Sei sulla pagina 1di 9

AI LETTORI

AI LETTORI

Libert nuova veste grafica


servizi locali, regionali
nazionali, spettacoli e sport

Libert nuova veste grafica


servizi locali, regionali
nazionali, spettacoli e sport
ALL' INTERNO

Quotidiano della Provincia di Siracusa

ALL' INTERNO

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 9 dicembre 2015 Anno XXVIIi N. 278 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

LEnel abbandona Augusta, lEni Priolo. Posti di lavoro bruciati

Un pezzo dopo laltro


lindustria se ne va...

Decisioni del genere hanno una copertura governativa


di Salvatore Maiorca

dossier

Un giorno dopo laltro

Criminalit
La mappa
siracusana

Il quadro della criminalit

organizzata in provincia di
Siracusa rimane immutato
rispetto alla precedente
rilevazione della Dna,
la direzione nazionale
antimafia, anche lassetto della criminalit
organizzata nel territorio
di Siracusa e provincia.Fortemente presente
nei territori di Augusta e
Lentini il clan Nardo,
tradizionalmente legato
alla famiglia Santapaola, mentre nei territori di
Solarino e Floridia esercita la propria influenza il
clan Aparo, legato a quello
Nardo.

vevano organizzato una


corsa in sella agli scooter,
trasformando una via pubblica una pista.

Serge Latouche, il principale teorico della decrescita, stato ospite


nei giorni scorsi.

A pagina sei

A pagina sette

A pagina quattro

tre denunciati

Una corsa
di scooter
ad Augusta
A

latouche

Il Papa
ci ha dato
una mano

Ieri sera la festa in Ortigia

LImmacolata
e ora riflettori
su santa Lucia

murro di porco

Sequestro
opere
abusive

la vita se ne va cantava
una vecchia canzone.
Qui da noi un pezzo
dopo laltro lindustria
se ne va. Prima la notizia
(peraltro attesa da tempo)
della chiusura della centrale termoelettrica Enel
Tifeo. Ora quella della
cessione di una massiccia
quota di Versalis da Eni a
un fondo dinvestimenti
americano.

Prosegue lattivit di mo-

A pagina due

A pagina sei

nitoraggio da parte della


Stazione Carabinieri di
Siracusa Ortigia finalizzata
alla verifica del rispetto
delle concessioni in materia
di edilizia.

NellAnno della Misericordia, Papa Francesco ci ha

ricordato di compiere le opere di misericordia corporali


e spirituali. Cose che Lucia ha fatto: lattenzione a sua
madre ammalata; il pellegrinaggio verso gli altri.
A pagina tre

Raccolta di doni in memoria


di Eligia e della piccola Giulia
L

e
famiglie
siracusane chiamate
a un gesto di solidariet. La generosa
gente di Siracusa, che
in molte altre circostanze.
A pagina cinque

Focus 2

Sicilia 9 dicembre 2015, mercoled

LEnel
abbandona
Augusta,
lEni Priolo.
Posti di lavoro
bruciati.
Sorrentino:
Decisioni del
genere hanno
una copertura
governativa

di Salvatore Maiorca

Un giorno dopo laltro

la vita se ne va cantava
una vecchia canzone. Qui
da noi un pezzo dopo
laltro lindustria se ne
va. Prima la notizia (peraltro attesa da tempo)
della chiusura della centrale termoelettrica Enel
Tifeo. Ora quella della
cessione di una massiccia
quota di Versalis da Eni a
un fondo dinvestimenti
americano. E un sistema
industriale che si sbriciola. E qui rischiamo una
Bagnoli 2.
Ricordate il caso Bagnoli? Nel 1985 l'Italsider
chiude laltoforno. Nel
1994 inizia una prima
fase di generale dismissione e bonifica dell'area.
La colata continua viene
smantellata e rivenduta
alla Cina, l'altoforno 5
all'India; i forni a calce
sono ceduti nel 1997 alla
Malesia. Subito dopo
vengono smantellati e
rottamati altri capannoni,
la centrale termoelettrica
e le caldaie. Nello stesso
1994 viene decisa la dismissione con una delibera del Cipe (Comitato
per la programmazione
economica), che finanzia
l'operazione per un totale
di quasi 400 miliardi di
lire.
Ebbene, la dismissione
a suo tempo avvenuta.
Delle bonifiche si parla ancora. Un po come
per le bonifiche del sito
Priolo. Se ne parla fin dal
1995. Ma ancora non si
batte chiodo. Fra leggi e
leggine, decreti e decretini, cerano 170 milioni di
euro, tra quota nazionale
e quota regionale. Poi si
saputo che i milioni erano diventati 111. Infine
andata perduta la quota di
cofinanziamento regionale per 50 milioni di euro.
Ora non si sa.
Si sa invece che lEni vuol
vendere il 40 per cento di
Versalis a un fondo dinvestimenti americano. In
pratica comincia ad abbandonare la chimica. E a
nulla valgono le proteste
del sindacato. Ci sono
state audizioni dellamministratore delegato Eni
Claudio Descalzi, davanti
alla commissione Attivit
produttive della Camera.
E Descalzi ha assicurato
che condizione essenziale per la cessione sar il
mantenimento dei livelli
occupazionali, attestato
oggi su circa 500 addetti,
e del piano dinvestimenti per 400 milioni di euro
su Priolo. Domandina: e
se poi lacquirente non

In foto, Enel Tifeo;


sotto, la sede dellEni.

Un pezzo dopo laltro


lindustria se ne va
chiudono Eni ed Enel

Rischiamo un altro caso Bagnoli: acciaieria chiusa


sul finire degli anni Novanta, bonifiche ancora incompiute
rispetta questo accordo,
con mille motivazioni
possibili, che gli fai? Lo
picchi?
Unaudizione anche per i
sindacati. Ma queste sono
decisioni che competono
allEni e al Governo. Non
certo al Parlamento. Queste audizioni non sono altro che perdite di tempo.
E uno squallido gioco
delle parti: ognuno parla,
parla, e poi c chi non
fa nulla e chi fa quel che
aveva gi deciso prima di
parlare.
Per questi motivi afferma Emanuele Sorrentino, segretario generale
Uiltec nellassemblea

Loccasione perduta ad Augusta nel 2003,


quando la Falck voleva acquistare
la centrale di Augusta per demolirla,
bonificare e costruire un termovalorizzatore.
E si disse no. Ora si chiude

dello scorso giorno 5 abbiamo deciso due azioni


piuttosto pesanti: sciopero
del settore chimico il 17
prossimo, in concomitanza con la riunione del
consiglio di amministrazione Eni, con sit in a San
Donato Milanese davanti
alla sede dellEni, e sciopero dellintero gruppo
Eni (chimica, energia, raffinazione, gas, eccetera) il
successivo giorno 20, per
otto ore, in tutti i siti Eni

dItalia. Infine una lettera sar indirizzata dai


segretari generali di Cgil,
Cisl e Uil al presidente
del Consiglio, Renzi, per
sostenere la necessit che
lItalia non abbandoni un
settore strategico come la
chimica.
Quel che pare certo
conclude Sorrentino
il fatto che una decisione
del genere non pu essere stata presa dallEni
senza una preliminare

copertura governativa. E
il solito discorso: intanto
vendiamo per fare cassa; poi chi vivr vedr. E
questo significa costruire
il disastro. Soprattutto per
i giovani.
Torniamo alla centrale
Enel Tifeo. Ormai non ci
sono santi: il 31 dicembre
si chiude. Ed una chiusura attesa da anni. Si tratta di una centrale vecchia,
la cui costruzione risale al
1959, sulla quale da anni

lEnel non investe pi.


Al punto che la centrale
non ha nemmeno ottenuto
lautorizzazione Via (Valutazione dimpatto ambientale).
Ora si chiude. LEnel assicura che il personale (si
tratta di una quarantina di
dipendenti) sar distribuito tra Siracusa e Priolo. E
tutto lindotto? Gi addetti
alla manutenzione, alla vigilanza, alle pulizie, ai trasporti, che fine faranno?
LEnel innanzitutto ha
sempre sostenuto Sorrentino non pu uscirsene
cos. Occorre preliminarmente, a cura e a carico
dellEnel, la bonifica del
territorio sul quale la centrale in esercizio fin dal
1959. Il primo gruppo da

70 megawatt entr infatti


in esercizio il 17 gennaio 1959. Costruita dalla
societ Tifeo, la centrale
venne poi ceduta alla Sges
(Societ generale elettrica
siciliana) che la gest fino
alla nazionalizzazione ed
al conseguente passaggio
allEnel.
Ma occorre anche
puntualizza il segretario
Uiltec tener conto delle
esigenze del territorio.
E lesigenza primaria
quella di un termovalorizzatore che sia il terminale
di una completa raccolta
differenziata dei rifiuti. Un efficiente sistema
coordinato differenziatatermovalorizzatore
significherebbe infatti affrancare il territorio dalle
discariche perennemente
in incremento (ma fino
a quando sar possibile questo incremento?),
produrre energia, tutelare
lambiente, salvaguardare i posti di lavoro, forse
anche incrementarli. E
per questi motivi che si richiedono la collaborazione e il coordinamento dei
Comuni dambito e della
Regione.
Si pu ancora conclude Sorrentino pensare
alla salvaguardia dei posti
di lavoro. Sapendo che si
pu farlo fornendo anche
un servizio al territorio:
la eliminazione dei rifiuti
e la loro trasformazione,
nonch la produzione di
energia.
La grande occasione
andata perduta nel 2003,
quando la centrale stava
per esser ceduta da Enel
a Falck. E Falck avrebbe
curato la demolizione della centrale, la bonifica del
sito e la costruzione di un
termovalorizzatore. Poi
tutto fin per due motivi:
una controversia tra Enel
e Falck e lostilit del territorio nei confronti di un
termovalorizzatore.
Recentemente lEnel e
il dipartimento di Architettura dellUniversit di
Palermo hanno avviato
una collaborazione per
uno studio di fattibilit finalizzato al recupero della
centrale di Augusta. La
facolt di Architettura di
Palermo si avvalsa della
ricerca dei dottorandi del
dipartimento presentata
nellottobre dello scorso anno nella sede della
Scuola di Architettura di
Ortigia. La ricerca, stato
affermato, ha fornito gli
elementi di base utili allo
studio di fattibilit per il
riuso-riciclo del complesso edilizio-architettonico
della centrale termoelettrica di Augusta. Oggi si
chiude.

9 dicembre 2015, mercoled

politica

Stamattina
il sit-in
dei dipendenti
della Provincia

rappresentanti sindacali unitari


(RSU) Cgil Cisl, Uil e Csa del
Libero Consorzio comunale di
Siracusa, in una nota congiunta, denunciano lo stato di caos
istituzionale in cui versa lEnte,
in conseguenza della cancellazione della Province e rivendicano
laumento del monte ore lavorati-

Sicilia 3

vo per i dipendenti con contratto


part-time. A tale scopo stata
convocata per questa mattina,
unassemblea sindacale di tutti i
lavoratori dellEnte interessati,
che manifesteranno con un sit-in
dalle ore 10 alle ore 12, davanti al
cancello della sede istituzionale
del Libero Consorzio comunale, in

SiracusaCity

via Roma 31. e larghi marciapiedi


su entrambi i lati. I principali saranno anche dotati di percorso per
ipovedenti, una novit rara fuori
dal centro storico e che conferma
la grande attenzione e la grande
sensibilit di questa Amministrazione verso le problematiche dei
soggetti diversamente abili.

