Sei sulla pagina 1di 22

TM

pio

LabVIEW Core 1
Manuale degli Esercizi
Versione del software del corso 2010
Edizione Agosto 2010
Codice 325291B-0115
LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

em

Copyright
19932010 National Instruments Corporation. Tutti i diritti riservati.
In base alle norme sul copyright, questa pubblicazione non pu essere riprodotta o trasmessa in alcuna forma, elettronica o meccanica,
incluso fotocopie, registrazione, conservazione in un sistema informativo, o traduzione completa o parziale, senza il preventivo
consenso scritto di National Instruments Corporation.
National Instruments rispetta la propriet intellettuale altrui, e richiediamo ai nostri utenti di fare altrettanto. Il software NI protetto
da copyright e dalle leggi in materia di propriet intellettuale. Qualora il software NI sia usato per riprodurre software o altro materiale
appartenente a terze parti, potrete usare il software NI solo per riprodurre materiali che potete utilizzare secondo i termini e condizioni
delle licenze applicabili o di altre previsioni legali.
For components used in USI (Xerces C++, ICU, HDF5, b64, Stingray, and STLport), the following copyright stipulations apply. For a
listing of the conditions and disclaimers, refer to either the USICopyrights.chm or the Copyrights topic in your software.
Xerces C++. This product includes software that was developed by the Apache Software Foundation (http://www.apache.org/).
Copyright 1999 The Apache Software Foundation. All rights reserved.
ICU. Copyright 19952009 International Business Machines Corporation and others. All rights reserved.

Es

HDF5. NCSA HDF5 (Hierarchical Data Format 5) Software Library and Utilities
Copyright 1998, 1999, 2000, 2001, 2003 by the Board of Trustees of the University of Illinois. All rights reserved.

b64. Copyright 20042006, Matthew Wilson and Synesis Software. All Rights Reserved.
Stingray. This software includes Stingray software developed by the Rogue Wave Software division of Quovadx, Inc.
Copyright 19952006, Quovadx, Inc. All Rights Reserved.
STLport. Copyright 19992003 Boris Fomitchev

Marchi
LabVIEW, National Instruments, NI, ni.com, il logo della societ National Instruments ed il logo raffigurante lAquila costituiscono
marchi di National Instruments Corporation. Si prega di rivolgersi a Trademark Information presso ni.com/trademarks in
relazione agli altri marchi di National Instruments.
Altri nomi di prodotti o di aziende qui menzionati sono marchi o nomi commerciali di propriet delle rispettive aziende.
I membri del National Instruments Alliance Partner Program sono entit commerciali indipendenti da National Instruments e non
hanno relazioni di agenzia, partnership, joint-venture o associazione con National Instruments.

Brevetti
Per i brevetti che coprono i prodotti/la tecnologia National Instruments, si prega di fare riferimento alla fonte appropriata: a
HelpPatents nel vostro software, al file patents.txt nei vostri documenti, o a National Instruments Patent Notice su
ni.com/patents.

pio
em

Supporto

Es

Supporto tecnico internazionale e informazione di prodotto


ni.com

Sede centrale di National Instruments Corporation


11500 North Mopac Expressway Austin, Texas 78759-3504 USA Tel: 512 683 0100
Sedi internazionali
Australia 1800 300 800, Austria 43 662 457990-0, Belgio 32 (0) 2 757 0020, Brasile 55 11 3262 3599, Canada 800 433 3488,
Cina 86 21 5050 9800, Corea 82 02 3451 3400, Danimarca 45 45 76 26 00, Filippine (63) 2 659 1722,
Finlandia 358 (0) 9 725 72511, Francia 01 57 66 24 24, Germania 49 89 7413130, Giappone 0120-527196, India 91 80 41190000,
Israele 972 3 6393737, Italia 39 02 41309277, Libano 961 (0) 1 33 28 28, Malaysia 1800 887710, Messico 01 800 010 0793,
Norvegia 47 (0) 66 90 76 60, Nuova Zelanda 0800 553 322, Paesi Bassi 31 (0) 348 433 466, Polonia 48 22 328 90 10,
Portogallo 351 210 311 210, Regno Unito 44 (0) 1635 523545, Repubblica Ceca 420 224 235 774, Russia 7 495 783 6851,
Singapore 1800 226 5886, Slovenia 386 3 425 42 00, Spagna 34 91 640 0085, Sud Africa 27 0 11 805 8197,
Svezia 46 (0) 8 587 895 00, Svizzera 41 56 2005151, Taiwan 886 02 2377 2222, Thailandia 662 278 6777,
Turchia 90 212 279 3031
Per ulteriori informazioni di supporto, fate riferimento allappendice Informazioni e risorse aggiuntive. Per commenti sulla
documentazione di National Instruments, fate riferimento al sito web di National Instruments ni.com/info e inserite il codice
informativo feedback.

