Sei sulla pagina 1di 4

www.hotelaranci.it www.hotelaranci.

com
e-mail: info@hotelaranci.com

e-mail: ilfaro@viesteonline.it
Redazione: Via Messapia, 1 - Vieste (Fg) - Fax 0884/704191 Anno XIX n.16 (873) 2 maggio 2014

AL POLIVALENTE ENNESIMA DEVASTAZIONE CON FURTI


Devastati da un assalto vandalico
e da furti vergognosi i due istituti
scolastici superiori L.Fazzini ed ITC
Giuliani di Vieste, ubicati in localit
Macchia di Mauro. Secondo le ricostruzioni, fra sabato e domenica
scorsi, ignoti si sarebbero intrufolati
allinterno di entrambi i plessi in orario
notturno, fracassando oltre 30 porte
di ingresso interne e facendo incetta
di attrezzature in dotazione alle
scuole (videoproiettori ed altro materiale), nonch lasciando indelebili altri
segni di una furia vandalica cieca e
balorda.
Ma il colpo, inferto alla vitalit ed
alla funzionalit scolastica, si annuncia micidiale e pone tutta una serie
di interrogativi inquietanti non solo
riguardo agli aspetti della sicurezza
scolastica, ma anche sul timore che
simili gesti stiano assumendo una

dimensione sociale o siano il campanello di allarme di una deriva sociale


che sta rompendo gli argini e non
distingue pi i confini della civile
convivenza.
Particolarmente preoccupato il
dirigente scolastico Paolo Soldano:
Il fenomeno particolarmente inquietante; non si limita pi allassalto
delle macchinette per le bibite, ma
tende a voler distruggere lessenza
stessa delle istituzioni scolastiche per
ora limitandosi alle dotazioni materiali.
Ritengo che sia da avviarsi una seria
riflessione al riguardo con il coinvolgimento di tutte le espressioni della
nostra comunit civile.
Parafrasando la stringente attualit della vicenda dei chioschi, ora
che oltre agli Amici dei chioschi la
rete sia invasa anche da Gli Amici
delle Scuole.

#LASCUOLANONSITOCCA!

Nella notte tra il ventisei e il


ventisette aprile si consumato un
avvenimento indecoroso, meritevole
di attenzione da parte di tutta la
cittadinanza viestana, che ha colpito
listituto di istruzione secondaria
superiore Fazzini-Giuliani di Vieste.
Laccaduto ha scosso gli studenti,
che si mostrano inorriditi di fronte a
quanto appreso dallarticolo pubblicato tempestivamente sul sito web
onda radio.info la mattina seguente.
Nel rientro a scuola, la componente
studentesca ha potuto costatare la
reale portata dei danni arrecati ai
locali della scuola. Trenta porte

sfondate, scardinate e furti di attrezzature informatiche. Lepisodio stato


preceduto da ravvicinate razzie ai
danni dei distributori automatici siti
negli atri dei rispettivi edifici che
ospitano il corso del liceo e quello
del tecnico turistico e commerciale.
La rabbia degli studenti cresciuta esponenzialmente dal momento
che chiaro che alcune porte siano
state distrutte per il semplice gusto
perverso di danneggiarle, senza
alcuno scopo ai fini del furto.
I rappresentanti dIstituto
Maria Nardella, Dario Argentieri
Sante Ascoli

TROVA PORTAFOGLIO CON 1.270 EURO E LO RICONSEGNA


Passando per lungomare Colombo, all'altezza del cosiddetto "Spacco

di Rosinella", un giovane viestano,


Gaetano Simone, ha trovato per terra
un portafoglio al cui
interno erano contenuti
dei documenti personali e denaro contante
per 1.270 euro.
Senza esitazione,
il giovane tornato
indietro sulla stessa
strada, per recarsi al
vicino Comando della
Polizia Municipale dove ha consegnato il
portafogli.
I vigili urbani in
servizio in quel momento
hanno prontamente rintracciato la legittima proprietaria della portafogli, la
signora Grazia Pia Lauriola di Monte S.Angelo, in
gita a Vieste, e le hanno
restituto il tutto.
ed il senso civico, anche
in tempi di difficili come
questi, sono ancora valori
essenzilai per molti viestani, in particolare, se
giovani.

Per il novenario mariano in Cattedrale


in mostra capolavori del Settecento
restaurati a Vieste

OMAGGIO ALL'ALCHIMISTA
DEMIURGO FRANCO LORUSSO
Camera Cromatica, luogo di raccoglimento e laboratorio di ricerca
espressiva, di studi e approfondimenti
concernenti l'arte e il restauro.
E in questo luogo che Franco
Lorusso cammina per le vie d'una
ragionata speculazione artistica, in
cerca di un'arte che si realizzi nella
totale compenetrazione fra
l'esplorazione del vissuto e il desiderio
impellente di offrirlo, amorevolmente
e disinteressatamente, alla collettivit
viestana.
Franco un donatore di sangue.
E da un ventennio che dona gran
parte di s all'attivit del restauro,
poich nel restauro che si riscrive
la storia a cui un'intera collettivit

appartenuta; nel restauro che il


passato si vivifica in forma di contenuto rinnovatosi al contatto col presente; col restauro che non si nega
al presente il suo passato, n al
passato la sua rilettura, sotto la
visione palpitante di un presente
pronto a indicarci nuove strade e
nuovi percorsi da intraprendere per il
futuro.
L'attivit di restauro di Franco
(inseparabile dal suo percorso
d'artista, e dalla sua profonda pratica
di lucido e penetrante colorista) un
atto culturale di notevole importanza,
ed connessa con la volont di non
lasciare che il patrimonio culturale
viestano si perda... foss'anche a
causa d'una atavica indifferenza
burocratizzata da enti pubblici: da
un decennio che egli denuncia alla
sovrintendenza la paternit dei grandi
teleri del soffitto della Cattedrale al
Tomaioli, senza per questo ricevere
da essa n una voce di dissenso n
di assenso.
Se Franco rinunciasse all'attivit
di restauro, verrebbero a mancarci
dei tasselli fondamentali per la conoscenza del nostro passato culturale,
verrebbe meno l'aggiornamento su
ci che un tempo la collettivit viestana richiedeva per il fabbisogno del
suo spirito sociale.
Il Settecento egli afferma
l'epoca d'oro viestana. Le due tele
del viestano Tomaioli, inquieto ed
originale solimenesco; la maestosa
statua dell'immacolata di Nicola Antonio Brudaglio (una delle sue pi belle

Matteo Ciuffreda

INFISSI IN ANTICORODAL,
IN LEGNO/ALLUMINIO/PVC
PORTE BLINDATE ZANZARIERE
LAVORAZIONI IN FERRO

Tel./Fax 0884.701454 Cell. 329.5322545 Vieste

(continua a pag.4)

