Sei sulla pagina 1di 9

AI LETTORI

AI LETTORI

Libert nuova veste grafica


servizi locali, regionali
nazionali, spettacoli e sport
ALL' INTERNO

Libert nuova veste grafica


servizi locali, regionali
nazionali, spettacoli e sport
Quotidiano della Provincia di Siracusa

ALL' INTERNO

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 27 gennaio 2016 Anno XXix N. 21 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

La risposta degli uffici del comune di Siracusa alle accuse lanciate

Bilancio pubblicato
nei termini di legge

Ma il deputato Pippo Zappulla rincara la dose


C

on riferimento allapplicazione dellarticolo


6, comma 1, della legge
regionale numero 11 del
2015, circa la delibera
immediatamente esecutiva
con la quale il consiglio
comunale ha approvato
il bilancio 2015, gli uffici
comunicano che la pubblicazione dellestratto,
cos come disposto dalla
norma, avvenuta nei
termini previsti. Nel caso
specifico.

INTERVENTI

Dibattito
della citt
sullInda
di Ezechia Paolo Reale

Acqua

I funerali alle ore 11.30

Oggi lestremo
saluto a Pippo
presidentissimo

FOCUS

Ridateci
il ponte
dei Calafatari
di Salvatore Maiorca

E diventato insostenibile il

traffico sul ponte Umbertino.


La sconsiderata demolizione del ponte dei Calafatari ha
messo in crisi lUmbertino.

Si celebrano questa mattina alle ore 11.30 nella chiesa


di santa Lucia alla borgata, i funerali di Pippo Imbesi,
lo storico presidente del Siracusa calcio, scomparso
luned sera dopo una lunga malattia che lo ha afflitto.

davanti e vento dietro: con questo


tradizionale, ed orgogliosamente provinciale, auspicio ci sembra
giusto salutare, come
siracusani, lex Soprintendente dellInda Lanza Tomasi, che lascia il
timone della prestigiosa
istitu-zione tra i marosi
delle prossime scadenze
per le rappresentazioni
classiche 2016dello Statuto e del Regolamento
sono state effettuate da
altri.

ra da poco passata luna


del mattino quando alcune
persone venivano intercettate da una pattuglia.

Carabinieri della Stazione di Pozzallo sono intervenuti in unabitazione


dove era stata segnalata.

eggiamo con attenzione lintervento sulla stampa dei


Sindacati degli edili
in ordine al loro programma per la stabilizzazione.

A pagina sei

A pagina sette

A pagina cinque

A pagina quattro

A pagina tre

cronaca

CRONACA

Rubava
Ferisce moglie
cavi di rame a pentolate
in galleria
Arrestato
E

A pagina sette

A pagina tre

Ance Siracusa: Non


siamo noi la palude
L

Focus 2

Sicilia 27 gennaio 2016, mercoled

27 gennaio 2016, mercoled

Una demolizione sconsiderata,


frettolosa e
"silenziosa".
E indispensabile garantire
la via duscita
diretta
da Ortigia

di Salvatore Maiorca

E diventato insosteni-

bile il traffico sul ponte


Umbertino. La sconsiderata demolizione del
ponte dei Calafatari ha
messo in crisi lUmbertino. Soprattutto nei
giorni festivi e prefestivi. Tutto il traffico in
uscita da Ortigia infatti
si riversa esclusivamente sul ponte Umbertino.
Con almeno cinque conseguenze nefaste: perdita della via di uscita
diretta da Ortigia; inquinamento atmosferico per
eccessiva concentrazione di scarichi da automezzi; caos della circolazione veicolare; disagi
per i pedoni; danneggiamento del ponte, che la
struttura storica di collegamento fra lisola di
Ortigia e la terraferma.
Lamministrazione comunale ha voluto decidere la demolizione del
ponte dei Calafatari con
una celerit inconsueta
quanto silenziosa e
degna di miglior sorte.
Motivazione: pericoli
per la staticit del ponte. Con un criterio del
genere, nel duemila, si
sarebbe dovuto demolire
il ponte Umbertino. Che
invece stato risanato e
consolidato. E da pi di
un secolo fa ancora il
suo dovere.
Oltre tutto sulla questione della staticit i
tecnici sono divisi. E i
pi ritengono che non
ci fosse alcun rischio. Si
sarebbe dovuto soltanto
compiere unopera di
manutenzione e consolidamento. Ma tant. Il
ponte dei Calafatari ormai demolito. Tuttavia,
in un modo o nellaltro,
va ricostruito. Non se ne
pu assolutamente fare
a meno. Sia per la scurezza in caso di uscita
urgente da Ortigia sia
per garantire la fluidit dellordinario traffico veicolare in uscita
dallisola sia anche per
la salvaguardia del ponte
Umbertino.
Gi per carenza di manutenzione i parapetti in cemento armato
dellUmbertino si vanno
sbriciolando. La corrosione particolarmente
evidente nei piloni che
sorreggono i lampioni ai
quattro angoli del ponte.
Le vibrazioni degli automezzi in transito e la corrosione da gas di scarico

Il vecchio ponte Umbertino. Sotto la demolizione del ponte Calafatari

Il grido della gente: ridateci


il ponte dei Calafatari
ci vuol poco a ricostruirlo

Con le moderne tecnologie si fa presto a rimediare al danno compiuto:


breve tempo e risorse irrilevanti. Senza bisogno di disturbare
il mago dei ponti: larchitetto spagnolo Santiago Calatrava

E anche indispensabile salvaguardare lo storico ponte


Umbertino, la cui costruzione risale al 1906, dalle
vibrazioni e dalla corrosione provocate dallintenso traffico. E non da escludere che, prima o poi, la Regione
chieda la restituzione di un vecchio finanziamento
completeranno lopera.
E si tratta dei piloni in
cemento armato costruiti nel 1906, sui quali lo
scultore Giulio Moschetti di Ascoli Piceno (lautore della fontana di Diana a piazza Archimede)
avrebbe voluto installare
dei gruppi scultorei. Ragioni economiche impedirono la costruzione dei
gruppi scultorei e fecero
optare per i lampioni.

E ora li distruggiamo.
Come al solito. Non va
dimenticato che la costruzione del ponte Umbertino risale aglinizi
del 1900: nel 1906 furono completati i lavori.
N va dimenticato che
nel duemila il ponte
stato ristrutturato e consolidato in seguito a un
cedimento.
Fu anche per questo che
venne costruito il ponte

Santa Lucia, aperto nel


2003, che collega via
Malta a via Chindemi:
la terraferma allisola. Si
era dunque realizzata la
coppia dei due ponti di
transito ordinario: entrata
in Ortigia dal ponte Santa
Lucia e uscita dal ponte
dei Calafatari. E in mezzo, senza gran traffico, lo
storico ponte Umbertino.
Lex sindaco Roberto
Visentin aveva addirit-

tura pensato di pedonalizzare lUmbertino,


lasciando laccesso soltanto ai mezzi di emergenza e soccorso. E
sarebbe stata una gran
bella cosa: una passeggiata sulla darsena, tra il
Porto Grande e il Porto
Piccolo; una chicca per
i turisti, come per i siracusani. E poi parliamo di
turismo
Invece no. Macchine,
motociclette, autobus,
furgoni, camion, tutto,
in uscita da Ortigia, deve
transitare sul ponte Umbertino. Ingorghi e caos.
E parliamo di tempi, per
cos dire, normali. Immaginate un po cosa pu
accadere in caso di calamit e di uscita urgente
dallisola. A quel punto
dal caos circolatorio si
passerebbe alla tragedia.
E di qualcuno dovrebbe
pur essere la responsabilit.
Ma anche in tempi normali semplicemente
demenziale canalizzare
tutto il traffico in uscita
da Ortigia su un autentico percorso di guerra:
dal lungomare occorre
svoltare su piazza della
Posta, attraversare tutta
la piazza (sempre affollata e pericolosamente
incrociata da varie tra-

verse) e poi immettersi


in corso Umberto con un
angolo di 90 gradi. Ingorghi e caos. Inquinamento
e disagi. Per i turisti e per
i siracusani. E ulteriori
fattori di inquinamento e
corrosione.
E quando sar aperto
lalbergo dellex Posta
centrale (cio tra breve)?
E concepibile canalizzare un cos intenso flusso
di traffico veicolare davanti a un albergo a cinque stelle? Alla faccia dei
turisti, pi in generale degli ospiti dellalbergo. E
questo il rispetto che ha
per i turisti questa citt
che di turismo vorrebbe
vivere?
Va ricordato pure che la
costruzione di un collegamento fra Ortigia e la
terraferma sul lato nordnord est fa parte di quel
finanziamento che la
Regione concesse a suo
tempo e comprendeva la
costruzione del parcheggio Talete, di un dirimpettaio parcheggio sulla
sponda della Borgata e di
un tunnel sottomarino.
Abbandonata poi lidea
del tunnel, per vari motivi di opportunit, si ripieg sullutilizzo del ponte
dei Calafatari. Che anzi
si sarebbe dovuto demolire e ricostruire con
un diverso andamento e
collegare direttamente a
viale Montedoro.
A questa soluzione ostava la salvaguardia delle mura spagnole, i cui
ruderi prospettano sulla
rada dei calafatari. Ma
alla fine una soluzione fu
trovata. Tutti daccordo.
Poi tutto rimase comera.
Ora la demolizione del
ponte dei Calafatari, frettolosamente e unilateralmente decisa, rimette tutto in discussione. E non
da escludere che, prima o
poi, la Regione chieda la
restituzione di quel finanziamento.
Per tutti questi motivi il
ponte dei Calafatari va
ricostruito. E pure in fretta. Daltra parte si tratta
di un ponticello da quattro soldi, realizzabile in
breve tempo e con risorse irrilevanti. Non ci sar
certo bisogno di scomodare larchitetto spagnolo Santiago Calatrava, il
mago dei ponti, per ricostruirlo. Con le moderne
tecnologie basta qualche
prefabbricato leggero per
avere un nuovo ponte in
breve tempo. E con il
giusto decoro dei luoghi.

citt

Non chiude
la casa
protetta
di via Iceta

Sono circolate in questi giorni


notizie circa la paventata chiusura definitiva della casa di via Iceta
destinata negli anni passati ad accogliere le donne vittime di violenza. Lo dichiara lOn. Vincenzo
Vinciullo. Ritengo che non sia assolutamente possibile solo immaginare la chiusura di questa casa,

Sicilia 3

per il valore simbolico che svolge,


che ha svolto e che potr continuare a svolgere e perch, avendo
fatto rifinanziare la legge che porta il mio nome, mi sembrerebbe
assurdo che lunica provincia che
vede chiudere una casa che accoglie donne vittime di violenza sia
proprio la mia.

SiracusaCity

Quindi, ha proseguito lOn.


Vinciullo, faccio appello al Commissario della ex provincia regionale di Siracusa affinch questa
casa, anche per il valore simbolico
chiamata a svolgere, possa continuare ad essere destinata a luogo
simbolo della lotta contro la violenza alle donne.

