Sei sulla pagina 1di 2

Iniezione Intradermica - Procedura Infermieristica

Le iniezione intradermiche hanno lo scopo di somministrare per via perenterale un liquido che
debba essere il pi lentamente possibile assorbito. Poche sono le applicazioni usate in medicina,
principalmente la somministrazione della tubercolina, reagente usato per la verifica della
presenza di tubercolosi nel pz.
Valutazione iniziale
Verificata la prescrizione ed eventualmente verificato che il pz non si allergico al farmaco, o che
il farmaco non sia scaduto, scegliere la sede idonea: la parte interna dell'avambraccio la pi
usata, eventualmente usate la zona del pettorale superiore.
Materiale
Guanti, siringa ipodermica o da tubercolina, medicinale, tampone e antisettico, arcella
Procedura
1. Lavarsi le mani e indossare i guanti.
2. Preparare la siringa con la quantit di farmaco prescritta.
3. Disinfettare la zona scelta.
4. Somministrare: inserire l'ago con un angolazione del piano della superficie corporea di
15, tendere la pelle aiuta la penetrazione della cute, somministrare lentamente cercando
di formare un ponfo(una vescicola cutanea).
5. Estrarre l'ago e smaltire in sicurezza.
6. Tamponare delicatamente con l'antisettico senza frizionare per non dispedere il farmaco
nei tessuti.
7. Togliere i guanti e lavarsi le mani.
8. Verificare se vi siano segni di allergia. In caso di uso della tubercolina, spesso viene
richiesto di usare un pennarello per evidenziare la zona in cui si somministrato il
farmaco per valutazioni future di risposte allergiche.

1. Preparare il materiale: scheda terapia, carrello, siringa per iniezione da 1ml


con ago da 1,5 cm, 26-28 gauge, sostanza da iniettare, batuffoli di cotone
idrofilo, garze, soluzione antisettica, guanti monouso non sterili, ago-box,

arcelle e contenitore per rifiuti speciali 2. . Effettuare il primo controllo:


prescrizionefarmaco (verificare la data di scadenza e la conservazione,
leggere nel foglio illustrativo eventuali interazioni o incompatibilit) IR 3.
Eseguire ligiene delle mani 4. Presentarsi, identificare la persona assistita
coinvolgendola, informarla se possibile circa la procedura prescritta da
attuare inclusi gli effetti collaterali ed incoraggiarla a fare domande
relativamente alla stessa IR 5. Aprire la confezione della siringa, assemblare
siringa e ago se necessario, fissare lago e sbloccare la siringa spingendo lo
stantuffo verso il cono 6. Aprire la confezione del farmaco e verificare
lintegrit del flaconcino o della fiala; indicare sempre sul flacone multidose la
data di apertura o di ricostituzione del medicinale 7. Aspirare il farmaco: a)
togliere il cappuccio dellago senza toccare lago n il suo sito dinserzione
sulla siringa; b) aspirare la quantit desiderata; c) incappucciare lago in
asepsi; d) porre la siringa con lago verso lalto e espellere eventuali bolle
daria; IR 2 8. Eseguire il 2controllo: prescrizione, farmaco, assistito IR 9.
Scegliere il sito di iniezione (superficie volare avambraccio, zona scapolare);
effettuare i controlli locali; IR 10. Procedere alla disinfezione cutanea con
movimento circolare dal centro verso lesterno, lasciare asciugare IR 11.
Tenere tesa la cute nel sito di iniezione (con la mano non dominante) 12.
Inserire lago ( introdurre lago con il taglio rivolto verso lalto con un angolo
di 10-15; non aspirare) IR 13. Iniettare lentamente il farmaco (osservare il
formarsi del pomfo e dellarea di impallidimento: questo indica che il farmaco
stato correttamente iniettato nel derma) IR 14. Rimuovere lago (non
asciugare o massaggiare il sito altrimenti si rischierebbe di rimuovere il
farmaco o favorirne lassorbimento nel tessuto sottocutaneo) IR 15. Eliminare
lago nellapposito contenitore senza incappucciarlo IR 16. Eseguire il
3controllo: prescrizione, farmaco, assistito IR 17. Smaltire il materiale di
rifiuto come da normativa vigente, rimuovere i DPI; ricoprire e far assumere
una posizione confortevole allassistito 18. Eseguire ligiene delle mani 19.
Registrare lavvenuta somministrazione