I VIESTANI NON VOGLIONO


LABBATTIMENTO DEI DUE CHIOSCHI

Pur con lincombente ordinanza


di abbattimento, con tanto di commissario ad acta per la esecuzione, fino
al 15 maggio le ruspe non si dovrebbero far vedere su viale Marinai
dItalia e nei due chioschi si potr
continuare a lavorare.
La demolizione dei due chioschi
sancita da una sentenza del Consiglio di Stato, ultimo atto di un
lunghissimo contenzioso (con la
vicina pizzeria) basato fra laltro sul
fatto che le autorizzazioni comunali
per la ristrutturazione e ampliamento
dei due manufatti, non potevano
essere rilasciate in una zona vincolata dalla inedificabilit assoluta. Inoltre
per il ricorrente quell'ampliamento
avrebbe pregiudicato la "vista mare"
alla sua clientela.
Su tali assunti i magistrati hanno
ritenuto i due chioschi abusivamente
costruiti perch i relativi permessi
erano stati rilasciati in base a generici
"motivi di interesse pubblico". Per la
magistratura, il Comune non avrebbe
fornito ufficialmente adeguate motivazioni per la necessit di consentire la
ristrutturazione e l'ampliamento. Il che
appare per davvero paradossale
visto che bisognava adeguarsi alle

leggi sanitarie, agli standard commerciali, alla realizzazione di servizi


igienici. Secondo i magistrati quelle
motivazioni non sarebbero state
spiegate nel dettaglio. Cos nel
novembre scorso il Consiglio comunale ha approvato unapposita deliberazione.
Al di l delle disquisizioni tecniche
e giuridiche, la vicenda dei chioschi
rappresenta un caso emblematico di
corto circuito della burocrazia italiana.
Da una parte, essendo obbligati
ad adeguarsi alle leggi sanitarie,
bisogna procedere alla ristrutturazione
e/o allampliamento. Dallaltra, le
normative urbanistiche in quella zona
dellabitato impongono vincoli estremamente stringenti. Ecco perch
molti viestani, oltre che per motivi
affettivi e di consuetudine, si sono
sollevati contro uneventualit che,
seppur legittimata da una sentenza
della magistratura, viene percepita
come una suprema ingiustizia.
Negli ultimi giorni si attivato il
dialogo fra le parti coinvolte (i titolari
dei due chioschi e della vicina
pizzeria) per risolvere in maniera non
traumatica la vicenda. Tutti ora sperano in un esito postivo.

BLITZ CONTRO LO SPACCIO SUL GARGANO: 24 ARRESTI, 4 RICERCAT


Le "vongole" erano particolarmente apprezzate da turisti e campeggiatori, con i fornitori che per rendere un
servizio completo le consegnavano a
domicilio. Soltanto che i mitili di cui
si parlava nelle intercettazioni erano
in realt dosi di cocaina. Emerge
anche questo retroscena dall'indagine
dei carabinieri della compagnia di
Vico, coordinata dalla Procura e
sfociata marted scorso 29 aprile
nell'arresto di 27 persone: altre 4
sono ancora ricercate. I 31 destinatari
delle or-dinanze di custodia cautelare
in carcere ed ai domiciliari firmate dal
gip foggiano sono residenti a Peschici, Vieste, Rodi, Ischitella, Cagnano
Varano, San Nicandro, ma anche
Stornarella e Foggia: sono accusati
a vario titolo per lo pi di singoli
episodi di spaccio di cocaina, hashish
e marijuana ceduta anche a minorenni; due estorsioni (una relativo al
pagamento per una fornitura di cocaina, l'altra per assunzioni in un cantiere edile); due furti in appartamenti;
e un incendio. I numeri dell'indagine
resi noti dai carabinieri parlano di 45
episodi di spaccio documentati; 3.000
cessioni di droga nell'arco di un anno di indagini (febbraio 2012/febbraio
2013) svelate da intercettazioni telefoniche e ambientali; un giro d'affari
stimato dagli investigatori nell'ordine
di 800 mila euro. Durante le indagini
eseguiti 4 arresti in flagranza e

sequestrati mezzo chilo di hashish,


50 grammi di cocaina e 150 grammi
di marijuana. Per l'esecuzione dei
provvedimenti di cattura e contestuali
perquisizioni, impegnati 150 carabinieri del comando provinciale, un
elicottero del nucleo di Bari, due cani
antidroga del nucleo di Modugno.
Quattro i viestani arrestati: Francesco Pio C. (25 anni); Giorgio C.
(27); Matteo C. (30); Pasquale S.
(24). Disposti i domiciliari per i viestani Davide C. (23), Antonio G. (23) e
Maria Giovanna N. (23).
I nomi dei quattro indagati non
ancora arrestati non sono stati resi
noti. Dalle indagini emersa l'esistenza di diversi gruppi di spacciatori, con distinte funzioni e compiti,
dediti alla sistematica acquisizione e
cessione al dettaglio di cocaina,
hashish e marijuaria che operavano
su Peschici, Vieste, Cagnano Varano,
Ischitella, Rodi e Carpino. Laccusa
poggia essenzialmente su intercettazioni con gli indagati che avrebbero
fatto ricorso a frasi in gergo per indicare la droga. Per indicare la
cocaina, hanno detto gli investigatori,
e intendersi sulle dosi o sui grammi
d'acquistare, si parlava di pietre,
birre, caschi, scarpe, buste,
vongole e fave. Per l'hashish
invece si faceva riferimento a sigarette, mentre per la marijuana i termini
in gergo erano insalata ed erba.

GIOIELLI
Francesco
Giardino
Via S.Maria di Merino, 4
Tel./Fax 0884.701090

pag.2
VIESTE SAILING
ALLA REGATA INTERNAZIONALE
"EST 105 BARI-MONTENEGRO"
Il temporale all'alba dello scorso
29 aprile non ha impedito al team di
Vieste Sailing con l'imbarcazione
Luna Roxa di salpare dal porto di
Vieste facendo rotta sul porto del
capoluogo pugliese. Il team di Vieste
Sailing fa lesordio in campo internazionale con questa regata, la "Est
105-Bari/Herceg Novi "
L'equipaggio composto da Cirillo
Nicola, Cusato Antonio, De Clesia
Aurelio, Dimauro Giorgio, Lapomarda
Vincenzo, Valente Ciro, Zoppo Mas-

CELEBRAZIONI IN ONORE
DI SAN MICHELE
LOrdine dei Pellegrini di san
Michele Arcangelo Sammechelr
di Vieste, invita tutti i pellegrini ed i
devoti a partecipare seguenti celebrazioni in onore di San Michele:
8 maggio Santa Messa in
onore dell'Arcangelo Michele presso
il Santuario di S. Maria di Merino,
alle ore 10,30. Sinvitano tutti i pellegrini muniti di auto a recarsi
all'appuntamento alle ore 9,45, presso il largo Manzoni (Calcetto), per
accompagnare le persone prive di
mezzi propri, partenza alle ore 10,00.
presso la Parrocchia Di Ges
Buon Pastore di Vieste:
6 e 7 maggio alle ore 18,30
Coroncina in onore di S.Michele;
8 maggio alle ore 17,00 Coroncina in onore di San Michele ed a
seguire processione con la statua di
San Michele verso l'antica Chiesa
della Madonna della Piet, dove la
stessa sar collocata e benedetta da
Sua Eccellenza l'Arcivescovo Mons.
Michele Castoro.

