Sei sulla pagina 1di 10

TAURIANOVA

Conilfondamentalecontributo

dell'on.leANGIHNAp0il,

vicepresidentedellacommissioneNazionaleantimafia, presenta il

PATTOITICOPTRI,AITOAIIT

ltA

TAA$PARAI{ZAAII{II{II{IST

28dicembre2005

"Yilla Zerbi" - Taurianova

*

IL PRESIDENTE Aldo Spanò

Ripensarelapolitica

,@,

Purtroppo,oggi come oggi, affermareche la societàin cui viviamo si trovi di frontead evidentidifficoltà in relazioneall'agire ed al pensarepoli- tico è un datoincontror,ertibile. In viftù di tutto ciò e con lo scopoprincipaledi trovareunasoluzioneal problemaposto,AlleanzaNazionaleritieneche I'attualedefinizionedella politica, intesacome "l'arte del governaree di reggereIa respublica",rac- chiudain séduecarenzedi fondo:

I. guardasoloai gestoridelpotere,trascurandoi cittadini;

II. nonindicalo scopodel governare,rischiandodi renderlofinea sestesso.

Ed allora.per evitarecheciò continuia verificarsi,e per evitare,altresì, che la cittadinanzacontinui a subirepassivamente,i partiti devonoesserei promotoridi un'approfonditadisaminadel problema.Tutto questopresuppo- ne,comelogicaconseguenza,I'avvio di un'intensacatarsiin modotaleda consentirealla politica di ritomare a riappropriarsidel suo significato più intrinseco.A taleproposito,AlleanzaNazionale,ritiene sia di fondamentale e vitale importanzaoperarein modo tale cheessavenganuovamenteconsi- derata "l'arte di viyere ln cosapubblica" . come ,,cttra dell'ordinato vivere civilc in vista di ano scopacomune". Appare, altresì,chiaro che in questorinnovato modo di concepirela politicaai cittadinivengarisen'ataunafunzionenonmenoessenziale.Infatti, sedaun lato la politicaha I'obbligo di ritornarea riappropriarsidel suosigni- ficatooriginarioe più genuino,dall'altro il popoloha il doveredi vivereper- sonalmente(senzapiù deleghein bianco)le istituzioni e di osservarele leggi con serietàcivica,operandoancheper modificarlenel casoin cui ciò si riten- ga necessario.Solopaftendodaquestipresuppostiimportantissimisi potran- no crearele basiper avviarela risoluzionedell'ormai atavicacrisi dellerela- zioni fra "Istituzioni" e "Società civile". Crisi cheha altresìcontrappostoin manieradialetticail "pubblico" al "privato", il "politico" al "sociale".

onerFn#e,

Ripensarela politica con lo scopodi ridarevaloree dignitàall'impegno politico non può assolutamenteprescinderedallaricercadi un'intesasostan- ziale,e non di facciata,sul significatodi alcuneparolericorrenti in questo campo.Tantoper esserechiari,AN ha pensatoadunasortadi explicaÍioter - núnorum,che agevolila riscopertain manieraautenticadi alcuniprincipi e valori fondamentalicomepolitica, dentocrazin,libertà e legalità, rispetto ai

quali non dovrebberosussisterediversitàinterpretative,qualunquesianole coordinatepolitico-culturalidi riferimento.Purtroppo,invece,bisognaama- ramenteconstatarecome sia frequenteil fatto che,ancheall'interno di uno stessoschieramento.o peggioancoradi unostessopartito.possanoriscon- trarsiinterpretazioninon convergentiproprio sul significatodi tali termini. Ed allora,per dareinizio concretamenteal nuovo percorsodi rinnova- mento di cui si parlava sopra,oggi più che mai apparedi fondamentale impoftanzaavviareun processodi alfabetizzuzionecon lo scopodi riscrive- re una sorta di comune grammatica della questionemorale in politica che favoriscaun dialoeoautenticoe concreto. Pertanto,prima di giungerea stipulareun vero e proprio Patto eîico, occorreràessered'accordo,in via prioritaria,sull'ideadi:

politica: intesacome esclusivoservizio alla collettività (a partire dagli ultimi e dai più deboli)peril raggiungimentodel benecomune,e non già come attività finalizzata a procurarevantaggi e profitti personalia quan-

