Sei sulla pagina 1di 60

PARTE SECONDA

LA SVOLTA DELLA MODERNIT DAL CINEMA-NARRAZIONE AL CINEMA DELLO SGUARDO

10. Neorealismo: la rottura dei codici


Neorealismosconvolgimento visivo: evento inevitabile
Dopo la guerra nasce una nuova percezione del mondonarrazione diventa frettolosa, confusa e
incerta
-

Errori di stile si moltiplicanofretta e mancanza di mezzi, tante cose urgenti da dire

Cinema pi espressivo e meno raffinatopieno di sentimenti e di idee nuove


Narrazione non sar abbandonatatrasformata e rielaborata

Uno sconvolgimento visivo


Pi grande scuolaneorealismo italiano
Molti registi di diversi paesi si appellano continuamente a registi del neorealismo come Rossellini e
Zavattini
AmericaZavattini padre della scuola del realismo magico
Influenze anche in Turchia e nei paesi arabi, India, Cina e Grecia
Certa difficolt a definire il neorealismointerpretazioni molto divergenti e addirittura contrastanti
-

Rivoluzione pu essere indicata come uno sconvolgimento visivo ma cosa significa?

Il cinema italiano degli anni trenta


Storiografia recentegran parte della rivoluzione neorealista preparata in Italia gi prima della guerra:
anni 30
Ministro della cultura fascista, Giuseppe Bottailanciato la rivista Primato nel 1940 dove
collaboravano intellettuali di varie tendenze che hanno continuamente proposto di smuovere la morta
gora della cultura italiana
Cinematografia fascistaabbandonavano le storie realistiche ambientate fra gente povera
Proponeva storie di evasione ma anche qui emergeva la differenza fra realt e immaginazione
Il regime aveva grandi investimenti per la ricostruzione dellindustria cinematografica crollata nel 1921
Cinecittfondata nel 1937: centro di produzione cinematografico pi attrezzato di Europa
Centro Sperimentale di Cinematografianato insieme con Cinecitt e diretto da Luigi Chiarini
pubblicava la rivista Bianco & Nero e aveva insegnanti di valore europeo
Sostenevano un concetto molto alto di cinema come arte
1932nascita della Mostra del Cinema di Venezia: vetrina pi importante nel mondo
Chiari segni dinteresse per un cinema diverso rispetto a quello narrativo-commerciale
Grande fermento della cultura cinematograficaintorno alla rivista Cinema nata nel 1936 e diretta
per alcuni anni da Vittorio Mussolini

Tutti gli intellettuali che collaboravano discutevano intorno a un progetto e a una parola:
realismotutti intendevano cose molto diverse
o Ritorno a Vergafare del cinema una vera arte rivoluzionaria, ispirata a una umanit
che soffre e spera
o Ispirazione sui modelli dei maestri russi, Ejzenstejn e Pudovkin
o Seguire i maestri francesi Carn e Renoir
o Seguire i documentari semi-narrativi americani dedicati al lavoro umano

America gi prima della grande depressionealcuni fotografi avevano affrontato la realt del degrado,
del lavoro e della disoccupazione
Cinema di guerraproporre una vera svolta: nuova visione della vita e della guerra, lontana da ogni
facile trionfalismo
Film del comandante di marina Francesco De Robertisstorie di soldati comuni, di semplici
marinaisoldati senza gloria ben diversi dai superuomini americani
Film Il pilota ritorna, Roselliniimpiega pi della met del tempo a descrivere le peregrinazioni dei
profughi in Grecia e Albania
Film italiani di guerra non parlano di vittoria, ma di una guerra dura e ingratalontana dal epoca
trionfale del cinema classico
Non si critica il regime e la sua politicaimpossibile
Soldati italiani: uomini che non hanno altra speranza se non quella di tronare a casa, respirare un poco
di pace, e accettano la guerra come un male necessario
-

Ostacoli per questo realismoideologia del regime

Cinema troppo importante come strumento di controllo sociale


Guerraprincipale matrice del neorealismo: movimento non considerato esclusivamente italiano
Dimensione europea, forse mondialeriguarda tutti i paesi in cui la guerra ha portato la sua
devastazione
Nel cinema italiano nasce dopo la guerra una nuova maniera di guardare
-

Ci sono ancora molti stereotipi e modelli del cinema narrativo classico (buoni-cattivi, vittimecarnefici)

Novit: maniera di filmaregrande cambiamento nella forma dellenunciazione (atto e modo di


raccontare le storie

Il cambiamento nella forma della narrazione


Ultima fase della guerraalleati salgono dalla Sicilia al nordconfusione e caos invadono
improvvisamente per alcuni mesi lItalia: si riflettono nel cinema
Film della breve stagione neorealista (1945-1948) contengono tutti qualcosa di nuovo
-

Non riguarda soltanto i contenutiriguarda soprattutto le forme


o Codici del cinema classico improvvisamente abbandonati

Montaggio tradizionale, inquadratura ordinata e pulita, recitazione chiara e precisaassurdo di fronte


allurgenza di esprimere le nuove condizioni del mondo

Con il neorealismounit-base del racconto cinematografico non inquadratura ne montaggio ma il


fatto, levento bruto, ancora confuso, incerto e caoticocinepresa rimane attenta a osservare
cercando di capire quello che accade
Novit del neorealismo: caos della realt quotidiana
Vedere quello che accade e farlo vedere allo spettatore
Errorifondamento di una nuova estetica: nuovo rapporto con lo spettatoreci si indirizza spesso,
chiamandolo direttamente in causa con la voce fuori campo o con lo sguardo in macchina
Sovversione di questi codicistraordinario rovesciamento nella forma narrativa
Rinuncia ai vecchi modelli e la ricerca di nuove forme e nuove idee per interpretare un mondo
terribilmente diverso, provvisoria rinuncia alla forma
Mancanza di soldi, strumenti, strutture produttive, stileil neorealismo nasce dalle rovine
Importante caratteristica dalla quale nascer il cinema modernosoggettivit della cinepresa
-

Cinepresa sempre in soggettiva, coinvolta dentro i fatti che mostra


Spesso non sa dove guardare, ignora da dove venga il pericolo e lo spettatore condivide questa
incertezza

Spettatore e narratore non al posto di Diouguali a tutti gli altri uomini che si vedono sullo schermo
A parte questo i registi del neorealismo hanno ben poco in comune
Cultura, idee, provenienza, stili, interessohanno prodotto idee di cinema molto diverse
Rossellini
A lui si attribuisce di solito la nascita del neorealismo con Roma citt aperta 1945: racconta alcune
vicende della fine della guerra a Roma
Lotte fra partigiani e fascisti, torture inflitte ai partigiani, uccisione di una giovane donna nel giorno del
suo matrimonio, fucilazione di un sacerdote
Rossellini dice del suo film che il film della paura
Novit: caos e disordine della guerra vengono trasposti a livello della forma e dello stile del film
Errori, fretta del montaggio, ellissi e salti improvvisi, movimenti della cinepresa, troppo veloci,
intreccio troppo rapido delle varie storie
Modo di raccontare frettoloso e impauritocome se il narratore stesso fosse continuamente in pericolo
Ci trasmette la sensazione che allimprovviso possa accadere qualcosa di terribile
Dopo Roma citt aperta Rossellini prosegue la sua ricerca e completa la cosiddetta trilogia della
guerra (Pais 1946 e Germania anno zero 1948) catastrofe colta in tutte le sue conseguenze
Titolo Paisgrido di fratellanza dei napoletani quando si incontrano in terra stranieraqui la
fratellanza scomparsa e tutti sono soli, estranei
-

Incontri mancati, sacrifici inutiliorribili, in un paesaggio di rovine


Stile rozzo e informe, fretta di dire
Taglia le scene prima che finisca lazionelascia vedere solo quello che basta per capire

Errori soprattutto nei raccordi di montaggio, ellissi molto lunghe difficili da capire

Ancora pi tragicomondo di Germania anno zero titolo tratto dal libro del filosofo Edgar Morin:
Berlin anne zro, dove un bambino avvelena il padre invalido per togliere un peso alla famiglia ridotta
alla fame
Novit: bambino che vaga fra le rovine di Berlino, rasa al suolo dalla guerra, alla ricerca, di cibo,
persone, compagni di gioco, lavoro o spiegazioni che mancano
Primo grande simbolo delluomo moderno: il bambino cammina sempre a testa bassa, non sappiamo mai
quali pensieri turbano la sua povera mente
Per Rossellini il realismo soprattutto rapporto di amore, curiosit e rispetto dellaltronon pretende
di spiegare niente
Essere realisti non significa interpretare, ma solo osservare, guardare
Differenza fra il cinema prima della guerra e quello dopocinema neorealista mostra non dimostra
-

Con Rossellini il sistema dellenunciazione classica entra in crisi

Il narratore non pi onniscienteuomo comune e lo spettatore non pi al centro del mondo


Visconti
Realismo di Viscontifisico
Corpi, uomini in carne e ossa, sensualit, vitacupo e tragico
Primo film: Ossessione 1943emerge per la prima volta una realt di sofferenza e miseria
-

Storia di due amanti che uccidono il marito di lei per vivere insieme e poi se ne accorgono di
non avere un futuro

Occasione per guardare due esseri umani con le loro colpe


Film noir quasi poliziescoluoghi reali senza scenografia, modo del tutto nuovo di filmare gli attori
stando a loro addosso in maniera ossessiva, senza trucco e travolti dalla passione sensualefilm come
finestra di un mondo fisico e sensuale mai visto prima
Donne di Ossessione e di Roma citt aperta prime donne in carne e ossa del cinema, vere,
disordinate, in sottoveste, sporche
Il film ha un modello mitologicoEschilo
Realizzazione del film La terra trema 1948racconto tratto dai Malavoglia di Verga
Coesistenza di realt e mitopescatori che cercano di migliorare la loro vita miserabile rappresentano
se stessi ma anche leterna lotta delluomo contro lo sfruttamento, la povert e la fame
Grossistiproprietari di tutte le barche, fanno lavorare a giornata i poveri pescatori
Ntoni convince la sua famiglia a ipotecare la casa per comperare una barca e lavorare in propriola
barca viene distrutta da una tempesta
Tutto andr peggio di prima e Ntoni sar costretto a tornare a giornata dai grossisti che lo deridono e si
fanno beffe di lui
Film girato nella vera Aci Trezza (ambientazione del romanzo di Verga)
interamente interpretato da poveri pescatori del postolintero paese viene trasformato in un
teatrouno stile e una potenza che ricorda la grande tradizione medievale delle sacre rappresentazioni

Personaggi parlano in dialetto sicilianodidascalia: litaliano non in Italia la lingua dei poveri
Condizioni di lavoromodificano la forma dellenunciazione
Filmare i pescatori che non sapevano recitare in modo professionalerinunciare al montaggio delle
inquadrature brevi e girare ogni scena in continuit senza stacchi, dallinizio alla fine
Affermazione assoluta della presa diretta sonora, del piano-sequenza e della profondit di campo
Cambia anche i tempi delle inquadraturestraordinariamente lunghe: costringere lo spettatore a
guardare al di l della storia
Successivo film di Visconti affronta un tema altrettanto importanterapporto fra realt e
immaginazione Bellissima 1951
Descrive con amarezza il mondo del cinema come regno delle illusioni
Storia di Maddalena Cecconi (Anna Magnani) cerca di inserire la sua bambina nel mondo del cinema e
poi rinuncia, scoprendone la falsit e la crudelt
Modellogrande opera lirica della tradizione italiana: Elisir damore: racconta la storia di un
imbonitore e truffatore che vende filtri di felicit, il dottor Dulcamara
Il cinema il dottor Dulcamara del mondo moderno, che vende sogni in cambio di vite umane
Zavattini e De Sica
Terzo film neorealista di Visconticollaborazione di un altro dei grandi padri del neorealismo e del
cinema italiano del dopoguerra: Cesare Zavattini
A lui si devono le teorie pi innovative, le sceneggiature pi audaci, le idee pi estreme
Padre della teoria del pedinamento del personaggionecessit di fare irrompere nello spettacolo
novanta minuti della vita di un uomo
I maggiori successi della sua poetica sono legati al suo rapporto con Vittorio De Sicala loro
collaborazione esplode in quattro grandi capolavori
Sciusci 1946appassionata storia di due ragazzi lustrascarpe di strada a Roma che nutrono un
sogno pi grande di loro, comperarsi un cavallo e galoppare con lui per il mondo
Pi grande capolavoro Ladri di biciclette 1948porta sulla scena due figure indimenticabili:
loperaio Antonio Ricci e il figlioletto Bruno (due attori non professionisti). Disperata ricerca della
bicicletta rubata, percorrono e scoprono la Roma del dopoguerra, un formicaio di esseri miserabili che
disperatamente lottano per la sopravvivenza
Quartiere della periferia romanaimpiegato del Comune sta portando alcune offerte di lavoro ai
disoccupati, la cinepresa lo segue mentre molti uomini gli si affollano intornoisola uno: Antonio Ricci,
c un lavoro per Antonio: attaccare i manifesti sui muri delle case, occorre una bicicletta
La giovane moglie porta le lenzuola al banco dei pegni per riscattare la biciletta
Ad Antonio viene rubata la bici proprio quando sta attaccando il primo manifestola giornata
successiva sar interamente dedicata alla ricerca della biciletta
Antonio e il figlioletto Bruno (8 anni) che lavora come garzone presso un distributore di benzina,
scopriranno una Roma sconosciuta, di pezzenti e miserabiliinfine troveranno il ladro che per in
condizioni peggiori di loro

Il viaggio di Antonio e di Bruno un viaggio simbolico che li conduce a scoprire un mondo ignoto al
cinema
La biciclettasimbolo della vita stessa, rubata ai due personaggi
Errori di montaggio e di messa in scena, imprecisioni di montaggio dovuti alla scarsit del materiale
giratosvelano un cinema povero quasi pi dei suoi personaggi ma ricco di umanit come mai il cinema
era stato
Crudeli panoramiche sui luoghi reali e sulla gente comune svelano un occhio profondo e tragicoparte
dal realismo pi crudo per arrivare alle grandi metafore
Fare di quella Roma sofferente e abbandonata il simbolo del mondo e di tutti i paesi derelitti della
terra
Tre anni dopo la collaborazione continua con Miracolo a Milano 1951storia dei poveri baraccati
della citt diventa ancor pi crudele grazie allo stile della fiaba e al finale amaro in cui i poveri volano
via sulle scopescena citata infinite volte nella storia del cinema
Ultimo capolavoro della coppia De Sica-Zavattini: Umberto D 1952: triste deriva di un pensionato
senza casa e senza famiglia, disperazione silenziosa delle ragazze madri, squallore delle camere nella
povert dopo una vita abbastanza decorosa, persino la solitudine dei cani
In questi tre film sono soprattutto le citt che emergono sulla scena del cinema, Milano e Roma, con la
loro grandezza e la loro miseria

Il senso del tragico come elemento comune


Dimensione cinematografica che accumuna questi tre grandi autorisenso tragico della realt:
contrasta radicalmente con lottimismo del cinema narrativo classico
Dietro le storie attualianche storie universali, antichissime
Roma citt aperta rielabora il mito dellIliade: citt assediata senza pace
Ladri di biciclette viaggio reale ma anche simbolico alla ricerca di un Graal, anche viaggio
allinferno, Divina Commedia moderna che scopre i dannati del mondo contemporaneo
Pais lunga Odissea senza meta, poich la casa (Italia) distrutta
La terra trema per dichiarazione del regista: viaggio omerico, Iliade moderna
Tutti i personaggi del neorealismo sono reali ma allo stesso tempo fortemente simbolici
Rossellini: crollo dellintera societ, con le sue ideologie, le sue tradizioni e i suoi progetti
Visconti: pi tragico, aspetto pi classico. Condanna delluomo a un eterno destino di sconfitta
Zavattini: il tragico nel rapporto fra luomo e quellinferno che il mondo

Gli altri
Altro maestro del neorealismo presente come critico fin dalle originiGiuseppe De Santis: ruolo
minore rispetto ai tre maestro, ma il suo interesse per la contaminazione dei generi classici crea un
nuovo realismo che avr molto seguito in futuro.
Nuove tecniche di uso della cinepresaapre molte prospettive moderne
Grande mediatore fra lavanguardia neorealista e la tradizione dei generi narrativi

Caccia tragica 1948 e Riso amaro 1949


Due storie quasi-gangster ambientate fra i contadini della pianura padana e fra le donne che lavorano
alla raccolta del riso
Intreccio sapiente delle mode americane con la descrizione del lavoro e della fatica
-

Prima grande contaminazione di realismo e narrazione classica

Soprattutto i movimenti della cinepresaautore di stile originale


Partono spesso dallalto, da grandi visioni di insieme per arrivare a dettagli o, viceversa, da dettagli per
arrivare allinsiememovimenti di semplice descrizione e osservazione: non hanno funzione narrativa
Al rinnovamento dei generi lavorano anche Lattuada e Germi
-

Ruolo fondamentale nel rinnovamento del genere principe: la commedia

Rossellini oltre il neorealismo


Regista che avr la forza e lintelligenza di sviluppare fino in fondo questa grande svoltaarrivare a un
cinema di sguardo e di riflessione, cinema soggettivo e oggettivoRossellini
Grande successo del film Roma citt aperta diva hollywoodiana: Ingrid Bergman gli propose di
lavorare con lui
Rossellini la fece venire in Europa, sinnamoro, la spos, ma fece a pezzi spietatamente la
divaritrovare sotto i trucchi e gli effetti speciali la donna vera e autentica
Distrutto lo star systemRossellini girava quasi senza copione, senza sceneggiaturanon cinema
improvvisato

Idee molto chiare del regista, molta forzacreare situazioni, momenti, stati danimo, problemi
fra persone in carne e ossamanovrare la realt dal vivo

Ricerca e scavo per far emergere la donna sotto lapparato divistico sono progressiviquattro film
Stromboli 1949giovane straniera bella, colta e raffinata che precipita a causa della guerra in un
mondo completamente estraneo, rozzo, arcaico e primitivo: isola di Stromboliabitata solo da poveri
pescatori pieni di pregiudizi contro le donne. Donne stanno chiuse in casa e aspettano che arrivino i
mariti. La straniera viene sconvolta dalla situazione mentre scappa viene sorpresa dalla bellezza del
crudele paesaggio e chiede a Dio il coraggio di vivere
Europa 51 1951Racconta la maturazione di una giovane signora borghese, che vive fra feste e
ricevimenti, quando improvvisamente il suo bambino di otto anni, trascurato da tutti, muore cadendo
dalle scale. Questo evento scatena in lei una perdita di identit e una ricerca, viaggio alla scoperta
degli altri. Verr rinchiusa in una clinica psichiatrica perch neanche lottuso marito riuscir a capirla
Viaggio in Italia 1954vero e proprio manifesto del cinema moderno, nuova maniera di raccontare
e di guardare
La paura 1954meno significativo anche se altrettanto drammatico. Girato in Austria,
rielaborazione di un racconto di Stefan Zweig. Un entomologo, sapendosi tradito, fa ricattare la moglie
e studia le sue reazioni come fa con gli animali in laboratorio.
Film sulla crudelt dello sguardo e sullimportanza del cinema come strumento di conoscenza delluomo

Trascinato da questo desiderio di conoscenzaRossellini andr in India da dove ritorner con un altro
film straordinariamente semplice e profondo (India 1959)
Viaggio in Italia 1954
Riassume e perfeziona il lavoro di Rossellini
Ricerca dellumanit e della femminilit autentica
-

Confronto fra mondo moderno, industriale, ricco ma spiritualmente arido e morto e quello
arcaico, mediterraneo, povero ma pieno di umanit e di spiritualit

Due coniugi inglesi, Alex e Katherine Joyce vicini a separarsi perch il loro matrimonio fallito,
vengono in Italia, ricchi, orgogliosi e sicuri
Mondo napoletano: traboccante di povera gente, affannata, miserabile, ma piena di coraggio e di
amoresconvolgono tutte le certezze della coppia
Straordinaria ricchezza culturale del mondo mediterraneo li sconvolge
Antichi e moderni respirano ancora uno accanto allaltro
Importante riferimento letterariofamoso racconto dello scrittore irlandese James Joyce, I morti in
ci il protagonista Gabriel, al termine di una lunga notte di festa, scopre quanta importanza abbiano i
morti nella vita di ciascuno di noi. Come Gabriel, anche Alex e Katherine si rendono conto della
grandezza e dellimmensit del passato
Il film sconvolge anche i modelli narrativiquasi un documentario, visita guidata ai tesori della cultura
mediterranea
-

