Sei sulla pagina 1di 14

Corso di Laurea:

Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 14 Esempi di determinazione delle reazioni vincolari


con il Principio dei Lavori Virtuali.
Nucleo
tematico

Lez.

Contenuto

14

Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con il


Principio dei Lavori Virtuali.

Sono riproposti nel seguito gli esempi risolti nella lezione 11 con le
Equazioni Cardinali della Statica. In questo cotesto alcune reazioni
vincolari vengono determinate con il Principio dei Lavori Virtuali.
Sono opportune alcune precisazioni preliminari.
1. Negli esempi che seguono ed in generale, salvo precisazione
contraria, le grandezze fisiche sono espresse rispetto ad un
sistema di riferimento (xOy) con lasse x parallelo al lato corto e
lasse y parallelo al lato lungo del foglio. Le direzioni identificate
dagli assi x ed y vengono brevemente dette anche orizzontale e
verticale, rispettivamente. Cos, ad esempio con la dizione
spostamento verticale del punto P si intende la componente
secondo lasse y dello spostamento del punto P.
2. Negli esempi che seguono necessario sostituire ad alcuni vincoli
le corrispondenti componenti di reazione vincolare. Queste
vengono rappresentate nello schema di riferimento mediante
vettori ed identificate mediante simboli. Viene poi valutarto il lavoro
compiuto dalle reazioni relativamente ad una configurazione
spostata del sistema. Il verso assunto per il vettore che
rappresenta una reazione incognita del tutto arbitrario. Scelto il
parametro di spostamento (o i parametri, nel caso di sistemi con
pi gradi di libert) che identifica una configurazione spostata del
sistema, il verso che si attribuisce a questo parametro del tutto
arbitrario e non ha alcuna relazione con le forze applicate al
sistema. Ad esempio se si sceglie una rotazione come parametro
di spostamento indipendente indifferente considerare una
configurazione spostata identificata da una rotazione oraria o
antioraria. Coerentemente con lassunzione dei versi delle
incognite e degli spostamenti virtuali si valutano i lavori delle forze,
tenendo ovviamente presente che nel caso di una forza il cui punto
di applicazione si sposta nella direzione della forza stessa il lavoro
compiuto positivo se la forza e lo spostamento hanno lo stesso
verso ed negativo se la forza e lo spostamento hanno verso
opposto. Alla fine del procedimento, un valore positivo di una
incognita trovata indica che il verso arbitrariamente scelto allinizio
effettivamente quello della reazione incognita; viceversa un
valore negativo indica che la reazione incognita ha verso opposto
rispetto a quello arbitrariamente scelto.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 1/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

Esempio 14.1
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.1 si determini
la componente verticale della reazione dellappoggio A.
1

L/2

Figura 14.1.

Sostituendo la cerniera A con un carrello che consente solo gli


spostamenti verticali e con la componente di reazione yA incognita si
ottiene il sistema una volta labile di figura 14.2.
B C1

A
yA

C C12 2

D C2

L/2

Figura 14.2.

Identificati i centri di rotazione assoluti e relativi (figura 14.2) e assunta


la rotazione 1 dellelemento 1 come parametro di spostamento che
identifica la configurazione spostata del sistema, pu tracciarsi il
diagramma degli spostamenti verticali di figura 14.3 (tutte le forze
sono verticali e quindi non compiono lavoro relativamente agli
spostamenti orizzontali, pertanto il diagramma degli spostamenti
orizzontali inutile al fine di determinare yA; nel presente caso, inoltre,
immediato riconoscere che tali spostamenti sono tutti nulli).
A
B

C0

F
D

E
E

C1

v(x)

F
A

C = C12 2

B = C1

D = C2
E

yA
1

xC12 2

vA

vE x

xC1
L

xC2
L

L/2

Figura 14.3.

