Sei sulla pagina 1di 33

0040.indice.

qxd 4-01-2006 12:03 Pagina VI

Indice

Il numero
Per orientarti

esercizi

unit di apprendimento 1
Linsieme Q+

224-239

Frazioni e numeri decimali

225

9
11

227
228

I numeri decimali limitati, p. 6; I numeri decimali illimitati, p. 7

Frazioni generatrici
Operazioni con i numeri periodici

mi autovaluto

12

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

231
235

esercizi

unit di apprendimento 2

Una nuova operazione

13

240-259

La radice quadrata
Radice quadrata esatta e approssimata

14
15

241
241

18
22

243

Propriet delle radici quadrate, p. 17

Lestrazione di radice quadrata


Usiamo le tavole numeriche

mi autovaluto

24

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

253
257

esercizi

unit di apprendimento 3

Problemi e tecniche risolutive

25

260-275

Per risolvere un problema


Il metodo grafico
I diagrammi di flusso

26
27
32

260
260
263

Tipi di diagrammi di flusso, p. 34

mi autovaluto

38

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

269
272

esercizi

unit di apprendimento 4

I numeri interi relativi

39

276-299

Dallinsieme N allinsieme Q

40

277

I numeri con il segno, p. 41

0040.indice.qxd 4-01-2006 12:03 Pagina VII

Indice

Linsieme Z

42

277

45

280

VII

Generalit sui numeri interi, p. 43;


Confronto di numeri interi, p. 44

Le quattro operazioni in Z
Laddizione, p. 45; La sottrazione, p. 47;
La somma algebrica, p. 48; La moltiplicazione, p. 49;
La divisione, p. 51; Le espressioni con i numeri interi, p. 53

54

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

292
297

esercizi

unit di apprendimento 5

Rapporti e proporzioni

55

300-341

Quantit in... rapporto


Grandezze in... rapporto

56
57

301
303

60
62
64
65

306
310
312
313

71

315

Rapporto fra grandezze omogenee, p. 57;


Rapporto fra grandezze non omogenee, p. 59

Riduzioni e ingrandimenti in scala


Percentuali
Due rapporti uguali
Propriet delle proporzioni
La propriet fondamentale, p. 65; Propriet dellinvertire, p. 67;
Propriet del permutare, p. 67; Propriet del comporre, p. 68;
Propriet dello scomporre, p. 69

Risoluzione di una proporzione


Calcolo di un estremo o di un medio, p. 71;
Risoluzione di una proporzione continua, p. 73;
Risoluzione di particolari proporzioni, p. 73;
Catena di rapporti, p. 75

mi autovaluto

76

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

328
336

esercizi

unit di apprendimento 6

La proporzionalit

77

342-355

Costanti, variabili e funzioni

78

343

80
81

344
344

84

345

Funzioni matematiche ed empiriche, p. 79

Rappresentazione cartesiana di funzioni


Grandezze proporzionali
Grandezze direttamente proporzionali, p. 81;
Grandezze inversamente proporzionali, p. 82

Funzioni di proporzionalit

mi autovaluto

Esercizi per verificare gli obiettivi

88
350

RCS LIBRI EDUCATION SPA

mi autovaluto

0040.indice.qxd 4-01-2006 12:03 Pagina VIII

VIII

Indice

esercizi

unit di apprendimento 7

Problemi e proporzioni

89

356-378

Percentuali e proporzioni

90

356

93

361

96

366

Rappresentazione grafica della percentuale, p. 91

Problemi del tre semplice


Problemi del tre semplice diretto, p. 93;
Problemi del tre semplice inverso, p. 94

Problemi di ripartizione semplice


Problemi di ripartizione semplice diretta, p. 96;
Problemi di ripartizione semplice inversa, p. 98;
Problemi di economia (di societ), p. 99

mi autovaluto

102

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

371
374

Dati e previsioni
Per orientarti

104

esercizi

unit di apprendimento 8

Elaborazioni statistiche

105

379-389

Dati e frequenze
Elaborazione dati qualitativi
Elaborazione dati quantitativi

106
107
109

380
380
382

112

384

Moda, mediana e media, p. 110

Unindagine statistica

mi autovaluto

116

Esercizi per verificare gli obiettivi

387

esercizi

unit di apprendimento 9

Il calcolo della probabilit

117

390-403

Eventi casuali e probabilit

118

391

121
122

395
398

Quanto probabile?, p. 119;


Considerazioni sulla probabilit, p. 120

La legge empirica del caso


Eventi incompatibili, compatibili e complementari

mi autovaluto

Esercizi per verificare gli obiettivi

124
401

0040.indice.qxd 4-01-2006 12:03 Pagina IX

Indice

Geometria e misura
Per orientarti

126

esercizi

unit di apprendimento 1

Il calcolo delle aree

127

406-453

Equivalenza di figure piane

128

407

134

410

147

439

Figure piane prevalenti e subvalenti, p. 133

Calcoliamo le aree
Area del rettangolo, p. 134; Area del quadrato, p. 135;
Area del parallelogramma, p. 136; Area del triangolo, p. 137;
La formula di Erone, p. 138; Area del rombo, p. 139;
Area del trapezio, p. 141; Area dei poligoni regolari, p. 143;
Area di un poligono qualsiasi, p. 146

Isoperimetria ed equiestensione

mi autovaluto

150

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

444
447

esercizi

unit di apprendimento 2

Il teorema di Pitagora

151

454-485

Particolari terne numeriche


Il teorema di Pitagora
Le terne pitagoriche
Applicazioni del teorema di Pitagora

152
154
157
159

455
455
457

Triangolo isoscele, p. 159; Triangolo equilatero, p. 159;


Triangolo rettangolo isoscele, p. 159; Quadrato, p. 160;
Rettangolo, p. 160; Rombo, p. 160;
Trapezio rettangolo, p. 160; Trapezio isoscele, p. 161;
Poligono regolare, p. 161

mi autovaluto

162

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

478
481

unit di apprendimento 3

Le coordinate cartesiane

163

486-496

Coordinate e assi cartesiani


Punto medio e distanza fra punti
Figure nel piano cartesiano
Isometrie nel piano cartesiano