settimanale
simo si ben affiatato quest'inverno
con test in mare anche in condizioni
meteo estreme.
La partenza della regata si
svolta dal porto di Bari con arrivo ad
Herceg Novi (Montenegro). Nelle ore
successive si svolta una regata
costiera a bastone nelle acque antistanti il Montenegro. Questa regata
inserita nel calendario internazionale d'altura in quanto si naviga per
109 miglia.
Siamo pronti ed abbastanza
entusianti per questa sfida, ha
spiegato iI team manager, tailer a
bordo, Giorgio Dimauro sperando
sia l'inizio di un persorso pieno di
future sfide. Sperando presto anche
in qualche vittoria. La nostra mission
di contaminare tanti in questa
passione per il mare e la vela, sognando una Coppa America nel
teatro del nostro bel mare.
Con Luna Roxa numero 32 per
questa regata, con pi di 50 imbarcazioni iscritte, ci spingiamo sull'altra
sponda dell'Adriatico, ha ricordato
Vincenzo Lapomarda, armatore,
nonch presidente dell'associazione
sportiva Vieste Sailing. Abbiamo
fatto un buon lavoro dallo scorso
autunno misurando l'equipaggio in
diverse uscite in mare, inoltre la
barca ha avuto un breve ricovero nei
cantieri navali di Manfredonia perulteriori accorgimenti tecnici e di manutenzione ordinaria per renderla pi
performante. Faremo rientro a Vieste
sabato sera, ricchi di una bellissima
esperienza, ha concluso VincenzoLapomarda, ormai provetto skipper.
[Si ringraziano gli sponsor "Vieste
Ormeggi", "Vela Vieste", "Naviglio
blu"].
FARMACIE
Reperibilit notturna:
- FARMACIA DEL PORTO
dal 10.054.2014 al 16.05.2014
DISTRIBUTORI CARBURANTI
Orari: 7.0012.30 15.3020.00
- API Falco Via Manzoni
- Somarelli L.Mattei
- ENI Latino L.re Europa
- ESSO De MicheleL.re Mattei
- TAMOIL Soldano Defensola
- REPSOL Pastorella
Loc. Piano Grande
Turno festivo
11 maggio 2014
ESSO De MicheleL.re Mattei

OLMO Vieste

Quello che vuoi tu,


e un po di pi

OFFERTE VALIDE DAL 22 APRILE AL 5 MAGGIO 2014

RALLY

BARTOLOMEO SOLITRO E WINNERS RALLY TEAM


NELL'INTERNATIONAL RALLY CUP

Bartolomeo Solitro e Winners


Rally Team (WRT) parteciperanno
insieme all'International Rally Cup
2014. A pochi giorni dalla conclusione
del "1 Rally Elba Internazionale",
svoltosi venerd 11 e sabato 12 aprile
lungo gli insidiosi asfalti dell'isola
toscana, l'esperto driver viestano
affida la gestione del proprio programma sportivo alla
scuderia piemontese.
Solitro, che porter
in gara la Renault Clio
R3C Kit Evo di Ivan
De Varti e divider
l'abitacolo con il navigatore pugliese Massimo Sansone, presenzier a tutti gli
appuntamenti validi per
la serie promossa da
Pirelli ivi compreso il
prestigioso "Trofeo Clio
R3", patrocinato ed organizzato dalla casa
automobilistica transalpina Renault.
Bartolomeo "Meo" Solitro, veterano delle corse automobilistiche su
strada, sancir la collaborazione con
WRT a partire dal prossimo "Rally
Internazionale del Taro", seconda
tappa IRC, in programma il secondo

weekend di maggio in provincia di


Parma.
Sono felice di poter lavorare con
i ragazzi di Winners Rally Team;
l'organizzazione e la pianificazione,
da parte loro, del nostro programma
sportivo permetter di concentrarci al
meglio sugli obiettivi agonistici stagionali e sullo sviluppo della vettura

CALCIO

no ad essere il giocatore pi prolifico


della categoria in questa stagione
agonistica.
Concluso il campionato, lattenzioen incentrata sul nuovo progetto di
gestione societaria che, se condiviso
da un adeguato numero di finanziatori, porter lAtletico Vieste ad una
nuova sfida nel campionato di Eccellenza, la quinta consecutiva.
Sandro Siena

ECCELLENZA
DUE PERLE
CHIUDONO IL CAMPIONATO
Atl.ViesteCasarano C.
2-0
Atl.Vieste: Muscato, Augelli P.,
Villani, Ricucci, Mandorino, Camasta,
Augelli R., Silvestri (23st Gentile),
Salerno (37 st Flaminio), Colella,
Rubino (23 st Perlangeli) a disp.
Innangi, Sollitto, Ricci, Ragno all.
Massimo Olivieri
Arbitro: Antonio Di Reda.
Reti: 2st Paolo Augelli, 18st Salerno.
LAtletico Vieste chiude in bellezza la stagione battendo 2-0 il Casarano e assestandosi al sesto posto
assoluto in classifica. Il goal di rara
bellezza di Paolo Augelli e lennesimo
sigillo di testa di Lorenzo Salerno
hanno parzialmente vendicato la
sconfitta subita dagli avversari di
questa partita nella finale di Coppa
Italia di Eccellenza.
Al triplice fischio scattava la festa
in omaggio ad un meraviglioso gruppo che, nonostante non sia riuscito a
tagliare il traguardo dei play-off, ha
compiuto la storica impresa di raggiungere (e sfiorare) la vittoria della
Coppa Italia regionale, il sesto posto
finale e totalizzando 58 punti frutto di
16 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte
(55 gol fatti e 35 subiti). La forza del
gruppo e la caparbiet di Massimo
Olivieri (alla sua prima panchina in
Eccellenza dopo un campionato in
seconda categoria) sono stati il giusto
mix che ha permesso di ottenere
questo storico risultato.
Alla festa mancato solo il goal
di Rocco Augelli che gli avrebbe
evitato di condividere il titolo di
capocannoniere con lattaccante
andriese Di Rito: ma ai 21 goal
messi a segno da entrambi i bomber,
vanno aggiunti i 7 realizzati dal
viestano in Coppa Italia che lo porta-

settimanale
Direttore responsabile:
Nin delli Santi

"Il FARO" settimanale sar in edicola


venerd 16 maggio 2014
Reg. Tribunale Foggia n.6 dell11 giugno 1996
Stampa: Grafiche Iaconeta
Giornale stampato su carta riciclata

Viale XXIV Maggio, 26

PIZZA TAXI 338.7620277

hanno commentato all'unisono Bartolomeo Solitro e Massimo Sansone


All'isola d'Elba abbiamo faticato a
trovare il giusto ritmo gara, ci auguriamo che l'esperienza maturata su
quelle prove speciali possa presto
tornarci utile.

