Sei sulla pagina 1di 4

Conoltre220operelamostraAlfonsMuchaeleatmosfereartnouveauproponealpubblicounpercorso

originale capace di ricostruire il gusto elegante, prezioso e sensuale dellepoca attraverso le creazioni di
AlfonsMucha,gliarredieleoperedartedecorativadiartistiemanifattureeuropeiattivinellostessoperiodo
storico.

LamostrapromossadalComunediMilano|Cultura,prodottaeorganizzatadaPalazzoRealediMilano,
PalazzoDucaleFondazioneperlaCulturadiGenovaeda24ORECulturaGruppo24Ore,incollaborazione
con la Richard Fuxa Foundation e il Centro di Ricerca Rossana Bossaglia, Dipartimento Culture e Civilt,
UniversitdiVerona.SiavvalealtresdelpatrociniodellacittdiPraga.

Alfons Mucha e le atmosfere art nouveau, curata da Karel SRP, gi curatore della grande mostra
monograficasullartistatenutasiaPraganel2013,perlaparterelativaalleoperediMucha,edaStefania
Cretella,studiosadiartidecorative,perlapartededicataalleartidecorativedelperiodoartnouveau.
Innovativa la formula della curatela: le competenze scientifiche e i materiali di studio forniti per la
realizzazionedellamostraverrannovalorizzatiattraversounsignificativocontributoperilcofinanziamento
diassegnidiricercaeborsedistudiopergiovanistudiosieperleattivitscientifichedelCentrodiricerca
Rossana Bossaglia, diretto da Valerio Terraroli e fondato nel 2015 presso l'Universit di Verona,
DipartimentoCultureeCivilt,inricordodiunagrandestudiosadiLiberty,DcoeNovecento.Sitrattadiun
virtuosoesempiodifattivaeorganicacollaborazionetrasoggettipubblicieprivatipromotoridiculturaeun
centro universitario di ricerca, avente come obiettivo comune la formazione specialistica e la
professionalizzazionedigiovanistoricidell'arte,conunaparticolareattenzioneallastoriadelgustoedelle
artidecorative.

La mostra si inserisce nel percorso che Palazzo Reale intraprender nel 2016, teso ad approfondire,
attraverso i grandi movimenti artistici e i loro protagonisti, quel periodo di transizione e di importanti
trasformazionichesicollocatralafinedell'OttocentoeiprimidecennidelNovecento:unariflessioneche
culminer nella grande mostra sul Simbolismo, in apertura a febbraio 2016, e nellimportante progetto
dedicatoaBoccionidurantelaprossimaprimavera,hadichiaratolassessoreallaCulturaFilippoDelCorno.

DopoMilano,lamostrasisposteraPalazzoDucalediGenova,dovesarvisitabiledafineaprileatutto
settembre2016.

Ilnucleoprincipaledellamostracostituitoda120operetraaffichesepannellidecoratividiAlfonsMucha
(18601939), provenienti dalla Richard Fuxa Foundation. Lartista ceco stato uno dei pi significativi
interpretidellArtNouveau,divenendobenprestoil"promotore"diunnuovolinguaggiocomunicativo,di
un'artevisivainnovativaepotente:leimmaginifemminilideisuoimanifestieranomoltodiffuseepopolari
intuttiicampidellasocietdelsuotempoeancoraoggisipufacilmenteindividuarelasuainconfondibile
cifrastilistica,cheloharesoeternosimbolodellArtNouveau.LoStileMucha,unicoericonoscibile,si
dimostrato adatto per essere applicato ad una grande variet di contesti: poster, decorazione dinterni,
pubblicitperqualsiasitipodiprodotto,illustrazionieaddiritturaproduzioniteatrali,designdigioiellieopere
architettoniche.

MantenendocomepernocentralelafiguradiMucha,leoperedellartistasonoaffiancateinmostradauna
seriediceramiche,mobili,ferribattuti,vetri,scultureedisegnidiartistiemanifattureeuropeiaffiniaquella
medesima sensibilit squisitamente floreale e sinuosa che caratterizzava un certo filone del modernismo
internazionale,tipicosoprattuttodellareafrancese,belgae,almenoinparte,italiana.Scopodellamostra
dunquequellodirestituireappienolideadiunepocariccaesfaccettata,facendodialogareleinvenzionidi
Muchacongliambientieledecorazionicontemporaneecosdaricostruireilclimamagicoesfavillantedella
Bellepoque.

ILPERCORSOESPOSITIVO
Leoperesonoesposteinmostraseguendounpercorsosuddivisopertemistilisticieiconografici,inmododa
evocareatmosfereesuggestionichepossanostupireecoinvolgereancheemotivamenteilvisitatore.Auna
salaintroduttiva,chepresentaalvisitatoreunaselezionedioperegrafichediAlfonsMuchaaccostatead
alcuniarredicoevichesintetizzanolediverseanimedelgustomoderno,propagatosiacavallotrailXIXeil
XXsecolo,seguonoottosezionitematichecheaffrontanoimodelliiconograficipidiffusieamatidagliartisti
modernisti.

