Sei sulla pagina 1di 95

EFFEVENTI S.r.l.

EFFEVENTI S.r.l.

CARATTERIZZAZIONE STRATIGRAFICA DI UN AREA MARINA


NEL COMUNE DI TERMOLI (CB)

RAPPORTO FINALE

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

INDICE

INTRODUZIONE .......................................................................................................1
1.1 PREMESSA E SCOPO DEL LAVORO .............................................................................. 2

DESCRIZIONE DELLAREA DINTERVENTO .........................................................1


2.1 AREA DI LAVORO ............................................................................................................. 2

PIANIFICAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI ..................................................1


3.1 IMPOSTAZIONE E PIANIFICAZIONE DEL RILIEVO........................................................ 2
3.1.1

GEODESIA............................................................................................................ 2

3.1.2

PIANIFICAZIONE DEL RILIEVO........................................................................... 2

3.2 MODALITA DI ESECUZIONE DEI RILIEVI....................................................................... 3


3.2.1

PRE-MOBILITAZIONE .......................................................................................... 3

3.2.2

MOBILITAZIONE DEL MEZZO NAVALE .............................................................. 3

3.2.3

POSIZIONAMENTO DELLIMBARCAZIONE........................................................ 4

3.2.4

SCHEMA DELLE CONNESSIONI......................................................................... 4

3.2.5

RILIEVO STRATIGRAFICO SUB-BOTTOM PROFILER ...................................... 6

3.2.6

RILIEVO STRATIGRAFICO SPARKER ................................................................ 6

3.2.7

CAMPIONAMENTI DEL FONDO .......................................................................... 7

3.2.8

MISURE CON SONDA MULTIPARAMETRICA CTD............................................ 7

3.2.9

ISPEZIONI VIDEO ................................................................................................ 7

3.3 PERSONALE...................................................................................................................... 8
3.4 STRUMENTI E MEZZI UTILIZZATI.................................................................................... 9

RISULTATI................................................................................................................1
4.1 INTRODUZIONE................................................................................................................. 2
4.2 GENERALITA.................................................................................................................... 2
4.3 ANALISI DELLE FACIES SISIMICHE ............................................................................. 4
4.3.1

DATI SISMICI SPARKER...................................................................................... 4

4.3.2

DATI SISMICI SUB-BOTTOM PROFILER ............................................................ 7

4.4 CONCLUSIONI ................................................................................................................... 9


4.5 ISPEZIONI VIDEO ............................................................................................................ 10

5
6

SPECIFICHE TECNICHE..........................................................................................1
ALLEGATI.................................................................................................................1
6.1 RISULTATI DELLE ANALISI ............................................................................................. 2
6.1.1

ANALISI CHIMICHE SUI CAMPIONI DI ACQUA MARINA................................... 2

6.1.2

ANALISI GRANULOMETRICHE E PROVE DI LABORATORIO........................... 3

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Indice Pag.1

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

1 INTRODUZIONE

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 1 di Sez. 1

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

1.1

PREMESSA E SCOPO DEL LAVORO

Il presente rapporto descrive le indagini ed i risultati ottenuti dai rilievi stratigrafici e dei
campionamenti e relative analisi commissionate da Effeventi S.r.l. alla Coastal Consulting &
Exploration s.r.l. e finalizzati alla caratterizzazione stratigrafica di unarea marina antistante il
territorio comunale di Termoli (CB).
I lavori in parola sono stati realizzati nel mese di Luglio 2005.

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 2 di Sez. 1

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

2 DESCRIZIONE DELLAREA DINTERVENTO

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 1 di Sez. 2

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

2.1

AREA DI LAVORO

I rilievi sono stati condotti in unarea a Nord-Est del porto di Termoli a posta a circa 5 Km
dalla costa per una dimensione di circa 5 Km X 10 Km. La profondit dellacqua compresa
fra i 15 ed i 20 metri circa.

Fig. 2.1: Area oggetto dei rilievi

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 2 di Sez. 2

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3 PIANIFICAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 1 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3.1

IMPOSTAZIONE E PIANIFICAZIONE DEL RILIEVO

3.1.1 GEODESIA
Il rilievo stato effettuato e restituito nei seguenti parametri geodetici:

Datum:

WGS 84

Proiezione:

UTM fuso 33 N

Meridiano Centrale:

150000

Falso Est:

500 000

Fattore di scala:

0.9996

3.1.2 PIANIFICAZIONE DEL RILIEVO


Sulla base delle specifiche ed al fine di investigare in maniera dettagliata larea di
indagine, sono state pianificate ed eseguite le seguenti attivit:

Rilievo stratigrafico: N. 26 linee parallele di 5000 m di lunghezza con direzione circa


perpendicolare alla line di costa, di cui 8 con sorgente Sparker e 18 con Sub-Bottom
profiler.

Campionamenti del fondo: 5 carotaggi a gravit con carotiere leggero tipo


Cullemberg.

Campionamenti di acqua marina: 2 campionamenti tramite bottiglia a rovesciamento


tipo Niskin.

Misure con sonda multiparametrica CTD: 2 misure di conducibilit e temperatura


lungo lintera colonna dacqua.

Ispezioni video: 2 tuffi con video camera a gravit

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 2 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3.2

MODALITA DI ESECUZIONE DEI RILIEVI

3.2.1 PRE-MOBILITAZIONE
Le operazioni di pre-mobilitazione sono state effettuate prima dellinizio del rilievo presso
gli uffici di Bari e sono qui di seguito riassunte:

Richiesta, presso gli Enti preposti, delle autorizzazioni necessarie allesecuzione dei
rilievi;

Preparazione della strumentazione, inclusi i Bench Test ed i controlli operativi necessari;

Interconnessione della strumentazione in modo da verificare la ricezione e la trasmissione


dei dati tra il sistema di posizionamento ed i vari sistemi di acquisizione;

Preparazione del progetto nel sistema di navigazione ed impostazione delle linee di


navigazione;

Meeting con tutto il personale coinvolto nel progetto per illustrare lo scopo del lavoro,
procedure e documenti contrattuali;

Imballaggio negli appositi contenitori di tutta la strumentazione da trasportare in area


lavori.

3.2.2 MOBILITAZIONE DEL MEZZO NAVALE


Qui di seguito sono riportate le principali attivit svolte durante la mobilitazione
dellimbarcazione e della strumentazione impiegata.

Trasporto in area lavori di tutta la strumentazione necessaria per il rilievo;

Trasferimento dellimbarcazione nel porto di Termoli

Installazione della strumentazione sullimbarcazione;

Test della strumentazione prima delle operazioni di acquisizione in area lavori.

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 3 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3.2.3 POSIZIONAMENTO DELLIMBARCAZIONE


Il posizionamento dellimbarcazione stato assicurato tramite GPS differenziale a 12
canali tipo SkySpot. Lo strumento, interfacciato al software di navigazione THALES PDS
2000 ha permesso la corretta navigazione in tempo reale sulle linee di navigazione
pianificate.
Le posizioni dei vari trasduttori sono state calcolate in tempo reale dal software di
navigazione Thales PDS 2000 in base alla loro posizione relativa rispetto allantenna del
GPS.

3.2.4 SCHEMA DELLE CONNESSIONI


La seguente figura mostra schematicamente le connessioni tra gli strumenti utilizzati
durante il rilievo stratigrafico.

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 4 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Northing, Easting, quota

Rapporto Finale

D - GPS
THALES Tipo SkySpot

Sistema Acquisizione
SPK

Uplink:Dati spk analogici

Sistema Acquisizione
BENTHOS SIP-150

Downlink: Alimentazione
Uplink:Dati sbp
analogici

Sistema di navigazione ed
acquisizione
THALES - PDS 2000

Coax Trig TTL 5V +

RS-232 - Fix,
Coord. (Est, Nord)

RS-232 - Fix, Fish+Ship Coord (Est, Nord)

100-1000 J power cable

Sparker shot box

Veicolo subacqueo
TTV 190

Array Idrofoni

Veicolo Subacqueo
Scintillatore

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 5 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3.2.5 RILIEVO STRATIGRAFICO SUB-BOTTOM PROFILER


Il rilievo stato realizzato con un Sub Bottom Profiler BENTHOS CHIRP-II con impulso di
tipo Chirp e frequenza 27 kHz, controllato dal software di acquisizione SwanPro di
Communication Technology.
Il sistema stato interfacciato con il software di navigazione che fornisce ad intervalli di
tempo pari ad 1 secondo il Fix e le coordinate riferite al trasduttore.
Il trasduttore stato montato sul lato sinistro dellimbarcazione e tenuto in prossimit della
superficie a circa 1 metro di profondit.
La velocit di lavoro con il Sub Bottom Profiler stata di circa 2 3 nodi, con un intervallo
di sparo (ping rate) pari a 0.250 secondi (4 Hz).

