Sei sulla pagina 1di 52

MERCOLED 4 NOVEMBRE 2015

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821


Roma, Via Campania 59/C - Tel. 06 688281

UN CAMBIO
DI RITMO
ORA O MAI PI

Servizio Clienti - Tel. 02 63797510


mail: servizioclienti@corriere.it

FONDATO NEL 1876

Lichtsteiner torna e segna

Le idee

Buffon salva la Juve in 10


Pareggio con il Borussia

Decisionista? Unaccusa
La vittoria del rinvio
nella politica di oggi

di Alessandro Bocci e Paolo Tomaselli


a pagina 46

di Donatella Di Cesare
nel supplemento in edicola

I dubbi della Banca dItalia sulla manovra


Renzi: un decreto per i bilanci delle Regioni

GIANNELLI

LA MINISTRA MADIA

di Federico Fubini

I finti presenti
vanno licenziati

di Lorenzo Salvia

opo i vigili di Roma assenti


a Capodanno e quello di
Sanremo che timbrava in mutande, la ministra Madia netta:
Chi dice che va a lavorare e non
lo fa va licenziato. a pagina 6

Prima lattacco ai governatori in vista dellincontro di oggi


che si annuncia tesissimo:
Guadagnano tutti pi del presidente del Consiglio. Poi, per, Renzi annuncia la mossa
costruttiva per la settimana
prossima: il governo far un
decreto per salvare i bilanci regionali dalla Corte dei conti. Lo
ha detto davanti allassemblea
pd. Dove per tre lasciano:
DAttorre, Galli e Folino.
alle pagine 2-5 Di Frischia
Guerzoni, S. Rizzo, Trocino

di Marco Imarisio

vevano molte cose in comune, la voglia di


cambiare il Pd, il turboriformismo, la difesa
di Sergio Marchionne. Adesso non si sentono
pi, Sergio Chiamparino e Matteo Renzi. Solo
qualche laconico messaggino, ma proprio uno
ogni tanto. Lamico giovane, Matteo, allimprovviso a Sergio pare tanto cambiato.
a pagina 5

CRESCITA AL 6,5 FINO AL 2020

Vaticano, le altre carte rubate


di Fiorenza Sarzanini

Il restauro Leffetto della bellezza in una Roma disorientata

di Guido Santevecchi

sistono altre carte segrete


che possono scuotere il Vaticano: spiegano gli ultimi anni
dello Ior, il forziere della Santa
Sede. Documenti non ancora utilizzati. Nuovi interrogatori alla ricerca delle spie. Il Papa: avanti.
da pagina 8 a pagina 11

Accattoli, Caccia, Cavalli


Piccolillo, Vecchi

APPROFONDIMENTI

MONSIGNOR GALANTINO

Non riusciranno
a destabilizzarci

Trovare un po di fiducia
(nella fontana di Trevi)
di Paolo Conti

a Fontana di Trevi stata restituita al nitore


dei marmi e a una luce miracolosa dopo 17
mesi di lavori di restauro. Lo splendore di
Roma riesce a cancellare, almeno per una sera
di incanto, le tenebre del crollo di Marino, lo
sfregio di Mafia Capitale.
a pagina 13

di Massimo Franco

ons. Galantino: Non riuscir il tentativo di destabilizzare il Papa. a pagina 11


I VELENI DELLA CURIA

Le lotte di Francesco
tra corvi & serpenti
di Gian Antonio Stella

rancesco batte e ribatte da


tempo su comunit, chiacchiere e zizzania. a pagina 26

Le nostre vite irreali sui social media


Stanca di fingermi autentica. Una modella cancella migliaia di foto (e fa discutere)
di Elena Tebano
GELA SI APPELLA A FIORELLO

9 771120 498008

Lo strappo di Chiamparino

Moderatamente
prosperi
La promessa
Documenti trafugati e non ancora utilizzati. Il Papa: avanti determinati della nuova Cina

continua a pagina 27

51 1 0 4>

IL GOVERNATORE PIEMONTESE

Linchiesta sul furto Gli inquirenti della Santa Sede proseguono negli interrogatori alla ricerca di spie

ANSA / ALESSANDRO DI MEO

n pasto
gratis
una cosa
che non
esiste.
stato Milton Friedman, il
fondatore della scuola dei
liberisti di Chicago, a
trasformare un proverbio
americano in un principio
portante delleconomia. E per
quanto si possa dissentire da
lui (o no), un dettaglio nella
legge di Stabilit che ora avvia
la sua navigazione in
Parlamento rivela che almeno
su questo punto aveva visto
giusto. Lha colto la Corte dei
conti nella sua audizione di
ieri in Senato. Per contenere
le uscite in bilancio di appena
lo 0,3% del Pil nellinsieme dei
prossimi tre anni, lo Stato
blocca le nuove assunzioni a
un quarto della spesa
sostenuta in passato per il
personale che adesso se ne va.
In sostanza non entreranno
nella amministrazione forze
fresche, laureati o diplomati
di costosi master dove magari
hanno imparato a usare un
nuovo software di analisi dei
dati o anche solo come si fa
una presentazione digitale.
Gi oggi nei ministeri 4
addetti su 10 hanno pi di 55
anni, solo 6 ogni 100 ne
hanno meno di 40, ma lo
squilibrio non pu che
accentuarsi. Chi ha pi anni
ha esperienza, ma per motivi
comprensibili tagliare
qualche spesa mentre si
riducono le tasse lo Stato
oggi si priva delle conoscenze
e dellenergia di chi nato
dopo. Difficile che lefficienza
della burocrazia ne guadagni.
solo un esempio. Ma
tipico del leitmotiv che sta
emergendo nel confronto
sulla manovra iniziato in
questi giorni fra istituzioni
diverse: la magistratura
contabile, la Banca dItalia, le
Regioni, i Comuni, e il
Parlamento che dovr votare
la legge di bilancio.

ANNO 140 - N. 261

REUTERS / ALY SONG

I conti e le riforme

In Italia EURO 1,50

www.corriere.it

ia da Instagram, da cui parlava ogni giorno a oltre


mezzo milione di follower, con
tante scuse per la sua artificiosa perfezione creata per ottenere attenzione. Il pentimento di Essena ONeill, diciottenne australiana: Essena la
prima star social a denunciare
il sistema che si nasconde dietro limperativo della vita condivisa online. Lascer il sito e
canceller oltre duemila foto.
a pagina 25 con il commento
di Massimo Sideri

LA SENTENZA

Messina, in mare Per il giudice


lacqua potabile Mafia Capitale
di Felice Cavallaro

di Giovanni Bianconi

l rattoppo del vecchio acquedotto non regge. Una frana e


Messina torna a secco. C un
altro acquedotto, lAlcantara,
che non si riesce a collegare alla rete e sversa acqua potabile
in mare. Gela allasciutto si appella a Fiorello.
a pagina 20

inque anni e 4 mesi di carcere per corruzione. Ma ci


che conta, nella prima condanna sul caso Roma, laggravante: aver favorito, con comportamenti illeciti, lassociazione
mafiosa. Ovvero, Mafia Capitale esiste.
a pagina 13

a crescita cinese rallenta


rispetto agli anni doro: il
terzo trimestre del 2015 si
concluso ufficialmente al 6,9%,
anche se molti analisti sono
convinti che il tasso reale sia in
verit anche pi basso, non sia
superiore al 5, forse il 4. Ma il
presidente Xi Jinping non ha
dubbi e ammonisce: la Cina
deve continuare a crescere
almeno del 6,5% allanno nei
prossimi 5 anni, per centrare
lobiettivo di raddoppiare entro il 2020 il Prodotto interno
lordo e il reddito pro capite
rispetto ai valori del 2010. Un
obiettivo, una promessa, ma
anche la linea del tredicesimo
piano quinquennale della Repubblica popolare e un tentativo di rassicurare i cinesi.
(Nella foto: coppie a Shanghai)
a pagina 17

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Primo piano La legge di Stabilit


I numeri della legge di Stabilit e i conti pubblici
Importo totale,
3.000 euro
140%
potrebbe salire
tetto
massimo
super
ammortamento
a 29,5 miliardi
26,5
dei pagamenti
previsto per chi
se
la
Ue
permetter
miliardi
di alzare il deficit
dal 2,2 al 2,4%

10

miliardi

2,9
miliardi

totale valore
del bonus
da 80 euro
che diventa
uno sgravio
fondi stanziati
nel triennio
per il contrasto
della povert,
di cui 600 milioni
nel 2016

in contante

100 euro

il canone Rai che


si pagher a rate
nella bolletta elettrica

42,6%
la pressione
fiscale
in discesa
dal 43,1%

investe in macchinari,
impianti e altri beni
strumenti
della propria
azienda
OPZIONE DONNA

Le donne potranno
andare in pensione
a 57 anni con 35 anni
di contributi,
ma lassegno viene
calcolato con il metodo
contributivo

3.200 euro

PIL

il contributo dello Stato


per i contratti a tempo
indeterminato; scender
a 1.600 euro nel 2017.
Nel 2015 era
di 8.060 euro

13.000 euro

la franchigia Irap
per le partite Iva

30.000 euro

il tetto sui ricavi


dei lavoratori autonomi
per rientrare nel regime
forfettario

*(sul 4 trimestre
+0,3%* +0,3%** 2014) e invariato
sul 1 trimestre
2014

1 trim 2 trim
2015

**(sul 1 trimestre
2015) e +0,7%
(sul 2 trimestre
2014)

INFLAZIONE (ottobre)
+0,2% su settembre e +0,3% tendenziale
DISOCCUPAZIONE (settembre)
11,8%
ENTRATE TRIBUTARIE
(nei primi 7 mesi 2015): 224,9 miliardi

CdS

La Banca dItalia sulla manovra


Tagli al debito da non mancare
Critiche dalla Corte dei conti. Il governatore del Piemonte: le mie dimissioni restano, sistema a rischio
I punti
La legge di
Stabilit,
composta da
52 articoli e per
un ammontare
totale di circa
26,5 miliardi,
prevede tra le
cose principali
labolizione
della
tassazione
sulla prima
casa, ad
eccezione delle
abitazioni
signorili
(categoria
catastale A1),
ville con
giardino (A8),
palazzi e
castelli storici
(A9). Queste
ultime erano
state incluse
nella
cancellazione
ma sono poi
state escluse
dopo la rivolta
anche
allinterno del
Pd
Un altro
punto critico
della legge di
Stabilit
linnalzamento
del tetto del
contante a 3
mila euro.
Secondo alcuni
esperti, ma
anche per
alcuni
esponenti della
minoranza Pd,
la decisione
favorirebbe
levasione e la
criminalit
organizzata. Il
premier Renzi
invece difende
la misura come
un incentivo ai
consumi

Due giudizi importanti


arrivano sulla legge di Stabilit
in discussione al Senato: per la
Banca dItalia, che vede il Pil
2015 vicino all1%, il taglio del
debito pubblico un impegno chiave e non va mancato
ed meglio eliminare le tasse
sulla produzione, rispetto a
alleggerire le imposte sulla casa. Pi severo il commento
della Corte dei conti: La manovra utilizza al massimo gli
spazi di flessibilit disponibili,
ma riduce i margini di protezione dei conti pubblici e lascia
sullo sfondo nodi irrisolti, come clausole di salvaguardia,
pensioni e contratti pubblici, e
questioni importanti, come un
definitivo riassetto del sistema
di finanziamento degli enti locali. Intanto Pier Carlo Padoan, ministro dellEconomia,
che oggi riferisce della manovra in Senato, taglia corto: In
Parlamento di resistenza ne
trover tanta, segno che le riforme sono utili. Lindicazione che si raccoglie nella Commissione Ue, invece, di uno
scenario di conferma della ripresa, in linea con le attese e
ROMA

Il ministro
Padoan: le riforme
colpiscono nel segno.
Ue verso lok alle stime
italiane su deficit/pil
con le stime formulate dallItalia per Pil e deficit. Nel frattempo il governatore del Piemonte,
Sergio Chiamparino, per protesta contro i tagli alle Regioni ha
detto che restano le dimissioni dalla presidenza della Conferenza delle Regioni: Voglio
avere le mani libere dal punto
di vista politico. E a Renzi ha
replicato: Non vado allincontro col governo con spirito di
divertimento ma di lavoro.
Ieri alle Commissioni congiunte Bilancio di Senato e Camera, Luigi Federico Signorini,
vice direttore generale della
Banca dItalia, ha ricordato che
la ripresa si avviata, ma va
consolidata perch sono ancora elevati i rischi provenienti
dalleconomica globale. Parlando della diminuzione delle
imposte prevista nella Stabilit, Signorini ha aggiunto: finanziata solo in parte con riduzioni di spesa: sono infatti pre-

A Berlino
Il ministro
dellEconomia
Pier Carlo
Padoan, da
Berlino,
sostiene che le
riforme sono
utili perch
colpiscono
dove devono

viste maggiori entrate, in buona parte derivanti dalla


voluntary disclosure (il rientro
dallestero dei capitali in nero
ndr). E sia queste entrate che
quelle scaturite dal settore giochi hanno natura temporanea. I vertici di Bankitalia

hanno insistito sul debito pubblico: la riduzione dal 2016


non deve essere un episodio
isolato, ma linizio di un percorso. E per fare questo necessario attuare in pieno le misure di copertura, realizzare le
privatizzazioni e conseguire

una crescita del pil in linea con


le previsioni. Secondo le stime pi recenti di Bankitalia,
landamento dellonere per interessi passivi nel 2015-2019 sarebbe inferiore a quello delle
Note di aggiornamento del Def,
cio produrrebbe un tesoretto:
per il 2015 la differenza rispetto alla stima governativa di
circa 1,5 miliardi per salire a 6,7
nel 2016, arrivare a 9,4 nel 2018
e infine ridursi a 7,6 nel 2019.
Criticit sono state segnalate
da Raffaele Squitieri, presidente della Corte dei conti: tra gli
esempi, la tassazione degli immobili che risulta ancora senza una fisionomia definita.
Squitieri preoccupato per le
ripercussioni negative sulla
qualit dei servizi visto che
laggiustamento dei conti verrebbe a gravare prevalentemente sugli enti locali.
Francesco Di Frischia
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagamenti

