Sei sulla pagina 1di 20

ACCRESCIMENTO

Comprende 2 fenomeni:
1) crescita in senso quantitativo
2) differenziazione e sviluppo in senso
funzionale e biochimico
Questi processi non sono graduali ed
uniformi ma in taluni momenti sono piu
tumultuosi (es. eta neonatale e prepubere)
ed in altre epoche della vita sembrano
avere una pausa
1

Nello schema sono rappresentate le proporzioni dei vari segmenti del corpo nel feto, alla nascita e fino
2
alla pubert , nei due sessi

Sviluppo osseo di un bambino alla nascita

Caratteristica dellaccrescimento lasimmetria:


non tutti gli organi e tessuti si sviluppano nel
tempo con la stessa velocita
il SISTEMA NERVOSO ha il suo massimo
sviluppo prima degli 8 10 anni
GONADI e CARATTERI SESSUALI dallepoca
prepubere al termine della puberta (11-18 anni)
il TESSUTO LINFATICO e rappresentato piu
abbondantemente nel bambino (1-12 anni) che
nelladulto
4

GONADI = GHIANDOLE GENITALI

TESTICOLO

OVAIO

TESSUTO LINFATICO
COSTITUISCE GLI ORGANI LINFATICI
LINFOGHIANDOLE, TONSILLE, TIMO
ED E DEPUTATO ALLA REAZIONE DI DIFESA
CONTRO LE AGGRESSIONI ESTERNE

Evoluzione di alcuni sistemi ed apparati dalla nascita sino alla pubert

La figura rappresenta le diverse modalit dell accrescimento corporeo che si verificano nei due
sessi in vari periodi dello sviluppo post-natale, sino alla completa maturit .

LACCRESCIMENTO E REGOLATO DA:


FATTORI ENDOGENI: 1) f. genetico
2) f. ormonali
(somatotropo, tiroideo,
sessuali: androgeni ed
estrogeni)
FATTORI ESOGENI:

1) alimentazione
2) esercizio fisico
3) norme igieniche
4) clima

INDICI SOMATICI:
accrescimento staturale
accrescimento ponderale
circonferenza cranica
nuclei di ossificazione (piede, polso, mano)
saldatura delle cartilagini di coniugazione
delle ossa lunghe
eruzione dentale
9

SISTEMI DI VALUTAZIONE DELLACCRESCIMENTO


1) GRAFICI IN CUI PER OGNI ETA SONO RIPORTATI
I VALORI PERCENTILI.
valore medio = 50 percentile
nella norma dal 10 al 90 percentile
2) TABELLE DEI DATI ANTROPOMETRICI (statura,
peso, circonferenza cranica)
3) CALCOLO DEL BMI = Kg/m2
4) VALUTAZIONE DEGLI SCARTI O DIFFERENZE TRA
ETA STATURALE E PONDERALE:
differenza di 1 anno = tipauxia
differenza fino a 3 anni = disauxia
differenza di pi di 3 anni = auxopatia
10

mesi

anni

Standard italiani - Maschi

anni
11

mesi

anni

Standard italiani - Femmine

anni
12

13

14

15

BMI (Kg/m2)

LO SVILUPPO NEUROMOTORIO pressocch


completo alla fine del 3 ANNO DI VITA
LO SVILUPPO PSICHICO continua fino alla fine della
PUBERTA (in alcuni casi anche oltre)

La valutazione dello sviluppo neuropsichico infantile


si basa sullesame di 4 aspetti funzionali:
1. COMPORTAMENTO MOTORIO:

locomozione
reazioni posturali
coordinazione

2. CAPACITA DI ADATTAMENTO
3. LINGUAGGIO
4. COMPORTAMENTO INDIVIDUALE E SOCIALE

16

17

Livelli di organizzazione degli esseri viventi

1:ipocondrio dx. 2:rg. epigastrica. 3:ipocondrio sin. 4:rg. lombare dx.


5: rg. ombelicale. 6:rg. lombare sin. 7:rg. iliaca dx. 8:ipogastrio.
9: rg. Iliaca sin.
18

1: quadrante sup.dx. 2: quadrante sup. sin. 3: quadrante inf. dx.


19

4: quadrante inf. sin.

LA TERMOREGOLAZIONE

20