3.2.6 RILIEVO STRATIGRAFICO SPARKER


Il rilievo stato realizzato con uno Sparker GEO-RESOURCES Geo Spark 1000 FW. Lo
strumento costituito dalla sorgente (una struttura in acciaio fornita di galleggianti dove
trovano alloggiamento i pettini dello scintillatore) e dal ricevitore (serie di 8 idrofoni immersi
in olio). Sorgente e ricevitore vengono posti in acqua e trainati dallimbarcazione durante le
operazioni di rilievo e sono controllati da un sistema di acquisizione dati equipaggiato con il
software SwanPro di Communication Technology. Lenergia necessaria alla generazione
dellimpulso sismico viene fornita dalla shot box che viene connessa alla sorgente tramite
un cavo di potenza rinforzato in kevlar.
Sorgente e ricevitore una volta calati in acqua vengono trainati e tenuti a distanza fissa
luno dallaltro.
La velocit di lavoro stata di circa 2 3 nodi, con un intervallo di sparo (ping rate) pari a
0.5 secondi (2 Hz)

Elaborazione ed interpretazione dei dati stratigrafici


I dati acquisiti con il Sub Bottom Profiler e Sparker sono stati successivamente elaborati
con lausilio del software TEI suite v.2.8.0.6.
Le principali fasi di elaborazione sono qui di seguito riportate:

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 6 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Conversione dei file in formato SEGY


Processing delle linee sismiche in DelphSeismic
Georeferenziazione in DelphMap
Interpretazione delle linee sismiche con DelphMap e Seismic Gis.

3.2.7 CAMPIONAMENTI DEL FONDO


I campionamenti del fondo sono stati effettuati tramite carotiere leggero a gravit (tipo
Cullenberg). Il carotiere collegato ad un cavo in acciaio e controllato tramite un verricello
idraulico stato lasciato scendere in caduta libera sul fondo per ottenere la massima
penetrazione possibile. Dopo linfissione stato ritirato a bordo dove si provveduto alla
estrazione del liner in PVC contenete il campione di sedimento. Ogni liner stato sigillato e
contrassegnato con un codice univoco ed al termine delle operazioni di rilievo stato
consegnato al laboratorio per le necessarie analisi.

3.2.8 MISURE CON SONDA MULTIPARAMETRICA CTD


Per queste misura si utilizzata una sonda CTD SEABIRD SBE 25 plus dotata di sensori
per la misura di temperatura e conducibilit dellacqua. La sonda calata dallimbarcazione e
portata fino al fondo registra in tempo reale queste grandezze unitamente alla profondit
restituendo un profilo lungo la colonna dacqua.

3.2.9 ISPEZIONI VIDEO


Al termine delle attivit di rilievo geofisico e di campionamento sono stati eseguiti due
ispezioni video della superficie del fondo marino in due distinte zone dellarea di indagine. Si
utilizzato una telecamere ad alta definizione alloggiata in un supporto stagno calato
dallimbarcazione e tenuto in prossimit del fondo durante la navigazione. Tutte le immagini
sono state registrate su supporto magnetico VHS.

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 7 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3.3

PERSONALE
Project Manager

A Capruzzi

Personale a Bordo
Conduttore imbarcazione

G.Mastropasqua

Capo Missione/Operatore

S .Lippolis

Operatore campionamenti acqua

G. Strippoli

Elaborazione, interpretazione dati e restituzione

F. De Giosa

cartografica
Stesura Rapporto Finale

IDP: 81

D. Di Carne

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 8 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

3.4

STRUMENTI E MEZZI UTILIZZATI

Imbarcazione M/B Cristina di 30 metri di lunghezza

Sistema di posizionamento di tipo DGPS THALES tipo SkySpot

Sparker GEO-RESOURCE Geo Spark 1000 FW

Sonda multiparametrica SEABIRD SBE 25

Sub Bottom Profiler BENTHOS CAP 6600 Chirp II

Software di navigazione THALES PDS 2000

Software SwanPro di acquisizione dati Sub Bottom Profiler/Sparker

Software TEI Suite v.2.8.0.6 per lelaborazione ed interpretazione dei dati

Software ArcView GIS 8.3 per la restituzione cartografica

Software AutoCAD LT 2004Ita per la restituzione cartografica

IDP: 81

Data: Settembre 2005

Rev. 00

Pag. 9 di Sez. 3

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

4 RISULTATI

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 1 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

4.1

INTRODUZIONE

In questa sezione verranno descritti i risultati dei rilievi eseguiti con maggior dettaglio per il
rilievo stratigrafico. In particolare verranno descritti i corpi sedimentari riconosciuti e le facies
sismiche che li contraddistinguono (analisi del tipo di riflessioni registrate ed analisi delle
geometrie esterne ed interne dei corpi sedimentari riconosciuti). Al termine verr proposta una
interpretazione stratigrafica delle litologie che probabilmente costituiscono il sottofondo marino
in questarea.

4.2

GENERALITA

In tutti i profili sismici acquisiti si registrata una buona penetrazione del segnale acustico. In
dettaglio, nei dati Sub-bottom profiler le penetrazioni variano fra i 12 m circa (nelle zone
prossimali) fino a 15 m circa (nella zone distali); nei dati sismici Sparker le penetrazioni variano
fra i 20 m circa (nelle zone prossimali) fino a circa 40 m (nella zone distali).
Questa prima osservazione indica chiaramente che:
-

in tutta larea investigata il sottofondo marino costituito da una coltre di sedimenti sciolti di
granulometria compresa fra le sabbie, i limi e le argille (almeno fino alle massime
penetrazioni del segnale sparker. Fig. 4.2)

la coltre compresa fra il fondo marino attuale ed i primi 10 15 metri di spessore costituita
essenzialmente da sedimenti fini (limi e/o argille) come confermato dalle chiare penetrazioni
del segnale del Sub-bottom profiler e confermato dai campionamenti effettuati (fig.4.1).

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 2 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

fig.4.1: Esempio di penetrazione del segnale sub-bottom profiler (linea TC17)

fig.4.2: Esempio di penetrazione del segnale sparker (linea TS03)

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 3 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

4.3

ANALISI DELLE FACIES SISIMICHE

4.3.1 DATI SISMICI SPARKER


In generale, il segnale sismico sparker caratterizzato da riflessioni parallele leggermente
divergenti. I riflettori possiedono una buona continuit laterale ma con caratteristiche variabili
(da riflessioni forti a deboli). Questo induce a supporre la presenza di una serie sedimentaria
costituita da alternanze di sabbie e limi e/o argille organizzati in una stratificazione piano
parallela leggermente divergente verso il largo che indica un ispessimento della serie man
mano che ci si posta verso profondit maggiori. Queste considerazioni indicano una
deposizione dei sedimenti in ambienti a medio-bassa energia come ambienti di piattaforma
interna. In altre parole, lapporto sedimentario terrigeno avviene in ambienti di mare poco
profondo ma tranquillo senza particolari eventi di alta energia (effetto delle onde marine,
trasporti di massa, ecc.). Importante sottolineare che le inclinazioni misurate lungo riflettori
particolarmente evidenti indicano delle pendenze estremamente blande (comprese fra 0.2 e 0.5
gradi) generate essenzialmente da effetti di subsidenza bacinali.

