Sei sulla pagina 1di 28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

Meccanica delle strutture


12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 12 Esempi di determinazione delle reazioni vincolari


con le Equazioni Cardinali della Statica.
Nucleo
tematico

Lez.

Contenuto

12

Esempi i determinazione delle reazioni vincolari con le


Equazioni Cardinali della Statica.

Sono commentate nel seguito le soluzioni degli esempi proposti nella


sessione 3 della precedente lezione.
Soluzione dellesempio 11.6
La struttura rappresentata in figura 11.29 isostatica. Le 11
reazioni vincolari incognite evidenziate in figura 12.1 possono essere
determinate utilizzando le 9 equazioni di equilibrio relative ai tre
elementi costituenti il sistema (3 equazioni per ogni elemento) e le due
equazioni di equilibrio alla traslazione dellintorno della cerniera C
(equilibrio del nodo, si riveda la figura 11.1).
x10

x8
x9

x11
x8

x9

x9

x11

x8

3
2

x8
x10

x10
x11

F
(c)

x9

x10
3

x11

x5
2

(a)

(b)
B

x7
x4
B

x4
x5

x6

D
D

x6

x7

L/2

L/2

L/2

L/2

x1

x2

x3

Figura 12.1.

Evidenziate le componenti di reazione interna x8, x9, x10 ed x11


esercitate dalla cerniera C sulle aste 2 e 3 le equazioni di equilibrio del
nodo sono:
x 8 + x10 = F
x + x = 0
9 11

(e.6.1)

Le (e.6.1) mostrano che non essendo applicate alla cerniera forze


verticali la somma delle componenti verticali delle reazioni esercitate
dalla cerniera sulle aste 2 e 3 nulla mentre la somma delle
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 1/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

componenti orizzontali esercitate dalla cerniera sulle aste 2 e 3 pari


ad F. La forza F applicata alla cerniera C si ripartisce tra le aste 2 e 3.
Considerando le (e.6.1) le incognite del problema possono essere
semplificate come in figura 12.2, cio esprimendo x10 ed x11 in
funzione di x8 ed x9. Le restanti 9 incognite possono determinarsi con
le 9 equazioni di equilibrio relative ai tre elementi rigidi costituenti il
sistema

x 2 + x 4 + x 6 = 0
x + x + x + x = 0
1 3 5 7
2 x L x L x 3 L x L x L = 0
1
4
5
6
7

2
2
x 4 + x 8 = 0

x 5 + x 9 = 0
L
x 5 x 4 L = 0
2
F x 8 x 6 = 0
x 7 x 9 = 0

L
x 7 x 6 L = 0
2

elemento 1

elemento 1

(e.6.2)

elemento 3

In forma matriciale:

0
1

2
0
0

0
0
0

0
1
0 0 0
1
0
1 0 0 x1
3
1
0

0 0 1
0 0 x 2 0
1
x
2
2
3
0 0 1 0
0
0 1 0 x 0
0 0 0 1 0
0 0 1 4 0
x 5 = 0
1
0 0 1
0
0 0 0 x 6 0
2
F
0 0 0
0
1
0 1 0 x 7 0
0 0 0
0
0
1 0 1 x 8 0
1
x
0 0 0
0
1
0 0 9

1 0
0 1

1
0

(e.6.3)

la cui soluzione :

x 1 = F
F
x4 =
2

x 2 = F

x 7 = F

x8 =

x5 = F
F
2

x3 = F
F
x6 =
2

(e.6.4)

x9 = F

e corrisponde ai diagrammi di corpo libero di figura 12.3.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 2/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

F
x9

x8
F-x8

x9
C

C
x8
2

F-x8

x9

x9

x5

x7
x4

x6

x4
x5

x6

x7

x2

x3

x1
L/2

L/2

L/2

L/2

Figura 12.2.
C

F
F

F F/2
C

F/2
F/2
F
F

C F/2
F

3
F

F/2

B
F

F/2

F F/2
B

F
D

B
F

F/2

F F/2

F
D

F/2
D

E
F

F
L

F/2

F/2

E
F

1
A

F
L/2

F
L/2

L/2

L/2

Figura 12.3.