Palazzo Koch:
contanti,
necessario un tetto
pi basso
Le Regioni
A lanciare
lallarme sugli
effetti negativi
della legge di
Stabilit sui
bilanci delle
Regioni
Sergio
Chiamparino,
durante
laudizione in
Commissione
Bilancio al
Senato, sia in
veste di
governatore
del Piemonte
che di
presidente
della
conferenza
Stato Regioni.
I tagli dal
2017 al 2019
configurano
una situazione
che mette a
rischio la
sopravvivenza
del sistema
Regioni, ha
detto
Secondo
Chiamparino
due terzi della
spending
review sono a
carico delle
regioni.
Tradotto nel
2016 vuole dire
circa 4 miliardi
di risparmi, su
un totale di 5,9
miliardi, a
carico delle
Regioni

ROMA Un limite al

trasferimento di contante,
anche basso, va mantenuto e
la riduzione del suo uso resta
comunque in Italia un
obiettivo da perseguire.
questa la posizione del vice
direttore generale della Banca
dItalia, Luigi Federico
Signorini, nel corso di
unaudizione in Senato. I
limiti alluso del contante - ha
spiegato Signorini - non
costituiscono, ovviamente, un
impedimento assoluto alla
realizzazione di condotte
illecite, specie per il grande
riciclaggio, ma introducono
un elemento di difficolt e di
controllo sociale che pu
ostacolare forme minori di
criminalit e di evasione.
Secondo lesponente di
Bankitalia, lesistenza di una
soglia scoraggia in via generale
una circolazione troppa ampia
di banconote, tale da fornire
materia a transazioni illecite.
Del resto, ha osservato
Signorini, lesistenza di effetti
macroeconomici della soglia
sui consumi non sorretta da
chiara evidenza empirica.
Non c per a mia
conoscenza - ha aggiunto - una
base analitica o empirica
sufficiente per precisarne il
valore ottimale. Comunque
per Bankitalia, dal mero
punto di vista delle
transazioni, quanto pi la
soglia bassa tanto meglio ,
ma ci sono limiti pratici da
considerare. Non vi sono
quindi elementi per escludere
a priori lopportunit di un
innalzamento del limite
generale da 1.000 a 3.000
euro. Converr, se il
Parlamento decide di andare
in questa direzione,
monitorare nel tempo i
risultati consiglia Signorini
-. Sembra tuttavia consigliabile
mantenere un regime pi
severo per i money transfer.
F. D. F.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRIMO PIANO

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

3
#

Renzi: i governatori guadagnano pi di me


Prima attacca, poi annuncia il decreto per coprire il buco. DAttorre, Galli e Folino lasciano il Pd
La vicenda
Ieri con i
gruppi
parlamentari
del Pd,
mercoled con
le regioni. Nei
due round
il premier
Matteo Renzi
ha difeso la
legge di
Stabilita dagli
attacchi della
minoranza Pd
Qualche
giorno fa lo
stesso Pierluigi
Bersani si
mostrava
preoccupato
per la
situazione della
sanit pubblica.
Sono
angosciato per
i tagli previsti,
ha spiegato
lex segretario
Ora Sergio
Chiamparino
a rincarare la
dose: la legge
di Stabilit
mette a
rischio la
sopravvivenza
stessa del
sistema
Regioni, in
dubbio persino
lerogazione
di farmaci
salvavita.
Parole che
hanno irritato
e non poco il
presidente del
Consiglio che
ha convocato
per oggi
le regioni
La
minoranza del
Nazareno sta
preparando gli
emendamenti
alla manovra
che verranno
illustrati in
una conferenza
stampa
I renziani
invece non
hanno gradito
le valutazione
dei tecnici
di Camera e
Senato che
invitano
lesecutivo
a ripensare
sul taglio
previsto alle
regioni di 17
miliardi nel
triennio
2017-2019
Per il
premier sulla
Sanit ci sono
pi soldi del
passato, pi
di quelli che
avevano a
disposizione

Stanco di incassare critiche alla sua legge di stabilit


Matteo Renzi passato al contrattacco e, leggendo un lungo
testo scritto allassemblea dei
gruppi del Pd, ha difeso i 25 pilastri della manovra: la botta
definitiva per rilanciare lItalia. Poi lattacco ai governatori, che guadagnano tutti pi
del presidente del Consiglio.
Il premier vedr i presidenti
alle 18 e andr gi duro sulla
gestione delle Regioni, perch
le Asl sono troppe e serve pi
trasparenza, perch non c
alcun costo standard applicato e ci sono troppi sprechi,
troppi dislivelli nelle spese sanitarie. Lo Stato, rimprovera il
premier minacciando di ricorrere anche lui alla demagogia,
non la controparte delle Regioni. Dopo lattacco, la svolta: tra una settimana il governo
far un decreto per salvare i bilanci regionali dopo lintervento della Corte dei Conti. Una
mossa con cui il premier conta
ROMA

Il dossier
di Sergio Rizzo

Fra Matteo Renzi e Sergio


Chiamparino non sappiamo chi
rider di pi. Una cosa per
certa: il divertimento sar assicurato. Le Regioni lamentano di
essere da anni sotto pressione,
cos da rischiare, denuncia il dimissionario presidente della loro Conferenza, la stessa sopravvivenza. I tagli, affermano, sono
insostenibili al punto che in
certi casi non sarebbe possibile
garantire servizi sanitari essenziali. Roba da far venire i brividi.
La verit che dal 2010, anno in
cui la spesa per la sanit aveva
toccato il tetto di 117,2 miliardi,
nel 2016 lo stanziamento pubblico si fermer a quota 111. Meno 5,3%: calo che per in termini reali, tenendo conto dellinflazione, arriva all11,6%.
Raccontato cos, i brividi vengono eccome. Ma la prospettiva
cambia decisamente se allarghiamo lorizzonte temporale
del confronto. Nel 2000 la spesa
si attest a 71,2 miliardi: il che
significa che nel 2016 il costo reale per il mantenimento del sistema sanitario risulter del
18,8 per cento superiore a quello di una quindicina danni prima. Quando let media della
popolazione era di sicuro inferiore, ma probabilmente non lo
era la qualit del servizio, che
del resto disponeva di un numero di posti letto ben maggiore. Il fatto che la spesa sanitaria gestita dalle regioni ha registrato nei primi dieci anni di
questo secolo una crescita forsennata, non soltanto al confronto di uninflazione inferiore
di quasi 19 punti, ma soprattutto del crollo della ricchezza nazionale. Il Fondo monetario stima per il prodotto interno lordo
pro capite reale un calo del 6,1%
fra il 2000 e il 2016, con un gap
di quindi ben 25 punti rispetto
alla dinamica dei costi della sanit. Sappiamo che le statistiche internazionali non considerano il dato italiano fuori linea
rispetto alla media dellUnione
europea. Ma questi numeri non
fanno sospettare se non altro
sprechi e inefficienze, e non sono forse sufficienti per una ri-

Larrivo
Pier Luigi
Bersani (a
sinistra) arriva
a Montecitorio
per
lassemblea dei
gruppi Pd di
Camera e
Senato sulla
legge di
Stabilit

di disarmare Chiamparino, che


nelle casse del Piemonte ha un
buco di sei miliardi.
Argomenti che non hanno
convinto lala sinistra, tanto
che oggi altri tre deputati lasceranno il gruppo per seguire le
orme di Stefano Fassina. Lex
viceministro lavora a nuovi
gruppi parlamentari con Sel e i
fuoriusciti del Pd e sabato, dal
palco del Teatro Quirino, rilan-

cer Futuro a sinistra. lembrione di un nuovo partito, che


potrebbe candidare Fassina a
Roma. Scenario che Renzi mostra di non temere, convinto
com che la cosa rossa sar
una sinistra di testimonianza, incapace di governare.
Chi va a raggiungere Landini,
Camusso, Vendola, Fassina faccia pure ha confidato a Vespa . Io non seguo la logica

I trasporti campani
e il Casin de la Valle
Tutti gli sprechi
Regione per Regione
flessione seria, soprattutto considerando come in Italia esistano venti sanit con differenze
abissali?
Per non parlare poi di altre
voci della spesa regionale. Tornato alla sua prima vita di professore universitario a Bologna,
lex deputato del Pd Salvatore
Vassallo si messo a lavorare a
un libro bianco sulla governance delle regioni. Lo ha fatto partendo da uno degli enti territo-

riali considerati in assoluto pi


efficienti, lEmilia Romagna. E
nonostante questo il lavoro del
suo staff ha fatto emergere una
serie di patologie burocratiche. Per esempio la gestione
della dotazione informatica,
delle sedi (in alcune realt numerosissime e costosissime) e
delle societ partecipate: sulle
quali aveva acceso invano un riflettore anche lex commissario
alla spending review Carlo Cot-

del vecchio Pci, mai nemici a sinistra. Sar scissione? Non


in corso nessuno smottamento. Su quel fianco Renzi vede
un delirio onirico, un mix di
ideologismo e velleitarismo.
Ma intanto i nemici, a sinistra,
cominciano a essere parecchi.
Dopo Mineo, oggi usciranno
Alfredo DAttorre, Vincenzo Folino e Carlo Galli.
Alle 21, dopo una pacca sulla
spalla a Orfini, una battuta sulla Juve e un sigaro Romeo y Julieta che ha portato a Bersani
da Cuba, Renzi parte in quarta.
Il bersaglio grosso il M5S.
Imola? Un flop. E lItalicum?
Sono patetici. A met discorso fa a pezzi la sinistra europea
ed un modo per dire che
non c spazio a sinistra del
Pd, perch le elezioni si vincono nelle periferie, non nei
salotti. Le opposizioni sono
tristi, mentre il Pd il partito
dellallegria e il suo leader nutre cinque elementi di grande
ottimismo. Le riforme, il Pil

Spese e sprechi
Il calcolo delle inefficienze delle Regioni
spesa pro capite
eccesso
per consumi
spesa
finali pro capite

Lombardia
Veneto
Emilia Rom.
Friuli-V.G.
Piemonte
Toscana
Marche
Abruzzo
Puglia
Umbria
Liguria
Campania
Lazio
Basilicata
Sardegna
Molise
Sicilia
Calabria
Trentino A.A.
Valle dAosta
ITALIA

2.651
2.736
2.982
3.536
3.113
3.143
3.047
3.328
2.771
3.456
3.478
3.020
3.441
3.626
4.162
4.238
3.790
4.182
5.991
7.913
3.216

0
655
656
970
1.041
1.148
1.385
1.533
1.539
1.553
1.633
1.854
2.017
2.171
2.180
2.657
2.762
3.240
3.669
5.400
1.386

eccesso
spesa regionale
in miliardi

0,0
3,2
2,8
1,2
4,5
4,2
2,1
2,0
6,2
1,4
2,6
10,7
11,1
1,3
3,6
0,8
13,8
6,4
3,8
0,7
82,3

Fonte: Elaborazioni Ufficio Studi Confcommercio su dati Istat

C.d.S.

Il dossier
La spesa
sanitaria
gestita dalle
regioni italiane
ha registrato
nei primi dieci
anni di questo
secolo una
crescita
forsennata, in
rapporto al
crollo della
ricchezza
nazionale
Il Fondo
monetario
internazionale
stima per il
prodotto
interno lordo
pro capite reale
un calo del
6,1% tra il
2000 e il 2016,
con un divario
di 25 punti
rispetto alla
dinamica dei
costi della
sanit pubblica

che cresce, il Jobs act che funziona, Expo Caporetto dei gufi e la fiducia ritrovata: Siamo un presidio di stabilit, il
Nord Est va meglio della Germania. E la spending? Sono i
tagli.... Apre a qualche aggiustamento di dettaglio e rivendica il taglio delle tasse: Se
volete un premier che le alza,
cercatene un altro.
Basta gufi il leitmotiv di
Renzi, che sfida i dissidenti:
La stabilit di sinistra e non
in deficit. Alla minoranza,
che ha pronti dieci emendamenti, concede solo la disponibilit a ragionare sulle proposte antievasione del Nens. Ma il
tetto del contante resta a 3 mila
euro (non c nesso con levasione). La sua legge, insomma,
una scommessa sulla fiducia e Renzi ne difende con
puntiglio le 25 scelte chiave. E i
soldi per il Sud? Non dite che
non ci sono.
Monica Guerzoni
RIPRODUZIONE RISERVATA

tarelli. Inutile aggiungere, come


fa Vassallo, che certe patologie
possono tranquillamente essere estese, in modo maggiore o
minore, a tutte le altre Regioni.
Alle societ partecipate la
Corte dei conti ha dedicato nello scorso mese di luglio un lungo e dettagliato rapporto, ricordando che recentemente le sezioni locali hanno formulato
pressoch dappertutto una serie impressionante di rilievi alla
loro gestione. Si va dalle perdite, in alcuni casi rilevantissime
come nella Regione Campania,
dove la gestione delle societ di
trasporto pubblico si rivelata
un bagno di sangue con un buco di 100 milioni nel solo 2010.
Per arrivare a carenze nellesercizio delle verifiche. Fino allaumento dellindebitamento
regionale finalizzato a tappare i
buchi delle societ. E qui saltano fuori casi spettacolari, come
quello della ricapitalizzazione
del Casin de la Valle di Saint
Vincent costata alla Regione
Valle DAosta una cinquantina
di milioni: 390 euro per ogni
valdostano. A dimostrazione
del contributo formidabile che
pu arrivare dalle partecipate,
la cui utilit spesso assai discutibile, al rigonfiamento dei
bilanci regionali. Dove il grasso,
a dispetto delle grida di dolore
che si levano davanti a ogni taglietto, non manca certo.
Qualche mese fa la Confcommercio ha deciso di calcolare
quanto ci costano le inefficienze nella gestione di quegli enti
territoriali partendo dal presupposto che tutte le Regioni funzionassero come la Lombardia.
Ne scaturito un conto stellare
di 82,3 miliardi, dei quali oltre
met (42 miliardi) attribuibili a
sole quattro regioni: nellordine, Sicilia (13,8), Lazio (11,1),
Campania (10,7) e Calabria
(6,4). E il bello che fra le inefficienze non sono nemmeno
comprese quelle che per giunta
ci fanno perdere un sacco di
soldi europei. Al 31 maggio del
2015, secondo il sito Opencoesione, avevamo speso 34,3 miliardi degli importi disponibili
per i programmi 2007-2013:
nemmeno il 74 per cento del totale. E se per 23 di quei programmi il livello previsto era
stato oltrepassato, per altri 22
non si era raggiunto nemmeno
il minimo sindacale nellimpiego delle risorse.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