Fig. 4.3 Particolare della linea TS03. Si noti la facies sismica nel segnale sparker.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 4 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

La buona continuit laterale delle riflessioni e la loro variabilit indicano altres delle
variazioni granulometriche lungo di questi con cambi talvolta repentini come meglio evidenziato
nei dati sub-bottom profiler ( 4.3.2).
Altre considerazioni possono essere fatte sulla qualit delle riflessioni (facies sismica s.s.).
Questa analisi ci porta ad una distinzione significativa dei corpi sedimentari presenti nella serie
investigata. In dettaglio, come evidenziato in fig. 4.4, le riflessioni nella seria pi superficiale
indicata come Unit A differiscono qualitativamente da quelle presenti nella seria indicata come
Unit B. Nella prima sono continue ma di ampiezza medio piccola, nella seconda sono
chiaramente continue di pi grande ampiezza. Questo indica un cambio nelle litologia
costituenti le due unit: la prima essenzialmente costituita da alternanze di argille e limi con
radi eventi sabbiosi pi presenti nella parte basse dellunit, la seconda probabilmente costituita
da alternanze tra limi e/o argille e sabbie. Questa differenziazione ancor pi evidente nei dati
sub-bottom come spiegato pi avanti. Tra le due unit non esiste una chiara superficie di
discontinuit (come una superficie erosiva gi esclusa precedentemente o una superficie di
dowlap o toplap, cio superfici di chiaro cambiamento di geometria della serie sedimentaria). La
differenza tra le due facies sismiche delle due unit evidente soprattutto nelle aree verso il
largo, mentre tende ad essere meno evidente nelle zone pi sotto costa dove lunit A
evidenzia spessori minori. In queste zone la frazione sabbiosa aumenta determinando una
maggiore similitudine fra le due unit.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 5 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Fig. 4.4 Particolare della linea TS11. Si noti la differenza di facies sismica fra lunit
A e lunit B

E stata invece individuata una superficie di discontinuit allinterno dellunit A: si tratta di


una superficie di onlap, come evidenziato in fig.4.5 (linea gialla). Le riflessioni al di sopra della
superficie terminano su di questa (frecce rosse) appoggiandosi su questa. Questo indica un
cambiamento nella velocit di sedimentazione ed una variazione nellambiente sedimentario. La
litologia invece sempre di tipo argilloso/limoso. Questo ha indotto lo scrivente a distinguere
lunit A in due sub-unit: A1 (superiore) e A2 (inferiore).

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 6 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Fig. 4.5 Particolare della linea TS03. La linea blu divide le unit A e B. La linea gialla
le sub-unit A1 e A2.

4.3.2 DATI SISMICI SUB-BOTTOM PROFILER


Come noto il segnale SBP permette di ottenere una risoluzione molto alta delle riflessioni
allinterno di una serie sedimentaria (per il suo contenuto in alte frequenza) ed una conseguente
scarsa penetrazione soprattutto nelle sabbie. Quindi, come gi accennato nel precedente
paragrafo, la natura sabbioso limosa dellunit B limita la penetrazione del segnale SBP in
questa confermando ulteriormente le considerazioni gi fatte nellanalisi dei dati sismici di
sorgente sparker.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 7 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Fig. 4.6 Particolare della linea TC17. Le unit A e B nei dati SBP

Come mostrato in fig. 4.6, lunit A appare molto trasparente al segnale sismico (sintomo di
sedimenti molto fini e poco compatti), mentre lunit B completamente sorda alla
penetrazione del segnale.
Questo conferma tutte le considerazioni gi espresse nei precedenti paragrafi a proposito
della natura litologica delle due unit.
Ultima considerazione va fatta sulla presenza di eventi sabbiosi allintermo dellunit A.
Come mostrato nella figura seguente, sono evidenti delle riflessioni molto forti allinterno della
suddetta unit sismica. Questi sono stati interpretati come eventi di sedimentazione sabbiosa
molto limitati (20 30 m di lunghezza) avvenuti lungo strati limosi. Da notare che questi eventi
tendono a diventare pi frequenti in profondit (avvicinandosi allunit B) e nelle aree pi
costiere avvalorando lipotesi di un passaggio graduale verso sedimentazione pi grossolana
alternata a quella pi fine prevalente nelle parti pi superficiali.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 8 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Fig. 4.6 Particolare della linea TC16B. Forti riflessioni allinterno dellunit A
interpretate come eventi di sedimentazione sabbiosa.
Data larea limitata della serie stratigrafica che si indagata, non possibile definire
esattamente il limite tra Unit A e B in alcune zone, n determinarne con certezza il tipo. Si
curamente le due unit si sono deposte in continuit luna sullaltra in ambienti molto simili
(lunit A in ambienti relativamente a pi bassa energia) E comunque mantenuta in questo
scritto tale distinzione soprattutto in termini pratici, al fine di definire al meglio la differenza
litologica presente nella serie sedimentaria investigata.

4.4

CONCLUSIONI

In base alle considerazioni appena esposte ed ai risultati delle analisi effettuate sui campioni,
anche se limitate alla parte pi superficiale della serie sedimentaria indagata (1.5 metri max) si
possono trarre alcune conclusioni:

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 9 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

le caratteristiche litologiche dellarea sono pressoch costanti in tutta larea


investigata

la litologia del fondo e del sottofondo caratterizzata da un primo spessore di


circa 10 metri (nelle aree pi vicine alla costa) fino a 15 m (nelle aree verso il
largo) di limi argillosi poco compatti al limite della liquidit nella parte
superiore e con radi e discontinui eventi sabbiosi di limitata entit (spessore
ed estensione areale - Unit A).

Al di sotto di questa serie si rinviene unalternanza di sabbie e limi di cui non


possibile stimare lo spessore totale ma sicuramente non inferiore ai 40 m
nelle aree pi al largo. Non possibile fare delle considerazioni sulla
consistenza di tali alternanze (Unit B).

4.5

ISPEZIONI VIDEO

Le registrazioni videomagnetiche dei tuffi effettuati con la telecamera a gravit hanno


confermato, almeno superficialmente, i dati sismici. Il fondo appare spoglio, sono assenti
particolari morfologie o biocenosi.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 10 di Sez. 4

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

5 SPECIFICHE TECNICHE

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 1 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Di seguito sono allegate le specifiche tecniche degli strumenti e mezzi utilizzati per
lesecuzione dei rilievi:

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 2 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

M/B PAQUALE E CRISTINA


PRINCIPAL CHARACTERISTICS
Name
Type
Year of costruction
Flag
Port of registry
Registration no
Class
Gross tonnage
Clean tonnage
Length
Width
Height
Pescaggio
Pescaggio massimo
Maximum speed
Least speed
Capacit Acqua
Capacit Combustibile
Equipaggio
Personale Tecnico

PASQUALE E CRISTINA
Motopesca
1996
Italian flag
Molfetta (BA)
ML/1351
Mediterranean Navigation
158,77 t
64,15 t
33,06 m
7.00 m
3,70 m
3,7 m
4,2 m
11 kn
2 kn
10 t
44 t
1 cabina da 4 ed 1 da 2
2 cabine da 4 3 cabina da 2

Spazi di lavoro
Survey Room
Processing Room

50 mq coperti e 50 mq scoperti

Winch
Gru
Frame

1 con 4 tamburi idraulico


1da 10 qli
1 fisso + estensione
CHARACTERISTICS OF THE MOTORS IT IS OF THE ELECTRIC SYSTEM

Motor
N. Register
Cylinders
Generating
Emergency light system

IDP: 58/71B

Mitsubishi I model: 4TSE-S12NMPTK Strength in Hp: KW 923,0 / 679,3


11117
12 Diams. Run: 160,00 turns: 1550
10 kVA 220 V e 380

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 3 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

DGPS THALES tipo SKYSPOT

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
11 - 36 volt DC (430mA @ 12 volt)
Amphenol 62GB-10-07PN
RS232, 9600,8,n,1
Messaggi GGA, VTG
Frequenza dati 1 Hz
RS232, 9600 8,n,1
Uscita RTCM
SC104 ver 2.0
RS232, 9600 8,n,1
Uscita Messaggi
Caratteri ASCII
Ashtech G-12L o equivalente
Ricevitore GPS
Frequenza aggiornamento Fino a 5 Hz
posizione
Frequenza aggiornamento 2 Hz
dati grezzi
Caratteristiche RF
1525-1559 MHz
Frequenza dingresso
TNC
Connettore antenna
Specifiche della connessione
RS232, 9600 8,n,1 (fixed)
OEM I/O
Stile dei messaggi NMEA-0183
Formato OEM
RS232, 9600 8,n,1
GPS I/O
Codifica proprietaria del messaggio NMEA
Formato di controllo GPS
Livelli CMOS TTL
Uscita 1pps
Amphenol 62GB-10-07SN
Connettore
Ingresso corrente continua
Connettore
Uscita NMEA

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 4 di Sez. 5

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

EFFEVENTI S.r.l.

