Sei sulla pagina 1di 1

1815-1816>pessimismo storico>luomo

si reso pi infelice allontanandosi dalla


natura. La civilt ci porta lontano dalla natura
e quindi dalla felicit>natura come madre
benevola. Pessimismo storico>il fine della
natura quello di crere diletto, non di
insegnare. Fusione tra uomo e natura. I tempi
moderni hanno rotto questa fusione e quindi
hanno rotto la felicit delluomo che ora
dominato da ritmi meccanici e non ha pi un
contatto diretto con la natura> idea di un
ritorno allantico (vs romanticismo)
1819>pessimismo cosmico>natura
maligna>la natura crea luomo con il
desiderio assoluto di felicit, ma non gli d la
possibilit di arrivarci. In nessuna parte
delluniverso c la felicit, tutti sono infelici
per natura. Luomo concepisce un piacere
infinito ma non ha i mezzi per raggiungerlo.
Luomo non sar mai completamente
soddisfatto.
Infinito>legato ad un concetto di piacere
(es. amore). Desiderio continuo ed infinito che
non potr mai essere raggiunto perch noi
siamo finiti. Felicit = piacere infinito-> il
desiderio, non mai al tempo presente, il
sabato del villaggio e la quiete dopo la
tempesta. la cessazione di un dolore. La
felicit del momento non esiste. Noi siamo
caratterizzati da un infelicit di fondo causata
dalla natura che la forza della vita. Alla
natura (maligna) del piccolo essere delluomo
non interessa nulla>natura indifferente
Prova del suo pessimismo cosmico data
dallo scoppio dellepidemia di colera che lo
porta ad andare via da napoli, unico luogo in
cui si sentito veramente felcie.
Teoria del piacere (Zibaldone)>il piacere
consiste nel desiderio, nellattesa. La felicit
consiste nel piacere dei sensi, ed quindi
materialistica e finita in quanto i nostri sensi
sono finiti e noi siamo limitati. Noi non saremo
mai felici. Luomo intrinsicamente infelice, la
natura cosa fa? Ci consola e ci aiuta dandoci
le illusionidi un piacere infinito, dandoci la
possibilit di pensare linfinito, di immaginarlo,
ma tuto un illusione. La ragione pu
distruggere le illusioni e per questo in questa
fase del pensiero leopardiano una forza
negativa.
Civilt e Progresso> se fossimo rimasti
legati ai beni strettamente necessari saremmo
pi felici. Siamo noi uomini che ci siamo
autocreati linfelicit creando dei beni
artificiali, manipolando la natura e staccandoci
da essa, portandola a volte ad essere
opposta rispetto a quello che dovrebbe
essere.
Perfezionamento e progresso= corruzione. La
natura non imperfetta, ma luomo che ha
sbagliato.