Campionato Regionale
GIRONE UNICO
Ultima giornata
Q.U. Bari
Ascoli Satriano
Manduria S. Atl.Mola
Atl.Vieste
Casarano C.
P.I.Galatina
Castellaneta
Sudest
Copertino
Terlizzi/Trani F.Andria
S.J.Massafra L.Molfetta
Francavilla C. Ostuni
Gallipoli F.
V.Francavilla

BASKET
SERIE D

Mentre la Bisanum Viaggi Vieste


ha osservato il suo turno di riposo,
l'Altamura non ha perso l'occasione
di staccare il biglietto per la Serie C
surclassando un San Pietro Vernotico, ormai in versione vacanze estive,
con il punteggio di 81-31.
Nella griglia play off si delineano
ufficialmente le quattro contendenti al
secondo posto disponibile per la
Serie C. Nonostante il Lecce ha vinto
contro il Mesagne, non riuscito ad
agganciare l'Action Now Monopoli
uscita vincente dal derby con l'Ap
confermandosi la squadra pi in
forma del campionato con tredici
vittorie consecutive.
Il prossimo turno, l'ultimo del
campionato regolare, sar solo per
prassi. La Bisanum Viaggi Vieste
torner a giocare, dopo tre settimane
di stop, a Martina Franca, prima di
avere l'ufficialit che ai play off
incrocier in semifinale quasi certamente la squadra pi in forma del
girone di ritorno, l'Action Now Monopoli. E un team di tutto rispetto che
con gli ultimi innesti di gennaio ha
raggiunto un equilibrio tale da avere
nel girone di ritorno lo stesso ritmo
della prima in classifica con tredici
vittorie ed una sola sconfitta.
L'altra semifinale dovrebbe essere
tra Mesagne e Ap Monopoli, salvo
risultati inaspettati nell'ultima di
campionato.
Complimenti, duqnue, all'Altamura
che approdata per la prima volta
nella sua storia in Serie C, meritando
pienamente la promozione diretta.

6-2
1-6
2-0
6-0
1-7
0-0
0-1
3-2
2-0

CLASSIFICA finale
Gallipoli F. 76; Fidelis Andria,
Atl.Mola 73; Casarano C. 65;
L.Molfetta 64; Atl.Vieste 58;, Virtus
Francavilla 55; Ostuni 53; Terlizzi/Trani 42; Sudest 39; Ascoli S. 38;
S.J.Massafra, P.Italia Galatina, Copertino 37; Castellaneta 31; Francavilla
C. 27; Q.U.Bari 23; Manduria S. 10.
FULL CONTACTKICK BOXING,
PIOGGIA DI MEDAGLIE
AL TEAM VIESTANO
Domenica 27 aprile, la citt di
Andria ha ospitato i campionati italiani
assoluti "Kombat League 2014".
Presenti 900 atleti
complessivamente, e
tutti dotati di grande
determinazione e preparazione atletica.
I giovani atleti appartenenti al team viestano dei coach Umberto e Santino
Abatantuono sono tutti
saliti sul podio.
Questi i piazzamenti: Baldassarre
Giuseppe, 3 classificato, categoria 25 kg;
Sementino Stefania, 2
classificato categoria
30 kg; Riccardi Francesco, 2 classificato
categoria 30 kg; Cariglia Alessio, 3 classificato categoria 45 kg;
Riccardi Salvatore, 2
classificato categoria
60 kg; Pepe Gabriele,
3 classificato catetoria

85 kg contatto pieno. Soddisfatti i


coach Umberto e Santino Abatantuono a cui vanno i ringraziamenti dei
genitori per il proficuo lavoro, giustamente premiato in questa importante
occasione.
Michele Riccardi

PALLAVOLO

Capitanata Cup Femminile


Venerd 25 Aprile, presso la palestra G.Notarangelo dellIpssar
E.Mattei si svolta lultima tappa
della Capitanata Cup Femminile di
pallavolo dellAics. Nella prima partita
la formazione locale del Csp Ipssar
Volley Vieste, allenata dal mister
Gianni Siena vinceva per 2-1 con la
Volley Biccari di Luigi Sessa, dopo
liniziale vantaggio delle ospiti che si
aggiudicavano il primo set. La seconda partita ha visto contrapposte la
Volley Biccari con la Possenti Troia,
allenata da Nino DApice: 2-1 il
punteggio finale per la formazione del
Biccari. Lultima gara, tra Vieste e
Troia, di fatto stata una vera e
propria finale: determinanti i 3 punti
in palio per lassegnazione definitiva
del titolo provinciale. LIpssar Volley
Vieste ha condotto la gara con determinazione e sicurezza vincendola per
2-0 e conquistando lambito trofeo in
palio. Questa la classifica di tappa:
Volley Vieste punti 5, Volley Biccari
3, Possenti Troia 1. La classifica
finale a termine delle quattro tappe:,
1 Csp Ipssar Volley Vieste p.15; 2
Possenti Troia p.10; 3 Volley Biccari
p.8; 4 Pietramontecorvino p.3.

Minivolley
Si svolta a Bovino, domenica
27 aprile, la terza tappa, Pasqua con
Noi, del 5 trofeo provinciale di
Minivolley Natalino Notarangelo,
presso il palazzetto dello sport, a
cura della Societ SantAntonio. Vi
hanno partecipato otto societ, 110
ragazzi per un numero complessivo
di 26 squadre. Questa la classifica di
tappa: Csp Ipssar Volley Vieste
p.470; Anspi San Nicandro p.453;
Play Volley Ischitella p.410; SantAntonio Bovino p.350; Olimpia Volley
Apricena p.233; Elce Deliceto p.165;
Volley Biccari p.137; Possenti Troia
p.108. La quarta tappa, Festa di
Primavera, sar ospitata dallElce
Deliceto domenica prossima 4 maggio. La festa provinciale finale, Al
mare con noi, si svolger a Vieste il
2 giugno presso il Lido Cristalda.
Questa la classifica generale dopo la
terza tappa: 1 Csp Ipssar Volley
Vieste p.1376; 2 Play Volley Ischitella p.1207; 3 Anspi San Nicandro
p.1204; 4 SantAntonio Bovino
p.820; 5 Olimpia Volley Apricena
p.719; 6 Elce Deliceto p.633; 7
Possenti Troia p.614; 8 Volley Biccari p.550; 9 Pallavolo Cerignola p.380.