Dopo lImmacolata
riflettori su S. Lucia

Questa mattina la consegna


delle chiavi alla Cappella di santa
Lucia al maestro di Cappella

ellAnno della
Misericordia, Papa
Francesco ci ha ricordato di compiere le
opere di misericordia
corporali e spirituali.
Cose che Lucia ha
fatto: lattenzione a
sua madre ammalata;
il pellegrinaggio verso
gli altri santi e poi la
distribuzione dei suoi
beni ai poveri. Poi
c la dimensione di
donarsi al Signore. E
un cammino di impegno verso il Signore.
Nelle parole di mons.
Salvatore Marino, parroco della Cattedrale,
il senso della Festa di
Santa Lucia 2015.
Intenso il programma
di questanno, anche
nei diversi eventi collaterali. Frutto, come
ha ricordato il presidente della Deputazione della Cappella
di Santa Lucia, avv.
Giuseppe Piccione, di
collaborazioni gratuite
e spontanee.
Ci sono segnali importanti che dimostrano come la testimonianza di Santa
Lucia sia attualissima nellAnno Santo
della Misericordia.
Come Deputazione
stiamo concedendo tre
immobili: alle suore
Scalabriniane, per la
loro attivit verso i
migranti e gli ultimi;
allassociazione Amici di San Francesco che
si occupa dei carcerati
e poi il terzo immobile lo stiamo dando
alla Caritas: ci sar
una Casa del sollievo
e della misericordia
dedicata a Santa Lucia

dove tanti volontari


professionisti, avvocati, commercialisti,
renderanno assistenza
alle persone che soffrono. Piccione ha
ricordato: Da anni la
festa di Santa Lucia
ha una sua sobriet e
si basa sulle collaborazioni: nel programma ci sono diversi
appuntamenti, con la
Societ Siracusana
di storia patria, l'Avis
che si occupa di testimonianza nellAfrica,
lIstituto Federico II
che prepara la cuccia.
Un contributo che
viene dato alla festa
in maniera gratuita e
spontanea. Ci stato
chiesto dai pallanotisti

Santa Lucia.

dellOrtigia di portare
il simulacro. In piazza
Duomo un pezzettino
di percorso sar fatto
da loro. E ci era stato chiesto anche dai
dipendenti del San-

tuario: sono segnali


belli e nuovi che si
inseriscono in una
devozione sempre pi
profonda e radicata".
Nessun allarme, ma
quest'anno ci saran-

no maggiori controlli
da parte delle forze
dell'ordine.
Oggi alle ore 7.30 cerimonia della consegna
delle chiavi della Cappella di Santa Lucia da

Il fotografo sar collegato con Siracusa in video conferenza

Imprenditoria creativa: sabato 19


appuntamento con Oliviero Toscani
V

iene presentato il
progetto Creativit
e Business. Ricalca lesperienza ddel
Concorso ImprontaCAM Naturalmente.
Sabato 19 dicembre
alle 10 al Des Etrangers Hotel & Spa di
Siracusa la presentazione. Il progetto
ha lobiettivo di promuovere limprenditoria creativa sul
territorio.
In collegamento video: il fotografo di
fama internaziona-

le Oliviero Toscani
(nella foto a fianco)
e il Vice Presidente
della Camera dei Deputati Luigi Di Maio.
Due personalit complesse e poliedriche,
per la prima volta a
confronto, per fornire
importanti spunti di
riflessione.
Il 19 dicembre sar
anche loccasione per
presentare il progetto
che terminer nella
produzione di Omert? No grazie!Scardiniamo la cultura del

silenzio, un libro che


racconter la Sicilia
da diversi punti di vista: dalla bellezza al
degrado.
La produzione editoriale intende coinvolgere tutti coloro
che si occupano di
comunicazione visiva
e verbale, sia per professione che per pura
passione, al fine di osservare e documentare attraverso il proprio
talento ci che in questo momento storico
accade.

parte dei Deputati al


Maestro di Cappella
con apertura della nicchia che custodisce il
simulacro.
Sabato 12 alle ore
11.,30 la Traslazione
del Simulacro di Santa
Lucia dalla cappella
allaltare maggiore
e alle ore 19 i vespri
officiati da mons. Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Siracusa
con lofferta della cera
da parte del sindaco di
Siracusa, Giancarlo
Garozzo. Il prof. Salvatore Sparatore ha ricordato l'evento "Note
per Lucia giunto alla
nona edizione.
Sabato 12, alle ore 21
in Cattedrale Note
per Lucia in collaborazione con Kairos
ed ISSR San Metodio concerto Duo
Armoniae : Giulio
Mattioli (arpa e voce)
e Rossella Pirrotta
(violino).
Domenica 13 alle ore
10.15 in Cattedrale
apertura della Porta
Giubilare e Solenne
concelebrazione presieduta dallarcivescovo mons. Salvatore
Pappalardo che presieder il Pontificale.
Alle ore 15.30, processione delle Reliquie
e del Simulacro della
Santa Patrona dalla
Cattedrale alla Basilica di Santa Lucia al
Sepolcro.
Tra gli eventi collaterali gioved 17 dicembre alle ore 18,30
nel Tempietto del Sepolcro di Santa Lucia:
incontro su Profughi
e misericordia - testimonianza dal Sudan
in collaborazione con
lAvsi Onlus.
"Dal 14 al 19 dicembre - ha concluso il
prof. Sparatore - sar
possibile visitare la
catacomba di Santa
Lucia anche in orario serale con visite
alle ore 20,30 ed alle
ore 21,30 abbinate ad
una spiegazione delle
notizie storiche, artistiche e religiose del
Simulacro.

SiracusaCity 4

Sicilia 9 dicembre 2015, mercoled

Tutela dellambiente
Il Papa ci d una mano
Laffermazione di Serge Latouche
il teorico della decrescita, a Siracusa
per partecipare a un convegno

Serge Latouche, il
principale
teorico
della decrescita,
stato ospite nei giorni scorsi a Siracusa
per dare il punto di
vista di un grande
laico allenciclica
di Papa Francesco,
Laudato si'.
Ospite del professore Egidio Ortisi,
Latouche ha incentrato la sua relazione sullesigenza di
puntare a uneconomia
differenrte
da quella che stata
fino a oggi coltivata.
Il movimento cresce, ma pi cresce
pi viene osteggiato dalle classi dirigenti, che ne hanno
paura - ha detto Latouche - Una popolazione pi cosciente mette in difficolt
chi ha responsabilit
politiche, che di riflesso tenta di distruggere il discorso
sulla decrescita. Per
fortuna sembra che
abbiamo
ricevuto
un aiuto inaspettato

dal Papa. Nella sua


enciclica Laudato
S ha incoraggiato a un cambio di
paradigma, esattamente ci che propone il movimento
della decrescita.
Per Latouche si
tratta di un momento particolare, poich Papa Bergoglio,
con la sua enciclica
Laudato Si si fatto importante cassa
di risonanza dellidea decrescitista:
Fortunatamente
siamo stati aiutati
in un modo che non
avevamo previsto
dal Papa - dice -.
Non solo ha utilizzato, non nel senso
del progetto della
decrescita, questa
parola proibita ma
ha anche dato un'analisi forte, dicendo
che dobbiamo cambiare di paradigma,
ma quale paradigma? Quello dell'economia.
- Adesso si sta parlando di ambiente,

Il filosofo francese Serge Latouche.

secondo lei si arriver ad un punto,


una sintesi, una
soluzione?
Si arriver probabilmente ad un accordo ambiguo che
non risolver il problema, al massimo
potr far guadagnare un po di tempo,
ma ci vorrebbe una
soluzione molto pi
radicale; purtroppo non sono pronti perch parlando
solo del cambiamento
climatico
rimane il problema

dellambiente che
molto pi ampio.
E poi anche su questo, si rimette in
causa tutto il problema del petrolio
e dellenergia ecc.
I nostri governanti
non sono pronti a
prendere le decisioni necessarie, in
ogni modo il poco
che ci sar, meglio
che niente.
- Saremo ancora
schiavi del petrolio? Per quanto
tempo ancora?
E difficile saper-

lo, perch nessuno


sa esattamente la
quantit,
sicuramente rimane ancora molto petrolio nel
sottosuolo,
anche
se il petrolio a quel
mercato gi finito.
- La tecnologia ci
usa.. oppure dobbiamo usare la tecnologia? E in che
modo?
La tecnologia pu
aiutarci se prendiamo la buona direzione; invece se si
pensa di risolvere i

Il convegno si tenuto a cura del reparto malattie infettive dellUmberto primo

Immigrazione
e Aids: confronto
a Siracusa

Uniti si vince

il tema del convegno


sulle azioni di prevenzione intraprese
dallAsp di Siracusa
contro lAids che si
tenuto a Siracusa.
Levento organizzato dal reparto di
Malattie infettive
dellospedale Umberto I e dallUnit
operativa Educazione alla Salute.
Dopo una generazione dallesplosione dellHIV

sottolinea Antonina
Franco responsabile
scientifica
dellevento e responsabile
dellUnit
operativa semplice Aids
dellUmberto I
molto si fatto per
informare sulla prevenzione di questa
infezione. Nonostante ci, molti pensano
ancora che lAids sia
un problema solo di
alcune persone, delle
loro scelte e stili di
vita. Dalle indagini

Lotta allhiv.

condotte, emerge che


gli italiani sono poco
informati sullargomento HIV e le loro
convinzioni sono basate su stereotipi e
false credenze. Molti

studi stimano attorno al 50 per cento la


conoscenza del test
HIV come possibile
strumento di diagnosi precoce, la stessa
percentuale di popo-

Sicilia 5

9 dicembre 2015, mercoled

lazione pensa che la


contrazione del virus dellHIV riguardi prevalentemente
i tossicodipendenti
e gli omosessuali. I
risultati dimostrano

problemi con la tecnologia, i problemi


che sono soprattutto
problemi di organizzazione sociale
del mondo, la tecnologia non pu,
uno strumento, non
qualcosa che pu
dare la soluzione.
- Si fatto unidea
sulle origini di questo terrorismo, che
ha colpito Parigi,
ma che pu colpire
qualsiasi area del
mondo?
Il terrorismo non
solo molti lo avevano previsto ma
personalmente ne
parlavo da 20 30
anni, quando ho
scritto il libro LOccidente. Con questo
processo di omologazione planetaria era facilmente
intuibile - dice Latouche - Dissi che
una delle reazioni
sarebbe stata il terrorismo; ora si vede
che c un legame
tra la distruzione
dellambiente
ed
il terrorismo, perch la distruzione
dellambiente crea
dei problemi come
i milioni di migranti
dellambiente, che
provocano dei problemi sociali e non
c alcuna soluzione
per risolvere questo
problema,
allora
crea disperazione e
poi una parte di questi disperati alimenta il terrorismo.
che si tende a considerare lHIV come
un problema che non
ci tocca direttamente, ed a rimuovere il
rischio personale.
Il convegno stato
un momento di sintesi del lavoro svolto
dai servizi dellAsp
di Siracusa Educazione alla Salute di
cui responsabile
Alfonso Nicita e
Unit Aids di cui
responsabile Antonina Franco con la
popolazione in generale, ed in particolare quello svolto
nelle scuole superiori con gli studenti, i
quali saranno anche
tra i protagonisti
dellevento, e nei
centri di accoglienza
per migranti.

SiracusaCity

Nuova iniziativa benefica della famiglia di Eligia Ardita

Un dono per Giulia


Un sorriso per i bimbi

Domani la raccolta di regali e anche indumenti da donare


ai centri di accoglienza e agli orfanotrofi della citt
L

e famiglie siracusane
chiamate a un gesto di
solidariet. La generosa
gente di Siracusa, che in
molte altre circostanze si
dimostrata sensibile nei
confronti di chi soffre, ha
lopportunit di misurare
ancora una volta la propria generosit, donando
un piccolo regalo per beneficenza.
Loccasione data dal
caso di Eligia Ardita, linfermiera siracusana morta la sera del 19 gennaio
scorso per mano del marito Christian Leonardi.
Ancora di pi dalla piccola Giulia, che morta nel
grembo materno senza
potere nemmeno emettere il suo primo vagito. Ed
proprio a quella piccola,
che giace nella bara insieme con la madre, che i familiari di Eligia vogliono
rivolgere oggi lattenzione. Chiedono che sia fatto un gesto di generosit
donando un piccolo regalo, virtualmente destinato
alla piccola Giulia, ma
nella realt consegnato
ai bimbi ospiti delle comunit e di altri centri di

In foto, Eligia Ardita.

accoglienza.
Liniziativa della famiglia Ardita, che questa
mattina apre la casa di
Eligia in via Calatabiano
per accogliere quanti vorranno essere cos solerti e
generosi da volersi spingere a tanto.
Un dono per la piccola
Giulia stata intitolata
la nuova iniziativa della
famiglia Ardita, che con
questo gesto vuole contribuire a dare un sorriso
a quei bambini che altrimenti non avrebbero al-

cun dono da babbo Natale. La casa di Eligia sar


aperta domani a chiunque volesse consegnare
un dono alla memoria
di Giulia ma nei fatti da
destinare a bambini pi
sfortunati che quel dono
altrimenti non lo avrebbero mai ricevuto spiega Luisa Ardita, la sorella
di Eligia Liniziativa
curata dalla mia famiglia
insieme con le amministratrici del sito giustizia
per mamma Eligia e la
piccola Giulia. Chiun-

que volesse partecipare


pu consegnare un dono,
incartato e specificando
se sia per un maschietto
o per una femminuccia.
Penseremo poi a recapitarlo ai bambini bisognosi.
Lappuntamento fissato
per domattina dalle ore
9 alle ore 13 allappartamento di via Calatabiano,
dove i familiari di Eligia
saranno presenti per accogliere i gesti di solidariet.
R.L.