Rapporto Finale

SBE 19PLUS ()

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Intervallo
di misura
0 9 S/m

Conducibilit

Accuratezza
0.0005 S/m

Stabilit
(per mese)

Risoluzione

0.0003 S/m

0.00005 S/m
(acque oceaniche; salinit 0.4 ppm)

0.0007 S/m
(acque ad elevata salinit; salinit
0.4 ppm)

0.0001 S/m
(acque dolci; salinit 0.1 ppm)

Temperatura (C)
Pressione

-5 to 35
0.005C
0 600 m 0.1%

0.0002C
0.004%

dellintervallo di dellintervallo
scala

Memoria
Orologio Real-Time
Alimentazione
esterna
Alimentazione
Batterie interne
Materiale
Profondit massima

0.0001C
0.002% dellintervallo di scala
di

scala

8 Mbyte
32.768 Hz TCXO con accuratezza di 1 min/anno
9-28 VDC
Campionamento: 65 mA, Pompa SBE 5M: 95 mA
9 D-cells (60 ore di funzionamento)
plastica
600 m

() Caratteristiche estratte dalle Specifiche Tecniche fornite dal Produttore

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 5 di Sez. 5

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

EFFEVENTI S.r.l.

Rapporto Finale

CAROTIERE A GRAVITA

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Lunghezza del tubo
Peso stamdard
Diametro
Pesi opzionali

1.5 m
150 Kg
55 mm
20 X 2 Kg

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 6 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Geo-spark 200 FW FRESH WATER multi-tip sparker system ()

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Geometria Elettrodi
Livello di energia
Lunghezza impulso primario
Frequenza
Profondit della sorgente

4 moduli di elettrodi, che comprendono:


2 moduli da 50 ghiere di piccolo diametro (0,45 mm) e 2 moduli da
50 ghiere di largo diametro (2.50 mm)
configurazione piana di 0.7 x 1.0 m
100 - 1000 J
circa 0.5 msec ()
800 - 2000 Hz ()
0.3 - 0.4 m variabile per mezzo di galleggianti regolabili ()

Cavo

ombelicale di 25 m, PVC intrecciato, con diametro di 45 mm

Struttura del cavo


Forza di strappo
Lunghezza

8 conduttori HV di 6 mm ed una manichetta per lacqua salata


2000 kg
25 m

Elettrodi

Note: () in funzione del livello di energia selezionato

() Caratteristiche estratte dalle Specifiche Tecniche fornite dal Produttore

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 7 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

SUB BOTTOM PROFILER - BENTHOS CHIRP II ()

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Frequenze operative:
Lunghezza impulso:
Frequenza di sparo (max):
Profondit massima:
Software di acquisizione:
Sistema Operativo:
Formato registrazione dati:

27 KHz e 1020 KHz simultanee con impulso di tipo CHIRP


5 50 msec (selezionabile)
8 Hz
600 m
SwanPro di Communication Technology
Windows NT
SEG-Y e XTF

() Caratteristiche estratte dalle Specifiche Tecniche fornite dal Produttore

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 8 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

THALES PDS2000
Il PDS2000 il nuovo software idrografico, sviluppato dalla divisione software della Thales
Geosolution BV, quale aggiornamento della vecchia versione PDS1000.
I programmatori addetti allo sviluppo della piattaforma software accoppiano conoscenze di information
tecnology a quelle specifiche del settore idrografico. Ne risulta, cos, un pacchetto di elevata versatilit e
praticit nella gestione dei dati e delle informazioni attinenti lidrografia.

Esso concepito unicamente in funzione delle specifiche richieste del mercato e consente, attraverso
una facile e immediata interfaccia grafica, un facile utilizzo del software.
Il programma assembla, in un unico pacchetto, le funzioni attinenti al ciclo di produzione dei rilievi
idrografici:

programmazione e progettazione del rilievo;

navigazione ed acquisizione dati;

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 9 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

filtraggio ed elaborazione dati;

calcolo dei volumi;

presentazione 3D e stampa dei dati;

interfaccia con altre piattaforme software.

Esso fruibile sia per lesecuzione di semplici rilievi con ecoscandaglio, fino alle pi complesse
applicazioni con multibeam o Rov che richiedono linterconnessione e la gestione di pi sensori.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 10 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

SWAN PROTM REAL TIME GEOPHYSICAL DATA ACQUISITION &


PROCESSING
E un software innovativo per lacquisizione in tempo reale di dati provenienti da sistemi di
acquisizione di immagini del fondo e sottofondo marino e di ecoscandagli muti beam. Registra e processa
in tempo reale attraverso un segnale a 16 bit/campione e combina le immagini con gli input della
navigazione per georeferenziare i dati in tempo reale.

Caratteristiche principali
Sistema operativo:

Windows Microsoft Windows 95, Windows 98 or Windows NT

Processing di immagine/segnale:

Bottom tracking automatico, manuale o basato sulla telemetria

Correzione di ground range e rimozione della colonna dacqua

Correzione di velocit

Time Varying Gain.

Impostazione fissa o variabile della scala del range sia numerica che grafica

Filtri spaziali

Possibilit di stampa simultanea su due stampanti

Acquisizione dati:

Formato dati Q-MIPS, XTF, SEG-Y

Salvataggio di qualsiasi numero di campioni per canale e per ping

Registrazione e campionamento dei dati via 16 bit/campione

Georeferenziazione:
Ogni pixel riceve una posizione geografica in accordo con la posizione della sorgente, lheading e la
copertura across track

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 11 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Controllo del display:

Controllo della copertura dei dati in tempo reale

Operazioni su doppio monitor

Risoluzione superiore a 3200 x 1200 pixel

Possibilit di definire i file di ouput

Analisi di immagine:

Misura della larghezza, lunghezza, e altezza di oggetti

Possibilit di ottenere la posizione geografica di oggetti con il cursore

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 12 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

TEI SUITE V. 2.8.0.6 ()


Triton Elics International ha sviluppato un pacchetto di software per il processing e
linterpretazione di dati sismici superficiali e di profili sub-bottom.
Il software SGISTM, composto da un modulo per il processing ed un modulo per
linterpretazione dei dati; integrato con il software DelphMapTM che consente la
georeferenziazione di profili sub-bottom, mosaici sidescan sonar e DTM. Il SGIS legge i dati
sismici in formato SEGY e produce un profilo raster che pu essere processato utilizzando filtri
passa banda, il controllo automatico del gain, la deconvoluzione e la migrazione.
Le linee di navigazione sono visualizzate in DelphMap insieme ad altre informazioni sul
fondale (mosici Side scan Sonar, DTM batimetrici). Un semplice click su ciascuna linea apre, in
una finestra di SGIS, il profilo sub-bottom associato da interpretare. I riflettori digitalizzati
possono essere esportati come files ASCII o utilizzati per generare superfici isocrone per un
dato riflettore o isopache tra riflettori.
In DelphMap si possono importare immagini raster come GeoTIFF, carte elettroniche di
navigazone C-MAP ed informazioni vettoriali in formato DXF, SHP e CLA. I contatti salvati
durante lacquisizione e lanalisi dei dati side scan sonar possono essere importati e visualizzati
sulle immagini raster come oggetti vettoriali (simboli). Loperatore pu disegnare direttamente
sullo schermo evidenziando le aree e gli oggetti che interessano. Linterpretazione effettuata
esportabile in formato DXF e le informazioni relative alla profondit e posizione associate al
profilo possono essere esportate in un file ASCII per le successive fasi di analisi e report.
Sempre in DelphMap, una serie di tools quali lindividuazione e misurazione automatizzata di
oggetti e la digitalizzazione automatizzata consentono di minimizzare i tempi relativi
allinterpretazione dei dati. Le informazioni create con ciascuno di questi tool sono registrate in
un database e possono essere esportate in file ASCII o rielaborate per modificare i risultati
ottenuti dallinterpretazione.