164
166
168
170

487
487
489
491

mi autovaluto

Esercizi per verificare gli obiettivi

172
493

IX

0040.indice.qxd 4-01-2006 12:03 Pagina X

Indice

esercizi

unit di apprendimento 4

Similitudine e omotetia

173

497-522

Figure simili

174

498

176

498

178

501

182

509

Propriet dei poligoni simili, p. 175

Criteri di similitudine nei triangoli


1 criterio, p. 177; 2 criterio, p. 177; 3 criterio, p. 178

I teoremi di Euclide
Primo teorema di Euclide, p. 178;
Secondo teorema di Euclide, p. 179;
Interpretazione geometrica dei due teoremi di Euclide, p. 180

Lomotetia

mi autovaluto

186

Esercizi per verificare gli obiettivi


Esercizi di recupero

512
517

Aspetti storici della matematica

RCS LIBRI EDUCATION SPA

Propriet dellomotetia, p. 183

I numeri negativi... numeri finti

188

Talete, il primo vero matematico

193

Numero, chi sei?

189

Pitagora e la sua scuola

194

Dal baratto... allattivit commerciale

190

Il grande Euclide

195

Gli antichi calendari

191

Ren Descartes, Cartesio

196

Il regolo calcolatore

198

Statistiche... italiane

207

Tutte le possibilit

200

Il geopiano

211

Un po di... fisica

202

Poligoni in... poligoni equivalenti

212

Nel mondo finanziario

205

Misuriamo per... similitudine

214

Cruciverba numerici

218

Percorsi

221

Bandiere e bastoncini

219

Il labirinto

222

Il cruciverba

220

Il laboratorio matematico

Giochiamo con la matematica

Apparati
Mi autovaluto: soluzioni
Glossario
Tavole numeriche

524
527
531

0050.il_numero.qxd 4-01-2006 12:18 Pagina 1

unit di apprendimento

Il numero
1
2
3
4
5
6
7

Linsieme Q+
Una nuova operazione
Problemi e tecniche risolutive
I numeri interi relativi
Rapporti e proporzioni
La proporzionalit
Problemi e proporzioni

0050.il_numero.qxd 4-01-2006 12:18 Pagina 2

Il numero

Per orientarti

Linsieme
Q+

Frazioni e numeri decimali


Frazioni generatrici
Operazioni con i numeri periodici

Rapporti e
proporzioni

Quantit e grandezze in... rapporto


Riduzioni e ingrandimenti
Propriet e risoluzione
delle proporzioni

La
proporzionalit

Problemi e
tecniche risolutive

Funzioni e loro rappresentazione


Grandezze proporzionali
Funzioni di proporzionalit

Il metodo grafico
I diagrammi di flusso

0050.il_numero.qxd 4-01-2006 12:18 Pagina 3

Una nuova
operazione

I numeri interi
relativi

La radice quadrata esatta e


approssimata
Lestrazione di radice quadrata

Linsieme Z
Le quattro operazioni
in Z

Problemi e
proporzioni

Percentuali e proporzioni
Problemi del tre semplice
Problemi di ripartizione semplice

RCS LIBRI EDUCATION SPA

0060.il_numero_UD01.qxd

4-01-2006

12:40

unit apprendimento
di

Pagina 5

Linsieme Q

Frazioni e numeri
decimali
Frazioni generatrici
Operazioni con i numeri
periodici

Che cosa sapr


e che cosa sapr fare
dopo aver studiato
questi argomenti?

Amplierai le tue conoscenze sullinsieme Q.


Per affrontare lo studio di questi argomenti
ricorda che devi sapere:
il concetto di frazione come numero
razionale;
i procedimenti di calcolo in N e Q+.

Con lo studio di questa unit di apprendimento


imparerai:
i diversi numeri decimali che formano
linsieme Q+;
il concetto di frazione generatrice;
e alla fine saprai:
riconoscere un numero decimale limitato
e illimitato;
riconoscere un numero periodico semplice
e periodico misto;
trasformare una frazione in questi numeri
e viceversa;
operare con questi numeri.

0060.il_numero_UD01.qxd

4-01-2006

12:40

Pagina 6

Il numero

Frazioni e numeri decimali


Il concetto di frazione quale numero razionale ci ha portati a considerare i
numeri decimali come una differente scrittura di uno stesso numero razionale, la frazione decimale:
9
1
7
1
3
1
= 0, 1
= 0, 3
= 0, 01
= 0, 07
= 0, 001
= 0, 009
1000
1000
100
100
10
10

4
2

60
12

3
8

9
10

7
100

3
22

7
15

3
11

60
= 60 : 12 = 5
12
9
= 9 : 10 = 0, 9
10
3
= 3 : 22 = 0, 1363636...
22
3
= 3 : 11 = 0, 272727...
11

4
= 4:2 = 2
2
3
= 3 : 8 = 0, 375
8
7
= 7 : 100 = 0, 07
100
7
= 7 : 15 = 0, 46666...
15
Osserviamo i quozienti ottenuti:
2e5

0,375
0,9
0,07

sono numeri naturali e ci ovvio essendo le


4
60
frazioni di partenza
e
apparenti;
2
12
sono numeri ottenuti con una divisione esatta (resto zero); come sai, questi sono numeri decimali,
detti esattamente numeri decimali limitati;

0,1363636...
0,46666...
0,272727...

sono numeri ottenuti con una divisione che non


dar mai resto zero: sono detti numeri decimali illimitati.

I numeri decimali limitati


Osserviamo alcune frazioni e i numeri decimali limitati a cui danno origine:
37
41
= 41 : 10 = 4, 1
= 37 : 100 = 0, 37
100
10
35
7
= 7 : 20 = 0, 35
= 35 : 8 = 4, 375
8
20
Sono i numeri decimali che gi conosci; essi si ottengono dalle frazioni
decimali e dalle frazioni ordinarie, cio quelle con denominatore diverso da 10 o da una sua potenza.

