Sei sulla pagina 1di 37

Istituto Comprensivo

«Malaspina Staffetti»

Istituto Comprensivo « Malaspina – Staffetti » a. s. 2015 / 2016
a. s. 2015 / 2016
a. s. 2015 / 2016
Istituto Comprensivo « Malaspina – Staffetti » a. s. 2015 / 2016
La Dirigente Scolastica Prof.ssa Iole Cimoli PRESIDENZA Segreteria Plesso Staffetti Viale Stazione Tel. 0585 -

La Dirigente Scolastica Prof.ssa Iole Cimoli

La Dirigente Scolastica Prof.ssa Iole Cimoli PRESIDENZA Segreteria Plesso Staffetti Viale Stazione Tel. 0585 - 41775
La Dirigente Scolastica Prof.ssa Iole Cimoli PRESIDENZA Segreteria Plesso Staffetti Viale Stazione Tel. 0585 - 41775

PRESIDENZA

Segreteria Plesso Staffetti

Viale Stazione

Tel. 0585 - 41775

Fax 0585 - 887291

e-mail: msic81800c@istruzione.it e-mail certificata: msic81800c@pec.istruzione.it

Plesso Malaspina: Via Palestro, 42 tel. 0585 - 42079 fax 0585 - 812865

Plesso Turano: - Primaria tel. 0585 - 488326

- Infanzia tel. 0585 - 488398

Gli uffici di segreteria sono aperti al pubblico tutte le mattine dalle h 11.00 alle h 13.00 e il

martedì pomeriggio dalle h 14.00 alle h 16.00

c/o il plesso Staffetti.

La Dirigente Scolastica riceve su appuntamento tutti i giorni.

sito web: www.malaspinastaffetti.gov.it

 ALFABETIZZAZIONE TOTALE al fine di imparare a condividere i beni della vita quali la
 ALFABETIZZAZIONE TOTALE al fine di imparare a condividere i beni della vita quali la
 ALFABETIZZAZIONE TOTALE al fine di imparare a condividere i beni della vita quali la

ALFABETIZZAZIONE TOTALE

al fine di imparare a condividere i beni della vita quali la salute,

la conoscenza, la bellezza, la fruizione estetica, la sicurezza

MAIEUTICA DELLA PERSONA al fine di favorire la capacità dello studente di dare senso alla varietà delle proprie esperienze, al fine di ridurre la frammentazione ed il carattere episodico che si rischia nel processo evolutivo

PROSPETTIVAINTERCULTURALE per

promuovere una nuova cittadinanza: il confronto,

l’intera-

zione e l’integrazione delle culture sono strumenti per valorizzare

l’unicità e la singolarità dell’identità culturale di ogni studente

ORIENTAMENTO CONSAPEVOLE al fine di prevenire la dispersione scolastica e potenziare l'inclusione così da garantire il successo formativo a tutti gli alunni, in armonia con gli interessi, le attitudini e le abilità di ciascuno.

Sulla base di questi capisaldi i nostri studenti, nel rispetto delle differenti età che sono presenti

all’interno dell’istituto, sono guidati a conseguire con naturalezza le seguenti competenze chiave di

cittadinanza evidenziate anche dalle direttive europee.

L’ attenzione alla persona che

valorizza

le diversità di tutti

alla persona che valorizza le diversità di tutti  IMPARARE AD IMPARARE : Organizzare consapevolmente il
alla persona che valorizza le diversità di tutti  IMPARARE AD IMPARARE : Organizzare consapevolmente il
alla persona che valorizza le diversità di tutti  IMPARARE AD IMPARARE : Organizzare consapevolmente il
alla persona che valorizza le diversità di tutti  IMPARARE AD IMPARARE : Organizzare consapevolmente il

IMPARARE AD IMPARARE:

Organizzare consapevolmente il proprio apprendimento individuando, scegliendo ed utilizzando autonomamente varie fonti e modalità di informazione e di formazione; attuare diverse strategie secondo il proprio metodo di studio e di lavoro; mantenere vive la curiosità e la

passione per la conoscenza

COMUNICARE:

comprendere messaggi di genere diverso (quotidiano, letterario, tecnico, scientifico) e di complessità diverse, trasmessi utilizzando linguaggi diversi

COLLABORARE E PARTECIPARE:

interagire in gruppo, comprendendo i diversi punti di vista, valorizzando le proprie e le altrui capacità, gestendo la conflittualità, contribuendo all’apprendimento comune ed alla realizzazione delle attività collettive, nel riconoscimento dei diritti fondamentali degli altri

CONVIVERE:

sviluppare le competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica (L. 107/15, art. 1 comma 7).

