Sei sulla pagina 1di 2

Offerta aggregata: quantit totale di beni e di servizi che le aziende della Nazione sono disposte a produrre e a vendere

in un dato periodo. Lofferta aggregata dipende dal livello dei prezzi, dalla capacit produttiva delleconomia e dal
livello dei costi. Se i prezzi sono alti le aziende vorrebbero vendere tutto quello che possono produrre, al contrario le
imprese producono di meno e si trovano ad avere uneccessiva capacit produttiva. La OA dipende quindi dal livello dei
prezzi e dalla capacit delleconomia, ossia dalla produzione potenziale a sua volta dipendente dai fattori immessi nel
processo produttivo e dallefficienza tecnica e gestionale con la quale si combinano gli input.
Domanda aggregata: importo totale che i diversi settori delleconomia sono disposti a spendere in un dato periodo. La
DA la somma della spesa dei consumatori, delle aziende e dello Stato e dipende dal livello dei prezzi oltre che dalla
politica monetaria e fiscale da altri fattori. Gli acquisti totali sono influenzati dai prezzi ai quali sono offerti i beni, dalle
forze esogene e dalle politiche pubbliche.
La curva con pendenza decrescente la DA, quella con pendenza ascendete la OA. Il punto in cui si incontrano
rappresenta lequilibrio macroeconomico che indica il PIL reale e il livello globale dei prezzi in grado di soddisfare sia gli
acquirenti che i consumatori. Il suo raggiungimento dato da una combinazione del livello generale dei prezzi e della
quantit globale prodotta in cui ne gli acquirenti ne i venditori desiderano cambiare i propri acquisti e vendite.
Crisi dellofferta e stagflazione: Improvvisi cambiamenti delle condizioni di costo o produttivit che modificano
rapidamente lOA. Aumento incontrollato del petrolio, delle materie prime e della manodopera che fanno aumentare i
costi delle imprese. Crisi dellofferta con conseguente aumento dei prezzi dei beni e dei servizi prodotti. Diminuzione
della produzione e aumento della disoccupazione. Come risolvere tutto ci? Attraverso lamara medicina delle
restrizioni creditiziestrumento di politica monetaria per combattere laumento dellinflazione attraverso laumento dei
tassi di interesse. Questo da una parte rallenta la spesa dei consumatori con spostamento verso sinistra e il basso della
DA con annessa diminuzione della produzione e aumento del tasso di disoccupazione, dallaltro permette di ridurre
linflazione,
Politica economica: diagnosticare le condizioni della macroeconomia e prescrivere la giusta medicina con analisi
concreta attraverso la stima degli effetti che le decisioni prese hanno sul sistema economico Nazionale.
Fluttuazioni economiche: Leconomia non cresce mai seguendo un percorso regolare e uniforme, alcuni anni di
espansione e prosperit sono seguiti da una recessione o persino grave crisi. Quando si tocca il fondo inizia poi la
risalita. Le oscillazioni del prodotto, inflazione ecc costituiscono il ciclo economico oscillazione del prodotto nazionale,
del reddito e delloccupazione che di solito dura un periodo variabile dai due ai dieci anni, segnato da una diffusa
espansione o contrazione nella maggior parte dei sistemi economici. Si possono individuare due fasi:
Recessione(periodo di diminuzione del prodotto totale, reddito e occupazione. Peggiore dei casi depressione) e
Espansione (periodo ricorrente di aumento del prodotto totale, del reddito e delloccupazione).
Segnali di recessione: diminuzione degli acquisti da parte dei consumatori con aumento delle scorte dei prodotti da
parte delle aziende. (PIL reale cala). La domanda di manodopera cala mentre il prodotto diminuisce e linflazione
rallenta. Crolla la domanda di materie prima e i prezzi crollano come anche i profitti delle imprese che scendono
rapidamente. In seguito nata una discussione sulle cause dei cicli economici che vede come protagonisti due teorie:
Esogene (origine del ciclo nelle fluttuazioni di fattori al di fuori del sistema economico) e Endogene (cercano di