Visita di Katherine al Museo Nazionale di Napoli

Pompei con i corpi carbonizzati dei due amanti che riemergono dalle cenere ancora abbracciati la pi
grande esortazione alla brevit della vita e alla pochezza delluomo
La cinepresa segue sempre da vicino Katherine, guarda le statue, le persone, i paesaggi con gli occhi
della stranieracontinua mescolanza di oggettivit e soggettivit
Rossellini ci conduce vero un percorso nuovosiamo noi spettatori a costruire il senso del film
Non ci dice niente, ci invita soltanto a guardare
In questi quattro film la protagonista cambia e capisce, o impara a vedere per la prima volta tante
cose, e il cinema impara con lei a guardare
Mescolanza fra narrazione e documentario, fra visione di luoghi e narrazione di storieparte
veramente nuova del cinema: la storia consister dora in poi in un rapporto fra personaggio e
ambiente, fra personaggio e paesaggio
Questi film suscitarono grande polemicaCritica italiana li condannava come tradimenti del
neorealismo e del impegno politico
Critica francese si accorse della grande novit. Bazin e i suoi allievi, tra i quali Truffaut e Godard
scrissero parole di fuoco per difenderli
-

Ammiravano il profondo senso di umanit, il coraggio di mostrare una diva che piange,
spettinata, sporca, o un paesaggio cos nuovo, o una narrazione cos descrittiva e documentaria

11. Le nuove correnti del cinema moderno il cinema il cinema


Nouvelle vague (nuova corrente) francesesconvolgimento narrativo e linguistico
Inaugura molti nuovi modi di raccontare, allontana il cinema dai binari classici e apre nuove infinite
possibilit
Narrazione completamente rielaborata, sovvertita, reinventatanasce il racconto moderno
Vecchie attrazioniriprese e rivalutate, non pi come semplice curiosit: diventano le chiavi di un
linguaggio, il cinema che comincia a parlare di se stessometalinguaggio da cui nasce anche una
poetica dellerrore e della trasgressione
Insieme alla Nouvelle vague nascono nuovi correnti in tutto il mondo

Una nuova generazione europea. Il cinema diventa cultura


Anni 50periodo difficile per il cinema europeo, deve difendersi dalla grande potenza di espansione
del cinema americano
Pubblico europeo viene conquistato dai divi e dagli eroi dello schermo classicocercano evasione dalla
vita e modelli di comportamento
Nuova generazione nata negli anni 30non sofferto la guerra
In tutti i paesi europei si aprono gli orizzonti culturali
Il cinema doveva essere uno strumento per comunica e per pensaredesiderio di un cinema diverso
Francia, Germania, Italia, Gran Bretagnanascono movimenti nuovi
-

Demolire i vecchi stereotipi narrativi


Ricerca di argomenti pi reali e attuali
Il cinema abbandona i teatri per andare allaria aperta

Personaggi e temi pi attuali


-

Produttori pi colti, meno interessati al denaro

Tecnologia contribuisce con la sua rapida evoluzionenuove apparecchiature leggere forniscono un


grande aiuto: possibilit di un cinema meno costoso, pi sbrigativo, pi vicino alla realt
-

Cineprese a spalla

Lampade pi semplici e pi potenti

Pellicole pi sensibiliadatte anche agli interni reali

Si cercano anche nuovi attorirappresentare persone e non divi, visi in cui ciascuno possa identificarsi
senza essere una sciocca parodia
Compaiono sullo schermo le citt, le case, le strade, la gente, i giovani
Primo e pi brillante di tutti questi movimenti: Nouvelle vague francese

La critica come punto di partenza. La politica degli autori


Novit che distingue i giovani registi francesi da quelli precedenti: critica
-

Iniziano tutti dalla critica cinematograficascrivono e combattono per una nuova idea di
cinema, cinema come scrittura, mezzo per pensare e comunicare

Espressione nouvelle vagueconiata nel 1957 da un settimanale francese LExpress

Gi prima cerano state diverse proposte di cambiamento

Grande palestra in cui nascono i nuovi registi e il nuovo cinema una rivista: Cahiers du cinma
fondata nel 1951
Prima grande rivista cinefilia moderna
Scrivono molti giovani cresciuti nella Cineteca di Parigi (la Cinmathque) la prima del mondo
Questi giovani per il loro fanatismo ricevono il nome di giovani turchiimpegnati nello stesso tempo in
una difesa del cinema americano classico e anche del nuovo cinema povero nato dal neorealismo
In nome di questi due grandi modelli fanno pezzi tutto il restocinema di qualit media che
caratterizzava la produzione europea di quegli anni
-

Demolire le figure paterne e imporre un nuovo tipo di stilemaggiore consapevolezza del


linguaggio delle immagini

Padre e direttore della rivistaAndr Bazin: secondo lui il cinema moderno deve mostrare non
dimostrare, deve cio abbandonare le storie con una tesi predefinita per osservare le cose e le
persone, cogliere lambiguit del reale
-

Non esistono n falliti n eroiuomini tutti diversi ciascuno con la sua parte di bene e di male

Profondit di campo e piano-sequenzastrumenti di questa nuova estetica: si tratta di guardare il


mondo come appare
-

Cinema fenomenologico, sguardo delluomo sulluomo

Per questa nuova generazione lidea di autore fondamentalesenza autore non c cinema
-

Politica degli autori nasce dallidea che ogni vero maestro sa imporre alla propria opera uno
stile forte e personale

Rivalutazione di personalit come Ford, Hawks, Hitchcock o degli autori europei emigrati in USA come
Lang e Lubitisch o molti altri come Ray e Kazan
Tre grandi maestri europei: Renoir, Vigo e soprattutto Rossellini
Vigounifica realt e poesia
Renoirgrande attenzione verso la vita, la sensualit, i paesaggi e gli spazi dove abita luomo
Rossellinidistrugge i divi e scopre uomini e donne
Allautore moderno aspetta il controllo e la responsabilit di tutto il film
-

Riprese
Storia
Soggetto
Dialoghi
Attori
Luoghi delle riprese
Fotografia
Montaggio

Tutte cose da affidare interamente allautore


Tempi maturi per una nuova cinematografiapresentazione del 1 film di Truffaut I quattrocento
colpi 1959 al festival di Cannes il pubblico era preparatoil film ebbe un successo straordinario

Tradizione e innovazione: I miti americani


I giovani critici esaltano il cinema americano che spesso diventa oggetto di adorazionedue filoni
opposti e incompatibili
-

Da una parte i miti

Dallaltra parte lo sguardo disilluso della modernit

Il nuovo cinema nascer da questa miscela esplosiva: il mondo delle favole (tradizione) riletto
attraverso la consapevolezza del mondo moderno (innovazione)
-

Rapporto complesso con il passato e con la tradizione narrativa del cinema classicoal centro
di tutta la nuova concezione del cinemaama e adora il passato ma deve staccarsi da esso per
fare un cinema nuovo, pi vicino alla vita reale

Godard dir della nuova estetica che dietro la realt c la finzione, ma dietro la finzione c di nuovo
la realt
Le immagini non possono sostituirsi alla realt ma ci parlano della realt e dialogano con essa
La realt ha bisogno delle immagini, per vedersi, e per conoscersi
Primo film di Godard: bout de souffle (Fino allultimo respiro) 1960
Ricavato da un soggetto di Truffautdoloroso confronto fra i sogni e la realt
Michel Poiccard un ladruncolo che vive di sotterfugi. Con la complicit di una ragazza ruba una
macchina a Marsiglia e corre verso Parigi.
Durante il viaggio commenta il fisico delle ragazze che fanno autostop, fa la parodia degli slogan
pubblicitari
Guarda in macchina verso lo spettatore e dopo un sorpasso pericoloso uccide un poliziotto
Omicidio non mostrato chiaramentesolo alcuni frammenti
A Parigi Michel deruba una ragazza nel corso di una lunga conversazione, in camera da letto, mentre lei
si veste e scappa
Sugli Champs Elyses incontra Patricia, una giovane americana di cui innamorato e cerca di
riallacciare la storia avuta con lei
Lungo piano-sequenzala coppia si mescola con la folla dei passanti casuali, distratti. Michel le offre di
scappare con lui in Italia, ma Patricia ha altre cose in mene vuole una vita seria e fare carriera. Michel
invece vuole vivere allavventura, il suo ideale di vita Bogart
Lo vede in un manifestostrano gioco di falsi campi-controcampi sembra che i due, Michele dalla
strada e Bogart, dalle locandine del cinema, si guardino negli occhi
Ricomincia la fuga senza paceMichel ricercato, foto sui giornali, un passante lo riconosce e lo
denuncia alla polizia
Ci sarebbe ancora il tempo di scappare per Michel vuole imitare Bogart, si lascia sparare dai poliziotti
e cade al termine di una lunga corsa
Sullincrocio di un grande viale pronunciale ultime parola Cest dguelas ( uno schifo) e mentre sta
morendo trova ancora tempo di scherzare e fare boccacce alla donna che ama e che lo ha tradito
Il film una corsa dentro i giochi e gli inganni del linguaggio, sempre dentro e fuori dalle immagini

Storia classica ma anche una riflessione sul cinema, sui miti, sui sogni che il cinema genera nel suo
incrocio con la vita reale
-

Linguaggio narrativo pieno di erroricaleidoscopio indispensabile per svelare le illusioni del


cinema, smascherarle e nello stesso tempo ravvivarle e riproporle ancora una volta, pi
affascinanti che mai

Cinema americanoappartenente al passato, periodo ormai finito


-

Il mito americano serve per distinguere fra le due et del cinema

Cinema classico: infanzia


Cinema moderno: giovinezza o et adulta
Cinema americano classico perch non cesser mai di parlare alla nostra immaginazione e di stimolare
la nostra fantasia
Amore per il cinema classico come lamore per i padri, ma i figli devono staccarsi da loro per
continuare a crescere
-

Personaggi della nouvelle vaguelontani da quel vecchio cinema di eroi o portano il loro
ricordo nel cuore

Michele Poiccardprimo antieroe della storia


-

Un ragazzo comune che sogna di essere come Bogart, ma non ne ha la statura e sa di non averla

La nouvelle vague mostra uomini e donne comuni, giovani, timidi, incerti, a volte anche bruttini
Spesso lautore sidentifica con gli attorilautobiografia entra nel cinema
Cos fa Truffaut con il ciclo di cinque film di Antoin Doinel girati nel corso di ventanni interpretati dallo
stesso attore

Tradizione e innovazione: il racconto che cambia


La nouvelle vague non abbandona la narrazione classicala modifica in maniera fondamentale
Al primato assoluto dellazione subentra il primato dellosservazione
Il racconto si sfrangia, si allunga e si complica con numerose digressioni e deviazioni che mostrano
lambiente circostante
-

I personaggi spesso vagano incerti, non sanno cosa fare o parlano di se stessila cinepresa li
segue senza che succeda niente

Primi elementi che entrano in crisiprincipi fondamentali del racconto classico:


-

Drammatizzazionesi complica. Difficile distinguere tra buoni e cattivi, fra bello e brutto:
categorie che spariscono difronte alla complessit delluomo moderno

Gerarchizzazioneluoghi o sfondo spesso pi interessanti del primo piano


-

Leggibilitsi confonde. Nellinquadratura, grazie alla profondit di campo, accadono sempre


molte cose, i protagonisti si perdono nella folla

Godardsconvolgimento della narrazione


Fare emergere la potenza suggestiva del linguaggio filmico

Fino allultimo respiro 1960discussioni sulla vita, sullamore, sui viaggi, ma anche unantologia
di effetti filmici
Alphaville 1965aiuto di lunghissimi carrelli riesce a filmare Parigi come se fosse un pianeta
sconosciuto.
Da questo film prender spunto Kubrick per il suo 2001: Odissea nello spazio pochi anni dopo
Enunciazione dellestetica di Godardnon mostrare le azioni ma ci che sta fra le azioni: i silenzi, le
attese, le tensioni, le cose non fatte e non dette

Truffautriproposta della narrazione


Potrebbe essere considerato il poeta della nouvelle vague. Trascurato dai genitori e cresciuto in casa di
Andr Bazin
Mostra sempre il suo amore per la cultura, per i libri e per la scritturaforma del tutto nuova di
adattamento cinematografico dei romanzi
Il cinema deve rispettare la pagina scritta e solo in questo modo pu trovare la sua autonomia
Nei suoi film spesso la voce fuori campo del narratore legge intere pagine dei libri dorigine
Recupera ancora di pi la figura e il vecchio ruolo del presentatore del cinema delle origini
Pi importante della storia stessa latto di raccontareaspetto principale del film
-

Non sempre possibile capire i personaggi e i loro sentimentipersonaggi restano misteriosi e i


loro gesti incomprensibili, molte volte si contradicono

La narrazione come uno specchio rottoin ogni frammento c una piccola parte di verit
-

Linearit del racconto invertita

Arresto di fotogrammafissare una determinata scena


Grandi mascherini che si aprono o si chiudono
Tecniche per mettere in evidenza latto di raccontare
Rohmerridiscussione della narrazione
Realizza in modo pi radicale il sogno di Godardfare dei film in cui non c azione ma solo ci che sta
fra unazione e laltra: i tempi, i luoghi, i pensieri, le idee, i sospetti, i progetti dei personaggi; non
quello che fanno ma quello che vorrebbero fare
Lazione si dissolve in una serie di attese, di proposte, di sguardi, di tensioni fra i personaggi, fra il
detto e il non detto, fra il pensiero e lazione
Tutti i suoi film sono storie di azioni mancate, manovre di seduzione fallite

Lo stile. Il metalinguaggio. La copia originale


Rapporto tradizione/innovazionestile cinematografico della Nouvelle vague: spezza i codici
hollywoodiani ma nello stesso tempo li riprende
Continuo gioco di sovversione e tradizione
Cambiano i tempi e la durata delle inquadraturesi allungano oltre il necessario o sinterrompono
troppo presto

Nella Nouvelle vague i film non scorrono pinarrazione discontinua, accelera o rallenta
Accelera nel montaggio a salti (jump cut) pi veloce del normale, non permette di capire bene cosa
accade
Rallenta, lazione lascia posto a lunghe conversazioni, montaggio di lunghi frammenti e movimenti della
cinepresa
La cinepresa secondo Godard deve muoversi come un occhio comuneincarnazione dello sguardo
umano
Moralit del nuovo cinemamostrare non lazione ma il racconto, latto di raccontare
-

Mostrare il cinema con le sue immagini

Truffaut propone un tipo di citazione e trasgressione pi delicato ma altrettanto forte


-

Riprende dal passato i vecchi mascherini tipici del cinema mutopause che rimandano allatto
di raccontare

Latto di raccontare pi affascinante della storia raccontata


-

Metanarrazionenarrazione che racconta se stessa

Altra caratteristica della Nouvelle vaguemescolanza di fiction e documentario, stile rosselliniano


Film girati in esterni e interni realicitt sembra pulsare di una nuova vita, cambia linterno delle case
-

Tecnologia fa passi da gigantecineprese leggere, sonoro in presa diretta

Si abbandona definitivamente la sceneggiatura di ferrocopione pi agile e snello, serve soltanto come


supporto
Film aperto alle occasioni che si presentano, alle proposte degli attori, suggerimenti dellambiente
Il cinema si avvicina di pi al mondo reale ma, a differenza del cinema narrativo classico, non cerca pi
lillusione di realt
Les quatre cents coups, Franois Truffaut 1959
Il film inizia con una lunga serie di ariosi e lunghi camera-car su Parigipotrebbe essere considerata
uno dei personaggi protagonisti del film
Antoine Doinel un adolescente, vive con il padre e la madre in un modesto appartamento parigino
La famiglia va maleil padre non prende niente sul serio e la madre ha un amante che la interessa di
pi della famiglia
Bambino sempre servizievole, pieno di buona volontdorme in un corridoio, partecipa alle pulizie
domestiche ma questo non basta a fargli voler bene dai genitori indifferenti
Anche a scuola le cose vanno maleper cercare di migliorare il suo rendimento copia un testo di uno
scrittore che adora, Balzac, trascrivendo la pagina finale di un romanzo. Il maestro se ne accorge e lo
prende in giro davanti a tutti
Antoine salta le lezioni per andare al cinema e in giro con un compagno e per giustificarsi dice che la
madre mortaviene scoperto e terribilmente sgridato. Per evitare gli eterni rimproveri dei genitori
scappa di casa

Passa una notte al freddo rubando una bottiglia di latte per mangiare e per fare un po di soldi ruba una
macchina da scrivere ma non riesce a venderla e mentre la sta ritornando in dietro viene scoperto
Viene mandato in un riformatorio da dove uscir solo con la fuga
Ultima sequenzaLunga corsa di Antoine che non si ferma mai, una serie di carrelli che segue per
campi e strade fino al mare: metafora della libert
Grandi, lunghi movimenti della cinepresaprofondo senso morale
Il cinema veramente un occhio soggettivo, lunico che guarda il ragazzo con affetto e rispetto, cerca
di capire la sua disperazione muta, incapace di esprimersi, il suo bisogno di amore e di compagnia
Malinconico omaggio a Jean Vigo e a tutti coloro che fanno del cinema un strumento per mostrare la
tenerezza disperata della vita

Accanto alla Nouvelle vague


Alcuni autori francesi dello stesso periodo si muovono ai margini della Nouvelle vaguenon
appartengono alla generazione dei giovani critici ma partecipano in maniera intensa e forse anche pi
radicale al rinnovamento del linguaggio e della narrazione cinematografica
Parte della Nouvelle vagueJean Eustache, morto giovanissimo, spinge al massimo lestetica del
piano-sequenza, aspirando allutopia di filmare la vita stessa
Anche Garrel aspira allutopia di filmare la vitatutti i suoi film sono elegie e inni al cambiare
dellanimo umano, solitudine dellartista, impossibilit e necessit dellamore
Sul piano commercialeLouis Malle: film trasgressivo e provocatorio ispirato allopera di un grande
scrittore delle avanguardie letterarie
Vicino alla Nouvelle vague anche Jean Pierre Melvilleha lanciato il genere polar o poliziesco
freddo: si tratta di film girati quasi come documentari sulla vita solitaria dei criminali
La Nouvelle vague breve, ma la sua ombra molto lunga e la sua rivoluzione narrativa si estende a
lungo
Al meno due grandi temi nei filmil secondo pi o meno nascostocinema, linguaggio e le sue illusioni

I padri del documentario moderno: Chris Marker e Jean Rouch


Nouvelle vagueaiuta al rinnovamento del documentario
Gi prima della Nouvelle vague Jean Rouch lancia una proposta di documentario antropologico nuovo.
Il cineasta non pi un essere superiorepienamente coinvolto e sta in mezzo alla gente e agli eventi
che vuole rappresentare
Nel 1960 con il filosofo Edgar Morin realizza Cronica di unestate, in cui gli autori lanciano il cinemaverit (termine in onore di Dziga Vertov)
-

Intervistano la gente per le strade di Parigi, ma entrano nel film e sono personaggi come gli
altri

Non so se arriveremo a registrare una conversazione normale, come sarebbe senza la


cinepresaRouch consapevole del fatto che ogni ripresa una forma di finzione. Davanti alla
cinepresa tutte le persone cambiano atteggiamento
-

Non ci sar mai verit assoluta

Il cinema-verit deve cercare un rapporto dintegrazione completamente nuovo fra verit e finzione
Richiede che anche il regista entri nello schermo e si faccia vedere, per evitare di ingannare lo
spettatore nascondendosi e fingendo di dire cose oggettive, che non dipendono da lui
Anche Chris Markerun altro grande maestro del documentario moderno
Autore sconosciuto a tutti Marker uno pseudonimo, compone dei diari cinematografici in cui
testimonia sui poveri e sui diseredati che lottano in tutto il mondo
Dovunque la gente soffra e combatta per la libert e luguaglianza, Marker stato presente e ha scritto
e filmato testimonianze di intensa passione e profonda riflessione
Alle immagini quasi sempre mute si accompagna una voce fuori campo

Il free cinema e il cinema inglese


Gran Bretagnatradizione documentaristica inaugurata da Grierson negli anni 30 si unisce, verso la
met degli anni 50, con il movimento letterario degli Angry Young Men, i giovani arrabbiati che
preludevano alla contestazione del 1968
-

Gruppo di ribelli contro la famiglia e il potere

Nasce un cinema del tutto nuovo, che racconta storie di gente comune: Free Cinema
-

Iniziato con una serie di documentari sui ragazzi delle periferie londinesi

Il nome che questo movimento amava darsi molto significativo: kitchen sink filmcinema sporco, di
emarginati e perdenti metropolitani
Un derivato della svolta neorealista
Dal Free Cinema sarebbe uscito poco dopo un regista coraggioso e radicale come Ken Loach

