Sei sulla pagina 1di 28

Oyster Perpetual

COSMOGRAPH DAYTONA

Oyster, 40 mm, acciaio e oro giallo

COSMOGRAPH
DAYTONA

Il Cosmograph Daytona, lanciato nel 1963, stato progettato per


rispondere alle necessit dei piloti professionisti. Il movimento
cronografico brevettato e la lunetta con scala tachimetrica
consentono ai piloti l'esatta misurazione della velocit media fino
a 400 chilometri orari o - a scelta - miglia orarie. Un'icona che
nome e funzioni legano da sempre all'universo degli sport
automobilistici e delle prestazioni elevate.

Referenza
116523

CASSA

MOVIMENTO

BRACCIALE

CASSA
Oyster, 40 mm, acciaio e oro giallo

MOVIMENTO
Perpetual, cronografo meccanico, a carica
automatica

BRACCIALE
Oyster (3 file), maglie piatte

ARCHITETTURA OYSTER
Carrure monoblocco, fondello e corona
entrambi a vite
DIAMETRO
40 mm
MATERIALE
Rolesor giallo (combinazione di acciaio 904L
e oro giallo 18 ct.)
LUNETTA
Fissa con scala tachimetrica incisa, in oro
giallo 18 ct.
CORONA DI CARICA
A vite, con sistema di tripla
impermeabilizzazione Triplock
VETRO
Zaffiro antiscalfitture
IMPERMEABILIT
Impermeabile fino a 100 metri

CALIBRO
4130, Manifattura Rolex
FUNZIONI
Ore e minuti al centro, piccoli secondi a ore 6.
Cronografo a 1/8 di secondo mediante
lancetta centrale, contatore 30 minuti a ore 3,
contatore 12 ore a ore 9. Arresto dei secondi
per una regolazione precisa dell'ora
ORGANO REGOLATORE
Spirale Parachrom blu paramagnetica
CARICA
Automatica bidirezionale con rotore Perpetual

MATERIALE
Rolesor giallo (combinazione di acciaio 904L
e oro giallo 18 ct.)
FERMAGLIO
Fermaglio di sicurezza Oysterlock con
chiusura pieghevole e maglia di prolunga
rapida Easylink di 5 mm

QUADRANTE
QUADRANTE
Nero
DETTAGLI
Quadrante con contatori azzurrati

CERTIFICAZIONE
CERTIFICAZIONE
Cronometro Superlativo (COSC +
certificazione Rolex dopo la messa in cassa)

Il punto d'arrivo del cronografo

COSMOGRAPH
DAYTONA

LOyster Perpetual Cosmograph Daytona il punto darrivo del cronografo


secondo Rolex. un orologio di alte prestazioni, preciso, leggibile,
robusto, affidabile, impermeabile e automatico, oltre che comodo da
indossare, elegante, intramontabile ed estremamente prestigioso. Frutto di
unalchimia tra forma e funzione che non ha eguali, a giudicare dal suo
successo e dalla sua fama planetaria, oggi rappresenta il punto darrivo
del cronografo per diversi motivi. A cinquantanni dal suo lancio nel 1963,
questa forma di perfezione il risultato di una lunga maturazione. Tutte le
diciture che compaiono sul quadrante sono una garanzia delle sue
prestazioni: sono state aggiunte una a una, seguendo levoluzione del
segnatempo. Inizialmente solo Cosmograph, oggi Oyster, Perpetual,
Cosmograph, Daytona, Superlative Chronometer Officially Certified.
La cronaca di un mito dellorologeria.

1963

COSMOGRAPH,
IL CRONOGRAFO
DEL FUTURO
Nel 1963, Rolex presenta un cronografo di nuova generazione: il
Cosmograph, dedicato ai piloti automobilistici. Il nome fuori dal comune,
inventato da Rolex, lascia immediatamente intendere che si tratta di un
modello notevolmente diverso e lo stesso dice lestetica, con il suo look
altrettanto inedito. I contatori del cronografo risaltano nitidamente sul
quadrante per via del colore fortemente in contrasto, come il nero sul
quadrante chiaro o il colore chiaro sul quadrante nero. La scala
tachimetrica, ossia la scala graduata che permette di determinare la
velocit media su una data distanza mediante la lancetta dei secondi
cronografici, abbandona il quadrante, che risulta pi grande e pi
immediato, e si sposta sulla circonferenza della lunetta. Queste
particolarit, che per Rolex sono spesso il frutto di considerazioni
funzionali, permettono di migliorare notevolmente la leggibilit delle
funzioni del cronografo, una delle sfide di quei tempi. Oltre a ci,
conferiscono al Cosmograph un look tecnico e sportivo immediatamente
riconoscibile e lo inseriscono naturalmente nella famiglia degli orologi
Professionali, creata da Rolex dieci anni prima nel 1953, insieme ai
modelli come lExplorer dedicato agli esploratori e agli alpinisti, o il
Submariner, appositamente progettato per le immersioni.