L’ alunno al centro del

processo formativo

Verifica e

valutazione

Prevenzione del disagio

scolastico e della dispersione

Orientamento e continuità tra i vari ordini di scuola

kjiohio

Collaborazione tra i vari

nodi della rete

formativa del

territorio

tra i vari nodi della rete formativa del territorio Pluralità degli interventi educativi formativi Competenze

Pluralità degli interventi educativi formativi

Competenze di cittadinanza

Promozione dei linguaggi

e degli strumenti specifici delle varie discipline

Relazione efficace

scuola-famiglia

GLI ASPETTI NORMATIVI

GLI ASPETTI NORMATIVI Il presente Piano dell’Offerta Formativa esplicita la progettazione curricolare, educativa ed

Il presente Piano dell’Offerta Formativa esplicita la progettazione curricolare, educativa

ed organizzativa che l’Istituto Comprensivo “Malaspina Staffetti” attua nell’ambito della

propria autonomia ( “Legge Bassanini” n. 59/97 e DPR 275/99), recependo i provve- dimenti normativi che si sono via via succeduti, tra i quali:

Legge n. 53 nel 2003: riforma della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado, con l'introduzione delle Indicazioni nazionali, gli OSA, le Attività Opzionali;

Settembre 2007: Nuove Indicazioni per il Curricolo;

Legge n. 169 del 30 ottobre 2008: istituisce l’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione ed introduce la valutazione del comportamento;

DPR 89/2009 e C.M. 31 del 18 aprile 2012: Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione;

Legge 107/2015: Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione.

ORGANI COLLEGIALI Gli ORGANI COLLEGIALI , istituiti per favorire la collaborazione tra tutte le componenti

ORGANI COLLEGIALI

Gli ORGANI COLLEGIALI, istituiti per favorire la collaborazione tra tutte le componenti del personale

scolastico e garantire l'esplicarsi delle rispettive potenzialità, sono così articolati:

CONSIGLIO D’ISTITUTO: dirigente scolastico, rappresentanti eletti dal personale ATA, rappresentanti eletti dai docenti, rappresentanti eletti da tutti i genitori.

COLLEGIO DOCENTI: dirigente scolastico e tutti i docenti della scuola, sia quelli a tempo indeterminato sia quelli a tempo determinato.

CONSIGLIO DI CLASSE (scuola secondaria): tutti i docenti della classe, tra i quali vengono nominati un coordinatore ed un segretario, ed i rappresentanti eletti dai genitori.

CONSIGLIO D'INTERCLASSE (Primaria): tutti i docenti delle classi, l'insegnante fiduciaria nominata Presidente e viene nominato un segretario; i rappresentanti dei genitori, nel numero di uno per classe.

CONSIGLIO D'INTERSEZIONE (Infanzia): tutti i docenti delle sezioni, tra i quali vengono nominati un presidente ed un segretario, ed i rappresentanti eletti dai genitori delle sezioni fino ad un massimo di quattro.

COMITATO DI VALUTAZIONE (infanzia e scuola secondaria): dirigente scolastico, tre docenti, due

rappresentanti dei genitori, un componente esterno individuato dall'ufficio scolastico regionale.

SICUREZZA E PREVENZIONE Un esperto esterno (RSPP) ha curato la messa a norma dei tre

SICUREZZA E PREVENZIONE

Un esperto esterno (RSPP) ha curato la messa a norma dei tre edifici scolastici e provveduto, ove fosse necessario, ad inviare le opportune segnalazioni di interventi ai competenti uffici comunali. Gli spazi interni dei plessi sono corredati di chiare segnalazioni delle vie di fuga e di estintori

funzionanti. Almeno due volte l’anno vengono effettuate prove di evacuazione degli interi

edifici secondo il Piano di emergenza e di evacuazione previsto dal D.M 26/8/92. E' stato introdotto anche il Documento di Valutazione dei Rischi e la Formazione

obbligatoria del personale (L. 626/94): tutto il personale che opera nella scuola segue un

corso di formazione e, subito nei primi giorni del nuovo anno scolastico, a tutte le classi vengono illustrati i comportamenti adeguati da tenere nelle varie circostanze di pericolo, le

vie di fuga ed il piano di evacuazione (Legge 125/2008).

