Sei sulla pagina 1di 8

Comunit Pastorale di Uggiate e Ronago

7 febbraio 2016

V domenica Tempo Ordinario

QUARESIMA: TEMPO PROPIZIO


La Quaresima il tempo propizio per
tradurre la fede in atti concreti di aiuto al
prossimo: il messaggio di Papa Francesco
per
accompagnare
il
cammino
di
preparazione alla Pasqua.
Gi nella Bolla di indizione del Giubileo, il
Santo Padre aveva invitato tutti gli uomini
di buona volont a vivere la Quaresima di
quest'Anno Santo pi intensamente del
solito, affinch sia un momento forte per
celebrare e sperimentare la Misericordia di
Dio.
Ascolto della Parola di Dio, preghiera,
conversione e solidariet fraterna: sono i
punti indicati dal Papa per vivere il periodo
che inizia mercoled prossimo e termina con il Sabato Santo e sono punti che
facciamo nostri, nella realt in cui ci troviamo, con l'intercessione della
Vergine Maria.
La misericordia di Dio trasforma il cuore dell'uomo e gli fa sperimentare un amore
fedele. Cos, lo rende a sua volta capace di misericordia. un miracolo sempre nuovo
che la misericordia divina si possa irradiare nella vita di ciascuno di noi,
motivandoci all'amore del prossimo ed animando quelle che la tradizione della
Chiesa chiama le opere di misericordia corporale e spirituale. Esse ci ricordano che la
nostra fede si traduce in atti concreti e quotidiani, destinati ad aiutare il nostro
prossimo nel corpo e nello spirito e sui quali saremo giudicati: nutrirlo, visitarlo,
confortarlo ed educarlo: il passo centrale del messaggio di Papa Francesco
ed un richiamo per ciascuno di noi.
Non chiede gesti eroici; non sollecita sacrifici ed immolazioni; non pretende
sfide impossibili, ma apre gli occhi e il cuore sulla Misericordia in modo
diretto, alla portata di tutti.

Ho auspicato che il popolo cristiano rifletta durante il Giubileo sulle opere di


misericordia spirituali e corporali: sar un modo per risvegliare la nostra coscienza
spesso assopita davanti al dramma della povert e per entrare sempre pi nel cuore
del Vangelo, dove i poveri sono i privilegiati della misericordia divina. Nel povero,
infatti, la carne di Cristo diventa di nuovo visibile come corpo martoriato, piagato,
flagellato, denutrito, in fuga...per essere da noi riconosciuto, toccato, assistito con
cura: sono ancora parole del Santo Padre.
Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi,
alloggiare i pellegrini; visitare gli infermi, visitare i carcerati, seppellire i
morti: queste sono le opere di misericordia corporali. Le opere di
misericordia spirituali: consigliare i dubbiosi; insegnare agli ignoranti;
ammonire i peccatori, consolare gli afflitti, perdonare le offese, sopportare
pazientemente le persone moleste; pregare Dio per i vivi e per i morti.
Una dopo l'altra, corporali e spirituali, considerano dunque tutto l'arco delle
relazioni tra l'uomo e Dio e tra esseri umani. Sono la risposta indicata dal
Papa a quella sete di felicit e di amore infiniti che l'uomo si illude di poter
colmare mediante gli idoli del sapere, del potere e del possedere. Idoli che non
hanno impedito a chi ha chiuso la porta del proprio cuore di sprofondare in
un abisso di solitudine. Ma il Signore continua a riversare la Sua
misericordia: l'Amore incondizionato che continua ad offrire possibilit
per convertirsi e per credere.

La Commissione CARITAS della Comunit Pastorale ringrazia per


il gentile contributo ricevuto in occasione della festa di San Biagio
(panettone): euro 680.00
.

NELLA LUCE DEL PARADISO


marted 2 febbraio gennaio 2016
Angela Lambrughi coniugata con Alfredo Lambrughi
di anni 89
via Milano, 66 Ronago
La Comunit in preghiera
esprime la propria vicinanza a familiari, parenti e amici.