La denuncia da parte dei socialisti

Il Cerica di Priolo
in stato di degrado

l Partito Socialista Italiano si recato presso la struttura "Cerica" di Priolo Gargallo,


ove vi la sede della Protezione Civile e
dove si svolge l'attivit di prevenzione medica denominata "Progetto Salute". Gi
all'entrata, in prossimit dei cassonetti della
spazzatura, si notavano sacchi dell'immondizia divelti, tronchi d'alberi, tavole di legno, plastica, vetro e di tutto e di pi buttato l oramai da un pezzo. La denuncia di
Christian Bosco, del Psi Sicilia, commissione ambiente. Ecco la sua disamina.
Entrando poi dentro la struttura il degrado
sembra aumentare: erba alta circonda l'intero edificio e il verde non per nulla curato
visto che le piante non vengono potate. Anche la fontana ormai in disuso.
Ma non tutto. Appena si entra dal cancello

In foto,
lo stato
di degrado della
struttura
Cerica
di Priolo
Gargallo

sulla destra vi una stradina che permette di poter viosonare per intero la struttura. Ma all'erba alta qui si aggiunge un'altra
cosa: container e roulotte in totale stato di
abbandono e distrutti. Insieme al compagno
Emanuele Imbesi, con cui ho avuto modo

Laboratori
di scrittura
geroglifica
D

al 17 al 28 novembre 2015 il Museo


del Papiro Corrado
Basile ha organizzato,
nellambito del Progetto Scuola 2015-2016,
i laboratori di scrittura
geroglifica.
I laboratori sono stati
tenuti da esperti in
Egittologia e sono sviluppati in base allet
dei partecipanti:
il laboratorio di primo
livello stato rivolto
alle scuole primarie e
secondarie, quello di
secondo livello alle
scuole secondarie di
secondo grado.
Il laboratorio ha proposto la storia della
decifrazione dei geroglifici da parte dellarcheologo ed egittologo
francese Jean-Franois
Champollion in seguito
alla scoperta della
famosa Stele di Rosetta. E' stato spiegato per
grandi linee il funzionamento del sistema
di scrittura geroglifica,
facendo comprendere la distinzione tra
ideogrammi e segni
fonetici. Infine, stata
presentata la lista dei
segni monolitteri in
modo che ogni partecipante possa scrivere il
proprio nome con tali
segni.

di visionare l'intera zona, abbiamo notato che


in queste roulotte vi era una targa con scritto
"Pprotezione civile e ricovero demegenza e
subito sotto vi erano delle lettere e dei numeri (
Alcune sono: CE - 0191, SA - 0114, SA - 0107,
SA - 0650). In mezzo a tutto questo degrado vi
era anche un vecchio camion apparentemente
senza targa. Proseguendo per la stradina notavamo sulla sinistra qualche ruota, lamiere e anche un oggetto bianco abbastanza grande, forse
un frigorifero o qualcos'altro.
Ci domandiamo come sia possibile che una
struttura frequentatissima come il Cerica possa
essere trascurata in tal maniera e come mai cos
tanti container e roulotte siano stati posizionati
in tale luogo e lasciati al loro destino. Come
possibile che ricoveri d'emergenza della protezione civile si trovino in questo stato nonostante ancora abbiano la targa e quindi dovrebbero
essere fruibili in casi eccezionali? Inoltre, sembra che la struttura sia munita di un impianto
di videosorveglianza e quindi anche un minimo
controllo dovrebbe esserci. I cittadini hanno
diritto di avere strutture adeguate, soprattutto
se in queste vi si svolgono attivit di prevenzione medica che fanno si che giornalmente molti
pazienti possano eseguire degli esami.

SiracusaCity 6

Sicilia 9 dicembre 2015, mercoled

9 dicembre 2015, mercoled

La relazione
della direzione nazionale
antimafia fa
il punto della
situazione
aggiornata
al 30 giugno
dello scorso
anno
In foto, agente
della Dia.

La mappa della criminalit


in provincia di Siracusa
Il quadro della crimi-

nalit organizzata in
provincia di Siracusa
rimane immutato rispetto alla precedente
rilevazione della Dna,
la direzione nazionale
antimafia, anche
lassetto della criminalit organizzata nel
territorio di Siracusa
e provincia.Fortemente presente nei
territori di Augusta e
Lentini il clan Nardo, tradizionalmente
legato alla famiglia
Santapaola, mentre
nei territori di Solarino e Floridia esercita
la propria influenza
il clan Aparo, legato
a quello Nardo.Nel
territorio di Cassibile
continua ad operare il clan Linguanti
espressione, peraltro,
del cartello criminale Aparo, Nardo,
Trigila, mentre nella
zona di Noto, Avola
e Pachino esercita
la propria egemonia
il clan TrigilaA, e
ci malgrado i capi
storici siano detenuti.
A Siracusa le zone
di influenza mafiosa
rimangono sostanzialmente due: nella
parte nord attivo
il clan di S. Panagia riconducibile al
cartello Aparo-Nardo-Trigila, mentre
nellisola di Ortigia
esercita la propria
influenza il clan Bottaro-Attanasio con
le sue articolazioni e

cio il gruppo della


Borgata ed il gruppo
di Via Italia.
I rapporti tra il clan
di S. Panagia e quello Bottaro-Attanasio
sono, tuttavia, distesi e sempre pi
si accredita lipotesi
di una unificazione
dei due sodalizi in
linea, del resto, con
lambizioso progetto
perseguito da Nunzio
Salafia, reggente
del clan Aparo sino
al momento del suo
arresto avvenuto nel
febbraio 2013.
Nel periodo oggetto
di rilevazione, tra
le misure cautelari
di maggior rilievo,
va segnalata quella
personale (novembre
2013) di cui al proc.
N. 7386/11 R.G.N.R.
nei confronti di Giuseppe Mauceri con
contestuale decreto di
sequestro preventivo,
ex art. 12 quinquies
e sexies della L. n
356/92, dei beni a
questi fittiziamente
attribuiti ed in realt
riconducibili a Ciro
Fisicaro, esponente
del clan Nardo e detenuto dalla fine degli
anni 90, che, appunto, tramite il Mauceri
ha continuato a gestire gli interessi del clan
di appartenenza. Il sequestro ha riguardato
anche una importante
azienda di trasporti.
Altra misura cautelare quella di cui

al proc. N. 17693/11
R.G.N.R. nei confronti di Pasqualino
Mazzarella per lomicidio di Liberate
Romano verificatosi
in territorio di Avola il
27/05/2002 nellambito di una faida maturata allinterno del
clan Bottaro-Attanasio.
Lomicidio del Romano era stato oggetto,
peraltro, di un lungo
processo conclusosi con la condanna
allergastolo (ormai
definitiva) di Giuseppe Calabrese e Salvatore Calabr affiliati
al medesimo clan
Botaro-Attanasio.
Altra importante misura cautelare quella
di cui al proc. N.
13093/13 R.G.N.R.
nei confronti di Michele DAvola+ 9 per
i reati di associazione mafiosa, operante
in Vizzini (CT) e
Francofonte (SR) e
comuni limitrofi, e di
tentato omicidio nei
confronti di Navanteri Salvatore.
I provvedimenti di
fermo e la conseguente misura cautelare
hanno di fatto arrestato una sanguinosa
faida, iniziata per il
controllo dei territori di cui sopra il
3/3/2013 con il rinvenimento nel territorio
di Mineo del cadavere
di Michele Ragusa
e poi proseguita il

9/3/2013 con lomicidio di Signorino


Foti in territorio di
Vizzini, il 13/3/2013
con lomicidio, sempre in territorio di
Vizzini, di Gregorio
Busacca, il 6/7/2013
con la scomparsa di
Michele Coppoletta
e, infine, il 9/8/2013
con il tentato omicidio, in Francofonte,
appunto, del Navanteri.Questultimo,
vicino alla famiglia
Nardo e con il consenso del clan Cappello
di Catania, aveva
tentato, nuovamente
tornato libero, di spodestare la leadership
di Michele DAvola
(detenuto dal novembre 2012), che era alla
testa del locale sodalizio, collegato con la
famiglia catanese di
Cosa Nostra, e di
allargare la propria influenza sul territorio
calatino. Nel periodo
oggetto di rilevazione
si concluso il procedimento N. 2347/10
R.G.N.R. (c.d. Gorgia
5) nei confronti di
Giuseppe Giampapa
ed altri per lomicidio
in danno di Francesco
Corso e per il tentato
omicidio in danno
di Angelo Marino.
Il dibattimento si
concluso con la condanna del Giampapa
allergastolo.
Si sono altres conclusi il proc. N. 4554/09
R.G.N.R. (c.d. Krip-

to) nei confronti di


sette imputati legati
al clan Nardo di Lentini per associazione
mafiosa e traffico organizzato di sostanze
stupefacenti con la
condanna di tutti gli
imputati e quello N.
9082/12 R.G.N.R.
(c.d. Nostradamus)
nei confronti Fabrizio
Blandino (divenuto
collaboratore di giustizia) ed altri per i
reati di cui agli artt.
416 bis c.p.(clan Nardo di Augusta) e 629
c.p. con condanna di
tutti gli imputati.
E stato altres disposto il rinvio a giudizio nei confronti di
Massimo Carrubba e
Luigi Giunta, rispettivamente Sindaco
ed Assessore del Comune di Augusta per
i reati di cui agli artt.
110, 416 bis c.p., 86
D.P.R. N 570/1990
e 7 D.L. 13/5/1991
N 152.
Le risultanze investigative erano state
tempestivamente comunicate alla Prefettura di Siracusa che ha
avviato una verifica
ispettiva conclusasi
con lo scioglimento
del predetto consiglio
comunale, come gi
segnalato nella precedente relazione.
Analogamente stato
disposto il rinvio a
giudizio nei confronti dellex Sindaco
di Melilli, Giuseppe

Sorbello , per voto di


scambio in concorso
con un esponente del
clan Nardo, vicenda
alla quale pure si era
fatto riferimento nella
precedente relazione.
Si concluso, infine,
il proc. N. 4733/09
R.G.N.R. nei confronti di Antonino
Linguanti e Salvatore Battaglia per gli
omicidi (aggravati
dallart. 7 D.L. n
152/1991) di Salvatore Bologna e Salvatore Giacona maturati
nellambito della faida per la conquista del
controllo del territorio
di Cassibile, con la
condanna di entrambi
gli imputati, rispettivamente, alla pena di
trenta anni di reclusione e allergastolo.
Nel periodo oggetto di
rilevazione sono stati
emessi, su richiesta
di questo ufficio, dal
Tribunale di Siracusa,
provvedimenti di sequestro di prevenzione dei beni di Salafia
Nunzio (clan Aparo)
e di Angelo Caruso (clan Nardo).Su
richiesta di questo
ufficio, altres, il GIP
presso il Tribunale di
Catania disponeva il
sequestro preventivo
dei beni di Gaetano
Liuzzo Scorpo ed altri
(clan Trigila di Noto),
indagati per il reato
di cui agli artt. 110,
81 cpv., 61 n. 2 c.p.,
12 quinquies D.L. N.
306/92 e 7 D.L.vo n.
152/91.
I l Tr i b u n a l e d i
Siracusa, infine, ha
disposto (16/4/2014)
la confisca dei beni
intestati o riconducibili (clan Nardo di
Lentini), gi oggetto
di sequestro di prevenzione, disposto
in accoglimento della
proposta presentata
da questo ufficio.
Nel periodo in esame
sono, infine, maturate
diverse collaborazioni di giustizia e, in particolare, quelle di: Fabrizio Blandino (clan
Nardo Augusta);
Salvatore Mollica,
Armando Selvaggio,
Osvaldo Lopes, Antonino Correnti (clan
Aparo Floridia);
Alfio Centocinque
(gruppo di Vizzini);
Alfio Ruggeri (clan
Nardo Lentini) e
Giuseppe Raffa (clan
Cappellocon proiezioni nella citt di
Siracusa).

