Sei sulla pagina 1di 98

LEGGEFALLIMENTARE

RegioDecreton.267del16/03/1942

Edizione2014aggiornataallalegge27dicembre2013n.147
Scaricabilequi:
http://www.studiocataldi.it/normativa/testoleggefallimentare/leggefallimentare.pdf

Art.1.
(Impresesoggettealfallimentoealconcordatopreventivo).

Sonosoggettialledisposizionisulfallimentoesulconcordatopreventivogliimprenditoriche
esercitanounaattivita'commerciale,esclusiglientipubblici.
Nonsonosoggettialledisposizionisulfallimentoesulconcordatopreventivogliimprenditoridi
cuialprimocomma,iqualidimostrinoilpossessocongiuntodeiseguentirequisiti:
a)averavuto,neitreeserciziantecedentiladatadidepositodellaistanzadifallimentoo
dall'iniziodell'attivita'sediduratainferiore,unattivopatrimonialediammontarecomplessivo
annuononsuperioreadeurotrecentomila
b)averrealizzato,inqualunquemodorisulti,neitreeserciziantecedentiladatadideposito
dell'istanzadifallimentoodall'iniziodell'attivita'sediduratainferiore,ricavilordiperun
ammontarecomplessivoannuononsuperioreadeuroduecentomila
c)avereunammontaredidebitianchenonscadutinonsuperioreadeurocinquecentomila.
Ilimitidicuialleletterea),b)ec)delsecondocommapossonoessereaggiornatiognitreanni
condecretodelMinistrodellagiustizia,sullabasedellamediadellevariazionidegliindiciISTAT
deiprezzialconsumoperlefamigliedioperaiedimpiegatiintervenutenelperiododiriferimento.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1322dicembre1989n.570(inG.U.1as.s.
27/12/1989n.52),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.1,secondocomma,del
regiodecreto16marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,
dell'amministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa),comemodificato
dall'articolounicodellalegge20ottobre1952,n.1375,nellaparteincuiprevedeche"quandoe'
mancatol'accertamentoaifinidell'impostadiricchezzamobile,sonoconsideratipiccoli
imprenditorigliimprenditoriesercentiun'attivita'commercialenellacuiaziendarisultainvestito
uncapitalenonsuperiorealirenovecentomila".
Art.2.
(Liquidazionecoattaamministrativaefallimento).

Laleggedeterminaleimpresesoggettealiquidazionecoattaamministrativa,icasiperiqualila
liquidazionecoattaamministrativapuo'esseredispostael'autorita'competenteadisporla.
Leimpresesoggettealiquidazionecoattaamministrativanonsonosoggettealfallimento,salvo
chelaleggediversamentedisponga.

Nelcasoincuilaleggeammettelaproceduradiliquidazionecoattaamministrativaequelladi
fallimentosiosservanoledisposizionidell'art.196.
Art.3.
(Liquidazionecoattaamministrativa,concordatopreventivoeamministrazione
controllata).

Selaleggenondisponediversamente,leimpresesoggettealiquidazionecoattaamministrativa
possonoessereammesseallaproceduradiconcordatopreventivoediamministrazione
controllata,osservateperleimpreseesclusedalfallimentolenormedelsettimocommadell'art.
195.

Art.4.

[ARTICOLOABROGATO]
TITOLOII
DELFALLIMENTO

CAPOI
Delladichiarazionedifallimento
Art.5.
(Statod'insolvenza).

L'imprenditorechesitrovainstatod'insolvenzae'dichiaratofallito.
Lostatod'insolvenzasimanifestaconinadempimentiodaltrifattiesteriori,iqualidimostrinoche
ildebitorenone'piu'ingradodisoddisfareregolarmenteleproprieobbligazioni.
Art.6.
(Iniziativaperladichiarazionedifallimento).

Ilfallimentoe'dichiaratosuricorsodeldebitore,diunoopiu'creditoriosurichiestadelpubblico
ministero.
Nelricorsodicuialprimocommal'istantepuo'indicareilrecapitotelefaxol'indirizzodiposta
elettronicapressocuidichiaradivolerriceverelecomunicazioniegliavvisiprevistidalla
presentelegge.
Art.7.
(Iniziativadelpubblicoministero).

Ilpubblicoministeropresentalarichiestadicuialprimocommadell'articolo6:
1)quandol'insolvenzarisultanelcorsodiunprocedimentopenale,ovverodallafuga,dalla
irreperibilita'odallalatitanzadell'imprenditore,dallachiusuradeilocalidell'impresa,dal
trafugamento,dallasostituzioneodalladiminuzionefraudolentadell'attivodaparte
dell'imprenditore
2)quandol'insolvenzarisultadallasegnalazioneprovenientedalgiudicechel'abbiarilevatanel
corsodiunprocedimentocivile.
2

Art.8.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.9.
(Competenza).

Ilfallimentoe'dichiaratodaltribunaledelluogodovel'imprenditorehalasedeprincipale
dell'impresa.
Iltrasferimentodellasedeintervenutonell'annoantecedenteall'eserciziodell'iniziativaperla
dichiarazionedifallimentononrilevaaifinidellacompetenza.
L'imprenditore,chehaall'esterolasedeprincipaledell'impresa,puo'esseredichiaratofallito
nellaRepubblicaitalianaanchesee'statapronunciatadichiarazionedifallimentoall'estero.
Sonofattesalveleconvenzioniinternazionalielanormativadell'Unioneeuropea.
Iltrasferimentodellasededell'impresaall'esterononescludelasussistenzadellagiurisdizione
italiana,see'avvenutodopoildepositodelricorsodicuiall'articolo6olapresentazionedella
richiestadicuiall'articolo7.
Art.9bis.
(Disposizioniinmateriadiincompetenza).

Ilprovvedimentochedichiaral'incompetenzae'trasmessoincopiaaltribunaledichiarato
incompetente,ilqualedisponecondecretol'immediatatrasmissionedegliattiaquello
competente.Allostessomodoprovvedeiltribunalechedichiaralapropriaincompetenza.
Iltribunaledichiaratocompetente,entroventigiornidalricevimentodegliatti,senonrichiede
d'ufficioilregolamentodicompetenzaaisensidell'articolo45delcodicediproceduracivile,
disponelaprosecuzionedellaprocedurafallimentare,provvedendoallanominadelgiudice
delegatoedelcuratore.
Restanosalviglieffettidegliattiprecedentementecompiuti.
Qualoral'incompetenzasiadichiarataall'esitodelgiudiziodicuiall'articolo18,l'appello,perle
questionidiversedallacompetenza,e'riassunto,anormadell'articolo50delcodicediprocedura
civile,dinanziallacortediappellocompetente.
Neigiudizipromossiaisensidell'articolo24dinanzialtribunaledichiaratoincompetente,il
giudiceassegnaallepartiuntermineperlariassunzionedellacausadavantialgiudice
competenteaisensidell'articolo50delcodicediproceduracivileeordinalacancellazionedella
causadalruolo.

Art.9ter.
(Conflittopositivodicompetenza).

Quandoilfallimentoe'statodichiaratodapiu'tribunali,ilprocedimentoprosegueavantial
tribunalecompetentechesie'pronunciatoperprimo.
Iltribunalechesie'pronunciatosuccessivamente,senonrichieded'ufficioilregolamentodi
competenzaaisensidell'articolo45delcodicediproceduracivile,disponelatrasmissionedegli
attialtribunalechesie'pronunziatoperprimo.Siapplical'articolo9bis,inquantocompatibile.
3

Art.10.
(Fallimentodell'imprenditorechehacessatol'eserciziodell'impresa).

Gliimprenditoriindividualiecollettivipossonoesseredichiaratifallitientrounannodalla
cancellazionedalregistrodelleimprese,sel'insolvenzasie'manifestataanteriormentealla
medesimaoentrol'annosuccessivo.
Incasodiimpresaindividualeodicancellazionediufficiodegliimprenditoricollettivi,e'fatta
salvalafacolta'perilcreditoreoperilpubblicoministerodidimostrareilmomentodell'effettiva
cessazionedell'attivita'dacuidecorreilterminedelprimocomma.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1121luglio2000n.319(inG.U.1as.s.26/07/2000
n.31),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.10delregiodecreto16marzo1942,n.
267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dellaamministrazionecontrollatae
dellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuinonprevedecheilterminediunanno
dallacessazionedell'eserciziodell'impresacollettivaperladichiarazionedifallimentodella
societa'decorradallacancellazionedellasocieta'stessadalregistrodelleimprese".
Art.11.
(Fallimentodell'imprenditoredefunto).

L'imprenditoredefuntopuo'esseredichiaratofallitoquandoricorronolecondizionistabilite
nell'articoloprecedente.
L'eredepuo'chiedereilfallimentodeldefunto,purche'l'eredita'nonsiagia'confusaconilsuo
patrimoniol'eredechechiedeilfallimentodeldefuntononesoggettoagliobblighididepositodi
cuiagliarticoli14e16,secondocomma,n.3).
Conladichiarazionedifallimentocessanodidirittoglieffettidellaseparazionedeibeniottenuta
daicreditorideldefuntoanormadelcodicecivile.
Art.12.
(Mortedelfallito).

Sel'imprenditoremuoredopoladichiarazionedifallimento,laproceduraprosegueneiconfronti
deglieredi,anchesehannoaccettatoconbeneficiod'inventario.
Secisonopiu'eredi,laproceduraprosegueinconfrontodiquellochee'designatocome
rappresentante.Inmancanzadiaccordonelladesignazionedelrappresentanteentroquindici
giornidallamortedelfallito,ladesignazionee'fattadalgiudicedelegato.
Nelcasoprevistodall'art.528delcodicecivile,laproceduraprosegueinconfrontodelcuratore
dell'eredita'giacenteenelcasoprevistodall'art.641delcodicecivileneiconfronti
dell'amministratorenominatoanormadell'art.642dellostessocodice.
Art.13.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.14.
(Obbligodell'imprenditorechechiedeilpropriofallimento).

L'imprenditorechechiedeilpropriofallimentodevedepositarepressolacancelleriadeltribunale
lescritturecontabiliefiscaliobbligatorieconcernentiitreeserciziprecedentiovverol'intera
esistenzadell'impresa,sequestahaavutounaminoredurata.Deveinoltredepositareunostato
particolareggiatoedestimativodellesueattivita',l'elenconominativodeicreditoriel'indicazione
deirispettivicrediti,l'indicazionedeiricavilordiperciascunodegliultimitreesercizi,l'elenco
nominativodicolorochevantanodirittirealiepersonalisucoseinsuopossessoel'indicazione
dellecosestesseedeltitolodacuisorgeildiritto.

Art.15.
(Procedimentoperladichiarazionedifallimento).

Ilprocedimentoperladichiarazionedifallimentosisvolgedinanzialtribunaleincomposizione
collegialeconlemodalita'deiprocedimentiincameradiconsiglio.
Iltribunaleconvoca,condecretoappostoincalcealricorso,ildebitoreedicreditoriistantiperil
fallimentonelprocedimentointervieneilpubblicoministerochehaassuntol'iniziativaperla
dichiarazionedifallimento.
Ildecretodiconvocazionee'sottoscrittodalpresidentedeltribunaleodalgiudicerelatoresevie'
delegaallatrattazionedelprocedimentoaisensidelsestocomma.Ilricorsoeildecretodevono
esserenotificati,acuradellacancelleria,all'indirizzodipostaelettronicacertificatadeldebitore
risultantedalregistrodelleimpreseovverodall'Indicenazionaledegliindirizzidipostaelettronica
certificatadelleimpreseedeiprofessionisti.L'esitodellacomunicazionee'trasmesso,con
modalita'automatica,all'indirizzodipostaelettronicacertificatadelricorrente.Quando,per
qualsiasiragione,lanotificazionenonrisultapossibileononhaesitopositivo,lanotifica,acura
delricorrente,delricorsoedeldecretosiesegueesclusivamentedipersonaanorma
dell'articolo107,primocomma,deldecretodelPresidentedellaRepubblica15dicembre1959,
n.1229,pressolasederisultantedalregistrodelleimprese.Quandolanotificazionenonpuo'
esserecompiutaconquestemodalita',siesegueconildepositodell'attonellacasacomunale
dellasedecherisultaiscrittanelregistrodelleimpreseesiperfezionanelmomentodeldeposito
stesso.L'udienzae'fissatanonoltrequarantacinquegiornidaldepositodelricorsoetraladata
dellacomunicazioneonotificazioneequelladell'udienzadeveintercorrereunterminenon
inferioreaquindicigiorni.
Ildecretocontienel'indicazionecheilprocedimentoe'voltoall'accertamentodeipresuppostiper
ladichiarazionedifallimentoefissaunterminenoninferioreasettegiorniprimadell'udienzaper
lapresentazionedimemorieeildepositodidocumentierelazionitecniche.Inognicaso,il
tribunaledisponechel'imprenditoredepositiibilancirelativiagliultimitreesercizi,nonche'una
situazionepatrimoniale,economicaefinanziariaaggiornatapuo'richiedereeventuali
informazioniurgenti.
Iterminidicuialterzoequartocommapossonoessereabbreviatidalpresidentedeltribunale,
condecretomotivato,sericorronoparticolariragionidiurgenza.Intalicasi,ilpresidentedel
tribunalepuo'disporrecheilricorsoeildecretodifissazionedell'udienzasianoportatia
conoscenzadelleparticonognimezzoidoneo,omessaogniformalita'nonindispensabilealla
conoscibilita'deglistessi.
5

Iltribunalepuo'delegarealgiudicerelatorel'audizionedelleparti.Intalcaso,ilgiudicedelegato
provvedeall'ammissioneedall'espletamentodeimezziistruttoririchiestidallepartiodisposti
d'ufficio.
Lepartipossononominareconsulentitecnici.
Iltribunale,adistanzadiparte,puo'emettereiprovvedimenticautelarioconservativiatuteladel
patrimonioodell'impresaoggettodelprovvedimento,chehannoefficacialimitataalladuratadel
procedimentoevengonoconfermatiorevocatidallasentenzachedichiarailfallimento,ovvero
revocaticonildecretocherigettal'istanza.
Nonsifaluogoalladichiarazionedifallimentosel'ammontaredeidebitiscadutienonpagati
risultantidagliattidell'istruttoriaprefallimentaree'complessivamenteinferioreaeurotrentamila.
Taleimportoe'periodicamenteaggiornatoconlemodalita'dicuialterzocommadell'articolo1.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza216luglio1970,n.141(inG.U.1as.s.22/7/1970,
n.184),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.15delR.D.16marzo1942,n.267,
sulla"Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazionecontrollataedella
liquidazionecoattaamministrativa",nellaparteincuiessononprevedel'obbligodeltribunaledi
disporrelacomparizionedell'imprenditoreincameradiconsiglioperl'eserciziodeldirittodi
difesaneilimiticompatibiliconlanaturaditaleprocedimento".
Art.16.
(Sentenzadichiarativadifallimento).

Iltribunaledichiarailfallimentoconsentenza,conlaquale:
1)nominailgiudicedelegatoperlaprocedura
2)nominailcuratore
3)ordinaalfallitoildepositodeibilanciedellescritturecontabiliefiscaliobbligatorie,nonche'
dell'elencodeicreditori,entrotregiorni,senone'statoancoraeseguitoanormadell'articolo14
4)stabilisceilluogo,ilgiornoel'oradell'adunanzaincuisiprocedera'all'esamedellostato
passivo,entroiltermineperentoriodinonoltrecentoventigiornidaldepositodellasentenza,
ovverocentottantagiorniincasodiparticolarecomplessita'dellaprocedura
5)assegnaaicreditorieaiterzi,chevantanodirittirealiopersonalisucoseinpossessodel
fallito,iltermineperentorioditrentagiorniprimadell'adunanzadicuialnumero4perla
presentazioneincancelleriadelledomandediinsinuazione.
Lasentenzaproduceisuoieffettidalladatadellapubblicazioneaisensidell'articolo133,primo
comma,delcodicediproceduracivile.Glieffettineiriguardideiterzisiproduconodalladatadi
iscrizionedellasentenzanelregistrodelleimpreseaisensidell'articolo17,secondocomma.

Art.17.
(Comunicazioneepubblicazionedellasentenzadichiarativadifallimento).

Entroilgiornosuccessivoaldepositoincancelleria,lasentenzachedichiarailfallimentoe'
notificata,surichiestadelcancelliere,aisensidell'articolo137delcodicediproceduracivileal
debitore,eventualmentepressoildomicilioelettonelcorsodelprocedimentoprevisto
6

dall'articolo15,ede'comunicataperestratto,aisensidell'articolo136delcodicediprocedura
civile,alpubblicoministero,alcuratoreedalrichiedenteilfallimento.L'estrattodevecontenereil
nomedeldebitore,ilnomedelcuratore,ildispositivoeladatadeldepositodellasentenza.
Lasentenzae'altresi'annotatapressol'ufficiodelregistrodelleimpreseovel'imprenditorehala
sedelegalee,sequestadifferiscedallasedeeffettiva,anchepressoquellocorrispondenteal
luogoovelaprocedurae'stataaperta.
Atalefine,ilcancelliere,entroilterminedicuialprimocomma,trasmette,anchepervia
telematica,l'estrattodellasentenzaall'ufficiodelregistrodelleimpreseindicatonelcomma
precedente.

Art.18.
(Reclamo).

Controlasentenzachedichiarailfallimentopuo'esserepropostoreclamodaldebitoreeda
qualunqueinteressatoconricorsodadepositarsinellacancelleriadellacorted'appellonel
termineperentorioditrentagiorni.
Ilricorsodevecontenere:
1)l'indicazionedellacorted'appellocompetente
2)legeneralita'dell'impugnanteel'elezionedeldomicilionelcomuneincuihasedelacorte
d'appello
3)l'esposizionedeifattiedeglielementididirittosucuisibasal'impugnazione,conlerelative
conclusioni
4)l'indicazionedeimezzidiprovadicuiilricorrenteintendeavvalersiedeidocumentiprodotti.
Ilreclamononsospendeglieffettidellasentenzaimpugnata,salvoquantoprevistodall'articolo
19,primocomma.
Iltermineperilreclamodecorreperildebitoredalladatadellanotificazionedellasentenzaa
normadell'articolo17epertuttiglialtriinteressatidalladatadellaiscrizionenelregistrodelle
impreseaisensidelmedesimoarticolo.Inognicaso,siapplicaladisposizionedicuiall'articolo
327,primocomma,delcodicediproceduracivile.
Ilpresidente,neicinquegiornisuccessivialdepositodelricorso,designailrelatore,efissacon
decretol'udienzadicomparizioneentrosessantagiornidaldepositodelricorso.
Ilricorso,unitamentealdecretodifissazionedell'udienza,deveesserenotificato,acuradel
reclamante,alcuratoreeallealtrepartientrodiecigiornidallacomunicazionedeldecreto.
Traladatadellanotificazioneequelladell'udienzadeveintercorrereunterminenonminoredi
trentagiorni.Lepartiresistentidevonocostituirsialmenodiecigiorniprimadellaudienza,
eleggendoildomicilionelcomuneincuihasedelacorted'appello.
Lacostituzionesieffettuamedianteildepositoincancelleriadiunamemoriacontenente
l'esposizionedelledifeseinfattoeindiritto,nonche'l'indicazionedeimezzidiprovaedei
documentiprodotti.
L'interventodiqualunqueinteressatononpuo'avereluogooltreilterminestabilitoperla
costituzionedellepartiresistenticonlemodalita'perquestepreviste.
7

All'udienza,ilcollegio,sentiteleparti,assume,anched'ufficio,nelrispettodelcontraddittorio,tutti
imezzidiprovacheritienenecessari,eventualmentedelegandounsuocomponente.
Lacorteprovvedesulricorsoconsentenza.
Lasentenzacherevocailfallimentoe'notificata,acuradellacancelleria,alcuratore,alcreditore
chehachiestoilfallimentoealdebitore,senonreclamante,edeveesserepubblicataanorma
dell'articolo17.
Lasentenzacherigettailreclamoe'notificataalreclamanteacuradellacancelleria.
Iltermineperproporreilricorsopercassazionee'ditrentagiornidallanotificazione.
Seilfallimentoe'revocato,restanosalviglieffettidegliattilegalmentecompiutidagliorganidella
procedura.
Lespesedellaproceduraedilcompensoalcuratoresonoliquidatidaltribunale,surelazionedel
giudicedelegato,condecretoreclamabileaisensidell'articolo26.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza2027novembre1980n.151(inG.U.1as.s.
03/12/1980n.332),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.18,primocomma,delr.d.
16marzo1942,n.267,nellaparteincuiprevedecheilterminediquindicigiorniperfare
opposizionedecorraperildebitoredallaaffissionedellasentenzachenedichiarailfallimento".
Art.19.
(Sospensionedellaliquidazionedell'attivo).

Propostoilreclamo,lacorted'appello,surichiestadiparte,ovverodelcuratore,puo',quando
ricorronogravimotivi,sospendere,intuttooinparte,ovverotemporaneamente,laliquidazione
dell'attivo.
L'istanzasiproponeconricorso.Ilpresidente,condecretoincalcealricorso,ordinala
comparizionedellepartidinanzialcollegioincameradiconsiglio.Copiadelricorsoedeldecreto
sononotificateallealtrepartiedalcuratore.

Art.20.

[ARTICOLOABROGATO]

Art.21.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.22.
(Gravamicontroilprovvedimentocherespingel'istanzadifallimento).

Iltribunale,cherespingeilricorsoperladichiarazionedifallimento,provvedecondecreto
motivato,comunicatoacuradelcancellierealleparti.
8

Entrotrentagiornidallacomunicazione,ilcreditorericorrenteoilpubblicoministerorichiedente
possonoproporrereclamocontroildecretoallacorted'appelloche,sentiteleparti,provvedein
cameradiconsigliocondecretomotivato.Ildebitorenonpuo'chiedereinseparatogiudiziola
condannadelcreditoreistanteallarifusionedellespeseovveroalrisarcimentodeldannoper
responsabilita'aggravataaisensidell'articolo96delcodicediproceduracivile.
Ildecretodellacorted'appelloe'comunicatoacuradelcancelliereallepartidelprocedimentodi
cuiall'articolo15.
Selacorted'appelloaccoglieilreclamodelcreditorericorrenteodelpubblicoministero
richiedente,rimetted'ufficiogliattialtribunale,perladichiarazionedifallimento,salvoche,
anchesusegnalazionediparte,accertichesiavenutomenoalcunodeipresuppostinecessari.
Iterminidicuiagliarticoli10e11sicomputanoconriferimentoaldecretodellacorted'appello.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza2128maggio1975n.127(inG.U.1as.s.
04/06/1975n.145),hadichiarato,"aisensidell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,la
illegittimita'costituzionaledell'art.22dellaleggefallimentare,nellaparteincuinegaalfallitola
legittimazioneaproporrereclamocontrolapronunciadeltribunalecheharespintol'istanzaper
ladichiarazionedifallimentodisocioillimitatamenteresponsabile".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1420luglio1999n.328(inG.U.1as.s.28/07/1999
n.30),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.22,secondocomma,delregiodecreto
16marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,della
amministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuinon
attribuiscealdebitore,neicuiconfrontisiastatopropostoricorsoperladichiarazionedi
fallimento,lalegittimazioneaproporrereclamoallacorted'appelloavversoildecretodirigettodi
talericorso,inrelazionealmancatoaccoglimentodelledomandepropostedallostesso
debitore".
CAPOII
Degliorganiprepostialfallimento

SezioneI
Deltribunale
fallimentare
Art.23.
(Poterideltribunalefallimentare).

Iltribunalechehadichiaratoilfallimentoe'investitodell'interaprocedurafallimentareprovvede
allanominaedallarevocaosostituzione,pergiustificatimotivi,degliorganidellaprocedura,
quandonone'previstalacompetenzadelgiudicedelegatopuo'inognitemposentireincamera
diconsiglioilcuratore,ilfallitoeilcomitatodeicreditoridecidelecontroversierelativealla
procedurastessachenonsonodicompetenzadelgiudicedelegato,nonche'ireclamicontroi
provvedimentidelgiudicedelegato.
9

Iprovvedimentideltribunalenellematerieprevistedaquestoarticolosonopronunciatecon
decreto,salvochenonsiadiversamentedisposto.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza2427giugno1986n.156(inG.U.1as.s.
02/07/1986n.31),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.26e23commaprimo,r.d.
16marzo1942n.267(disciplinadelfallimentodelconcordatopreventivodell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa)inrelazioneall'art.188dellostesso
decreto,nellaparteincuiassoggettanoalreclamoaltribunaleneltermineditregiorni
decorrentedalladatadeldecretodelgiudicedelegatoanziche'dalladatadicomunicazionedello
stessodebitamenteeseguitaidecreti,adottatidalgiudicedelegato,dideterminazionedei
compensiadincaricatiperoperaprestatanell'interessedellaproceduradiamministrazione
controllata".
Art.24.
(Competenzadeltribunalefallimentare).

Iltribunalechehadichiaratoilfallimentoe'competenteaconoscereditutteleazionichene
derivano,qualunquenesiailvalore.

SezioneII
Delgiudicedelegato
Art.25.
(Poteridelgiudicedelegato).

Ilgiudicedelegatoesercitafunzionidivigilanzaedicontrollosullaregolarita'dellaprocedurae:
1)riferiscealtribunalesuogniaffareperilqualee'richiestounprovvedimentodelcollegio
2)emetteoprovocadallecompetentiautorita'iprovvedimentiurgentiperlaconservazionedel
patrimonio,adesclusionediquellicheincidonosudirittiditerzicherivendichinounpropriodiritto
incompatibileconl'acquisizione
3)convocailcuratoreeilcomitatodeicreditorineicasiprescrittidallaleggeeogniqualvoltalo
ravvisiopportunoperilcorrettoesollecitosvolgimentodellaprocedura
4)supropostadelcuratore,liquidaicompensiedisponel'eventualerevocadell'incarico
conferitoallepersonelacuioperae'statarichiestadalmedesimocuratorenell'interessedel
fallimento
5)provvede,nelterminediquindicigiorni,suireclamiproposticontrogliattidelcuratoreedel
comitatodeicreditori
6)autorizzaperiscrittoilcuratoreastareingiudiziocomeattoreocomeconvenuto.
L'autorizzazionedeveesseresempredataperattideterminatieperigiudizideveessere
rilasciataperognigradodiessi.Supropostadelcuratore,liquidaicompensiedispone
l'eventualerevocadell'incaricoconferitoaidifensorinominatidalmedesimocuratore
7)supropostadelcuratore,nominagliarbitri,verificatalasussistenzadeirequisitiprevistidalla
legge
10

8)procedeall'accertamentodeicreditiedeidirittirealiepersonalivantatidaiterzi,anormadel
capoV.
Ilgiudicedelegatononpuo'trattareigiudizicheabbiaautorizzato,ne'puo'farpartedelcollegio
investitodelreclamopropostocontroisuoiatti.
Iprovvedimentidelgiudicedelegatosonopronunciaticondecretomotivato.

Art.26.
(Reclamocontroidecretidelgiudicedelegatoedeltribunale).

Salvochesiadiversamentedisposto,controidecretidelgiudicedelegatoedeltribunale,puo'
esserepropostoreclamoaltribunaleoallacortediappello,cheprovvedonoincameradi
consiglio.
Ilreclamoe'propostodalcuratore,dalfallito,dalcomitatodeicreditoriedachiunqueviabbia
interesse.
Ilreclamoe'propostoneltermineperentoriodidiecigiorni,decorrentedallacomunicazioneo
dallanotificazionedelprovvedimentoperilcuratore,perilfallito,perilcomitatodeicreditorieper
chihachiestooneicuiconfrontie'statochiestoilprovvedimentoperglialtriinteressati,il
terminedecorredall'esecuzionedelleformalita'pubblicitariedispostedalgiudicedelegatoodal
tribunale,sequest'ultimohaemessoilprovvedimento.Lacomunicazioneintegraledel
provvedimentofattadalcuratoremedianteletteraraccomandataconavvisodiricevimento,
telefaxopostaelettronicacongaranziadell'avvenutaricezioneinbasealtestounicodelle
disposizionilegislativeeregolamentariinmateriadidocumentazioneamministrativa,dicuial
decretodelPresidentedellaRepubblica28dicembre2000,n.445,equivaleanotificazione.
Indipendentementedallaprevisionedicuialterzocomma,ilreclamononpuo'piu'proporsi
decorsoiltermineperentoriodinovantagiornidaldepositodelprovvedimentoincancelleria.
Ilreclamononsospendel'esecuzionedelprovvedimento.
Ilreclamosiproponeconricorsochedevecontenere:
1)l'indicazionedeltribunaleodellacortediappellocompetente,delgiudicedelegatoedella
procedurafallimentare
2)legeneralita'delricorrenteel'elezionedeldomicilionelcomuneincuihasedeilgiudiceadito
3)l'esposizionedeifattiedeglielementididirittosucuisibasailreclamo,conlerelative
conclusioni
4)l'indicazionedeimezzidiprovadicuiilricorrenteintendeavvalersiedeidocumentiprodotti.
Ilpresidente,neicinquegiornisuccessivialdepositodelricorso,designailrelatore,efissacon
decretol'udienzadicomparizioneentroquarantagiornidaldepositodelricorso.
Ilricorso,unitamentealdecretodifissazionedell'udienza,deveesserenotificato,acuradel
reclamante,alcuratoreedaicontrointeressatientrocinquegiornidallacomunicazionedel
decreto.
Traladatadellanotificazioneequelladell'udienzadeveintercorrereunterminenonminoredi
quindicigiorni.
Ilresistentedevecostituirsialmenocinquegiorniprimadell'udienza,eleggendoildomicilionel
comuneincuihasedeiltribunaleolacorted'appello,edepositandounamemoriacontenente
11

l'esposizionedelledifeseinfattoeindiritto,nonche'l'indicazionedeimezzidiprovaedei
documentiprodotti.
L'interventodiqualunqueinteressatononpuo'avereluogooltreilterminestabilitoperla
costituzionedellaparteresistente,conlemodalita'perquestapreviste.
All'udienzailcollegio,sentiteleparti,assumeanched'ufficioimezzidiprova,eventualmente
delegandounsuocomponente.
Entrotrentagiornidall'udienzadicomparizionedelleparti,ilcollegioprovvedecondecreto
motivato,conilqualeconferma,modificaorevocailprovvedimentoreclamato.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza523marzo1981,n.42(inG.U.1as.s.01/04/1981
n.91),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.26,inrelazioneall'art.23,delr.d.16
marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuiassoggettaalreclamoal
tribunale,disciplinatonelmodoiviprevisto,iprovvedimentidecisoriemessidalgiudicedelegato
inmateriadipianidiripartodell'attivo".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1922novembre1985,n.303(inG.U.1as.s.
27/11/1985n.279),hadichiarato"l'incostituzionalita'dell'art.26r.d.16marzo1942,n.267
(disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazionecontrollataedella
liquidazionecoattaamministrativa)inriferimentoagliartt.23commaprimoe25n.7ultima
proposizionestessodecretonellaparteincuiassoggettaareclamoaltribunaleildecretoconil
qualeilgiudicedelegatoliquidailcompensoaqualsiasiincaricatoperl'operaprestata
nell'interessedelfallimento"e"l'incostituzionalita'dell'art.26commaprimor.d.16marzo1942,
n.267,nellaparteincuifadecorrereiltermineditregiorniperilreclamoaltribunaledalladata
deldecretodelgiudicedelegatoanziche'dalladatadellacomunicazionedellostessoritualmente
eseguita".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1824marzo1986,n.55(inG.U.1as.s.26/03/1986
n.12),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.26commaprimo,secondoeterzo,in
relazioneall'art.23commaprimoeagliartt.188commasecondoeterzo,167commasecondo
e164r.d.16marzo1942n.267(disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,
dell'amministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa)nellaparteincuisi
assoggettanoalreclamoaltribunale,neltermineditregiornidecorrentidalladatadeldecretodel
giudicedelegatoanziche'dalladatadellacomunicazionedellostessodebitamcnteeseguita,i
provvedimentidelgiudicedelegatoallaamministrazionecontrollataconcontenutodecisoriosu
dirittisoggettivi".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza2427giugno1986n.156(inG.U.1as.s.
02/07/1986n.31),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.26e23commaprimo,r.d.
16marzo1942n.267(disciplinadelfallimentodelconcordatopreventivodell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa)inrelazioneall'art.188dellostesso
12

decreto,nellaparteincuiassoggettanoalreclamoaltribunaleneltermineditregiorni
decorrentedalladatadeldecretodelgiudicedelegatoanziche'dalladatadicomunicazionedello
stessodebitamenteeseguitaidecreti,adottatidalgiudicedelegato,dideterminazionedei
compensiadincaricatiperoperaprestatanell'interessedellaproceduradiamministrazione
controllata".

SezioneIII
Delcuratore
Art.27.
(Nominadelcuratore).

Ilcuratoree'nominatoconlasentenzadifallimento,oincasodisostituzioneodirevoca,con
decretodeltribunale.

Art.28.
(Requisitiperlanominaacuratore).

Possonoesserechiamatiasvolgerelefunzionidicuratore:
a)avvocati,dottoricommercialisti,ragionierieragioniericommercialisti
b)studiprofessionaliassociatiosocieta'traprofessionisti,semprecheisocidellestesse
abbianoirequisitiprofessionalidicuiallaletteraa).Intalecaso,all'attodell'accettazione
dell'incarico,deveesseredesignatalapersonafisicaresponsabiledellaprocedura
c)colorocheabbianosvoltofunzionidiamministrazione,direzioneecontrolloinsocieta'per
azioni,dandoprovadiadeguatecapacita'imprenditorialiepurche'nonsiaintervenutaneiloro
confrontidichiarazionedifallimento.
Nonpossonoesserenominaticuratoreilconiuge,iparentiegliaffinientroilquartogradodel
fallito,icreditoridiquestoechihaconcorsoaldissestodell'impresaduranteidueannianteriori
alladichiarazionedifallimento,nonche'chiunquesitroviinconflittodiinteressiconilfallimento.

Art.29.
(Accettazionedelcuratore).

Ilcuratoredeve,entroiduegiornisuccessiviallapartecipazionedellasuanomina,farpervenire
algiudicedelegatolapropriaaccettazione.
Seilcuratorenonosservaquestoobbligo,iltribunale,incameradiconsiglio,provvede
d'urgenzaallanominadialtrocuratore.
Art.30.
(Qualita'dipubblicoufficiale).

