Sei sulla pagina 1di 2

Capire i 72 Nomi di Dio

Gian Piero Abbate

50 DALED NUN YUD, ynd DIO GIUDICE MISERICORDIOSO Abbastanza


non mai abbastanza
Salmi 144:8 miserator et misericors Dominus patiens et multum misericors
Paziente e misericordioso il Signore, lento all'ira e ricco di misericordia
Una delle pi grandi tentazioni di chi ha compiuto un lungo cammino spirituale
quella di sentirsi arrivato, di sedersi pensando di aver raggiunto una posizione nella
quale si pu vivere di rendita. Chi opera facendo la volont del Padre non pu mai
vivere di rendita.
vero che il Signore un giudice misericordioso, come ci ricorda questo Nome, ma
proprio per questo non deve mai essere sfidato. E considerarsi arrivati in una
situazione di transizione come quella che da sempre, ma in particolare oggi, viviamo
su questa Terra, veramente una provocazione, verso Dio e verso gli uomini, e in fin
dei conti, verso la propria spiritualit. Questo Nome ci aiuta a pretendere sempre di
pi da noi stessi, restando umili e al servizio di Dio. quindi l'antidoto della
superbia, ma include anche un altro possibile rischio, legato alla troppa disponibilit
verso gli altri, a scapito del progetto di Dio. Se ci lasciamo guidare dal nostro
prossimo, mettendoci completamente al servizio di tutti coloro che ci circondano,
senza mai fermarci un attimo ad ascoltare noi stessi, o peggio, tradendo noi stessi e le
nostre intuizioni e sensazioni, per servire gli altri, allora la nostra attivit non avr
mai fine, ma sar orientata nel verso sbagliato, per soddisfare il nostro ego, che vuole
sentirsi amato e accettato, e lego altrui, che ha percepito le nostre doti e le vuole
sfruttare a proprio uso e consumo. Invece noi dobbiamo fare la volont di Dio. A
nessuno di noi viene chiesto pi di quanto possa dare, cos come non ci vengono mai
imposti pesi superiori a quelli che possiamo sopportare. Per il nostro ego limita
sempre, in ogni caso, il nostro operato, perch nessuno senza peccato. Chi si ritiene
perfetto, o di aver raggiunto un livello ormai non pi migliorabile, di conseguenza
ritiene anche di aver fatto il massimo del fattibile, senza errori od omissioni.
Sappiamo che commettere un peccato possibile solo se c la coscienza dellerrore,
e che quindi commettere errori inconsapevolmente non costituisce peccato. Per se il
ragionamento diventa quello che abbiamo fatto abbastanza, che ora siano gli altri a
muoversi, che di pi non potevamo fare, che quello che abbiamo fatto il massimo
per noi, allora commettiamo un peccato, che quello di superbia. La superbia di chi
pensa di sapere di pi del Padre, di poter giudicare e soppesare le situazioni,
stabilendo i limiti delle azioni. Invece lunico che conosce i nostri limiti il nostro
Spirito. Qualsiasi cosa abbiamo fatto, si pu sempre ipotizzare che si potr fare di
pi. La scienza ci dice che utilizziamo solo in minima parte le doti naturali che
possediamo. Questo fatto pu essere giusto quando correlato alla pi generale legge
universale, secondo la quale la natura tende ad ottenere il massimo risultato con il
minimo dispendio energetico. Purtroppo per invece correlato alla nostra superbia,
al convincimento di aver fatto il massimo del possibile. Chi ha una esperienza di
educatore sa che non c di peggio che vedere un discepolo particolarmente dotato
che, per presunzione o superbia, finisce nella mediocrit, quando potrebbe eccellere.
La stessa situazione penso che capiti spesso al nostro Padre celeste, che per, per
J&J

2014

Capire i 72 Nomi di Dio

Gian Piero Abbate

nostra fortuna, molto pi paziente di noi. La sintesi di questo discorso che noi non
siamo in grado di stabilire i nostri stessi limiti, che sono noti soltanto allo Spirito e al
nostro Io superiore, che sono collegati a Lui, che ci ha generato. Pertanto, per quanto
grandi possano essere le realizzazioni da noi fatte, non potremo mai fondare su
questo la presunzione di aver finito, di essere arrivati, di aver fatto tutto il possibile.
Gematria di ynd = 64: Havilah Gen 2:11, Noah Gen 6:8, venire
Gen 7:16, macchia Gen 7:23, speranza Gen 8:12, nazione Gen 10:5,
Dedan Gen 10:7, cessare Gen 11:8, nato Gen 14:14, mano Gen
21:30, pietre Gen 28:22, costruire Gen 30:3, sabbia Gen 32:12,
tratto Gen 33:19, mano Gen 34:21, grazia Gen 39:21, padre Gen 42:35,
fratelli Gen 48:6, giorno Exo 5:13, giorno Exo 12:16, figlio Exo
13:2, orecchie Exo 21:6, indumento Exo 28:4, cinture Lev 8:7,
venire Lev 17:5, indumento Num 8:7, Medad Num 11:27,
separazione Num 19:21, Nebo Num 32:3, furia Deu 9:19, giudizio Deu
17:8, generano Deu 32:18, muro Jos 2:15, forza Jos 14:11,
moabita Rut 2:6, riscattare Rut 3:13, riscattare Rut 4:3, venire 1Sa
15:15, cuore 1Sa 16:7, piombo 1Sa 30:20, misura 2Sa 8:2, stava
2Sa 14:20 , sangue 1Ki 2:37, sangue 2Ki 3:22, caldo 2Ki 4:34,
venire 2Ki 7:9, Nogah 1Ch 3:7, Chelub 1Ch 4:11, figlio 1Ch 8:30,
Babilonia 1Ch 9:1, venire 1Ch 11:2, moabita 1Ch 11:46,
ingrandimento 2Ch 1:1, resto Est 9:22, povero Job 5:16, dolore Psa 10:5,
disprezzare Psa 15:4, fuggire Psa 31:11, peccato Psa 39:1,
desiderio Psa 39:11, peregrinazioni Psa 56:8, portare Psa 68:29, macchia
Psa 69:28, amata Psa 127:2, venire Psa 132:7, catene Psa 149:8,
grazia Pro 3:22, orecchie Pro 18:15, fiducia Pro 21:22, fuggire Pro
27:8, prendere Ecc 7:26, amato Sol 5:1, coda Isa 9:15, tra Isa 44:4,
guancia Isa 50:6, selvaggio Isa 66:11, profezia Jer 23:13,
Godolia Jer 38:1, dolore Lam 3:26, profetizzare Eze 6:2, oro Eze
16:17, sospiro Eze 21:6, motori Eze 26:9, spettacolo Dan 2:10,
frutta Dan 4:12, attendere Hos 6:9, caldo Hos 7:7, desiderio Mic 2:2

J&J

2014