cronaca

Corsa di scooter
in corso Sicilia
Tre denunciati

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Con lestro di Salvo


vivono i De Complottis
Il giovane artista
siracusano
presente alla
mostra dei fumetti
Lucca Comics

vevano organizzato una corsa in sella


agli scooter, trasformando una via pubblica
in una vera e propria pista. La segnalazione ha permesso ai poliziotti di intervenire
giusto in tempo per bloccare questa corsa
non autorizzata.
Lepisodio accaduto ad Augusta e a metterlo in evidenza sono stati i poliziotti del
locale commissariato di pubblica sicurezza.
Subito dopo essere scattata la segnalazione,
una pattuglia accorsa nel centralissimo
corso Sicilia, dove hanno potuto constatare la
presenza di alcuni ragazzi, che sfrecciavano
in sella ai loro ciclomotori. In sostanza, avevano trasformato il corso Sicilia nel rettilineo
di una pista da motociclismo con tanto di
gara per chi arrivava primo al traguardo.
Lintervento dei poliziotti servito per
bloccare la corsa, evitando cos il rischio di
incidenti molto probabili con le traverse e gli
innesti sul corso Sicilia. I poliziotti hanno
denunciato tre giovani, tutti di Augusta, per
il reato di partecipazione a competizione
in velocit non autorizzata. In particolare,
i giovani sono stati sorpresi dagli agenti a
gareggiare con i propri scooter lungo Corso Sicilia mantenendo la corsia di marcia
totalmente impegnata. Gli agenti hanno
denunciato un altro giovane di 25 anni per
il reato di guida senza patente.

Carabinieri della
Stazione di Priolo
Gargallo hanno deferito in stato di libert una coppia di
coniugi del posto,
entrambi incensurati, riconosciuta al
termine di unattivit di indagine quale responsabile del
furto di un telefono
cellulare commesso
in una stazione di
servizio di Melilli,
frazione Citt Giardino, alla fine del
mese di novembre
Lapparato era stato appoggiato temporaneamente dal
proprietario
sulla
colonnina di erogazione del carburante, quando poi
tornato a prenderlo,
non lo ha pi trova-

edizione 2015
del Lucca Comics &
Games, una delle pi
importanti fiere del
fumetto del mondo
chiusa quest'anno
con oltre 220 mila
presenze, ha avuto
tra i protagonisti
anche un giovane
talento siracusano,
il disegnatore e colorista Vincenzo Zerov Salvo.
Nel corso dell'evento
infatti stato presentato, edito dalla casa
editrice Comma 22,
il primo volume dedicato alla famiglia
De Complottis,
inventata dal genio
creativo di Vincenzo.
I De Complottis incarnano all'apparenza una tipica famiglia italiana, con
padre, madre, figlio
e gatto; peccato per
che il capofamiglia,
Edmondo, sia un incallito complottista,
vittima compiacente
di tutto quello che

Il colorista siracusano Vincenzo ZeroV Salvo.

ogni giorno il web


diffonde, boccalone anche se sostanzialmente ingenuo.
Bufale, catene di
Sant'Antonio, notizie diffuse senza
criteri da siti di informazione alternativa diventano ogni
giorno spunti per le
divertenti avventure
della famiglia De
Complottis, con la
moglie Tesla, il piccolo Alfredino e il
gatto Tigro spesso
costretti a subire
i repentini mutamenti d'opinione
del volubile padre;
non mancano poi,
nel libro, citazioni e
omaggi ai pi famosi
fumetti della storia,
tra cui Watchman

Sottraggono cellulare
Coppia denunciata
to. In sostanza, era
stato sottratto dai
due coniugi i quali
avrebbero approfittato della sua distrazione per impossessarsene.
I presunti responsabili sono stati
riconosciuti dallanalisi delle immagini del sistema di
videosorveglianza.
La
perquisizione
effettuata
presso labitazione ha
confermato la tesi
investigativa consentendo il rinvenimento del telefono

cellulare, restituito
allavente diritto.
Sempre nellambito
dei controlli del territorio, i Carabinieri
della
Compagnia
di Siracusa hanno
deferito in stato di
libert un giovane
siracusano 20enne,
N.M., incensurato,
perch trovato in
possesso di droga ai
fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Il giovane stato
notato dai militari
operanti in atteggiamento sospetto ed
stato sottoposto a

perquisizione personale che ha dato


come esito il rinvenimento, nella tasca
dei pantaloni, di un
involucro contenente quattordici grammi di hashish. Proseguita lattivit di
verifica presso labitazione del giovane,
i militari dellArma
hanno rinvenuto ulteriori sei grammi di
marijuana, conservati in un bicchiere
nascosto nella camera da letto, ed una
bilancia elettronica.
R.L.

di Alan Moore, i
Peanuts di Schultz,
Calvin e Hobbes di
Bill Watterson.
La prefazione del
libro stata curata da
Massimo Polidoro,
segretario nazionale
del Cicap (il Comitato Italiano per
il Controllo delle
Affermazioni sulle Pseudoscienze
fondato da Piero
Angela) mentre la
variant cover stata
illustrata dalla disegnatrice DC Comics
e Marvel Emanuela
Lupacchino.
Il volume sar presto in vendita sia su
Amazon sia nelle
principali librerie
italiane.
R.L.

Siracusa
rubavano
arance
N

ella giornata
di ieri, gli Agenti
hanno tratto in
arresto Michelangelo Delfo Amore di 49 anni e
Gesualdo Amore
di 43 entrambi
residenti a Catania, colti nella
flagranza dei reati di resistenza a
pubblico ufficiale
e di furto di circa
trecento chili di
agrumi da un
aranceto.

Carabinieri in azione in citt

Sequestrate opere
edilizie a Murro
P

rosegue lattivit di monitoraggio da parte


della Stazione Carabinieri di Siracusa Ortigia
finalizzata alla verifica del rispetto delle concessioni in materia di edilizia.
In tale contesto in militari dellArma, operanti in sinergia con il personale della sezione
urbanistica del Comune di Siracusa, hanno
deferito tre persone per la realizzazione di
opere edilizie abusive. In particolare una
persona, in zona Capo Murro di Porco, in
difformit alla concessione edilizia posseduta,
ha realizzato, annessi allabitazione di propriet, una veranda coperta di dodici metri
quadrati ed un vano di cinque; le altre due
persone, comproprietarie di unabitazione
in contrada Terrauzza, hanno realizzato tre
vani, per complessivi ventitr mq, adibendoli
a bagno, cucina e ripostiglio, nonch una
veranda coperta di diciotto mq ed una scala
a chiocciola, il tutto non contemplato dalla
concessione.

Nel

Siracusano 8

Sicilia 9 dicembre 2015, mercoled

LAmministrazione comunale ha organizzato una cerimonia di accoglienza nelpomeriggio

Conferito un attestato di benemerenza


ad un floridiano della citt Hartford

Gaetano Indomenico, pur vivendo negli Stati Uniti,


sempre rimasto nello spirito legato alla sua citt natale

n questi giorni presente a Floridia una


Delegazione italoamericana, della quale
fa parte anche il Sig.
Gaetano Indomenico,
floridiano di nascita,
emigrato negli Stati
Uniti nel 1964.
LAmministrazione comunale ha organizzato
una cerimonia di accoglienza per oggi alle
ore 18.00 presso lAula
consiliare del Palazzo
Municipale, durante la
quale sar conferito un
Attestato di Benemerenza al sig. Gaetano
Indomenico, per limpegno profuso negli
anni nella tessitura di
importanti rapporti tra
le Comunit di Floridia
e di Hartford, sia dal
punto di vista umano
che commerciale.
Il Sig. Gaetano Indomenico, pur vivendo
negli Stati Uniti,
sempre rimasto nello
spirito legato alla sua
citt natale. Come tanti
altri migranti ha sempre
avuto come punto di
riferimento la citt di

In foto, il Comune di Floridia.

Floridia. Negli Stati


Uniti divenuto un
valido uomo d'affari,
fondando un'azienda
di costruzioni edili di
considerevole portata,
nonch una cooperativa che gestisce con
i figli. La sua attivit
imprenditoriale si
estesa anche in Sicilia,
dove ha partecipato
alla fondazione della
MARCONI ITALIA.
Gaetano Indomenico

stato Tesoriere, per


tanti anni, della Societ
Floridiana ITALIAN
AMERICAN STAR,
ed ha mantenuto vivo
nel suo cuore il desiderio di rafforzare e
promuovere, con sempre maggiore intensit,
il legame profondo che
lega gli emigrati floridiani residenti ad Hartford con la loro terra.
Il Sig. Gaetano Indomenico ha, inoltre, pro-

mosso scambi culturali


aventi ad oggetto il tema
dellimmigrazione e, a
tal proposito, possono
essere ricordati: il libro
"IL PRATO DEI SOGNI", scritto a quattro
mani insieme al cugino,
teatralmente interpretato dal Gruppo "Le
Maschere" nel 2011 e
riproposto ad Hartford
da altre compagnie
teatrali provenienti da
Floridia e da Canicattini Bagni; la creazione,
nel 2012, di un sito web
dal titolo "La Casa Dei
Migranti", un Museo
Virtuale, attraverso il
quale i figli ed i nipoti
degli emigrati, cresciuti
in America, possono
conoscere la cultura dei
loro padri, le tradizioni,
gli usi e i costumi di un
tempo; da ultimo, nel
mese di aprile di questo
anno la realizzazione
di una mostra fotografica sullimmigrazione
italiana verso gli Stati Uniti, promossa in
collaborazione con i
Comuni di Floridia e
di Hartford.

La scuola, unico presidio di legalit, non poteva disperdere la progettualit e le iniziative poste in essere

Teresella Celesti, soddisfatti


per lautonomia della Martoglio

LIstituto

Comprensivo
Statale Nino Martoglio di
Siracusa, non perder lautonomia scolastica, a confermarlo lassessore regionale alla pubblica istruzione,
on.Bruno Marziano, del Partito Democratico al quale va
tutta la nostra gratitudine.
Lassessore, sentiti i pareri
del dirigente scolastico, delle famiglie, dei docenti,dei
consiglieri circoscrizionali
del Quartiere Akradina, del
Cons.Comunale
Simona
Princiotta, del sostegno del
Deputato Nazionale Pippo
Zappulla, ha voluto dare
un segnale importante alla
citt e alle istituzioni locali, salvando listituto dallo
smembramento. Per poche

decine di alunni avrebbe significato, per dirla a chiare


lettere, il trasferimento in
altri plessi scolastici lontani
dalla residenza e ci avrebbe
significato aumentare la dispersione scolastica gi alta
nella zona, ed azzerato quanto di gi fatto ed ottenuto in
questi anni in tema alla lotta
alla dispersione scolastica,
mettendo cos in crisi le esperienze maturate con fatica
negli ultimi anni in rete con
gli E.E.L.L. e le associazioni
del territorio. Ha fatto bene
lassessore Marziano a non
dimenticare che il nostro istituto insita in un quartiere a
rischio di devianza, in quanto
anche area urbana periferica,
caratterizzata da un alto tasso

di disoccupazione, degrado
abitativo, insufficienza dei
servizi e assenza di impegno
politico giovanile volto alla
trasformazione dello status
quo
Pertanto la scuola, unico presidio di legalit, non poteva
disperdere la progettualit e
le iniziative poste in essere
per linclusione e per questo
arginare tali problematiche;
cos come non era assolutamente pensabile che problemi sociali di vasta portata (

dispersione scolastica, disagi giovanili, prevenzione


alla micro.criminalit, )che
investono in pieno le istituzioni scolastiche situate in
aree periferiche a rischio,
possano essere affrontati con il solo metro della
produttivit o numerico del
servizio reso alla comunit.
Pertanto, lassessore regionale decidendo per il mantenimento dellautonomia
dellistituto, ha voluto dare
un forte segnale al territorio,
ai nostri giovani,e alle istituzioni, ricorrendo al buon
senso e dimostrando con i
fatti e non con le parole, che
la Scuola un tema sociale
e politico su cui non pu
non scommettersi lintera
Societ nelle sue rappresentanze politiche ed istituzionali, facendo cos prevalere
linteresse della collettivit
allottica mercantile.