individuare allinterno del sistema economico stesso i meccanismi che creano i cicli economici. Qualsiasi espansione
causa la recessione e ogni contrazione genera la ripresa e lespansione)
Cicli indotti dalla domanda: Le fluttuazioni del prodotto, delloccupazione e dei prezzi durante il ciclo economico sono
spesso provocate da variazioni della DA che si verifica quando i consumatori, le imprese o i governi modificano la spesa
totale rispetto alla capacit produttiva delleconomia. Quando le variazioni determinano brusche contrazioni leconomia
attraversa periodi di recessione o persino di depressione. Per questo motivo gli economisti hanno elaborato strumenti
di previsione in grado di anticipare le variazioni delleconomia. Questi prendono il nome di modelli econometrici e sono
un insieme di equazioni che rappresentano il comportamento delleconomia utilizzando dati storici.
DA: La domanda aggregata la quantit totale di prodotto che viene acquistata volontariamente a un dato livello di
prezzi a parit di altri fattori. E la spesa complessiva prevista in tutti i settori economici ed costituita da:
-Consumo: determinato dal reddito disponibile;
-Investimenti: comprende gli acquisti di strutture e attrezzature e laccumulo di scorte da parte di privati
-Spesa pubblica: per beni e servizi, determinata direttamente dalle decisioni di spesa pubblica
-Esportazioni nette: valore delle esportazioni meno quelle delle importazioni. Queste ultime sono determinare dal
reddito e dal prodotto interno, dal rapporto tra prezzi interni ed esteri,ecc.
La DA ha un andamento descrescente indice del fatto che la spesa reale diminuisce proporzionalmente allaumento del
livello dei prezzi, a parit di altre condizioni. La spesa reale si riduce con un livello dei prezzi superiore a causa
delleffetto dei prezzi pi elevati sui redditi reali, sul patrimonio reale e sullofferta reale.
Spostamenti della DA: I fattori che determinano la curva DA sono suddivisi in due categorie: la prima comprende le
principali variabili di politica economica soggette al controllo pubblico e sono rappresentato dalla politica monetaria e
dalla politica di bilancio. La seconda categoria costituita dalle variabili esogene che vengono determinare al di fuori
dellapparato DA-OA.
Fattori che incidono sulla domanda: non vi un parere comune, alcuni si concentrano sui fattori monetari nellanalisi
delle variazioni della domanda aggregata sottolineando in modo particolare il ruolo dellofferta di moneta. Altri ( i pi)
seguono la corrente di pensiero keynesiana considerando gli schock di domanda aggregata come fonte di disturbi
ciclici. E possibile evitare il ciclo economico? Evitarlo no ma una migliore comprensione della macroeconomia consente
al governo di attuare politiche monetarie e di bilancio per impedire che le crisi si trasformino in recessioni e per
impedire che questultime si traducano in depressioni.

I fondamenti dellofferta aggregata: nel breve periodo la natura del processo inflazionistico e lefficacia delle politiche
anticicliche del governo dipendono dalla DA. Nel lungo periodo la crescita economica e un tenore di vita in ascesa sono
strettamente legati ad aumenti dellOA. A breve termine lOA opera insieme alla DA per determinare gli alti e bassi del
ciclo economico, ka a lungo termine la crescita della OA a spiegare perch magari oggi c un tenore di vita molto pi
elevato rispetto cento anni fa.
Prodotto potenziale: quantit massima che leconomia pu produrre senza scatenare pressioni inflazionistiche In
generale si misura come il prodotto che sarebbe realizzato a un basso livello di riferimento del tasso di disoccupazione
noto come tasso naturale di disoccupazione. E un obbiettivo variabile, cresce quando leconomia cresce e la OA si
sposta verso destra.. La curva della OA influenzata anche da variazioni dei costi di produzione. Quando questi
aumentano le imprese sono disposte a fornire un dato livello di prodotto solo a un prezzo maggiore.