Con considerazioni geometriche si riconosce che il modulo della


rotazione dellelemento 2
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 2/14

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

2 = 1

(e.1.1)

Relativamente agli spostamenti virtuali di figura 14.3 la forza F


compie il lavoro
L F = F E = F v E = F 2

L
1
= F L 1
2
2

(e.1.2)

e la forza y A compie il lavoro

L yA = y A A = y A v A = y A L 1

(e.1.3)

essendo A e E gli spostamenti virtuali dei punti A ed E


relativamente al passaggio della struttura dalla configurazione iniziale
C0 a quella spostata C1 (figura 14.3). I moduli delle componenti
verticali vA e vE di questi spostamenti si leggono sul diagramma di
figura 14.3.
Il sistema in equilibrio per il valore di yA che rende nullo il lavoro
virtuale delle forze applicate; la condizione di equilibrio pertanto:
1
L = LF + LuA = F L 1 + y A L 1 = 0
2

(e.1.4)

dividendo ambo i membri per 1 e per L si ottiene lequazione


1
F + yA = 0
2

(e.1.5)

e quindi
yA =

F
2

(e.1.6)

che lo stesso risultato ottenuto nella lezione 11 con le Equazioni


Cardinali della Statica (si riveda la figura 11.5).
Esempio 14.2
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.4 si determini
il momento esercitato dallincastro E.
qL
q
1

G
L/2

L/3

2L/3

2L/3

L/3

Figura 14.4.

Sostituendo lincastro E con una cerniera e con il momento di incastro


zE incognito si ottiene il sistema labile di figura 14.5.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 3/14

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

qL
q
1

D 3
zE

G
L/3

L/2

2L/3

2L/3

L/3

Figura 14.5.

Il centro di rotazione assoluto C3 dellelemento 3 la cerniera E; il


centro di rotazione relativo tra gli elementi 2 e 3 la cerniera D; il
centro di rotazione assoluto dellelemento 2 deve giacere sulla retta r
verticale per C e, per le propriet di allineamento dei centri di
rotazione, sulla retta contenente C23 e C3; si conclude che C2 il
punto C. Il centro di rotazione relativo tra gli elementi 1 e 2 la
cerniera B; il centro di rotazione assoluto dellelemento 1 deve giacere
sulla retta s verticale per A e, per le propriet di allineamento dei
centri di rotazione, sulla retta contenente C2 e C12; si conclude che C1
il punto A (figura 14.6). Assunta la rotazione 3 dellelemento 3
come parametro di spostamento che identifica la configurazione
spostata del sistema pu tracciarsi il diagramma degli spostamenti
verticali di figura 14.6 (anche in questo caso gli spostamenti
orizzontali sono tutti nulli).
qL
C1
B

2qL/3
qL/3
D
zE

C0

v(x)
qL

s
A C1

B C12 2

2
xC12

xC1
L/2

D
H

1
vG

2qL/3

C C2

L/3

qL/3 zE
E C3

M
3

xC23
xC2

2L/3

D C23

G
G

vH

3 vM

2L/3

L/3

xC3

Figura 14.6.

I carichi distribuiti vengono preliminarmente sostituiti con le risultanti


relative a ciascun elemento rigido. Con considerazioni geometriche si
determinano i moduli delle rotazioni 1 e 2 degli elementi 1 e 2 in
funzione di 3
2
1
2 L = 3 L
3
3
2
1
2 L = 1 L
3
3

da cui

2 =

3
2

(e.2.1)

1 = 2 2 = 3

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 4/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