RCS LIBRI EDUCATION SPA

Riconsideriamo adesso alcuni numeri razionali e scriviamoli sotto forma di


numeri decimali eseguendo la divisione fra numeratore e denominatore:

0060.il_numero_UD01.qxd

4-01-2006

12:40

Pagina 7

1 Linsieme Q+ Esercizi da pag. 224 a pag. 239

Scomponiamo in fattori primi i denominatori delle frazioni ordinarie


20 = 22 5

8 = 23

7 35
e
:
20 8

Notiamo che questi denominatori contengono come fattori primi solo ed


esclusivamente il 2, il 5 o entrambi. Possiamo quindi dire che:
Una frazione decimale si trasforma sempre in un numero decimale limitato.
Una frazione ordinaria irriducibile si trasforma in un numero decimale limitato solo se il suo denominatore, scomposto in fattori primi,
contiene esclusivamente i fattori 2 o 5 o entrambi.

I numeri decimali illimitati


Consideriamo alcune frazioni e i numeri decimali illimitati a cui danno origine:
8
7
= 7 : 9 = 0, 7777...
= 8 : 15 = 0, 53333...
15
9
113
11
= 11 : 3 = 3, 6666...
= 113 : 66 = 1, 7121212...
66
3
12
4
= 4 : 11 = 0, 363636...
= 12 : 45 = 0, 26666...
45
11
7
97
= 97 : 33 = 2, 939393...
= 7 : 12 = 0, 583333...
Chi
12
33
lultimo?
Esaminiamo il gruppo a sinistra: sono numeri decimali illimitati nei quali una cifra o un gruppo di cifre si ripete allinfinito subito dopo la virgola. Questi numeri si dicono
numeri decimali illimitati periodici semplici; la cifra
o il gruppo di cifre che si ripete si chiama periodo e si indica nel seguente modo:

0,7
3,6
0,36
2,93
Scomponiamo in fattori primi i denominatori delle frazioni
da cui abbiamo ottenuto questi numeri:
9 = 32

11

33 = 3 11

Notiamo che questi denominatori non contengono affatto i


fattori primi 2 o 5. Possiamo dire che:
Un numero decimale illimitato si dice periodico semplice se, in esso, subito dopo la virgola, inizia il periodo, cio una cifra o un gruppo di cifre che si ripete allinfinito.
Una frazione irriducibile si trasforma in un numero decimale illimitato periodico semplice se il suo denominatore, scomposto in fattori primi, non contiene affatto i
fattori 2 e 5.

62,47
parte
inter a

periodo

0060.il_numero_UD01.qxd

4-01-2006

12:40

Pagina 8

Il numero

Esaminiamo ora il gruppo a destra: sono numeri decimali illimitati nei


quali per il periodo non inizia subito dopo la virgola ma, tra la virgola
e il periodo, c una cifra o un gruppo di cifre. Questi numeri si dicono
numeri decimali illimitati periodici misti e la cifra o il gruppo di cifre che si trova tra la virgola e il periodo si chiama antiperiodo; essi si
scrivono nel seguente modo:

0,53
0,712
0,26
0,583
Scomponiamo in fattori primi i denominatori delle frazioni da cui abbiamo
ottenuto questi numeri:
15 = 3 5

66 = 2 3 11

45 = 32 5

12 = 22 3

Notiamo che questi denominatori contengono i fattori primi 2 e 5, ma anche altri fattori primi. Possiamo quindi dire che:
Un numero decimale illimitato si dice periodico
misto se, in esso, fra la virgola e il periodo, esiste
una cifra o un gruppo di cifre, detto antiperiodo,
che non si ripete.
Una frazione irriducibile si trasforma in un numero decimale illimitato periodico misto se il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene
sempre altri fattori oltre a 2, a 5 o a entrambi.

72,351
parte
inter a

antiperiodo periodo

E sempio
Per ogni frazione data stabilire, e poi trovare, il numero decimale a cui
d origine.
978
a)
frazione decimale numero decimale limitato 978 : 10 = 97,8
10
57
b)
frazione ordinaria, 20 = 22 5 numero decimale limitato 57: 20 = 2,85
20
23
c)
frazione ordinaria, 9 = 32 numero decimale illimitato periodico

9
semplice 23 : 9 = 2,5555... = 2,5
27
d)
frazione apparente numero naturale 27 : 3 = 9
3
e) 59 frazione ordinaria, 30 = 2 3 5 numero decimale illimitato

30
periodico misto 59 : 30 = 1,96666... = 1,96

0060.il_numero_UD01.qxd

4-01-2006

12:40

Pagina 9

1 Linsieme Q+ Esercizi da pag. 224 a pag. 239

Frazioni generatrici

Dalla frazione
al numero e
viceversa!!!

Frazione generatrice di un numero decimale limitato


La frazione generatrice di un numero decimale limitato una frazione
che ha per numeratore il numero naturale che si ottiene togliendo la virgola e per denominatore 10, 100, 1 000... a seconda che le cifre decimali
siano 1, 2, 3, ...
Per esempio: 25, 4 =

254
10

3, 88 =

388
100

0, 176 =

176
1000

Frazione generatrice di un numero decimale periodico semplice


La frazione generatrice di un numero decimale periodico semplice una
frazione che ha per numeratore la differenza fra tutto il numero dato
senza la virgola e la sua parte intera e per denominatore tanti 9 quante
sono le cifre del periodo.
Per esempio:
7, 18 =

718 7 71179 79
=
=
99
99 11 11

1, 714 =

13, 4 =

134 13 121
=
9
9

1 714 1 1 713571 571


=
=
999
999 333 333

Frazione generatrice di un numero decimale periodico misto


La frazione generatrice di un numero decimale periodico misto una
frazione che ha per numeratore la differenza fra tutto il numero dato
senza la virgola e tutta la parte che precede il periodo, senza la virgola,
e per denominatore tanti 9 quante sono le cifre del periodo e tanti 0
quante sono le cifre dellantiperiodo.

RCS LIBRI EDUCATION SPA

Data una frazione quindi possibile capire e ottenere il numero decimale corrispondente ed possibile anche il discorso inverso. Cio, dato un numero decimale possibile trovare la frazione da cui ha
avuto origine.
Ecco le regole che ti consentono di effettuare il passaggio dal numero alla frazione, che si chiama frazione generatrice del numero.