Bilancio pubblicato
entro i termini

Il caso. La risposta degli uffici


comunali alle accuse della Princiotta.
Zappulla, per, rincara la dose

C on

riferimento allapplicazione
dellarticolo 6, comma
1, della legge regionale numero 11 del
2015, circa la delibera
immediatamente esecutiva con la quale il
consiglio comunale ha
approvato il bilancio
2015, gli uffici comunicano che la pubblicazione dellestratto,
cos come disposto
dalla norma, avvenuta nei termini previsti.
Nel caso specifico, la
pubblicazione avvenuta alle ore 9,53 del
22 gennaio scorso,
cio entro il terzo giorno successivo allapprovazione dellatto,
nella sezione Pubblicit atti del sito
istituzionale: www.
comune.siracusa.it.
Inoltre, ad ulteriore
garanzia di trasparenza, secondo la procedura attuata dallEnte,
lestratto si completa
con la registrazione
integrale della seduta
di consiglio comunale
pubblicata, sempre
sul sito istituzionale,
alla sezione Magnetofono e nella quale
viene apposta la firma
digitale del segretario
generale.
Quando un consigliere comunale pone
un quesito di tale rilevanza, di norma, il
responsabile risponde
sgombrando il campo
nel merito delle questioni poste e non con
reazioni scomposte e
stizzite. Il problema
posto di assoluta

importanza e gravit e,
se confermate le preoccupazioni e i rilievi,
mette in discussione
la validit di provvedimenti fondamentali
assunti dalla Giunta
e dallo stesso Consiglio Comunale. Lo
afferma il deputato
nazionale del Pd, Pippo Zappulla.
Come appare da
una rigorosa lettura
dellart. 6 della legge
regionale sullobbligo della pubblicazione degli atti sul sito
internet del Comune
dice Zappulla
siamo in presenza di
provvedimenti che
possono essere con-

In foto, palazzo Vermexio.

siderati nulli. In tal


caso, la situazione
davvero di estrema
gravit, tale da fare
saltare la validit dei
provvedimenti parti-

re dallo stesso bilancio


2015 e forse anche la
Tari e, come del tutto
evidente, ponendo
seriamente il tema
dello scioglimento

Un anno e due mesi per loperatore giudiziario

Schede elettorali sparite


Il pm chiede la condanna
Il pubblico ministe-

ro Andrea Palmieri,
ha sollecitato la condanna a 1 anno e 2
mesi di reclusione a
carico di Sebastiano
Russo, unico imputato per quellepisodio che ebbe
uneclatante rilievo
mediatico, a causa
della decisione del
consiglio di giustizia amministrativa
di rifare le elezioni
in nove sezioni fra i
comuni di Pachino e
Rosolini.
La richiesta stata

avanzata ieri mattina nellambito del


processo che si sta
svolgendo con il rito
abbreviato
dinanzi
al gup del tribunale,
Andrea Migneco. Subito dopo toccato
ai patrocinatori delle
parti civili, dettare
le proprie conclusioni. Lavvocato Aldo
Ganci, per conto del
parlamentare regionale Pippo Gennuso,
si associato alla richiesta del pm cos
come lavvocato Maimone il quale, per

conto della Regione


Sicilia, ha chiesto anche che limputato sia
condannato al risarcimento delle spese
operate dallente pubblico per ripetere le
elezioni nellottobre
del 2014. Lavvocato
Ezechia Paolo Reale ha, invece, messo
il dito sulle possibili
zone dombra legate
sostanzialmente alla
mancata verifica delle schede ritrovate e
il mancato controllo
dei verbali stilati dai
presidenti di seggio

del consiglio comunale. Se confermata


la nullit degli atti e
del bilancio, di norma,
conseguentemente,
si devono bloccare e
cos come il mancato approfondimento
della vicenda relativa al presunto allagamento dei locali
al piano terra del
palazzo di giustizia
di Siracusa. Lavvocato Reale, ha,
quindi, chiesto a
favore dellex deputato
regionale
Pippo Gianni un
risarcimento pari a
500 mila euro, mentre per laltro suo
assistito, lassessore regionale Bruno
Marziano, ha invocato un risarcimento di 100 mila euro.
La discussione si
concluder con larringa dellavvocato
Antonio Lo Iacono
in difesa dellimputato.

sospendere anche i
pagamenti ai creditori.
Nulla di personale con
Scrofani, ma la risposta che si intravvede
quantomeno insoddisfacente: lAssessore
al Bilancio del comune
di Siracusa non se ne
pu uscire gridando
alla provocazione e
alle solite esternazioni
della Princiotta (in
larga parte, in verit, confermate anche
dalle indagini della
Magistratura).
Voglio ricordare che
siamo al cospetto dello
stesso Assessore che
ha portato in consiglio
a gennaio 2016 il bilancio preventivo del
2015 e con il parere
negativo dei revisori
dei conti; non ozioso rammentare che
la Corte dei Conti ha
richiamato lAmministrazione di Siracusa
sul bilancio 2013,
sulla gestione dei debiti fuori bilancio, dei
residui passivi e delle
entrate tributarie (criticit denunziate dal
sottoscritto insieme
alla consigliera Princiotta, anche in quel
caso accusati di provocazioni e di fuoco
amico).
Che dice lAssessore?
Forse le cose non
sono proprio tutte a
posto.
Mi permetto, quindi,
di affermare che la
situazione talmente
grave che il Sindaco
farebbe bene a verificare direttamente la
situazione, assumendo in prima persona
le iniziative del caso.
Delle due luna: o
il quesito posto
infondato, allora si
risponda nel merito
sostenuto mi permetto
di dire da un urgente
parere tecnico legale
-; altrimenti ha ragione la Princiotta e allora si riconvochi con
carattere di urgenza il
Consiglio Comunale
per gli atti necessari.

SiracusaCity 4

Sicilia 27 gennaio 2016, mercoled

27 gennaio 2016, mercoled

Ance si difende: Non


siamo noi la palude
Lassociazione dei costruttori edili
di Confindustria replica al documento del sindacato di categoria

Leggiamo con atten-

zione lintervento sulla stampa dei Sindacati degli edili in ordine


al loro programma per
la stabilizzazione di
un settore ritenuto
'precario e destrutturato', definizione sulla
quale tuttavia decisamente dissentiamo, se
non altro perch riteniamo che i problemi
del comparto siano
ben altri. Scontata la
convergenza di AnceSiracusa su qualsiasi
novit che possa premiare le Aziende in
regola per il contrasto
ai furbetti e scontata, inoltre, la maggiore
attenzione della stessa
AnceSiracusa per tutte quelle misure che
possano ridurre i vari
balzelli che appesantiscono il costo della
busta paga dei nostri
operai, senza che questi ne abbiamo un diretto beneficio.
Dobbiamo per rilevare che non sar
qualche euro in pi o
in meno a fare uscire il

nostro comparto dalla


palude nella quale
rischia di affondare
irreversibilmente e
siamo purtroppo certi
che non potranno essere nuovi elementi
del contratto integrativo a portare lunica
di cosa di cui al momento c assoluta
necessit ed urgenza:
il Lavoro.
Ance Siracusa sta
sforzandosi in tutti i
modi di ottenere risultati concreti promuovendo le nuove
opportunit che il Governo, anche grazie
allultima Legge Finanziaria, sta concretamente offrendo al
mercato dellEdilizia:
la proroga dei robusti
contributi sotto forma
di credito dimposta
per ristrutturazioni
e miglioramento sismico ed energetico
delle case, il recupero
del 50% dellIVA per
chi acquista una casa
in classe energetica
elevata, il leasing per
lacquisto di una nuo-

Massimo Riili.

va casa con sgravi


fiscali fino al 2020,
evitando il costo
dellipoteca dei mutui classici, e cos via.
Proprio per creare
nuove opportunit di
lavoro, vorremmo,
invece, che i Sindacati facessero sentire la loro autorevole
voce quando, con
pericolosissima miopia, vengono 'uccise
nella culla' iniziative
di enorme respiro nel
settore della ricettivit turistica, come
gli insediamenti alla

Pillirina o ad Ognina
che, adeguatamente
gestiti e controllati
sotto il profilo della
tutela del territorio,
avrebbero portato un
sensibile incremento
occupazionale nel nostro settore.
E avremmo voluto
averli accanto anche
nel far capire agli
Enti Locali ed alla
Soprintendenza che
lo slogan elettorale
del cemento zero
necessita di una immediata ridefinizione.
E' pura demagogia so-

stenere che il comparto dellEdilizia possa


sopravvivere rifacendo qualche facciata
di edifici fatiscenti.
No senzaltro ad una
espansione a macchia
dolio del perimetro
urbano, ma consentire
che allinterno della
citt lEdilizia corrente, brutta, obsoleta ed
irrecuperabile, venga
gradualmente eliminata e sostituita da Architetture innovative e
da cemento nuovo
di qualit, questo si.
Il resto solo utopia

Lo ha deciso il Comune per evitare problemi a causa delledificio gi transennato

Casa pericolante
Interdetta
via Agrigento

stato chiuso al
transito veicolare un
tratto di via Agrigento. La decisione
stata assunta dal del
Comune,attraverso
un ordinanza, nasce
a seguito di una nota
del Comando provinciale dei Vigili del
Fuoco che chiedono
all'ente la chiusura
immediata alla circolazione veicolare
e pedonale del tratto di strada, a causa
del grave dissesto
statico che interessa

le fondazioni dell'edificio ubicato tra


il civico 36 e il civico 42, che potrebbe
causare danni alle
persone e alle cose.
Prendendo atto di
quanto comunicato
dai Vigili del Fuoco,
il settore Mobilit e
Trasporti ha disposto con effetto immediato, il divieto
di transito veicolare e pedonale in via
Agrigento, nel tratto interposto tra via
Piave e via Isonzo. Il

Ledificio di via Agrigento.

provvedimento sar
reso noto alla cittadinanza mediante la
installazione della
regolamentare segnaletica stradale.
Spetter agli Agenti
di Polizia Municipa-

le lobbligo di far rispettare l'ordinanza


e punire i contravventori a termini di
legge. Il Comando di
Polizia Municipale,
in particolare, incaricato: di vigilare

sulla esatta osservanza del presente


provvedimento e di
dare la necessaria
assistenza attraverso il proprio personale.
R.L.

Delitti
di Cassibile
Perito
balistico
sostituito
Nuovo perito al

processo a carico
di Giuseppe Raeli,
il pensionato cassibilese di 75 anni,
condannato nel luglio
del 2014 alla pena
dellergastolo perch
riconosciuto colpevole di sei omicidi e
di due tentati omicidi
avvenuti tra Avola,
Cassibile e Fontane
Bianche nel periodo
compreso tra il 1998
e il 2009. Alludienza
di ieri, fissata per il
deposito della perizia
balistica, la corte
dassise dappello ha
dovuto prendere atto
della defezione di
uno dei tre consulenti
del collegio, nominato dai giudici per eseguire la super perizia
balistica. Motivi di
salute sarebbero alla
base della rinuncia
da parte di uno dei
tre periti. I giudici
del secondo grado
hanno nominato un
nuovo consulente da
affiancare agli altri
due per completare
lattivit tecnica balistica, avviata il 20
luglio scorso con il
conferimento formale
dellincarico.
Come si ricorder,
i consulenti tecnici
sono stati chiamati a
eseguire una serie di
esami balistici e di
laboratorio su proiettili e bossoli rilevati
dagli investigatori sui
luoghi di alcuni omicidi in modo da compararli con quelli che
sono stati ritrovati
nel possesso dellimputato, in particolare,
una cartuccia.

Giuseppe Bianca
Direttore Responsabile

Sicilia

Direzione e Redazione
Uffici amministrativi:
Via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Fax 0931 60.006 Libertasicilia@gmail.com
Pubblicit diretta: Poligrafica S.r.l.
Via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Per la pubblicit sono previsti sconti
Editrice e Stampa: Poligrafica S.r.l.
Registrazione Tribunale di Siracusa
n.17 del 27.10.1987

Sicilia 5

SiracusaCity

Operazione portata a termine dai carabinieri della Stazione

Ferisce la moglie a pentolate


Siracusano preso a Pozzallo
Necessario lintervento di una pattuglia dei carabinieri
per sedare la lite nellambito delle mura domestiche
I

Carabinieri della Stazione di Pozzallo sono intervenuti in unabitazione


dove era stata segnalata
una violenta lite tra marito
e moglie e questultima era
gravemente ferita. Effettivamente, giunti sul posto,
i militari dellArma hanno
trovato la donna stesa nella
camera da letto ricoperta di
sangue, con profonde ferite alla testa, al volto ed al
torace.
I Carabinieri hanno prestato il primo soccorso ed
hanno richiesto lintervento di unambulanza del 118
che, poco dopo intervenuta, ha trasportato durgenza la donna allOspedale
Maggiore di Modica. I
militari dellArma, dal sopralluogo nellabitazione,
hanno ricostruito i fatti e
pare che, dopo un violento
diverbio scaturito da motivi legati alla separazione,
luomo ha impugnato una
pentola in acciaio da cucina ed ha colpito violentemente la moglie alla testa
ed al volto.
Inoltre, dopo una prima
aggressione, sembra che
luomo abbia continuato

In foto, il siracusano Giovanni Marchisiello.

a colpire la donna al torace con il manico spezzato


della pentola che ormai
era diventato quasi come
unarma da punta. Subito
dopo il folle gesto, il marito, Giovanni Marchisello,
classe 65, originario della provincia di Siracusa,
si presentato in caserma
dai Carabinieri con il pro-

prio difensore di fiducia


ed ha ammesso le proprie
responsabilit, pertanto,
stato dichiarato in arresto con laccusa di tentato
omicidio nei confronti della moglie.
Infatti, a seguito della violenta lite, la donna, 43enne
originaria di Catania, stata ricoverata nel reparto di

chirurgia generale con una


prognosi al momento di 30
giorni, salvo complicazioni, per trauma cranico con
profonde ferite, trauma
toracico-addominale con
ferite penetranti da punta
allemitorace posteriore
destro e frattura scomposta di un dito della mano
destra.

