Sei sulla pagina 1di 17

1.

CALCOLO CARICHI TERMICI ESTIVI


Come gi fatto per il calcolo dei carichi termici invernali, prima di procedere alla valutazione delle
potenze termiche da fornire, occorre definire le condizioni di benessere termoigrometrico di
progetto che devono essere rispettate. Per questo sono state scelte le seguenti condizioni di progetto:
T i =26 C ;
=50 ;
Inoltre, a differenza del calcolo invernale, il calcolo delle dispersioni estive che stato effettuato
tiene conto della variabilit della temperatura durante larco del giorno, questo perch la differenza
di temperatura fra interno ed esterno nel corso della giornata molto variabile ( T da
5 C a +5 C ) e la risposta delle superfici opache e trasparenti diversa a seconda della
relativa inerzia. Per tale ragione stato effettuato un calcolo di tipo dinamico, valutando tutti i
parametri climatici (temperatura esterna, radiazione solare, umidit relativa e assoluta) per ogni ora
di un giorno di fine luglio, avendo scelto la giornata tipo che sollecita maggiormente limpianto.
Infine sono stati considerati e differenziati fra di loro il carico termico sensibile, dovuto alla sola
differenza di temperatura, e il carico termico latente, dovuto alla necessit di sottrarre allaria il
vapore presente.
Gettate le premesse per la corretta impostazione del problema delle dispersioni estive, la
metodologia usata per il calcolo stata quella ASHRAECarrier che suddivide i vari contributi
del carico termico estivo in:

Trasmissione di calore attraverso i superfici trasparenti (radiazione solare e trasmissione


attraverso gli infissi);
Trasmissione di calore attraverso le superfici opache (pareti e copertura);
Carico termico dovuto alle persone (componente latente e sensibile);
Carico termico dovuto alla ventilazione (componente latente e sensibile);
Carico termico dovuto allilluminazione;
Carico termico dovuto alle apparecchiature.

1.1 Contributo superfici vetrate

Sono stati estrapolati dalle tabelle Aermec i dati relativi alla radiazione solare massima mensile
attraverso un vetro semplice nei 4 punti cardinali. Nel caso in esame stato considerato il mese
di fine luglio a una latitudine di 42,5 , effettuando perci una media fra i valori presenti nella
tabella e convertendoli in [ W / m2 ] :

Figura 1:radiazione solare attraverso vetro (Aermec)

I valori della tabella sono per riferiti a determinate condizioni ambientali

assenza di foschia;
altitudine pari al livello del mare;
temperatura di rugiada dellaria esterna pari a 19.5 C

a livello del mare.

Perci sono stati considerati i seguenti fattori correttivi per far riferimento alla condizioni di
progetto:

FC R 1

Il primo fattore correttivo tiene conto del tipo di telaio della finestra, altitudine del luogo, foschia e
punto di rugiada. Nel caso in esame tutte le finestre che compongono ledificio presentano un telaio
in legno, e quindi si applica il relativo fattore correttivo:

FC R 1=1,17

FC R 2

Il secondo fattore correttivo tiene conto delle propriet di trasmissione del vetro. A tal proposito si
presa la tabella relativa a questo fattore riduttivo considerando vetro doppio con veneziana interna
scura.

Figura 2: fattore correttivo per il tipo di schermatura della finestra

FCR2 = 0,12

FC R 3

Lultimo fattore correttivo che viene considerato in realt un fattore che tiene conto dellaccumulo
di calore da parte delle superficie trasparenti a seconda della loro densit, della fascia oraria e
dellorientamento della finestra in questione.

Figura 3:fattore correttivo per l'esposizione della finestra

stata riportata la tabella che considera lesposizione nellintervallo orario giornaliero 917 per
ogni punto cardinale per una superficie vetrata di densit media. A differenza dei precedenti fattori
correttivi, il valore di questultimo varier in funzione dellorientazione della superficie vetrata. E
stata considerata una massa frontale della finestra di 490 kg/m^2

In conclusione, la trasmissione di calore attraverso i vetri stata calcolata tramite questa relazione
fornita dal metodo ASHRAECarrier :
Qtrasm , vetr o =( Rad . Sol . Mens )i ( . Vetrata )i FC R1 FC R 2 FC R3 .
i

Grazie a queste tabelle ci siamo calcolati i contributi della radiazione attraverso tutte le finestre
delle varie aule.

