Sei sulla pagina 1di 42

Cont crvente con la Posta.

BOLLETTINO MENSILE
DELLA

SOCIET DELLE NAZIONI


Vol. Vi -

N. 1.

Gennaio 1926.

ORGANIZZAZIONI E COMMISSIONI
DELLA SOCIET DELLE NAZIONI

''^^!
KTA

PREZZO DEL FASCICOLO PER L'ITALIA . r^.

. . . L. L25

PREZZO DI ABBONAMENTO ANNUALE PER L'ITALIA 15

."9^

Gli abbonamenti si ricevono presso tutti i depositri


delle pubblicazioni della Societ delle Nazioni (v. ALICUZ?) A

Docuiiienti riguardanti gli armamenti e la riduzione degli armamenti


pubblicati dalla Societ delle Nazioni
ANNUARIO MILITARE
Informazioni generali e statistiche sugli armamenti terrestri, navali ed aerei.
II Sc^retariato della Societ delle Nazioni ha pubblicato un Anfiuario
militare ronlcnente informazioni su trentasette Stati, Membri e non Membri
della S(jcieta.
\JAnnuarlo
h presntate sotto la forma di una serie di monografie;
ognuna di esse prende in esame uno Stato e da informazioni particolareggiate sulla organizzazione e la composizione delle forze rmate, sulle
spese che gravano i rispettivi bilanci e sulle industrie suscettibili di essere
utilizzate per la guerra.
Fornisce numerosi quadri statistici. Le fonti delle informazioni raccolte in questo volume, i cui dati son stati desunti dai documenti ufficiali
e pubblici dei rispettivi paesi, son indcate alia fine di ciascuna monografa.
II volume I legato. in-.S", di (;of pas^inc
Rapporto della Commissione tcniporanra
viejiti (a. 16", 1924, n. IX)

Lire italiane 55

mista per la ridizione

des^li

annaI" 3

lnformarjio>il statistirhe sitl eoiiinicreio delle armi,


lico (a. 30", 1924, n. IX)

innnizioiii

e matcriale

bel

3.50

0.30

0.30

s>

1,25

0.30

0.30

Arbitrato,
sicurezza e riduzione deffli artna7nenti: Relazione geiicrale presentata alia Quinta Assemblea, a nome delle Coniniissioni prima e terza, dal
Sit;. PoLiTis ((recia), relatore della prima Commissione, e dal Sig. B E N E S
(Cccoslovacchia), relatore della terza Commissione (a. 135", 1924). .

Arbitrato,
sienresza e riduzione deffli armamenti:
Risoluzioni approvate dalla
Quinta Assemblea nella scduta antimeridiana di giovedi 2 ottohre 1924,
sulle relazioni della prima e terza Commissione (Allcgato I ( 2 ) - ,
a. 135, 1924

0.30

Protocollo per la soluzione pacifiea dei conpiitti internazionali


(Testo approvato
dalla prima e terza Commissione e riveduto dal Comitato di redazione).
Presntalo all'Assemblea il 1 ottobre 1924 dalla prima e dalla terza
Commissione;. (Allgalo I l - a , a. 135", 1924)

1,50

Riduzione deg-li armamenti:


setiembre 1924

Trattato

di muhia

assistenza:

l-isposlc dci (lOvenii

Trattato di mtlua assistenza:


1924,
n. IX)
l'rattato

di mid^ia

Risposta

assistenza:

dalla Delefrazione

Lcttera

del

(a. 35", 1924, n. IX) .

(ioverno

indirizzata

alia

Quinta

Asseniblea

Imlfrara (a. 35-i, 1924, n. IX)

jiniitaTiione de^rli armamenti

navali:

Limitazione
delle spese nazionali
(a. 40", 1924, 11. IX)

Risposta dci Governi (a. 36", 1924, n. IX).

per ^li

armamc7iti:

Limitazione
delle spese dei Governi per gli armamenti:
riapponese (a. 4o"-, 1924, n. IX)
Limitazione
1924,

p^iapponese (a. 35"-rt,

delle spese dei. Governi \ Risposta


n. IX)

Risposta
Risposta

del Governo

dei
del

dese (a.

Governi
Governo
ifi^-b,

Discussioni della Quinta Assemblea, dal 4 al 6

NDICE
DEL VOLUMEN CUARTO DEL BOLETN MENSUAL
>E

i.,\

.ASAA-

BLEA.
. .
ALBANIA.
Fronte) as de
215,
H a m b r e en
69, S4, 138,
Situacin en
A L K M A N , Memoria del (lobierno.
A L ' I A SILESIA.
Escuelas en
Transferencia de ios tondos
de seguros sociales en los
territorios de Alta Silesia
cedidos por Alemania n Polonia
RALA.\IEN r o s , Reduccin de.
2, 32- 51- 74- ^9, 120, 145,
190, 240,
Comisin Peraianente Consultiva . . . . . .
33,
Comisin Temporal Mixta. 32,
51,
Conferencia de peritos navales
. . . .
2, 34, 5 1 ,
Coordinacin de los trabajos
de la Comisin T e m p o r a l
Mixta y de la Comisin
P e r m a n e n t e Consultiva. 3 3 ,
Fabricacin particular de armas y municiones. 74, I 9 I ,
(j.istos militares
Guer.'a ijumica
Intervencin del trfico d e armas. 33, 5 1 , 120, 191, 2 4 1 ,
277,
Investigacin m i l i t a r . I20,
14G, 191, 2 4 I , 276,
Prabajos preparatorios de la
Conferencia para la reduccin tle a r m a m e n t o s .
ASAMBLEA DE LA SOCIEDAD
D E L A S N A C I O N E S , Quinta.
89,

187,

Acuerdos .
ConvocEcin
Reunin
AUSTRIA.
Cambio de telegramas entre
el Canciller y el Secretario
General
A Y U D A J U D I C I A L A L O S IN
D I G E N T E S . 70, 147, 172, 200
BRASIL.
Representacin en Ginebra
COMUNICACINE;S Y TRAN
S I T O . 8. 58, 156, 207, 228
252, 280
A c u e r d o s de la Asamblea.
Circulacin por carretera .
Ferrocarriles
Jurisdiccin de la Comisin
Internacional del O d e r .
Navegacin interior. . 15,
Navegacin martima .
N o m b r a m i e n t o del Presidente
de la Comisin del D a n u b i o .

220
266
219
314
^18
62

:
!
I
I

304

276

CONSEJO

i
I

89
145
121

191
241
121
191

I
I
I
I
I
I
!

301
301

276

220
220
89
187

3
221
55

309
228
252
252
281
282
157
59

ivi-loiiiia (ji (auadrtri(J . .


Rgimen de pasaportes. . 8,
Rgimen del Danubio . . .
Resultados de la Segunda Conferencia General . . . .
Prabajos de la Ci.niisiii Permanente
58,
CONFERENCIA INTERNACON A L D E L T R A B A J O , Discurso
del ,Sr. Bens en la ajjertura re
la Sexta
C O N G R E S O D E CIINCIAS M
DIGAS D E S P : V I L L A , S e g u n d o

1
j
I
\
I

i
I

i
j

I
I
I
I
I
t
I
I
I
I
I

DE

LA

207
282
282
Kg
280

i 22
2(19

SOC;IP:D/\D

DE LAS NACIONES.
Vigsima octava reunin .
Vigsima nona reunin. . .
Trigsima rf-uniii . . . .
Prigsima primera reunin .
Ti igsima segunda reunin .
Designacin de miembros no
permanentes
COOPERACIN
INTELECT U A L . 9, 59, 82, 108, 129,
147, 208, 228, 283,
Acuerdos de la Asamblea.
.
Biblitigrafa . . . .
109,
Bolivia, respuesta recibida de.
Canje d e ;)ublcaciones.
59,
Cinematografa en la vida intelectual
Chile, Las ciencias naturales
en

Eleccin de Mesa
Encuesta sobre el estado de
la vida intelectual. .
lO,
Hait, respuesta recibida de .
Instituto de Derecho Privado.
209,
Instituto Internacional de Cooperacin Intelectual.
151,
Intercambio d e profesores y
estudiantes
Lista internacional de libros .
Llamamiento en favor de las
Comisiones nacionales . .
d e m en favor de los intelectuales de H u n g r a . . .
d e m para la reconstitucin
de la biblioteca de la Universidad d e T o k i o . . .
N o m b r a m i e n t o del Sr. Einstein y del S r . L u g o n e s coniu
m i e m b r o s de la Comisin.
Oficina Internacional de Informes Universitarios . 9,
P r s t a m o internacional d e libros y manuscritos . . .
Propiedad cientfica. . . .
Reforma de la enseanza (Proyecto del Sr. Lugones) . .
Registro para la inscripcin
d l o s ttulos d r asociaciones e instituciones internaclnales

49
I17
186
238
298
197

309
228
149
132
149
I50
130

149
149
I32
229
208
I50
150
TO
283

il

129
149
149
^49
iS'

15

T t u l o s piofesionales . . .
C R U Z R O J A , Facilidades para las
orgaiiizHc'iiies de la . . . .
D A N T Z K i , Ciudad Libre de. r l ,
27, 60, 109, 133, 178, 2 8 3 ,
Dimisin del Fre.sidente del
Coii.sejd del P u e r t o . . .
Direccin polaca de los feriocarriles de Dantzig . 133,
Expulsin d e Polonia d e subditos de Dantzig . . . .
Instalacin de un de()sito de
material d e guerra polaco.
II,
N o m b r a m i e n t o del A l t o Comisario
N o m b r a m i e n t o de funcionarios de Daiiizig en los Consulados polacos . . . .
Pabelln d e l C o n s e j o d e l
Puerto
Participacin d e la Ciudad Lib r e en el ( o u g r e s o Postal
de Estocoliiio
Principios aplicables a la con
clusin de acuerdos entre la
Ciudad Libre y Poloni^i. .
Prrroga dei m a n d a t o del Corone] de Reynier . . .
Proteccin d e .os intereses de
ios ciudadaos y organizaciones de D i n t z i g e n P o l o n i a
l^eforma monetaria . . . .
Transferencia de bienes de la
administracin prusiana del
Vstula
DERECHO
INTERNACIONAL,
Codificacin progresiva del. 200,
221,
D I N A M A R C A . (Vase viaje del
Secretario General a .Suecia, Noruega y Dinamaica).
E C O N M I C A Y F I N A N IF.RA,
Organizacin. 4, 38, 56, 67, 76,
94, 112, 125, 137, 153, 175,
202, 225, 248, 279,
("omil- de especialistas en estadsticas
Consumidores, Proteccin de.
Deuda pblica otomana . .
Doble tributacin y evasin
fiscal
81,
Competencia desleal. . . .
Emprstito internacional para
los refuriHdos griegos. 67,
Informes del .-'sesor financiero
del riobirno albans. 4 I ,
58,
Restauracin
financiera
de
Austria. 5, 39, 57, 78, 125,
153, 176, 204, 226, 248,
Modificaciones al Protocolo de
Ginebra
Restau'acin
financiera
de
Hungra. 4. 38, 56, 76, 94,
128, 154, 175, 202, 225,
250, 279,
Anlisis d e los protocolos. .
Declaraciones del Sr. Smith.

150
318
310
31 j
31X
311

60
311

284
60

283

N o m b r a m i e n t o del Comisario
General
Trabajos de la Delegacin Provisional
Votacin d e as leyes d e restauracin
Trabajos del Comit E c o n mico. 40, 58, 106. 129,
206,
T r a t o d e emiiiesas y siiditos
extranjeros
EMI(iRACI()N E I N M I G R A CIN, Conferencia d e Roma sobre
75, 9 1 ,
E N M I E N D A S A L A R T C U L O 16
DEL PACTO
E S C L A V I T U D . 69, I39, 165, 219,
Constitucin de ia Comisin.
69, 139,
E T I O P I A , Visita d e su Alteza Imperial El Ras Tafan, H e r e d e r o
del Trono de Etiopa, a la Secretara de ia S. de N
FRONTERA ALBANO-SERBIA
EN

283
12

60
12

311

303

305
107
107
308
252
105
112

129

305
204

307
56
128

LA

REGK')N

DE

78

227

106
123
197
236

165

170

SAN

N A U M , Deslinde de la. (Vase


Tribuna! de Justicia)
. . . .
G E O R G I A , Situacin en
. . .
H I G I E N E , Organizacin de. 7, 36,
55, 76, 92, l:?4. 153. 2 0 1 , 225,
245- 279,
Acuerdos de la Asamblea. 2 0 I ,
Trabajos del Comit Permanente de Higiene. 36, 92,
124, 245,
C'oni:si''in de Fpidemi.is.
37,
Conferencia Inlernacioiinl de
Higiene
- .
Cooperacin con ia (Jrjjanizacin Internacional del Trabajo
38,
Encuesta sobre el cncer. 37,
Ent uesta sobre la tuberculosis
P^nfermedad del sueo y tuberculosis en frica .
Informes epidemiolgicos y
Oficina de Singapur . 36,
124,
Intercambio de especialistas
t n esta!stiras de higiene
pblica
Intercambios de personal sanitario. 7, 37, 76, 9 3 , 124,
153,
Libre entrada en los puertos.
92.
Lucha contra el paludismo.
37. 92, 125,
Opio destinado a las necesidades medicinales. 37, 9 3 ,
Produccin de quinina . 37,
Situacin sanitaria de las i>ohlaciones griegas
. 247,
Unificacin de la dosimetra
de los remedios biolgicos.
37. 9 3 .
I B E R O A M E R I C A N A S , Notas.
Argentina. 28, 46, 113, 139,
182, 236,

136
215

304
225

304
92
124

246
248
248
247

248

279

248
246
246
245
92
305

248

291

3
Boiivia. 7 1 , 139. 236, 270,
Brasil. 28, 46, 113, 139, 166,
270,
Colombia . . . 47, 140,
Costi Ricn
47,
Cuba. 28, 47, 7 1 , 114, 140,
166, 2 7 1 ,
Chile
28, 167,
Uominicana, Repblica. 236,
Ecuaiioi. 7 1 , 167, 182, 2 7 1 ,
El Salvador. 85, I 4 0 , 167,
182,
Espaa. 47, 7 1 , 85, 114- 140,
167, 182, 236, 273,
Guatemala. 47, 85, 114, 167,
Hait. 28, 47, 72, 115, 141,
167, 236,
Mjico
48,
Nicaragua. 72, 141, 183, 236,
Panam
28, 167,
Paraguay
Per. . . 28, 48, ^2, 183,
Portugal. 4 8 , 85, 141, 167,
183, 273,
Uruguay. 28, 86, 115, 141,
1.67, 183, 236, 273,
Venezuela
86,
I N D I G E N T E S . A y u d a judicial a
los . . . 70, 147, 172, 200,
I N F A N C I A , Proteccin a la. 70,
217,
I N G R E S O D E LA R E P B L I C A
DOMINICANA
INTERPRETACIN
DEL
PACTO
2, 52,
Comit de j u r i s c o n s u l t o s ,
2, 52, A r t . 15 del Pacto).
146, (Art. 4, prrafo 5.)
I R A C , Cuestin del. (Vase Tratad o de Lausana). 179, 214, 263,
Comisin de encue.sta. 263,
Definicin del limite provisional
Exposicin e los p u n t o s d e
vista ingls y turco. 2 I 4 ,
J A W O R Z I N A , Cuestin de.
63,
Resoluciones de la Conferen
cia de E m b a j a d o r e s . . .
Solucin de !a cuestin . .
M A N D . A T O S , 134, 162, 210, 230,
258,
E m p r s t i t o del (jobierno australiano a la Administracin
de Nueva Guinea . . . .
Mandato britnico en el Irac.
134.
Trabajos de la Comisin Per
manente . 134, I62, 2lO,
M E M E L , Cuestin de . 16, 42,
Informes de la Comisin . .
Institucin de la Comisin de
Conciliacin . .
16,
MIEMBROS N O PERMANENT E S D E L C O N S E J O , Designacin d l o s . 'Vase Consejo.)
M I N O R A S . 42, 6 1 , 82, 135, 164212, 260, 286,
Adquisicin de la nacionalid a d polaca. 42, 6 1 , 82, 135,