Il tribunale del riesame di Siracusa

Inda, depositati i motivi


del rigetto dellistanza

l tribunale del riesame ha depositato le motivazioni relative al rigetto dellappello proposto dalla Procura della Repubblica di Siracusa
contro il provvedimento del gip del tribunale,
che ha a sua volta non aveva accolto la richiesta
di applicazione delle misure cautelari personali e reali relative al sequestro per equivalente a
carico di dodici persone, coinvolte in una delle
inchieste legate alla gestione dellistituto nazionale del dramma antico di Siracusa ed accusate
di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.
Per i giudici del riesame, lappello infondato
per carenza dindizi sullinduzione in errore
e in particolare per il finanziamento a regime
di un milione di euro proveniva dalla Regione
Sicilia () dovendosi escludere sul piano indi-

In foto, la
sede dellistituto nazionale del
dramma
antico di
Siracusa.

ziario lidoneit della condotta a indurre in errore gli organi regionali preposti al controllo.
Sotto laspetto della manifestazione Inda in
tourne, il tribunale rileva che non sussistono indizi dinduzione in errore ai fini del reato
di truffa, perch era da considerare come parte conclusiva del quarantacinquesimo ciclo di
spettacoli classici.
R.L.

Pagava
bestiame
con assegni
scoperti

Carabinieri della
Stazione di Rosolini,
nellambito del quotidiano servizio di
controllo del territorio,
hanno tratto in arresto,
in ottemperanza ad
un ordine di esecuzione per lespiazione
di pena detentiva in
regime di detenzione
domiciliare emesso
dallufficio esecuzioni
penali della Procura
della Repubblica presso il Tribunale di Enna,
MatteoCappello di 32
anni, gi noto alle forze
dellordine per i suoi
precedenti di polizia.
Luomo deve espiare
la pena detentiva di
1 anno di reclusione,
oltre al pagamento di
euro 600 di multa, per
il reato di truffa commesso in provincia di
Enna nel marzo 2011
allorquando lo stesso
acquist alcuni capi
di bestiame utilizzando degli assegni che,
allatto dellincasso,
risultarono essere scoperti. Espletate le formalit di rito, larrestato stato sottoposto al
regime della detenzione domiciliare presso
la propria abitazione.

Cassibile
Sorpreso
a rubare
arance
I

CarI Carabinieri del


Comando Stazione
di Cassibile hanno
arrestato in flagranza
di reato un tunisino,
Triki Najemeddine 42
anni, di Siracusa, con
precedenti di polizia,
per il reato di furto
aggravato. I Carabinieri impegnati in un
servizio di controllo
del territorio in localit Plemmirio hanno
sorpreso il tunisino in
possesso di un quadro
elettrico delle pompe
di una trivella poco
prima rubato allinterno di un campo.

SiracusaCity 6

Sicilia 27 gennaio 2016, mercoled

27 gennaio 2016, mercoled

La proposta
avanzata dal
leader di Progetto Siracusa,
Paolo Ezechia
Reale
a proposito
delliniziativa
del segretario
provinciale
del partito
democratico
In foto, Ezechia
Paolo Reale.

Un dibattito sullInda
che non sia solo del Pd
Il

leader di Progetto Siracusa, Ezechia


Reale, intervenuto sulla questione
dellInda e soprattutto del commiato
al
Sovrintendente
Lanza Tomasi. Acqua davanti e vento
dietro: con questo
tradizionale, ed orgogliosamente provinciale, auspicio ci
sembra giusto salutare, come siracusani,
lex Soprintendente
dellInda Lanza Tomasi, che lascia il
timone della prestigiosa istituzione tra
i marosi delle prossime scadenze per
le rappresentazioni
classiche 2016, senza aver mai creato
alcun contatto con la
citt, la cui cultura
ha ritenuto di poter
offendere definendola provinciale, ottenendo malgrado ci
laffettuoso apprezzamento del Sindaco interviene cos
Ezechia Paolo Reale
Portavoce
Progetto Siracusa -.Lanza
Tomasi va via adducendo di non esser
in grado di portare
avanti il suo mandato, tra l'altro, per le
troppe pressioni politiche ricevute.
Dica Lanza Tomasi chi ha esercitato
quelle pressioni, e
per ottenere cosa, o

vada via ammettendo


semplicemente di non
essere stato in grado di
esercitare il ruolo che
gli era stato affidato.
Abbiamo pieno rispetto per la persona e per
la storia professionale
di Lanza To-masi, ma
non abbiamo compreso ed ancora oggi
non comprendiamo i
criteri, a meno che non
siano di appartenenza
politica, a suo tempo
adottati per la scelta
che lo ha portato a
sovrintendere lINDA
al termine di una lunga
e fortunata carriera in
ambiti che nulla hanno
a che fare con il teatro
antico.
Il fallimento della, pur
breve, gestione Lanza
Tomasi vorremmo
fosse di monito alle
istituzioni pubbliche
chiamate a decidere
sulla sua successione.
Si provi, finalmente,
ad individuare persone che, per et e
formazione culturale e
professionale, siano in
grado di gestire unistituzione centrale per
leconomia e limmagine della nostra citt.
La stagione delle rappresentazioni classiche alle porte. Non
inizino i soliti riti delle
scelte politiche.
Si dia mandato immediatamente ad una
persona che abbia
entusiasmo e compe-

tenza, prescindendo
dalla tessera di partito
o dal giuramento di
obbedienza al potente
di turno. Tanto pi che
lINDA sta vivendo

nel suo complesso


una situazione drammatica, i cui contenuti
e contorni effettivi
sfuggono del tutto
alla maggior parte dei

cittadini di Siracusa,
che sono quelli che
provano vero e disinteressato affetto
per questa istituzione. Lon. Zappulla

ha presentato uninterrogazione parlamentare, giunto un


ispettore ministeriale,
il presidente ed alcuni
componenti del CdA
chiedono, addirittura
e curiosamente, di
essere essi stessi commissariati, ammettendo il fallimento della
loro azione e lincapacit di proseguirla.
Ma di tale anomala ed
allarmante situazione
nessuno conosce i veri
motivi, che si agitano
solo nelle segrete
stanze del Consiglio
di Amministrazione
e del Ministero romano, quasi che la
vita e la funzionalit
dellInda non siano di
interesse per lintera
comunit.
Chiediamo allon.
Zappulla, di organizzare subito un incontro con la citt nel
quale condividere le
conoscenze ottenute
attraverso linterrogazione parlamentare e
portare alla luce un dibattito che non appartiene ai soli politici, o
peggio al solo PD, ma
allintera citt.

La struttura del club Pantanelli Sport ha sempre proseguito lattivit

Revocato il provvedimento
di chiusura della piscina

i sarebbe un disguido alla base del


provvedimento
di
chiusura della piscina del centro sportivo
polivalente Pantanelli, sito nellomonima contrada. Disguido chiarito nel
giro di poche ore, al
punto che il primo cittadino di Siracusa, ha
disposto la revoca del
provvedimento senza
che la regolare attivit
della struttura sportiva ne fosse minimamente interessata.
Il provvedimento di
chiusura provvisoria
della struttura sportiva era stato adottato
dal sindaco Giancarlo
Garozzo, allesito di
una relazione effettuata dai carabinieri
del nucleo antisofisticazioni di Ragusa. I
militari del Nas, infatti, avrebbero riscontrato nella struttura

natatoria, gestita dalla societ Asd Team


Nuoto
Siracusa,
lassenza del certificato di agibilit e del
nullaosta sanitario.
A chiarire la vicenda stata la stessa
dirigenza del centro
sportivo polivalente
Pantanelli che ha
diffuso una nota con
la quale spiega che
Lasd Team Nuoto

gestore del solo impianto vasca, il quale


risulta ancora aperto,
fruibile e in piena attivit. Appare utile,
ancora, precisare che,
nei giorni scorsi, lo
stesso impianto non
ha subito, da parte
del Nucleo Anti Sofisticazione dellArma
dei Carabinieri, alcuna visita ispettiva.
Il presidente del cen-

tro Pantanelli, Egidio


Puzzo, precisa ulteriormente: Il nostro
centro sportivo non
stato mai chiuso.
Semmai c stato un
provvedimento del
sindaco solo per la
piscina a causa di un
mero disguido documentale gi risolto,
tant che lo stesso
sindaco ha firmato la
revoca.

Sicilia 7

SiracusaCity

Ruba cavi in galleria


Catanese arrestato

Operazione portata
a termine daigli
agenti della polstrada distaccamento di Lentini
eventi

Stamani i funerali
di Pippo Imbesi
presidentissimo
del Siracusa

Si celebrano questa mattina alle ore


11.30 nella chiesa di santa Lucia alla
borgata, i funerali di Pippo Imbesi,
lo storico presidente del Siracusa
calcio, scomparso luned sera dopo
una lunga malattia che lo ha afflitto
negli ultimi anni della sua vita. Per
tutta la giornata di ieri si registrato un intenso via vai soprattutto di
tifosi azzurri nella camera ardente
allestita di fronte allospedale Umberto primo. Il tributo dei sostenitori azzurro previsto per questa
mattina, dopo i funerali, con un giro
donore del feretro allinterno dello
stadio Nicola De Simone.
Intanto, il sindaco Garozzo ricorda
il presidentissimo: Pippo Imbesi ha
impersonato uno stile irripetibile nel
calcio siracusano, dove ha profuso
passione e impegno che hanno segnato anni felici per tutti gli appassionati.
Il sindaco, Giancarlo Garozzo,
commenta cos la scomparsa dellex
presidente del Siracusa calcio, porgendo le condoglianze alla famiglia
anche a nome della citt e dellamministrazione comunale.
Imbesi aggiunge il sindaco Garozzo lascia una traccia indelebile
perch alla sua esperienza nella
societ azzurra sono legate due promozioni, la seconda nel campionato
88/89 come presidente, e la vittoria
di una Coppa Italia semiprofessionisti nel 79, risultato mai ottenuto
prima da una societ siciliana. I
tifosi e tutta la citt lo ricorderanno
perch ha guidato il Siracusa con il
cuore prima che con la testa. Persona passionale e spontanea, ha fatto
il possibile per portare e confermare
il Siracusa nel calcio che conta. Lo
muovevano conclude il sindaco
Garozzo lamore per uno sport
che aveva praticato, lattaccamento
ai colori azzurri e al sodalizio e lorgoglio di essere siracusano.

ra da poco passata luna del mattino


quando alcune persone venivano intercettate da una pattuglia
del Distaccamento
della Polizia Stradale di Lentini allinterno della galleria
San Demetrio, in
prossimit della progressiva chilometrica
7+500, corsia Nord
sullautostrada Catania-Siracusa, mentre
erano intente a tagliare dei cavi di rame
al disotto del piano
pedonale, costituito
da piastre in cemento rimovibili, dove
sono allocati tutti i
cavi elettrici di alimentazione dellilluminazione del tunnel
e dei vari sistemi di
sicurezza della galleria quali, i sistemi di
aerazione, le colonnine SOS, i sistemi di
verifica antincendio e
le pompe di alimentazione delle bocchette
antincendio.
Constatato tale movimento, i pattuglianti,
si dirigevano a piedi
sul punto esatto in cui
si trovavano i malviventi dove notavano
la presenza di alcune
persone, indossanti
dei passamontagna di
colore nero, le quali,
dopo aver rimosso le
botole in cemento,
poste a protezione
dei cavi elettrici, con
una grossa cesoia,
stavano provvedendo a tagliare i cavi
di alimentazione, arrotolandoli in grosse
matasse.
Alla vista degli agenti operanti, i soggetti
si davano a precipitosa fuga, e uno di
loro, tale Salvatore
Lopis, dopo un lungo
inseguimento, veniva immobilizzato ed

Salvatore Lopis.

arrestato. Allinterno
della galleria a seguito di unaccurata
ispezione stata rinvenuta una cesoia di
grosse dimensioni,
guanti in lattice, nastri isolanti e quattro
grossi rotoli di cavo
elettrico in rame, gi
avvolti e pronti per
essere asportati idonei allalimentazione
dellilluminazione e
dei sistemi di sicurezza della galleria.
Si evidenzia che la
condotta criminale,
posta in essere, mette in grave pericolo

lincolumit
pubblica e la sicurezza
dei veicoli e delle
persone,
garantita
anche attraverso la
punibilit di condotte, tenuto conto che,
tale comportamento,
oltre a creare un grave danno economico
alla societ di gestione del tratto autostradale, disattivava
tutti i sistemi di sicurezza della galleria,
quali, gli apparati di
aspirazione e ventilazione, lilluminazione pubblica, lilluminazione delle uscite

di sicurezza oltre alla


disattivazione
dei
vari allarmi presso la
centrale operativa ed
i sistemi antincendio.
I furti di rame in continua crescita arrecano danni, non solo
economici, mettendo
a rischio la sicurezza
dei cittadini. Per arginare e garantire la
piena sicurezza della
circolazione veicolare il Comandante
della Polizia Stradale
di Siracusa, Antonio
Capodicasa, in riferimento ai numerosi
tavoli tecnici.