Contenuti
Guida per lo studente
Certificazione NI...................................................................................................v
Descrizione del corso............................................................................................vi
Prerequisiti ............................................................................................................vii
Installazione del software per il corso ..................................................................viii
Obiettivi del corso.................................................................................................ix
Convenzioni adottate nel corso.............................................................................x

Lezione 1
Impostazione Hardware
Esercizio 1-1
Esercizio 1-2

Argomento: Measurement & Automation Explorer (MAX) .........1-1


Argomento: Configurazione di una GPIB .....................................1-8

Lezione 2
Orientarsi in LabVIEW

Argomento: Esplorazione di un VI ................................................2-1


Argomento: Navigazione nelle Palette ..........................................2-4
Argomento: Selezione di uno strumento........................................2-6
Argomento: Flusso dei dati ............................................................2-10
VI Simple AAP ..............................................................................2-11

em

Esercizio 2-1
Esercizio 2-2
Esercizio 2-3
Esercizio 2-4
Esercizio 2-5

pio

A.
B.
C.
D.
E.
F.

Lezione 3
Troubleshooting e debug dei VI
Esercizio 3-1
Esercizio 3-2

Argomento: Uso dellHelp.............................................................3-1


Argomento: Debug.........................................................................3-5

Lezione 4
Implementazione di un VI

VI Determine Warnings .................................................................4-1


VI Auto Match ...............................................................................4-9
Argomento: Confronto tra While Loop e For Loop.......................4-16
VI Average Temperature ...............................................................4-19
VI Temperature Multiplot ..............................................................4-23
VI Determine Warnings .................................................................4-28
Opzionale: VI Square Root ............................................................4-33
Opzionale: VI Determine Warnings (Challenge)...........................4-37
Opzionale: VI Determine More Warnings.....................................4-39

Es

Esercizio 4-1
Esercizio 4-2
Esercizio 4-3
Esercizio 4-4
Esercizio 4-5
Esercizio 4-6
Esercizio 4-7
Esercizio 4-8
Esercizio 4-9

National Instruments Corporation

iii

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Contenuti

Lezione 5
Aggregazione dei dati
Argomento: Manipolazione di Array.............................................5-1
Argomento: Cluster........................................................................5-8
Argomento: Definizione di tipo .....................................................5-14

Lezione 6
Gestione delle risorse
Esercizio 6-1
Esercizio 6-2
Esercizio 6-3
Esercizio 6-4

pio

Esercizio 5-1
Esercizio 5-2
Esercizio 5-3

VI Spreadsheet Example ................................................................6-1


VI Temperature Log.......................................................................6-4
Uso di DAQmx ..............................................................................6-8
VI NI Devsim.................................................................................6-12

Lezione 7
Sviluppo di applicazioni modulari
Esercizio 7-1

VI Determine Warnings .................................................................7-1

Lezione 8
Tecniche di progettazione e design pattern comuni

VI State Machine ...........................................................................8-1

em

Esercizio 8-1

Lezione 9
Uso delle variabili
Esercizio 9-1
Esercizio 9-2
Esercizio 9-3

VI Local Variable...........................................................................9-1
Progetto Global Data......................................................................9-10
Argomento: VI Bank......................................................................9-17

Appendice A
Fondamenti della misura
Esercizio A-1

Argomento: Fondamenti della misura............................................A-1

Es

Appendice B
Informazioni e risorse aggiuntive

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

iv

ni.com

Aggregazione dei dati


Argomento: Manipolazione di Array

pio

Esercizio 5-1
Obiettivo

Manipolare array utilizzando varie funzioni di LabVIEW.