291
291
182
166
291
270
271
291
291
292
183
273
72
273
183
167
292
292
292
168
221
223
193
146

287
287
265
264
82
82
63
285

211
211
258
63
63
42

313
212

Canje de las poblaciones grie


gas y turcas. 164, 280, 286,
Colonos alemanes en Polonia
62
Escuelas en Alta Silesia .
Griegos d e Constantinopla
214, 260, 286
Musulmanes d e raza albanesa
en Grecia . 6 3 , 212, 260.
Poblaciones blgaras en Gre
cia y griegas en Bulgaria
Poblaciones griegas d e Cons
tantinopla y turcas en Tra
cia occidental
. . . .
M U J E R E S y N I O S , Trata d e
44, 83, 138, 217, 232, 267
Comisin para la represin de
la trata. Tercera reunin .
Comit de encuesta sobre la
trata
44> 83
M U N I C I P I O S , Relaciones entre
N O R U E G A . (Vase viaje del Se
cretario General a Suecia, No
ruega y Dinamarca.)
OBLIGACIONES INTERNACION A L E S . 2, 35, 54, 74, 122, 171,
189, 197. 2 4 2 , 2 7 7 ,
Firma de los protocolos del
Tribunal P e r m a n e n t e d e
Justicia Internacional
Protocolo para la solucin pacfica d l o s desacuerdos internacionales, (suplemento
especial, setiembre 1924).
189, 243. 278.
Ratificacin d e enmiendas al
Pacto. 2, 35, X22, 172, 198,
Ratificacin de convenios internacionales. 35, 243, 278,
Registro de tratados y comp r o m i s o s internacionales.
3, 36, 54, 74- 122. 171,
198, 242, 277,
Tratado entre la Gran Bretaa e Irlanda
ODER,Jurisdiccin de la Comisin
internacional
O P I O , Trfico del. 16, 4 3 , 68, 84,
113, 165, 179, 218, 234, 287,
Comi^iin Consultiva, Sexta
reunin de la
Conferencia (l.'')del Opio. 287,
C o n f e r e n c i a ( 2 / ) d e l O p i o . 288,
Conferencias internacionales,
trabajos preparatorios. 4 3 ,
6 8 , 84, 165,
Decomisos de drogas nocivas,
16,
Nombramiento del Presidente
de la Conferencia Internacional sobre limitacin de
la pro'uccin del opio y
otras drogas nocivas.
ORGANISMOS Y COMISIONES
DE LA SOCIEDAD DE LAS
NACIONES
18,
PACTO.

313
135
62
313
313
212

313
317
83
267
235

302
200

294
242
302

302
303
281
314
179
314
314
179
113

218

45

Enmiendas al artculo 16 .
197
Interpretacin del . 2, $2, 146


PKESUPUKSJ'U Y SITUACIN
FINANCIERA E LA SOCIEDAD DE LAS NACIONES. 3.
55, y i , 147. 201,
Comisin de distribucin de
gastos .
. 55. 147,
Comisin laterveiitora . . 3,
PROTOCOLO PARA LA SOLUCIN P A C I F I C A D E LOS
DESACUERDOS INTERNACIONALES. Suplemento del
mes de setiemljre . 240, 243,
Memoria general a la Asamblea, .Suplemento de .setiembre
Resoluciones de la'Asamblea,
Suplemento de setiembre ,
Resoluciones del Consejo, Suplemento de setiembre. 38,
Texto del Protocolo, Suplemeiiio <le setiembre . . .
PUBLICACIONES DE LA SOCIEDAD DE L A S NACIONES . . . . 70, 181, 267,
Anuario Militar
Balance de los pagos internacionales
Boletn mensual de estadstica.
Boletn trimestral de la Oficina universitaria internacional
Datos estadsticos sobre el comercio de armas, municiones y material de jjjnerra .
Monografas sobre las monedas y los Bancos Centrales.
REFUGIADOS. 67, 112, 137,216,
205,231,290,
Cantidades invertidas por el
(lobierno griego en el socorro e instalacin de los refugiados
Emprstito internacional. 205,
Plan de instalacin de los refugiados griegos. 6"], 112,
Refug:iados armenios. 137'
216, 231,
Refugiados griegos . . . .
Refugiados rusos. 67, 137,
216,
RUMANIA. Visita de SS. MM. los
Reyes de Rumania a la Secretara
SAAR. 12, 41, 60, 109, 133, 158,
209, 253,
Aumento de la polica local.
41, 6r, 112, 133, 162, 209,
Autoridad y responsabilidad
individual de ios miembros
de laComisin deGobierno.
Circulacin de los habitmtes
del Saar a travs de los territorios alemanes ocupados
16,
Comisin de Gobierno, Memorias peridicas de la. 12,
109,
Franquicia de las mercancas
alemanas

222
222
91

Instruccin pblica en el Saar.


SALN D E CONFERENCIAS,
Construccin de un
S E G U R O S SOCIALES EN
ALTA SILESIA.
Transferencia de los fondos de
seguros sociales en los territoiios de ,'Vlta .Silesia cedidos por Alemania a Poloni.i

278
8
32
240
i
290
267
181
182
70
268
290
317

113
227
138
290
137
317
90
311
254
133

42
158
134

SOCIEDAD DE L A S NACIONES EN 1924


SOCORROS MUTUOS P A R A
LAS POBLACIONES VICTIM A S D E CALAMIDADES,
E"ederacin inteinacional de .
SUECIA. Viaje del Secretario General a .Suecia, Noruega y Dinamarca
TRABAJO, Sexta Conferencia internacional del
TRATADO D E LAUSANA Y
LA SOCIEDAD DE LAS NACIONES. 173, 178, 214, 244,
260, 263, 286,
Canje de poblaciones griegas
y turcas
Griegos de Constantinopla.
260,
IRAC, Fronteras d e l . 178,
214, 263,
Minoras en Grecia y en Turqua
Tribunal mixto de arbitraje
greco-turco. . . . 244,
TRIBUNALES A R B I T R A L E S
MIXTOS . . . .
136, 244,
Designacin de Presidentes
para los Tribunales arbitrales mixtos hngaro-serbocroata-esloveno, hngarochecoslovaco y hngarorumano
Designacin del representante
turco para el Tribunal mixto de arbitraje. . . 244,
TRIBUNAL PERMANENTE DE
JUSTICIA INTERNACIONAL.
88, 118, 144, 170, 189, 239,
Acuerdos de Londres sobre
las reparaciones
. . . .
Greco-blgara, Divergencia .
Sentencia del Tribunal .
Mavromatis, Asunto. 88, 119,
144.
Decisin del Tribunal .
Peticin del Gobierno grie, go
Tesis britnica y griega.
Salas para los litigios dtl trabajo y para los de trnsito
y comunicaciones, Composicin de las
San Nam, Asunto de. 119,
136, 144.
Presidente del Tribunal, Eleccin del
WILSON, Fallecimiento del Presidente

311
243

304
294

218
121
122

305
164
286
287
214
304
304

136
304
299
189
190
190
170
170

88
119

190
190
190
30

Prezzo del fascicolo per F Italia L. 1,25

Si pubblica il 15 di ogni mese

Cont corrente colla Posta

BOLLETTINO MENSILE DELLA

S0CIET9

DCbbC

G e 1^ 11 1 i o

NAZIONI

1 9 2 (3
Sezlone Informazloni della
Soclet^ delle Nazlonl, Glnevra

Vol. VI - N. 1
DEPOSITARII PER L' ITALIA

: (V. A ^ t i ^ i x t i n a i l o

sjjeoiale)

Prezzo di abbonamento ammale per I'Italia L. 15

SOMMARIO
PAG.

I. - Riasstiiito del mese


II. - Corle Permanente

di Giiisthia

1. Nuova sessione straordinaria . . . .


2. Accettazione da parte della Danimarca
della clausola facoltativa
3. Deposito del Trattati di arbitrato concliiusi dalla Svizzera
4. Designazione di esperti da parte del Presidente
III. - Ridu'ione dej;;li armamenti
Commis.sione preparatoria della Conferenza
del disarmo
IV. - Qiiestioni generali
1. Codificazione progressiva del diritto internazionale
Riunione del Comitato di esperti . . .
2. Impegni internazionali
a) Registrazione
b) Comunicazione degli Stati Uniti . .
3. Rappresentanza degli Stati Membri a i nevra
Nomina di un delegato della Polonia. .

T u t t e le c o m u n i c a z i o n i r i g u a r d a n t i
d'Information

4. Costruzione di una sala per le Assemblee della Societ delle Nazioni


V. - Orga7iizzazioni teeniehe

Intcrna-

z07iale

Section

PAG.

1. Organizzazione econmica e nanziaria


Ricostruzione nanziaria dell'Austria .
2. Comunicazioni e transito
a) Sotto-Commissione di navigazione in^
terna
h) Diritto privato nella navigazione interna
() Sotto-Commissione delle ferrovie .
3. Cooperazione intellettuale
. . . .
a) Lavori della Commissione
b) Inaugurazione dell'Istituto internaziO'
nale di Cooperazione intellettuale .

2
3
3
3
3
3
3
4
5
5
5
6
6

VI. - Questioni amministrative

Ventiquattresima relazione'della Commissione di Governo della Sarre.


Vil. - Elenco delle riunioni
future
YIII. - I'ubblirazioni della Socicta delle Nazioni
Memorndum sul saldo dei pagamenti
XI. - Orga?iizzazioni e Cotnmissioni della Soeieta
dellc Nazioni. Elenco dei Membri

il B O L L E T T I N O

d e la S o c i t

des

. . . .

Nations

6
7

9
y
9
10
13
13
16
16
16

17

M E N S I L E d e b b o n o e s s e r e t r a s m e s s e alia
a

Ginevra.

.^

jt

ji

.^

I. Riassunto del mese.


L'attivit della Societ delle Nazioni, che e stata abbastanza notevole durante
il mese di gennaio, stata tuttavia contrassegnata da un importante avvenimento :
l'inaugurazione dell'Istituto internazionale per la cooperazione intellettuale, fondato dal Governo francese. Questa inaugurazione avvenuta contemporneamente alia VII sessione della Commissione per la cooperazione intellettuale. Inoltre parecchie Commissioni hanno proseguito nei loro lavori.
II Comitato dei giureconsulti, incaricato dello studio della codificazione progressiva del diritto internazionale, ha tenuto a Ginevra la sua seconda sessione.
Esso ha preso cognizione delle relazioni delle sue sotto-Commissioni e delle risposte
pervenutegli dagli Istituti Internazionali consultati.
Due Sotto-Commissioni della Commissione delle Comunicazioni c del Transito
si son adnate a Ginevra : la sotto-Commissione della navigazione interna, che

ha esaminato specialmente le relazioni del Sig. W. D. H I E S sulle condizioni della


navigazione sul Reno e sul D a n u b i o ; la sotto-Commissione delle ferrovie,che ha
esaminato diverse questioni relative ai passaporti, alia elaborazione di tariffe combinate e alia nomenclatura delle merci.
D'altra parte e degno di nota che il Governo dcgli Stati Uniti ha fatto sapere al Segretario genrale di essere pronto a comunicare al Segretariato della
Societ delle Nazioni tutti i Trattati e accordi internazionali dei quali egli fu
parte, restando ben inteso che questa pubblicazione non implica affatto la registrazione, in conformita dell'articolo i8 del Patto.
La Commissione amministrativa della Sarre ha inviato la sua X X I V relazione
trimestrale.

II. Corte Permanente di Giustizia interna zionale.


I. - NUOVA SESSIONE STRAORDINARIA (l).
II 15 maggio 1925, il Governo tedesco ha intentato contro il Governo Polacco
una azione davanti la Corte permanente, relativamente a certi interessi tedeschi nella
Alta Slesia polacca. II Governo Polacco avendo contestato la competenza della
Corte nella questione contemplata dalla richiesta della Germania, la Corte, con
suo decreto del 25 agosto, ha riaffermata la sua competenza. Nel tempo stesso, il
Governo tedesco ha introdotto una nuova azione relativa a certi interessi tedeschi, della stessa natura, nell'Alta Slesia polacca.
I termini fissati dalla procedura scritta per queste due questioni andando a
scadere il 23 gennaio, il Presidente deliber di riunire la Corte in sessione straordinaria, il 2 febbraio 1926 per trattare la questione in mrito. La Corte per la presente sessione, sar composta nel modo seguente : Sig. HUBER, Presidente (Svizzera), Dr. LODER ex-Presidente (Paesi Bassi) ; Sig. W E I S S , Vice-Presidente (Francia) ; Lord FiNLAY (Gran Brettagna) ; Sig. N Y H O L M (Danimarca) ; Sig. A L T A MIRA (Spagna) ; Sig. A N Z I L O T T I (Itaha) ; Sig. YOVANOVITCH (Stato serbo-croatosloveno) ; Sig. B E I C H M A N N (Norvegia) ; Sig. N E G U L E S C O (Romana) ; il Cont
Michel ROSTWOROWSKI (Polonia ) e il Dr. R A B E L (Germania). Questi due ultimi
giudici, siederanno in qualit di giudici nazionali, designati espressamente per
questa questione, non avendo la Germania e la Polonia nomnate alcun giudice
della propria nazionalit.
La Germania sar rappresentata innanzi la Corte dal Prof. Erich K A U F M A N N ,
da Bonn, e la Polonia dal Sig. MROSOWSKI, Presidente della Corte suprema di Varsavia. SOBOLEWSKI, rappresentante della Polonia alia Commissione delle riparazioni, e L I M B U R G , Presidente deirordine degli avvocati all'Aja.
2. - A C C E T T A Z I O N E D E L L A CLAUSOLA FACOLTATIVA

(2).

II Governo dese aveva frmate nel 1920, e ratifcate nel 1921, una dichiarazione a termini della quale accettava come obbligatoria la giurisdizione della
Corte, conformemente alia clausola facoltativa alligata al Pretocollo dello Statuto della Corte, per la durata di cinque anni e sotto condiziene di reciprocit.
Lo stesso Governo, in data 11 dicembre 1925, ha frmate una anloga dichiaraziene valida per un nueve periodo di dieci anni che entra in vigore al momento
della ratifica.
(I) V. Bol, mens., agosto 1925, pag. 186.
(2) V. Bol, mens., setiembre 1925, pag. 207.

-" 3
3- -

D E P O S I T O DEI TRATTATI

DI ARBITRATO

CONCHIUSI DALLA

SVIZZERA

(I).

Sccondo il precedente delibralo, il ministro di Svizzera alI'Aja ha depositato


alia Cancelleria, il i6 gennajo 1926, il testo del Trattato di conciliazione conchiuso
il 21 agosto 1925 fra la Svizzera e la Norvegia.

4. -

N O M I N A DI ESPERTI DA PARTE DEL

PRESIDENTE.

II 27 agosto 1925 il Governo greco aveva conchiuso con una societ belga
(la Societa commcrciale del Belgio in Ougrce, Belgio) una convenzione per la costruzione di ferrovie in Grecia da parte di detta Societa.
Una clausula della convenzione stabiliscc che le parti contraenti a si rimetteranno al giudizio di uno o piii esperti qualificati, da designarsi dal Presidente
della Corte permanente di Giustizia internazionale sedente all'Aja per determinare
il prezzo di certe forniture, valutate a 21 milioni di dollari circa, da fornirsi dalla
Societ. Avendo i Governi greco e belga, a mezzo dei loro rappresentanti diplomatici all'Aja, pregato di adcmpiere al compito previsto dalla Convenzione, il
Presidente dccise di accettare tale incarico. Dopo aver proceduto alie necessarie
investigazioni, egli ha nomnate ,in qualit di esperti, alie cariche previste dalla
Convenzione :
il Sig.

J.

E.

INCKEL

Direttore del dipartimento tcnico


del Ministero delle Colonia, Aja

il Sig.

CHR. K .

VISSER

Professore alia scuola Politcnica superiore


di Delft.