RICERCA

di sentieri inesplorati

RACCONTO

FUTURO

di imprese straordinarie

con nuove prospettive

RELAZIONE

con uomini e mondi

Focus
the energy
Eni partner di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia
La fotografia larte di raccontare grandi storie senza bisogno di parole.
Con un archivio di oltre 500 mila immagini, Eni mette a disposizione del pubblico
sessantanni di imprese, di volti, di ricerca, di produzione e distribuzione di energia
nel mondo. E lo ha fatto insieme a CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia,
aperto a Torino dal 1 ottobre, per rappresentare realt e scenari inesplorati
attraverso il linguaggio universale della fotografia.

eni.com

EMOZIONE

di storie oltre una cornice

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Primo piano La legge di Stabilit

IL PERSONAGGIO IL PRESIDENTE DEL PIEMONTE

Il distacco tra Chiamparino e il leader:


con Matteo non riesco pi a parlare
di Marco Imarisio

eccato, erano cos una


bella coppia. Avevano
molte cose in comune,
la voglia di cambiare il
Pd, il turbo riformismo,
la difesa di Sergio Marchionne,
una buona dose di cinismo, la solitudine politica. Adesso non si
sentono pi. Solo qualche laconico messaggino, ma proprio uno
ogni tanto.
E insomma, hai voglia a fare
finta di niente, ma poi certe cose
si vengono a sapere. Le dimissioni di Sergio Chiamparino dalla
presidenza della Conferenza Stato-Regioni, ad esempio. Sono
state motivate con una questione
di coerenza, il bilancio del Piemonte una voragine causata
dallinterpretazione sbagliata di
una ambigua legge nazionale,
meglio andarsene per non evitare illazioni e malignit su un
eventuale conflitto di interessi.
Certo, c anche quello, ci mancherebbe. Ma non un mistero
che laltra ragione di un addio irrevocabile, maturato dopo inutili
attese davanti al display del telefonino, lassenza di collaborazione e interlocuzione dellamico
giovane, Matteo Renzi, che sembra tanto cambiato dai vecchi
tempi.
Quel ruolo ha senso solo se si
fa parte di una squadra, di un sistema, ha fatto sapere dietro le
quinte lattuale presidente del
Piemonte, ma se Matteo non
ascolta nessuno e la squadra non
esiste, se non si sa mai con chi
parlare, meglio che lo faccia
qualcun altro, cos almeno io torno libero di dire quel che penso.
Non sembrano toni propedeutici
a una semplice pausa di riflessione nellambito di una storia ancora breve ma piuttosto intensa.
Nel 2011 il pi maturo era il sindaco pi amato dItalia quando
diede scandalo entrando alla ex
stazione Leopolda, la casa del
giovane collega toscano che non
era ancora nessuno ma voleva essere tutto. Quel giorno insieme
ad altri amministratori locali giocarono a Se io fossi presidente
del Consiglio e si fecero beffe
dei dinosauri del Pd. Parlavano molto, si davano una mano.
Nel 2013 il giovane corse alle primarie per scegliere il candidato
premier del centrosinistra e laltro, il piemontese, fece sapere
anche ai sassi che avrebbe votato
per lui. Quando il Pd riusc a non
vincere quelle elezioni e sub una

La parola
STATO-REGIONI
La Conferenza StatoRegioni, istituita nell83
e regolamentata nel 97,
un organo collegiale per la
collaborazione istituzionale
tra Stato e autonomie locali.
D consulenza a governo e
Parlamento quando
legiferano sulle Regioni e
pu nominare i responsabili
di enti e organi che prestano
servizi alle funzioni
concorrenti tra governo e
Regioni.

Chi
Sergio
Chiamparino,
67 anni, Pd,
sindaco di
Torino dal
2001 al 2011
Fino al
termine del
mandato di
sindaco stato
presidente
nazionale
dellAnci e
coordinatore
dei sindaci
delle Citt
metropolitane
Il 26 maggio
2014 stato
eletto
presidente
del Piemonte
con il 47%

specie di implosione, il giovane


propose lamico maturo al Quirinale, prima che Giorgio Napolitano succedesse a se stesso. E poi
allimprovviso gli astri si allinearono.
La celebrazione ufficiale avvenne il 12 aprile del 2014. Quel
giorno laustero Pala Olimpico
sembrava la succursale della Leopolda, con video che mischiavano Maradona, Forrest Gump e
Fantozzi, proprio come nelle scapigliate kermesse fiorentine. Forse lavevano fatto di proposito,
per far sentire a casa propria il
giovane ospite, che nel frattempo
era davvero diventato presidente
del Consiglio e aveva scelto Torino come sua unica uscita promozionale per le imminenti elezioni
regionali, alle quali si era candidato il vecchio amico, che dal palco ricord come fosse uno dei
pochi a potersi dire renziano della prima ora, rivelando di essersi
iscritto nuovamente al Pd, dopo
un polemico mancato rinnovo
della tessera che durava da qualche anno. A rimarcare le radici
profonde del loro legame, una
vecchia foto leopoldiana di Matteo&Sergio divenne simbolo della campagna elettorale e di un sodalizio che sembrava reggere alle

detto Chiamparino, a rimarcare


una certa freddezza con lamico
Matteo, le virgolette ormai sono
dobbligo. O qualcuno ci dimostra che i nostri dati sono fasulli,
il ragionamento fatto con i colleghi, e allora ne prendiamo atto,
oppure purtroppo sono veri, cosa
che a Roma sanno bene. Allora
dovrebbe cominciare una tratta-

Lo spirito di lavoro
Il governatore: dal
governo non vado con
spirito di divertimento
ma di lavoro
Nel 2011
Il sindaco di
Torino Sergio
Chiamparino
ospite di
Matteo Renzi,
sindaco di
Firenze, sul
palco del
Big Bang,
la seconda
edizione della
Leopolda

scosse del tempo e del potere.


Gli addolorati piemontesi renziani danno la colpa ai cromosomi. Quello maturo aveva un nonno soprannominato Barba Lenin,
due genitori operai e iscritti al
Pci, e a un certo punto stava pi a
sinistra di loro. Quello giovane:
ex democristiano figlio di imprenditore democristiano, e faceva le foto anche con Ciriaco De
Mita. Possibile invece che sia una
questione di carattere, entrambi
sono di attitudine ferrigna, poco
malleabile, parecchio orgogliosa.

Chiamparino era da un po che


sbuffava, gentile eufemismo. Da
quando arrivato alla guida di
una Regione, istituzione che il
suo amico giovane non ama troppo, qualcosa cambiato. Contatti
sempre pi rarefatti, silenzi eloquenti, risposte sarcastiche a rilievi fatti da presidente di una
struttura che gi nel nome contiene lidea del confronto tra amministrazione centrale e locale.
Non vado allincontro di oggi
con il governo per spirito di divertimento ma per lavoro ha

tiva: voi ci date la met di quel che


chiediamo, cerchiamo un punto
dincontro e mettiamoci daccordo. Invece niente. Sembra quasi
che il confronto e il dissenso civile siano una specie di bestemmia
in chiesa, ripete spesso il governatore. A chi gli fa notare che la
scarsa propensione allascolto e i
conseguenti silenzi di Renzi sono
un problema di tanti, risponde
che lui a fare il passacarte non ci
sta, quindi avanti un altro. Ceravamo tanto parlati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso
E Caldoro
promuove
la manovra
di Alessandro Trocino

ergio Chiamparino
attacca, Stefano
Caldoro lo difende.
Paradossi della politica:
il presidente pd del
Piemonte e della
Conferenza Stato-Regioni si
scaglia contro il presidente
del Consiglio per i tagli alle
Regioni, e lex presidente
della Campania, esponente
di Forza Italia, si schiera al
fianco di Matteo Renzi.
Spiega Caldoro: Le
Regioni sbagliano, un
arroccamento politico, una
battaglia di retroguardia.
Per Chiamparino, sono a
rischio anche i farmaci
salvavita: Ma come si fa a
dire cos contesta
Caldoro . Questa la
prima manovra che per la
prima volta d un miliardo
in pi. Abbiamo accettato i
tagli veri di Tremonti e di
Monti e ora attacchiamo
Renzi?. Per lex
governatore campano, il
piano di risparmi
credibile: La Campania ha
ridotto di quasi un miliardo
la spesa sanitaria in sei
anni, aumentando la
qualit delle prestazioni. Se
considera che la Campania
ha una percentuale del 9-10
per cento del fondo
nazionale, chiaro che i 10
miliardi di risparmio
nazionale in 5 anni sono un
obiettivo plausibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Primo piano Conti pubblici

Statali, licenziare chi falsifica le presenze

Motivi

Cause

Controlli

Licenziati

Gi oggi la
legge prevede
la possibilit di
licenziare il
dipendente
pubblico. I
motivi possibili
per il taglio
sono sette.
Lultima riforma
del 2009

Tra le cause di
possibile
licenziamento
c anche la
falsa
attestazione
della presenza
in servizio.
Cio chi
timbra e poi
non in ufficio

Nel 2013 i
procedimenti
disciplinari
avviati per i
dipendenti
pubblici
italiani sono
stati 6.935. Di
questi 1.366
sono stati
archiviati

Sempre nel
2013 i
dipendenti
pubblici
licenziati per
motivi
disciplinari
sono stati
220. Di questi
81 nella
scuola

Come sar

Comera

Il piano del ministro Madia per la riforma del pubblico impiego. Le misure: tempi pi brevi
per accertare i comportamenti fraudolenti, pi chiarezza sulle responsabilit dei capi ufficio

Riforma

Durata

Tappe

Dirigenti

La riforma
della Pubblica
amministrazio
ne prevede
che vengano
accelerati e
resi certi i
tempi di
espletamento
dellazione
disciplinare

Oggi la durata
massima di un
procedimento
disciplinare
che pu
portare al
licenziamento
di 160
giorni.
Scenderanno
a 120

Saranno
previste
sanzioni per il
dirigente che
non rispetta i
tempi fissati
per le singole
tappe del
procedimento
Oggi non ci
sono

Il dirigente
non sar
responsabile
sul piano
personale se il
licenziamento
verr
annullato dal
tribunale in un
secondo
momento

Il ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia

Un dipendente pubblico che dice di andare a lavorare


e poi non ci va, deve essere licenziato. Sembra una frase
scontata, persino banale, quella pronunciata ieri dal ministro
della Pubblica amministrazione Marianna Madia. Ma non lo
. Perch non vero che tutti i
dipendenti della Pubblica amministrazione sono fannulloni, come ricorda la stessa Madia. Ma dai vigili urbani di Roma assenti in massa la notte di
Capodanno al loro collega di
Sanremo, ripreso mentre timbrava in ciabatte e mutande per
ottimizzare i tempi, gli esempi
poco edificanti fioccano un
giorno s e laltro pure. E invece
ROMA

i licenziamenti sono una rarit


assoluta. Gli ultimi dati disponibili dicono che nel 2013 i procedimenti disciplinari avviati
negli uffici pubblici sono stati
poco meno di 7 mila. E i licenziamenti 220. Su un totale di 3
milioni e passa di dipendenti
pubblici siamo allo 0,007%. O
abbiamo la burocrazia migliore del mondo oppure i conti
non tornano. Ed per questo
che il governo Renzi si prepara
rendere se non pi severe almeno pi semplici e veloci le
regole che possono portare al
licenziamento.
Gi oggi la legge prevede la
risoluzione del contratto per
motivi disciplinari. Le cause

possibili sono sette, dopo lultima riforma del 2009. E la prima


proprio la falsa attestazione
delle presenza in servizio.
C gi tutto, basta applicare la
legge e avere la giusta volont
politica, dice Brunetta, autore
di quella riforma portata a casa
al tempo della campagna sui
tornelli e sul tabelle messe su
interne con il tasso di assenze

I contenziosi
Nel 2013 circa 7 mila
provvedimenti
disciplinari, con 220
licenziamenti

ufficio per ufficio. La legge c.


Ma secondo il governo Renzi
qualcosa non va nella macchina che la dovrebbe applicare.
Ed su questo punto che il ministro Madia vuole correggere
il tiro. Su tre punti. Il primo la
durata massima del procedimento disciplinare. Oggi,
quando pu portare al licenziamento, pu arrivare al massimo a 160 giorni. Dovrebbero
scendere a 120. Il secondo correttivo sulle conseguenze per
chi sfora i tempi. Gi oggi
prevista una durata massima
per ogni passaggio della procedura: 40 giorni per la contestazione, altri 20 per la convocazione. Il punto che se queste

scadenze vengono sforate non


succede nulla. E quindi raramente vengono rispettate. Sarebbe introdotta, invece, una
sanzione per il responsabile
del procedimento che non riesce a tenere la pratica nei tempi. Lultimo correttivo pi tecnico ma forse pi importante.
Oggi i dirigenti sono prudenti
quando devono far partire il
procedimento, addirittura prudentissimi se possono arrivare
al licenziamento. E questo perch se il dipendente allontanato impugna il provvedimento
in tribunale e vince la causa,
proprio lui, il dirigente, ad essere responsabile di danno erariale. Deve pagare di tasca sua,

insomma. E la tentazione di lasciar perdere rischia di avere la


meglio su tutto il resto. Per
questo possibile che il dirigente venga sollevato per legge
dalla responsabilit personale.
Lasciando naturalmente che,
in caso di licenziamento annullato in tribunale, a pagare i
danni sia solo lo Stato.
I correttivi dovrebbero trovare posto nel decreto che il governo emaner nelle prossime
settimane per dare attuazione
alla riforma della Pubblica amministrazione, approvata questestate.
Lorenzo Salvia
lorenzosalvia
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sindacalista