Ilcuratore,perquantoattieneall'eserciziodellesuefunzioni,e'pubblicoufficiale.
Art.31.
13

(Gestionedellaprocedura).

Ilcuratorehal'amministrazionedelpatrimoniofallimentareecompietutteleoperazionidella
procedurasottolavigilanzadelgiudicedelegatoedelcomitatodeicreditori,nell'ambitodelle
funzioniadessoattribuite.
Eglinonpuo'stareingiudiziosenzal'autorizzazionedelgiudicedelegato,salvocheinmateriadi
contestazionieditardivedichiarazionidicreditiedidirittiditerzisuibeniacquisitialfallimento,e
salvocheneiprocedimentipromossiperimpugnareattidelgiudicedelegatoodeltribunaleein
ognialtrocasoincuinonoccorraministerodidifensore.
Ilcuratorenonpuo'assumerelavestediavvocatoneigiudizicheriguardanoilfallimento.
Art.31bis.
(Comunicazionidelcuratore).

Lecomunicazioniaicreditorieaititolarididirittisuibenichelaleggeoilgiudicedelegatoponea
caricodelcuratoresonoeffettuateall'indirizzodipostaelettronicacertificatadaloroindicatonei
casiprevistidallalegge.
Quandoe'omessal'indicazionedicuialcommaprecedente,nonche'neicasidimancata
consegnadelmessaggiodipostaelettronicacertificatapercauseimputabilialdestinatario,tutte
lecomunicazionisonoeseguiteesclusivamentemediantedepositoincancelleria.
Inpendenzadellaproceduraeperilperiododidueannidallachiusuradellastessa,ilcuratoree'
tenutoaconservareimessaggidipostaelettronicacertificatainviatiericevuti.
Art.32.
(Eserciziodelleattribuzionidelcuratore).

Ilcuratoreesercitapersonalmentelefunzionidelproprioufficioepuo'delegareadaltrispecifiche
operazioni,previaautorizzazionedelcomitatodeicreditori,conesclusionedegliadempimentidi
cuiagliarticoli89,92,95,97e104ter..L'onereperilcompensodeldelegato,liquidatodal
giudice,e'detrattodalcompensodelcuratore.
Ilcuratorepuo'essereautorizzatodalcomitatodeicreditori,afarsicoadiuvaredatecnicioda
altrepersoneretribuite,compresoilfallito,sottolasuaresponsabilita'.Delcompenso
riconosciutoatalisoggettisitienecontoaifinidellaliquidazionedelcompensofinaledel
curatore.

Art.33.
(Relazionealgiudiceerapportiriepilogativi.)(50)

Ilcuratore,entrosessantagiornidalladichiarazionedifallimento,devepresentarealgiudice
delegatounarelazioneparticolareggiatasullecauseecircostanzedelfallimento,sulladiligenza
spiegatadalfallitonell'eserciziodell'impresa,sullaresponsabilita'delfallitoodialtriesuquanto
puo'interessareancheaifinidelleindaginipreliminariinsedepenale.(50)

14

Ilcuratoredeveinoltreindicaregliattidelfallitogia'impugnatidaicreditori,nonche'quellicheegli
intendeimpugnare.Ilgiudicedelegatopuo'chiederealcuratoreunarelazionesommariaanche
primadelterminesuddetto.
Sesitrattadisocieta',larelazionedeveesporreifattiaccertatieleinformazioniraccoltesulla
responsabilita'degliamministratoriedegliorganidicontrollo,deisocie,eventualmente,di
estraneiallasocieta'.
Ilgiudicedelegatoordinaildepositodellarelazioneincancelleria,disponendolasegretazione
dellepartirelativeallaresponsabilita'penaledelfallitoediterziedalleazionicheilcuratore
intendeproporrequalorapossanocomportarel'adozionediprovvedimenticautelari,nonche'alle
circostanzeestraneeagliinteressidellaproceduraecheinvestanolasferapersonaledelfallito.
Copiadellarelazione,nelsuotestointegrale,e'trasmessaalpubblicoministero.
Ilcuratore,ogniseimesisuccessiviallapresentazionedellarelazionedicuialprimocomma,
redigealtresi'unrapportoriepilogativodelleattivita'svolte,conindicazioneditutteleinformazioni
raccoltedopolaprimarelazione,accompagnatodalcontodellasuagestione.Copiadelrapporto
e'trasmessaalcomitatodeicreditori,unitamenteagliestratticontodeidepositipostaliobancari
relativialperiodo.Ilcomitatodeicreditoriociascunodeisuoicomponentipossonoformulare
osservazioniscritte.Altracopiadelrapportoe'trasmessa,assiemealleeventualiosservazioni,
perviatelematicaall'ufficiodelregistrodelleimprese,neiquindicigiornisuccessivialla
scadenzadeltermineperildepositodelleosservazioninellacancelleriadeltribunale.Nello
stessoterminealtracopiadelrapporto,assiemealleeventualiosservazioni,e'trasmessaa
mezzopostaelettronicacertificataaicreditorieaititolarididirittisuibeni.

Art.34.
(Depositodellesommeriscosse).

Lesommeriscosseaqualunquetitolodalcuratoresonodepositateentroilterminemassimodi
diecigiornidallacorresponsionesulcontocorrenteintestatoallaprocedurafallimentareaperto
pressounufficiopostaleopressounabancasceltidalcuratore.Supropostadelcuratoreil
comitatodeicreditoripuo'autorizzarechelesommeriscossevenganointuttooinparte
investiteconstrumentidiversidaldepositoincontocorrente,purche'siagarantital'integrita'del
capitale.
Lamancatacostituzionedeldepositoneltermineprescrittoe'valutatadaltribunaleaifinidella
revocadelcuratore.
Ilprelievodellesommee'eseguitosucopiaconformedelmandatodipagamentodelgiudice
delegato.

Art.35.
(Integrazionedeipoteridelcuratore).

Leriduzionidicrediti,letransazioni,icompromessi,lerinunziealleliti,lericognizionididirittidi
terzi,lacancellazionediipoteche,larestituzionedipegni,losvincolodellecauzioni,
15

l'accettazionedieredita'edonazioniegliattidistraordinariaamministrazionesonoeffettuatedal
curatore,previaautorizzazionedelcomitatodeicreditori.
Nelrichiederel'autorizzazionedelcomitatodeicreditori,ilcuratoreformulaleproprieconclusioni
anchesullaconvenienzadellaproposta.(50)
Segliattisuddettisonodivaloresuperioreacinquantamilaeuroeinognicasoperle
transazioni,ilcuratoreneinformapreviamenteilgiudicedelegato,salvocheglistessisianogia'
statiautorizzatidalmedesimoaisensidell'articolo104tercommaottavo.(50)
Illimitedicuialsecondocommapuo'essereadeguatocondecretodelMinistrodellagiustizia.
61

Art.36.
(Reclamocontrogliattidelcuratoreedelcomitatodeicreditori).

Controgliattidiamministrazionedelcuratore,controleautorizzazionioidinieghidelcomitato
deicreditorieirelativicomportamentiomissivi,ilfallitoeognialtrointeressatopossonoproporre
reclamoalgiudicedelegatoperviolazionedilegge,entroottogiornidallaconoscenzadell'attoo,
incasodiomissione,dallascadenzadeltermineindicatonelladiffidaaprovvedere.Ilgiudice
delegato,sentiteleparti,decidecondecretomotivato,omessaogniformalita'nonindispensabile
alcontraddittorio.
Controildecretodelgiudicedelegatoe'ammessoricorsoaltribunaleentroottogiornidalladata
dellacomunicazionedeldecretomedesimo.Iltribunaledecideentrotrentagiorni,sentitoil
curatoreeilreclamante,omessaogniformalita'nonessenzialealcontraddittorio,condecreto
motivatononsoggettoagravame.
See'accoltoilreclamoconcernenteuncomportamentoomissivodelcuratore,questie'tenutoa
dareesecuzionealprovvedimentodellaautorita'giudiziaria.See'accoltoilreclamoconcernente
uncomportamentoomissivodelcomitatodeicreditori,ilgiudicedelegatoprovvedein
sostituzionediquest'ultimoconl'accoglimentodelreclamo.
Art.36bis.
(Terminiprocessuali).

Tuttiiterminiprocessualiprevistinegliarticoli26e36nonsonosoggettiallasospensioneferiale.
Art.37.
(Revocadelcuratore).

Iltribunalepuo'inognitempo,supropostadelgiudicedelegatoosurichiestadelcomitatodei
creditoriod'ufficio,revocareilcuratore.
Iltribunaleprovvedecondecretomotivato,sentitiilcuratoreeilcomitatodeicreditori.
Controildecretodirevocaodirigettodell'istanzadirevoca,e'ammessoreclamoallacortedi
appelloaisensidell'articolo26ilreclamononsospendel'efficaciadeldecreto.
Art.37bis.
(Sostituzionedelcuratoreedeicomponentidelcomitatodeicreditori).
16


Conclusal'adunanzaperl'esamedellostatopassivoeprimadelladichiarazionediesecutivita'
dellostesso,icreditoripresenti,personalmenteoperdelega,cherappresentanolamaggioranza
deicreditiammessi,possonoeffettuarenuovedesignazioniinordineaicomponentidelcomitato
deicreditorinelrispettodeicriteridicuiall'articolo40possonochiederelasostituzionedel
curatoreindicandoaltribunaleleragionidellarichiestaeunnuovonominativo.Iltribunale,
valutateleragionidellarichiestadisostituzionedelcuratore,provvedeallanominadeisoggetti
designatidaicreditorisalvochenonsianorispettatiicriteridicuiagliarticoli28e40.
Dalcomputodeicrediti,suistanzadiunoopiu'creditori,sonoesclusiquellichesitrovinoin
conflittodiinteressi.
Nellastessaadunanza,icreditoricherappresentanolamaggioranzadiquelli...ammessi,
indipendentementedall'entita'deicreditivantati,possonostabilirecheaicomponentidel
comitatodeicreditorisiaattribuito,oltrealrimborsodellespesedicuiall'articolo41,un
compensoperlaloroattivita',inmisuranonsuperiorealdiecipercentodiquelloliquidatoal
curatore.

Art.38.
(Responsabilita'delcuratore).

Ilcuratoreadempieaidoveridelproprioufficio,impostidallaleggeoderivantidalpianodi
liquidazioneapprovato,conladiligenzarichiestadallanaturadell'incarico.Eglidevetenereun
registropreventivamentevidimatodaalmenouncomponentedelcomitatodeicreditori,e
annotarvigiornopergiornoleoperazionirelativeallasuaamministrazione.
Duranteilfallimentol'azionediresponsabilita'controilcuratorerevocatoe'propostadalnuovo
curatore,previaautorizzazionedelgiudicedelegato,ovverodelcomitatodeicreditori.
Ilcuratorechecessadalsuoufficio,ancheduranteilfallimento,deverendereilcontodella
gestioneanormadell'art.116.
Art.39.
(Compensodelcuratore).

Ilcompensoelespesedovutialcuratore,ancheseilfallimentosichiudeconconcordato,sono
liquidatiadistanzadelcuratorecondecretodeltribunalenonsoggettoareclamo,surelazione
delgiudicedelegato,secondolenormestabilitecondecretodelMinistrodellagiustizia.
Laliquidazionedelcompensoe'fattadopol'approvazionedelrendicontoe,sedelcaso,dopo
l'esecuzionedelconcordato.E'infacolta'deltribunalediaccordarealcuratoreaccontisul
compensopergiustificatimotivi.
Senell'incaricosisonosuccedutipiu'curatori,ilcompensoe'stabilitosecondocriteridi
proporzionalita'ede'liquidato,inognicaso,alterminedellaprocedura,salvieventualiacconti.
Nessuncompenso,oltrequelloliquidatodaltribunale,puo'esserepretesodalcuratore,
nemmenoperrimborsodispese.Lepromesseeipagamentifatticontroquestodivietosono
nulli,ede'sempreammessalaripetizionedicio'chee'statopagato,indipendentemente
dall'eserciziodell'azionepenale....
17

SezioneIV
Delcomitatodeicreditori
Art.40.
(Nominadelcomitato).

Ilcomitatodeicreditorie'nominatodalgiudicedelegatoentrotrentagiornidallasentenzadi
fallimentosullabasedellerisultanzedocumentali,sentitiilcuratoreeicreditoriche,conla
domandadiammissionealpassivooprecedentemente,hannodatoladisponibilita'ad
assumerel'incaricoovverohannosegnalatoaltrinominativiaventiirequisitiprevisti.Salvo
quantoprevistodall'articolo37bis,lacomposizionedelcomitatopuo'esseremodificatadal
giudicedelegatoinrelazioneallevariazionidellostatopassivooperaltrogiustificatomotivo.
Ilcomitatoe'compostoditreocinquemembrisceltitraicreditori,inmododarappresentarein
misuraequilibrataquantita'equalita'deicreditiedavutoriguardoallapossibilita'di
soddisfacimentodeicreditistessi.
Ilcomitato,entrodiecigiornidallanomina,provvede,suconvocazionedelcuratore,anominare
amaggioranzailpropriopresidente.
Lasostituzionedeimembridelcomitatoavvienesecondolemodalita'stabilitenelsecondo
comma.
Ilcomponentedelcomitatochesitrovainconflittodiinteressisiastienedallavotazione.
Ciascuncomponentedelcomitatodeicreditoripuo'delegareintuttooinpartel'espletamento
dellepropriefunzioniadunodeisoggettiaventiirequisitiindicatinell'articolo28,previa
comunicazionealgiudicedelegato.
Art.41.
(Funzionidelcomitato).

Ilcomitatodeicreditorivigilasull'operatodelcuratore,neautorizzagliattiedesprimeparerinei
casiprevistidallalegge,ovverosurichiestadeltribunaleodelgiudicedelegato,succintamente
motivandolepropriedeliberazioni.
Ilpresidenteconvocailcomitatoperledeliberazionidicompetenzaoquandosiarichiestodaun
terzodeisuoicomponenti.
Ledeliberazionidelcomitatosonopreseamaggioranzadeivotanti,nelterminemassimodi
quindicigiornisuccessiviaquelloincuilarichiestae'pervenutaalpresidente.Ilvotopuo'essere
espressoinriunionicollegialiovveropermezzotelefaxoconaltromezzoelettronicoo
telematico,purche'siapossibileconservarelaprovadellamanifestazionedivoto.
Incasodiinerzia,diimpossibilita'dicostituzioneperinsufficienzadinumerooindisponibilita'dei
creditori,odifunzionamentodelcomitatoodiurgenza,provvedeilgiudicedelegato.
Ilcomitatoedognicomponentepossonoispezionareinqualunquetempolescritturecontabiliei
documentidellaproceduraedhannodirittodichiederenotizieechiarimentialcuratoreealfallito.
Icomponentidelcomitatohannodirittoalrimborsodellespese,oltreall'eventualecompenso
riconosciutoaisensienelleformedicuiall'articolo37bis,terzocomma.
Aicomponentidelcomitatodeicreditorisiapplica,inquantocompatibile,l'articolo2407,primoe
terzocomma,delcodicecivile.
18

L'azionediresponsabilita'puo'esserepropostadalcuratoredurantelosvolgimentodella
procedura.Conildecretodiautorizzazioneilgiudicedelegatosostituisceicomponentidel
comitatodeicreditorineiconfrontideiqualihaautorizzatol'azione.

CAPOIII
Deglieffettidelfallimento

SezioneI
Deglieffettidel
fallimentoperilfallito
Art.42.
(Benidelfallito).

Lasentenzachedichiarailfallimentoprivadallasuadatailfallitodell'amministrazioneedella
disponibilita'deisuoibeniesistentialladatadidichiarazionedifallimento.
Sonocompresinelfallimentoancheibenichepervengonoalfallitoduranteilfallimento,dedotte
lepassivita'incontrateperl'acquistoelaconservazionedeibenimedesimi.
Ilcuratore,previaautorizzazionedelcomitatodeicreditori,puo'rinunciareadacquisireibeniche
pervengonoalfallitodurantelaprocedurafallimentarequaloraicostidasostenereperilloro
acquistoelaloroconservazionerisultinosuperiorialpresumibilevaloredirealizzodeibeni
stessi.
Art.43.
(Rapportiprocessuali).

Nellecontroversie,ancheincorso,relativearapportididirittopatrimonialedelfallitocompresinel
fallimentostaingiudizioilcuratore.
Ilfallitopuo'intervenirenelgiudiziosoloperlequestionidallequalipuo'dipendereun'imputazione
dibancarottaasuocaricoosel'interventoe'previstodallalegge.
L'aperturadelfallimentodeterminal'interruzionedelprocesso.
Art.44.
(Atticompiutidalfallitodopoladichiarazionedifallimento).

Tuttigliatticompiutidalfallitoeipagamentidaluieseguitidopoladichiarazionedifallimento
sonoinefficacirispettoaicreditori.
Sonoegualmenteinefficaciipagamentiricevutidalfallitodopolasentenzadichiarativadi
fallimento.
Fermoquantoprevistodall'articolo42,secondocomma,sonoacquisitealfallimentotuttele
utilita'cheilfallitoconseguenelcorsodellaprocedurapereffettodegliattidicuialprimoe
secondocomma.
Art.45.
(Formalita'eseguitedopoladichiarazionedifallimento).

19

Leformalita'necessarieperrendereopponibiligliattiaiterzi,secompiutedopoladatadella
dichiarazionedifallimento,sonosenzaeffettorispettoaicreditori.
Art.46.
(Beninoncompresinelfallimento).

Nonsonocompresinelfallimento:
1)ibeniedidirittidinaturastrettamentepersonale
2)gliassegniaventicaratterealimentare,glistipendi,pensioni,salariecio'cheilfallitoguadagna
conlasuaattivita',entroilimitidiquantooccorreperilmantenimentosuoedellafamiglia
3)ifruttiderivantidall'usufruttolegalesuibenideifigli,ibenicostituitiinfondopatrimonialeei
fruttidiessi,salvoquantoe'dispostodall'articolo170delcodicecivile
4)NUMEROSOPPRESSODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
5)lecosechenonpossonoesserepignorateperdisposizionedilegge.
Ilimitiprevistinelprimocomma,n.2),sonofissaticondecretomotivatodelgiudicedelegatoche
devetenercontodellacondizionepersonaledelfallitoediquelladellasuafamiglia.
Art.47.
(Alimentialfallitoeallafamiglia).

Sealfallitovengonoamancareimezzidisussistenza,ilgiudicedelegato,sentitiilcuratoreedil
comitatodeicreditori,...puo'concedergliunsussidioatitolodialimentiperluieperlafamiglia.
Lacasadiproprieta'delfallito,neilimitiincuie'necessariaall'abitazionediluiedellasua
famiglia,nonpuo'esseredistrattadataleusofinoallaliquidazionedelleattivita'.
Art.48.
(Corrispondenzadirettaalfallito).

Ilfallitopersonafisicae'tenutoaconsegnarealcuratorelapropriacorrispondenzadiogni
genere,inclusaquellaelettronica,riguardanteirapporticompresinelfallimento.
Lacorrispondenzadirettaalfallitochenonsiapersonafisicae'consegnataalcuratore.

Art.49.
(Obblighidelfallito).

L'imprenditoredelqualesiastatodichiaratoilfallimento,nonche'gliamministratorioiliquidatori
disocieta'oentisoggettiallaproceduradifallimentosonotenutiacomunicarealcuratoreogni
cambiamentodellapropriaresidenzaodelpropriodomicilio.
Seoccorronoinformazioniochiarimentiaifinidellagestionedellaprocedura,isoggettidicuial
primocommadevonopresentarsipersonalmentealgiudicedelegato,alcuratoreoalcomitato
deicreditori.
Incasodilegittimoimpedimentoodialtrogiustificatomotivo,ilgiudicepuo'autorizzare
l'imprenditoreoillegalerappresentantedellasocieta'oentisoggettiallaproceduradifallimentoa
comparirepermezzodimandatario.
Art.50.
20


ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2527febbraio2008n.39(inG.U.1as.s.5/03/2008
n.11)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliarticoli50e142delregiodecreto16marzo
1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),neltestoanterioreall'entratainvigoredel
decretolegislativo9gennaio2006,n.5(Riformaorganicadelladisciplinadelleprocedure
concorsualianormadell'articolo1,comma5,dellalegge14maggio2005,n.80),inquanto
stabilisconocheleincapacita'personaliderivantialfallitodalladichiarazionedifallimento
perduranooltrelachiusuradellaproceduraconcorsuale."
SezioneII
Deglieffettidelfallimentopericreditori
Art.51.
(Divietodiazioniesecutiveecautelariindividuali).

Salvodiversadisposizionedellalegge,dalgiornodelladichiarazionedifallimentonessuna
azioneindividualeesecutivaocautelare,anchepercreditimaturatiduranteilfallimento,puo'
essereiniziataoproseguitasuibenicompresinelfallimento.
Art.52.
(Concorsodeicreditori).

Ilfallimentoapreilconcorsodeicreditorisulpatrimoniodelfallito.
Ognicredito,anchesemunitodidirittodiprelazioneotrattatoaisensidell'articolo111,primo
comma,n.1),nonche'ognidirittorealeopersonale,mobiliareoimmobiliare,deveessere
accertatosecondolenormestabilitedalCapoV,salvodiversedisposizionidellalegge.
Ledisposizionidelsecondocommasiapplicanoancheaicreditiesentatidaldivietodicui
all'articolo51.

Art.53.
(Creditorimunitidipegnooprivilegiosumobili).

Icreditigarantitidapegnooassistitidaprivilegioanormadegliarticoli2756e2761delcodice
civilepossonoessererealizzatiancheduranteilfallimento,dopochesonostatiammessial
passivoconprelazione.
Peressereautorizzatoallavenditailcreditorefaistanzaalgiudicedelegato,ilquale,sentitiil
curatoreeilcomitatodeicreditori,stabiliscecondecretoiltempodellavendita,determinandone
lemodalita'anormadell'articolo107.
Ilgiudicedelegato,sentitoilcomitatodeicreditori,see'statonominato,puo'ancheautorizzareil
curatoreariprenderelecosesottoposteapegnooaprivilegio,pagandoilcreditore,oad
eseguirelavenditaneimodistabilitidalcommaprecedente.
21

Art.54.
(Dirittodeicreditoriprivilegiatinellaripartizionedell'attivo).

Icreditorigarantitidaipoteca,pegnooprivilegiofannovalereillorodirittodiprelazionesulprezzo
deibenivincolatiperilcapitale,gliinteressielespesesenonsonosoddisfattiintegralmente,
concorrono,perquantoe'ancoralorodovuto,conicreditorichirografarinelleripartizionidel
restodell'attivo.
Essihannodirittodiconcorrereanchenelleripartizionichesieseguonoprimadelladistribuzione
delprezzodeibenivincolatialorogaranzia.Intalcaso,seottengonoun'utilecollocazione
definitivasuquestoprezzoperlatotalita'dellorocredito,computatiinprimoluogogliinteressi,
l'importoricevutonelleripartizionianteriorivienedetrattodallasommaloroassegnataperessere
attribuitoaicreditorichirografari.Selacollocazioneutilehaluogoperunapartedelcredito
garantito,perilcapitalenonsoddisfattoessihannodirittoditratteneresololapercentuale
definitivaassegnataaicreditorichirografari.
L'estensionedeldirittodiprelazioneagliinteressie'regolatadagliarticoli2749,2788e2855,
commisecondoeterzo,delcodicecivile,intendendosiequiparataladichiarazionedifallimento
all'attodipignoramento.Pericreditiassistitidaprivilegiogenerale,ildecorsodegliinteressi
cessaalladatadeldepositodelprogettodiripartonelqualeilcreditoe'soddisfattoanchese
parzialmente.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1220aprile1989n.204(inG.U.1as.s.26/04/1989
n.17),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.54,commaterzo,e55,commaprimo,
delregiodecreton.267del1942,nellaparteincuiestendonolaprelazioneaagliinteressidovuti
suicreditiprivilegiatidalavoronellaproceduradifallimentodeldatoredilavoro".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza618luglio1989n.408(inG.U.1as.s.26/07/1989
n.30),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.54,commaterzo,e55,commaprimo,
delregiodecreto16marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,
dellaamministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nonche'dell'art.169
dellostessoregiodecretola'doverichiamal'art.55,nellaparteincui,nelleproceduredi
fallimentodeldebitoreediconcordatopreventivo,nonestendonolaprelazioneagliinteressi
dovutisuicreditiprivilegiatidellesocieta'oenticooperatividiproduzioneedilavoro,dicuiall'art.
2751bis,numero5,delcodicecivile,cherispondonoairequisitiprescrittidallalegislazionein
temadicooperazione".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1322dicembre1989n.567(inG.U.1as.s.
27/12/1989n.52),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledegliart.54,terzocomma,e55,
primocomma,delregiodecreton.267del1942,inrelazioneall'art.1deldecretoleggen.26del
1979,convertito,conmodificazioni,nellaleggen.95del1979,nellaparteincuinonestendonola
22

prelazioneagliinteressidovutisuicreditiprivilegiatidalavoronellaproceduradiamministrazione
straordinaria".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza2328maggio2001n.162(inG.U.1as.s.
30/05/2001n.21),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.54,terzocomma,delregio
decreto16marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,
dell'amministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuinon
richiama,aifinidell'estensionedeldirittodiprelazioneagliinteressi,l'art.2749delcodicecivile".
Art.55.
(Effettidelfallimentosuidebitipecuniari).

Ladichiarazionedifallimentosospendeilcorsodegliinteressiconvenzionaliolegali,aglieffetti
delconcorso,finoallachiusuradelfallimento,amenocheicreditinonsianogarantitidaipoteca,
dapegnooprivilegio,salvoquantoe'dispostodalterzocommadell'articoloprecedente.(24)
(25)(26)
Idebitipecuniaridelfallitosiconsideranoscaduti,aglieffettidelconcorso,alladatadi
dichiarazionedelfallimento.
Icrediticondizionalipartecipanoalconcorso,anormadegliarticoli96,113e113bis.Sono
compresitraicrediticondizionaliquellichenonpossonofarsivalerecontroilfallito,senon
previaescussionediunobbligatoprincipale.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1220aprile1989n.204(inG.U.1as.s.26/04/1989
n.17),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.54,commaterzo,e55,commaprimo,
delregiodecreton.267del1942,nellaparteincuiestendonolaprelazioneaagliinteressidovuti
suicreditiprivilegiatidalavoronellaproceduradifallimentodeldatoredilavoro".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza618luglio1989n.408(inG.U.1as.s.26/07/1989
n.30),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.54,commaterzo,e55,commaprimo,
delregiodecreto16marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,
dellaamministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nonche'dell'art.169
dellostessoregiodecretola'doverichiamal'art.55,nellaparteincui,nelleproceduredi
fallimentodeldebitoreediconcordatopreventivo,nonestendonolaprelazioneagliinteressi
dovutisuicreditiprivilegiatidellesocieta'oenticooperatividiproduzioneedilavoro,dicuiall'art.
2751bis,numero5,delcodicecivile,cherispondonoairequisitiprescrittidallalegislazionein
temadicooperazione".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1322dicembre1989n.567(inG.U.1as.s.
27/12/1989n.52),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledegliart.54,terzocomma,e55,
primocomma,delregiodecreton.267del1942,inrelazioneall'art.1deldecretoleggen.26del
1979,convertito,conmodificazioni,nellaleggen.95del1979,nellaparteincuinonestendonola
prelazioneagliinteressidovutisuicreditiprivilegiatidalavoronellaproceduradiamministrazione
straordinaria".
23

Art.56.
(Compensazioneinsededifallimento).

Icreditorihannodirittodicompensarecoilorodebitiversoilfallitoicrediticheessivantanoverso
lostesso,ancorche'nonscadutiprimadelladichiarazionedifallimento.
Pericreditinonscadutilacompensazionetuttavianonhaluogoseilcreditorehaacquistatoil
creditoperattotraivividopoladichiarazionedifallimentoonell'annoanteriore.
Art.57.
(Creditiinfruttiferi).

Icreditiinfruttiferinonancorascadutialladatadelladichiarazionedifallimentosonoammessial
passivoperl'intierasomma.Tuttaviaadognisingolaripartizionesarannodetrattigliinteressi
composti,inragionedelcinquepercentoall'anno,periltempocherestaadecorreredalladata
delmandatodipagamentosinoalgiornodellascadenzadelcredito.
Art.58.
(Obbligazionietitolididebito).

Icreditiderivantidaobbligazioniedaaltrititolididebitosonoammessialpassivoperilloro
valorenominaledetrattiirimborsigia'effettuatisee'previstounpremiodaestrarreasorte,il
suovaloreattualizzatovienedistribuitotratuttiititolichehannodirittoalsorteggio.
Art.59.
(Creditinonpecuniari).

Icreditinonscaduti,aventiperoggettounaprestazioneindanarodeterminataconriferimentoad
altrivalorioaventiperoggettounaprestazionediversadaldanaro,concorronosecondoilloro
valorealladatadelladichiarazionedifallimento.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1220aprile1989n.204(inG.U.1as.s.26/04/1989
n.17),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.59delregiodecreto16marzo1942,n.
267(disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazionecontrollataedella
liquidazionecoattaamministrativa),ancheinrelazioneall'art.429terzocommac.p.c.nellaparte
incuinonprevedelarivalutazionedeicreditidalavoroconriguardoalperiodosuccessivo
all'aperturadelfallimentofinoalmomentoincuilostatopassivodivienedefinitivo".

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1322dicembre1989n.567(inG.U.1as.s.
27/12/1989n.52),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.59delregiodecreto16
marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),inrelazioneall'art.1deldecretolegge30
gennaio1979,n.26(Provvedimentiurgentiperl'amministrazionestraordinariadellegrandi
impreseincrisi)convertito,conmodificazioni,nellalegge3aprile1979,n.95,nellaparteincui
nonprevedelarivalutazionedeicreditidilavoroconriguardoalperiodosuccessivoaldecreto
24

ministerialeconcuisidisponelaproceduradiamministrazionestraordinariafinoalmomentoin
cuilaverificadelpassivodivienedefinitiva".
Art.60.
(Renditaperpetuaerenditavitalizia).

Senelpassivodelfallimentosonocompresicreditiperrenditaperpetua,questae'riscattataa
normadell'art.1866delcodicecivile.
Ilcreditorediunarenditavitaliziae'ammessoalpassivoperunasommaequivalentealvalore
capitatedellarenditastessaalmomentodelladichiarazionedifallimento.
Art.61.
(Creditoredipiu'coobbligatisolidali).

Ilcreditoredipiu'coobbligatiinsolidoconcorrenelfallimentodiquellitraessichesonofalliti,per
l'interocreditoincapitaleeaccessori,sinoaltotalepagamento.
Ilregressotraicoobbligatifallitipuo'essereesercitatosolodopocheilcreditoresiastato
soddisfattoperl'interocredito.
Art.62.
(Creditoredipiu'coobbligatisolidaliparzialmentesoddisfatto).

Ilcreditoreche,primadelladichiarazionedifallimento,haricevutodauncoobbligatoinsolidocol
fallitoodaunfideiussoreunapartedelpropriocredito,hadirittodiconcorrerenelfallimentoper
lapartenonriscossa.
Ilcoobbligatochehadirittodiregressoversoilfallitohadirittodiconcorrerenelfallimentodi
questoperlasommapagata.
Tuttaviailcreditorehadirittodifarsiassegnarelaquotadiripartospettantealcoobbligatofinoa
concorrenzadiquantoancoradovutogli.Restaimpregiudicatoildirittoversoilcoobbligatoseil
creditorerimaneparzialmenteinsoddisfatto.
Art.63.
(Coobbligatoofideiussoredelfallitocondirittodigaranzia).

Ilcoobbligatoofideiussoredelfallito,chehaundirittodipegnood'ipotecasuibenidiluia
garanziadellasuaazionediregresso,concorrenelfallimentoperlasommaperlaqualeha
ipotecaopegno.
Ilricavatodellavenditadeibeniipotecatiodellecosedateinpegnospettaalcreditorein
deduzionedellasommadovuta.
SezioneIII
Deglieffettidelfallimentosugliattipregiudizievoli
aicreditori
Art.64.
(Attiatitologratuito).

Sonoprividieffettorispettoaicreditori,secompiutidalfallitoneidueannianteriorialla
dichiarazionedifallimento,gliattiatitologratuito,esclusiiregalid'usoegliatticompiutiin
25

adempimentodiundoveremoraleoascopodipubblicautilita',inquantolaliberalita'sia
proporzionataalpatrimoniodeldonante.
Art.65.
(Pagamenti).

Sonoprividieffettorispettoaicreditoriipagamentidicreditichescadononelgiornodella
dichiarazionedifallimentooposteriormente,setalipagamentisonostatieseguitidalfallitonei
dueannianteriorialladichiarazionedifallimento.
Art.66.
(Azionerevocatoriaordinaria).

Ilcuratorepuo'domandarechesianodichiaratiinefficacigliatticompiutidaldebitorein
pregiudiziodeicreditori,secondolenormedelcodicecivile.
L'azionesiproponedinanzialtribunalefallimentare,siainconfrontodelcontraenteimmediato,
siainconfrontodeisuoiaventicausaneicasiincuisiaproponibilecontrocostoro.
Art.67.
(Attiatitolooneroso,pagamenti,garanzie).