ti la praticano;

dentocrazia.'una democtaziadiffusa e partecipata- per non consegnare solo ad un'élite intellettualee tecnocraticaimpostadall'alto la gestione politico/amministrativa - richiede che il mandato elettivo si radichi costantemente,e non soloepisodicamente.sulla sovranitàdi tutti i citta- dini, i quali necessitanodi trovarenell'ordinamentoistituzionalele sedi

e gli

politica;

libertà: gli uomini e le donnedel Ventesimosecolohannoconosciutouna libertàcheè parsatalvoltainebriante,apparentementeillimitata. Di con- tro sempregli uomini e le donnedel Ventesimosecolohannoanchecono- sciutola negazionedella libertà e l'oppressionedei corpi. Hanno attraver- satoil buco nerodei totalitarismipiù feroci,quali il "Comunismo" ed il "Nazismo",sperimentandoI'annientamentofisico nei Gulage nei Campi di Concentramento.Forsein nessunaltro momentodellastoriapassatala libertà è statatanto affermatae tanto negata,tanto reclamatae tanto rifiu- tata,tantoparlata.cantata,gridatae tantomessaai margini,nascosta, oscurata.Nonostantetutto,oggicomeoggi.nonsi può-adesempio.par- lare compiutamentedi libertà nel nostro territorio in cui la 'ndrangheta, ancheper l'attenzioneche essarivolge al mondo politico, rappresenta l'organizzazioneimprenditorialecon il più alto fatturato,ed in cui la poli- tica sembraaveresmarrito l'orizzonte idealea vantaggiodi una logica egoisticama distruttivaper i più deboli ed ingiustaper i rapportisociali;

strumentiidonei per esprimeree non alienarela propria sovranità

.

Icgalità: nella nostramaftoriatatena di Calabrianon potràmai compiu- tamenteaffermarsiuna cultura della legalità se non si darà vita ad un fronte comune(cittadini, mondo delle professioni, arganizzazionidi cate- goria,politici e rappresentantidelleistituzioni)con I'obiettir,'odi costrui- re unadiga nei confronti della criminalità organizzata.Perquestaragio- ne è indispensabiledefinire in modo chiaro ed univoco la cosiddetta "zona grigia" costituita da individui o gruppi che pur non facendoparte organicamentedi organizzazionicriminali, di fatto le f'avorisconoo le legittimano,attraverso "indecenti frequentazioni" con esponentinoto- riamentemafiosi. Quest'area, comeè noto, può includere(e talvolta ha incluso)professionistied imprenditoricheoperanoper contodei gruppi criminali, funzionaripubblici compiacenti,amministratoripubblici diret- tamenteo indirettamentecollegati, finanzieri chericiclano il denarospor- co, membridelle forzedell'ordinecollusi.L'ampiezzadi quest'areaè cli

r.'alutazione:essa appare comunque necessariaalle cosche

difficile

'ndranghetistiche per gestirele proprieattivitàeconomicheillegali e per assicurarsila sopravvivenza.La societàcivile, pertanto,è chiamataa fare per interola propriaparte;il mondodellapolitica,per I'autorevolez.zadel

ruolo e per le responsabilitàchele competono.dovrà faredi più.

*

,ffi t-f

Oggi, nostromalgrado.la situazionedellacittà di Taurianovanon appa- re tra le più rosee,anzi,tutt'altro.Essasi trova,infatti, di frontead un bivio e, qualoradovesseeffettuarescelteerrate,potrebbesubireunapaurosainvo- luzionesocialee culturalechela farebberipiombare.in menchenon si dica, negli anni bui chehanno carattertzzatoun lungo periodo della propria storia. Per molto tempo,infatti, non bisognamai dimenticarlo,Taurianovaè stata succubedi un sistemasuccessivamentebocciatosiadal puntodi vistapoliti- co cheall'intemo delle aulegiudiziarie. Essoha fatto caderecosìin bassola nostracittadinafino al punto di farle conquistareun rovinosoprimatoa livello nazionaleed a costringerlaa subi- re I'onta dello scioglimentodel consiglio comunale(primo in italia) per infiltrazioni mafiose.A tale proposito,riteniamofondamentaleriportareun brevestralciodella relazioneredattaa suo tempo dal Ministro dell'Intemo pro-temporeche,tra l'altro. diceva:

"il consiglio coruunale di raurianova, rinnovato nelle consultazioni elettorali del I0 - rl dicentbre 1988,presenta fenomeni di infiltrazione

,@

e di condizionamentodi tipo ruaftoso

Ia situazionegenerale del -

I' amminis trazio ne risulta conseguentemente deteriorata sotto il profila dell'imparzialità e d.el buon andaruento dell'amministrazione e del regolare funzionamento dei servizi, per Ia disattenzione e I'insensibilità dell'aruministrazione comunale alle esigenzeconareteeprimarie della collettività sotto il profilo sanitario, culturale e sociale. Peraltro, la ftuizione di servizi essenzialiflppare, in baseal dettato dei rapporti

pervenuti, sottopostaad un consolidato sistewa di abusi e favoritismi, che impedisce il libero esercizio dei diritti civili".

Dopo la gestionecommissarialele urne hannodato la maggioranza alla lista della "Colomba con ramoscellod'ulivo", riconducibileal Pds locale,che,pertanto,ha governatofino al 1997. Quell'Amministrazione, pur segnandoI'inizio di unanuovafase,non è stataassolutamenteall'al- tezzadi gestirela situazione. Nella primaveradel1997 le elezionisonostatevinte da unacoalizione

di centro-destracon a capol'av\,.RoccoBiasi.

Uera Biasi è iniziatabenema, ahimè,si staconcludendonel peggiore dei modi. Infatti, il camaleontismoe la metamorfosiche hannocontagiato I'atfuale Sindacolo hannofatto scivolarein un paurosoritorno al passatopor- tandoloa rispolverarequel vecchiomodo di farepolitica chela cittadinanza

in manieramassicciaavevacondannatoe bocciato.I risultatidi questagestio-

ne dissennata,che poco o nulla ha di politico. sonosotto gli occhi di tutti mentre,secondovoci semprepiù insistentie semprepiù allarmantiil "vec- chio" bussaprepotentementealle portedellacittà in vistadellaprossimator- nata elettoralecon l'obiettivo di effettuareuna bieca e beceraspartizione dellepoltroneattraversopaurositrasversalismi.Il pericoloè reale. Ed allora,in virtù di tutto ciò, oggi più che mai, a Taurianova,ripensa- re la politica diventa un obbligo morale per tutti. Pertanto il Circolo Territoriale di Alleanza Nazionale,una volta definital' "explicatio termino - runl" e condivisala "gramntaticantorale" ,ha decisodi elaborareun "patto

etico" da sottoporreall'attenzionedel mondopolitico cittadinoin vistadelle prossimatornataelettoralenel corsodella qualei cittadini sarannochiamati ad eleggereil nuovo Sindacoed a rinnovare i propri rappresentantiin senoal ConsiglioComunale.In particolarmodo talepatÍo dovràesseresottoscritto da tuttequelleforzecon le quali AN daràvita ad unacoalizionecon I'obiet- tivo di costruireun progettopolitico serio,concreto.attendibile,condivisoed impermeabile(rispettoalla criminalitàorganizzataed al malaffare)e che,a suavolta, dovrà essereaffidato alle personepiù idoneeper la suarealizzazio- ne. Solo operandoin questomodo si potrà "giungere ad un'assoluta traspa-

renza ed al rifiuto di qualsiasi contiguità o collusione con ambienti del ,ffi

malaffare''cosìcomeauspicatodalVicepresidentedelConsigliodei

Ministri, nonchèPresidentedi AlleanzaNazionale.on. Gianfranco Fini.

4rt.1

I sottoscrittoris'impegnanoa rispettareil presentePatto eticoper In lcgalità e la trasparenzframministrativa ed.a renderepubblica la propria adesione allo stesso.Essi avrannola facoltàdi utilizzare,sui propri documentie sul materialedi propagandaelettorale,il marchio di adesioneal patto consisten- te nella scritta: "Controllo di legaktà'. Talemarchiosaràsemprenportatocon il carattereCastellarcon dimensione

12,in corsivoed in grassetto.I sottoscrittoris'impegnanoaltresìa non entra- re in coalizionecon altreforzepoliticheo civiche,movimentie/o associazio- ni non sottoscrittricidel presentePatto.Il recessodal presentePatto dovrà esserecomunicatoper iscritto al partito proponente(AlleanzaNazionale - Circolo Territoriale via N. Sauro 89029 Taurianova-) che provvederàa

diffonderlo nelle forme ritenute più

opportune.