Campionato over 30 femminile


Si svolta a Vieste nel pomeriggio di domenica scorsa il terzo ed
ultimo concentramento tra Csp Ipssar
Volley Vieste, Anspi San Nicandro e
New Volley Lucera. Nella prima
partita la Volley Vieste allenata da
Maria Vescera ha vinto con sicurezza
per 2-0 con lAnspi San Nicandro,
allenata da Nicola Cristofaro. Nella
seconda gara lAnspi San Nicandro
ha affrontato la formazione della New
Volley Lucera allenata da Melissa
Tognazza. E finita 2-0 per la squadra
federiciana che si mostrata pi
compatta e determinata. Decisivi gli
ultimi punti dellultima gara in programma, tra la Volley Vieste e la
New Volley. La formazione garganica
per aggiudicarsi il titolo provinciale
doveva vincere senza lasciare punti
alle avversarie che per partivano
subito con il piede giusto aggiudicandosi il primo set per 25-20. Rimontava il Vieste nel secondo set, vinto per
25-19, e sorpasso nel terzo set vinto
ancora per 25-20. Ma la formazione
della New Volley non mollava e
riusciva a portarsi in pareggio sul 22, vincendo il quarto set per 25-22.
La squadra del Vieste vedeva cos
svanire lassegnazione del titolo
provinciale, ma ci teneva a vincere la
partita. Cos chiudeva il quinto set
per 15-11 e vinceva per 3-2 la partita.
Classifica di tappa: Csp Ipssar Volley
Vieste p.7; New Volley Lucera p.5;
Anspi San Nicandro p.0 Classifica finale: 1 New Volley Lucera p.12;
2 Csp Ipssar Volley Vieste p.11; 3
Anspi S. Nicandro p.4.
La Societ New Volley Lucera
viene dunque proclamata squadra
vincitrice del campionato provinciale
Aics over 30 femminile 2013-2014.

Campionato Open Misto


Parte domenica 4 maggio da San
Nicandro il campionato open misto
che vede la partecipazione di Anspi
San Nicandro, Volley Biccari e Csp
Ipssar Volley Vieste. Tre i concentramenti per aggiudicarsi il posto ancora
disponibile per le finali nazionali.

settimanale

VIESTE, VIAGGIO NEGLI ANNI DAL 1943 AL 2013


GLI ANNI 2000 - 2013
I PRIMI ALBANESI A VIESTE
Una mattina di primavera del
1991, uno scafo albanese si ferm
davanti al nostro porto. Era un piccolo rimorchiatore partito dal porto di
Durazzo, rimasto senza carburante
in acque internazionali, rimorchiato a
Vieste da un peschereccio di Manfredonia. Questi particolari me li racconta lallora capo Tommaso Pagano
dellUfficio Marittimo di Vieste. A
bordo vi erano 26 passeggeri fuori
del normale, fuggiaschi dalla loro
patria, attratti dallItalia sognata vista
in televisione. Scesi a terra, alloggiati
alla meglio e rifocillati dallautorit
comunale, qualche giorno dopo furono trasferiti a Foggia. Altri arrivi di
albanesi seguirono nei mesi successivi. Molti di loro, portata la famiglia,
si sistemarono a Vieste. E sono
rimasti. Poi cominci un flusso di
persone singole, in maggioranza
donne dei Paesi dellEst, che stanno
qui senza famiglia occupate come
badanti.
ELEZIONI COMUNALI
DEL 13.05.2001
Consiglieri eletti
1 Candiani Roberto
2 Caruso Vincenzo di A.
3 DErrico Antonio
4 Devita Angelo
5 Dirodi Girolamo
6 Lapomarda Michele
7 Mascia Michele
8 Nardella Michela
9 Notarangelo Michele
10 Pecorelli Pasquale (1934)
11 Pecorelli Pasquale (1944)
12 Pecorelli Pasquale Antonio
13 Prencipe Saverio
14 Prudenza Domenico
15 Romano Angela
16 Rosiello Paolo
17 Soldano Paolo
18 Sollitto Carlo
19 Spina Diana Domenicantonio
20 Zaffarano Raffaele
Sindaco: Spina Diana Domenicantonio. Giunta: Pecorelli Pasquale
(1944 vicesindaco), Nobile Carlantonio, Nardella Michela, Romano Angela, Rosiello Paolo, Sollitto Carlo,
Zaffarano Raffaele. Nardella Michela
verr poi surrogata da Calvo Annamaria.
Con lo slogan Vieste da paese
a citt, diffuso in occasione delle
elezioni comunali del 13 maggio
2001, il sindaco uscente Domenicantonio Spina Diana, nuovamente candidato alla guida della civica Amministrazione, presentava alla cittadinanza
il proprio manifesto elettorale, pubblicato da questo giornale. In quel foglio
egli ricordava le buone cose fatte
negli anni passati e annunciava un
programma di altre cose buone che
intendeva fare nel successivo quinquennio.
Ne dava cos la ragione Vieste
da paese a citt, non uno slogan
di stampo elettorale, bens levidente
constatazione di una citt che in
questi anni cresciuta e si notevolmente trasformata, che scruta lorizzonte di un nuovo Millennio segnato
da sfide sempre pi impegnative
volte a qualificarla e a modernizzarla
e che proprio grazie alla statura
acquisita in questi anni di nostra
amministrazione in grado di affrontare a viso aperto.
E ancora: Il programma amministrativo di chi si propone di riottenere
la guida della citt, in nome di
unesperienza consolidata in 8 anni
di governo, deve farsi carico di
queste nuove esigenze, partendo dal
proficuo lavoro gi svolto e vagliando
soluzioni a misura dei problemi.
I proficui risultati dellidea motrice
anzidetta traspaiono nel seguente
quadro delle opere pi notevoli compiute in quegli anni.
RIFORNIMENTO IDRICO
DELLA CITTA
Il serbatoio dellacqua potabile
esistente a Vieste in localit Coppitella, costruito nel 1938, della capacit
di 1050 metri cubi, in seguito allaumento dei consumi verificatosi anno
dopo anno, era diventato del tutto
insufficiente ai bisogni della popolazione. Infatti, quando per una qualsiasi ragione dalla condotta principale
non arrivava lacqua, la quantit
anzidetta bastava s e no per un
giorno.
A risolvere il problema dellemergenza stato costruito un nuovo
serbatoio idrico, 12 volte pi grande
del precedente, il quale consente di
sopperire ad ogni interruzione dellacqua in arrivo, poich garantisce alla
citt 10 giorni di autonomia. Costo
dellopera, voluta dalla civica Amministrazione, finanziata dallUnione
Europea, 11 miliardi di lire.

