Sei sulla pagina 1di 6

N.

48 DICEMBRE 2007
RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET
REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03
SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 55054 BOZZANO (LU)
TEL. 0584 976585 - FAX 0584 977273
DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO
COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

ESERCITAZIONI

articolo

17

Migliorare gli attacchi laterali attraverso


otto esercitazioni a tema.
A cura di ANDREA PAGAN

Come migliorare la manovra offensiva della propria squadra sfruttando il


gioco in ampiezza con attacchi laterali.

INTRODUZIONE.

Contro

difese molto organizzate e


soprattutto coperte, uno dei sistemi
migliori
per
poter
arrivare
alla
realizzazione
di
una
rete

lo
sfruttamento del gioco in ampiezza o
pi sinteticamente, saper attaccare
lateralmente la squadra avversaria.
Anche le statistiche lo dicono che la
maggior parte delle realizzazioni su
gioco attivo arrivano con assist dalle
fasce laterali: abbiamo specificato su
gioco attivo, visto che tutti sappiamo
che oramai le palle inattive nel calcio
moderno larma pi efficace per
vincere la partite.
In questo articolo parleremo di cosa
vuol dire attaccare sfruttando una
manovra offensiva improntata sulla
ampiezza e come svilupparla sul campo
con varie esercitazioni a tema.

LAMPIEZZA,
OFFENSIVO.

PRINICIPIO

TATTICO

Una delle caratteristiche necessarie per


ottenere una fase offensiva efficace,
consiste
nel
saper
cercare
con
continuit lo spazio meno difeso dagli

avversari, cercando di sfruttare tutto il


fronte dattacco, pi semplicemente
sviluppare una manovra in ampiezza.
Il pi delle volte, sfruttando questo
principio tattico, lazione
tende a
svilupparsi sulle fasce laterali con un
cross dal fondo per le punte pronte a
finalizzare in gol lazione collettiva della
squadra.
Questo principio tattico offensivo viene
sfruttato soprattutto contro squadre
molto organizzate in fase difensiva.
Ovviamente non va dimenticato che
nessuna strategia tattica si pu
considerare efficace se non supportata
da un ottimo bagaglio tattico e tecnico
individuale: smarcamento, passaggio
(corto e lungo), ricezione e dribbling
sono solo una parte degli requisiti
fondamentali
per
poter
realizzare
qualsiasi manovra offensiva.
I modi per sviluppare un efficace
manovra
offensiva
attaccando
lateralmente
gli
avversari
sono
sicuramente tanti ma due sono quelli
che pi si notano quando guardiamo le
partite di calcio in televisione: il
cambio gioco improvviso o meglio il

gioco in zona cieca e la ricerca della


superiorit numerica sulle fasce
laterali.

Il primo la classica giocata che


prevede un possesso palla manovrato
in una zona del campo ovviamente
lontana da quella in cui si vuole andar a
concludere lazione.

Cambio gioco sfruttando


giocodella
sfruttando
la Cambio
circolazione
palla
la circolazione della palla

Questo tipo di azione viene sfruttata


soprattutto nel calcio moderno dove la
maggior
parte
delle
squadre
si
difendono a zona.
Il tutto portando pi giocatori possibili
vicino alla zona dove di trova la palla,
lasciando libero il cosiddetto lato
debole, cio quella parte del campo pi
lontana rispetto alla posizione del
pallone.
In questo caso il lancio lungo (figura 1)
o una circolazione della palla veloce
(figura 2) sono i mezzi pi efficaci per
andare ad attaccare il lato debole della
squadra avversaria.

7
6

8
6

11
11

9
4

Fig. 2
Fig. 2

10
10

10
10

11
11

5
5
9
9

Situazione di 2>1 esterno


Situazione di 2>1 esterno

Cambio gioco immediato


Cambio gioco
immediato
sfruttando
il lancio
lungo
sfruttando il lancio lungo

11
11

5
2

6
8

7
6
6

10
10

8
8

8
6

73

6
2

11
11

10
10

9
4

5
Fig. 3
Fig. 3

Fig. 1
Fig. 1

10
10

11
11
2

5
5
9
9

9
10
10

11
11

La ricerca della superiorit numerica,


soprattutto grazie alle sovrapposizioni
(figura 3), un altro sistema molto

ricercato dalle squadre che possono


contare di un ottima organizzazione in
fase offensiva.
La collaborazione tra due o pi giocatori
nelle zone laterali del campo possono
creare molte difficolt alle difese
avversarie.
Lazione che prevede lesterno basso
che si sovrappone allesterno alto,
creando situazioni di 2>1 contro il
terzino avversario, uno dei pi classici
movimenti che si possono ammirare
nelle partite di calcio professionistico.

crossare al centro per la squadra che


attacca (figura 4).
Variante: si limita i tocchi di palla che i
jolly hanno a disposizione per crossare,
a discrezione del Mister.
Lo stesso tipo di esercitazione si pu
effettuare con pi giocatori e in spazi
pi ampi (figura 5).