Sonorevocati,salvochel'altraparteprovichenonconoscevalostatod'insolvenzadeldebitore:
1)gliattiatitoloonerosocompiutinell'annoanteriorealladichiarazionedifallimento,incuile
prestazionieseguiteoleobbligazioniassuntedalfallitosorpassanodioltreunquartocio'chea
luie'statodatoopromesso
2)gliattiestintivididebitipecuniariscadutiedesigibilinoneffettuaticondanarooconaltrimezzi
normalidipagamento,secompiutinell'annoanteriorealladichiarazionedifallimento
3)ipegni,leanticresieleipotechevolontariecostituitinell'annoanteriorealladichiarazionedi
fallimentoperdebitipreesistentinonscaduti
4)ipegni,leanticresieleipotechegiudizialiovolontariecostituitientroseimesianteriorialla
dichiarazionedifallimentoperdebitiscaduti.
Sonoaltresi'revocati,seilcuratoreprovachel'altraparteconoscevalostatod'insolvenzadel
debitore,ipagamentididebitiliquidiedesigibili,gliattiatitoloonerosoequellicostitutividiun
dirittodiprelazioneperdebiti,anchediterzi,contestualmentecreati,secompiutientroseimesi
anteriorialladichiarazionedifallimento.
Nonsonosoggettiall'azionerevocatoria:
a)ipagamentidibenieservizieffettuatinell'eserciziodell'attivita'd'impresaneiterminid'uso
b)lerimesseeffettuatesuuncontocorrentebancario,purche'nonabbianoridottoinmaniera
consistenteedurevolel'esposizionedebitoriadelfallitoneiconfrontidellabanca
c)levenditeedipreliminaridivenditatrascrittiaisensidell'articolo2645bisdelcodicecivile,i
cuieffettinonsianocessatiaisensidelcommaterzodellasuddettadisposizione,conclusia
giustoprezzoedaventiadoggettoimmobiliadusoabitativo,destinatiacostituirel'abitazione
principaledell'acquirenteodisuoiparentieaffinientroilterzogrado,ovveroimmobiliaduso
nonabitativodestinatiacostituirelasedeprincipaledell'attivita'd'impresadell'acquirente,
purche'alladatadidichiarazionedifallimentotaleattivita'siaeffettivamenteesercitataovvero
sianostaticompiutiinvestimentiperdarviinizio(50)
26

d)gliatti,ipagamentielegaranzieconcessesubenideldebitorepurche'postiinesserein
esecuzionediunpianocheappaiaidoneoaconsentireilrisanamentodellaesposizione
debitoriadell'impresaeadassicurareilriequilibriodellasuasituazionefinanziariaun
professionistaindipendentedesignatodaldebitore,iscrittonelregistrodeirevisorilegaliedin
possessodeirequisitiprevistidall'articolo28,letterea)eb)deveattestarelaveridicita'deidati
aziendalielafattibilita'delpianoilprofessionistae'indipendentequandonone'legato
all'impresaeacolorochehannointeresseall'operazionedirisanamentodarapportidinatura
personaleoprofessionaletalidacomprometternel'indipendenzadigiudizioinognicaso,il
professionistadeveessereinpossessodeirequisitiprevistidall'articolo2399delcodicecivilee
nondeve,neancheperiltramitedisoggetticoniqualie'unitoinassociazioneprofessionale,
avereprestatonegliultimicinqueanniattivita'dilavorosubordinatooautonomoinfavoredel
debitoreovveropartecipatoagliorganidiamministrazioneodicontrolloilpianopuo'essere
pubblicatonelregistrodelleimpresesurichiestadeldebitore
e)gliatti,ipagamentielegaranziepostiinessereinesecuzionedelconcordatopreventivo,
dell'amministrazionecontrollata,nonche'dell'accordoomologatoaisensidell'articolo182bis,
nonche'gliatti,ipagamentielegaranzielegalmentepostiinesseredopoildepositodelricorso
dicuiall'articolo161
f)ipagamentideicorrispettiviperprestazionidilavoroeffettuatedadipendentiedaltri
collaboratori,anchenonsubordinati,delfallito
g)ipagamentididebitiliquidiedesigibilieseguitiallascadenzaperottenerelaprestazionedi
servizistrumentaliall'accessoalleprocedureconcorsualidiamministrazionecontrollataedi
concordatopreventivo.
Ledisposizionidiquestoarticolononsiapplicanoall'istitutodiemissione,alleoperazionidi
creditosupegnoedicreditofondiariosonosalveledisposizionidelleleggispeciali.

Art.67bis.
(Patrimonidestinatiadunospecificoaffare).

Gliatticheincidonosuunpatrimoniodestinatoadunospecificoaffareprevistodall'articolo
2447bis,primocomma,letteraa)delcodicecivile,sonorevocabiliquandopregiudicanoil
patrimoniodellasocieta'.Ilpresuppostosoggettivodell'azionee'costituitodallaconoscenza
dellostatod'insolvenzadellasocieta'.
Art.68.
(Pagamentodicambialescaduta).

Inderogaaquantodispostodall'art.67,secondocomma,nonpuo'essererevocatoil
pagamentodiunacambiale,seilpossessorediquestadovevaaccettarlopernonperdere
l'azionecambiariadiregresso.Intalcaso,l'ultimoobbligatoinviadiregresso,inconfrontodel
qualeilcuratoreprovicheconoscevalostatodiinsolvenzadelprincipaleobbligatoquandoha
trattoogiratolacambiale,deveversarelasommariscossaalcuratore.
Art.69.
27

(Atticompiutitraiconiugi).

Gliattiprevistidall'articolo67,compiutitraconiugineltempoincuiilfallitoesercitavaun'impresa
commercialeequelliatitologratuitocompiutitraconiugipiu'didueanniprimadella
dichiarazionedifallimento,maneltempoincuiilfallitoesercitavaun'impresacommercialesono
revocatiseilconiugenonprovacheignoravalostatod'insolvenzadelconiugefallito.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1019marzo1993n.100(inG.U.1as.s.
24/03/1993n.13),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.69delregiodecreto16
marzo1942,n.267(Leggefallimentare),nellaparteincuinoncomprendenelproprioambitodi
applicazionegliattiatitologratuitocompiutitraconiugipiu'didueanniprimadelladichiarazione
difallimento,maneltempoincuiilfallitoesercitavaun'impresacommerciale".
Art.69bis.
Decadenzadall'azioneecomputodeitermini

Leazionirevocatoriedisciplinatenellapresentesezionenonpossonoesserepromossedecorsi
treannidalladichiarazionedifallimentoecomunquedecorsicinqueannidalcompimento
dell'atto.
Nelcasoincuialladomandadiconcordatopreventivosegualadichiarazionedifallimento,i
terminidicuiagliarticoli64,65,67,primoesecondocomma,e69decorronodalladatadi
pubblicazionedelladomandadiconcordatonelregistrodelleimprese.
Art.70.
(Effettidellarevocazione)

Larevocatoriadeipagamentiavvenutitramiteintermediarispecializzati,proceduredi
compensazionemultilateraleodallesocieta'previstedall'articolo1dellalegge23novembre
1939,n.1966,siesercitaeproduceeffettineiconfrontideldestinatariodellaprestazione.
Coluiche,pereffettodellarevocaprevistadalledisposizioniprecedenti,harestituitoquanto
avevaricevutoe'ammessoalpassivofallimentareperilsuoeventualecredito.
Qualoralarevocaabbiaadoggettoattiestintividiposizionipassivederivantidarapportidiconto
correntebancarioocomunquerapporticontinuativioreiterati,ilterzodeverestituireunasomma
parialladifferenzatral'ammontaremassimoraggiuntodallesuepretese,nelperiodoperilquale
e'provatalaconoscenzadellostatod'insolvenza,el'ammontareresiduodellestesse,alladata
incuisie'apertoilconcorso.Restasalvoildirittodelconvenutod'insinuarealpassivouncredito
d'importocorrispondenteaquantorestituito.

Art.71.

[ARTICOLOABROGATO]
SezioneIV
28

Deglieffettidelfallimentosuirapportigiuridici
preesistenti
Art.72.
(Rapportipendenti).

Seuncontrattoe'ancoraineseguitoononcompiutamenteeseguitodaentrambeleparti
quando,neiconfrontidiunadiesse,e'dichiaratoilfallimento,l'esecuzionedelcontratto,fatte
salvelediversedisposizionidellapresenteSezione,rimanesospesafinoaquandoilcuratore,
conl'autorizzazionedelcomitatodeicreditori,dichiaradisubentrarenelcontrattoinluogodel
fallito,assumendotuttiirelativiobblighi,ovverodisciogliersidalmedesimo,salvoche,nei
contrattiadeffettireali,siagia'avvenutoiltrasferimentodeldiritto.(50)
Ilcontraentepuo'mettereinmorailcuratore,facendogliassegnaredalgiudicedelegatoun
terminenonsuperioreasessantagiorni,decorsoilqualeilcontrattosiintendesciolto.
Ladisposizionedicuialprimocommasiapplicaanchealcontrattopreliminaresalvoquanto
previstonell'articolo72bis.
Incasodiscioglimento,ilcontraentehadirittodifarvalerenelpassivoilcreditoconseguenteal
mancatoadempimento,senzacheglisiadovutorisarcimentodeldanno.(50)
L'azionedirisoluzionedelcontrattopromossaprimadelfallimentoneiconfrontidellaparte
inadempientespiegaisuoieffettineiconfrontidelcuratore,fattasalva,neicasiprevisti,
l'efficaciadellatrascrizionedelladomandaseilcontraenteintendeottenereconlapronunciadi
risoluzionelarestituzionediunasommaodiunbene,ovveroilrisarcimentodeldanno,deve
proporreladomandasecondoledisposizionidicuialCapoV.
Sonoinefficacileclausolenegozialichefannodipenderelarisoluzionedelcontrattodal
fallimento.
Incasodiscioglimentodelcontrattopreliminaredivenditaimmobiliaretrascrittoaisensi
dell'articolo2645bisdelcodicecivile,l'acquirentehadirittodifarvalereilpropriocreditonel
passivo,senzacheglisiadovutoilrisarcimentodeldannoegodedelprivilegiodicuiall'articolo
2775bisdelcodicecivileacondizionecheglieffettidellatrascrizionedelcontrattopreliminare
nonsianocessatianteriormentealladatadelladichiarazionedifallimento.(50)
Ledisposizionidicuialprimocommanonsiapplicanoalcontrattopreliminaredivendita
trascrittoaisensidell'articolo2645bisdelcodicecivileaventeadoggettounimmobileaduso
abitativodestinatoacostituirel'abitazioneprincipaledell'acquirenteodisuoiparentiedaffini
entroilterzogradoovverounimmobileadusononabitativodestinatoacostituirelasede
principaledell'attivita'diimpresadell'acquirente.(50)

Art.72bis.
(Contrattirelativiadimmobilidacostruire).

Icontrattidicuiall'articolo5deldecretolegislativo20giugno2005,n.122sisciolgonose,prima
cheilcuratorecomunichilasceltatraesecuzioneoscioglimento,l'acquirenteabbiaescussola
fideiussioneagaranziadellarestituzionediquantoversatoalcostruttore,dandonealtresi'
29

comunicazionealcuratore.Inognicaso,lafideiussionenonpuo'essereescussadopocheil
curatorehacomunicatodivolerdareesecuzionealcontratto.

Art.72ter.
(Effettisuifinanziamentidestinatiadunospecificoaffare).

Ilfallimentodellasocieta'determinaloscioglimentodelcontrattodifinanziamentodicui
all'articolo2447bis,primocomma,letterab),delcodicecivilequandoimpediscela
realizzazioneolacontinuazionedell'operazione.
Incasocontrario,ilcuratore,sentitoilpareredelcomitatodeicreditori,puo'decideredi
subentrarenelcontrattoinluogodellasocieta'assumendoneglionerirelativi.
Oveilcuratorenonsubentrinelcontratto,ilfinanziatorepuo'chiederealgiudicedelegato,sentito
ilcomitatodeicreditori,direalizzareodicontinuarel'operazione,inpropriooaffidandolaaterzi
intaleipotesiilfinanziatorepuo'trattenereiproventidell'affareepuo'insinuarsialpassivodel
fallimentoinviachirografariaperl'eventualecreditoresiduo.
Nelleipotesiprevistenelsecondoeterzocomma,restafermaladisciplinaprevistadall'articolo
2447decies,terzo,quartoequintocomma,delcodicecivile.
Qualora,nelcasodicuialprimocomma,nonsiverifichialcunadelleipotesiprevistenel
secondoenelterzocomma,siapplical'articolo2447decies,sestocomma,delcodicecivile.
Art.72quater.
(Locazionefinanziaria).

Alcontrattodilocazionefinanziariasiapplica,incasodifallimentodell'utilizzatore,l'articolo72.
See'dispostol'esercizioprovvisoriodell'impresailcontrattocontinuaadavereesecuzionesalvo
cheilcuratoredichiaridivolersiscioglieredalcontratto.
Incasodiscioglimentodelcontratto,ilconcedentehadirittoallarestituzionedelbeneede'
tenutoaversareallacuratelal'eventualedifferenzafralamaggioresommaricavatadallavendita
odaaltracollocazionedelbenestessoavvenuteavaloridimercatorispettoalcreditoresiduoin
lineacapitaleperlesommegia'riscossesiapplical'articolo67,terzocomma,letteraa).
Ilconcedentehadirittoadinsinuarsinellostatopassivoperladifferenzafrailcreditovantatoalla
datadelfallimentoequantoricavatodallanuovaallocazionedelbene.
Incasodifallimentodellesocieta'autorizzateallaconcessionedifinanziamentisottoformadi
locazionefinanziaria,ilcontrattoproseguel'utilizzatoreconservalafacolta'diacquistare,alla
scadenzadelcontratto,laproprieta'delbene,previopagamentodeicanoniedelprezzopattuito.

Art.73.
(Venditaconriservadiproprieta).

Nellavenditaconriservadiproprieta',incasodifallimentodelcompratore,seilprezzodeve
esserepagatoatermineoarate,ilcuratorepuo'subentrarenelcontrattoconl'autorizzazione
delcomitatodeicreditoriilvenditorepuo'chiederecauzioneamenocheilcuratorepaghi
30

immediatamenteilprezzoconloscontodell'interesselegale.Qualorailcuratoresisciolgadal
contratto,ilvenditoredeverestituireleratediprezzogia'riscosse,salvoildirittoadunequo
compensoperl'usodellacosa.
Ilfallimentodelvenditorenone'causadiscioglimentodelcontratto.

Art.74.
(Contrattiadesecuzionecontinuataoperiodica).

Seilcuratoresubentrainuncontrattoadesecuzionecontinuataoperiodicadevepagare
integralmenteilprezzoanchedelleconsegnegia'avvenuteodeiservizigia'erogati.

Art.75.
(Restituzionedicosenonpagate).

Selacosamobileoggettodellavenditae'gia'stataspeditaalcompratoreprimadella
dichiarazionedifallimentodiquesto,manone'ancoraasuadisposizionenelluogodi
destinazione,ne'altrihaacquistatodirittisullamedesima,ilvenditorepuo'riprenderneil
possesso,assumendoasuocaricolespeseerestituendogliaccontiricevuti,sempreche'egli
nonpreferiscadarcorsoalcontrattofacendovalerenelpassivoilcreditoperilprezzo,oil
curatorenonintendafarsiconsegnarelacosapagandoneilprezzointegrale.
Art.76.
(Contrattodiborsaatermine).

Ilcontrattodiborsaatermine,seilterminescadedopoladichiarazionedifallimentodiunodei
contraenti,sisciogliealladatadelladichiarazionedifallimento.Ladifferenzafrailprezzo
contrattualeeilvaloredellecoseodeititolialladatadidichiarazionedifallimentoe'versatanel
fallimentoseilfallitorisultaincredito,oe'ammessaalpassivodelfallimentonelcasocontrario.
Art.77.
(Associazioneinpartecipazione).

Laassociazioneinpartecipazionesiscioglieperilfallimentodell'associante.L'associatoha
dirittodifarvalerenelpassivoilcreditoperquellapartedeiconferimenti,laqualenone'
assorbitadalleperditeasuocarico.
L'associatoe'tenutoalversamentodellaparteancoradovutaneilimitidelleperditechesonoa
suocarico.
Neisuoiconfrontie'applicatalaproceduraprevistadall'art.150.
Art.78.
(Contocorrente,mandato,commissione).

Icontrattidicontocorrente,anchebancario,edicommissione,sisciolgonoperilfallimentodi
unadelleparti.
31

Ilcontrattodimandatosiscioglieperilfallimentodelmandatario.
Seilcuratoredelfallimentodelmandantesubentranelcontratto,ilcreditodelmandatarioe'
trattatoanormadell'articolo111,primocomma,n.1),perl'attivita'compiutadopoilfallimento.
Art.79.
(Contrattodiaffittod'azienda).

Ilfallimentonone'causadiscioglimentodelcontrattodiaffittod'azienda,maentrambeleparti
possonorecedereentrosessantagiorni,corrispondendoallacontroparteunequoindennizzo,
che,neldissensotraleparti,e'determinatodalgiudicedelegato,sentitigliinteressati.
L'indennizzodovutodallacuratelae'regolatodall'articolo111,n.1.

Art.80.
(Contrattodilocazionediimmobili).

Ilfallimentodellocatorenonscioglieilcontrattodilocazioned'immobilieilcuratoresubentranel
contratto.
Qualoraladuratadelcontrattosiacomplessivamentesuperioreaquattroannidalla
dichiarazionedifallimento,ilcuratoreha,entrounannodalladichiarazionedifallimento,la
facolta'direcederedalcontrattocorrispondendoalconduttoreunequoindennizzoper
l'anticipatorecesso,cheneldissensofraleparti,e'determinatodalgiudicedelegato,sentitigli
interessati.Ilrecessohaeffettodecorsiquattroannidalladichiarazionedifallimento.
Incasodifallimentodelconduttore,ilcuratorepuo'inqualunquetemporecederedalcontratto,
corrispondendoallocatoreunequoindennizzoperl'anticipatorecesso,cheneldissensofrale
parti,e'determinatodalgiudicedelegato,sentitigliinteressati.
Ilcreditoperl'indennizzoe'soddisfattoinprededuzioneaisensidell'articolo111,n.1conil
privilegiodell'articolo2764delcodicecivile.

Art.80bis.

[ARTICOLOABROGATO]

Art.81.
(Contrattodiappalto).

Ilcontrattodiappaltosiscioglieperilfallimentodiunadelleparti,seilcuratore,previa
autorizzazionedelcomitatodeicreditorinondichiaradivolersubentrarenelrapportodandone
comunicazioneall'altrapartenelterminedigiornisessantadalladichiarazionedifallimentoed
offrendoidoneegaranzie.
Nelcasodifallimentodell'appaltatore,ilrapportocontrattualesiscioglieselaconsiderazione
dellaqualita'soggettivae'stataunmotivodeterminantedelcontratto,salvocheilcommittente
32

nonconsenta,comunque,laprosecuzionedelrapporto.Sonosalvelenormerelativealcontratto
diappaltoperleoperepubbliche.
Art.82.
(Contrattodiassicurazione).

Ilfallimentodell'assicuratononscioglieilcontrattodiassicurazionecontroidanni,salvopatto
contrario,esalval'applicazionedell'art.1898delcodicecivilesenederivaunaggravamentodel
rischio.
Seilcontrattocontinua,ilcreditodell'assicuratoreperipreminonpagatideveesseresoddisfatto
integralmente,ancheselascadenzadelpremioe'anteriorealladichiarazionedifallimento.
Art.83.
(Contrattodiedizione).

Glieffettidelfallimentodell'editoresulcontrattodiedizionesonoregolatidallaleggespeciale.
Art.83bis.
(Clausolaarbitrale).

Seilcontrattoincuie'contenutaunaclausolacompromissoriae'scioltoanormadelle
disposizionidellapresentesezione,ilprocedimentoarbitralependentenonpuo'essere
proseguito.
CAPOIV
Dellacustodiaedell'amministrazionedelleattivita'
fallimentari
Art.84.
(Deisigilli).

Dichiaratoilfallimento,ilcuratoreprocede,secondolenormestabilitedalcodicediprocedura
civile,all'apposizionedeisigillisuibenichesitrovanonellasedeprincipaledell'impresaesugli
altribenideldebitore.
Ilcuratorepuo'richiederel'assistenzadellaforzapubblica.
Seibeniolecosesitrovanoinpiu'luoghienone'agevolel'immediatocompletamentodelle
operazioni,l'apposizionedeisigillipuo'esseredelegataaunoopiu'coadiutoridesignatidal
giudicedelegato.
Peribenielecosesullequalinone'possibileapporreisigillisiprocedeanormadell'articolo
758delcodicediproceduracivile.

Art.85.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.86.
(Consegnadeldenaro,titoli,scritturecontabiliedialtradocumentazione).
33


Devonoessereconsegnatealcuratore:
a)ildenarocontanteperesseredalmedesimodepositatoanormadell'articolo34
b)lecambialieglialtrititolicompresiquelliscaduti
c)lescritturecontabilieognialtradocumentazionedalmedesimorichiestaoacquisitasenon
ancoradepositateincancelleria.
Ilgiudicedelegatopuo'autorizzarneildepositoinluogoidoneo,anchepressoterzi.Inognicaso,
ilcuratoredeveesibirelescritturecontabiliarichiestadelfallitoodichineabbiadiritto.Nelcaso
incuiilcuratorenonritengadidoveresibireladocumentazionerichiesta,l'interessatopuo'
proporrericorsoalgiudicedelegatocheprovvedecondecretomotivato.
Puo'essererichiestoilrilasciodicopia,previaautorizzazionedelgiudicedelegato,acurae
spesedelrichiedente.
Art.87.
(Inventario).

Ilcuratore,rimossiisigilli,redigel'inventarionelpiu'breveterminepossibilesecondolenorme
stabilitedalcodicediproceduracivile,presentioavvisatiilfallitoeilcomitatodeicreditori,se
nominato,formando,conl'assistenzadelcancelliere,processoverbaledelleattivita'compiute.
Possonointervenireicreditori.
Ilcuratore,quandooccorre,nominaunostimatore.
Primadichiuderel'inventarioilcuratoreinvitailfallitoo,sesitrattadisocieta',gliamministratori
adichiararesehannonotiziacheesistanoaltreattivita'dacomprenderenell'inventario,
avvertendolidellepenestabilitedall'articolo220incasodifalsaoomessadichiarazione.
L'inventarioe'redattoindoppiooriginaleesottoscrittodatuttigliintervenuti.Unodeglioriginali
deveesseredepositatonellacancelleriadeltribunale.
Art.87bis.
(Inventariosualtribeni).

Inderogaaquantoprevistodagliarticoli52e103,ibenimobilisuiqualiiterzivantanodirittireali
opersonalichiaramentericonoscibilipossonoessererestituiticondecretodelgiudicedelegato,
suistanzadellaparteinteressataeconilconsensodelcuratoreedelcomitatodeicreditori,
ancheprovvisoriamentenominato.
Ibenidicuialprimocommapossonononessereinclusinell'inventario.
Sonoinventariatiibenidiproprieta'delfallitoperiqualiilterzodetentorehadirittodirimanerenel
godimentoinvirtu'diuntitolonegozialeopponibilealcuratore.Talibeninonsonosoggettialla
presainconsegnaanormadell'articolo88.
Art.88.
(Presainconsegnadeibenidelfallitodapartedelcuratore).

Ilcuratoreprendeinconsegnaibenidimanoinmanochenefal'inventarioinsiemeconle
scritturecontabilieidocumentidelfallito.

34

Seilfallitopossiedeimmobilioaltribenisoggettiapubblicaregistrazione,ilcuratorenotificaun
estrattodellasentenzadichiarativadifallimentoaicompetentiuffici,perche'siatrascrittonei
pubbliciregistri.

Art.89.
(Elenchideicreditoriedeititolarididirittirealimobiliariebilancio).

Ilcuratore,inbaseallescritturecontabilidelfallitoeallealtrenotiziechepuo'raccogliere,deve
compilarel'elencodeicreditori,conl'indicazionedeirispettivicreditiedirittidiprelazione,
nonche'l'elencoditutticolorochevantanodirittirealiepersonali,mobiliarieimmobiliari,sucose
inpossessoonelladisponibilita'delfallito,conl'indicazionedeititolirelativi.Glielenchisono
depositatiincancelleria.
Ilcuratoredeveinoltreredigereilbilanciodell'ultimoesercizio,senone'statopresentatodal
fallitonelterminestabilito,edapportarelerettifichenecessarieeleeventualiaggiunteaibilancie
aglielenchipresentatidalfallitoanormadell'art.14.

Art.90.
(Fascicolodellaprocedura).

Immediatamentedopolapubblicazionedellasentenzadifallimento,ilcancelliereformaun
fascicolo,ancheinmodalita'informatica,munitodiindice,nelqualedevonoesserecontenutitutti
gliatti,iprovvedimentiediricorsiattinentialprocedimento,opportunamentesuddivisiinsezioni,
esclusiquelliche,perragionidiriservatezza,debbonoesserecustoditiseparatamente.
Ilcomitatodeicreditorieciascunsuocomponentehannodirittodiprenderevisionediqualunque
attoodocumentocontenutinelfascicolo.Analogodiritto,conlasolaeccezionedellarelazione
delcuratoreedegliattieventualmenteriservatisudisposizionedelgiudicedelegato,spetta
anchealfallito.
Glialtricreditoriediterzihannodirittodiprenderevisioneediestrarrecopiadegliattiedei
documentiperiqualisussisteunlorospecificoedattualeinteresse,previaautorizzazionedel
giudicedelegato,sentitoilcuratore.
Art.91.

[ARTICOLOABROGATO]
CAPOV
Dell'accertamentodelpassivoedeidirittireali
mobiliari
deiterzi
Art.92.
(Avvisoaicreditoriedaglialtriinteressati).

35

Ilcuratore,esaminatelescritturedell'imprenditoreedaltrefontidiinformazione,comunicasenza
indugioaicreditorieaititolarididirittirealiopersonalisubenimobilieimmobilidiproprieta'oin
possessodelfallito,amezzopostaelettronicacertificataseilrelativoindirizzodeldestinatario
risultadalregistrodelleimpreseovverodall'Indicenazionaledegliindirizzidipostaelettronica
certificatadelleimpreseedeiprofessionistie,inognialtrocaso,amezzoletteraraccomandata
otelefaxpressolasededell'impresaolaresidenzadelcreditore:
1)chepossonoparteciparealconcorsotrasmettendodomandaconlemodalita'indicate
nell'articoloseguente
2)ladatafissataperl'esamedellostatopassivoequellaentrocuivannopresentatele
domande
3)ogniutileinformazioneperagevolarelapresentazionedelladomanda,conl'avvertimentodelle
conseguenzedicuiall'articolo31bis,secondocomma,nonche'dellasussistenzadell'onere
previstodall'articolo93,terzocomma,n.5)
4)ilsuoindirizzodipostaelettronicacertificata.
Seilcreditorehasedeorisiedeall'estero,lacomunicazionepuo'essereeffettuataalsuo
rappresentanteinItalia,seesistente.
Art.93.
(Domandadiammissionealpassivo).

Ladomandadiammissionealpassivodiuncredito,direstituzioneorivendicazionedibeni
mobilieimmobili,siproponeconricorsodatrasmettereanormadelcommaseguentealmeno
trentagiorniprimadell'udienzafissataperl'esamedellostatopassivo.
Ilricorsopuo'esseresottoscrittoanchepersonalmentedallaparteede'formatoaisensidegli
articoli21,comma2,ovvero22,comma3,deldecretolegislativo7marzo2005,n.82,e
successivemodificazionie,nelterminestabilitodalprimocomma,e'trasmessoall'indirizzodi
postaelettronicacertificatadelcuratoreindicatonell'avvisodicuiall'articolo92,unitamenteai
documentidicuialsuccessivosestocomma.L'originaledeltitolodicreditoallegatoalricorsoe'
depositatopressolacancelleriadeltribunale.
Ilricorsocontiene:
1)l'indicazionedellaproceduracuisiintendepartecipareelegeneralita'delcreditore
2)ladeterminazionedellasommachesiintendeinsinuarealpassivo,ovveroladescrizionedel
benedicuisichiedelarestituzioneolarivendicazione
3)lasuccintaesposizionedeifattiedeglielementididirittochecostituisconolaragionedella
domanda
4)l'eventualeindicazionediuntitolodiprelazione,nonche'ladescrizionedelbenesulqualela
prelazionesiesercita,sequestahacaratterespeciale(50)
5)l'indicazionedell'indirizzodipostaelettronicacertificata,alqualericeveretuttele
comunicazionirelativeallaprocedura,lecuivariazionie'onerecomunicarealcuratore.
Ilricorsoe'inammissibilesee'omessooassolutamenteincertounodeirequisitidicuiainn.1),
2)o3)delprecedentecomma.See'omessooassolutamenteincertoilrequisitodicuialn.4),il
creditoe'consideratochirografario.

36

See'omessal'indicazionedicuialterzocomma,n.5),nonche'neicasidimancataconsegna
delmessaggiodipostaelettronicacertificatapercauseimputabilialdestinatariosiapplica
l'articolo31bis,secondocomma.
Alricorsosonoallegatiidocumentidimostrativideldirittodelcreditoreovverodeldirittodelterzo
chechiedelarestituzioneorivendicailbene.
Idocumentinonpresentaticonladomandadevonoesseredepositati,apenadidecadenza,
almenoquindicigiorniprimadell'udienzafissataperl'esamedellostatopassivo.
COMMAABROGATODALD.LGS.12SETTEMBRE2007,N.169.(50)
Ilricorsopuo'esserepresentatodalrappresentantecomunedegliobbligazionistiaisensi
dell'articolo2418,secondocomma,delcodicecivile,anchepersingoligruppidicreditori.
Ilgiudiceadistanzadellapartepuo'disporrecheilcancelliereprendacopiadeititolialportatore
oall'ordinepresentatielirestituiscaconl'annotazionedell'avvenutadomandadiammissioneal
passivo.

Art.94.
(Effettidelladomanda).

Ladomandadicuiall'articolo93produceglieffettidelladomandagiudizialepertuttoilcorsodel
fallimento.
Art.95.
(Progettodistatopassivoeudienzadidiscussione).

Ilcuratoreesaminaledomandedicuiall'articolo93epredisponeelenchiseparatideicreditorie
deititolarididirittisubenimobilieimmobilidiproprieta'oinpossessodelfallito,rassegnando
perciascunolesuemotivateconclusioni.Ilcuratorepuo'eccepireifattiestintivi,modificativio
impeditivideldirittofattovalere,nonche'l'inefficaciadeltitolosucuisonofondatiilcreditoola
prelazione,anchesee'prescrittalarelativaazione.
Ilcuratoredepositailprogettodistatopassivocorredatodallerelativedomandenellacancelleria
deltribunalealmenoquindicigiorniprimadell'udienzafissataperl'esamedellostatopassivoe
nellostessoterminelotrasmetteaicreditorieaititolarididirittisuibeniall'indirizzoindicatonella
domandadiammissionealpassivo.Icreditori,ititolarididirittisuibeniedilfallitopossono
esaminareilprogettoepresentarealcuratore,conlemodalita'indicatedall'articolo93,secondo
comma,osservazioniscritteedocumentiintegrativifinoacinquegiorniprimadell'udienza.
All'udienzafissataperl'esamedellostatopassivo,ilgiudicedelegato,ancheinassenzadelle
parti,decidesuciascunadomanda,neilimitidelleconclusioniformulateedavutoriguardoalle
eccezionidelcuratore,aquellerilevabilid'ufficioedaquelleformulatedaglialtriinteressati.Il
giudicedelegatopuo'procedereadattidiistruzionesurichiestadelleparti,compatibilmentecon
leesigenzedispeditezzadelprocedimento.
Ilfallitopuo'chiederediesseresentito.
Delleoperazionisiredigeprocessoverbale.

37

Art.96.
(Formazioneedesecutivita'dellostatopassivo).

Ilgiudicedelegato,condecretosuccintamentemotivato,accoglieintuttooinparteovvero
respingeodichiarainammissibileladomandapropostaaisensidell'articolo93.PERIODO
SOPPRESSODALD.LGS.12SETTEMBRE2007,N.169.Ladichiarazionediinammissibilita'
delladomandanonneprecludelasuccessivariproposizione.
Seleoperazioninonpossonoesaurirsiinunasolaudienzailgiudicenerinvialaprosecuzionea
nonpiu'diottogiorni,senzaaltroavvisopergliintervenutiepergliassenti.
Terminatol'esameditutteledomande,ilgiudicedelegatoformalostatopassivoelorende
esecutivocondecretodepositatoincancelleria.
Ildecretocherendeesecutivolostatopassivoeledecisioniassuntedaltribunaleall'esitodei
giudizidicuiall'articolo99,produconoeffettisoltantoaifinidelconcorso.

Art.97.
(Comunicazionedell'esitodelprocedimentodiaccertamentodelpassivo).

Ilcuratore,immediatamentedopoladichiarazionediesecutivita'dellostatopassivo,neda'
comunicazionetrasmettendounacopiaatuttiiricorrenti,informandolideldirittodiproporre
opposizioneincasodimancatoaccoglimentodelladomanda.
Art.98.
(Impugnazioni).

Controildecretocherendeesecutivolostatopassivopuo'esserepropostaopposizione,
impugnazionedeicreditiammessiorevocazione.
Conl'opposizioneilcreditoreoiltitolaredidirittisubenimobilioimmobilicontestanochela
propriadomandasiastataaccoltainparteosiastatarespintal'opposizionee'propostanei
confrontidelcuratore.
Conl'impugnazioneilcuratore,ilcreditoreoiltitolaredidirittisubenimobilioimmobili
contestanocheladomandadiuncreditoreodialtroconcorrentesiastataaccolta
l'impugnazionee'rivoltaneiconfrontidelcreditoreconcorrente,lacuidomandae'stataaccolta.
Alprocedimentopartecipaancheilcuratore.
Conlarevocazioneilcuratore,ilcreditoreoiltitolaredidirittisubenimobilioimmobili,decorsii
terminiperlaproposizionedellaopposizioneodellaimpugnazione,possonochiederecheil
provvedimentodiaccoglimentoodirigettovenganorevocatisesiscoprecheessisonostati
determinatidafalsita',dolo,erroreessenzialedifattoodallamancataconoscenzadidocumenti
decisivichenonsonostatiprodottitempestivamentepercausanonimputabile.Larevocazione
e'propostaneiconfrontidelcreditoreconcorrente,lacuidomandae'stataaccolta,ovveronei
confrontidelcuratorequandoladomandae'statarespinta.Nelprimocaso,alprocedimento
partecipailcuratore.
Glierrorimaterialicontenutinellostatopassivosonocorretticondecretodelgiudicedelegatosu
istanzadelcreditoreodelcuratore,sentitoilcuratoreolaparteinteressata.
38

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza1622aprile1986,n.102(inG.U.1as.s.
30/04/1986n.17),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.98commaprimor.d.16
marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa)nellaparteincuistabiliscecheicreatori
esclusioammessiconriservapossonofareopposizioneentroquindicigiornidaldepositodello
statopassivoanziche'dalladatadiricezionedelleraccomandateconavvisodiricevimentocon
lequaliilcuratoredevedarenotiziadell'avvenutodepositoaicreditorichehannopresentato
domandadiammissionealpassivo".
Art.99.
(Procedimento).