Il problema avrebbe potuto essere risolto pi semplicemente


determinando dapprima le reazioni esterne mediante le equazioni di
equilibrio scritte relativamente allintero sistema con riferimento allo
schema di figura 12.4a

2 y A L = 2F L

y A + yE = 0
xE + F = 0

da cui

y A = F
yE = F
xE = F

(e.6.5)

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 3/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

xCB
F-xCB

xCB
C

C
L/2

L/2

L/2

L/2

2xCB

xCB

//CB
2

F-xCB
2xCB 3

2xCB

2xCB

2xCB
3

(a)

(b)
B

F-xCB

xCB

F-xCB

2xCB

2xCB
1

xCB

xE

yE

yA

Figura 12.4.

e successivamente le reazioni interne, considerando che la cerniera C


esercita sugli elementi 2 e 3 reazioni che hanno rette di azione
contenenti i segmenti CB e CD rispettivamente, non essendo
applicate forze lungo le aste CB e CD. Seguendo lo schema di figura
12.4b in cui sono state gi imposte le equazioni di equilibrio alla
traslazione degli elementi 2 e 3, lequilibrio alla rotazione rispetto al
polo D dellelemento 3 fornisce
(F x CB ) L + 2x CB

L
=0
2

x CB =

da cui

F
2

(e.6.6)

Infine, sia le reazioni esterne che quelle interne avrebbero potuto


essere determinate anche per via grafica, seguendo lo schema di
figura 12.5.
K

(b)

(a)

//r
3

F
F

RE

RA
B

RB
A

RCB
RE

//u

//t

RB

s
L

//s

RD
F

RD
RC
C

RA
L/2

L/2

L/2

L/2
B

D
RB

RD

Figura 12.5.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 4/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

Relativamente alle reazioni esterne basta considerare che la reazione


del carrello la retta r verticale per A e che la reazione della cerniera
ha retta di azione passante per E e per K, intersezione di r con la retta
di azione di F . Relativamente alle reazioni interne basta considerare
che le reazioni interne delle cerniere C e B esercitate sullasta 2
devono avere retta di azione t contenente il segmento CB e quelle
delle cerniere C e D esercitate sullasta 3 devono avere retta di azione
u contenente il segmento CD.
Soluzione dellesempio 11.7
La struttura di figura 11.30 isostatica. Nellevidenziare le
incognite si tiene conto che i moduli delle componenti orizzontale e
verticale del carrello che vincola il punto E devono essere uguali in
quanto il vincolo cos disposto in grado di esercitare solo una
reazione inclinata di /4 rispetto a queste direzioni (figura 12.6).
F
E
3

F
C
E

yC

/4

C
2L/3

xE

yC

yB
3

L/3

xC

xE

xC

xB
xB

yB

L/3
xA

zD

A
yD

L/3

L/3

L/3

L/3
yA

Figura 12.6.

Lequazione di equilibrio alla rotazione dellelemento 3 rispetto


al polo C

2
1
L
x E L + x E L = F
3
3
3

da cui

xE =

F
3

(e.7.1)

le equazioni di equilibrio alla traslazione dellelemento 3 sono:

xE + y C = F
x = x
E C

da cui

2
yC = F
3

xC =

F
3

(e.7.2)

Lequazione di equilibrio alla traslazione orizzontale dellelemento 2 :


2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 5/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

xB x C = 0

xB =

da cui

F
3

(e.7.3)

Lequazione di equilibrio alla rotazione dellelemento 1 rispetto al polo


A :
(e.7.4)
L
y B = F
yB xB L = 0
da cui
3

avendo tenuto conto della (e.7.3).


Le equazioni di equilibrio alla traslazione dellelemento 1 sono:
x A + xB = 0

y A + yB = 0

F
3
yA = F
xA =

da cui

(e.7.5)

avendo tenuto conto della (e.7.3) e della (e.7.4).


Lequazione di equilibrio alla traslazione verticale dellelemento 2 :
yD yB y C = 0

yD =

da cui

F
3

(e.7.6)

avendo tenuto conto della (e.7.2) e della (e.7.4).


Infine lequazione di equilibrio alla rotazione rispetto al polo B
dellelemento 2 :
yC

L
2
+ y D L + zD = 0
3
3

4
zD = FL
9

da cui

(e.7.7)

avendo tenuto conto della (e.7.2) e della (e.7.6).