Relativamente agli spostamenti virtuali di figura 14.6 la forza qL


applicata a G compie il lavoro
L 1
L1 = qL v G = qL 1 = qL2 3
2 2

(e.2.2)

la risultante 2qL/3 applicata a H compie il lavoro


L 2 =

2
1
2
2
1
qL v H = qL 2 L = qL2 2 = qL2 3
3
9
9
3
3

(e.2.3)

la risultante qL/3 applicata a M compie il lavoro


1
1
1
1
L3 = qL v M = qL 3 L = qL2 3
3
3
6
18

(e.2.4)

e la coppia zE compie il lavoro

L 4 = zE 3

(e.2.5)

essendo vG, vH e vM i moduli delle componenti verticali degli


spostamenti virtuali dei punti G, H ed M relativamente al passaggio
della struttura dalla configurazione iniziale C0 a quella spostata C1.
Queste componenti si leggono sul diagramma di figura 14.6.
Il sistema in equilibrio per il valore di zE che rende nullo il lavoro
virtuale delle forze applicate; la condizione di equilibrio pertanto:
L = L1 + L 2 + L3 + L 4 =
1
1
1
= qL2 3 + qL2 3 + qL2 3 zE 3 = 0
2
9
18

(e.2.6)

dividendo ambo i membri per 3 si ottiene lequazione


2 2
qL zE = 0
3

(e.2.7)

e quindi
2
zE = qL2
3

(e.2.8)

che lo stesso risultato ottenuto nella lezione 11 con le Equazioni


Cardinali della Statica (si riveda la figura 11.13).

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 5/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 14 Sessione di studio 1


Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con il Principio
dei Lavori Virtuali.
Si propongono nel seguito tre esempi. Si consiglia al lettore di
risolverli autonomamente e di confrontare successivamente i risultati
trovati con la soluzione descritta nella successiva sessione di studio.
Esempio 14.3
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.7 si determini
la componente orizzontale della reazione della cerniera B.
F

L
A

L/2

L/2

Figura 14.7.

Esempio 14.4
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.8 si determini
la componente orizzontale della reazione dellincastro A.
F
1

L/2

C
L/2

A
L

L/2

L/2

Figura 14.8.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 6/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

Esempio 14.5
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.9 si determini
la componente verticale della reazione della cerniera B.
q
B

1
L
A

C
L

2L

Figura 14.9.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 7/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 14 Sessione di studio 2


Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con il Principio
dei Lavori Virtuali.
Sono commentate nel seguito le soluzioni degli esempi proposti nella
precedente sessione.

Soluzione dellesempio 14.3


Per far compiere lavoro alla componente orizzontale xB della
reazione dellappoggio B necessario consentire lo spostamento
orizzontale del punto B. Si sostituisce quindi la cerniera B con un
carrello che consente solo gli spostamenti orizzontali e con la
componente di reazione xB incognita. Lo spostamento verticale di B
resta impedito, sicch si ottiene il sistema una volta labile di figura
14.10.
F

L
xB

L/2

L/2

Figura 14.10.

Il centro di rotazione assoluto C1 dellunico elemento rigido costituente


la struttura deve giacere sulla retta r verticale per A ed anche sulla
retta s verticale per B; si conclude che C1 a distanza infinita in
direzione verticale. Pertanto il sistema labile di figura 14.10 pu solo
traslare in direzione orizzontale.
Assunto lo spostamento orizzontale u di un punto qualunque (tutti i
punti si spostano in direzione orizzontale della stessa quantit) come
parametro di spostamento che identifica la configurazione spostata
del sistema pu tracciarsi il diagramma degli spostamenti orizzontali di
figura 14.11 (gli spostamenti verticali sono tutti nulli).

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 8/14

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA
y

C1
F

C
L

C0

uB
C

C1

L
xB

xB

L/2

L/2

uB

u(y)

Figura 14.11.