I furbetti?
Il governo cerca
solo lo scontro
Ci risiamo, il governo cerca solo lo scontro ideologico. Vuole dire al Paese io penso alle
persone che hanno bisogno mentre voi statali
avete il posto fisso e non rompete le scatole.
Giovanni Faverin, segretario generale della Cisl
funzione pubblica, di solito non usa queste parole. Ma stavolta sembra aver perso la pazienza.
Il posto fisso un dato di fatto, per.
Ma che centra? La responsabile della pi
grande azienda pubblica italiana, fatta di 11.400
amministrazioni, dovrebbe parlare di organizzazione, di innovazione. Non di licenziamenti.
Resta il fatto che i procedimenti disciplinari
sono pochini. E i licenziamenti una rarit.
un problema di volont della politica, prima di tutto. E di responsabilit
dei dirigenti, che oggi ci pensano due volte prima di avviare
un procedimento perch rischiano di dover pagare di tasca
loro se il tribunale d ragione al
dipendente licenziato .
uno dei punti che il governo potrebbe cambiare.
Giovanni Faverin
Lo spero. Anche perch da
questo giovane governo ci
aspettavamo tanto e invece siamo qui a sentire le
solite grida manzoniane.
Non che vi lamentate solo perch, per il
rinnovo del contratto, il governo ha messo pochi soldi, appena 300 milioni?
un altro modo per cercare lo scontro. Ma il
punto non quanto, il punto come dai qui soldi. Bisogna fissare degli standard di produttivit
e di qualit del servizio. Chi sta sopra ha un incentivo chi sta sotto no. Per fare la 500 Marchionne mica ha fatto una legge.
E cosa centra Marchionne?
Centra centra. Essere tutti obbligati a lavorare su obiettivi di risultato lunico modo per raggiungere lefficienza. Anche nel settore pubblico. E invece qui siamo a parlare di licenziamenti,
di soldi che non ci sono. Sa che le dico? I tagli lineari li faceva meglio Tremonti.
L. Sal.
ROMA

RIPRODUZIONE RISERVATA

220
i licenziamenti
nel 2013
conseguenti
allavvio di
provvedimenti
disciplinari
nei confronti
dei dipendenti
pubblici

58
i dipendenti
del settore
pubblico ogni
mille abitanti in
Italia. In tutto
i dipendenti
del pubblico
impiego sono
oltre tre milioni

1,4
mila
le sospensioni
dal servizio
nella Pubblica
amministrazione nel 2013. Di
cui 600 nelle
scuole e 300 in
Asl e ospedali

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

7
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Primo piano Linchiesta


Il vescovo Semeraro

Atti premeditati
Diffondere
quei fascicoli
non aiuta il Papa
di Gian Guido Vecchi

Andiamo avanti con serenit


Le rassicurazioni di Francesco
Proseguono gli interrogatori. Inquirenti vaticani alla ricerca di nuove spie
Ho appena
visto il Papa. Sue parole testuali: andiamo avanti con serenit
e determinazione. Il messaggio via Twitter dellarcivescovo
Angelo Becciu arriva in serata,
il Sostituto della Segreteria di
Stato vaticana conferma: Il
messaggio mio. Giusto per
chiarire la situazione, con buona pace di chi fa filtrare che
Francesco sarebbe amareggiato o addirittura sconfortato per la nuova fuga di documenti riservati.
Certo non contento. Ma il
pontefice, ovvio, sapeva fin
dallinizio dellindagine, ha dato la sua approvazione alle
misure della magistratura vaticana ed ben deciso ad andare
avanti. Al mattino, nella messa
per i vescovi e cardinali morti
durante lanno, ha citato San
Paolo (rivolgere il pensiero alle cose di lass, non a quelle
della terra) e parlato del significato del servizio, chi non vive per servire non serve per vivere, commentando il racconto biblico dei serpenti velenosi che nel deserto attaccavano il
popolo in cammino: come il
serpente di bronzo innalzato
da Mos salvava gli israeliti che
erano stati morsi e lo guardavano, ha spiegato, cos Ges si
paragona al serpente innalzato e la sua Croce vince la morte e trasforma il male in bene. Domenica aveva parlato di
quelli che vanno in giro a seminare zizzania: credete siano
felici? No, non possono.
Dopo gli interrogatori iniziati sabato e gli arresti, resta in
cella monsignor Lucio Angel
Vallejo Balda mentre Francesca
Immacolata Chaouqui rimessa in libert per il venir meno delle esigenze cautelari e
CITT DEL VATICANO

La parola
CORVO
Il termine corvo stato
ripreso dalla stagione dei
veleni a Palermo che aveva
nel mirino Giovanni
Falcone. Durante il primo
scandalo Vatileaks con
questo nome fu indicato
laiutante del Papa Paolo
Gabriele, poi arrestato

la sua collaborazione
stata di nuovo interrogata ieri
pomeriggio. Lei si difende:
Non sono un corvo, non ho
tradito il Papa, non ho mai dato
un foglio a nessuno.
Nuove persone informate
dei fatti vengono sentite, presto le indagini coinvolgeranno
altri. Ma intanto ci che d fa-

La scheda
Ieri in
Vaticano
stata una
nuova giornata
di interrogatori
dopo gli arresti
del segretario
della Prefettura
per gli Affari
economici,
Lucio Vallejo
Balda, e dellex
consulente
vaticana,
Francesca
Chaouqui,
poi rimessa
in libert

stidio al Papa e ai suoi collaboratori leffetto dei corvi: il


voler far passare lidea che nulla sia cambiato, rispetto a tre
anni fa.
Cos il vescovo Nunzio Galantino, segretario generale
della Cei, parlando a Tv2000 ha
scandito: un attacco alla
Chiesa, a qualcuno fa paura il

processo di rinnovamento che


Francesco sta portando avanti:
una Chiesa che comincia a essere inattaccabile su alcuni
punti e credibile agli occhi anche dei non credenti. Tutto
questo sta facendo perdere la
ragione ad alcuni.
G. G. V.

In Vaticano
Fedeli e turisti
ieri sera in
piazza San
Pietro, in
Vaticano. Papa
Francesco ha
celebrato una
messa in
suffragio dei
prelati che
sono deceduti
durante lanno
davanti a
cardinali,
vescovi e tanti
esponenti della
Curia (Afp
Photo)

RIPRODUZIONE RISERVATA

IL FILM CHE HA INCANTATO IL FESTIVAL DI ROMA


CON 10 MINUTI DI APPLAUSI
SANDRO PARENZO
PRESENTA

LA M O R E U G UA L E P E R T U T T I

IL P R EM I O OSC AR

JULIANNE
MOORE

LA C A ND I DATA OSCAR

ELLEN
PAG E

I L C A N D I DATO OSC A R

MICHAEL
SHANNON

Anche nel
2012 era
scoppiato un
caso di fuga
di notizie,
ribattezzato
Vatileaks.
Il 25 maggio
Paolo Gabriele,
aiutante
di camera di
Benedetto XVI
era stato
arrestato per
aver sottratto
documenti
riservati
dallappartamento papale,
finiti poi su libri
e giornali
Gabriele,
condannato a 1
anno e 6 mesi
stato poi
graziato da
Benedetto XVI

I S P I R AT O A U N A S T O R I A V E R A

FREEHELD
AMORE GIUSTIZIA UGUAGLIANZA

DA DOMANI AL CINEMA
IN COLLABORAZIONE CON

Freeheld.libero.it

CITT DEL VATICANO Mi ha fatto sorridere


ci che diceva giorni fa il cardinale
Montenegro: quando la carovana passa, i
cani abbaiano. Il vescovo Marcello
Semeraro conosce Bergoglio dal 2001:
affianc come segretario il cardinale
argentino, allora relatore al Sinodo.
Francesco lo ha nominato segretario del
C9, il consiglio dei nove cardinali.
Allultimo Sinodo lo ha chiamato nella
commissione che ha scritto la relazione
finale. Semeraro si mostra tranquillo: Il
fatto molto grave, ma non potr ostacolare
il percorso che il Santo Padre ha avviato.
Crede che la fuga di documenti miri a
ostacolare la riforma?
Temo proprio di s. Ma era nelle previsioni:
chiunque opera per il bene trova ostacoli,
figuriamoci il Papa. Ogni cambiamento crea
resistenze.
Nuovo Vatileaks o epilogo del primo?
Faccio fatica a capire le finalit di tutto
questo, a meno che non sia semplicemente
questione di soldi. Le circostanze sembrano
diverse, le carte pubblicate arriverebbero dai
documenti a disposizione della Cosea, la
Commissione per lo studio dei problemi
economici e amministrativi. Daltra parte le
persone accusate cerano prima che arrivasse
Francesco, sarebbe spiacevole se fosse un
vecchio stile che continua... Comune il
comportamento: il tradimento della parola
data. Possono dire ci che vogliono, ma

Tradire
la fiducia
grave, tanto
pi se
quella del
Pontefice
tradire la fiducia sempre grave, tanto pi
quando si tratta del Papa. E diffondere
documenti riservati non lo aiuta di certo.
C pure una registrazione clandestina
delle parole di Francesco...
Questo significa premeditare. Non la
debolezza di chi cade in tentazione. Fa
immaginare che la cosa fosse progettata,
uno registra per poi utilizzare... Se fosse
vero, una scorrettezza gravissima. Pensi
che, quando vado a parlare al Santo Padre, io
stacco il cellulare e lo lascio fuori dalla
stanza! Cosa vuole che dica, se qualcuno
trama nel buio resta nel buio.
Com accaduto che il Papa abbia
nominato queste due persone?
Se io, vescovo, vado in una nuova diocesi,
non inizio a governare da zero. naturale
che cominci a lavorare con le persone che ci
sono. Non si pu rimproverare al Papa di
aver avuto fiducia nei collaboratori che ha
trovato. Per quella commissione ha indicato
tra gli altri il segretario della Prefettura degli
affari economici, certo. Ma non lo aveva
messo lui in quellufficio. E il monsignore si
portato dietro la sua collaboratrice.
Allinizio la continuit necessaria: gli
esterni non conoscono la realt interna. Poi,
nel corso tempo, il Papa sceglie le persone.
Parlava di premeditazione...
Sembra una cosa architettata da tempo:
Cosea si sciolta allinizio dellanno scorso.
Perch riprendere ora quelle analisi? Un
secondo fine c di sicuro.
Ma lei che clima vede, in Curia?
I lavori del C9 proseguono con serenit. A
dicembre avremo una nuova riunione, la
riforma va avanti. Vedo la fedelt e il servizio
di tante persone. Non giusto creare un
polverone e gettare discredito sui
collaboratori del Papa. Le cose squallide
devono ricadere su chi le compie: locchio
cattivo vede cose cattive, il cuore buono apre
alla speranza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Primo piano Linchiesta

LINDAGINE NELLA SANTA SEDE

Altri documenti rubati e non svelati


Nel computer del prelato anche lo Ior
La vicenda

Sei mesi fa
qualcuno ha
violato il
computer di
Libero Milone,
67 anni,
Revisore
generale della
Santa Sede.
Sarebbero stati
trafugati testi
sulle revisioni
contabili e sulla
riorganizzazione dei dicasteri

I documenti
sarebbero in
parte finiti nei
due libri sul
Vaticano in
uscita domani.
Ma altri
potrebbero
aver preso
altre strade e
portare a nuovi
sviluppi
nellinchiesta
sulla fuga di
notizie

La
gendarmeria
vaticana sta
analizzando
il computer e
il cellulare
di Monsignor
Lucio Angel
Vallejo Balda
(uno dei
presunti
corvi) per
ricostruire la
sua rete di
contatti

Una delle
ipotesi che
alcuni dei
documenti
trafugati
riguardino i
titolari segreti
di alcuni conti
dello Ior e i
movimenti di
denaro
effettuati
anche per
sfuggire ai
controlli

Ci sono documenti riservati trafugati e non ancora utilizzati. Carte segrete che raccontano quanto accaduto negli
ultimi anni allo Ior, lIstituto finanziario di fatto forziere della
Santa Sede. Documenti che in
parte sono finiti nei due libri
sul Vaticano in uscita domani e
in parte hanno preso strade
che gli uomini della gendarmeria hanno cominciato a esplorare e che potrebbero portare a
nuovi e clamorosi sviluppi. Per
questo le verifiche avviate dagli
investigatori si concentrano
adesso sulle persone che potrebbero aver aiutato monsignor Lucio Angel Vallejo Balda
e Francesca Chaouqui a individuare e copiare gli atti veicolati
allesterno. Persone esperte di
computer, addirittura in grado
di svolgere attivit di hackeraggio, con cui i due indagati avevano rapporti. La gendarmeria
vaticana li tiene sotto controllo
da tempo. Ulteriori riscontri saROMA

Consulente
Francesca
Chaouqui, 33
anni, era stata
nominata nella
Commissione
sullorganizzazione della
struttura
economicoamministrativa
della Santa
Sede (Afp)

sicurano che linteresse di chi


indaga si concentra pure sul
ruolo avuto da suo marito,
esperto informatico che ha lavorato a lungo per il sistema di
ultimo livello della Santa Sede.
La strategia prevede che i
nuovi potenziali protagonisti
vengano convocati come persone informate dei fatti, in modo da poter contare sulla loro
disponibilit a collaborare. Alcuni avrebbero infatti incarichi

in Vaticano e al rischio di subire conseguenze giudiziarie si


aggiunge quello di essere allontanati dagli uffici dove lavorano tuttora. Il copione simile
a quello di tre anni e mezzo fa,
quando si scopr che le spie
erano pi duna, ma lunico a
pagare almeno ufficialmente stato il segretario di papa Benedetto XVI, Paolo Gabriele. Adesso la partita appare
addirittura pi grande perch

Chi

Monsignor
Lucio Angel
Vallejo Balda
(foto), 54 anni,
il segretario
della Prefettura
degli Affari
economici della
Santa Sede.
sacerdote
dallagosto
del 1987

Il sospetto
Anche alcuni hacker
potrebbero aver
collaborato al furto
delle carte riservate

Prima
di approdare a
Roma era stato
parroco in
Spagna. Vicino
allOpus Dei,
Vallejo Balda
considerato
lastro
in ascesa
delle finanze
vaticane

rebbero arrivati analizzando il


computer e il cellulare di monsignor Vallejo Balda. Lanalisi
dei contatti dellalto prelato
consente di ricostruire la rete
dei suoi rapporti degli ultimi
mesi. I dati custoditi su pc e
cellulare servono infatti a fornire riscontri a quanto stato acquisito grazie alle intercettazioni e alle verifiche svolte a
partire dal maggio scorso. Tenendo conto che gi qualche
settimana fa monsignor Vallejo
Balda avrebbe avuto il sospetto
di essere sotto inchiesta e
avrebbe effettuato mosse che
lo hanno definitivamente tradito. Anche Chaouqui, dopo
essere stata convocata in Vaticano, avrebbe avuto la netta
percezione di essere stata incastrata e per questo avrebbe deciso di collaborare. Lei giura di
essere una vittima, di non aver
fatto nulla. Le indiscrezioni as-

