Sei sulla pagina 1di 4

CONTRATTO DI LAVORO

Tra le parti:
e
-

I.C.E. Suisse S.A.,

Alte Steinhauserstrasse, 19 Ch 6330 Cham (ZG)


Svizzera
(il datore di lavoro o la ICE Suisse SA)
Il Signor ROBERTO RAIMONDO, nato a _________________ (XX)(Italia) il
XX.XX:XXXX,, cittadino italiano, residente in Via ______________________
CAP Citt (Italia)

POSIZIONE ED ATTIVIT
i.
Il dipendente assunto quale consulente per attivit di assistenza 1 livello
utente finale.
ii.
Il dipendente si impegna ad eseguire tutti i lavori affidatigli nel suo settore, a
seguire le direttive della societ e a operare nellottica della filosofia aziendale
della I.C.E. Suisse SA.
iii. In caso di necessit, il dipendente si impegna ad eseguire e seguire i lavori
fuori dal suo settore dattivit.
INIZIO, DURATA E FINE DEL RAPPORTO DI LAVORO
i.
Il rapporto di lavoro inizia il 18 Novembre 2013 ed ha durata illimitata.
ii.
stabilito un periodo di prova di 3 (tre) mesi durante il quale entrambe le
parti possono disdire il contratto di lavoro in ogni momento con preavviso di 7
(sette) giorni per la fine di 1 (una) settimana.
iii. Il periodo di prova, se viene ridotto in seguito a malattia, infortunio o ad
adempimento di un obbligo legale non assunto volontariamente, prolungato
di un periodo equivalente.
iv. Concluso il periodo di prova, il contratto di lavoro pu essere disdetto da
entrambe le parti per la fine di 1 (uno) mese nel primo anno di servizio con
preavviso di 1 (uno) mese, dal secondo al nono anno di servizio incluso con
preavviso di 2 (due) mesi ed in seguito con preavviso di 3 (tre) mesi. La
disdetta deve essere inviata per iscritto e deve pervenire alla controparte il
giorno precedente al primo giorno del periodo di disdetta.
v.
Per cause gravi, in presenza delle quali in buona fede impensabile che il
contratto di lavoro resti in vigore, il contratto di lavoro pu essere rescisso
dalla parte lesa con effetto immediato. La parte che d disdetta, a richiesta,
deve motivare la sua decisione per iscritto.
ORARIO DI LAVORO
i.
Limpegno potr variare in funzione dellorganizzazione interna del lavoro
ritenuto un minimo di 8 ore giornaliere.
STRAORDINARI
i.
Il dipendente tenuto ad eseguire ore straordinarie fuori dagli orari di lavoro
normali nella misura in cui landamento degli affari lo richieda, sempre che il

ii.

lavoro straordinario in buona fede possa essere richiesto al dipendente


attraverso una comunicazione scritta della societ.
Le ore straordinarie non vengono retribuite se non espressamente richieste
dalla direzione. Qualora fossero richieste sono retribuite senza nessun tipo di
supplemento.

STIPENDIO
i.
Il dipendente riceve uno stipendio lordo giornaliero, per ogni giorno svolto
per la I.C.E. Suisse SA, come da calendario delle attivit professionali
pianificate tra le parti di
CHF 150,00 (franchi svizzeri centocinquanta/00)
omnicomprensivo (indennit vacanze, giorni festivi inclusi) per prestazioni
professionali erogate sul territorio elvetico. In caso di andamento positivo e di
prestazioni straordinarie, il dipendente riceve, a discrezione del datore di
lavoro, una gratifica.
ii.
Il dipendente ha diritto agli assegni per i figli secondo le disposizioni della
legislazione cantonale.
iii. Dallo stipendio lordo vengono effettuate le deduzioni di legge.
a) Il premio per gli infortuni professionali a carico del datore di lavoro;
quello per gli infortuni non professionali a carico del dipendente e
dedotto dallo stipendio.
b) Il contributo per lassicurazione per la perdita di salario in caso di
malattia paritetico: 50% a carico del dipendente, 50% a carico del
datore di lavoro.
iv. Il pagamento dello stipendio avviene mensilmente entro il giorno 15 (quindici)
del mese successivo tramite trasferimento su c/c bancario e/o postale. Il
dipendente ha diritto ad un conteggio salariale dettagliato.
PREVIDENZA PROFESSIONALE
i.
Il dipendente assicurato alla LPP (Legge Previdenza Professionale) qualora
raggiunga il minimo imponibile annuo di legge.
PAGAMENTO DELLO STIPENDIO IN CASO DI INCAPACIT
LAVORATIVA
i.
In caso di incapacit lavorativa il dipendente deve immediatamente
annunciare telefonicamente la sua assenza. A partire dal 3 giorno di
incapacit lavorativa, il dipendente tenuto a presentare il certificato
medico. In caso di numerose assenze brevi, il datore di lavoro pu richiedere il
certificato medico gi a partire dal 1 giorno.
ii.
In caso di incapacit lavorativa a seguito infortunio, a partire dal 14 giorno il
datore di lavoro versa al dipendente il 100% (cento percento) dellindennit a
questi riconosciuta dellassicurazione LAINF con la quale il datore di lavoro
ha stipulato la polizza dassicurazione contro gli infortuni.
iii. In caso di incapacit lavorativa a seguito malattia, il datore di lavoro versa al
dipendente l'indennit da questi ricevuta dalla Compagnia dassicurazioni
(pari all80% dellultimo stipendio percepito). Lindennit sar versata a
partire dal 15 giorno di malattia per un massimo di 730 giorni. Il dipendente
viene espressamente reso attento sul fatto che in caso di disturbi di salute
preesistenti, le prestazioni assicurative possono essere ridotte (cfr.capitolo C5
delle condizioni generali dassicurazione).

iv.

v.
vi.