9 dicembre 2015, mercoled

Nel

Siracusano

Un percorso spirituale itinerante,


dalla cattedrale di
Noto fino a raggiungere la piazza
della chiesa del
SS. Crocifisso e
del carcere, luogo
nel quale i giovani
hanno ascoltato la
testimonianza di
conversione di un
carcerato

evento

Dante e
la Selva Oscura:
studenti
in scena
nel 750 di Dante
G

li studenti dellIstituto
Comprensivo Statale di Sannicola rappresenteranno l11
e il 13 Dicembre 2015 la Divina Commedia sotto legida
del regista Agostino De Angelis
Sannicola, 07.12.2015 - Venerd 11 Dicembre alle ore
10,30 e domenica 13 Dicembre alle ore 19 il Centro
Culturale Polifunzionale di
Sannicola (LE) accoglier, in
occasione del 750 anniversario dalla nascita di Dante
Alighieri, lo Spettacolo Teatrale Dante e la Selva
Oscura ideato e diretto da
Agostino De Angelis.
Un evento, questo, che vedr
in scena proprio gli studenti dellIstituto Comprensivo Statale di Sannicola che
si trasformeranno in attori,
mimi, danzatori e musicisti
e rappresenteranno il viaggio nelloltretomba di Dante, conducendo il pubblico
dallinferno, attraverso il
purgatorio ed infine al paradiso.
Lo Spettacolo rientra nel
progetto nazionale che da
anni il regista De Angelis e
Extramoenia & ArchoTheatron, le associazioni culturali
organizzatrici, portano avanti
con successo in importanti
siti storici ed archeologici d
Italia e cercher anche questa volta di far avvicinare,
in modo totalmente nuovo
ed entusiasmante, i giovani
interpreti e gli spettatori alla
parola Dantesca, scritta ben
800 anni or sono ma ancora
oggi attualissima.
La manifestazione, promossa dall Assessore alla
Cultura Marzio Molle e dal
Sindaco Cosimo Piccione,
sar patrocinata dalla rivista
Archeologia Viva, Rassegna
Internazionale del Cinema
Archeologico di Rovereto,
Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa e Istituto per la Cinematografia e
Televisione R. Rossellini
di Roma, vedr la partecipazione della Magic Dance
Academy di Sannicola con
le coreografie di Valentina
Mita, e si potr realizzare
grazie alla disponibilit del
Dirigente Scolastico Sabrina
Stifanelli con la collaborazione di genitori ed insegnanti.

Sicilia 9

I giovani della diocesi di Noto


si preparano al Natale
N

ei giorni scorsi si
tenuta la veglia davvento diocesana dei
giovani. Un percorso
spirituale
itinerante, dalla cattedrale di
Noto fino a raggiungere la piazza della chiesa del SS. Crocifisso e
del carcere, luogo nel
quale i giovani hanno
ascoltato la testimonianza di conversione di un carcerato. I
giovani hanno potuto
conoscere meglio, durante la processione,
sia la figura di Santa Maria Goretti, la
giovane martire della
purezza, che del suo
assassino Alessandro
Serenelli, che scon-

Nellanno giubilare indetto da Papa Francesco sulla Misericordia di


Dio, tutti i giovani del mondo si preparano alla GmG di Cracovia

t la sua pena per ben


trentanni nel carcere
di Noto, dove si compii il suo pentimento e
la sua conversione. Il
tema della veglia stato: Apri la porta del
tuo cuore!. Durante
il cammino, sono state
effettuate delle confessioni itineranti attraverso le quali i giovani
hanno potuto accostarsi al sacramento della
confessione.
Papa Giovanni Paolo
II aveva proposto Santa Maria Goretti come
modello di vita ai gio-

vani: La nostra vocazione alla santit, che


la vocazione di chiunque sia battezzato,
incoraggiata
dallesempio della giovane
martire. Guardatela,
soprattutto voi adolescenti, voi giovani.
Siate, come lei, capaci
di difendere la purezza
del cuore e del corpo;
sforzatevi di lottare contro il male e il
peccato, alimentando
la vostra comunione
con il Signore. Cos,
San Giovanni Paolo
II non temette di dire

ai giovani: Non abbiate paura di andare


controcorrente, di respingere gli idoli del
mondo.
Nellanno giubilare indetto da Papa Francesco sulla Misericordia
di Dio, tutti i giovani
del mondo si preparano
alla GmG di Cracovia,
che si terr nel luglio
del 2016, attraverso
percorsi e itinerari di
fede che ogni singola
diocesi organizza durante lanno pastorale
appena iniziato. La
Veglia di Avvento ci

Concorso miglior Presepe

Le feste per il periodo


natalizio a Cassibile

l via il programma
delle
attivit programmate per il periodo natalizio a
Cassibile Fontane
Bianche. Realizzato senza nessun
impegno di spesa
grazie alla collaborazione attiva
e
collaborativa
di
associazioni,
commercianti,
enti ed istituzioni
locali, scuole. La
parrocchia, centro
anziani e cittadini
volontari.
Si inizia oggi gior-

no dell'immacolata con una serata


al centro anziani
mentre domani alle
ore dieci in piazza
della parrocchia ci
sar la festa dell'albero di Natale con
l'inaugurazione
dell'albero di Natale con la benedizione del parroco
don Salvo Arnone
e la partecipazione
delle scolaresca del
II Ist. Comprensivo G. Falcone e P.
Borsellino e la presenza di Babbo Natale che distribuir

Linterno della chiesa di Cassibile.


dolci locali a tutti i e disastroso incendio di questa
cittadini presenti.
P a r t i c o l a r m e n t e estate. Grazie alla
emozionante sar caparbiet dell'asLuned 14 Dicem- sociazione carta
bre 2015 alle ore pesta e del suo
diciotto l'inaugu- presidente Enzo
razione del nuovo Cianci il presepe
Presepe in carta torner Vivo e Vipesta che rivive sitabile per tutto il
dopo il pauroso periodo Natalizio.

apre ad una serie di appuntamenti che i giovani della nostra chiesa diocesana vivranno
nel corso dell'anno per
poi celebrare dal 25 al
31 luglio 2016 la Giornata Mondiale della
Giovent assieme a
Papa Francesco il quale, ci invita ad accogliere la buona notizia
del Vangelo aprendo il
cuore allunica felicit
possibile, quella che
passa dallattuazione
delle beatitudini: Beati i misericordiosi.
Nel calendario degli
incontri di pastorale
giovanile del prossimo
anno, c un appuntamento che si pone in
continuit con il Giubileo dei giovani:
lincontro per i ragazzi
dai 13 ai 16 anni che si
svolger a Roma nei
giorni 23/24/25 aprile
2016.
Alessandro Serenelli e
Maria Goretti ci incoraggiano a sperimentare la gioia dei poveri
che sanno rinunciare a
tutto, pur di non perdere lunica cosa necessaria: lamicizia di
Dio Cari giovani,
Cristo che chiama anche voi sulla strada
della santit. Auguriamo a tutti i giovani
della nostra diocesi di
Noto di poter prendere
parte a questi eventi a
cominciare dalla Veglia di Avvento che
sicuramente rimarr
impressa nel cuore di
tutti noi.
Rosario Sultana

A Sortino ha
festeggiato
lautunno
con 4braci
ai 4canti
U

na grande festa
d'Autunnoha coinvolto tutto il centro
di Sortino, paese
sugli Iblei in provincia di Siracusa.
I cittadini hanno
potuto gustare i
prodotti tipici sortinesi: carne, polpette e salsiccia
arrostiti in diretta nelle braci dei
barbecue, i famosi
pizzoli cotti in forno a legna, i "sutri" (gnocchi fatti
a mano) col sugo
di maiale, i "sfinci"
(altrimenti
dette
zeppole o frittelle)
al miele e il vino
novello.
A rallegrare lincontro ci hanno
pensato "I Cumpari" che si sono
spostati lungo corso Umberto e via
Libert - le due vie
che, intersecandosi, formano i Quattro canti- e in serata il concerto dei
"Luna Rossa" in
piazza Santa Sofia.
Si potuto visitare gratuitamente la necropoli di
Pantalica presentandosi all'Ufficio
Informazioni Turistiche di viale Mario Giardino.
"La manifestazione promuove il territorio attraverso le
proprie specialit e
peculiarit -dichiara il vice sindaco
Vincenzo ParlatoLe carni locali, i
sutri, i sfinci, i pizzoli fatti in piazza
e il vino novello
in uno scenario di
particolare bellezza, come i "Quattro canti" ha fatto
godere ai sortinesi e ai turisti una
giornata alla scoperta di Sortino e
di Pantalica che,
come per la Sagra
del MIele, sar accessibile gratuitamente grazie alla
Pro Loco".

Teatro 10

Sicilia 9 DICEMBRE 2015, MERCOLED

9 DICEMBRE 2015, MERCOLED

di Giovanna Marino
Come ogni volta cos
successo anche per
lo spettacolo "'U miraculu" per la regia
dell'autore Remo Romeo, con il quale la
compagnia "Il Siparietto" ha dato inizio
al programma della stagione teatrale
2015-2016. Il teatro,
ubicato nella Sala
Vittorini di Palazzo
Corpaci, dove si trova il Museo del Cinema, era strapieno
di spettatori fra l'altro
di assidui frequentatori per la qualit
delle opere messe in
scena, la bravura degli attori (in questo:
Loredana Lombardo,
Roberto Lombardo,
Jessica Rinaldi, Angelica Rubera, Antonella Tin, Federico
Magr, Remo Romeo
Jr:), l'organizzazione tecnica affidata a
Orazio Pistorio, Rosa
Amodeo, Gabriella
Corso, Renato Rizza,
Maria Tavolario
"'U miraculu" per la
sua trama ha indotto
il pubblico a continue riflessioni anche
per quel gusto rievocativo attraverso il
linguaggio siciliano,
espressione di un
sapere popolare, che
svela il nostro modo
di essere, di affrontare le diverse situazioni della vita. Fatto,
che si coniuga anche
con l'atmosfera che
si respira nel locale di piccolo mondo
antico. "'U miraculu" il colloquio con
la propria anima di
un uomo, di Pietro
(Remo Romeo) che
giunto all'et della
resa dei conti, guarda all'operato della
propria vita ripercorrendo quel segmento
che va dalla nascita
alla morte, l'ignoto
se non supportato
dalla fede come suggerisce la coscienza.
Pietro, dopo un'esistenza burrascosa
torna alle radici, nella casa dei genitori
ieri ora di sua propriet. La ritrova cos
come era rimasta nei
suoi ricordi, mobili,
foto di famiglia, immagini di fede anche
se impolverati dagli
anni che hanno danneggiato i muri con

Il Siparietto apre
la stagione teatrale
2015-2016 con
la commedia U Miraculu
l'umidit.
Il primo incontro il
solitario e indurito
cuore di Pietro lo ha
con Maddalena (Loredana Lombardo), la
quale resta la sua costante interlocutrice.
E' una vicina di casa,
che lo ha conosciuto
fin dall'infanzia, premurosa, anche se resa
pi povera di prima
dall'euro (la moneta
voluta dalla Comunit Economica Europea) che si rivelato
un inganno per i cittadini delle nazioni
aderenti in quanto ha
maggiorato il prezzo
di ogni genere di prima necessit e ancora
di pi quello di altri
prodotti.
Maddalena la provvidenza per Pietro,
gentile e leale, donna
di forte fede, lo spinge ad avere fiducia, a
non abbandonarsi a
distruttivi pensieri, a
sistemare l'abitazione
come conviene. Pietro, dapprima reticente sull'avverarsi della
proposta, strappa da
una parete un pezzo
di carta che copre
una macchia di umido. Per Maddalena
quella macchia un
miracolo perch rivela un' immagine sa-

cra voluta dal Cielo


affinch Pietro torni
ad avere fede in Dio
nonostante le brutture della vita anche
quella di essere stato
colpito da un male
incurabile.
Maddalena insiste
molto sulla sua convinzione e chiama
colui che pu pronunciarsi in merito.
Cos Pietro un altro
colloquio sul tema lo
ha con
Don Paolo (Roberto
Lombardo, che interpreta anche l'amico
Pippo), il quale non
conferma n smentisce lasciandolo nel
suo scetticismo.

