Sei sulla pagina 1di 8

Freud e la psicanalisi

Sigmund Freud nacque in Moravia nel 1856 e


mor a Londra nel 1939, probabilmente di cancro
alla bocca. Trascorse infanzia e giovinezza a
Vienna, dove su laure in medicina nel 1881 e
divenne ricercatore in neurofisiologia. In seguito
apr uno studio privato, allinterno del quale si
concentr in particolare sulla cura dei disturbi
nevrotici.

I nevrotici e pi in particolare gli isterici venivano considerati finti malati dalla medicina tedesca
fine-ottocentesca di stampo positivistico-materialistico: non era infatti possibile trovare una causa ai
disturbi manifestati da pazienti fisiologicamente sani.
Listeria, anche detta la malattia dellOttocento, era un disturbo di tipo sociale che colpiva in
maniera particolare le donne delle classi pi alte e benestanti. Queste, estremamente istruite ma
senza alcun diritto o potere, percepivano un senso di rabbia e rancore nei confronti della loro
posizione. Nonostante ci restava in loro costante lidea che la loro situazione fosse giusta e
incontestabile. I sentimenti precedentemente descritti venivano quindi rimossi, sfociando in un
senso di frustrazione di cui loro stesse non avevano coscienza. I sentimenti ed i desideri repressi
potevano con facilit sfociare in disturbi fisiologici (quali cecit, perdita della sensibilit,
paralizzazione degli arti,) apparentemente inspiegabili.

PRIMO PERIODO
Grazie ad una borsa di studio, nellinverno tra il 1885 ed il 1886,
Freud ebbe la possibilit di recarsi a Parigi presso lospedale diretto
da J.M.Charcot. L si avvicin al ricercatore francese, che stava
investigando le cause dellisteria.
Fu allinterno di quelle mura ospedaliere che per la prima volta
prese piede lidea che i disturbi nevrotici dovessero trovare la loro
causa non nella sfera fisiologica, bens in processi mentali estranei
alla coscienza.
Charcot adott il trattamento ipnotico con i propri pazienti,
notando che fintanto questi ultimi si trovavano in stato ipnotico
i sintomi scomparivano.
Con il ricercatore francese i pazienti ricoprivano ancora una
posizione passiva: egli non lasciava loro parola, se non per
domandare se i sintomi fossero scomparsi.

SECONDO PERIODO
Tornato a Vienna, Freud intraur uno stretto rapporto di collaborazione con il medico J. Breuer.
Nel lasso di tempo che and dal 1886 al 1894 i due studiarono
listeria, aggiungendo alluso del trattamento ipnotico quello del
metodo catartico, anche detto Talking Terapy.
La rivoluzione che i due medici attuarono trov sede nel
capovolgimento del ruolo del paziente: questultimo, da semplice
soggetto passivo, divenne parte attiva della terapia.
Fondamentale fu il caso di Anna O., paziente isterica che cadeva
spontaneamente in uno stato di ipnosi. La ragazza, di appena
ventanni, in seguito alla morte del padre aveva cominciato a
manifestare una serie di sintomi che sembravano scoparire parlandone.
Viene in particolare ricordata la paralisi alla bocca causata dalla
visione, in seguito rimossa, del suo cagnolino che beveva da un
bicchiere. Riportando a galla il ricordo la sua paralisi era guarita.
Dalla collaborazione tra Freud e Breuer scaturirono due grandi
scoperte, la prima delle quali fu che i sintomi isterici si configuravano
come sostituti di processi psichici normali. Il paziente, rimuovendo ci che nella sfera cosciente non
era in grado di sopportare, presentava sintomi che costituivano uno spostamento del problema.
La seconda grande scoperta che scatur dalla collaborazione tra i due medici fu che tra il sintomo ed
il trauma (o levento doloroso) che lo aveva generato vi era un collegamento simbolico.
Al 1896 risale lEziologia della nevrosi. Con lipnosi nascono catene di ricordi, fino a risalire al
primo ricordo, un ricordo patogeno infantile. Parlando del ricordo rimosso si ha unabreazione,
ovvero una scarica emotiva liberatoria che porta alla scomparsa del sintomo.
Freud sostenne che Lincompatibilit di determinati pensieri, ricordi, emozioni con la vita
cosciente dipendeva dal fatto che si erano associati a significati della vita sessuale. Tale teoria non
fu accettata da Breuer, ed i due si separarono.
Freud abbandon, in seguito, anche dal metodo ipnotico poich non tutti i pazienti erano
ipnotizzabili, lipnosi agiva sui sintomi e non sulle cause, i risultati erano spesso transitori e lipnosi
generava uno stato di dipendenza del paziente nei confronti del medico.