Leimpugnazionidicuiall'articoloprecedentesipropongonoconricorsodepositatopressola
cancelleriadeltribunaleentrotrentagiornidallacomunicazionedicuiall'articolo97ovveroin
casodirevocazionedallascopertadelfattoodeldocumento.
Ilricorsodevecontenere:
1)l'indicazionedeltribunale,delgiudicedelegatoedelfallimento
2)legeneralita'dell'impugnanteel'elezionedeldomicilionelcomuneovehasedeiltribunaleche
hadichiaratoilfallimento
3)l'esposizionedeifattiedeglielementididirittosucuisibasal'impugnazioneelerelative
conclusioni
4)apenadidecadenza,leeccezioniprocessualiedimeritononrilevabilid'ufficio,nonche'
l'indicazionespecificadeimezzidiprovadicuiilricorrenteintendeavvalersiedeidocumenti
prodotti.
Ilpresidente,neicinquegiornisuccessivialdepositodelricorso,designailrelatore,alqualepuo'
delegarelatrattazionedelprocedimentoefissacondecretol'udienzadicomparizioneentro
sessantagiornidaldepositodelricorso.
Ilricorso,unitamentealdecretodifissazionedell'udienza,deveesserenotificato,acuradel
ricorrente,alcuratoreedall'eventualecontrointeressatoentrodiecigiornidallacomunicazione
deldecreto.
Traladatadellanotificazioneequelladell'udienzadeveintercorrereunterminenonminoredi
trentagiorni.
Lepartiresistentidevonocostituirsialmenodiecigiorniprimadell'udienza,eleggendoildomicilio
nelcomuneincuihasedeiltribunale.
Lacostituzionesieffettuamedianteildepositoincancelleriadiunamemoriadifensiva
contenente,apenadidecadenza,leeccezioniprocessualiedimeritononrilevabilid'ufficio,
nonche'l'indicazionespecificadeimezzidiprovaedeidocumentiprodotti.
L'interventodiqualunqueinteressatononpuo'avereluogooltreilterminestabilitoperla
costituzionedellepartiresistenticonlemodalita'perquestepreviste.
Ilgiudiceprovvede,ancheaisensidelterzocomma,all'ammissioneedall'espletamentodei
mezziistruttori.
Ilgiudicedelegatoalfallimentononpuo'farpartedelcollegio.
39

Ilcollegioprovvedeinviadefinitivasull'opposizione,impugnazioneorevocazionecondecreto
motivatoentrosessantagiornidall'udienzaodallascadenzadeltermineeventualmente
assegnatoperildepositodimemorie.
Ildecretoe'comunicatodallacancelleriaallepartiche,neisuccessivitrentagiorni,possono
proporrericorsopercassazione.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza2027novembre1980n.152(inG.U.1as.s.
03/12/1980n.332),hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.99,quintocomma,delr.d.
16marzo1942,n.267,nellaparteincuifadecorrereiterminiperappellareeperilricorsoin
Cassazionedallaaffissionedellasentenzaresasuopposizioniallostatopassivo".

Art.100.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.101.
(Domandetardivedicrediti).

Ledomandediammissionealpassivodiuncredito,direstituzioneorivendicazionedibeni
mobilieimmobili,trasmessealcuratoreoltreiltermineditrentagiorniprimadell'udienzafissata
perlaverificadelpassivoenonoltrequellodidodicimesidaldepositodeldecretodiesecutivita'
dellostatopassivosonoconsideratetardiveincasodiparticolarecomplessita'dellaprocedura,
iltribunale,conlasentenzachedichiarailfallimento,puo'prorogarequest'ultimoterminefinoa
diciottomesi.
Ilprocedimentodiaccertamentodelledomandetardivesisvolgenellestesseformedicui
all'articolo95.Ilgiudicedelegatofissaperl'esamedelledomandetardiveun'udienzaogniquattro
mesi,salvochesussistanomotivid'urgenza.Ilcuratoreda'avvisoacolorochehanno
presentatoladomanda,delladatadell'udienza.Siapplicanoledisposizionidicuiagliarticolida
93a99.(50)
Ilcreditorehadirittodiconcorreresullesommegia'distribuiteneilimitidiquantostabilito
nell'articolo112.Iltitolaredidirittisubenimobilioimmobili,seprovacheilritardoe'dipesoda
causanonimputabile,puo'chiederechesianosospeseleattivita'diliquidazionedelbenesino
all'accertamentodeldiritto.
Decorsoilterminedicuialprimocomma,ecomunquefinoaquandononsianoesauritetuttele
ripartizionidell'attivofallimentare,ledomandetardivesonoammissibilisel'istanteprovacheil
ritardoe'dipesodacausaaluinonimputabile.

Art.102.
(Previsionediinsufficienterealizzo).

40

Iltribunale,condecretomotivatodaadottarsiprimadell'udienzaperl'esamedellostatopassivo,
suistanzadelcuratoredepositataalmenoventigiorniprimadell'udienzastessa,corredatada
unarelazionesulleprospettivedellaliquidazione,edalpareredelcomitatodeicreditori,sentitoil
fallito,disponenonfarsiluogoalprocedimentodiaccertamentodelpassivorelativamenteai
crediticoncorsualiserisultachenonpuo'essereacquisitoattivodadistribuireadalcunodei
creditoricheabbianochiestol'ammissionealpassivo,salvalasoddisfazionedeicrediti
prededucibiliedellespesediprocedura.(50)
Ledisposizionidicuialprimocommasiapplicano,inquantocompatibili,ovelacondizionedi
insufficienterealizzoemergesuccessivamenteallaverificadellostatopassivo.(50)
Ilcuratorecomunicaildecretodicuialprimocommatrasmettendonecopiaaicreditoriche
abbianopresentatodomandadiammissionealpassivoaisensidegliarticoli93e101,iquali,nei
quindicigiornisuccessivi,possonopresentarereclamoallacortediappello,cheprovvedecon
decretoincameradiconsiglio,sentitoilreclamante,ilcuratore,ilcomitatodeicreditoriedil
fallito.

Art.103.
(Procedimentirelativiadomandedirivendicaerestituzione).

Aiprocedimentichehannoadoggettodomandedirestituzioneodirivendicazione,siapplicail
regimeprobatorioprevistonell'articolo621delcodicediproceduracivile.Seilbenenone'stato
acquisitoall'attivodellaprocedura,iltitolaredeldiritto,anchenelcorsodell'udienzadicui
all'articolo95,puo'modificarel'originariadomandaechiederel'ammissionealpassivodel
controvaloredelbenealladatadiaperturadelconcorso.Seilcuratoreperdeilpossessodella
cosadopoaverlaacquisita,iltitolaredeldirittopuo'chiederecheilcontrovaloredelbenesia
corrispostoinprededuzione.
Sonosalveledisposizionidell'articolo1706delcodicecivile.

CAPOVI
Dell'esercizioprovvisorioedellaliquidazionedell'attivo

SezioneI
Disposizioni
generali
Art.104.
(Esercizioprovvisoriodell'impresadelfallito).

Conlasentenzadichiarativadelfallimento,iltribunalepuo'disporrel'esercizioprovvisorio
dell'impresa,anchelimitatamenteaspecificiramidell'azienda,sedallainterruzionepuo'derivare
undannograve,purche'nonarrechipregiudizioaicreditori.
Successivamente,supropostadelcuratore,ilgiudicedelegato,previoparerefavorevoledel
comitatodeicreditori,autorizza,condecretomotivato,lacontinuazionetemporanea
dell'eserciziodell'impresa,anchelimitatamenteaspecificiramidell'azienda,fissandonela
durata.
41

Duranteilperiododiesercizioprovvisorio,ilcomitatodeicreditorie'convocatodalcuratore,
almenoognitremesi,peressereinformatosull'andamentodellagestioneeperpronunciarsi
sull'opportunita'dicontinuarel'esercizio.
Seilcomitatodeicreditorinonravvisal'opportunita'dicontinuarel'esercizioprovvisorio,ilgiudice
delegatoneordinalacessazione.
Ognisemestre,ocomunqueallaconclusionedelperiododiesercizioprovvisorio,ilcuratore
devepresentareunrendicontodell'attivita'mediantedepositoincancelleria.Inognicasoil
curatoreinformasenzaindugioilgiudicedelegatoeilcomitatodeicreditoridicircostanze
sopravvenutechepossonoinfluiresullaprosecuzionedell'esercizioprovvisorio.
Iltribunalepuo'ordinarelacessazionedell'esercizioprovvisorioinqualsiasimomentoladdove
neravvisil'opportunita',condecretoincameradiconsigliononsoggettoareclamosentitiil
curatoreedilcomitatodeicreditori.
Durantel'esercizioprovvisorioicontrattipendentiproseguono,salvocheilcuratorenonintenda
sospendernel'esecuzioneoscioglierli.
Icreditisortinelcorsodell'esercizioprovvisoriosonosoddisfattiinprededuzioneaisensi
dell'articolo111,primocomma,n.1).
Almomentodellacessazionedell'esercizioprovvisoriosiapplicanoledisposizionidicuialla
sezioneIVdelcapoIIIdeltitoloII.
Art.104bis.
(Affittodell'aziendaodiramidell'azienda).

Ancheprimadellapresentazionedelprogrammadiliquidazionedicuiall'articolo104tersu
propostadelcuratore,ilgiudicedelegato,previoparerefavorevoledelcomitatodeicreditori,
autorizzal'affittodell'aziendadelfallitoaterzianchelimitatamenteaspecificiramiquando
appaiautilealfinedellapiu'proficuavenditadell'aziendaodipartidellastessa.
Lasceltadell'affittuarioe'effettuatadalcuratoreanormadell'articolo107,sullabasedistima,
assicurando,conadeguateformedipubblicita',lamassimainformazioneepartecipazionedegli
interessati.Lasceltadell'affittuariodevetenereconto,oltrechedell'ammontaredelcanone
offerto,dellegaranzieprestateedellaattendibilita'delpianodiprosecuzionedelleattivita'
imprenditoriali,avutoriguardoallaconservazionedeilivellioccupazionali.
Ilcontrattodiaffittostipulatodalcuratorenelleformeprevistedall'articolo2556delcodicecivile
deveprevedereildirittodelcuratorediprocedereallaispezionedellaazienda,laprestazionedi
idoneegaranziepertutteleobbligazionidell'affittuarioderivantidalcontrattoedallalegge,ildiritto
direcessodelcuratoredalcontrattochepuo'essereesercitato,sentitoilcomitatodeicreditori,
conlacorresponsioneall'affittuariodiungiustoindennizzodacorrispondereaisensidell'articolo
111,primocomma,n.1).
Laduratadell'affittodeveesserecompatibileconleesigenzedellaliquidazionedeibeni.
Ildirittodiprelazioneafavoredell'affittuariopuo'essereconcessoconvenzionalmente,previa
espressaautorizzazionedelgiudicedelegatoeprevioparerefavorevoledelcomitatodei
creditori.Intalecaso,esauritoilprocedimentodideterminazionedelprezzodivendita
dell'aziendaodelsingoloramo,ilcuratore,entrodiecigiorni,locomunicaall'affittuario,ilquale
puo'esercitareildirittodiprelazioneentrocinquegiornidalricevimentodellacomunicazione.
42

Laretrocessionealfallimentodiaziende,oramidiaziende,noncomportalaresponsabilita'della
proceduraperidebitimaturatisinoallaretrocessione,inderogaaquantoprevistodagliarticoli
2112e2560delcodicecivile.Airapportipendentialmomentodellaretrocessionesiapplicanole
disposizionidicuiallasezioneIVdelCapoIIIdeltitoloII.
Art.104ter.
(Programmadiliquidazione).

Entrosessantagiornidallaredazionedell'inventario,ilcuratorepredisponeunprogrammadi
liquidazionedasottoporreall'approvazionedelcomitatodeicreditori.
Ilprogrammacostituiscel'attodipianificazioneediindirizzoinordineallemodalita'eaitermini
previstiperlarealizzazionedell'attivo,edevespecificare:
a)l'opportunita'didisporrel'esercizioprovvisoriodell'impresa,odisingoliramidiazienda,ai
sensidell'articolo104,ovverol'opportunita'diautorizzarel'affittodell'azienda,odirami,aterziai
sensidell'articolo104bis
b)lasussistenzadipropostediconcordatoedillorocontenuto
c)leazionirisarcitorie,recuperatorieorevocatoriedaesercitareedilloropossibileesito
d)lepossibilita'dicessioneunitariadell'azienda,disingolirami,dibeniodirapportigiuridici
individuabiliinblocco
e)lecondizionidellavenditadeisingolicespiti.
Ilcuratorepuo'essereautorizzatodalgiudicedelegatoadaffidareadaltriprofessionistialcune
incombenzedellaproceduradiliquidazionedell'attivo.
Ilcomitatodeicreditoripuo'proporrealcuratoremodifichealprogrammapresentato.PERIODO
SOPPRESSODALD.LGS.12SETTEMBRE2007,N.169.
Persopravvenuteesigenze,ilcuratorepuo'presentare,conlemodalita'dicuiaicommiprimo,
secondoeterzo,unsupplementodelpianodiliquidazione.
Primadellaapprovazionedelprogramma,ilcuratorepuo'procedereallaliquidazionedibeni,
previaautorizzazionedelgiudicedelegato,sentitoilcomitatodeicreditorisegia'nominato,solo
quandodalritardopuo'derivarepregiudizioall'interessedeicreditori.
Ilcuratore,previaautorizzazionedelcomitatodeicreditori,puo'nonacquisireall'attivoo
rinunciarealiquidareunoopiu'beni,sel'attivita'diliquidazioneappaiamanifestamentenon
conveniente.Inquestocaso,ilcuratoreneda'comunicazioneaicreditoriiquali,inderogaa
quantoprevistonell'articolo51,possonoiniziareazioniesecutiveocautelarisuibenirimessi
nelladisponibilita'deldebitore.
Ilprogrammaapprovatoe'comunicatoalgiudicedelegatocheautorizzal'esecuzionedegliattia
essoconformi.

SezioneII
Dellavenditadeibeni
Art.105.
(Venditadell'azienda,dirami,dibenierapportiinblocco).

43

Laliquidazionedeisingolibeniaisensidegliarticoliseguentidelpresentecapoe'disposta
quandorisultaprevedibilechelavenditadell'interocomplessoaziendale,disuoirami,dibenio
rapportigiuridiciindividuabiliinbloccononconsentaunamaggioresoddisfazionedeicreditori.
Lavenditadelcomplessoaziendaleodiramidellostessoe'effettuataconlemodalita'dicui
all'articolo107,inconformita'aquantodispostodall'articolo2556delcodicecivile.
Nell'ambitodelleconsultazionisindacalirelativealtrasferimentod'azienda,ilcuratore,
l'acquirenteeirappresentantideilavoratoripossonoconvenireiltrasferimentosoloparzialedei
lavoratorialledipendenzedell'acquirenteeleulteriorimodifichedelrapportodilavoroconsentite
dallenormevigenti.
Salvadiversaconvenzione,e'esclusalaresponsabilita'dell'acquirenteperidebitirelativi
all'eserciziodelleaziendecedute,sortiprimadeltrasferimento.
Ilcuratorepuo'procederealtresi'allacessionedelleattivita'edellepassivita'dell'aziendaodei
suoirami,nonche'dibeniorapportigiuridiciindividuabiliinblocco,esclusacomunquela
responsabilita'dell'alienanteprevistadall'articolo2560delcodicecivile.
Lacessionedeicreditirelativialleaziendecedute,ancheinmancanzadinotificaaldebitoreodi
suaaccettazione,haeffetto,neiconfrontideiterzi,dalmomentodell'iscrizionedeltrasferimento
nelregistrodelleimprese.Tuttaviaildebitorecedutoe'liberatosepagainbuonafedealcedente.
Iprivilegielegaranziediqualsiasitipo,dachiunqueprestateocomunqueesistentiafavoredel
cedente,conservanolalorovalidita'eillorogradoafavoredelcessionario.
Ilcuratorepuo'procedereallaliquidazioneanchemedianteilconferimentoinunaopiu'societa',
eventualmentedinuovacostituzione,dell'aziendaodiramidellastessa,ovverodibeniocrediti,
conirelativirapporticontrattualiincorso,esclusalaresponsabilita'dell'alienanteaisensi
dell'articolo2560delcodicecivileedosservateledisposizioniinderogabilicontenutenella
presentesezione.Sonosalvelediversedisposizioniprevisteinleggispeciali.
Ilpagamentodelprezzopuo'essereeffettuatomedianteaccollodidebitidapartedell'acquirente
solosenonvienealteratalagraduazionedeicrediti.
Art.106.
(Cessionedeicrediti,deidirittiedellequote,delleazioni,mandatoariscuotere).

Ilcuratorepuo'cedereicrediti,compresiquellidinaturafiscaleofuturi,ancheseoggettodi
contestazionepuo'altresi'cedereleazionirevocatorieconcorsuali,seirelativigiudizisonogia'
pendenti.
Perlavenditadellaquotadisocieta'aresponsabilita'limitatasiapplical'articolo2471delcodice
civile.
Inalternativaallacessionedicuialprimocomma,ilcuratorepuo'stipularecontrattidimandato
perlariscossionedeicrediti.

Art.107.
(Modalita'dellevendite).

Levenditeeglialtriattidiliquidazionepostiinessereinesecuzionedelprogrammadi
liquidazionesonoeffettuatidalcuratoretramiteprocedurecompetitiveancheavvalendosidi
44

soggettispecializzati,sullabasedistimeeffettuate,salvoilcasodibenidimodestovalore,da
partedioperatoriesperti,assicurando,conadeguateformedipubblicita',lamassima
informazioneepartecipazionedegliinteressati.
Ilcuratorepuo'prevederenelprogrammadiliquidazionechelevenditedeibenimobili,immobili
emobiliregistrativenganoeffettuatedalgiudicedelegatosecondoledisposizionidelcodicedi
proceduracivileinquantocompatibili.
Peribeniimmobilieglialtribeniiscrittineipubbliciregistri,primadelcompletamentodelle
operazionidivendita,e'datanotiziamediantenotificazionedapartedelcuratore,aciascunodei
creditoriipotecariocomunquemunitidiprivilegio.
Ilcuratorepuo'sospenderelavenditaovepervengaoffertairrevocabiled'acquistomigliorativa
perunimportononinferiorealdiecipercentodelprezzoofferto.
Degliesitidelleprocedure,ilcuratoreinformailgiudicedelegatoedilcomitatodeicreditori,
depositandoincancellerialarelativadocumentazione.
Sealladatadidichiarazionedifallimentosonopendentiprocedureesecutive,ilcuratorepuo'
subentrarviintalecasosiapplicanoledisposizionedelcodicediproceduracivilealtrimentisu
istanzadelcuratoreilgiudicedell'esecuzionedichiaral'improcedibilita'dell'esecuzione,salvii
casididerogadicuiall'articolo51.
ConregolamentodelMinistrodellagiustizia,daadottareaisensidell'articolo17,comma3,della
legge23agosto1988,n.400,sonostabilitirequisitidionorabilita'eprofessionalita'deisoggetti
specializzatiedeglioperatoriespertideiqualiilcuratorepuo'avvalersiaisensidelprimo
comma,nonche'imezzidipubblicita'etrasparenzadelleoperazionidivendita.

Hainoltredisposto(conl'art.22,comma3)che"Gliarticoli7,comma6,18,comma5,e20si
applicanoanchealleprocedureconcorsualipendenti".
Art.108.
(Poteridelgiudicedelegato).

Ilgiudicedelegato,suistanzadelfallito,delcomitatodeicreditoriodialtriinteressati,previo
pareredellostessocomitatodeicreditori,puo'sospendere,condecretomotivato,leoperazioni
divendita,qualoraricorranograviegiustificatimotiviovvero,suistanzapresentatadaglistessi
soggettientrodiecigiornidaldepositodicuialquartocommadell'articolo107,impedireil
perfezionamentodellavenditaquandoilprezzooffertorisultinotevolmenteinferioreaquello
giusto,tenutocontodellecondizionidimercato.
Peribeniimmobilieglialtribeniiscrittiinpubbliciregistri,,unavoltaeseguitalavenditae
riscossointeramenteilprezzo,ilgiudicedelegatoordina,condecreto,lacancellazionedelle
iscrizionirelativeaidirittidiprelazione,nonche'delletrascrizionideipignoramentiedeisequestri
conservativiediognialtrovincolo.

Art.108bis.

(ARTICOLOABROGATODALD.LGS.12SETTEMBRE2007,N.169
45

Art.108ter.
(Modalita'dellavenditadidirittisulleoperedell'ingegnosulleinvenzioniindustrialisui
marchi).

Iltrasferimentodeidirittidiutilizzazioneeconomicadelleoperedell'ingegno,iltrasferimentodei
dirittinascentidelleinvenzioniindustriali,iltrasferimentodeimarchielacessionedibanchedi
datisonofatteanormadellerispettiveleggispeciali.
Art.109.
(Procedimentodidistribuzionedellasommaricavata).

Ilgiudicedelegatoprovvedealladistribuzionedellasommaricavatadallavenditasecondole
disposizionidelcaposeguente.
Iltribunalestabiliscecondecretolasommadaattribuire,sedelcaso,alcuratoreincontodel
compensofinaledaliquidarsianormadell'art.39.Talesommae'prelevatasulprezzoinsieme
allespesediproceduraediamministrazione.
CAPOVII
Dellaripartizionedell'attivo
Art.110.
(Procedimentodiripartizione).

Ilcuratore,ogniquattromesiapartiredalladatadeldecretoprevistodall'articolo97oneldiverso
terminestabilitodalgiudicedelegato,presentaunprospettodellesommedisponibiliedun
progettodiripartizionedellemedesime,riservatequelleoccorrentiperlaprocedura.Nelprogetto
sonocollocatiancheicreditiperiqualinonsiapplicaildivietodiazioniesecutiveecautelaridi
cuiall'articolo51.(50)
Ilgiudiceordinaildepositodelprogettodiripartizioneincancelleria,disponendocheatuttii
creditori,compresiquelliperiqualie'incorsounodeigiudizidicuiall'articolo98,nesiadata
comunicazionemediantel'inviodicopiaamezzopostaelettronicacertificata.
Icreditori,entroiltermineperentoriodiquindicigiornidallaricezionedellacomunicazionedicui
alsecondocomma,possonoproporrereclamoalgiudicedelegatocontroilprogettodiripartoai
sensidell'art.36.(50)
Decorsotaletermine,ilgiudicedelegato,surichiestadelcuratore,dichiaraesecutivoilprogetto
diripartizione.Sesonopropostireclami,ilprogettodiripartizionee'dichiaratoesecutivocon
accantonamentodellesommecorrispondentiaicreditioggettodicontestazione.Il
provvedimentochedecidesulreclamodisponeinordinealladestinazionedellesomme
accantonate.

Art.111.
(Ordinedidistribuzionedellesomme).

46

Lesommericavatedallaliquidazionedell'attivosonoerogatenelseguenteordine:
1)perilpagamentodeicreditiprededucibili
2)perilpagamentodeicreditiammessiconprelazionesullecosevendutesecondol'ordine
assegnatodallalegge
3)perilpagamentodeicreditorichirografari,inproporzionedell'ammontaredelcreditopercui
ciascunodiessifuammesso,compresiicreditoriindicatialn.2,qualoranonsiastataancora
realizzatalagaranzia,ovveroperlapartepercuirimaserononsoddisfattidaquesta.
Sonoconsideraticreditiprededucibiliquellicosi'qualificatidaunaspecificadisposizionedi
legge,equellisortiinoccasioneoinfunzionedelleprocedureconcorsualidicuiallapresente
leggetalicreditisonosoddisfatticonpreferenzaaisensidelprimocomman.1).

Art.111bis.
(Disciplinadeicreditiprededucibili).

Icreditiprededucibilidevonoessereaccertaticonlemodalita'dicuialcapoV,conesclusionedi
quellinoncontestatipercollocazioneeammontare,anchesesortidurantel'esercizio
provvisorio,ediquellisortiaseguitodiprovvedimentidiliquidazionedicompensideisoggetti
nominatiaisensidell'articolo25inquestoultimocaso,secontestati,devonoessereaccertati
conilprocedimentodicuiall'articolo26.
Icreditiprededucibilivannosoddisfattiperilcapitale,lespeseegliinteressiconilricavatodella
liquidazionedelpatrimoniomobiliareeimmobiliare,tenutocontodellerispettivecausedi
prelazione,conesclusionediquantoricavatodallaliquidazionedeibenioggettodipegnoed
ipotecaperlapartedestinataaicreditorigarantiti.Ilcorsodegliinteressicessaalmomentodel
pagamento.
Icreditiprededucibilisortinelcorsodelfallimentochesonoliquidi,esigibilienoncontestatiper
collocazioneeperammontare,possonoesseresoddisfattiaidifuoridelprocedimentodiriparto
sel'attivoe'presumibilmentesufficienteasoddisfaretuttiititolariditalicrediti.Ilpagamentodeve
essereautorizzatodalcomitatodeicreditoriovverodalgiudicedelegato....
Sel'attivoe'insufficiente,ladistribuzionedeveavveniresecondoicriteridellagraduazionee
dellaproporzionalita',conformementeall'ordineassegnatodallalegge.

Art.111ter.
(Contispeciali).

Lamassaliquidaattivaimmobiliaree'costituitadallesommericavatedallaliquidazionedeibeni
immobili,comedefinitidall'articolo812delcodicecivile,edeilorofruttiepertinenze,nonche'
dallaquotaproporzionalediinteressiattiviliquidatisuidepositidellerelativesomme.
Lamassaliquidaattivamobiliaree'costituitadatuttelealtreentrate.
Ilcuratoredevetenereuncontoautonomodellevenditedeisingolibeniimmobilioggettodi
privilegiospecialeediipotecaedeisingolibenimobiliogruppodimobilioggettodipegnoe
privilegiospeciale,conanaliticaindicazionedelleentrateedelleuscitedicaratterespecificoe
47

dellaquotadiquelledicaratteregeneraleimputabiliaciascunbeneogruppodibenisecondoun
criterioproporzionale.
Art.111quater.
(Creditiassistitidaprelazione).

Icreditiassistitidaprivilegiogeneralehannodirittodiprelazioneperilcapitale,lespeseegli
interessi,neilimitidicuiagliarticoli54e55,sulprezzoricavatodallaliquidazionedelpatrimonio
mobiliare,sulqualeconcorronoinun'unicagraduatoriaconicreditigarantitidaprivilegiospeciale
mobiliare,secondoilgradoprevistodallalegge.
Icreditigarantitidaipotecaepegnoequelliassistitidaprivilegiospecialehannodirittodi
prelazioneperilcapitale,lespeseegliinteressi,neilimitidicuiagliarticoli54e55,sulprezzo
ricavatodaibenivincolatiallalorogaranzia.
Art.112.
(Partecipazionedeicreditoriammessitardivamente).

Icreditoriammessianormadell'articolo101concorronosoltantoalleripartizioniposteriorialla
loroammissioneinproporzionedelrispettivocredito,salvoildirittodiprelevarelequoteche
sarebberolorospettatenelleprecedentiripartizioniseassistitidacausediprelazioneoseil
ritardoe'dipesodacauseadessinonimputabili.
Art.113.
(Ripartizioniparziali).

Nelleripartizioniparziali,chenonpossonosuperarel'ottantapercentodellesommedaripartire,
devonoesseretrattenuteedepositate,neimodistabilitidalgiudicedelegato,lequoteassegnate:
1)aicreditoriammessiconriserva
2)aicreditoriopponentiafavoredeiqualisonostatedispostemisurecautelari
3)aicreditoriopponentilacuidomandae'stataaccoltamalasentenzanone'passatain
giudicato
4)aicreditorineicuiconfrontisonostatipropostiigiudizidiimpugnazioneedirevocazione.
Lesommeritenutenecessarieperspesefuture,persoddisfareilcompensoalcuratoreeogni
altrodebitoprededucibiledevonoesseretrattenuteinquestocaso,l'ammontaredellaquotada
ripartireindicatanelprimocommadelpresentearticolodeveessereridottaselamisura
dell'ottantapercentoappareinsufficiente.
Devonoesserealtresi'trattenuteedepositateneimodistabilitidalgiudicedelegatolesomme
ricevutedallaprocedurapereffettodiprovvedimentiprovvisoriamenteesecutivienonancora
passatiingiudicato.
Art.113bis.
(Scioglimentodelleammissioniconriserva).

Quandosiverifical'eventochehadeterminatol'accoglimentodiunadomandaconriserva,su
istanzadelcuratoreodellaparteinteressata,ilgiudicedelegatomodificalostatopassivo,con
decreto,disponendocheladomandadeveintendersiaccoltadefinitivamente.
Art.114.
48

(Restituzionedisommeriscosse).

Ipagamentieffettuatiinesecuzionedeipianidiripartononpossonoessereripetuti,salvoilcaso
dell'accoglimentodidomandedirevocazione.
Icreditorichehannopercepitopagamentinondovuti,devonorestituirelesommeriscosse,oltre
agliinteressilegalidalmomentodelpagamentoeffettuatoalorofavore.
Art.115.
(Pagamentoaicreditori).

Ilcuratoreprovvedealpagamentodellesommeassegnateaicreditorinelpianodiripartizione
neimodistabilitidalgiudicedelegato,purche'talidaassicurarelaprovadelpagamentostesso.
Seprimadellaripartizioneicreditiammessisonostaticeduti,ilcuratoreattribuiscelequotedi
ripartoaicessionari,qualoralacessionesiastatatempestivamentecomunicata,unitamentealla
documentazionecheattesti,conattorecantelesottoscrizioniautenticatedicedentee
cessionario,l'intervenutacessione.Inquestocaso,ilcuratoreprovvedeallarettificaformale
dellostatopassivo.Lestessedisposizionisiapplicanoincasodisurrogazionedelcreditore.

Art.116.
(Rendicontodelcuratore).

Compiutalaliquidazionedell'attivoeprimadelripartofinale,nonche'inognicasoincuicessa
dallefunzioni,ilcuratorepresentaalgiudicedelegatol'esposizioneanaliticadelleoperazioni
contabiliedellaattivita'digestionedellaprocedura.
Ilgiudiceordinaildepositodelcontoincancelleriaefissal'udienzachenonpuo'esseretenuta
primachesianodecorsiquindicigiornidallacomunicazionedelrendicontoatuttiicreditori.
Dell'avvenutodepositoedellafissazionedell'udienzailcuratoreda'immediatacomunicazioneai
creditoriammessialpassivo,acolorochehannopropostoopposizione,aicreditoriin
prededuzionenonsoddisfatti,conpostaelettronicacertificata,inviandolorocopiadelrendiconto
edavvisandolichepossonopresentareeventualiosservazioniocontestazionifinoacinque
giorniprimadell'udienzaconlemodalita'dicuiall'articolo93,secondocomma.Alfallito,senon
e'possibileprocedereallacomunicazioneconmodalita'telematica,ilrendicontoeladata
dell'udienzasonocomunicatimedianteletteraraccomandataconavvisodiricevimento.
Seall'udienzastabilitanonsorgonocontestazioniosuquestevieneraggiuntounaccordo,il
giudiceapprovailcontocondecretoaltrimenti,fissal'udienzainnanzialcollegiocheprovvedein
cameradiconsiglio.
Art.117.
(Ripartizionefinale).

Approvatoilcontoeliquidatoilcompensodelcuratore,ilgiudicedelegato,sentitelepropostedel
curatore,ordinailripartofinalesecondolenormeprecedenti.
Nelripartofinalevengonodistribuitianchegliaccantonamentiprecedentementefatti.Tuttavia,se
lacondizionenonsie'ancoraverificataovveroseilprovvedimentonone'ancorapassatoin
49

giudicato,lasommae'depositataneimodistabilitidalgiudicedelegato,perche',verificatisigli
eventiindicati,possaessereversataaicreditoricuispettaofattaoggettodiriparto
supplementarefraglialtricreditori.Gliaccantonamentinonimpedisconolachiusuradella
procedura.
Ilgiudicedelegato,nelrispettodellecausediprelazione,puo'disporrecheasingolicreditoriche
viconsentonosianoassegnati,inluogodellesommeaglistessispettanti,creditidiimpostadel
fallitononancorarimborsati.
Pericreditorichenonsipresentanoosonoirreperibililesommedovutesononuovamente
depositatepressol'ufficiopostaleolabancagia'indicatiaisensidell'articolo34.Decorsicinque
annidaldeposito,lesommenonriscossedagliaventidirittoeirelativiinteressi,senonrichieste
daaltricreditori,rimastiinsoddisfatti,sonoversateacuradeldepositarioall'entratadelbilancio
delloStatoperessereriassegnate,condecretidelMinistrodell'economiaedellefinanze,ad
appositaunita'previsionaledibasedellostatodiprevisionedelMinisterodellagiustizia.
Ilgiudice,anchesee'intervenutal'esdebitazionedelfallito,omessaogniformalita'non
essenzialealcontraddittorio,suricorsodeicreditoririmastiinsoddisfatticheabbianopresentato
larichiestadicuialquartocomma,disponeladistribuzionedellesommenonriscosseinbase
all'articolo111fraisolirichiedenti.
CAPOVIII
Dellacessazionedellaprocedurafallimentare

Sezione
I
Dellachiusuradelfallimento
Art.118.
(Casidichiusura).

Salvoquantodispostonellasezioneseguenteperilcasodiconcordato,laproceduradi
fallimentosichiude:
1)senelterminestabilitonellasentenzadichiarativadifallimentononsonostateproposte
domandediammissionealpassivo
2)quando,ancheprimachesiacompiutalaripartizionefinaledell'attivo,leripartizioniaicreditori
raggiungonol'interoammontaredeicreditiammessi,oquestisonoinaltromodoestintiesono
pagatituttiidebitielespesedasoddisfareinprededuzione
3)quandoe'compiutalaripartizionefinaledell'attivo
4)quandonelcorsodellaprocedurasiaccertachelasuaprosecuzionenonconsentedi
soddisfare,neppureinparte,icreditoriconcorsuali,ne'icreditiprededucibilielespesedi
procedura.Talecircostanzapuo'essere,accertataconlarelazioneoconisuccessivirapporti
riepilogatividicuiall'articolo33.
Neicasidichiusuradicuiainumeri3)e4),ovesitrattidifallimentodisocieta'ilcuratorene
chiedelacancellazionedalregistrodelleimprese.Lachiusuradellaproceduradifallimentodella
societa'neicasidicuiainumeri1)e2)determinaanchelachiusuradellaproceduraestesaai
sociaisensidell'articolo147,salvocheneiconfrontidelsociononsiastataapertauna
proceduradifallimentocomeimprenditoreindividuale.
50


Art.119.
(Decretodichiusura).