Il giovane cinema tedesco


Anche in Germania c una nuova corrente
1962alcuni giovani guidata da Alexander Kluge e da Edgar Reitz pubblicano il cosiddetto Manifesto
di Oberhausenil giovane cinema tedesco rifiuta in maniera radicale lo spettacolo e lintrattenimento
Vuole diventare strumento di conoscenza e di culturapropone nuovi argomenti e problemi:
Amore, sesso, morte, emarginazione
Eredit del neorealismo e della Nouvelle vague rinconoscibile in Werner Herzog, Volker Shloendorff,
Rainer Werner Fassbinder, Edgar Reitz e Peter Fleischmann
La Germania anche allavanguardia nella costruzione di un istituto statale per il finanziamento del
cinema artistico: Kuratorium Junger Deutscher Film fondato nel 1964, originariamente finanziato solo
dal governo centrale e poi anche dai Lnder
Piccoli contributi statali permettono a diversi autori di produrre i propri film

Le nuove correnti nei paesi europei: Cecoslovacchia e Polonia


Paesi comunistifine della guerra fredda e del mito di Stalin: forte ventata di rinnovamento
-

Molti giovani registi, con il sussidio dello Stato, cominciano a raccontare storie quotidiane sulla
ricerca di libert, sesso e avventura Jir Menzel: Treni strettamente sorvegliati 1966
Milos Forman: Gli amori di una bionda 1965

Poloniastesso destino. Primeggiano due grandi personalit:


Andrzej Munk: morto a 40 anni, lasci soltanto un film incompiuto di grande coraggio: La passeggera
1961: racconta il rapporto sadomasochista fra due donne, una vittima e una torturatrice nei lager
nazisti
Andrzej Wajda: si applic a smitizzare il realismo socialista ottenendo un boicottaggio della sua opera.
Il suo un cinema elegiaco, in cui si piange per un sogno che non si realizzato: luguaglianza e la
fratellanza

Il surrealismo messicano di Buuel e il cinema nuovo in America Latina


Anche nei paesi latinoamericani la Nouvelle vague giunge a rinnovare gli stereotipicoincide con la fine
di un sogno: emancipazione dei paesi poveri
Processo di decolonizzazione avviato alla fine degli anni 50 fallisce ben presto
Tradizioni etniche locali, di origine maya nel Sudamerica, o africana nellAmerica centrale,
sintrecciano con le tradizioni occidentali e producono una mistura affascinante di reale e fantastico,
anche erede del surrealismo
America latinaquesta mescolanza aveva dato vita a un movimento letterario conosciuto come
realismo mgico con grandi scrittori come Gabriel Garca Mrquez, Manuel Vargas Llosa e Julio
Cortzar
A questo movimento si aggiungono le lotte di liberazione condotte da vari popoli sullonda di Guevara e
della rivoluzione cubana
Nuove correnti europee trovano lAmerica latina molto viva e pronta a sviluppare gli stimolinasce il
cosiddetto cinema novo
CubaJulio Garca Espinosa: intellettuale di grande impegno dellarea di Fidel Castro, realizz alcuni
film dispirazione neorealista, e invit lo stesso Zavattini, che fece scuola con le sue idee sulla
mescolanza di reale e fantastico
Il movimento del realismo mgico stato anche erede e continuatore del surrealismo
Negli anni 20 furono i surrealisti i primi a portare lattenzione sullarte dei paesi extraeuropei
-

Scoperta dellarte africana

Mostra di Breton sul Messico nel 1933


-

In Messico Buuel diresse i suoi film pi misteriosi e ambigui

Brasileautore pi visionario di tuttiGlauber Rocha: mescola le antiche leggende popolari sui


briganti buoni con la realt del colonialismo nel Brasile moderno con lo stile nuovo della Nouvelle vague
I personaggi storici diventano mitici e viceversa
Straordinaria fantasia, cre immagini-mito
ArgentinaFernando Solanas realizz film visionari e politici e, dopo il golpe dei militari, emigr in
Francial diresse film pieni di malinconia sullesilio e sul tango
CileRaoul Ruiz costruttore di film allucinanti e labirintici nello stile di Orson Welles. Costretto
emigrare dopo il golpe contro Allende e lo sterminio dei socialisti
Stesso destino di un altro cilenoMiguel Littin, inventore di mondi met fantastici e met reali

Lo stesso accadde a Jodorowsky che continuava la tradizione surrealista con film onirici e simbolici.
Diretto ere di BuuelArturo Ripstein con Profundo carmes 1996: storia di amore disperato fra
due assassini

Le strutture cambiano: I nuovi produttori, lo stato, i cineclub


Il cinema cambia grazie alla nascita di nuove forme di produzione, nuove generazioni di produttori,
nuove strutture che diffondono il cinema meno commerciale
Non si trovavano produttori disposti a investire nel cinemanuova strada in Italia: cooperative di
produzione cinematografica
-

Tutti partecipavano con un po di soldi alle spesse del film

Il primo ad usare questo sistemaGiuseppe De Santis con il film Caccia tragica


Da qui nasce lidea di autoproduzione ma una soluzione estrema
Sul piano commerciale compaiono produttori disposti a rischiare per opere di un certo valore culturale
e artistico e costituiscono sui singoli nomi dei nuovi registi la loro fortuna
Franciala Nouvelle vague stata possibile grazie a tre grandi produttori che investono tutto sui
giovani: Pierre Braunberger (Godard e Rouch), Anatole Dauman (Resnais e Bresson) e Georges de
Beauregard (Godard, Rozier, Melville e Varda)
Negli anni 60, nei vari paesi interviene anche lo stato ad aiutare il cinema dautoreGermania,
Francia e Italia istituiscono Fondi di garanzia per la tutela del cinema di qualit che ha meno
spettatori del cinema commerciale
Paesi del socialismo reale (Ungheria, Cecoslovacchia, Polonia) stato si fa produttore e promuove la
cinematografia impegnata nella trattazione di problemi sociali e culturali
URSS Istituto di Stato per la Cinematografia (VGIK)promuove solo il realismo socialista
-

La produzione pi conformista, legata allideologia comunista, e autori culturalmente


indipendenti come Boris Barnet o Tarkovkij avranno sempre una vita difficile

In molti paesi frattanto nascono i cosiddetti circuiti di diffusione alternativa: cineclub e


cineforummolta importanza
Si scopre che la sala commerciale non lunico sistema per far circolare i film
-

I festival cercano di far conoscere le cinematografie straniere, di proporre film che altrimenti
sarebbero ignorati

Dagli anni 60 anche la televisione sinteressa di cinemail film entra nel palinsesto televisivo come
evento normale
Si far produttrice in quasi tutti i paesi del mondorilancio della produzione ma anche, purtroppo, una
svolta nello stile
o

Film girati e pensati per il teleschermo avranno un montaggio molto stereotipato, con
una gamma di piani ridotta: pochissimi movimenti di macchina, abbondanza di primi
piani, riduzione degli esterni, soppressione dei campi lunghi

Con il cinema televisivo nasce e si afferma una drammaturgia molto diversanon basata sulle immagini
e sulla visione ma quasi interamente sui dialoghi

12. Il rinascimento cinematografico italiano


In Italia mancato il confronto sistematico con il cinema del passato accaduto qualcosa di pi:
dialogo fra due generazioni
-

Neorealismo

Quella pi giovane

Ha permesso la nascita di un nuovo tipo di sguardo cinematograficorapporto intenso sia con la


tradizione sia con il mondo moderno: sguardo inquieto

Italia. Un secondo rinascimento


Leredit del neorealismo va in due grandi direzioni
-

Commedia allitaliananeorealismo stemperato e disciolto. Scoperte metabolizzate e


amministrate
Cinema dautore del tutto nuovodue generazioni

Rossellini, Fellini, Visconti, Antonioniiniziano in epoca neorealista per vanno oltre il neorealismo
ciascuno in una direzione diversa e personale
1) Giovani e nuovi autori come Pasolini, Ferreri, Bertolucci, Bellocchio e altriesordisco
negli anni 60, assimilano le trasgressioni francesi ma in rapporto molto pi equilibrato con
la tradizione
Situazione sociale particolarmente felicestagione del miracolo economico, Italia fra i 7 paesi pi
ricchi del mondo
Favorisce la presenza di pubblico interessato desideroso di cultura, aperto a problematiche sociali e
culturali
Crea una generazione di produttori coraggiosi, decisi a investire per un cinema di qualit in cui arte e
consumo possano trovare una loro conciliazione
Vero e proprio rinascimentoil cinema larte pi importante e lItalia ha forse il cinema migliore al
mondo

Leredit neorealista e la sua estensione. Commedia italiana e allitaliana


I film neorealisti ebbero scarso pubblico con la sola grande eccezione di Roma citt aperta, Rossellini
[1945]
Per diffondere la sua rivoluzione il neorealismo doveva mescolarsi con i modelli narrativi
classicinasceranno nuovi generi o, meglio, i generi rinnovati del cinema moderno
o

Anni 50 e 60 grazie ai registi, ma soprattutto agli attori e agli sceneggiatori

Primo genere che si rinnovacommedia: crea nuovi personaggi popolari collocati su uno sfondo di citt
vere e piene di vita
Riscopre anche unaltra grande ereditteatro popolare italiano, in particolare la commedia dellarte.
Le vecchie maschere diventano personaggi contemporanei e reali
Dentro la commedia nascono i pi grandi attori italiani: Gassman, Tognazzi, Sordi e Manfredicreano
le grandi maschere moderne, eredi di quelle antiche
Gassmanfanfarone e spaccone ricorder il Capitano Matamoros

Sordiavr tutta lambiguit di un moderno arlecchino, servile e spesso sinistro


Tognazzisfuggente Pantalone, esperto trasformista, infiltrato dovunque
Manfredifragile e delicato come Pulcinella
Nascono molte Colombine come Sophia Loren o Gina Lollobrigida
Gli sceneggiatori a loro volta fanno in modo che la commedia italiana non sia mai superficiale
Radici colte, profonde e sempre dimensione molto penetrante, raffinata e sottile
Sono sempre scrittori, letterati e uomini di vasta cultura. Lavorano con molti registi diversi
Alcuni importanti sceneggiatori:
Sergio Amidei (Roma citt aperta)
Ettore Maria Margadonna (Due soldi di speranza, Castellani 1951), recupera il happy endingd
inizio al cosiddetto neorealismo rosa
Aldo De Benedetti aveva scritto per il teatro borghese negli anni 30, ricompare dopo la guerra con le
sue pi belle storie melodrammatiche (Catene, Materasso 1950, Tormento 1951)
Ennio De Concini stile colto e nello stesso tempo popolare
Ennio Flaiano brilla per la sua amarezza e ironia, un vero e proprio maestro del sarcasmo moderno.
Lavora con Fellini fino il 1963
Con Fellini lavora sempre anche Pinelli che trova il suo registro nel fascino della fantasia
Duo Age e Scarpelli lavorano con Monicelli e creano il capolavoro di commedia popolare eroicomica I
soliti ignoti 1958 erede delle storie picaresche medievali
Suso Cecchi dAmico che troviamo gi in Ladri di biciclette e che lavorer con Visconti
Tonino Guerra a lungo al fianco di Antonioni
Vitaliano Brancati, scrittore raffinatissimo che collabora con Rossellini per Viaggio in Italia
Prima stagione della commediatema della farsa e della parodia, generi tipici della fantasia povera e
popolare
Seconda stagionedopo il 1955, legata alla nuova ricchezza economica. Allargamento dei temi e dei
modelli verso una satira del miracolo economico, del consumismo e delle facili fortune
Commedia italiana diventa una formula forte, sicura di se e dei suoi modelli
Presenza pi rilevanteEttore Scola sar lui stesso come regista e sceneggiatore a raccontare le poco
gloriose fortune dei capitalisti italiani, per abbandonare poi la commedia e rievocare il neorealismo
(Ceravamo tanto amati 1974) e anche i tetri giorni della dittatura (Una giornata particolare
1977)
Germigi incontrato fra i registi del neorealismo, ma la sua grandezza appare pi tardi, con il film
poliziesco-tragico Un maledetto imbroglio 1959, o con le commedie come Divorzio allitaliana
1961 o Sedotta e abbandonata 1963
Nel ventennio successivo alla guerra, la commedia segue levoluzione degli italiani e ne fornisce il
ritratto pi fine e pi crudelecritica alla nuova volgare ricchezza e la sua ironia spesso malinconica

Demolisce le illusioni del benessere e indirizza lo sguardo verso la tragedia che sta sempre in agguato
dietro la fortuna
La commedia allitaliana solo uno dei grandi eventi provocati dallondata innovatrice del neorealismo
dal quale nasce anche il cinema dello sguardo

I grandi maestri
Felliniapplica nel cinema la sua capacit di distorcere le forme, sottolineando la mostruosit
nascosta dentro il reale quotidiano
Primi film: eredit neorealista lo porta a descrivere mondi e personaggi sospesi fra realismo e magia
Pi tardi il suo sguardo si allarga e si innalzacompone il suo primo grande, maestoso affresco della
Roma ricca e potente di quegli anni: La dolce vita 1960mette in scena con straordinaria potenza
figurativa tutto lo stupido mondo del cinema, lottuso fanatismo della religione superstiziosa, lozio
triste dellaristocrazia, le feste insulse, lignoranza dei ricchi, larida raffinatezza degli intellettuali
Descrizione di un mondo infernale
Prosegue con una riflessione sullartista e sulla solitudine, poi si abbandona al fasto
dellimmaginazionegrandi pitture metaforiche in cui il passato serve come pretesto per alludere alla
corruzione moderna
Aspetto pi interessante della sua operasoppressione totale dellazione e del protagonista
Al loro posto troviamo un paesaggio di innumerevoli figure che appaiono e subito scompaiono per
lasciare il posto ad altre e altre ancora
-

Fantasticherie dellosservatore si mescolano sempre con le cose reali che vede o dovrebbe
vedere

Anche il sonoro ha un aspetto del tutto nuovovoce fuori campo non viene da un narratore centrale ma
di molte fonti, spesso confuse
il primo per cui si pu parlare di paesaggi sonori

Visione del mondo a un tempo realistica e incantatainfluenza presto una giovane generazione di
registi, soprattutto americani, come Woody Allen o Paul Mazursky
Con le sue allucinazioni potrebbe anche essere considerato padre di molto cinema virtuale e di molta
fantasy o horror contemporanei
La dolce vita, Federico Fellini 1960
Anni 50cinema italiano attraversa un periodo di straordinaria fortuna
Americani non potevano riportare in America gli incassi fati in Italia con i loro film ma erano obbligati a
reinvestirli in Italia
Basso costo delle comparsegrandi case di produzione hollywoodiane realizzarono a Roma, negli studi
di Cinecitt, alcuni film colossali in costume
Periodo della cosiddetta Hollywood sul Tevereanche i divi americani venivano a lavorare a Roma

La dolce vita descrive questo mondo di lusso estremo, frivolo, vuoto ma straordinariamente
affascinante usando un personaggio-guida, un giornalista, Marcello, con al seguito il suo fotografo,
chiamato Paparazzo, che ci conducono attraverso le varie stazioni di questo inferno-paradiso
Il film inizia con un elicottero che trasporta su Roma una grande statua di Cristoamara parodia del
ritorno di Dio in un mondo che non lo riconoscerebbe pi.
Segue subito una scena di un ballerino travestito da idolo orientale in un locale notturno romano
Il film stato paragonato a una nuova e moderna via crucis, oppure a una discesa allinferno, una
moderna Commedia dantesca
La dolce vita diviso in sette grandi stagioni: 1) la notte di Marcello e Maddalena, una ricca, bella
donna, sola e inutile, con la quale, per provare nuove emozioni, fa lamore nella stamberga di una
povera prostituta
2) la notte con Silvia, la diva di Hollywood e il bagno nella fontana di Trevi
3) i bambini che vedono la Madonna, il fanatismo religioso e il grande spettacolo costruito intorno a
loro dai mass-media
4) la serata in casa di Steiner, lintellettuale di sinistra debole e incapace di trovare nuove prospettive
5) la visita del padre, che scappa al termine di unaltra notte di baldorie, forse deluso dal figlio o
soffocato dai ricordi
6) unaltra festa in mezzo a unaristocrazia corrotta e insulsa; 7) infine lultima grande notte di noi in
cui dopo una serie di giochi, uno pi deprimente dellaltro, la comitiva dei gaudenti sempre annoiati, di
cui Marcello animatore, si spinge sulla riva del mare per guardare un animale mostruoso che stato
sbattuto in spiaggia
A met del film Marcello, nella sua affannata corsa vero il nulla, incontra per caso Paola, una ragazzina
povera e semplice, che lavora onestamente in una trattoria di mare
Nellultima scena Marcello rivede Paola, simbolo di una possibile salvezza. Un canale melmoso li separa,
lei gli parla da lontano ma lui non riesce a sentire e a capiremacchina spettacolare e antispettacolare
distrugge miti e li ricostruisce nello stesso tempo.
forse il pi grande affresco della storia del cinemaformato panoramico (16:9) diventa vero e proprio
strumento di stile, mettere in scena un mondo intero e una quantit innumerevole di personaggi di
contorno con le loro grandezze e le loro miserie
Occhio amaro e tenero di Fellini non perdona nessuno e non condanna nessuno
Viscontidopo lesperienza neorealista giunge a unesaltazione della messa in scena: cinema
cintreccia sempre con il teatro
Immensa cultura sullOttocento e sul Novecentograndioso melodramma Senso 1954, una sintesi di
pittura, teatro, musica, letteratura e storia. Storia di una contessa italiana che sinnamora di un
nemico austriaco, mette in luce le contraddizioni e le debolezze della futura nazione
Pi tardialtro grande poema epico sullimmigrazione dal sud al nord che ha generato lItalia
industriale degli anni60: Rocco e i suoi fratelli - 1960
Poiun altro grande affresco dellepopea garibaldina con Il Gattopardo 1963una delle pi
profonde e amare descrizioni della societ e della storia italiane, dove bisogna che tutto cambi perch
tutto rimanga com (Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Quello di Visconti non esclusivo interesse per la messa in scena, anche un costante lavoro sulla
cinepresa che continuamente si muove sulla scena per osservare i suoi personaggi ora da vicino ora da
lontano
Tutti gli oggetti sotto lo sguardo assumono una intensit simbolicail cinema potrebbe essere
sintetizzato con le parole: scena e sguardo
Fellini e Visconti usano il cinema come sguardo ma regista che sviluppa queste possibilit del cinema
come sguardo Antonioni
Da lui nasce un modo assolutamente nuovo di guardare e di filmare i luoghi e le persone, un pensiero
per immagini
Per Antonioni latto di fare cinema e latto di guardare sono esattamente la stessa cosail cinema non
altro che una riflessione sullo sguardo umano
Lavventura, Michelangelo Antonioni 1960
Vero e proprio manifesto del cinema modernoun gruppo di ricchi e sfaccendati turisti fa una gita in
barca alle isole Eolie. Durante una sosta una ragazza sparisce misteriosamente
Tutti la cercano, anche la cinepresa si muove sullisolotto cercando
Un temporale si avvicina e molti ripartono ma la sua migliore amica Claudia e il suo fidanzato Sandro
rimangono a cercarla anche la notte poi girano anche la Sicilia. Incontrano molta gente e scoprono
luoghi affascinanti e misteriosi ma non la ragazza perduta.
Mentre viaggiano scoprono che lassenza di Anna gi stata colmata da una nuova storia che sta
nascendo fra di loro
Poco dopo per durante una festa aristocratica Sandro lascia da sola in camera Claudia e lei lo trova
ancora intento ad amoreggiare su un divano con una straniera. Lui la insegue piangendo sulla piazzetta
davanti allalbergo, dove la vista dellEtna coperto di neve induce Claudia a perdonarlo e ad accettare
questo rapporto, incerto come tutto il resto
Sembra un giallo ma non lo giallo alla rovescia in cui i personaggi che indagano, invece di trovare
Anna si perdono loro stessi nel paesaggio
-

Anna non sar trovatala storia non avr una conclusione

La sparizione della ragazza diventa un simbolo del cambiamento rispetto al vecchio cinema classico
-

Cinema narrativo forniva risposte chiare


Nuovo cinema ci lascia solo con delle domande

La cinepresa non pi onnipresenteincerta, confusa, non sa dove guardare, cerca di capire cosa
accade
-

Raccordi sbagliati

Montaggio che spesso assorbe la confusione dei personaggi


-

Soggettive di luoghi dove non c nessuno (inquadrature vuote)


o Creano uno spaesamentolo spettatore ha la sensazione di perdersi anche lui o da
essere guardato da un altro protagonista fino allora ignorato: il paesaggio

In Antonioni anche i luoghi diventano personaggi, testimone di tante avventure mancate o finite

Protagonisti di Antonioni scoprono di non essere protagonisti, ma solo comparse di storie che
accadono ad altri