Relativamente agli spostamenti virtuali di figura 14.11 la forza


F compie il lavoro

LF = F C = F uC = F u

(e.3.1)

e la forza x B compie il lavoro


L xB = x B B = x B uB = F u

(e.3.2)

essendo C e B gli spostamenti virtuali dei punti C e B


relativamente al passaggio della struttura dalla configurazione iniziale
C0 a quella spostata C1 (figura 14.11). I moduli delle componenti
orizzontali uC e uB di questi spostamenti si leggono sul diagramma di
figura 14.11 e sono uguali a u.
Il sistema in equilibrio per il valore di xB che rende nullo il lavoro
virtuale delle forze applicate; la condizione di equilibrio pertanto:
L = LF + L xB = F u + xB u = 0

(e.3.3)

dividendo ambo i membri per u si ottiene


xB = F

(e.3.4)

che lo stesso risultato ottenuto nella lezione 11 con le Equazioni


Cardinali della Statica (si riveda la figura 11.18).
Soluzione dellesempio 14.4
Per far compiere lavoro alla componente orizzontale xA della
reazione dellappoggio A necessario consentire lo spostamento
orizzontale del punto A. Si sostituisce quindi lincastro A con un
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 9/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

incastro scorrevole in modo da consentire lo spostamento orizzontale


di A e con la componente di reazione xA incognita. La rotazione
dellelemento 1 e lo spostamento verticale di A restano impediti,
sicch si ottiene il sistema una volta labile di figura 14.12.
F

(b)
1

L/2

C
L/2

xA

A
L

L/2

L/2

Figura 14.12.

Il centro di rotazione assoluto C1 dellelemento 1 a distanza infinita


su una retta verticale; il centro di rotazione relativo tra gli elementi 1 e
2 la cerniera B; il centro di rotazione assoluto dellelemento 2 sulla
retta r orizzontale per C; per le propriet di allineamento dei centri di
rotazione si conclude che C2 il punto intersezione tra r e la retta s,
verticale per B (figura 14.13). Assunta la rotazione 2 dellelemento 2
come parametro di spostamento che identifica la configurazione
spostata del sistema possono tracciarsi i diagrammi degli spostamenti
di figura 14.13.
C1
C0

B C12

vD

D
uD

L/2

2
D

L/2

xA

2
C

C2
C

yC12
1 = 0

C1

yC2

xA
uA

v(x)

L/2

L/2

xC1 = xC2 = xC12


=0

u(x)

2
vD

Figura 14.13.

Relativamente agli spostamenti virtuali di figura 14.13 la forza


F compie il lavoro
1
L F = F D = F v D = F L 2
2

(e.4.1)

e la forza x A compie il lavoro


2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 10/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

1
x A L 2
2

L xA = x A A = x A u A =

(e.4.2)

essendo D e A gli spostamenti dei punti D ed A relativamente al


passaggio della struttura dalla configurazione iniziale C0 a quella
spostata C1 e vD e uA i moduli della componente verticale di D e
della componente orizzontale di A . Queste componenti si leggono
sui diagrammi di figura 14.13.
Il sistema in equilibrio per il valore xA che rende nullo il lavoro
virtuale delle forze applicate; la condizione di equilibrio pertanto:
1
1
L = L F + L xA = FL 2 + x A L 2 = 0
2
2

(e.4.3)

dividendo ambo i membri per 2 e per L si ottiene lequazione


1
1
F + xA = 0
2
2

(e.4.4)

e quindi
x A = F

(e.4.5)

che lo stesso risultato ottenuto nella lezione 11 con le Equazioni


Cardinali della Statica (si riveda la figura 11.18).
Soluzione dellesempio 14.5
Per far compiere lavoro alla componente verticale yB della
reazione della cerniera interna B necessario consentire lo
spostamento relativo verticale tra i punti B1 e B2, avendo indicato con
B1 il punto B pensato appartenente allelemento 1 e con B2 il punto B
pensato appartenente allelemento 2. Si sostituisce quindi la cerniera
B con un pendolo interno disposto in modo da consentire lo
spostamento relativo in direzione verticale tra gli estremi B1 e B2 e con
la componente di reazione yB incognita. Lo spostamento relativo
orizzontale tra B1 e B2 resta impedito, sicch si ottiene il sistema una
volta labile di figura 14.14, nel quale il carico distribuito sullasta
orizzontale dellelemento 2 stato sostituito con la sua risultante.