0060.il_numero_UD01.qxd

10

4-01-2006

12:40

Pagina 10

Il numero

Per esempio:
8,24 =

824 82 742371 371


=
=
90
9045
45

0,583 =

5,71 =

Siamo
uguali!

583 58 525105 105 7 7


=
=
=
900
900180 180 12 12

Non ci
posso
credere!

571 57 514 257 257


=
=
90
9045
45

Attenzione a queste eccezioni:


Un numero decimale illimitato periodico semplice con periodo 9
un numero naturale:
0, 9 =

9
=1
9

2, 9 =

29 2 27
=
=3
9
9

Un numero decimale illimitato periodico misto con periodo 9 un


numero decimale limitato:
1, 29 =

129 12 117
=
= 1,3
90
90

Per un primo controllo


1.

Accanto a ogni numero scrivi se limitato, periodico semplice o


periodico misto:

7,6 ................................;
5,31 ................................;
0,4 ................................;

0,06 ................................;
90,1 ................................;
5,04 .................................

2.

Quale numero si origina dalle seguenti frazioni? Scrivilo senza fare la divisione:
7
2

3.

...........................

35
...........................;
11

23
...........................;
20

8
............................
15

Scrivi la frazione generatrice dei seguenti numeri:


0,62 .......................;

6,3

.......................

5,25

.......................

0,53

.......................

0060.il_numero_UD01.qxd

4-01-2006

12:40

Pagina 11

1 Linsieme Q+ Esercizi da pag. 224 a pag. 239

Operazioni con i numeri


periodici
Per eseguire tutte le operazioni che conosci e quindi risolvere le espressioni con i numeri decimali periodici devi trasformare i numeri nelle loro
frazioni generatrici, eseguire i calcoli secondo le regole sulle frazioni e poi
trasformare il risultato in numero decimale.

E sempi
1.

1, 36 + 0, 27 + 0, 24
136 13 27 2 24 2 123 25 22 170 17 17

+
+
=
+
+
=
=
= 17 : 9 = 1,8
9
90
90
90
90 90 90
90 9

2.

(0, 36 0, 106 + 0, 83 ) : 0, 36
36 4 106 1 83
+

99
990
90
11

8 36 4 4 105 7 75 5 4
=
+
=
:
:
11 990
99
90
11

6
66
11

24 7 + 55 11
=
=

4
66
3
72 18 111
=

=3
41
66 6
1

3.

(1, 3 + 0, 3 0, 46 ) : (3, 5 1, 83 )
13 1 3 46 4
+

9
10
90

35 7 183 18
:

=
10
90
2

12 3 42
= +

9 10 90

7 16511
=
:
2 90

120 + 27 42
=

90

21 11
:
=
6

61 7
105 7

=
= 0,7
90 6 10 10
1

Uh?

11

12

4-01-2006

12:40

Pagina 12

mi auto

valuto

1.

Scrivi accanto a ogni numero se decimale limitato, periodico semplice o periodico misto.
a) 45,73 ..................................................................

b) 3,89 ..................................................................

c) 0,456 ..................................................................

2.

Segna il completamento esatto.


Una frazione il cui denominatore contiene i fattori primi 2, 5 e anche altri si trasforma in un numero:
a) decimale limitato;

b) periodico semplice;

c) periodico misto.


3.

4.

Segna il completamento esatto.


Una frazione il cui denominatore non
contiene affatto i fattori primi 2, 5 si trasforma in un numero:
a) decimale limitato;

b) periodico semplice;

c) periodico misto.

Segna il completamento esatto.
Una frazione il cui denominatore contiene solo i fattori primi 2, 5 si trasforma in
un numero:
a) decimale limitato;

b) periodico semplice;

c) periodico misto.


Mettiti alla prova eseguendo quanto richiesto.


Verifica i risultati alla fine del volume e segna
1 punto per ogni risposta esatta.
Completa poi la tua autovalutazione.

5.

Scrivi il tipo di numero che si origina dalle seguenti frazioni senza effettuare la
divisione.
7
a)
............................................................
20
5
b)
............................................................
18
9
c)
............................................................
11

6. Scrivi

la frazione generatrice dei seguenti numeri decimali.


a) 4,24 = ................................... = ................
_
b) 0,08 = ................................... = ................
__
c) 4,04 = ................................... = ................

Esegui le seguenti operazioni.


_
_
_
_
7. 1,2 + 0,7 ; 0,16 + 0,2 .
_
_
_
_
8. 0,38 0,2 ; 3,5 2,05 .
_
_
_
_
9. 0,8 2,7 ; 0,53 1,6 .
_
_
__
__
10. 0,5 : 2,5 ; 0,63 : 0,06 .

RCS LIBRI EDUCATION SPA

0060.il_numero_UD01.qxd

Calcola il valore delle seguenti espressioni.


_
_
_
11. 1,2 + 1,3 2 1,4
_
_
_
_
_
12. [1,16 (1,2 + 0,83 1,5) : 1,38 ] : 0,51

Su 22 risposte, ne ho indovinate ................... Secondo me stato un risultato* .............................................................................................


Su questa unit di apprendimento penso quindi di **.....................................................................................................................................................
........................................................................................................................................................................................................................................................................................

Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensa il mio insegnante ...............................................................................................................................


........................................................................................................................................................................................................................................................................................

* Ottimo; buono; discreto; sufficiente; appena sufficiente; insufficiente.