A titolo desempio si riporta linvolucro A 1802, soggiorno


RADIAZIONE MASSIMA MENSILE VETRO SEMPLICE [W/m2]
agosto

40

34

510

321

510

45

34

503

378

503

43

34

507

349

507

RADIAZIONE MASSIMA MENSILE VETRO SEMPLICE


ORA

NORD

EST

SUD

OVEST

6
7

0,81
0,84

0,34
0,44

0,44
0,37

0,6
0,42

0,86
0,89

0,54
0,39
FINESTRA
NORD
0,58
0,43

0,44

9
10

0,91

FINESTRE
SUD

q1 [W/m2]

0,39

0,57
FCR1
0,51
1,17
0,44
1,17
0,39
0,34 1,17

0,5
FCR2
0,57
0,12
0,64
0,12
0,68
0,70,12

0,34
FCR3
0,31
0,81
0,29
0,84
0,28
0,86
0,33

0,31 1,17
0,28 1,17

0,12
0,68
0,12
0,63

0,89
0,43
0,91
0,51

4,21358574

0,24 1,17

0,12
0,53

0,93
0,57

4,40296038

FCR1

FCR2

FCR3

1,17

0,12

0,44

1,17

0,12

0,37

1,17

0,12

0,39

1,17

0,12

0,43

1,17

0,12

0,5

1,17

0,12

0,57

1,17

0,12

0,64

31,39700928

1,17

0,12

0,93

4,40296038

1,17

0,12

0,68

33,35932236

1,17

0,12

0,94

4,45030404

1,17

0,12

0,7

34,3404789

1,17

0,12

0,94

4,45030404

1,17

0,12

0,68

33,35932236

1,17

0,12

0,95

4,4976477

1,17

0,12

0,63

30,90643101

1,17

0,12

0,95

4,4976477

1,17

0,12

0,53

26,00064831

1,17

0,12

0,95

4,4976477

11
21,58544388
12
18,15139599
13
19,13255253
14

0,93
0,93
0,94
0,94

21,09486561 0,95
15
1624,5289135 0,95
27,96296139 0,95
17

FINESTRA EST

q2 [W/m2]
3,83483646
3,97686744
4,07155476
4,30827306

FINESTRA OVEST

FCR1

FCR2

FCR3

q3 [W/m2]

FCR1

FCR2

FCR3

q4 [W/m2]

1,17

0,12

0,34

24,20077296

1,17

0,12

0,6

42,7072464

1,17

0,12

0,44

31,31864736

1,17

0,12

0,52

37,01294688

1,17

0,12

0,54

38,43652176

1,17

0,12

0,44

31,31864736

1,17

0,12

0,58

41,28367152

1,17

0,12

0,39

27,75971016

1,17

0,12

0,57

40,57188408

1,17

0,12

0,34

24,20077296

1,17

0,12

0,51

36,30115944

1,17

0,12

0,31

22,06541064

1,17

0,12

0,44

31,31864736

1,17

0,12

0,29

20,64183576

1,17

0,12

0,39

27,75971016

1,17

0,12

0,28

19,93004832

1,17

0,12

0,34

24,20077296

1,17

0,12

0,33

23,48898552

1,17

0,12

0,31

22,06541064

1,17

0,12

0,43

30,60685992

1,17

0,12

0,28

19,93004832

1,17

0,12

0,51

36,30115944

1,17

0,12

0,24

17,08289856

1,17

0,12

0,57

40,57188408

Siamo quindi passati al calcolo della trasmissione attraverso gli infissi tramite la formula:
2

Q=U T [W /m ]

Sono stati necessari quindi la determinazione della differenza di temperatura oraria tra interno ed
esterno (T) e la trasmittanza degli infissi(U).