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 13 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

SOFTWARE CARIS ()
CARIS Marine (Computer Aided Resource Information System) un pacchetto composto da differenti
software che consentono di:

Processare grandi quantit di dati acquisiti con rilievi multibeam e tradurli in fogli di lavoro (in
accordo con lo standard IHO S-44) da utilizzare direttamente nelle carte nautiche

Processare immagini side scan e convertirle in immagini moisacate del fonda le marino

Produrre e gestire carte nautiche in accordo con le specifiche IHO INT1e INT2

Produrre carte raster in diversi formati.

Produrre e gestire mappe analitiche.

CARIS HIPS v.5.2 (Hydrographic Information Processing System)


CARIS HIPS un potente software che processa i dati batimetrici acquisiti durante campagne
idrografiche, rilievi di cavi e condotte, esplorazioni geofisiche.
Produce un database di dati filtrati acquisiti dagli ecoscandagli che vengono analizzati ed elaborati per
mezzo di strumenti interattivi e automatizzati che utilizzano sperimentati algoritmi. Le principali
caratteristiche del software includono la creazione di modelli digitali del terreno, linee di livello, selezione
ad opera dellutente dei dati acquisiti, digitalizzazione.

Prestazioni:

Compatibile con dati batimetrici acquisiti tramite sistemi sonar interferometrici

Variet di strumenti interattivi ed automatici per filtrare i dati

Sperimentati algoritmi per dare valore aggiunto allelaborazione dati

Integrato nel CARIS GIS per la gestione dei database e produzione S-57 o DIGEST

Utilizzabile con Windows NT

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 14 di Sez. 5

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

EFFEVENTI S.r.l.

Rapporto Finale

Filtraggio dei dati idrografici:

Editor di configurazione imbarcazione per offset e inclinazioni

Editor di navigazione con filtraggio interattivo ed automatico dei profili

Modulo Multibeam Patch Test per misurare la disposizione degli offset e le inclinazione dei
sensori.

Correzioni della velocit del suono utilizzando un algoritmo ray tracing

Correzioni di marea a zone dinfluenza

Editor per girobussola/moto ondoso/rollio/beccheggio con tracciati grafici e editing interattivo

Editor che consente di editare i dati acquisiti georeferenziati dalla sovrapposizione di linee
rilevate. Rappresenta con diverse colorazioni le superfici della deviazione standard per rilevare
errori dellandamento del fondo, rappresentazione di linee di livello e editor per la classificazione
statistica dei dati acquisiti

Strumenti per ridurre elevate quantit di dati

Spatial Editor:

Vista geografica delle linee di navigazione con sfondo vettoriale e raster

Sfondo raster che include GeoTIFF, TFW/TIFF, BSB, HCRF e CARIS IGA/TIFF

Finestre per leditor che permettono una vista 2D in pianta, posteriore e laterale della spazzata
multibeam e con vista geografica del profilo della copertura

Unampia variet di filtri di profondit basati su barriere di profondit che utilizzano le distanze e
pendenze della rotta di navigazione, angoli di spazzata, numero di beams e valori di qualit del
fabbricante

Editor Refraction che ripara gli errori causati da non corrette o incomplete correzioni della velocit
del suono

Gridding Wizard che utilizza uno schema pesato basato sulla grandezza dellimpronta del sonar
beam sul fondo

Presentazione e visualizzazione:

Produzione di fogli di lavoro

Rimozione dei dati influenzati da bassi fondali

Creazione di Modelli Digitali del Terreno e curve di livello

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 15 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Immagini raster di superfici DTM con colorazioni differenti per zone di profondit, possibilit di
definire il tipo di illuminazione ed il contrasto delle ombre

Vista 3D

Creazione di mappe interattive utilizzando i supporti cartografici IHO INT1 e INT2

Fondale BSB

Differenziazione della superficie: Soundings vs DTM or DTM vs DTM

Interpolazione 3D: grigliato di profondit media, profili, linee 3D, volumi

Possibilit di importare ed esportare formati TIFF, DXF, DGN, E00, DLG

CARIS Marine GIS (Marine Geographic Information System)


Un pacchetto di software multi-funzione che fornisce gli strumenti necessari per linput, la
manipolazione, trasformazione, visualizzazione, combinazione, analisi, creazione di modelli e output dei
dati.

Recupero veloce di informazioni di tipo geografico e testuale provenienti da differenti database,


basati su criteri di selezione come lorigine, la scala, larea, la profondit

Selezione automatica di subset che possono essere visualizzati sullo sfondo insieme al resto dei
dati

Possibilit di utilizzare comandi definibili, macro, e men per poter interagire con i file di dati

Selezione del dato acquisito e delle curve di livello

Codifica dei simboli e del colore in accordo con gli standard internazionali (IHO - INT 1)

Selezione dei font

Creazione di nuovi simboli e caratteristiche

Vasto numero di strumenti per la compilazione cartografica, come:


o

Spazi bianchi o vuoti per annotazioni e simboli

Possibilit di uniformare i bordi della carta con fogli vicini

Possibilit di copiare in unaltra posizione determinate caratteristiche

Posizionamento della stringa di testo in qualsiasi direzione o lungo una curva

Riempimento di aree definite con colori o modelli colorati, con o senza bordi; aree riempite
con livelli di colore in trasparenza o opachi

Creazione e utilizzo di blocchi di testo giustificati o di blocchi di testo variamente orientati

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 16 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Possibilit di posizionare pi di una carta su un unico foglio permettendo di inserire i dettagli


desiderati

Creare i limiti della carta, la graduazione, le griglie e le scale in accordo con le specifiche
IHO (IHO - INT2)

Procedure di controllo qualit

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 17 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

SOFTWARE ARCVIEW 8.X


ArcView 8.x disegnato con interfaccia Windows include l'ambiente di personalizzazione Visual Basic
for Application (VBA). E costituito da tre applicazioni integrate tra loro e basate sulla medesima
tecnologia software ad oggetti denominata ArcObjects: ArcMap, ArcCatalog e ArcToolbox che
consentono la visualizzazione, l'interrogazione, l'analisi, l'integrazione e la distribuzione di tutte le
tipologie di dati geografici.
ArcMap
ArcMap l'applicazione che permette all'utente di effettuare l'editing dei dati cartografici e le
operazioni di allestimento di cartografie.
ArcCatalog
ArcCatalog l'applicazione che permette all'utente di organizzare e gestire i dati GIS: include tools per
visualizzare i dati geografici e l'informazione descrittiva a loro associata, visualizzare e gestire i metadati
ArcToolbox
ArcToolbox l'applicazione che permette all'utente di utilizzare i tools di geoelaborazione che sono
resi disponibili o che l'utente si pu essere creato utilizzando Visual Basic for Application o altri ambienti
di sviluppo COM-compliant..

Estensioni
ArcView GIS un sistema modulare composto da differenti estensioni che consentono di aumentare
le capacit del software.
ArcView Spatial Analyst
ArcGIS Spatial Analyst un'estensione di ArcGIS che permette di creare, interrogare ed analizzare
dati raster e di eseguire analisi integrate tra dati raster e vettoriali. ArcGIS Spatial Analyst non solo pu
generare la rappresentazione della superficie che deriva da pi temi, ma pu derivare nuove informazioni
dalla sovrapposizione di pi tematismi.
Queste le principali funzionalit di Spatial Analyst:

conversione dati vettoriali (punti, linee, poligoni) a formato raster

creazione di buffer a celle basati sulla distanza o sulla prossimit da oggetti vettoriali o da altri
raster

generazione di mappature della densit a partire da dati vettoriali puntuali


IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 18 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

generazione di superfici continue a partire da punti vettoriali censiti

creazione di linee di contorno (es. isoipse), mappatura delle pendenze, della esposizione dei
versanti e delle ombreggiature

analisi di dati grid, con possibilit di generare calcoli di espressioni (algebriche o booleane) anche
complesse basati su dati a celle presi anche da pi livelli

analisi di prossimit e analisi zonale

riclassificazione dei dati raster

possibilit di utilizzare direttamente dati raster in formati standard, quali TIFF, BIL, SunRaster,
USGS DEM, SDTS, DTED, ed altri ancora.