In particolare, le squadre della nostra


serie A che pi sfruttano questi
movimenti collettivi sono la Roma di
mister Spalletti e la Fiorentina di mister
Prandelli.
ESERCITAZIONI A TEMA.

Fig. 4
Fig. 4

In
questa
serie
di
lavori
che
presentamo, vedremo come poter
allenare al meglio la manovra offensiva
sfruttando gli attacchi laterali.
Il tutto con esercitazioni a tema che
vanno in modo graduale dal semplice al
complesso in modo tale da poter dare
alla
propria
squadra
quei
giusti
accorgimenti tattici per arrivare, alla
fine del percorso didattico, ad avere
unorganizzazione offensiva efficace e,
perch no, anche spettacolare.

A
A

Fig. 5
Fig. 5

Esercitazione N 1
Partita 4>4 + 2 jolly esterni laterali

Esercitazione N 2

Si disputa un 4>4 pi portieri allinterno


di un campo di 30x25 mt, si tracciano
due corsie esterne dove si posizionano
due jolly, uno per corsia, liberi di
muoversi senza marcatura, ovviamente
allinterno della propria corsia; questi
giocano sempre con la squadra che si
trova in possesso palla.

Partita
per linserimento
corsie laterali

Lobiettivo primario quello di allargare


il gioco per i due jolly che dovranno

nelle

Si disputa un 8>8 pi portieri allinterno


di un campo grande come una met
campo con le corsie laterali evidenziate
con dei cinesini; nella zona centrale del
campo si limitano i giocatori a giocare a
due tocchi in modo tale da favorire una
circolazione
veloce
della
palla;
lobiettivo quello di inserire un proprio
3

giocatore in una corsia laterale che


indisturbato, effettuando massimo due
tocchi, deve andare al cross; gol valido
solo su conclusione dal cross del
compagno inseritosi in fascia (figura 6).

A
A

Esercitazione N 4

Fig. 6
Fig. 6

Partita
per
lo
sviluppo
della
sovrapposizione sfruttando il 2>1
esterno

Esercitazione N 3
Partita
per
lo
sovrapposizione

ricevere il passaggio che potr essere


effettuato dallo stesso giocatore che
posizionava in fascia (sovrapposizione a
due giocatori) o da un terzo compagno
che
ha
chiuso
la
combinazione
(sovrapposizione a tre giocatori); il
giocatore inseritosi potr utilizzare solo
due tocchi per effettuare il cross;
lesterno opposto a quello che effettua il
cross potr inserirsi entrando nella zona
centrale del campo per la conclusione a
rete; conclusa lazione rimane nella
fascia laterale il giocatore che ha
concluso lazione (figura 7).

sviluppo

della

Si disputa un 6>6 pi portieri allinterno


di un campo grande come una met
campo con le corsie laterali evidenziate
con
dei
cinesini;
in
queste
si
posizionano due esterni per squadra
che possono muoversi senza essere
ostacolati
dallesterno
avversario;
hanno lobbligo di due tocchi.

Si disputa un 6>6 pi portieri allinterno


di un campo grande come una met
campo con le corsie laterali evidenziate
con
dei
cinesini;
in
queste
si
posizionano due giocatori per squadra
che creano una situazione di 1>1.
Ogni giocatore esterno deve liberarsi
della marcatura avversaria; una volta
ricevuto palla decider se puntarlo
dando ovviamente il tempo necessario
al proprio compagno di sovrapporsi
creando un 2>1 e di conseguenza
andare al cross, o in alternativa
cercher un terzo compagno che
chiuder la sovrapposizione per il
giocatore inseritosi nello spazio (figura
8).

A
A

Fig. 7
Fig. 7
A
A

I giocatori esterni ricevuto palla devono


obbligatoriamente entrare nel campo
centrale liberando la fascia ad un
proprio compagno che dovr smarcarsi
ed inserirsi nello spazio vuoto per
4

Fig. 8
Fig. 8

Molto attenzione sul modo in cui riceve


palla lesterno; se questultimo non
riuscisse a girarsi e liberarsi dalla
marcatura dellavversario dovr di
conseguenza cercare un sostengo
(giocatore dietro la linea della palla)
che
chiuda
la
sovrapposizione;
viceversa se riesce a girarsi e a
puntarlo avr la possibilit di cercare
lappoggio (giocatore sopra la linea
della palla) o di passarla direttamente
lui in profondit.