AVVISI
PARROCCHIA DI UGGIATE TREVANO
CONCLUSIONE GIORNATE EUCARISTICHE 2016
ANNO GIUBILARE DELLA MISERICORDIA
DOMENICA 7 FEBBRAIO
ore 7.30 S. Messa
ore 8.15 Lodi Mattutine
ore 8.45 Adorazione personale fino alle ore 10.30
ore 10.30 S. Messa solenne
ore 11.30 Adorazione gruppo Confratelli
ore 12.15 Adorazione gruppo donne
ore 12.45 Adorazione personale fino alle ore 15.00
ore 15.00 Vespri solenni e Benedizione Eucaristica
ore 18.00 S. Messa vespertina

LUNEDI 8 febbraio

Uggiate T. Oratorio

ore 20.45 Percorso Battesimi per i genitori dei bambini e delle bambine
nati/e e per le coppie che stanno per accogliere una nuova vita - necessario
iscriversi presso la Segreteria Parrocchiale dal luned al venerd dalle ore
9.00 alle 11.00 (tel. 031 948721)

MARTED 9 febbraio
re

Per bambini e ragazzi


FESTA DI
CARNEVALE

dalle 14.30 alle 17.00!

presso il salone delloratorio di Uggiate T.

VIENI MASCHERATO, CON STELLE


FILANTI O CORIANDOLI E
TANTA VOGLIA DI DIVERTIRTI!

IMPORTANTE: VIETATO PORTARE BOMBOLETTE


DI SCHIUMA E/O DI STELLE FILANTI - SPRAY!!!!
SE HAI VOGLIA, PORTA QUALCOSA DA CONDIVIDERE
PER LA MERENDA ! INFO: Alessandro 3421962513

MARTED 9 febbraio
re

Seminario Como

ore 21.00 Adorazione Eucaristica (partenza da Uggiate T. ore 20.15)

MERCOLEDI 10 febbraio - mercoled delle Ceneri


ore 6.45 Uggiate T. Litanie dei Santi e Lodi Mattutine
ore 9.00 Uggiate T. S. Messa
ore 16.15 Ronago

Celebrazione imposizione ceneri per i ragazzi

ore 17.00 Uggiate T. Celebrazione imposizione ceneri per i ragazzi


ore 18.00 Ronago

S. Messa

ore 20.30 Uggiate T. S. Messa

GIOVEDI 11 febbraio Beata Vergine Maria di Lourdes


GIORNATA MONDIALE del MALATO
Uggiate T. Chiesa Parrocchiale
ore 15.00 Preghiera Ammalati
con conferimento dellUnzione degli Infermi
agli ammalati

VENERDI 12 febbraio
ore 17.00 VIA CRUCIS in Chiesa a Uggiate T.
ore 17.30 VIA CRUCIS in Chiesa a Ronago
ore 20.30 VIA CRUCIS animata dai Catechisti a Uggiate T.
(ritrovo alla sede del Comitato Locale della CRI alla via Carducci)

SABATO 13 febbraio

Trevano Sup. Chiesa

ore 20.45 Celebrazione Vigiliare e Adorazione

DOMENICA 14 febbraio
Ronago Chiesa

ore 10.00 Santa MESSA


animata dai bambini di III Elementare
di Ronago e Uggiate T.
a seguire, Incontro con i Genitori

Uggiate T. Oratorio

ore 16.30 Incontro con i GENITORI


dei BAMBINI/E di IV Elementare
di Uggiate T. e Ronago
ore 18.00 Santa MESSA
animata dai bambini di IV Elementare

CALENDARIO LITURGICO - Comunit Pastorale di Uggiate T. e Ronago


DOMENICA
7 FEBBRAIO
V DOMENICA
TEMPO ORDINARIO
Liturgia delle ore prima
settimana
UGGIATE:
GIORNATE
EUCARISTICHE

LUNEDI
8 FEBBRAIO
Liturgia delle ore I sett.
S. Girolamo Emiliani S.
Giuseppina Bakhita m.f.

MARTEDI
9 FEBBRAIO
Liturgia delle ore I sett.