Il colloquio

colpisce direttamente lopera


di rinnovamento portata avanti
dal pontefice, ma soprattutto
perch ha come obiettivo principale il settore economico e finanziario della Santa Sede.
Lo Ior rimane lo snodo cruciale di questa nuova indagine
sui corvi del Vaticano perch, nonostante gli impegni
per una collaborazione reale
con la magistratura italiana,
molte reticenze hanno segnato

il rapporto con i pubblici ministeri titolari di inchieste che


hanno riguardato conti aperti
presso lIstituto o comunque
depositi collegati in altri istituiti di credito, prima fra tutti
Deutsche Bank. E questo avvalora il sospetto che la nuova fuga di notizie possa in realt riguardare anche lidentit dei titolari, le movimentazioni degli
ultimi anni effettuate anche
per sfuggire ai controlli. E dunque diventare arma di ricatto
visto che si tratta di documenti
rimasti riservati.
Lesistenza di questi conti,
almeno un centinaio nella
maggior parte cifrati proprio
per nascondere il nome di chi li
ha aperti e gestiti, era stata
confermata dai nuovi vertici
dello Ior pur con la precisazione che sarebbero stati chiusi
entro breve. I titolari sono infatti laici ma lo statuto dello
Ior vieta che si possano avere
clienti non religiosi e, proprio
sulla base della trasparenza che
avrebbe dovuto caratterizzare il
nuovo corso, era stato annunciato un provvedimento di
blocco. Non andata cos. Svariati depositi, anche quelli utilizzati per il transito di proventi
illeciti come stato documentato da indagini svolte dallautorit giudiziaria italiana, sono
tuttora attivi. E proprio questo
potrebbe aver alimentato linteresse di chi ha trafugato le
carte dal sistema informatico,
ma anche dai fascicoli custoditi
nellarchivio della Cosea, la
Commissione referente per lo
studio dei problemi economici
e amministrativi, di cui Balda e
Chaouqui facevano parte.
Fiorenza Sarzanini
RIPRODUZIONE RISERVATA

La parola
IOR
Lacronimo sta per Istituto per le opere di
religione. La cosiddetta Banca vaticana,
venne istituita nel 1942 da Papa Pio XII.
Nellottobre del 2013, per la prima volta nella
sua storia, venne reso pubblico il bilancio

Cambiano i pontefici ma il sistema di potere resta


Gotti Tedeschi: Perch le rivelazioni riguardano i soldi? Cos resiste il vecchio apparato

Fuochi artificiali. Voi


giornalisti guardate quelli. Ma
inutile guardare verso le luci.
Bisogna guardare gi. A scrutare sotto i giochi pirotecnici
dello scandalo Vatileaks Atto II,
Ettore Gotti Tedeschi. E laggi intravede un sistema. Lo
chiama proprio cos: Un sistema di potere che mi sembra
continui ad operare a prescindere da chi sia il Pontefice.
Dal 2009 a capo dello Ior,
Istituto per le Opere religiose,
Gotti Tedeschi nel 2011 applic
la legge antiriciclaggio alla
banca vaticana voluta da Papa
Ratzinger, ma venne defenestrato. Ora che i corvi tornano a
svolazzare, paventa: un atROMA

tacco al Santo Padre. Unaggressione per far perdere credibilit a lui e alla Chiesa per
impedirgli di fare le riforme.
Ma soprattutto contro la sua
autorit ed il suo modello di
governance che impedisce a
questo sistema di operare a
suo piacimento.
Perch le rivelazioni non riguardano il sinodo o aspetti
dottrinari, ma sono relative solo a vicende finanziarie?
chiede . Questo dovrebbe far
pensare. Si parla solo di soldi e
di ruoli di potere finanziario.
Ma alla luce di queste nuove
rivelazioni, torna il dubbio che
lo stesso Jorge Mario Bergoglio
si pose: il Papa ha bisogno di

Banchiere
Ettore Gotti
Tedeschi, 70
anni, banchiere
ed economista.
Dal 2009 al
2012 stato
presidente
della banca
vaticana Ior
(Istituto per le
opere di
religione)

una banca? Gotti Tedeschi pesa


le parole: S, se serve al Papa.
La mia impressione che il
malessere che la Chiesa e il Papa stanno soffrendo sia dovuto
a problemi non risolti che si
evidenziarono nel 2012. Cio
subito dopo la sua cacciata,
quando venne smantellata la
riforma dello Ior varata lanno
precedente. Una riforma che,
secondo Gotti Tedeschi, portava la Santa Sede ai pi alti livelli di trasparenza bancaria internazionale. Era stata fatta su
ordine di papa Benedetto XVI,
che intervenne con un motu
proprio. Ma di quella legge
antiriciclaggio, di quei regolamenti e di quelle procedure,

ora non rimasto pi nulla.


Tutto per proteggere conti e investitori segreti? I conti sono
irrilevanti. Occorre unapprofondita indagine su ci che
accaduto negli ultimi due anni
Ma a compierla non devono essere semplici sacerdoti, uomini santi, ma esperti di grande
competenza che rispondano
solo al Papa. Sar lui a dire
chi.
Ma cosa succede? Per Gotti
Tedeschi, basta ascoltare il discorso di Francesco alla Curia.
un discorso rimasto famoso
quello dei 15 vizi a partire dal
potere, dal narcisismo e dalla
sete di denaro, che il Papa rivolse ai cardinali e ai vescovi

della Curia nel Natale 2014.


In ultima analisi per Gotti
Tedeschi il faro acceso sui mali
del Vaticano non ha un effetto
positivo. Genera disorientamento. Il mondo cattolico si sta
domandando, non tanto chi si
comportato slealmente,
quanto perch lo abbia fatto. E
quali siano le ragioni di questo
malessere economico finanziario che non si riesce a sradicare e che danneggia, nellopinione pubblica, soprattutto la
Chiesa. Chi trae vantaggio da
questi scandali?. Una cosa
certa: Il Papa deve agire subito
e con determinazione.
Virginia Piccolillo
RIPRODUZIONE RISERVATA

10

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Primo piano Linchiesta


La citazione di Bergoglio

Limmagine biblica del serpente


che ci salver dalla morte
di Luigi Accattoli

n serpente salvava dai serpenti ha detto ieri


Bergoglio commentando una delle pi difficili
tra le parole di Ges: Come Mos innalz il serpente
nel deserto, cos bisogna che sia innalzato il Figlio
delluomo, perch chiunque crede in lui abbia la vita
eterna (Giovanni 3). Il riferimento al Libro dei
Numeri, quando Mos nel deserto fa porre su unasta
un serpente di bronzo guardando il quale gli israeliti
che erano morsi da serpenti brucianti sopravvivevano
al veleno. Il Figlio delluomo innalzato il Cristo sulla
croce: La sua morte ci salva dalla nostra morte ha
detto il Papa. Nella Basilica di SantAmbrogio (foto), a
Milano, c una scultura bizantina con il serpente di
Mos e una leggenda vuole che la fine del mondo
avvenga quando il serpente scender da quella colonna.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le rivelazioni

Un vecchio carteggio sulla P2


usato per imbarazzare il Papa
I due libri in uscita. Carte inviate in Vaticano il 26 aprile dellanno scorso

ROMA Un carteggio riservato, ri-

salente al 1970, su affari tra il


Vaticano, il faccendiere piduista Umberto Ortolani e il banchiere Michele Sindona, inviato il 26 aprile dellanno scorso
alla Prefettura degli Affari Economici per minacciare Papa
Francesco e procurare grave
imbarazzo alla Santa Sede. A
Sindona, a testimonianza di
quanto il banchiere siciliano
fosse identificato allepoca con
la Curia romana, arrivavano direttamente Oltretevere lettere
cos indirizzate: Mr. Michele
Sindona c/o Pope Paul VI, The
Vatican, Roma (Italy).
Sfogliando le pagine di Via
crucis, il libro di Gianluigi
Nuzzi per Chiarelettere che verr presentato questa mattina
alle 11 alla Residenza di Ripetta,
a Roma, si percepisce nettissimo il volo oscuro dei corvi
sopra il Colonnato del Bernini e
lo scontro di potere in atto in
Vaticano, la guerra ormai dichiarata tra vecchio e nuovo
secondo le stesse parole, riportate in Via crucis, del maltese
Joseph Zahra, braccio destro
del cardinale australiano George Pell, il capo della Segreteria
per lEconomia vaticana.
Ma c anche il racconto di
una clamorosa effrazione, degna del Watergate, avvenuta il
30 marzo 2014 nel Palazzo delle
Congregazioni per rubare fascicoli e documenti dallarchivio segreto della Cosea, la
Commissione pontificia di studio sulle strutture economiche
e amministrative del Vaticano.
Carte delicatissime e un messaggio chiaro rivolto a chi

porta avanti il cambiamento.


Il furto, di cui non si era mai saputo nulla fino ad ora, sarebbe
stato un avvertimento. Come
dire: Sappiamo dove custodite il vostro archivio, possiamo
arrivarci quando e come vogliamo. Sappiamo e possiamo
tutto.

Anche laltro libro, in uscita


domani, quello scritto per Feltrinelli da Emiliano Fittipaldi,
intitolato Avarizia, che tanto
tiene in ansia i Sacri Palazzi, offre un quadro di spese pazze,
sprechi e abusi vari che con la
Chiesa povera di Francesco
proprio niente hanno in comu-

ne. A gennaio di questanno


scrive Fittipaldi qualcuno ha
inviato al Papa tutte le voci di
spesa della neonata Segreteria
per lEconomia, che Bergoglio
aveva affidato qualche mese
prima a George Pell, il cardinale chiamato dallAustralia per
raddrizzare usi e abitudini ne-

Gravina, Bari
Filippo agricoltore

Fonte di guadagno
Secondo gli analisti le
pompe di benzina sono
la fonte di guadagno
pi importante

La parola
COSEA
La sigla Cosea identifica la
Pontificia commissione
referente di studio
e di indirizzo
sullOrganizzazione della
struttura economicaamministrativa della Santa
Sede. Istituita da papa
Francesco nel luglio del
2013, era composta da otto
membri, tutti laici tranne
monsignor Balda

faste della Curia.E il rendiconto


pubblicato da brividi: centinaia di migliaia di euro per voli
in business class, vestiti su misura, mobili di pregio, uno stipendio quello di un consulente strettissimo di Pell, Danny Casey da 15mila euro netti
al mese. Perfino un sottolavello
da cucina pagato la bellezza di
4.600 euro. In appena sei mesi
di attivit, il nuovo dicastero
costato alle finanze vaticane oltre mezzo milione di euro.
E ancora: le casse di fondazioni e ospedali usate come
bancomat dai prelati. E il Vaticano come duty free, che
continua a vendere benzina e
sigarette a prezzi stracciati ai
possessori di ben 41 mila tessere dacquisto regalate in giro,
mentre gli aventi diritto dovrebbero essere appena 5 mila.
Eppure i saggi del Cosea lo avevano scritto nero su bianco a
Bergoglio: Alcune delle attivit commerciali non sono in linea con limmagine pubblica
della Santa Sede e ne danneggiano la missione. Alcuni
esempi? Tabacchi, profumeria, abbigliamento, prodotti
elettronici, benzina. Ecco, appunto. Nel libro Avarizia c
tutto il rapporto degli analisti
di Ernst&Young: Il carburante

Abbiamo scelto
lagricoltura
biologica
dal 1978

Da sinistra: passata
di pomodoro, spaghettoni
Senatore Cappelli, olio
extravergine di oliva e
penne integrali di semola

Alce Nero. Agricoltori biologici dal 1978

Scopri tutti i prodotti


su alcenero.com

scrivono rappresenta la
fonte di guadagno e di margini
pi importanti. Le pompe di
benzina sono due, e il prezzo
per i consumatori del 20 per
cento pi basso rispetto a quello italiano. Cos, su 27 milioni
di euro di benzina venduti nel
2012 in Vaticano il 18 per cento
stato venduto a clienti sconosciuti. In tutto, hanno fatto la
fila alla pompa 27 mila persone, molte pi di quelle autorizzate.
Lultima stranezza? Quella
dei quattro fondi di carit gestiti dallo Ior. Incrociando le tabelle, Fittipaldi ha scoperto che
nel 2013 e nel 2014 il fondo a disposizione della Commissione
cardinalizia guidata dal cardinal Santos Abril y Castell nonostante un saldo in attivo di
425 mila euro non ha stanziato
un bel nulla per i bisognosi.
Anche il fondo nato per finanziare le Sante Messe, con un
saldo arrivato a 2,7 milioni di
euro, ha preferito tenersi i denari in tasca: nel 2014 ai sacerdoti di tutto il mondo arrivata
nel complesso la minuscola cifra di 35 mila euro.
Fabrizio Caccia
RIPRODUZIONE RISERVATA

