Sei sulla pagina 1di 48

CONVEGNO A.N.T.A.B.

Chieti, 29 Aprile 2011

ECOGRAFIA :
PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO E
PROSPETTIVE DIAGNOSTICHE
Manlio Flora S.I.D.EM. S.p.A.

S.I.D.EM. S.p.A. Prodotti Elettromedicali www.sidemspa.com

RIVENDITORE
AUTORIZZATO

CONVEGNO A.N.T.A.B.
Chieti, 29 Aprile 2011

ECOGRAFIA : PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO E PROSPETTIVE


DIAGNOSTICHE
PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO
TIPOLOGIA
STATO DELL ARTE

L ECOGRAFIA
L'ecografia una tecnica diagnostica che si
serve degli ultrasuoni. Questi ultimi possono
essere utilizzati nell'esecuzione di un'ecografia
semplice, oppure abbinati ad una TC per
ottenere immagini di sezioni corporee (TCEcotomografia), oppure ancora per acquisire
informazioni ed immagini del flusso sanguigno
(Ecocolrdoppler)

CENNI DI TEORIA DEGLI


ULTRASUONI

Fisica degli ultrasuoni


La velocit con cui si
propagano le vibrazioni
US in un mezzo diverso
dal tessuto molle dipende
dalle caratteristiche
meccaniche del mezzo
cZ
Z= impedenza acustica del
mezzo

+ Rigido = +velocit

Material

Speed (m/s)

Speed
(mm/ms)

Air

330 m/s

.33 mm/ms

Lung

500 m/s

0.50 mm/ms

Fat

1450 m/s

1.45 mm/ms

Brain

1520 m/s

1.52 mm/ms

Muscle

1580 m/s

1.58 mm/ms

Liver

1550 m/s

1.55 mm/ms

Kidney

1560 m/s

1.56 mm/ms

Soft
Tissue

1540 m/s

1.54 mm/ms

Bone

4000 m/s

4.00 mm/ms

Fisica degli ultrasuoni

Velocita=frequenza x lunghezza donda

La trasmissione degli ultrasuoni avviene per


successive compressioni e rarefazioni del
mezzo, senza spostamento di materia

Fisica degli ultrasuoni


Nel mezzo
omogeneo:
propagazione

Nel passaggio tra


mezzi di differente
densita:
riflessione
rifrazione

Mezzo A
Mezzo B

Fisica degli ultrasuoni


La profondita alla quale
viene
riflesso un eco
proporzionale al
tempo impiegato dal
suono a tornare indietro

Alta profondita
tempo maggiore

Bassa profondita
tempo minore

Fisica degli ultrasuoni


Un fascio US
caratterizzato da due
regioni :
Campo vicino
Campo lontano

Limmagine a fuoco
alla fine del campo
vicino!

Fisica degli ultrasuoni


Londa ultrasonora
caratterizzata anche dalla
sua risoluzione spaziale:
Risoluzione assiale
Lunghezza dellimpulso
Frequenza

Risoluzione laterale
Focalizzazione

Risoluzione nel piano di


elevazione
Focalizzazione azimutale

Fisica degli ultrasuoni


Sonde 1.5

Fisica degli ultrasuoni


La formazione di
unonda ultrasonora per
ecografia avviene
attraverso lutilizzo di un
trasduttore
Elettrodi
Elementi piezoelettrici
Lente

TRASDUTTORI

TRASDUTTORI
I Trasduttori sono
dispositivi che
convertono impulsi
elettrici in impulsi
meccanici e
viceversa

Vengono usati i cristalli di


quarzo, che hanno proprieta
piezoelettriche

La lunghezza donda degli ultrasuoni emessi


proprzionale alle dimensioni fisiche del cristallo

TRASDUTTORI
BASSA
FREQUENZA

ALTA
FREQUENZA

PENETRAZIONE

RISOLUZIONE
VELOCITA DOPPLER
Idoneo per pazienti adulti
e per doppler.