Esercitazione N 5
Partita a tema per linserimento
sulle fasce laterali
Si disputa un 8>8 pi portieri allinterno
di un campo grande come una met
campo, con le zone difensive segnate
con dei cinesini; in entrambe le linee
che dividono le zone difensive con la
zona centrale del campo si posizionano
due porticine da circa 2 metri nelle
fasce
laterali;
lobiettivo
dellesercitazione quello di riuscire ad
inserire un proprio giocatore nella zona
difensiva avversaria attraverso un
passaggio filtrante allinterno delle
porticine; il giocatore che riuscito ad
inserirsi potr crossare al centro area
utilizzando due tocchi; allinterno della
zona difensiva entrano solo giocatori
della squadra che attacca che dovranno
concludere lazione utilizzando un solo
tocco; vale quindi il gol di prima (figura
9).

Variante: allinterno della zona difensiva


possono entrare anche i giocatori della
squadra avversaria; in questo caso la
squadra che attacca potr utilizzare pi
tocchi per concludere a rete.

Esercitazione N 6
Partita a tema per lo sviluppo del
cambio gioco sulle fasce laterali
Si disputa un 8>8 pi portieri allinterno
di un campo grande come una met
campo con le corsie che dividono il
campo in due met.
Allinterno del campo si gioca in forma
libera ricercando soprattutto il possesso
palla.
Llobiettivo principale dellesercitazione
quello di inserire un proprio giocatore
in una delle corsie laterali lanciandolo
dalla met campo opposta alla corsia
occupata dal giocatore inseritosi per il
cross.
Il giocatore che si inserito pu
utilizzare due tocchi per effettuare un
traversone per i compagni a centro area
(figura 10).

A
A

Fig. 10
Fig. 10

Fig. 9

Variante: chiedere che venga effettuata


obbligatoriamente una sovrapposizione
sulla
corsia
laterale;
pi
semplicemente, una volta ricevuta palla
lesterno deve, con due tocchi, o
chiudere
direttamente
la
5

sovrapposizione
di
un
compagno
inseritosi dietro di lui o passarla ad un
terzo
giocatore
che
chiuder
la
sovrapposizione.

Esercitazione N 7
Partita a tema per il cambio gioco
sulle fasce laterali e il gioco in
ampiezza
Si disputa un 8>7 + 2 in un campo
grande come una met campo; otto
giocatori
attaccano
una
porta
regolamentare con lobbligo di produrre
azioni offensive sfruttando continui
cambio di gioco e potendo segnare solo
su cross dal fondo.
I sette giocatori che invece difendono la
porta regolamentare potranno segnare
nelle due porticine poste a met campo
sfruttando obbligatoriamente la sponda
del compagno posto fuori dal campo e
concludendo a rete con un solo tocco
(figura 11).

campo, ogni squadra deve sviluppare il


proprio
gioco
rispettando
regole
diverse.
Una
dovr
attaccare
effettuando
obbligatoriamente una sovrapposizione
per mandare al cross un proprio
giocatore, con gol valido ovviamente
solo su cross dal fondo; laltro squadra,
invece, dovr obbligatoriamente cercare
linserimento
nella
zona
difensiva
avversaria facendo passare il passaggio
finale allinterno di una delle due
porticine poste sulla linea che delimita
la zona difensiva; anche in questo caso
il gol vale solo su cross del giocatore
inseritosi nella zona difensiva e
utilizzando solo un tocco per concludere
senza il disturbo degli avversari; si
invertono i compiti delle due squadre
dopo un periodo di tempo determinato
dal Mister (figura 12).

A
A

A
A

Fig. 12
Fig. 12

Fig. 11
Fig. 11

CONCLUSIONI.

Si invertono i compiti delle due squadre


dopo un periodo di tempo determinato
dal Mister.

Esercitazione N 8
Partita a tema per lo sviluppo della
sovrapposizione e degli inserimenti
laterali
Si disputa un 8>8 pi portieri allinterno
di un campo; grande come una met
6

Allenare la manovra offensiva


sicuramente uno dei tanti aspetti che
ogni allenatore deve affrontare nella
programmazione della propria fase
offensiva.
Con queste esercitazioni si voluto solo
dare
qualche
spunto
per
poter
sviluppare altri lavori efficaci, tenendo
sempre presente lobiettivo finale: lo
sviluppo della manovra sulle fasce
laterali.

Potrebbero piacerti anche