Sei sulla pagina 1di 3

AL SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

INTERPELLANZA A RISPOSTA ORALE

L'Aquila, l 13 gennaio 2016

Oggetto : Impianti di radiodiffusione sonora e televisiva posti nel territorio di San


Silvestro a Pescara.
Il sottoscritto consigliere regionale
Premesso che:

con il DPCM 8 luglio 2003, in attuazione della legge 22 febbraio 2001, n. 36, sono stati fissati i
limiti di esposizione dei valori e degli obiettivi di qualit per la protezione della popolazione
dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenza comprese
tra 100 kHz e 300 GHz (GU n. 199 del 28.8.2003), gi in precedenza fissati con il Decreto
Interministeriale 10 settembre 1998, n. 381, in ottemperanza della Legge 31 luglio 1997, n.
249, cos come richiesto dal Consiglio dell'Unione Europea con la raccomandazione 12 luglio
1999, pubblicata nella G.U.C.E. n. L199 del 30 luglio 1999, relativa alla limitazione delle
esposizioni della popolazione ai campi elettromagnetici da 0 Hz a 300 GHz;

in particolare nel DPCM 8 luglio 2003, a titolo di misura cautelare per la protezione da possibili
effetti a lungo termine di edifici adibiti a permanenza non inferiori a quattro ore giornaliere e
loro pertinenze esterne, che siano fruibili come ambienti abitativi quali balconi, terrazzi e cortili
esclusi i lastrici solari, si assumono i valori di attenzione di campo elettrico di 6 V/m (con
frequenza compresa tra 0,1 MHz e 300 GHz);

con la L.R. 13 dicembre 2004, n. 45, sono state emanate le norme per la tutela della salute e la
salvaguardia dell'ambiente dall'inquinamento elettromagnetico, in ottemperanza della
legislazione vigente, con la quale tra l'altro sono stati recepiti i limiti di esposizione dei valori e
degli obiettivi di qualit per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici,
magnetici ed elettromagnetici generati a frequenza comprese tra 100 kHz e 300 GHz, sopra
richiamati;

sempre nella L.R. 13 dicembre 2004, n. 45, con l'articolo 4, si prevede che la Regione Abruzzo
provveda all'individuazione dei siti di trasmissione e degli impianti per la telefonia mobile, degli
impianti radioelettrici e degli impianti per radiodiffusione, nel rispetto del DM n. 381/1998 e del
DCPM 8 luglio 2003 relativo a campi magnetici ad alta frequenza, e all'individuazione degli
strumenti e delle azioni per il raggiungimento degli obiettivi di qualit di cui all'articolo 1.
Altres, la Regione Abruzzo provvede alla realizzazione e alla gestione, in coordinamento con il
catasto nazionale, di cui all'articolo 4, comma 1, lettera c), della Legge n. 36/2001, di un
catasto regionale delle sorgenti fisse dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici;

altres, all'articolo 5 della stessa L.R. 13 dicembre 2004, n. 45, si prevede che le Provincie si
dotino di un Piano provinciale di localizzazione dell'emittenza radio e televisiva in coerenza con
il Piano nazionale di assegnazione delle frequenze radiotelevisive e nel rispetto dei limiti e dei

valori di cui al DM n. 381/1998 e del DPCM 8 luglio 2003 relativo ai campi magnetici ad alta
frequenza;

con le Deliberazioni di Giunta regionale 13 settembre 2010, n. 694 e 8 luglio 2013, n. 500, la
Regione Abruzzo, al fine di avere sul proprio territorio siti adibiti alle trasmissioni radio
televisive che siano a norma di legge, in specie quella connessa all'esposizione ai campi
elettromagnetici a radiofrequenza della popolazione, in ottemperanza alla legislazione vigente,
ha provveduto ad individuare 128 siti terrestri come esattamente indicati nel documento
generico del 26 agosto 2011 pubblicato sul sito dell'AGCOM (Allegato A) integrativo della
Delibera AGCOM n. 300/10/CONS, per l'ubicazione degli impianti TV Digitale. In particolare ha
provveduto ha individuare il sito off-shore di Francavilla nel Piano Nazionale di assegnazione
delle Frequenze Televisive per la delocalizzazione degli impianti presenti in localit San Silvestro
a Pescara;

Considerato che:

ad oggi gli impianti di radiodiffusione


non sono stati ancora delocalizzati e
sopra richiamati e le varie sentenze
non idoneit del sito di San Silvestro
televisiva;

come si evince dagli articoli di stampa locale, i campi elettrici rilevati nelle abitazioni poste a
San Silvestro a Pescara risultano superiori del doppio rispetto al limite massimo di attenzione
fissato dal DPCM 8 luglio 2003, pari a 6 V/m. Anche recentemente, in occasione delle
misurazioni eseguite sul posto dall'Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente dell'Abruzzo, in
data 20 novembre 2015, si sono registrate misure superiori al limite massimo dei 6 V/m,
rilevando in alcuni casi campi elettrici superiori a 12 V/m, a discapito della popolazione ivi
residente, cos come si evince sempre dagli articoli di stampa locale;

tale situazione non pu pi essere ignorata, appare quindi urgente adottare i dovuti
provvedimenti tesi alla dislocazione degli impianti di radiodiffusione sonora e televisiva posti in
localit San Silvestro a Pescara, a tutela della salute pubblica dei numerosi cittadini che
risiedono nel posto;

sonora e televisiva posti in localit San Silvestro a Pescara


risultano ancora funzionanti, nonostante gli atti normativi
giudiziarie emesse in tal senso nelle quali si ribadisce la
a Pescara ad ospitare impianti di radiodiffusione sonora e

Interpella il Presidente della Giunta e l'assessore competente


Per conoscere:
1. quali siano gli ulteriori atti che la Regione Abruzzo allo stato attuale ha adottato al fine di
procedere alla dislocazione degli impianti di radiodiffusione sonora e televisiva posti in localit
San Silvestro a Pescara.
2. nel caso in cui tali atti non siano stati ancora assunti quali siano le iniziative che la Regione
Abruzzo intende urgentemente adottare per provvedere alla dislocazione degli impianti posti in
localit San Silvestro a Pescara, a tutela della salute umana dei cittadini ivi residenti.
3. se, ad oggi, sia stato adottato il Piano provinciale di localizzazione dell'emittenza radio e
televisiva di cui all'articolo 5, della L.R. 13 dicembre 2004, n. 45.

Il Consigliere regionale M5S


Domenico Pettinari