Idoneo per uso pediatrico

TRASDUTTORI
Meccanica

Linear array

Convex array

Phased array

TRASDUTTORI
Meccanico
Phased Array

Scansione del fascio


meccanica
focalizzazione in
trasmissione con
lente

Scansione del fascio elettronica


focalizzazione elettronica in
trasmissione
focalizzazione elettronica in
ricezione

TRASDUTTORI

TRASDUTTORI
Vantaggi del Phased Array:
nessuna parte in movimento
maggior velocita di scansione
possibilita di combinare MMode, 2D, Doppler e Color
focalizzazione dinamica
fascio di U.S. piu sottile
maggior risoluzione laterale

PHASED ARRAY
Lo spostamento del fascio di ultrasuoni avviene eccitando in
sequenza i singoli cristalli
Il ritardo tra leccitazione di un cristallo e il successivo determina
langolo di emissione del fascio

PHASED ARRAY

La focalizzazione avviene eccitando i


cristalli in sequenza
La focalizzazione e lo spostamento del
fascio di ultrasuoni possono avvenire in
contemporanea

M-MODE (Monodimensionale)
Rappresentazione degli echi di ritorno
disposti su una linea verticale.
La luminosita del punto e
proporzionale allintensita delleco
ricevuto.
La profondita e proporzionale al tempo
trascorso dalla trasmissione.

M-MODE

2D (Bidimensionale)
Settoriale

Usata in Cardiologia

Lineare

Vascolare e ginecologica

B-MODE o 2D

EFFETTO DOPPLER
Sorgente sonora ferma: frequenza costante

Sorgente sonora in avvicinamento: frequenza aumentata

Sorgente sonora in allontanamento: frequenza diminuita

EFFETTO DOPPLER
fD c
v
2ft cos
2ft v cos
fD
c
La velocita(v) del corpo in movimento
data dalla frequenza doppler (fD doppler
shift) moltiplicata per la velocita del
suono nel mezzo (c) e diviso per il
doppio della frequenza trasmessa (ft)

DOPPLER CONTINUO (CW)


TR

Un cristallo trasmette
ed uno riceve in
continuo
consente la misura di
flussi elevati

DOPPLER CONTINUO

DOPPLER PULSATO (PW)


Il segnale viene
emesso in pacchetti
consente di
delimitare la zona di
misura del flusso
(volume campione)
non consente misure
di alte velocita

DOPPLER PULSATO
Viene misurato in un
punto chiamato Volume
Campione
Il volume campione e
posizionato
dalloperatore nel punto
prescelto

Non consente misure di


velocita elevate

DOPPLER Pulsato

COLOR DOPPLER

E un doppler pulsato
effettuato su tutti i punti
di unarea

Il volume campione viene


spostato in continuzione
su tutti i punti di una linea
le velocita vengono
rappresentate con una
scala di colore

COLOR DOPPLER
Il rosso rappresenta un
flusso in movimento verso
la sonda, ed il blu un
flusso in allontanamento
dalla sonda.

ROSSO

La scala di colore tipica e


Rosso/Blu.
BLU

Esistono altri tipi di scala


di colore per usi specifici

COLOR DOPPLER

ELABORAZIONE IMMAGINE

Tissue Harmonic Imaging (THI): agendo sul segnale armonico tissutale,


esclude selettivamente i segnali associati alle strutture superficiali come i
tessuti adiposi sottocutanei, alle costole, alle strutture protesiche,
riducendo gli artefatti (aria, noise elettronico, ecc) e gli echi spuri ed
aumentando la risoluzione e la risoluzione di contrasto
Normal Pulse

Normal Fundamental +
Harmonic
Cancellation

Inverted Pulse

Harmonic

Inverted Fundamental +
Harmonic

Pulse Inversion Harmonic Imaging: utilizza una emissione a impulsi


multipli in tempo reale e la tecnica della cancellazione di fase per ottenere
maggiore larghezza di banda nelle modalit armoniche con ulteriori
miglioramenti nella risoluzione assiale e nella chiarezza complessiva delle
strutture.