TERZO PERIODO
Nel terzo periodo, dal 1985, Freud elabor la prima topica (topografica, che riguarda i
luoghi). Per il medico viennese la psiche umana era divisibile in tre aree: conscio, preconscio e
inconscio.
Il conscio costituito da tutto ci di cui il soggetto ha consapevolezza, ed opera attraverso il
pensiero logico e il linguaggio verbale. Il preconscio costituito dai contenuti psichici che non
sono attualmente presenti nella coscienza, ma possono divenirlo facilmente. Linconscio il
deposito di tutto ci che risulta inaccettabile alla coscienza (il rimosso), governato dal principio di
piacere e protetto da una censura.
Il preconscio opera questa azione di censura insieme a quella di mediazione tra conscio e
inconscio. Il medico deve poter analizzare le barriere che si sono venute a formare a mantenere il
ricordo al di fuori della sfera cosciente, per poterle eliminare portando il ricordo nel conscio dove
pu essere accettato e risolto. A partire dal 1895 Freud sosterr che il trauma pu essere reale o
immaginario.

Nel 1905 Freud pubblic i Tre saggi sulla teoria sessuale.


Il primo saggio tratta delle abberrazioni sessuali, ovvero le deviazioni sessuali secondo loggetto e
la meta. Freud sostiene che vi siano una meta, un oggetto ed una pulsione.
La pulsione una tensione suscitata da uno stimolo che spinge ad agire e che pu essere alleviata da
attivit e modalit diverse convolgenti oggetti diversi. La meta la modalit di scarica della
pulsione, ci che lindividuo ricerca per il soddisfacimento della propria pulsione. Loggetto il
mezzo attraverso il quale si pu raggiungere la meta, e quindi il soddisfacimento della pulsione.
Loggetto sessuale attraverso cui il soggetto pu giungere alla propria meta, ovvero al
soddisfacimento di una pulsione sessuale per mezzo dellaccoppiamento sessuale genitale, dovrebbe
essere per Freud un soggetto del sesso opposto.
Si parla di abberrazioni quando vi un mutamento nella meta o nelloggetto. Alcune delle
abberrazioni che Freud descrive sono il feticismo (ho una pulsione di tipo sessuale che ha come
meta non laccoppiamento genitale, ma il tacco 12. Cercher come oggetto la donna che indossa il
tacco 12, che senza di essi non mi interessa), e il voierimo (come meta della pulsione di tipo
sessuale non cerco laccoppiamento genitale con loggetto donna, ma voglio guardare mentre il mio
oggetto donna ha atti sessuali con un altro).
3