Quando noi non possiamo ottenere un


piacere lo immaginiamo>forza
dellimmaginazione infinita.
La felicit umana fatta di illusioni ed essa
stessa un illusione. La natura buona perch
ci ha dato la possibilit di pensare e
fantasticare pensieri infiniti, dandoci la
possibilit di essere felici tramite le
illusioni.ci che ci da pi piacere linfinito e
lindefinito. Es: Omero (felicit degli antichi),
fanciulli( periodo della vita pi felice poich
lunico momento della vita in cui si pu
sperare e si pu vivere in una bolla creata da
illusioni che rendono la vita pi facile.
Operette Morali: operette di argomento
filosofico-satirico scritte in forma di discorso o
di dialogo (1824-32)
-Dialogo della Natura e di un Islandese
>infelicit, natura disinteressata ed
indifferente
-Dialogo di Plotino e Porfirio> infelicit
umana, rapporto uomo-natura, questione del
suicidio>il suicidio accresce linfelicit dei
viventi, a causa di una perdita. Proprio perch
vivere un male, compito degli uomini
allearsi e collaborare insieme per rendere
questo dolore sopportabile
-Dialogo di Tristano e di un amico: Tristano
finge che il pessimismo non esista allinizio,
per poi ribaltare la teoria smontandola e
dimostrando lesistenza del pessimismo
cosmico
-Dialogo del venditore di almanacchi e di un
passeggere:pessimismo (passante) vs
ottimismo (venditore)>lunico piacere vero
sta nel futuro, in quanto il piacere consiste
nellattesa e nella speranza, senza darsi mai
nel presente e nella realt
Canto notturno di un pastore errante
dellAsia (1829-1830): canzone libera, versi
liberi e strofe di lunghezza variabile
Pessimismo cosmico. Dialogo con un
interlocutore muto (luna)> il pastore fa le
domande e la luna non risponde
>estremizzazione del discorso sulla natura
malvagia e disinteressata. il modo di
leopardi di rappresentare luomo moderno.
Luomo non pi in grado di interpretare i
segni della natura perch troppo razionale
(secondo cataldi).
Il pastore si interroga sul senso della vita e
sulla posizione delluomo. Condizione
delluomo isolato tra la terra e il cielo. Vive in
terra ma lunico che pu guardare al cielo.
Se la vita dolore, allora perch continuiamo
a vivere? Ma anche morire non ha senso,
poich causa dolore a chi rimane. Luomo non
capisce e soffre. Finitezza delluomo vs
infinit delluniverso. Luomo in costante
movimento, oscilla tra il dolore e la noia.
Invidia gli animali poich vivono nel presente
e sono felici. Senso di noia e tedio dellessere

umano. Ma alla fine>pessimismo cosmico


>che io sia uomo, luna o animale, il giorno
della nascita fatale, la fine.
La quiete dopo la tempesta (1829): canzone
libera in endecasillabi e settenari, senza rima.
Tre strofe, tre parti:
1.descrizione>tema della gioia che nasce
dopo la tempesta
2.commento che denuncia la vanit della
gioia (piacer figlio daffannoGioia vana)
3.riflessione gnomica>procediento
antifrastico>la felicit consiste nel tirare un
sospiro di sollievo tra un dolore e laltro. La
stirpe umana sar risanata e felice solo con la
morte>desiderio di morte. Piacere e felicit
illusori. Piacere=fine di un dolore
La Ginestra (1836):invito a prendere atto
dellinfelicit umana. La ginestra diventa un
modello di comportamento per gli uomini. Si
piega davanti alle eruzioni, ma poi rinasce e si
rialza. Cos deve fare luomo. Deve resistere,
piegare il capo e rinascere dopo le difficolt.
La ginestra non superba e non deve esserlo
nemmeno luomo. Critica alla religione ( solo
un illusione), critica a coloro che credono nel
progresso e che sono convinti che luomo sia
capace di costruirsi un futuro migliore grazie
allo sviluppo tecnologico. Gli uomini devono
prendere consapevolezza della loro natura e
dei loro limiti e unirsi e collaborare e
combattere la lotta comune contro la natura.
Luomo non deve incolpare gli altri uomini per
la sua condizione di dolore, ma la natura.
Luomo nobile quello che capisce il suo
destino, ovvero la sofferenza. Compito
delluomo svelare la sorte delluomo stesso,
svelare la verit. Atteggiamento di grande
umilt e fraternit della ginestra che luomo
deve prendere come modello. La ginestra
pi saggia e meno malata delluomo poich
non crede di essere superiore n immortale.
Infinito (1819)>riferimenti alla realt
materiale e sensoriale, a sentimenti e
riflessioni. Il poeta fantastica sul concetto
limite di infinito, proprio a partire da quella
sensazione di limitato (siepe). E labbandono
alle sensazioni e alle immaginazioni suscitate
da questa esperienza fantastico-sensoriale
coincide con il raggiungimento di un piacere
indefinito. Naufragio dei sensi> per dolce.
Il pensiero rimane sempre saldo. un
lasciarsi andare a un qualcosa che il poeta
stesso ha creato e che gli provoca piacere.
Inno alla capacit delluomo di creare
attraverso i sensi. Esperienza concreta che gli
fa scattare un esperienza immaginativa.