Lachiusuradelfallimentoe'dichiaratacondecretomotivatodeltribunalesuistanzadelcuratore
odeldebitoreovverodiufficio,pubblicatonelleformeprescrittenell'art.17.
Quandolachiusuradelfallimentoe'dichiarataaisensidell'articolo118,primocomma,n.4),
primadell'approvazionedelprogrammadiliquidazione,iltribunaledecidesentitiilcomitatodei
creditoriedilfallito.56
Controildecretochedichiaralachiusuraonerespingelarichiestae'ammessoreclamoa
normadell'articolo26.Controildecretodellacorted'appelloilricorsopercassazionee'proposto
neltermineperentorioditrentagiorni,decorrentedallanotificazioneocomunicazionedel
provvedimentoperilcuratore,perilfallito,perilcomitatodeicreditorieperchihapropostoil
reclamooe'intervenutonelprocedimentodalcompimentodellapubblicita'dicuiall'articolo17
perognialtrointeressato.(50)
Ildecretodichiusuraacquistaefficaciaquandoe'decorsoiltermineperilreclamo,senzache
questosiastatoproposto,ovveroquandoilreclamoe'definitivamenterigettato.(50)
Conidecretiemessiaisensidelprimoedelterzocommadelpresentearticolo,sonoimpartite
ledisposizioniesecutivevolteadattuareglieffettidelladecisione.Allostessomodosiprovvede
aseguitodelpassaggioingiudicatodellasentenzadirevocadelfallimentoodelladefinitivita'del
decretodiomologazionedelconcordatofallimentare.

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza723luglio2010n.279(inG.U.1as.s.28/07/2010n.
30)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.119,secondocomma,delr.d.16marzo
1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),neltestoanterioreallemodificheapportate
daldecretolegislativo9gennaio2006,n.5(Riformaorganicadelladisciplinadelleprocedure
concorsualianormadell'art.1,comma5,dellalegge14maggio2005,n.80),edaldecreto
legislativo12settembre2007,n.169(Disposizioniintegrativeecorrettivealr.d.16marzo1942,
n.267,nonche'ald.lgs.9gennaio2006,n.5,inmateriadidisciplinadelfallimento,del
concordatopreventivo,dell'amministrazionecontrollataedellaliquidazionecoatta
amministrativa,aisensidell'articolo1,commi5,5bisdellalegge14maggio2005,n.80),nella
parteincuifadecorrere,neiconfrontideisoggettiinteressatiegia'individuatisullabasedegliatti
processuali,iltermineperilreclamoavversoildecretomotivatodeltribunaledichiusuradel
fallimento,dalladatadipubblicazionedellostessonelleformeprescrittedall'art.17dellastessa
leggefallimentare,anziche'dallacomunicazionedell'avvenutodepositoeffettuataamezzo
letteraraccomandataconavvisodiricevimentoovveroamezzodialtremodalita'di
comunicazioneprevistedallalegge."
Art.120.
(Effettidellachiusura).

51

Conlachiusuracessanoglieffettidelfallimentosulpatrimoniodelfallitoeleconseguenti
incapacita'personaliedecadonogliorganiprepostialfallimento.
Leazioniesperitedalcuratoreperl'eserciziodidirittiderivantidalfallimentononpossonoessere
proseguite.
Icreditoririacquistanoilliberoeserciziodelleazioniversoildebitoreperlapartenonsoddisfatta
deilorocreditipercapitaleeinteressi,salvoquantoprevistodagliarticoli142eseguenti.
Ildecretoolasentenzaconlaqualeilcreditoe'statoammessoalpassivocostituisceprova
scrittaperglieffettidicuiall'articolo634delcodicediproceduracivile.

Art.121.
(Casidiriaperturadelfallimento).

Neicasiprevedutidainumeri3e4dell'articolo118,iltribunale,entrocinqueannidaldecretodi
chiusura,suistanzadeldebitoreodiqualunquecreditore,puo'ordinarecheilfallimentogia'
chiusosiariaperto,quandorisultachenelpatrimoniodelfallitoesistanoattivita'inmisurataleda
rendereutileilprovvedimentooquandoilfallitooffregaranziadipagarealmenoildiecipercento
aicreditorivecchienuovi.
Iltribunale,consentenzaincameradiconsiglio,seaccogliel'istanza:
1)richiamainufficioilgiudicedelegatoedilcuratoreolinominadinuovo
2)stabilisceiterminiprevistidainumeri4)e5)delsecondocommadell'articolo16,
eventualmenteabbreviandolinonoltrelameta'icreditorigia'ammessialpassivonelfallimento
chiusopossonochiederelaconfermadelprovvedimentodiammissionesalvocheintendano
insinuarealpassivoulterioriinteressi.
Lasentenzapuo'esserereclamataanormadell'articolo18.
Lasentenzae'pubblicataanormadell'art.17.
Ilgiudicedelegatonominailcomitatodeicreditori,tenendocontonellasceltaanchedeinuovi
creditori.
Perlealtreoperazionisiseguonolenormestabiliteneicapiprecedenti.

Art.122.
(Concorsodeivecchienuovicreditori).

Icreditoriconcorronoallenuoveripartizioniperlesommelorodovutealmomentodella
riapertura,dedottoquantohannopercepitonelleprecedentiripartizioni,salveinognicasole
causelegittimediprelazione.
RestanofermeleprecedentistatuizionianormadelCapoV.
Art.123.
(Effettidellariaperturasugliattipregiudizievoliaicreditori).

Incasodiriaperturadelfallimento,perleazionirevocatorierelativeagliattidelfallitocompiuti
dopolachiusuradelfallimento,iterministabilitidagliarticoli65,67e67bissonocomputatidalla
datadellasentenzadiriapertura.
52

Sonoprividieffettoneiconfrontideicreditorigliattiatitologratuitoequellidicuiall'articolo69,
posterioriallachiusuraeanterioriallariaperturadelfallimento.
SezioneII
Delconcordato
Art.124.
(Propostadiconcordato).

Lapropostadiconcordatopuo'esserepresentatadaunoopiu'creditoriodaunterzo,anche
primadeldecretocherendeesecutivolostatopassivo,purche'siastatatenutalacontabilita'ed
idatirisultantidaessaelealtrenotiziedisponibiliconsentanoalcuratoredipredisporreun
elencoprovvisoriodeicreditoridelfallitodasottoporreall'approvazionedelgiudicedelegato.
Essanonpuo'esserepresentatadalfallito,dasocieta'cuieglipartecipiodasocieta'sottoposte
acomunecontrollosenondopoildecorsodiunannodalladichiarazionedifallimentoepurche'
nonsianodecorsidueannidaldecretocherendeesecutivolostatopassivo.
Lapropostapuo'prevedere:
a)lasuddivisionedeicreditoriinclassi,secondoposizionegiuridicaedinteressieconomici
omogenei
b)trattamentidifferenziatifracreditoriappartenentiaclassidiverse,indicandoleragionidei
trattamentidifferenziatideimedesimi
c)laristrutturazionedeidebitielasoddisfazionedeicreditiattraversoqualsiasiforma,anche
mediantecessionedeibeni,accollooaltreoperazionistraordinarie,ivicompresal'attribuzioneai
creditori,nonche'asocieta'daquestipartecipate,diazioni,quoteovveroobbligazioni,anche
convertibiliinazionioaltristrumentifinanziarietitolididebito.
Lapropostapuo'prevederecheicreditorimunitidiprivilegio,pegnooipoteca,nonvengano
soddisfattiintegralmente,purche'ilpianoneprevedalasoddisfazioneinmisuranoninferiorea
quellarealizzabile,inragionedellacollocazionepreferenziale,sulricavatoincasodi
liquidazione,avutoriguardoalvaloredimercatoattribuibileaibeniodirittisuiqualisussistela
causadiprelazioneindicatonellarelazionegiuratadiunprofessionistainpossessodeirequisiti
dicuiall'articolo67,terzocomma,letterad)designatodaltribunale.Iltrattamentostabilitoper
ciascunaclassenonpuo'averel'effettodialterarel'ordinedellecauselegittimediprelazione.
Lapropostapresentatadaunoopiu'creditoriodaunterzopuo'prevederelacessione,oltreche
deibenicompresinell'attivofallimentare,anchedelleazionidipertinenzadellamassa,purche'
autorizzatedalgiudicedelegato,conspecificaindicazionedell'oggettoedelfondamentodella
pretesa.Ilproponentepuo'limitaregliimpegniassunticonilconcordatoaisolicreditoriammessi
alpassivo,ancheprovvisoriamente,eaquellichehannopropostoopposizioneallostatopassivo
odomandadiammissionetardivaaltempodellaproposta.Intalecaso,versoglialtricreditori
continuaarispondereilfallito,fermoquantodispostodagliarticoli142eseguentiincasodi
esdebitazione.

Art.125.
(Esamedellapropostaecomunicazioneaicreditori).

53

Lapropostadiconcordatoe'presentataconricorsoalgiudicedelegato,ilqualechiedeilparere
deldelcuratore,conspecificoriferimentoaipresumibilirisultatidellaliquidazioneedalle
garanzieofferte.Quandoilricorsoe'propostodaunterzo,essodevecontenerel'indicazione
dell'indirizzodipostaelettronicacertificataalqualericeverelecomunicazioni.Siapplical'articolo
31bis,secondocomma.(50)
Unavoltaespletatotaleadempimentopreliminareilgiudicedelegato,acquisitoilparere
favorevoledelcomitatodeicreditori,valutatalaritualita'dellaproposta,ordinachelastessa,
unitamentealpareredelcomitatodeicreditoriedelcuratore,vengacomunicataacuradi
quest'ultimoaicreditoriamezzopostaelettronicacertificata,specificandodovepossonoessere
reperitiidatiperlasuavalutazioneedinformandolichelamancatarispostasara'considerata
comevotofavorevole.Nelmedesimoprovvedimentoilgiudicedelegatofissaunterminenon
inferioreaventigiornine'superioreatrenta,entroilqualeicreditoridevonofarpervenirenella
cancelleriadeltribunaleeventualidichiarazionididissenso.Incasodipresentazionedipiu'
proposteosecomunquenesopraggiungeunanuova,primacheilgiudicedelegatoordinila
comunicazione,ilcomitatodeicreditoriscegliequelladasottoporreall'approvazionedei
creditorisurichiestadelcuratore,ilgiudicedelegatopuo'ordinarelacomunicazioneaicreditori
diunaodialtreproposte,traquellenonscelte,ritenuteparimenticonvenienti.Siapplical'articolo
41,quartocomma.(50)
Qualoralapropostacontengacondizionidifferenziatepersingoleclassidicreditoriessa,prima
diesserecomunicataaicreditori,deveesseresottoposta,conipareridicuialprimoesecondo
comma,algiudiziodeltribunalecheverificailcorrettoutilizzodeicriteridicuiall'articolo124,
secondocomma,letterea)eb)tenendocontodellarelazioneresaaisensidell'articolo124,
terzocomma.(50)
Selasocieta'fallitahaemessoobbligazioniostrumentifinanziarioggettodellapropostadi
concordato,lacomunicazionee'inviataagliorganichehannoilpoterediconvocarelerispettive
assemblee,affinche'possanoesprimereilloroeventualedissenso.Iltermineprevistodalterzo
commae'prolungatoperconsentirel'espletamentodellepredetteassemblee.

Art.126.
(Concordatonelcasodinumerosicreditori).

Ovelecomunicazionisianodiretteadunrilevantenumerodidestinatari,ilgiudicedelegatopuo'
autorizzareilcuratoreadarenotiziadellapropostadiconcordato,anziche'concomunicazione
aisingolicreditori,mediantepubblicazionedeltestointegraledellamedesimasuunoopiu'
quotidianiadiffusionenazionaleolocale.
Art.127.
(Votonelconcordato).

Selapropostae'presentataprimachelostatopassivovengaresoesecutivo,hannodirittoal
votoicreditoricherisultanodall'elencoprovvisoriopredispostodalcuratoreeapprovatodal
giudicedelegatoaltrimenti,gliaventidirittoalvotosonoquelliindicatinellostatopassivoreso
esecutivoaisensidell'articolo97.Inquest'ultimocaso,hannodirittoalvotoancheicreditori
ammessiprovvisoriamenteeconriserva.
54

Icreditorimunitidiprivilegio,pegnooipoteca,ancorche'lagaranziasiacontestata,deiqualila
propostadiconcordatoprevedel'integralepagamento,nonhannodirittoalvotosenon
rinuncianoaldirittodiprelazione,salvoquantoprevistodalterzocomma.Larinunciapuo'
essereancheparziale,purche'noninferioreallaterzapartedell'interocreditofracapitaleed
accessori.
Qualoraicreditorimunitidiprivilegio,pegnooipotecarinuncinointuttooinparteallaprelazione,
perlapartedelcreditononcopertadallagaranziasonoassimilatiaicreditorichirografarila
rinunciahaeffettoaisolifinidelconcordato.
Icreditorimunitididirittodiprelazionedicuilapropostadiconcordatoprevede,aisensi
dell'articolo124,terzocomma,lasoddisfazionenonintegrale,sonoconsideratichirografariper
laparteresiduadelcredito.
Sonoesclusidalvotoedalcomputodellemaggioranzeilconiugedeldebitore,isuoiparentied
affinifinoalquartogradoecolorochesonodiventaticessionarioaggiudicatarideicreditididette
personedamenodiunannoprimadelladichiarazionedifallimento.
Lastessadisciplinasiapplicaaicreditidellesocieta'controllantiocontrollateosottopostea
comunecontrollo.
Itrasferimentidicreditiavvenutidopoladichiarazionedifallimentononattribuisconodirittodi
voto,salvochesianoeffettuatiafavoredibancheoaltriintermediarifinanziari.
Art.128.
(Approvazionedelconcordato).

Ilconcordatoe'approvatodaicreditoricherappresentanolamaggioranzadeicreditiammessial
voto.Ovesianoprevistediverseclassidicreditori,ilconcordatoe'approvatosetale
maggioranzasiverificainoltrenelmaggiornumerodiclassi.(50)
Icreditorichenonfannopervenireillorodissensonelterminefissatodalgiudicedelegatosi
ritengonoconsenzienti.
Lavariazionedelnumerodeicreditoriammessiodell'ammontaredeisingolicrediti,cheavvenga
pereffettodiunprovvedimentoemessosuccessivamenteallascadenzadelterminefissatodal
giudicedelegatoperlevotazioni,noninfluiscesulcalcolodellamaggioranza.(50)
Quandoilgiudicedelegatodisponeilvotosupiu'propostediconcordatoaisensidell'articolo
125,secondocomma,terzoperiodo,ultimaparte,siconsideraapprovataquellatraessecheha
conseguitoilmaggiornumerodiconsensianormadeicommiprecedentie,incasodiparita',la
propostapresentataperprima.

Art.129.
(Giudiziodiomologazione).

Decorsoilterminestabilitoperlevotazioni,ilcuratorepresentaalgiudicedelegatounarelazione
sulloroesito.
Selapropostae'stataapprovata,ilgiudicedelegatodisponecheilcuratorenediaimmediata
comunicazioneamezzopostaelettronicacertificataalproponente,affinche'richieda
l'omologazionedelconcordatoeaicreditoridissenzienti.Alfallito,senone'possibileprocedere
allacomunicazioneconmodalita'telematica,lanotiziadell'approvazionee'comunicata
55

medianteletteraraccomandataconavvisodiricevimento.Condecretodapubblicarsianorma
dell'articolo17,fissaunterminenoninferioreaquindicigiornienonsuperioreatrentagiorniper
laproposizionedieventualiopposizioni,anchedapartediqualsiasialtrointeressato,eperil
depositodapartedelcomitatodeicreditoridiunarelazionemotivatacolsuopareredefinitivo.Se
ilcomitatodeicreditorinonprovvedeneltermine,larelazionee'redattaedepositatadalcuratore
neisettegiornisuccessivi.
L'opposizioneelarichiestadiomologazionesipropongonoconricorsoanormadell'articolo26.
Senelterminefissatononvengonoproposteopposizioni,iltribunale,verificatalaregolarita'della
procedurael'esitodellavotazione,omologailconcordatocondecretomotivatononsoggettoa
gravame.
Sesonostateproposteopposizioni,ilTribunaleassumeimezziistruttoririchiestidallepartio
dispostidiufficio,anchedelegandounodeicomponentidelcollegio.Nell'ipotesidicuialsecondo
periododelprimocommadell'articolo128,seuncreditoreappartenenteadunaclasse
dissenzientecontestalaconvenienzadellaproposta,iltribunalepuo'omologareilconcordato
qualoraritengacheilcreditopossarisultaresoddisfattodalconcordatoinmisuranoninferiore
rispettoallealternativeconcretamentepraticabili.
Iltribunaleprovvedecondecretomotivatopubblicatoanormadell'articolo17.

Art.130.
(Efficaciadeldecreto).

Lapropostadiconcordatodiventaefficacedalmomentoincuiscadonoiterminiperopporsi
all'omologazione,odalmomentoincuisiesaurisconoleimpugnazioniprevistedall'articolo129.
Quandoildecretodiomologazionediventadefinitivo,ilcuratorerendecontodellagestioneai
sensidell'articolo116ediltribunaledichiarachiusoilfallimento.
Art.131.
(Reclamo).

Ildecretodeltribunalee'reclamabiledinanziallacortediappellochepronunciaincameradi
consiglio.
Ilreclamoe'propostoconricorsodadepositarsinellacancelleriadellacorted'appellonel
termineperentorioditrentagiornidallanotificazionedeldecretofattadallacancelleriadel
tribunale.
Essodevecontenereirequisitiprescrittidall'articolo18,secondocomma,numeri1),2),3)e4).
Ilpresidente,neicinquegiornisuccessivialdepositodelricorso,designailrelatore,efissacon
decretol'udienzadicomparizioneentrosessantagiornidaldepositodelricorso.
Ilricorso,unitamentealdecretodifissazionedell'udienza,deveesserenotificato,acuradel
reclamante,entrodiecigiornidallacomunicazionedeldecreto,alcuratoreeallealtreparti,che
siidentificano,senonsonoreclamanti,nelfallito,nelproponenteenegliopponenti.
Traladatadellanotificazioneequelladell'udienzadeveintercorrereunterminenonminoredi
trentagiorni.
Lepartiresistentidevonocostituirsialmenodiecigiorniprimadellaudienza,eleggendoil
domicilionelcomuneincuihasedelacorted'appello.
56

Lacostituzionesieffettuamedianteildepositoincancelleriadiunamemoriacontenente
l'esposizionedelledifeseinfattoeindiritto,nonche'l'indicazionedeimezzidiprovaedei
documentiprodotti.
L'interventodiqualunqueinteressatononpuo'averluogooltreilterminestabilitoperla
costituzionedellepartiresistenti,conlemodalita'perquestepreviste.
All'udienza,ilcollegio,sentiteleparti,assume,anched'ufficio,imezzidiprova,eventualmente
delegandounsuocomponente.
Lacorteprovvedecondecretomotivato.
Ildecretoe'pubblicatoanormadell'articolo17enotificatoalleparti,acuradellacancelleria,ed
e'impugnabileconricorsopercassazioneentrotrentagiornidallanotificazione.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza712novembre1974n.255(inG.U.1as.s.
13/11/1974n.296),hadichiarato"inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,
dichiara,altresi',laillegittimita'costituzionalederivatadell'ultimocommadelmedesimoart.183
edelprimoeterzocommadell'art.131deldecretopredetto,nellaparteincuifannodecorrere
dall'affissioneitermini,rispettivamente,perricorrereincassazionecontrolasentenzadiappello
chedecideinmeritoallaomologazioneoreiezionedelconcordatopreventivo,perproporre
appellocontrolasentenzacheomologaorespingeilconcordatosuccessivo,nonche'per
ricorrereincassazionecontroquest'ultimasentenza."
Art.132.
[ARTICOLOABROGATO]
Art.133.
[ARTICOLOABROGATO]
Art.134.
[ARTICOLOABROGATO]
Art.135.
(Effettidelconcordato).

Ilconcordatoomologatoe'obbligatoriopertuttiicreditorianterioriall'aperturadelfallimento,
compresiquellichenonhannopresentatodomandadiammissionealpassivo.Aquestipero'
nonsiestendonolegaranziedatenelconcordatodaterzi.
Icreditoriconservanolaloroazioneperl'interocreditocontroicoobbligati,ifideiussoridelfallito
egliobbligatiinviadiregresso.
Art.136.
(Esecuzionedelconcordato).

Dopol'omologazionedelconcordatoilgiudicedelegato,ilcuratoreeilcomitatodeicreditorine
sorveglianol'adempimento,secondolemodalita'stabiliteneldecretodiomologazione.
Lesommespettantiaicreditoricontestati,condizionalioirreperibilisonodepositateneimodi
stabilitidalgiudicedelegato.
Accertatalacompletaesecuzionedelconcordato,ilgiudicedelegatoordinalosvincolodelle
cauzionielacancellazionedelleipotecheiscritteagaranziaeadottaognimisuraidoneaperil
conseguimentodellefinalita'delconcordato.
57

Ilprovvedimentoe'pubblicatoedaffissoaisensidell'art.17.Lespesesonoacaricodeldebitore.
Art.137.
(Risoluzionedelconcordato).

Selegaranziepromessenonvengonocostituiteoseilproponentenonadempieregolarmente
gliobblighiderivantidalconcordato,ciascuncreditorepuo'chiedernelarisoluzione.
Siapplicanoledisposizionidell'articolo15inquantocompatibili.
Alprocedimentoe'chiamatoapartecipareanchel'eventualegarante.
Lasentenzacherisolveilconcordatoriaprelaproceduradifallimentoede'provvisoriamente
esecutiva.
Lasentenzae'reclamabileaisensidell'articolo18.
Ilricorsoperlarisoluzionedeveproporsientrounannodallascadenzadelterminefissatoper
l'ultimoadempimentoprevistonelconcordato.
Ledisposizionidiquestoarticolononsiapplicanoquandogliobblighiderivantidalconcordato
sonostatiassuntidalproponenteodaunoopiu'creditoriconliberazioneimmediatadel
debitore.
Nonpossonoproporreistanzadirisoluzioneicreditoridelfallitoversocuiilterzo,aisensi
dell'articolo124,nonabbiaassuntoresponsabilita'pereffettodelconcordato.
Art.138.
(Annullamentodelconcordato).

Ilconcordatoomologatopuo'essereannullatodaltribunale,suistanzadelcuratoreodi
qualunquecreditore,incontraddittorioconildebitore,quandosiscoprechee'statodolosamente
esageratoilpassivo,ovverosottrattaodissimulataunaparterilevantedell'attivo.None'
ammessaalcunaaltraazionedinullita'.Siprocedeanormadell'articolo137.
Lasentenzacheannullailconcordatoriaprelaproceduradifallimentoede'provvisoriamente
esecutiva.Essae'reclamabileaisensidell'articolo18.
Ilricorsoperl'annullamentodeveproporsinelterminediseimesidallascopertadeldoloe,in
ognicaso,nonoltredueannidallascadenzadelterminefissatoperl'ultimoadempimento
previstonelconcordato.
Art.139.
(Provvedimenticonseguentiallariapertura).

Lasentenzacheriaprelaproceduraanormadegliarticoli137e138provvedeaisensi
dell'articolo121.
Art.140.
(Effettidellariapertura).

Glieffettidellariaperturasonoregolatidagliarticoli122e123.
Possonoessereriproposteleazionirevocatoriegia'iniziateeinterrottepereffettodel
concordato.
Icreditorianterioriconservanolegaranzieperlesommetuttoraadessidovuteinbaseal
concordatorisoltooannullatoenonsonotenutiarestituirequantohannogia'riscosso.
58

Essiconcorronoperl'importodelprimitivocredito,detrattalaparteriscossainparziale
esecuzionedelconcordato.
Art.141.
(Nuovapropostadiconcordato).

Resoesecutivoilnuovostatopassivo,ilproponentee'ammessoapresentareunanuova
propostadiconcordato.Questononpuo'tuttaviaessereomologatoseprimadell'udienzaacio'
destinatanonsonodepositate,neimodistabilitidelgiudicedelegato,lesommeoccorrentiperil
suointegraleadempimentoononsonoprestategaranzieequivalenti.
CAPOIX
Dellaesdebitazione
Art.142.
(Esdebitazione).

Ilfallitopersonafisicae'ammessoalbeneficiodellaliberazionedaidebitiresiduineiconfrontidei
creditoriconcorsualinonsoddisfattiacondizioneche:
1)abbiacooperatocongliorganidellaprocedura,fornendotutteleinformazioniela
documentazioneutileall'accertamentodelpassivoeadoperandosiperilproficuosvolgimento
delleoperazioni
2)nonabbiainalcunmodoritardatoocontribuitoaritardarelosvolgimentodellaprocedura
3)nonabbiaviolatoledisposizionidicuiall'articolo48
4)nonabbiabeneficiatodialtraesdebitazioneneidiecianniprecedentilarichiesta
5)nonabbiadistrattol'attivooespostopassivita'insussistenti,cagionatooaggravatoildissesto
rendendogravementedifficoltosalaricostruzionedelpatrimonioedelmovimentodegliaffario
fattoricorsoabusivoalcredito
6)nonsiastatocondannatoconsentenzapassataingiudicatoperbancarottafraudolentaoper
delitticontrol'economiapubblica,l'industriaeilcommercio,ealtridelitticompiutiinconnessione
conl'eserciziodell'attivita'd'impresa,salvochepertalireatisiaintervenutalariabilitazione.See'
incorsoilprocedimentopenaleperunoditalireati,iltribunalesospendeilprocedimentofino
all'esitodiquellopenale.
L'esdebitazionenonpuo'essereconcessaqualoranonsianostatisoddisfatti,neppureinparte,i
creditoriconcorsuali.
Restanoesclusidall'esdebitazione:
a)gliobblighidimantenimentoealimentariecomunqueleobbligazioniderivantidarapporti
estraneiall'eserciziodell'impresa(50)
b)idebitiperilrisarcimentodeidannidafattoillecitoextracontrattualenonche'lesanzionipenali
edamministrativedicaratterepecuniariochenonsianoaccessorieadebitiestinti.
Sonosalviidirittivantatidaicreditorineiconfrontidicoobbligati,deifideiussorideldebitoree
degliobbligatiinviadiregresso.

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2527febbraio2008n.39(inG.U.1as.s.5/03/2008
n.11)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliarticoli50e142delregiodecreto16marzo
59

1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),neltestoanterioreall'entratainvigoredel
decretolegislativo9gennaio2006,n.5(Riformaorganicadelladisciplinadelleprocedure
concorsualianormadell'articolo1,comma5,dellalegge14maggio2005,n.80),inquanto
stabilisconocheleincapacita'personaliderivantialfallitodalladichiarazionedifallimento
perduranooltrelachiusuradellaproceduraconcorsuale."
Art.143.
(Procedimentodiesdebitazione).

Iltribunale,conildecretodichiusuradelfallimentoosuricorsodeldebitorepresentatoentro
l'annosuccessivo,verificatelecondizionidicuiall'articolo142etenutoaltresi'contodei
comportamenticollaboratividelmedesimo,sentitoilcuratoreedilcomitatodeicreditori,dichiara
inesigibilineiconfrontideldebitoregia'dichiaratofallitoidebiticoncorsualinonsoddisfatti
integralmente.Ilricorsoeildecretodeltribunalesonocomunicatidalcuratoreaicreditoria
mezzopostaelettronicacertificata.
Controildecretocheprovvedesulricorso,ildebitore,icreditorinonintegralmentesoddisfatti,il
pubblicoministeroequalunqueinteressatopossonoproporrereclamoanormadell'articolo26.
(52)

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza1930maggio2008n.181(inG.U.1as.s.04/06/2008
n.24)hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.143delregiodecreto16marzo1942,n.
267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivoedellaliquidazionecoatta
amministrativa),neltestointrodottoaseguitodellaentratainvigoredeldecretolegislativo9
gennaio2006,n.5(Riformaorganicadelladisciplinadelleprocedureconcorsualianorma
dell'art.1,comma5,dellalegge14maggio2005,n.80),limitatamenteallaparteincuiesso,in
casodiprocedimentodiesdebitazioneattivato,adistanzadeldebitoregia'dichiaratofallito,
nell'annosuccessivoaldecretodichiusuradelfallimento,nonprevedelanotificazione,acura
delricorrenteenelleformeprevistedagliartt.137eseguentidelcodicediproceduracivile,ai
creditoriconcorrentinonintegralmentesoddisfatti,delricorsocolqualeildebitorechiededi
essereammessoalbeneficiodellaliberazionedaidebitiresiduineiconfrontideimedesimi
creditori,nonche'deldecretocolqualeilgiudicefissal'udienzainCameradiconsiglio."
Art.144.
(Esdebitazionepericrediticoncorsualinonconcorrenti).

Ildecretodiaccoglimentodelladomandadiesdebitazioneproduceeffettiancheneiconfrontidei
creditorianterioriallaaperturadellaproceduradiliquidazionechenonhannopresentatola
domandadiammissionealpassivointalecaso,l'esdebitazioneoperaperlasolaeccedenza
allapercentualeattribuitanelconcorsoaicreditoridiparigrado.

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza815luglio2004n.224(inG.U.1as.s.21/07/2004,
n.28)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.144,quartocomma,delregiodecreto16
marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
60

controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuiprevedecheiltermine
perlaproposizionedelreclamoavversolasentenzacheprovvedesull'istanzadiriabilitazione
decorredallaaffissionedellasentenzastessaanziche'dallasuacomunicazione.".
Art.145.

[ARTICOLOABROGATO]
CAPOX
Delfallimentodellesocieta'
Art.146.
(Amministratori,direttorigenerali,componentidegliorganidicontrollo,liquidatoriesoci
disocieta'aresponsabilita'limitata).

Gliamministratorieiliquidatoridellasocieta'sonotenutiagliobblighiimpostialfallitodall'articolo
49.Essidevonoesseresentitiintuttiicasiincuilaleggerichiedechesiasentitoilfallito.
Sonoesercitatedalcuratorepreviaautorizzazionedelgiudicedelegato,sentitoilcomitatodei
creditori:
a)leazionidiresponsabilita'controgliamministratori,icomponentidegliorganidicontrollo,i
direttorigeneralieiliquidatori
b)l'azionediresponsabilita'controisocidellasocieta'aresponsabilita'limitata,neicasiprevisti
dall'articolo2476,commasettimo,delcodicecivile.
Art.147.
(Societa'consociaresponsabilita'illimitata).

Lasentenzachedichiarailfallimentodiunasocieta'appartenenteadunodeitipiregolatineicapi
III,IVeVIdeltitoloVdellibroquintodelcodicecivile,produceancheilfallimentodeisoci,purse
nonpersonefisiche,illimitatamenteresponsabili.
Ilfallimentodeisocidicuialcommaprimononpuo'esseredichiaratodecorsounannodallo
scioglimentodelrapportosocialeodallacessazionedellaresponsabilita'illimitataancheincaso
ditrasformazione,fusioneoscissione,sesonostateosservateleformalita'perrenderenotiai
terziifattiindicati.Ladichiarazionedifallimentoe'possibilesolosel'insolvenzadellasocieta'
attenga,intuttooinparte,adebitiesistentialladatadellacessazionedellaresponsabilita'
illimitata.
Iltribunale,primadidichiarareilfallimentodeisociillimitatamenteresponsabili,devedispornela
convocazioneanormadell'articolo15.
Sedopoladichiarazionedifallimentodellasocieta'risultal'esistenzadialtrisociillimitatamente
responsabili,iltribunale,suistanzadelcuratore,diuncreditore,diunsociofallito,dichiarail
fallimentodeimedesimi.
Allostessomodosiprocede,qualoradopoladichiarazionedifallimentodiunimprenditore
individualerisultichel'impresae'riferibileadunasocieta'dicuiilfallitoe'socioillimitatamente
responsabile.
Controlasentenzadeltribunalee'ammessoreclamoanormadell'articolo18.
Incasodirigettodelladomanda,controildecretodeltribunalel'istantepuo'proporrereclamo
allacorted'appelloanormadell'articolo22.
61


NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza216luglio1970n.142(inG.U.1as.s.22/7/970n.
184)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.147,secondocomma,delR.D.16marzo
1942,n.267(c.d.leggefallimentare),nellepartiincui:
a)nonconsenteaisociillimitatamenteresponsabilil'eserciziodeldirittodidifesaneilimiti
compatibiliconlanaturadelprocedimentodicameradiconsiglioprescrittoperladichiarazione
difallimento
b)negaalcreditoreinteressatolalegittimazioneaproporreistanzadidichiarazionedifallimento
dialtrisociillimitatamenteresponsabilinelleformedell'art.6delregiodecretopredetto.".

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2027giugno1972n.110(inG.U.1as.s.
28/06/1972n.165)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.147commaprimo,delr.d.
16marzo1942,n.267(disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuinonprevedecheil
tribunaledebbaordinarelacomparizioneincameradiconsigliodeisociillimitatamente
responsabilineicuiconfrontiproduceeffettolasentenzachedichiarailfallimentodellasocieta'
consociaresponsabilita'illimitata,perche'dettisocipossanoesercitareildirittodidifesa".

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2128maggio1975n.127(inG.U.1as.s.
04/06/1975n.145)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.147,secondocomma,del
r.d.16marzo1942,n.267(cosiddettaleggefallimentare),nellaparteincuinegaalfallitola
legittimazioneachiedereladichiarazionedifallimentodeisociillimitatamenteresponsabili".

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza1121luglio2000n.319(inG.U.1as.s.26/07/2000
n.31)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.147,primocomma,delregiodecreto16
marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dellaamministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuiprevedecheilfallimento
deisociaresponsabilita'illimitatadisocieta'fallitapossaesseredichiaratodopoildecorsodiun
annodalmomentoincuiessiabbianoperso,perqualsiasicausa,laresponsabilita'illimitata.".
pstyle="textalign:centerfontweight:bold">Art.148.
(Fallimentodellasocieta'edeisoci).