Descrizione

em

Vi viene dato un VI e vi viene chiesto di migliorarlo per diversi scopi.


Per ogni parte di questo esercizio iniziate con Array Investigation.vi
che si trova nella directory <Exercises>\LabVIEW Core 1\
Manipulating Arrays. Il pannello frontale di questo VI mostrato
in Figura 5-1.

Figura 5-1. Pannello frontale del VI Array Investigation

Es

La Figura 5-2 mostra il diagramma a blocchi di questo VI.

Figura 5-2. Diagramma a blocchi del VI Array Investigation

National Instruments Corporation

5-1

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Questo esercizio diviso in tre parti. Vi viene fornito dapprima uno scenario
per ogni parte. Fate riferimento alla fine di questo esercizio per istruzioni
dettagliate di implementazione per ciascuna parte.

Parte 1: Iterate, modificate e graficate un array

pio

Modificate il VI Array Investigation affinch, dopo la creazione dellarray,


larray sia indicizzato in For Loop in cui moltiplicate ogni elemento
dellarray per 100 e arrotondate ogni elemento al numero intero pi vicino.
Graficate larray 2D risultante in un intensity graph.

Parte 2: Iterate, modificate e graficate un array in modo


semplificato

Modificate il VI Array Investigation o la soluzione della Parte 1 per


raggiungere gli stessi obiettivi senza usare i For Loop nidificati.

Parte 3: Create sottoinsiemi di array

em

Modificate il VI Array Investigation affinch il VI crei un nuovo array che


possieda il contenuto della terza riga ed un altro nuovo array che possieda
il contenuto della seconda colonna.

Parte 1: Implementazione

Modificate il VI Array Investigation affinch, dopo la creazione dellarray,


larray sia indicizzato in For Loop in cui moltiplicate ogni elemento
dellarray per 100 e arrotondate ogni elemento al numero intero pi vicino.
Graficate larray 2D risultante in un intensity graph.
1. Aprite Array Investigation.vi che si trova nella directory
<Exercises>\LabVIEW Core 1\Manipulating Arrays.

2. Salvate il VI come Array Investigation Part 1.vi.

Es

3. Inserite un intensity graph sul pannello frontale del VI e mettete in scala


automaticamente gli assi X e Y, come mostrato in Figura 5-3. Per
mettere in scala automaticamente gli assi, cliccate con il tasto destro
sullintensity graph e selezionate X ScaleAutoScale X e Y Scale
AutoScale Y.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-2

ni.com

Aggregazione dei dati

pio

Lezione 5

em

Figura 5-3. Pannello frontale del VI Array Investigation Part 1

4. Aprite il diagramma a blocchi del VI.

Es

Seguite le istruzioni fornite di seguito per creare un diagramma a blocchi


simile a quello di Figura 5-4.

Figura 5-4. Diagramma a blocchi del VI Array Investigation Part 1

5. Iterate larray.

Inserite un For Loop alla destra del codice esistente.


Inserite un secondo For Loop dentro il primo For Loop.
Collegate il terminale dellindicatore array alla cornice del For Loop
interno. Questo crea un tunnel dingresso con auto-index su
entrambi i For Loop.

National Instruments Corporation

5-3

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

6. Moltiplicate ogni elemento dellarray per 100.


Inserite una funzione Multiply nel For Loop interno.
Collegate il tunnel dingresso indicizzato allingresso x della
funzione Multiply.

pio

Cliccate con il tasto destro del mouse sullingresso y e selezionate


CreateConstant dal menu rapido.
Inserite 100 nella costante.

7. Arrotondate ogni elemento al numero intero pi vicino.

Inserite una funzione Round To Nearest alla destra della funzione


Multiply.
Collegate luscita della funzione Multiply allingresso della
funzione Round To Nearest.

em

8. Create un array 2D sulluscita del For Loop per ricreare larray


modificato.

Collegate luscita della funzione Round To Nearest al For Loop


esterno. Questo crea un tunnel dingresso con auto-index su
entrambi i For Loop.