La scuola intraprende altresì iniziative di formazione rivolte agli studenti, per promuovere la conoscenza delle tecniche di primo soccorso (Legge 107/2015).

Il CURRICOLO VERTICALE E

LE COMPETENZE

Il CURRICOLO VERTICALE E LE COMPETENZE La COSTRUZIONE DEL CURRICOLO è il processo attraverso il quale
Il CURRICOLO VERTICALE E LE COMPETENZE La COSTRUZIONE DEL CURRICOLO è il processo attraverso il quale

La COSTRUZIONE DEL CURRICOLO è il processo attraverso il quale si

sviluppano e organizzano la ricerca e l’innovazione educativa.

In allegato al POF, è possibile visionare il nostro curricolo d’Istituto, con riferimento:

al profilo dello studente al termine del primo ciclo d’istruzione in termini di profilo dello studente al termine del primo ciclo d’istruzione in termini di

competenze trasversali;

ai traguardi per lo sviluppo delle competenze , con relativi descrittori; traguardi per lo sviluppo delle competenze, con relativi descrittori;

agli obiettivi di apprendimento per assi disciplinari. obiettivi di apprendimento per assi disciplinari.

ASSI CULTURALI ASSE DELLE LINGUE italiano, lingue straniere ASSE MATEMATICO – SCIENTIFICO – TECNOLOGICO scienze,
ASSI CULTURALI
ASSE DELLE LINGUE
italiano, lingue straniere
ASSE MATEMATICO – SCIENTIFICO – TECNOLOGICO
scienze,

ASSE OPERATIVO – CR EATIVO CREATIVO

ASSE STORICO – GEOGRAFICO GEOGRAFICO

matematica, tecnologia

EATIVO ASSE STORICO – GEOGRAFICO matematica, tecnologia musica, arte e immagine, scienze motorie storia, geografia,

musica, arte e immagine, scienze

motorie

tecnologia musica, arte e immagine, scienze motorie storia, geografia, IRC Tutte le discipline concorrono alla

storia, geografia, IRC

Tutte le discipline concorrono alla formazione delle competenze seguendo la filosofia degli assi culturali, dove le conoscenze si trasformano appunto in abilità trasversali.

Riuniti per dipartimenti disciplinari, i docenti adottano strategie comuni ispirate agli assi

culturali di riferimento e costruiscono prove di verifica per la valutazione delle competenze acquisite.

COMPETENZE DISCIPLINARI Le competenze disciplinari sono regolate dalle INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO assorbite,

COMPETENZE DISCIPLINARI

Le competenze disciplinari sono regolate dalle

DISCIPLINARI Le competenze disciplinari sono regolate dalle INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO assorbite, in regime

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO

assorbite, in regime di autonomia, dalla nostra proposta d’Istituto declinata attraverso il

CURRICOLO VERTICALE e gli ASSI CULTURALI.

Nella progettazione educativo-didattica, il nostro Istituto ha stabilito di monitorare, in

entrata ed in uscita della Scuola Secondaria di Primo Grado, tra i tanti obiettivi di apprendimento, i seguenti:

2.2.1. CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA

2.2.2. CAPACITA’ LOGICO-OPERATIVE

Tali obiettivi sono valutati con l’utilizzo di una prova Invalsi scelta tra quelle somministrate negli anni precedenti: la medesima per un triennio.

COMPETENZE DIGITALI Nell’ ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) , che prevede l’introduzione delle

COMPETENZE DIGITALI

Nell’ ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), che prevede l’introduzione delle nuove tecnologie nelle scuole e la diffusione dell’idea di apprendimento

permanente (life-long learning), la nostra scuola ha già intrapreso alcune azioni per

adempiere quanto previsto, nell’ambito della dematerializzazione dei servizi come:

il sito, mezzo principale per la comunicazione scuola-famiglia

il registro elettronico

la connessione wireless ad Internet estesa all’ intero edificio

computer

LIM

proiettori interattivi.

