Sei sulla pagina 1di 1

Amianto a Capua, rinvenuta megadiscarica abusiva

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Capua, nell’ambito di attività istituzionale
finalizzata alla tutela dell’ambiente, hanno individuato, alla sede di Capua, in pieno centro
storico, un’area di oltre 6.500 metri quadri, adibita a discarica abusiva, in gran parte interrata,
ove sono stati sversati circa 9.800 metri cubi di rifiuti. Durante la ricognizione del sito, sono stati
rinvenuti ingenti quantitativi di rifiuti di ogni genere. In particolare, sul fondo, sono stati rinvenuti
materiali pericolosi e speciali in gran parte costituiti da scarti da lavorazioni industriali ed edili,
vernici, guaine bituminose ed eternit.I rifiuti sono stati opportunamente “spianati” con due
macchine per movimento terra ed opportunamente coperti con terriccio, al fine di occultare la
discarica abusiva.

L’area in questione insiste su manufatti di interesse storico ed archeologico e precisamente sui


bastioni, a ridosso dei fossati di fortificazione dell’antica Capua. I rifiuti sono stati sversati allo
scopo di evitare gli onerosi costi richiesti per il regolare smaltimento degli stessi nelle discariche
autorizzate. L’intera area e i due macchinari rinvenuti sul posto sono stati sottoposti a sequestro
per violazione alle norme in materia di tutela ambientale. Nel corso delle operazioni, inoltre,
sono stati acquisiti utili elementi, posti al vaglio dell’Autorità Giudiziaria sammaritana, che
potrebbero far risalire ai responsabili, che, allo stato, risultano ignoti. Nei prossimi giorni
saranno interessati gli organi competenti per la bonifica del sito e per il recupero dei manufatti di
interesse storico ed archeologico. 

1/1