Arcview 3D Analyst
L'estensione ArcGIS 3D Analyst permette all'utente di creare, analizzare e visualizzare dati di
superficie. Questo generico pacchetto per modellare la superficie ideale per utenti principianti ed
esperti, le sue funzionalit rispondono ai bisogni di coloro che eseguono analisi e visualizzazione della
superficie. Le funzionalit di ArcGIS 3D Analyst includono il supporto per dati TIN (Triangulated Irregular
Network), geometria vettoriale 3D e viste interattive prospettiche. E' possibile visualizzare una superficie
da pi punti di vista, interrogare la stessa, determinare cosa visibile da una specifica zona e creare
realistiche visualizzazioni tridimensionali, effettuando il "draping" di oggetti bidimensionali vettoriali e di
immagini (ortofoto, foto satellitari) sulla superficie.
Il cuore di ArcGIS 3D Analyst risiede nell'applicazione ArcScene, che si affianca ad ArcMap,
configurandosi come l'ambiente integrato di visualizzazione, analisi e generazione dei dati tridimensionali.
Principali funzionalit:

Generazione di modelli di superficie (grid, TIN) a partire da varie tipologie di dato (vettoriale,
ASCII)

Visualizzazione tridimensionale del modello, con funzionalit di pan, zoom, rotazione,


simulazione di volo, per effettuare suggestive visualizzazioni per presentazioni, cartografia,
pubblicazione sul Web

Possibilit di includere nel modello oggetti reali quali edifici, strade, fiumi

Possibilit di modellizzare superfici morfologiche, idrogeologiche, geologiche, di diffusione degli


inquinanti

Generazione di visualizzazioni 3D anche sfruttando dati vettoriali (sfruttando la z o un attributo)

Possibilit di normalizzazioni ed esagerazioni della superficie in fase di visualizzazione, senza


necessit di riscrivere il modello

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 19 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Capacit di effettuare il "draping" di oggetti bidimensionali vettoriali e di immagini sulla superficie,


e di visualizzarla a tre dimensioni

Calcolo di aree superficiali, volumi, mappature di pendenze, delle esposizioni dei versanti e delle
ombreggiature

Generazione di linee di contorno (ad esempio isoipse) come oggetti vettoriali bidimensionali e/o
tridimensionali

Possibilit di analisi di visibilit e calcolo di linee di visibilit, profili, e percorsi di minima pendenza

Possibilit di utilizzare per la visualizzazione, o nella generazione dei modelli 3D, varie tipologie
di dato GIS (dati CAD, shapefile, ArcInfo coverage, immagini)

Possibilit di interrogazione dei dati tridimensionali sulla base di attributi o mediante criteri
spaziali

Esportazione dei dati per la pubblicazione su WEB in formato VRML

ArcPress
L'estensione ArcGIS ArcPress un rasterizzatore di metafile grafici utilizzabile per migliorare
sensibilmente la stampa di cartografie contenenti un elevato numero di dati e/o per la stampa di mappe di
alta qualit. ArcGIS ArcPress allo stesso tempo efficiente e flessibile, permettendo la restituzione di
immagini di alta qualit Postscript anche su device di stampa che non supportano tale protocollo.
ArcPress incrementa drasticamente la qualit cromatica e la velocit della stampa. Elimina la necessit di
acquisire costose estensioni di memoria o schede PostScript per le stampanti, riducendo quindi i costi pur
mantenendo la qualit di stampa eccellente.
Una volta installata tale estensione, il file di stampa viene tradotto nel formato nativo della stampante
e quindi inviato in stampa, eliminando la fase di interpretazione, traduzione e immagazzinamento del file
di stampa nella stampante, consentendo cos una stampa rapida e di qualit.
Funzionalit principali:

Traduzione di metafile grafici nei linguaggi raster nativi dei pi comuni device di stampa

Aumento di velocit del processo di stampa

Abbattimento dei costi fissi di stampa (RAM aggiuntiva, schede PostScript)

Supporto VRF (Versatec Raster Format) sia a colori che monocromatico

Formati output bitmap pi comuni

TIFF (a colori, monocromatiche), PCX, BMP, BIP, BIL, BSQ, PNG, JPEG, PBM, PGM, PPM

Gestione di varie opzioni di stampa

Funzionalit di Tiling, Banners, Cropping, Scaling

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 20 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

Rasterizzazione di file gi esistenti

Supporto EPS - Encapsulated PostScript Level 1 e Level 2

IDP: 58/71B

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 21 di Sez. 5

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

6 ALLEGATI

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 1 di Sez. 6

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

EFFEVENTI S.r.l.

Rapporto Finale

6.1

RISULTATI DELLE ANALISI

6.1.1 ANALISI CHIMICHE SUI CAMPIONI DI ACQUA MARINA


La seguente tabella mostra i risultati delle analisi chimiche e biochimiche effettuate sui
campioni di acqua marina prelevati.
ID
campio
ne

N-NH3

P-PO4

N-NO2

N-NO3

Col.Totali

Col.fecali

Strep.fecali

Chla

Feop

9.

(g/l)

(g/l)

g/l

g/l

g/l

g/l

MPN/100ml

MPN/100ml MPN/100ml

W1

6.25

1640

0.9

1.65

12.7

6.5

W2

18.4

11.2

0.01

11.74

1.5

0.5

Qui di seguito si riportano le metodologie utilizzate per le analisi chimiche e biochimiche:


1. Azoto ammoniacale secondo Strickland e Parsons, 1972 (Quad. IRSA, 59, n.310.1, 1983).
2. Azoto nitroso secondo Strickland e Parsons, 1972 (Quad. IRSA, 59, n.315.1, 1983).
3. Azoto nitrico secondo Strickland e Parsons, 1972 (Quad. IRSA, 59, n.320.1, 1983).
4. Fosforo ortofosfato secondo Strickland e Parsons, 1972 (Quad. IRSA, 59, n.330.1, 1983).
8 e 9. Clorofilla a e feopigmenti Metodo spettrofluorimetrico secondo Yentsch e Menzel,
1963 e Holm-Hansen et al., 1965
5. Coliformi totali Metodo APAT IRSA CNR n.7010.
6. Coliformi fecali Metodo APAT IRSA CNR n.7020.
7. Streptococchi fecali ed enterococchi Metodo APAT / IRSA CNR n.7040.

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 2 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

6.1.2 ANALISI GRANULOMETRICHE E PROVE DI LABORATORIO


Nelle pagine seguenti copia dei certificati rilasciati dal laboratorio geotecnico che ha
eseguito la caratterizzazione e le prove sui campioni di sedimento prelevati.

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 3 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 4 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 5 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 6 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 7 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 8 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 9 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 10 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 11 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 12 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 13 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 14 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 15 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 16 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 17 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 18 di Sez. 6

EFFEVENTI S.r.l.