T int

26

ORA

T est

U [W/m2K]

q1 [W/m2]

19,44

3,4

-22,304

20,04

3,4

-20,264

21,12

3,4

-16,592

22,68

3,4

-11,288

10

24,48

3,4

-5,168

11

26,52

3,4

1,768

12

28,44

3,4

8,296

13

29,88

3,4

13,192

14

30,84

3,4

16,456

15

31,2

3,4

17,68

16

30,84

3,4

16,456

17

30

3,4

13,6

FINESTRE SUD
U

FINESTRE NORD

1,717

ORA

DELTA T

U [W/m2K]

-6,56

-5,96

1,717

q1 [W/m2]

ORA

DELTA T

U [W/m2K]

1,717

-11,26352

-6,56

1,717

-11,26352

1,717

-10,23332

-5,96

1,717

-10,23332

-4,88

1,717

-8,37896

-4,88

1,717

-8,37896

-3,32

1,717

-5,70044

-3,32

1,717

-5,70044

10

-1,52

1,717

-2,60984

10

-1,52

1,717

-2,60984

11

0,52

1,717

0,89284

11

0,52

1,717

0,89284

12

2,44

1,717

4,18948

12

2,44

1,717

4,18948

13

3,88

1,717

6,66196

13

3,88

1,717

6,66196

14

4,84

1,717

8,31028

14

4,84

1,717

8,31028

15

5,2

1,717

8,9284

15

5,2

1,717

8,9284

16

4,84

1,717

8,31028

16

4,84

1,717

8,31028

17

1,717

6,868

17

1,717

6,868

FINESTRE est
U

q2 [W/m2]

FINESTRE ovest

2,4

2,4

ORA

DELTA T

U [W/m2K]

q3 [W/m2]

ORA

DELTA T

U [W/m2K]

q4 [W/m2]

-6,56

2,4

-15,744

6,56

2,4

-46,656

-5,96

2,4

-14,304

5,96

2,4

-48,096

-4,88

2,4

-11,712

4,88

2,4

-50,688

-3,32

2,4

-7,968

3,32

2,4

-54,432

10

-1,52

2,4

-3,648

10

1,52

2,4

-58,752

11

0,52

2,4

1,248

11

-0,52

2,4

-63,648

12

2,44

2,4

5,856

12

-2,44

2,4

-68,256

13

3,88

2,4

9,312

13

-3,88

2,4

-71,712

14

4,84

2,4

11,616

14

-4,84

2,4

-74,016

15

5,2

2,4

12,48

15

-5,2

2,4

-74,88

16

4,84

2,4

11,616

16

-4,84

2,4

-74,016

17

2,4

9,6

17

-4

2,4

-72

Contributo pareti opache


Successivamente si passati ad analizzare le rientrate di calore attraverso le superfici opache
influenzate in particolare da due effetti congiunti:
Differenza di temperatura tra esterno e interno;
Contributo della radiazione solare responsabile dell'amplificazione dello scambio termico.
La formula per il calcolo si modifica quindi con una differenza di temperatura equivalente
ricavabile dalla tabella seguente (considerando una massa frontale del muro di 300 kg/m^2):

Figura 4:intervallo di temperature per muri in base all'esposizione

Tali valori fanno riferimento a una temperatura dellaria esterna di 34 C e una della
aria interna di 26 C, con un escursione giornaliera di 11 C relativamente al mese di
Luglio.

In condizioni diverse da quelle citate occorrer apportare le seguenti correzioni:


Con riferimento ad unescursione di 11 C ma con Ta.e./a.a. C, il Tequiv dovr
essere cos corretto:
Tequiv. eff. = Tequiv. tab. + [( Ta.e. Ta.a.) (34 26)]
Coeff. Corr. = [( Ta.e. Ta.a.) (34 26)]
(1)
dove
Ta.a. la temperatura dellaria ambiente;
Ta.e. la temperatura dellaria esterna;
Inoltre, per ogni grado in meno rispetto agli 11C di escursione termica giornaliera,
bisogner sommare 0.5 C al valore ricavato dalla (1) per avere valore correttivo
complessivo; per ogni grado in pi rispetto agli 11C di escursione termica giornaliera, occorrer
sottrarre 0.5 C al valore ricavato dalla (1) per avere valore correttivo complessivo.
Invece la temperatura di vani interni non raffrescati stata considerata pari a quella esterna
diminuita di tre gradi(sempre apportando le correzioni menzionate precedentemente). Si riportano le
differenze di temperatura da usare nel calcolo del carico termico, gi corrette.
escursione
Taa
Tae