Lrt.2

I sottoscrittoris'impegnanoa renderepubblici, attrave$oidoneeiniziative,i nomi dei soggettichesarannodesignatiquali responsabili:della propria orga- nizzazionenel corso della campagnaelettorale,della gestionedei relativi finanziamenti.della formazionedellelistedei candidati.

ùrt.3

I soggettiresponsabilidi cui all'art. 2 dovrannoprocedere,nell'osservanza delle leggi e dei diritti dellapersona.alla verifica delle listedei candidati,al vaglio di future,eventuali,nomine,nonchéalla sussistenzadelle condizioni ed all'acquisizionedi tuttele dichiarazioniin seguitoindicate.

Art.4

I sottoscrittoris'impegnanoa richiederepreventivamentea tutti coloroi quali aspiranoad esserecandidati,o nominati sottoqualsiasiforma in rappresen- t:afizadell'Ente pubblico dal futuro Sindacoo dall'Amministrazione"una prima dichiarazionesostitutivaai sensidi leggedallaqualerisulti:

a) cheil soggettonon versanellecondizionidi ineleggibilitàe/o incompati- bilità previstidalla legge;

.@ b)

cheil soggettonon ha subitocondannepenali,ovverola veritieraindica- zioni delle eventualicondannesubitecon I'indicazionedegli estremidel reato;

c) che il soggettonon ha carichi penali pendenti,ovvero I'indicazionedei carichipendentiin esserecon l'indicazionedell'Autorità procedentee del reato;

d) cheil soggettononè sottoposto,néè mai statosottoposto.a misuredi pre- venzione:

e) che il soggettonon è statoindicato.come direttamenteo indirettamente collegato ad organizzazionimafioseo a suoi affiliati, nel Decretodi scio- glimentodel ConsiglioComunaledel 1991o negli atti e nellerelazioniad essopropedeutici;

0 che il soggettonon appartienead organizzazionio comunqueconsorterie che non rendonopubblici i loro aderentio che imponganoun vincolo di segretezzae/o forme di reciproco sostegnotali da non rispettareil princi- pio di uguaglianzadavantialla leggee I'imparzialitàdell'azionedella pubblicaamministrazione.

^rt.5

sottoscrittoris'impegnanoa noncandidarechi versanellecondizionidi cui all'art.4 commia) ed e). Essis'impegnano.altresì:

I

a) a non chiedereil sostegno,in campagnaelettorale,a soggettiaffiliati ad organizzazioni'ndranghetistico/mafiose,criminali e comunqueocculte, nonchéa personesottopostea misuradi prevenzione;

b) a pretenderela preventivasottoscrizionedi ugualeimpegnoda partedei candidati.

Art,6

I softoscrittori si obbligano a chiedereuna dichiara:zioneche impegni il can- didatoa Sindaco,ed eventualmentetutta la suaAmministrazione,a rispetta- re nell'affidamento degli incarichi professionalisu base fiduciaria le

seguentiregole:

a) richiedereagli incaricandiil rilasciodelledichiarazionidi cui all'art.4;

b) richiedereagli incaricandiappositadichiarazionevistatadall'Ordine di appartenenzarelativamentealla quantificazionedei compensiche verran- no stabilitinel rispettodelletariffeprofessionalie con I'obiettivo di ridur- re i costiper I'Ente;

c)

richiedereagli incaricandi,in mancanzadi tarrffeprofessionalidi riferi- mento, una dichiarazionedi impegno a concordaree predeterminarecon

il

Dirigente del settorei criteri di quantificazianedei compensiche ver- rannostabiliti con I'obiettivo di ridurre i costiper I'Ente;

d)

nel casodi incarichidi consulenzao comunquccontinuativi,opcrarecon lo scopodi garantirei minori oneri possibileper I'Amministrazione ed attenersisemprea criteri di reale competenza,comprovatada titoli ed esperienzeprofessionaliche dovrannoesserecontenutiin appositicurri- cula depositatipreventivamentee destinatiad essereresipubblici,