Neicasiprevistidall'articolo147,iltribunalenomina,siaperilfallimentodellasocieta',siaper
quellodeisociunsologiudicedelegatoeunsolocuratore,purrimanendodistintelediverse
procedure.Possonoesserenominatipiu'comitatideicreditori.
Ilpatrimoniodellasocieta'equellodeisingolisocisonotenutidistinti.
Ilcreditodichiaratodaicreditorisocialinelfallimentodellasocieta'siintendedichiaratoper
l'interoeconilmedesimoeventualeprivilegiogeneraleanchenelfallimentodeisingolisoci.Il
creditoresocialehadirittodipartecipareatutteleripartizionifinoall'integralepagamento,salvoil
regressofraifallimentideisociperlapartepagatainpiu'dellaquotarispettiva.
Icreditoriparticolaripartecipanosoltantoalfallimentodeisocilorodebitori.
Ciascuncreditorepuo'contestareicreditideicreditoriconiqualisitrovainconcorso.
Art.149.
62

(Fallimentodeisoci).

Ilfallimentodiunoopiu'sociillimitatamenteresponsabilinonproduceilfallimentodellasocieta'.
Art.150.
(Versamentideisociaresponsabilita'limitata).

Neifallimentidellesocieta'consociaresponsabilita'limitatailgiudicedelegatopuo',suproposta
delcuratore,ingiungerecondecretoaisociaresponsabilita'limitataeaiprecedentititolaridelle
quoteodelleazionidieseguireiversamentiancoradovuti,quantunquenonsiascadutoil
terminestabilitoperilpagamento.
Controildecretoemessoanormadelprimocommapuo'esserepropostaopposizioneaisensi
dell'articolo645delcodicediproceduracivile.
Art.151.
(Fallimentodisocieta'aresponsabilita'limitata:polizzaassicurativaefideiussione
bancaria).

Neifallimentidisocieta'aresponsabilita'limitatailgiudice,ricorrendoneipresupposti,puo'
autorizzareilcuratoreadescuterelapolizzaassicurativaolafideiussionebancariarilasciataai
sensidell'articolo2464,quartoesestocomma,deicodicecivile.
Art.152.
(Propostadiconcordato).

Lapropostadiconcordatoperlasocieta'fallitae'sottoscrittadacolorochenehannola
rappresentanzasociale.
Lapropostaelecondizionidelconcordato,salvadiversadisposizionedell'attocostitutivoodello
statuto:
a)nellesocieta'dipersone,sonoapprovatedaisocicherappresentanolamaggioranzaassoluta
delcapitale
b)nellesocieta'perazioni,inaccomanditaperazioniearesponsabilita'limitata,nonche'nelle
societa'cooperative,sonodeliberatedagliamministratori.
Inognicaso,ladecisioneoladeliberazionedicuiallaletterab),delsecondocommadeve
risultaredaverbaleredattodanotaioede'depositataediscrittanelregistrodelleimpresea
normadell'articolo2436delcodicecivile.
Art.153.
(Effettidelconcordatodellasocieta').

Salvopattocontrario,ilconcordatofattodaunasocieta'consociaresponsabilita'illimitataha
efficaciaanchedifronteaisociefacessareillorofallimento.PERIODOSOPPRESSODAL
D.LGS.9GENNAIO2006,N.5.
Controildecretodichiusuradelfallimentodelsocioe'ammessoreclamoanormadell'articolo
26.
Art.154.
(Concordatoparticolaredelsocio).
63


Nelfallimentodiunasocieta'consociaresponsabilita'illimitata,ciascunodeisocidichiarato
fallitopuo'proporreunconcordatoaicreditorisocialieparticolariconcorrentinelproprio
fallimento.
CAPOXI
Deipatrimonidestinatiadunospecificoaffare
Art.155.
(Patrimonidestinatiadunospecificoaffare).

See'dichiaratoilfallimentodellasocieta',l'amministrazionedelpatrimoniodestinatoprevisto
dall'articolo2447bis,primocomma,letteraa),delcodicecivilee'attribuitaalcuratorechevi
provvedecongestioneseparata.
Ilcuratoreprovvedeanormadell'articolo107allacessioneaterzidelpatrimonio,alfinedi
conservarnelafunzioneproduttiva.Selacessionenone'possibile,ilcuratoreprovvedealla
liquidazionedelpatrimoniosecondoleregoledellaliquidazionedellasocieta'inquanto
compatibili.
Ilcorrispettivodellacessionealnettodeidebitidelpatrimoniooilresiduoattivodellaliquidazione
sonoacquisitidalcuratorenell'attivofallimentare,detrattoquantospettanteaiterzichevi
abbianoeffettuatoapporti,aisensidell'articolo2447ter,primocomma,letterad),delcodice
civile.

Art.156.
(Patrimoniodestinatoincapienteviolazionedelleregolediseparatezza).

Seaseguitodelfallimentodellasocieta'onelcorsodellagestioneilcuratorerilevacheil
patrimoniodestinatoe'incapienteprovvede,previaautorizzazionedelgiudicedelegato,allasua
liquidazionesecondoleregoledellaliquidazionedellasocieta'inquantocompatibili.
Icreditoriparticolaridelpatrimoniodestinatopossonopresentaredomandadiinsinuazioneal
passivodelfallimentodellasocieta'neicasidiresponsabilita'sussidiariaoillimitataprevisti
dall'articolo2447quinquies,terzoequartocomma,delcodicecivile.
Serisultanoviolateleregolediseparatezzafraunoopiu'patrimonidestinaticostituitidalla
societa'eilpatrimoniodellasocieta'medesima,ilcuratorepuo'agireinresponsabilita'controgli
amministratorieicomponentidegliorganidicontrollodellasocieta'aisensidell'articolo146.
Art.157.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.158.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.159.

[ARTICOLOABROGATO]
TITOLOIII
64

DELCONCORDATOPREVENTIVOEDEGLIACCORDI
DI
RISTRUTTURAZIONE

CAPOI
Dell'amministrazioneallaprocedura
di
concordatopreventivo
Art.160.
(Presuppostiperl'ammissioneallaprocedura).

L'imprenditorechesitrovainstatodicrisipuo'proporreaicreditoriunconcordatopreventivo
sullabasediunpianochepuo'prevedere:
a)laristrutturazionedeidebitielasoddisfazionedeicreditiattraversoqualsiasiforma,anche
mediantecessionedeibeni,accollo,oaltreoperazionistraordinarie,ivicompresal'attribuzione
aicreditori,nonche'asocieta'daquestipartecipate,diazioni,quote,ovveroobbligazioni,anche
convertibiliinazioni,oaltristrumentifinanziarietitolididebito
b)l'attribuzionedelleattivita'delleimpreseinteressatedallapropostadiconcordatoadun
assuntorepossonocostituirsicomeassuntoriancheicreditoriosocieta'daquestipartecipateo
dacostituirenelcorsodellaprocedura,leazionidellequalisianodestinateadessereattribuiteai
creditoripereffettodelconcordato
c)lasuddivisionedeicreditoriinclassisecondoposizionegiuridicaeinteressieconomici
omogenei
d)trattamentidifferenziatitracreditoriappartenentiaclassidiverse.(44)
Lapropostapuo'prevederecheicreditorimunitidiprivilegio,pegnooipoteca,nonvengano
soddisfattiintegralmente,purche'ilpianoneprevedalasoddisfazioneinmisuranoninferiorea
quellarealizzabile,inragionedellacollocazionepreferenziale,sulricavatoincasodiliquidazione,
avutoriguardoalvaloredimercatoattribuibileaibeniodirittisuiqualisussistelacausadi
prelazioneindicatonellarelazionegiuratadiunprofessionistainpossessodeirequisitidicui
all'articolo67,terzocomma,letterad).Iltrattamentostabilitoperciascunaclassenonpuo'avere
l'effettodialterarel'ordinedellecauselegittimediprelazione.
Aifinidicuialprimocommaperstatodicrisisiintendeanchelostatodiinsolvenza.
Art.161.
(Domandadiconcordato).

Ladomandaperl'ammissioneallaproceduradiconcordatopreventivoe'propostaconricorso,
sottoscrittodaldebitore,altribunaledelluogoincuil'impresahalapropriasedeprincipaleil
trasferimentodellastessaintervenutonell'annoantecedentealdepositodelricorsononrilevaai
finidellaindividuazionedellacompetenza.
Ildebitoredevepresentareconilricorso:
a)unaaggiornatarelazionesullasituazionepatrimoniale,economicaefinanziariadell'impresa
b)unostatoanaliticoedestimativodelleattivita'el'elenconominativodeicreditori,con
l'indicazionedeirispettivicreditiedellecausediprelazione
65

c)l'elencodeititolarideidirittirealiopersonalisubenidiproprieta'oinpossessodeldebitore
d)ilvaloredeibenieicreditoriparticolarideglieventualisociillimitatamenteresponsabili.
e)unpianocontenenteladescrizioneanaliticadellemodalita'edeitempidiadempimentodella
proposta.
Ilpianoeladocumentazionedicuiaicommiprecedentidevonoessereaccompagnatidalla
relazionediunprofessionista,designatodaldebitore,inpossessodeirequisitidicuiall'articolo
67,terzocomma,letterad),cheattestilaveridicita'deidatiaziendalielafattibilita'delpiano
medesimo.Analogarelazionedeveesserepresentatanelcasodimodifichesostanzialidella
propostaodelpiano.
Perlasocieta'ladomandadeveessereapprovataesottoscrittaanormadell'articolo152.(44)
Ladomandadiconcordatoe'comunicataalpubblicoministeroede'pubblicata,acuradel
cancelliere,nelregistrodelleimpreseentroilgiornosuccessivoaldepositoincancelleria.
L'imprenditorepuo'depositareilricorsocontenenteladomandadiconcordatounitamenteai
bilancirelativiagliultimitreesercizieall'elenconominativodeicreditoriconl'indicazionedei
rispettivicrediti,riservandosidipresentarelaproposta,ilpianoeladocumentazionedicuiai
commisecondoeterzoentrounterminefissatodalgiudice,compresofrasessantae
centoventigiornieprorogabile,inpresenzadigiustificatimotivi,dinonoltresessantagiorni.Nello
stessotermine,inalternativaeconconservazionesinoall'omologazionedeglieffettiprodottidal
ricorso,ildebitorepuo'depositaredomandaaisensidell'articolo182bis,primocomma.In
mancanza,siapplical'articolo162,commisecondoeterzo.Condecretomotivatochefissail
terminedicuialprimoperiodo,iltribunalepuo'nominareilcommissariogiudizialedicui
all'articolo163,secondocomma,n.3,siapplical'articolo170,secondocomma.Ilcommissario
giudiziale,quandoaccertacheildebitorehapostoinessereunadellecondottepreviste
dall'articolo173,deveriferirneimmediatamentealtribunaleche,nelleformedelprocedimentodi
cuiall'articolo15everificatalasussistenzadellecondottestesse,puo',condecreto,dichiarare
improcedibileladomandae,suistanzadelcreditoreosurichiestadelpubblicoministero,
accertatiipresuppostidicuiagliarticoli1e5,dichiarailfallimentodeldebitoreconcontestuale
sentenzareclamabileanormadell'articolo18.
Dopoildepositodelricorsoefinoaldecretodicuiall'articolo163ildebitorepuo'compieregliatti
urgentidistraordinariaamministrazionepreviaautorizzazionedeltribunale,ilqualepuo'
assumeresommarieinformazioniedeveacquisireilpareredelcommissariogiudiziale,se
nominato.Nellostessoperiodoeadecorreredallostessotermineildebitorepuo'altresi'
compieregliattidiordinariaamministrazione.Icreditiditerzieventualmentesortipereffettodegli
attilegalmentecompiutidaldebitoresonoprededucibiliaisensidell'articolo111.
Conildecretochefissailterminedicuialsestocomma,primoperiodo,iltribunaledeve
disporregliobblighiinformativiperiodici,ancherelativiallagestionefinanziariadell'impresae
all'attivita'compiutaaifinidellapredisposizionedellapropostaedelpiano,cheildebitoredeve
assolvere,conperiodicita'almenomensileesottolavigilanzadelcommissariogiudizialese
nominato,sinoallascadenzadelterminefissato.Ildebitore,conperiodicita'mensile,deposita
unasituazionefinanziariadell'impresache,entroilgiornosuccessivo,e'pubblicatanelregistro
delleimpreseacuradelcancelliere.Incasodiviolazioneditaliobblighi,siapplical'articolo162,
commisecondoeterzo.Quandorisultachel'attivita'compiutadaldebitoree'manifestamente
inidoneaallapredisposizionedellapropostaedelpiano,iltribunale,anched'ufficio,sentitoil
66

debitoreeilcommissariogiudizialesenominato,abbreviailterminefissatoconildecretodicui
alsestocomma,primoperiodo.Iltribunalepuo'inognimomentosentireicreditori.
Ladomandadicuialsestocommae'inammissibilequandoildebitore,neidueanniprecedenti,
hapresentatoaltradomandaaisensidelmedesimocommaallaqualenonabbiafattoseguito
l'ammissioneallaproceduradiconcordatopreventivool'omologazionedell'accordodi
ristrutturazionedeidebiti.
Fermorestandoquantodispostodall'articolo22,primocomma,quandopendeilprocedimento
perladichiarazionedifallimentoilterminedicuialsestocommadelpresentearticoloe'di
sessantagiorni,prorogabili,inpresenzadigiustificatimotivi,dinonoltresessantagiorni.
Art.162.
(Inammissibilita'dellaproposta).

IlTribunalepuo'concederealdebitoreunterminenonsuperioreaquindicigiorniperapportare
integrazionialpianoeprodurrenuovidocumenti.
IlTribunale,seall'esitodelprocedimentoverificachenonricorronoipresuppostidicuiagli
articoli160,commiprimoesecondo,e161,sentitoildebitoreincameradiconsiglio,con
decretononsoggettoareclamodichiarainammissibilelapropostadiconcordato.Intalicasiil
Tribunale,suistanzadelcreditoreosurichiestadelpubblicoministero,accertatiipresuppostidi
cuiagliarticoli1e5dichiarailfallimentodeldebitore.
Controlasentenzachedichiarailfallimentoe'proponibilereclamoanormadell'articolo18.Con
ilreclamopossonofarsivalereanchemotiviattinentiall'ammissibilita'dellapropostadi
concordato.

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2027giugno1972n.110(inG.U.1as.s.
28/06/1972n.165)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.162,commaprimo,del
citator.d.16marzo1942,n.267,nellaparteincuinonprevedecheiltribunale,primadi
pronunciarsisulladomandadiammissioneallaproceduradiconcordatopreventivo,debba
ordinarelacomparizioneincameradiconsigliodeldebitoreperl'eserciziodeldirittodidifesa".
Art.163.
(Ammissioneallaprocedura).

Iltribunale,ovenonabbiaprovvedutoanormadell'articolo162,commiprimoesecondo,,con
decretononsoggettoareclamo,dichiaraapertalaproceduradiconcordatopreventivoove
sianoprevistediverseclassidicreditori,iltribunaleprovvedeanalogamentepreviavalutazione
dellacorrettezzadeicriteridiformazionedellediverseclassi.
Conilprovvedimentodicuialprimocomma,iltribunale:
1)delegaungiudiceallaproceduradiconcordato
2)ordinalaconvocazionedeicreditorinonoltretrentagiornidalladatadelprovvedimentoe
stabilisceiltermineperlacomunicazionediquestoaicreditori
3)nominailcommissariogiudizialeosservateledisposizionidegliarticoli28e29
4)stabilisceilterminenonsuperioreaquindicigiornientroilqualeilricorrentedevedepositare
nellacancelleriadeltribunalelasommaparial50percentodellespesechesipresumono
necessarieperl'interaprocedura,ovveroladiversaminorsomma,noninferioreal20percento
67

ditalispese,chesiadeterminatadalgiudice.Supropostadelcommissariogiudiziale,ilgiudice
delegatopuo'disporrechelesommeriscossevenganoinvestitesecondoquantoprevisto
dall'articolo34,primocomma.
Qualoranonsiaeseguitoildepositoprescritto,ilcommissariogiudizialeprovvedeanorma
dell'articolo173,primocomma.(44)
Art.164.
(Decretidelgiudicedelegato).

Idecretidelgiudicedelegatosonosoggettiareclamoanormadell'articolo26.
Art.165.
(Commissariogiudiziale).

Ilcommissariogiudizialee',perquantoattieneall'eserciziodellesuefunzioni,pubblicoufficiale.
Siapplicanoalcommissariogiudizialegliarticoli36,37,38e39.
Art.166.
(Pubblicita'deldecreto).

Ildecretoe'pubblicato,acuradelcancelliere,anormadell'articolo17.Iltribunalepuo',inoltre,
dispornelapubblicazioneinunoopiu'giornali,daessoindicati.
Seildebitorepossiedebeniimmobilioaltribenisoggettiapubblicaregistrazione,siapplicala
disposizionedell'articolo88,secondocomma.
CAPOII
Deglieffettidell'ammissionealconcordatopreventivo
Art.167.
(Amministrazionedeibenidurantelaprocedura).

Durantelaproceduradiconcordato,ildebitoreconserval'amministrazionedeisuoibenie
l'eserciziodell'impresa,sottolavigilanzadelcommissariogiudiziale....
Imutui,anchesottoformacambiaria,letransazioni,icompromessi,lealienazionidibeni
immobili,leconcessionidiipotecheodipegno,lefideiussioni,lerinunziealleliti,lericognizionidi
dirittiditerzi,lecancellazionidiipoteche,lerestituzionidipegni,leaccettazionidieredita'edi
donazionieingeneregliattieccedentil'ordinariaamministrazione,compiutisenza
l'autorizzazionescrittadelgiudicedelegato,sonoinefficacirispettoaicreditorianteriorial
concordato.
Conildecretoprevistodall'articolo163oconsuccessivodecreto,iltribunalepuo'stabilireun
limitedivalorealdisottodelqualenone'dovutal'autorizzazionedicuialsecondocomma.
Art.168.
(Effettidellapresentazionedelricorso).

Dalladatadellapubblicazionedelricorsonelregistrodelleimpreseefinoalmomentoincuiil
decretodiomologazionedelconcordatopreventivodiventadefinitivo,icreditoripertitoloocausa
anteriore...nonpossono,sottopenadinullita',iniziareoproseguireazioniesecutiveecautelari
sulpatrimoniodeldebitore.(50)
68

Leprescrizionichesarebberostateinterrottedagliattipredettirimangonosospese,ele
decadenzenonsiverificano.
Icreditorinonpossonoacquistaredirittidiprelazioneconefficaciarispettoaicreditori
concorrenti,salvochevisiaautorizzazionedelgiudiceneicasiprevistidall'articoloprecedente.
Leipotechegiudizialiiscritteneinovantagiornicheprecedonoladatadellapubblicazionedel
ricorsonelregistrodelleimpresesonoinefficacirispettoaicreditorianteriorialconcordato.
Art.169.
(Normeapplicabili).

Siapplicano,conriferimentoalladatadipresentazionedelladomandadiconcordato,le
disposizionidegliarticoli45,55,56,57,58,59,60,61,62,63.

NB:LaCorteCostituzionale,consentenza618luglio1989n.408(inG.U.1as.s.26/07/1989
n.30),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.54,commaterzo,e55,commaprimo,
delregiodecreto16marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,
dellaamministrazionecontrollataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nonche'dell'art.169
dellostessoregiodecretola'doverichiamal'art.55,nellaparteincui,nelleproceduredi
fallimentodeldebitoreediconcordatopreventivo,nonestendonolaprelazioneagliinteressi
dovutisuicreditiprivilegiatidellesocieta'oenticooperatividiproduzioneedilavoro,dicuiall'art.
2751bis,numero5,delcodicecivile,cherispondonoairequisitiprescrittidallalegislazionein
temadicooperazione".
Art.169bis

(Contrattiincorsodiesecuzione).

Ildebitorenelricorsodicuiall'articolo161puo'chiederecheilTribunaleo,dopoildecretodi
ammissione,ilgiudicedelegatoloautorizziasciogliersidaicontrattiincorsodiesecuzionealla
datadellapresentazionedelricorso.Surichiestadeldebitorepuo'essereautorizzatala
sospensionedelcontrattopernonpiu'disessantagiorni,prorogabiliunasolavolta.
Intalicasi,ilcontraentehadirittoadunindennizzoequivalentealrisarcimentodeldanno
conseguentealmancatoadempimento.Talecreditoe'soddisfattocomecreditoanterioreal
concordato.
Loscioglimentodelcontrattononsiestendeallaclausolacompromissoriainessocontenuta.
Ledisposizionidiquestoarticolononsiapplicanoairapportidilavorosubordinatononche'ai
contrattidicuiagliarticoli72,ottavocomma,72tere80primocomma.
CAPOIII
Deiprovvedimentiimmediati
Art.170.
(Scritturecontabili).

Ilgiudicedelegato,immediatamentedopoildecretodiammissionealconcordato,nefa
annotazionesottol'ultimascritturadeilibripresentati.
69

Ilibrisonorestituitialdebitore,chedevetenerliadisposizionedelgiudicedelegatoedel
commissariogiudiziale.
Art.171.
(Convocazionedeicreditori).

Ilcommissariogiudizialedeveprocedereallaverificadell'elencodeicreditoriedeidebitoriconla
scortadellescritturecontabilipresentateanormadell'art.161,apportandolenecessarie
rettifiche.
Ilcommissariogiudizialeprovvedeacomunicareaicreditoriamezzopostaelettronica
certificata,seilrelativoindirizzodeldestinatariorisultadalregistrodelleimpreseovvero
dall'Indicenazionaledegliindirizzidipostaelettronicacertificatadelleimpreseedei
professionistie,inognialtrocaso,amezzoletteraraccomandataotelefaxpressolasede
dell'impresaolaresidenzadelcreditore,unavvisocontenenteladatadiconvocazionedei
creditori,lapropostadeldebitore,ildecretodiammissione,ilsuoindirizzodipostaelettronica
certificata,l'invitoadindicareunindirizzodipostaelettronicacertificata,lecuivariazionie'onere
comunicarealcommissario.Nellostessoavvisoe'contenutol'avvertimentodicuiall'articolo92,
primocomma,n.3).Tuttelesuccessivecomunicazioniaicreditorisonoeffettuatedal
commissarioamezzopostaelettronicacertificata.Quando,nelterminediquindicigiornidalla
comunicazionedell'avviso,none'comunicatol'indirizzodicuiall'invitoprevistodalprimoperiodo
eneicasidimancataconsegnadelmessaggiodipostaelettronicacertificatapercause
imputabilialdestinatario,essesieseguonoesclusivamentemediantedepositoincancelleria.Si
applical'articolo31bis,terzocomma,sostituendoalcuratoreilcommissariogiudiziale.
Quandolacomunicazioneprevistadalcommaprecedentee'sommamentedifficileperil
rilevantenumerodeicreditorioperladifficolta'diidentificarlitutti,iltribunale,sentitoil
commissariogiudiziale,puo'darel'autorizzazioneprevistadall'art.126.
Sevisonoobbligazionisti,iltermineprevistodall'art.163,primocomman.2,deveessere
raddoppiato.
Inognicasol'avvisodiconvocazionepergliobbligazionistie'comunicatoallororappresentante
comune.
SonosalveperleimpreseesercentiilcreditoledisposizionidelRegiodecretolegge8febbraio
1924,numero136.
Art.172.
(Operazionierelazionedelcommissario).

Ilcommissariogiudizialeredigel'inventariodelpatrimoniodeldebitoreeunarelazione
particolareggiatasullecausedeldissesto,sullacondottadeldebitore,sullepropostedi
concordatoesullegaranzieofferteaicreditori,eladepositaincancelleriaalmenodiecigiorni
primadell'adunanzadeicreditori.Nellostessoterminelacomunicaamezzopostaelettronica
certificataanormadell'articolo171,secondocomma.
Surichiestadelcommissarioilgiudicepuo'nominareunostimatorecheloassistanella
valutazionedeibeni.
Art.173.
70

(Revocadell'ammissionealconcordatoedichiarazionedelfallimentonelcorsodella
procedura).

Ilcommissariogiudiziale,seaccertacheildebitorehaoccultatoodissimulatopartedell'attivo,
dolosamenteomessodidenunciareunoopiu'crediti,espostopassivita'insussistentio
commessoaltriattidifrode,deveriferirneimmediatamentealtribunale,ilqualeapred'ufficioil
procedimentoperlarevocadell'ammissionealconcordato,dandonecomunicazionealpubblico
ministeroeaicreditori.Lacomunicazioneaicreditorie'eseguitadalcommissariogiudizialea
mezzopostaelettronicacertificataaisensidell'articolo171,secondocomma.
All'esitodelprocedimento,chesisvolgenelleformedicuiall'articolo15,iltribunaleprovvedecon
decretoe,suistanzadelcreditoreosurichiestadelpubblicoministero,accertatiipresuppostidi
cuiagliarticoli1e5,dichiarailfallimentodeldebitoreconcontestualesentenza,reclamabilea
normadell'articolo18.
Ledisposizionidicuialsecondocommasiapplicanoancheseildebitoredurantelaprocedura
diconcordatocompieattinonautorizzatianormadell'articolo167ocomunquedirettiafrodare
leragionideicreditori,oseinqualunquemomentorisultachemancanolecondizioniprescritte
perl'ammissibilita'delconcordato.(50)
CAPOIV
Delladeliberazionedelconcordatopreventivo
Art.174.
(Adunanzadeicreditori).

L'adunanzadeicreditorie'presiedutadalgiudicedelegato.
Ognicreditorepuo'farsirappresentaredaunmandatariospeciale,conprocurachepuo'essere
scrittasenzaformalita'sull'avvisodiconvocazione.
Ildebitoreochinehalalegalerappresentanzadeveintervenirepersonalmente.Soloincasodi
assolutoimpedimento,accertatodalgiudicedelegato,puo'farsirappresentaredaunmandatario
speciale.
Possonointervenireancheicoobbligati,ifideiussorideldebitoreegliobbligatiinviadiregresso.
Art.175.
(Discussionedellapropostadiconcordato).

Nell'adunanzadeicreditoriilcommissariogiudizialeillustralasuarelazioneeleproposte
definitivedeldebitore.
Lapropostadiconcordatononpuo'piu'esseremodificatadopol'iniziodelleoperazionidivoto.
Ciascuncreditorepuo'esporreleragioniperlequalinonritieneammissibileoaccettabilela
propostadiconcordatoesollevarecontestazionisuicrediticoncorrenti.
Ildebitorehafacolta'dirispondereecontestareasuavoltaicrediti,ehaildoveredifornireal
giudicegliopportunichiarimenti.
Art.176.
(Ammissioneprovvisoriadeicrediticontestati).

71

Ilgiudicedelegatopuo'ammettereprovvisoriamenteintuttooinparteicrediticontestatiaisoli
finidelvotoedelcalcolodellemaggioranze,senzachecio'pregiudichilepronunziedefinitive
sullasussistenzadeicreditistessi.
Icreditoriesclusipossonoopporsiall'esclusioneinsedediomologazionedelconcordatonel
casoincuilaloroammissioneavrebbeavutoinfluenzasullaformazionedellemaggioranze.
Art.177.
(Maggioranzaperl'approvazionedelconcordato).

Ilconcordatoe'approvatodaicreditoricherappresentanolamaggioranzadeicreditiammessial
voto.Ovesianoprevistediverseclassidicreditori,ilconcordatoe'approvatosetale
maggioranzasiverificainoltrenelmaggiornumerodiclassi.
Icreditorimunitidiprivilegio,pegnooipoteca,ancorche'lagaranziasiacontestata,deiqualila
propostadiconcordatoprevedel'integralepagamento,nonhannodirittoalvotosenon
rinuncianointuttoodinpartealdirittodiprelazione.Qualoraicreditorimunitidiprivilegio,pegno
oipotecarinuncinointuttooinparteallaprelazione,perlapartedelcreditononcopertadalla
garanziasonoequiparatiaicreditorichirografarilarinunciahaeffettoaisolifinidelconcordato.
Icreditorimunitididirittodiprelazionedicuilapropostadiconcordatoprevede,aisensi
dell'articolo160,lasoddisfazionenonintegrale,sonoequiparatiaichirografariperlaparte
residuadelcredito.
Sonoesclusidalvotoedalcomputodellemaggioranzeilconiugedeldebitore,isuoiparentie
affinifinoalquartogrado,icessionarioaggiudicatarideilorocreditidamenodiunannoprima
dellapropostadiconcordato.
Art.178.
(Adesioniallapropostadiconcordato).

Nelprocessoverbaledell'adunanzadeicreditorisonoinseritiivotifavorevoliecontraridei
creditoriconl'indicazionenominativadeivotantiedell'ammontaredeirispettivicrediti.E'altresi'
inserital'indicazionenominativadeicreditorichenonhannoesercitatoilvotoedell'ammontare
deilorocrediti.
Ilprocessoverbalee'sottoscrittodalgiudicedelegato,dalcommissarioedalcancelliere.
Senelgiornostabilitonone'possibilecompieretutteleoperazioni,lalorocontinuazioneviene
rimessadalgiudiceadun'udienzaprossima,nonoltreottogiorni,dandonecomunicazioneagli
assenti.
Icreditorichenonhannoesercitatoilvotopossonofarpervenireilpropriodissensoper
telegrammaoperletteraopertelefaxoperpostaelettronicaneiventigiornisuccessivialla
chiusuradelverbale.Inmancanza,siritengonoconsenzientiecometalisonoconsideratiaifini
delcomputodellamaggioranzadeicrediti.Lemanifestazionididissensoegliassensi,anche
presuntianormadelpresentecomma,sonoannotatidalcancelliereincalcealverbale.(50)
CAPOV
Dell'omologazioneedell'esecuzionedelconcordatopreventivo.Degliaccordidiristrutturazione
didebiti
Art.179.
(Mancataapprovazionedelconcordato).
72


Seneiterministabilitinonsiraggiungonolemaggioranzerichiestedalprimocommadell'articolo
177,ilgiudicedelegatoneriferisceimmediatamentealtribunale,chedeveprovvedereanorma
dell'art.162,secondocomma.(50)
Quandoilcommissariogiudizialerileva,dopol'approvazionedelconcordato,chesonomutatele
condizionidifattibilita'delpiano,neda'avvisoaicreditori,iqualipossonocostituirsinelgiudizio
diomologazionefinoall'udienzadicuiall'articolo180permodificareilvoto.
Art.180.
(Giudiziodiomologazione).

Seilconcordatoe'statoapprovatoanormadelprimocommadell'articolo177,ilgiudice
delegatoriferiscealtribunaleilqualefissaun'udienzaincameradiconsiglioperlacomparizione
dellepartiedelcommissariogiudiziale,disponendocheilprovvedimentovengapubblicatoa
normadell'articolo17enotificato,acuradeldebitore,alcommissariogiudizialeeaglieventuali
creditoridissenzienti.
Ildebitore,ilcommissariogiudiziale,glieventualicreditoridissenzientiequalsiasiinteressato
devonocostituirsialmenodiecigiorniprimadell'udienzafissata.Nelmedesimotermineil
commissariogiudizialedevedepositareilpropriomotivatoparere.
Senonsonoproposteopposizioni,iltribunale,verificatalaregolarita'dellaprocedurael'esito
dellavotazione,omologailconcordatocondecretomotivatononsoggettoagravame.
Sesonostateproposteopposizioni,ilTribunaleassumeimezziistruttoririchiestidallepartio
dispostidiufficio,anchedelegandounodeicomponentidelcollegio.Nell'ipotesidicuialsecondo
periododelprimocommadell'articolo177seuncreditoreappartenenteadunaclasse
dissenzienteovvero,nell'ipotesidimancataformazionedelleclassi,icreditoridissenzientiche
rappresentanoil20percentodeicreditiammessialvoto,contestanolaconvenienzadella
proposta,iltribunalepuo'omologareilconcordatoqualoraritengacheilcreditopossarisultare
soddisfattodalconcordatoinmisuranoninferiorerispettoallealternativeconcretamente
praticabili.
Iltribunaleprovvedecondecretomotivatocomunicatoaldebitoreealcommissariogiudiziale,
cheprovvedeadarnenotiziaaicreditori.Ildecretoe'pubblicatoanormadell'articolo17ede'
provvisoriamenteesecutivo.
Lesommespettantiaicreditoricontestati,condizionalioirreperibilisonodepositateneimodi
stabilitidaltribunale,chefissaaltresi'lecondizionielemodalita'perlosvincolo.
Iltribunale,serespingeilconcordato,suistanzadelcreditoreosurichiestadelpubblico
ministero,accertatiipresuppostidicuigliarticoli1e5,dichiarailfallimentodeldebitore,con
separatasentenza,emessacontestualmentealdecreto.(50)
Art.181.
(Chiusuradellaprocedura).

Laproceduradiconcordatopreventivosichiudeconildecretodiomologazioneaisensi
dell'articolo180.L'omologazionedeveintervenirenelterminediseimesidallapresentazionedel
ricorsoaisensidell'articolo161ilterminepuo'essereprorogatoperunasolavoltadaltribunale
disessantagiorni.
73

Art.182.
(Provvedimentiincasodicessionedibeni).

Seilconcordatoconsistenellacessionedeibenienondisponediversamente,iltribunale
nominaneldecretodiomologazioneunoopiu'liquidatorieuncomitatoditreocinquecreditori
perassistereallaliquidazioneedeterminalealtremodalita'dellaliquidazione.(50)
Siapplicanoailiquidatorigliarticoli28,29,37,38,39e116inquantocompatibili.
Siapplicanoalcomitatodeicreditorigliarticoli40e41inquantocompatibili.Allasostituzionedei
membridelcomitatoprovvedeinognicasoiltribunale.
Levenditediaziendeeramidiaziende,beniimmobiliealtribeniiscrittiinpubbliciregistri,
nonche'lecessionidiattivita'epassivita'dell'aziendaedibeniorapportigiuridiciindividualiin
bloccodevonoessereautorizzatedalcomitatodeicreditori.
Siapplicanogliarticolida105a108terinquantocompatibili.
Siapplical'articolo33,quintocomma,primo,secondoeterzoperiodo,sostituendoalcuratoreil
liquidatore,cheprovvedeconperiodicita'semestraledallanomina.Quest'ultimocomunicaa
mezzodipostaelettronicacertificataaltracopiadelrapportoalcommissariogiudiziale,chea
suavoltalocomunicaaicreditorianormadell'articolo171,secondocomma.
Art.182bis
(Accordidiristrutturazionedeidebiti).