Intanto nel vicinato


la figura di Pietro, del
figliol prodigo che
ritornato nella casa
nata, spinge un'amica d'infanzia Assunta
(Jessica Rinaldi) a
visitarlo, e nel ripercorre tratti di quel
lontano periodo le fa
vedere la macchia.
Jessica propone di indagare sul volto che
ella rivela.
Altre persone vanno a trovare Pietro
per propri motivi
conoscendo la sua
situazione, di persona sola e moribonda:
la consulente delle
pompe funebri (Angelica Rubera) e dal

colloquio emerge la
poca stima che Pietro
ha di s e la misera
considerazione che
ha della vita, privatosi della fede, come
pure la giovane Lucia
(Antonella Tin) che
bisognevole di lavoro
cerca di ingraziarsi la
simpatia di Pietro, ma
viene interrotta dalla vigile Maddalena,
che sempre pi decisa
a usare ogni mezzo
per addolcire il cuore
di Pietro e riportarlo
a credere in Dio, induce gli operai che
stanno sistemando la
casa a non togliere
la macchia dal volto
simile a quello della

sindone. Nello stesso


tempo convince Pietro a non negare una
possibile guarigione a
due bambini, uno cieco (Federico Magr)
e uno muto (Remo
Romeo Jr.) e a Pippo,
zoppo da tempo,
Pietro, suo malgrado, acconsente e
Maddalena
prega
facendo toccare poi
l'immagine ai diversamente abili, i quali
avvertono una scarica
di energia guaritrice
mentre ringraziano
la Madonna. Pietro
rimane perplesso dinanzi a quanto sembra evidente specie
perch i miracolati
rendono grazia alla
Madonna mostrando
l'immagine il volto di
un uomo..
In quel momento suonano alla porta il
postino, che gli consegna una lettera con
la quale il medico lo
rassicura sulla malattia essendo stato fatto
un errore con un altro
paziente.
Pietro in un intenso spontaneo impeto
ringrazia Dio della
salute e del prezioso dono della vita. E
Maddalena assieme
ai personaggi del vicinato svela il piano e che i miracolati
avevano ringraziato
la Madonna memori
dello spettacolo che
avevano preparato in
parrocchia.
Ma poich bene ci
che finisce bene. Pietro non pu fare altro
che constatare quanto
l'amore delle persone e la fede abbiano
mutato il timore in
allegrezza e abbiano
portato pace al suo
cuore, abbiano procurato il miracolo di un
nuovo natale.
E speriamo che quello
che sta per arrivare lo
sia per l'intera umanit nel ricordo dell'annuncio fatto dagli Angeli agli umili di 2015
anni fa che era nato il
Salvatore, il Redentore, l'atteso Messia
perch tutti gli uomini seguissero il Suo
esempio,applicassero
la legge scritta nel
cuore nelle azioni
quotidiane, ascoltassero la voce della coscienza per scegliere
il bene, guardassero a
Lui per avere vita.

Caro Alessio,

l mio inserimento nella Direzione


provinciale del PD
deciso nella recente fase di composizione dellOrganismo, a seguito
al tuo insediamento
a segretario provinciale , frutto di
una tua indicazione,
di una tua proposta,
corrispondendo cos
a unistanza di partecipazione e coinvolgimento tesa ad
arricchire il confronto politico-culturale
dentro il partito. Da
oltre un decennio,
forse anche pi, non
faccio parte di alcuna area specifica
Dem, garozziani/
renziani, bersaniani, o altro , n ho
avuto ruoli in organismi di direzione (dai
DS al PD), essendo
stato da molto tempo
solo un esterno o
un semplice elettore/osservatore della
sinistra (sorvoliamo,
per il momento, su
quanti
potrebbero
ironizzare in questi
tempi su questaccostamento PD-sinistra!).
In tal senso, il mio
inserimento
nella
Direzione PD, sicuramente compensato
con altri 3-4 nomi
(una sorta di riserva indiana per pochi
inclassificabili)
per rispondere ai
criteri di equilibrio
delle appartenenze,
ha certamente inteso
rispondere al bisogno del PD locale
di esprimere il volto
di un partito, non totalmente schiacciato
nel rigido bilancio
dei rapporti di forza
delle aree che lo
compongono, bens
aperto e disponibile
ad accogliere figure
e punti di vista che
possano metterlo in
sintonia con domande che emergono da
uno sguardo esterno
rispetto allautoreferenzialit degli ulti-

Sicilia 11

Roberto Fai, perch


esco dal Pd
Ad Alessio Lo Giudice, segretario provinciale
del partito democratico siracusano
mi decenni.
Tuttavia, ti confesso che questa
mia presenza nella Direzione PD si
configura
inevitabilmente come uno

confermano il mio
giudizio sul carattere poco trasparente
e formalistico del
recente patto tra
le varie aree del partito, e inoltre quel

nazione visibilmente e sempre pi


spostato al centro,
con obiettivi politico-legislativi poco
convincenti,
con
forti segnali di am-

parlamentari la coppia Sandro Bondi e


Manuela
Repetto,
dando limpressione
di una facile disponibilit del PD nazionale ad accettare

Ti confesso che questa mia presenza nella


Direzione PD si configura inevitabilmente
come uno specchietto per le allodole, dal
momento che il mio
ruolo nel partito mostra la sua evidente
ineffettualit

In alto, un momento di un incontro nel PD;


a fianco, il segretario Pd Alessio Lo Giudice;
sopra, Roberto Fai.

specchietto per le
allodole, dal momento che il mio
ruolo nel partito mostra la sua evidente
ineffettualit, anche
in ragione del fatto che le polemiche
riesplose in queste
settimane tra Giunta
comunale e PD di
l dal carattere formalmente unitario
e unanime che ha
contrassegnato
la
tua nomina a segretario provinciale ,
facendo affiorare la
persistenza di profonde
ambiguit,

che peggio rendono totalmente impraticabile ogni partecipazione politica


che non si muova
sul solco di una rigida appartenenza alle
aree interne, cos
fortemente contrapposte.
A queste forti perplessit sullattuale
dimensione
cittadina e provinciale
del PD, devo anche
aggiungere la considerazione che lasse
strategico-politico
perseguito da Renzi
con il partito della

biguit e con strategie rivolte, non tanto


a catturare parti di
elettorato (il che potrebbe anche essere
legittimo) che qualche anno fa votava
altri partiti di centro
o di destra, bens ad
offrire
addirittura
una sponda al ceto
politico e parlamentare che sino a pochi
mesi fa gravitava con
peso e ruoli significativi dentro il centro destra (ci manca
poco per vedere traghettare dentro il PD
o tra i suoi scranni

comportamenti
di
mero e patetico trasformismo politico).
In secondo luogo,
percepisco sempre
pi negli ultimi mesi
che in atto nel PD,
a guida Renzi di l
dalle condivisibili
capacit di decisionismo espresse
nei primi mesi del
suo ruolo di segretario e Presidente
del Consiglio, salutati positivamente di
fronte alle incertezze
del gruppo dirigente
bersaniano che gli
avevano consentito

Societ

con facilit di affermare la propria Leadership una radicale trasformazione


politica, una sorta di
mutazione genetica,
che minduce ad assumere una posizione di forte autonomia
politica e culturale.
Se pur vero che
quasi lintero campo della politica
attuale coincide con
questo PD renziano tra immiserimento e derive
populiste del centrodestra e carsiche tentazioni grilline ,
lidea che un partito
liquido (com nelle
teorizzazioni e nella
pratica di Renzi), governato dal carisma
diretto e ipercomunicativo del Leader e ristretto dentro
lorbita del suo cerchio magico possa
rappresentare il soggetto politico allaltezza dei processi
di pervasiva frammentazione/liquidit sociale del paese,
costituisce, a mio
avviso, una lampante
illusione, col rischio
di assistere al fallimento del PD renziano, che oscilla
tra indifferenza verso
una identit strategica chiara e netta
e occasionalismo
politico, costruito,
questultimo, di volta in volta sullinvio
di messaggi sociali
carichi di ambiguit.
Sono queste le ragioni qui espresse in
modo molto sintetico che mi spingono, caro Alessio, ad
assumere la ferma
decisione di dimettermi dalla Direzione prov. del PD, per
riprendere,
senza
alcun vincolo di appartenenza al partito, quella consueta
autonomia di giudizio politico che, da
sempre peraltro, ha
connotato e connota
la mia esperienza e il
mio impegno politico e culturale.
Roberto Fai

Societ 12
Giorno delloperazione 9 giugno
2015, ore 04:00.
750 uomini delle
polizia italiana,
spagnola, polacca, inglese, belga,
georgiana, turca
e camerunense,
supportati dagli
analisti di Europol ed Interpol, e
coordinati da Eurojust,
bussano
contemporaneamente alle porte di 62 sospetti,
prevalentemente
di origine nigeriana e camerunense, responsabili
di un giro di frodi commesse ai
danni di piccole
e medie imprese
di mezzo mondo
che ha gi fruttato
loro importi milionari.
La innovativa tecnica utilizzata dal
gruppo criminale,
chiamata in gergo man-in-themiddle (uomo in
mezzo), consiste
nellaccesso abusivo informatico
a caselle di posta elettronica di
aziende italiane
ed estere commesso attraverso
tecniche di hackeraggio e social engeneering grazie
al quale il gruppo
criminale si inserisce nei rapporti
commerciali tra
aziende, allinsaputa delle stesse,
indirizzando i reciproci pagamenti
su conti correnti
nella disponibilit dellorganizzazione. Da tempo
le polizie di mezzo mondo avevano capito che
dietro gli improvvisi
ammanchi
nei conto correnti delle vittime ci
fossero dei gruppi
criminali ben organizzati e competenti in campo
informatico, ma
la specifica tecnica utilizzata ed
il ciclo completo

Sicilia 9 DICEMBRE 2015, MERCOLED

9 DICEMBRE 2015, MERCOLED

Sicilia 13

Commenti

La dottrina del matrimonio


modello di vita

di Antonio Turrisi

Prestigioso
riconoscimento
alla Polizia di Stato

La Polizia Spagnola premia gli investigatori della Polizia


Postale e delle Comunicazioni per loperazione Triangle
della monetizzazione non era mai
stato individuato
completamente.
Sono stati infatti
gli
investigatori italiani a farlo,
per la prima volta, grazie allo sviluppo di lunghe e
laboriosi indagini
iniziate dal Compartimento Polizia Postale e delle
Comunicazioni di
Perugia e coordinate dal Servizio
Centrale di Roma,
mettendo le risultanze investigative a fattor comune con le altre
polizia europee,
per il tramite di

Europol.
A distanza di 5
mesi, la Direzione Generale della

Polizia Spagnola
ha voluto esprimere la propria
gratitudine
nei

confronti degli investigatori italiani


che, senza riserva alcuna, han-

no condiviso le
loro conoscenze
sul fenomeno sin
dalle fasi iniziali dellindagine,
consentendo cos
ai colleghi spagnoli di colmare
in breve tempo il
gap e dare inizio
alla
medesima
attivit in territorio spagnolo, cos
da smantellare la
cellula iberica del
gruppo transnazionale in questione. Un importante
riconoscimento,
quindi, non solo ai
risultati raggiunti
dalla Polizia italiana nellattivit di contrasto al
cyber crime ma
anche e soprattutto allimportanza
da questa dedicata
al tema della cooperazione internazionale. E infatti
proprio grazie alla
perfetta sinergia
tra polizie europee che una simile operazione di
polizia ha potuto
concludersi con
successo.