Il secondo saggio tratta invece la sessualit infantile. Per Freud il bambino un perverso polimorfo,
che prova una pulsione sessuale di tipo non genitale. Il medico viennese individua tre periodi
fondamentali nella sessualit infantile:
- Il primo periodo, che dura fino al primo anno di vita, detto fase orale. In questa fase il bambino
prova piacere di tipo sessuale intorno alla zona orale, per cui la sua meta sar la suzione
delloggetto seno materno.
- Il secondo periodo, che dura fino al secondo anno e mezzo di vita, detto fase anale. Il bambino
prova piacere di tipo sessuale legato alla zona dellano. Questo legato alla sua recente
acquisizione della capacit di trattenere i propri escrementi.
- Il terzo periodo, che dura fino ai 5/6 anni, detto fase fallica o fase genitale. Il bambino comincia
ad essere consapevole del proprio sesso, e ci si lega al complesso di Edipo.
Il complesso di Edipo si configura come una serie di forti
emozioni e sensazioni che il bambino vive quando si innamora
del genitore del sesso opposto. Tale innamoramento, con
conseguente desiderio incestuoso nei confronti del genitore di
sesso opposto, non del tutto tollerabile dal bambino. Una
normale risoluzione del complesso Edipico si verifica quando
avviene una censura (sia da parte del bambino che da parte
della societ) che porta alla nascita della coscienza e alla
latenza di queste pulsioni.
Il terzo saggio tratta della sessualit puberale adulta. Durante
la pubert vi un risveglio ormonale e corporeo che riporta a
galla la libido. In questo periodo il ragazzo avr una pulsione di
tipo sessuale, la cui meta laccoppiamento genitale, con un
soggetto di sesso opporto che presenta caratteristiche simili a
quelle del genitore.
A questo si ricollega la coazione a ripetere: tendenza ripetere le esperienze, positive o negative che
siano, avute con il primo oggetto damore (il genitore di sesso opposto). Si cercher quindi un
partner con caratteristiche simili a quelle del genitore.
Nel 1899 Freud pubblic, per la prima volta, Linterpretazione dei sogni. Tale saggio
viene spesso ricordato con la data della seconda edizione, 1900, poich segn una rivoluzione
fondamentale per tutto il secolo successivo. Con linterpretazione dei sogni abbiamo il passaggio da
un uomo razionale ad uno dominato dalle proprie pulsioni.
Il sogno costituisce una manifestazione del mondo pulsionale, spesso legato ad un processo di
regressione causato dallabbassamento delle barriere che porta a stati pulsionali precedenti. E un
appagamento allucinatoio di un desiderio sessuale inaccettabile e legato allinfanzia.
Possiamo definire il sogno anche come custode del sonno, poich vi una divisione tra il
contenuto manifesto che ricordiamo ed il contenuto latente che vi sta alla base.
Il contenuto manifesto , per lappunto, il sogno cos come lo ricordiamo. Il contenuto latente il
reale contenuto del sogno, formato dalle pulsioni libidiche non travestite.
Per Freud la libido legata ai ricordi dellinfanzia ed in particolare alla risoluzione del complesso
edipico. Le pulsioni inconsce ed i desideri rimossi vengono sottoposti ad unelaborazione primaria
che trasforma i contenuti in maniera che diventino accettabili dalla sfera cosciente e non vadano a
disturbare il sonno. I processi che avvengono durante lelaborazione primaria sono:
Spostamento, ovvero un processo di formazione del sogno tale per cui un elemento di un oggetto
(madre e padre) viene attribuito ad un altro oggetto
Condensazione, ovvero un processo di elaborazione primaria del sogni tale per cui due elementi di
oggetti diversi (madre e padre) vengono rappresentati in un solo oggetto
4

Simbolizzazione, ovvero un processo per cui uno o pi elementi del contenuto latente si manifestano
attraverso simboli (simboli sessuali e universali, universalmente presenti in tutte le culture per
Freud)
Drammatizzazione, ovvero un processo tale per cui elementi del contenuto latente vengono
organizzati in azioni e comportamenti
Il processo di elaborazione primaria avviene
nellinconscio, mentre il processo di
elaborazione secondaria avviene nel pre-conscio.
Il processo di elaborazione secondaria consiste
in unultima organizzazione del sogno che, dopo
il processo di elaborazione primaria, diventato
accessibile al conscio.