qL
B1 B2
B

D
yB

2
yB

L
A

C
2L

Figura 14.14.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 11/14

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

Il centro di rotazione assoluto C1 dellelemento 1 il punto A; il centro


di rotazione assoluto C2 dellelemento 2 il punto B; il centro di
rotazione relativo C12 tra gli elementi 1 e 2 sulla retta r orizzontale
per B; per le propriet di allineamento dei centri di rotazione si
conclude che C12, dovendo giacere sulla retta r e sulla retta s
passante per A e B (figura 14.15) disposto a distanza infinita in
direzione orizzontale.
qL
B1 B
1

C0

B2

C1

B2

1
vD

B2

B1

vB2

B2

uB1 = uB2

B1

D
uD

vB1

qL
B1
D

yB

yB

yC12

B2
2 = 1

L
s

A C1

C12

C C2

yC1 = yC2
u(y)

v(x)
1
vB1
xC1

vD

xC2
2 = 1

vB2
L

2L

Figura 14.15.

Assunta la rotazione 1 dellelemento 1 come parametro di


spostamento che identifica la configurazione spostata del sistema,
possono tracciarsi i diagrammi degli spostamenti di figura 14.15.
Tracciando il diagramma degli spostamenti orizzontali ci si rende
conto del fatto che la rotazione 2 dellelemento 2 uguale a 1.
Assegnata infatti la rotazione 1 arbitraria e tracciato il diagramma
degli spostamenti orizzontali dellelemento 1, il diagramma
dellelemento 2 deve passare per il punto che identifica lo
spostamento orizzontale di B1 (il pendolo impone lo stesso
spostamento orizzontale a B1 e B2) e per la proiezione del centro di
rotazione C2, che la stessa del centro di rotazione C1.
Relativamente agli spostamenti virtuali di figura 14.15 la
risultante qL compie il lavoro
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 12/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

1 2
L1 = qL v D = qL 1
2

(e.5.1)

la forza yB agente sullelemento 1 compie il lavoro


LB1 = yB v B1 = yB L 1

(e.5.2)

e la forza yB agente sullelemento 2 compie il lavoro


LB2 = yB v B2 = 2 yB L 1

(e.5.3)

essendo vD, vB1 e vB2 i moduli delle componenti verticali degli


spostamenti virtuali dei punti D, B1 e B2 relativamente al passaggio
della struttura dalla configurazione iniziale C0 a quella spostata C1
(figura 14.15).
Il sistema in equilibrio per il valore di yB che rende nullo il lavoro
virtuale delle forze applicate; la condizione di equilibrio pertanto:
1
L = L1 + LB1 + LB2 = qL2 1 + yB L 1 + 2 yB L 1 = 0
2

(e.5.4)

dividendo ambo i membri per 1 e per L si ottiene lequazione


1
qL + y B + 2 y B = 0
2

(e.5.5)

e quindi
yB =

qL
6

(e.5.6)

che lo stesso risultato ottenuto nella lezione 11 con le Equazioni


Cardinali della Statica (si riveda la figura 11.26).

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 13/14

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
14
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari
con il Principio dei Lavori Virtuali

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 14 Sessione di studio 3


Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con il Principio
dei Lavori Virtuali.
Si propongono nel seguito due esempi. Si consiglia al lettore di
risolverli autonomamente e di confrontare successivamente i risultati
trovati con la soluzione descritta nella prossima lezione.
Esempio 14.6
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.16 si
determini la componente verticale della reazione della cerniera E.
F

B
L

1
A

L/2

L/2

L/2

L/2

Figura 14.16.

Esempio 14.7
Relativamente alla struttura isostatica di figura 14.17 si
determini la componente verticale della reazione della cerniera A.
F
E
G

L/3
B

/4

C
2L/3

2
D
1

L/3
A
L/3

L/3

L/3

L/3

Figura 14.17.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 14/14