1965

LUNETTA NERA E
PULSANTI A VITE
Il Cosmograph subisce unimportante evoluzione nel 1965, con una
versione che introduce i pulsanti del cronografo a vite al posto dei pulsanti
a pompa del modello originale. I pulsanti a vite completano il concetto
dellOyster e prevengono qualsiasi manipolazione accidentale. Per
indicare chiaramente che limpermeabilit stata migliorata, la dicitura
Oyster fa la sua comparsa su tutti i quadranti, completando la dicitura
Cosmograph. Unulteriore novit rappresentata dalla lunetta
tachimetrica dotata di un disco nero in plexiglas e di una scala graduata
in bianco, sempre allo scopo di migliorare la leggibilit.

1988

CARICA AUTOMATICA
E CRONOMETRO
SUPERLATIVO
Con lavvento dei movimenti al quarzo negli anni '60 e '70, Rolex rimane
fedele allorologio meccanico e al Cosmograph Daytona, e si dedica a
preparare le future evoluzioni del segnatempo. Nel 1988, il Daytona
diviene automatico. Rolex opta per un movimento cronografo automatico
di qualit disponibile sul mercato, ma lo modifica sostituendo il cinquanta
per cento dei componenti con elementi specificatamente progettati per i
suoi movimenti, per renderlo conforme alle specifiche severe.
Risultato? Il nuovo calibro 4030 dotato, tra laltro, di un cuore Rolex,
un organo regolatore con bilanciere a inerzia variabile, dadi di regolazione
Microstella e spirale a curva Breguet, e del modulo di carica automatica
Perpetual, inventato dal Marchio nel 1931. Questo movimento, del resto,
sistematicamente sottoposto alla certificazione ufficiale per ottenere il
titolo di Cronometro, garanzia di precisione superiore. A questo punto, il
nuovo modello pu esibire sul quadrante di tutti i suoi esemplari non solo
le diciture Oyster Perpetual Cosmograph Daytona, ma anche Superlative
Chronometer Officially Certified.

2000

UN NUOVO STANDARD
DI CRONOGRAFO
Difficile immaginare un evento pi simbolico del passaggio al nuovo
millennio per accogliere luscita di una versione interamente rinnovata del
Cosmograph Daytona. Questo nuovo modello presentato da Rolex nel
2000, proprio come il primo Cosmograph a suo tempo, incarna il
cronografo del futuro.
Sul piano estetico, sinserisce deliberatamente nel prolungamento di
quello del 1988, di cui perfeziona ulteriormente il design iconico e
immediatamente riconoscibile, con le sue linee sottili e forti al tempo
stesso e con la sua ergonomia sapientemente studiata. Mentre il
cronografo Rolex del 1963 rappresentava uninnovazione per via
dellestetica essenziale che agevolava la leggibilit delle funzioni, le novit
dellOyster Perpetual Cosmograph Daytona del nuovo millennio si celano
essenzialmente allinterno della cassa.
Il modello dotato di un movimento cronografo automatico di nuova
generazione, appositamente progettato e realizzato per questo
segnatempo: il calibro 4130. Esempio di maestria ingegneristica e
micromeccanica, ricco di soluzioni tecniche innovative e brevettate,
questo movimento ad alte prestazioni simpone come un nuovo standard
di cronografo automatico di altissimo livello in termini di robustezza,
affidabilit e precisione, ma anche di facilit di manutenzione.

2013

LE NOZZE DEL DAYTONA


E DEL PLATINO
Nei suoi cinquantanni di vita, il Cosmograph Daytona non ha mai smesso
di svilupparsi per raggiungere, oggi, uno status che non ha eguali nel
firmamento dei cronografi sportivi. Lultima evoluzione in ordine di data,
nel 2013, propone per la prima volta una versione dellOyster della
gamma Professionale in platino, il pi nobile dei metalli preziosi, con il
quadrante blu ghiaccio esclusivo e caratteristico degli orologi Rolex
realizzati in questo metallo. Inoltre, dotato di una spettacolare lunetta
monoblocco Cerachrom, uninnovazione Rolex dalle straordinarie
propriet di resistenza e dallestetica incomparabile.

