Sei sulla pagina 1di 4
SUNTO IIADE di Omero- Libro primo - Prove dl traduzione intertineare com note grammatical e vocabolario esseneal in linea, Riccardo Guiffrey Progetto di traduzione integrale dell'lliade di Omero ILIADE Libro! lliade - LIBRO PRIMO Lapeste eta Proemio e antefatti [1 piv Geibe Ged MnAntabew AyAiTOc Proemio ‘Canta (da Gei6u), 0 dea (da Bea 0 Musa, ra (da nig, whos, A) i Achille, fgio di Pee, 2 odkouévnv, f nupl AyauoTc dye" EOnKe, (ira) maledett, rovinose,cisastrosa (da obAéuEvos n, Ov), che provacd, caus (da wony), infiniti da upiog , ov) dolor (a Bor, e016) agli Ache, 3 nodAag 6 iGO luouc uxac"AIG Mpotanpev? 4 fips, ‘e molt gagiarde,vigorose (da T8yi0¢ nov, anche ot, ou), vite (da bux) dl ero (4a pws, 6, gen. Fipwos) gett (da npoudmt, fut. npoidijey, aor. npotaujev: le gettd prima del tempo, prematuramente) nel Ade (da'®bne 0 45nc ou, 6, Ep. Ald, In Omero solo come nome proprio Ade), 4 abrois 68 &spia teDxe KUveoow 5 ciuvotol re nar, ‘equest* fee, rese (da teiyu),cbo, preda (da éhisiov , x6 i termine éhibpa si ifersce ai cadaveri insepot, ibo per cani ed uccell) per ican (da Ow, 6 ed, entrambe in Omero, con il maschile pid ‘requente, gen. xovéc) per tutti gl ucceli (da iuv6< 6), 5 bubc 6 éxeAeiero Bouni, sicompiva (da tehéw) la volonta (da Bout} 6 Zeus, 6 Kole Sh ranean (cominciando) dal momento in ui per la prima voka 6 Suaotieny éoloavee 7 _Repeibng re Ava évpiv ual Bigg AKDAESS. 5 dvsero (da Silornu) dopo ave tigato (da épia) Atride signore (da vag, vartos, 6} dl uorin, opal eildlvino (da Sio¢, Bta [Omero), Siow) Achille. B |B tit Ap odwe Betv Epub fovEnne néxeoBa; |e ‘Chi dungue degl de! (da Beds, 8) spinse (da cuvingu,“spingoinsieme, una contro altro") costoroalla__| preghiera di contesa (da pus, 60%, f,afinché combattessero? rise eil 9 Amro a Aids vids Hiseato (Fupilfgio di Leto (Latona ei Zeus: 9 Byap Basi xoAuBeic 10 _vodoov dvi otpatby dpae xaxsv, ‘gl infati adiratos (da yokbu, med. e pass. yohSouat (contr. yehoOuat anche in Omero): "sono adirato, in funzione che Crise ‘icoprira pi tari), si aggiunge a quella di pneip (da apdoumy, prego”) ima congedava, fo respingeva To caccava (da &Blna, in malo modo, 25 wpatepov 6 éniwiov éxede: ‘eel ingiungeva (a éxé2Du, in tes) un comando (4a ui0s, 6) forte, brutale,severo (da KpaTepéc, & 4y, forma epia per xaprepé): 26 “ie yépov wolAnow evi napa vnuol Kiel ‘Chef non i colg [da nv}, 0 vecchio (da yEPu, ovr, 6, press le navi cave (da noihos 1, ov), 27 viv EnBivove Gorepov aimucibvea, ‘-adesso ment indi (4 By80¥u) 0 dopo, mentre ven! nuovamente, 28 uh woot 0b xpaloun oxfiepov Kal oxéuya Seok: perehé non debbano non pi essert d aut (da xpawoutw, “aiuto, sono di aiuto, soccorro", con il datvo della persona: & impliita la noxione di allontanare una minaccia, un danno} lo scetro ela benda del dio 23. civ 6'éyts0¥ Atow: lei (Ciseide io non a iberer; 23° nplv uw val yipag ene prima la coger (da En, detto dk event “sovrsto sono sopra, raggiungo, sorpasso") anche la vecchisia (@2 yipas 78) 30. fnenépe dv ol évRovet relia nostra (mia) casa (a olkoc 6) ad Argo, 30 xmhsBx cong Tontano (da rmA684 con genitivo} dala patria (da nap, lon. ed Ep. xétpn A. a ce A udu AzxOs | rmentre lavora,¢intenta (da Enoixopa, al telsio(daioré, 6, oxnt) ed @ pront per (da evn. “vada per incontare" egg gen, ma qu eccevionalmente& con accusative) il mio ltt (da MXC, £06 32 @N TDW épeOde oasitepoc” di xe vena’. ‘ma a, non mitre (da épe8i), cosi che tu ene vada va (da véoway sano (da ot, 6 fo,» 33 [33 dc Ear, EBxioev 8 5 yépwy nai éreiBeto nOBU: Preghiera di Cos diceva i vecchio ebbe paura (da 6e(5u) ed obbed (da re(@u) al comando: Crise ad 34 Bi} 6’ axéwv napa Give nohu~pdoiofiovo Badécons: Apollo ‘and, incammin@, in silenio (da dx ,ov6a, forma participle) lungo la spiaggia la batigia (da ic, ‘4v8¢, 6} del mare rumoraso, sonore (Yaggettvo nokid>haveB, ov, deriva da AotaBoc, 6 che indica ‘ni rumare confuso, come un ruggto}; 35 mOM 8 Enete dmaveude wiv” a6! 8 yepade 36 AnoMum dvaxn, ‘e molt, poi, venuto (da vi) in disparte Il vecchio (da yepaubs, 6 (yéPL, wpa (da apeoua, con il dative) Apollo signore, 36 ov AUKOWOG téxe Antti ‘che generd (da tec) Latona dalla splendid chioma (da eboyoc ov, (kSun}: Ep. Lr. DKON 37“ A0Bi ev Gpyupérok, Bc Xpdanv GuduPERNKAG 38 KOM te Zaénv ‘cAscoltami 0 Arco d Argento (da apyupsrofoc, ov), che protege! (da éyiBalva) Crisa ela divina (da {48e06, a, ov) Cia 38 “Tevébous tele avon, ‘regi sovrano (da avdoow, conil dative oppure i genitivo} con la forza (da Ud strumentale din Epica @ usato come avverbo, ma in Omero s|accompagna solo a quattro verb nelle espressioni Javioven” 1 udyeoBau;T Bayan; Bod. xrayévo.o) su Tenedo, pat) pregava "termine 6n00va &fortemente dispregiatvo, irispettoso e prelude al verso 28, minaccioso oltre che blasfemo. "voy in Epica @ per lo pil utlizzata come paricelia che dona enfas requentemente abbinata con alte partielle oconglunzioni, come in “i pv, "kai vi Kev" 00 v., MA WO Foy Ee vO tou," vO meg” 2 exc, 6, ou, t6 dalloionico o60x, La forma raicale aos & presente nel comparative. 2 andveu8e -0 éndveu8ev—@ utlizato come awerbio, oppure come prepasizione con i genitivo con signficato di “lonrano da; ‘senza; alfinsaputa dl”. La frase partiipale éndveute ud fa parte dun sistema formulare con anéveude Bev ed éndveude vet, che rcorre varie volte sia nel'liade che nel disses. 2 pdoyan® un delocutivo derivato da pf “maledzione, augurio", ed ha spesso il signifieato di “auguro”, ma accompagnato ‘da uno stato emotivo molto forte, intenso. Anche “bramo”. Pub esprimere il maledir. Poiché Faugurare ha spesso bisogno deglt dei il suo significato piuttosto quello di “esprimere a voce alta un desiderio la cul realizzazione non rentra nelle possibilitd del'uomo”. | desider espressi da pdouct riguardano uraltra persona, mentre quell espresi da exowat riguardano generalmente il parlante. Big, compare tre volte in acc. sg va (con elsione i), inliade 5.245 e 7.268, e Ocissea 9.538, efrequentemente alfinstrumentale ix, altrimenti solo al nominativo. Frequent in perifrasi come ieph ic Tmeydyou in Odissea 2.409; xparepA te ‘O6voFos in liade 23.720. 2€ un distretto apollineo nella Troade: templidedicati ad Apollo sono ricordat tra altro da Strabone. Quest te ita sono vicine 2 Tebe, dove Crisede @ stata catturata:Tebe Ipoplaca in Clicia, ne! sud della Troade, ita alleata di Tria