Lo stesso accade allo spettatore che sperimenta con amarezza di non essere pi al centro del racconto
Lo stile di Antonioni scardina, in maniera impercettibile ma decisa, la sintassi del racconto classico
Gli indizi si confondono e invece di portare alla soluzione, si rivelano falsi, illusori
Lavventura un film-enigmaabbandona il sentiero della narrazione classica lasciando emergere
molte storie possibili che per non vengono raccontate ma solo accennate
Nei suoi film Antonioni sperimenta anche con il colore artificialefa colorare interi palazzi e strade e
alberi
Limportanza di Antonioni grande, soprattutto per la nascita del cinema modernoseguito da tanti
(Wenders, Tarkovskij, Lars von Trier o Wong Kar Wai)

Pasolini e Ferreri, il cinema della crudelt


Generazione appena un po pi giovane si affaccia nel cinema italiano.
Uno dei giovani esordientiPier Paolo Pasolini, poeta e scrittore che passa alla regia dopo aver
lavorato come sceneggiatore. Porta sullo schermo i giovani piccoli delinquenti delle borgate
romaneprosecutore del neorealismo, differente dagli altri
Accattone e nel secondo film Mamma Roma 1962descrive la vita e la morte di due ragazzi di
strada. In entrambe le opere la musica e la pittura religiose gli servono per santificare queste figure e
collocarle su un piano simbolico, a rappresentare tutta lumanit
Rielabora alcuni grandi miti della letteratura classica Edipo re 1968 e Medea 1969 per
studiare la sopravvivenza dellarcaico nella cultura contemporanea
Rilegge le grandi opere letterarie del passato, con la trilogia della vita: Il Decameron, I racconti di
Canterbury, Il fiore delle mille e una notte immagina la disperata vitalit e lerotismo del mondo
antico
A questa doveva seguire una ben pi truce trilogia della morte di cui lautore pot realizzare solo la
prima parte Sal o Le 120 giornate di Sodoma 1975film feroce e inguardabile in cui quattro
gerarchi fascisti si chiudono in una lussuosa villa veneta per compiere, sui corpi nudi di dieci ragazzi e
dieci ragazze, gli atti sessuali pi perversi, fino alla tortura e al massacro
Pasolini allarga la concezione del fascismo e fa una grande metafora del maledovunque si
commettano abusi e violenze sugli esseri umani, l esiste il fascismo
Nella sua opera il punto costante linquadratura come opera pittorica
Linquadratura nasce sempre come ricordo e rievocazione della grande pittura italianapittura
riavvicinata intensamente alla vita reale
o

La pittura serve a Pasolini per scoprire il mondolente per guardare la realt attuale

Anni 50ombra del neorealismo: Marco Ferreri, pi grande erede di Luis Buuel e del surrealismo
francese
Breve parentesi in Spagna, torna in Italia e sviluppa la sua vena surreale, cogliendo tutti i tic, le manie,
le miserie e le assurdit pi comuni ma anche sconosciute e invisibili

Studi gelidi e crudeli sullassurdit delluomo e della vita umana


Ferreri non ha bisogno di truccare le immagini con effetti specialibasta mostrare la realt fino in
fondo, nel punto in cui la bellezza diventa orrore

Olmi poeta dei poveri. Il documentario antropologico


Altro erede del neorealismo che esordisce negli anni 60: Ermanno Olmipoeta del silenzio e dei timidi
Il posto racconta la vita di un giovane di campagna che scopre la nuova e grande Milano
Lalbero degli zoccoli grande poema sui poveri e sugli umili, quasi un documentario sulla vita dei
contadini, le fatiche, i silenziosi amori, le feste e la fame nelle cascine alle origini del Novecento
Molti di questi autori (Antonioni, Risi, Olmi) iniziano a lavorare come documentaristi, data la vicinanza
che questo genere aveva con il progetto neorealista
A questo gruppo appartiene anche un grande documentarista italiano, Vittorio De Seta. Negli anni 50
ha filmato il meridione, il lavoro dei pastori, la pesca al pesce spada, le miniere di zolfo, le feste
paesane prima che questi mestieri e queste feste sparissero dal mondo industriale moderno
Alcuni documentari sono nati dal grande lavoro di ricerca antropologica di Ernesto De Martino che ha
studiato i riti popolari del sud mostrando le sopravvivenze arcaiche, le tracce di religioni precristiane
nei canti e nelle tradizioni popolari

Il tormento dei giovani


I giovani registi italiani degli anni 60, quelli che rispondono alla Nouvelle vague francese sono forse
meno sovversivi ma in compenso pi ironici e autocritici
Accade soprattutto ai due maggiori autori: Bellocchio e Bertolucci
I pugni in tasca, Bellocchio 1965giovane epilettico uccide la madre cieca, provoca un vero e
proprio scandalo, descrivendo la famiglia come covo di mostri, malati e di idioti
Film di grande valore per il modo assolutamente nuovo di usare la cinepresaguarda da vicino i
personaggi con attenzione quasi da Kammerspiel
-

Tecniche di ripresa un po trascurate, come se si trattasse quasi di un film fatto in casa da un


membro della famiglia che guarda

Lindifferenza verso lo stile diventa uno stile pi forte degli altrile cose da dire e da guardare
condizionano locchio che le guarda
Bellocchio prosegue la sua opera in maniera sistematica scrutando con occhio crudele quanto quello di
Ferreri gli orrori delle altre istituzioni borghesi pi rispettate e riconosciute dalla societ, come la
scuola, la politica, i manicomi, lesercito, la chiesa, la casa
Cinema dellombra e della penombrastudia lambiguit del comportamento umano, lincertezza degli
affetti pi scontati
Pi vicino al cinema francese, in particolare a Godard e a Renoir, Bertolucci con Prima della
rivoluzione 1964 costruisce la figura di un giovane borghese che si crede rivoluzionario, ma poi sposa
una donna ricca e accetta tutto quello che aveva rifiutato

Due capolavori Il conformista e Strategia del ragno 1970due film intensi. Nel primo mostra la
potenza del passato e del fascismo. Nel secondo la potenza della finzione che prende il sopravvento
sulla realt e trasforma la Storia dItalia in un palcoscenico teatrale
Con Ultimo tango a Parigi affronta i grandi temi della malinconia, dellerotismo e della morte
Dopo una lunga parentesi commerciale, Bertolucci ritornato a un cinema sperimentale con
Lassedio 1999film in cui i personaggi non parlano quasi mai e solo la musica accompagna la loro
storia
Pi coraggioso suo fratello, Giuseppe Bertolucci, che ha realizzato nel 1979 con Roberto Benigni
Berlinguer ti voglio bene capolavoro di arte colta e popolare nello stesso tempo
Uno dei grandi innovatori del cinema di tutto il mondo stato Sergio Leoneautore di vasto respiro
Inizia con dei meta-western, i cosiddetti western allitaliana (spaghetti western) in cui realizza una
dilatazione quasi mostruosa del tempo, con i personaggi che si guardano fissi a lungo prima di agire, e
con altrettanto forte dilatazione dello spazioprofondit di campo insolita
Lo ritroviamo pi tardi in America con i suoi film migliori
Da Leone nascono anche molti autori americani moderni e postmoderni, come Clint Eastwood, mentre
molti altri gli renderanno sempre omaggio come Quentin Tarantino, che lo imita continuamente
In tempi pi recenti, una certa rinascita del cinema italiano ha portato a emergere nuovi temi e stili
Salvatores ha descritto con forme e stili molto vicini al surrealismo le ansie e il bisogno di fuga di una
generazione le cui ribellioni sono fallite o le emozioni dei bambini alle scoperte della criminalit
moderna.
Gianni Amelio pi vicino alla tradizione del documentario neorealista, ha scelto i bambini come punto
di vista per demolire la cosiddetta societ del benessere (Il ladro di bambini 1992)
-

Film spesso delicati e malinconici, profondo amore e rispetto per lumanit

Dimensione molto pi idiosincratica, quasi universale-singolare, o un outsider-alla-modaNanni


Moretti che si presenta come moralista, nel senso alto del termine, vicino allo spirito di Diderot o di
Giovenale ma poco a poco scivola nella satira quasi farsesca
Altri come Paolo Sorrentino oppure Matteo Garrone o Emmanuele Crialese attestano oggi la
straordinaria vitalit del cinema italiano che sa rielaborare la lezione neorealista per unire la
narrazione con la descrizione dei contesti urbani e popolari italianidire che le citt italiane stanno
diventando protagoniste del nuovo cinema

13. La nascita e la diffusione del cinema moderno labbandono


delle forme mimetiche
Con il cinema modernosi abbandona la vecchia illusione di realt
La narrazione rimane ma con un linguaggio nuovo, soggettivo e con un montaggio che rispetta la
discontinuit lincertezza degli eventi
-

Identit del personaggio si scompone

Spettatore lasciato alla ricerca del senso

Modernit e soggettivit
Inizio del 900letteratura andata ben oltre: Proust, Musil, Kafka, Joyce, Virginia Woolf e
altriabbandonato il narratore onnisciente, aprendo vuoti e incertezze, mutamenti e prospettive
diverse, contrastanti
-

Dato pi spazio alla riflessione, demolito lunit dellazione e del personaggio

Campo filosoficoHusserl e Merleau Ponty sottolineano che luomo non guarda mai gli eventi e le cose
dal di fuori, ma dal di dentro, cio ne fa partela conoscenza non mai oggettiva
Cinema rispetto a queste ricerche dellarte modernaun po in ritardo, avrebbe presto recuperato e a
sua volta esercitato molta influenza sulla letteratura
Nasce a partire dagli anni 50cinema che oltre a raccontare, riflette sui suoi stessi strumenti di
narrazione e di rappresentazione
Potremmo chiamarlo, appunto, cinema della modernit e indicarne subito le due principali
caratteristiche: 1) sguardo sulla realt, 2) riflessione sullatto stesso del guardare
Il narratore debole: frammenti, voci, storie possibili
Nel cinema moderno si ha spesso limpressione che le storie siano raccontate maledesiderio di
sapere che lo spettatore rimane spesso frustrato
-

Procedimento iniziato da Orson Welles in Citizen Kane

Istanza narrante non pi al posto di Diofigura debole, diventata un personaggio comune


Spesso sentiamo una voce fuori campo del narratore o di pi narratori, che commenta o descrive i fatti
accaduti
-

A volte le voci dei narratori si moltiplicano o si contraddicono

La narrazione si discioglienon c pi il racconto ma latto del raccontare


Voci fuori campo di personaggi sconosciutidefinite acusmatiche (Acusma= suono senza origine)
inventato da Pitagora che, per acquistare pi potere sui discepoli, parlava stando nascosto dietro una
tenda
Altrettanto radicaleregista Chantal Akerman: lotta per un cinema poetico, contro la narrazione
classica
-

Inquadrature lunghe, immobili, tragiche, rifiuto assoluto di ogni spiegazione

La voce acusmatica pu essere anche quella di un personaggio che ci racconta la sua storia dopo che
questa gi finita, e usa il passato remoto
-

Il film si muove su due piani temporali diversi: il passato (le immagini) e il presente (la voce)

La modernit non solo questione di montaggio ma anche di inquadratureproliferano le cosiddette


disinquadrature: certe cose o persone rimangono fuori campo intenzionalmente
-

Visione parziale, incompleta, inesatta

Spesso la narrazione divaga alla ricerca di una storia che ancora non c immaginazione narrativa

Cinema segue percorsi vaghi, incerti, storie possibili al posto di una storia precisa e gi compiuta
oppure ci sono molte storie al posto di una
Cinema di poesia
Pasolinisintetizza le caratteristiche della modernit e dir che il cinema di poesia consiste nel far
sentire la macchina da presa
Potremmo definire il cinema moderno anche come un cinema di poesia, cinema soggettivo, in contrasto
con il racconto oggettivo, in prosa del cinema classico
La poesia cinema della trasgressione
-

Fra le trasgressioni troviamo spesso il fuori fuocosegno della presenza di un osservatore

Controluce e sguardo in macchinalattore si rivolge agli spettatori, provocando un effetto di


interpellazione di chiamata in causa personale e diretta
Presenza della cinepresa si sente anche nella durata media delle inquadrature (Average Shot Length
ASL) aumenta considerevolmente
Il piano-sequenza o inquadratura lunga permette di soffermarsi molto sui volti e sui luoghi
- Piano-sequenza non significa per forza vedere di pi a volte accade il contrario
Alla grande mobilit della cinepresa corrisponde una visione ridotta al minimoautentico paradosso
Il cinema moderno esalta la potenza espressiva dellinquadratura anche e soprattutto attraverso la
negazione e i limiti della visionenon vediamo quasi niente, ma possiamo e dobbiamo immaginare
tutto
Una storia e un protagonista che a volte si smarriscono
Il cinema moderno impara a scomporre la storia sotto il profilo di vari punti di vistaesistono molte
verit
-

Listanza visiva pi che dare risposte pone delle domande

Il protagonista non pi un eroeperde la sua posizione centrale


Spesso solo un osservatore: il cosiddetto personaggio-guida
Spesso, come accade nei film di Antonioni, il protagonista moderno, non un uomo dazione, una
donna che si guarda intorno e ci aiuta a vedere il mondo circostante
Spazio, tempo e personaggi
Nel film Il testamento di Orfeo, Cocteau 1960compare lautore stesso che pronuncia una frase
molto famosa: il cinema mostra la morte al lavoro
Per Cocteau il cinema mostra il tempo che scorre, le cose che cambiano, nascono e muoionoquesto
che emerge negli autori moderni
-

Spazio e tempoessenziali, addirittura protagonisti

Nel film Il silenzio, Bergman 1963 protagonista il tempo


Tre persone si fermano nellalbergo di un paese straniero. Non accade niente, la cinepresa osserva
silenziosa i personaggi nella loro disperazione: una donna malata si ubriaca e si masturba, la sorella,
giovane e bella, cha va a letto con uno sconosciuto, il bambino che vaga solo per i corridoi
Nel film dello stesso autore Lora del lupo 1967 protagonista lo spazio

Un pittore di paesaggi, mentre sta dipingendo sulla riva del mare alla luce del sole di
mezzanotte, in uno scenario di paurosa solitudine, uccide un ragazzino che lo molesta con degli
scherzi. Il suo gesto per appare quasi naturale in quel luogo a quellora

Il film ha come tema la paurosa desolazione del paesaggio nordico nelle lunghe notti bianche. Non un
caso che lomicida sia un pittore, un artista dello sguardo, che si lascia penetrare da tutto lorrore di un
paesaggio che notturno e nello stesso tempo diurno

I maestri dello sguardo


Gli autori moderniabbandonano le vecchie forme narrative

Frantumano il tempo, lo spazio, i personaggi

Riflessione sul cinema come strumento di conoscenza del mondo e delluomo

Dreyer: la lentezza del gesto


Forse il primo cineasta che elabora uno stile lontano della prosa narrativa classica
Uno dei suoi film pi importanti Dies Irae 1942soggetto storico: stregoneria
Stile modernissimocrea una atmosfera di incubo solo con la semplice lentezza dei movimenti
Protagonista: Anne, moglie di un pastore protestante, viene accusata di stregoneria e condannata.
-

Cinepresalunga e continua osservazione, condanna il mondo in cui lei viveregistra tutte le


ipocrisie, le ambiguit pi sottili nei gesti, nei volti, fino al disprezzo

Lentezza delle inquadrature e delle azionisensazione di mondo tetro e paurosamente immobile


Con il ritmo di un film ogni dieci anni circa, che bene indica la profondit della sua ricerca, Dreyer
realizza un altro capolavoro Ordet (La parola) 1955 girato quasi tutto in due stanze
Nellultimo film Gertrud 1964 la cinepresa segue sempre silenziosa e quasi devota la protagonista
nelle sue tre storie damore, e termina con la donna ormai anziana, sola nella sua piccola casa
Cinema di Dreyer:
Piano del contenutogrande monumento alla sensibilit della donna
Piano dello stilegrande monumento alla sensibilit della cinepresa

Gertrud 1964
Gertrud una ex cantante straordinariamente bella, divenuta moglie di un ricco avvocato che sta per
essere nominato ministro, ma decide di lasciare il marito perch innamorata di Erland, un giovane
pianista alle soglie del successo.
Lei vuole andare a vivere con lui ma si accorger che lui la considera solo una conquista fra le tante
Una sera Gertrud incontra il celebre poeta Gabriel Lidman, di cui era stata amante prima del
matrimonio, e lui con animo triste le racconta di avere sentito il giovane vantarsi pubblicamente della
sua nuova conquista amorosa

Gertrud malinconicamente decide di andare a vivere sola. Tutti i tre uomini che lei ha amato con una
dedizione assoluta non hanno mai saputo ricambiarla: Gabriel pensava solo alla letteratura, Gustav alla
carriera, Erland al successo
Al momento del congedo Gabriel si accorge di avere mancato la sua vita: tutta la sua gloria letteraria
non vale nulla rispetto allamore di Gertrud, e continua a chiamarla nel silenzio desolato della casa
Sola, dopo molti anni, Gertrud, ormai molto vecchia, riceve la visita di un altro vecchio amico, il
filosofo Alex, suo eterno innamorato, mai ricambiato, che le porta il suo ultimo libro appena uscito.
Insieme parlano dellamore, che lunico valore della vita
Gertrudsimbolo della donna moderna, sorella o madre di tante altre donne sole, che lottano e
soffrono in silenzio, come le eroine di Bergman, Antonioni o Truffaut, anche incarnazione del
personaggio modernochiuso nel suo silenzio misterioso e malinconico
Pareti spoglie, arredamento poverissimo, quasi monastico, eppure elegante e raffinatocasa di Gertrud
un vero e proprio carcere spirituale, abitato da figure sinistre
Pochi oggetti collocati nel vuotoimmenso valore simbolico: specchio di Gertrud, che Gabriel le aveva
regalato perch potesse vedere al mattino una cosa bella, quando si destava oppure la Venere nuda
nel parco, durante le conversazioni con lamante, uno fanfarone avido e rozzo
-

Parole rarenel silenzio pesano come piombo.