Rolex e gli sport automobilistici

IL LUOGO

La citt di Daytona, in Florida, entrata nella storia come la capitale mondiale della velocit. Sin
dal 1903, la spiaggia stata teatro di gare automobilistiche e numerosi record di velocit sono
stati stabiliti uno dopo laltro nel corso degli anni proprio in questo luogo, il pi importante dei
quali ha toccato i 450 km/h nel 1935. Daytona considerata ancor oggi negli Stati Uniti come il
centro mondiale delle gare automobilistiche. LInternational Speedway Corporation, che ha
sede proprio a Daytona, dirige tredici circuiti americani tra cui il mitico Daytona International
Speedway, che stato allorigine della sua fondazione. Daytona ospita anche le organizzazioni
della NASCAR e del GRAND AM.

10

LE GARE SULLA SPIAGGIA SONO


ESTREMAMENTE SPETTACOLARI
E SEGUITE DA CENTINAIA
DI SPETTATORI.

11

1903 - 1935

I RE DELLA VELOCIT
Dal 1903 al 1935, la spiaggia di sabbia dura di Daytona in Florida diventa
celebre nel mondo intero come il luogo perfetto per battere i record di
velocit. Vi sono stati stabiliti addirittura ottanta record ufficiali, di cui
quattordici record mondiali di velocit. A seguito di questi successi della
meccanica di risonanza planetaria, Daytona acquista rapidamente il titolo
di capitale mondiale della velocit. Una gara sfrenata che culminer nel
marzo 1935 con il record del britannico Sir Malcolm Campbell e del suo
celebre bolide Bluebird, a 445 km/h (276 miglia allora). Sir Campbell,
qualche mese dopo, superer il traguardo mitico delle 300 miglia allora
(482 km/h), ma a Bonneville Salt Flats, nello Utah. Dallinizio degli anni '30,
colui che era destinato a entrare nella storia come il re della velocit
indossa un Rolex Oyster. Il primo Testimonial Rolex nellambito degli sport
automobilistici profondamente legato a Daytona.

I bolidi pi veloci di Daytona: la Triplex verde di Ray Keech (1928),


la Sunbeam Mystery S rossa (1927) e la Golden Arrow (1929)
di Henry Segrave e i modelli Bluebird del 1932 e del 1935
di Malcolm Campbell con i quali questultimo ha stabilito diversi
record di velocit.
Malcolm Campbell nella sua Bluebird del 1935.

12

1936 - 1959

UN CIRCUITO DI SABBIA
UNICO AL MONDO
Il trasferimento nello Utah delle prove dei record di velocit terrestre non
interrompe la storia damore tra Daytona e gli sport automobilistici.
Dal 1936, vengono organizzate in questo luogo gare uniche al mondo,
grazie alle quali Daytona conserva il suo status di citt dellautomobilismo.
Si avvicina lera doro delle gare stock car, dove le vetture di serie si
affrontano su un tracciato ovale che per met occupa la spiaggia e per
met una strada stretta parallela alloceano. Dal 1937, questo improbabile
circuito attira anche il Campionato americano di moto su duecento miglia,
che diventer poi un classico con il nome di Daytona 200. Le gare sulla
spiaggia sono estremamente spettacolari e seguite da centinaia di
spettatori, che presto trovano posto a sedere sulle gradinate di legno
posizionate in corrispondenza delle curve di sabbia, dove alcuni
concorrenti escono di pista, finendo nelloceano.

Verso la met degli anni '50, un progetto ambizioso: la costruzione


di un circuito permanente in cemento per le gare di velocit,
il Daytona International Speedway.

13

1959 - 2013

IL TEMPIO DELLE GARE


AUTOMOBILISTICHE
Quando stato inaugurato nel 1959, il Daytona International Speedway
per lepoca il circuito pi veloce degli Stati Uniti e uno dei primi Super
Speedway (anello di velocit) del mondo. La sua progettazione inedita
totalmente basata sulla velocit, con curve inclinate di 31, ossia oltre
dieci metri di dislivello. Una simile inclinazione permette di affrontare le
curve ad altissima velocit senza rischiare di essere proiettati fuori dal
circuito dalla forza centrifuga, e offre agli spettatori una vista completa
della gara da qualunque posizione sulle gradinate.
Il circuito comprende, inoltre, un percorso stradale allinterno del
gigantesco anello di velocit, per accogliere le gare di sport e di moto,
che abbina un tracciato classico e un ovale con curve inclinate uniche al
mondo.
Da questo concetto innovativo nasce la gara destinata a diventare la
Rolex 24 At Daytona, una delle prove di resistenza pi prestigiose del
mondo. La prima edizione si svolge nel 1962, solo un anno prima del
lancio del Cosmograph Daytona di Rolex. A quei tempi Rolex Orologio
Ufficiale del Daytona International Speedway e per sottolineare il proprio
legame con il circuito americano, cambia il nome del proprio orologio in
Cosmograph Daytona.