L'imprenditoreinstatodicrisipuo'domandare,depositandoladocumentazionedicuiall'articolo
161,l'omologazionediunaccordodiristrutturazionedeidebitistipulatoconicreditori
rappresentantialmenoilsessantapercentodeicrediti,unitamenteadunarelazioneredattada
unprofessionista,designatodaldebitore,inpossessodeirequisitidicuiall'articolo67,terzo
comma,letterad)sullaveridicita'deidatiaziendaliesull'attuabilita'dell'accordostessocon
particolareriferimentoallasuaidoneita'adassicurarel'integralepagamentodeicreditoriestranei
nelrispettodeiseguentitermini:
a)entrocentoventigiornidall'omologazione,incasodicreditigia'scadutiaquelladata
b)entrocentoventigiornidallascadenza,incasodicreditinonancorascadutialladata
dell'omologazione.
L'accordoe'pubblicatonelregistrodelleimpreseeacquistaefficaciadalgiornodellasua
pubblicazione.
Dalladatadellapubblicazioneepersessantagiorniicreditoripertitoloecausaanterioreatale
datanonpossonoiniziareoproseguireazionicautelarioesecutivesulpatrimoniodeldebitore,
ne'acquisiretitolidiprelazionesenonconcordati.Siapplical'articolo168,secondocomma.
Entrotrentagiornidallapubblicazioneicreditorieognialtrointeressatopossonoproporre
opposizione.Iltribunale,deciseleopposizioni,procedeall'omologazioneincameradiconsiglio
condecretomotivato.
Ildecretodeltribunalee'reclamabileallacortediappelloaisensidell'articolo183,inquanto
applicabile,entroquindicigiornidallasuapubblicazionenelregistrodelleimprese.(50)
Ildivietodiiniziareoproseguireleazionicautelarioesecutivedicuialterzocommapuo'essere
richiestodall'imprenditoreanchenelcorsodelletrattativeeprimadellaformalizzazione
dell'accordodicuialpresentearticolo,depositandopressoiltribunalecompetenteaisensi
74

dell'articolo9ladocumentazionedicuiall'articolo161,primoesecondocommaletterea),b),c)
ed),eunapropostadiaccordocorredatadaunadichiarazionedell'imprenditore,aventevalore
diautocertificazione,attestantechesullapropostasonoincorsotrattativeconicreditoriche
rappresentanoalmenoilsessantapercentodeicreditiedaunadichiarazionedelprofessionista
aventeirequisitidicuiall'articolo67,terzocomma,letterad),circalaidoneita'dellaproposta,se
accettata,adassicurarel'integralepagamentodeicreditoriconiqualinonsonoincorso
trattativeochehannocomunquenegatolapropriadisponibilita'atrattare.L'istanzadi
sospensionedicuialpresentecommae'pubblicatanelregistrodelleimpreseeproducel'effetto
deldivietodiiniziooprosecuzionedelleazioniesecutiveecautelari,nonche'deldivietodi
acquisiretitolidiprelazione,senonconcordati,dallapubblicazione.
Iltribunale,verificatalacompletezzadelladocumentazionedepositata,fissacondecreto
l'udienzaentroiltermineditrentagiornidaldepositodell'istanzadicuialsestocomma,
disponendolacomunicazioneaicreditoridelladocumentazionestessa.Nelcorsodell'udienza,
riscontratalasussistenzadeipresuppostiperpervenireaunaccordodiristrutturazionedei
debiticonlemaggioranzedicuialprimocommaedellecondizioniperl'integralepagamentodei
creditoriconiqualinonsonoincorsotrattativeochehannocomunquenegatolapropria
disponibilita'atrattare,disponecondecretomotivatoildivietodiiniziareoproseguireleazioni
cautelarioesecutiveediacquisiretitolidiprelazionesenonconcordatiassegnandoilterminedi
nonoltresessantagiorniperildepositodell'accordodiristrutturazioneedellarelazioneredatta
dalprofessionistaanormadelprimocomma.Ildecretodelprecedenteperiodoe'reclamabilea
normadelquintocommainquantoapplicabile.
Aseguitodeldepositodiunaccordodiristrutturazionedeidebitineiterminiassegnatidal
tribunaletrovanoapplicazioneledisposizionidicuialsecondo,terzo,quartoequintocomma.
Senelmedesimoterminee'depositataunadomandadiconcordatopreventivo,siconservano
glieffettidicuiaicommisestoesettimo.
Art.182ter
(Transazionefiscale).

Conilpianodicuiall'articolo160ildebitorepuo'proporreilpagamento,parzialeoanche
dilazionato,deitributiamministratidalleagenziefiscaliedeirelativiaccessori,nonche'dei
contributiamministratidaglientigestoridiformediprevidenzaeassistenzaobbligatorieedei
relativiaccessori,limitatamenteallaquotadidebitoaventenaturachirografariaanchesenon
iscrittiaruolo,adeccezionedeitributicostituentirisorsepropriedell'Unioneeuropeacon
riguardoall'impostasulvaloreaggiuntoedalleritenuteoperateenonversate,lapropostapuo'
prevedereesclusivamenteladilazionedelpagamento.Seilcreditotributarioocontributivoe'
assistitodaprivilegio,lapercentuale,itempidipagamentoeleeventualigaranzienonpossono
essereinferioriaquellioffertiaicreditorichehannoungradodiprivilegioinferioreoaquelliche
hannounaposizionegiuridicaedinteressieconomiciomogeneiaquellidelleagenzieedeglienti
gestoridiformediprevidenzaeassistenzaobbligatorieseilcreditotributarioocontributivoha
naturachirografaria,iltrattamentononpuo'esseredifferenziatorispettoaquellodeglialtri
creditorichirografariovvero,nelcasodisuddivisioneinclassi,deicreditoririspettoaiqualie'
previstountrattamentopiu'favorevole.
75

Aifinidellapropostadiaccordosuicreditidinaturafiscale,copiadelladomandaedellarelativa
documentazione,contestualmentealdepositopressoiltribunale,deveesserepresentataal
competenteconcessionariodelservizionazionaledellariscossioneedall'ufficiocompetente
sullabasedell'ultimodomiciliofiscaledeldebitore,unitamenteallacopiadelledichiarazioni
fiscaliperlequalinone'pervenutol'esitodeicontrolliautomaticinonche'delledichiarazioni
integrativerelativealperiodosinoalladatadipresentazionedelladomanda,alfinediconsentire
ilconsolidamentodeldebitofiscale.Ilconcessionario,nonoltretrentagiornidalladatadella
presentazione,devetrasmetterealdebitoreunacertificazioneattestantel'entita'deldebito
iscrittoaruoloscadutoosospeso.L'ufficio,nellostessotermine,deveprocederealla
liquidazionedeitributirisultantidalledichiarazioniedallanotificadeirelativiavvisidiirregolarita',
unitamenteadunacertificazioneattestantel'entita'deldebitoderivantedaattidiaccertamento
ancorche'nondefinitivi,perlapartenoniscrittaaruolo,nonche'daruolivistati,manonancora
consegnatialconcessionario.Dopol'emissionedeldecretodicuiall'articolo163,copia
dell'avvisodiirregolarita'edellecertificazionidevonoesseretrasmessialCommissario
giudizialepergliadempimentiprevistidall'articolo171,primocomma,edall'articolo172.In
particolare,peritributiamministratidall'agenziadelledogane,l'ufficiocompetentearicevere
copiadelladomandaconlarelativadocumentazioneprevistaalprimoperiodo,nonche'a
rilasciarelacertificazionedicuialterzoperiodo,siidentificaconl'ufficiochehanotificatoal
debitoregliattidiaccertamento.
Relativamenteaitributinoniscrittiaruolo,ovverononancoraconsegnatialconcessionariodel
servizionazionaledellariscossionealladatadipresentazionedelladomanda,l'adesioneoil
diniegoallapropostadiconcordatoe'approvatoconattodeldirettoredell'ufficio,suconforme
pareredellacompetentedirezioneregionale,ede'espressomediantevotofavorevoleo
contrarioinsedediadunanzadeicreditori,ovveroneimodiprevistidall'articolo178,primo
comma.
Relativamenteaitributiiscrittiaruoloegia'consegnatialconcessionariodelservizionazionale
dellariscossionealladatadipresentazionedelladomanda,quest'ultimoprovvedeadesprimere
ilvotoinsedediadunanzadeicreditori,suindicazionedeldirettoredell'ufficio,previoconforme
pareredellacompetentedirezioneregionale.
Lachiusuradellaproceduradiconcordatoaisensidell'articolo181,determinalacessazione
dellamateriadelcontenderenellelitiaventiadoggettoitributidicuialprimocomma.
Ildebitorepuo'effettuarelapropostadicuialprimocommaanchenell'ambitodelletrattativeche
precedonolastipuladell'accordodiristrutturazionedicuiall'articolo182bis.Lapropostadi
transazionefiscale,unitamenteconladocumentazionedicuiall'articolo161,e'depositata
pressogliufficiindicatinelsecondocomma,cheprocedonoallatrasmissioneedalla
liquidazioneivipreviste.Allapropostaditransazionedevealtresi'essereallegataladichiarazione
sostitutiva,resadaldebitoreodalsuolegalerappresentanteaisensidell'articolo47deldecreto
delPresidentedeilaRepubblica28dicembre2000,n.445,cheladocumentazionedicuial
periodocheprecederappresentafedelmenteedintegralmentelasituazionedell'impresa,con
particolareriguardoalleposteattivedelpatrimonio.Neisuccessivitrentagiornil'assensoalla
propostaditransazionee'espressorelativamenteaitributinoniscrittiaruolo,ovverononancora
consegnatialconcessionariodelservizionazionaledellariscossionealladatadipresentazione
delladomanda,conattodeldirettoredell'ufficio,suconformepareredellacompetentedirezione
76

regionale,erelativamenteaitributiiscrittiaruoloegia'consegnatialconcessionariodelservizio
nazionaledellariscossionealladatadipresentazionedelladomanda,conattodel
concessionariosuindicazionedeldirettoredell'ufficio,previoconformepareredellacompetente
direzionegenerale.L'assensocosi'espressoequivaleasottoscrizionedell'accordodi
ristrutturazione.(50)
Latransazionefiscaleconclusanell'ambitodell'accordodiristrutturazionedicuiall'articolo
182bise'revocatadidirittoseildebitorenonesegueintegralmente,entro90giornidalle
scadenzepreviste,ipagamentidovutialleAgenziefiscaliedaglientigestoridiformedi
previdenzaeassistenzaobbligatorie.
Art.182quater

(disposizioniintemadiprededucibilita'deicreditinelconcordatopreventivo,negli
accordidiristrutturazionedeidebiti).

Icreditiderivantidafinanziamentiinqualsiasiformaeffettuati...inesecuzionediunconcordato
preventivodicuiagliarticoli160eseguentiovverodiunaccordodiristrutturazionedeidebiti
omologatoaisensidell'articolo182bis)sonoprededucibiliaisensieperglieffettidell'articolo
111.
Sonoparificatiaicreditidicuialprimocommaicreditiderivantidafinanziamentierogatiin
funzionedellapresentazionedelladomandadiammissioneallaproceduradiconcordato
preventivoodelladomandadiomologazionedell'accordodiristrutturazionedeidebiti,qualorai
finanziamentisianoprevistidalpianodicuiall'articolo160odall'accordodiristrutturazionee
purche'laprededuzionesiaespressamentedispostanelprovvedimentoconcuiiltribunale
accoglieladomandadiammissionealconcordatopreventivoovverol'accordosiaomologato.
Inderogaagliarticoli2467e2497quinquiesdelcodicecivile,ilprimoeilsecondocommadel
presentearticolosiapplicanoancheaifinanziamentieffettuatidaisocifinoallaconcorrenza
dell'80percentodelloroammontare.Siapplicanoicommiprimoesecondoquandoil
finanziatorehaacquisitolaqualita'disocioinesecuzionedell'accordodiristrutturazionedei
debitiodelconcordatopreventivo.
Conriferimentoaicreditiindicatialsecondocomma,icreditori,anchesesoci,sonoesclusidal
votoedalcomputodellemaggioranzeperl'approvazionedelconcordatoaisensidell'articolo
177edalcomputodellapercentualedeicreditiprevistaall'articolo182bis,primoesesto
comma.
Art.182quinquies

(Disposizioniintemadifinanziamentoedicontinuita'aziendalenelconcordato
preventivoenegliaccordidiristrutturazionedeidebiti).

Ildebitorechepresenta,ancheaisensidell'articolo161sestocomma,unadomandadi
ammissionealconcordatopreventivoounadomandadiomologazionediunaccordodi
ristrutturazionedeidebitiaisensidell'articolo182bis,primocomma,ounapropostadiaccordo
aisensidell'articolo182bis,sestocomma,puo'chiederealtribunalediessereautorizzato,
assuntesedelcasosommarieinformazioni,acontrarrefinanziamenti,prededucibiliaisensi
77

dell'articolo111,seunprofessionistadesignatodaldebitoreinpossessodeirequisitidicui
all'articolo67,terzocomma,letterad),verificatoilcomplessivofabbisognofinanziario
dell'impresasinoall'omologazione,attestachetalifinanziamentisonofunzionaliallamigliore
soddisfazionedeicreditori.
L'autorizzazionedicuialprimocommapuo'riguardareanchefinanziamentiindividuatisoltanto
pertipologiaedentita',enonancoraoggettoditrattative.
Iltribunalepuo'autorizzareildebitoreaconcederepegnooipotecaagaranziadeimedesimi
finanziamenti.
Ildebitorechepresentadomandadiammissionealconcordatopreventivoconcontinuita'
aziendale,ancheaisensidell'articolo161sestocomma,puo'chiederealtribunalediessere
autorizzato,assuntesedelcasosommarieinformazioni,apagarecreditianterioriper
prestazionidibenioservizi,seunprofessionistainpossessodeirequisitidicuiall'articolo67,
terzocomma,letterad),attestachetaliprestazionisonoessenzialiperlaprosecuzionedella
attivita'diimpresaefunzionaliadassicurarelamiglioresoddisfazionedeicreditori.
L'attestazionedelprofessionistanone'necessariaperpagamentieffettuatifinoaconcorrenza
dell'ammontaredinuoverisorsefinanziariechevenganoapportatealdebitoresenzaobbligodi
restituzioneoconobbligodirestituzionepostergatoallasoddisfazionedeicreditori.
Ildebitorechepresentaunadomandadiomologazionediunaccordodiristrutturazionedeidebiti
aisensidell'articolo182bis,primocomma,ounapropostadiaccordoaisensidell'articolo
182bis,sestocomma,puo'chiederealTribunalediessereautorizzato,inpresenzadei
presuppostidicuialquartocomma,apagarecreditiancheanterioriperprestazionidibenio
servizi.Intalcasoipagamentieffettuatinonsonosoggettiall'azionerevocatoriadicuiall'articolo
67.
Art.182sexies

(Riduzioneoperditadelcapitaledellasocieta'incrisi).

Dalladatadeldepositodelladomandaperl'ammissionealconcordatopreventivo,anchea
normadell'articolo161,sestocomma,delladomandaperl'omologazionedell'accordodi
ristrutturazionedicuiall'articolo182bisovverodellapropostadiaccordoanormadelsesto
commadellostessoarticoloesinoall'omologazionenonsiapplicanogliarticoli2446,commi
secondoeterzo,2447,2482bis,commiquarto,quintoesesto,e2482terdelcodicecivile.Per
lostessoperiodononoperalacausadiscioglimentodellasocieta'perriduzioneoperditadel
capitalesocialedicuiagliarticoli2484,n.4,e2545duodeciesdelcodicecivile.
Restaferma,perilperiodoanteriorealdepositodelledomandeedellapropostadicuialprimo
comma,l'applicazionedell'articolo2486delcodicecivile.
Art.183.
(Reclamo).

Controildecretodeltribunalepuo'esserepropostoreclamoallacortediappello,laquale
pronunciaincameradiconsiglio.
Conlostessoreclamoe'impugnabilelasentenzadichiarativadifallimento,contestualmente
emessaanormadell'articolo180,settimocomma.
78


NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza712novembre1974n.255(inG.U.1as.s.
13/11/1974n.296)hadichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.183,primocomma,delr.d.
16marzo1942,n.267(cosi'dettaleggefallimentare),nellaparteincui,perleparticostituite,fa
decorrereiltermineperproporreappellocontrolasentenzacheomologaorespingeil
concordatopreventivodall'affissione,anziche'dalladatadiricezionedellacomunicazionedella
stessa
b)inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,dichiara,altresi',laillegittimita'
costituzionalederivatadell'ultimocommadelmedesimoart.183edelprimoeterzocomma
dell'art.131deldecretopredetto,nellaparteincuifannodecorreredall'affissioneitermini,
rispettivamente,perricorrereincassazionecontrolasentenzadiappellochedecideinmerito
allaomologazioneoreiezionedelconcordatopreventivo,perproporreappellocontrolasentenza
cheomologaorespingeilconcordatosuccessivo,nonche'perricorrereincassazionecontro
quest'ultimasentenza."
Art.184.
(Effettidelconcordatopericreditori).

Ilconcordatoomologatoe'obbligatoriopertuttiicreditorianterioriallapubblicazionenelregistro
delleimpresedelricorsodicuiall'articolo161.Tuttaviaessiconservanoimpregiudicatiidiritti
controicoobbligati,ifideiussorideldebitoreegliobbligatiinviadiregresso.
Salvopattocontrario,ilconcordatodellasocieta'haefficacianeiconfrontideisociillimitatamente
responsabili.
CAPOVI
Dell'esecuzione,dellarisoluzioneedell'annullamentodel
concordatopreventivo
Art.185.
(Esecuzionedelconcordato).

Dopol'omologazionedelconcordato,ilcommissariogiudizialenesorveglial'adempimento,
secondolemodalita'stabilitenellasentenzadiomologazione.Eglideveriferirealgiudiceogni
fattodalqualepossaderivarepregiudizioaicreditori.
Siapplicailsecondocommadell'art.136.
Art.186.
(Risoluzioneeannullamentodelconcordato).

Ciascunodeicreditoripuo'richiederelarisoluzionedelconcordatoperinadempimento.
Ilconcordatononsipuo'risolveresel'inadempimentohascarsaimportanza.
Ilricorsoperlarisoluzionedeveproporsientrounannodallascadenzadelterminefissatoper
l'ultimoadempimentoprevistodalconcordato.
Ledisposizionicheprecedonononsiapplicanoquandogliobblighiderivantidalconcordatosono
statiassuntidaunterzoconliberazioneimmediatadeldebitore.
Siapplicanoledisposizionidegliarticoli137e138,inquantocompatibili,intendendosisostituito
alcuratoreilcommissariogiudiziale.
79

Art.186bis
(Concordatoconcontinuita'aziendale).

Quandoilpianodiconcordatodicuiall'articolo161,secondocomma,letterae)prevedela
prosecuzionedell'attivita'diimpresadapartedeldebitore,lacessionedell'aziendainesercizio
ovveroilconferimentodell'aziendainesercizioinunaopiu'societa',anchedinuova
costituzione,siapplicanoledisposizionidelpresentearticolo.Ilpianopuo'prevedereanchela
liquidazionedibeninonfunzionaliall'eserciziodell'impresa.
Neicasiprevistidalpresentearticolo:
a)ilpianodicuiall'articolo161,secondocomma,letterae),devecontenereancheun'analitica
indicazionedeicostiedeiricaviattesidallaprosecuzionedell'attivita'd'impresaprevistadal
pianodiconcordato,dellerisorsefinanziarienecessarieedellerelativemodalita'dicopertura
b)larelazionedelprofessionistadicuiall'articolo161,terzocomma,deveattestarechela
prosecuzionedell'attivita'd'impresaprevistadalpianodiconcordatoe'funzionalealmiglior
soddisfacimentodeicreditori
c)ilpianopuo'prevedere,fermoquantodispostodall'articolo160,secondocomma,una
moratoriafinoaunannodall'omologazioneperilpagamentodeicreditorimunitidiprivilegio,
pegnooipoteca,salvochesiaprevistalaliquidazionedeibeniodirittisuiqualisussistelacausa
diprelazione.Intalcaso,icreditorimunitidicausediprelazionedicuialperiodoprecedentenon
hannodirittoalvoto.
Fermoquantoprevistonell'articolo169bis,icontrattiincorsodiesecuzionealladatadideposito
delricorso,anchestipulaticonpubblicheamministrazioni,nonsirisolvonopereffetto
dell'aperturadellaprocedura.Sonoinefficacieventualipatticontrari.L'ammissionealconcordato
preventivononimpediscelacontinuazionedicontrattipubbliciseilprofessionistadesignatodal
debitoredicuiall'articolo67haattestatolaconformita'alpianoelaragionevolecapacita'di
adempimento.Ditalecontinuazionepuo'beneficiare,inpresenzadeirequisitidilegge,anchela
societa'cessionariaoconferitariad'aziendaodiramid'aziendacuiicontrattisianotrasferiti.Il
giudicedelegato,all'attodellacessioneodelconferimento,disponelacancellazionedelle
iscrizionietrascrizioni.
Successivamentealdepositodelricorso,lapartecipazioneaprocedurediaffidamentodi
contrattipubblicideveessereautorizzatadaltribunale,acquisitoilpareredelcommissario
giudiziale,senominatoinmancanzaditalenomina,provvedeiltribunale.
L'ammissionealconcordatopreventivononimpediscelapartecipazioneaproceduredi
assegnazionedicontrattipubblici,quandol'impresapresentaingara:
a)unarelazionediunprofessionistainpossessodeirequisitidicuiall'articolo67,terzocomma,
letterad),cheattestalaconformita'alpianoelaragionevolecapacita'diadempimentodel
contratto
b)ladichiarazionedialtrooperatoreinpossessodeirequisitidicaratteregenerale,dicapacita'
finanziaria,tecnica,economicanonche'dicertificazione,richiestiperl'affidamentodell'appalto,il
qualesie'impegnatoneiconfrontidelconcorrenteedellastazioneappaltanteametterea
disposizione,perladuratadelcontratto,lerisorsenecessarieall'esecuzionedell'appaltoea
subentrareall'impresaausiliatanelcasoincuiquestafalliscanelcorsodellagaraovverodopola
80

stipulazionedelcontratto,ovverononsiaperqualsiasiragionepiu'ingradodidareregolare
esecuzioneall'appalto.Siapplical'articolo49deldecretolegislativo12aprile2006,n.163.
Fermoquantoprevistodalcommaprecedente,l'impresainconcordatopuo'concorrereanche
riunitainraggruppamentotemporaneodiimprese,purche'nonrivestalaqualita'dimandatariae
semprechelealtreimpreseaderentialraggruppamentononsianoassoggettateaduna
proceduraconcorsuale.Intalcasoladichiarazionedicuialquartocomma,letterab),puo'
provenireanchedaunoperatorefacentepartedelraggruppamento.
Senelcorsodiunaprocedurainiziataaisensidelpresentearticolol'eserciziodell'attivita'
d'impresacessaorisultamanifestamentedannosopericreditori,iltribunaleprovvedeaisensi
dell'articolo173.Restasalvalafacolta'deldebitoredimodificarelapropostadiconcordato.
TITOLOIV
DELL'AMMINISTRAZIONECONTROLLATA

TITOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.187.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.188.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.189.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.190.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.191.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.192.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
Art.193.

ARTICOLOABROGATODALD.LGS.9GENNAIO2006,N.5
TITOLOV
DELLALIQUIDAZIONECOATTAAMMINISTRATIVA
Art.194.
(Normeapplicabili).

Laliquidazionecoattaamministrativae'regolatadalledisposizionidelpresentetitolo,salvoche
leleggispecialidisponganodiversamente.
81

Sonoabrogateledisposizionidelleleggispeciali,incompatibiliconquelledegliarticoli195,196,
200,201,202,203,209,211e213.
Art.195.
(Accertamentogiudiziariodellostatod'insolvenzaanterioreallaliquidazionecoatta
amministrativa).

Seun'impresasoggettaaliquidazionecoattaamministrativaconesclusionedelfallimentosi
trovainstatodiinsolvenza,iltribunaledelluogodovel'impresahalasedeprincipale,surichiesta
diunoopiu'creditori,ovverodell'autorita'chehalavigilanzasull'impresaodiquestastessa,
dichiaratalestatoconsentenza.Iltrasferimentodellasedeprincipaledell'impresaintervenuto
nell'annoantecedentel'aperturadelprocedimento,nonrilevaaifinidellacompetenza.
Conlastessasentenzaoconsuccessivodecretoadottaiprovvedimenticonservativiche
ritengaopportuninell'interessedeicreditorifinoall'iniziodellaproceduradiliquidazione.
Primadiprovvedereiltribunaledevesentireildebitore,conlemodalita'dicuiall'articolo15,e
l'autorita'governativachehalavigilanzasull'impresa.
Lasentenzae'comunicataentrotregiorni,anormadell'articolo136delcodicediprocedura
civile,all'autorita'competenteperche'dispongalaliquidazione.Essae'inoltrenotificata,affissae
resapubblicaneimodieneiterministabilitiperlasentenzadichiarativadifallimento.
Controlasentenzapredettapuo'esserepropostoreclamodaqualunqueinteressato,anorma
degliarticoli18e19.
Iltribunalecherespingeilricorsoperladichiarazioned'insolvenzaprovvedecondecreto
motivato.Controildecretoe'ammessoreclamoanormadell'articolo22.
Iltribunaleprovvedesuistanzadelcommissariogiudizialealladichiarazioned'insolvenzaa
normadiquestoarticoloquandonelcorsodellaproceduradiconcordatopreventivodi
un'impresasoggettaaliquidazionecoattaamministrativa,conesclusionedelfallimento,si
verificalacessazionedellaproceduraesussistelostatodiinsolvenza.Siapplicainognicasoil
procedimentodicuialterzocomma.
Ledisposizionidiquestoarticolononsiapplicanoaglientipubblici.

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2027giugno1972n.110(inG.U.1as.s.
28/06/1972n.165)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.195,commasecondo,del
citator.d.16marzo1942,n.267,nellaparteincuinonprevedel'obbligoperiltribunaledi
disporrelacomparizionedeldebitoreincameradiconsiglioperl'eserciziodeldirittodidifesanel
corsodell'istruttoriadirettaadaccertarelostatodiinsolvenzadell'impresasoggettaa
liquidazionecoattaamministrativaconesclusionedelfallimento".

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza24luglio2001n.211(inG.U.1as.s.11/07/2001n.
27)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.195,quartocomma,delregiodecreto16
marzo1942,n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazione
controllataedellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuiprevedecheiltermine
perproporreopposizionecontrolasentenzachedichiaralostatodiinsolvenzadiimpresa
soggettaaliquidazionecoattaamministrativadecorre,ancheperl'impresa,dall'affissioneinvece
chedallanotificazionedellasentenza.".
82

Art.196.
(Concorsofrafallimentoeliquidazionecoattaamministrativa).

Perleimpresesoggettealiquidazionecoattaamministrativa,perlequalilaleggenonescludela
procedurafallimentare,ladichiarazionedifallimentoprecludelaliquidazionecoatta
amministrativa,eilprovvedimentodiliquidazionecoattaamministrativaprecludeladichiarazione
difallimento.
Art.197.
(Provvedimentodiliquidazione).

Ilprovvedimentocheordinalaliquidazione,entrodiecigiornidallasuadata,e'pubblicato
integralmente,acuradell'autorita'chelohaemanatonellaGazzettaUfficialedelRegnoede'
comunicatoperl'iscrizioneall'ufficiodelregistrodelleimprese,salvelealtreformedipubblicita'
dispostenelprovvedimento.
Art.198.
(Organidellaliquidazioneamministrativa).

Conilprovvedimentocheordinalaliquidazioneoconaltrosuccessivovienenominatocon
commissarioliquidatore.E'altresi'nominatouncomitatodisorveglianzaditreocinquemembri
sceltifrapersoneparticolarmenteespertenelramodiattivita'esercitatodall'impresa,
possibilmentefraicreditori.
Qualoral'importanzadell'impresaloconsigli,possonoesserenominatitrecommissari
liquidatori.Intalcasoessideliberanoamaggioranza,elarappresentanzae'esercitata
congiuntamentedaduediessi.Nellaliquidazionedellecooperativelanominadelcomitatodi
sorveglianzae'facoltativo.
Art.199.
(Responsabilita'delcommissarioliquidatore).

Ilcommissarioliquidatoree',perquantoattieneall'eserciziodellesuefunzioni,pubblicoufficiale.
Durantelaliquidazionel'azionediresponsabilita'controilcommissarioliquidatorerevocatoe'
propostadalnuovoliquidatoreconl'autorizzazionedell'autorita'chevigilasullaliquidazione.
Siapplicanoalcommissarioliquidatoreledisposizionidegliarticoli32,37e38,primocomma,
intendendosisostituitineipoterideltribunaleedelgiudicedelegatoquellidell'autorita'chevigila
sullaliquidazione.
Art.200.
(Effettidelprovvedimentodiliquidazioneperl'impresa).

Dalladatadelprovvedimentocheordinalaliquidazionesiapplicanogliarticoli42,44,45,46e47
esel'impresae'unasocieta'ounapersonagiuridicacessanolefunzionidelleassembleee
degliorganidiamministrazioneedicontrollo,salvoperilcasoprevistodall'art.214.
Nellecontroversieancheincorso,relativearapportididirittopatrimonialedell'impresa,sta'in
giudizioilcommissarioliquidatore.
Art.201.
83

(Effettidellaliquidazionepericreditoriesuirapportigiuridicipreesistenti).

DalladatadelprovvedimentocheordinalaliquidazionesiapplicanoledisposizionideltitoloII,
capoIII,sezioneIIesezioneIVeledisposizionidell'art.66.
Siintendonosostituitineipoterideltribunaleedelgiudicedelegatol'autorita'amministrativache
vigilasullaliquidazione,neipoteridelcuratoreilcommissarioliquidatoreeinquellidelcomitato
deicreditoriilcomitatodisorveglianza.
Art.202.
(Accertamentogiudiziariodellostatod'insolvenza).

Sel'impresaaltempoincuie'stataordinatalaliquidazione,sitrovavainstatod'insolvenzae
questanone'statapreventivamentedichiarataanormadell'art.195,iltribunaledelluogodove
l'impresahalasedeprincipale,suricorsodelcommissarioliquidatoreosuistanzadelpubblico
ministero,accertatalestatoconsentenzaincameradiconsiglio,ancheselaliquidazionee'
statadispostaperinsufficienzadiattivo.
Siapplicanolenormedell'art.195,commisecondo,terzo,quarto,quintoesesto.
Art.203.
(Effettidell'accertamentogiudiziariodellostatod'insolvenza).

Accertatogiudizialmentelostatod'insolvenzaanormadegliarticoli195o292,sonoapplicabili
coneffettodalladatadelprovvedimentocheordinalaliquidazioneledisposizionideltitoloII,
capoIII,sezioneIII,ancheneiriguardideisociaresponsabilita'illimitata.Siapplicanoinoltrenei
confrontidiquestiultimi,degliamministratori,deidirettorigenerali,deiliquidatoriedei
componentidegliorganidivigilanzaledisposizionidegliarticolida216a219eda223a225.
L'eserciziodelleazionidirevocadegliatticompiutiinfrodedeicreditoricompetealcommissario
liquidatore.
IlcommissarioliquidatorepresentaalprocuratoredelReImperatoreunarelazioneinconformita'
diquantoe'dispostodall'art.33,primocomma.
Art.204.
(Commissarioliquidatore).

Ilcommissarioliquidatoreprocedeatutteleoperazionidellaliquidazionesecondoledirettive
dell'autorita'chevigilasullaliquidazione,esottoilcontrollodelcomitatodisorveglianza.
Egliprendeinconsegnaibenicompresinellaliquidazione,lescritturecontabilieglialtri
documentidell'impresa,richiedendo,oveoccorra,l'assistenzadiunnotaio.
Ilcommissarioliquidatoreformaquindil'inventario,nominandosenecessario,unoopiu'
stimatoriperlavalutazionedeibeni.
Art.205.
(Relazionedelcommissario).

L'imprenditoreo,sel'impresae'unasocieta'ounapersonagiuridica,gliamministratoridevono
renderealcommissarioliquidatoreilcontodellagestionerelativoaltempoposterioreall'ultimo
bilancio.
84

Ilcommissarioe'dispensatodalformareilbilancioannuale,madevepresentareallafinediogni
semestreall'autorita'chevigilasullaliquidazioneunarelazionesullasituazionepatrimoniale
dell'impresaesull'andamentodellagestioneaccompagnatadaunrapportodelcomitatodi
sorveglianza.Nellostessotermine,copiadellarelazionee'trasmessaalcomitatodi
sorveglianza,unitamenteagliestratticontodeidepositipostaliobancarirelativialperiodo.Il
comitatodisorveglianzaociascunodeisuoicomponentipossonoformulareosservazioni
scritte.Altracopiadellarelazionee'trasmessa,assiemealleeventualiosservazioni,pervia
telematicaall'ufficiodelregistrodelleimpreseede'trasmessaamezzodipostaelettronica
certificataaicreditorieaititolarididirittisuibeni.
Art.206.
(Poteridelcommissario).

L'azionediresponsabilita'controgliamministratorieicomponentidegliorganidicontrollo
dell'impresainliquidazione,anormadegliarticoli2393e2394delcodicecivile,e'esercitatadal
commissarioliquidatore,previaautorizzazionedell'autorita'chevigilasullaliquidazione.
Perilcompimentodegliattiprevistidall'art.35,inquantosianodivaloreindeterminatoodivalore
superiorealirecinquantamila,eperlacontinuazionedell'eserciziodell'impresailcommissario
deveessereautorizzatodall'autorita'predetta,laqualeprovvedesentitoilcomitatodi
sorveglianza.(10)(34)61
Art.207.
(Comunicazioneaicreditorieaiterzi).