9. Collegate larray di uscita allindicatore Intensity Graph.


10. Passate al pannello frontale.
11. Salvate il VI.

12. Inserite i valori per Rows e Columns.

Es

13. Mandate in esecuzione il VI.

Parte 2: Implementazione

Modificate la Parte 1 per raggiungere gli stessi obiettivi senza usare


i For Loop nidificati.
1. Aprite Array Investigation Part 1.vi se non ancora aperto.
2. Salvate il VI come Array Investigation Part 2.vi.

3. Aprite il diagramma a blocchi.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-4

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

4. Cliccate con il tasto destro del mouse sul For Loop interno contenente le
funzioni Multiply e Round To Nearest e selezionate Remove For Loop.

pio

5. Cliccate con il tasto destro del mouse sul For Loop rimanente e
selezionate Remove For Loop dal menu rapido. Il vostro diagramma
a blocchi dovrebbe assomigliare a quello mostrato in Figura 5-5.

Figura 5-5. Diagramma a blocchi del VI Array Investigation Part 2

6. Salvate il VI.

em

7. Passate al pannello frontale.

8. Inserite i valori per Rows e Columns.


9. Mandate in esecuzione il VI.

Osservate che il VI si comporta come nella Parte 1. Questo perch le


funzioni matematiche sono polimorfiche. Per esempio, siccome lingresso x
della funzione Multiply un array bidimensionale e lingresso y uno
scalare, la funzione Multiply moltiplica ogni elemento dellarray per lo
scalare e genera un array delle stesse dimensioni dellingresso x.

Parte 3: Implementazione

Es

Modificate il VI Array Investigation affinch il VI crei un nuovo array che


abbia il contenuto della terza riga ed un altro nuovo array che abbia il
contenuto della seconda colonna.
1. Aprite Array Investigation.vi che si trova nella directory
<Exercises>\LabVIEW Core 1\Manipulating Arrays.

2. Salvate il VI come Array Investigation Part 3.vi.


3. Aprite il diagramma a blocchi del VI.

National Instruments Corporation

5-5

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

pio

Nei passaggi seguenti, costruirete un diagramma a blocchi simile a quello


della Figura 5-6.

Figura 5-6. Diagramma a blocchi del VI Array Investigation Part 3

4. Estraete la terza riga dei dati dallArray utilizzando la funzione Index


Array.
Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Index Array.

em

Collegate Array allingresso array della funzione Index Array.

La funzione Index Array accetta un array n-dimensionale. Dopo che avete


collegato larray dingresso alla funzione Index Array, i nomi dei terminali dingresso e
di uscita cambiano per adattarsi alla dimensione dellarray collegato. Quindi, collegate
larray dingresso alla funzione Index Array prima di collegare un qualsiasi altro
terminale.

Suggerimento

Cliccate con il tasto destro del mouse sullingresso index(row) della


funzione Index Array.

Selezionate CreateConstant dal menu rapido.

Es

Inserite 2 nella costante per estrarre la terza riga. Ricordate che


lindice parte da zero.
Cliccate con il tasto destro del mouse sulluscita subarray della
funzione Index Array.
Selezionate CreateIndicator dal menu rapido.
Chiamate lindicatore Third Row.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-6

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

5. Estraete la seconda colonna dei dati dallArray utilizzando la funzione


Index Array.
Aggiungete unaltra funzione Index Array al diagramma a blocchi.
Collegate Array allingresso array della funzione Index Array.

pio

Cliccate con il tasto destro del mouse sullingresso disabled


index(col) della funzione Index Array.
Selezionate CreateConstant.

Inserite 1 nella costante per estrarre la seconda colonna perch


lindice parte da zero.

Cliccate con il tasto destro del mouse sulluscita subarray della


funzione Index Array.
Selezionate CreateIndicator.

Chiamate lindicatore Second Column.

em

6. Salvate il VI.

7. Passate al pannello frontale.

8. Inserite i valori per Rows e Columns.


9. Mandate in esecuzione il VI.

Es

Fine dellesercizio 5-1

National Instruments Corporation

5-7

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Esercizio 5-2

Argomento: Cluster

Obiettivo
Creare cluster sul pannello frontale, riordinare cluster e utilizzare funzioni
per cluster per assemblare e disassemblare cluster.

pio

Descrizione
In questo esercizio seguite le istruzioni per fare pratica con i cluster, lordine
dei cluster e le funzioni per cluster. Il VI realizzato non ha applicazioni
pratiche, ma utile per comprendere i concetti sui cluster.
1. Aprite un VI vuoto.