Si ottengono cos i diagrammi di corpo libero di figura 12.7.
F
E
3

F/3

F/3
F/3

2F/3

F
F/3
B

F/3

B
F/3

L/3

2F/3

C
F

F/3

D
F/3

F/3

F/3

2L/3

2
1

2
D

4FL/9
L/3
F/3

4FL/9

F/3

A
F
L/3

L/3

L/3

L/3

Figura 12.7.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 6/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

Anche in questo caso pu ottenersi rapidamente una semplice


soluzione grafica al problema. Le reazioni esercitate dal carrello e
dalla cerniera interna sullelemento 3 (figura 12.8a) si determinano
tenendo conto che la retta di azione r di RE inclinata di /4 rispetto
allorizzontale e la retta di azione s di RC deve passare per C e,
dovendo equilibrare la risultante tra RE ed F , per il punto K,
intersezione tra r e la retta di azione di F .
K

(a)

//r
r

//s

RE

/4

F
RC

(b)

K
r

r
E

3
RE

RE

RC

RC
RC

RC

RC
B

C
//u

//s

1
2

t
D

RC
RD

RA

A
RA

u
H

H
RD
d = 4L/3

Figura 12.8.

Si osserva ora che la reazione RB esercitata sullelemento 2 dalla


cerniera B ha come retta di azione la retta t contenente il segmento
AB (dovendo passare per B ed equilibrare da sola la reazione della
cerniera A). Lelemento 2 dunque soggetto ad RC applicata
cambiata di segno, ad RB avente retta di azione t e alla reazione
verticale RD dellincastro scorrevole. Questultima reazione, per
equilibrare la risultante tra RB ed RC deve passare per il punto H,
intersezione tra t e s. Al solito i moduli ed i versi delle reazioni si
determinano costruendo i poligoni di equilibrio delle forze. Si osserva
infine che la reazione RD applicata nel punto H equivalente ad un
sistema di forze costituito dalla reazione RD applicata nel punto D e
da una coppia di momento pari al prodotto del modulo di RD per la
distanza d del punto D dalla retta u (figura 12.9).
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 7/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

K
r

3
B

RE

1
2

D
s
RD

M = RDd

RA
u
H
d = 4L/3

Figura 12.9.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 8/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 12 Sessione di studio 1


Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica.
Si propongono nel seguito quattro esempi. Si consiglia al lettore di
risolverli autonomamente e di confrontare successivamente i risultati
trovati con la soluzione descritta nella prossima sessione di studio.
Relativamente alla soluzione grafica si consiglia lutilizzo di un
programma di CAD.
Esempio 12.1
Relativamente alla struttura di figura 12.10 si determinino le
reazioni dei vincoli esterni ed interni.
q
B

L/2

L/2
C

1
L/2
q

A
L

Figura 12.10.

Esempio 12.2
Relativamente alla struttura di figura 12.11 si determinino le
reazioni dei vincoli esterni ed interni.
B
L/2

1
L/2
A

Figura 12.11.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 9/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

Esempio 12.3
Relativamente alla struttura di figura 12.12, si determinino le
reazioni dei vincoli esterni ed interni.
q
B

1
L

2 D

3
E

A
L

L/2

L/2

Figura 12.12.

Esempio 12.4
Relativamente alla struttura di figura 12.13 si determinino le
reazioni dei vincoli esterni ed interni.

L/2
D
L/2

4
E

L/2
G

1
L/2
A
L/2

L/2

Figura 12.13.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 10/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 12 Sessione di studio 2


Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica.
Sono commentate nel seguito le soluzioni degli esempi proposti nella
precedente sessione.
Soluzione dellesempio 12.1
La struttura d figura 12.10 isostatica. In figura 12.14 sono
evidenziate le incognite e sono stati sostituiti i carichi distribuiti con le
relative risultanti. Le equazioni di equilibrio alla traslazione
dellelemento 2 forniscono
yC = 0

(e.1.1)

xB = xD

qL

zB

zB
xB xB
B

L/2
L/2

xD

1
L/2

3qL/2

xA

yC

A
L

yA
L

Figura 12.14.