III. Riduzione degli armamenti.


C0MMISS10NE

PREPARATORIA DELLA CONFERENZA D E L DISARMO

In seguito all'invito rivolto dal Consiglio di farsi rappresentare alia Commissione preparatoria per la limitazione e la riduzione degli armamenti (2), i seguenti paesi hanno comunicato la loro accettazione al Segretariato genrale della
Societa delle Nazioni:
Germania, Bulgaria, Stati Uniti, Paesi Bassi, Polonia, Rcgno dei Serbi-CroatiSloveni, Romania. La Finlandia e l'Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche
non hanno ancora risposto (3).

IV. Questioni generali.


I. -

C0MITAT DI ESPERTI PER LO STUDIO DELLA

CODIFICAZIONE PRORESSIVA

DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (4),


II Comitato di esperti, nominato nel dicembre 1924, dal Consiglio della Societ
delle Nazioni conformemente ad una risoluzione della V Assemblea per studare
il problema della codificazione progressiva del diritto internazionale, ha tenuto a
Ginevra, dal 12 al 29 gennajo 1926, la sua seconda sessione sotto la Presidenza del
Sig. H A M M A R S K J O L D , Governatore di Upsal (Svezia).
( I ) V. Bol, mens., giugno 1925, pag. 143.
(2) V. Bol, mens., dicembre 1925, pag. 331.
(3) Al momento di questa pubblicazione, l'aggiornamcnto della Commissione e stato chietso da cinque Stati Membri del Consiglio.
(4) V. Bol, mens., gennaio 1925, pag. 7 e aprile, pag. 109.

4
Durante questa sessione il Comitato ha discusso le relazioni delle sotto-Commissioni da esso incaricate, nella sua prima riunione dcH'aprilc 1925, di studiare
un certo numero di questioni suscettibili di formare oggetto di una codificazione
mediante convenzioni internazionali generali. Queste questioni erano undici :
Nazionalita (relatore il Sig. R U N D S T E I N ) ; Acque territoriali (relatore il Sig. ScHUCKING) ; Privilegi ed immunita diplomatiche (relatore il Sig. DiENA) ; Stato giuridico delle navi di Stato destnate ad operazioni di co->n'mercio (relatore il Signor
M A G A L H A E S ) ; Estradizione
(relatore il Sig. B R I E R L Y ) ; Conipetenza in materia
pnale degli Stati per le infrazioni commesse al di fuori del loro territorio (relatore il Sig. B R I E R L Y ) ; Responsabilita degli Stati pei danni causati nel loro territorio persone e beni di stranieri (relatore il Sig. G U E R R E R O ) ; Procedura delle conferenze internazionali e conclusione e redazione dei trattati (relatore il Sig. M A S T N Y ) ;
Repressione della piratera (relatore il Sig. M A T A U D A ) ; Prescrizione (relatore il
Sig. DE V I S S C H E R ) ; Sfruttamento delle rtcchezze del mare (relatore il Sig. SUAREZ).
II Comitato si e addentrato nell'esame dettagliato di queste questioni. In
questa occasione ha preso cognizione delle risposte ricevute dagli Istituti internazionali ai quali si era rivolto per conoscere il loro parere. II Comitato, senza
raccomandare soluzioni, concrete, ha creduto tuttavia che la maggior parte di
tali questioni fosse suscettibile di un regolamento internazionale e potevano essere
sottoposte, colle relazioni delle sotto-Commissioni, ai diversi Governi. Questi
saranno pregati di inviare al Comitato le loro risposte prima del 15 ottobre prossimo. II Comitato , difatti, del parere che non convenga attendere il momento
in cui egli potra sottoporre ai Governi un elenco completo e definitivo delle questioni da codificare, ma che opportuno, per guadagnare tempo, di presentarle
in maniera gradale, di mano in mano che ne avr compiuto Tsame.
La questione relativa alia situazione giuridica delle navi di Stato destnate al
commercio sara oggetto di una relazione speciale che il Comitato si propone di
inviare al Consiglio della Societ delle Nazioni.
Per ci che riguarda la questione dell'applicazione nel diritto delle genti,
della nozione della prescrizione, il Comitato ha deliberato, a motivo dell'assenza
del relatore, Sig. DE V I S S C H E R , di mettere questa questione all'ordine del giorno
della sua prossima riunione.
Le questioni riguardanti l'estradizione e la competenza in materia pnale
degli Stati per le infrazioni commesse fuori del loro territorio son le sola che il
Comitato non ha creduto di poter raccomandare per il momento, essendo suscettibili di un regolamento convenzionale genrale.
*
D'altra parte il Comitato ha proseguito nella sua opera di investigazione per
le materie la cui codificazione gli sembrava desiderabile e realizzabile. Esso ne ha
riservato una diecina il cui studio stato affidato a sotto-commissioni. Queste
nuove questioni son le seguenti :
1 Comunicazione degli atti giudiziari ed extra giudiziari in materia pnale;
Commissioni rogatorie in materia pnale. Relatore il Sig. SCHUCKING ; membro
il Sig. DiENA.
2 Situazione giuridica delle associazioni prvate internazionali, senza scopo
lucrativo e delle fondazioni prvate internazionali. Relatore il Sig. DE ViSSCHER,
membri i Sigg. RUNDSTEiN e W A N G - C H U N G - H U I .
3 Conflitti fra le vari leggi in materia di domicilio. Relatore il Sig. DE
MAGALHAES;

membro il Sig.

BRIERLY.

4" Situazione giuridica e funzioni dei consoli. Relatore il Sig. G U E R R E R O ;


membro il Sig. M A S T N Y .
5 Effetti della clausola della nazione piii favorita. Relatore il Sig. WlCKERSHAM ; membro il Sig. DE MAGALHAES.

5
6 Classificazione degli agenti diplomatici. Relatora il Sig. GUERRERO ;
membro il Sig. M A S T N Y .
7 Competenza dei tribunali riguardo agli Stati stranieri. Relatore il Signor
M A T A U D A ; membri i Sigg. DiENA e DE V I S S C H E R .
8 Nazionalita delle cainere di conimercio. Relatore il Sig. RUNDSTEIN ;
membri i Sigg. G U E R R E R O e S C H U C K I N G .
9 Riconosciniento della personalita giuridica delle societa straniere di commercio. Relatore il Sig. R U N D S T E I N ; membri i Sigg. G U E R R E R O e S C H U C K I N G .
IQO Conflitti fra le vari leggi relative ai contratti di vendita delle merci.
Relatore il Sig. W A N G - C H U N G - H U I ; membri i Sigg RuNDSTEiN e B O T E L L A .

Inoltre il Comitato ha esaminato e dato il suo parere favorevole su un progetto di Statuto dell'Istituto internazionale per la unificazione del diritto privato
che il Governo italiano ha oferto di fondare a Roma ponendolo sotto la direzione
della Societa delle Nazioni.
Hanno partecipato ai lavori della seconda sessione i Signori: H A M M A R S K J O L D
(Svezia), Presidente ; DiENA (Italia) ; vice-Presidente ; B R I E R L Y (Gran Brettagna) ;
FROMAGEOT (Francia) ; G U E R R E R O (Salvador) ; LoDER (Paesi Bassi) ; DE M A G A L HAES (Portogallo) ; M A S T N Y (Ceco-slovacchia) ; M A T S U D A (Giappone) ; RUNDSTEIN (Polonia) ; SCHUCKING (Germania) ; SuAREZ (Argentina) e WiCKERSHAM
(Stati Uniti).
Non hanno potuto assistere i Signori :
D E V I S S C H E R (Belgio); W A N G - C H U N G - H U I (Cia); B O T E L L A (Spagna) e
Sir N A H A M E D R A F I Q U E (Indie).
2. - A C C O R D I

a)

INTERNAZIONALI.

Registrazioni.

Fra i trattati ed accordi internazionali registrati nel corso di questo mese, son
degni di nota :
U n a serie di trattati, accordi e scambi di note presentati dal Governo britannico, comprendente specialmente : una convenzione (Londra, 3 dicembre 1924)
fra il Regno Unito e gli Stati Uniti d'America, per regolare i diritti di questi due
Governi e dei loro sudditi in Palestina; un accordo (Roma 21 maggio 1925)
fra il Regno Unito e 1'Italia per l'esercizio della medicina nei due paesi; un trattato di commercio e di navigazione (Londra 2 dicembre 1924) fra il Regno Unito
e la Germania.
Un trattato di estradizione fra 1'Estonia e la Finlandia ed un accordo commerciale provvisorio fra l'Estonia e la Norvegia, presentati dal Governo Estone.
Uno scambio di note fra il Belgio e l'Ungheria sulla trasmissione degli atti
giudiziari e delle Commissioni rogatorie, presntate dal Belgio.
Una convenzione suU'assistenza giudiziaria e l'estradizione fra l'Estonia e
la Lettonia (Riga, 12 luglio 1921) presentata dal Governo estone.
U n trattato di amicizia, di commercio e di navigazione (Parigi 14 febbraio
1925) fra la Francia e il Siam, presen tato dal Governo siamese.
Uno scambio di note fra la Germania e la Svezia, circa la reciproca esenzione
dell'imposta sul reddito dei rappresentanti di commercio (agenti), presntate dal
Governo svedese.
b) Comunicazione

degli Stati

Uniti.

II Governo degli Stati Uniti ha fatto conoscere al Segretario genrale della


Societa delle Nazioni di essere pronto a comunicare al Segretariato tutti i trattati
o accordi internazionali da esso conchiusi; che questi trattati potevano essere

6
pubblicati nella raccolta della Socict delle Nazioni, ma restando inteso che non
sarebbero registrati formalmente dalla Societ delle Nazioni a' termini dell'articolo 18 del Patto, poich gli Stati Uniti non son Membri della Societ delle NazioniNell'accusare riccvuta di questa comunicazione al Consol degli Stati Uniti
a Ginevra, Sig. S. PiNKNEY TuCK, il Segretario genrale ha dichiarato che tutti
i Membri della Societ delle Nazioni apprezzcranno altamente la deliberazione
presa dal Governo americano. Egli aggiunse, che, senza dubbio, come vien fatto
notare dalla comunicazione del Consol degli Stati Uniti, la maggior parte dei
trattati conchiusi dagli Stati Uniti son stati registrati dall'altra Parte contraente ;
ma che tuttavia la possibilit di aggiungervi, d'ora in poi, altri trattati ricevuti
direttamente dal Governo degli Stati Uniti contribuir a fare della Raccolta dei
Trattati della Societ delle Nazioni una pul^blicazione ancora pi'i completa di tutti
i nuovi trattati.
3. -

RAPPRESENTANZA DEGLI S T A T I M E M B R I A G I N E V R A .

No7nina di un Delegato della

Polonia.

II Governo polacco ha comunicato al Segretario genrale la nomina al posto


di Delegato permanente presso la Societ delle Nazioni dei Sigg. Francois SOKAL,
Ministro Plenipotenziario, in sostituzione del Sig. MOROWSKI.
4. - COSTRUZIONE DI UNA SALA DELLE ASSEMBLEE
DELLA SOCIETA' DELLE NAZIONI.
La giuria di architetti, incarieata di redigere il programma e il regolamento di
un concorso intcrnazionale per la costruzione di una sala delle Assemblee della Societ delle Nazioni, si c riunita a Ginevra dal 12 al 23 gennaio (i).
La giuria c' composta di : Sir John BuRNET (Inglese), Sig. B E R L A G E (Olandese);
Sig. Victor HORTA (Belga) ; Sig. Charles LEMARESQUIER (Francese) ; Sig. Karl
M O S E R (Svizzero) ; Sig. Attilio MUGGIA (Italiano) ; I. T E N G H B O M (Svedese) ;
Sig. S T E I N H O F (in sostituzione di HoFMANN (Austraco) ; Sig. U R D A P I L L E T A
(Spagnuolo).
Per precisare certe questioni sollevate nella eleborazione del programma,
una delegazione della giuria di architetti composta del Sig. HoRTA (Presidente),
Sir John BuRNET e Sig. LEMARESQUIER, ha conferito il 22 e 23 gennajo col
Comitato speciale nominato dal Consiglio nella sua seduta del 28 ottobre 1925.
Vi hanno preso parte i Sigg. FERNANDEZ Y MEDINA (Uruguay) Presidente ;
CAVAZZONI (Italia), D I N I C I I E R T (in sostituzione di B U R C K H A R D T , Svizzera) ; J. D E
MODZELEWSKI (Polonia) ; OSUSKY (Cecoslovacchia) ; I. R E V E I L L A U D (Francia) ;
ROWE D U T O N (in sostituzione di Sir L L E W L L Y N S M I T H , Impero Britannico).
II regolamento e il programma del concorso, nonch le osservazioni del Comitato speciale son state presntate al Segretario genrale che le sottoporr al
Consiglio della Societ delle Nazioni.
Quando C|uesti documenti saranno stati approvati dalle competenti autorit
della Societ delle Nazioni, il Segretario genrale prender le opportune disposizioni per aprire il concorso.
Esemplari del programma e del regolamento saranno inviati ai vari Governi
membri della Societ delle Nazioni. Allorchc detti esemplari saranno giunti ai paesi
pi lontani, il testo del programma sar pubblicato nello stesso tempo in tutti
i paesi e il concorso sar dichiarato aperto.
Tutti i concorrenti avranno tempo sei mesi per la elaborazione del progetto.
Spirato tale termine essi invieranno il loro progetto a Ginevra e la giuria si riunir nuevamente per esaminare i progetti e aggiudicare i premi.
(I) V. Bol, mens., settembre 1925, pag. 225.

V. Organizzazioni tecniche.
I. -

ORGANIZZAZIONE ECONMICA E FINANZIARIA.

Ricostruzione

finanziaria

in

Aui^iria.

Occorre rammentare che il Consiglio aveva deliberato, nella sua sessione


del setiembre 1925, la soppressione gradale del controllo finanziario in Austria
e ne aveva fissate le modalita durante la sua riunione del dicembre ( i ) .
Le funzioni del Commissario Genrale son state limtate dal 1 gennaio 1926
al controllo dei redditi impegnati e all'impiego dei residui del prestito. Inoltre,
dalla stessa data, il Commissario Generala viene dispensato dall'obbligo di risiedere in permanenza a Vienna.
In queste condizioni, il Bollettino Mensile non conterr pi, per l'avvenire,
le informazioni finanziarie e statistiche che venivano regolarmente fornite dagli
uffici del Commissario genrale.
2. - COMUNICAZIONI E TRANSITO

a) Sotto-Comniissione

per la Navigazione

Interna.