11

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Primo piano Linchiesta

I nemici di una Chiesa forte


di Massimo Franco

vero: filtra una paura profonda, oscura,


perfino feroce. Ma il panico non della
Chiesa. Semmai, di chi teme una Chiesa
pi forte, meno attaccabile. Non siamo di
fronte a una seconda Vatileaks. Non ce ne sono n
gli elementi n i presupposti, anche se limpressione pu essere questa; e anche se qualcuno magari spera di destabilizzare il papato. Monsignor
Nunzio Galantino, segretario generale della Cei,
uno degli uomini pi vicini a papa Francesco nellepiscopato italiano. E la sua lettura dellultimo
scandalo che investe il Vaticano cerca di essere
fredda. Non minimizza, ma neppure esagera
quanto accade. Analizza il comportamento attribuito a monsignor Vallejo Balda e alla lobbista
Francesca Chaouqui come il riflesso di abitudini
mentali e resistenze che nascono dalla profondit
della rivoluzione di Jorge Mario Bergoglio.
E affiora la convinzione che lultimo trafugamento di documenti riservati non riuscir a proiettare unimmagine devastante sul nuovo Vaticano. Questa storia in gran parte una minestra
riscaldata, azzarda un cardinale italiano. il
prolungamento di episodi e personaggi del passato, anche se i nomi appaiono nuovi. Ma ricordiamoci che Balda stato ereditato da Francesco. Anche se lha messo lui nella commissione
che doveva riformare le finanze vaticane. Quanto
alla Chaouqui, si era capito subito che era stata
una scelta sbagliata. Tanto che dopo i primi sospetti, oltre un anno fa, il pontefice aveva avallato
gli accorgimenti per limitare il suo accesso alle
stanze e ai documenti pi riservati.
Ma evidentemente, era gi troppo tardi se, come sembra, le accuse contro i due saranno confermate. Il problema che noi lavoriamo per
leternit ma viviamo nel tempo, spiega un ecclesiastico. E la tempistica degli arresti a ridosso
della pubblicazione di due libri costruiti in gran
parte sulla base del materiale rubato, stata commentata con accenti diversi: anche se pare che
una delle ragioni sia stata quella di fare controllare e decrittare in uno Stato straniero il contenuto
del telefono cellulare sequestrato a monsignor
Balda. Di una cosa, tuttavia, si certi: Francesco
tirer diritto. Il processo di riforma che ha aperto
irreversibile, conferma anche il direttore di
Avvenire, quotidiano della Cei, Marco Tarquinio.
Anche se ieri mattina, durante la messa nella piccola cappella di Casa Santa Marta, dove vive, il
pontefice apparso provato e addolorato, racconta un ecclesiastico presente.
La differenza con Vatileaks, che port alle dimissioni di Benedetto XVI nel febbraio del 2013,
che questa volta nessuno della cerchia stretta di
Francesco coinvolto. Si ha semmai la conferma
di un accerchiamento che lo scalfisce indirettamente. La lunga manovra di screditamento del
pontefice argentino non passa attraverso la sua
persona: non riuscirebbe mai. Agisce sui fili sensibili, inquinati e inquinanti, e spesso invisibili,
che incrociano il passato recente. Fa emergere la
miseria umana di alcuni ecclesiastici affamati di
carriera e di voglia di vendetta. Illumina in modo
impietoso gli angoli bui di una parte della nomenklatura papalina. Ma fa leva anche sugli errori di una rivoluzione contraddetta a volte dalla

Galantino: non riuscir il tentativo


di destabilizzare Francesco
C una sfida a un mondo vaticano
e ai suoi referenti economici

La parola
VATILEAKS
Con lespressione ci si
riferisce allo scandalo
scoppiato nella Citt del
Vaticano nel 2012. Vennero
alla luce divisioni e
contrasti sugli indirizzi di
governo del Vaticano e sulla
gestione dello Ior, la banca
della Santa Sede. Pi in
generale con il termine
inglese leak si indica la fuga
di notizie: si chiamava
WikiLeaks lorganizzazione
guidata da Julian Assange
che nel 2007 rivel migliaia
di documenti coperti da
segreto.

scelta di persone controverse.


E il rosario di fango alla fine d corpo ad un risultato quasi tangibile: dimostrare che prima e
dopo, lepilogo del papato di Benedetto XVI e le
riforme di Francesco, sono impastati in modo indissolubile. Mettono in scena burattini dalle fattezze, anche interiori, banali nella loro ripetitivit; e lasciano nellombra burattinai potenti. Evocano la scivolosit, per non dire la pericolosit di
una sfida ad un mondo vaticano ed ai suoi referenti economici, della quale il Papa forse non ha
saputo o potuto ancora misurare fino in fondo le
conseguenze. Evoca stormi di corvi pronti ad

Vescovo
Monsignor
Nunzio
Galantino, 67
anni, dal 96
cappellano di
Sua Santit,
segretario
generale della
Conferenza
episcopale
italiana dal 25
marzo 2014

Nessuno dei coinvolti nella


cerchia stretta del Papa
Semmai c un accerchiamento
che lo scalfisce indirettamente

altre rivelazioni dissacranti. Un Papa che arrivando dal Sud America schiera simbolicamente la
Chiesa allopposizione, non senza conseguenze.
Tanto pi se si scontra con una Roma sconosciuta, misteriosa e infida come una giungla tropicale. Il Papa conosce i drammi e la criminalit
delle periferie mega-urbane di Buenos Aires:
meno esperto di intrighi romani, e della fauna
umana che li popola da sempre. I personaggi balzati alla ribalta, ritratti con i sorrisi soddisfatti
dalle frequentazioni mondane, monsignor Balda
e la lobbista Francesca Chaouqui, sono comparse
intercambiabili. Riflettono un mondo, un habitat. Il problema che sono emersi come figuresimbolo della nuova era, e questo non pu non
confondere. Chiamano in causa le capacit e i
meccanismi di selezione del papato argentino.
A Francesco andrebbe suggerito un buon capo del personale, annota semiserio un top manager italiano, preoccupato dalla sensazione di
sfascio che la Chiesa cattolica finisce per dare suo
malgrado. Suona come una provocazione, ma nel
suo semplicismo addita un problema sentito acutamente. Riecheggia unaccusa ricorrente: Francesco non sempre sceglie bene i propri collaboratori. Ma chi ci dice che non esista una necessit
di purificazione della Chiesa anche attraverso
scandali di questo tipo? Che le umiliazioni di questi giorni non servano ad andare avanti col cambiamento?, si chiede Galantino. Lo stesso Benedetto XVI scolp parole molto forti in proposito. Avrei preferito che tutto questo non accadesse,
per.... E aggiunge: Oportet ut scandala eveniant. Anche se le loro dimensioni minacciano
di sfigurare perfino la Chiesa di Bergoglio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il party del monsignore in terrazza


DAgostino: era pieno di imbucati
ROMA Quel party in terrazza con

buffet sotto ai tendoni bianchi


poteva anche rientrare nella
straclassica categoria innocenti svaghi del generone romano, se la balconata non
fosse stata quella del Palazzo
della Prefettura degli Affari
economici del Vaticano. E se,
tra uno stuzzichino e unolivella, con affaccio su piazza San
Pietro invasa di pellegrini (seduti sui sampietrini aguzzi e
presumibilmente con pranzo
al sacco) per la canonizzazione
dei due Papi, il men non avesse compreso pure la santa eucarestia, distribuita ai 150 eletti
dallanfitrione monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, con le

150
gli invitati
al party per la
beatificazione
dei due Papi
sulla terrazza
del palazzo
della Prefettura
degli Affari
economici del
Vaticano il 27
aprile 2014

ostie consacrate messe in un


bicchiere sottratto al rinfresco,
mentre la lobbysta Francesca
Chaouqui, sua collega nella
commissione Cosea, era indaffarata a socializzare.
Ma la festa ecclesio-vip del
27 aprile 2014 cre subito scandalo, anche per via di quegli
sponsor (Assidai, fondo sanitario per dirigenti e Medoilgas,
petrolio) segnalati in calce allinvito strettamente personale con stemma della Santa Sede e che, per addobbi e canap,
spesero (pare) intorno ai 20
mila euro. Uno sfoggio inappropriato che fece arrabbiare
papa Bergoglio e che segn il
declino inesorabile dellattivis-

simo tandem Vallejo-Chaouqui. Esclusi dalle poltrone


donore sul sagrato, i due
avrebbero organizzato levento
alternativo con vista canonizzazione. Nemmeno sapevo che
esistesse, quella terrazza, racconta Bruno Vespa, che fu tra
gli ospiti. Ho ricevuto linvito
formale della Prefettura per gli
Affari economici e sono andato
con mia moglie, tutto qui. Non
mi sono fermato per il buffet e
comunque non era mica un funerale, da stare contriti, ma
una festa religiosa. Non conoscevo affatto monsignor Vallejo. La Chaouqui invece s, da
lobbysta intrigante cercava
sempre contatti, continu an-

che dopo. Da allora per lasciai


cadere la cosa. E mi parve un
po strano che avesse invitato
Dagospia.
E in effetti, con il braccio destro renziano Marco Carrai, Roberto Arditti di Expo, il presidente dello Ior Ernst Von Freyberg, lex direttore del Gr Antonio Preziosi e Maria Latella, sal
lass anche Roberto DAgosti-

Nel 2014
Monsignor
Vallejo sulla
terrazza della
Prefettura
vaticana il 27
aprile (foto
da Dagospia)

no, che poi ci fece uno special


Cafonal. Ma quale party dei
vip? Mica cera Scamarcio, mica
cera la Bellucci, al massimo Vespa. Io no, perch sono arrivato
in ritardo, calpestando orde di
polacchi sdraiati, ma la gente
stata inchiodata l dalle 10 del
mattino alle 18 e 30, per andare
al bagno bisognava scalare i
tetti. E che dovevamo restare
pure a digiuno, a espiare peccati sotto il cielo plumbeo? Che
poi altro che banchetto, cerano quattro pizzette rinsecchite
e il vino nei bicchieri di plastica, tutto molto rural, strapieno
di imbucati. Io mica ci ero andato per lavoro, ma per un fatto
mio religioso. Ho scattato le foto con liPhone, mentre i tanti
giornalisti che cerano chiacchieravano e basta. Comunque
traboccava di gente anche la
terrazza di fronte, eh. E poi
boh, a me questo Vallejo non
mi sembrava tutto sto corvo.
Giovanna Cavalli
RIPRODUZIONE RISERVATA

12

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Politica

Berlusconi vuole sfilarsi


Tensioni tra Lega e FI
sulla piazza di Bologna

Dietro
le quinte

Squinzi lo punge
Botta e risposta
con Marchini
Il leader di Confindustria
Giorgio Squinzi attacca
Alfio Marchini, candidato a
sindaco di Roma: Di
Marchini mi sfuggono le
sue prodezze come
imprenditore. Marchini
replica: Capisco che dare
lavoro a oltre 2.500 assunti
a tempo indeterminato nel
customer service
malgrado la crisi non sia di
interesse di Squinzi....
(Francesco Di Frischia)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Meloni si muove
Forse nuovi arrivi
in Fratelli dItalia
Cosa lega un deputato ex
M5S, Walter Rizzetto, e due
ex sottosegretari del governo
Berlusconi, Alberto Giorgetti
e Giuseppe Cossiga? La
stima per Giorgia Meloni
e un possibile approdo in
Fratelli dItalia. Se ne parler
oggi alla Camera. Da quando
Meloni ha prevalso
nellassemblea degli ex An,
qualcuno con un passato a
destra comincia a tornare.
(Massimo Rebotti)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il premier: con quella manifestazione finir la sua parabola


Liniziativa
Si chiama
Blocca Italia
la tre giorni di
protesta che la
Lega ha
organizzato da
venerd contro
il governo
Renzi e che si
concluder
domenica a
Bologna con la
Giornata di
liberazione
nazionale
Berlusconi,
inizialmente,
aveva detto:
A Bologna ci
sar. Ma in FI
si sono levate
diverse voci
critiche e ora il
leader azzurro
in dubbio

S. No. Forse per, chiss.


Diventa un tormentone la partecipazione di Silvio Berlusconi
alla manifestazione nazionale
contro le politiche del governo
organizzata dalla Lega per domenica a Bologna. Anche se
Renzi ha gi emesso il suo giudizio: Con la sua partecipazione Berlusconi conclude la sua
parabola.
Sulla effettiva presenza del
leader di FI non ancora possibile scrivere con certezza la parola fine. Infatti dopo aver annunciato al congresso del
Ppe e poi in pubblico venerd
scorso che aveva voglia di
esserci, perch so di poter parlare a quella piazza ed unoccasione da non perdere per riorganizzare il centrodestra, lex
premier sembra aver cambiato
idea.
Ieri, raccontano i tanti che
hanno avuto modo di parlarci,
il suo umore era diverso: Meglio che non vada, meglio di no.
In tanti me lo avete sconsigliato,
e in effetti capisco che possa esserci rischio di contestazioni, fischi o altro. Quella non la nostra piazza, rischia di essere soROMA

lo della Lega, e non del centrod e s t r a , i l s u cco d e l s u o


discorso. Nel partito, daltronde, quasi tutti avevano mostrato
dubbi, soprattutto i fautori della linea moderata fedele al Ppe,
da Tajani a Romani. Ma anche
dalla famiglia e dai vertici
aziendali sarebbe stato suggerito lo stop, come pesano le ragioni di sicurezza rispetto a
una piazza nella quale si teme la
presenza di frange estreme di
destra e di sinistra.

I tanti dubbi hanno portato a


una ambigua nota diramata nel
pomeriggio dal partito: alla manifestazione sar presente una
delegazione istituzionale di FI,
non meglio specificata. In teoria potrebbe essere guidata dallo stesso Berlusconi, oppure essere limitata a capigruppo, coordinatori locali
(Bernini), al presidente della Liguria Toti. Si vedr nelle prossime ore, tenendo conto del fatto
che la macchina organizzativa

105
i parlamentari
che fanno
parte di Forza
Italia (42
senatori e 63
deputati)

Sicilia

Crocetta, quarta giunta in tre anni. Gelo dei partiti


PALERMO Doveva essere il governo dei partiti, capace di

Governatore
Rosario
Crocetta, 64
anni, in carica
dal 2012

fronteggiare le tempeste di bilanci in rosso e piazze assediate da


precari e disoccupati. Ma ieri sera Rosario Crocetta ha fatto nascere
una giunta, la quarta in tre anni, che piace solo ai suoi assessori.
Sette riconfermati, altri iscritti a una sorta di club che ne ha visti
alternarsi pi di 40 accanto a re Saro, come tanti chiamano il
governatore. Lui, stanco di rinviare il varo della giunta in attesa delle
indicazioni di partito, ha fatto tutto da solo. Circondato dal gelo di
renziani e centristi e con il leader siciliano del Pd che ha dichiarato:
Sar un errore. E poi ha affrontato a muso duro il governatore.
F. C.
RIPRODUZIONE RISERVATA

azzurra per portare militanti


non si fermata, dunque FI sicuramente assicurer la sua
presenza e vicinanza. E soprattutto non confermato ma neppure smentito un faccia a faccia
tra Salvini e Berlusconi prima di
domenica.
stato lo stesso leader della
Lega ieri mattina ad annunciarlo, prima della mezza marcia indietro di Berlusconi che ha
molto irritato lui e il suo partito,
tanto che i capigruppo Centinaio e Fedriga si sono detti stupiti e dispiaciuti che qualcuno si
sfili dalla sfida a Renzi facendosi magari tentare dai canti delle
sirene del Pd.Da FI replica la
Bergamini: Niente sirene, chi
le ha ascoltate si infranto sugli
scogli. Ma lo stesso Salvini in
serata dopo aver protestato
con pi di un big azzurro ha
avvertito che chi non in piazza sbaglia, augurandosi e immaginando che il Cavaliere ci
sar. E potrebbe essere proprio
lincontro fra i due, magari gi
oggi, a sciogliere il nodo, partendo dai contenuti del messaggio che si vorr mandare,
dalle presenze e dalla rassicurazione che non ci si trovi davanti
a una piazza ostile.
Intanto, a offrire a Berlusconi e ai suoi una manifestazione alternativa, a Roma e
sempre domenica, Raffaele
Fitto, perch chi va a Bologna
rischia di affidarsi alla Lega,
alle sue parole dordine, adottandole senza discussione, per
questo sarebbe bene che gli
esponenti di FI colgano loccasione della nostra iniziativa.
Paola Di Caro
RIPRODUZIONE RISERVATA