LaprimasezionededicataalteatroedaSarahBernhardt,unadellepicelebriattricidellastoriateatrale,
vera e propria diva e icona del suo tempo, immortalata da Mucha in una serie straordinaria di poster e
manifestiteatrali.
Siprosegueconlavitaquotidianadovesonoinveceraccoltiesempidimanifestierealizzazionigrafichedi
confezioni di prodotti che entravano abitualmente nelle case: dalle scatole dei biscotti LefevreUtile, alle
tavolettedicioccolatoIdalpassandoperiprofumieiprodottiperlinfanzia.

Iltemachiavedellaterzasezionelimmancabilefigurafemminile,chevienesviluppatoinduesalecontigue.
Nel primo ambiente sono esposti arredi e oggetti duso in cui limmagine della donna al centro
dellinvenzione,chespessomostrafortilegamiconlaculturafigurativadeltempo,comenelcasodelsalotto
diLuigiFontana,dotatodivetratepolicromeconfanciullecheevocanoiprototipifemminilidiMucha.Nella
salasuccessiva,imanifestidiMuchatornanonuovamenteadialogareeaconfrontarsiinmododirettocon
glioggetti,inmododaevidenziareladupliceecontrastanteconcezionecheicontemporaneiavevanodella
donna,talvoltaidealizzatainunacreaturaangelica,eleganteedaggraziata,talvoltaimmaginatacomefemme
fatale,accattivanteeseducente,masemprecapacediincarnareilvaloreuniversaledellabellezzagiovanile,
espressaattraversolineeserpentineedelegantimovenze.
La sezione dedicata al giapponismo affronta il tema dellinfluenza dellarte esotica e orientale sulla
produzione europea, riscontrabile soprattutto nella preferenza per il segno grafico e marcato, per
lappiattimento bidimensionale e per gli accostamenti cromatici sgargianti e originali. Questi elementi
compaiono con evidenza sia nelle opere di Mucha, il cui stile e le cui invenzioni iconografiche sono
esemplificatedalletavolechecompongonolalbumDocumentsDcoratifs,sianelleoperedartedecorativa,
comenellaspecchieradiCarloBugattionellemaiolichediGalileoChini.
Ilmondoanimaleinvecerappresentatonellaquintasezione,doveraccoltounrepertoriodioggettidarte
decorativa caratterizzati dalla presenza di soggetti animali emblematici, come il pavone, il serpente, la
libellulaelecreatureacquatiche.
AllimportanzadeimaterialipreziosinellimmaginarioArtNouveaudedicatalasestasezione,congrafiche
diMuchadedicatealtemadellepietreprezioseedelletestefemminiliornateconoriginaligioielli,uninedito
pendentedisegnatodallartistaerealizzatoinpastadivetrodalladittaDaumdiNancyeunapiccolaselezione
dioperedivariatipologia,realizzateconmaterialiparticolariopreziosi.
Iltempoinveceilprotagonistadellasettimasezione,rappresentatosimbolicamenteattraversolegrafiche
deicalendari,lerappresentazionidellestagioniedellepartidelgiornoideatedaMucha.
Chiude la mostra la sezione dedicata allimmaginario floreale, in particolare rose, ninfee, iris e gigli, che
letteralmenteinvadonolaproduzioneLibertyeArt Nouveau. Nellesuegrafiche,Muchaassociaspesso
limmaginedellagiovanedonnaaltemadelfiore,chedivieneunornamentocapacediesaltarnelabellezza
frescaevitale.Nellambitodelleartidecorative,lostudiodellaflorapermetteagliartistidisperimentare
nuoveformeenuovidecori,giocandoancheconlinfinitavarietdicoloripresentiinnatura.Lelemento
floreale si ritrova con una certa insistenza nelle ceramiche europee del tempo, cos come nei vetri di
produzionefrancese,inparticolaredimileGalledelladittaDaum.

AlfonsMuchaeleatmosfereartnouveau
PalazzoRealePiazzadelDuomo12,Milano
10dicembre201520marzo2016

Orariapertura
luned14,3019,30
martedmercoledvenerdDomenica9,3019,30
giovedsabato9,3022,30

Biglietti:
Intero12
Ridotto10
Ridottospeciale6
BigliettoFamiglia10,00adulto(1o2adulti)6,00perbambinoda6a14anni

Informazionieprenotazioni:+390254915

Informazionieprenotazioni:
tel+390254915
www.ticket24ore.it/mucha
www.mostramucha.it
www.palazzorealemilano.it

SOCIALMEDIA
#mostramucha

24ORECULTURAGRUPPO24ORE
ElenaCaslini|elena.caslini@24orecultura.com|T.0230223643
StefaniaColtro|s.coltro@gmail.com|M.+393496108183
MichelaBeretta|michipress.mb@gmail.com|M.+393331749021
BarbaraNotaroDietrich|b.notarodietrich@gmail.com|M.+39348794658

COMUNEDIMILANO
ElenaConenna|elenamaria.conenna@comune.milano.it|T.+390288453314

Interessi correlati