Ore 7.30 Uggiate def. AGOSTINO, INES E FRANCO TAGLIABUE


Ore 9.00 Mulini

def. MARIA CARLA PIZZAGALLI

Ore 10.00 Ronago PRO POPULO


Ore 10.30 Uggiate S. MESSA SOLENNE
Ore 15.00 Uggiate VESPRI SOLENNI E BENEDIZIONE EUCARISTICA
Ore 18.00 Uggiate def. ANTONIO FRANZINI
def. DINO, RACHELE, SANDRO
TICOZZI E DUCCIO SORESI
def. VIRGINIA E GIUSEPPE MERLO
def. ALFA E LUCIA
Ore 9.00 Uggiate def. VIRGINIA COCQUIO E GIUSEPPE
def. MARIO
def. EMANUELE
Ore 18.00 Ronago def. TINA E GIORDANO CORTI
Ore 8.00 Ronago
MAZZUCCHI

def. CERILIO MAFFIA E MARTA


def. GILBERTO ROBBIANI

Ore 9.00 Uggiate

def. PIETRO RONCORONI


def. MARIA E ORAZIO
def. DOMENICO E ERSILIA SASSI
def. VINCENZO VASILE

MERCOLEDI
10 FEBBRAIO
MERCOLEDI DELLE
CENERI
Liturgia delle ore propria
S. Scolastica memoria

GIOVEDI
11 FEBBRAIO
Liturgia delle ore IV sett.
B.V. Maria di Lourdes m.f.

VENERDI
12 FEBBRAIO
Liturgia delle ore IV sett.

Ore 9.00 Uggiate S. MESSA CON IMPOSIZIONE CENERI


def. LUCINDA, ANGELO, TARCISIO
PIO, IVANA GASPARINI
def. PAOLINA DONADINI
Ore 16.15 Ronago e Ore 17.00 Uggiate PER BAMBINI E RAGAZZI
CELEBRAZIONE E IMPOSIZIONE DELLE CENERI
Ore 18.00 Ronago S. MESSA CON IMPOSIZIONE CENERI
def. PIETRO FASOLA, EMILIA
E ANTONIO BOTTINELLI
def. ANGELO POZZI
def. MICHELINA E RAFFAELE
Ore 20.30 Uggiate

S. MESSA CON IMPOSIZIONE CENERI

Ore 8.00 Ronago

def. GIANNI BOTTINELLI

Ore 9.00 Uggiate

def. MARIA VELLA


def. DON ENEA E GIUSEPPINA MAINETTI

Ore 15.00 Uggiate PREGHIERA AMMALATI - UNZIONE INFERMI


Ore 9.00 Uggiate def. SEVERINO
def. LUIGIA E CARLO BRAGA
def. ROSARIA MORETTI
Ore 17.00 Uggiate VIA CRUCIS
Ore 17.30 Ronago VIA CRUCIS
Ore 18.00 Ronago

def. ANTONIETTA BALZARETTI


E CARLO GRISONI

Ore 20.30 Uggiate

VIA CRUCIS animata dai catechisti


RITROVO ALLA SEDE DELLA CROCE ROSSA

Ore 9.00 Uggiate def. PIETRO SOMAINI - FILOMENA DE MARCHI


def. VINCENZO VASILE
def. ALDO MORETTI

SABATO
13 FEBBRAIO

Ore 17.00 Ronago

def. PIETRO FASOLA


def. RENE

Ore 18.00 Uggiate

def. BRUNA POSSIERI


def. FAM. GARAVAGLIA TICOZZI
def. ALFREDO, FELICE,
ADALBERTO E MARIUCCIA
def. IDA CORTI E GIUSTO MEGO
def. FRANCA GIOIELLA

Liturgia delle ore IV sett.

DOMENICA
14 FEBBRAIO
I DOMENICA DI
QUARESIMA
SS. CIRILLO E
METODIO
patroni dEuropa
Festa
Liturgia delle ore I sett.

