Sei sulla pagina 1di 3

Registrati Entra

Voce Discussione

Leggi Modifica wikitesto Cronologia

Ricerca

L'interpretazione dei sogni


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pagina principale
Ultime modifiche
Una voce a caso
Vetrina
Aiuto
Comunit
Portale Comunit
Bar
Il Wikipediano
Fai una donazione
Contatti
Strumenti
Puntano qui
Modifiche correlate
Pagine speciali
Link permanente
Informazioni sulla
pagina
Elemento Wikidata
Cita questa voce
Stampa/esporta
Crea un libro
Scarica come PDF
Versione stampabile
In altre lingue

Catal
etina
Deutsch
English
Espaol
Suomi
Franais
Gaeilge
Galego
Magyar

L'interpretazione dei sogni, pubblicato in tedesco nel 1899 con il titolo Die
Traumdeutung (ma datato 1900 per enfatizzarne il carattere di lavoro epocale),
una delle opere di Sigmund Freud che sta alla base degli ulteriori sviluppi del
pensiero del fondatore della psicoanalisi.

L'interpretazione dei sogni


Titolo originale Die Traumdeutung

Essa segna il passaggio del metodo psicoanalitico, per accedere ai contenuti


inconsci della psiche, dalla semplice tecnica della libera associazione di idee al
nuovo metodo che privilegia direttamente l'attivit onirica, che di per s nullifica
o almeno limita considerevolmente l'attivit censoria della ragione.
All'uscita di quest'opera il sogno era relegato ai margini degli interessi
psicologici e gli veniva negata addirittura una qualsiasi validit psichica; ci
aiuta a comprendere quanto il volume freudiano fosse rivoluzionario, accolto
parimenti con interesse e con sprezzanti critiche dal panorama culturale e
scientifico dell'epoca.
Freud dunque prepar un volume poderoso, quasi a voler anticipatamente
rispondere alle critiche che inevitabilmente sarebbero venute. In uno degli ultimi
capitoli, il settimo, il medico viennese ipotizz inoltre un modello psichico che
riuscisse a spiegare il meccanismo della "formazione onirica", come via
regressiva del pensiero verso la percezione.
Indice
1 Descrizione
1.1 Contenuto manifesto
1.2 Contenuto latente
1.3 Le leggi che regolano i sogni
1.4 La lunga storia della decifrazione dei sogni
1.5 Teoria del sogno
2 Critica alla teoria freudiana dei sogni
3 Edizioni
4 Note
5 Voci correlate
6 Collegamenti esterni

Descrizione

Copertina della prima edizione

Autore
1 ed. originale
Genere
Sottogenere
Lingua originale

Sigmund Freud
1900
saggio
Psicoanalisi
tedesco

[ modifica wikitesto ]

Contenuto manifesto [ modifica wikitesto ]

Latina

Nederlands
Norsk bokml
Portugus
Romn

Srpskohrvatski /

Slovenina

Trke

Modifica
collegamenti

Si definisce contenuto manifesto quella parte del sogno che viene raccontata al risveglio da parte del sognatore; in sostanza,
la storia e gli elementi del sogno per come vengono espressamente ricordati dal sognatore.Gli elementi che compongono tale
"storia" sono simbolici, e devono essere interpretati analiticamente per poter arrivare al significato "profondo" del sogno
stesso.
Freud ha individuato, elencato ed analizzato tutta una serie di regole secondo cui i sogni si formano, oscurando i contenuti
inconsci e permettendo loro, cos camuffati, di arrivare alla coscienza. Utilizzando quelle stesse regole possibile decriptare il
sogno partendo dal contenuto manifesto (cio dal racconto del sognatore).

Contenuto latente [ modifica wikitesto ]


Si definiscono contenuto latente di un sogno quei contenuti mascherati dagli elementi simbolici che vengono indicati col
termine "contenuto manifesto". Attraverso l'interpretazione analitica dei simboli contenuti nel sogno si riesce ad arrivare alla
ricostruzione dei contenuti inconsci che, altrimenti, non potrebbero apparire alla coscienza.