Tenendo conto di questo, lequazione di equilibrio alla rotazione dello


stesso elemento rispetto al polo B :

zB = x D

L
2

(e.1.2)

Le equazioni di equilibrio alla traslazione dellelemento 1 sono:

3
x A + xB + qL = 0
2
y A = qL

(e.1.3)

La prima di queste, tenendo conto della (e.1.1),


3
x A = x D qL
2

(e.1.4)

Tutte le incognite sono state scritte in funzione della sola incognita xD;
ne risulta lo schema di figura 12.5a.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 11/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

La reazione xD pu determinarsi con lequazione di equilibrio alla


rotazione dellintero sistema rispetto al polo A (figura 12.5b)

3
3
L
qL L qL + x D L = 0
2
4
2

(e.1.5)

e vale

xD =

13
qL
8

(e.1.6)

Utilizzando ora le (e.1.1) - (e.1.4) possono essere determinate le altre


reazioni vincolari, che riassumendo sono:

13
qL
8
13
2
z B = qL
16

xC = 0

xD =

xA =

qL

xB =

qL
8

13
qL
8

(e.1.7)

y B = qL

xDL/2
xDL/2
xD xD
B

xD

3qL/2
C

1
xD-3qL/2
A
qL
qL
B

L/2
L/2
L/2

xD

3qL/2
C

1
xD-3qL/2
A
qL
L

Figura 12.15.

e corrispondono ai diagrammi di corpo libero di figura 12.16.


Anche questo problema pu essere agevolmente risolto per via
grafica. La reazione R D del carrello D ha retta di azione r; la reazione
R C del carrello C ha retta di azione s. La risultante tra queste reazioni
passa quindi per il punto K, intersezione tra r ed s. Lelemento 2
pertanto soggetto alla risultante tra R D ed R C passante per K ed alla
reazione orizzontale RB del doppio pendolo. Questultima reazione,
per equilibrare R D ed R C deve anchessa passare per K (figura
12.17).
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 12/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

qL
B

13qL/8 13qL/8
2

13qL /16

13qL /16

3qL/2

13qL/8
C
1
A

qL/8

qL
B

qL

L/2
L/2

13qL/8
3qL/2
C

1
L/2
A

qL/8

qL

Figura 12.16.
qL
q

B
1

B
t

3qL/2

H
3qL/2

D
r

qL

RB

RA

Q
qL

H
t

3qL/2

RB

RB

RD

3qL/2

qL

C
Q

RA
B
1

RB

RB

MB = RBd d

H
t

B
MB = RBd

2
D

RD

3qL/2

qL

Q
A
RA

Figura 12.17.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 13/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

Lelemento 1 quindi soggetto alla reazione RB del doppio pendolo


avente retta di azione r ed alla risultante Q dei carichi applicati avente
retta di azione t. La reazione della cerniera A deve passare per A e,
per equilibrare la risultante tra RB e Q per il punto H intersezione tra t
ed r. Al solito i moduli ed i versi delle reazioni vincolari si trovano
costruendo il poligono delle forze.
Si osserva infine che la reazione RB avente retta di azione r
equivalente ad un sistema di forze costituito dalla reazione RB
applicata nel punto B e da una coppa di momento pari al prodotto del
modulo di RB per la distanza d del punto B dalla retta r (figura 12.17).
Soluzione dellesempio 12.2
La struttura di figura 12.11 isostatica. Si ricorda che la
simbologia di figura 12.11 indicante lapplicazione di una coppia di
momento M equivale a tutti gli effetti allapplicazione di due forze
disposte come mostrato in figura 12.18.
b
M = Fb
B
2

L/2

1
L/2
A

3
L

Figura 12.18.

In figura 12.19 sono evidenziate le incognite del problema.


y1
x1

x1 B
y1

2
x1

x1

y1

y1
y1

y1

y2
x1

x1

y2
y1 + y2

y1 + y2

Figura 12.19.
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 14/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

Queste incognite sono state disposte in modo da verificare le


equazioni di equilibrio alla traslazione dei tre elementi costituenti la
struttura; si noti ad esempio che la somma delle componenti verticali
applicate ai singoli elementi nulla. In questo modo sono da
determinare solo le 3 incognite x1, y1, y2; le altre reazioni vincolari
restano definite in funzione di queste. Queste tre incognite devono
essere determinate mediate equazioni di equilibrio alla rotazione, in
quanto le equazioni di equilibrio alla traslazione sono
automaticamente soddisfatte per ogni valore di x1, y1, y2. Lequazione
di equilibrio alla rotazione dellelemento 1 fornisce

x1 =

M
L

(e.2.1)

Lequazione di equilibrio alla rotazione dellelemento 2

x1

L
= y1 L
2

y1 =

da cui

M
2L

(e.2.2)

Infine, lequazione di equilibrio dellintera struttura rispetto al polo A :

(y1 + y 2 ) L = M

y2 =

da cui

M
2L

(e.2.3)

Si ottengono i diagrammi di corpo libero di figura 12.20.