Si prepara il palio
dei tre Valli siciliani

Palio dei Tre Valli di Sicilia:

gi conto alla rovescia per lAssociazione Corteo Barocco di


Noto. Il primo grande appuntamento dellanno per il sodalizio
netino si svolger il 24 aprile e
arriva alla sua terza edizione:
come nelle precedenti, la kermesse raccoglier tutti i cortei
storici di Sicilia che sfileranno
per le vie di Noto con passerella
finale in piazza Municipio.
Siamo alla terza edizione ha
detto il presidente Corrado Di
Lorenzo che si snoder in due
giornate: il giorno prima ci sar
il festival degli Sbandieratori,
il giorno dopo il Palio. Cera
qualche riserva inizialmente nel
voler far svolgere il Palio visti i
tanti appuntamenti ravvicinati,
con il Festival delle Arti effimere e lInfiorata ma grazie al Comune, alla volont del sindaco

Bonfanti e del capo organizzazione dei Grandi eventi Terranova, siamo nuovamente in prima
linea per questa manifestazione
che riunir 15-20 citt della Sicilia con un periodo storico abbastanza ampio: si va dal 1100 nel
periodo federiciano fino al 1800.
Ogni paese rappresenta una fetta
di storia isolana, motivo per cui
non si voluti rinunciare allorganizzazione dellevento affinch si consolidi nel tempo; nelle
precedenti edizioni, il Palio dei
Tre Valli ha riscosso un successo
notevole. Sar ha concluso Di
Lorenzo uno scambio di esperienze notevole, un arricchimento per tutti anche da un punto di
vista culturale e sociale. Il Palio
un momento importante perch rispolverando le nostre radici guardiamo al futuro, attirando
turisti.

Nel

Siracusano 8

Sicilia 27 gennaio 2016, mercoled

Un accordo fra il Commissario straordinario Antonino Lutri e il centro Universitario

Apre ai visitatori la Grotta Monello


Unaltra per il turismo siracusano
In essere le iniziative che si sono sviluppate insieme
in questi mesi per la fruizione della Grotta Monello

na delle meraviglie
del nostro territorio,
la Grotta Monello,
di propriet del Libero
Consorzio Comunale di Siracusa gestita da Cutgana (Centro
Universitario per la Tutela e la Gestione degli
Ambienti Naturali e degli Agroecosistemi) da
qualche giorno disponibile per la fruizione
controllata. Un accordo
fra il Commissario straordinario Antonino Lutri
e il centro Universitario.
Sar possibile su richiesta spiega il responsabile tecnico della ex
Provincia dott. Giovanni
Grimaldi visitare lo
splendido ipogeo tutti
i gioved e un sabato o
una domenica al mese,
inviando una email
allindirizzo cutgana@
unict.it oppure giovannigrimaldi@provincia.
siracusa.it.
Gi da diverse settimane il Libero Consorzio,
con il Commissario ing.
Antonino Lutri e il Capo
di Gabinetto dott. Giovanni Battaglia, lavo-

Abbiamo

da troppo
tempo richiesto di intervenire per sanare una situazione poco piacevole
che magari sfuggita al
suo controllo e che da la
misura della considerazione che la nostra Pubblica Amministrazione, i
suoi Uffici e i suoi funzionari responsabili hanno in relazione alla vergognosa situazione in cui
ancora adesso lasciata
la Casa del Custode in
via Necropoli Grotticelle, immeritato dono della
gentildonna danese Christiane Reimann alla Citt
di Siracusa. Lo afferma
Marcello Lo Iacono, coordinatore del comitato
Save Villa Reimann, il
quale ha scritto una lettera al comandante della
polizia municipale, Salvatore Correnti. Qui di
seguito ilo contenuto della missiva.
Ancora oggi dobbiamo

In foto, lesposizione presso la sede della Prefettura.


ra per una definitiva e
completa valorizzazione
e fruizione di quella che
definita la meraviglia
degli Iblei.
La riserva naturale integrale Grotta Monello tutela in effetti leccezionale sviluppo di stalattiti
e stalagmiti e il piccolo
crostaceo isopode Armadillium lagrecai.
La grotta Monello si
trova in contrada Percia-

ta, nel settore orientale


dellaltopiano Ibleo. La
grotta Monello si sviluppa nelle calcareniti
dei Monti Climiti su tre
livelli con uno sviluppo complessivo di circa
540 metri.
Da stamani poi, le immagini della Grotta
si trovano negli spazi
espositivi del Palazzo
della Prefettura di Piazza Archimede. Non a

caso stato scelto questo spazio espositivo.


Uno spazio del Libero
Consorzio che lEnte sta
riqualificando anche attraverso lesposizione di
poster che favoriscono
le iniziative turistiche e
culturali della provincia.
La prossima settimana,
in conferenza stampa, il
Commissario Antonino
Lutri presenter
con il responsabile del
Cutgana
dellUniversit di Catania, prof.
Giovanni Signorello, le
iniziative che si sono
sviluppate insieme in
questi mesi per la fruizione della Grotta Monello.
Esprimo il mio apprezzamento e viva soddisfazione per lannunciata riapertura ai visitatori
- lo afferma Paolo Romano presidente circoscrizione di Cassibile
-, seppur in modo controllato, della grotta del
Monello famosa ed importante gioiello della
natura presente nel comprensorio di Cassibile
Fontane Bianche.

Immeritato dono della gentildonna danese Christiane

La casa del custode di villa Reimann


versa in condizioni da letamaio
precisare che nulla cambiato dal momento della
nostra mail di segnalazione del 18 novembre scorso che vi alleghiamo. E
stata tolta soltanto la carcassa dellanimale senza
tuttavia rimuovere i rifiuti
e disinfettare la zona che
rappresenta un pericoloso
focolaio infettivo stante la
vicinanza di civili abitazioni e di una scuola. Ancora
oggi, per lennesima volta
abbiamo provveduto ad accostare le ante del cancello
esterno e la porta di accesso al locale della Struttura
in questione che troviamo
continuamente aperte nonostante le segnalazioni.
Siccome ormai stato ab-

bondantemente superato
il limite di guardia della
cortesia nei riguardi di Istituzioni cittadine troppo
disattente nei riguardi del
Patrimonio Reimann, il
raggruppamento di associazioni e Cittadini Save
Villa Reimann in forza
dellart 10 del testamento legittimato a chiedere
avanti le competenti autorit giudiziarie ed amministrative che sia osservato
ladempimento di tutte le
obbligazioni indicate nel
testamento allo scopo di
evitare la dispersione o la
degradazione dellintero
compendio patrimoniale
donato dalla Reimann
Ribadendo che il suo Uf-

ficio lunico depositario


delle chiavi di accesso alla
struttura, le richiediamo di
procedere e far procedere allimmediata chiusura
del cancello daccesso alla
casa del Custode e della
porta posteriore e di far
provvedere alla rimozione
dei rifiuti e dei detriti dei
locali vandalizzati ed alla
disinfestazione dei locali.
In assenza di ci Save Villa Reimann giorno gioved
prossimo si recher sul posto ed attuer liniziativa
di chiudere il cancello con
catena e lucchetto e di consegnare le chiavi al Procuratore della Repubblica, al
Prefetto di Siracusa ed al
Sindaco di Siracusa.

27 gennaio 2016, mercoled

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Lincontro
percorrer
la triste pagina di
storia dello sterminio degli ebrei
e le persecuzioni
razziali anche in
Italia, gli italiani
che hanno subto
la deportazione,
la prigionia,
la morte

celebrazioni

Visita pastorale
allufficio
igiene
dellarcivescovo
Pappalardo

In foto, la piccola Anna.

arcivescovo di Siracusa
mons. Salvatore Pappalardo,
accompagnato dal parroco
della Chiesa del Carmine Giuseppe Lombardo, si recato
stamane in visita pastorale al
Servizio Igiene dellAsp di
Siracusa di via Gargallo, nel
centro storico di Ortigia, dove
stato accolto dal direttore
del SIAV Vincenzo Gallinella
insieme con tutto il personale
degli uffici, alla presenza del
direttore generale Salvatore
Brugaletta. E un doveroso omaggio a chi lavora ha
detto larcivescovo. Parole di
gratitudine sono state espresse
dal direttore generale Salvatore Brugaletta nei confronti
dellarcivescovo Pappalardo
per la sua vicinanza agli ambienti sanitari: Voglio sottolineare la sensibilit e la delicatezza del nostro arcivescovo
ha detto il direttore generale
Brugaletta per la sua instancabile presenza negli ambienti
dellAzienda sanitaria, vicino
ai dipendenti e ai malati. E il
buon pastore in mezzo al suo
gregge.

Conclusa la settimana di preghiera

Si conclusa luned scorso


la settimana di preghiera per
lunit dei cristiani (18 al 25
gennaio). LUfficio per lEcumenismo e il Dialogo Interreligioso dell'Arcidiocesi di
Siracusa ha tenuto due appuntamenti: in collaborazione
con il Movimento dei Focolari, veglia di preghiera per la
pace nella Basilica Santuario
della Madonna delle Lacrime
a Siracusa. Il tema della veglia ricalca quello del messaggio di Papa Francesco per la
giornata mondiale della pace
del 1 gennaio 2016: "Vinci
lindifferenza e conquista la
pace". La veglia vedr tra laltro la partecipazione e la testimonianza di un imam, a testimonianza della volont di tutti
gli uomini di buona volont e
di ogni credo, di impegnarsi
per un mondo pi giusto in cui
regni la pace.

Il diario di Anna Frank


per non dimenticare
I

n occasione della
Giornata della Memoria di Mercoled
27 Gennaio, istituita
con la legge 211 del
20 Luglio 2000 per
ricordare labbattimento dei cancelli del lager nazista
di Auschwitz e la
Shoah, la Biblioteca comunale G.
Agnello di Canicattini Bagni di via XX
Settembre ospita le
5 classi del 1 Istituto Comprensivo G.
Verga con un incontro su: Il Diario di
Anna Frank: per non
dimenticare".
Liniziativa percor-

Nel

ricordo della
Shoah, il Comitato
Provinciale
dellAnpi con il
suo referente Vincenzo Vitale, incontrer
questa
mattina tutti gli
studenti dellIstituto Comprensivo
di Solarino Elio
Vittorini. La lunga notte di persecuzione del popolo ebraico, dei
diversi, degli zingari, dei partigiani
combattenti per la
libert e lindipendenza dei popoli e
degli antifascisti,
incancellabile. Le
inenarrabili violenze subite per
anni da milioni di
esseri umani, ri-

Oggi su iniziativa della biblioteca comunale g. Agnello


per le classi 5 del 1 istituto comprensivo Verga di Canicattini
rer la triste pagina
di storia dello sterminio degli ebrei e
le persecuzioni razziali anche in Italia,
gli italiani che hanno
subto la deportazione, la prigionia, la
morte, nonch coloro
che nel nostro Paese,
anche di schieramenti diversi, e persino
nei campi di prigionia, si sono opposti, a
rischio della propria
vita, al progetto di
sterminio, prodigandosi per salvare vite

umane e pro-teggere
i perseguitati.
In particolare si parler delle varie edizioni del Diario e saranno lette le pagine
pi belle, in modo da
fare toccare ai bambini la realt della
vita da clandestina
della giovanissima
Anna Frank, dall'inizio delle prime
deportazioni alla decisione dei suoi genitori di nascondersi
nel rifugio segreto
realizzato nella se-

Presso lIstituto Comprensivo di Solarino

LAnpi incontra gli studenti del


Vittorini in ricordo della Shoah

dotti di fatto ad infima specie di ratti da


sopprimere (circa
40.000 gli italiani
internati), deve far
riflettere e impegnare tutti gli uomini
civili e democratici
a fare ogni sforzo
per informare e formare le nuove generazioni a conoscere,
riflettere e operare
affinch simili avvenimenti non abbiano pi a ripetersi.
S, perch la storia
non un semplice
libro con la paro-

la fine in coda!
La storia luomo
stesso che si ripete
ineluttabilmente nei
suoi pensieri e nelle
sue azioni quotidiane, anche con sete
di potere e di profitto.
Devo
ringraziare
la Prof.ssa Anna
Messina perch ha
sempre aperto le
porte allAnpi non
solo per questoccasione e la Prof.ssa
Giusy Gibilisco con
la quale collaboro
ormai da anni af-

zione non utilizzata


della ditta dei Frank
in Prinsengracht 263
ad Amsterdam, dove
si erano trasferiti
dalla Germania a seguito dellascesa di
Hitler e dellinstaurazione del regime
antisemita.
Nel Diario, Anna
Frank si interroga
sulle vicende che
stanno sconvolgendo
il mondo, e vi racchiude i suoi sogni,
le speranze e i desideri, come quello di
finch questi messaggi e le iniziative
dellAnpi vengano
diffusi, soprattutto,
fra i cittadini del
domanigli studenti.
Dalle nove, verranno effettuati tre
incontri al fine di
raggiungere tutti
gli alunni.
LAnpi rappresenta
questi valori, e per
essi si riorganizzata, per continuare
la lotta, per svolgere opera dinformazione e formazione
tra i giovani, perch essi, nel futuro,
siano la garanzia di
una nuova societ
pi giusta, di Pace,
Fratellanza, Democrazia.

ritornare a vivere libera.