2. Salvate il VI come Cluster Experiment.vi nella directory


<Exercises>\LabVIEW Core 1\Clusters.

Es

em

Seguite le istruzioni fornite di seguito per creare un pannello frontale simile


a quello di Figura 5-7.

Figura 5-7. Pannello frontale del VI Cluster Experiment

3. Inserite un pulsante stop sul pannello frontale.


4. Inserite un indicatore numerico sul pannello frontale.
5. Inserite un round LED sul pannello frontale.
6. Rinominate il LED come Boolean 2.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-8

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

7. Create un cluster chiamato Cluster, contenente un numero, due toggle


switch ed uno slide.
Inserite un contenitore cluster sul pannello frontale.
Aggiungete un controllo numerico al cluster.

pio

Inserite due vertical toggle switch nel cluster.


Rinominate i toggle switch Boolean come Boolean 1 e
Boolean 2.
Inserite un horizontal fill slide nel cluster.

8. Create Modified Cluster, con lo stesso contenuto di Cluster,


ma con indicatori invece di controlli.
Create una copia di Cluster.

Rietichettate la copia Modified Cluster.

em

Cliccate con il tasto destro del mouse su Modified Cluster e


selezionate Change to Indicator dal menu rapido.

9. Create Small Cluster, contenente un indicatore booleano e


un indicatore numerico.
Create una copia di Modified Cluster.
Rinominate la copia Small Cluster.

Cancellate il secondo toggle switch.


Cancellate lindicatore horizontal fill slide.

Es

Cliccate con il tasto destro del mouse su Small Cluster e selezionate


AutosizingSize to Fit.
Rietichettate lindicatore numerico come Slide value.

Ridimensionate il cluster secondo le vostre necessit.

National Instruments Corporation

5-9

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

10. Verificate lordine del cluster di Cluster, Modified Cluster e Small


Cluster.
Cliccate con il tasto destro del mouse sul bordo di Modified Cluster
e selezionate Reorder Controls in Cluster dal menu rapido.
Confermate lordine del cluster mostrato in Figura 5-8.

pio

Cliccate sul pulsante Confirm della barra degli strumenti per


impostare lordine del cluster e uscite dalla modalit di modifica
dellordine del cluster.
Cliccate con il tasto destro del mouse sul bordo di Modified Cluster
e selezionate Reorder Controls in Cluster dal menu rapido.
Confermate lordine del cluster mostrato in Figura 5-8. Modified
Cluster dovrebbe avere lo stesso ordine di cluster di Cluster.
Cliccate sul pulsante Confirm della barra degli strumenti per
impostare lordine del cluster e uscite dalla modalit di modifica
dellordine del cluster.

em

Cliccate con il tasto destro del mouse sul bordo di Small Cluster e
selezionate Reorder Controls in Cluster dal menu rapido. Cliccate
sul pulsante Confirm della barra degli strumenti per impostare
lordine del cluster e uscite dalla modalit di modifica dellordine
del cluster.

Es

Confermate lordine del cluster mostrato in Figura 5-8.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Figura 5-8. Ordini dei cluster

5-10

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

pio

Nei passi seguenti realizzerete il diagramma a blocchi mostrato in


Figura 5-9.

Figura 5-9. Diagramma a blocchi del VI Cluster Experiment

em

11. Inserite sul diagramma a blocchi un While Loop dalla palette


Structures.
12. Disassemblate Cluster.

Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Unbundle.


Collegate Cluster allingresso della funzione Unbundle per
ridimensionare automaticamente la funzione.

13. Assemblate Small Cluster.

Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Bundle.


Collegate la funzione Bundle come mostrato in Figura 5-9.

Es

14. Assemblate Modified Cluster.

Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Unbundle by Name.


Collegate Cluster alla funzione Unbundle by Name.
Ridimensionate la funzione Unbundle by Name per avere due
terminali di uscita.
Selezionate Numeric nel primo nodo e Boolean 1 nel secondo.
Se un nome di etichetta non corretto, utilizzate lo strumento
Operating per selezionare la voce corretta.