5,5
31,2
26

ORA
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19

PARETI CORRETTO
NORD
EST
-2,55
-0,35
-1,95
11,25
-1,45
16,35
-0,85
16,85
-0,35
16,85
1,25
10,15
2,95
7,35
4,15
6,85
5,25
6,35
5,75
6,85
6,35
7,35
6,35
6,85

SUD
-2,55
-1,95
-1,45
3,55
6,35
10,75
13,05
13,55
14,05
12,45
10,75
10,75

OVEST
-0,35
-0,35
-0,35
0,75
1,85
3,55
5,25
10,15
14,05
18,55
21,85
22,45

Sono state calcolate le dispersioni per metro quadro delle singole pareti moltiplicando la
trasmittanza della parete per il T trovato. Si fa notare che la trasmittanza stata aumentata di un
opportuno fattore correttivo che tiene conto dei ponti termici(50% in pi). Si riportano i risultati
ottenuti.
PARETE EST
U
0,254

OR
A
8
9
10
11
12
13
14
15
16

[W/m2]
0,0889
2,8575
4,1529
4,2799
4,2799
2,5781
1,8669
1,7399
1,6129

PARETE
NORD
U
0,254

[W/m2]

ORA

ORA

8 -0,635
9 -0,4826
10 -0,3556
11 0,9144
12 1,6256
13 2,7432
14 3,3274
15 3,4544
16 3,5814

8
9
10
11
12
13
14
15
16

PARETE SUD
U
0,254

OR
A

[W/m2]
-0,6477
-0,4953
-0,3683
-0,2159
-0,0889
0,3175
0,7493
1,0541
1,3335

PARETE
OVEST
0,254

8
9
10
11
12
13
14
15
16

[W/m2]
-0,0889
-0,0889
-0,0889
0,1905
0,4699
0,9017
1,3335
2,5781
3,5687

PORTA
0,63

OR
A
8
9
10
11
12
13
14
15
16

[W/m2
]
-0,189
-0,189
-0,189
0,504
1,197
2,268
3,339
6,426
8,883

17
18
19

1,7399
1,8669
1,7399

17
18
19

3,175
2,7432
2,7432

17
18
19

1,4605
1,6129
1,6129

17
18
19

4,7117
5,5499
5,7023

17 11,718
18 13,797
19 14,175

Carichi interni
Un contributo non trascurabile per la definizione del carico termico totale dellimpianto di
raffreddamento rappresentato dai contributi di calore sensibile e latente, generato allinterno
dellambiente, da parte di:
Persone;
Illuminazione;
Apparecchiature/macchine presenti in ambiente.
Per quanto riguarda le persone si sono ricavati i dati di calore latente e sensibile emessi in base alla
temperatura a bulbo secco(26C) e allattivit svolta, prevalentemente seduto e a riposo.

Figura 5: carico latente e sensibile per persona

Si riportano a titolo esemplificativo i risultati ottenuti per linvolucro A1802 considerando un


massimo di 8 persone
W/persona

PERSONE

persone

TOTALE [W]

SENSIBLE

63,95277778

511,6222222

LATENTE

40,69722222

325,5777778

Un valore abbastanza utilizzato per la stima dei carichi dovuti allilluminazione


12 W/m2.
ILLUMINAZIONE

W/m2
SENSIBILE

m2
12

25,16

TOTALE [W]
301,92

Alla definizione del carico termico totale contribuiscono altre sorgenti come macchine
fotocopiatrici, computer, stampanti ecc. , per i quali si pu considerare mediamente un valore di 20
20 W/m2.