Azione del tutto assentemovimenti pochissimi e rallentati al limite estremo

Personaggi fermi a lungoascoltano o pensano come se fossero stanchi, distrutti dalla vita o come se
stessero guardando nel vuoto che hanno dentro se stessi
Fissit della cinepresaimmobile per lunghi minuti e si sposta con piccole riquadrature per tornare
subito fissa
-

Dimensione pi interiore e pi profonda dellanimo umano

Occorre fissare locchio sulla veritogni movimento appare come uno spreco, una vana distrazione
Anche Gertrud, lunica figura piena di vita, si muove con una lentezza da cui traspare infinita dolcezza
e malinconia
-

Tutto rimanda allanima

Il film termina con una scena semplicissima e terribile: Axel parte, Gertrud si rinchiude nella sua
piccola stanza e ci lascia fuori dalla porta
Porta chiusa e bianchissima, come una lapide, finisce il filmcampo desolatamente vuoto e una
campana lontana che suona a martello, la campana dei morti

Ozu, la poetica della sottrazione


Fin dai suoi esordi ha mantenuto e perfezionato la scelta di un cinema povero, sia nei contenuti sia
nella forma
Partito da una imitazione, spesso ironica dei modelli americanicostruire un cinema giapponese fin nel
profondo ma anche universalmente umano
Del cinema americano prende soprattutto lo stile delle comiche slapstickper descrivere con sarcasmo,
ma anche affettuosa comprensione molti aspetti della vita comune

I suoi primi filmdi piccoli gangster locali o le prime commedie terminano spesso con i panni stesi ad
asciugare, mostrando che al bucato e alle banalit del quotidiano non sfugge nessuno, nemmeno la
coppia pi trasgressiva
Poco a poco Ozu abbandona i modelli narrativi tradizionali, di genere, e scende direttamente al cuore
della vita quotidiana, di tutti
Filma tutta la gente pi comune: lavoratori, casalinghe, attori, bambini, pensionati o impegnati che
vivono alla periferia del Giappone industriale
Dalle conversazioni fra personaggi scopriamo in modo indiretto le loro storielazione lasciata
rigorosamente fuori del film
Le storie ci sono, ma sono dietro i discorsi dei personaggi, sullo sfondo, non gi confezionate, ma tutte
da capire, da intuire
Lo stile fatto di progressive rinunceritorno al cinema pi semplice, quello delle origini
Fin dagli anni 30Ozu rinuncia alla dissolvenza incrociata, al carrello, alla panoramica, cinepresa
spesso bassa (altezza tatami), montaggio ridotto al minimo
Tky monogatari (Viaggio a Tokyo) 1953
Due anziani genitori, che vivono in provincia, fanno un viaggio a Tokyo per vedere i figli sposati, ma
questi, coinvolti nel lavoro e nella gestione familiare, non hanno tempo per loro, e accolgono la loro
venuta con certo imbarazzo
Koichimodesto dottore di periferia. I figli si lamentano di dover lasciare ai nonni la camera in cui
studiano
Shigemodesta parrucchiera che abita con la famiglia nello stesso negozio in cui lavora, non ha posto
per alloggiare i genitori
Giovane e dolce Norikovedova del terzo figlio morto in guerra, non ha bambini e vive da solaha
tempo per loro e chiede una giornata di ferie per portarli a visitare Tokyo
Non volendo gravare ancora su Noriko, gli altri due figlipagano una settimana di soggiorno alle terme
per levarseli di tornoalbergo pieno di villeggianti che cantano e giocano tutta la notte e i due vecchi
decidono di tornare a casa. Durante il viaggio la mamma ha un grave malore.
Figli ritornano alla provincia per assistere alla sua morte e subito dopo ripartono. Solo Noriko rimane
qualche giorno. Prima di ripartire confida al vecchio la sua disperata solitudine
Viaggio a Tokyo cine-poema sulla vita e sulla morte
-

Infinita dolcezza e malinconiaaccettazione della crudelt della solitudine di chi non ha figli e
quella di chi li ha
o Distanza fra genitori e figli, fra mondo degli adulti e mondo degli anziani

Storiaridotta al minimo necessario. Trionfa la poesia delle figure immobili e delle inquadrature vuote
Film costellato di motivi che ricorrono continuamenteanafore poetiche, ripetizioni o rime visive
-

Panni stessi ad asciugare


Tetti delle case
Ciminiere di Tokyo
Treni che passanosimbolo del mondo moderno e dello scorrere del tempo

Cinepresa sempre immobile, sempre in basso (altezza dello sguardo di un bambino), stupefatta ma
anche impassibile
Ammirevoli5 inquadrature vuote della cittadina allalba, alla morte della vecchia Tomi
Ozu trascura in maniera radicale la continuit narrativa, sospende il tempo e cambia scena anche
durante un dialogo
Scene riprese con una grande profondit di campoattraverso le finestre e le porte, al di l delle
strade

Il padre dei carrelli moderni: Ophls


Altro padre della modernitgrande creatore di ritratti femminili come DreyerMax Ophls
-

Tedesco di nascita ma quasi apolide: ha lavorato in Germania, Francia, USA e Italia

Dopo Murnauprimo grande autore che costruisce tutto il suo cinema sui movimenti della macchina da
presa
-

Sua cinepresa si muove con la stessa tensione drammatica di Murnau, ma con una grazia molto
maggiorelezione per Welles, Kubrick, Truffaut e molti altri

Grandi dollyinizio del film Il piacere 1952la cinepresa incontra un giovane mascherato a una
festa, lo segue allingresso, nelle varie sale, danza con lui in percorsi tortuosi e faticosi, fino a che il
ragazzo sviene
Quasi tutti i suoi filmmonumenti a donne sole, alla loro capacit di amare, di sacrificare tutto,
comprese se stesse

Bresson: il dettaglio
Non sempre il cinema moderno fatto di inquadrature lunghea volte il contrario
Dreyer lavora sulla durataBresson ha lo stile opposto, ma anche la stessa profondit spirituale
Il suo cinema lavora continuamente sulla divisione fra parola e immagineautonomia
Non cerca attori che interpretano dei personaggicorpi, volti, oggetti
-

Fare simboli delluomo e del suo mondo interiore

Cinepresa quasi sempre rivolta in bassopreferisce i dettagli, frammenti di azione


-

Dopo linizio di un gesto Bresson taglia, il resto superfluo

Cinema di ellissi, di vuotiuna parola sostituisce un lungo discorso, un piccolo gesto vale per una serie
di azioni
Montaggioprotagonista assoluto
-

Figura stilistica principale: sineddoche ovvero il frammento, parte che sostituisce lintero

Fuori campofigura dominante del cinema di Bresson. Lessenziale rimane sempre fuori dallo schermo

Resnais: la crisi della memoria


Alain Resnaisun po vecchio regista della Nouvelle vague
Scompone rapporto fra suoni e immagini, sconvolge tempo e spazio lineari del racconto classico
Centro della sua poeticaincertezza dellevento reale

Ogni evento pu cambiare, addirittura esistere oppure no, a seconda di chi lo ricorda e chi lo
racconta

Primo lungometraggio Hiroshima mon amour 1959


Collegato allesordio della Nouvelle vaguenon appartiene
-

Magnifico esempio di cinema poetico

Inizia con le misteriose immagini di due corpi nudi abbracciati su cui cade sabbia finissima
Sono due giovani un giapponese e una francese che si incontrano a Hiroshima e si raccontano le loro
storie terribili
Lui ha perso i genitori nel bombardamento atomico mentre lei, in Francia, sempre durante la seconda
guerra mondiale, stata amante di un soldato nemico
I due si amano per un giorno e poi si lasciano per sempre
Muriel 1963titolo: anagramma di Lumire quindi del cinema stessoinganno della memoria
diventa ancora pi doloroso
Alcuni personaggi, che non si vedevano da molti anni, si ritrovano, tutti stanno mentendo a tutti, anche
a se stessineanche lo spettatore conoscer la verit
Il montaggio stravolge la narrazioneimpressione di un mondo governato dal caos e dalla paura della
verit
Pi tardi Resnais realizza un altro capolavoro Providence 1977, in cui la lunga notte insonne di un
vecchio scrittore diventa una danza di fantasmi e di ricordi
La memoria ci inganna, e se il cinema arte della memoria, allora anche il cinema un enigma

Buuel: il rifiuto delle belle immagini


Costretto a lasciare la Franciascandali suscitati dai suoi film surrealisti
Si ferm brevemente in Spagnarealizz un documentario sulla povert dei contadini sulle montagne:
Las Hurdes 1932
Poi ripart per il Messico dove ebbe una forte influenza anche sulla nascita di un cinema nazionale
-

Qui realizz i suoi film pi affascinanti e misteriosicontinuano la grande rivoluzione


surrealista

Los Olvidados 1950ritratto crudele di ragazzi poveri ma anche cattivi


l 1952 racconta la follia nascosta di un gentiluomo apparentemente normale e molto religioso
Susana - 1951 ritratto di una ragazza sensuale e tenebrosa, che con la sua sola presenza provoca il
caos di un fattoria
El ngel exterminador 1962pi atroce metafora della decadenza borghese. Alcuni signori, dopo
una cena molto elegante, rimangono chiusi dentro una stanza e regrediscono alla vita animale, alla
sporcizia e alla ferocia primordiale
Ritornato in Spagna, Buuel realizza altri film intrisi della sua grande vena surrealista, basati sul pi
semplice orrore quotidiano Viridiana 1961, alcuni poveri barboni cercano di violentare la loro
giovane benefattrice
Tristana 1970rapporto atroce fra una giovane e un vecchio tutore che prima abusa di lei, poi
diventa suo schiavo

Infine Buuel ritorna in Francia dove consegna altri capolavori: Belle de jour (Bella di giorno) 1966
immagine della femminilit erotica e perversa che si cela dentro della donna borghese o La via lattea
1966, altra feroce parodia della religione cattolica in cui Cristo diventa un antico umorista
Linquadratura di Buuel intenzionalmente brutta o banalerisponde al principio surrealista secondo
cui lorrore non sta nel mostruoso, ma nella normalit
-

Opposto di tutto il cinema horror contemporaneo pieno di trucchi ed effetti. Lui non ha bisogno
di inventarne niente: sa guardarsi intorno

Bergman: il volto
Erede del cinema muto svedeseSjstrm e Stiller ma soprattutto di Dreyer e della sua ricerca sul
primo piano e sul volto
Bergman realizza una vasta e complessa opera di riflessione sulluomo moderno e sulla perdita della
fede o delle altre certezze nel mondo contemporaneo
Stilecaratterizzato da intensi contrasti di luci eredi della luce espressionista
-

Cinepresa cha sta molto vicina ai personaggi


Spesso usa brani di musica classica (Bach e Mozart) scandiscono i tempi del montaggio e della
recitazione

Si serve di collaboratori costanti, che conoscono bene le sue intenzioni e il suo mondo
-

Adatta il film alle figure degli attori e delle attrici, ai loro corpi e volti

Nei suoi film Bergman realizza una poetica e uno stile straordinariamente compattila poetica
riguarda la solitudine, soprattutto quella femminile, mentre lo stile osservazione dei volti e dei corpi,
fino alla nudit spirituale
Smultronstllet (Il posto delle fragole), Ingmar Bergman 1957
Il vecchio medico Isak Borg, un uomo scostante e duro, che preferisce la solitudine totale, dopo un
sogno angoscioso parte la mattina presto per recarsi a Lund, dove sar nominato dottore ad honorem
Con lui viaggia la nuora Marianne, che aspetta un bambino
Durante il viaggio lui la prende in girolei gli lancia accuse molto dure di aridit ed egoismo che lo
fanno riflettere sul passato
Borg si ferma accanto a una vecchia casa, dove aveva passato tutte le estate della sua
giovinezzasprofonda nei ricordi
-

Il presente e il passato sincrociano continuamente

In un altro sogno fatto in auto, Borg rivede la moglie morta che lo tradisce e si lamenta per il suo
egoismo
Breve visita alla madre, gelida vecchia, quasi centenaria, che abita poco lontano e lo accoglie con
durezza, gli offre uno specchio della sua futura solitudine
Altri incontri del mondo presentegli ricordano la sua vita passata
-

Nel corso del viaggio il volto del vecchio Isak cambia profondamente (lattore il vecchio
regista Victor Sjstrm) si addolcisce e si dispone a una relazione pi dolce e affettuosa con i
parenti e con il mondo

Una serie di primi piani di straordinaria intensit, sparsi nel film, scandisce le fasi di questo
cambiamento progressivopercorso di maturazione e di comprensione

Celebrazione dellessenza del cinemapermette di unificare diverse dimensioni


-

Apertura del mondo virtuale del sogno


Rivisita del proprio passato, sia quello reale sia quello immaginario
Presenteantologia della crudelt della vita. Gli uomini si feriscono per il piacere di farlo o si
amano senza capirsi

Rapporto fra questi tre mondi, coesistono nel cinemapermette al vecchio Borg di diventare un altro
Cinemausato come schermo della memoria o addirittura del pensiero
-

Tempi, luoghi e spazi diversi e incompatibili possono incontrarsi

Tati: il gioco dei punti di vista


Jacques Tatimigliore, forse unico erede di Keaton
-

Osserva e ricostruisce il mondo come un caleidoscopio, gioco sempre diverso e sempre uguale

La comicit diventa con Tati esercizio dinterpretazione del mondo attraverso lo sguardogioco di
analogie
-

Ogni immagine, ogni gesto, ogni oggetto pu essere confuso e scambiato con un altro

I suoi filmapoteosi del punto di vista: tutto dipende da questo


Il suo forse lunico cinema puro nel senso delle avanguardierecupera anche la migliore parte
dellesperienza surrealista e dadaista, con uno stile del tutto nuovo e moderno

Kubrick: locchio siderale


Caso particolare e del tutto differente di autore a mezza strada fra Europa e AmericaStanley Kubrick
-

Americano emigrato in Europa e l rimasto per il resto della sua vita

Marca la sua estraneit rispetto a tutto il mondo, osserva da lontano il suo paese e il mondo
interooffre ritratti sempre pi sarcastici e disillusi
Il mondo appare nei suoi film come una congrega di folli che si applicano a farsi del male
reciprocamente
-

Stupidit dei potenti


Cinismo degli intellettuali
Ipocrisia dei benefattori

La ragione stessa ambigua e contraddittorianasconde sempre un progetto dominatore, distruttore e


violento
Tutto, anche i buoni, hanno un doppio, un rovesciodeve molto al cinema espressionista tedesco
Movimenti di macchinafascino e ricchezza di Ophls, ma hanno anche una fredda, cinica precisione
Molti filmriprendono generi del cinema classico e li smontano freddamente
-

The Killing (Rapina a mano armata) 1956gangster raggelato in cui il narratore osserva i
personaggi con la precisione di un entomologo, andando avanti e indietro nel tempo come se
tutto fosse gi accaduto e ogni destino fosse segnato

Lolita 1962smonta la commedia. Apoteosi dello sdoppiamento della personalit


Dr. Strangelove (Il dottor Stranamore) 1964lo stesso attore di Lolita interpreta tre personaggi
diversi

Gli altri film demoliscono vari generi:


Paths of Glory (Orizzonti di gloria) 1957: la guerra
2001: Odissea nello spazio 1968: la fantascienza
A Clockwork Orange (Arancia meccanica) 1971: lhorror
Full Metal Jacket 1987 ancora la guerra
Lultimo Eyes Wide Shut 1999 il dramma sentimentale
Kubrick non racconta, ma osserva i suoi personaggi e le storie da una distanza siderale
2001: A Space Odyssey, Stanley Kubrick 1968
Film di fantascienza realizzato con le tecniche dellavanguardia europea degli anni 20 e di quella
americana degli anni 60
Consideratomanifesto per un nuovo modo di guardare e per un nuovo tipo di spettatore che trova la
sua identit nellatto di guardare, intenso per non come voyerurismo nascosto, ma come sguardo
conoscitivo, cosciente e razionale
Lo spettatore guarda ed guardatodal computer, HAL 9000
-

Dialoghi fra HAL e lastronauta David Bowmanraccordi a 180entrambi guardano verso la


cinepresa e quindi verso lo spettatore

Film basato su lunghe inquadrature in cui non succede nientefilm moderno in quanto riduce al minimo
la narrazione ed esalta i percorsi visivi-descrittivi
-

Lunghi, interminabili carrelli, come nella danza delle astronavi o quello circolare che segue
David Bowman nel suo allenamento dentro la cabina circolare dellastronave Discovery

Sguardo e occhiomotivo centrale del film, sia tematico che stilistico


Misteriosa forma geometrica del monolito che rappresenta lingresso della ragione nel mondoha fatto
favoleggiare i critici che vi hanno visto ogni tipo di allusione
Brano di cinema stupefacentescoperta del bastone, identificata con la nascita della memoria e del
pensiero
-

Montaggio delle attrazionipoderosa ellisse con cui si passa dal passato scimiesco al futuro
fantascientifico: il bastone gettato in aria dalla scimmia si trasforma, rotando su se stessa, in
una astronave che danza nello spazio nero

Anche il finale un pezzo di cinema superbotermine del grande viaggio di Bowman, la porta
dellinfinito chiamata Star Door un lungo montaggio di soggettive in cui con il viso stravolte guarda
verso di noi e noi nel controcampo a 180 vediamo una serie di luci e colori simile alle esperienze
allucinatorie e psichedeliche della Beat Generation, della cultura della droga e della noeavanguardia
americana degli anni 70terminare sullimmagine ingrandita della pupilla dilatata
-

Lo Star Child che appare disegnato nel cielo accanto alla terra, ruota su se stesso per puntare i
suoi occhi enormi di feto verso di noispettatore sfidato dal percorso, invitato a dire con lui: io
guardo dunque io sono

Tarkovskij: la visione del tempo


Andrej Tarkovskijpoeta e filosofo che traduce in dense e affascinanti immagini la grande tradizione
spirituale russa

Poeticainteressa il rapporto delluomo con il mondo e con il trascendente, la capacit di amare e di


sentire la presenza degli altri
Il suo cinema cerca di mostrarelento trascorre del tempo
Inquadratura priva di azionipi sentiamo che il tempo scorre
Il film Linfanzia di Ivan - 1962 inizia il rinnovamento del cinema russo
Dopo realizza uno dei grandi capolavori della cinematografia sovietica Anrej Rublv 1966, storia
del monaco medievale che fu il maggiore pittore di icone russe
-

Splendida esplosione finale del colore nelle icone di Rublv, dopo il bianco e nero della
realtesprime tutta la grandezza dellarte che reinventa il mondo e gli d un senso con la
fede

In Solaris 1972 protagonista la memoria, che reinventa le persone amate


Tarkovskij propone un nuovo stilefa del tempo e dello spazio protagonisti del cinema
Quello che conta il vuoto, un vuoto risonante di mille storie e di mille sogni

Oliveira: la rappresentazione come gioco


Manoel De Oliveira era stato inizialmente considerato neorealista poich con Aniki Bb 1942 aveva
descritto le bande di ragazzi della citt di Porto, ma ben presto si rese conto che andava in altra
direzione
-

Verso Jean Vigo o anche verso il fantastico di Mlis, ma con uno stile colto e alto

Soprattutto i tre grandi adattamenti da opere letterarie: Amor de perdio 1978 tratto da uno dei
pi celebri romanzi della letteratura portoghese, poi Francisca 1981 e Le soulier de satin 1985
-

Oliveria usa il teatro, la letteratura, la musica e il cinema per svelarne i trucchi e mettere in
mostra, come giocattoli preziosi, gli artifici della rappresentazione, metafora degli artifici del
mondo e della societ umana

I personaggi si mettono in posa e recitano lunghi testi letterari e teatraliabbandonando ogni modo
realisticoscenografia decisamente finta, disegnata ecc.
Esibisce gli strumenti della rappresentazionepalcoscenici, riflettori, cineprese e altre macchine
-

Invece di dialogare fra di loro, gli attori parlano rivolti verso lo spettatore, guardando in
macchinainvitano lo spettatore a giudicare, direttamente chiamato in causa

Illusione di realtcompletamente soppressa, figura di presentatore-imbonitore spesso interrompe la


storie per spiegare la magia del teatro e del cinema
Uso frequente della voce fuori campo per leggere pagine dei romanzi mentre i personaggi stanno muti e
immobili
Nei film di Oliveira gioco e tragedia, saggezza e follia coincidono, cos come realt e immaginazione, o
verit e inganno

Straub-Huillet, ritorno a Lumire


Coppia di registi che persegue un cinema di poesia e di assoluto rifiuto della narrazione e di qualsiasi
intensione commercialeJean Marie Straub e Danile Huillet
-

Fanno film sempre insieme dal 1962

Uno dei loro primi filmfra i pi trasgressivi: Non riconciliati 1965percorre il tempo avanti e
indietro attraverso cinquantanni di storia tedesca, e mescola fra loro diverse epoche, come faceva
Griffith in Intolerance
-

A volte un personaggio dice una battuta e un altro gli risponde dieci anni dopo

Ogni personaggio interpretato da attori diversi a seconda delletcostringe lo spettatore a una


faticosa attenzione
Cronaca di Anna Magdalena Bach 1967meno sperimentale, illustra un immaginario diario della
moglie di Bach, letto da una voce fuori campo, con la sua musica e alcune immagini di luoghi e chiese
legati al grande musicista
Gli Straub tolgono in modo assoluto tutto quello che narrazione, finzione, messa in scena,
recitazionelasciare il cinema allo stato puro e originario, quello dei fratelli Lumire
-

Una cinepresa posta di fronte al mondo, che ci permette spesso di coglierne tutta la grande e
misteriosa bellezza
Mostrare immagini in movimento che non rappresentano niente altro che se stesse, il cinema

Caratteristiche del cinema moderno:


1. Carattere antimimetico: non illusione di realt
- Mostra solo gli aspetti frammentari di una storia, da un certo punto di vista
2. Emergere del linguaggio cinematografico: inquadrature lunghe e tempi distesi, movimenti della
macchina molto marcati
3. Narratore debole, soggettivo e limitato: al posto della narrazione impersonale onnisciente
4. Lo spettatore non al centro del mondo: poche informazioni
5. Tempo: durata reale contro tempo diegetico classico
6. Spazio: luoghi reali contro spazio immaginario classico
7. Personaggi: esseri umani contro tipi e stereotipi classici
8. Significazione moto aperta: spettatore deve fare e cercare senso del film

Le nuove forme narrative nel mondo. Realismo e soggettivit come cifre del nuovo
cinema
Poetica e stile negli autori moderni
Scoperta del cinema a basso costo + rinnovamento della tecnologiatutti i paesi, anche i pi poveri
possono scoprire e usare larte del cinema
Dopo gli anni 50cinema: gigante capace di mettere i suoi servigi a disposizione di tutto il mondo
Rinnovamento si estende a tutti i giovani e nuovi autori di tutto il mondo
-

Sperimentano nuove forme narrative

Grazie alla politica delle nuove correntiautori moderni hanno maggiore libert
Cinema spettacolare si differenzia sempre pi chiaramente da quello critico-espressivo
-

Il primopubblico in cerca di distrazione


Il secondopubblico che vuole riflettere e informarsi, sapere e discutere

Grande differenza del cinema moderno da un paese allaltrosi possono individuare alcune importanti
caratteristiche comuni a molti autori moderni
-