** Aver capito bene tutto; avere ancora qualche dubbio; avere molte incertezze.

10.aspetti_storici.qxd

6-12-2004

12:25

Pagina 63

Aspetti storici
della matematica
Talete, il primo vero
matematico
Pitagora e la sua scuola
Il grande Euclide
Ren Descartes, Cartesio

10.aspetti_storici.qxd

64

6-12-2004

12:25

Pagina 64

Aspetti storici della matematica

Talete, il primo vero matematico


Intorno al 2 millennio a.C. le civilt egizia e babilonese sono in declino e lentamente nasce una nuova civilt, la civilt ellenica, che diventer la grande
civilt greca.
Il primo passo di questa nascente civilt quello di assimilare le varie conoscenze dei popoli con cui viene in contatto, in particolare Babilonesi, Egizi,
Sumeri e Fenici.
Ancora intorno al VII secolo a.C. la geometria una scienza primitiva e poco precisa, ma fa il suo ingresso nella storia il primo matematico, Talete di
Mileto.
Della vita di Talete si sa ben poco: anche la sua
data di nascita (624 a.C.) e la sua nazionalit
sono incerte.
Nato da nobili e ricchi genitori, inizialmente si
dedica al commercio, unattivit che gli permette di diventare ricco e soprattutto di intraprendere molti viaggi, alcuni dei quali in
Egitto.
La sua attivit e i molti viaggi gli consentono
di stabilire relazioni commerciali con gli altri
popoli, presso i quali allarga le sue conoscenze e il suo pensiero.
Si interessa a tutto; infatti, studia le diverse
tendenze culturali, politiche e scientifiche e diventa un esperto commerciante, politico e
scienziato.
Viene affascinato soprattutto dagli studi geometrici; in Egitto scopre come
misurare laltezza delle piramidi e la distanza delle navi nel mare.
Calcola laltezza delle piramidi sfruttando la conoscenza delle similitudini.
Quando lombra del mio corpo uguale allaltezza del mio corpo, disse
Talete, misurate lombra della piramide, sar uguale alla sua altezza.
Fonda la geometria deduttiva, fa altre importanti scoperte e d alla geometria un ordine e una ragione logica che ne fa un insieme ordinato e logicamente coerente di conoscenze: il primo passo della trasformazione della
geometria in scienza.
A differenza dei suoi maestri, decide di divulgare le sue conoscenze; di Talete il primo trattato di geometria, il libro che trasforma ufficialmente la
geometria in una scienza logica e coerente.

Talete di Mileto.

10.aspetti_storici.qxd

6-12-2004

12:25

Pagina 65

Aspetti storici della matematica

65

Pitagora e la sua scuola


La geometria diventa una disciplina vera e propria in Grecia nel V secolo a.C.
con la nascita delle prime scuole matematiche:
la scuola ionica fondata da Talete di Mileto,
la scuola ellenica fondata da Parmenide,

La figura e la vita di Pitagora sono avvolte nel


mistero; la leggenda dice che fosse figlio del
dio Apollo, di certo si sa che nacque a Samo,
unisola della Grecia, intorno al 570 a.C.
Fu uno dei massimi matematici e filosofi dellantichit; con lui si discuteva di principi filosofici e conoscenze matematiche fino a fonderle
e farne uno stile di vita. Da giovane comp lunghi viaggi in Oriente, dove apprese nuove conoscenze sulle scienze, sui misteri delle religioni e sulla filosofia. Ritornato a Samo fu costretto, forse dal tiranno Policrate, a lasciare definitivamente la sua patria e, intorno ai quaranta
anni, si trasfer nella fiorente Magna Grecia, a
Crotone in Calabria. qui che fond la famosa
Scuola pitagorica, che ebbe un notevole peso
sullo sviluppo politico-sociale della citt. Alla fine del secolo, per, fu costretto a fuggire a Metaponto, dove mor verso il 500 a.C.

RCS LIBRI EDUCATION SPA

la scuola pitagorica, la pi importante, fondata da Pitagora.

Pitagora ed Euclide. Miniatura del XIV secolo, Firenze,


Biblioteca Nazionale Centrale.

Intorno a Pitagora e alla sua scuola, dove si insegnava matematica, ma anche filosofia, musica,
astronomia ecc., nacquero parecchie leggende, che esaltavano il carattere filosofico, religioso e
scientifico della sua figura rendendo ancora pi misteriosa lattivit della scuola stessa.
La scuola pitagorica funzionava
sulla base di regolamenti molto
rigorosi, che esigevano dagli allievi, fra laltro, un lungo periodo di tirocinio prima dellammissione e il pi rigoroso segreto su
quanto veniva scoperto.
Il fondamentale nucleo su cui
Pitagora basava la sua matematica il numero: I numeri sono il principio di tutte le cose, cos recitava la
dottrina filosofica del grande
Pitagora.

11.laboratorio.qxd

6-12-2004

12:27

Pagina 69

Il laboratorio
matematico
Il geopiano
Poligoni in... poligoni
equivalenti
Misuriamo per...
similitudine

11.laboratorio.qxd

70

6-12-2004

12:27

Pagina 70

Il laboratorio matematico

Il geopiano
Prendi una tavoletta di legno di forma quadrata e fissa su di essa dei chiodini a distanza regolare luno dallaltro.
Procurati degli elastici di diverso colore e
tendendoli fra i chiodini, come vedi nella figura a fianco, puoi ottenere dei poligoni,
ad esempio quadrati e rettangoli.
Se consideriamo il quadratino avente per
vertici quattro chiodini come unit di misura u, sar facile constatare che il quadrato
e il rettangolo a lato sono equivalenti; larea di entrambi infatti 4 u.
Riproduci con gli elastici le figure proposte nei due geopiani a fianco e prova la loro equivalenza.

Puoi anche tu costruire poligoni equivalenti: incomincia a costruirne uno


equivalente a quello dato in figura e poi costruiscine altri a tuo piacere.

RCS LIBRI EDUCATION SPA

Uno strumento utile per la costruzione di figure piane equivalenti il geopiano, un congegno molto semplice che adesso vediamo come costruire e usare.

11.laboratorio.qxd

6-12-2004

12:27

Pagina 71

Il laboratorio matematico

Poligoni in... poligoni equivalenti


Per studiare il calcolo delle aree, per esempio quella del parallelogramma, abbiamo
trasformato il parallelogramma in un rettangolo equivalente.