La Sotto-Commissione per la navigazione interna si h riunita a Ginevra dal


25 al 28 gennajo (2).
Hanno partecipato ai lavori di questa Sessione, oltre ai membri ordinari della
sotto-Commissione (3), i rappresentanti degli Stati rivieraschi del Rejio e del
Danubio, che abitualmente non fanno parte della Commissione, ed i rappresentanti
delle grandi Commissioni fluviali. L'ordine del giorno comprendeva specialmente
le misure da prendere in seguito alie Relazioni presntate dal Sig. HlNES circa la
navigazione sul Reno e sul Danubio (4).
In tale occasione, i delegati nominati da Governi interessati, hanno presentato vari osservazioni. Dal canto suo la sotto-Commissione ha approvato un certo
numero di risoluzioni destnate a porre in pratica quelle fra le conclusioni del Signor
H I E S per le quali essa si trovata d'accordo.
Per quanto riguarda il Reno, la sotto-Commissione ha convenuto che la questione dei piombi di dogana, soUevata dal Sig. HlNES dovrebbe essere risolta in
modo che i piombi siano apposti secondo regle uniformi e osservate dai diversi
Stati. Essa ha rinviato l'esame delle osservazioni del Sig. HlNES sulla sopratassa
di deposito francese, fino a quando la Commissione cntrale per la navigazione del
Reno non le abbia fatto conoscere il suo punto di vista.
Per quanto concerne il Danubio, la sotto-Commissione ha creduto che, in
genrale, la conclusione per gli Stati danubiani di trattati commerciali potrebbe
costituire un centro econmico favorevole alio sviluppo della navigazione fluviale.
Essa ha suggerito diverse semplificazioni delle formalit doganali alie frontiere ed ha pregato all'uopo parecchi Governi interessati di prendere certe misure
che fin d'ora son poste alio studio. Essa ha segnalato all'attenzione della Commissione internazionale del Danubio alcune questioni di sua competenza, come la
questione della definizione del cabotaggio, la questione della fissazione di un
programma genrale per il miglioramento del fiume, ecc. H a tenuto cont delle
dichiarazioni dalle quali risulta che, in conformit delle domande del Sig. HlNES,
accordi internazionali interverranno fra breve per assicurare in ciascuno dei porti
(I)
(2)
(3)
(4)

V.
V.
V.
V.

Sol. mens.. setiembre 1925, pag. 228 e dicembre 1925, pag. 336,
Bol, mens., luglio, 1925, pag. 175.
in altra parte l'elenco delle Commissioni.
Bol, mens., agosto 1925, pag. 201.

danubiani dcH'Austria, deH'Unghcria e della Cecoslovacchia, la completa eguaglianza di trattamcnto fra le compagnie di navigazionc di questi divcrsi pacsi per
quanto ha tratto alia attribuzione di posti di sbarco e di deposito ed ha prospettato una soluzione anloga per gli altri porti danubiani.
La sotto-Commissione ha inscrito lo studio della questione del riconoscimento dellc ipotcche, sollcvata dal Sig. HlNES, nello studio iniziato sulla unificazione del diritto privato nella navigazione interna, ed ha applicato la stessa procedura nella questione della unificazione delle statistiche, della quale gi si occupa,
in maniera genrale, una speciale sotto-Commissione.
La sotto-Commissione c stata d'avviso che gli Stati dovrebbero spirarsi, per
quanto sia possibile, ad una poltica librale che permetta alie compagnie di navigazione una utilizzazione razionale ed econmica tanto della rete ferroviaria internazionale quanto delle vie d'acqua nazionali, compresi i porti. Essa ha constatato
i considercvoli progressi rcalizzati iiegli ultimi anni, e si e dichiarata convinta che
perseverando in questo sforzo le sar permesso di assicurarsi rpidamente la realizzazione di nuovi progressi che contribuiranno alio sviluppo della prosperit della
navigazione danubiana. Per ci che riflette le questioni relative alia concorrenza
dei trasporti per ferrovie e per acqua, la sotto-Commissione ha rinviato ad un
Comitato speciale l'insieme del problema sia per il Danubio come per il Reno.
La sotto-Commissione ha anche studiato le questioni della unificazione delle
statistiche e della unificazione del diritto privato. Su quest'ultimo punto, essa ha
approvato le misure prese dal Comitato speciale riunitosi recentemente a Strasbourg. {Vedi ollre Varticolo sopra questo Comitato). Quanto alia unificazione
delle statistiche, rispostc interessanti son gi state ricevute da diversi paesi e
l'inchiesta proseguir fino alia prossima sessione della sotto-Commissione che esaminer l'insieme della questione.
b) / / diritto privato

nella navigazione

interna.

II Comitato di diritto privato della navigazione interna della Societ delle


Nazioni ha tcnuto la sua prima sessione a Strasbourg, nella sede della Commissione cntrale per la navigazione del Reno, dall'ii al 14 gennajo. I lavori son stati
preseduti dal Sig. VlNFARSKl (Polonia), membro della Commissione delle comunicazioni della Societ delle Nazioni.
Hanno anche partccipato alie deliberazioni i Sigg. : HoSTIE, membro del
Comitato giuridico della Commissione delle comunicazioni ; DE JARMAY, direttore della compagnia reale ungherese di navigazione ; M A L I N I N E , giureconsulto
alia Direzione genrale della navigazione fluviale dell' U. R. S. S. ; MlLLET, direttore dell'ufficio nazionale della navigazione interna a Parigi ; assistito dal Signor
C H A R G U E R A U D - H A R I M A N , segretario della delegazione francese alia Commissione
fluviale internazionale; il Prof. MlTTELSTEIN, Presidente della Corte di Appello di
Hambourg, e il Sig. SlTENSKY, consiglicre al ministero del commercio cecoslovacco.
II Sig. N A N T A , avvocato a Rotterdam, altro membro del Comitato, non ha
potuto assistere a questa sessione.
II Comitato era stato incaricato dalla sotto-Commissione della navigazione
interna della Commissione delle comunicazioni, di fissare un programma di lavori
e preparare una completa documentazione sullo stato attuale della questione nei
diversi paesi d'Europa (i).
II Comitato ha proceduto ad uno scambio di vedute generali per determinare
su quali punti di diritto privato dovesse, per prima cosa, rivolgere la sua attenzione. Esso ha creduto necessario di far entrare nel suo studio la questione della
nazionalit dei battelli di navigazione interna, questione che interessa del pari
il diritto pubblico e quello privato.
(I) V. Bol. nien.\., liiglio 1924, pag, 136.

9
II Comitato ha redatto tre questionari destinati ad essere inviati a tutti i Governi europei e vertenti sulle questioni : 1 della nazionalit ; 2 della propriet'
delle ipoteche e dei privilegi ; 3 dell'approdo.
D'altra parte il Comitato e stato investito di un progetto di qucstionario elaborato dal Sig. M A L I N I N E , relativo ai contratti di arruolamento e alie condizioni
del lavoro usati nella navigazione interna.
Sotto riserva di approvazione della sotto-Commissione della navigazione interna, il Comitato si e dichiarato disposto a studiare questo progetto di qucstionario nella sua prossima sessione che avr luogo nel prossimo luglio. II luogo e la
data saranno ulteriormente fissati.
c) Sotto-Commissione

delle

ferrovie.

La sotto-Commissione delle ferrovie si riunita a Ginevra dal 25 al 27 gennajo.


Hanno preso parte ai lavori i Sigg. : SlNIGALIA, Presidente (Italia) ; A M U NATEGUI (Cile) ; BROCKMANN (Spagna) ; H E R O L D (Svizzera) ; K A L F F (Paesi
Bassi) ; L A N K A S (Cecoslovacchia) ; MARRIOTT (Gran Brcttagna) ; NiEMACK (Germania) ; O U A N G - H A N G (Cia); POLITIS (Grecia); R A I L E A N U (Romana); ScHWOB
(Francia) ; SPIESS (Germania).
La Camera di commercio internazionale era rappresentata alie discussioni
con voto consultivo.
L'ordine del giorno contemplava Tsame della relazione del Comitato di esperti,
riunito a Parigi nel luglio 1925, per studiare la fissazione di tariffe combnate e
la unificazione della nomenclatura delle merci nonche la elaborazione delle tarife
internazionali nei trasporti ferroviari.
La sotto-Commissione ha esaminato eziandio diverse questioni relative al
regime dei passaporti ; alia verifica dei passaporti nei treni internazionali ; alie
statistiche ferroviarie. Essa ha del pari esaminato le facilitazioni particolari che
sarebbe desiderabile ottenere nelle comunicazioni con Ginevra, quando circostanze
eccezionali d'ordine internazionale le reclamassero.
3. - COOPERAZIONE INTELLETTUALE.

a) / lavori della

Comm,issione.

La Commissione per la cooperazione intellettuale ha tenuto a Parigi, dal 14


al 18 gennaio la sua settima sessione plenaria.
Essa fu preceduta da una riunione della sotto-Commissione delle Lettere e
delle Arti.
Durante questa sessione della Commissione ebbe luogo la solenne inaugurazione dell'Istituto Internazionale per la Cooperazione intellettuale di Parigi.
I due nuovi membri della Commissione, Sig. P A I N L E V , Membro dell'Istituto di Francia e Ton. Rocco, Professore aU'Universit di Roma, che sostituiscono rispettivamente i Sigg. BERGSON e RUFFINI, dimissionar, hanno preso parte,
per la prima volta, ai lavori della Commissione.
Su proposta del Sig. PAINLEV, il Sig. LORENTZ, Professore aU'Universit
di Leyda, stato designato alia unanimit a succedere al Sig. Henri BERGSON,
come Presidente della Commissione.
Hanno partecipato alia sessione : la Signorina BONNEVIE, la Signora CURIE,
i Sigg. D E S T R E , E I N S T E I N , P A I N L E V (sostituito in certe sedute dal Sig. E. BOREL),
DE REYNOLD, ROCCO, Sir A T U L CHANDRA C H A T T E R J E E , Sigg. CASARES, M A X WELL

GARNETT,

MONTARROYOS

TROWBRIDGE.

II Sig. M A U R E T T E rappresentava TUfcio Internazionale del Lavoro presso


la Commissione.
Vinsegnamento sulla Societa delle Nazioni. La VI Assemblea aveva rinviato alia Commissione lo studio della questione deU'insegnamento alia giovent

lO

della costituzione e degli scopi della Societ delle Nazioni. Essa 1' aveva specialmente richiesto di esaminare la possibilit di riunire un sotto-Comitato per la ricerca dei mezzi per coordinare gli sforzi ufficiali e quelli privati neU'intento di far
conoscere alia giovent i princip e Topera della Societ delle Nazioni.
La Commissione ha fatto rilevare, durante le discussioni seguite in proposito,
Timportanza del nuovo compito affidatole daH'Assemblea e le difficolt che possono
presentarsi nella esecuzione di esso. Ha deliberato quindi di costituire un sottoComitato di esperti che esaminer questa questione.
La Commissione propone al Consiglio della Societ delle Nazioni di fissare
a lo o 12 il numero dei Membri del sotto-Comitato del quale faranno parte trc
membri della Commissione stessa : i Sigg. GiLBERT M U R R A Y , D E S T R E e CASARES.
Le Lettere e le Arti. ~ La sotto-Commissione delle Lettere e delle Arti,
che ha sieduto il 12 e 13 gennajo, sotto la presidenza del Sig. D E S T R E , ha redatto
il programma dei lavori dell'Istituto internazionale per la cooperazione intellettuale nel campo delle Lettere e delle Arti.
Questo programma, che stato approvato dalla Commissione, contempla lo
Studio delle seguenti questioni : progetto di un annuario internazionale della vita
artstica ; organizzazione e funzionamento di un ufiicio internazionale dei musei;
inventario dei cataloghi di collezioni fotografiche e creazione di archivi fotografici nazionali; riunione di un Congresso internazionale e di una esposizione di
arte popolare ; pubblicazione peridica di fascicoli sopra determinati oggetti pertinenti alie relazioni artistiche internazionali, nonch fascicoli destinati a formare
una collezione sulla storia delle diverse letterature nazionali, cominciando dalle
meno conosciute ; inchiesta presso le Associazioni letterarie e presso gli editori
sulla possibilit di creare un rgano cntrale di traduzione.
Istituto per la unificasione del diritto privato. Dictro domanda del Consiglio della Societ delle Nazioni la Commissione ha proceduto all'esame del progetto di statuto dell'Istituto internazionale per la unificazione del diritto privato
che il Governo italiano ha offerto di creare a Roma. Le osservazioni della Commissione saranno comuncate al Consiglio che le esaminer contemporneamente a
quelle di diversi altri Organismi della Societ delle Nazioni che all'uopo son stati
consulta ti.
*
La Commissione ha proceduto alia riorganizzazione e aH'allargamento di alcune delle sue sotto-Commissioni per seguir l'estensione presa dai lavori della
Commissione colla creazione dell'Istituto.
b) Inaugurazione

delVIstituto

per la Cooperazione

intellettuale.

L'Istituto internazionale per la Cooperazione intellettuale, che risiede a Parigi (2, ru de Montpensier) stato inaugurato solennemente il 16 gennaio alia
presenza del Presidente della Repubblica francese, dei Membri della Commissione per la Cooperazione Intellettuale e di numerosi rappresentanti del Corpo
diplomtico.
II Sig. D A L A D I E R , Ministro dell'Istruzione Pubblica, a nome del Governo
francese fece la consegna alia Societ delle Nazioni dell'Istituto per la Cooperazione intellettuale. Egli rammento in quali circostanze venne fatta ed accettata
l'offerta di creare l'Istituto. Accennando agli sforzi compiuti precedentemente
per accrescere le relazioni intellettuali, egli aggiunse :
Questi sforzi furono sempre limitati a certi gruppi di uomini
e di paesi e a certe scienze. Al contrario l'Istituto internazionale
riveste, grazie alia Societ delle Nazioni, il doppio carattere della

II

permanenza e della univcrsalit. La sua stessa csistenza c una splendida affermazione di questa grande leggc di solidariet e di mutua
dipendenza che regge la vita dello spirito come la vita materialedi
tutti i paesi. E se rende pi ordinato e pii facile il lavoro scientifico,
r i s t i t u t o internazionale collabora in tal modo, seguendo le nobili
parole di Leen Bourgeois, al disarmo degli spiriti e al ravvicinamento
dei popoli .
L'on. SciALOJA, nella sua qalit di Presidente in carica del Consiglio della
Societ, ha ringraziato il Governo francese a nome della Societ delle Nazioni
cd ha ricordato, in questi termini, il lavoro gi compiuto dalla Commissione per
la Cooperazione intellettuale.
Durante tre anni, la Commissione per la Cooperazione intellettuale ha pazientemente cercato con una sicurezza di mtodo, una
intelligenza, una devozione pi che ammirevoli, in qual modo essa
potesse facilitare l'organizzazione del lavoro intellettuale, la penetrazione degli spiriti, la collaborazione degli studiosi in tutti i rami
dell'attivit scientifica .
Dopo avcr dato qualche dcttaglio sui lavori gia compiuti, egli aggiunse :
L'ampiezza stessa di questi lavori esigeva che un ajuto materiale fosse portato alia Commissione per la Cooperazione intellettuale. Grazie all'ofiferta del Governo francese, essa possiede oggi
i mezzi di esecuzione indispensabili. Essi le vengono forniti da questo Istituto internazionale che emana da essa e che stato concepito a sua immagine. Al pari di essa, si inspira agli stessi princip,
collaborando con tutte le istituzioni nazionali ed internazionali di
carattere intellettuale. L'Istituto avra il compito di coordinare ed
armonizzare gli sforzi in questo spirito di disinteresse che caratterizza Topera intera della Societ delle Nazioni. A mczzo del Consiglio di Amministrazione, che c la Commissione di Cooperazione
intellettuale stessa, e del Comitato di direzione da esso istituito,
effettivamente all'opera della Societ delle Nazioni, sotto l'alta
direzione del Consiglio e dell'Assemblea, che sar associato questo
Istituto, nel quale legittimamente si possono porre tante speranze .
Sir Eric D R U M M O N D , Segretario genrale della Societ delle Nazioni, ha
preso m seguito la parola ed ha fatto rilevare il nuovo progresso che la creazione dell Istituto rappresenta negli sforzi fatti per sviluppare la cooperazione internazionale, primo scopo che impone alia Societ il preambolo del' Patto. Dopo
aver reso omaggio alia generosit del Governo francese, egli ha aggiunto :
Allorch fu creata la Commissione per la cooperazione intellettuale, molti erano coloro che non credevano al suo successo.
Bench Topera compiuta dalla Commissione durante i primi anni
della sua esistenza avesse gi ridotto il numero di questi scettici,
molti dubitavano ancora che fosse possibile di giungere a risultati
effettivi, perch la Societ, a motivo dei gravi pesi che incombevano
sul suo bilancio, non avrebbe potuto accordare alia Commissione
che crediti molto limitati. Si sosteneva, forse con qualche fondamento, che non era possibile attendersi risultati apprezzabili e continuati quali che fossero la distinzione e la competenza de' suo!
membri da una Commissione che non aveva a sua disposizione
n il personale n i mezzi necessar.
L'offerta del Governo francese ha dissipato tutti i dubb e tutti
i scetticismi. La Commissione di Cooperazione intellettuale ora