Terreno pi duttile, produttori e spettatori pi apertinegoziare continuamente la propria


libert con le esigenze del mercato e con i precedenti modelli narrativi, generi e storie
Punto di vista stilisticolinguaggio e modelli narrativi consolidati. Devono aprirli, svecchiarli,
autenticarli, inserire la ricchezza dello sguardo
Nascono nuovi generisi pu considerare il film dautore come un nuovo genere

Scelta dello spettatore basata per lo pi nella firma dellautore


La poetica e lo stile sono i due punti di forza e di lotta in cui gli autori rivendicano ciascuno la propria
libert creativa
Poeticamolti nuovi temi collegati a problematiche emergenti
-

Rapporto fra individuo e istituzioni, fra uomo e mondo


Giovani, amore, sesso, famiglia moderna, solitudine

Negli anni 80problemi delle minoranze oppresse, colonialismo dei bianchi e le grandi cicatrici
lasciate da esso sui popoli dominati, rapporto fra magia praticata dai popoli orientali e la scienza
occidentale, confronto fra paesi ricchi e paesi poveri, fra economie di sussistenza ed economie di
sviluppo
Confronto dei due tipi di economie e delle rispettive implicazioni:
-

Vita povera ma serena e meno competitiva


Maggiore sicurezza ma anche una corsa sfrenata e stressante verso un benessere sempre
insufficiente

Si riflette sulle nuove prospettive culturali che nascono da questo confrontorevisione dellantico
pregiudizio sulla superiorit della cultura bianca
Si pone ovunque il problema della relazione fra lindividuo e la collettivit, in ordine ai rapporti sociali
nuovi, alle nuove classi sociali nate dallindustrializzazione
Piano del contenutodiritti sociali e umani: grande campo di battaglia per il cinema moderno
-

Cinema spesso impegnato in lotte di emancipazione sociale e politica

Cinema modernocommistione di finzione e realt


-

Finzione come racconto


Realt come sguardo sul mondo

Anche lo stilerinnovamento rispetto agli autori classici


-

Marche dautore aumentano e sono pi visibili

Strumenti base del nuovo linguaggio


-

Profondit di campomaggiore ampiezza delle inquadrature


Movimenti della macchina da presadomina lo stile moderno. Non si tratta di raccontare azioni
ma di guardare e pensare
Carrellostrumento essenziale per inserire i personaggi dentro un contesto
Panoramicastrumento di osservazione dellambiente
Primo pianoviene recuperato come lente per osservare il volto umano
Soggettivasoggettivit della cinepresa
Senso e piacere del cinemapiacere del testo filmico

Una veduta dinsieme

I grandi maestri giapponesi


Autori di grande respirointrecciato le loro poetiche con quelle europee ma altre voltestrada del
tutto indipendente e indifferente alle mode occidentali
-

Ozu

Tradizione culturale giapponesemescolava realismo e immaginazione prima di quella europea


Altro grande maestro giapponeseMizoguchi spesso ignora o trascura le regole del montaggio classico
-

Finti errori e incongruenze spaziali e temporali

Ascetico e simbolicomostra il dolore umano in tutte le sue forme


-

Ha fatto parlare di lui come di un maestro nel cinema della crudelt

Altrettanto crudele, ma pi drammatico e narrativoAkira Kurosawa


Rashomon 1950demolisce il concetto stesso di azione, di eventomostra che tutto pu essere
raccontato in modi molto diversi e anche opposti
-

Omicidio raccontato in quattro versioni differentiognuno si vanta di averlo commesso,


compreso il morto, la cui anima interviene nel dibattito dichiarando che si tratta di un suicidio

Nel suo capolavoro I sette samurai 1954mostra che la realt subito diventa leggenda: sono sette
guerrieri che si sacrificano per salvare dai banditi un povero paesello di contadini, in cambio di un
tesoro che non esiste
Si ispira molto a Sergio Leonecopier di lui addirittura le trame
Film di Nagisha Oshimatutta lenergia dei giovani arrabbiati
-

Cacciato dalla maggiore casa di produzione commercialescelse la strada del cinema


indipendente

Interesse per gli emarginati, i ladri, gli attori, i bambini, i criminali e per argomenti proibiti come sesso
ed erotismo
-

Anticipa e prosegue la grande rivolta giovanile degli Zengakuren che ebbe luogo in Giappone nel
1968

Film La cerimonia 1971 mostra langoscia generata dalle istituzioni repressive come la famiglia
Limpero dei sensi 1978apoteosi del sesso e del rifiuto di vivereuno dei film pi erotici e
trasgressivi nella storia del cinema
Il nuovo cinema inglese
G.Bregisti del Free Cinema presto passeranno al cinema spettacolaresolo uno rimane legato a un
progetto radicale di impegno sociale e culturale: Ken Loach
Dopo aver realizzato documentari molto crudidedicato al docu-dramanarrazione molto
drammatizzata di fatti reali. Illustra conflitti sociali e di classe, o lo sfruttamento e labbandono in cui
vive la povera gente e la classe operaia inglese
Poor Cow 1967storia di poveri delinquenti disgraziati, senza casa e senza amore
Family Life 1971conflitto fra una giovane ragazza e la sua famiglia repressiva e ottusa che la
porter a finire in una clinica
Nel film Riff Raff 1991 fa un ritratto della vita operaia nei cantieri edili
I suoi filmtutti appassionate requisitorie contro la repressione e la violenza delle istituzioni

Pi distaccato dal Free Cinemamaggiore autore del cinema inglese: Joseph Losey
Negli anni 60 collabora con il grande drammaturgo Harold Pinterrealizzano alcuni dei film pi belli
del decennio: Lincidente, Il servo, Messaggero damore
Losey osserva i suoi personaggi e le loro storie che sono spesso ambigue e spesso perversemassima
estraneit, interesse di uno straniero che guarda da lontano
-

Metafore dellabuso di potere

Negli anni 80 dal Free Cinema e con il sostegno della televisionenascita della cosiddetta British
Renaissanceeredit del realismo e della scuola documentaria
-

Temi metropolitani come la vita dei giovani nel mondo industriale, rapporti fra culture e razze
diverse, omosessualit, intolleranza borgheseprima proibiti sullo schermo

RicordatiStephen Frears, Mike Leigh e Hanif Kureishi, scrittore anglo-pachistano che ha sceneggiato
molti di questi film
Pi provocatorio ancorapittore-regista inglese: Derek Jarman
Sebastiane 1976: film tutto parlato in latino sul martirio di san Sebastiano
Ultima opera Blue 1993 costituita da una sola inquadratura vuota, tutta di colore blu (il
cosiddetto International Klein Blue) della durata di 79 minuti
-

Uno dei film pi estremi e coraggiosi della storia del cinema

Voce fuori campo del regista racconta la sua agonia e la lotta contro lAids, di cui sarebbe morto
pochi mesi dopo
Il pi forte e drammatico messaggio testamentario di un autore modernomanifesto contro il
consumismo, contro lo spettacolo e la vanit delle mode
-

Pandemonio delle immaginiJarman contrappone un solo colore a tanti pensieri

A parte va considerato Peter Greenawaypittore e regista


Senso intenso e violento dei contrasti fino allo stridore del cattivo gustoscuote continuamente lo
spettatore e frantuma la narrazione esaltando il montaggio e i frammenti
Film in cui il corpo, i quadri, i libri, i cibiemergono con inaudita violenza
-

Cultura e sensualit sintrecciano in una nuova concezione dellarte

Saccheggia tutta la storia dellarte per farne un magazzino di citazioni, sembrano casuali
Maestro del pastiche di tipo post-modernoversante inglese e raffinato di Tarantino
Il nuovo cinema tedesco
Herzogforse il regista pi coraggioso e sperimentale fra tutti i tedeschi
Considerato inventore del documentario neoromantico
-

Sguardo inquieto sui paesaggi pi strani e lontaniricerca di situazioni estreme di natura


sublimefare sentire alluomo la sua piccolezza

Fin dal primo lungometraggio, Tracce di vita 1967, poi con Fata Morgana 1968 e in Aguirre
furore di Dio 1972protagonisti: paesaggi
Intreccio costante di narrazione e documentarioforme nuove e sperimentali

Gli uomini appaiono ciechi e violenti (Cobra verde 1987) o al contrario, travolti da unardente
curiosit (White Diamond 2006)
Wim Wenders parla invece del rapporto fra realt mitograndi miti del cinema classico
Alice nelle citt, Nel corso del tempo, Nicks movie e altri filmomaggio ai grandi maestri del
sogno e del cinema mitopoietico (creatore di miti)
-

Nicholas Ray

Pi tardi anche Wenders, dopo questa ricognizione sulle forme metanarrative e sul confronto fra
cinema classico e cinema modernoscopre il documentario culturale, musicale o storico con Tokyoga 1985 parla sul Giappone, Buena Vista Social Club 1998, I fratelli Skladanowsky 1996 film
sui pionieri del cinema tedesco
Fassbinder realizza il film Katzelmacher 1969 che significa approssimativamente Il
meridionalefilm pieno di dolore, dedicato agli immigranti in Germania
Collega in maniera assolutamente nuovateatro con il documentario
-

Pochissima azione
Lunghe inquadrature con macchina fissa e lenti zoom

Rielabora e recupera anche certe storie del cinema classico come Tutti i turchi si chiamano Al
1972, rielaborazione di un romanzo di Douglas Sirk, in cui una signora tedesca sposa un africano e sfida
il razzismo del quartiere
La sua attivit quasi frenetica si blocca improvvisamente per la morte precoce, lasciando quasi
incompiuto uno dei film pi scandalosi nella storia Querelle de Brest 1982, durissima storia
omosessuale di un marinaio, tratto da un testo del poeta surrealista Jean Genet
Altro cineasta di grande respiroEdgar Reitz, fra i fondatori del nuovo cinema tedesco, rimasto a
lungo nellombra, fino alla grande epica delle tre serie di Heimat (Heimat 1984, 11 puntate, 15
ore; Heimat 2 1992, 13 puntate, 25 ore; Heimat 3 2005, 6 puntate, 11 ore)
Questa serie monumentalepi grande poema epico creato con il cinema
-

Rievoca coraggiosamente, attraverso una famiglia, tutta la storia del paese, dalla prima guerra
mondiale fino ai tempi nostri

Il cinema moderno in Europa


Ritorno in Spagna di Buuelanni 50nuova forza al cinema nazionale
Anni 60due registi sullo stile del grande maestro: Juan Bardem e Luis Berlanga
Mostrano una Spagna paranoica, feroce, grottesca, piena di individui ridicoli e assurdi
Molto delicato e poetico ma altrettanto surrealeVictor Erice che nel film Lo spirito dellalveare
1973 racconta di una bambina che incontra un assassino e diventa sua amica
-

Raffigurazione poetica dellidea surrealista secondo cui gli assassini sono pi gentili e sensibili
della gente borghese

Carlos Saura Cra cuervos 1976 anche lui user i bambini per mostrare la crudelt degli adulti e
pi tardi adatter allo schermo il teatro di Garca Lorca con Bodas de sangre 1981
-

Mescola in maniera molto originale il racconto con la danza

Altro autore vicino allo spirito di BuuelPedro Alomodvar che alterna sempre con delicatezza il
registro drammatico e quello comico, la tragedia e la parodia

Storie molto vicine alla concezione del folle amore dei surrealistiamore come malattia e salvezza allo
stesso tempo
Anche in Belgio il surrealismo ha molta influenzaautore finissimo e delicato, Andr Delvaux, che
realizza Una seraun treno 1968 dove un uomo e una donna, litigando, salgono su un treno che li
conduce nel mondo dei morti da dove ritorna solo lui, con un amaro risveglio, quando scopre de essere
svenuto per uno scontro ferroviario mentre la moglie morta
-

Magica fotografiafa scivolare lo spettatore nellincubo senza che se ne accorga

Dalla Polonianome che sar centrale nel cinema horrorRoman Polanski


Realizza alcuni cortometraggi molto surrealisti come Due uomini e un armadio 1958 in cui due
uomini escono dal mare con un armadio, metafora del mito di Sisifo e delleterna fatica della civilt
Emigrato in Francia e poi negli USArealizza molti film fra cui Linquilino del terzo piano 1979,
angosciosa rilettura del tema del doppio
Raggiunge il suo punto pi alto solo molto pi tardi Il Pianista 2002, raccoglie alcuni ricordi sulla
persecuzione degli ebrei a Varsavia, intrecciando il film storico con il genere horror alla maniera
americana
Un altro grande polacco che emerge pi tardiKieslowski, Il Decalogo 1987-89, opera pi
complessa, illustra con dieci storie contemporanee ciascuno dei dieci comandamenti e mostra il
conflitto tragico fra la legge e la vita reale
-

Grande affresco di gente sola in un mondo senza dio o con un dio che interviene solo per punire

Conclusione, il cinema fra narrazione e visione


I film e gli autori considerati sono solo alcuni nel grande grande panorama del nuovo cinema che si apre
tutto il mondoservono a indicare quanto ampio e diverso il ventaglio delle possibilit espressive e
creative e quanti modi e problemi e vite umane e culture il cinema possa portare alla luce
-

Non pi monopolio di una sola industria

Le due istanze del cinema: visiva e narrativafelice unione


Nascita del documentarioprodotto un cinema di osservazione e insieme a questa e cresciuta sempre
di pi la necessit di raccontare
-

Sguardo del cineastavera anima del cinema MA guardare non bastaanche la realt va
raccontata

Uno dei grandi motivi conduttori del cinema moderno: rapporto sempre nuovo fra narrazione e visione

14. Il rinnovamento americano


Reazione di Hollywood alle nuove correnti europee e mondialinon tard e fu anche molto vitale
-

Nasce la cosiddetta New Hollywood

Le case di produzionepuntano sulla figura dellautore e rinunciano al monopolio della produzione e


delle sale
-

Per un certo tempo questo si rivel un vero e proprio affare anche sul piano commerciale

Grazie agli autorinacquero nuove forme narrative: generi rivisitaticreati dallincontro fra la
tradizione dei generi americana e il cinema riflessivo e soggettivo della Nouvelle vague

Grandi eventi che turbarono il mondo negli anni 50 e 60eco nel cinema americano
-

Guerra di Corea e di Vietnam


Reazione dei giovanirifiutavano di partire soldati per una guerra disperata e reazionaria
Movimenti degli intellettuali e rifiuto del consumismo
Movimento di emancipazione dei neri
Nascita della controcultura degli anni 60Beat Generation
o Musica folk
o Contestazione nelle universit
o Movimento degli hippy

Nuova atmosfera e nuove prospettive


Al centro di tutto stavaconflitto generazionale
-

Adulticresciuti nellindigenza, non vedevano nessun obiettivo al di l del benessere e del


successo economico
Giovaninati dentro del benessere economico, lo criticavano e lo rifiutavano perch basato sul
colonialismo e sullimperialismo verso il resto del mondo

Il pubblico si differenzia, come in Europa o anche di piprofessionisti borghesi, lavoratori comuni,


emarginati di ogni tipo, intellettuali, giovani ribelli, anziani e casalinghe, proletari e disoccupati
-

Scoprono di non avere gli stessi interessi e gli stessi probleminon vanno pi a vedere gli stessi
film

Gi nello studio systemalcuni segni di cambiamento


-

Presenza di autori crepuscolariElia Kazan che proponeva una nuova visione dellAmerica,
meno disincantata o come Nicholas Ray i cui eroi erano gi dei perdenti e degli emarginati, o
giovani ribelli senza speranza

Piano dello stilenuovo cinema, ricco di primi piani e di inquadrature lunghe, ambigue, incerte,
intenzionate a portare gli spettatore verso la riflessione
Occorreva aggiornare i modi di produzionefare film diversi per ciascun tipo di spettatori
Vecchia formula dello studio systempoco a poco abbandonata
-

Forme di produzione pi snelle e pi libere per gli autori

Catena di produzione di frammenta, si apre


Le Majors (MGM, RKO, FOX, Warner, Paramount) abbandonano il monopolio delle sale, aprono anche
ai produttori indipendentiincoraggiati
-

Nascita di un nuovo cinemadi idee pi che di azioni

Si scelgono nuove storiepi vicine al mondo attuale


Si elaborano nuovi miti
Nascono nuovi generiroad movie specie di western moderno (Easy Rider 1969)
-

Tutti in genere ambientati in luoghi reali o si cambiano i set in modo che assomiglino sempre
pi a luoghi reali

Ricerca di nuovi registicon una loro poetica, nuovi temi e nuovi stili
-

Anche ricerca di nuovi attoriActors Studio, scuola di realismo americanovivaio di nuovi


attori hollywoodianinasce lattore moderno

Figura dellantieroevive nella dimensione della debolezza o della sconfitta

Novit della tecnicaCinemaScope 1953


Suono stereofonico
-

Rinnovamento del cinema, sia come attrazioni, sia come strumenti per la creazione di un nuovo
linguaggio moderno

Autori-produttori e nuovi autori


Una delle figure che contribuirono a svecchiare il cinema americanoRoger Corman che produsse quasi
sempre da solo i suoi film fin dal 1955
Povert di mezzidivenne uno stile
-

Sempre film di genere, si allontanano dal modello hollywoodiano pi per la forma che per la
sostanzaspesso propongono una versione sporca, anche sciatta e povera, a volte parodica o
comica dei generi classici
o Western, gangster, fantascienza, horrorrifatti in stile povero e grottesco

Inizia con lui la rivalutazione dei cosiddetti B-movies cha avr tanta parte nel cinema postmoderno
Pochi film di Corman valgono la pena essere ricordati specificamenteforse The Wild Angels 1966
che lancia lepopea della motocicletta (a cui si ispirer Easy Rider tre anni dopo)
Molti futuri maestri della nuova Hollywood iniziarono a lavorare con lui e appresero da lui la
testardaggine e il bisogno di autonomia finanziaria
-

Romero, Coppola, Bogdanovich, Hellman e attori come Jack Nicholson

Contributo di Corman anche importante sul piano della cultura cinematografica


-

Grande ammiratore di Godard e del cinema europeofece conoscere negli USA Bergman,
Losey, Truffaut e Kurosawa

La Nouvelle vague e Corman diventano il punto di riferimento per i giovani americani che vogliono
rinnovare il cinema anche stando dentro di Hollywood
-

Rinnovamento del linguaggio classico passa attraverso lesibizione del linguaggio stesso
o Movimenti strani della cinepresa
o Macchina a mano, in spalla
o Panoramiche sbagliate perch troppo veloci

Raccontoframmentato, si allungano i tempi delle inquadrature, diminuisce limportanza della storia,


sparisce quasi lazione, aumentano le soggettive, ritorna la profondit di campo, si moltiplicano i punti
di vista contrastanti
Si rifiuta il bel cinema patinato di Hollywood a favore di un cinema sporco, ma pi diretto e intenso
Viene anche rielaborato il tradizionale happy endingdiventa sarcastico o viene sostituito decisamente
da una conclusione amara
Sempre nella direzione europea modernapersonaggi che non agiscono ma parlano e pensano
Easy Rider, Dennis Hopper e Peter Fonda 1969
Filmancora oggetto di culto anche e soprattutto pero le bellissime canzoni rockparlano della libert
e del viaggio
-

Lancia il road movienuovo genere destinato a sostituire il western

Film pi trasgressivo della nuova cinematografia americana


-

Unisce due antieroi a uno stile del tutto nuovo, lirico e paesaggistico

Billy (D. Hopper) e Wyatt (P. Fonda) comperano droga in Messico e la rivendono a un miliardario
americano guadagnando cos una grossa somma con cui acquistano due motociclette
Attraversano gli USA da Los Angeles a New Orleansrifiutati dagli alberghi dormono allaperto
Vengono ospitati da una comunit hippy che si ostina a seminare il grano in un terreno desolatamente
arido, mas subito ripartono
-

La gente comune li odiain un paesino di provincia vengono messi in prigione senza motivo e in
carcere incontrano un giovane avvocato che parte con loro

In un altro paesesperimentano la ferocia della provincia americana, di giorno vengono derisi e di


notte attaccati e picchiati e il loro amico viene ucciso nel sonno
Arrivati a New Orleansin un bordello reclutano due ragazze con cui si immergono nella festa del
marted grasso
-

Dopo la festa ripartono ma un cattivo presagio angoscia Wyatt

Il giorno dopo un camionista, quasi per gioco, spara a Billy, poi torna indietro e uccide anche Wyatt. La
bella moto esplode e i pezzi volteggiano nellaria in un ralenti spaventoso
Fin dallinizio del filmstile trasgressivo rispetto a quello narrativo
-

Lunghi camera-carmostrano il paesaggio dalla motocicletta in corsa si accompagnano alla


musica rock e popnuovo tipo di sequenza poetico-musicale
Uso frequente del fuori fuoco e dei movimenti di macchinafa oscillare continuamente il film
fra punto di vista oggettivo e soggettivo