Con delle costruzioni grafiche, osserviamo adesso come possibile trasformare un poligono in un altro equivalente.
Trasformiamo un parallelogramma in un triangolo equivalente.
Disegna un parallelogramma ABCD e prolunga la sua base AB di un segmento BE congruente alla stessa base: BE = AB. Unendo il vertice D con il
punto E, otterrai un triangolo che equivalente al parallelogramma perch somma entrambi di parti congruenti:
ABHD + DHC (parallelogramma)  ABHD + BEH (triangolo).
D

Trasformiamo un triangolo qualsiasi in un rettangolo equivalente.


Disegna un triangolo e, in modo inverso a quanto fatto prima, trasformalo in un parallelogramma equivalente. Baster dividere a met la base del
triangolo e disegnare da D e B le parallele rispettivamente ad AB e AC. Trasforma adesso il parallelogramma in un rettangolo equivalente disegnando il triangolo ABG congruente al triangolo DEF: otterrai un rettangolo che
sar equivalente al triangolo.

71

12.giochiamo.qxd

6-12-2004

12:29

Pagina 75

Giochiamo
con la matematica
Il cruciverba
Percorsi
Il labirinto

12.giochiamo.qxd

76

6-12-2004

12:29

Pagina 76

Giochiamo con la matematica

Il cruciverba
Completa il cruciverba scrivendo in cifre le aree delle figure assegnate.

7
10

9
12

13

8
11
14

16

15
17

Orizzontali

18

Verticali

1. Area

(b = 16; h = 3)

2. Area

(b = 14; h = 12)

3. Area

(l = 16)

4. Area

(h = 9; b = 6)

6. Area

(b = 7; h = 6)

5. Area

(h = 13; b = 50)

8. Area

(d1 = 9; d2 = 10)

7. Area

(l = 5)

10. Area

(bmax = 10; bmin = 6;

9. Area

(b = 15; h = 9)

h = 6,5)
12. Area

(b = 10; h = 7)

11. Area

(b = 10; h = 5)

14. Area

(d1 = 12; d2 = 9)

13. Area

(b = 39; h = 15)

16. Area

(b = 40; h = 29)

15. Area

(b = 11; h = 4)

17. Area

(l = 7)

18. Area

(b = 18; h = 10)

RCS LIBRI EDUCATION SPA

12.giochiamo.qxd

6-12-2004

12:29

Pagina 77

Giochiamo con la matematica

Percorsi
Quale percorso deve seguire il nostro coniglietto per raggiungere le carote?

E quale percorso il piccolo gattino per arrivare alla sua palla?

77

0240.esercizi_apertura.qxd

4-01-2006

17:36

sercizi

Il numero
1
2
3
4
5
6
7

Linsieme Q+
Una nuova operazione
Problemi e tecniche
risolutive
I numeri interi relativi
Rapporti e proporzioni
La proporzionalit
Problemi e proporzioni

Dati e previsioni
Elaborazioni statistiche
9 Il calcolo della probabilit
8

Pagina 223

... per contenuti


... per verificare
gli obiettivi
... di recupero

0250.esercizi_UD01.qxd

224

4-01-2006

17:37

Pagina 224

esercizi

unit apprendimento 1
di

Linsieme Q+

Ogni frazione si pu trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore,


in un numero che sar:
naturale, se la frazione apparente;
decimale, limitato o illimitato, se la
frazione non apparente.

Chi
lultimo?

Un numero decimale illimitato si dice periodico semplice se in esso, subito dopo la virgola, inizia il periodo, cio una
cifra o un gruppo di cifre che si ripete allinfinito.
Un numero decimale illimitato si dice periodico misto se in esso, fra la virgola e
il periodo, esiste una cifra o un gruppo di
cifre, detto antiperiodo, che non si ripete.

Una frazione decimale si trasforma sempre in un numero decimale limitato.


Una frazione ordinaria irriducibile si trasforma in un numero decimale limitato
se il denominatore, scomposto in fattori
primi, contiene solo il fattore 2 o 5 o entrambi.
Una frazione irriducibile si trasforma in
un numero decimale illimitato periodico semplice se il denominatore, scomposto in fattori primi, non contiene affatto i fattori 2 e 5.
Una frazione irriducibile si trasforma in
un numero decimale illimitato periodico misto se il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene altri fattori oltre a 2 e 5 o entrambi.

La frazione generatrice di un numero


decimale limitato una frazione avente
per numeratore il numero naturale che si
ottiene togliendo la virgola e per denominatore 10, 100, 1000... secondo che le cifre decimali del numero siano 1, 2, 3...
La frazione generatrice di un numero
decimale periodico semplice una frazione avente per numeratore la differenza fra il numero dato, senza la virgola, e
la sua parte intera, e per denominatore
tanti 9 quante sono le cifre del periodo.
La frazione generatrice di un numero
decimale periodico misto una frazione avente per numeratore la differenza
fra il numero dato, senza la virgola, e tutta la parte che precede il periodo, e per
denominatore tanti 9 quante sono le cifre
del periodo e tanti 0 quante sono le cifre
dellantiperiodo.

RCS LIBRI EDUCATION SPA

Da ricordare

0250.esercizi_UD01.qxd

4-01-2006

17:37

Pagina 225

1 Linsieme Q+ Teoria da pag. 5 a pag. 12

225

Esercizi per contenuti


Frazioni e numeri decimali
1.

Che cosa si intende per numero decimale limitato?

2.

Che cosa si intende per numero decimale periodico semplice?

3.

Che cosa si intende per numero decimale periodico misto?

4.

Vero o falso?

a) 3,8 un numero decimale


limitato.

b) 7,93 un numero decimale


periodico misto.
c) 0,07 un numero decimale
limitato.
d) 5,4 un numero decimale
periodico semplice.

V 
F

V 
F

V 
F

V 
F


Per ciascun numero decimale dato negli esercizi


seguenti, stabilisci il tipo e indica le parti che lo
compongono.

E sempio

4,83

decimale periodico semplice.


4 = parte intera;
83 = periodo.

5.

7,5;

6.

0,71;

7.

0,4;

7,63 ;

13,7;

8.
9.

4,37;

3,02;

0,4;
1,03;
73,05;

1,054 ;

3,216;

0,04;

7,481;

8,231 ;

7,34.
3,75.

0, 04.
4,78.

43,12 .

Scrivi in forma ridotta i numeri dati nei seguenti


esercizi.