C' spazio anche per
i sentimenti verso
Peter, figlio dei signori Van Ples che
erano nascosti con
e lei e la sua famiglia, unico momento
di spensieratezza e
frivolezza della sua
vita. E poi sprazzi
di quo-tidianit che
all'interno di un rifugio spesso diventano
problematici, come
la cucina, gli spazi
angu-sti, l'uso del bagno, i bisticci con gli
altri "coinquilini".
Fino al 2 settembre
1944, giorno in cui
il Diario si interrompe bruscamente, cos
come la vita della sua
giovanissima scrittrice.

Giorno
della
Memoria...
allo Juvara

Nel pomeriggio alle


ore diciotto presso la
sede centrale dell'Istituto Superiore "F.
Juvara" di Siracusa
si svolger l'evento
"Giorno della Memoria... dopo un
viaggio a Dachau.
Immagini, musiche
e parole per non dimenticare"
realizzato da docenti e
alunni della sede di
Siracusa e di Canicattini Bagni.

Tuccitto
a Ragusa
per una
tesi: la m...
non esiste
L

o spettacolo contraddice se stesso. Per


questa ragione ho deciso di non farlo pi.
La mia tesi sulla fine
di questo fenomeno
passa dal non pronunziare pi nemmeno
il suo nome. La mia
non utopia. L'attore e regista siracusano Massimo Tuccitto
ha deciso: domenica
scorsa al Piccolo Palcoscenico di Modica
di mettere in scena
l'ultima replica di "La
Mafia un'idea". Lo
spettacolo porta avanti la tesi secondo la
quale, se si estromette dai propri pensieri
quello della mafia,
questa destinata a
scomparire. Ecco perch domenica scorsa
per tutto lo spettacolo
Tuccitto ha parlato
della m. M, il nome
di questa associazione
criminale prosegue
l'attore - Sono ben
consapevole che con
la fine del mio spettacolo non decreter
la fine del fenomeno,
ma sono felice che il
mio 2015 sia stato utile a parlare in maniera
differente e giocosa di
un qualcosa che pur
nella sua tragicit, resta soltanto un fenomeno umano, niente
pi di questo. La m...
un'idea finisce qui.
In scena con Tuccitto
anche Francesco Torre e Bruno Prestigio,
allievi dell'Accademia Giusto Monaco
dell'Inda, l'Istituto nazionale del dramma
antico, al quale l'attore
siracusano rivolge un
ringraziamento sentito. Con loro si chiuder una parentesi
importante del 2015,
una visione della mafia priva di quel mito
creato dalla filmografia internazionale ma
rappresentata com
realmente. Cos, la
m... sar un'idea.

Sicilia 10

27 GENNAIO 2016, MERCOLED

Sicilia 27 GENNAIO 2016, MERCOLED

Palermo, carcere per la ricercatrice libica


fermata con laccusa di istigazione a delinquere
La Shabbi accusata di aver intrattenuto rapporti
con organizzazioni
integraliste

Custodia
cautelare
in carcere per Kadga
Shabbi. Il tribunale
del Riesame di Palermo, accogliendo l'appello della Procura,
ha cos disposto per la
ricercatrice universitaria libica fermata a
dicembre con l'accusa
istigazione a delinquere in materia di reati di
terrorismo. Il gip non
aveva convalidato il
fermo ed aveva rigettato la richiesta di car-

Kadga Shabbi

cere avanzata dai pm,


disponendo l'obbligo
di dimora. Ma adesso
l'appello della Procu-

ra stato accolto dal


tribunale di Riesame
del capoluogo siciliano. Nel suo provvedi-

mento, il giudice delle


indagini preliminari
aveva ritenuto insussistente, a carico della
donna, il pericolo di
fuga: constatazione
che l'aveva indotto a
non convalidare il fermo della Procura. Per
il giudice, tra l'altro,
le esigenze cautelari
sarebbero state soddisfatte con l'obbligo di
dimora. Valutazioni
non condivise dal pm
titolare dell'indagine,
Geri Ferrara, che aveva sottolineato come
fosse illogico che alla
ricercatrice non fosse stato impedita la
comunicazione con

l'esterno, dato che il


reato che le si contestava, cio la propaganda a organizzazioni integraliste
islamiche, veniva effettuato proprio attraverso l'uso dei social.
La Shabbi accusata
di aver intrattenuto
rapporti con organizzazioni integraliste,
di avere fatto loro
propaganda, ricevuto
materiale fotografico
e video relativo anche a fosse comuni
con cadaveri.
La donna, inoltre,
avrebbe anche tentato
di far arrivare in Italia
un familiare.

Classi senza riscaldamento, protestano


i genitori di circa 400 bambini

Nel quartiere Noce


si fa sentire la protesta dei genitori degli
alunni della elementare e materna De
Amicis. Da anni, circa 400 bambini del
plesso di via Nazario
Sauro, sono costretti
a recarsi a scuola dinverno con cappotto e
cappello e a rimanere
vestiti di tutto punto perch limpianto
di riscaldamento non
funziona. Ma la cosa
pi sorprendente che

ledificio scolastico
stato recentemente
adeguato alle norme
di sicurezza e dispone

Trattamento meccanico biologico


in funzione a Bellolampo

Nella discarica di Bellolampo, a Palermo,


entrato in funzione limpianto di trattamento meccanico biologico (TMB). Rispettando
i tempi annunciati dal presidente della Rap

di un impianto di condizionamento dellaria calda e fredda


abbastanza sofisticato
e nuovo di zecca che
da tre anni non viene
messo in funzione, a
quanto pare per semplici diatribe burocratiche. I genitori non
ne possono pi di vedere i propri bambini
intirizziti dal freddo e
hanno deciso di manifestare davanti ai cancelli della scuola minacciando di non fare

Classe senza riscaldamento

entrare i figli. Per un


motivo o per un altro
spiega la preside

Sergio Marino durante la conferenza stampa


di due settimane fa, ieri i primi carichi di rifiuti provenienti dalle zone residenziali della
citt sono stati trattati allinterno dellimpianto.
Tutto proceduto secondo programma
spiega Marino Sulla linea di selezione e
vagliatura dellimpianto sono arrivati i primi
rifiuti indifferenziati.
Questa settimana verranno calibrate tutte le
apparecchiature per la verifica e la messa a
punto delle stesse e mercoled saranno inviati i rifiuti provenienti dallarea del porta
a porta.
Soddisfatto anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Si conferma il grande impegno della Rap e dellamministrazione perch
Palermo sia dotata di un sistema di raccolta
e gestione dei rifiuti sempre pi moderno ed
efficiente.

della scuola, Geusina


Garofalo limpianto
non mai stato messo
in funzione. Lunica
volta che i condizionatori hanno funzionato stata tre anni fa,
quando la ditta istallatrice ha provato limpianto subito dopo
listallazione. Da quel
giorno, le macchine
sono rimaste ferme.
Perch, stando alle
informazioni in possesso della scuola,
per fare funzionare il
mega impianto occorrerebbe un contatore
elettrico con potenza
maggiore. Adempimento che, per ragioni burocratiche, ha
preso un po troppo
tempo.
Bambini,

Vittoria, ha
confessato
lassassino
di Giorgio
Saillant
Dopo un'indagine
lampo e una confessione stato
individutato l'uomo
che nella serata di
domenica ha ucciso
a Vittoria il vigile
del fuoco, Giorgio
Saillant, colpito a
morte in auto da un
fucile a pallettoni. Il
presunto colpevole,
sottoposto a fermo di
indiziato di delitto,
si chiama Filippo
Assenza, ha 57 anni
ed un commerciante che vive in
Inghilterra. Luomo
ha ammesso quasi
subito e poco dopo,
iniziato linterrogatorio condotto dal
sostituto procuratore,
alla presenza del
suo avvocato e dei
dirigenti di polizia e
carabinieri.
Tra le piste seguite dagli inquirenti
prevale al momento
quella dellomicidio
per motivi passionali.
L'uomo, infatti, era
geloso della moglie che sospettava
avesse una relazione
con la vittima. Il
fermo, disposto dal
procuratore Carmelo
Petralia e dal sostituto Monaca Monego
stato eseguito da
polizia di Stato e carabinieri. Al termine
del lungo interrogatorio luomo stato
condotto nel carcere
di Ragusa. Dovr rispondere di omicidio
volontario e porto
abusivo di arma da
fuoco. Lassassino,
infatti, nonostante
detenesse legalmente
larma utilizzata per
il delitto, non era in
possesso del porto
darmi.
A dare una svolta alle indagini
stata la visione delle
immagini di alcune
telecamere della
zona, che avrebbero
permesso di individuare la vettura
che si avvicinata a
quella di Saillant.

Gela, sciopero generale


a difesa dellEni

Assieme ai lavoratori dellindotto sfilano tutte le categorie produttive


blocchi, gli operai
oggi manifestano in
corteo dove in testa ci
sono i gonfaloni dei
sindaci e i consiglieri
comunali con le fasce
in segno di lutto. Lo
striscione d'apertura
recita "Gela non deve
morire, senza lavoro non c' dignit". I
manifestanti protestano a difesa di 50 anni
di industria, messi in
discussione dai ritardi della politica e dal
mancato rilascio delle
autorizzazioni ministeriali per la riconversione degli impianti

che dovrebbe portare


alla produzione di biocarburanti, grazie a un
protocollo che prevede investimenti Eni in
Sicilia per 2,2 miliardi di euro. Assieme ai
lavoratori dell'indotto
sfilano tutte le categorie produttive, studenti, professionisti,
i sindaci dei comuni
del comprensorio e il
clero gelese, schierati
apertamente al fianco
delle maestranze in
lotta. La manifestazione partita dall'ospedale e si conclusa
davanti al municipio.

13 persone rischiano il processo


per lomicidio di Aldo Naro

nella discoteca Goa


di Palermo durante
una festa in maschera.
L'imputato, che all'epoca dei fatti aveva
17 anni, faceva il buttafuori nel locale ed
era stato reclutato nel
quartiere dello Zen.
Venne arrestato quattro giorni dopo il delitto e, secondo le indagine, sarebbe stato
lui a sferrare il calcio
mortale alla testa del
giovane dottore durante la rissa. Una rissa che, secondo quanto hanno raccontato
gli amici del ragazzo,
sarebbe scoppiata per
un banalissimo cappellino da cowboy.

Sciopero generale

Cinquemila persone
sono scesa in strada a
Gela per lo sciopero
generale proclamato

Sono tredici le persone che rischiano il


processo per l'omicidio di Aldo Naro, il
giovane medico ucciso in una discoteca di
Palermo lo scorso 14
febbraio. La procura
di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per i 13 indagati,
accusati a vario titolo
di rissa e favoreggiamento nelle vicende
che portarono alla
morte del ragazzo.
A novembre il Tri-

dal consiglio comunale in difesa della


raffineria dell'Eni.
Dopo 7 giorni di

bunale dei Minori


aveva condannato a
dieci anni di reclusione, poi scontati di

un terzo per il rito abbreviato, il giovane di


18 anni che avrebbe
colpito a morte Naro,

Disastro del Vincenzo Florio nel 2009,


processo verso la prescrizione
Prescrizione vicina
per gli imputati del
processo per l'incendio scoppiato a
bordo del traghetto
"Vincenzo Florio"
della Tirrenia che
andava da Napoli
a Palermo - era la
notte tra il 28 e il 29
maggio del 2009. Il
capo di imputazione
che era passato dal
generico "disastro
doloso" a "naufragio
doloso" stato rifor-

Vincenzo Florio

mulato oggi dal pm


che ha contestato agli
imputati solo l'articolo 450 del codice pe-

nale e quindi di "non


aver impedito" il disastro.
In precedenza, era-

no accusati anche di
averlo cagionato.
Per il rogo della
nave sono indagati
il comandante Aurelio Oliviero, il direttore di macchina
Pasquale Cummaro,
il primo ufficiale di
macchina Gaetano
Veniero e il responsabile
dell'ufficio
tecnico della Tirrenia, Antonio Vendittis, che avrebbe
ordinato le ventole
dell'impianto antincendio senza fornire
precisi
particolari
alla ditta.