POLITICA

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

13
#

A Gabrielli pi poteri per il Giubileo


Renzi vede il prefetto, possibile anche la nomina a commissario per levento. Il riequilibrio con Tronca
Marino accusa il leader pd: Io eletto, lui no. Ha bulimia di potere e caccia i non allineati. Primarie? Vincerei
La vicenda

Ignazio
Marino, 60
anni, stato
eletto sindaco
di Roma nel
2013
Dopo mesi di
tensioni per le
inchieste su
Mafia capitale,
a settembre
contestata a
Marino la
legittimit di
alcune spese
Il 12 ottobre
il sindaco firma
le dimissioni
ma poi le ritira
entro i 20
giorni di tempo
concessi dalla
legge. Il 30
ottobre la
giunta decade
a causa delle
dimissioni di 26
consiglieri.
nominato
commissario
Francesco
Paolo Tronca,
ex prefetto di
Milano

ROMA Il vertice a Palazzo Chigi e

lipotesi di due emergenze,


due squadre che prende corpo. Matteo Renzi incontra
Franco Gabrielli, in un vertice
blindatissimo, neppure confermato dallo staff del premier.
Ma lobiettivo era chiaro: massaggiare, come dicono nel Pd,
il prefetto di Roma, che era apparso piuttosto resistente alle ipotesi di diarchia tra lui e
Francesco Paolo Tronca, lex
prefetto di Milano ora commissario al Campidoglio.
Gabrielli, nei giorni scorsi,
aveva espresso i suoi dubbi. E,
da parte sua, sarebbe stato pi
sulla linea di Raffaele Cantone:
una sola squadra in campo,
quella di Tronca e dei suoi subcommissari. Ma, da ora in
avanti, Roma la trincea del

se gi oggi) il decreto su Roma.


Lipotesi, adesso, che Gabrielli venga nominato commissario per il Giubileo (finora era
solo coordinatore degli enti locali) e che gli vengano affidati
anche i soldi (2-300 milioni)

Quella luce miracolosa


che rischiara le tenebre romane
di Paolo Conti

o splendore di Roma riesce a cancellare,


almeno per una sera di incanto, le tenebre
del crollo di Marino, del disastro di una citt
sporca e invivibile, dello sfregio di Mafia
Capitale, delloltraggio del funerale
Casamonica, della metropolitana che si blocca
ogni giorno. La Fontana di Trevi stata
restituita al nitore dei marmi e a una luce
miracolosa dopo 17 mesi di lavori di restauro,
con il supporto del marchio Fendi e di Acea. La
Fontana di Trevi rimanda a La Dolce Vita,
allonirico bagno di Anita Ekberg e Marcello
Mastroianni, a un 1960 ancora carico di sogni e
di progetti. Quella Grande Bellezza, marchio
fortunatissimo di Paolo Sorrentino, ripropone
al mondo il trionfo del rococ firmato da Nicola
Salvi e Giuseppe Pannini, due Maestri del tardo
barocco. la Roma sognata da milioni di turisti
ma profondamente amata dai veri romani,
esasperati da una quotidiana Immensa
Bruttezza, indegna della Capitale dItalia. La
parabola della Fontana di Trevi dimostra che il
Bello pu salvare Roma, aiutarla a ritrovare il
prestigio, la dignit, il rango che le competono.
successo gi col restauro del Colosseo, col
lungo ripristino del colonnato e della facciata di
San Pietro. Roma salvata dalla sua Storia, dalle
sue radici, dal suo passato e per questo
proiettata nel futuro. Non fiction. Pu essere
magnifica realt.

premier, che cercher di utilizzare questi 7-8 mesi prima delle elezioni per far dimenticare
Ignazio Marino e rilanciare
lazione del Pd. E, per farlo, gli
servono due team al lavoro.
Uno, con Gabrielli e varie personalit (Giovanni Malag alle
Olimpiadi, Carlo Fuortes alla
Cultura). Laltro con Tronca,
formato da funzionari dello
Stato (tra i nomi quello del prefetto Riccardo Carpino).
Per fugare i dubbi di Gabrielli, legati anche ai poteri che gli
sarebbero assegnati, Renzi starebbe pensando di varare (for-

di Giovanni Bianconi

curezza e dellordine pubblico:


a Roma arriveranno 3.600 uomini. Secondo Alfano il prefetto curer il raccordo tra lo Stato e gli enti territoriali e verranno istituiti otto gruppi di
lavoro, dai trasporti alle teleco-

La Fontana di Trevi restaurata

La sicurezza
Gabrielli avr anche la
gestione di sicurezza e
ordine pubblico: in
arrivo 3.600 uomini

In tribunale

che arriveranno con la legge di


stabilit. Sicuramente, in qualit di prefetto, Gabrielli ieri
c stato anche il vertice in Prefettura col ministro degli Interni Angelino Alfano e con Tronca avr la gestione della si-

RIPRODUZIONE RISERVATA

municazioni, dalla sanit alla


protezione civile, dalla comunicazione ai rapporti col Vaticano. E Tronca? Il commissario
annuncia che la prima squadra sar pronta la settimana
prossima: prima devo conoscere problematiche e dinamiche
dellente, poi definisco le priorit e dopo ancora la scala delle
priorit. Tradotto: Tronca lavora ad un programma da qui a
sei mesi. Ci sono anche due
suggestioni. Una quella lanciata dallex assessore Stefano
Esposito: Un commissario ai
Trasporti per due anni e mezzo, che sistemi Atac. Secondo,
inserire anche un esperto di
comunicazione: Perch ragiona un deputato quello
che facciamo dovremo anche
raccontarlo.
E Marino? Ieri andato ospite da Giovanni Floris, a diMarted. Lobiettivo, ormai, fare
lanti-Renzi: Si preso Roma
dice lex sindaco, che si fa
chiamare prof ma io sono
stato eletto. Lui no. E poi: C
una pericolosa bulimia di potere, che elimina gli anticorpi democratici. Chi non si allinea,
non ripete a pappagallo i suoi
slogan viene allontanato o bandito. Si candider alle primarie Pd? Sto valutando. molto
possibile che le vincerei. Renzi? Non lo sento da un anno,
non mi ha voluto parlare neppure al telefono. Il Papa? La
vita ci offrir nuove occasioni
di dialogo. Chi sono i leader
Pd che lhanno chiamata dopo
le dimissioni? Orfini, Causi,
Esposito. E pensare che qualcuno aveva creduto fossero
Bersani, DAlema, Cuperlo...
Ernesto Menicucci
RIPRODUZIONE RISERVATA

Prima condanna per un uomo del clan Buzzi


E il giudice conferma che si tratta di mafia
La sentenza d forza alle tesi della Procura nel maxi-processo al via domani

Linchiesta
Il 2 dicembre
2014 scattano i
primi 37 arresti
nellinchiesta
Mondo di
mezzo. Ai
vertici del
sistema
corruttivo
mafia-politica,
ribattezzato
Mafia Capitale,
lex Nar
Massimo
Carminati
Lo scorso
4 giugno
scattano altri
44 arresti tra
cui assessori,
consiglieri e
dirigenti
comunali e
regionali

Cinque anni e quattro


mesi di carcere per corruzione,
pi di quanto aveva chiesto laccusa e con lo sconto dovuto al
rito abbreviato, sono una pena
che pu definirsi esemplare.
Ma ci che pi conta, nel verdetto che ieri ha condannato
Emilio Gammuto ex detenuto per tentato omicidio, rapina
e armi, poi reinserito socialmente e divenuto stretto collaboratore di Salvatore Buzzi nella
gestione della cooperativa 29
giugno laggravante di
aver favorito, con i propri comportanti illeciti, lassociazione
mafiosa. Che quindi stata riconosciuta come tale dal giudice
che ha emesso la sentenza.
la prima volta che avviene
nella fase del processo vero e
proprio, finora tutte le pronunce (compresa quella della Cassazione) erano limitate alle ordinanze di arresto; ora invece,
al momento di decidere se un
imputato colpevole o innocente, un giudice ha stabilito
che il sodalizio criminale capeggiato da Massimo Carminati e Buzzi non solo esiste, ma
pu essere a buon diritto chiamato Mafia Capitale. Di qui
laggravante addebitata a GamROMA

muto; imputato minore ma


non troppo, nella costruzione
dei pubblici ministeri che lavevano messo sulla linea di confine tra i mafiosi propriamente detti e gli altri; lasciandolo al
di qua perch proprio la gravit
dellaccusa richiede un livello
probatorio molto elevato. Ma
Gammuto, per dirne una, stato intercettato con Carminati
mentre organizzavano la bonifica degli uffici della cooperativa, per proteggerla da eventuali
microspie.
A parte la singola condanna,
il riconoscimento dellaggravante mafiosa il miglior viatico per la Procura in vista del dibattimento che comincia domani; una sorta di maxi-processo con 46 imputati (tre in
videoconferenza, considerati i
vertici dellorganizzazione) dai
risvolti politici talmente evidenti da aver provocato di
fatto la crisi in Campidoglio
con conseguente scioglimento del consiglio comunale;
non per mafia ma per il venir
meno delle condizioni di governabilit a partire da ci che
linchiesta sul mondo di mezzo ha messo in luce fin dalla
prima retata di fine 2014. Anche

nel processo principale che si


svolger col rito ordinario e si
aprir con schermaglie procedurali tra accusa e difesa che
non saranno solo formali, la sfida principale resta la stessa:
lesistenza o meno dellassociazione mafiosa originale e originaria, come lhanno definita
i pubblici ministeri; originale
perch presenta caratteri suoi
propri, in nulla assimilabili a
quelli di altre consorterie note
(come Cosa nostra o la ndrangheta, ndr), e originaria perch
la sua genesi propriamente
romana, nelle sue specificit
criminali e istituzionali. il
tema sul quale da mesi si ali-

mentano polemiche, pi giornalistiche che giuridiche, che


prevedibilmente accompagneranno tutto il processo.
Sebbene accusato solo di
corruzione, uno degli imputati
pi noti Luca Odevaine, che
ieri ha ottenuto gli arresti domiciliari. Dopo 11 mesi di detenzione preventiva ieri i pm
hanno dato parere favorevole
alla scarcerazione, e si apprestano a siglare con i suoi avvocati il patteggiamento della pena. Odevaine (gi vicecapo di
Gabinetto nella giunta guidata
da Walter Veltroni, poi messo
a libro paga da Buzzi e dalle
coop bianche de La Cascina) ha

Odevaine agli arresti domiciliari


La decisione
Luca Odevaine, 59 anni, vice
capo di Gabinetto dellex sindaco
di Roma Walter Veltroni, finito
in carcere nellambito
dellinchiesta su Mafia capitale,
andr ai domiciliari. La decisione
stata presa ieri dai giudici della
decima sezione penale del
tribunale di Roma

ammesso buona parte delle


proprie responsabilit, ed stato giudicato credibile dalla Procura; a differenza di Buzzi.
Nei suoi interrogatori il facilitatore nei rapporti con la
pubblica amministrazione,
come da autodefinizione, ha
accennato tra laltro a presunti
accordi tra maggioranza e opposizione in Campidoglio dai
tempi dellex sindaco Alemanno (inizialmente indagato per
associazione mafiosa e ora imputato di corruzione), in modo
che ogni consigliere avesse una
sorta di quota di spesa garantita nel bilancio comunale.
E gli accertamenti della Procura
proseguono anche in altre direzioni; a partire dalle intercettazioni effettuate dai carabinieri
del Ros, nonch dalle chiamate
in correit di Buzzi che hanno
bisogno di approfondimenti
nonostante la patente di inattendibilit attribuita allex signore delle cooperative. Per
questo sono gi indagati lex capogruppo del Pd in Comune
Francesco DAusilio, il suo alter
ego Salvatore Nucera e altri personaggi citati nelle conversazioni di Buzzi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

14

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

www.iblbanca.it

IBL BANCA PRENDE SLANCIO.

ED ENTRA IN BORSA.

Dal 1927, diamo slancio ai sogni e ai progetti delle famiglie, finanziandole con prestiti
tramite cessione del quinto. La RataBassotta il nostro ambasciatore e il simbolo di un modo
innovativo di fare banca: facile, affidabile, trasparente. Anno dopo anno siamo cresciuti
diventando il Gruppo Bancario IBL Banca e nella cessione del quinto siamo tra i primi
in Italia per flussi finanziati. Oggi siamo pronti a fare un grande passo: entrare in Borsa.
Dal 30 ottobre all11 novembre 2015 sottoscrivi le azioni di IBL Banca S.p.A.
un investimento in capitale di rischio. Prima delladesione leggere attentamente il Prospetto Informativo disponibile
presso la sede di IBL Banca e dei collocatori nonch su iblbanca.it e sul sito internet dei collocatori.