e)

ridurre comunquetali incarichi al minimo strettamentenecessarioe legar-

li

al perseguimentodi determinati obiettivi ed alla realizzazionedi speci-

fici progetti;

l)

laddovesianecessariala creazionedi appostiuffici di staff,seguirei cri- teri di organizzazionee selezionesopraindicati limitando, in ogni caso, allo strettonecessarioil ricorsoa soggettiesterni;

g)

prevedereper le caricheistituzionali (Sindaco, Assessori,Presidentedel

,@

consiglio e consiglieri comunali ecc.),pur nel rispettodelleleggi vigen-

ti in materia,indennitàdeterminatesulla basedi criteri di economicitàcon

I'intento di contrastareil fenomenodell'impegnoin politica intesocome

sostituzionedell'occupazionelavorativa.

Art.7

I sottoscrittorisi obbligano,inoltre,a chiederel'impegno del candidato Sindacoe della suaeventualeAmministrazionea:

a) promuoverela massimapubblicitàdelle sedutedel consiglio comunale, ancheattraruersoi mezzi televisivi. ed utllizzare ogni strumentodi comu- nicazione,compresoun periodico edito dal comune che dovrà essere messoa disposizionedi tutti coloro che abbianoun ruolo istituzionaleo sociale,senzadistinzionedi appartenenzaagli schieramentidi maggioran- zao di minoranza;

b) non sottoscriverecontratti di alcunaspeciecon ditte che non avrannopre- sentatoregolare certificaziane antimafia nonchè un'attestazione di non "acquiescenza verso la mafia";

c) promuoveree sostenere,anchefinanzianamente,iniziative nelle scuolee

sul territorio finalizzate a favorire e diffondere la cultura della lesalità ed

il sensocivico;

ffi_

e) promuoveree sostenereinterventi a favore delle fascedeboli e delle vitti- medellacriminalità;

0

destinareper fini socio-culturalieventualibeni confiscatialla criminalità organtzzata',

partecipare,altresì,al sostegno,ancheeconomico,di tutte le iniziative volte a contrastarefenomenicriminali comell pizzo,l'usura e la devian-

g)

, za minorile;

h)

i)

promuoverela trasparenzadell'attività amministrativae la partecipazione dei cittadini alle sceltepolitiche;

elaborareun appositoregolamentoper I'istituzionedell'"Albo delleditte e dei fornitori di fiducia dell'Ente". Il suddettoalbo dovràessereaggior- nato semestralmenteo annualmentee. in esso.potrannoessereinseriti ditte e fornitori che presenterannoregolarecertificazione antimafia, non- chéun'attestazionedi non "acquiescenzaversola mafia".

Art.8

I sottoscrittorisi obbligano,altresì,ad impegnareil candidatoSindacoe

la suaeventualeAmministrazioneadassumerecomeobiettiviprogrammatici:

a) la sottoscrizionedi appositiprotocolli d'intesacon le Forzedell'Ordine (Carabinieri,Polizia e Guardiadi Finanza)con lo scopodi monitoraree controllare semprepiù capillarmenteil territorio comunale;

b) potenziamentodella strutturae delle funzioni dellaPoliziaMunicipale, suo decentramentosul territorio con particolare attenzioneal controllo

dell'ambienteed al rispettodelle regolee delle normativeda partedelle impreseappaltatricidi lavori e sen'izi comunalinonchédei lavori esegui-

il

il

ti per conto terzi;

c) I'eliminazionedel ricorsosistematicoalle deliberazioniurgenti(o dell'ul- timo minuto) come metodorutinario per la determinazionedelle scelte amministrative e/o di programmazione da parte della Giunta e del ConsiglioComunale;

d) la convocazionescritta ancheper le sedutedella Giunta Comunale;

e) la limitazione del ricorso alla "trattativa privata" nonché alla "somma urgenza" per l'affidamento dei lavori e dei servizi ai casi effettivamente urgentied improrogabili,con l'impegno, in questicasi,di interpellareil maggiornumeropossibiledi soggettiidonei.

CIRCOLOTERRITORIALE

ViaNazarioSauro

8eo2eTAURTANOVA(RC)

W*

''