Sei sulla pagina 1di 3

STRUTTURA DIDATTICA

SCUOLA DELLE SCIENZE UMANE E DEL PATRIMONIO CULTURALE

ANNO ACCADEMICO OFFERTA

2015/2016

ANNO ACCADEMICO EROGAZIONE

2015/2016

CORSO DI LAUREA

LETTERE

INSEGNAMENTO

ESTETICA

TIPO DI ATTIVITA'

AMBITO

50007-Storia, filosofia, psicologia, pedagogia, antropologia e geografia

CODICE INSEGNAMENTO

03089

SETTORI SCIENTIFICO DISCIPLINARI

M-FIL/04

DOCENTE RESPONSABILE

DI STEFANO
ELISABETTA

ORARIO DI RICEVIMENTO DEGLI


STUDENTI

DI STEFANO
ELISABETTA
Mercoled 09:00

CFU

12

NUMERO DI ORE RISERVATE ALLO


STUDIO PERSONALE

240

NUMERO DI ORE RISERVATE ALLA


DIDATTICA ASSISTITA

60

Professore Associato

12:00

PROPEDEUTICITA'
ANNO DI CORSO

SEDE

Vedi Calendario Lezioni

PERIODO DELLE LEZIONI

Periodo 1

TIPO DI VALUTAZIONE

Voto in trentesimi

MODALITA' DI FREQUENZA

Facoltativa

Edificio 12, piano 6

Univ. di PALERMO

DOCENTE: Prof.ssa ELISABETTA DI STEFANO


Lezioni; discussioni guidate in aula; lavori seminariali su testi in lingua originale
ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA
METODO DELLA VALUTAZIONE

Prova orale e presentazione di tesina (facoltativa)

CALENDARIO DELLE ATTIVITA'


DIDATTICHE

Vedi Calendario Lezioni

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE:


Durante il corso lo studente acquister padronanza delle questioni teoriche
relative all'evoluzione storica di alcune tra le principali categorie stetiche e del
loro ripensamento nella contemporaneit.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
Lo studente sar in grado di applicare le conoscenze apprese, elaborando una
prospettiva critica. Inoltre potr maturare una metodologia di lavoro che gli
fornir le basi per ulteriori approfondimenti nel futuro ciclo di studi (Magistrale).
AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
I discenti acquisteranno una pi consapevole e autonoma capacit critica
rispetto all'evoluzione storica delle categorie estetiche e delle prospettive
ermeneutiche contemporanee.
ABILITA' COMUNICATIVE:
I discenti saranno in grado di presentare e comunicare in modo efficace i
risultati del loro lavoro di studio e di ricerca, argomentando le loro posizioni ed
esprimendo, in modo chiaro, il loro pensiero alla luce delle teorie estetiche
apprese.
CAPACITA' DI APPRENDIMENTO:
Utilizzando le metodologie apprese, i discenti saranno in grado di mettere in atto
ulteriori processi di elaborazione e apprendimento: saranno capaci di orientarsi
tra le teorie estetiche contemporanee e comprendere le nuove tendenze inerenti
la produzione e la fruizione nel campo delle arti.
OBIETTIVI FORMATIVI

In linea con gli obiettivi formativi del Corso di Studi in Lettere lo studente
acquisir la conoscenza delle principali nozioni fondamentali della tradizione
estetologica occidentale, di alcuni nuclei teorici significativi dell'ambito storicoartistico, e d'importanti tematiche del dibattito contemporaneo. Inoltre sar
capace di inquadrare le nozioni fondamentali di storia dellestetica sulla base
anche dello studio pratico delle arti sia performative sia figurative. Infine sar in
grado di comunicare, in forma orale e scritta, sia in italiano, sia in una delle
lingue europee, informazioni relative al proprio ambito di studi, differenziando il
registro a seconda che la situazione comunicativa coinvolga interlocutori
specialisti o non specialisti.

TESTI CONSIGLIATI

W. Tatarkiewicz, Storia di sei idee, Palermo, Aesthetica, 2011


P. DAngelo, Tre modi (pi uno) di intendere lestetica, in Dopo lestetica, a cura
di L. Russo, Palermo, Centro Internazionale Studi di Estetica (pdf online)
E. Agudio, Designart, La poetica degli oggetti bastardi, Milano, Lupetti, 2013
Durante le lezioni si indicheranno dei testi in lingua straniera, tra cui:
Richard Shusterman, Somaesthetics: A Disciplinary Proposal, in The Journal of
Aesthetics and Art Criticism, Vol. 57, No. 3. (Summer, 1999), pp. 299-313. pdf
reperibile on line: http://www.staff.amu.edu.pl/~ewa/Somaesthetics.pdf
Gernot Bhme, On Beauty, in The Nordic Journal of Aesthetics No. 39 (2010),
pp. 2233 pdf reperibile on line: http://ojs.statsbiblioteket.dk/index.php/nja/article/
viewFile/3001/4595
Arnold Berleant, Aesthetic Sensibility, in Ambiances 2015, pdf reperibile on
line: http://ambiances.revues.org/526

Lezioni
ORE

ARGOMENTO

Presentazione del programma. Introduzione ai testi. Indicazioni bibliografiche e


metodologiche.

Metodologia della ricerca. La ricerca bibliografica e la schedatura dei testi. Le norme tipografiche per la stesura
di un elaborato scritto. Sitografia specializzata per il reperimento delle fonti.

Che cosa l'estetica: teoria del bello, teoria dell'aisthesis, filosofia dell'arte

Nuovi orizzonti dell'estetica nel dibattito tra analitici e continentali: John Dewey, Richard Shusterman

Lezioni
ORE

ARGOMENTO

Arte: storia di una categoria estetica. Dall'antichit al medioevo. La svolta nel Rinascimento. Il sistema delle
Belle Arti.

Bello: storia di una categoria estetica. La teoria del bello come proporzione; la teoria dualistica: armonia e
splendore; la teoria della convenienza.

La crisi della teoria del bello e l'emergere di nuove categorie estetiche: sublime, caratteristico, brutto.

Imitazione: storia di una categoria estetica

Esperienza estetica: storia di una categoria estetica

Creativit: storia di una categoria estetica

Il fenomeno dell' "Artificazione" e i nuovi orizzinti della creativit

Oggetto quotidiano e arte. Andy Warhol e la pop art. Arthur Danto e il concetto di Art World

La questione dell'aura. Walter Benjamin e la decadenza dell'aura nell'era della riproducibilit tecnica.
Fenomeni contemporanei di aurizzazione

L'aura degli oggetti quotidiani

Ibridazioni creative: arte verso design, design verso arte

Dall'aura all'atmosfera. Nuove categorie estetiche per la quotidianit