Sicilia 11

Sicilia

Rimosse le macchinette
ticket dei tram di Palermo
Distrutte dai vandali ben 20 dispositivi su 44
Sono state rimosse in
tutte e quattro le linee
le macchinette che
erogano i biglietti
alle fermate del tram
a Palermo.
Una decisione drastica, ma anche
obbligata
presa
dall'Amat, dopo che
i vandali hanno distrutto ben 20 dispositivi su 44 in appena
due settimane. E cos
adesso per centinaia
di persone parte la
caccia al biglietto per
poter viaggiare a bordo del nuovo mezzo.
I dispositivi sono
stati mandati in riparazione e intanto sulle pensiline di ogni
fermata spunta un
comunicato, firmato
Direzione
esercizio, sistema tram,
in cui si spiega che
possibile acquistare i biglietti dalle
emettitrici, sempre
operanti, ai capolinea
della linea 1 del tram
e presso i punti vendita di Amat e tutti i
rivenditori autorizzati. Sul tram, infatti,
possono essere uti-

lizzati biglietti acquistati per gli autobus. I


90 minuti di validit
cominciano dal momento della obliterazione a bordo della
vettura, sia del tram o
dellautobus.
Solo quindici giorni
fa il Comune aveva
annunciato un intervento per impedire
proprio i danneggiamenti delle macchinette, iniziati proprio
pochi giorni dopo
l'avvio del servizio.
LAmat, dal canto
suo, aveva deciso di
dotare le macchinette
di cravatte di acciaio
e lucchetto antiscasso.
Non appena saranno
ultimati gli interventi per la riparazione
- spiega il direttore
desercizio - li riposizioneremo. Intanto secondo quanto si
apprende dagli uffici,
sono in corso delle
indagini sui danneggiamenti. Lintera linea tranviaria infatti
monitorata costantemente da un servizio
di videosorveglianza.

Marcatajo va ai domiciliari
Peggiorano le condizioni di salute
L'avvocato Marcello Marcatajo adesso
agli arresti domiciliari: il provvedimento
del gip Lorenzo Jannelli, che ha accolto
l'istanza dei legali del professionista accusato di riciclaggio, gli avvocati Gioacchino
Sbacchi e Claudio Gallina. La decisione
stata presa perch da venerd, le sue condizioni di salute sarebbero peggiorate.

Esteri 12

Sicilia 27 GENNAIO 2016, MERCOLED

27 GENNAIO 2016, MERCOLED

Ue, da 6 mesi fino a 2 anni


i controlli alle frontiere
Se gli altri Paesi decidono di chiudere
le frontiere, lItalia potrebbe difatti
trovarsi al collasso

La maggioranza dei
ministri
dell'Interno Ue ha chiesto alla
Commissione europea
di prorogare da 6 mesi
fino a 2 anni i controlli alle frontiere interne
cos come previsto da
Schengen.
A favore Germania,
Austria, Danimarca,
Svezia, Francia e Slovenia. Ma se gli altri Paesi chiudono le
frontiere bloccando la
rotta balcanica, l'Italia
si trover ad affrontare un flusso enorme

Spagna: picchia la
compagna, abusa dellla figlia di 17mesi e la
getta dalla finestra
Una storia sconvolgente arriva da
Vitoria, nei Paesi
Baschi, in Spagna,
dove un uomo di
30 anni ha percosso violentemente
la compagna, una
18enne brasiliana,
per poi scagliarsi
contro la figlia di
lei, una bambina
di 17 mesi, di cui
avrebbe abusato
per poi scaraventarla dalla finestra.
La povera piccola
ha fatto un volo di
oltre cinque metri,
riportando diverse
gravi ferite, ed ha
perso molto sangue, giacch stata lanciata contro
una finestra chiusa.
Nellimpatto i vetri
si sono rotti, causandole un importante trauma cranico. Ora si trova nel
reparto di Terapia
intensiva dellospedale di Vitoria.
Anche la madre
stata ricoverata
dopo laggressione, ma non sarebbe
in pericolo di vita.

di profughi: si ipotizzano altri 400mila


sbarchi. Ma a caratterizzare il vertice stato lo scontro acceso
fra diversi Paesi Ue
- Austria in testa - e
la Grecia, accusata di
non gestire in modo
adeguato il flusso dei
migranti che arrivano
a migliaia oggi giorno
sulle sue isole dalla
Turchia.
"Se non possiamo
proteggere il confine
esterno Ue, la frontiera fra Grecia e Tur-

Azione in Libia
da parte degli Usa

Barcone dimmigrati.

chia, allora il confine


esterno di Schengen
dovr spostarsi verso
l'Europa centrale",
ha detto la ministra

dell'Interno dell'Austria, Johanna MiklLeitner, rilanciando


l'idea di una "mini
Schengen".

No al governo di unit
Approvato lintesa politica

Rinviatao di unit
nazionale in Libia.
L'esecutivo
del
premier
designato avrebbe ottenuto solo 15 s su
104 parlamentari.
Il nuovo governo,
composto da 32 ministri, era stato formato marted dopo
lunghe
trattative.
Pur negando la fiducia, il Parlamento
ha approvato l'accordo politico raggiunto dalle fazioni

Khalifa Haftar

libiche in Marocco
ma ha "congelato"
il s del passaggio
dei poteri militari.

Il generale Khalifa Haftar si oppone


infatti al passaggio
di poteri militari al

Si aprir in Libia il terzo fronte


della lotta all'Isis.
L'operazione verr
condotta insieme ad
alleati europei tra
cui Gran Bretagna,
Francia e Italia.
Il Pentagono sta
gi intensificando
la raccolta di dati
per avviare nelle
prossime settimane
"una campagna militare che dovrebbe
basarsi su bombardamenti aerei".
nuovo premier Fayez al Sarraj, come
scritto nell'articolo 8
dell'intesa raggiunta
sotto la direzione
delle Nazioni Unite.
La Camera dei rappresentanti ha ratificato quindi "l'accordo di Skhirat e ha
congelato l'articolo
8" dell'intesa con 97
voti su 104, riferisce
il sito della tv Libya
Channel.
"Il premier designato libico Fayez
al Sarraj ha ora una
settimana di tempo
per presentare un
nuovo
governo",
affermano fonti libiche.

Jonas, la tempesta provoca


danni intorno ai tre miliardi
Coster tra i 2,5 e i 3
miliardi di dollari la
tempesta di neve che
ha colpito la costa Est
degli Usa.
Lo sostiene un nuovo rapporto pubblicato da Moody's
Analytics. Tra le principali voci che hanno pesato ci sono le
perdite di ristoranti e
hotel che sono rimasti chiusi: in tutto non
hanno incassato circa
860 milioni di dollari.

Grandi perdite anche


per Trasporti. Sale a
38 invece il numero
dei morti.

Parigi,
sciopero
dei tassisti
paralizza
la citt
La polizia di Parigi ha fermato 20
persone nei due
punti pi caldi delle manifestazioni
dei tassisti, Porte
Maillot e l'aeroporto di Orly, con
le accuse di violenze, incendi e
porto d'armi.
Assieme ai tassisti (che protestano
contro la deregulation del settore),
scioperano insegnanti (contro la
riforma delle medie),
funzionari
pubblici (per lo
sblocco dei salari), controllori di
volo e personale
sanitario: la protesta ha paralizzato
Parigi. I tassisti
hanno bloccato la
circolazione nei
due sensi, sul
priphrique, l'anello stradale che
circonda Parigi,
dando fuoco a degli pneumatici che
hanno sprigionato
dense nuvole di
fumo nero. Dopo
qualche
lancio
di pietre, le forze
dell'ordine sono
intervenute
per
sgomberare le barricate lanciando
gas lacrimogeni.
Il premier francese Manuel Valls ha
condannato le violenze, definendole
"inammissibili".
Situazione molto
tesa anche all'aeroporto di Orly,
dove i tassisti hanno bloccato gli accessi. Uno di loro,
che non scioperava, stato aggredito e i passeggeri
che aveva in auto
sono stati costretti a proseguire a
piedi. Un autobus
navetta, poco prima, aveva forzato
lo sbarramento dei
manifestanti investendone uno, rimasto ferito a una
gamba.

Padova, sequestrata la seconda auto


di Freddy, lamico di Isabella Noventa
Freddy Sorgato, sarebbe luomo con il quale
Isabella ha trascorso
gli ultimi istanti prima
di sparire nel nulla

Secondo lavvocato e
i familiari di Isabella
Noventa, la 55enne
scomparsa a Padova
la notte del 15 gennaio scorso la donna non
si sarebbe allontanata
volontariamente. ma
anche il concreto sospetto che la sagoma
femminile ripresa dalle telecamere di sicurezza mentre percorre
a piedi la via Dante

Isabella Noventa

non sia Isabella, e


faccia parte di un
piano di depistaggio,
atto ad inscenare il

ritorno in piazza della donna cos come


riferito agli inquirenti da Freddy Sorgato,

lultimo ad averla vista in vita.


Difatti lalibi e il
racconto delluomo
non convincono gli
inquirenti. A destare sospetti anche il
suo strano atteggiamento quando il fratello di Isabella, gli
chiese di andare con
lui a denunciarne la
scomparsa:
Non
vengo perch non
sono un parente, non
ho nessun legame
con lei, ma resto comunque disponibile
, avrebbe risposto
Freddy, che invece
risulta essere mol-

to amico, oltre che


insegnante di ballo,
della Noventa.
Alluomo nelle scorse ore stata sequestrata anche la
seconda auto, una
Punto, oltre alla Mercedes con la quale
a mezzanotte del 15
gennaio avrebbe accompagnato (su sua
esplicita richiesta)
Isabella in piazza
Insurrezione. Sulla
vettura saranno effettuati accertamenti,
al fine di verificare se
al suo interno possano esserci elementi
utili alle indagini.

Audi gialla abbandonata


e bruciata nel Trevigiano
Trovata nella notte,
abbandonata e carbonizzata, lAudi gialla
in fuga ricercata da
giorni tra Veneto e
Friuli, con a bordo
tre rapinatori armati, originari dellest
Europa. La carcassa
in fiamme della della
vettura stata trovata
nei pressi di un torrente, tra i comuni di
On di Fronte e Asolo. I tre malviventi
braccati da giorni
dalle forze dellor-

dine, e al momento
come spariti nel nulla, se ne sono liberati per poi proseguire

la loro rocambolesca
fuga. Sono state le
alte fiamme, nella
notte, ad allertare alcuni residenti, che
hanno subito messo
al corrente del fatto i
Vigili del fuoco. Sul
posto sono immediatamente giunti anche i
carabinieri, che hanno
constatato si trattasse proprio dellAudi
gialla rubata a Milano, e con la quale la
banda di malviventi
era in fuga da giorni.

Omicidio Tromboni, accusato il fratello

Luca Tromboni era stato ucciso a colpi di


arma da fuoco il 19 marzo 2015 nella sua
azienda di Rozzano. Dopo dieci mesi di indagini, che dal primo istante esclusero la
pista della rapina, la svolta nel caso, infatti,
il fratello 43enne consocio della vittima,
Sandro Tromboni, stato tratto in arrestato
perch accusato di essere lui il responsabile dellomicidio.

Raffaele Sollecito chiede risarcimento


di 500 mila euro per ingiusta detenzione
I legali di Raffaele Sollecito, hanno
depositato la richiesta di risarcimento
di 516mila euro per
ingiusta detenzione,
rivolgendosi dunque
ai giudici che per
ultimi hanno messo
parola su questa contorta vicenda giudiziaria.
Lingegnere pugliese coinvolto insieme
ad Amanda Knox
e Rudi Guede nella

Raffaele Sollecito

lunga inchiesta relativa allomicidio


della
studentessa
inglese, Meredith

Kercher, avvenuto
a Perugia il primo
novembre 2007,
stato assolto in via

definitiva dalla Corte


di Cassazione in data
27 marzo 2015.
Prima di tornare ad
essere un uomo libero, per, Sollecito ha
trascorso in carcere
quasi quattro anni, dal
6 novembre del 2007
al 4 ottobre del 2011.
Il giovane, che si
sempre proclamato
innocente ed estraneo
ai fatti contestatigli,
ora chiede di essere
risarcito dallo Stato.

Sicilia 13

Italia

Lhacker ucraino
arrestato a Napoli si
dichiara colpevole,
davanti alla Corte Federale statunitense
Vovnenko, alias Tomas Rimkis, Flycracker,
Flyck,
Fly, Centurion,
MUXACC1, Stranier, e Darklife,
era stato arrestato nel
giugno del 2104, al
termine di unindagine internazionale
condotta dai Servizi
Segreti americani in
collaborazione con
la Polizia Postale e
delle Comunicazioni
italiana. E rimasto in
carcere in attesa che
si concludesse il procedimento di estradizione, pervenuto 15
mesi dopo. Cittadino
ucraino di 29 anni,
Vovnenko ha fatto
parte di unorganizzazione criminale internazionale di hacker
che, dal settembre
2010 ad agosto 2012,
ha infettato circa
13mila pc di propriet di singoli cittadini
ed aziende con sede
negli Stati Uniti, principalmente nel New
Jersey.
Per violare la sicurezza dei dispositivi, il
gruppo criminale utilizzava il noto malware Zeus, in tal modo
impossessandosi dei
dati personali e delle
credenziali di accesso, tra cui le password
dei conti correnti bancari e delle carte di
credito degli utenti.