E istituita la raccolta differenziata


dei rifiuti solidi urbani e potenziata la
rete elettrica.
PORTO TURISTICO
Di questo ho detto ampiamente
nella puntata n.25 del 14 marzo, ove
ho raccontato il porto di Vieste in
tutte le fasi del suo compiersi, dalla
classificazione nel 1902 a porto di 2^
categoria 3^ classe, ai primi 40 metri
del molo costruito nel 1942, al molo
radicato allo scoglio, servito alla
funzione di porto rifugio definita nel
1964, ai lavori avviati nel 1982 che
hanno realizzato il porto commerciale,
alle opere pertinenti al turismo nautico attuate nei primi anni Duemila.
GIARDINI DI MARINA PICCOLA
Sono stati ampliati e risistemati
con una serie di eccellenti lavori quali
la nuova pavimentazione, la ringhiera
posta sul lato mare, la nuova e pi
completa illuminazione. Ne risultato
uno dei luoghi dincontro pi eleganti
di Vieste, una terrazza sul mare al
centro della citt dove le famiglie e le
persone di tutte le et amano intrattenersi.
ALTRE REALIZZAZIONI
E risanata e ammodernata la
rete idrica e fognaria, divenuta precaria in pi punti della citt; pavimentato
il centro storico e il borgo ottocentesco, migliorate strade e sentieri
interpoderali. In campo urbanistico,
approvato in via definitiva il Piano
Regolatore Generale e sono adottati
strumenti di pianificazione pi rapidi
e moderni, quali piani integrati, piani
particolareggiati, piani di recupero del
centro storico e per larredo urbano.
E in gran parte edificato il rione 167,
un traguardo che ha consentito ad
oltre 400 famiglie di farsi la casa a
condizioni agevolate; nella sua area
sono altres costruite la bellissima
chiesa intitolata a Ges Buon Pastore e un edificio di scuola elementare,
intitolato al poeta dialettale e maestro
Gaetano Dellisanti. Per il migliore
funzionamento del mercato quindicinale allaperto, acquisita dal Comune e sistemata la grande area al
lungomare Europa, disegnata al suo
interno in modo da poter funzionare,
quando non c mercato, anche da
parcheggio; utile specialmente destate per i bagnanti che frequentano la
limitrofa spiaggia di S. Lorenzo.
Quale contributo allestetica della
citt, dopo lultimo impianto di pini e
altri alberi effettuato dallassessore
Marcello Clemente, viene ulteriormente accresciuta e in parte modificata
la presenza di piante decorative
lungo le nostre strade, talune alberate
ex novo con oleandri e aranci, altre
sostituendo ai platani esistenti le
palme.
COSTRUZIONE
DEL PIU GRANDE DEPURATORE
A Vieste funzionava gi da alcuni
anni, alla punta di S. Francesco, il
depuratore dei liquami di rifiuto con
la connessa condotta di sbocco al
mare. Per rendere tale servizio massimamente idoneo a salvaguardare
la salubrit dellambiente, stato
costruito in questi anni un nuovo pi
grande depuratore con una condotta
sottomarina lunga due chilometri, in
parte interrata e in parte appoggiata
e agganciata sul fondale.
Un complesso dopere che non
molti comuni possono vantare.
DUE NATIVI DI VIESTE SALITI
ALLA NOTORIET NAZIONALE
Commemorati dalla Sezione
cittadina di Storia Patria
Domenico Sesta, che nel 1962,
mentre era studente dingegneria a
Berlino ovest, scav con le sue mani
e laiuto di alcuni amici, in sette mesi
di lavoro, un tunnel sotto il muro che
Elezioni comunali 2011:
i quattro candidati sindaco

divideva la citt in due zone, quella


ovest controllata da inglesi, francesi
e americani unificati, e quella est
controllata dai sovietici. Attraverso
quel tunnel, lungo 120 metri, 29
tedeschi dellest riuscirono a fuggire
nel settore ovest.
Dopo la laurea, Mimmo, come lo
chiamavano i familiari e gli amici,
venne pi volte a Vieste, destate,
con la moglie, presso parenti materni
e amici. E scomparso nel 2002.
Quellimpresa, pubblicizzata da
un libro postumo scritto dalla moglie
e da in film trasmesso dalla televisione nel 2004, stata ricordata a
Vieste qualche anno dopo il film, in
un convegno tenutosi nellauditorium
del Liceo Scientifico e con una lapide
murata su una parete allinizio della
strada in cui nacque, Via Monte
Grappa.
Pier Luigi Torre, ingegnere,
inventore dello scooter Lambretta,
nato a Vieste il 2 febbraio 1902. La
commemorazione, annunciata alla
cittadinanza con un manifesto, ha
avuto luogo nei giorno 9 e 10 giugno, in due momenti. Quello della
lapide, murata sulla casa natale, in
Via Deputato Petrone e quello del
Memorial sulla rotonda di Marina
Piccola, dove c stata unesposizione di motorini, dai primi modelli ai
pi recenti, nella maggior parte
Lambretta, ammirati da parecchi
visitatori.
ELEZIONI COMUNALI
DEL 28.05.2006
Come gi fatto con il sindaco
Spina Diana, unifico i due cicli amministrativi del sindaco Ersilia Nobile.
Consiglieri eletti
1
Cimaglia Giuseppe
2
Clemente Mauro
3
Del Duca Matteo
4
Devita Angelo
5
DErrico Antonio
6
Di Candia Michelangelo
7
Dirodi Girolamo
8
Falcone Giuseppina
9
Giuffreda Antonio
10 Marinelli Francesco
11 Mascia Michele
12 Notarangelo Francesco
13 Nobiletti Michele
14 Pecorelli Pasquale (1944)
15 Prencipe Saverio
16 Prudenza Domenico
17 Ragni Aldo
18 Ragno Nicola
19 Rosiello Nicola
20 Zaffarano Raffaele
Sindaco: Nobile Ersilia. Giunta:
Prencipe Saverio (vicesindaco),
DErrico Antonio, Devita Angelo,
Ragno Nicola, Rosiello Nicola, Cimaglia Giuseppe, Zaffarano Raffaele.
Cimaglia Giuseppe, dimessosi a
luglio del 2007 da consigliere comunale e da assessore, stato surrogato nel primo incarico da Pecorelli