Caratterizzazione stratigrafica di un area


marina nel comune di Termoli (CB)

Rapporto Finale

IDP: 81

Data: Luglio 2005

Rev. 00

Pag. 19 di Sez. 6

REPORT
on
REVIEW OF GEOPHYSICAL SURVEY
and
DRIVEABILITY OF MONOPILES
for a
SOUTH ITALIAN WINDMILL SITE

Client:
Effeventi srl,
Via Caminadella 13,
20123 MILANO.
Italy

Prepared by:
GeoDrive Technology BV
P.O. Box 258,
1400 AG BUSSUM
The Netherlands
g.jonker@geodrive.nl
Report Nr.
GD-05025/1

Final Report

Date

Order Nr. Client

Written

Checked

04.10.2005

e-mail

GJ

GJ

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

1/30

CONTENTS

INTRODUCTION

GEOPHYSICAL SURVEY

2.1 FIELD SURVEY

2.2 INTERPRETATION OF FIELDWORK


2.3 GEOTECHNICAL SOIL PROFILE

4
4

DRIVEABILITY CALCULATIONS

3.1 IHCWAVE SIMULATION PROGRAMME

3.2 IHC HYDROHAMMER INFORMATION

3.3 RESULTS OF DRIVEABILTY CALCULATIONS


3.4 CONCLUSIONS OF DRIVEABILITY STUDY

6
6

Plates related to the Geophysical Work


Plates related to the Driveability Calculations

8-14
15-30

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

2/30

1.0 INTRODUCTION.
Effeventi srl, Milano, Italy, is studying the installation of an offshore windmill farm off the coast of South
Italy. The project plans for 45 wind turbines in the 3.6 MW-5.0 MW class, in a grid of 5x9 units. The nearest
distance to shore is 5 km, the maximum distance 8 km. The waterdepth at the location varies from 12 to
20m.
At the present stage only a geophysical and shallow seismic survey has been carried.
GeoDrive Technology BV, has been asked to review the available data in the following scope of work:
Review the geophysical data on quality aspects.
Make-up a set of possible soil profiles based on the above geophysical data.
Perform an initial driveability study for the monopiles planned as foundation for the wind turbines
masts and generators.

2.0 GEOPHYSICAL SURVEY.


2.1 Field Survey.
The site investigation consisted of a bathymetric and seismic survey.
In total 18 sub-bottom profiler (Chirp) lines and 8 Sparker lines have been surveyed covering an area of
approximately 6 x 9 km.
A navigation chart showing the seismic survey lines is given on page 8..
The results of some of the seismic lines are copied from the original report and are presented on pages 9 to
14.
In general, the following remarks and comments can be made to the investigation:
1. The equipment as used in this survey is industry state-of-the-art standard for present shallow
seismic surveys. This also is valid for the GPS positioning and the navigation software.
2. Only parts of the sparker seismic lines have been received (western part of the surveyed location);
These seismic lines are approximate 5700 m long, but only 3700 m is shown in the profiles.
3. The quality of these seismic records is good to excellent.

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

3/30

2.2 Interpretation of Field Data.


Based on the limited available data, especially geotechnical soil information from the shallow layers, is it
difficult to make up a good quality and reliable interpretation of the soil conditions at the site.
The only information available from one of the e-mails is that the top 10 m to 15 m consists of very soft
clays.
Seismic records:
From the available seismic Sparker records it appears that the soil conditions in the area are uniform. The
sediments at the top, indicated as Unit A1 and Unit A2, is parallel and slightly inclined. In this soft sediments
some pockets of highly reflective material (gas pockets or gravel) is present.
At the base of these soft sediments an erosion feature is observed. Underneath the soft sediments (Unit A) a
second geological unit, indicated as Unit B, is observed in the seismic records. These Unit B sediments are
well layered and also slightly dipping. From the acoustic signature these Unit B sediments can be interpreted
as alternating layers of clay/sand. Because of the presence of seismic multiples in the records not much can
be said about the thickness of this Unit B.
In some of the seismic records at about 75 msec (corresponding to approximately 25m below seabed) a weak
and irregular seismic reflector can be observed. This reflector should be studied in more detail using the
original Sparker and Chirp records.
Full interpretation of the seismic records, including the production of sediment thickness maps or depth to
reflector contour maps and soil profiles, can only be made using the original seismic data, a bathymetric
map, and soil information obtained from borehole data and/or Cone Penetration Tests.

2.3 Geotechnical Soil Profile.


Based on the above interpretation it is not possible to identify a unique layering of soil, both in soil type as in
soil strength.
For this reason 2 soil profiles have been made up to base the preliminary driveability study on.
Profile I consists of clay type soil only, Profile II consists of sand layers overlain by soft clays.

Profile I:
00 10 m very soft to soft clay.
10 25 m normally consolidated clay, starting at 10m with a firm consistency.
25 60 m Very stiff increasing to hard clay.

Profile II:
00 15 m very soft to soft clay.
15 25 m medium dense sand.
25 60 m dense increasing to very dense sands.
Both profiles are completely arbitrarily in terms of soil strength. the profiles have been selected just to get an
impression on the driveability of large monopiles.
The same applies for the selection of the sizing of the monopiles itself: 5000x70mm and 6000x65mm.
This is based on estimation of pile sizes used in the North and Irish Sea for similar projects and similar size
Wind Turbines of 3.6 MW capacity.
The largest piles driven till date is a 5100mm pile, however larger piles are in discussion in other projects.
The piles were assumed flush.
A second analysis is required when more soil data is available.

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

4/30

3.0 DRIVEABILITY ANALYSIS.

3.1 IHCWAVE Simulation Programme


The calculations are carried out with the IHCWAVE programme, a special version of the TNOWAVE
programme as issued by the Dutch Building and Construction Research Institute TNO.
The TNOWAVE and IHCWAVE programmes are based on the ideal solution of the numerical equation of
the process that describes the wave mechanics and is indicated as the method of characteristics.
The calculation period is sufficient long to enable the stress wave to travel a number of periods up and down
the pile until all effects are dampened out and a more or less stable situation is reached.
Actual calculations of the set of the pile toe are therefore used to calculate blowcounts. Many other
programmes use the calculated maximum displacement of the toe of the pile and deduct the elastic
deformation (the quake) to calculate blowcounts. The last method generally leads to more conservative
blowcounts.
Due to the driving process the soil is remoulded and reduces part of its strength. This phenomenon is called
soil fatigue during driving and is expected to be caused by effects of excess pore pressures build up,
creation of a smear film between the shaft and soil and a (temporary) reduction of the effective soil stresses
due to the induced vibrations of the hammer blows. All these effects result in a situation that the Resistance
to Driving (Ru or SRD) is lower than the static bearing capacity some time after driving.
The IHCWAVE programme includes several modes to account for the above fatigue effects. For continuous
drive operations the fatigue reduction is the highest and is used for Best Estimate calculations. For Upper
Bound conditions the fatigue factor is reduces and/or the soil resistance is increased by a certain percentage.
This depends on the type of soil and the soil layering.
Although the soils consists of clay type soil only in which end bearing resistance is low, it is still very
unlikely that a pile will plug under the dynamic and percussive loading conditions during pile driving.
Simulations of plugged pile conditions are unrealistic and contradictory to filed observations and have
therefore not been carried out for this project.

3.2 IHC Hydrohammer Information


IHC Hydrohammers are double acting, hydraulic driven impact hammers. They are hydraulically lifted and
accelerated downwards by a gas buffer above the main piston. By changing the air (or nitrogen) pressure the
maximum obtainable energy can be influenced.
The IHC Hydrohammers are rated at their net impact energy. (Rated energy = Net impact energy = 0.5m.v2).
The relation between energy from gravity and energy from acceleration is 50/50. Impact velocity is 6.3 m/s.
The Hydrohammers are designed to transfer the energy steel-to-steel, i.e. no cushioning material is required
between the ram and the anvil. This ensures a very high-energy transfer from the hammer to the pile.
As the rated energy is expressed as the kinetic energy at impact, and as the IHCWAVE programme
calculates automatically the acceleration losses of the anvil, an energy setting of 100% percent can be used
for Hydrohammers in wave equations calculations.
For more information on the operating principle of the Hydrohammers, reference is made to the IHC
brochures, the operating manual and the CD-Rom.
In this report the driveability study was limited to the IHC S-1200 Hydrohammer only.
When selecting the most suitable hammer for a particular project, the highest expected blowcount should not
exceed 75 to 100 bl/0.25m.

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

5/30

This criterion is based on:

The fact that the relation between the Resistance to Driving (SRD) and blowcount flattens out very
rapidly above about 70-100 bl/0.25m. A relatively small increase in resistance causes a relatively
large increase in blowcount. There should be some safety to overcome the additional resistance.
Driveability predictions are based on general assumptions on the dynamic behaviour of the soil.
Mostly standard, well accepted, values are taken for quake and damping. These values can not be
derived from laboratory or field tests, however it is recognized that they may vary from location to
location.

The above criterion is independent from the hammer manufacturers warranty, which is based on mechanical
fatigue damage to the hammer when driving at full energy for a prolonged period of time.