La Rolex 24 At Daytona, universalmente nota come The Rolex, apre la


stagione automobilistica internazionale. La gara mette alla prova i limiti
massimi delluomo e della macchina, per ben due giri dellorologio.

14

4130

UN MOVIMENTO
SUPERLATIVO
Il movimento cronografo 4130 del Daytona, disegnato e prodotto
interamente da Rolex, l'incarnazione dello spirito innovativo e del
savoirfaire del Marchio. Grazie alle sue prestazioni, alla sua precisione
e alla sua affidabilit, questa meraviglia della tecnologia ha imposto un
nuovo standard per i cronografi a carica automatica.

17

4130

FRIZIONE VERTICALE
E PRECISIONE
Il Cosmograph Daytona animato dal calibro 4130, un movimento
cronografo a carica automatica di nuova generazione interamente
disegnato e prodotto all'interno della Casa. Ricco di elementi innovativi
e soluzioni tecniche brevettate, questo movimento ad alte prestazioni ha
stabilito un nuovo standard per i cronografi di lusso a carica automatica
in fatto di robustezza, affidabilit, efficienza, precisione e facilit di
manutenzione.
Il calibro 4130 deve principalmente il suo elevato livello di performance
all'impiego di una frizione verticale anzich laterale per l'attivazione del
cronografo. Questo nuovo dispositivo costituito da due dischi
sovrapposti che operano insieme per frizione entrando in contatto diretto
e offrono vantaggi significativi: l'attivazione e l'arresto estremamente
precisi della fluidissima lancetta dei secondi del cronografo non appena
viene spinto il pulsante e la capacit del cronografo di funzionare per
lunghi periodi senza ripercussioni negative sulla precisione dell'orologio.

18

4130

FRIZIONE VERTICALE
E PRECISIONE
Con il calibro 4130, gli ingegneri Rolex sono riusciti a ridurre del 60%
il numero di componenti del meccanismo cronografico. Hanno lavorato
in particolare sulla semplificazione dei contatori dei minuti e delle ore,
integrando in un singolo modulo due meccanismi tradizionalmente distinti
situati sui due lati del movimento. Il nuovo contatore congiunto posto
su un solo lato del movimento e dotato di una frizione decentrata. Questa
nuova soluzione brevettata consente di ridurre da cinque a uno il numero
di interventi mediante viti eccentriche richiesti per regolare il cronometro.
Lo spazio risparmiato permette inoltre di ospitare una molla motrice di
dimensioni pi grandi, capace di estendere la riserva di carica da 50 a 72
ore. Fonte di energia dell'orologio, la molla di carica pu essere sostituita
senza smontare l'intero movimento. La performance del meccanismo a
carica automatica stata ulteriormente potenziata grazie a un sistema di
rotelle contrarie di nuova generazione, che consentono una pi efficace
carica bidirezionale.

19

L'organo regolatore, cuore e mente dell'orologio e garante della sua


precisione, ha anch'esso tratto vantaggio dalle innovazioni apportate.
Un bilanciere pi grande, dotato del sistema di regolazione micrometrica
Rolex con dadi Microstella, contribuisce alla precisione del movimento.
Nel rispetto dell'architettura dei calibri Rolex, il nuovo movimento
sostenuto da un ponte passante fissato a entrambe le estremit al fine di
migliorare la resistenza agli urti e alle vibrazioni. Una delle pi spettacolari
innovazioni introdotte nell'organo regolatore del nuovo Cosmograph
Daytona per la spirale Parachrom. Sviluppata, brevettata e interamente
prodotta da Rolex in una lega di niobio e zirconio, quest'ultima dispone di
qualit eccezionali che aumentano le precisione del movimento
migliorando al contempo la sua resistenza alle fonti di perturbazione. La
spirale Parachrom anche insensibile ai campi magnetici, estremamente
stabile anche se esposta a scarti di temperatura e resistente alle migliaia
di piccoli urti che un orologio subisce ogni giorno, vantando al contempo
una precisione dieci volte superiore a quella delle spirali tradizionali.
Animato da un movimento altamente performante come il calibro 4130,
il Cosmograph Daytona merita la definizione di "cronografo superlativo".