12

in grado di adempiere a' suoi diversi compiti compiti di grandissima importanza per il mondo in genrale e per la Societ delle Nazioni in particolare colla certezza che essa potra condurli felicemente in porto.
lo tengo ad assicurare la Commissione che per l'avvenire essa
potra, come per il passato, contare sopra la mia collaborazione la pi
completa e su quella del Segretariato .
Nella sua qualit di Presidente della Commissione per la Cooperazione intellettuale, il Sig. LORENTZ ha pur celebrato il grande avvenimento che costituisce
per la Commissione la creazione dell'Istituto ed ha soggiunto :
Voi conoscete l'origine dellla Commissione per la Cooperazione
intellettuale. La Societ delle Nazioni ha creduto che per l'adempimento del compito nobile ed elevato conferitole, conveniva incoraggiare e facilitare il pi possibile la cooperazione fra le Nazioni nel
dominio del pensiero.
Essa ha pinato che, quando gli uomini lavorano insieme,
essi imparano a comprendersi ed a stimarsi vicendevolmente. Fu in
quest'ordine di idee che la Societ delle Nazioni ha creato la nostra
Commissione, senza tuttavia segnarle un programma dettagliato.
Noi ci siamo trovati davanti ad un campo molto vasto, nel quale
dobbiamo cercare la nostra strada .
In seguito, dopo aver reso omaggio al suo predecessore, Sig. Henry BERGSON, assen te da questa cerimonia per motivi di salute, il Presidente della Commissione disse:
Noi non avevamo ne le forze n i mezzi per condurre a buon
fine mol te delle cose che vogliamo intraprendere. Ed ecco che il
Governo francese, con uno slancio generoso che non si saprebbe
lodare abbastanza, ci venuto in aiuto, creando l'Istituto internazionale per la Cooperazione intellettuale e mettendolo a nostra disposizione.
II Governo francese ha espressamente desiderato che l'Istituto
sia veramente internazionale ed stato tenuto cont di tale desiderio nella composizione del personale. Perci noi speriamo di entrare
in relazione con tutti i paesi del mondo e speriamo di avere da tutti
utili suggerimenti per il nostro lavoro. Osiamo sperare che ogni
qualvolta l'Istituto potra utilmente intervenire noi saremo chiamati.
II Governo francese e la Societ delle Nazioni l'hanno posto a nostra
disposizione ; noi dal canto nostro saremo felici di vederlo diventare
uno strumento di progresso universale .
Come Presidente del Comitato direttivo dell' Istituto, il Sig. P A I N L E V ha del
pari rilevato il carattere internazionale di questa fondazione che viene, egli disse:
A collaborare anzitutto per la comprensione mutua dei diversi
popoli, per la loro penetrazione intellettuale ; per fornire ai migliori
che dirigono il pensiero delle masse, specialmente ai giovani che
stanno formandosi, le occasioni di avvicinarsi, di scambiare le loro
idee e le loro do t trine .
Poi aggiunse :
<' II nuovo istituto vuol combattere con tutti i mezzi di cui dispone la non comprensione fra le Nazioni. La lite intellettuale di
un poplo ha certamente la missione di esaltare il genio di questo
poplo, di sviluppare le sue arti, la sua letteratura, le sue scienze,
di manifestare nelle pi alte forme tutte le facolt, di comprendere,

13
di cercare, d'inventare tutte le sfumature di sensibilit che caratterizzano la sua personalit in mezzo agli altri popoli; ma vi una
altra missione ch'essa deve compiere : quella di comprendere profondamente Tanima degli altri popoli e di essere in certo modo i loro
interpreti presso il suo. So bene che un certo nazionalismo ristretto,
che in tutti i paesi, crede servir la sua razza pretendendo di rinchiuderla in se stessa, interdicendole i contatti eolio straniero, facendole credere ad una specie di superiorit innata n tutti i campi
che rischierebbero di pervertir le influenze esterne. Disgraziato
quel poplo che ascolta questi cattivi consigli: egli si condannerebbe
ad un isolamento contro natura e mortale .
Da ultimo, il Sig. Julien LUCHAIRE, Direttore dell'Istituto, dopo aver espresso
i ringraziamenti del personale dell'Istituto, disse :
11 programma che ci ha tracciato la Commissione internazionale per la Cooperazione intellettuale al tempo stesso troppo ampio
e troppo definito. Noi dobbiamo studiare tutti i problemi di organizzazione che contemplano le diverse forme dell'attivita intellettuale,
conoscere metdicamente tutti i fatti che si hferiscono alie relazioni dei popoli sul terreno delle lettere, delle arti e dell'insegnamento ; metterci in contatto colle principali istituzioni intellettuali
dej mondo intiero e aiutarle, se esse lo desiderano, a meglio conoscersi le une e le altre e a scambiare pi regolarmente i loro servigi.
Chi pu negare che il lavoro intellettuale non sia ancora molto
male sistemato nel mondo, che non vi siano in cjuesta parte del
lavoro umano molte ripetizioni, molte lacune, molti ritardi e che ci
proviene in gran parte dal fatto che gli intellettuali dei diversi paesi
non coordinano abbastanza bene i loro sforzi e non pensano, per
lo pi, che dividendo il lavoro se ne diminuisce il peso. II nostro
compito modesto, ma noi lo crediamo necessario : noi non siamo
n degli scienziati, n degli artisti ; noi siamo quelli che tenteremo
di spianare la via sulla quale passano, senza guardare, talora, dove
mettano i piedi, coloro il cui mestiere quello di mirare gli astri.

VI. Questioni amministrative.


XXIV

R E L A Z I O N E D E L L A COMMISSIONE AMMINISTRATIVA D E L L A SARRE

La Commissione Amministrativa del Territorio della Sarre ha inviato al


Segretario genrale la sua X X I V Relazione trimestrale sulla situazione del territorio e sulla attivit della Commissione durante il periodo dal 1 ottobre al
31 dicembre 1925.
Si trovera qui appresso un breve esposto dei principali punti di questa
relazione:
! SITUAZIONE

ECONMICA E

SOCIALE.

L'applicazione intgrale del sistema doganale francese alia frontiera sarrotedesca ha avuto per eflfetto - a motivo, in parte, dell'assenza del trattato di commercio franco-tedesco e in parte dell'applicazione delle tarifFe massime tanto
all'entrata quanto all'uscita delle merci - di provocare una situazione che, a parere della Commissione, diventa preoccupante.
II caro della vita aumentato un poco in relazione alie fluttuazioni del mrcalo
dei c a m h i ; da ci richieste di aumento dei salari. Conflitti son scoppiati, spe-

14

cialmcnte nell'industria del legno e delle costruzioni edilizie. Inoltre un migliaio,


di operai son stati licenziati da var stabilimenti industriali : parccchi di essi
hanno potuto essere impiegati altrove.
Qucste diverse circostanze aggiuntc alia chiusura delle fabbrjche hanno portato la cifra dei disoccupati dal 1331 nell'ottobre a 6900 in dicembre. La Commissione ha proceduto, ncl mese di novembre, aH'aumcnto delle indennit di disoccupazione del 50 %. Queste indennitn seno state aumntate ancora nel mese di
dicembre del 25 % a causa dei rigori deirinverno, per il periodo dal 1 dicembre
1925 al 31 marzo 1926.
La produzione delle miniere e stata di tonnellate : nell'ottobre, 1.342.051 ;
di 1.200.403 nel novembre e di 1.239.053 nel dicembre.
II personale occupato nelle miniere saliva, nel mese di dicembre, a 72.611
persone.
/ / . - SirrA/.IONE

OI.ITICA.

II Consiglio consultivo ed il Comitato di studio si son occupati, durante le


loro sessioni, della legislazione in materia di alloggi.
/ / / - Arrn'irA

AMMINISTRATIVA.

a) A-mmini'''trazione

genrale.

1 Negoziati co,: Governo tedesco. Nell'ottobre e nel dicembre 1925 hanno


avuto luogo a Badn Badn, col Governo tedesco, negoziati circa la situazione e
le pensioni dei funzionari tedeschi posti a disposizione della Commissione, come
pur su diverse questioni d'ordine amministrativo. Questi negoziati hanno condotto,
grazie alio spirito di conciliazione manifestato dall'una e dall'altra parte, a pratici
risultati dai quali avranno beneficio gli abitanti del Territorio.
L'accordo raggiunto sulle questioni di ordine amministrativo contempla specialmente : il trattamento dei mutilati di guerra, le relazioni di assistenza pubblica,
le misure atte ad evitare la sovrapposizione di imposte tedesche e sarresi, la mutua
assistenza in materia di ricupero d'imposte, la vendita nella Sarre di biglietti della
lotteria prussiana, l'istituzione di tessere di nazionalit, le tormalit relative al
rimborso dei prestiti pubblici tedeschi ecc.
2 Sviluppo della gendarmera lcale. L'effettivo della gendarmera, che
era stato aumentato di 67 uomini, raggiunse il 1 febbraio 1926, il numero di
946 unit.H.
3 Legislazione in materia di affitti e misure a favore dei Junzionari ed operai
di Stato. Per dar effetto ad un voto unnime del Consiglio consultivo della
Sarre, la Commissione ha prorogato, per la durata di tre mesi, il regolamento
ora in vigore in materia di affitti per permetterle di presentare al Consiglio consultivo un programma tale da porre rimedio alia crisi degli alloggi.
La Commissione ha accordato ai funzionari delle categorie inferiori e agli
operai di Stato, delle anticipazioni rimborsabili per permettere loro l'acquisto delle
provviste invernali.
E alio studio una riforma degli assegni e dei salari.
b)

Fnanze.

La Commissione ha deliberato di sopprimere, dal 1 ottobre 1925, .la riscossione dell'imposta sul carbone importato nella Sarre. Essa ha pur abrogato, dalla
stessa data, l'imposta sull'a'jmento del valore dei beni fondiari.
c) Lavori

Pubblici.

lO Ferrovie. La tarififa sulle merci, che era gia stata aumentata del 7 %
il 1 maggio scorso, ha sbito un nuovo aumento dal 5 % a] 1 dicembre ultimo.

ti

2" Ptsfe e telegrafi. Le tasse postali applicabili nella Sarre e alie spedzioni all'estero (Francia e Germania eccettuate) son state rivedute e aumntate
del 25 %, a partir dal 1 ottobre.
Son State prese disposizioni per migliorare le relazioni telefoniche colla
Francia e colla Germania.
3 Lavori Pubbliii. II compimento del palazzo delle dogane stato ritardato per la sospensione dei lavori nell'industria edilizia.
Le statistiche della navigazione, per il terzo trimestre dell'anno, dnno le
seguenti cifre : in discesa (importazioni) tonnellate 115.638 ; in salita (esportazione)
173.292 tonnellate, contro 82.749 e 192.802 nel trimestre corrispondente dell'anno
1924.
d)

Giuslizia.

Durante il 1925, il numero delle questioni prtate a van ti i tribunali civili


del territorio ha accennato ad una sensibile recrudescenza. 11 numero dei processi
civili iniziati davanti al Tnbunale regionale di Sarrebruck salito da 1986 nel
1913 a 6800 nel 1925.
Nel campo degli afari commerciali, numerosissime ditte, sorte durante il
periodo del dopo-guerra, hanno dovuto essere poste in liquidazione.
La Sezione speciale istituita presso il Tribunale regionale di Sarrebruck,
per conoscere delle controversie doganali, ha dovuto giudicare su numerosissime
liti ed ha funzionato colla completa soddisfazione delle parti.
e) Culti ed Istruzione

Pubblica.

La Commissione ha accordato diverse sovvenzioni per la creazione di nuove


parrocchie e il mantenimento di musei e del teatro popolare. Per quanto riguarda
l'istruzione pubblica la Commissione ha proceduto a diverse riforme destnate
specialmente al miglioramento dell'insegnamento del tedesco e del francese.
f) Commercio, Industria,

Lavoro e Assicurazioni

Sociali.

1 Commeriio - Industria. La Commissione ha proseguito ne' suoi sforzi


per lottare contro Faumento del costo della vita.
Per quanto riguarda la procedura di compensazione per il regolamento dei debiti e crediti di ante-guerra, la Commissione ha concluso un accordo col Governo
tedesco che prevede certe facilitazioni ai debitori della Sarre.
2 Lavoro. L'Ufficio del Lavoro si occupato della preparazione, e della
costituzione della prossima Camera del Lavoro.
3 Assicurazioni Sociali. La Commissione ha dato esecuzione a parecchie
ordinanze alio scopo di migliorare le assicurazioni sociali in favore degli operai.
g) Assistenza

pubblica e Igiene

sociale.

1 Assistenza pubblica. U n a somma di 1.353.000 franchi stata distribuita a titolo di soccorsi straordinari alia popolazione indigente.
2 Assistenza ai mutilati di guerra. La Commissione ha proceduto ad una
nuova determinazione del tasso delle rendite ed ha ripartito 360.000 franchi fra
i mutilati di guerra a titolo di pubblica Assistenza.
3 Igiene sociale. Lo stato sanitario della popolazione stato in genrale
soddisfacente.
h)

Agricoltura.

II raccolto delle patate stato in genrale buono. Le sementi invernali hanno


sofferto dalle pioggie

i6

*
* *
La relazione della Commissione cos conclude :
Dall'esposto della situazionc del Territorio della Sarro, nei tre ultimi mesi
del 1925, risulta che la produzionc o il commercio della Sarro, come anche la classe
oporaia, hanno dovuto far fronte ad una situazionc talvolta assai difficile. La Commissione esprime la speranza che fra breve le sar dato di constatare da un lato,
un favorevole risultato degli sforzi ch'essa compie per evitare al Territorio nuovi
conflitti di salari o per porre fine a quelli che son scoppiati e, d'altro lato, per
quanto riguarda le relazioni doganali fra la Germania e il Territorio doganale francese, sensibili miglioramenti .

VII. Elenco delle riunioni future.


16 febbraio : Sessione straordinaria della Commissione permanente dei Mandati,
Roma.
22 febbraio : Scambio di funzionari sanitari, Londra.
24 febbraio : Riunione della Commissione di controllo, Ginevra.
24 febbraio : Riunione della Commissione d'inchiesta sulla produzionc doll'oppio
in Persia, Ginevra.
1 marzo : Riunione del Comitato econmico, Ginevra.
I " marzo : Riunione del Comitato speciale di studio sulla circolazione stradale, Ginevra.
4 marzo : Riunione del Comitato misto di studio delle crisi economiche, Ginevra
5 marzo : Riunione del Comitato finanziario, Ginevra.
8 marzo : Trentottesima sessione del Consiglio, Ginevra.
22 marzo : Scambio di funzionari sanitari dell'Africa occidentale, Dakar.
22 marzo : Riunione della Commissione consultiva por la protczione dell'infanzia, Ginevra.

VIII. Pubblicazioni della Societ delle Nazioni.


M E M O R N D U M SUI BILANCI DEI PAGAMENTI.

{Secando

volunte).

II Segretario della Societa delle Nazioni ha teste pubblicato il secondo volume


della nuova edizione del Memorndum sui bilanci dei -bagamenti e sui bilanci del
commerr.io estero 1920-1924. Questo volume contiene dati statistici dettagliati
sui commercio internazionale, di 57 paesi. Per determinare questi dati statistici
il Segretariato si e valso dei seguenti dati :
1 .Importazioni ed esportazioni annuali delle merci, delle verghe d'oro,
d'argento e delle specie, per gH anni 1910-1924.
2 Importazioni ed esportazioni mensili delle merci, delle verghe e delle
specie, per gli anni 1923-1924.
3 Importazioni ed esportazioni per paesi d'origine e di destinazione, per
gli anni 1913 e 1920-1924.
40 Principali articoli di importazione ed esportazione per quantit e peso,
per gli anni 1913 e 1920-1924.
5 Importazioni ed esportazioni delle verghe e delle specie per gli anni
1910 al 1924.
U n a prefazione riassume le principali differenze dei metodi adottati per la
compilazione delle statistiche commerciali o spiega le difficolt risultanti dalla
mancanza attuale di uniformit. Inoltre ogni capitolo preceduto da una nota che
espone in dettaglio il sistema in uso nei var paesi. Queste note son state preprate
in maniera uniforme e son state, in ciascun caso, approvate dal Governo interessato

17

IX. Organizzazioni e Commissioni della Societ delle Nazioni.


(Elenco dei Membri).
L' ASSEMBLEA.
Ogni Stato Membro della Societa pu avere nell'Assemblea tre rappresentanti al massimo ma con diritto ad un solo vol.
IL

CONSIGLTO.

II Consiglio si compone di quattro Membri permanenti : Francia, Gran Brettagna, Italia e Giappone, e di sei Membri eletti ogni anno daH'Assemblea.
Membri per I'anno ig26 :
Sig.