M/2L
M/L

M/2L

M/L B

B
L/2

C M/L
M/2L

1
C

M/L A
M/2L

L/2
A
M/L

D
M/L

M/2L
A

M/2L
M/L

M/L

3
M/2L

M/2L
C

D
M/L

M/L

Figura 12.20.

Soluzione dellesempio 12.3


La struttura di figura 12.12 isostatica. Sostituendo
preliminarmente il carico distribuito sugli elementi 2 e 3 con le relative
risultanti ed evidenziando le reazioni vincolari incognite (figura 12.21)
si possono scrivere le equazioni di equilibrio di ogni elemento rigido

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 15/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

L/2

x5

x5
B

x6

qL

x6
B

L/2

2
x7

x10

x8

x9

x9

x10

qL
4

L
x8 x
7

x1

A
x2

x2
A

x4
x3

RxA

x1

x11

C
3
x3

E
x12

A
x4

RyA

3L/2

Figura 12.21.

x1 + x 5 = 0
x + x = 0
6
2
x 5 L + x 6 L = 0

x 3 + x 7 = 0
x + x = 0
8
4
3

x 7 L + x 8 2 L = 0

x 5 x 7 + x 9 = 0
x x + x = qL
8
10
6

L
qL2
x 8 + x10 L =
2
2

x 9 + x11 = 0

x10 + x12 = qL

2
x11 L + x12 L = qL

elemento 1

elemento 2
(e.3.1)
elemento 3

elemento 4

In forma matriciale:

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 16/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

1
0
0
0
0

0
0
0

0
0
0

0
1
0
0
0

0
0
0
1
0

0
0
0
0
1

1
0
1
0
0

0 0 0 0

0
1
1
0
0

0
0
0
1
0

0 1

0 0 0 1 0 1
0 0 0 0 1 0
0 0 0 0

0 0 0 0
0 0 0 0
0 0 0 0

0
0
0

0
0
0

0
0
0
0
1
3
2
0
1
1

2
0
0
0

0
0
0
0
0

0
0
0
0
0

0
0
0
0
0

0 0

1
0

0 0
1 0

1 0

1 0 1
0 1 0
0 0 1

0 x1 0
0 x 0
0 2 0
0 x 3 0
0 x 4 0
0
x
0 5 0

x
6 =
0 x 7 qL
0 x 8 qL

0 x 9 2
x10 0
0 qL
1 x11 qL
1 x12 2

(e.3.2)

La soluzione del sistema :


qL
3
qL
x5 =
3
5
x 9 = qL
6

x1 =

qL
3
qL
x6 =
3
qL
x 10 =
3
x2 =

qL
2
qL
x7 =
2
5
x 11 = qL
6
x3 =

qL
3
qL
x8 =
3
4
x 12 = qL
3
x4 =

(e.3.3)

che corrisponde alle reazioni rappresentate in figura 12.22.

q
qL
qL/3
qL/3
D
2 C
5qL/6
B
B qL/3
5qL/6
qL/3 qL/2
D
qL/3
qL/3
qL/3

qL
4

qL/3
qL/2

qL/3

qL/3

5qL/6

3
4qL/3

qL/3 qL/3 qL/2


A
qL/3
5qL/6
qL/3
qL/2
A
2qL/3

Figura 12.22.

Si osserva che la soluzione del sistema pu trovarsi utilizzando la


procedura seguente, che evita la necessit di risolvere il sistema
(e.3.1). Evidenziando solo le reazioni dei vincoli esterni (figura 12.23),
lequazione di equilibrio alla rotazione rispetto al polo A dellintera
struttura

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 17/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

qL
B

qL
D

1
L

3
xA

xE

yA

yE
L

L/2

L/2

Figura 12.23.

3
5
3 Ly E qL L qL L = 0
2
2

(e.3.4)

in cui, solo per maggiore chiarezza, le incognite sono state identificate


diversamente rispetto alla soluzione precedente. Da questa si ricava
subito:

yE =

4
qL
3

(e.3.5)

lequilibrio alla traslazione verticale fornisce:

4
2
y A = 2 qL qL = qL
3
3

(e.3.6)

Inoltre lequilibrio alla traslazione orizzontale fornisce:

x A = xE

(e.3.7)

A questo punto le reazioni incognite possono essere sostituite con i


valori trovati e la reazione incognita xE pu essere sostituita con
lincognita xA cambiata di segno (figura 12.24). Al solito, in figura 12.24
e nelle seguenti le reazioni determinate, che sono trattate a tutti gli
effetti come forze note, sono indicate in colore arancio, per
distinguerle immediatamente da quelle ancora da determinare.
qL
B

1
L

qL
D

3
xA

2qL/3

xA

4qL/3
L

L/2

L/2

Figura 12.24.