National Instruments Corporation

5-11

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Increment.


Collegate luscita Numeric della funzione Unbundle by Name
allingresso della funzione Increment. Questa funzione aggiunge
uno al valore di Numeric.
Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Not.

pio

Collegate luscita Boolean 1 della funzione Unbundle by Name


allingresso x della funzione Not. Questa funzione restituisce
il valore logico opposto del valore di Boolean.

Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Bundle by Name.


Collegate Cluster allingresso del cluster dingresso.

Ridimensionate questa funzione per avere due terminali dingresso.


Selezionate Numeric nel primo nodo e Boolean 1 nel secondo.
Se un nome di etichetta non corretto, utilizzate lo strumento
Operating per selezionare la voce corretta.

em

Collegate luscita della funzione Increment a Numeric.


Collegate luscita della funzione Not a Boolean 1.

Collegate luscita della funzione Bundle by Name allindicatore


Modified Cluster.

15. Aggiungete una funzione wait per dare al processore il tempo di


completare altri task.
Aggiungete al diagramma a blocchi la funzione Wait Until Next ms
Multiple.

Es

Cliccate con il tasto destro sul terminale millisecond multiple della


funzione Wait Until Next ms Multiple.

Selezionate CreateConstant dal menu rapido.


Inserite 100 nella costante.

16. Completate il diagramma a blocchi e collegate gli oggetti come mostrato


in Figura 5-9.
17. Salvate il VI.

18. Visualizzate il pannello frontale.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-12

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

19. Mandate in esecuzione il VI.


20. Inserite diversi valori in Cluster ed osservate come i valori immessi in
Cluster influenzano gli indicatori Modified Cluster e Small Cluster.
questo il comportamento che vi aspettavate?
21. Cliccate sul pulsante Stop quando avete finito.

pio

22. Cambiate lordine del cluster di Modified Cluster. Mandate in


esecuzione il VI. Quanto influisce lordine modificato sul
comportamento?
23. Chiudete il VI. Non salvate le modifiche.

Es

em

Fine dellesercizio 5-2

National Instruments Corporation

5-13

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Esercizio 5-3

Argomento: Definizione di tipo

Obiettivo
Esplorare le differenze tra definizione di tipo e definizione di tipo strict.

Descrizione

pio

1. Aprite un VI vuoto.

2. Create un controllo personalizzato con uno stato di definizione di tipo


strict.
Inserite un controllo numerico sul pannello frontale e chiamatelo
Strict Type Def Numeric.
Cliccate con il tasto destro sul controllo e selezionate Advanced
Customize dal menu rapido per aprire Control Editor.
Selezionate Strict Type Def. dal menu a tendina Control Type.

em

Cliccate con il tasto destro sul controllo numerico e selezionate


RepresentationUnsigned Long dal menu rapido.
Selezionate FileSave.

Salvate il controllo come Strict Type Def Numeric.ctl nella


directory <Exercises>\LabVIEW Core 1\Type Definition.

Chiudete la finestra Control Editor.


Cliccate Yes alla domanda se volete sostituire il controllo originale.

3. Esplorate il controllo numerico personalizzato e definito come strict


type def.

Es

Cliccate con il tasto destro sul controllo Strict Type Def Numeric
e selezionate Properties dal menu rapido. Osservate che le sole
opzioni disponibili sono Appearance, Documentation e Key
Navigation. Tutte le altre propriet sono definite dalla definizione
di tipo strict.
Cliccate Cancel per uscire dalla finestra di dialogo Properties.
Cliccate con il tasto destro nuovamente su Strict Type Def Numeric.
Osservate che la rappresentazione non disponibile nel menu
rapido. Notate inoltre che potete aprire la definizione di tipo o
disconnettervi dalla definizione di tipo.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-14

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

4. Modificate il controllo strict type def.


Cliccate con il tasto destro sul controllo Strict Type Def Numeric e
selezionate Open Type Def. dal menu rapido.

pio

Cliccate con il tasto destro sul controllo numerico e selezionate


RepresentationDBL dal menu rapido nella finestra Control
Editor.
Selezionate FileSave.

Chiudete la finestra Control Editor.