In questi ultimi tempi molto si parlato


e sicuramente tanto se ne
parler ancora
di unioni dello
stesso sesso.
E un argomento di cui si parla tanto in TV,
nelle
riviste,
nei giornali e in
dibattiti pubblici, suscitando
sia pareri favorevoli che contrari.
Venti anni fa la
Chiesa di Ges
Cristo dei Santi degli ultimi
giorni
attraverso la Prima
Presidenza ed
il Quorum dei
Dodici Apostoli
emise un documento dal titolo: La famiglia
un proclama al mondo
Questo documento ispirato
afferma:
La
famiglia ordinata da Dio.
Il matrimonio
tra luomo e la
donna essenziale per la
realizzazione
del Suo piano
eterno. I figli
hanno diritto di
nascere entro
il vincolo del
matrimonio e di
essere allevati
da un padre e
una madre che
rispettano i voti
nuziali con assoluta fedelt.
Tutti oggi ci
rendiamo conto che la definizione
tradizionale
di
matrimonio
sotto attacco.
Ci sono persone che stanno
affrontando il

La famiglia ordinata da Dio. Il matrimonio tra luomo e la


donna essenziale per la realizzazione del Suo piano eterno
tema in termini di diritti civili. Le autorit
generali di cui
sopra
hanno
spiegato
la

beneficio degli
appartenenti
alla chiesa e
non con le seguenti parole:
I cambiamenti

la societ. La
legge di castit chiara: i rapporti
sessuali sono
approvati solo

stesso vale per


chi vi si oppone
La Chiesa e
i suoi membri hanno la

Venti anni fa la Chiesa di Ges Cristo dei


Santi degli ultimi
giorni attraverso la
Prima Presidenza ed
il Quorum dei Dodici
Apostoli emise un
documento dal titolo:
La famiglia un proclama al mondo

In alto, una famiglia tipo; sopra, il Libro di Mormon e una Bibbia Gideons; a fianco, la Chiesa
di Ges Cristo dei Santi degli ultimi giorni.

posizione e la
dottrina della
Chiesa
sugli
scopi e sul piano che Dio ha
per i suoi figli di
spirito affinch
questi facciano
unesperienza
terrena, il che

essenziale
per la loro vita
eterna.
Inoltre nel 2014
fu emessa la
seguente
dichiarazione a

nella legge civile non cambiano n possono di fatto


cambiare
la
legge morale
che Dio ha stabilito.
Dio ci richiedere di sostenere
e di osservare
i Suoi comandamenti, a prescindere dalle
opinioni divergenti o dalle
tendenze nel-

tra un uomo e
una donna legalmente e legittimamente
sposati come
marito e moglie. La dichiarazione
continua: Proprio come chi
promuove
il
matrimonio tra
persone
dello stesso sesso ha diritto di
essere trattato
civilmente, lo

responsabilit di insegnare il Vangelo di


Ges Cristo e
di far luce sulle benedizioni
che
derivano
dallascoltare i
comandamenti di Dio, come
pure sulle conseguenze inevitabili
che
scaturiscono
dallignorarli.
Forse ognuno
di noi conosce

qualcuno
che
sta lottando con
lattrazione verso persone dallo stesso sesso
o che ha preso
la decisione di
vivere una relazione con una
persona
dello stesso sesso. Laffetto per
quella persona
come figlio o figlia di Dio pu
creare una lotta
interiore quando
si cerca di amarla e di sostenerla, pur difendendo al contempo
il piano eterno
di felicit del Signore.
Infine bisogna
chiarire
questo: la Chiesa di
Ges Cristo dei
santi degli ultimi giorni crede
che lesperienza
dellattrazione
verso lo stesso
sesso una realt complessa
per molte persone, inutile negarlo. Lattrazione di per s non
un peccato,
ma lo agire in
base ad essa.
Con amore e
comprensione la
chiesa tende la
mano a tutti i figli
di Dio, compresi
quelli che sentono questo tipo
di attrazione. La
chiesa non insegna o sostiene
il rigetto di persone che non
hanno comportamenti cristiani ma si sforza
attraverso
lopera dei suoi
appartenenti di
aiutare a capire
che nessuno dovrebbe ignorare
o sottovalutare
i comandamenti
di Dio.

Spettacoli 14

Sicilia 9 DICEMBRE 2015, MERCOLED

Su Video 66 Il postino; Qua la mano Telesudest

Aspirante vedovo film su Rai 1, Chi l'ha visto su Rai 3


Rete 4: The untouchables, Canale5: Roma Vs Bate Borisov

Questa sera su Rai


uno andr alle 21:20
il film Aspirante vedovo. Alberto capace di collezionare
solo fallimenti, ha
fatto il colpo della
sua vita sposando
Susanna, industriale tra le piu' ricche.
Alberto si ritrover
a gestire l'impero
finanziario di famiglia.
Su Rai Due alle
21:15 verr trasmessa la serie crime pi
famosa,
Criminal
Minds. Il B.A.U.
sulle tracce di un
Soggetto Ignoto con
la capacit di prendere il controllo della mente altrui.
Consueta puntata di Chi lha visto
su Rai3, in questa
puntata si cercher
sempre di dare una
svolta ai casi ancora
irrisolti.
Su Rete 4 il film
The Untouchables.
Eliot riceve il compito di fermare Al
Capone. Cos former una squadra
di intoccabili e dar
guerra al gangster.
Riuscire a incastrare AlCapone sar
difficile, ma con l'aiuto di un vecchio
poliziotto e dei suoi

metodi diretti riusciranno a fermarlo.

Appuntamento
su Canale 5 con la
Champions League.
A sfidarsi Roma Vs
Bate Borisov
Su Italia 1 andr di
scena il film Qualcosa di straordinario. Guerra fredda,
1988. La storia vera
di un giornalista di
una piccola cittadina e una volontaria
di Greenpeace.
Questa sera in tv
su Video 66 canale
286 in prima serata
alle 21 trasmetteremo il Il postino
In un paesino del
sud Italia giunge il
poeta Pablo Neruda.
Per il periodo in cui
l'artista rimarr sar
necessario un postino per consegnare
la grande mole di
lettere che arriveranno. E sar Mario, un giovane che
piano piano riuscir
a fare amicizia con
il poeta. In seconda serata alle 23.30

Il miglio verde.
Il miglio verde , in
slang, il percorso dei
condannati a morte.
A percorrerlo sar
un gigantesco nero,
dai poteri divini, accusato dell'assassinio di due bambine,
anche se innocente.
Per la programmazione tv su Telesudest canale 678
in prima serata alle
21.30 trasmetteremo Qua la mano
Film a due episodi.
Nel primo, Montesano un vetturino
romano che riesce a
diventare amico del
papa; nel secondo,
Celentano un parroco con la mania
del ballo che riesce
a vincere una gara
di danza. Alle 23.45
in onda Predator Una misteriosa
astronave si dirige
verso la Terra e, in
prossimit dell'atmosfera,
sgancia
una capsula verso
un punto imprecisato nella giungla.

il meteo

Siracusa

Rai 2

18:45 - L'Eredit
20:00 - Telegiornale
20:30 - Affari tuoi
21:20 - FILM Aspirante
vedovo
23:10 - Porta a Porta
00:45 - TG1 Notte
01:15 - Che tempo fa
01:20 - Moviextra
02:45 - L'Eredit
03:00 - Telegiornale

18:00 - TG Sport
18:18 - Meteo 2
18:20 - TG 2
18:50 - TELEFILM Hawaii
Five-0 Fiducia
19:40 - TELEFILM N.C.I.S.
Una terribile sorella
20:30 - TG2 20.30
21:00 - LOL ;-)
21:15 - TELEFILM Criminal
Minds - Signor Graffio -

Rete 4

Canale 5

17:28 - Tgcom
17:30 - Meteo.It
17:34 - La Nostra Agente In
Otar - 2 Parte
18:51 - Anteprima Tg4
18:55 - Tg4 - Telegiornale
19:28 - Meteo.It
19:30 - Tempesta D'amore
20:30 - Dalla Vostra Parte
21:15 - The Untouchables Gli Intoccabili - 1 Parte
21:58 - Tgcom
22:00 - Meteo.It

16:00 - Grande Fratello


16:10 - Il Segreto
17:00 - Pomeriggio Cinque
18:00 - Tg5 Minuti
18:04 - Pomeriggio Cinque
18:45 - Avanti Un Altro!
20:00 - Tg5
20:19 - Meteo.It
20:20 - Striscina La Notizina -- La Vocina Dell'invadenzina
20:40 - Champions League
-- Roma - Bate Borisov

AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
CHIAMATEMI FRANCESCO
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 18:10 20:25
IL VIAGGIO DI ARLO
HUNGER GAMES - IL CANTO
DELLA RIVOLTA: PARTE 2"
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:00 21:30
CHIAMATEMI FRANCESCO

Pioggia e schiarite. Vento da WNW


con intensit di 6 km/h. Raffiche fino
a 9 km/h. Temperature: 13C la minima e 16C la massima. Quota 0C a
2100 metri.

18:10 - Geo
19:00 - TG3
19:30 - TG Regione
19:53 - TG Regione Meteo
20:00 - Blob
20:15 - Sconosciuti La
nostra personale ricerca
della felicit
20:35 - Un posto al sole
21:05 - Chi l'ha visto?
23:00 - TG3

Italia 1

18:00 - Camera Cafe'


18:10 - Camera Cafe'
18:20 - The Store Of My
Life
18:28 - Studio Aperto Anticipazioni
18:30 - Studio Aperto
19:23 - Meteo.It
19:25 - C.S.I. - Scena Del
Crimine -- Catena Di Delitti
20:20 - C.S.I. - Scena Del
Crimine -- Le Stringhe
21:25 - Batman Begins

Video 66 (286)
13.45 TG 66
14.45 Documentario
15.30 Film
17.15 Cartoni
20.15 Documentario
21.00 Film
Il postino
23.30 Film
Il miglio verde
00.45 TG 66

Telesudest (678)
13.45 TG 66
14.45 Documentario
15.30 Film
17.15 Cartoni
17.45 Film
20.15 Documentario
21.30 Film
Qua la mano
23.30 Film
Predator
1.00 Documentario
01.30 Attualit
02.00 TG 66

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

LOroscopo
Cancro

Siracusa

Rai 3

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa

Fate attenzione alle


modalit d'intervento, perch Urano disarmonico potrebbe
provocare colpi di testa davvero poco opportuni. Molto scorrevoli le giornate.

Diurno
(Orario 8,30 - 13 e
16,30 - 20):
LO BELLO,
V.le R. Margherita 16
CATALDI, v.le Teocrito, 114
RIGGIO Via Cannizzo 14
PAPPALARDO,
V.le Epipoli, 180

Notturno
(Orario 19,30 - 8,30):
GROTTASANTA
Via Grottasanta, 69

Rai 1

La mente ancora
ben oliata e reattiva, i recenti successi hanno gratificato
l'autostima e la voglia
di fare e disfare al
top.

Bilancia

Mettete magari per


iscritto le idee che
vedranno la luce in
questi giorni; potrebbero tornarvi utili in
una fase pi avanzata di progettazione di
un nuovo lavoro o di
una nuova fase della
vostra vita.

Capricorno

Giornata da organizzare, ottima per


le coppie, che sperimenteranno intesa
e dialogo. Prestigio
sono in aumento.

Toro

Aspettate
ancora
qualche giorno prima
di ripartire in grande
stile (eccezion fatta
per la prima decade,
gi in forma smagliante), poi sar tutta un'altra musica.

Leone

Inutile
aggiungere
che i tempi bui sono
decisamente
alle
spalle e che siete autorizzati a crederci di
nuovo. Ne avrete riprova entro breve.

Scorpione

Grandi propositi e
opportunit incalzanti ma questo non vorr dire che tutto fluir liscio come lolio
qualche ostacolo vi
far saltare i nervi
ma siate pazienti che
tutto torner a posto
giusto.

