Sei sulla pagina 1di 4

Equazioni di quarto grado

Classe Seconda - Marzo 2006

Sono stati studiati due tipi di equazioni di quarto grado: le equazioni biquadratiche e le equazioni reciproche. Vengono qui presentati degli esercizi svolti su questi argomenti.

Equazioni biquadratiche

1) Risolviamo la seguente equazione:

con la sostituzione

l’equazione diventa:

che ha come soluzioni:

x 4 3x 2 + 2 = 0

t = x 2 ;

t 2 3t + 2 = 0

t 1 = 1

;

t 2 = 2 .

Per ricavare i valori dell’incognita x basta prendere le radici quadrate (con entrambi i segni) dei valori trovati per t:

x 1,2 = ± 1

;

x 3,4 = ± 2 .

In definitiva le soluzioni dell’equazione di partenza sono:

x 1 = 1

;

x 2 = 1

;

x 3 = 2

;

2) Stesso esercizio con l’equazione:

con la sostituzione

x 4 9x 2 + 20 = 0 ;

t = x 2

1

x 4 = 2 .

l’equazione si trasforma in

che ha per soluzioni i numeri

t 2 9t + 20 = 0

t 1 = 4

;

t 2 = 5 ;

per ottenere i valori della variabile x basta considerare le loro radici quadrate:

In definitiva le soluzioni sono:

x 1 = 4 = 2

;

x 1,2 = ± 4

;

x 3,4 = ± 5 .

x 2 = 4 = 2

;

x 3 = 5

;

x 4 = 5 .

3) Ancora un esercizio sulle biquadratiche: risolviamo l’equazione

al solito, con la sostituzione

l’equazione diventa

2x 4 + 2x 2 12 = 0 ;

t = x 2

2t 2 + 2t 12 = 0

e le soluzioni che si ricavano sono:

t 1 = 2

;

t 2 = 3 ;

stavolta non possiamo prendere la radice quadrata di t 2 in quanto tale valore `e negati- vo (ricordiamo infatti che la radice quadrata, avendo indice pari, non pu`o avere come

Le soluzioni dell’equazione di partenza saranno allora

radicando un numero negativo).

due (negli atri esempi erano quattro perch´e i valori trovati per la variabile t erano tutti positivi):

x 1,2 = ± 2

cio`e

x 1 = 2

;

x 2 = 2 .

2

Equazioni reciproche

4) Risolvere l’equazione:

x 4 2x 3 33x 2 2x + 1 = 0 ;

operiamo la seguente sostituzione:

l’equazione diventa:

t = x +

t 2 2t + (33 2) = 0

che ha per soluzioni i numeri

t 1 = 5

;

1

x ;

t 2 2t 35 = 0

t 2 = 7 .

Per trovare i valori della x risolviamo queste due equazioni:

x

x

1

+ x

1

+ x = 7

= 5

la prima pu`o essere risolta cos`ı:

1 x 2 + 1

x

x + x = 5

=

5x

x

x 2 + 5x + 1

x

= 0

risolvendo l’equazione x 2 + 5x + 1 = 0 troviamo:

x 1,2 = 5 ± 21

2

la seconda equazione pu`o essere risolta allo stesso modo:

1

x + x = 7

 

x 2 + 1

7x

=

 

x

x

x 2 7x + 1

x

= 0

risolvendo l’equazione x 2 7x + 1 = 0 troviamo:

x 3,4 = 7 ± 2 45

3

.

In definitiva le quattro soluzioni dell’equazione di partenza sono:

x 1 = 5 + 21

2

;

x 2 = 5 21

2

;

x 3 = 7 + 45

2

;

5) Altro esempio: risolvere l’equazione

x 4 + 5x 3 4x 2 + 5x + 1 = 0 ;

1

con la sostituzione t = x + x si ottiene:

t 2 + 5t + (4 2) = 0

t 2 + 5t 6 = 0

le soluzioni dell’ultima equazione sono:

t 1 = 1

;

t 2 = 6

x 4 = 7 2 45

.

Per trovare i valori della x risolviamo queste due equazioni:

x

x

1

+ x

1

= 1

+ x = 6

la prima pu`o essere risolta cos`ı:

1 x 2 + 1

x

x + x = 1

1 · x

=

x

x 2 x + 1

x

= 0

risolvendo l’equazione x 2 x + 1 = 0 troviamo che il ∆ `e negativo (= 3): l’equazione non ha quindi soluzioni. Risolvendo invece la seconda si trova:

x +

1 x 2 + 1

x =

6

x

=

6x

x

x 2 + 6x + 1

x

= 0

risolvendo l’equazione x 2 + 6x + 1 = 0 troviamo:

x 1,2 = 6 ± 32

2

L’equazione di partenza ha allora solo due soluzioni:

x 1 = 6 + 32

2

;

4

x 2 = 6 32

2

.