Freud elabor poi una seconda topica (detta topica funzionale). Il medico viennese riprende la
struttura della prima topica, introducendo per gli elementi dellEs, dellIo e del SuperIo.
Nellincoscio vi trova sede lEs, ovvero linsieme delle funzioni libidiche/aggressive e del rimosso.
Nel preconscio vi trovano sede lIo (servo di tre padroni) ed il SuperIo (specie di tribunale
punitivo e giudicante formato dallintroiezione delle norme sociali, religiose, degli insegnamenti dei
genitori e della figura del genitore).

LIo deve mediare tra: le pulsioni libidiche aggressive e lEs (inconscio), le richieste della realt
(conscio) e il SuperIo con il suo tribunale (preconscio).
Definiamo pertanto lio come servo di tre padroni e come sede dellangoscia. Langoscia pu
essere cosciente o al di sotto del livello di coscienza. Nel secondo caso compaiono sintomi o fobie.
LIo mette in atto una serie di meccanismi di difesa contro langoscia: alcuni sono la rimozione, la
sublimazione, la formazione per opposto.
5

Alcune definizioni
ISTERIA Listeria, anche detta la malattia dellOttocento, era un disturbo di tipo sociale che
colpiva in maniera particolare le donne delle classi pi alte e benestanti. Queste, estremamente
istruite ma senza alcun diritto o potere, percepivano un senso di rabbia e rancore nei confronti della
loro posizione. Nonostante ci restava in loro costante lidea che la loro situazione fosse giusta e
incontestabile. I sentimenti precedentemente descritti venivano quindi rimossi, sfociando in un
senso di frustrazione di cui loro stesse non avevano coscienza. I sentimenti ed i desideri repressi
potevano con facilit sfociare in disturbi fisiologici (quali cecit, perdita della sensibilit,
paralizzazione degli arti,) apparentemente inspiegabili.
RIMOZIONE E un meccanismo di difesa inconscio che allontana dalla coscienza ci che non
tollerabile.
IPNOSI Stato fisiologico, in genere indotto artificialmente, apparentemente simile al sonno, che
permette una grande variet di risposte comportamentali alla stimolazione verbale. Lindividuo
ipnotizzato sembra essere in comunicazione soltanto con lipnotista e seguirne in maniera acritica,
automatica, le suggestioni, ignorando gli stimoli dellambiente. Senza lapporto cosciente della
volont, lipnotizzato percepisce sensazioni anche in contrasto con gli stimoli che colpiscono gli
organi di senso. Anche la memoria e la coscienza di s possono essere alterate e gli effetti delle
suggestioni possono essere estesi (postipnoticamente) alla successiva attivit di vigilanza normale.
(Dizionario Treccani) [Charcot-Freud / Breurer-Freud]
METODO CATARTICO Il semplice parlare del sintomo e la scarica emotiva ad esso associata
avevano un effetto curativo (Abreazione). In questo modo il soggetto si liberava delleffetto legato
al ricordo di un evento traumatico evitando che rimanesse patogeno. [Breuer-Freud]
LIBERE ASSOCIAZIONI Nella terapia i decorsi associativi, se lasciati liberi, possono
condurre automaticamente ai processi inconsci che tormentano il paziente. La regola
fondamentale che i pazienti devono sforzarsi di rispettare di dire tutto ci che gli passa per la
mente, senza alcuna censura. Le associazioni si chiamano libere poich non bisogna seguire uno
scopo, anche se in realt non sono libere per via del determinismo psichico. [Breuer-Freud]
TRANSFERT Il paziente trasferisce sullanalista sensazioni, pensieri, emozioni che ha verso
loggetto libidico infantile, portandolo dentro una scena dove anche lanalista prova emozioni e
senzazioni (Controtransfert) [Breuer, Anna O]
CONSCIO [Prima Topica] E la sfera di cui abbiamo coscienza, che passa attraverso il pensiero
logico e il linguaggio verbale. E governato dal principio di realt.
PRECONSCIO [Prima Topica] E il dimenticato. Ci che non immediatamente accessibile al
conscio ma pu diventarlo. Costituisce inoltre unazione di mediazione tra conscio e incoscio. E
governato dal principio di realt.