Padre Manelli e le peccaminose


debolezze nei confronti delle suore
Novit sulla vicenda
relativa ai presunti
abusi sulle suore del
convento dei Frati
Francescani dellImmacolata, a Frigento,
in provincia di Avellino, sotto inchiesta da
parte della Procura per
volont di Papa Fracensco. Padre Stefano
Manelli, il cofondatore dellIstituto religioso, che secondo le accuse di diverse suore
avrebbe imposto loro

delle pratiche di sottomissione, costringendole ad autoflagellarsi


e compiere dei rituali con il sangue,
avrebbe avuto delle
particolari debolezze, che una delle ex
religiose del suo convento ha denunciato
agli inquirenti.
Era solito toccare il
petto alle suore, soprattutto alle pi formose. Con la scusa di
toccare la medaglia .

Spettacoli 14

Sicilia 27 GENNAIO 2016, MERCOLED

Film su Video 66 I mostri; A ruota libera su Telesudest

Hawaii Five - O telefilm su Rai 2, Chi l'ha vistosu Rai 3


Una notte al museo su Italia 1, Immaturi - Il viaggio su Canale 5
Rai Uno alle 20.30
presenta in diretta la
Calcio - Tim Cup.
Su Rai Due, alle ore
21:15, verr trasmesso l' episodio di "Hawaii Five-O" Steve
McGarrett, un decorato tenente comandante
dei Navy SEAL, ritorna a Oahu, sua citta'
natale, per investigare
sulla morte del padre.
In onda su Rai3 alle
21.00 "Chi l'ha visto "
realizzato in diretta da
studio con il contributo di filmati appositamente realizzati o di
repertorio com l'intervento telefonico dei
telespettatori.
Rete 4 alle 21.15 presenta il film "Il bambino nella valigia" Nel
marzo 1945 nel campo di concentramento di Buchenwald un
bambino ebreo di tre
anni viene nascosto in
una valigia. Gli sforzi
per mantenerlo in vita
si tradurranno in una
metafora degli sforzi
messi in atto per preservare l'umanita' tra i
detenuti.
Su Canale5 alle
21,11 la prima tv del
film "Immaturi - Il
viaggio" un gruppo

di quarantenni dopo
aver sostenuto con
successo e per la seconda volta l'esame
di maturita', sostenuto
con successo e per la
seconda volta l'esame
di maturita', decidono
di continuare insieme
il loro tuffo nella tarda adolescenza concedendosi il viaggio
della maturita'.
Italia Uno alle 21.25,
trasmetter il film
"Una notte al museo"
pap bambinone e casinista accetta lavoro
come custode notturno di un museo. Il
lavoro sembrerebbe
semplice, non fosse
per il fatto che di notte
tutto cambia.
Questa sera in tv su
Video 66 canale 286
in prima serata alle
21 trasmetteremo il
I mostri Una salace
panoramica sulla societ contemporanea
con le sue contraddizioni, i personaggi

che fanno epoca, certe situazioni tipiche


del nostro tempo. In
seconda serata alle
23.30 I 4 del Texas.
Un pistolero entra in
possesso di un'ingente somma di denaro.
Un suo rivale vuole
portargliela via con
l'aiuto di un banchiere
disonesto.
Per la programmazione tv su Telesudest
canale 678 in prima
serata alle 21.30 trasmetteremo A ruota
libera. Il povero Pericle, in seguito a un
intervento di ernia al
disco, finisce su una
sedia a rotelle. Naturalmente intende far
causa al luminare.
Alle 23.45 in onda A
morte
Hollywood
Cecil B. DeMented
un filmmaker underground che mette in
atto il rapimento di
una celebre star viziata durante l'anteprima
a Baltimora.

il meteo

Siracusa

18:45 - L'Eredit
20:00 - Telegiornale
20:30 - Calcio: Tim Cup
- Coppa Italia 2015 / 16
SemiFinale di Andata
23:10 - Porta a Porta
00:45 - TG1 NOTTE
01:15 - Che tempo fa
01:20 - Sottovoce
01:50 - Moviextra
02:00 - Telegiornale

18:00 - TG Sport
18:18 - Meteo 2
18:20 - TG 2
18:50 - TELEFILM Hawaii
Five-0 La chiave
19:40 - TELEFILM N.C.I.S.
Scandali a Washington
20:30 - TG2 20.30
21:00 - Zio Gianni - Gianni
e La Coinquilini Anonimi
21:10 - LOL ;-)

Rai 2

Rai 3

Video 66 (286)

Rete 4

Canale 5

Italia 1

Telesudest (678)

18:51 - Anteprima Tg4


18:55 - Tg4 - Telegiornale
19:28 - Meteo.It
19:30 - Tempesta D'amore
20:30 - Dalla Vostra Parte
21:15 - Naked Among
Wolves - Il Bambino Nella
Valigia - 1 Parte
22:01 - Tgcom
22:03 - Meteo.It
22:07 - Naked Among
Wolves - Il Bambino Nella
Valigia

18:10 - Tg5 Minuti


18:14 - Pomeriggio Cinque
18:45 - Caduta Libera
(Mediaset)
19:44 - Tg5 - Anticipazione
19:45 - Caduta Libera
(Mediaset)
19:57 - Tg5 - Prima Pagina
20:00 - Tg5
20:39 - Meteo.It
20:40 - Striscia la notizia
21:11 - Immaturi - Il viaggio
22:05 - TGCom

AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
SE MI LASCI NON VALE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
CREED - NATO PER COMBATTERE
ore 18:00 20:00 21:00
THE REVENANT - REDIVIVO"
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
LA CORRISPONDENZA

Nubi sparse. I venti saranno prevalentemente deboli e soffieranno da EST con


intensit di 3 km/h. Possibili raffiche fino
a 5 km/h. Temperatura minima di 9 C e
massima di 15 C.

18:18 - Camera Cafe'


18:30 - Studio Aperto
19:23 - Meteo.It
19:25 - C.S.I. - Scena Del
Crimine -- Furto D'identita'
20:20 - C.S.I. - Scena
Del Crimine -- Nozze Di
Sangue
21:10 - Una Notte Al
Museo - 1 Parte
22:07 - Tgcom
22:10 - Meteo.It
22:13 - Una Notte al muse-

13.45 TG 66
14.45 Documentario
15.30 Film
17.15 Cartoni
20.15 Documentario
21.00 Film
I mostri
23.30 Film
I 4 del texas
00.30 TG 66
01.15 Documentario

13.45 TG 66
14.45 Documentario
15.30 Film
17.15 Cartoni
17.45 Film
20.15 Documentario
21.30 Film
A ruota libera
23.30 Film
A morte Hollywood
1.00 Documentario
01.30 Attualit
02.00 TG 66

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

LOroscopo

Cancro

Siracusa

18:10 - Geo
19:00 - TG3
19:30 - TG Regione
19:53 - TG Regione Meteo
20:00 - Blob
20:15 - Sconosciuti La
nostra personale ricerca
della felicita'
20:35 - Un posto al sole
21:05 - Chi l'ha visto?
23:00 - TG3

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa

Irregolari, eccentrici,
sempre in lotta contro le convenzioni.
Dietro questa apparenza trasgressiva,
brillante e dinamica
nascondente
per
una profonda sensibilit.

Diurno
(Orario 8,30 - 13 e
16,00 - 19,30):
LO BELLO
Viale R. Margherita 16
CATALDI
Viale Teocrito, 114
FAVATA Via Misterbianco 11
PAPPALARDO
Viale Epipoli 180/B

Notturno
(Orario 19,30 - 8,30):
CATALDI
Viale Teocrito, 114

Rai 1

L'attenzione concentrata verso nuove


connessioni, nuove
possibilit economiche o situazioni pi
gratificanti.

Bilancia

Nulla impedisce il rilassamento. Un pensierino ricorrente attacca piacevolmente


la prospettiva e la
placidit della giornata. Marte d fiducia nel trovare l'isola
che non c'.

Capricorno

Via libera a processi di


pensiero che sognano
movimento,
ricerca,
gusto della vita e di tutto ci che bellezza.
Vi scoprireete fragile
davanti alle emozioni.

Toro

Stile sobrio, lineare,


essenziale.
Sguardo asciutto, rigoroso,
meno dolce del solito.
Giove porta lucidit e
abbassa notevolmente il livello della sfiducia verso il mondo
esterno.

Leone

Sorridono anche le finanze.La legge della


fatica, per voi, rimane
per dura pi che per
altri. Oggi non tutto
sembra difficile.

Scorpione

Che tutto sia liscio,


piacevole, scorrevole, non solo facile,
ma anche sicuro. La
prima decade in
una fase per di sbilanciata autonomia.
Possibili sbandamenti.

Acquario

Se avete un'impresa
da compiere e il sistema nervoso sotto
pressione, provate a
carburare con il piatto
preferito dal Grande
Timoniere.

Gemelli

Improvvisi innamoramenti anche pericolosamente impossibili.


Si procede concretamente nel lavoro.
Nuovi progetti sono
prossimi alla realizzazione, sogni a lungo
termine vi aspettano.

Vergine

Sembrate docili, deboli ma nascondete


un carattere autonomo e aperto alla fantasia e al sogno. Oggi
qualche fatica.

Sagittario

Saper arrivare immediatamente al vero


senso delle cose,
alle radici una delle
vostre pi belle qualit. Confondere i dati
concreti con i fumi di
un'immaginazione a
volte troppo viva.

Pesci

Sarete chiamati a sfidare ambienti che non


hanno ancora idea di
quanto tu puoi valere. Questi giorni sono
perfetti per prendere
iniziative vincenti.

Siracusa con poche idee


o squadra da elogiare?
Non in discussione limpegno della squadra bens la fluidit
delle sue manovre che tranne casi sporadici si arenano
ai sedici metri non consentendo lauspicabile decollo

Se il giudizio di Sot-

til, espresso domenica scorsa a fine gara,


si basa sullimpegno
profuso dal Siracusa,
non c dubbio che
ha ragione nellesprimere la sua soddisfazione. Ma se allude
alla fluidit delle
manovre della sua
squadra, allintesa fra
i reparti, alla sincronia dei movimenti,
piaccia o non piaccia,
siamo di ben altro avviso.
Opposta infatti ad
una squadra nuova di
zecca come la Frattese, formata allultimo momento e in
economia per le note
vicissitudini societarie, fuor di dubbio
che questa squadra
sta rendendo al di
sopra di ogni ragionevole aspettativa.
Nuova anche la sua
guida tecnica, quello Stefano Liquidato
che nel campionato
1985/1986 sotto la
presidenza del mai
abbastanza compian-

to Pippo Imbesi, il
Siracusa lanci in serie C e che sulla panchina dei nero stellati
sta dimostrando equilibrio e idee chiare.
Tanto chiare da portare meritatamente e
sorprendentemente la
sua squadra in testa
alla classifica.
Inevitabile il confronto tra la grande
favorita e la squadra rivelazione, con
la prevalenza di
questultima nella linearit delle azioni
di gioco e perfino in
occasione delle prote-

ste, allorch, non solo


uno o due uomini, ma
tutta la squadra, portiere compreso, attorniarono, quasi fossero
un sol uomo, larbitro
per chiedere conto e
ragione delle sue decisioni. E riconoscere
il valore dellavversaria non significa
affatto sminuire il valore del Siracusa o
del suo allenatore, ma
solo porre sul tappeto la domanda che
sulla bocca di tutti e
cio che da elementi
di categoria superiore come quelli che la

Andrea Sottil.
societ ha messo a disposizione di Sottil ci
sia o meno da attendersi qualcosa di pi
e di meglio in fatto di
intesa, di concretezza
e di fantasia. Bisogna
rendersi conto che
per primeggiare in un
campionato si devono possedere determinati equilibri che
il Siracusa non ha an-

La squadra prender parte ai funerali dellex presidente Pippo Imbesi

Doppia seduta oggi per gli azzurri


Archiviato il pari con la Frattese, tempo di pensare al
prossimo impegno in trasferta a Gragnano. Gli azzurri
sono tornati a lavorare nel
pomeriggio sul sintetico di
via Lazio.
Andrea Sottil pu contare
sull intero organico a disposizione. Oggi prevista una

doppia seduta. Al mattino


alle ore 9,30, mentre alle ore
15, amichevole con la formazione juniores sempre al De
Simone.
Alle 11,30, la squadra al completo, sar presente ai funerali dellex presidente Pippo
Imbesi che si terranno nella
Chiesa di S. Lucia.