APPARECCHIATURE

W/m2
STMAPANTI-PC-MONITOR

m2
20

25,16

TOTALE [W]
503,2

Infiltrazioni daria
In questo paragrafo vengono mostrate come sono
allimmissione di aria presa alle condizioni esterne

stati calcolati i carichi termici dovuti

Contributo sensibile
Per il contributo sensibile la formula utilizzata stata: Q= Cp V T

la densit dellaria a 25C(1,23kg/m^3)


Cp il calore specifico dellaria(1008 J/kg K)
V la portata daria di rinnovo dovuta a ragioni ingienico-sanitarie come calcolata per il
caso invernale(0,0085

, dove:

m3
a persona nel caso del soggiorno A1802 come da norma UNI
s

10339)*
T la differenza di temperatura tra interno ed esterno

* La norma suggerisce a seconda della destinazione duso un valore di una Q op. Tale valore deve
essere diviso per 10-3 e successivamente moltiplicato per il numero di persone presenti
nellinvolucro.

Sempre a titolo desempio si riporta il calcolo sviluppato sulla medesima stanza:

VENTILAZION
E SENSIBLE

rho
[kg/m3]

V
[m3/sec]

ORA

T EST

T INT

delta T

Csens [J/kgK]

19,44

26

-6,56

1008

1,23

0,085

20,04

26

-5,96

1008

1,23

0,085

21,12

26

-4,88

1008

1,23

0,085

22,68

26

-3,32

1008

1,23

0,085

10
11
12
13
14
15
16
17

24,48
26,52
28,44
29,88
30,84
31,2
30,84
30

26
26
26
26
26
26
26
26

-1,52
0,52
2,44
3,88
4,84
5,2
4,84
4

1008
1008
1008
1008
1008
1008
1008
1008

1,23
1,23
1,23
1,23
1,23
1,23
1,23
1,23

0,085
0,085
0,085
0,085
0,085
0,085
0,085
0,085

W
691,334784
628,102944
514,285632
349,882848
160,187328
54,800928
257,142816
408,899232
510,070176
548,00928
510,070176
421,5456

Contributo latente
La formula utilizzata per il contributo latente stata Q= r V x

, dove:

r il calore latente di vaporizzazione dellacqua(2500 J/g)


x la differenza di umidit assoluta tra interno ed esterno, entrambe sono state calcolate
dal diagramma psicrometrico. La temperatura e lumidit relativa allinterno vengono
considerate costanti T=26C e U.R.=50 %(x = 10,8 g vap/kg a.s.); lumidit relativa esterna
invece fissata al 75% e le temperature sono variabili a seconda delle ore della giornata.

A titolo desempio si riporta il calcolo della stessa stanza A1802:


VENTILAZIO
NE LATENTE OR
A
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

T
EST
19,4
4
20,0
4
21,1
2
22,6
8
24,4
8
26,5
2
28,4
4
29,8
8
30,8
4
31,2

UR
est

Xest
[g/kg]

Tin Uri
t nt

Xint
[g/kg]

calore latente
[J/g]

rho
[kg/m3]

V
[m3/sec]

75

10,5

26

50

10,8

2500

1,23

0,085 -78,4125

75

11

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

75

11,5

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

52,275
182,962
5

75

12

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

313,65

75

14

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

836,4

75

16

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

1359,15

75

18

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

1881,9

75

20

26

50

10,8

2500

1,23

0,085

75
75

21
21,5

26
26

50
50

10,8
10,8

2500
2500

1,23
1,23

0,085
0,085

2404,65
2666,02
5
2796,71
25

16
17

30,8
4
30

75
75

21
20

26
26

50
50

10,8
10,8

2500
2500

1,23
1,23

0,085
0,085

2666,02
5
2404,65

1.1.1.4 Considerazioni finali


A questo punto tutti i contributi elencati fino ad ora sono stati sommati ora per ora e per ogni
singola stanza. Successivamente sono stati confrontati i valori, da ci ne segue un picco di richiesta
energetica alle ore 15. Si riporta la tabella riepilogativa sempre per la stessa stanza a sud-ovest.