E’ stata anche individuata la docente che rivestirà la figura di Animatore Digitale, che,

insieme al Dirigente Scolastico e al DSGA, avrà un ruolo strategico nella diffusione dell’ innovazione a scuola:

Formazione interna (ad es. con laboratori formativi)

Coinvolgimento della comunità scolastica ( ad es. workshop ed altre attività anche

aperte alle famiglie e al territorio)

Creazione di soluzioni innovative ( ad es. proporre la pratica di una metodologia

comune per diffondere la pratica della tecnologia nei vari ambienti scolastici)

PNDS

PNDS Il Piano Nazionale della Scuola Digitale (PNSD) è stato adottato e presentato il 27 ottobre

Il Piano Nazionale della Scuola Digitale (PNSD) è stato adottato e presentato il 27

ottobre 2015, con decreto del MIUR prot. 851. E' un documento pensato appunto per

guidare le scuole in un percorso di innovazione e digitalizzazione, ha funzione di

indirizzo: punta a introdurre le nuove tecnologie nelle scuole, a diffondere l’idea di apprendimento permanente e a estendere il concetto di scuola dal luogo fisico a spazi

di apprendimento virtuali.

Il PNSD opera in 3 ambiti:

1) STRUMENTI: accesso; spazi e ambienti per l'apprendimento; identità digitale; amministrazione digitale. 2) COMPETENZE E CONTENUTI: competenze degli studenti; digitale, imprenditorialità e lavoro; contenuti digitali.

3) FORMAZIONE ACCOMPAGNAMENTO: formazione del personale, accompagnamento.

In linea con quanto sopra, il nostro Istituto ha posto la propria candidatura al bando

PON AMBIENTI DIGITALI

CERTIFICAZIONE COMPETENZE Alla conclusione del primo ciclo d’istruzione, a lla Scuola Secondaria di Primo Grado

CERTIFICAZIONE COMPETENZE

CERTIFICAZIONE COMPETENZE Alla conclusione del primo ciclo d’istruzione, a lla Scuola Secondaria di Primo Grado spetta

Alla conclusione del primo ciclo d’istruzione, alla Scuola Secondaria di Primo Grado

spetta il compito di stilare il documento

«Certificazione delle Competenze»

stilare il documento « Certificazione delle Competenze » La definizione di “ competenza ” alla cui

La definizione di “competenza” alla cui acquisizione tende il nostro Istituto è:

Sapersi orientare autonomamente e individuare

strategie per la soluzione dei problemi

Apprendere a fare ciò che non si sa fare, facendolo

Viaggi d’ istruzione In base ai criteri generali stabiliti dal Consiglio d’Istituto ed alle proposte

Viaggi d’ istruzione

In base ai criteri generali stabiliti dal Consiglio d’Istituto ed alle proposte discusse e deliberate nel Collegio Docenti, nonché alle situazioni contingenti, la nostra scuola ha sempre presentato all’interno della propria offerta formativa attività legate alle visite guidate ed ai viaggi d’istruzione, che costituiscano un punto di forza del processo

educativo, in quanto tali occasioni rappresentano momenti altamente aggreganti

e favoriscono il conseguimento di quellautonomia di cui cominciano ad avvertire l’esigenza i ragazzi nella loro crescita.

Ogni consiglio di classe propone visite o viaggi d’istruzione tenendo conto non solo degli

aspetti didattici, ma anche delle caratteristiche peculiari delle proprie classi, con potere sovrano di ammissione/esclusione degli alunni, valutati collegialmente sulla base del

comportamento. Le varie proposte vengono quindi presentate in sede collegiale, ove se

ne discute l’approvazione; i referenti dei viaggi d’istruzione dei due plessi ne curano poi

l’organizzazione secondo i parametri previsti.

C

R

I

T

E

R

I

C R I T E R I

Il territorio

VOLONTARIATO REGIONE PROVINCIA Istituto COMUNE Comprensivo ASL «MALASPINA STAFFETTI» FORZE ALTRE SCUOLE
VOLONTARIATO
REGIONE
PROVINCIA
Istituto
COMUNE
Comprensivo
ASL
«MALASPINA
STAFFETTI»
FORZE
ALTRE SCUOLE
DELL’ORDINE
ASSOCIAZIONI
MASS MEDIA
Attività Attività formative formative  CONTINUITA’ e ORIENTAMENTO: progetto di raccordo pedagogico, curricolare

Attività Attività formative formative

CONTINUITA’ e ORIENTAMENTO: progetto di raccordo pedagogico, curricolare ed organizzativo tra i vari ordini di scuola per garantire agli alunni un percorso formativo completo tramite scelte consapevoli.