In vista degli impegni casalinghi di sabato e domenica

Ortigia Maschile e Femminile al lavoro


Dopo la settimana di allenamento a
Roma, e il luned di riposo concesso
da coach Gino Leone, i biancoverdi si
sono ritrovati questa mattina per preparare la gara di sabato pomeriggio,
alla Caldarella, contro la Canottieri Napoli. I ragazzi hanno svolto una
seduta di nuoto agli ordini del preparatore atletico Marco Conti, finendo,
poi, con esercizi di potenziamento alle
gambe e tiri in porta. Stasera, invece,
previsto un lavoro tecnico con coach
Leone, il quale potr disporre nuovamente di Stevie Camilleri, fresco
vincitore del titolo di capocannoniere
dallEuropeo di Belgrado ed atteso a
Siracusa questo pomeriggio. Archiviata la sconfitta allesordio nel campionato di A2, anche lOrtigia rosa ha
ripreso a lavorare in vista del match
contro la Roma Waterpolo, previsto
per le ore 12 di domenica, sempre alla
Caldarella. Le ragazze di Valenti-

na Ayale, dopo il defaticante di ieri, si


alleneranno questa sera e per tutta la
settimana, per arrivare al meglio alla
gara contro le romane e cercare subito
il riscatto. E di questavviso Alessandra Battaglia, prima marcatrice biancoverde della stagione appena iniziata:
Quella contro la SIS era una partita
difficile e lo sapevamo ha detto ma
credo sia servita molto alla nostra allenatrice per prendere spunti tattici importanti. Nonostante le difficolt della
vigilia, siamo scese in acqua concentrate e senza paura, merito anche delle nostre compagne pi esperte, Anna
Cassone e Grazia Sparacio, che ci hanno trasmesso la giusta tranquillit e
sicurezza. Sono convinta che questo ci
torner molto utile per le prossime partite, anche perch, gi da domenica in
casa, vogliamo riscattarci, dimostrando
di poterci giocare le nostre carte in questo campionato.

cora compiutamente
raggiunto. E al punto
in cui siamo del campionato, o li raggiunge o deve rassegnarsi
a un ruolo di secondo
piano. Limpressione comune che il
mercato di riparazione anzich rafforzare
la squadra, labbia
indebolita. Un particolare non di poco
conto che sommato al
diminuito apporto di
gente come Catania e
Sibilli e qualche altro
ancora ha accentuato
gli squilibri che sono
subentrati allindomani del filotto di sette risultati utili consecutivi. Punti critici
e squilibri che si eliminano discutendone
e trovando le giuste
contromisure,
non
negando che esistano.
Armando Galea

Svolta la prima tappa del Campionato


Mini Altura Winter Series

Sport
LAlbatro
Teamnetwork
concentrata
per Fondi

Sicilia 15

Opinioni divergenti sullattuale condizione degli azzurri

Stasera in TV

Ariete

Farmacie

Intervallo
(13 - 16,30)
FAVATA Via Misterbianco 11
LO BELLO
Viale R. Margherita 16

27 gennaio 2016, mercoled

Si svolta domenica scorsa la prima tappa del Campionato Mini Altura "Winter Series" organizzato da
Lega Navale Italiana Sez. di Siracusa ed il Circolo
della Vela Lakkios di Siracusa. 14 le imbarcazioni presenti allo start con circa 65 atleti. Giornata
caratterizzata da sole e nuvole con vento pulsante
medio-leggero e temperatura sui 17 gradi. Campo
di regata posizionato allinterno del porto grande di
Siracusa, su un percorso a bastone. Molti gli spettatori sul lungomare di Ponente, presenti per ammirare gli stretti incroci e gli affiatati equipaggi che
regatavano sullo specchio dacqua antistante lisola
di Ortigia. Limpeccabile conduzione del Comitato
di Regata ha permesso di portare a termine tre prove
tecniche e divertenti. La classifica generale provvisoria dopo tre prove guidata da Magica il Melges
24 di Piero Andolina, seguito al secondo posto da
Anita il P38 Magnum di Ivan Scimonelli, ed al terzo
posto Shere Khan il Melges 24 di Francesco La Via.
Un grande plauso va ai due club organizzatori promotori di questa prima e non ultima manifestazione organizzata a Siracusa con una numerosissima
flotta e grande affiatamento.

Allenamenti intensi per


lAlbatro Teamnetwork
Siracusa che, dopo la
sosta della scorsa settimana in occasione del
turno di riposo imposto
dal calendario, torner
in campo sabato prossimo alle 18,30 a Fondi
in occasione della sesta
giornata di ritorno del
girone C di serie A di
pallamano. Match difficile per gli aretusei
contro una squadra che
vorr riscattare la sconfitta incassata ai rigori
sabato scorso a Enna.
La vittoria consentirebbe ai ragazzi di Peppe
Vinci di ipotecare il secondo posto a tre turni
dalla fine della stagione
regolare.
Domenica
prossima
intanto si disputer la
finale dei campionati
europei, che sar trasmessa a partire dalle
17,30 su Sportitalia
La FIGH, grazie allo
sforzo congiunto con
INFRONT, titolare dei
diritti, e Sportitalia si
legge in una nota diffusa dallufficio stampa
della Federazione Italiana - comunica a tutti
gli appassionati della
pallamano che potranno
vivere in diretta le emozioni della finale degli
EHF Euro di Polonia
2016, in programma
domenica 31 gennaio a
partire dalle ore 17:30.
Oltre agli appuntamenti
settimanali con la VELUX EHF Champions
League, dunque, sulla
TV posizionata sui canali 60 del digitale terrestre e 225 del bouquet
Sky sar possibile vivere in diretta i momenti
che assegneranno il titolo europeo.
Tornando alla pallamano aretusea, si disputata domenica mattina
la gara di serie B tra
Albatro e Palermo, valevole per la prima di
ritorno. Ha vinto la formazione ospite con il
punteggio di 27-26 (primo tempo 9-11). I siracusani, privi di Carini e
Di Stefano, hanno dato
filo da torcere ai ben
pi quotati avversari e il
loro compito si complicato ulteriormente
gi dalla met del primo
tempo quando hanno
perso DAlberti a causa
di un infortunio.

Amarcord 16

Sicilia 27 gennaio 2016, mercoled

Il Prof. Giusto
Monaco scriveva: Mi
bastato rivivere
col pensiero le
lunghe giornate
di teatro trascorsi
in quell'angolo
di paradiso

di Concetto Gil

ei giorni scorsi un
amico mi aveva chiesto, per una sua necessit artistico-letteraria,
venticinque righe che
raccontassero unemozione teatrale vissuta da bambino e che
mi avesse segnato negli anni.
Chi di noi non ha vissuto un'emozione da
palcoscenico nel teatrino della parrocchia
o in qualche sfilata di
costumi in maschera durante le feste del
carnevale o ancora in
qualche apparizione
sulla pedana dei primi anni della scuola
elementare, ovvero
agli albori della nostra esistenza. Chi pi
e chi meno qualche
esperienza del genere
l'ha vissuta. Ho pensato allora di scrivere
qualcosa di pi personale e di sicuro realistico, dando un tocco
di felliniana memoria
amarcordiana avendo trascorso per mia
fortuna pi della met
dei miei anni in quella struttura culturale
tutta siracusana che
l'INDA (Istituto Nazionale del Dramma
Antico) nella qualit
di dipendente a partire dagli anni della
mia giovinezza. Con
il trascorrere del tempo le emozioni vissute
tra le mura del palazzo
Greco, oggi chiamato
cos, (negli anni trenta l'edificio di via del
Littorio era La casa
di Epicarmo in onore del dorico commediografo), sono state
tante a partire dalla
conoscenza di attori e attrici di grande
bravura e di registi,
scenografi e costumisti di notevole spessore
professionale.
Essendo andato oltre
la richiesta di venticinque righe come
il mio amico musicista, scrittore e pittore, mi aveva chiesto
ho pensato di inviarlo alla redazione del
quotidiano della citt
Liberta diretto dal
dr. Giuseppe Bianca
che spesso mi ha dato
ospitalit sulle pagine
del suo giornale che
oltre all'informazione
nazionale e regionale,
rappresenta la voce

A sinistra, il Teatro di
Morgantina, figuranti
siracusani nei panni di senatori della repubblica in
assemblea. Sotto, il Teatro
di Palazzolo Acreide. Foto
darchivio del festival del
teatro dei giovani.

Parlando del passato


vivi il presente
Ricordi ed emozioni

Quei ricordi indelebili di felliniana memoria amarcordiana


avendo trascorso per mia fortuna pi della met dei miei anni
in quella struttura culturale tutta siracusana che l'INDA

della citt e della provincia del popolo aretuseo.


Da oltre sedici anni
ormai sono fuori da
quella struttura organizzativa di spettacoli
teatrali che operava
per statuto nell'ambito dei siti archeologici
non soltanto regionali
ma oltre, anche all'estero.
Per quarant'anni, meno
qualche mese, ho trascorso le mie lunghe
giornate nel nostro
splendido teatro greco
di Siracusa essendo
stato, come accennavo prima, dipendente
dell' INDA sotto la
gestione di Antonino

Sammartano, Diego
Gullo, Giusto Monaco, Manuel Giliberti,
Presidente f.f. dopo
il decesso del Prof.
Monaco avvenuto 14
febbraio 1994 e di
Umberto Albini. Per
statuto l'INDA aveva
il compito di diffondere la conoscenza dei
testi antichi in tutti i
teatri all'aperto d'Italia e grazie a questa
direttiva statutaria ho
avuto la possibilit di
far parte dello staff
organizzativo teatrale
di testi teatrali rappresentati nei vari siti, mi
limito a citare soltanto
i teatri siciliani, come
Taormina, Segesta,

Tindari,
Palazzolo,
Lipari, nel teatro del
Castello,
scoperto
dall'archeologo Luigi
Bernab Brea durante gli scavi del 1950 e
ricostruito nel 1978 e
nella scalinata di Morgantina.
Il teatro antico di
questo sito, per met
distrutto fino a poco
tempo addietro, stato
ricostruito e reso fruibile per gli allestimenti
teatrali che vi potranno
essere realizzati in avvenire. In questo teatro, negli anni ottanta,
sono state registrate da
una troupe statunitense
alcune scene di un filmato storico su Socra-

te e sul senato di Roma


con la partecipazione
di 50 figuranti siracusani nei panni di senatori della Repubblica e
di due attori contattati
dal sottoscritto e trasferiti in pullman da
Siracusa a Morgantina.
Il fascino che trasmette questo piccolo teatro
fino a ieri in parte collassato di quelli che
ti ammantano di luce e
di bellezza sprigionata
da un gioiello dell'antichit che vive del suo
immortale splendore.
Le emozioni che mi
hanno regalato questi luoghi di memoria
storica e resi indelebili
per diversi aspetti sono
tanti a partire dalla
parola dei protagonisti, dalla sacralit dei
luoghi, dai suoni, dalla
luce, e soprattutto dalla legge della ragione
scritta e non scritta da
parte dei drammaturgi
pi che mai attuali a
distanza di millenni.
Un sito teatrale che
amo e che mi ha dato
tantissime emozioni
quello di Akrai, scoperto dal barone Gabriele Judica nel 1824
e costruito con blocchi
di pietra sagomata da
creare un emiciclo ca-

pace di ospitare oggi


1000 spettatori comodamente seduti (pianta dei posti verificata
dal sottoscritto), ed un
proscenio e piano scenico da farne un luogo
straordinario dell'antichit.
Ancora oggi che scrivo queste riflessioni
sento l'emozione che
mi prende anche perch questo teatro sorto sulla montagnola
di Akrai stato prescelto dal sottoscritto,
proponendolo al prof.
Giusto Monaco per lo
svolgimento del Festival Internazionale del
Teatro Classico dei
Giovani, a partire dal
1991 e che mi ha visto,
inoltre, impegnato in
prima persona come
organizzatore e direttore responsabile fino
al 1997.
Vedere il teatro in
grandissimo fermento per la presenza e
partecipazione
agli
eventi teatrali di numerosi gruppi di scolaresche provenienti
da ogni parte d'Italia e
dall'estero: Inghilterra, Germania, Francia,
Grecia, che recitavano
nella loro lingua madre
testi di Euripide, Sofocle, Aristofane, Plauto,
Menandro, Seneca ed
emozionarsi per gli applausi che ricevevono
dal pubblico presente
costituito in gran parte da giovani studenti
soddisfatti e con tanta
voglia di aggregazione e fratellanza, una
sensazione di appagamento che ti riempiva
di felicit le giornate
trascorse in loro compagnia.
In un articolo di presentazione del Festival dei Giovani a
Palazzolo Acreide, apparso sul programma
di sala della menifestazione del 1993 il Prof.
Giusto Monaco scriveva: Cos si costruisce
l'Europa. Mi bastato
rivivere col pensiero le lunghe giornate
di teatro trascorsi in
quell'angolo di paradiso, che l'area archeologica di Akrai con il
suo teatro antico, per
riprovare quella forte
e piacevole emozione
ritrovata e vissuta oggi
con la stessa partecipazione di quegli anni,
ormai lontani.