HYMANS

DE

Q U I O N E S DE LEN

Sir

MELLO-FRANCO

BRIAND

AusTEN CHAMBERLAIN

On.

SCIALOJA

Visconte ISHII

UNDEN

BENES

GUAN

C O R T E P E R M A N E N T E DI G I U S T I Z I A

Belgio
Brasile
Spagna
Francia
Gran Brettagna
Italia
Giappone
Svezia
Cecoslovacchia
Uruguay
INTERNAZIONALE

I giudici son eletti dall'Assemblea e dal Consiglio per la durata di nove anni
II Presidente ed il Yice-Presidente son eletti dalla Corte per nn periodo di tre anni.
Giudici:

Sig. HUBER,

WEISS,

Presidente
Vi.-e-Presidente

ALTAMIRA
ANZILOTTI
E P I T A C I O DA SILVA PESSOA
DE

BUSTAMENTE

Lord

FINLAY

LODER
MOORE
NYHOLM
ODA

Svizzera
Francia
Spagna
Italia
Brasile
Cuba
Inghilterra
Olanda
America (Stati Uniti)
Danimarca
Giappone.

Giudici suppleni :
Sig,.

))

BEICHMANN
NEGULESCO
WANG CHUNG

HAI

YOVANOVITCH

Norvegia
Romana
Cia
Serbia-Croazia-Slovenia)

Cancelliere :
Sig.

HAMMARSKJOLD

Cancelliere
Sig.

Svezia

aggiunto.

RUEGGER

Svizzera

i8
COMITATO DI CODIFICAZIONE PROGRESSIVA D E L DIRITTO INTERNAZIONALE:

Costituito in conformit della Risoluzione della quinta Assemblea. I suoi


membri son nominati dal Consiglio.
Sig. H A M M A R S K J O L D , Presidente,
governatore
di Upsala
Sig. Profcssore UlENA Vice-Presidenle, prof. di
diritto intornazionale all'Univcrsit di Pavia
Sig. BKIERLY, profcssore di diritto irtternazionale
aH'LJnivcrsita di Oxford
Sig. FROMAGEOT, giurcconsulto del Ministero
degli Affari Esteri della Repubblica francese
Sig. Dr. GUSTAVO G U E R R E R O , Ministro del Salvador a Parigi
Sig. Dr. BERNARD C . J . L O D E R , ex membro della
Corte suprema dei Paesi Bassi, giudice alia
Corte permanente di Giustizia internazionale
Sig.

r.

H.

SIMN

Italia
Impero Britannico
Francia
Salvador

Paesi Bassi

BARBOZA DE M A G A L H A E S , Profcs-

sore di diritto airUniversit di Lisbona,


avvocato, ex ministro degli Affari Esteri,
della Giustizia e dell'Istruzionc pubblica
Sig. Dr. A D A L B E R T M A S T N Y , Ministro di Cecoslovacchia a Roma, Presidente del Gruppo
cccoslovacco dell'Associzione di diritto internazionale
Sig. M. M A T S U D A , dottore in diritto, ministro
plenipotcnziario

Sig.

Svezia

RUNDSTEIN,

Protogallo

Cecoslovacchia
Giappone

avvocato, ex consu-

Icnte giuridico del Ministero degli Affari


Esteri
Polonia
Sig. Profcssore W A L T E R S C H U C K I N G , profcssore di diritto degli Alti Studi commerciali
di Berlino
Germania
Sig. Dr. JOS L E N S U A R E Z , decano della facolt
delle Scienze politiche deH'Universit di
Buenos-Ayres
Repubblica Argentina
Sig. Profcssore CHARLES DE ViSSCHER, Profcssore alia facolt di diritto deH'Universit
di Gand, consulente giuridico del Ministero
degli Affari Esteri
Belgio
Sig. Dr. W A N G CnuNG H u , giudice supplente
alia Corte Permanente di Giustizia internazionale
Cia
Sig. GP:ORGE W . W I C K E R S H A M , ex Procuratore
genrale degli Stati Uniti, membro del Comitato di diritto internazionale dell'Associzione del Foro Americano e Presidente
della Societ Americana di diritto
Stati Uniti

Sig.

CRISTBAL BOTELLA,

antico profcssore di

diritto airUniversit di Madrid, Presidente


del Tribunale arbtrale misto franco-tedesco
e consulente giuridico all'Ambasciata di Spagna a Parigi
Sig. Sir MUHAMED R A F I Q U E , esperto in diritto
mussulmano

Spagna

19
COMMISSIONE PERMANENTE

CONSULTIVA

PER LE QUESTIONI MILITARI, NAVALI ED A E R E E .

Costituita in virt di una Risoluzione del Consiglio in data 9 maggio 1920,


conformemente all'articolo IX del Patto. I membri di qucsta Commissione son
nominati dai rispettivi Governi e ne son i rappresentanti. La presidenza appartiene a ciascuno per volta, per la durata di sei mesi, alie diverse nazioni rappresentate. II Presidente della Commissione plenaria c eletto ad ogni sessione dai
membri di questa Commissione fra i Prcsidenti delle Sotto-Commissioni.
Luogotenente genrale D E C E U N I N C K
Maggior genrale V A N CROMBRUGGE
Comandante ESTEVAO DE CARVALHO
Contra ammiraglio DE SOUZA E SILVA
Colonnello H . A. C. T E M P E R L E Y
Contr'ammiraglio AUBREY C. H. SMITH

Belgio
Brasile
Impero Britannico

Capitano G. H A L I F A X

Comandante (Squadron Leader) F. P. DON


Colonnello R E Q U I N
Vice-ammiraglio J E H E N N E

Francia
"

Capitano di corvetta D E L E U Z E
"
Genrale DUMESNIL
"
Genrale di brigata D E M A R I N I S STENDARDO
DI RlCIGLIANO
Italia
Vice-ammiraglio barone A. ACTON

Capitano Don F. RUSPOLI

Comandante CuGIA DI S A N T ' O R S O L A

Luogotenente . colonnello P E L L E G R I N I

Capitano GlBERTI
"
Genrale di brigata SHIODEN
Giappone
Luogotenente colonnello SONOBE

Capitano TSUCHIHASHI

Contr'ammiraglio H Y A K U T A K E
"
Capitano YASUTOMI

Luogotenente di vascello J. IKEDA


Luogotenente di vascello ARAKI
Genrale di brigata Don JUAN GARCA B E -

"

NITEZ

Spagna

Luogotenente colonnello LON

Contr'ammiraglio mrchese de MAGAZ

Capitano di vascello J. MONTAGUT

Capitano di vascello XAVIER DE SALAS

Capitano di corvetta barone del SACRO LlRIO

Genrale J. SORIANO

Luogotenente colonnello GARCA DE P R U N E D A

Colonnello O. E. N Y G R E N
Svezia
Maggiore M. S. H. G A D D

Contr'ammiraglio C. F . W. DE RiBEN
Capitano F. W. H . DE W R A N G E L
Genrale V L A D I M I R K L E C A N D A

Comandante di Stato Maggiore JlZERSKI


Colonnello SYLVESTER B L A K A
Maggiore PEDRO SiCCO

Cecoslovacchia

Uruguay

20

COMMISSIONE ECONMICA E FINANZIARI;

Nominata dal Consiglio in virt di una raccomandazione della Conferenza


di Bruxclles nel 1920.
Sig. GuSTAVE ADOR,
/. -

Presidente
COM TATO PINANZIARIO.

Comm. GlUSEPPE BlANCHINI, direttore genrale


della Associazione bancaria italiana
Sig. L E O P O L D D U B O I S , Presidente della Societa
di banche svizzere
Sig. FlGUERAS, direttore della banca di Bilbao
Sig. JANSSEN, direttore della banca nazionale
del Belgio
Sig.

C. E. ter

MEULEN

Sig. Sir O. E. NiEMEYER K. C. B. direttore finanziario del Tesoro britannico


Sig. ] . PARMENTIER, direttore genrale onorario
al Ministero delle Finahze
Sig. ViLEM POSPISIL, vice-Presidente dell'associazione bancaria, direttore genrale della cassa di risparmio di Praga
Sig. T E I J I S E K I B A , delegato aggiunto alia Commissione delle Riparazioni
Sig. Sir H E N R Y S T R A K O S H , K . C . E . Union
Corporation Ltd. Pinners Hall, Austin
Friars
Sig.

Sig.

CARLOS T O R N Q U I S T

vice-Presidente della
Stockholmsenskilda Bank

Sig.

Italia
Svizzera
Spagna
Belgio
Olanda
Inghilterra
Francia

Cecoslovacchia
Giappone

Sud-Africa
Argentina

MARCUSWALLENBERG,

//. -

Sig.

Sv2

Svezia

COMITA TO ECONMICO.

B R U N E T , inviato straordinario e ministro


plenipotenziario, Ministero Afifari Esteri
C. A. B . C A M P I O N

Sig. J. A. BARBOZA CARNEIRO, attach commercial all'ambasciata del Brasile a Londra


Sig. D V O R A C E K , capo della sezione econmica
Ministero Affari Esteri
Sig. HENRT H E E R , Presidente della Societa cooperativa svizzera per lo sviluppo del commercio estero
Sig. A D O L F J E N S E N , capo del dipartimento di
statistica, Ministero delle Finanze
Sig. S H I N J I R O M A T S U Y A M A , attach commerciale giapponese
Sig. Professore N E C U L C E A . delegato rumeno
alia Commissione delle Riparazioni
Sig. A L B E R T O P I R E L L I , Ministro plenipotenziario onorario Societa italiana Pirelli
Sig. D. SERRUYS, direttore degli accordi commerciali, Ministero del Commercio

Belgio
Australia
Brasile
Cecoslovacchia

Svizzera
Danimarca
Giappone
Rumenia
Italia
Francia

- 21

Sig. Sir HuBERT L L E W E L L Y N S M I T H , G . C . B . ,


consigliere econmico del Governo britannico, Ministero del Commercio
Sio. A. WlENlAWSKl, Presidente della banca di
commercio
Menibri

Inghilterra
Polonia

supplenti :

Sig. I B L , addetto di legazione


Sig. DI NOLA, direttore genrale al Ministero
dell'Economia Nazionale

Cecoslovacchia
Italia

COMITATO IN RELAZIONE COL COMITATO FINANZIARIO.

Comitato di esperti della doppia imposiziom

:
Italia
Inghilterra
Olanda
Stati-Uniti

Professore L. ElNAUDl
Sir JosiAH STAMP

Professore
Professore
Comitato

BRUINS
SELIGMAN

di esperti governativi

per la doppia

inipomom

Sig. G. B. CANNY, C . B . del Ministero dell'en-

trata interna
B A R D U G E , direttore genrale delle Imposte
dirette
Sig. C L A V I E R , direttore genrale dell'Amministrazione delle imposte dirette

Gran Bretagna

Sig.

Fran-ia
Belgio

Sig. J E A N B L A U , direttore dell'Amministrazione

delle Imposte
Sig. Professore P A S Q U A L E D ' A R O M A , direttore
genrale delle Imposte dirette

Svizzera
Italia

Sig. J. H. R. S I N N I N G H E - D A M S T E , direttore ge-

nrale delle Imposte, Dogane tasse e bevande


Sig. V A L N I C E K , capo sezione al Ministero delle
Finanze
Sotto-Comitato
Sig.

Olanda
Cecoslovacchia

di Statistica :

PARMENTIER

Francia
Italia
Inghilterra

C o m m . G. BlANCHINI
Sig. O. E. N I E M E Y E R

Comitato preparatorio

di stati<tiche economiche :

Sig.

D E L A T O U R , direttore genrale della Cassa


depositi e consegne
Sig. LuciEN M A R C H , direttore onorario della
Statistica di Francia

Sif. A. W. F L U X ,

Esq. C. B. Ministero

Sig. A.
Sig.

JENSEN

NECULCEA

Sig. Sir

HENRY REW,

National Club

Francia

del

Commercio
Sig. Dr. B. H A N O S E K , Ufficio di statistiche
dello Stato
Sig. Dr. JULIN, segretario genrale del Ministero der Industria e del Lavoro
'

Francia

Inghilterra
Cecoslovacchia
Belgio
Danimarca
Romenia
Inghilterra

22

Sig. SlMIAND
Sig. Prof. Dr. V E R R I J N , Presidente della Commissione cntrale di statistiche
Sig. Prof. E. WURZBURGER

Olanda
Germania

Sig. V. M A T A JA

Austria

Sig.

Istituto internazionale di Sta-

METHORST,

tistica
Sig.

Francia

Olanda
Ufficio

PRIBRAM,

internazionale

del La-

voro
Sig. Ricci, Prof. U M B E R T O della R. Universit
di Roma
Sig. A. LOVEDAY, Societ delle Nazioni

America
Italia
Inghilterra

SOTTO-COMITATO DEL COMITATO ECONMICO.

Sotto-Comitato

per Vequo trattamento

Sig.

BRUNET

Sig.

BARBOZA CARNEIRO

del commercio .
Belgio
Brasile
Cecoslovacchia
Giappone
Italia
Francia
Inghilterra

S i g . DVORACEK
Sig.

MATSUYAMA

Sig. Dr. PlRELLI


Sig.

SERRUYS

Sig. HuBERT

LLEWELLYN SMITH

Sotto-Comitato per la cooperazione della Societ


internazionale di Statistica :
Sig.
Sig.
Sig.
Sig.

J. DvoRACEK
A. JENSEN
Professore N E C U L C E A
Sir HuBERT L L E W E L L Y N

Sotto-Commissione

^residente

Sig.

BRUNET

Sig.

DVORACEK

Sig.

PIRELLI

Sig.

SERRUYS

Sigr HuBERT

LLEWELLYN

SMITH

WIENIAWSKI

Sig. DUBOIS
Sir O T T O

Cecoslovacchia
Danimarca
Rumenia
Presidente Inghilterra

NIEMEYER

Svizzera
Cecoslovacchia
Cecoslovacchia
Italia
Francia
Inghilterra
Polonia
Svizzera
Inglese
Belgio

Sig. JANSSEN
Sig. M A X L A Z A R D , Presidente della As
sociazione francese per la lotta contro3
Francia
la disoccupazione
Sig. E R N E S T M A H A I M , Professore all'UBelgio
niversit- di Liegi
Sig.

colVIstituto

per lo studio delle crisi econonii:he :

Sig. H E E R ,

Sig.

SM'TH,

delle Nazioni

Membri
del
Comitato
Econmico

Membri del
Comitato
finanziario

Esperti
scelti

E R I K S J O S T R A N D , rappresentante del.1
.1

Governo svedese al B. I. T .
Sig. W A G E M A N N

Sotto-Commissione
do'^ana :

Svezia

dal B. I. T,,

Germania

per lo studio della cuestione delle false dichiarazioni

Sig.

BARBOZA CARNEIRO

Sig.

BRUNET

Brasile
Belgio

in

23

Sig. E N G E L L

Danimarca

Sir HUBERT L L E W E L L Y N
Sig. Con. A. di N01.A

Gran Brettagna
Italia

SMITH

Sig. SERRUYS

Francia

RlCOSTRUZIONE FlNANZIARIA D E L L ' A U S T R I A .

a) Commissario

genrale della Societa delle Nazicni

a Vienna :

Nominato dal Consiglio, in con<"ormit dei protocolli di Ginevra, 4 ottobre 1922


Si;^. ZlMMERMAN

Olanda

b) Comitato di contrallo degli Stati qaranti del prestito

austriacr>:

Costituito in lorza del protocollo 2 del piano di ricostruzione dell'Austria,


Ginevra 4 ottobre 1922. I membri di questo Comitato son nominati dai loro
G'iverni.
Mrchese CuSANI CONFALONIERI ex Ambasciatore, Presidente
Sig. Roos, Vice-Presidente, direttore della Zemskabanka
Sig. P. O. A. A N D E R S E N , Ministero Finanze

Cecoslovacchia
Danimarca

Sig. DE LA H U E R T A

Spagna

Sig. DlNICHERT, ministro plenipotenziario, Divisione Affari Esteri


Sig. JANSSEN, direttore Banca nazionale del
Belgio
Cont JOHAN G U S T A V L A G E R B I E L K E , delegato
alia Cassa del debito pubblico della Svezia
Sir O. E. N I E M E Y E R
Sig. R. J. H . P A T I J N , Ministro plenipotenziario
Sig. SEYDOUX, Ministro plenipotenziario Ministero degli Affari Esteri
c) Fide-Commissari

Italia

Svizzera
Belgio
Svezia
Gran Brettagna
Paesi Bassi
Francia

per il prestito austraco :


(Designati dal Consiglio)

Sig. M A R C U S W A L L E N B E R G

Svezia

Sig. JANSSEN
Sig. J A Y della Banca Morgan Haries e C.

