Sei sulla pagina 1di 1

Lo stereotipo della bellezza femminile spesso legato a forme esili, vitini da vespa, visi perfetti.

Proprio come le modelle che, splendide e magrissime, solcano le passerelle delle svariate fashion week
ondeggiando su tacchi vertiginosi con piglio deciso. Ma quali sono i sentimenti e le emozioni delle
donne comuni di fronte a questi "schemi" di bellezza? Invidia, ammirazione e (forse) uno spontaneo
ed irrazionale desiderio di emulazione. Questa quella che gli esperti definiscono ansia da taglia
40, un inappagato desiderio di inseguire modelli (a volte) irraggiungibili, spesso accompagnato da
profonde delusioni.
Quando nell'immaginario femminile il look perfetto corrisponde ad un corpo perfetto accade che la
taglia 40 diventi un chiodo fisso. La maggior parte delle donne italiane, in realt, hanno splendide
forme mediterranee, decisamente diverse da quelle delle modelle provenienti (soprattutto) dell'Est
Europa ma, non per questo, meno sensuali. Anzi.
Per stare bene bisogna iniziare a lavorare su se stessi, corpo e mente devono trovare un proprio
equilibrio. In una societ come quella odierna, molto legata allimmagine e sempre pi priva dei punti
di riferimento tradizionali spiega Michele Cucchi, psichiatra, Direttore Sanitario del Centro
Medico Santagostino di Milano ed autore del libro Vincere lansia con lintelligenza emotiva -, ci
sono tante condizioni di disagio legate al problema dellimmagine corporea e dellapparenza estetica,
che coinvolge anche labbigliamento e i diktat imposti dalla moda. Queste fragilit caratterizzano
alcuni soggetti colpiti dalla mancanza di autostima e dallincapacit di accettarsi per come sono.
Come scegliere, dunque, il guardaroba perfetto? Ricalcare unaspettativa, assolutamente avulsa dalle
caratteristiche delle singole persone ma basata sulle richieste della societ, non aumenta lautostima,
ma rende ancora pi fragili. Daltra parte non dobbiamo nemmeno demonizzare il nostro desiderio di
apparire, di piacere agli altri oltre che a noi stessi continua Michele Cucchi -. Labito fa il monaco
si potrebbe dire. Ma non tutti hanno ben chiaro in mente che per sapersi vestire bene occorre conoscersi
bene, sapere cosa valorizza il proprio modo di essere. La moda ci d una grammatica, ma noi
dobbiamo costruire il nostro stile. La scelta del guardaroba ideale passa attraverso una riscoperta di
chi siamo e come siamo, una valorizzazione della propria personalit. Spesso le donne hanno un
grande potenziale, ma non lo sanno: un colore, un accessorio, un rossetto, possono e devono esprimere
molto di noi, non della nostra capacit di conformarci.
Vanity Fair Italia, 2014