POTENZIAMENTO LINGUISTICO: approfondimento della lingua straniera tramite viaggi di istruzione, gemellaggi, certificazioni internazionali, laboratori creativi, conversazioni

con madrelingua, cineforum, spettacoli teatrali.

STRUMENTO MUSICALE: insegnamento di uno strumento musicale a scelta tra il pianoforte e la chitarra per alcune classi del tempo prolungato. Laboratorio musicale in orario extracurricolare.

Attività formative

INCLUSIONE

Attività formative  INCLUSIONE INTERCULTURA E ducazione alla diversità ed al rispetto dei diversi punti di

INTERCULTURA

Educazione alla diversità ed al rispetto dei diversi punti

di vista per la costruzione di nuova e più autentica

solidarietà, con particolare riguardo nei confronti degli

alunni stranieri.

SPORTELLO PSICO-PEDAGOGICO

Prevenzione del disagio scolastico tramite consulenza

e colloqui con psicologi e pedagogisti.

BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

Elaborazione di piani didattici personalizzati che tengano conto dei diritti dei disabili (L. 104/92), dei DSA (L. 170/2010) e degli alunni in svantaggio socio-

economico, linguistico e culturale.

L’ASPETTO ORGANIZZATIVO Un unico Istituto , nato dall’accorpamento delle scuole “M . Malaspina” e “L

L’ASPETTO ORGANIZZATIVO

Un unico Istituto, nato dall’accorpamento delle scuole “M. Malaspina” e “L. Staffetti” unificate il 1 Settembre 1999 e della scuola “De Amicis” accorpata il 1 settembre 2010:

questo è l’istituto Comprensivo

Malaspina Staffetti Esso è dislocato nei tre edifici che ospitavano le tre scuole prima dell’aggregazione.

PLESSO «DE AMICIS»

E’ situato nella frazione di Turano, in via Aurelia Sud n. 235, in zona di periferia. Si

compone di:

7 aule per la normale attività didattica

Palestra

Cucina

Refettorio

Locale per materiale di pulizia

Giardino

Cortile esterno

PLESSO MALASPINA

E’ situato nel centro della città e occupa tre piani di un’ampia ala di un palazzo del tardo

‘500, posto all’incrocio di via Palestro con via XXVII Aprile. Le varie ristrutturazioni dell’ im- mobile sono servite a rendere l’edificio scolastico rispettoso delle norme di sicurezza e l’in-

terno più accogliente e funzionale ai bisogni del servizio scolastico. Esso si compone di:

20 aule per la normale attività didattica

Laboratorio linguistico

Laboratorio informatico

Biblioteca

Palestra

Aula magna

Sala insegnanti e ricevimento genitori

Uffici di presidenza e segreteria

Archivio

Laboratorio audiovisivi

Aula maestà

Aule speciali per lavoro personalizzato

Aula di inglese

Spazio scuola

Servizi igienici multipli per piano

Cortile interno

personalizzato  Aula di inglese  Spazio scuola  Servizi igienici multipli per piano  Cortile

PLESSO STAFFETTI

Si trova in viale Stazione, in un edificio appositamente costruito nel 1960. Ristrutturato più

volte negli ultimi anni, vi è installato un nuovo impianto antincendio, sono state abbattute

tutte le barriere architettoniche, dispone di un ascensore e quasi tutte le aule sono state molto ampliate. Esso si compone di:

tutte le aule sono state molto ampliate. Esso si compone di:  16 aule per la

16 aule per la normale attività didattica

Aula per proiezione audiovisivi

Laboratorio scientifico in corso di completamento

Laboratorio di informatica

Biblioteca

Aula francese

Aule tecniche di tranquillità e consapevolezza

Aula per Educazione artistica e laboratorio di ceramica

2 palestre con annesso locale di infermeria

Aula magna / teatro

Sala insegnanti e ricevimento genitori

Servizi igienici multipli per ogni piano

Uffici di presidenza, vicepresidenza e segreteria

Archivi e magazzini

Piazzali esterni

Parcheggio auto

 Uffici di presidenza, vicepresidenza e segreteria  Archivi e magazzini  Piazzali esterni  Parcheggio

RISORSE UMANE

DE AMICIS
DE AMICIS
RISORSE UMANE DE AMICIS INFANZIA : 2 SEZIONI PRIMARIA: 5 CLASSI ALUNNI INFANZIA: 52 ALUNNI PRIMARIA:

INFANZIA:

2 SEZIONI

PRIMARIA:

5 CLASSI

ALUNNI

INFANZIA:

52

ALUNNI

PRIMARIA:

94

MALASPINA
MALASPINA

10 CLASSI

206

ALUNNI

STAFFETTI
STAFFETTI
CLASSI ALUNNI INFANZIA: 52 ALUNNI PRIMARIA: 94 MALASPINA 10 CLASSI 206 ALUNNI STAFFETTI 20 CLASSI 457

20 CLASSI

457

ALUNNI

ORGANICO SCUOLA

ORGANICO SCUOLA 1 DIRIGENTE SCOLASTICO 1 13 4 75 DIRETTORE COLLABORATORI ASSISTENTI DOCENTI AMMINISTRATIVO
1 DIRIGENTE SCOLASTICO 1 13 4 75 DIRETTORE COLLABORATORI ASSISTENTI DOCENTI AMMINISTRATIVO SCOLASTICI
1
DIRIGENTE SCOLASTICO
1
13
4
75
DIRETTORE
COLLABORATORI
ASSISTENTI
DOCENTI
AMMINISTRATIVO
SCOLASTICI
AMMINISTRATIVI

ORGANIGRAMMA A.S. 2015 - 2016

ORGANIGRAMMA A.S. 2015 - 2016 CONSIGLIO D’ISTITUTO DIRIGENTE SCOLASTICA PROF. SSA IOLE CIMOLI RSPP PAOLO AMORFINI
CONSIGLIO D’ISTITUTO DIRIGENTE SCOLASTICA PROF. SSA IOLE CIMOLI RSPP PAOLO AMORFINI DSGA COLLEGIO DOCENTE VICARIO
CONSIGLIO D’ISTITUTO
DIRIGENTE SCOLASTICA
PROF. SSA IOLE CIMOLI
RSPP
PAOLO AMORFINI
DSGA
COLLEGIO
DOCENTE VICARIO
ORNELLA MAZZUCA
DOCENTI
UFF. ALUNNI
FUNZIONI
STRUMENTALI
UFF. PATRIMONIO
REFERENTI
COORD.
COLLAB.
PROGETTI
PRIMARIA
PRESIDENZA
UFF. PERSONALE
REF. DIP.
DISCILINARI
DOCENTI
UFF. PROTOCOLLO
COORD.
PRIMARIA
INFANZIA
COMMISSIONI
COLLAB. SCOLASTICI
DOC. SECOND. 1° GRADO
DOCENTI
INFANZIA

INFANZIA

Dalle h 8.00 alle h 16.00 dal

lunedì al venerdì; il sabato

a casa

8.00 alle h 16.00 dal lunedì al venerdì; il sabato a casa TEMPI SCUOLA ATTIVATI PRIMARIA

TEMPI

SCUOLA

ATTIVATI

lunedì al venerdì; il sabato a casa TEMPI SCUOLA ATTIVATI PRIMARIA 30 ore settimanali distribuite su

PRIMARIA

30 ore settimanali distribuite su 5 giorni, dalle h 8.00 alle h 13.00;

il martedì ed il giovedì uscita

pomeridiana alle ore 16.00. Il sabato a casa

SECONDARIA DI I GRADO

30 ore settimanali distribuite su 6

giorni, dalle ore 7.55 alle ore 12.55

30 ore settimanali distribuite su 5 giorni, dalle ore 7.55 alle ore 13.55; il sabato a casa

36 ore settimanali distribuite su 6

giorni, dalle ore 7.55 alle ore 12.55;

il martedì

pomeridiana alle ore 15.55

ed il giovedì uscita

distribuite su 6 giorni, dalle ore 7.55 alle ore 12.55; il martedì pomeridiana alle ore 15.55

Figure strumentali e collaboratori

Figure strumentali e collaboratori

I nostri

docenti

I nostri docenti SCUOLA DELL’INFANZIA Borghini M. Paola Bogazzi Giuditta Paoletti Rita Piccinini Giovanna Sabbatini
I nostri docenti SCUOLA DELL’INFANZIA Borghini M. Paola Bogazzi Giuditta Paoletti Rita Piccinini Giovanna Sabbatini

SCUOLA DELL’INFANZIA

Borghini M. Paola

Bogazzi Giuditta Paoletti Rita Piccinini Giovanna Sabbatini Carla

Senise Giulia

SCUOLA PRIMARIA

Antognetti Brunella Bruni M. Teresa Furfori Elena

Gargiulo Marianna

Lorenzetti Gabriella

Silvestri Valentina Mosti Tiziana Nicolai Marilena Panfietti Arianna Pennoni Daniela Principe Antonella Rossi Lucia