Belgio
Stati Uniti

RICOSTRUZIONE FINANZIARIA

a) Commissario

DELL'UNGHERIA.

,^enerale delta Societa delle Nazicni

Budapest:

(Nominato dal Consiglio)

Sig.

JERRMIAH SMITH,

Jr.

Stati Uniti d'America

b) Comitato di controllo :
(Nominato dalla Commissione delle Riparazioni).

On.
Sig.
Sig.
Sig.
Sig.
Sig.

CAVAZZONI ex Ministro del Lavoro,


Presidente
G. DjOURITCH, Vice Presidente
BOUNIOLS
B. A. K E M B A L L COOK
E. N E C U L C E A
Dr. V. PoSPISIL

Italia
Regno Serbo-Croato-Sloveno
Francia
Gran Bretagna
Rumenia
Cecoslovacchia

24

c) Fide-Conimissari

per il prestito un^herese :


(Nominati dal Consiglio)

Sig. BiANCHiNi
Sig. H E N R Y STRAKOSCH

Italia
Sud-Africa

Sig. C. E, ter M E U L E N

Olanda

UFFICIO

AUTNOMO P E L COLLOCAMENTO D E I PROFUGHI

GRECI

Costituito in conformit del Protocollo di Ginevra sui profughi greci, 29 settembre 1923. Due membri son nominati dal Consiglio della Societa.
Sig. C H A R L E S P . H O W L A N D , Presidente
Sig. J. C A M P B E L L

Stati Uniti
Inghilterra

COMMISSIONE C O N S U L T I V A E TCNICA PER LE COMUNICAZIONI E IL TRANSITO.

Costituita a richiesta della prima Assemblea per la Conferenza genrale delle


Comimicazioni e del Transito, convocata a Barcellona dalla Societ delle Nazioni nel marzo 1921. La Commissione composta di diciotto membri. Quattro
membri son nominati da ciascuno dei membri permanenti del Consiglio, e quattordici nominati dagli Stati che non vi son rappresentati. Questi ultimi membri
son scelti dalla Conferenza genrale tenendo cont, per quanto sia possibile,
degli interssi tecnici e della rappresentanza geogrfica.
Presidente : Sig. YOTARO SuGlMURA, nomnate dal Governo del Giappone, Consigliere d'Ambasciata, sotto-direttore dell' Ufficio Giapponese della Societa delle Nazioni a Parigi.
Vic-e Presidenti : Sig. GUILLERMO BROCKMANN Y A B A R Z U Z A , nominato
dal Governo della Spagna. Ispettore genrale delle strade, canali
e porti. Presidente del Consiglio dei Lavori Pubblici.
Sig. FRANCISCO J S E U R R U T I A , nominato dal Governo della Columbia.
Inviato straordinario e Ministro Plenipotenziario in Svizzera.
Sig. BOHDAN W I N I A R S K I , nominato dal Governo della Polonia. Professore alia facolt di diritto all'Universit di Posnan.
Membri:
Sig. A R I S T I D E DE AGERO Y B E T H A N C O U R T , desgnate dal
Governo di Cuba. Inviato straordinario e Ministro plenipotenziario
a Berlino ed a Vienna.
Sig. FRANCISCO A M U N A T E G U I , nominato dal Governo del Cile. Ingegnere
dei Ponti e strade. Segretario genrale dei Tribunali arbitrali misti.
Sig. y. G. B A L D W I N , nominato dal Governo dell'Impero Britannico
Rappresentante della Gran Bretagna alie Commissioni iuviali internazionali.
Sig. G A E T A N D O B K E V I C I U S , nominato dal Governo della I.ituania. Ingegnere, Consigliere di legazione.
Sig. SiLVAiN D R E Y F U S , designato dal Governo della Francia. Ispettore
genrale dei Ponlii e Strade, membro della Commissione cntrale
per la navigazione del Reno.
Sig. J. G U S T A V E G U E R R E R O , nominato dal Governo del Salvador. Inviato straordinario e ministro plenipotenziario in Francia e nella
Svizzera.
Sig. OUANG H A N G , nominato dal Governo della Cia. Ingegnere delle
ferrovie.
Sig. A T H A N A S E P O L I T I S , nominato dal Governo della Grecia. Delegato
tcnico del Governo greco a Parigi, ex direttore delle ferrovie greche.
Sig. G. POPESCO, nominato dal Governo della Romana. Professore, direttore genrale della Societa nazionale di Crdito industrale.

25
Sig. H E N R I R E I N H A R D T , nominato dal Governo austraco.
Sig. Ing. GlROLAMO SlNlGALlA, nominato dal Governo italiano, ispettore superiore delle ferrovie del Regno d'Italia, membro della Com-
missione cntrale per la navigazione del Reno.
Sig. G A B R I E L SMTTH, nominato dal Governo della Norvegia. Direttore
genrale dei Porti.
Sig. A. STIEVENARD, nominato dal Governo del Belgio. Ispettore delle
ferrovie belghe.
Manca la designazione di un membro da parte del Governo del
Venezuela.
SOTTO COMMISSIONI E COMITATI SPECIALI.
/ . - SOTIO-COMMISSIONE

DEI PORTI E NAVIGAZIONE

HIARITTIMA

a) Comitato dei Porti :


Sig. S M I T H ,
Sig.

T. G.

Presidente

BALDWIN.

Sig.

BROCKMANN.

Sig.

STIEVENARD.
B. F E R N A N D E Z Y M E D I N A ,

Sig.

Ministro plenipotenziario dell'Uruguay


in Spagna: ex presidente della Commissione dei Porti della seconda
Conferenza.
Sig. G. INGIANNI, Direttore genrale della Marina mercantile italiana.
Sig. LATIR, Consigliere ministeriale al Reichswirtschafts-ministerium.
Sig. P. H. W A T I E R , Direttore delle vie navigabili e dei porti marittimi
al Ministero dei Lavori Pubblici di Francia.

b ' Comitato

Sig.

della Navi^arom

maritiima

DE AGERO Y BETHANCOURT,

Presidente.

Sig. POPESCO.
Sig. SUGIMURA.

Sig. Sir A L A N ANDERSON, Vice-Presidente della Camera della marina


mercantile inglese.
Sig. G. B R E T N , Direttore genrale dei caricatori riuniti.
Sig. D. BlANCARDi, ex esperto della Delegazione italiana alia Commissione dei Porti nella seconda Conferenza.
Sig. A. G. KROLI-ER, membro del Consiglio direttivo degli affari economici del Ministero degli Affari Esteri dell'Aja.
Un esperto greco.
c) Comitato tcnico per il collocamento di galleggianti e Vilhiminastone

delle :ost<'.:

Sig. W A T I E R , direttore delle vie navigabili e dei porti marittimi al Ministero dei Lavori Pubblici di Francia, Presidente.
Sig. P. V A N BRAAM VAN V L O T E N , ingegnere capo, direttore del servizio tcnico dei fari nei Paesi Bassi.
Sig. E. H A G O , direttore genrale del pilotaggio, dei fari e dei galleggianti
in Svezia.
Sig. Ammiraglio L A N G L O I S , Cile.
Sig. NAGAOKA, Giappone.

Sig. Capitano di fregata NORTON, direttore dei servizi dei fari del Portogallo.
Sig. DE R O U V I L I E , ingegnere capo del servizio dei fari e galleggianti
di Francia

26

Sig. Comandante LuiGI TONTA, direttore dell'Istituto idrografico della


Regia marina italiana.
Sig. Barone GuSTAVE W R E D E , direttore genrale dell'amministrazione
navale di Finlandia.
Sig. Comandante RAZICOTSIKAS, Grecia.
/ / . - SOTTO-COMMISSIONE
Sig. SILVAIN D R E Y F U S ,

DI NAVICAZIONE

INTERNA.

Presidente.

Sig. B A L D W I N .

Sig. DOBKEVICIUS.
Sig. POPESCO.
Sig. R E I N H A R D T .

Sig. WiNIARSKI.
Sig. TSANO-Ou, ex delegato ciese alia Conferenza di Barcellona.
///. -

COM TATO PER LA UNIEICAZIONF. DEL DIRITTO


NELLA

NAVIGAZIONE

PRIVATO

INTERNA.

Sig. WiNIARSKI, Presidente.


Sig. HoSTlE, Membro del Comitato giuridico della Commissione consultiva e tcnica.
Sig. D E JARMAY, direttore della Compagnia Reale ungherese di navigazione fluviale e marittima.
Sig. M A L I N I N E , Giureconsulto alia Direzione genrale della navigazione
fluviale d e i r U . R. S. S.
Sig. MlLLOT, Direttore dell'Ufficio nazionale della navigazione a Parigi.
Sig. Professore MlTTELSTElN, Presidente della Corte d'Appello di Amburgo.
Sig. N A U T A , A w o c a t o a Rotterdam.
Sig. SlTENSKY, Consigliere al Ministero del Commercio della Cecoslovacchia.
Sig. J. C H U A R D , Ingegnere direttore della Banca per imprese elettriche
a Zurigo.
Sig. F . W. H A N S E N , Direttore genrale delle forze idrauliche e dei canali di Svezia.
Sig. P. A. HOLCK-COLDING, Direttore della prima divisione del Ministero dei Lavori Pubblici di Danimarca.
Sig. M A G N I E R , Direttore delle forze idrauliche e delle distribuzioni di
energa elettrica al Ministero dei Lavori Pubblici di Francia.
IV.

- SoTTO-COMMISSIONE

Sig. BALDWIN,

DEL BILANCIO.

Presidente.

Sig. SILVAIN D R E Y F U S .
Sig. G U E R R E R O .
Sig. O U A N G - H A N G .
Sig. S T I E V E N A R D .
Sig. S U G I M U R A .
V. -

Sig. U R R U T I A ,
Sig. G U E R R E R O .

Sig. WiNIARSKI.

COMITATO

Presidente.

GIUKWICO.

27

Sig. LE JONKHEER W. J. M. VAN EISINGA, Professore airUniversit di


Leyde (Paesi Bassi).
Sig- J- J. HOSTIE, ex giureconsulto del Dipartimento della marina del
Belgio, segretario genrale della Commissione cntrale per la navigazione del Reno.
^ J- -

COMITATO

SPECIALE

Sig. STIEVENARD,

DI STUDIO DELLA CIRCOLAZIONE

STRADALE.

Presidente.

Sig. A M U N A T E G U I .

Sig. O. B I L F E L D T , Capo-Sezione al Ministero della Giustizia, Copenhaghen.


Sig. E. CHAIX, Vice-Presidente dell'Automobile-Club di Francia.
Sig. D E L A Q U J S , Capo della divisione di Polizia del Dipartimento fedrale di Giustizia a Berna.
Sig. P. C. F R A N K L I N , del Dipartimento delle strade al Ministero dei
Trasporti di Londra.
Sig. E. M E L L I N I , Ispettore capo delle ferrovie, Tramvie e Automobili
del Regno d'Italia.
Sig. P F L U G , Consigliere ministeriale al Ministero delle Comunicazioni
del R E I C H .

Sig. G. F . SCHONFELD, Amministratore del Dipartimento delle Comunicazioni, l'Aja.


VII.

CoMITATO

SPECIALE

Sig. B. FERNANDEZ

DI STUDIO DELLE QUESTIONI

Y MEDINA,

TELEGRAFICHE.

Prndente.

Sig. G U E M E , Direttore dei Servizi elettrici del Ministero delle Comunicazioni d'Italia.
Sig. BROIN, Direttore dell'Amministrazione telegrfica del Ministero
delle Poste e Telegrafi di Francia.
Sig. F . J. BROWN, Segretario aggiunto dell'Ufficio genrale delle Poste
d'Inghil trra.
Sig. H . L. E T I E N N E , Direttore dell'Unione telegrfica internazionale,
Berna.
Sig. G. B O N N E T , Deputato alia Camera Francesa, aggiunto al Presidente.
VIII.

COMITATO

SPECIALE

DI STUDIO PER LA RIFORMA DEL CALENDARIO.

Sig. IL J O N K H E E R W . J . M . VAN EYSINGA,

Presidente.

Sig. G. BiGOURDAN, ex Presidente del Comitato del Calendario della


Unione astronmica internazionale, Parigi.
Sig. Willis H . BOOTH, Presidente della Camera di Commercio internazionale, Parigi.
Sig. Professore D. E G I N I T I S , Direttore dell'Osservatorio di Atene, rappresentante del patriarcato ecumnico di Costantinopoli, Osservatorio di Atene.
Sig. Reverendo Padre GlANFRANCESCHI, Universit Gregoriana, Roma.
Sig. Reverendo T. E. R. PHILLIPS, Rappresentante dell'Arcivescovo
di Cantorbey, Headley Rectory, Epson, Inghilterra.
COMITATO D ' I G I E N E .

Composto di sedici membri, cio: il Presidente del Consiglio consultivo,


nove membri scelti da questo Consiglio e sei membri nominati dal Consiglio della

28

Societa delle Nazioni su parere del Comitato d'Igiene. Quattro aggiunti possono
essere nominati dal Consiglio. Le nomine son fatte per un periodo di tre anni.
Professore T H . M A D S E N , Presidente
Protessore L E N B E R N A R D , Vice Presidente
Dr. A. LUTRARIO, Vice Presidente
Sig. V E L G H E , Vice Presidente
Sir G E O R G E B U C H A N A N
Professore J E A N C A N T A C U Z E N E

Danimarca
Francia
Italia
Belgio
Inghilterra
Rumenia

Dr. H . GARRIERE

Svizzera

Dr. G H A R L E S G H A G A S

Brasile

Dr. GHODZKO

Polonia

Ghirurgo-Generale H S. GUMMING
Dr. A. G R A N V I L L E
Dr. A L I C E H A M I L T O N
Dr. N. M. J O S E P H U S J I T T A
Prof. RiccARDO JORGE
Dr. P. MlMBELA
Prof. B. NOCHT,

Stati Uniti
Inghilterra
Stati Uniti
Olanda
Portogallo
Per
Germania

Prof. DONATO OTTOLENGHI

Italia

Prof. GUSTAVE PlTTALUGA

Spagna

Dr. L. RAYNAUD

Francia

Dr. M. TSURUMI

Giappone

GOMMISSIONE PER LA COOPERAZIONE INTELLETTUALE.


Nominata in virt di una risoluzione della seconda Assemblea per occuparsi
delle >]uestioni internazionali attinenti alia cooperazione intellettuale.
Sig. H . A. LORENTZ, Professore di fsica all'Universit di Leyden, Presidenta
Sig. K. BONNEVTE, Professore di zoologa alia
Universit di Oslo
Sir J. G. BOSE, Fondatore e direttore del Bose
Research Institute
Sig. A. DE GASTRO, Professore di clnica me dica e direttore della Facolta di Medicina
derUniversit di Rio de Janeiro
Sig.a GURIE SKLODOWSKA, Professore di fsica
airUniversit di Parigi
Sig. J. D E S T R E , ex Ministro delle Scienze e
delle Arti
Sig. A. EiNSTEiN, Professore di fsica all'Universit di Berlino
Sig. L. LUGONES, Direttore della Biglioteca
nazionale dei Professori di Buenos Ayres
Sig. R. A. M I L L I K A N , Direttore del laboratorio di fsica '(Norman Bridge all'Istituto
di tecnicologia di Galifornia
Sig. G. A. M U R R A Y , Professore di flologia
greca all'Universit di Oxford
Sig. P A U L P A I N L E V , Membro dell'Istituto di
Francia
Sig. G. D E R E Y N O L D , Professore di letteratura
francese all'Universit di Berna

Olanda
Norvegia
India

Brasile
Polonia
Belgio
Germania
Argentina

America
Inghilterra
Francia
Svizzera

29
On.

A L F R E D O ROCCO, Professore di diritto alrUniversitA di Roma, Ministro di Grazia


e Giustizia e Culti

Sig.