20

Lo stile del Daytona

UN CRONOGRAFO
ADATTO AL CIRCUITO
La tecnologia all'avanguardia, l'evocativo universo di riferimento e l'allure
sportiva hanno rapidamente trasformato l'Oyster Perpetual Cosmograph
Daytona in un orologio iconico. Il suo quadrante reca inciso in rosso il
nome del pi famoso circuito automobilistico degli Stati Uniti: "Daytona".
Disponibile nelle versioni in acciaio 904L, oro 18 ct. e Rolesor, con
un'ampia gamma di quadranti abbinati a resistenti bracciali Oyster o
ad eleganti cinturini in pelle, entrambi dotati del fermaglio di sicurezza
Oysterlock, il Cosmograph Daytona un orologio pensato per il circuito
che si adatta perfettamente alle pi eleganti serate di gala.

21

Funzionalit del Daytona

START, DRIVE, STOP


In Rolex forma e funzionalit vanno di pari passo. Le funzioni cronografo
del Daytona vengono attivate da pulsanti che, quando non sono utilizzati,
si avvitano come la corona di carica, garantendo l'impermeabilit
dell'orologio fino a 100 metri. Premendo il pulsante per attivare, fermare o
azzerare il cronografo, si produce un "click" nitido, che gli ingegneri Rolex
hanno affinato ricorrendo alle tecnologie pi avanzate.
I maestri orologiai Rolex hanno anche perfezionato il meccanismo per
adattarlo alla pressione ottimale del dito sui pulsanti e per ottenere
un'attivazione istantanea del cronografo senza sacrificarne l'affidabilit.

22

Funzionalit del Daytona

STRUMENTAZIONE
DI BORDO
Il Cosmograph Daytona stato creato per essere il miglior strumento
di cronometraggio dei piloti durante le gare di resistenza. Rolex ha
impiegato un sistema ingegneristico d'avanguardia, al contempo
semplice ed elegante, che utilizza un numero inferiore di componenti
rispetto a quelli di un comune cronografo e ne migliora l'affidabilit.
La lancetta centrale dei secondi permette una lettura accurata di 1/8
di secondo, mentre i due contatori presenti sul quadrante misurano
il trascorrere delle ore e dei minuti, consentendo al pilota di pianificare
accuratamente i tempi del percorso e la tattica di guida per arrivare
vittorioso al traguardo.

24

Caratteristica esclusiva

CRONOMETRO
SUPERLATIVO
Il sigillo verde che accompagna lorologio Rolex ne certifica lo status di
Cronometro Superlativo. Questo titolo esclusivo attesta che il segnatempo
ha superato con successo una serie di controlli finali specifici condotti da
Rolex nei propri laboratori e secondo i propri criteri, dopo la certificazione
ufficiale COSC del suo movimento. Questi test unici, che riguardano la
precisione cronometrica dopo loperazione di messa in cassa,
limpermeabilit, la carica automatica e lautonomia, riscrivono gli
standard in materia di prestazioni facendo di Rolex il riferimento
delleccellenza per gli orologi meccanici. Il sigillo verde accompagnato
da una garanzia di cinque anni che si applica a tutti i modelli Rolex.

26

Acquistare un orologio Rolex

RIVENDITORI
AUTORIZZATI
ROLEX

I rivenditori autorizzati Rolex, riconoscibili


dall'inconfondibile targa verde ufficiale, sono
i soli a poter assicurare l'autenticit dei prodotti
del marchio ed offrire un servizio post-vendita
in linea con gli standard qualitativi della Casa.
Competenza, preparazione tecnica e attrezzature
esclusive garantiscono l'originalit di ogni singolo
componente degli orologi Rolex e l'affidabilit nel
tempo, aiutandovi in una scelta che vi accompagner
per sempre.

Trova un rivenditore su rolex.com

27

L'ESPLORAZIONE CONTINUA SU ROLEX.COM


Tutti i diritti di propriet intellettuale quali marchi di fabbrica, marchi di servizio, nomi depositati, design e copyright sono riservati. Nessun elemento contenuto nel presente sito Internet
pu essere riprodotto senza permesso scritto. Rolex si riserva il diritto di modificare in qualunque momento i modelli raffigurati nel presente sito Internet.

Interessi correlati