The most important operating data, as far as important for wave equation analyses for the IHC S-280
hammer is listed below:
Description

unit

Ram-weight
Anvil
Anvil
Impact Energy
Impact Velocity

(kg)
(kg)
(kg)
(kNm)
(m/s)

S-1200
60000
92000 for 5000 mm pile.
130000 for 6000 mm pile.
280
6.3

3.3 Results of Driveability


The IHCWAVE simulation programme can be run for three different driving conditions:
1. Continuous drive or very short interruptions in driving.
The soil-fatigue effects are the highest resulting in the lowest expected
blowcounts.
2. Upper Bound or Driving Resistance after a longer period of driving interruptions.
The soil-fatigue model is less pronounced and results in higher driving resistance.
3. Driving Resistance after full soil set-up, i.e. if driving is stopped for a long period.
It is expected that all piles will be driven to final penetration in one continuous pile driving operation. The
continuous drive mode will than provide the best average predicted values. The upper bound profile
includes a safety for short interruptions in driving and for soil conditions which give a slightly higher
resistance to driving than expected.
The results of the calculations are presented in the following graphs:
1.
2.
3.
4.

Expected Blowcount versus Penetration


Calculated total resistance to driving versus Penetration.
Expected driving time versus Penetration.
Listing of input and output data.

The above graphs are presented on pages 15 through 30 and are self explanatory. The table underneath the
graphs lists the most important input and output data for the last run (see penetration depth in table). This list
gives information on impact energy, transferred energy, driving stresses, calculated blowcount, driving
resistance this blowcount was calculated for, etc.
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

6/30

The Resistance to Driving graphs (SRD) has not been subdivided into shaft friction and endbearing. In claytype, non plugging piles, the endbearing resistance underneath the toe of the pile is very low and can nearly
be ignored. The listing underneath the graphs gives the subdivision for shaft friction and endbearing for the
final run at final penetration. The toe resistance is about 2% of the shaft resistance.

3.4 Conclusions of Driveability Calculations.


The selected piles can all be driven by an IHC S-1200 Hydrohammer to a penetration of 50m below
seabed at a blowcount less than 100 bl/0.25.
From the tables below the graphs the resistance to driving which can be overcome by the S-1200 hammer
can be found.

Trust that above and attached information meets the present requirements.

GeoDrive Technology BV,

Geert Jonker
Senior Geotechnical Engineer.

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

7/30

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

8/30

Northing, Easting, quota

This image shows the instruments used for seismic exploration

Sistema Acquisizione
SPK

RS-232 - Fix,
Coord. (Est, Nord)

Uplink:Dati spk analogici

Sistema Acquisizione
BENTHOS SIP-150

Downlink: Alimentazione
Uplink:Dati sbp
analogici

Sistema di navigazione ed
acquisizione
THALES - PDS 2000

Coax Trig TTL 5V +

RS-232 - Fix, Fish+Ship Coord (Est, Nord)

D - GPS
THALES Tipo SkySpot

100-1000 J power cable

Sparker shot box

Veicolo subacqueo
TTV 190

Array Idrofoni

Veicolo Subacqueo
Scintillatore

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

9/30

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

10/30

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

11/30

sub bottom profiler signal penetration example

sparker signal penetration example

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

12/30

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

13/30

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

14/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy

1200
1200

[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

6.6
9.1
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

38.

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
3452

[blows/min

Total driving time

86

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 91.34
Driving resistance shaft 69.04
Driving resistance toe
22.3

[MN]
[MN]
[MN]

Maximum stresses in pile


Compression stress
at level
Tension stress
at level

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

HAMMER

129.7
55.
-60.3
67.5

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

BEST ESTIMATE PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY

______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

15/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

BEST ESTIMATE PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

16/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
1021

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

4.
6.5
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

61.8

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
5207

[blows/min

Total driving time

130

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 119.16 [MN]
Driving resistance shaft 90.17 [MN]
Driving resistance toe
28.99 [MN]
Maximum stresses in pile
Compression stress
at level
Tension stress
at level

HAMMER

129.2
30.5
-53.3
12.

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

UPPER BOUND PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

17/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

20

40

60

80

100

120

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

20

40

60

80

100

120

140

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

UPPER BOUND PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

18/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
936

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

4.8
7.3
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

52.2

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
4439

[blows/min

Total driving time

111

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 108.04 [MN]
Driving resistance shaft 83.11 [MN]
Driving resistance toe
24.93 [MN]
Maximum stresses in pile
Compression stress
117.1 [MPa]
at level
55.
[m]
Tension stress
-51.9 [MPa]
at level
12.5
[m]

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

BEST ESTIMATE PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

19/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 110

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

20

40

60

80

100

120

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

BEST ESTIMATE PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

20/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
936

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

2.5
5.
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

99.9

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
7212

[blows/min

Total driving time

180

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 140.96 [MN]
Driving resistance shaft 108.55 [MN]
Driving resistance toe
32.41 [MN]
Maximum stresses in pile
Compression stress
at level
Tension stress
at level

HAMMER

116.9
30.5
-49.5
11.

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

UPPER BOUND PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

21/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

20

40

60

80

100 120 140 160

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

20

40 60 80 100 120 140 160 180 200

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

UPPER BOUND PREDICTION SAND PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

22/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
1021

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

6.
8.5
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

41.6

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
3663

[blows/min

Total driving time

92

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 71.45
Driving resistance shaft 68.1
Driving resistance toe
3.35

[MN]
[MN]
[MN]

Maximum stresses in pile


Compression stress
at level
Tension stress
at level

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

HAMMER

129.2
30.5
-47.8
67.5

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

BEST ESTIMATE PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

23/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

10

20

30

40

50

60

70

80

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

BEST ESTIMATE PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

24/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
1021

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

4.
6.5
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

62.3

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
4934

[blows/min

Total driving time

123

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 86.07
Driving resistance shaft 81.72
Driving resistance toe
4.35

[MN]
[MN]
[MN]

Maximum stresses in pile


Compression stress
at level
Tension stress
at level

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

HAMMER

129.2
30.5
-38.
35.

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

UPPER BOUND PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

25/30

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 5000x70mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

20

40

60

80

100

120

140

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 5000x70mm

UPPER BOUND PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

26/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
936

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

4.4
6.9
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

57.3

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
4710

[blows/min

Total driving time

118

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 85.72
Driving resistance shaft 81.98
Driving resistance toe
3.74

[MN]
[MN]
[MN]

Maximum stresses in pile


Compression stress
at level
Tension stress
at level

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

HAMMER

116.8
30.5
-39.
67.

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

BEST ESTIMATE PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

27/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

20

40

60

80

100

120

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

BEST ESTIMATE PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

28/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Blow count [bl/25cm]


0

10

20 30 40

50 60 70 80

90 100

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Blow count

Hammer type

S-1200

Rated Energy
Impact Energy
Transferred Energy

1200
1200
936

[kNm]
[kNm]
[kNm]

Calculated set pile toe


Maximum pile toe displ.
Penetration pile toe

2.6
5.1
50.00

[mm]
[mm]
[m]

Blow count

95.9

[bl/25cm]

Blow rate
Total number of blows

40
6667

[blows/min

Total driving time

167

[min]

Mobilised static resistance


Total driving resistance 103.24 [MN]
Driving resistance shaft 98.38 [MN]
Driving resistance toe
4.86
[MN]
Maximum stresses in pile
Compression stress
at level
Tension stress
at level

HAMMER

116.9
30.5
-33.5
35.5

[MPa]
[m]
[MPa]
[m]

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

UPPER BOUND PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

29/30

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Resistance [MN]


0

10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 110

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
SRD during driving

Effeventi srl - Monopile 6000x65mm - IHC S-1200

Driving Time [min]


0

20

40

60

80 100 120 140 160 180

Penetration [m]

0
10
20
30
40
50
Driving Time

HAMMER

IHC S-1200 // MONOPILE 6000x65mm

UPPER BOUND PREDICTION CLAY PROFILE


EFFEVENTI SRL OFFSHORE WINDMILL FARM SOUTH ITALY
______________________________________________________________________________________________________________________
GD-05025/1

Offshore Windmill Farm South Italy

30/30