Selezionate HelpShow Context Help per aprire la finestra Context


Help.
Soffermatevi con il mouse sopra il controllo sul VI e notate che esso
cambiato da un tipo di dato numerico U32 a un tipo di dato
numerico DBL.

em

Cliccate con il tasto destro sul controllo Strict Type Def Numeric e
selezionate Open Type Def. dal menu rapido.
Cambiate laspetto fisico del controllo numerico ridimensionandolo
nella finestra Control Editor.
Selezionate FileSave.

Chiudete la finestra Control Editor.


Notate che con la modifica del controllo strict type def si aggiorna
la dimensione del controllo numerico sul pannello frontale del VI.

5. Create un controllo personalizzato con uno stato di definizione di tipo.

Es

Inserite un controllo numerico sul pannello frontale e chiamatelo


Type Def Numeric.
Cliccate con il tasto destro sul controllo e selezionate Advanced
Customize dal menu rapido per aprire Control Editor.
Selezionate Type Def. dal menu a tendina Control Type.

Cliccate con il tasto destro sul controllo numerico e selezionate


RepresentationUnsigned Long dal menu rapido.
Selezionate FileSave.

National Instruments Corporation

5-15

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Chiamate il controllo Type Def Numeric.ctl nella directory


<Exercises>\LabVIEW Core 1\Type Definition.
Chiudete la finestra Control Editor.
Cliccate Yes alla domanda se volete sostituire il controllo originale.

pio

6. Esplorate il controllo numerico personalizzato con type def.


Cliccate con il tasto destro sul controllo Type Def Numeric e
selezionate Properties dal menu rapido. Osservate che sono
disponibili pi voci come Data Entry e Display Format.

Cliccate Cancel per uscire dalla finestra di dialogo Properties.


Cliccate con il tasto destro nuovamente su Type Def Numeric.
Notate che Representation opaco sul menu rapido perch la
definizione di tipo definisce il tipo di dato. Notate anche che
potete scegliere se effettuare laggiornamento automatico con
la definizione di tipo.

em

7. Modificate il controllo type def.

Cliccate con il tasto destro sul controllo Type Def Numeric e


selezionate Open Type Def. dal menu rapido.
Cliccate con il tasto destro sul controllo Type Def Numeric e
selezionate RepresentationDBL dal menu rapido nella finestra
Control Editor.
Selezionate FileSave.

Chiudete la finestra Control Editor.

Es

Selezionate HelpShow Context Help per aprire la finestra Context


Help.
Soffermatevi con il mouse sopra il controllo Type Def Numeric sul
VI e notate che esso cambiato da un tipo di dato numerico U32 a
un tipo di dato numerico DBL.
Cliccate con il tasto destro sul controllo Type Def Numeric e
selezionate Open Type Def. dal menu rapido.
Cambiate laspetto fisico del controllo numerico ridimensionandolo
nella finestra Control Editor.
Selezionate FileSave.

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-16

ni.com

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Chiudete la finestra Control Editor.


Notate che con la modifica del controllo type def in Control Editor
non si aggiorna la dimensione del controllo Type Def Numeric
sul pannello frontale del VI. Le istanze del controllo type def si
aggiornano soltanto quando cambia il tipo di dato della definizione
di tipo.

pio

8. Aggiungete unaltra istanza del controllo personalizzato al pannello


frontale e scollegatela dalla definizione di tipo.
Selezionate Select a Control dalla palette Controls.

Selezionate il controllo Type Def Numeric.ctl nella directory


<Exercises>\LabVIEW Core 1\Type Definition.
Cliccate su OK.

Cliccate con il tasto destro sul nuovo controllo e selezionate


Disconnect from Type Def. dal menu rapido.

em

Cliccate su OK.

Cliccate nuovamente sul controllo con il tasto destro e notate


che adesso potete cambiare Representation perch il controllo
numerico non pi collegato alla definizione di tipo.

9. Chiudete il VI quando avete finito. Non necessario salvare il VI.

Es

Fine dellesercizio 5-3

National Instruments Corporation

5-17

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

Lezione 5

Aggregazione dei dati

Es

em

pio

Nota

LabVIEW Core 1 Manuale degli Esercizi

5-18

ni.com