Considerando ora lequilibrio dellelemento 4 (figura 12.25) la reazione


xA si determina subito con lequilibrio alla rotazione rispetto al polo D
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 18/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

qL
B

yD

2
C

xD
D

xD

yD

qL
4

3
xA

2qL/3

xA

4qL/3

Figura 12.25.

4
L
x A L + qL L qL = 0
3
2

(e.3.8)

da cui
xA =

5
qL
6

(e.3.9)

Lequilibrio alla traslazione orizzontale fornisce:


5
x D = x A = qL
6

(e.3.10)

mentre lequilibrio alla traslazione verticale fornisce


yD =

4
qL
qL qL =
3
3

(e.3.11)

Sostituendo alle reazioni incognite questi risultati si ha lo schema di


figura 12.26.
qL
B

2
C

qL/3
D
5qL/6
5qL/6
D
qL/3

qL
4

3
5qL/6

E 5qL/6

2qL/3

4qL/3

Figura 12.26.

La condizione di equilibrio alla rotazione dellelemento 3 impone che


le reazioni vincolari esercitate su di esso dalle cerniere A e C abbiano
retta di azione contenente il segmento AC. Infatti la reazione
esercitata su tale elemento dalla cerniera C deve avere retta di azione
passante per C; analogamente la reazione esercitata su tale elemento
dalla cerniera A deve avere retta di azione passante per A. Non
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 19/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

essendo presenti forze applicate lungo lasta AC queste due reazioni


devono soddisfare da sole le Equazioni Cardinali della Statica e quindi
costituire una coppia di momento nullo e di conseguenza avere stessa
retta di azione, stesso modulo e verso opposto (figura 12.27).
C
3
A

RA3 = RC

2xC/3

yC = 2xC/3

2xC/3

xC

xC C

xC

yC

yC

yC

xC C

RC

xC

xC
A

Figura 12.27.

Questa osservazione consente di affermare che le componenti della


reazione della cerniera C devono soddisfare:

yC =

2
xc
3

(e.3.12)

e devono essere uguali, in modulo alle componenti della reazione


esercitata sullasta 3 dalla cerniera che vincola il punto A.
Tenendo conto di questo si possono imporre le condizioni di equilibrio
dellelemento 2 (figura 12.28).
2
B
xB

qL

C
xC

yB

2xC/3
yB
1

xB C

qL

qL/3
D
5qL/6
D 5qL/6
qL/3

xC

E 5qL/6

B
2xC/3
3

4qL/3

5qL/6
A

2qL/3

Figura 12.28.

Lequilibrio alla rotazione rispetto al polo C fornisce


yB =

qL
3

(e.3.13)

lequazione di equilibrio alla traslazione verticale


yB +

2
qL
x c qL +
=0
3
3

da cui

xc =

qL
2

(e.3.14)

avendo tenuto conto della (e.3.13).


2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 20/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

Lequazione di equilibrio alla traslazione orizzontale


5
xB + x C qL = 0
6

da cui

xB =

qL
3

(e.3.15)

avendo tenuto conto della (e.3.14).


Sostituendo alle reazioni incognite questi risultati si ha lo schema di
figura 12.29.
qL

qL/3
D
D 5qL/6
C
5qL/6
qL/3 B
qL/2
qL/3
qL/3
qL/3

qL/3
qL/3
1

qL/2

qL
4

E 5qL/6

qL/3
3

A qL/3
5qL/6
qL/2

qL/3

4qL/3
qL/2

A
2qL/3

Figura 12.29.

