You are on page 1of 8

unit didattica

02.

48

ANDATURE SLANCI-CALCI

Il calcio fatto di slanci realizza due scopi:


lacquisizione dellesatto tempismo in merito
alla esecuzione tecnica e la stimolazione in
allungamento con significativit coordinativa. In altri termini si tratta di uno specifico
gesto tecnico che si inserisce a fianco delle tradizionali metodiche di stretching e di
allungamento. In questa unit didattica gli
slanci-calci vengono abbinati alle andature.

Unit didattica 2
Andature slanci-calci

3. Andature con slanci della gamba

Nelle andature combinate con gli slanci questi ultimi simulano la massima
escursione del gesto calciante.
Esecuzione: nella fase introduttiva vengono percorsi una quindicina di
metri inserendo uno slancio ogni tre passi, con alternanza della gamba dx
con la sx.

4. Andature con slanci della gamba


finalizzati al calcio della palla

Nella fase successiva di slancio/calcio compiamo lo stesso esercizio di


slancio abbinando il calcio al pallone. Questultimo gesto ha la peculiarit di
completarsi fino alla massima escursione dellarto calciante.
Esecuzione: a coppie, un giocatore esegue il calcio con slancio sul
passaggio del compagno che gli fa rotolare la palla verso la sua direzione di
spostamento. Dopo una decina di ripetizioni, i due si invertono di ruolo.
Anche il partner in questo esercizio viene stimolato alla percezione del
tempismo, dal momento che deve fare in modo che lesecutore di turno esegua
il gesto tecnico con la massima ampiezza di movimento, come richiesto
dallallenatore riproducendo mentalmente anchegli il tempismo esecutivo.

49

unit didattica

10.

96

SOLUZIONI DI CADUTA
CON ROTOLAMENTI
Il complesso dei meccanismi di controllo
delle rullate e delle capovolte permette, una volta acquisito e perfezionato,
di adottare le soluzioni di caduta con
rotolamenti-ammortizzazioni pi consoni
allorquando il calciatore venga sbilanciato
e/o atterrato nel corso di spostamenti ad
alta velocit.

Unit didattica 10
Cadute con rotolamenti

37. Rullata latErale con tocco di testa

Caduta/rullata controllata con utilizzo dellinerzia dinamica del rotolamento


per rialzarsi.
Esecuzione: il partner scodella una palla corta e laterale al compagno
che colpisce di testa la palla dopo essersi proiettato sulla traiettoria e che,
immediatamente dopo il tocco di testa, esegue una rullata laterale, per
ammortizzare la caduta a terra. A seguire, compie un dondolamento in avanti
per acquisire linerzia che gli consentir di rialzarsi in piedi.

97

unit didattica

13.

114

IL PORTIERE, APPROCCIO
ALLE TRAIETTORIE LA REGOLA DELLA BISETTRICE
Ai fanciulli introdurremo il concetto della
bisettrice che, per lappunto, si sviluppa
tra il pallone e il centro della porta. Sulla
bisettrice innanzitutto deve orientarsi il piazzamento del portiere e, seppur in modo del
tutto globale, favoriremo sempre il principio di accorciare lo spazio sulla bisettrice
per ridurre langolo di tiro. evidente che
il concetto di accorciare la bisettrice da
parte del portiere nella realt di gioco ha
pur sempre dei limiti dipendenti da molteplici fattori e, non ultimi, quelli emotivi. In ogni
caso, durante questa et (ricordiamo che
siamo nella fase sensibile degli apprendimenti) cercheremo di inserire tra le buone
abitudini motorie lanticipo delle giocate
che mira ad accorciare i tempi e, quando
possibile, anche gli spazi allavversario.

Unit didattica 13
Approccio alle traiettorie

49. Traslocazione in avanti


con parate in avanzamento

La traslocazione con proiezione in avanti del corpo finalizzata a parate


in avanzamento un ottimo mezzo di miglioramento delle sequenze
coordinative-percettive.
Esecuzione: il partner fa rotolare la palla lateralmente in modo alternato
a dx e a sx e il portiere deve bloccare la palla il pi in avanti possibile, per
poi atterrare rotolando o in alternativa atterrare facendo la gondola, cio
compiendo un affondo frontale/laterale e accosciando da una parte. Si conta
quindi quanti tuffi (o gondole) gli occorrano per avanzare per una distanza di
5 metri per poi scambiarsi di ruolo con il partner.

115

Unit didattica 13
Approccio alle traiettorie

50. Parate su traiettorie al volo e rimbalzate

Lesercizio riprende ora il concetto degli opposti che avevamo esposto nel
precedente volume in chiave interdisciplinare per riproporlo ora in chiave pi
specificatamente tecnica.
Esecuzione: il partner, con le mani, scodella la palla una volta al volo e
la volta successiva la fa rimbalzare a terra e su queste il portiere esegue le
varie parate utlizzando la gondola, con posizione di partenza inginocchiata
o accosciata. Con gradualit, quando se la sente e quando la giocata lo
richiede, potr sostituire la gondola con qualche approccio personale di tuffo
vero e proprio da portiere.

116

Visita
il nost
ro sito

www.calzetti-mariucci.it
Cosa troverai sul nostro sito:
CATALOGOON-LINE
- Collegandoti al sito puoi visionare nel dettaglio e acquistare gli articoli (libri, video, dvd, riviste), grazie ad un sistema di
ricerca semplice ed intuitivo.
APPROFONDIMENTI
- Il sito inoltre sempre aggiornato con sezioni specifiche di approfondimento su tutti gli argomenti pi interessanti legati
allo sport, come eventi, convegni e corsi di aggiornamento.
NEWSLETTER
- Iscrivendoti e dando la preferenza alla disciplina sportiva che pi ti interessa potrai ricevere tutte le news al tuo
indirizzo e-mail.