Entrounmesedallanominailcommissariocomunicaaciascuncreditore,amezzoposta
elettronicacertificata,seilrelativoindirizzodeldestinatariorisultadalregistrodelleimprese
ovverodall'Indicenazionaledegliindirizzidipostaelettronicacertificatadelleimpreseedei
professionistie,inognialtrocaso,amezzoletteraraccomandataotelefaxpressolasede
dell'impresaolaresidenzadelcreditore,ilsuoindirizzodipostaelettronicacertificataele
sommerisultantiacreditodiciascunosecondolescritturecontabilieidocumentidell'impresa.
Contestualmenteilcommissarioinvitaicreditoriadindicare,entroilterminedicuialterzo
comma,illoroindirizzodipostaelettronicacertificata,conl'avvertimentosulleconseguenzedi
cuialquartocommaerelativoall'oneredelcreditoredicomunicarneognivariazione.La
comunicaziones'intendefattaconriservadelleeventualicontestazioni.
Analogacomunicazionee'fattaacolorochepossonofarvaleredomandedirivendicazione,
restituzioneeseparazionesucosemobilipossedutedall'impresa.
Entroquindicigiornidalricevimentodellacomunicazioneicreditorielealtrepersoneindicatedal
commaprecedentepossonofarpervenirealcommissariomediantepostaelettronicacertificata
leloroosservazionioistanze.
Tuttelesuccessivecomunicazionisonoeffettuatedalcommissarioall'indirizzodiposta
elettronicacertificataindicatoaisensidelprimocomma.Incasodimancataindicazione
dell'indirizzodipostaelettronicacertificataodimancatacomunicazionedellavariazione,ovvero
neicasidimancataconsegnapercauseimputabilialdestinatario,essesieseguonomediante
depositoincancelleria.Siapplical'articolo31bis,terzocomma,sostituendoalcuratoreil
commissarioliquidatore.
85

Art.208.
(Domandedeicreditoriedeiterzi).

Icreditorielealtrepersoneindicatenell'articoloprecedentechenonhannoricevutola
comunicazioneprevistadalpredettoarticolopossonochiederemedianteraccomandata,entro
sessantagiornidallapubblicazionenellaGazzettaUfficialedelprovvedimentodiliquidazione,il
riconoscimentodeipropricreditielarestituzionedeilorobeni,comunicandol'indirizzodiposta
elettronicacertificata.Siapplical'articolo207,quartocomma.
Art.209.
(Formazionedellostatopassivo).

Salvocheleleggispecialistabiliscanounmaggiortermine,entronovantagiornidalladatadel
provvedimentodiliquidazione,ilcommissarioformal'elencodeicreditiammessiorespintie
delledomandeindicatenelsecondocommadell'articolo207accolteorespinte,elodeposita
nellacancelleriadelluogodovel'impresahalasedeprincipale.Ilcommissariotrasmettel'elenco
deicreditiammessiorespintiacolorolacuipretesanonsiaintuttooinparteammessaa
mezzopostaelettronicacertificataaisensidell'articolo207,quartocomma.Coldepositoin
cancellerial'elencodiventaesecutivo.
Leimpugnazioni,ledomandetardivedicreditieledomandedirivendicaedirestituzionesono
disciplinatedagliarticoli98,99,101e103,sostituitialgiudicedelegatoilgiudiceistruttoreedal
curatoreilcommissarioliquidatore.(50)
Restanosalveledisposizionidelleleggispecialirelativeall'accertamentodeicreditichirografari
nellaliquidazionedelleimpresecheesercitanoilcredito.

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza21novembre2dicembre1980n.155(inG.U.1a
s.s.10/12/1980n.338)riunitiiprocedimentiiscrittiainn.389/1975,454,651,652,653/1976,e4,
144,145e428/1977,hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.209,secondocomma,del
r.d.16marzo1942,n.267,nellaparteincuiprevedecheiltermineperleopposizionidei
creditoriintuttooinparteesclusidecorradalladatadeldeposito,nellacancelleriadeltribunale
delluogodovel'impresainliquidazionecoattaamministrativahalasedeprincipale,dell'elenco
deicreditiammessiorespinti,formatodalcommissarioliquidatore,anziche'dalledatedi
ricezionedelleraccomandateconavvisodiricevimento,conlequaliilcommissarioliquidatore
da'notiziadell'avvenutodepositoaicreditorilecuipretesenonsonostateintuttooinparte
ammesse.".

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2022maggio1987n.181(inG.U.1as.s.
27/05/1987n.22)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.209co.2r.d.16marzo1942,
n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazionecontrollatae
dellaliquidazionecoattaamministrativa),applicatoall'amministrazionestraordinariadellegrandi
impreseincrisiinvirtu'dell'art.1co.5l.3aprile1979,n.95diconversionedeld.l.30gennaio
1979,n.26(Provvedimentiurgentiperl'amministrazionestraordinariadellegrandiimpresein
crisi)nellaparteincuinonprevedechel'imprenditoreindividualeogliamministratoridella
societa'odellapersonagiuridicasoggettiadamministrazionestraordinariasianosentitidal
86

commissarioconriferimentoallaformazionedell'elencoindicatonellostessoarticolo209legge
fallimentare".

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza2129aprile1993n.201(inG.U.1as.s.05/05/1993
n.19)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.209,commasecondo,r.d.16marzo
1942n.267(c.d.Leggefallimentare),nellaparteincuiprevedecheilterminedi15giorniper
proporrel'impugnazionedeicreditiammessidecorredalladatadeldepositoinCancelleria,da
partedelCommissarioliquidatore,dell'elencodeicreditimedesimi,anziche'daquelladi
ricezionedellaletteraraccomandataconavvisodiricevimento,conlaqualelostesso
Commissariodevedarenotiziadell'avvenutodepositoaisingoliinteressati.".
Art.210.
(Liquidazionedell'attivo).

Ilcommissariohatuttiipoterinecessariperlaliquidazionedell'attivo,salvelelimitazionistabilite
dall'autorita'chevigilasullaliquidazione.
Inognicasoperlavenditadegliimmobilieperlavenditadeimobiliinbloccooccorrono
l'autorizzazionedell'autorita'chevigilasullaliquidazioneeilpareredelcomitatodisorveglianza.
Nelcasodisocieta'consociaresponsabilita'limitatailpresidentedeltribunalepuo',suproposta
delcommissarioliquidatore,ingiungerecondecretoaisociaresponsabilita'limitataeai
precedentititolaridellequoteodelleazionidieseguireiversamentiancoradovuti,quantunque
nonsiascadutoilterminestabilitoperilpagamento.
Art.211.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.212.
(Ripartizionedell'attivo).

Lesommericavatedallaliquidazionedell'attivosonodistribuitesecondol'ordinestabilitonell'art.
111.
Previoilpareredelcomitatodisorveglianza,econl'autorizzazionedell'autorita'chevigilasulla
liquidazione,ilcommissariopuo'distribuireaccontiparziali,siaatuttiicreditori,siaadalcune
categoriediessi,ancheprimachesianorealizzatetutteleattivita'eaccertatetuttelepassivita'.
Ledomandetardiveperl'ammissionedicreditioperilriconoscimentodidirittirealinon
pregiudicanoleripartizionigia'avvenute,epossonoesserefattevaleresullesommenonancora
distribuite,osservateledisposizionidell'art.112.
Alleripartizioniparzialisiapplicanoledisposizionidell'art.113.
Art.213.
(Chiusuradellaliquidazione).

Primadell'ultimoripartoaicreditori,ilbilanciofinaledellaliquidazioneconilcontodellagestione
eilpianodiripartotraicreditori,accompagnatidaunarelazionedelcomitatodisorveglianza,
devonoesseresottopostiall'autorita',chevigilasullaliquidazione,laqualeneautorizzail
depositopressolacancelleriadeltribunaleeliquidailcompensoalcommissario.
87

Dell'avvenutodeposito,acuradelcommissarioliquidatore,e'datacomunicazioneaicreditori
ammessialpassivoedaicreditoriprededucibiliconlemodalita'dicuiall'articolo207,quarto
comma,ede'datanotiziamedianteinserzionenellaGazzettaUfficialeeneigiornalidesignati
dall'autorita'chevigilasullaliquidazione.
Gliinteressatipossonoproporrelelorocontestazioniconricorsoaltribunaleneltermine
perentoriodiventigiorni,decorrentedallacomunicazionefattadalcommissarioanormadel
primocommapericreditoriedallainserzionenellaGazzettaUfficialeperognialtrointeressato.
Lecontestazionisonocomunicate,acuradelcancelliere,all'autorita'chevigilasulla
liquidazione,alcommissarioliquidatoreealcomitatodisorveglianza,chenelterminediventi
giornipossonopresentarenellacancelleriadeltribunaleleloroosservazioni.Iltribunaleprovvede
condecretoincameradiconsiglio.Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizionidell'articolo
26.
Decorsoilterminesenzachesianopropostecontestazioni,ilbilancio,ilcontodigestioneeil
pianodiripartosiintendonoapprovati,eilcommissarioprovvedealleripartizionifinalitrai
creditori.Siapplicanolenormedell'articolo117,esedelcasodegliarticoli2495e2496del
codicecivile.(50)

NB:LaCorteCostituzionaleconsentenza514aprile2006n.154(inG.U.1a19/04/2006n.16)
che"l'illegittimita'costituzionaledell'art.213,commasecondo,delregiodecreto16marzo1942,
n.267(Disciplinadelfallimento,delconcordatopreventivo,dell'amministrazionecontrollatae
dellaliquidazionecoattaamministrativa),nellaparteincuifadecorrere,neiconfrontidei
creditoriammessi,iltermineperentoriodiventigiorniperproporrecontestazioniavversoil
pianodiriparto,totaleoparziale,dallapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellanotizia
dell'avvenutodepositodelmedesimoincancelleria,anziche'dallacomunicazionedell'avvenuto
depositoeffettuataamezzodiraccomandataconavvisodiricevimentoovveroconaltra
modalita'previstadallalegge."
Art.214.
(Concordato).

L'autorita'chevigilasullaliquidazione,supareredelcommissarioliquidatore,sentitoilcomitato
disorveglianza,puo'autorizzarel'impresainliquidazione,unoopiu'creditoriounterzoa
proporrealtribunaleunconcordato,anormadell'articolo124,osservateledisposizioni
dell'articolo152,sesitrattadisocieta'.
Lapropostadiconcordatoe'depositatanellacancelleriadeltribunalecolpareredel
commissarioliquidatoreedelcomitatodisorveglianza,comunicatadalcommissarioatuttii
creditoriammessialpassivoconlemodalita'dicuiall'articolo207,quartocomma,epubblicata
medianteinserzionenellaGazzettaUfficialeedepositopressol'ufficiodelregistrodelleimprese.
Icreditorieglialtriinteressatipossonopresentarenellacancellerialeloroopposizioninel
termineperentorioditrentagiorni,decorrentedallacomunicazionefattadalcommissarioperi
creditoriedall'esecuzionedelleformalita'pubblicitariedicuialsecondocommaperognialtro
interessato.

88

Iltribunale,sentitoilpareredell'autorita'chevigilasullaliquidazione,decidesulleopposizionie
sullapropostadiconcordatocondecretoincameradiconsiglio.Siapplicano,inquanto
compatibili,ledisposizionidegliarticoli129,130e131.
Glieffettidelconcordatosonoregolatidall'articolo135.
Ilcommissarioliquidatoreconl'assistenzadelcomitatodisorveglianzasorveglial'esecuzione
delconcordato.(50)
Art.215.
(Risoluzioneeannullamentodelconcordato).

Seilconcordatonone'eseguito,iltribunale,suricorsodelcommissarioliquidatoreodiunoo
piu'creditori,pronuncia,consentenzaincameradiconsiglio,larisoluzionedelconcordato.Si
applicanoledisposizionideicommidalsecondoalsestodell'articolo137.
Surichiestadelcommissarioodeicreditoriilconcordatopuo'essereannullatoanorma
dell'articolo138.
Risoltooannullatoilconcordato,siriaprelaliquidazioneamministrativael'autorita'chevigila
sullaliquidazioneadottaiprovvedimenticheritienenecessari.
TITOLOVI
DISPOSIZIONIPENALI

CAPOI
Reaticommessidalfallito
Art.216.
(Bancarottafraudolenta).

E'punitoconlareclusionedatreadiecianni,see'dichiaratofallito,l'imprenditore,che:
1)hadistratto,occultato,dissimulato,distruttoodissipatointuttooinparteisuoibeniovvero,
alloscopodirecarepregiudizioaicreditori,haespostooriconosciutopassivita'inesistenti
2)hasottratto,distruttoofalsificato,intuttooinparte,conloscopodiprocurarease'oadaltri
uningiustoprofittoodirecarepregiudiziaicreditori,ilibriolealtrescritturecontabiliolihatenuti
inguisadanonrenderepossibilelaricostruzionedelpatrimonioodelmovimentodegliaffari.
Lastessapenasiapplicaall'imprenditore,dichiaratofallito,che,durantelaprocedura
fallimentare,commettealcunodeifattiprevedutidaln.1delcommaprecedenteovverosottrae,
distruggeofalsificailibriolealtrescritturecontabili.
E'punitoconlareclusionedaunoacinqueanniilfallito,che,primaodurantelaprocedura
fallimentare,ascopodifavorire,adannodeicreditori,talunodiessi,eseguepagamentiosimula
titolidiprelazione.
Salvelealtrepeneaccessorie,dicuialcapoIII,titoloII,libroIdelcodicepenale,lacondannaper
unodeifattiprevistinelpresentearticoloimportaperladuratadidieciannil'inabilitazione
all'eserciziodiunaimpresacommercialeel'incapacita'perlastessadurataadesercitareuffici
direttivipressoqualsiasiimpresa.
Art.217.
(Bancarottasemplice).

89

E'punitoconlareclusionedaseimesiadueanni,see'dichiaratofallito,l'imprenditore,che,
fuoridaicasiprevedutinell'articoloprecedente:
1)hafattospesepersonalioperlafamigliaeccessiverispettoallasuacondizioneeconomica
2)haconsumatounanotevolepartedelsuopatrimonioinoperazionidipurasorteo
manifestamenteimprudenti
3)hacompiutooperazionidigraveimprudenzaperritardareilfallimento
4)haaggravatoilpropriodissesto,astenendosidalrichiedereladichiarazionedelproprio
fallimentooconaltragravecolpa
5)nonhasoddisfattoleobbligazioniassunteinunprecedenteconcordatopreventivoo
fallimentare.
Lastessapenasiapplicaalfallitoche,duranteitreanniantecedentialladichiarazionedi
fallimentoovverodall'iniziodell'impresa,sequestahaavutounaminoredurata,nonhatenutoi
librielealtrescritturecontabiliprescrittidallaleggeolihatenutiinmanierairregolareo
incompleta.
SalvelealtrepeneaccessoriedicuialcapoIII,titoloII,libroIdelcodicepenale,lacondanna
importal'inabilitazioneall'eserciziodiun'impresacommercialeel'incapacita'adesercitareuffici
direttivipressoqualsiasiimpresafinoadueanni.
Art.217bis

(Esenzionidaireatidibancarotta).

1.Ledisposizionidicuiall'articolo216,terzocomma,e217nonsiapplicanoaipagamentiealle
operazionicompiutiinesecuzionediunconcordatopreventivodicuiall'articolo160odiun
accordodiristrutturazionedeidebitiomologatoaisensidell'articolo182bisodelpianodicui
all'articolo67,terzocomma,letterad),ovverodiunaccordodicomposizionedellacrisi
omologatoaisensidell'articolo12dellalegge27gennaio2012,n.3,nonche'aipagamentiealle
operazionidifinanziamentoautorizzatidalgiudiceanormadell'articolo182quinquies.
Art.218.
(Ricorsoabusivoalcredito).

1.Gliamministratori,idirettorigenerali,iliquidatoriegliimprenditoriesercentiun'attivita'
commercialechericorronoocontinuanoaricorrerealcredito,anchealdifuorideicasidicuiagli
articoliprecedenti,dissimulandoildissestoolostatod'insolvenzasonopuniticonlareclusione
daseimesiatreanni.
2.Lapenae'aumentatanelcasodisocieta'soggettealledisposizionidicuialcapoII,titoloIII,
parteIV,deltestounicodelledisposizioniinmateriadiintermediazionefinanziaria,dicuial
decretolegislativo24febbraio1998,n.58,esuccessivemodificazioni.
3.SalvelealtrepeneaccessoriedicuiallibroI,titoloII,capoIII,delcodicepenale,lacondanna
importal'inabilitazioneall'eserciziodiun'impresacommercialeel'incapacita'adesercitareuffici
direttivipressoqualsiasiimpresafinoatreanni.
Art.219.
(Circostanzeaggravantiecircostanzaattenuante).

90

Nelcasoincuiifattiprevistinegliarticoli216,217e218hannocagionatoundannopatrimoniale
dirilevantegravita',lepenedaessistabilitesonoaumentatefinoallameta'.
Lepenestabilitenegliarticolisuddettisonoaumentate:
1)seilcolpevolehacommessopiu'fattitraquelliprevistiinciascunodegliarticoliindicati
2)seilcolpevoleperdivietodileggenonpotevaesercitareun'impresacommerciale.
Nelcasoincuiifattiindicatinelprimocommahannocagionatoundannopatrimonialedi
specialetenuita',lepenesonoridottefinoalterzo.
Art.220.
(Denunciadicreditoriinesistentiealtreinosservanzedapartedelfallito).

E'punitoconlareclusionedaseiadiciottomesiilfallito,ilquale,fuorideicasiprevedutiall'art.
216,nell'elenconominativodeisuoicreditoridenunciacreditoriinesistentiodomettedidichiarare
l'esistenzadialtribenidacomprenderenell'inventario,ovverononosservagliobblighiimposti
dagliarticoli16,n.3e49.
Seilfattoe'avvenutopercolpa,siapplicalareclusionefinoadunanno.
Art.221.
(Fallimentoconprocedimentosommario).

Sealfallimentosiapplicailprocedimentosommariolepeneprevisteinquestocaposonoridotte
finoalterzo.
Art.222.
(Fallimentodellesocieta'innomecollettivoeinaccomanditasemplice).

Nelfallimentodellesocieta'innomecollettivoeinaccomanditasempliceledisposizionidel
presentecaposiapplicanoaifatticommessidaisociillimitatamenteresponsabili.
CAPOII
Reaticommessidapersonediversedalfallito
Art.223.
(Fattidibancarottafraudolenta).

Siapplicanolepenestabilitenell'art.216agliamministratori,aidirettorigenerali,aisindacieai
liquidatoridisocieta'dichiaratefallite,iqualihannocommessoalcunodeifattiprevedutinel
suddettoarticolo.
Siapplicaallepersonesuddettelapenaprevistadalprimocommadell'art.216,se:
1.Hannocagionato,oconcorsoacagionare,ildissestodellasocieta',commettendoalcunodei
fattiprevistidagliarticoli2621,2622,2626,2627,2628,2629,2632,2633e2634delcodice
civile.
2)hannocagionatocondoloopereffettodioperazionidoloseilfallimentodellasocieta'.
Siapplicaaltresi'inognicasoladisposizionedell'ultimocommadell'art.216.
Art.224.
(Fattidibancarottasemplice).

91

Siapplicanolepenestabilitenell'art.217agliamministratori,aidirettorigenerali,aisindacieai
liquidatoridisocieta'dichiaratefallite,iquali:
1)hannocommessoalcunodeifattiprevedutinelsuddettoarticolo
2)hannoconcorsoacagionareodaggravareildissestodellasocieta'coninosservanzadegli
obblighiadessiimpostidallalegge.
Art.225.
(Ricorsoabusivoalcredito).

Siapplicanolepenestabilitenell'art.218agliamministratoriedaidirettorigeneralidisocieta'
dichiaratefallite,iqualihannocommessoilfattoinessoprevisto.
Art.226.
(Denunciadicreditiinesistenti).

Siapplicanolepenestabilitenell'art.220agliamministratori,aidirettorigeneralieailiquidatoridi
societa'dichiaratefallite,chehannocommessoifattiinessoindicati.
Art.227.
(Reatidell'institore).

All'institoredell'imprenditore,dichiaratofallito,ilqualenellagestioneaffidataglisie'reso
colpevoledeifattiprevedutinegliarticoli216,217,218e220siapplicanolepeneinquesti
stabilite.
Art.228.
(Interesseprivatodelcuratorenegliattidelfallimento).

Salvochealfattononsianoapplicabiligliarticoli315,317,318,319,321,322e323delcodice
penale,ilcuratorecheprendeinteresseprivatoinqualsiasiattodelfallimentodirettamenteoper
interpostapersonaoconattisimulatie'punitoconlareclusionedadueaseiannieconlamulta
noninferiorealireduemila.
Lacondannaimportal'interdizionedaipubbliciuffici.
Art.229.
(Accettazionediretribuzionenondovuta).

Ilcuratoredelfallimentochericeveopattuisceunaretribuzione,indanarooinaltraforma,in
aggiuntadiquellaliquidatainsuofavoredaltribunaleodalgiudicedelegato,e'punitoconla
reclusionedatremesiadueannieconlamultadaliremilleacinquemila.
Neicasipiu'graviallacondannapuo'aggiungersil'inabilitazionetemporaneaall'ufficiodi
amministratoreperladuratanoninferioreadueanni.
Art.230.
(Omessaconsegnaodepositodicosedelfallimento).

Ilcuratorechenonottemperaall'ordinedelgiudicediconsegnareodepositaresommeoaltra
cosadelfallimento,ch'eglidetieneacausadelsuoufficio,e'punitoconlareclusionefinoadue
annieconlamultafinoalirediecimila.
92

Seilfattoavvienepercolpa,siapplicalareclusionefinoaseimesiolamultafinoaliretremila.
Art.231.
(Coadiutoridelcuratore).

Ledisposizionidegliarticoli228,229e230siapplicanoancheallepersonechecoadiuvanoil
curatorenell'amministrazionedelfallimento.
Art.232.
(Domandediammissionedicreditisimulatiodistrazionisenzaconcorsocolfallito).

E'punitoconlareclusionedaunoacinqueannieconlamultadalirecinquecentoacinquemila,
chiunquefuorideicasidiconcorsoinbancarotta,ancheperinterpostapersonapresenta
domandadiammissionealpassivodelfallimentoperuncreditofraudolentementesimulato.
Seladomandae'ritirataprimadellaverificazionedellostatopassivo,lapenae'ridottaalla
meta'.
E'punitoconlareclusionedaunoacinqueannichiunque:
1)dopoladichiarazionedifallimento,fuorideicasidiconcorsoinbancarottaodi
favoreggiamento,sottrae,distrae,ricettaovveroinpubblicheoprivatedichiarazionidissimula
benidelfallito
2)essendoconsapevoledellostatodidissestodell'imprenditoredistraeoricettamercioaltri
benidellostessooliacquistaaprezzonotevolmenteinferiorealvalorecorrente,seilfallimento
siverifica.
Lapena,neicasiprevistiainumeri1e2,e'aumentatasel'acquirentee'unimprenditoreche
esercitaun'attivita'commerciale.
Art.233.
(Mercatodivoto).

Ilcreditorechestipulacolfallitooconaltrinell'interessedelfallitovantaggiapropriofavoreper
dareilsuovotonelconcordatoonelledeliberazionidelcomitatodeicreditori,e'punitoconla
reclusionedaseimesiatreannieconlamultanoninferiorealiremille.
Lasommaolecosericevutedalcreditoresonoconfiscate.
Lastessapenasiapplicaalfallitoeachihacontrattatocolcreditorenell'interessedelfallito.
Art.234.
(Esercizioabusivodiattivita'commerciale).

Chiunqueesercitaun'impresacommerciale,sebbenesitroviinstatod'inabilitazionead
esercitarlapereffettodicondannapenale,e'punitoconlareclusionefinoadueannieconla
multanoninferiorealiremille.
Art.235.
(Omessatrasmissionedell'elencodeiprotesticambiari).

Ilpubblicoufficialeabilitatoalevareprotesticambiariche,senzagiustificatomotivo,omettedi
inviareneltermineprescrittoalpresidentedeltribunaleglielenchideiprotesticambiariper
93

mancatopagamento,oinviaelenchiincompleti,e'punitoconl'ammendafinoalire
cinquecentomila.
Lastessapenasiapplicaalprocuratoredelregistrocheneltermineprescrittonontrasmette
l'elencodelledichiarazionidirifiutodipagamentoanormadell'articolo13,secondocomma,o
trasmetteunelencoincompleto.
CAPOIII

Disposizioniapplicabilinelcasodiconcordatopreventivo,accordidiristrutturazionedeidebiti,
pianiattestatieliquidazionecoattaamministrativa.
Art.236.
(Concordatopreventivoeamministrazionecontrollata).

E'punitoconlareclusionedaunoacinqueannil'imprenditore,che,alsoloscopodiessere
ammessoallaproceduradiconcordatopreventivoodiamministrazionecontrollata,siasi
attribuitoattivita'inesistenti,ovvero,perinfluiresullaformazionedellemaggioranze,abbia
simulatocreditiintuttooinparteinesistenti.
Nelcasodiconcordatopreventivoodiamministrazionecontrollata,siapplicano:
1)ledisposizionidegliarticoli223e224agliamministratori,direttorigenerali,sindacieliquidatori
disocieta'
2)ladisposizionedell'art.227agliinstitoridell'imprenditore
3)ledisposizionidegliarticoli228e229alcommissariodelconcordatopreventivoo
dell'amministrazionecontrollata
4)ledisposizionidegliarticoli232e233aicreditori.

Art.236bis
(Falsoinattestazionierelazioni).

Ilprofessionistachenellerelazionioattestazionidicuiagliarticoli67,terzocomma,letterad),
161,terzocomma,182bis,182quinquiese186bisesponeinformazionifalseovveroomettedi
riferireinformazionirilevanti,e'punitoconlareclusionedadueacinqueannieconlamultada
50.000a100.000euro.
Seilfattoe'commessoalfinediconseguireuningiustoprofittoperse'operaltri,lapenae'
aumentata.
Sedalfattoconsegueundannopericreditorilapenae'aumentatafinoallameta'.
Art.237.
(Liquidazionecoattaamminitrativa).

Nelcasodiliquidazionecoattaamministrativasiapplicanoalcommissarioliquidatorele
disposizionidegliarticoli228e229,aicreditoriledisposizionidegliarticoli232e233e
all'imprenditoreledisposizionidegliarticoli220e226.
CAPOIV
Disposizionidiprocedura
Art.238.
94

(Eserciziodell'azionepenaleperreatiinmateriadifallimento).

Perireatiprevistinegliarticoli216,217,223e224l'azionepenalee'esercitatadopola
comunicazionedellasentenzadichiarativadifallimentodicuiall'art.17.
E'iniziataancheprimanelcasoprevistodall'art.7einognialtroincuiconcorranogravimotivie
gia'esistaosiacontemporaneamentepresentatadomandaperottenereladichiarazione
suddetta.
Art.239.

[ARTICOLOABROGATO]
Art.240.
(Costituzionedipartecivile).

Ilcuratore,ilcommissariogiudizialeeilcommissarioliquidatorepossonocostituirsipartecivile
nelprocedimentopenaleperireatiprevedutinelpresentetitolo,anchecontroilfallito.
Icreditoripossonocostituirsipartecivilenelprocedimentopenaleperbancarottafraudolenta
quandomancalacostituzionedelcuratore,delcommissariogiudizialeodelcommissario
liquidatoreoquandointendonofarvalereuntitolodiazionepropriapersonale.
Art.241.
(Riabilitazione).

Lariabilitazioneciviledelfallitoestingueilreatodibancarottasemplice.Sevie'condanna,nefa
cessarel'esecuzioneeglieffetti.
TITOLOVII
DISPOSIZIONITRANSITORIE
Art.242.
(Disposizionegenerale).

Glieffettidellasentenzadichiarativadifallimentopronunciataprimadellaentratainvigoredel
presentedecretosonoregolatidalleleggianteriori.
Tuttavialeformedelprocedimentostabilitedalpresentedecretosiapplicanoanchealle
proceduredifallimentoincorso,salvoquantodispostodagliarticoliseguenti.
Conservanoinognicasolaloroefficaciagliattianteriormentecompiuti,seeranovalidisecondo
lenormeanteriori.
Art.243.
(Rappresentantedeglieredi).

Neifallimentiincorsoilrappresentantedeglierediprevistodall'art.12,commasecondo,deve
esseredesignatoentroquindicigiornidall'entratainvigoredelpresentedecreto.
Art.244.
(Sentenzadichiarativadifallimento).

95

Leopposizioniallasentenzadichiarativadifallimentopronunciataprimadell'entratainvigoredel
presentedecretosonoregolatedalleleggianteriori.
Ilgravamecontroilprovvedimentocherespingelaistanzadifallimentoe'regolatodallenuove
disposizioni,sempreche'lacausarelativanonsiastatagia'assegnataasentenza.
Art.245.
(Depositodellesommeriscosse).

Ilcuratore,entrotrentagiornidalladatadell'entratainvigoredelpresentedecreto,deve
provvedereinconformita'alledisposizionidell'art.34peridepositidisommeeffettuati
anteriormenteallapredettadata.
Art.246.
(Provvedimentidelgiudicedelegato).

Ireclamicontroiprovvedimentidelgiudicedelegatosonoregolatidallenuovedisposizioni,
sempreche'lecauserelativenonsianogia'stateassegnateasentenza.
Art.247.
(Delegazionedeicreditori).

Neifallimentiincorsoledelegazionideicreditorigia'costituiterimangonoincarica.Tuttaviaove
sidebbaprocedereallasostituzionediunnopiu'membridiessi,siapplicanolenormedell'art.
40.
Art.248.
(Esercizioprovvisorio).

Ledisposizionidell'art.90siapplicanoancheall'esercizioprovvisoriodell'impresadelfallitoin
corsoalladatadientratainvigoredelpresentedecreto.
Art.249.
(Giudizidiretrodatazione).

Perifallimentidichiaratianteriormenteall'entratainvigoredelpresentedecretoilgiudizioperla
determinazionedelladatadicessazionedeipagamentieleopposizionicontrolasentenzache
determinataledatasonoregolatidalleleggianteriori,salval'osservanzadell'art.265.
Art.250.
(Accertamentodelpassivo).

Ilprocedimentoperl'accertamentodelpassivo,quandoilverbalediverificazionedeicreditie'
statochiusoprimadell'entratainvigoredelpresentedecreto,proseguesecondolenorme
anteriori.
Perifallimentidichiaratianteriormentealladatadientratainvigoredelpresentedecreto,alle
domandedirivendicazione,diseparazioneodirestituzionedicosemobilisiapplicanole
disposizionianteriori.
Art.251.
(Domandetardiveeistanzedirevocazione).
96


Sesonoincorsogiudizisudomandetardiveperl'ammissionedicreditialpassivoosuistanze
direvocazionecontrocreditiammessielecauserelativenonsonogia'stateassegnatea
sentenza,iltribunaleconordinanzarimettelepartidavantialgiudicedelegatoperla
prosecuzionedelgiudiziosecondoledisposizionidegliarticoli101e102.
Art.252.
(Liquidazionedell'attivo).

Seprimadellaentratainvigoredelpresentedecretoe'stataeseguitaoautorizzatalavenditadi
benicompresinelfallimentoilrelativoprocedimentoproseguesecondoledisposizionianteriori.
Art.253.
(Ripartizionedell'attivo).

Allaripartizionedell'attivofraicreditorisiapplicanolenuovedisposizioniamenochelostatodi
ripartizionenonsiastatogia'resoesecutivoconordinanzadelgiudicedelegatopronunciata
anteriormentealladatadientratainvigoredelpresentedecreto.
Art.254.
(Rendicontodelcuratore).

Seilcuratorehapresentatoilcontodellagestione,maquestonone'statoancoraapprovatoa
normadelleleggianterioriprimadell'entratainvigoredelpresentedecreto,laproceduraper
l'approvazionedelcontoproseguesecondolenuovedisposizioni.
Art.255.
(Concordato).

Lapropostadiconcordatopresentataprimadell'entratainvigoredelpresentedecretoconserva
lasuaefficaciaseeravalidasecondoleleggianteriori.
L'approvazionedellapropostadiconcordatoinrelazioneallaqualeilgiudicedelegatohaordinato
laconvocazionedeicreditoriprimadell'entratainvigoredelpresentedecretohaluogosecondo
ledisposizionianteriori.Mailgiudiziodiomologazionee'regolatodallenuovedisposizioni.
Seungiudiziodiomologazionediconcordatoe'incorso,manonancoraassegnatoasentenza,
alladatadientratainvigoredelpresentedecreto,iltribunalerimetteconordinanzagliattial
giudicedelegatoperlaprosecuzionedelgiudiziosecondolenuovedisposizioni.
Glieffettielemodalita'diesecuzionedelconcordatosonoregolatidallenuovedisposizioni,a
menochelasentenzadiomologazionenonsiapassataingiudicatoprimadell'entratainvigore
delpresentedecreto.
Tuttaviaiterminiprevistidagliarticoli137e138perl'eserciziodelleazionidirisoluzioneedi
annullamentosiapplicanoancheaiconcordatiomologatiprimadelladatadientratainvigoredel
presentedecretocondecorrenzadalladatamedesima,amenocheiltempoancorautileper
proporrel'azione,secondoledisposizionianteriori,siapiu'breve.
Art.256.
(Riabilitazionecivile).

97

Ancheperifallimentidichiaratianteriormentealladatadientratainvigoredelpresentedecretoil
fallito,chenonhagia'ottenutolacancellazionedall'albodeifallitianormadelleleggianteriori,
puo'chiederelariabilitazionecivilesecondolenormedelpresentedecreto.
Lacancellazionedall'albodeifallitiottenutaanormadelleleggianterioriproduceglistessieffetti
dellariabilitazionecivile.
Art.257.
(Azionediresponsabilita'controgliamministratori).

Ilgiudicepuo'autorizzarelemisurecautelariprevistedall'art.146anchesel'azionedi
responsabilita'controgliamministratorie'statadispostaprimadell'entratainvigoredelpresente
decreto.
Art.258.
(Versamentideisoci).

Neigiudizipromossicontroisociperiversamentiancoradovuti,incorsoalladatadientratain
vigoredelpresentedecreto,selacausanone'stataancoraassegnataasentenza,iltribunale
rimetteleparticonordinanzadavantialgiudicedelegato,cheprovvedeaterminidell'art.150.
Art.259.
(Piccolifallimenti).

Peripiccolifallimentiincorsoall'entratainvigoredelpresentedecretosiapplicanole
disposizionianteriori.
Art.260.
(Concordatopreventivo).

98