Se il dipendente, allinizio del rapporto di lavoro, non informa il datore di


lavoro in merito a tali disturbi, egli dovr sopportare le decurtazioni delle
prestazioni assicurative. Il dipendente in tal caso ha solo diritto alle
prestazioni assicurative limitate. Lo stesso vale se in seguito alla
dichiarazione di salute lassicurazione effettuer una riduzione delle
prestazioni assicurative.
In caso di servizio militare o simile il dipendente ricever l80% dello
stipendio; la relativa indennit assicurativa spetta al datore di lavoro.
Il diritto al pagamento dello stipendio cessa con la fine del rapporto di lavoro.
Se dopo tale momento il dipendente continua ad usufruire di prestazioni
assicurative, egli avr diritto solo a queste ultime.

VACANZE
i.
Il dipendente ha diritto a 20 giorni lavorativi di vacanza allanno.
ii.
In caso di inizio o scioglimento del rapporto di lavoro nel corso dellanno, le
vacanze saranno dovute pro rata temporis.
iii. I turni delle vacanze vengono stabiliti dalla Direzione della ICE tenuto conto nella misura del possibile - dei desideri del dipendente. Le vacanze sono di
regola assegnate durante lanno in corso ma al pi tardi entro il mese di
giugno dellanno successivo. Possono essere suddivise nel corso dellanno
ritenuto comunque un massimo di due settimane consecutive almeno una
volta in un anno.
iv. Il datore di lavoro ha il diritto di imporre al dipendente il turno di vacanza in
un determinato periodo, a condizione che il dipendente ne sia informato con
un preavviso di almeno un mese o se landamento dellazienda lo richiede.
v.
Gli 8 (otto) giorni festivi infrasettimanali parificati alle domeniche
(Capodanno, Epifania, Luned di Pasqua, Ascensione, 1 agosto, Ognissanti,
Natale e Santo Stefano) che cadono durante le vacanze non danno diritto ad
un equivalente congedo supplementare.
DOVERI DEL COLLABORATORE E DEL DATORE DI LAVORO
Il collaboratore tenuto:
a presentarsi puntuale sul posto di lavoro e con un abbigliamento adeguato;
a svolgere con la massima diligenza ed impegno il lavoro assegnatogli;
a rispettare le prescrizioni scritte comunicate dalla Direzione della ICE
Suisse SA;
a salvaguardare con fedelt gli interessi legittimi del datore di lavoro
trattando la clientela con cortesia e rispetto;
a mantenere il massimo riserbo su quanto apprende nellambito della sua
attivit;
a non intraprendere attivit di consulenza per altre aziende elvetiche che
vadano in concorrenza con il core business aziendale di I.C.E. Suisse SA nel
periodo di lavoro;
a non intraprendere attivit di consulenza commerciale sui clienti di I.C.E.
Suisse SA per 6 mesi solari dopo cessazione del presente contratto di lavoro.
Il datore di lavoro tenuto:
a pagare il salario convenuto;
a proteggere la personalit del dipendente;
a salvaguardarne la salute.

DANNI
Il dipendente risponde per tutti i danni da lui cagionati al datore di lavoro per
colpa o intenzionalmente. Resto inteso, tuttavia, che in nessun caso il dipendente
sar responabile per qualsiasi offerta, presentazione, mail o qualsivoglia
presentazione commerciale approvata/visionata da un rappresentante legale di ICE
Suisse SA che viene inviata a cliente o prospect.
OBBLIGO DI SEGRETEZZA
Durante il rapporto di lavoro, il dipendente non pu utilizzare n rilevare fatti di
natura confidenziale, segnatamente segreti aziendali quali dati dellelenco clienti,
concetti, struttura, organizzazione, strategie di marketing, dati economici ecc, di
cui venuto a conoscenza durante il servizio.
Egli tenuto al segreto professionale anche dopo la fine del rapporto di lavoro.
Per ogni caso di contravvenzione, viene concordata una pena convenzionale di
CHF.20'000.--.
NORME FINALI
i.
Per tutto quanto non espressamente indicato nel presente contratto far fede
il Codice delle Obbligazioni svizzero.
ii.
Il presente contratto viene stipulato in due esemplari, uno per ogni parte.

Cham,

I.C.E. Suisse SA

Signor

_______________________
(Pietro Ottavi)

_________________________
(Roberto Raimondo)

_______________________
(Giorgio Padovan)