Sei sulla pagina 1di 3

Risultati al 31 marzo 2015

Ricavi internet mobile +16,5%, clienti internet mobile +16,3% a circa 11 milioni

WIND, buona performance trainata dai servizi digitali


Roma, 13 maggio 2015 WIND Telecomunicazioni S.p.A. (WIND) annuncia i propri
risultati per il primo trimestre del 2015

PRINCIPALI RISULTATI

Confermata ottima performance nel segmento dati: ricavi internet mobile +16,5%, ricavi
broadband fisso +1,7%
Ricavi totali a 1.078 milioni di euro, -5,7%, con trend dei ricavi da servizi in ulteriore
miglioramento trainati dalla buona performance del segmento mobile (-3,3%)
EBITDA a 406 milioni di euro, -5,5%, con margine stabile al 37,7%
Completato con successo processo di rifinanziamento avviato nel 2014 con un
risparmio complessivo annualizzato sugli interessi per circa 340 milioni di euro

Nel primo trimestre del 2015 WIND conferma gli ottimi risultati ottenuti nel segmento dati e
mantiene una posizione solida in un mercato tuttora debole ma che mostra i primi segnali
di ripresa e di una stabilizzazione nel corso dellanno. Nei primi tre mesi del 2015 il settore
della telefonia mobile in Italia ha continuato a vedere una riduzione nel numero totale delle
SIM. In tale contesto WIND riuscita a mantenere pressoch stabile, rispetto alla fine
dello scorso anno, sia la propria base clienti che la propria market share nonostante
campagne di win-back avviate da alcuni operatori. Tale risultato testimonia la forza ed il
valore dellofferta commerciale di WIND e la costante attenzione ai bisogni dei propri
clienti, in particolare verso il segmento dei nativi digitali, attraverso la fornitura di servizi
dedicati chiari e trasparenti.
Nel primo trimestre dellanno i ricavi totali di WIND si attestano a 1.078 milioni di euro, in
flessione del 5,7% rispetto al primo trimestre 2014 per effetto, in parte, di alcune partite
non ricorrenti registrate lanno scorso. I ricavi totali del segmento mobile decrescono del
5,6% risentendo sia delle sopracitate partite non ricorrenti che della leggera contrazione
dei ricavi da servizi, dovuta alla riduzione dei ricavi da traffico voce pay per use ed alla
marginale diminuzione della base clienti. I ricavi da servizi mobili tuttavia mostrano un
trend in ulteriore miglioramento trimestre su trimestre (1Q15 -3,3%; 4Q14 -6,7%; 3Q14 -

Risultati al 31 marzo 2015

9,0%). I ricavi internet mobile si consolidano come la forza trainante del business con una
crescita pari al 16,5% grazie al successo delle offerte All Inclusive e delle aggiuntive
opzioni dati dedicate ai clienti che hanno esigenze di connettivit sempre crescenti. I
clienti dati hanno raggiunto la soglia degli 11 milioni, in aumento del 16,3%, con un utilizzo
medio mensile pari a circa 1,4GB.
Nel segmento della telefonia fissa i ricavi totali diminuiscono del 6,0% rispetto allo stesso
periodo del 2014 principalmente a causa della decrescita dei ricavi pay per use, dovuta
alla sempre maggiore diffusione dei pacchetti All Inclusive, e della diminuzione della
base clienti come conseguenza della strategia di focalizzazione sul segmento unbundling
a maggiore profittabilit, che ha portato un aumento nel margine di circa 3 punti
percentuali.
I ricavi broadband crescono dell1,7% con la componente ULL a +1,6% grazie anche
allaumento dei clienti dual play ULL che crescono del 3,3% raggiungendo la soglia dei 2
milioni. Questa tipologia di clientela sceglie sempre pi frequentemente i piani tariffari di
Infostrada che offrono una connessione broadband illimitata ed un servizio voce a
consumo.
Nei primi tre mesi dellanno lEBITDA si attesta a 406 milioni di euro, in flessione del 5,5%,
impattato dalla diminuzione dei ricavi in parte compensata dalle iniziative strutturali di
contenimento dei costi, come linnovativo progetto New Sourcing Model, e le ulteriori
efficienze nelladvertising.
Nel primo trimestre del 2015 WIND ha investito 172 milioni di euro nello sviluppo della
propria copertura 4G, che ha superato il 38% della popolazione, e nellulteriore
rafforzamento della capacit della rete HSPA+ al fine di garantire ai clienti unesperienza
nellutilizzo dei dati ai vertici del mercato a prescindere dalla tecnologia utilizzata.
I clienti mobili WIND al 31 marzo si attestano a 21,4 milioni, in leggera decrescita rispetto
al primo trimestre dellanno precedente a causa della contrazione dellintero mercato e
delle campagne di recupero clienti adottate da alcuni operatori nei primi due mesi del
2015. La rinnovata offerta commerciale All Inclusive Expandable conferma la forza del
brand ed i valori di semplicit, chiarezza e trasparenza permettendo a WIND di
consolidare la propria quota di mercato mobile pari al 24,6%.
LARPU mobile si stabilizza a 10,9 euro dopo diversi anni di declino per tutto il settore,
con lARPU dati in forte aumento (+8,2%) che raggiunge circa il 42% dellARPU totale.
Nel segmento fisso i clienti totali si attestano a 2,8 milioni, stabili rispetto alla fine dello
scorso anno, trainati dai clienti ad accesso diretto pari a 2,4 milioni. I clienti broadband
fisso crescono dello 0,8% rispetto allanno precedente, con la componente unbundling in

Risultati al 31 marzo 2015

crescita del 3,3%, con un ARPU broadband nel trimestre pari a 21,1 euro in leggero
aumento rispetto al 31 marzo 2014.
WIND conferma gli ottimi risultati ottenuti nei servizi digitali come dimostrato dal successo
della App MyWIND, che ha superato i 7 milioni di downloads a fine marzo ottenendo il
rating pi alto tra le app degli operatori di telefonia, e dallincremento degli accessi alle
aree di self-care, aumentati dell80% rispetto a marzo 2014. Questi elementi confermano
WIND come loperatore pi vicino alle esigenze dei clienti nativi digitali. A marzo 2015
WIND ha assegnato i primi WIND Transparency Awards, per premiare le iniziative che
hanno migliorato la trasparenza nei confronti di cittadini e clienti del web, favorendo
efficienza, partecipazione e rispetto delle regole.
Nel primo trimestre dellanno WIND ha portato a compimento la vendita del 90% delle
azioni della propria societ controllata Galata a Cellnex Telecom per un corrispettivo pari a
693 milioni di euro e stipulando, al contempo, un contratto di Towers Services Agreement
per una durata iniziale di 15 anni. Una parte del corrispettivo ottenuto dalla vendita della
societ, assieme alla nuova emissione di obbligazioni attraverso la sua controllata Wind
Acquisition Finance, ha permesso di ripagare circa 1,1 miliardi di euro di debito bancario,
rifinanziando la parte restante, circa 700 milioni di euro, con nuovo term loan covenant-lite.
Questa ultima operazione conclude il processo di rifinanziamento ed efficientamento della
struttura del capitale di WIND iniziato lo scorso anno e permetter un risparmio
annualizzato sugli interessi per circa 340 milioni di euro.