Si pu ora verificare che lequilibrio alla rotazione rispetto al polo A


dellelemento 1 soddisfatto in quanto la retta di azione della reazione
esercitata dalla cerniera B sullelemento 1 contiene il punto A; le
reazioni vincolari esercitate dalla cerniera A sullelemento 1 si
determinano infine mediante le equazioni di equilibrio alla traslazione
relative a tale elemento (figura 12.31):
qL/3
qL/3
1

xA1

qL

qL/3
D
D 5qL/6
5qL/6
qL/2
qL/3
qL/3

qL

C
qL/3 B

E 5qL/6

A
qL/2

yA1

qL/3

C
qL/3

yA1
xA1 5qL/6

qL/3

4qL/3

3
qL/3

qL/2

qL/2
A

2qL/3

Figura 12.30.

x A1 =

qL
3

y A1 =

qL
3

(e.3.16)

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 21/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

Si ottengono quindi le reazioni rappresentate in figura 12.31, uguali a


quelle di figura 12.26, nella quale le reazioni sono quelle determinate
mediante la soluzione del sistema (e.1.1).
qL/3
qL/3
1

qL/3

5qL/6

qL/3

qL/2

qL/3
qL/3
qL/3

qL/3

qL

qL/3
D
D 5qL/6
5qL/6
qL/2
qL/3
qL/3

qL

C
qL/3 B

E 5qL/6

qL/3
3
qL/3

qL/2

4qL/3
qL/2

A
2qL/3

Figura 12.31.

Si osserva infine che la somma delle reazioni esercitate dalla cerniera


A sulle aste 1 e 3 la reazione esterna della cerniere determinata
allinizio del procedimento.
Si ribadisce che il procedimento descritto pu apparire complesso;
tuttavia comporta la risoluzione di equazioni spesso pi semplici e
consente il controllo anche intuitivo dei risultati man mano che questi
vengono determinati.
Soluzione dellesempio 12.4
La struttura di figura 12.13 isostatica. In figura 12.32 sono
evidenziate le reazioni esterne in modo che siano soddisfatte le
equazioni di equilibrio alla traslazione. Nel seguito viene risolto il
problema esprimendo tutte le reazioni vincolari in funzione di yA.
Lequilibrio alla rotazione dellintero sistema rispetto al polo A fornisce
la relazione

L
3
y A L (F x A ) + F L = 0
2
2

(e.4.1)

da cui

x A = 2 (y A F)

(e.4.2)

sicch si ha lo schema di figura 12.33a. A questo punto possono


essere evidenziate le reazioni incognite agenti sullelemento 3 (la
reazione verticale della cerniera E stata posta pari a yA per la
necessit di rispettare lequilibrio alla traslazione verticale).

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 22/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

L/2
D
L/2

4
E

L/2
F - xA
1
L/2

G
yA

xA

yA
L/2

L/2

Figura 12.32.
(b)

(a)
C

L/2
yA
D
L/2

xDE

4
xE

L/2
3F 2yA
1
L/2

3F 2yA

G
yA

yA
2(yA - F) A

yA
L/2

L/2

Figura 12.33.

Lequilibrio alla rotazione di questo elemento rispetto al polo E fornice

(3 F 2 y A )L = x DE L

da cui

x DE = 3 F 2 y A

(e.4.3)

mentre per lequilibrio alla traslazione orizzontale deve aversi

x E = 3 F 2 y A + x DE

da cui

xE = 6F 4 y A

(e.4.4)

questi risultati sono schematizzati in figura 12.34.


Possono ora essere evidenziate le reazioni esercitate sullelemento 2
in modo che sia soddisfatta lequazione di equilibrio alla traslazione
verticale e le reazioni sullelemento 4 in modo che siano soddisfatte
tutte le equazioni di equilibrio di questo elemento (si rammenta che le
2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 23/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

reazioni delle cerniere B ed E devono avere retta i azione sulla


congiungente BE, non essendo presenti forze applicate lungo lasta.
Siccome la somma delle forze applicate alla cerniera D deve
uguagliare (in modulo) la forza applicata alla cerniera pu scriversi
lequazione

x DC (3 F 2 y A ) F = 0

x DC = 4F 2 y A

da cui

(e.4.5)

yA

xDC

(a)

D
C

xDC
yA

xDC D

yA

3F 2yA

L/2
D
L/2

4
E

3F 2yA

3
4

E
6F 4yA

6F 4yA

6F 4yA

L/2
3F 2yA
1
L/2

3F 2yA

G
yA

yA
2(yA - F) A

yA
L/2

L/2

Figura 12.34.