TOT
ALE

RADI
AZIO
NE
SOLA
RE
ATTR
AVER
SO IL
VETR
O sud
[W]

RADI
AZIO
NE
SOLA
RE
ATTR
AVER
SO IL
VETR
O
ovest
[W]

TRAS
MISSI
ONE
DI
CALO
RE
ATTR
AVER
SO I
VETRI
[W]

130, 16,3
85,2
6351 9958
4231
064 262
936
109, 14,2
77,4
8522 1297
4576
485
16
576
115, 12,0
63,4
7902 2636
1196
079 059
928
127, 10,6
43,1
6661 5972
4092
267
87
992

TRAS
MISSI
ONE
DI
CALO
RE
ATTR
AVER
SO I
VETRI
[W]

PERS
ONE
LATE
NTE
[W]

51,3
216

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

52,9
056

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

55,7
568
59,8
752

TASMI
SSIO
NE
ATTR
AVER
SO
PARE
TI
ovest
[W]

TRAS
MISSI
ONE
TTRA
VERS
O
TETT
O
INDU
STRIA
LE [W]

APPA
RECC
HIATU
RE
SENSI
BILE +
ILLUM
INAZI
ONE
[W]

TASMI
SSIO
NE
ATTR
AVER
SO
PARE
TI sud
[W]

1,66
2,79
2785
8445
6
2,12 1,66
6818 2785
2
6

TASMI
SSIO
NE
ATTR
AVER
SO
PARE
TI 3
[W]

TASMI
SSIO
NE
ATTR
AVER
SO
PARE
TI 4
[W]

PERS
ONE
SENSI
BILE
[W]

VENTI
LAZIO
NE
SENSI
BILE
[W]

VENTI
LAZIO
NE
LATE
NTE
[W]

TOT
ALE
[W}

883,
691,
78,4 0434
3347
125
856
84
1060
628, 52,2
,205
1029 75
91
44
1315
514, 182,
,183
2856 9625
437
32
1637
349, 313,
,607
8828 65
274
48

10

148, 9,29
19,7
4489 3096
5126
845 817
912

64,6
272

1,56 1,66
7129 2785
2
6

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

160,
1873
28

11

169, 8,47 6,75


2318 3117 7013
423 686
12

70,0
128

4,02
3,56
9760
3112
8

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

54,8
3178
1359
0092
,312
,15
8
974

12

190, 7,92 31,7


0147 6464 0598
002 932 464

75,0
816

7,16 8,78
4019 9009
2
6

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

257,
3951
1881
1428
,881
,9
16
395

13

201, 7,65 50,4


8906 3138 1771
189 555 328

78,8
832

12,0 16,8
8928 6539
24
68

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

408,
4665
2404
8992
,902
,65
32
182

14

207, 9,01 62,8


8285 9770 9219
783
44
904

81,4
176

14,6 24,9
6385 4178
18
4

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

510,
5056
2666
0701
,343
,025
76
76

15

201, 11,7 67,5


8906 5303 7013
189 421
12

82,3
68

15,2 48,2
2354 2078
08
24

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

548, 2796 5249


0092 ,712 ,331
8
5
888

16

187, 13,9 62,8


0457 3964 9219
205 522 904

81,4
176

15,7 66,7
8322 4896
98
48

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

510,
5083
2666
0701
,407
,025
76
335

17

157, 15,5 51,9


13,9 88,1
3559 7960 7702 -79,2 9222 2763
236 349
4
5
68

511, 325,
6222 5777
222 778

805,
12

421, 2404
5456 ,65

Supe
rficie
[m2]

6,052

0,384

7,568

1,1

4,407

836,
4

2388
,666
369

4716
,348
013

18,70
4

Fatte tali considerazioni, stata tracciata una tabella riassuntiva per lintero livello che mostra le
dispersioni estive di ogni singolo involucro.
NUM.

A
1801
A
1802
A
1803
A
1805
A
1809

TOTALE

1315,463
5249,332
2248,977
4409,404
2295,844

A
1810
A
1811
A
1813
A
1816
A
1818
A
1825
A
1826
A
1827
A
1828
A
1829
A
1831
A
1832
A
1833
A
1834
A
1840
A
1842
A
1845
A
1847
A
1850

1562,091
2260,298
4409,535
2267,817
2234,776
472,543
7768,562
1903,981
1523,651
1846,963
1459,758
3510,048
2416,268
2074,287
4058,663
4062,503
2081,007
2114,528
3297,142

62328,44