Prima
topica

INCONSCIO [Prima Topica] Sede di pulsioni e rimosso. E governato dal principio di piacere.

PULSIONE La pulsione una tensione suscitata da uno stimolo che spinge ad agire e che pu
essere alleviata da attivit e modalit diverse convolgenti oggetti diversi.
Primo
saggio
sessual.

META La meta la modalit di scarica della pulsione, ci che lindividuo ricerca per il
soddisfacimento della propria pulsione.
OGGETTO Loggetto il mezzo attraverso il quale si pu raggiungere la meta, e quindi il
soddisfacimento della pulsione.
FASE ORALE Il primo dei tre periodi descritti da Freud, che dura fino al primo anno di vita,
detto fase orale. In questa fase il bambino prova piacere di tipo sessuale intorno alla zona orale, per
cui la sua meta sar la suzione delloggetto seno materno.

FASE ANALE Il secondo dei tre periodi descritti da Freud, che dura fino al secondo anno e
mezzo di vita, detto fase anale. Il bambino prova piacere di tipo sessuale legato alla zona dellano.
Questo legato alla sua recente acquisizione della capacit di trattenere i propri escrementi.
Secondo
saggio
FASE FALLICA Il terzo dei tre periodi descritti da Freud, che dura fino ai 5/6 anni, detto fase
sessual.
fallica o fase genitale. Il bambino comincia ad essere consapevole del proprio sesso, e ci si lega al
complesso di Edipo.
COMPLESSO DI EDIPO Il complesso di Edipo si configura come una serie di forti emozioni
e sensazioni che il bambino vive quando si innamora del genitore del sesso opposto. Tale
innamoramento, con conseguente desiderio incestuoso nei confronti del genitore di sesso opposto,
non del tutto tollerabile dal bambino. Una normale risoluzione del complesso Edipico si verifica
quando avviene una censura (sia da parte del bambino che da parte della societ) che porta alla
nascita della coscienza e alla latenza di queste pulsioni.

Terzo
saggio
sessual.

COAZIONE A RIPETERE Tendenza incoercibile, del tutto inconscia, a porsi in determinate


situazioni, senza rendersi conto di averle attivamente determinate, n del fatto che si tratta della
CONTENUTO MANIFESTO Il sogno come realmente ci appare e come lo ricordiamo
CONTENUTO LATENTE Le pulsioni, le sensazioni, i contenuti rimossi che stanno alla base
del sogno e ne rappresentano il vero significato.
SPOSTAMENTO Un processo di formazione del sogno tale per cui un elemento di un oggetto
viene attribuito ad un altro oggetto

Sogno

CONDENSAZIONE Un processo di elaborazione primaria del sogni tale per cui due elementi
di oggetti diversi vengono rappresentati in un solo oggetto
SIMBOLIZZAZIONE Un attraverso simboli (simboli sessuali e universali, universalmente
presenti in tutte le culture per Freud)
DRAMMATIZZAZIONE Un processo tale per cui elementi del contenuto latente vengono
organizzati in azioni e comportamenti

ES Insieme delle funzioni libidiche/aggressive e del rimosso (Inconscio)


IO LIo deve mediare tra: le pulsioni libidiche aggressive e lEs (inconscio), le richieste della
realt (conscio) e il SuperIo con il suo tribunale (preconscio).
Seconda
Definiamo pertanto lio come servo di tre padroni e come sede dellangoscia. Langoscia pu
essere cosciente o al di sotto del livello di coscienza. Nel secondo caso compaiono sintomi o fobie. Topica
SUPER-IO specie di tribunale punitivo e giudicante formato dallintroiezione delle norme
sociali, religiose, degli insegnamenti dei genitori e della figura del genitore