Le leggi che regolano i sogni [ modifica wikitesto ]


Sigmund Freud fu il primo a formulare una teoria dei sogni che poteva aiutare nell'interpretazione di questi ultimi. Per Freud
vi erano una serie di leggi che regolavano la formazione del contenuto manifesto di un sogno. Capendo come si formavano i
sogni era possibile, usando le stesse leggi, decriptarne il contenuto latente. Tali leggi sono:
converted by W eb2PDFConvert.com

Condensazione: il collegamento tra elementi che nella veglia sarebbero scollegati. Quindi ogni elemento manifesto del
sogno rappresenta o pu rappresentare una quantit di elementi latenti.
Spostamento: l'attribuzione di un carattere di un elemento ad un altro elemento.
Drammatizzazione: i contenuti latenti del sogno sono rappresentati nel sogno manifesto tramite azioni o situazioni.
Simbolizzazione: un elemento accettabile alla coscienza che nasconde un contenuto inaccettabile. Freud stabil un
certo numero di simboli che considerava universali, ma ha sempre ritenuto che per dare significato al simbolo usato da
una persona fosse indispensabile conoscerla bene.
Rappresentazione per l'opposto: il contenuto manifesto l'opposto del contenuto latente. Ossia ci che ricordiamo di
un sogno l'opposto di quello che in realt il nostro desiderio, consistente appunto nel contenuto latente.

La lunga storia della decifrazione dei sogni [ modifica wikitesto ]


Tutto l'incipit della "Traumdeutung", titolo con il quale molto spesso citata l'opera,
volto a documentare come il desiderio di riuscire a cogliere il significato misterioso dei
sogni non una novit di cui la psicoanalisi ha il merito, ma che questa esigenza
connaturata alla specie allorch raggiunge un certo grado di civilizzazione. Infatti
l'attitudine a mettere in chiaro il senso oscuro dei sogni affonda nella pi lontana
antichit (a partire dall'attivit degli interpreti di sogni dei Templi di Esculapio nella
Grecia arcaica, e degli oniromanti in tutto il vicino Oriente antico, come riportato
anche dalla Bibbia - cfr. l'episodio di Giuseppe e del "Sogno del Faraone"; e a partire
dall'opera del II secolo d.C. di Artemidoro di Daldi "Interpretazione dei Sogni").

Targa commemorativa in ricordo del


luogo in cui Freud cominci
L'interpretazione dei sogni, nei pressi
di Grinzing, Austria.

Freud rileva come molte delle teorie fossero incomplete, lacunose, non suffragate da
prove e facilmente controvertibili, e che nessuna di esse riuscisse a spiegare il
meccanismo intimo che nel sonno porta alla formazione del sogno, arrivando anche a
sostenere che le pi antiche teorie, tra cui quelle che hanno eco nella cultura popolare o nei poeti, fossero pi simili al vero di
quelle presentate da filosofi e scienziati.

Teoria del sogno [ modifica wikitesto ]


Il motore dei sogni secondo Freud sono i desideri inconsci, e questo il pilastro su cui si basa la sua teoria. Tali desideri,
appunto inconsci e non accessibili all'Io, operano ancora all'interno della psiche umana; durante il sonno rafforzano i loro
effetti per via della minore attivit della coscienza, e hanno dunque l'occasione di emergere sotto forma di immagine onirica.
Freud distingue il contenuto manifesto, ovvero la situazione o la scena che appaiono direttamente in sogno, e il contenuto
latente, ovvero ci a cui il sogno nascostamente allude. Freud spiega la differenza col fatto che il sogno rappresenta la
soddisfazione di un desiderio spesso inaccettabile all'Io del soggetto; di conseguenza, il contenuto latente viene trasformato
in modo da non risultare riconoscibile, ed eludere in questo modo la censura applicata dal Super-Io del soggetto sognante.
Freud inoltre ipotizza come il sogno tragga origine spesso da residui psichici diurni, cio da materiale ed impressioni
indifferenti o non completamente elaborati, ma che tali residui non sarebbero in grado di portare alla formazione del sogno se
non si rafforzassero con un desiderio inconscio, per lo pi infantile, in grado di amplificarlo e portarlo all'attenzione della
coscienza.
Secondo lui il sogno una "realizzazione velata di desideri inibiti", cio espressione di desideri che la coscienza disapprova e
che non vuole siano rivelati. La coscienza esercita infatti una censura psichica impedendo a quei contenuti di emergere.
Uno degli elementi storicamente fondanti e correlati della psicoanalisi fu proprio lo sviluppo della tecnica della libera
associazione, attraverso la quale Freud cercava di raccogliere informazioni sul significato latente dei sogni raccontati dai
propri pazienti.
Se il pensiero cosciente opera per concetti, il sogno secondo Freud procede per immagini, ed caratterizzato dall'assenza di
ordine, coerenza sia logica che oggettiva, senso comune, senso etico e senso estetico. Meglio dell'autosservazione "diurna",
il sogno il migliore mezzo per conoscere se stessi, ma non per verificare il proprio orientamento omosessuale.
L'immaginario erotico non permette di accertare la preferenza sessuale nemmeno allo psicoterapeuta, incrementa l'ansia e
perde valore se usato come luogo simbolico di esame, analisi e verifica del proprio orientamento.