I nostri docenti

SECONDARIA DI I GRADO

I nostri docenti SECONDARIA DI I GRADO

Organico Potenziato

Organico Potenziato Secondo quanto previsto dalla Legge 107/2015, al nostro Istituto sono stati assegnati cinque docenti

Secondo quanto previsto dalla Legge 107/2015, al nostro Istituto sono stati assegnati

cinque docenti di organico potenziato. È da segnalare che, in base alla situazione emersa dal Rav, erano stati richiesti insegnanti per altre aree disciplinari rispetto a quelli

che poi ci sono stati assegnati: secondo la logica del Rav, tali richieste originarie sono da

ritenersi prioritarie in una nuova eventuale riassegnazione. Questi nuovi docenti tuttavia hanno presentato dei progetti legati agli obiettivi di sviluppo che la nostra scuola intende perseguire:

Strumentalizziamoci L’inglese per tutti Scenografia…e non solo Dal disegno artistico al disegno tecnico Dal segno
Strumentalizziamoci
L’inglese per tutti
Scenografia…e non solo
Dal disegno artistico al disegno tecnico
Dal segno al disegno

I nostri progetti (SECONDARIA DI I GRADO)

CURRICOLARI

I nostri progetti ( SECONDARIA DI I GRADO ) CURRICOLARI
I nostri progetti ( SECONDARIA DI I GRADO ) CURRICOLARI

I

nostri progetti (SECONDARIA DI I GRADO)

CURRICOLARI

I nostri progetti ( SECONDARIA DI I GRADO ) CURRICOLARI
I nostri progetti ( SECONDARIA DI I GRADO ) CURRICOLARI

I nostri progetti (SECONDARIA DI I GRADO)

EXTRACURRICOLARI

I nostri progetti ( SECONDARIA DI I GRADO ) EXTRACURRICOLARI
I nostri progetti ( SECONDARIA DI I GRADO ) EXTRACURRICOLARI

I nostri progetti

(Infanzia e Primaria)

CURRICOLARI

I nostri progetti (Infanzia e Primaria) CURRICOLARI
I nostri progetti (Infanzia e Primaria) CURRICOLARI

Flessibilità progettuale

Flessibilità progettuale In relazione ai progetti, il nostro Istituto, ispirandosi alla dinamicità e flessibilità

In relazione ai progetti, il nostro Istituto, ispirandosi alla dinamicità e flessibilità auspicate anche dalle recenti indicazioni ministeriali, valuterà l'opportunità di mettere in atto altre attività progettuali che dovessero essere ritenute coerenti con la mission e la vision illustrate nel presente Pof. Ci si riferisce a progetti in stato

di quiescenza, come ad esempio:

l'avvio di un percorso di istruzione domiciliare

progetti specifici che rispondano a stimoli

provenienti dal territorio

progetti proposti dal Comitato Genitori

Il Comitato Genitori

Il Comitato Genitori Da molti anni ormai nella nostra scuola è presente e operativo il Comitato

Da molti anni ormai nella nostra scuola è presente e operativo il Comitato Genitori, composto da un numero variabile di genitori che, in maniera volontaria, collaborano con la scuola offrendo

servizi di vario tipo, tra i quali:

raccolta fondi per acquisto materiale didattico e arredo scolasticocon la scuola offrendo servizi di vario tipo, tra i quali: attività di manutenzione dei locali

attività di manutenzione dei locali scolasticifondi per acquisto materiale didattico e arredo scolastico organizzazione di eventi a carattere ricreativo, sociale e

organizzazione di eventi a carattere ricreativo, sociale e sportivoquali: raccolta fondi per acquisto materiale didattico e arredo scolastico attività di manutenzione dei locali scolastici

Istituto Comprensivo

«Malaspina-Staffetti»

Viale della Stazione - 54100 Massa (MS) Tel. 0585 41775 - Fax 0585 887291

e-mail: msic81800c@istruzione.it

PEC: msic81800c@pec.istruzione.it

41775 - Fax 0585 887291 e-mail: msic81800c@istruzione.it PEC: msic81800c@pec.istruzione.it una finestra aperta sul mondo

una

finestra aperta sul mondo