Ore 7.30 Uggiate def. CARLA PELLIZZONI,PALMA E LUIGI


VALLI
Ore 9.00 Mulini

def. ATTILIO STEFANETTI


def. FRANCESCA E DOMENICO DE CHIRICO

Ore 10.00 Ronago PRO POPULO


Ore 10.30 Uggiate PRO POPULO
Ore 18.00 Uggiate def. ANGELO GASPARINI
def. ROMEO TURCATO

BENEDIZIONE ALLE FAMIGLIE


nellanno del Giubileo della Misericordia
In occasione del Giubileo della Misericordia, stimolati da Papa Francesco ad
essere Chiesa in uscita, mi rivolgo a tutte le famiglie delle nostre Parrocchie di
Ronago e Uggiate Trevano per dire che anche questanno intendo passare nelle
vostre case per portarvi la Benedizione Pasquale del Signore. Un incontro, in molti
casi, di pochi minuti, ma carico del desiderio di portare a tutti lannuncio della
Misericordia: un misericordia che deve essere celebrata, mi auguro da tutti nel segno
sacramentale della confessione individuale, ma anche vissuta nel volere fare pace
coi vicini di casa, coi parenti, coi quali magari non ci si parla da tempo.
E lanno santo del Giubileo della Misericordia. Papa Francesco ci ha scritto:
Ges Cristo il volto della misericordia del Padre. Abbiamo sempre bisogno di
contemplare il mistero della misericordia. Ci sono momenti nei quali in modo ancora
pi forte siamo chiamati a tenere fisso lo sguardo sulla misericordia per essere anche
noi misericordiosi come il Padre nostro che nei cieli. E questo un tempo favorevole
perch sia pi forte ed efficace la testimonianza dei credenti.
Se in questo Giubileo non faremo qualcosa di diverso per uscire dalle nostre
abitudini negative troppo consolidate, non potremo gustare la bellezza dellAmore di
Dio che sempre ci accompagna e si china su ciascuno di noi, e soprattutto non lo
potremo ricordare come un anno straordinario.
A tutti lincoraggiamento, laugurio e la preghiera di un Buon Giubileo
invocando la benedizione del Signore e la pace del cuore.
don Sandro, vostro Parroco

Le BENEDIZIONI DELLE FAMIGLIE incominceranno luned 22 febbraio


2016, ogni giorno escluso sabato e domenica, dalle 16 alle 19, cominciando dal
Valico Svizzero di Ronago proseguiranno in via Lugano, via Ambrosoli, Via
Volta, Via Serafino e Via Milano. Nelle prossime settimane sar dato il
programma dettagliato giorno per giorno.

LINDULGENZANELLANNO SANTO
DELLA MISERICORDIA
Cara sorella, caro fratello nel Signore, su
invito di papa Francesco e con la Chiesa che
mistero di comunione stai celebrando il
Giubileo della Misericordia. Come saprai, in
occasione dellAnno Santo della Misericordia
possibile ricevere il dono dellIndulgenza.
Come dice il termine, lIndulgenza segno
dellamore indulgente di Dio per noi. Grazie
a questo amore misericordioso noi facciamo
esperienza della piena redenzione dal peccato e
dalle sue conseguenze.

Potrai ottenere lIndulgenza:


- entrando in una delle Chiese giubilari,
attraversando la Porta della Misericordia e
fermandoti in preghiera (recitando la
preghiera composta da papa Francesco) e
rinnovando
la
professione
di
fede
(proclamando il Credo);
Attraversando la Porta della Misericordia
ricorderai a te stesso che Ges la porta delle
pecore (cf. Gv 10,7): grazie a lui si entra nella
vita dei redenti, scaturita dal suo sacrificio
damore. Con la recita del Credo esprimerai