Acquario

Ci che avete e tutto


ci che avrete lo dovete solo alle vostre
capacit ed a una
meritata fortuna che
vi accompagna.

Gemelli

Sarete ben intenzionati nel portare avanti progetti iniziati gi


da qualche mese e
lottando quotidianamente per la loro affermazione non perderete mai la grinta

Vergine

La vostra buona volont anche davanti a


intoppi fortuiti e contrattempi inaspettati
che in passato hanno
spesso e volentieri
minato il terreno.

Sagittario

Adesso
bisogner
fare mente locale e
cominciare a stringere quello che fino
a questo momento
avete portato avanti,
dal quale vi aspettate
dei riscontri positivi e
gratificanti, che arriveranno.

Pesci

Continuano la marcia
di Astri che nel vostro territorio Astrale
segnalano
ancora
eventi favorevoli in
arrivo.

Catania, non sempre il calcio


premia gli elementi migliori

Dezai e Sibilli, i due golden boys, del Siracusa sono avvertiti.


Hanno avuto la fortuna di imbattersi in un allenatore
come Sottil. Sappiano far tesoro dei suoi insegnamenti

Le

carriere nel
calcio non sempre
dipendono
dalle
capacit dei giocatori. Anzi, si direbbe, che il pi delle
volte
dipendono
dalla fortuna. Un
esempio emblematico? Negli anni
60 cera la squadra
di Termini Imerese,
la Termitana, che
giocava nel campionato di Promozione. Un organico
di categoria, pochi
giovani e molti senatori. E la storia
che stiamo per raccontarvi riguarda
proprio due giovani. Entrambi portieri, uno pi bravo
dellaltro. Ma il titolare era lui, Carlo Cestari, classe
31 e laltro era un
giovanotto di due
anni pi giovane,
un certo Giuliano Sarti, un tipetto niente male che
spesso e volentieri
amava stazionare
fuori dallarea di

porta, inutilmente
sgridato dallallenatore. Ma mentre
di Cestari si sa solo
che continu a giocare fino alla soglia
dei
quarantanni,
segnalandosi nelle
varie squadrette in
cui gioc,sempre
fra i migliori in
campo, per Giuliano Sarti dopo
unesperienza nella
Bondenese il destino fu totalmente
diverso. Su segnalazione di Fulvio
Bernardini
pass
prima alla Fiorentina per centomila

lire, per diventare


poco dopo il portiere titolare della
nazionale e finire
la sua memorabile
carriera nellInter
di Helenio Herrera.Il caso di Carlo
Cestari e Giuliano Sarti introduce
quello di Emanuele
Catania, dellivoriano Tresor Ange
Dezi e di Sibilli,
tre giocatori del
Siracusa di notevole caratura tecnica
che non si capisce
perch militino in
quarta serie quando
potrebbero benis-

La formazione megarese ha dimostrato essere squadra compatta

PallavoloserieC,Augustaterzavittoriaconsecutiva
La Pallavolo Augusta vince in
quattro parziali sul campo del
Mascalucia. La formazione megarese del coach Gennuso, partecipante al campionato di serie
C femminile girone C, inanella
il terzo successo consecutivo e
raggiunge quota nove punti in
classifica. La formazione megarese ha dimostrato di aver
acquisito una prima importante
dimensione di squadra compatta, giocando i primi due parziali
senza lasciare spazio alla coriacea formazione di casa, lottando ma commettendo qualche
errore di troppo nei momenti
decisivi del terzo set, per poi
reagire con carattere e chiudere i conti nella quarta decisiva
frazione di gioco. Una vittoria

di squadra contrassegnata dal


contributo di tutte le componenti della Pallavolo Augusta
chiamate a turno in causa. Buona la gestione in palleggio e
lalternanza in regia tra le due
palleggiatrici Under 18, Sirone e Glorioso, al centro altre
due giovani Gallitto e Marino
(questultima rientrante da un
infortunio) coadiuvate al centro dal prezioso contributo di
Alessandra La Torre che, dopo
un lungo stop, ha dimostrato di
avere trovato una dimensione
offensiva di valore. Un proficuo lavoro di gruppo grazie
anche alla crescita del libero Di
Mare, che sta permettendo alla
formazione augustana di avere
la giusta solidit.

In foto, Emanuele Catania. Sotto, azione di gioco


simo fare ancora
la loro bella figura anche in campionati maggiori.
Emanuele Catania,
dei tre, quello pi
tecnicamente dotato. Buona visione del gioco, buon
controllo di palla,
rapido adattamento
alle discipline tattiche richieste dai
vari allenatori, senso della posizione
e del gol. Che volere di pi da un
calciatore? Eppure
tranne le tre presenze nel 2002 nel
Cosenza e lintero
campionato
giocato nel 2011/12
nella
Nocerina,
sempre in serie B,
non ha conosciuto i
grandi palcoscenici
che avrebbe meritato. Nel Siracusa,
fresco capolista del

Sport
Cutrufo: Obiettivi
importanti da raggiungere per pensare in
maniera professionale

Sicilia 15

Storie di carriere travolgenti e di altre in chiaroscuro

Stasera in TV

Ariete

Farmacie

Intervallo
(13 - 16,30)
CATALDI
Viale Teocrito, 114
RIGGIO
Via Cannizzo, 14

9 dicembre 2015, mercoled

girone meridionale di quarta serie,


giocano anche due
golden boys che
hanno tutte le caratteristiche di due
astri nascenti. Uno
si chiama Sibilli e
laltro Dezai. Hanno, vero, piccoli
difetti da limare,
ma hanno avuto la
fortuna di imbattersi in Andrea Sottil,
un allenatore che
insegna calcio, dal
quale c molto da
imparare. E se sapranno far tesoro
dei suoi insegnamenti c da scommettere che per i
due gioielli del
Siracusa, gi corteggiati da squadre
di categoria superiore, si apriranno
le porte dei paradisi
calcistici.
Armando Galea

Finalmente parla anche il patron. E un


Gaetano Cutrufo entusiasta non solo per
il
raggiungimento
del primo posto, ma
soprattutto di quello
che in soli sei mesi la
struttura organizzativa, creata dal Direttore Generale Simona
Marletta, riuscita a
raggiungere.
Sinceramente non
mi aspettavo questo
entusiamo e interesse nei confronti della
nostra societ spiega il patron del Citt
di Siracusa- e il merito indubbiamente di chi ha lavorato
duramente in questi
mesi. Sono felice
per il primo posto, e
devo anche ammettere che sono rimasto
colpito della maturit
del nostro pubblico
che domenica scorsa ha appaludito anche i giocatori della
Cavese. Credo che
nella nostra citt,
dopo diverso tempo,
si stiano creando le
condizioni giuste per
pensare al calcio in
maniera differente.
Lobiettivo primario
quello di raggiungere questanno la
Lega Pro, e poi programmare seriamente
lapprodo in serie B.
Ritengo che, allo stato attuale, una societ
che non abbia come
obiettivo la cadetteria
sia destinata a fallire. Dobbiamo programmare, affinch il
progetto sia duraturo
e non tenda a svanire. I miei modelli
sono Crotone e Trapani che bene stanno
facendo in serie B.
Naturalmente ci sono
aspetti da migliorare ,
primo fra tutti anche
la creazione di un
centro sportivo per
creare i calciatori del
futuro. Lo dimostra
il fatto che anche i
top club attuano questa politica. Da parte
nostra, se vogliamo
crescere, dobbiamo
prenderne spunto e
cominciare a gettare
le basi.

Economia 16

Sicilia 9 dicembre 2015, mercoled

Slittamento dei termini della rendicontazione


dei fondi europei, Anci continua a dare lallarme

Il

tempo scorre
inesorabilmente
e non si hanno a
tuttoggi segnali
di una presa di
posizione chiara, determinante, inequivocabile, da parte del
Governo regionale, nel chiedere allUnione
Europea, come
pi volte sollecitato da AnciSicilia, lo slittamento, rispetto
alla data fissata
del 31 Dicembre
prossimo, per la
rendicontazione
dei fondi relativi al Programma
Operativo
FESR
Sicilia
2007/2013.
Torna a dare
lallarme su un
argomento a dir
poco scottante
il Vice Presidente di AnciSicilia,
Paolo Amenta,
Sindaco di Canicattini Bagni,
proprio per i risvolti devastanti
che esso avrebbe sul Terzo settore siciliano e
sul Sistema produttivo, decretando la morte
di centinaia di
imprese (e con
esse i lavoratori
e le loro famiglie) impegnate
nellerogazione di servizi
alle
Pubbliche
Amministrazioni e nei cantieri
aperti in questi
anni con i fondi
europei, che ad
oggi non sono
in grado di poter chiudere la
rendicontazione
entro la fine di
Dicembre, per
tutta una serie
di motivazioni,
tra queste certamente i ritar-

Appesa alle lancette dellorologio la tenuta del sistema produttivo


e del terzo settore in sicilia se non slittano i termini del 31 dicembre
di con i quali in
Sicilia sono stati
emanati i Bandi.
Ho
limpressione che cos
facendo dichiara con ram-

lezza, con oltre


350 mila famiglie in fascia povert relativa e
150 mila in povert assoluta,
il 60% di disoc-

miliardo e 200
milioni di euro,
il crollo sar generale.
E ci continua
Amenta nonostante le ir-

fallimento non
sar solo del sistema sociale e
produttivo, ma
generale,
soprattutto
della
politica.

Amenta: Non solo un problema amministrativo ma anche


politico per evitare laffermarsi
di un populismo senza senso
che causerebbe la morte del
sistema democratico e dellaccoglienza, oltre che delle imprese.
Se la Regione incapace a convincere lEuropa se ne assuma
lonere il Governo centrale

In alto e sopra, il direttivo Anci Sicilia;


a fianco, Anci Sicilia giovani.

maricato il Vice
Presidente Paolo Amenta - che
lobiettivo della
politica siciliana
non sia pi quello di completare le opere ma
di distruggere il
sistema produttivo e con esso
il futuro della Sicilia e delle sue
giovani generazioni. Tutto ci ci
rattrista, perch
in un momento
di grande debo-

cupazione giovanile e oltre il


40% di disoccupazione generale, non si riesce
a comprendere
che se la Sicilia,
proprio a causa
delle
difficolt
che le imprese
e gli Enti stanno registrando
nel chiudere le
rendicontazioni dei fondi europei, dovesse
restituire queste
somme, oltre un

responsabili dichiarazioni dalla


spiaggia di Tusa
del Presidente
della
Regione
che
annuncia
segnali di ripresa in Sicilia, di
cui per nessuno si accorto,
n le famiglie
in povert, n
i tanti disoccupati, n tantomeno imprese
e lavoratori ad
un passo dal
fallimento. Ed il

Perch, purtroppo, non si ancora capito che


se non salviamo
i fondi europei,
in un momento
gi
disastroso
per leconomia
della Sicilia e
della sua Regione, in ballo non ci sono
solo
problemi
amministrativi,
di continuit dei
servizi, di tenuta dei conti degli Enti Locali,

o di caduta delle imprese, ma


soprattutto in discussione sar
lintero sistema
politico
democratico.
Significa che la
Sicilia sar facile preda di populismi
senza
senso che difficilmente si sposano con il sistema solidale,
dellaccoglienza e della programmazione,
che seppur con
qualche difficolt in questi anni
si sono costruiti.
I risultati delle
regionali
francesi dovrebbero
insegnare qualcosa, e la politica non pu essere cieca sino
a questo punto.
E allora conclude
il
Vice
Presidente Paolo Amenta
se il Governo
regionale
non
ha la forza o le
capacit di interloquire
con
lUnione Europea, e prospettare lo scenario
che la perdita
dei finanziamenti del Programma
Operativo
FESR
Sicilia
2007/2013 pu
causa, se ne assuma la responsabilit il Governo nazionale, il
Presidente Renzi in prima persona, il partito
di maggioranza.
A meno che non
si sia gi deciso
di togliere lancora alla Sicilia
e abbandonarla
al suo destino. Il
che ancora pi
grave e richiama
tutti a nuove riflessioni.