Critica alla teoria freudiana dei sogni

[ modifica wikitesto ]

Lo psichiatra statunitense Allan Hobson respinge l'idea che i sogni esprimano necessariamente significati profondi o nascosti.
Secondo i suoi studi, i sogni sono creati quando gli impulsi neuronali generati casualmente dal tronco encefalico raggiungono
la corteccia cerebrale durante il sonno REM. La corteccia tenta di dare un senso agli input casuali che sta ricevendo, e
questa genera i sogni[1][2].

Edizioni

[ modifica wikitesto ]

Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, traduzione di Elvio Fachinelli, Herma Trettl, prima ed., collana Gli archi, Bollati
Boringhieri, 1985, pp. 596, cap. 7, ISBN 978-88-339-0027-8.
converted by W eb2PDFConvert.com

Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, traduzione di Antonella Ravazzolo, dodicesima ed., collana Grandi Tascabili
Economici Newton, Saggi, Newton Compton, 2010, pp. 482, cap. 7, ISBN 978-88-541-1678-8.

Note

[ modifica wikitesto ]

1. ^ A.Hobson, La macchina dei sogni, 1986, Giunti Editore; A. Hobson, Sognare. Una nuova visione mente-cervello, 2011, Di
Renzo Editore
2. ^ Michio Kaku, Il futuro della mente, 2014, Codice Edizioni, p. 211

Voci correlate

[ modifica wikitesto ]

Karl Albert Scherner


Storia della psicoanalisi
Sigmund Freud
Sogno

Collegamenti esterni

[ modifica wikitesto ]

Citazioni dall'Interpretazione dei sogni di Sigmund Freud


(EN) Testo della terza edizione
VDM

Psicoanalisi
Sigmund Freud Storia della psicoanalisi Glossario di psicoanalisi IPA
Al di l del principio di piacere Il disagio della civilt L'avvenire di un'illusione L'interpretazione dei sogni
Opere principali
Totem e tab
Apparato psichico Associazione libera Conflitto Complesso di Edipo Complesso di Elettra
Controtransfert Eros e Thanatos Identificazione Inconscio Interpretazione dei sogni Isteria Libido
Concetti principali
Meccanismi di difesa Metodo catartico Nevrosi Pulsione Rimozione Setting Sviluppo psicosessuale
Transfert
Inconscio Preconscio Conscio
Topiche
Io Es Super-io
Karl Abraham Alfred Adler Michael Balint Bruno Bettelheim Wilfred Bion John Bowlby Joseph Breuer
Franoise Dolto Helene Deutsch Max Eitingon Erik Erikson William R. D. Fairbairn Sndor Ferenczi
Anna Freud Erich Fromm Heinz Hartmann Edith Jacobson Ernest Jones Carl Gustav Jung
Psicoanalisti
Otto Kernberg Melanie Klein Heinz Kohut Jacques Lacan Margaret Mahler Maud Mannoni
Octave Mannoni Donald Meltzer Cesare Musatti Otto Rank Wilhelm Reich lisabeth Roudinesco
Hanns Sachs Sabina Nikolaevna pil'rejn-eftel' Harry Sullivan Mario Trevi Donald Winnicott
Edoardo Weiss
Approcci teorici Gruppoanalisi Teoria pulsionalista Psicologia dell'Io Psicologia del S Psicoanalisi intersoggettiva
Casi clinici
Anna O. Dora Il piccolo Hans L'uomo dei lupi L'uomo dei topi
Voci principali

Controllo di autorit

BNF: (FR) cb12049752m

(data)

Categorie: Saggi del 1900 Saggi in tedesco Psicoanalisi Opere di Sigmund Freud Opere letterarie scientifiche
Saggi di psicologia Saggistica austriaca

Questa pagina stata modificata per l'ultima volta il 6 apr 2015 alle 11:58.
Il testo disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le Condizioni d'uso per
i dettagli. Wikipedia un marchio registrato della Wikimedia Foundation, Inc.
Politica sulla privacy Informazioni su Wikipedia Avvertenze Sviluppatori Versione mobile

converted by W eb2PDFConvert.com