pag.3

circa un
anno, con
vivacit e
impegno,
puntando
alla candidatura a
sindaco,
data come certa
per diffuso consenso nel
partito,
poi rimessa in discussione.
Entrer in lista con Spina Diana.
A guidare la compagine di sinistra
chiamata Annamaria Giuffreda, da
tempo vicina alle correnti di quellarea, che sebbene nuova ai confronti elettorali, mostra vigore ed
efficienza nella conduzione della
campagna elettorale.
Una quarta lista arriva da un
gruppo di ambientalisti. Li ha raccolti
intorno a s Lazzaro Santoro, un
idealista che oltre allamore per la
natura si fa notare anche nel volontariato.
Alle votazioni, che hanno luogo
nei giorni 15 e 16 maggio, le liste
sono presentate, con uno slogan e il
nome del candidato sindaco, nel
seguente ordine: PD e alleati, Per
unaltra Vieste, Anna Maria Giuffreda;
PDL-UDC, Ersilia Nobile sindaco di
Vieste; LA RINASCITA, Lazzaro
Santoro sindaco; Ripartiamo, Spina
Diana sindaco.
Consegue la vittoria la lista PDLUDC, sindaco Ersilia Nobile, con
2872 voti.
In virt del premio di maggioranza, si aggiudica lelezione e 11 seggi,
dei 16 che adesso comporranno il
consiglio comunale.
Segue la lista di Spina Diana con
2425 voti, che viene eletto insieme a
2 consiglieri (Mauro Clemente e
Angelo De Vita), quindi, con 2233
voti, la lista di Anna Maria Giuffreda,
che viene eletta insieme ad 1 consigliere (Calderisi Giuseppe), e infine
quella di Lazzaro Santoro con 225
voti e nessun consigliere.
Consiglieri eletti
1 Caruso Giuseppe (UDC)
2 Falcone Giuseppina (PDL)
3 Mascia Michele (PDL)
4 Montecalvo Antonio (PDL)
5 Notarangelo Francesco (PDL)
6 Parisi Pasquale (FLI)
7 Prudenza Domenico (UDC)
8 Rosiello Nicola (PDL)
9 Vescera Oronzo (PDL)
10 Zaffarano Gaetano (PDL)
11 Zaffarano Raffaele (PDL)
12 Spina Diana Domenicatonio
13 Clemente Mauro (Ripartiamo)
14 De Vita Angelo (Ripartiamo)
15 Giuffreda Annamaria (PD)
16 Calderisi Giuseppe (PD)
Sindaco: Nobile Ersilia. Prudenza
Domenico (vicesindaco), Rosiello
Nicola assessore, Parisi Pasquale,
Zaffarano Gaetano, Zaffarano Raffaele.

23 giugno 2007, Lega Navale Vieste, presentazione del libro


Il Porto di Vieste di Mimmo Aliota Intervengono (da sinistra)
Ludovico Ragno, Nicola Rosiello, Michela Silvestri, Ersilia Nobile,
Mim Spina Diana, Mimmo Aliota, Francesco Aliota.
Pasquale (1934) e nel secondo da
Notarangelo Francesco.
Prudenza Domenico, dimessosi
da consigliere a maggio del 2008,
stato surrogato da Sollitto Carlo.
Ragno Nicola, dimessosi da assessore a luglio del 2008, stato
surrogato da Sollitto Carlo.
ELEZIONI COMUNALI
DEL 15.05.2011
Da parecchio tempo, una rivalit
interna spacca il PDL locale. Si
contendono la candidatura alla carica
di primo cittadino lex sindaco Mim
Spina Diana e il sindaco uscente
Ersilia Nobile.
La spunta Ersilia Nobile. Mim
Spina Diana, molto determinato,
prepara una lista civica che raccoglie
adesioni anche fuori del PDL. LUDC,
da sempre alleata col PDL, conta di
confermare i buoni risultati delle
precedenti votazioni. Anche il PD, ha
le sue difficolt.
Da un paio di mesi ne uscito
Mauro Clemente, che aveva gestito
la carica di segretario sezionale per

Dopo linsediamento della Giunta,


i consiglieri Caruso Giuseppe e
Montecalvo Antonio si sono dichiarati
indipendenti, unendosi politicamente
sotto il titolo di Nuovo Centro-Destra.
Questa Amministrazione, destinata a restare in carica fino al 2016,
incappata nella grande crisi economica che dal 2008 attanaglia lEuropa, e lItalia pi di altri Stati.
Le difficolt si ripercuotono, naturalmente, anche sui Comuni.
Al momento, ha realizzato il marciapiedi alla strada della Banchina, la
rotatoria allinizio del lungomare
Europa e quella al termine di via 24
maggio; sempre al lungomare Europa la prosecuzione del marciapiede,
linstallazione della ringhiera e il
rifacimento della bitumazione su di
un buon tratto della strada; nel mese
di marzo 2014 stato allargato un
marciapiede in via Giovanni XXIII.
C da aspettarsi dellaltro, se
tempi migliori lo consentiranno.
(31 continua)
Ludovico Ragno

la radio che serve


al Gargano

www.ondaradio.info

Via Dalla Chiesa, 6 71019 Vieste (Fg)


0884.702346 Fax 707611

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

notizie notizie notizie notizie notizie notizie


OMAGGIO ALL'ALCHIMISTA
DEMIURGO FRANCO LORUSSO
(segue da pag.1)
opere); le altre due di Nicol Porta,
raffiguranti San Giovanni Battista ed
Evangelista; la pala del Suffragio di
un notevole pittore anonimo nella
chiesa di San Francesco" non stanno
a testimoniare un passato non culturalmente desolante, ma copioso di
benessere spirituale?
Non forse l'arte che in piena
consapevolezza semina, nel midollo
d'una collettivit sociale, quel tipo di
facolt vitale atta a dar slancio poetico al cuore della sua produttivit
culturale?
E col restauro che Franco ci
stimola a desiderare un presente
ricco culturalmente, ed ne la sua
Camera Cromatica che Franco conduce da anni, lontano dai clamori
della ribalta, una ricerca pittorica che
non si ricusa di opporsi al decorativismo e al facile gioco cromatico.
L'indefesso esercizio del restauro
ha guidato Franco a sviluppare una
pittura raffinata su una risoluzione
cromatica affrontata con metodi che
si riconducono al fare delle botteghe
rinascimentali.
Per circa venti anni, Franco ha

agito secondo coscienza. Pur dovendo condurre da solo il suo lavoro da


alchimista demiurgo, il suo impulso a
rendersi utile per la cittadinanza lo ha
spinto, coerentemente alla sua poietica da artista, a mettere in atto un
programma di ricerca e di recupero
storico culturale che servisse a sottolineare che un pensiero culturale
inoperante (sul piano sociale) non
risolleva gli animi, ma li ostracizza, e
non conduce l'intelligenza di un'intera
collettivit a esprimersi attivamente,
contrastando tutte quelle consuetudini
che non portano a nulla di riscoperto, a nulla di originale che non
sia ri-nato da un'alzata d'ingegno.
Franco qui, a Vieste, impegnato
giornalmente nel suo compito di
rovesciare vedute, di percorrere
peripateticamente, con la propria arte,
tutte quelle strade che portano a
comprendere l'espressione, storica e
presente, dell'altro.
E qui che tenta, col suo esempio, di avvezzarci ai segreti luminosi
del sapere.
Sarebbe ora che Franco non
fosse lasciato solo in questo percorso; sarebbe ora che, per il bene di
tutti, si riconosca l'importanza del suo
operato, e che lo si incoraggiasse
concretamente a procedere, e a
non demordere.
Gaetano delli Santi