Molto bellagrande panoramica a 360 sulla comunit hippy che prega, si osservano tutte le facce
confuse e ottuse dei giovani drogati
Memorabilesequenza del trip in acido, girata nel cimitero, con la voce fuori campo, il controluce, la
macchina a mano in soggettiva sopra le tombe, la distorsione grandangolare e il montaggio
frammentario e poetico
-

Propone un nuovo tipo di cinema: lirico e dis-narrativo, composto di forti flash di montaggio
brevissimi e incomprensibili, ma di grande effetto lirico sul piano visivo

Con Easy Rider 1969 il cinema moderno americano lancia il suo stilecollega musica e immagini con
una narrazione debole in una maniera del tutto nuova
Anche Altman lancia un nuovo tipo di cinemamusica lavora come commento esterno che aiuta lo
spettatore a gustare le immagini in maniera distaccata
Coppola propone una nuova figura di autore dotato di caratteristiche imprenditoriali, capace di
costruire strutture produttive adeguate alle nuove esigenze
-

La sua casa di produzioneAmerican Zoetrope fa lavorare inizialmente Scorsese, Milius,


Lucas, Bogdanovich e Friedkin

Con La conversazione 1974racconta i tragici errori di una intercettazione telefonica


-

Usa la trama per riflettere sullambiguit dei suoni e delle immagini

Film crepuscolare e pensoso interpretato da uno degli antidivi pi prestigiosiGene Hackman

Con questo film Coppola diventa autore internazionale


La famosa trilogia Il Padrino 1972, 1975, 1990 crea una delle figure pi tenebrose del nuovo cinema
americano, il gangster moderno Vito Corleone
Il suo capolavoro sar Apocalypse Now 1979, grandioso adattamento di un racconto di Conrad,
dominato da una figura tenebrosa e crudele: Kurtz (Marlon Brando)
Apoteosi del cinema visionario, a causa del suo costo enorme gli frutter lesclusione da Hollywood
Un altro autore eccessivoMichael Cimino, simpiega nella demolizione di miti americani attraverso
super-produzioni e grandiose messe in scena
-

Il cacciatore 1978, sulla guerra nel Vietnam


I cancelli del cielo 1981, racconto dei massacri che costellano la nascita degli Stati Uniti

Anche lui come Coppola sar presto emarginato


Sempre sulla scia della Nouvelle vague, fra i principali temi della New Hollywoodnostalgia
-

Nostalgia del vecchio cinemaBogdanovich con Lultimo spettacolo 1971


Degli anni 50Pollack con Come eravamo 1971 o Lucas con American Graffiti 1973

Il film migliore di Pollackrievocazione dolorosa della grande crisi del 1929 Non si uccidono cos
anche i cavalli? 1969, racconta la triste abitudine delle gare di ballo in cui le persone si estenuavano
per pochi dollari
George Lucasaveva esordito con un film molto sperimentale, Luomo che fugg dal futuro 1971,
presto rientrer nel cinema pi commerciale e fiabesco
La stessa cosa si pu dire di Spielberg, esordisce con film molto moderni e sperimentali come Duel
1971, per buttarsi poi nella favola commerciale
Proprio questi due giovani sovversivi, Lucas e Spielberg saranno considerati i traditori della New
Hollywood: a loro si deve infatti il ritorno al grande cinema spettacolare-commerciale, tutto gioco e
favola
Antieroi
Serie degli antieroiinaugurata da Marlon Brando nel film Fronte del porto, Kazan 1954
-

Interpreta la parte di un giovane cupo e solitario che finisce per denunciare gli amici

Lantieroe modernosempre onesto e pulito, come Dustin Hoffman, piccolo anche di statura, modesto,
mite, apparentemente privo di qualit, spesso deriso e perdente
-

Ha molte qualitdeciso a lottare anche con violenza per la difesa del suo stile di vita

Antieroi sono presenti anche nei film di generesegna una svolta notevole nel genere stesso
Altman e Pakula fanno film di neogeneri: neo-western o neo-poliziesco con eroi modesti, malinconici e
deboli
Nei suoi film Cinque pezzi facili 1970, Conoscenza carnale 1971, Il re dei giardini di Marvin
1972, o Lultima corve 1973, Nicholson crea un altro tipo di antieroe
-

Personaggi asociali in vario modouomini seri, solitari e sfuggenti ma anche un po conformisti

Antonioni lo sceglier per interpretare la figura di Locke, lanti-giornalista nel film Professione:
reporter 1975

Pi tardi per la sua figura svolta, com noto, verso una recitazione eccessiva, espressionista e
distortadiventa presto uno stereotipo, sia nel gesto sia nellespressione, fino il ghigno dei pi famosi
horror, come il Torrance di Shining 1980 o il Joker di Batman
Pi solare, anche se non mai del tutto limpida, la figura creata da Robert de Niro, il cui sorriso
sembra alludere dolcemente a misteriosi segreti
Esordisce con Martin Scorsese nel cinema newyorkese
De Niro il gangster precipitato dal mito dentro la realt, da eroe del male diventa un povero diavolo
Da Mean Streets 1973 a Taxi Driver 1976, fino al sublime personaggio di Noodles, il gangster
fallito di Cera una volta in America 1984
Ma De Niro, che viene dallActors Studio, anche capace di interpretazioni sconvolgenti, e a volte
sidentifica con il personaggio tanto da mutare completamente laspetto fisico
Pi malinconica la figura costruita da Gene Hackman in alcuni film di alto livello, con Lo
spaventapasseri (Scarecrow) 1973 o La Conversazione 1974
-

Propone un altro bellissimo ritratto di investigatore fallito

La figura creata da Al Pacino inizialmente simile al perdente disegnato da Dustin Hoffman, ma pi


tenebrosa e violenta, e anche pi compiaciuta, spesso fino al narcisismo
Inizia con belle interpretazioni, come quella di un tossicomane disperato in Panico a Neddle Park,
Shatzberg 1971 o di un rapinatore incompetente destinato a una tragica fine in Quel pomeriggio di
un giorno da cani 1975
Poi arriva alla figura del mafioso, cupo e triste, condannato alla solitudine dal suo stesso potere, nella
grande saga di Coppola Il padrino, o del gangster fallito con Donnie Brasco 1997
Molti di questi attoriescono dallActors Studio, la grande scuola del realismo teatrale aperta da Lee
Strasberg negli anni 50
-

Ben presto questo realismo degenera nel cinema verso la creazione di nuovi miti e fantasmi
ancora pi esaltati ed esaltanti di quelli precedenti

Facilmente lantieroe, da figura mite e debole diventa un eroe negativo, simbolo del male, dotato di un
fascino stregonesco, superiore a quello degli eroi positivi del cinema classico
-

Antieroe ed eroe negativodue figure opposte


o Il primouomo comune, estraneo al suo mondo, generato dal cinema moderno e dalla
demolizione dei miti
o Secondofigura che ritorna pienamente dentro il mito, un cattivo molto tradizionale,
che appartiene al mondo delle fiabe e deriva dallantico uomo nero

Spesso le due figure si mescolano, come nelle interpretazioni di Marlon Brandocrea figura del fallito
e violento Kowalski per passare al ruolo di teppista o di killer o di disperato seduttore, fino a diventare
un autentico simbolo del male nella figura di Kurtz, lufficiale regredito che, nel cuore della giungla,
organizza sacrifici umani e riti tribali (Apocalypse Now, Coppola 1979)
Gli antieroi incarnano gigantesche immagini del male
-

Da fabbrica di sogni lindustria hollywoodiana si trasforma in fabbrica degli incubi

I neogeneri e la contaminazione

Una delle maggiori trasformazioni quella dei generisincrociano con lidea dellautore di tipo
europeo
-

Nascono i neogeneri o generi di autore cosa che prima era una specie di contraddizione

La grande tradizione hollywoodiana non viene distrutta dal cinema modernoacquista nuova vita grazie
al contributo europeo
Lautore americano moderno rivisita i generi classici e racconta le vecchie storiesecondo la sua idea
di cinema lungo, lento, riflessivo
Uno dei maggiori autoriRobert Altman, rovescia i miti del cinema classico
Film di guerra M.A.S.H. 1970, pieno di militari fannulloni, paurosi e buffoni
I compari 1971, storia damore fra un pistolero pauroso e debole e la malinconica tenutaria di un
bordello
Il lungo addio 1973 un poliziesco amaro, in cui il detective Philip Marlowe un solitario un po
stravagante e fuori dal mondo che, nel corso di unindagine, scopre di essere stato preso in giro dal suo
migliore amico
Altman propone anche nuove forme narrativeabbandona la centralit di una storia per intrecciarne
molte
-

Costruisce grandi affreschi, satire di vita americana come Nashville 1975

Novit maggiorestilelungo e lento, con luso del CinemaScope, non come attrazione spettacolare
ma come strumento per disegnare gradi spazi affollati da gente stupida
Per avere maggiore autonomiafonda la propria casa di produzione, la Lyons Gatechiude presto per
insufficienza di mezzi economici
America oggi 1993terribile descrizione della confusione psicologica e della disgregazione sociale
nello stato pi ricco, la California
Maestro del neo-westernSam Peckinpah propone eroi tristi, invecchiati e stanchi, come se avessero
combattuto troppo in precedenza, e lunghe inquadrature dense di colori e di paesaggi
Sarafianinventa un western che potremmo definire ecologico con Uomo bianco va col tuo dio!
1971 e Luomo che am Gatta Danzante 1973 e anche Sidney Pollack con Corvo Rosso non avrai il
mio scalpo 1972
-

Tutti parlano della straordinaria bellezza della natura, una natura che luomo distrugge prima di
conoscere

Codici del cinema modernouomo debole, incerto e contradditorio che si confrontano con i codici del
mito, in cui leroe era perfetto e indiscutibile
Pi tardigeneri moderni vanno verso la contaminazione reciproca e si rinnovano, dimostrando una
immensa vitalit
-

Neo-western di Peckinpah diventa horror-westernevidente influenza di Sergio Leone

La nuova Hollywoodsi apre a maestri di stile decisamente europeo come Sergio Leone che l realizza
Cera una volta il West 1968

Capolavoroneo-gangster, Cera una volta in America 1984, grande epopea alla rovescia, in cui la
storia americana si risolve nella metaforica vicenda di un senatore delinquente e di un gangster fallito,
due giovani amici il cui triste destino diventa il simbolo del crollo del sogno americano
-

Mito di libert e fortuna con cui erano partiti gli emigranti europei nell800miseramente
finito

Sulla strada di Sergio Leone si muover poi il suo attore preferito Clint Eastwood, che prosegue
inventando un neo-poliziesco e un neo-western cinici e feroci, e mostrando unAmerica di uomini duri,
soli, piena dinutili violenze (Gli spietati 1992), rovesciando cos i fondamenti delletica americana
Brian De Palma lavorer sulla commistione fra poliziesco e horror (Il fantasma del palcoscenico
1974; Vestito per uccidere 1980)
Negli anni 80genere horror trasforma e incrocia tutti gli altri generi e diventa la chiave per una
rilettura generale del cinema classico
-

Fantascienza-horror (La cosa, Capenter 1982)


Fantascienza-noir il cui capolavoro sar Blade Runner, Scott 1982 film di confine fra lo stile
penoso e malinconico, caratteristico del cinema moderno e quello citazionista caratteristico del
postmoderno

Estetica degli anni 80 e 90molti neogeneri, compreso il poliziesco, acquistano una sfumatura horror,
seguendo un gusto espressionista che ricorda quello tedesco di un tempo
Come nella Germania degli anni 20 anche il cinema americano postmoderno dar sfogo alle visioni del
mondo pi cupe, confuse, smarrite, esprimendo la perdita di fiducia nelle istituzioni e nella democrazia
americana
Per contrasto con questo vasto filone del terrorenasce un altro genere pi tranquillizzante: musical in
stile pop con Jesus Christ Superstar, Tommy, Hair, in cui la canzone non si limita a intermezzi come
nel musical classico ma invade letteralmente la narrazione e genera un nuovo stile fondato
sullintreccio di canto e dialogo
Mescolanza dei generi e delle scritturenuova esperienzail postmoderno
-

Hollywood ritorna a essere quella di primail mondo delle favole

Laltro lato dellAmerica: New York, il NAC, Cassavetes, Allen, Scorsese


Molto pi radicale la rivoluzione a New Yorkinaugurata da giovani autori quasi senza soldi ma pieni di
idee nuove
-

La Beat Generation e la contestazionequartiere generale: Speakeasy (bar con spettacolo)

Fra questi giovani sovversivi cerano anche autori di cortometraggi poetici detti songs, o canti
metropolitani. Stile e temimolto vicini alle avanguardie surrealiste e del tutto incompatibili con i
modelli del cinema spettacolare
Jonas Mekasanimatore di un gruppo di poeti visivi, il NAC (New American Cinema) fra cui emerger
Stan Brakhage autore di film poetici come Syrius Remembered 1959, tutto girato dal punto di vista
del suo cane, Syrius, morto un anno prima
Dog Star Man 1960, 1964grande poema visivo di tipo surrealista, in cui la visione sempre su due
piani che si disturbano reciprocamente come se ci fosse sempre qualcosa o qualcuno fra noi e loggetto
che guardiamo

Connessione con lEuropamolto chiara. Nel 1947 il pittore Hans Richter emigrato a New York,
inventore negli anni 20 in Germania del cinema astratto
Radun gli artisti emigrati come lui: Fernand Lger, Marcel Duchamp, Man Ray, Max Ernestli invit
a girare alcuni corti di neoavanguardia
-

Nacque cos il film Dream That Money Cant Buy raccolta di liriche che segna linizio del
cinema sperimentale americano

Molto a parte va considerata lopera di Andy Warholprosegue nel cinema con la pop art
Alcuni suoi film sono composti da lunghissimi piani sequenza
-

Sleep 1963una sola inquadratura che dura otto ore e mostra il sonno altrettanto lungo
dellattore John Giorno
Empire 1964 una serie di vedute interminabili del Empire State
The Chelsea Girl 1966 racconta (si fa per dire) una vicenda sessuale della cantante Nico e si
svolge contemporaneamente su due schermilo spettatore non sa mai quale guardare

Warhol mette in scena il tempo che passa, la morte, il sesso


Dellavanguardia americana fa parte, anche se diversa, la figura straordinaria di Maya Deren,
pseudonimo di Eleonora Derenkovskaya, che crea un rapporto nuovo, onirico e surreale fra cinema e
pittura
Cine-poema delicatissimo Meshes of the Afternoon 1943 mostra una giovane donna nuda, simile alla
Primavera di Botticelli, che fantastica solitaria davanti a una finestra
-

Film fatto solo con un corpo di donna, in cui luci, riflessi e sogni si confondono

Autore che avrebbe lasciato una traccia molto forte nel cinema modernonon aveva niente a che
vedere con il NAC, John Cassavetes, giovane attore proveniente dallActors Studio, deciso a fare tutto
da solo
Primo film Shadows 1960, girato senza soldi, con pellicola da amatore (16 mm), interpretato da
amici non professionistidestinato a diventare un film-culto, fondatore di un nuovo stile: video
semiprivato di oggi
-

Racconta le giornate amare di un giovane nero che scopre il razzismo profondo dietro una finta
amicizia dei bianchi

Singolaritmodo della ripresa. Girato quasi tutto con la macchina a spalla, sempre in movimentoin
cammino per le strade o da una stanza allaltra
-

Segue il personaggio come se fosse un reportage in diretta e tutto accadesse nel momento in
cui viene filmato

Pi tardi con laiuto di Al Ruban, un produttore veramente coraggioso che lo finanzia e che partecipa
interamente alle sue scelteCassavetes realizza altri film che rafforzano lo stesso stile come Faces
1968 che racconta la crisi di una coppia nel corso di una notte, tutto girato anche questo con la
macchina a spalla
-

Magnifica e terribile la scena finalela mattina al termine di una notte di baldorie, quando
marito e moglie si vedono per la prima volta come due esseri soli e anziani

Cassavetes continuer a lavorare, abbandonando sempre di pi ogni modello tradizionale per dedicarsi
a studi di personaggi o di gruppo dentro la vita di New York

Il suo stileancora pi sovversivo delle storia. Apparentemente spontaneo, tanto che sembra un
reportage invece molto studiato e complesso
Montaggiomolto brusco, pieno di errori volontari, con passaggi improvvisi e brutali da campi
lunghissimi a primi piani
-

Cinepresa ha dei movimenti troppo veloci, oppure si tiene sempre talmente vicina agli attori da
perdere di vista lo sfondocome se lautore non sapesse fare cinema

Una delle pi affascinanti e ingannevoli imitazioni della vita vissuta


Fra i pi coraggiosi e solitari innovatori che il cinema moderno abbia conosciuto
Seppe creare intorno a s un gruppetto di attori affezionatistile di recitazione altrettanto nuovo,
familiare, quasi casalingo, una specie di Actors Studio spinto allestremo
-

Gena Rowlands, sua moglie


Ben Gazzara
Pete Falk

Creazione di veri antidivimolto pi veri di quelli della New Hollywood


Altro grande autoreMartin Scorsese
La sua cinepresa altrettanto inquieta e tormentata, si muove senza pace sulla scena come se
partecipasse a quello che sta accadendo
-

Uso non totalmente soggettivoalterna continuamente soggettivit e oggettivit in modo di


lasciare lo spettatore nellincertezza

Molte volte inizia una sequenza in maniera classica estremamente oggettiva e poi la termina con dei
movimenti estremamente soggettivi, disordinati, o viceversa
-

Sta con molta autonomia in mezzo fra stile classico e stile modernocapace di usarli entrambi
alternandoli, dentro ogni film

Sguardi in macchina abbondano, interviene spesso la voce fuori campo come in Alice non abita pi
qui 1975 o Taxi Driver, dove segue per tutto il film un tassista nelle sue avventure e ossessioni,
fino a cogliere la nascita della sua pazzia
I suoi maestri sono dichiaratamente europeiRossellini, Visconti, Godard, Pasolini ma lo stile del
tutto americano
-

In Fuori orario 1986 mostra lassurdit e la follia della metropoli


In Goodfellas o Casin, ritorna al genere gangster ma usa la cinepresa e la voce off come
se stesse facendo un documentario-inchiesta sulla malavita

Sempre a New York ma sotto una stella completamente diversacomicit ebraica che abbiamo gi visto
nei fratelli Marx e in LubitischWoody Allen aveva iniziato come gag-man televisivo e attore
Negli anni 60passa al cinema con una serie di film intessuti di citazioni del cinema classico come
Take the money and run 1969, Bananas 1971 e The Sleeper 1973 in cui emerge sempre un
solo personaggio, interpretato da lui stesso, di giovane timido, senza donne, autoironico, simpatico ma
sfortunato e maldestro
Pi tardi, crescendo culturalmente e anche nello stilepersonaggio diventa un intellettuale estraneo
alle mode, isolato, depresso cronico
Allen riprende e rilancia lantica figura dellebreo povero ed emarginato che non si sente a casa sua da
nessuna parte, uomo di moda ma anche contro la modaun outsider-in molto amato dal pubblico di
America ed Europa (Annie Hall 1977, Hannah and her sisters 1986)

La sua comicit non mai disgiunta da una profonda amarezzai suoi film migliori sono drammatici e
rievocano le atmosfere di Ingmar Bergman (Interiors 1978, September 1987) o di Fellini
(Manhattan 1979, Stardust Memories 1980) dei quali grande ammiratore
Woody Allen diventa presto e rimanesimbolo di una generazione di intellettuali che lottano contro la
moda e tutte le mode intellettuali
Il cinema di New York non cinema di stile europeoautori americani che parlano del loro mondo e al
loro mondo
-

Intrattengono un dialogo molto intenso con la cultura europea

15. Limpressione dirrealt come cifra del contemporaneo


Il rinnovamento di Hollywood dura poconella cosiddetta terza Hollywood si ritorna alle favole pi
tradizionali
Lo stile diventa falsamente modernosuscitare attrazione con effetti speciali sempre pi esasperati
Si afferma il potere assoluto delle immaginisolo alcuni autori riescono a sottrarsi e a riflettere ancora
sullambiguit e la soggettivit delle immagini

La terza Hollywood e il ritorno alla fiaba


New Hollywood: troppo dispendiosanon destinata a durare
-

Necessario rilanciare la produzione di massa

Capolavori visionari come Apocalypse Now ebbero grosse perdite economicheusati come pretesto
per togliere libert anche autori pi giovani
Terza et di Hollywood rilancia la favola su tutti i piani
Prima di tuttogenere fantasy o spada e magia, di ambientazione medievale imprecisata, rielabora
saghe popolari europee di origine antica come quella di re Art o finto-antica come la trilogia degli
Hobbit (The lord of the rings, Ralph Bakshi 1978; rifatto poi nel 2001 da Peter Jackson)
Evento di duplice significatoda una parte: inizio della regressione verso i miti, da cui partir la
restaurazione delle mitologie pi reazionarie, dallaltra: totale disimpegno nei confronti del mondo
reale
Lucas e Spielbergin genere considerati i maggiori responsabili di questo ritorno in dietro
-

Principali fautori di un completo asservimento dellautore al potere commerciale

Dai film Indiana Jones o dalla saga di Star Wars che ancora conservano una certa dignit artistica si
arriva subito ai vari sottoprodotti o imitazioni e derivati-spazzatura Godzilla, Airport, Lesorcista
II, III, Armageddon e tutti gli altri film colossali
La terza Hollywood dagli anni 80 avr bisogno di autori sottomessi, che sappiano eventualmente
sfruttare il loro nome per accrescere gli incassi, e unificare di nuovo quel pubblico che la cultura
cinematografica europea aveva intelligentemente diviso e articolato
Secondo molti criticifilm di Lucas e Spielberg: vere e proprie fabbriche di ideologia
-

Condensano il grande immaginario degli anni ottanta e novantaoffrono esattamente quello


che la gente desidera vedere

Spettatore ridotto a puro e semplice consumatore

Lultima Hollywood propone una totale indifferenza nei confronti del mondo reale
-

Secco distacco fra realt quotidiana e cinema

Chi andr al cinemaignorare il pi possibile la propria vita e per pensare il meno possibile
-

Esalta la parte infantile dello spettatoresempre pi bambino, sempre pi indifferente a tutto

Case produttricisi rafforzano moltopolitica di unificazione con compagnie e imprese provenienti da


altri settori commerciali e industriali
-

Fusione Paramount/Gulf (cinema-petrolio) o Columbia/Sony (cinema-tecnologia video) o


Warner/Kinney (cinema-parcheggi e noleggi)

Pratica del merchandisingvendita di una serie sempre crescente di oggetti collaterali al film
-

Attrazioni extratestuali commerciali: giocattoli, fumetti, libri, pupazzi, manifesti ecc.