E sempio

3,55555... = 3,5
10. 1,4343;

6,3444;

0,8171717

11. 4,0555;

3,71212;

7,425425

12. 6,242323; 2,054054;

1,043232

Metti il segno > oppure < tra le coppie di numeri


date nei seguenti esercizi.

13. 0,8 .......... 0,8;

1,41 .......... 1,41 .

3,45 ......... 3,45 ;

14. 3,4 .......... 3,45;

8,5 .......... 8,554.

18
7

15. 1,23 .......... 1,23;

2,2 .......... 1,9.

6,83 .......... 6,834;

.......... 1,8;

Negli esercizi seguenti stabilisci quali affermazioni


sono vere e quali false, giustificando la tua risposta con alcuni esempi.
16. a) Una frazione apparente
si trasforma sempre in
un numero decimale limitato.

V 
F


b) Una frazione non apparente


decimale si trasforma sempre
in un numero naturale.

V 
F


c) Una frazione non apparente


decimale si pu trasformare
in un numero decimale
periodico.

V 
F


17. a) Una frazione ordinaria


irriducibile si trasforma
in un numero decimale limitato
se il suo denominatore
contiene solo il fattore 2,
o il fattore 5 o entrambi.
b) Una frazione ordinaria
irriducibile si trasforma
in un numero decimale
periodico semplice se
il suo denominatore contiene
altri fattori oltre al 2 e al 5.

V 
F


V 
F


c) Una frazione ordinaria


irriducibile si trasforma
in un numero decimale periodico
misto se il suo denominatore
non contiene affatto
V 
F
i fattori 2 e 5.


0250.esercizi_UD01.qxd

226

4-01-2006

esercizi

17:37

Pagina 226

per contenuti

18. Senza eseguire la divisione completa la seguente tabella:


Frazione

Frazione
ridotta ai
minimi termini

Denominatore
scomposto in
fattori primi

Numero
decimale
limitato

Numero
periodico
semplice

Numero
periodico
misto

4
22
26
32
15
75
8
30

Trasforma le frazioni date negli esercizi seguenti in


numeri decimali, riconoscendo, prima di eseguire
la trasformazione, se il numero sar decimale limitato, periodico semplice o misto.
19. 11 ;
24
8
;
11

31
;
10
7
;
15

34
;
25
4
;
15

25
;
11
14
.
5

5
;
21
6
;
55

9
;
25
22
;
20

61
;
50
14
;
27

14
;
20
15
.
10

21
;
100
7
;
5

14
;
10
5
;
6

22
;
30
7
.
33

13
;
15
40
;
22

8
;
1000
16
;
8

39
;
18
3
.
10

23. 90 ;
40
40
;
90

100
;
50
11
;
2

75
;
16
33
;
9

13
;
32
44
.
16

24. 21 ;
65
5
;
20

37
;
8
5
;
2

84
;
125
61
;
125

9
;
10
73
.
200

20.

21. 40 ;
80
32
;
24
22.

60
;
150
17
;
100

25. 37 ;
60
10
;
40

13
;
6
11
;
9

5
;
4
34
;
11

9
;
3
18
.
100

26. 41 ;
5
12
;
27

5
;
18
18
;
12

7
;
24
23
;
8

11
;
10
81
.
15

27. 13 ;
11
30
;
6

8
;
5
10
;
12

7
;
10
5
;
16

7
;
3
14
.
81

28. 24 ;
39
11
;
4

27
;
30
10
;
15

14
;
13
20
;
12

7
;
13
8
.
10

29. 10 ;
24
3
;
100

8
;
9
37
;
9

5
;
33
23
;
12

40
;
30
44
.
4

30.

8
;
32
25
;
10

15
;
33
121
;
11

7
;
20
66
;
5

17
;
3
13
.
27

31.

14
;
18
12
;
33

40
;
110
16
;
32

11
;
27
2
;
6

5
;
2
45
.
9

0250.esercizi_UD01.qxd

4-01-2006

17:37

Pagina 231

1 Linsieme Q+ Teoria da pag. 5 a pag. 12

231

Esercizi per verificare...


ci che sai
1.

Segna il completamento esatto.


Un numero si dice decimale limitato se dopo la virgola:
a) ha un numero infinito di cifre decimali;
b) ha un numero finito di cifre decimali;
c) ha una cifra decimale che si ripete allinfinito.





2.

Quando una frazione si trasforma in un numero decimale limitato? Segna la o le risposte esatte:
a) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene solo i fattori
2, 5 o entrambi.

b) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, non contiene
affatto i fattori 2 e 5.

c) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene sempre altri
fattori oltre a 2, a 5 o a entrambi.

d) Quando una frazione decimale.


3.

Segna il completamento esatto.


Un numero si dice decimale illimitato periodico semplice se:
a) subito dopo la virgola ha un numero finito di cifre decimali;
b) subito dopo la virgola ha una cifra o un gruppo di cifre che si ripete allinfinito;
c) subito dopo la virgola ha delle cifre decimali che non si ripetono e poi ha una
cifra o un gruppo di cifre che si ripete allinfinito.





4.

Quando una frazione si trasforma in un numero decimale illimitato periodico semplice? Segna la
risposta esatta:
a) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene solo
i fattori 2, 5 o entrambi.

b) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, non contiene affatto
i fattori 2 e 5.

c) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene sempre altri
fattori oltre a 2, a 5 o a entrambi.


5.

Segna il completamento esatto.


Un numero si dice decimale illimitato periodico misto se:
a) subito dopo la virgola ha un numero finito di cifre decimali;
b) subito dopo la virgola ha una cifra o un gruppo di cifre che si ripete allinfinito;
c) subito dopo la virgola ha delle cifre decimali che non si ripetono e poi ha una cifra
o un gruppo di cifre che si ripete allinfinito.

6.





Quando una frazione si trasforma in un numero decimale illimitato periodico misto? Segna la risposta esatta:
a) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene solo i fattori
2, 5 o entrambi.

b) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, non contiene affatto
i fattori 2 e 5.

c) Quando il suo denominatore, scomposto in fattori primi, contiene sempre altri
fattori oltre a 2, a 5 o a entrambi.