personalmente la tua fede, sorgente di vita


eterna.
oppure
compiendo
unopera
di
misericordia corporale o spirituale.
Lopera di misericordia testimonianza del tuo
desiderio di convertirti allamore di Cristo e di
renderlo presente nel mondo. Le opere di
misericordia corporali sono: dar da mangiare
agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire
gli ignudi, alloggiare i pellegrini, visitare i
malati, visitare i carcerati, seppellire i morti.
Le opere di misericordia spirituali sono:
consigliare i dubbiosi, insegnare agli ignoranti,
ammonire i peccatori, consolare gli afflitti,
perdonare le offese, sopportare pazientemente
le persone moleste, pregare Dio per i vivi e per
i morti.
Accompagnerai queste azioni, nello stesso
giorno o nei giorni vicini:
- con la celebrazione del Sacramento della
Penitenza e la partecipazione allEucaristia
- e con la preghiera secondo le intenzioni
del Papa (il Padre nostro e lAve Maria).
Con il Sacramento della Penitenza ricevi il
perdono dei peccati e nellEucaristia giungi al
vertice dellincontro con il Signore Ges,
nostra pace e riconciliazione. La preghiera per
il Sommo Pontefice testimonia la tua
comunione con tutta la Chiesa e il tuo desiderio
di contribuire alla sua opera di salvezza
universale.
Potrai ottenere lIndulgenza a favore di te
stesso (ma non di altre persone viventi).
Ogni peccato, particolarmente il peccato grave,
seppure realmente perdonato nel Sacramento
della Penitenza, reca con s delle conseguenze
personali e comunitarie che permangono nel
tempo. Lo sappiamo per esperienza. C una
pena temporale che ci sentiamo addosso a
seguito del peccato commesso: il peso del
disordine morale e del condizionamento, il peso
del rimorso, il peso delle conseguenze sugli
altri. Tutto questo domanda di essere risanato.
La potenza della misericordia di Dio opera
questa guarigione personale profonda proprio
attraverso lIndulgenza.
LIndulgenza del Giubileo detta plenaria
perch destinata, dal punto di vista di Dio, a
riscattare pienamente il peccato e le sue
conseguenze. Di essa tuttavia noi facciamo
esperienza nella forma sempre temporale o
storica, legata cio alla nostra condizione
attuale. Succede cos, purtroppo, che il peccato

venga da noi nuovamente compiuto e abbia


nuovamente bisogno di perdono e di guarigione
interiore. Per questo lIndulgenza pu essere
ricevuta pi volte in vita.
Potrai domandarla come dono di Dio anche a
favore di un defunto.
Ci che la fede ci permette di sapere della
condizione dei nostri morti che sono vivi nel
Signore e sono giunti a lui con il carico delle
loro opere. Presentandosi a lui conter la
capacit di bene dimostrata in vita. Essa
consentir di gustare lo splendore della gloria
di Dio. Le conseguenze del male commesso, le
ferite lasciate dalle colpe, la sensazione di
indegnit, tutto ci sar assunto dal Padre
della misericordia. Da qui egli partir per
compiere in noi unopera di trasfigurazione:
diventeremo cos simili a lui e potremo vederlo
cos come egli (cf. 1Gv 3,2). In questo
senso c una pena da riscattare anche per i
defunti, un peso di cui liberarsi, un
rinnovamento da compiere. la realt del
Purgatorio. Per la misteriosa solidariet che
deriva dallappartenere alla Comunione dei
Santi, noi che siamo ora vivi possiamo
contribuire alla piena santificazione di quanti
sono defunti. La Messa di suffragio,
linvocazione della Madre di Dio e dei Santi a
favore dei defunti, lIndulgenza richiesta per
loro, sono i modi con cui laChiesa rende
possibile questa opera di carit a favore di
quanti sono entrati nel riposo eterno.
Sappi che i malati o chiunque altro non possa
uscire dalla propria abitazione per seri motivi
riceveranno lIndulgenza offrendo a Dio la
propria sofferenza e preghiera, ricevendo la
Comunione o partecipando alla santa Messa e
alla preghiera comunitaria anche attraverso i
mezzi di comunicazione.
Vivi con profonda fede questo momento.
Compi il gesto che ottiene lIndulgenza
riconoscendovi un segno della grande
misericordia del Signore per te e per tutti. Sii
grato a lui per questo dono che ti rinnova
interiormente e pu contribuire alla piena
redenzione.
TESSERAMENTO CRI 2016
RONAGO

sabato 13-2
ore 16.00 - 18.30
domenica 14-2 ore 9.00 - 11.30
presso lOratorio