IMBARCAZIONE A VELA SI ARENA DI FRONTE AL FARO

Alle 5,45 di venerd scorso 25 aprile al numero blu per lemergenza in


mare 1530, della Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle
Capitanerie di porto, arrivata una telefonata da parte di un cittadino di
origine tedesca per segnalare che la sua imbarcazione a vela si era incagliata
di fronte al Faro di Vieste. La segnalazione dellemergenza stato comunicata
alla Guardia Costiera di Vieste che si prontamente attivata con uomini e
mezzi per prestare soccorso allequipaggio dellimbarcazione, un un natante
a vela di 14 metri e mezzo. I quattro componenti della famiglia di origine
tedesca (padre, madre di 45 anni e due bambini di due e quattro anni) sono
stati tratti in salvo e portati a terra, dove nel frattempo era giunta anche un
ambulanza dal pronto soccorso per le cure sanitarie del caso. Limbarcazione
si incagliata nella zona di mare dai bassi fondali, da tempo interdetta alla
navigazione con ordinanze della Capitaneria di porto di Vieste, compresa tra
lisola di SantEufemia
e Punta della Croce. Il
forte impatto con il
fondale ha provocato
la rottura della deriva,
quella sorta di appendice simile ad un'ala
collocata perpendicolarmente nella parte
pi bassa dello scafo
delle barche a vela.
Da ci ne derivato il
successivo e parziale
affondamento dellimbarcazione. La famiglia tedesca da
qualche tempo era in vacanza sul
Gargano. Nelle prossime ore gli
uomini della Capitaneria di Porto
provvederanno a disincagliare
l'imbarcazione.

PREMIATI GLI ALUNNNI DELLA RODARI PER LA FINALE PROVINCIALE RODARI IN STAMPA
progetto di giornalismo
DEI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO 2014
in collaborazione
Luned 14 aprile il dirigente scolastico Valentino Di Stolfo e lassessore alla Pubblica Istruzione del
Comune di Vieste Gaetano Zaffarano
hanno premiato i bambini delle classi
terze, quarte e quinte della Scuola
Primaria Rodari che
hanno partecipato alla
finale provinciale dei
Giochi Matematici del
Mediterraneo 2014
tenutasi il 21 marzo,
organizzati dallAccademia Italiana per la
promozione della Matematica. Erano presenti i genitori e gli
insegnanti che hanno
festeggiato, nella bella
cornice della sala consiliare, i piccoli vincitori.
Il prossimo appuntamento fissato per
il 17 maggio a Palermo dove si disputer
la finale nazionale dei
giochi matematici
presso lUniversit degli Studi di Palermo
che offre il patrocinio
ai giochi.
I bambini primi
classificati aventi diritto
a rappresentare Vieste
sono: Ragni Damiano
per la classe V, Zhu
Andrea per la classe
IV e Garofalo Gloria
per la classe III.
I Giochi Matematici del Mediterraneo
sono un libero concorso riservato a tutti gli
allievi delle scuole primarie, limitatamente
alle classi III, IV e V,
secondarie di 1 grado
e secondarie di 2
grado con lo scopo di
mettere a confronto fra
loro allievi di diverse
scuole italiane.
Questa gara, svolta
con lealt nello spirito
della sana competizione sportiva, si prefigge
lobiettivo di sviluppare
atteggiamenti positivi
verso lo studio della
matematica, offrendo
altres lopportunit di
valorizzare le eccellenze. A tutti i partecipanti

alla finale provinciale stato consegnato un attestato di partecipazione


ed ai primi tre classificati di ciascuna
classe lassessore ha consegnato la
medaglia. [nella foto tutti i bambini
premiati]. Complimenti a tutti!

AL CASTELLO SVEVO
UNA MOSTRA DI DIVISE STORICHE
DELLA MARINA MILITARE

Via dellAntico
Tel. 338.2132976
Porto Aviane
Tel. 338.2132976

Nei giorni dell'8, 9 e 10 maggio


nella Sala Normanna del Castello
Svevo di Vieste si terr una mostra
di divise storiche della Marina Militare
italiana. Sar un'occasione unica, in
particolar modo per tutti i viestani che
vengono da lontano e che, oltre alla
visita alla Madonna, nei giorni della
festa patronale, portanno godere di
un altra meravigliosa sorpresa... la
visita del Castello Svevo. L'evento
stata organizzato da Lucia Iannoli e
dal maresciallo Gigante.

APERTI dal luned al sabato ORARIO CONTINUATO


dalle 8,00 alle 20,00 domenica dalle 8,00 alle 13,00

VIA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA, 20

con il Circolo Didattico "G.Rodari"

ANPANA, PROTEGGERE
GLI ANIMALI PER PROTEGGERE
I NOSTRI VALORI

Tra gli ospiti intervistati dalla


nostra redazione, abbiamo avuto
anche i volontari dellAssociazione
Nazionale Protezione Animali Natura
e Ambiente (Anpana).
Franca Balsamini, che da 25 anni
si occupa come volontaria di animali,
ci ha raccontato che lAnpana di
Vieste costituita da oltre 120 persone di cui circa una ventina soci attivi,
cio che si occupano del canile e
delle adozioni. Gli abbandoni, da
quello che ci ha raccontato Franca,
sono ancora molti per questo lassociazione va nelle scuole con una
campagna che si chiama ConFIDO
in te, per spiegare ai giovani come
comportasi con i cani e cosa fare

quando si trova un animale randagio.


La campagna iniziata quattro anni
fa e sta dando molti risultati poich i
ragazzi ora collaborano molto e
aiutano i volontari in molte situazioni.
Ci ha spiegato che il randagismo
oggi causato dai cittadini che non
sterilizzano i propri cani e fanno fare
i cuccioli. Questi cuccioli vengono fatti
nascere e poi, o uccisi subito, o dati
a persone che dopo un po, passata
la fase dellentusiasmo, li danno via
o li abbandonano. Purtroppo i cuccioli
tolti alle mamme prima dei due-tre
mesi, non hanno molte difese immunitarie e non conoscono bene il
linguaggio dei cani, cos finiscono per
morire per malattie o perch non
sapendo come comportarsi con altri
cani, vengono uccisi dai pi grandi.
LAnpana ha ideato il progetto
Zero cani in canile che consiste nel
curare gli animali sul territorio grazie
allaiuto dei cittadini e poi, farli sterilizzare e adottare. Non bisogna dimenticare che i cani possono aiutare
luomo in molte cose per questo
vanno anche integrati nella societ e
nelle attivit delluomo. Attraverso la
pet therapy per esempio, molte
persone vengono aiutate nelle terapie
riabilitative.
A Vieste la scuola media Alighieri
Spalatro ha avviato un progetto di
pet therapy con lAnpana proprio per
aiutare i ragazzi a socializzare e ad
esprimere meglio le proprie emozioni.
Circa cinquecento cani sono stati
adottati grazie al progetto e da
quattro anni Vieste non manda pi
cani in canile.
Abbandonare quindi, non solo
un gesto di incivilt verso gli animali
ma un grave pericolo anche per noi
uomini perch un cane per strada
pu causare incidenti, aggressioni,
sporcizia. Perci adotta un cane e
zero cani in canile!!!
Chiara Maria Cianchetta
Alice Lorenza Pia Martich
Martina Corricelli