0250.esercizi_UD01.qxd

232

4-01-2006

esercizi

17:37

Pagina 232

per verificare...

7.

Completa:
La frazione generatrice di un numero decimale limitato una frazione che ha per numeratore il
.................................... che si ottiene togliendo la .................................... e per denominatore ....................................
a seconda che le cifre decimali siano ....................................

8.

Completa:
La frazione generatrice di un numero decimale periodico semplice una frazione che ha per numeratore la .................................... fra il numero dato senza la virgola e la sua .................................... e per denominatore tanti .................................... quante sono le cifre del ....................................

9.

Completa:
La frazione generatrice di un numero decimale periodico misto una frazione che ha per numeratore la .................................... fra il numero dato senza la virgola e tutta la parte che ....................................,
senza la virgola, e per denominatore tanti .................................... quante sono le cifre del ................................
e tanti .................................... quante sono le cifre del ....................................

... ci che sai fare


1.

Accanto a ogni numero decimale scrivi se limitato, illimitato periodico semplice o illimitato periodico misto e riscrivili con la giusta simbologia:
9,13...
7,3444444...
0,757575...
16,453...
5,87656565...
4,345345345...

2.

.............................................................................................................

.................................

.............................................................................................................

.................................

.............................................................................................................

.................................

.............................................................................................................

.................................

.............................................................................................................

.................................

.............................................................................................................

.................................

Stabilisci in quale tipo di numero (limitato, periodico semplice o periodico misto) si trasformano
le seguenti frazioni, giustificando la tua risposta:
5 7 13
6
11 37
;
;
;
;
;
.
3 6
9
25
4
20
5
a)
..............................................................................
perch ............................................................................................
3
.................................................................................................................................................................................................

b) 7
6

..............................................................................

13
c)
9

..............................................................................

perch

............................................................................................

.................................................................................................................................................................................................

perch

............................................................................................

.................................................................................................................................................................................................

6
d)
25

..............................................................................

perch

............................................................................................

.................................................................................................................................................................................................

11
e)
4

..............................................................................

37
f)
20

..............................................................................

perch

............................................................................................

.................................................................................................................................................................................................

perch

............................................................................................

.................................................................................................................................................................................................

0250.esercizi_UD01.qxd

4-01-2006

17:37

Pagina 235

1 Linsieme Q+ Teoria da pag. 5 a pag. 12

235

Esercizi di recupero
Se hai ancora qualche difficolt, segui gli esercizi svolti (quelli nel riquadro) e poi completa gli altri.
1.

Stabilire in quale tipo di numero si possono trasformare le seguenti frazioni:


6
3
7
49
5
;
;
;
;
.
2
10
20
33
12
Per stabilire in quale numero si trasforma una frazione ricorda che:
una frazione apparente si trasforma in un numero naturale;
una frazione decimale si trasforma in un numero decimale limitato;
una frazione con denominatore contenente solo i fattori 2, 5 o entrambi si trasforma in un
numero decimale limitato;
una frazione con denominatore che non contiene affatto i fattori 2 e 5 si trasforma in numero periodico semplice;
una frazione con denominatore contenente i fattori 2, 5 o entrambi con altri fattori si trasforma in numero periodico misto.
Quindi:

2.

6
frazione apparente  numero naturale
2 

3
 frazione decimale  numero decimale limitato
10

7
20 = 22 5  numero decimale limitato
20 

49
33 = 3 11  numero periodico semplice
33 

5
12 = 22 3  numero periodico misto
12 

Stabilisci in quale tipo di numero si possono trasformare le seguenti frazioni:


7
13
16
35
11
;
;
;
;
.
40
100
8
12
33
7
 40 = ..................., quindi si trasforma in .................
40
13
b)
 una frazione ................., quindi si trasforma in .................
100
16
c)
 una frazione ................., quindi si trasforma in .................
8
a)

d)

35
12

 12 = ................., quindi si trasforma in .................

e)

11
33

 33 = ................., quindi si trasforma in .................

0250.esercizi_UD01.qxd

236

4-01-2006

esercizi

17:37

Pagina 236

di recupero

3.

11
;
3

31
;
8

57
.
11

7.

103
;
54

69
;
5

113
.
20

4.

60
;
6

123
;
100

41
.
18

8.

150
;
10

91
;
110

27
.
16

5.

34
;
21

65
;
27

11
.
16

9.

31
;
3

233
;
36

95
.
10

6.

87
;
10

27
;
9

23
.
33

10. Trasformare le frazioni date nei corrispondenti numeri decimali:


23
19
48
71
;
;
;
.
5
9
100
18

RCS LIBRI EDUCATION SPA

Stabilisci in quale tipo di numero si possono trasformare le frazioni date nei seguenti esercizi.

Per trasformare una frazione nel corrispondente numero decimale si esegue la divisione fra numeratore e denominatore; quindi avremo:
23
= 23 : 5 = 4, 6;
5
48
= 48 : 100 = 0,48;
100

19
= 19 : 9 = 2,1;
9
71
= 71 : 18 = 3,94.
18

11. Trasforma le frazioni date nei corrispondenti numeri decimali:


27
35
5
41
53
;
;
;
;
.
4
11
10
5
27
27
a)
= 27 ................ 4 = ................
4
b) 35 = 35 ................ 11 = ................
11
c)

d)

41
= 41 ................ 5 = ................
5

e)

53
= 53 ................ 27 = ................
27

5
= 5 ................ 10 = ................
10

Trasforma le frazioni date nei seguenti esercizi nei corrispondenti numeri decimali.
12.
13.
14.
15.
16.

22
;
6
127
;
10
49
;
7
93
;
40
47
;
11

55
;
9
41
;
66
63
;
100
61
;
18
29
;
8

87
.
24
5
.
36
4
.
15
89
.
1 000
17
.
18

[3, 6; 6,1; 3, 625]


[12,7; 0, 621; 0,138]
[7; 0, 63; 0,26]
[2, 325; 3, 38; 0, 089]
[4,27; 3, 625; 0, 94]