Lequazione di equilibrio alla rotazione dellelemento 2 consente


finalmente la determinazione della reazione yA:

y A L + (4 F 2 y A ) L = 0

da cui

y A = 4F

(e.4.6)

Questo risultato pu essere sostituito nelle (e.4.1) (e.4.5) per


determinare tutte le reazioni incognite. Si ottengono in definitiva le
reazioni:

y A = 4F
x DE = 5 F

x A = 6F

x DC = 4F

x G = 5 F

x E = 10 F

(e.4.7)

che corrispondono ai diagrammi di corpo libero di figura 12.35. Come


controllo dei risultati pu verificarsi che le reazioni determinate
soddisfano le equazioni di equilibrio anche relativamente allelemento
1.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 24/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

4F

4F
4F

4F
C

4F
5F

4F

4F
10F

10F

5F

10F

4F

10F

5F

G
4F

6F

A
4F

Figura 12.35.

La soluzione avrebbe potuto certamente essere trovata con


riferimento alle incognite di figura 12.36 risolvendo il sistema
x6

C
x7

x7

x6
x9
x8

x10

x9
B

B
x5

x5

x8
x10

D
F

E
x11 x11
x3

G
x4

x1

A
x2

Figura 12.36.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 25/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

x1 x 5 + x 7 = 0
x + x = 0
6
2

L
x 5 L + x 6 2 x 7 L = 0
2

x 7 x 8 = 0

x 6 + x 9 = 0

x 9 L x 8 L = 0
x x + x = 0
11
3 10
x 4 x 9 = 0

x L x L =
11
10
2
x x = 0
5 11
x 8 + x10 = F

elemento 1

elemento 2
(e.4.8)
elemento 3

elemento 4
nodo D

nel quale sono state omesse le equazioni di equilibrio alla traslazione


verticale ed alla rotazione dellelemento 4 in quanto implicitamente
soddisfatte dallaver posto nulle le reazioni verticali delle cerniere D ed
E.
In forma matriciale:
1
0

0
0

0
0

0
0

0
1
0
0
0
0
0
0
0
0
0

0
0
0
0
0
0
1
0
0
0
0

0 1 0
1
0 0 0 0 x 1 0
0 0 1
0
0 0 0 0 x 2 0

0 2 1 4 0 0 0 0 x 3 0

0 0 0 1 1 0 0 0 x 4 0
0 0 1 0
0 1 0 0 x 5 0

0 0 0
0 1 1 0 0 x 6 = 0
0 0 0
0
0 0 1 1 x 7 0

1 0 0
0
0 1 0 0 x 8 0
0 0 0
0
0 0 2 1 x 9 0

0 1 0
0
0 0 0 1 x10 0

0 0 0
0
1 0 1 0 x11 F

(e.4.9)

Rispetto alla soluzione del sistema (e.4.8) il procedimento seguito


consente di tenere pi efficacemente sotto controllo i risultati, con
semplici considerazioni fisiche e quindi di controllarli man mano che
vengono determinati.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 26/28

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

FACOLT DI INGEGNERIA

LEZIONE 12 Sessione di studio 3


Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica.
Si propongono nel alcuni esercizi la cui soluzione lasciata al lettore
Relativamente alla soluzione grafica si consiglia lutilizzo di un
programma di CAD.
Esercizio 12.1
Relativamente alla struttura di figura 12.37 si determinino le
reazioni dei vincoli interni ed esterni.
q

L/2

L/2

Figura 12.37.

Esercizio 12.2
Relativamente alla struttura di figura 12.38 si determinino le
reazioni dei vincoli interni ed esterni. Si controllino per via grafica le
reazioni vincolari determinate analiticamente.
q
L/2
L/2
L

Figura 12.38.

Esercizio 12.3
Relativamente alla struttura di figura 12.39 si determinino le
reazioni dei vincoli interni ed esterni. Si controllino per via grafica le
reazioni vincolari determinate analiticamente.

L/2
F
L/2

Figura 12.39.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 27/28

Corso di Laurea:
Insegnamento:
n Lezione:
Titolo:

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


Meccanica delle strutture
12
Esempi di determinazione delle reazioni vincolari con le
Equazioni Cardinali della Statica

FACOLT DI INGEGNERIA

Esercizio 12.4
Relativamente alla struttura di figura 12.40 si determinino le
reazioni dei vincoli interni ed esterni. Si controllino per via grafica le
reazioni vincolari determinate analiticamente.

L
F
L

Figura 12.40.

Esercizio 12.5
Relativamente alla struttura di figura 12.41 si determinino le
reazioni dei vincoli interni ed esterni. Si controllino per via grafica le
reazioni vincolari determinate analiticamente.
q

Figura 12.41.

2007 Universit degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it

Pagina 28/28