Sei sulla pagina 1di 2

AL SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

INTERPELLANZA A RISPOSTA ORALE

L'Aquila, l 13 gennaio 2016

Oggetto : Bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 4 posti
di operatore socio sanitario in esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale 7
maggio 2012, n. 762.
Il sottoscritto consigliere regionale
Premesso che:

l'Azienda Unit Sanitaria Locale n. 1 - Avezzano, Sulmona, L'Aquila indiceva un concorso


pubblico, per titoli ed esami, a n. 4 posti di Operatore Socio Sanitario - ctg. "B" livello
economico "Bs", in esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale 7 maggio 2012, n.
762;

detto bando veniva pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4 serie speciale "Concorsi ed esami" n. 49 del 26 giugno 2012;

a seguito della pubblicazione del bando, con successiva Deliberazione 26 marzo 2015, n. 468,
l'Azienda Unit Sanitaria Locale n. 1 - Avezzano, Sulmona, L'Aquila predisponeva l'elenco degli
ammessi a partecipare alla prova pratica, indetta per il giorno 28 luglio 2015 alle ore 10,30
presso la struttura denominata Palaghiaccio "G. Bolino" di Roccaraso, sita in Via dello Sport n.
14 - Roccaraso (L'Aquila);

la prova pratica consisteva in trenta quiz a risposte multiple mirati a verificare l'esecuzione di
tecniche tendenti ad accertare la capacit del candidato alla gestione del proprio ruolo
professionale con particolare riferimento alla capacit di:
1) supportare adeguatamente il degente/utente nelle attivit di vita quotidiana;
2) adeguare comportamenti e relazioni funzionali all'interazione con il degente/utente e la sua
famiglia;
3) monitorare condizioni e bisogni socio-sanitari espressi e inespressi;
4) segnalare correttamente quanto osservato per favorire l'integrazione operativa tra tutte le
figure professionali che operano sul degente/utente;
5) trovare soluzioni assistenziali socio-sanitarie a problematiche evidenziate ed inerenti le
proprie competenze;

detta convocazione della prova pratica stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 3
luglio 2015 e nella stessa veniva altres riportato testualmente: "non sar consentito di
accedere nella sala di esame con telefoni cellulari, tablet e/o qualsivoglia strumentazione
idonea a consentire la comunicazione con l'esterno; non sar consentito in aula l'introduzione
di testi, di dizionari e la consultazione di eventuali appunti.";

Considerato che:

da articoli di stampa locale si apprendeva che un centinaio di partecipanti, dopo la


pubblicazione della graduatoria con i nomi dei 170 candidati che avevano superato la prova
pratica, presentavano un esposto indirizzato alla Regione Abruzzo, al Ministero della Salute, alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri e alla Procura Regionale della Corte dei Conti, teso a
denunciare i presunti gravi fatti che a detta degli stessi sarebbero avvenuti durante l'esecuzione
della prova pratica che vengono chiaramente riportati nellallegato articolo del quotidiano Il
Centro del 2 gennaio 2016;

se i fatti denunciati dai concorrenti, riportati negli articoli di stampa locale, risultassero veri ci si
troverebbe di fronte ad episodi di grave entit tali non solo da inficiare la validit stessa del
concorso pubblico, ma contrari anche alle norme e disposizioni di legge relative ai pubblici
concorsi;
Interpella il Presidente della Giunta e l'assessore competente

Per conoscere:
1. quali siano gli atti che la Regione Abruzzo allo stato attuale ha adottato al fine di verificare le
procedure adottate per l'esecuzione della prova pratica inerente il Bando di concorso pubblico,
per titoli ed esami, per la copertura di n. 4 posti di operatore socio sanitario in esecuzione della
Deliberazione del Direttore Generale 7 maggio 2012, n. 762, anche alla luce dei fatti esposti dai
numerosi concorrenti alla prova, sopra richiamati.
2. nel caso in cui tali atti non siano stati ancora assunti quali siano le iniziative che la Regione
Abruzzo intende urgentemente adottare al fine di verificare i fatti su esposti.
3. se alla luce dei gravi fatti esposti dai numerosi concorrenti alla prova pratica la Regione
Abruzzo non intenda sospendere la prosecuzione del concorso pubblico, per titoli ed esami, per
la copertura di n. 4 posti di operatore socio sanitario in esecuzione della Deliberazione del
Direttore Generale 7 maggio 2012, n. 762, in attesa delle opportune verifiche del caso.
ALLEGATO: articolo de Il Centro del 2 gennaio 2016

Il Consigliere regionale M5S


Domenico Pettinari