Sei sulla pagina 1di 5

LECONOMIA

Leconomia di una nazione linsieme delle sue risorse naturali e delle attivit lavorative
svolte dai suoi cittadini. Le attivit economiche possono raggrupparsi in tre settori:
-

Il settore primario comprende tutte le attivit che utilizzano direttamente le risorse


naturali offerte dallambiente (animali, piante, il legno, i metalli, il gas naturale)
dette anche materie prime. Fanno parte del settore primario lagricoltura,
lallevamento, la pesca, lestrazione dei metalli, lo sfruttamento delle foreste.

Il settore secondario comprende le attivit che trasformano ci che viene


prodotto dal settore primario (edilizia, industria, artigianato)

Il settore terziario produce o fornisce servizi per i prodotti degli altri due settori e
servizi pubblici

Tutte le persone che lavorano fanno parte dei uno di questi settori e costituiscono la
cosiddetta popolazione attiva.

IL SETTORE PRIMARIO
LItalia non ha molte risorse minerarie ed energetiche e anche i boschi forniscono poco
legname. Per questi motivi molte materie prime devono essere importate.
Le attivit del settore primario pi praticate in Italia sono: lallevamento, la pesca e
lagricoltura.
Lallevamento praticato in due modi:
-

Allo stato brado cio allaperto, nei pascoli sui rilievi montuosi e collinari
In modo intensivo in grandi stalle. Le stalle contengono un gran numero di animali
in modo da ottenere molto velocemente i prodotti dellallevamento (carne, uova,
latte). Questo tipo di allevamento presente soprattutto nelle grandi pianure.

La pesca praticata soprattutto in Sicilia e nel Mar Adriatico. In molte zone praticata,
oltre alla pesca tradizionale, la piscicoltura, che consiste nellallevamento di pesci,
crostacei e molluschi in bacini artificiali.

La gran parte del terreno agricolo italiano destinato alla coltivazione di cereali, frutta e
ortaggi. Nel Nord Italia, dove c abbondanza di acqua e i territori destinati allagricoltura
sono ampi, possibile praticare lagricoltura intensiva, che un sistema di produzione
finalizzato a produrre grandi quantit in poco tempo e a costi minori. Nellagricoltura
intensiva si fa gran uso di macchinari e antiparassitari.

Lutilizzo di tecnologie moderne nelle attivit del settore primario ha portato nel corso del
tempo a una diminuzione degli addetti alle lavorazioni agricole, allallevamento e alla
pesca.

IL SETTORE SECONDARIO
3

Fanno parte del settore secondario le attivit dellartigianato, dellindustria e delledilizia.

Lartigianato costituito da quelle attivit che producono, a mano con lausilio di


attrezzi o con piccoli macchinari, oggetti di uso quotidiano o oggetti artistici
(artigiani sono ad esempio lidraulico, il sarto, il pasticciere, il falegname...). Lartigianato
sviluppato in tutto il nostro Paese. Di solito queste attivit derivano da antichi mestieri e
quindi particolarmente presente in citt ricche di storia e di arte come Firenze
(artigianato del cuoio e artigianato orafo) e Venezia (lavorazione del vetro). La
lavorazione delle ceramiche e delle porcellane molto diffusa soprattutto nel centro e nel
Sud Italia.
Le attivit industriali in Italia si sono particolarmente sviluppate nelle zone dove c
abbondanza di materie prime, di energia, e di vie di comunicazione (strade,
autostrade, porti, aeroporti, ferrovie).
Le industrie manifatturiere sono quelle che trasformano la materia prima in prodotti
diversi. In base al tipo di materia prima lavorata e al prodotto finito che se ne ricava le
industrie prendono nomi diversi (industria tessile, alimentare, meccanica, elettronica,
chimica, siderurgica).
4

IL SETTORE TERZIARIO
In Italia il settore terziario quello che occupa la maggior parte dei lavoratori. Comprende
tutte quelle attivit che non producono beni materiali, ma servizi destinati alle imprese e
alla popolazione (compresi i servizi pubblici).
Il commercio unattivit molto importante del settore terziario, in
quanto serve a distribuire i prodotti del settore primario e
secondario.

Linformazione e le telecomunicazioni comprende tutte quelle attivit attraverso le quali


si diffondono le informazioni e si facilitano i contatti tra le persone ( pubblicazione di
giornali e riviste, telegiornali e la creazione di siti web, blog).

Trasporti e turismo comprende tutte le attivit di trasporto delle


merci e tutti i servizi relativi allo spostamento delle persone
(ferrovie, autostrade, aerei, traghetti) e le attivit relative
allorganizzazione di viaggi e soggiorni a scopo ricreativo o di
istruzione . Il turismo unattivit molto importante per lItalia che
un Paese dotato di un grande patrimonio storico, artistico e
naturale.

Divertimento, tempo libero e cultura comprende il cinema, il teatro, i parchi di


divertimento, gli spettacoli televisivi.
Tra i servizi che fanno parte del settore terziario di particolare importanza sono i Servizi
Pubblici, cio quelle attivit finalizzate a fornire servizi fondamentali a tutti i cittadini
(sanit, istruzione, servizi degli enti locali, polizia,
vigili del fuoco, protezione civile). I servizi pubblici
sono pagati dallo Stato che ricava il denaro
attraverso le tasse pagate dai cittadini.
Tra i servizi forniti dallo Stato e da Regioni e Comuni ci sono anche i trasporti pubblici
locali, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, la pulizia e la manutenzione delle strade, la
cura degli spazi verdi pubblici, il sistema fognario e la depurazione delle acque.