L.

DE

TORRES

QUEVEDO,

Direttore

Italia

del

laboratorio elettro-meccanico di Madrid

Spagna

Corrispondenti
Sig. A. DOPSCH
Sig. Hoo-Tsi
Sig.

KALAB

Sig.

RACOVITZA

Sotto-Commissione

Austria
Cia
Cecoslovacchia
Rumenia

per le relazioni

universitarie:

Sig. DE CASTRO
Brasile
America
Sig. MlLLIKAN
Sig. GiLBERT MURRAY
Inghilterra
Sig. DE R E Y N O L D
Svizzera
Sig. C A S T I L L E J O
Spagna
Sig. V E R N O N K E L L O G
America
U m membro non ancora desinato
Sig. T H . O D H N E R
Svezia
Francia
Sig. T H A M I N
Sotto-Commissione
Sig.

delle scienze e per la

LORENTZ

Sig. BONNEVIE
Sig.a C U R I E
Sig.

PAINLEV

Sig. EiNSTEIN
Sir J. C. BosE
Sig.

WRIGHT

Sig.

GODET

Sig.

SCHRAMM

Sig.

KRUSS

Sig. ROLAND M A R C E L

Sotto-Commissione
Sig.

DESTRE
DE

Sig.

GILBERT

REYNOLD

Sig.

LUGONES

Sig.

CASARES

Sig.

PAUL

MURRAY

VALERY

WEINGARTNER

S i g . JELLINEK

Sig.na

Membri

supplenti

bibliografa.

Olanda
Norvegia
Polonia
Francia
Germania
India
Inghilterra
Svizzera
America
Germania
Francia

Membri

Membri

supplenti

per le I.ettere e le A rti.

Sig.

Sig

Membri

VACARESCO

Sig. FOCILLON
Sig.

TOESCA

Sig.

BAUD-BOVY

Belgio
Svizzera
Inghilterra
Argentina
Spagna
Francia
Austria
Cecoslovacchia
Rumenia
Francia
Italia
Svizzera

Membri

Membri s

30

Sotto-Commissione
Sig.
Sig.

per la proprieta

intellettuale

Belgio
Memt W

Spagna

Italia
Rappresentante
del B. I. T.

Italia
Membri i
Svizzera

Francia
Norvegia

DESTRE
TORRES

QUEVEDO

Sig. Rocco
Sig. MAURETTE
Sig. RUFFINI
S i g . ROTHLISBERGER
Sig.

Sig.

PLAISANT

KNOPH

Un Membro di nazionalit
anglo-sassone o russa
COMMISSIONE PERMANENTE DEI MANDATI.

Costituita in virt del pargrafo 9 dell'articolo X X I I del Patto, questa Commissione riceve ed esamina le relazioni annuali delle Potenza mandatarie e da
il suo parere sopra tutte le questioni relativa all'esecuzione dei mandati. I membri
di questa Commissione son nominati a titolo di.esperti e non come rappresentanti dei loro Governi.
Sig. Mrchese A. T H E O D O L I , Presidente, ex
Sotto-Segretario di Stato alie Colonie
Sig. F R E I R D ' A N D R A D E , ex ministro degli Affari Esteri
Sig. B E A U , ex Ambasciatore
Sig. Sir F R E D E R I K D . L U G A R D ,

Italia
Portogallo
Francia

ex

Governa-

tore di Nigeria
Sig. PlERRE O R T S , Ministro plenipotenziario
Sig. L E O P O L D P A L A C I O S , Professore d'Univ.

Inghilterra
Belgio
Spagna

Sig. H . VAN R E E S , ex Vice-Presidente del Con-

siglio delle Indie Neerlandesi


Sig.ra A N N A B U G G W I K S E L L
Sig. C H I Y U K I Y A M A N A K A , ex Consigliere
legazione
Membro straordinario

Sig.

di
Giappone

Sig. Prof. WlLUAM R A P P A R D ,


Universit di Ginevra
Rappresentante

Olanda
Svezia

Vice-Rettore della

delV Ufficio internazionale

Svizzera
del Lavoro :

GRIMSHAW

COMMISSIONE D I

CONTROLLO.

Nominata dal Consiglio in virt di una deliberazione della seconda Assemblea per sorvegliare le finanze della Societ delle Nazioni e dar al Consiglio e
all'Assemblea pareri tecnici sulle questioni di ordine finanziario ed amministrativo
che le fossero richieste.
Sig.

S T E F A N O S U S K Y , Presidente, Ministro di
Cecoslovacchia in Francia
Sig. L U I S W A D D I N G T O N , Vice-Presidente, Consigliere finanziario della Legazione del Cile
a Londra

Cecoslovacchia

Cile

31
Lord M E S T O N O F A G R ,

Vice-Presidente

Sig. J. R E V E I L L A U D
Sig. J. A. N E D E R B R A G T

Inghilterra
Francia
Olanda

Membri supplenti :
Sig.

HERLUF ZAHLE

Sig. U . C. P A R R A - P E R E Z , incaricato d'Aiari del


Venezuela a Berna
Commissario

Danimarca
Venezuela

ai cont- :

Sig. A. C E R E S A

Italia

COMMISSIONE BI RIPARTIZIONE DELLE SPESE.

Nominata dal Consiglio in virt di una deliberazione della prima Assemblea, coU'incarico di preparare i conti per la ripartizione delle spese della Societ.
Sig. J. R E V E I L L A U D , Presidente
Sig. J. A. BARPOZA CARNEIRO

Francia
Brasile

Sig. M A R K O V I T C H

Serbia-Croazia-Sloven.

Sig. .SUGIMURA
Sig. F. P H I L L I P S
On. SOLERI
Sir H E N R Y STRAKOSCH

Giappone
Inghilterra
Italia
Sud-Africa

Sig.

Danimarca

H E R L U F ZAHLE

COMMISSIONE CONSULTIVA DELL'OPPIO.

Costituita dal Consiglio in virt di una risoluzione dell'Assemblea del 15 dicembre 1920, alio scopo di assicurare la pi stretta cooperazione fra le Nazioni
per tutto ci che riguarda l'applicazione della convenzione dell'oppio del 1912.
Essa anche incaricata di dar il suo parere al Consiglio sopra qualunque
questione connessa alia lotta contro l'abuso dell'oppio e degli stupefacenti.
Sig.
Sig.
Sig.
Sig.

BOURGOIS
JOHN CAMPBELL
L U A R Y SRI VISARNVASA
CHAO-HSIN-CHU

Francia
India
Siam
Cia

Sig. M A N U E L C U E L L A R

Bolivia

Sir
Sig.
Sig.
Sig.
Sig.
Sig.

Gran Bretagna
Portogallo
Germania
Giappone
Paesi Bassi
Serbia-Croazia-Sloven.

MALCOLM DELEVINGNE

M. F E R R E I R A
Dr. A N S E L M I N O
TSURUMI
VAN W E T T U M
PETROVICH

Sig. Dr.

GARRIERE

Sig. PiNKNEY TUCK

Svizzera
Stati Uniti

COMMISSIONE CONSULTIVA
PER LA PROTEZIONE D E L L ' I N F A N Z I A E DELLA Gl0VENTU'.
Ricostituita nel 1925 conformemente ad una risoluzione della quinta Assemblea, per occuparsi anche della protezione dell'Infanzia.
Membri nominati dai Governi :
Sig.na G. A B B O T T
Mrchese R A N I E R O P A U L U C C I D E ' CALBOLI
Sig. CARTN D E WIA'RT

Stati Uniti
Italia
Belgio

32

Sig. P. COMNENE
Sig. S. W. H A R R I S

Romenia
Impero Britannico

Sig. E. H E I N

Danimarca

Sign.na P. Luisi
Sig. S. PoSNER
Sig. E. R E G N A U L T

Uruguay
Polonia
Francia

Sig. SANGRO Y R O S D E O L A N O
Sig. SUGIMURA

Spagna
Giappone.

Aggiunti

specialniente

incaricati

della repressione della tratta

delle donne :

Signora AvRIL DE S T E . CROIX, Organizzazione internazionale delle donne.


Signorina B A K E R , Ufficio internazionale per la soppressione della tratta
delle donne e dei fanciuUi.
Sig. S. C O H N , Associazione ebraica per la protezione della giovane e
della donna.
Signora CuRCHOD SECRETAN, Federazione delle Unioni nazionali delle
Amiche delle giovani ragazze.
Signora DE MONTENACH, Associazione cattolica internazionale delle
opere di protezione delle giovani.
Sig. VARLEZ, Ufficio internazionale del Lavoro.
Aggiunti

specialmente incaricati

della protezione

delVinjamia

Professore L E O N B E R N A R D , Organizzazione d'Igiene della Societ delle


Nazioni.
Signorina BURNIAUX, Federazione internazionale dei Sindacati operai.
Signora K A T H E R I N E F U R S E , Organizzazione internazionale degli esploratori e delle esploratrici.
Sig. HUMBERT, Lega delle Societ della Croce Rossa.
Signorina E G L A N T I N E J E B B , Unione internazionale di soccorso ai fanciulli.
Sig.

BASCOM

JOHNSON

Sig. JOHNSTON, Ufficio internazionale del Lavoro.


Signorina JULIA L A T H R O P , Conferenza nazionale delle opere sociali.
Signorina ELEONOR R A T H B O N E , Organizzazione internazionale delle donne.
Sig. H . R O L L E T , Associazione internazionale per la protezione dell'Infanzia.
Sig. ISMAEL V A L D E S , Unione Pan-Americana.
Signorina CHARLOTTE W H I T T O N , Consiglio del servizio sociale del Canad e del Consiglio canadese per la protezione dell'Infanzia.

COMITATO SPECIALE DI ESPERTI NOMINATI DAL CONSIGLIO PER PROCEDER AD


UNA INCHIESTA SULLA TRATTA DELLE DONNE E DEI FANCIULLI.
Principessa

CRISTINA GlUSTINIANI

Sig.

HARRIS.

Sig.

S. W.

HENNEQUIN

Signora P. LuiSI
Sig. ISIDORE M A U S
Sig.

ALFREDO

Colonnello
Sig.

DE

MEURON

WILLIAM

SUGIMURA

SNOW

BANDINI.

33
COMMISSIONE DI STUDIO PER IL PROGETTO ClRAOLO.

Senatore G. ClRAOLO, ex Presidente della Croce Rossa italiana, Presidente.


Sig. FERNANDEZ Y M E D I N A , Ministro dell'Uruguay a Madrid, direttore
delle discussioni.
Colonnello E. P. BiCKNELL, Vice-Presidente della Croce Rossa americana ( I ) .
Sig. E. CARTN D E W I A R T , Direttore della Societ genrale del Belgio.
Supplente : Sig. FRANCOIS, Ecnomo genrale della Croce Rossa
del Belgio.
Luog. Colonnello D R A U D T , Vice-Presidente della Croce Rossa tedesca.
Sir C L A U D E H I L L , Direttore genrale della Lega delle Societ della
Croce Rossa.
Sig. A. LlNDSTEDT, Presidente del Statens Livforsakeringanstalt di
Stoccolma. Supplente : Sig. P. C. L A U R I N .
Sig. A. M A U D S L A Y , membro del Consiglio della Croce Rossa Britannica.
Colonnello R. E. OLDS, Delegato della Croce Rossa americana in Europa
durante la guerra (i).
Sig. M A U R I C E S A R R A U T , membro delle Delegazione trncese alia quinta
Assemblea. Supplente : Sig. R E N CASSIN, professore di diritto
airUniversit di Lilla.
Sig. GEORGES W E R N E R , membro del Comitato internazionale della Croce
Rossa.
Sig. A N D R M A T E R , Consigliere giuridico della Commissione.
COMMISSIONI E COMMISSARI NOMINATI DALLA SOCIET DELLE

Commissione di Governo della

NAZIONI.

Sarre:

Costituita in conformit del Trattato di Versailles. I membri di questa Commissione son nominati per un anno.
Sig. KOSSMANN
Sig. L A M B E R T

Sarre
Belgio

Sig. V. R A U L T

Francia

Sig. G. W. S T E P H E N S
Sig. V E Z E N S K Y

Canad
Cecoslovacchia

A Ito Commissario

della Societ delle Nazioni

a Danzica :

Sig. VAN H A M E L

Alto Commissario

Olanda

della Societ delle Nazioni per i profu^hi

Dr. N A N S E N

Norvegia

COMMISSIONI E COMMISSARl NOMINATI DALLA S O C I E T A ' DELLE NAZIONI IN FORZA


DI T R A T T A T I O DI CONVENZIONI INTERNAZIONALI.

Presidente

della Commissione

mista delVAlta

Slesia :

Nominato dal Consiglio giusta la Convenzione germano-polacca dell'Alta


Slesia, articolo 564, 15 maggio 1922.
Sig. F L I X CALONDER

Svizzera

(I) I Colonnelli OLDS e BiCKNELL che rappresentano la Croce Rossa americana, hanno diritto di sedere, Tuno o l'altro, nella Commissione.

34
Presidente del Tribunale arbtrale misto delVAlta

Slesia :

Nominato dal Consiglio in conformit della Convenzione germano-polacca


dell'Alta Slesia, articolo 564, 15 maggio 1922.
Sig. G. K A E C K E N B E E C K

Commissione

d'emigrazione

Belgio

reciproca

greco-bulgara:

Due de' suoi membri, compreso il Presidente, nominati dal Consiglio, giusta
la Convenzione di emigrazione reciproca greco-bulgara, 27 novembre 1919, articolo 8.
Colonnello A. C. CORFE
Comandante M. DE ROOVER
Commissione

di scambio delle popolazioni

Nuova-Zelanda
Belgio
^reco-turche :

Tre de' suoi membri, compreso il Presidente, nominati dal Consiglio, giusta
la Convenzione greco turca di scambio delle popolazioni, 30 gennajo 1923.
Sig. E. E. E K S T R A N D
Genrale MANRIQUE DE LARA
Sig. K. M. WiDDING

Svezia
Spagna
Danimarca

Commissario della Societa delle Nazioni per Vesecuzione delle clausole di cui
alVartiolo 107 del Trattato di hosanna :
(Nominato dal Consiglio)
Sig. H . STABLO

Commissione

Comm.

Francese

del regime delle tariffe del Danubio:


(Nominato dal Consiglio)
CARLO ROSSETTI,

Presidente.

ARTURO DELLA ROSSA, gerente

Italia

responsabile.

Roma 1926 Tipografia del Senato dI dott. G. Bardi.

Eleneo delle Mbmie depositarle in Italia


delle pabblieazioi delta Soeiet delle laziotii
B o l o g n a : Librera Internazionale
Librera

NICOLA

BEMPORAD,

Rizzoli

8.

ZANICHELLI.

Firenze:

Librera A.

Milano:

Librera

Napoli:

Soeiet Editrce * Dante Alighieri ,

BELTRAMI,

BOCCA,

^ia

Via Martelli

4.

Corso Vittorio Emanuele

GATi e C , Via

V. E. Orlando

21.

ALBRIGHI,

SE-

53-54-55-

Padova:

Ditta ANGELO DRAGHI di G. B. RANDI e Figlio,


Librera Editrce Commissionaria, Via Cavour g.

Pavia:

Soeiet annima
Emanuele

Roma:

BRU

MARELLI,

BOCCA,

Via Marco

Librera Editrce Commissionaria


Via degli Orfani

Minghetti26-2g.
ANGELO

TREVES

della An-

nima Librera Italiana (A. L. I.), Galleria


Colonna (Largo
Librera Fratelli

SIGNO-

88.

Librera Internazionale Fratelli

Torino:

Vittorio

114.

Librera Fratelli
RELLI,

Corso

Piazza

Ghigi).

TREVES

dell' Annima Librera Ita-

liana (A. L. I.), Via S. Teresa .