ELABORAZIONE IMMAGINE

SonoCT (by PHILIPS): e una tecnologia computerizzata che permette


lo steering del raggio ultrasonoro; i segnali ultrasonografici sono deviati
fuori asse, offrendo per ogni linea di scansione fino a nove angoli di
trasmissione (linee di vista) in tempo reale. La potente architettura
delaborazione del segnale utilizzata per la rappresentazione delle
immagini, catturate mediante lo steering elettronico, nella corretta
geometria di visualizzazione e aggiornare limmagine composita in tempo
reale. La funzione SonoCT elimina gli artefatti intrinseci allecografia
tradizionale e rinforza le strutture anatomiche reali. Con la scansione da
angolature diverse, calcolate in maniera tale da produrre modelli di
distribuzione del rumore indipendenti, si sopprimono gli artefatti da effetti
granulari, rumore, echi di disturbo, interruzioni e ombre di rifrazione, con
un rafforzamento delle strutture reali. Il risultato una rappresentazione
pi realistica del segnale con un miglior contrasto dimmagine e
risoluzione dei dettagli anatomici.

ELABORAZIONE IMMAGINE

Advanced XRES (by PHILIPS): tecnologia di visualizzazione che


permette una elaborazione adattativa dellimmagine eseguendo un analisi
dei modelli di rappresentazione e ridefinendo le immagini
ultrasonografiche in tempo reale. Questa analisi dei modelli avviene a
livello di pixel. Il potente processore di immagini esamina i modelli
predominanti allinterno dei gruppo di pixel e corregge la presenza di
eventuali artefatti. Attraverso la messa in rilievo dei modelli e la
minimizzazione di effetti granulari, rumore, echi di disturbo, limaging
advanced XRES potenzia le caratteristiche diagnostiche portando margini
e bordi a un pi alto livello di definizione. Limaging advanced XRES
consiste in 350 milioni di calcoli per immagine, garantisce una
funzionalit in tempo reale in tutte le modalit di imaging.

TRASDUTTORI (da 1 a 17 MHz)


CLASSICI
Settoriali / Phased Array
Lineari
Curvilinei/Convex/Microconvex
NON IMAGING
Doppler continuo/pulsato

ENDOCAVITARI
Transesofagei
Endovaginali
Transrettali

TRASDUTTORI (da 1 a 17 MHz)

SPECIALI
3D/4D a scansione meccanica
(convex e lineari)
3D a scansione elettronica
(TEE , settoriali)
Intraoperatori (settoriali /mini
lineari)
Laparoscopiche

TRASDUTTORI (da 1 a 17 MHz)


DOTAZIONE DI SONDE DI UN MODERNO
ECOCARDIOGRAFO TOP DI GAMMA PHILIPS iE33

TRASDUTTORI (da 1 a 17 MHz)


DOTAZIONE DI SONDE DI UN MODERNO
ECOGRAFO TOP DI GAMMA PHILIPS iU22

STATO DELL ARTE


Pure wave tds

Nuova tecnologia a cristalli Pure Wave


La ricerca sviluppata da PHILIPS Ultrasound dal 1997 ha esplorato le possibili
applicazioni mediche di un nuovo tipo di piezocristalli che presenta proprieta
elettromeccaniche notevolmente superiori a qualunque cristallo convenzionale ceramico di
tipo PZT.
Questi studi hanno portato allintroduzione sul mercato della tecnologia a cristalli
PureWave che consente efficenza e larghezza di banda decisamente migliori rispetto ai
materiali PZT tradizionali tuttoggi in commercio.
La tecnologia a cristalli PureWave abbinata alla tecnologia dei trasduttori avanzati
(eccezionale design di strati corrispondenti e materiali di rivestimento) preannuncia una
nuova generazione di qualita delle immagini 2D e 3D, colore e sensibilita Doppler
CW/PW.
Per creare leffetto piezoelettrico globale, i materiali PZT sono sottoposti ad una procedura
di polarizzazione (applicazione di un campo elettrico esterno) per allineare i dipoli esterni
presenti allinterno dei materiali policristallini.
Nei materiali PZT tradizionali, a causa delle limitazioni dei bordi irregolari dei cristalli,
solo una parte dei dipoli puo essere allineata per cui non tutti i dipoli contribuiscono alla
risposta acustica del materiale.