Inizio degli anni 80controllo dei film ritornato alle mani dei produttoriinvenzione dei cosiddetti
blockbuster
-

Film di produzione pseudocolossalequello che pesa di pi: spesso di pubblicit (circa 60% del
totale)

Il ritorno al grande spettacolo non ha trascurato le conquiste formali dei movimenti europei
-

Coltiva le trasgressioni della modernit come gioco e divertimento

Nasce unestetica esclusivamente ludicabasata su unesaltazione assoluta della superficie


-

Forte disimpegno e indifferenza sul piano culturale e sociale

La citazione come testo


Modernit della terza Hollywoodfittizia
-

Nuova maschera per le vecchie favoleuso completamente diverso della citazione

Nel cinema modernocitazione: strumento critico e riflessivo [Altman, Allen, Scorsese]


Oracitazione: semplice e puro gioco, gratuito e inutileomaggio (non c nessun bisogno)
-

Dimostrare essere raffinati intenditori

Dalla modernit si arriva al cosiddetto postmodernostrategie riflessive della modernit sono spinte
alleccesso e in parte neutralizzate, rese innocue, da questo eccesso
Cinema postmoderno inizia negli anni 80 con lestetica del remake
-

Remake come citazione di un film precedenteper gustare il secondo film occorre conoscere il
primo

Il remake si presenta come frutto della cinefilia pi spinta


Vengono enfatizzati fino alleccesso i trucchi e gli effetti speciali oppure temi che prima erano nascosti
a causa del codice Hays (come il sesso o lincesto)
-

Quello che era nascosto viene dichiarato, anzi urlato

Il cinema richiama soltanto a se stessosenso della citazione nellestetica postmoderna cambia


profondamente
-

La citazione la norma, chiave di volta che sostiene tutta la storia

Cinema postmoderno diventa puro e semplice impasto di citazionipastiche

Mancanza di senso mancanza di un messaggio

Neoconformismo colto e raffinato o trendyabbondanza di citazioni diventa segno di sapere, sia nel
cinema si negli altri settori
Capolavoro di questo uso delle citazioni come fondamento per una scrittura Blade Runner, Scott
1982
-

Film di confine fra stile pensoso e malinconico (caratteristico del cinema moderno) e quello
citazionista (caratteristico del postmoderno)

Modernouso delle citazioni come strumento riflessivo per ricordare il passato


Postmodernocitazione come nostalgia e come concezione del mondo. Mondo in cui niente
originaletutto replica, anche lo stile
Blade Runner, Ridley Scott 1982
Rick Deckardagente della squadra speciale Blade Runner in LA riceve lincarico di eliminare alcuni
automi o replicanti destinati ai lavori pesanti
Si reca allufficio dellingegnere che li ha progettati, Tyrell e gli presenta la sua segretaria, Rachel
Una macchina ottica, la Voight Kampff, permette di scoprire se un individuo o meno un essere
vivente. Su richiesta di Tyrell, Deckard sottopone Rachel al test di riconoscimento
Mentre Deckard procede nelleliminazione dei replicanti, due di essi riescono a penetrare nella casa del
fabbricante dei loro occhi, J. J. Sebastian che rivela il nome del creatore
Roypi forte e bello dei replicanti, penetra nella sede della Tyrellchiede in vano al padre pi vita,
gli spezza il cranio e fugge
Nelle case decrepite di questo mondo vecchio-nuovo, Roy subisce una caccia feroce da parte di
Deckard, gli risparmia la vita e in cambio viene ucciso
Dopo aver eliminato tutti i replicanti, Deckard scappa dalla citt maledetta con Rachel, che non ha
data di termine
-

In una altra versione (directors cut) uscito diversi anni dopofinale oppostograzie a un
piccolo oggetto di carta possiamo intuire che Deckard un replicante simile a quelli che ha
ucciso

Storiatratta da un racconto dello scrittore Philip K. Dick


-

Si avvale oltre che della bellissima trama anche degli effetti speciali di Douglas Trumbull
(padre della moderna tecnologia effettistica)

CitazioniTorre del potere ricorda quella di Metropolis


Ingegnere Tyrell variante semicieca del signore di Metropolis, John Fredersen
Deckard variante di Philip Marlowe, il poliziotto malinconico degli anni quaranta creato dalla
fantasia di Raymon Chandler e immortalato nel cinema dal volto triste di Bogart
Film ambientato in un futuro immaginato al passato, Los Angeles del 2019luoghi, personaggi, abiti e
canzoni degli anni 40
Citazioniproprio stile
Futuronuova linea estetica
-

Pratica di effetti speciali e spettacolarifondamentale nella cinematografia postmoderna:


tutto imitazione e rielaborazione di modelli precedenti

Dettagli portano lo spettatore a unattenzione e una riflessione sui procedimenti dello sguardo e
sullatto del vedere
-

Appartiene pi al cinema europeo

Film di confine che sta fra il passato e il futuro, fra il cinema dello sguardo e quello degli effetti
speciali

Il cinema postmoderno e il ritorno delle attrazioni


Concetto di cinema postmodernospinge alleccesso la critica della tradizione della modernit
-

Mette tutto sullo stesso piano: tradizione e innovazione, riflessione e regressione infantile

Tutta la storia del cinema diventa un deposito di effetti speciali


La storia viene del tutto abbandonata
-

Prospettiva temporale della cultura postmoderna leternittutto equivale a tutto, passato e


presente sono entrambi presenti e possono essere mescolati e utilizzati a piacere
Trasgressione esaltata alleccesso per diventa conformismo

Principio per cui si pu giocare con tutto e scambiare tutto con tuttoconseguenze sul piano del
vissuto: lo spettatore smette di credere alle immagini, sa che tutte sono false
-

Cinema falsifica anche la realt

Alcuni storici si chiedono se sia giusto distinguere moderno e postmoderno


Esasperazione del senso di crisi che porta a una euforia isterica
-

Realismo o fantasia, mito o storia, magia o politica sono la stessa cosa

Non importa di cosa parla il cinema, importa solo la quantit di citazioni e di giochi che contiene
-

Da una parte troviamo un cinema che si nutre solo di cinema, mettendo fra parentesi il mondo
(Tarantino), dallaltra troviamo un cinema che parla di un mondo che per non pu fare a meno
del cinema (Tim Burton)

Tarantinoregista + cinefilo della tendenza postmoderna


-

Rappresenta il versante americano popolare del citazionismo che ha un rappresentante colto


nellinglese Peter Greenaway

Dopo Le Iene 1992, film denso di citazioni nascoste, Pulp Fiction 1994 diventa invece il regno
della citazione esibita, buttata in faccia allo spettatore come unica sostanza del film
Poetica della citazione assoluta trionfa in Kill Bill 2004mescola tutti gli stili, dal classico, al
moderno, dallautore di primo livello a quello di serie B
-

Il senso del film sta nel gioco di riconoscere le citazioni

Per Tarantino la storia del cinema un album, una scatola da cui pescare a caso e a piacere, poich il
gioco lunico contenuto e scopo del film
Caratteristiche dellestetica postmoderna:
1. Metalinguaggioinvado e divora tutto il filmfilm-museo di citazioni
2. Cancellazione della prospettiva spazio-temporale. Film: labirinto in cui non ci sono direzioni o
ce ne sono infinite
3. Immersivit dello spettatoreinvitato a partecipare al gioco della confusione fra reale e
virtuale. Gli attori guardano in macchina spessoilludere lo spettatore di essere al centro ma
spettatore pi passivo che mai

4. Recupero della forma narrativa classicacoscienza di trattarsi di unillusione

Contro leuforia postmoderna: La narrazione problematica


Allinterno del mondo rigido di Hollywoodalcuni autori molto forti decisi a mantenere un proprio
spazio
-

David Lynch
Abel Ferrara

I due maggiori registi che contrastano il citazionismo euforico


Filmraccontano storie ma in modo sconnesso, oscuro e tenebroso
Lynchtemi: mostruosit del mondo normale (Velluto blu)
-

Mette in confronto le due facce del mondo: reale e immaginario, personaggio cambia aspetto
durante la storia, incrocio di realt e finzione

FerraraRealt distorte che riguardano lincertezza dei valor nel mondo contemporaneo (Il cattivo
tenente) e il potere tenebroso che hanno acquistato le immagini nel nostro mondo, falsit della
memoria
-

Film sul dubbio, sulla paura e sullincertezza

Possono essere definiti autori disforici, taciturni, oscuri e sfuggenti


Sono due autori profondamente diversiin comune la forza e la volont di sfuggire ai labirinti e ai
giochi del cinema citazionisticoconcezione tragica del cinema, non pi capace di spiegare il mondo
Immaginecontrario di quello che per tutti gli altrimistero, grande enigma, pericolo mortale che
va indagato senza sosta.

Al di l del cinema, verso lirreale. Gli Effetti speciali: Ovvero le nuove


attrazioni
Trilogia di Matrix eroe protagonista Neo, variante del mito dellUomo Nuovo
-

Uomo veramente nuovo ha sulla nuca una presa telematica pero passare dal mondo reale a
quello virtuale
Tutto tende a suggerire che esistono due Neo, uno reale e uno virtualefalso e illusorio

Il film mette in luce oltre la lotta contro le macchine anche quella fra due tipi di cinema
-

Uno vecchio e fotografico, analogico, usa attori in carne e ossa, concreti. Cinema aperto
allimprevisto
Cinema nuovo, astratto e virtuale, immagini in cui c solo quello che viene messo dagli autori

La vera differenza esiste soltanto nel modo in cui le immagini nuove si presentano a noi, spettatori
Caratteristica del cinemametteva in scena un mondo immaginario ma con una forte illusione di realt
derivata dalluso di immagini fotografiche e dalla narrazione lineare
Cinema degli effetti specialimette in scena un mondo intenzionalmente separato dalla realt
-

Prima cosa demolita con gli effetti specialiillusione di realt. Con limmagine virtuale
entriamo dentro un mondo che non esiste
o Fortissima e diffusa impressione di irrealtcaratteristica del nuovo cinema: Tutto si
presenta come finzione

Gli attori hanno sempre meno importanza in questo tipo di cinemale acrobazie degli attori non
vogliono dare un illusione di meraviglioso sono prodigiose per statuto
Logica dellattrazioneriprende il sopravvento sia sulla narrazione classica che sulla riflessione poetica
della nuova Hollywood
-

Anche spettatori pi interessati a questi effetti (suono, colore, acrobazie, mutazioni di vista
ecc.) il cinema ritorna alle origini pur con tutte le nuove tecnologie

La narrazione non che un attaccapanni a cui appendere gli effetti speciali


Bullet-time effetto speciale che consente di fermare il tempouna delle pi affascinanti variazioni
introdotte dal cinema digitale. Il tempo passa ma non passa, tempo sdoppiato (reale e virtuale) che
corrisponde a due mondi diversi
-

Contraddizione raffinata e perfetta

Il cinema digitalesi avvia verso lespressione cinema al quadrato oppure immagini di immagini
-

Anche il tempo diventa unimmagine che si pu immobilizzare e percorrere

Altro aspetto del cinema digitalemodo di guardare


-

Effetti speciali danno un nuovo statuto allimmagine digitale, modificano la forma del vecchio
cinema
o Si potrebbe parlare di una visione senza sguardovedere senza guardare

Anche un altro cambiamentoregime dello sguardo: sembra sparire anche il concetto di sguardo. Le
immagini sono autonome
-

Distinzione fra soggettivo e oggettivo non ha pi senso, le due cose coincidono

Limmagine non pi uno strumento per descrivere o per interpretare il mondo, ma essa stessa il
mondo
Sfuma anche il concetto di inquadraturaogni inquadratura una porzione di spazio che sembra
ritagliata, limmagine virtuale si presenta come assemblaggio di spazi e luoghi diversi
Si elimina anche il vecchio grande mito del cinemalillusione di realt
-

Un cinema in cui tutto falso e pi sincero perch non illude nessunoin realt non cos

Paesaggi strani, fughe-inseguimenti estremi


Alcuni degli effetti speciali pi interessanti della tecnologia digitalespazi costruiti separatamente e
posti dietro le immagini dei personaggi
Oggetti fantasticidisegnati, ricostruiti in tre dimensioni, fotografati a 360
-

Dalle fotografie si ricava un reticolo (modeling) che viene poi riempito in 3D (compositing) e
infine inserito dentro lambiente (rendering)

Si inizia a usare la recitazione di attori morti da tempoimmagini fatte col computer


Con gli effetti speciali si possono creare paesaggi immaginari o ibridimisto tra fotografia e grafica
-

Jurassic Park
Spielberg
Sweeney Todd [2007], Tim BurtonLavora molto sullo scatto singolo
o Ricostruzione di Londra fatta sulla base delle stampe dellOttocento, effetto di uno
spazio realistico piatto.
Inception [2009], Christopher NolanSpazio ripreso dal vero ed elaborato con effetti digitali

Strada vera di Parigi che degenera con lesplosione dei negozi, strada si soleva e si
ripiega

Cinema hollywoodiano nella fase di rilancio commercialecrea paesaggi e personaggi sensazionali


-

Trilogia The Lord of The Ringsprima versione di Ralph Bakshi [1978]: frutto di una
complessa elaborazione
o Sistema usato in quel momento: Rotoscopemescolanza di animazione e cinema
analogico, permetteva fermare ogni fotogramma sotto una lastra di vetro illuminata dal
basso e ridisegnarlo a piacere
Seconda versione di Peter Jackson [2001-2004]contiene pi effetti, pi meraviglie
o Mescola attori di carne e ossa, ombre e pupazzifigura di Gollum-Smeagols: esempio di
applicazione del motion capture, catturano movimenti di un attore vero per far
muovere sulla sua traccia un pupazzo

ParadossoIl digitale imita il reale per ottenere un falso credibile


-

Loggetto virtuale creato dal computer per sembrare verosimile deve muoversi come un oggetto
reale

Polar Express [2004], Zmeckissi usa il motion capture per far interpretare allo stesso attore (Tom
Hanks) sei pupazzi-personaggi diversi
Altre volte la tecnologia digitale si sposta verso il fumettosolo per finta
-

Sin City [2004], Milleralcuni attori famosi devono imitare i personaggi di alcuni fumetti
famosi inventati dallo stesso Miller ma i fumetti erano stati ispirati dagli attori stessi
o Nascita di un affascinante mondo dincubo, citazione di citazione

Altri esempivero e proprio sperimentalismo dove lattore viene totalmente cancellato e sostituito dal
proprio corpo disegnato
Luso del cinema digitale poco a poco si estende nel mondo intero, generando sempre nuovi modelli
Libridazione fra realismo e finzione invade anche il piano tematico, mostrando che un film pu trattare
molto bene problemi veri in modo dichiaratamente immaginario senza perdere lefficacia politica
Lattore e lo spazioprodotti elettronici di assemblaggio
-

Il cinema propone lutopia di immagini che nascono da altre immaginisembrano immagini che
non hanno pi limiti, soltanto un illusione, il mondo reale rimane sempre lorigine di qualsiasi
immagine

Effetti speciali nascosti dentro la narrazione


Tanto vero che il cinema pi raffinato nasconde gli effetti speciali anche ai giorni nostri
Nei film americanieffetti meglio nascosti e pi interessanti
-

Uno dei maestri in questo campoMichael Mann

Collateral [2004] molto difficile scomporre le inquadrature fra vero e falso


-

Tutto in questo film sembra vero e falso nello stesso tempo


Uno dei primi casi di uso della cinepresa Viper Thompson con sistema CCD (Charged Coupled
Device)cattura la luce e la digitalizza direttamente senza passare per lanalogico

Simili effetti si ripetono in Miami Vice [2006]ancora pi ingannevoli, come la presenza, nelle
inquadrature notturne, di edifici o navi illuminati da luce solare, mescolando cos il giorno e la notte
dentro la stessa inquadratura

Sintesi di luoghi e tempi differenti

Il digitale realistico: Lapoteosi dello sguardo


Un altro aspetto del cinema digitalesembra opposto a quello delle attrazioni
Europaal meno due autori che propongono di andare oltre il cinema, ma restando ancorati alla sua
grande scoperta: la coscienza di guardare
Danimarca, 1995gruppo di nome Dogma, guidato da Lars Von Trier propose una serie di precetti che
spingevano allestremo le tendenze del cinema moderno
-

Rifiuto quanto pi possibile del montaggio, dei trucchi, degli interni falsi a favore di un cinema
in presa diretta, macchina a spalla
o In realt sia il montaggio sia le elaborazioni narrative non mancano in questi autori
o Rilanciano un tipo di cinema estremo, ispirato alla crudelt di Dreyer e dellultimo
Pasolini quello di Sal, anche contrari al bello stile, cercano come Buuel
linquadratura brutta, il montaggio sporco, i movimenti di macchina confusi e fastidiosi

Accanto al digitale esiste un altro tipo, oppostoaderisce il pi possibile al corpo reale dellattore e
allo spazio rappresentato
Invece di abbandonare lillusione di realt, la rafforza
-

Con cineprese digitali molto piccole si pu ottenere una vicinanza al corpo dellattore
indiscreta e spesso crudele (rughe, pieghe della pelle, difetti, deformit
o Esempiouno dei pionieri in questo uso della videocamera, Aleksandr Sokrov

Il cinema digitale diventa trionfo dello sguardo allo stato purosguardo infinito, teoricamente simile
alla percezione senza montaggio dellocchio umano
Anche David Lynchsi colloca dentro la finzione, usa la forza realistica del digitale per mescolare
realismo e fiction
-

Inland Emprie [2009] un cine-poema sul volto umano, simile a quello di Sokrov. La camera
digitale si avvicina al volto delle attrici in maniera eccesivasconvolgere la loro faccia

Spesso uno stile sporco e trascurato serve a produrre una nuova illusione di realt
Il digitale diventa vero e proprio atto conoscitivo: la visione come movimento della conoscenza

Due strade opposte? La visione totale


Siamo davanti a due strade opposte
Da una parte abbiamo visto che, abbandonandosi agli effetti speciali, il digitale giunge alla
falsificazione di tutto e distrugge la coscienza dello spettatore
Dallaltra parte vediamo che lo stesso digitale pu arrivare a risultati del tutto opposti, come lapoteosi
della coscienza e dello sguardo
Fra questi due estremista nascendo una nuova forma di rappresentazione, che deve ancora mostrare
le sue possibilit e le sue principali caratteristiche
Possiamo dire che con la tecnologia digitale il cinema si affranca finalmente dallultima influenza del
teatro e della recitazione per arrivare a una visione totale, libera da ogni costrizione
Si potrebbe anche suggerire una nuova definizione per questa nuova culturase il cinema tramonta,
lascia il posto al suo erede diretto: il Mondo delle immagini