Sei sulla pagina 1di 1

Basciu D Il Giappone nuovamente in recessione

IL GIAPPONE NUOVAMENTE IN RECESSIONE


di Daniele Basciu
26 nov 2015

Tra Luglio e Settembre il Giappone ricaduto in recessione tecnica. Secondo Hiroshi Shiraishi di
BNP Paribas, intervistato su Reuters:
le prime due frecce dellAbenomics stimolo monetario e fiscale hanno fatto guadagnare
tempo, ma il Giappone ha fallito nel fare progressi con le dolorose riforme necessarie per il suo
potenziale di crescita.
Ma non si tratta, come sostiene Hiroshi, di un problema di mancate riforme. Lattuale
recessione del Giappone era stata prevista per tempo e a pi riprese tra il 2013 e il 2014, con
analisi fondate sugli strumenti MMT. Si pu riassumere sinteticamente con:

Inefficacia dello strumento monetario, e soprattutto


Insufficienza dei deficit

Il Giappone presenta elevata propensione al risparmio da parte del settore privato(nellordine


del 20% del reddito disponibile da parte dei lavoratori) , e n il saldo export-import n la spesa
in deficit da parte del settore pubblico sono adeguate a compensare le riduzioni di domanda
aggregata interna che derivano da tale risparmio. Le riforme invocate avrebbero dovuto,
quindi, rendere pi competitivi gli esportatori; dolorose in quanto la competitivit nellexport
sarebbe stata raggiunta comprimendo retribuzioni, condizioni di lavoro, etc. come nella ricetta
tipica delle economie export-oriented. E come tutte le economie export-oriented il Giappone
soffre, al momento, della contrazione della domanda nei paesi destinatari del suo export, come
la Cina.

www.retemmt.it