STATO DELL ARTE


SONDE 3D/4D A SCANSIONE MECCANICA ED
A SCANSIONE ELETTRONICA (A MATRICE)

VL13-5 volumetrico lineare

Imaging della tiroide

Imaging della mammella

Imaging dei testicoli

Imaging vascolare

Prospettive diagnostiche
Modalit di applicazione degli ultrasuoni alla diagnostica

Eco di superficie: si usano sonde ad alta frequenza (7,5-15 MHz).


Eco transrettale: usata per esaminare la prostata.
Eco transvaginale: per esaminare utero, ovaie, vescica.
Eco transuretrale: attraverso l'uretra, per esaminare prostata e vescica.
Eco per-endoscopica: attraverso l'inserimento di un tubo endoscopico. Per esaminare
organi interni come esofago e stomaco.
Eco intravascolare:all'interno dei vasi sanguigni, per studiarli.
Eco endoscopia: consente di studiare la dissezione di un aneurisma dell'aorta toracica ed
anche di studiare il tumore dell'esofago.
Eco intraoperatoria: vede il 95% delle metastasi al fegato prodotte dai tumori
dell'apparato digerente, soprattutto del pancreas endocrino.
Ecocardiografia: per esaminare il cuore.
Biopsia ecoguidata: l'ecografia, in questo caso, uno strumento molto utile per localizzare
delle masse liquide o solide sospette e poterne eseguire dei prelievi tramite una siringa con
ago sottile.
Ecocolordoppler

Prospettive diagnostiche
Limiti dell'ecografia

perizia dell'operatore
interpretazione in tempo reale dell'esame
artefatti di vario tipo
ostacoli all'esecuzione come meteorismo (gas) intestinale, struttura del
paziente (tessuto adiposo in eccesso per esempio), strutture ossee.

Prospettive diagnostiche
Quando viene usata l'ecografia?
INDAGINE INDICATA DI ROUTINE

Attacco ischemico transitorio (TIA)


Tiroide: noduli, ingrandimento della stessa.
Massa neoplastica dei tessuti molli.
Cuore: ecocardiografia. Eseguita per: dolore toracico acuto sospetto di infarto del
miocardio, versamento pericardico, malattia valvolare sospetta od accertata (ecografia
trans-esofagea se accertata), peggioramento clinico dopo un infarto, ipertensione
arteriosa, sospetto di malattia del miocardio, cardiopatie congenite.
Vasi: dolore toracico per dissezione acuta o cronica dell'aorta (ecografia trans-toracica o
trans-esofagea), aneurisma dell'aorta addominale, sospetto di trombosi venosa profonda.
Addome: dolori addominali acuti, sepsi addominale (febbre elevata di origine
sconosciuta con dolore addominale), metastasi epatiche di tumori insorti in altra sede
Apparato urogenitale e surreni: insufficienza renale, sospetta colica dell'uretranfertilit.
Mammella: sospetto di tumore.
Traumi: trauma chiuso o da arma da taglio, trauma addominale con emorragia acuta
gastro-intestinale, lesioni focali epatiche.
Tumori: parotide (ghiandola salivare), tiroide (anche nel follow-up postoperatorio),
fegato (tumori primitivo o metastasi di altri tumori), rene, prostata (eco transrettale),
testicolo, ovaio, utero.

FUTURO.PROSSIMO VENTURO
Ricerca di nuove tecnologie di costruzione dei
trasduttori : acquisizioni 3D / 4D
Software di elaborazione 3D
Fusion Imaging
Miniaturizzazione degli ecografi : POC