POLITICA

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

15
#

Sala: non sono io a chiedere di fare il sindaco


Milano, lirritazione del commissario di Expo: Se il Pd ha un suo candidato vada pure avanti
Chi

Giuseppe
Sala, 57 anni,
ex direttore
generale del
Comune di
Milano e
presidente
di A2A
stato
commissario
unico di Expo
2015

Una frenata: Non ho


chiesto io di fare il sindaco,
non sono alla caccia di una poltrona. Giuseppe Sala rimette i
tasselli a posto: Quello del
sindaco un lavoro da politico
e io non sono un politico. Se
hanno qualcuno allinterno del
partito per la corsa a Palazzo
Marino, possono fare da soli:
non mi sono proposto a nessuno. La giornata di Sala era
partita male ieri mattina, alla
lettura dei quotidiani che riportavano la versione (dei pd)
dellincontro avuto il giorno
prima proprio con i due segretari milanese e lombardo dei
democratici: Vengo dipinto
come uno che fa il prezioso e
che si fa desiderare. Ma le cose
che ci siamo detti sono diverse
MILANO

e la realt dei fatti non questa. Reduce dal successo di


Expo e chiusa quella partita cos complessa, Sala adesso pu
guardare con pi serenit e calma alle vicende milanesi. Sul
piatto ci sono lapprezzamento
del premier Matteo Renzi (con
il quale per non c mai stato
un incontro ad hoc sulla sua
possibile discesa in campo),
tanti contatti con tanti esponenti del Pd di vario livello, un
confronto anche con il sindaco
Giuliano Pisapia che per insiste sul fatto che fino alle primarie non si esporr a sostegno di
nessun candidato. Mai per
una richiesta chiara e definitiva. E, in compenso, tanti ostacoli gi messi su un cammino
non ancora tracciato: il fronte

che aveva fatto vincere Pisapia


destinato a frantumarsi perch
la sinistra non accetterebbe
questa candidatura; i dubbi di
qualche esponente democratico; il tema delle primarie competitive e degli altri candidati
in corsa che sfidano Sala ad accettare il confronto.
Il commissario esasperato
da una situazione cos nebulosa, anche perch fino a poche
settimane fa aveva categoricamente escluso lintenzione di
fare il sindaco, ripetendo in pi
occasioni il suo interesse, piuttosto, per un progetto di gestione del turismo in Italia, che
facesse tesoro dellesperienza
acquisita preparando e gestendo lesposizione universale.
Poi, un po per le insistenze di

Vengo
dipinto
come uno
che fa il
prezioso e
che si fa
desiderare
Ma la realt
dei fatti non
questa

Vita in Parlamento
I conti dei 5 Stelle
di Renato Benedetto
La politica costa: anche
per chi ha fatto del taglio ai costi della politica un cavallo di
battaglia, come i Cinque Stelle.
Costa vivere a Roma, ad esempio, e pagare lo staff. E questo
fa s che ogni mese una buona
parte dei rimborsi venga trattenuta, anche dai pentastellati.
Tra diaria e fondi per lesercizio del mandato, le Camere
versano mediamente dai 7 ai 10
mila euro al mese circa per parlamentare. Pochi emettono regolarmente bonifici di restituzione della diaria che superano i 2 mila euro, stando ai dati 2015. Di pi invece, una
cinquantina (sui 127 tra Camera e Senato), i 5 stelle che non
rimandano indietro, in media,
pi di mille euro al mese. E il
resto, quei 6-7 mila euro mensili di rimborso? Sono i costi
della politica. Legittimi, anche
per un Movimento che si definito francescano e che, in
passato, ha deciso espulsioni
portando agli atti gli scontrini.
Ma il M5S in questi anni ha
avuto una sua evoluzione. E
forse anche lintegralismo sui
soldi pu essere rivisto.
Premessa: i pentastellati
fanno a meno ogni mese di
parte dello stipendio. Esempio: un deputato a cui spettano
5.034 euro ne incassa 3.283. La
differenza (1.751) va al fondo
per le piccole imprese (dove il
M5S ha versato finora 14 milioni). I bonifici sono sul sito Tirendiconto, con i dati su diaria
e rimborsi, cio la parte dei
compensi parlamentari che,
per il M5S, va trattenuta solo
per le spese rendicontate: il resto va al fondo per il microcredito. Da qui, fuori dallo stipendio base, si pagano casa (solitamente nelle dichiarazioni
M5S si legge di affitti per circa
1.500 euro al mese), pasti, telefono, trasporti, staff (di norma
tra i 3 e i 5 mila euro), consulenze, eventi sul territorio e
spese varie. Che prendono
buona parte dei 7-10 mila euro
a disposizione.
Quanto di questo viene restituito? Nei rendiconti 2015
(molti aggiornati fino a maggio) si scorgono disparit di
spesa. Ci sono, appunto, i po-

un pezzo di Pd e di milanesi
doc, un po per gli applausi della gente sul decumano, un po
per affetto verso Milano, aveva
preso in considerazione lipotesi. Ieri, di nuovo la frenata: Il
Pd sempre stato il mio partito
di riferimento, ma io non ho
mai avuto una tessera in tasca.
E certo non voglio snaturarmi
ora. Quindi? Quindi serve
chiarezza. Ed quella che per
tutta la giornata Sala va invocando. Allincontro promosso
dalle Acli sul futuro dei terreni
di Expo, che si svolge allAmbrosianeum, si presenta scuro
in volto: Inutile che vi dica cosa ci siamo detti allincontro
con i vertici del Pd, tanto poi
tutto viene interpretato in altro
modo. Inutile anche stuzzi-

carlo chiedendo ancora se parteciperebbe alle primarie: Il


problema non sono le primarie. Poco prima aveva registrato la puntata di Di Marted e
con Giovanni Floris aveva ribadito il concetto lasciando chiaramente intendere di aver nuovamente messo tutta la partita
in discussione.
Intanto i candidati gi pronti
alle primarie, Emanuele Fiano,
Pierfrancesco Majorino e Roberto Caputo, annunciano in
modi diversi lo stesso concetto:
loro tirano avanti. Fin quando
ci sar una strategia alternativa
condivisa, ammorbidisce Fiano. Pi convinto di prima,
taglia corto Majorino.
Elisabetta Soglio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ogni eletto rinuncia


a parte dello stipendio
Ma la politica costa:
c chi spende tutta la diaria
e chi restituisce 3 mila euro

Diaria e rimborsi restituiti nei primi cinque mesi del 2015

MILANO

514

476

10.627

Federica Dieni
Deputata, non ha
restituito diaria da
gennaio a maggio:
quando, a fronte di 6.686
euro di rimborsi, ha
segnato spese per 8.547
euro (2.179 per la casa)

Maria Edera Spadoni


Deputata, zero diaria al
fondo per le imprese nei
primi 5 mesi del 2015: a
maggio la sua pagina
segna 6.986 euro di
rimborsi e 8.098 di spese
(per collaboratori 3.960)

Roberta Lombardi
Nel 2015, la deputata
ha restituito 514 euro di
rimborsi a marzo: negli
altri mesi zero. Tra le
spese anche 1.054 euro
per permessi ztl nella
Capitale

Luigi Di Maio
In 5 mesi ha ridato 476
euro di diaria non usata:
7.193 euro i rimborsi a
maggio; spese dichiarate
7.426 (poco per casa e
vitto, quasi 5 mila per
eventi sul territorio)

Alessandro Di Battista
Deputato, ha versato
oltre 10 mila euro
in 5 mesi: a maggio
ha ricevuto rimborsi
per 6.573 euro; il suo
bonifico di restituzione
diaria di 1.973

storanti inclusi, supera i mille


euro per diversi parlamentari,
nonostante Camera e Senato
abbiano servizi a prezzi convenzionati. Zero restituzione
per Gianni Girotto e Nicola
Morra: tra le spese dellex capogruppo un affitto da 2.155 al
mese. Il rendiconto di Arianna
Spessotto a gennaio mostra la
restituzione di 3 euro e 59 centesimi contro 10 mila euro di
rimborso. Marta Grande, tra
gennaio e maggio, ha restituito
in tutto 333 euro di diaria: di
Civitavecchia, paga un appartamento a Roma 1.800 euro al
mese, ma le spese per lalloggio, con pulizia e bollette anche sopra 400 euro, superano i
2.200 euro.
C chi spende pi per voci
politiche che per vitto e alloggio. Roberta Lombardi, romana, non ha il problema della
casa. Nei primi sei mesi dellanno registra una sola restituzione della diaria da 514 euro,
poi zero. Dichiara a volte spese

Casa e collaboratori
Il personale costa dai 3
ai 5 mila euro. E per
laffitto le cifre sono
intorno ai 1.500 euro

16.635 17.086 13.674 334

6.585

Loredana Lupo
Da gennaio a maggio
2015 ha restituito pi di
16 mila euro. Ad aprile la
cifra record: ha dato
indietro 6.164 euro tra
rimborsi forfettari e diaria

Roberto Fico
Il deputato ha restituito
zero rimborsi a marzo,
oltre 3 mila il mese dopo:
nei 5 mesi oltre 6.500
euro. Ha speso in tutto
2.971 euro di taxi

Sergio Puglia
Oltre 17 mila euro
restituiti da gennaio a
maggio: mese in cui ha
segnato zero come spese
di affitto ( residente a
Portici, Napoli)

chi (circa 25) che versano con


regolarit cifre che si attestano
in media sopra i 2 mila euro o,
in certi casi, oltre i 3: al Senato,
Sergio Puglia restituisce spesso pi di 4 mila euro; Loredana
Lupo ha ridato in un mese oltre 6 mila euro; alla Camera,
Massimiliano Bernini tra i
pi virtuosi. C poi unampia

Daniele Pesco
Rimborsi non utilizzati e
dati indietro per oltre 13
mila euro nei primi
cinque mesi del 2015: a
gennaio il suo bonifico
segna 4.787 euro

Marta Grande
La deputata nel 2015 ha
reso parte della diaria
solo a gennaio (284) e
marzo (50). Laffitto di
1.800 euro, ma con le
spese si arriva a 2.200

fascia che versa in media tra


mille e duemila euro. Il resto
sotto i mille.
Per otto parlamentari, le restituzioni mensili sul sito segnano zero. Daniele Del
Grosso, deputato, ha ricevuto
rimborsi forfettari che variano
da 7 a 10 mila euro al mese:
non ne ha restituito nulla, fino

a maggio. Cos Nunzia Catalfo


(i rendiconti si fermano a marzo, mese in cui ha segnato oltre
700 euro di taxi). Zero per Federica Dieni, Dalila Nesci,
Claudia Mannino, con 1.800
euro di spese per il vitto in un
mese, Maria Edera Spadoni,
con 1.600 euro tra pranzi, cene
e bar solo a febbraio (il vitto, ri-

superiori ai circa 7 mila euro di


rimborsi mensili: a parte la curiosit di un 1.054 euro alla voce Ztl, il grosso va via tra collaboratori (circa 5 mila euro) e
consulenze (oltre mille).
Cos come quello di Luigi Di
Maio. Che ha rinunciato ai trattamenti da vicepresidente della
Camera, ma ha restituito meno
di 476 euro complessivamente
nei primi 5 mesi dellanno.
Francescane le spese di alloggio e vitto: il grosso, per uno
dei volti pi noti del M5S, soprattutto sulla partecipazione a
eventi sul territorio (in alcuni
mesi per quasi 5 mila euro).
Altri membri del direttorio
si mostrano pi solerti nella
restituzione, come Alessandro
Di Battista, spesso oltre i 2 mila
euro di rimborso, e Roberto Fico. Ma anche per loro le spese
sono soprattutto tra staff e
consulenze. I costi della politica, appunto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

16
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

17

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Esteri

Arrestato Xu, il grande speculatore


che sfidava la morte in Borsa

Diplomazie
di Danilo Taino

Londra, Berlino
e il s a unEuropa
pi lenta

La sua banda ha accumulato miliardi giocando sporco sui listini di Shanghai


La vicenda

Europa a due velocit


riconosciuta nei
Trattati. E
leliminazione della dizione
porre le fondamenta di
unUnione sempre pi
stretta che il primo
paragrafo del Trattato di
Roma del 1957 per i Paesi
che stanno nella corsia
lenta, che cio non hanno
adottato leuro. Su queste
linee si muover la Gran
Bretagna nei prossimi mesi
per ottenere i cambiamenti
della Ue che il governo di
Londra vuole raggiungere
prima di indire il
referendum sul rimanere o
meno nellUnione Europea.
Lo ha chiarito ieri a Berlino il
cancelliere dello Scacchiere
del Regno George Osborne
(foto sotto). Parlava a un
convegno degli industriali
tedeschi. Ha scelto una
platea in Germania per
esplicitare alcuni concetti
sui quali si muover il
governo Cameron in quanto
a Berlino che Londra cerca
lappoggio fondamentale. E
unapertura di credito lha
ottenuta da Angela Merkel,
che ha parlato allo stesso

convegno. La cancelliera
tedesca ha detto di non
essere daccordo su
qualsiasi cosa ma ha
assicurato che la Germania
sosterr alcune delle
domande di riforma
britanniche: Competitivit
e migliore funzionamento
della Ue: le preoccupazioni
britanniche sono le nostre
preoccupazioni. Si vedr
nel concreto come questo
aiuto potr esplicitarsi, in un
momento difficile per la Ue.
Il primo ministro David
Cameron porr altre
richieste, ad esempio su
welfare state e immigrati,
nei prossimi giorni. Il dato
di fatto che Frau Merkel
vuole che la Gran Bretagna
resti nella Ue e quindi
pronta a sostenere Cameron
nella ricerca delle
argomentazioni utili a fare
una campagna referendaria
per tenere Londra
nellUnione. Osborne ha
detto che lobiettivo del suo
governo avere scritto nei
Trattati da cambiare non
necessariamente subito ma
con emendamento
postdatato che lEuropa
a due velocit, in modo che
chi non nel cerchio
delleuro non sia
discriminato. E che lobbligo
anche legale di
Unione sempre pi stretta
sia abrogato per il Regno
Unito e per chi non lo vuole.
Gran discussione europea in
arrivo.
@danilotaino
RIPRODUZIONE RISERVATA

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

Per arrestarlo, la polizia cinese ha bloccato per mezzora il ponte oceanico sulla
baia di Hangzhou, il pi lungo
del mondo con i suoi trentasei
chilometri. stata una fine da
film per Xu Xiang, il pi audace
e misterioso finanziere della
Repubblica popolare. Lagenzia
di stampa Xinhua ha annunciato loperazione con una notizia di poche righe: Xu Xiang e
un gruppo di sospetti sotto inchiesta per insider trading.
A 39 anni Xu ha un patrimonio di due miliardi di euro,
guadagnati giocando in Borsa
con i suoi hedge fund. Era noto
come il comandante della gan
si dui, la squadra che sfida la
PECHINO

La Cina sta
attraversando
un periodo di
raffreddamento
delleconomia
e di instabilit
finanziaria
(foto: Xu Xiang,
il finanziere
arrestato)
Lestate
scorsa, a
partire da
giugno, i
principali
mercati
borsistici della
Repubblica
popolare,
Shanghai e
Shenzhen,
sono stati
travolti da un
ciclone di
vendite che ha
provocato
perdite
ingentissime
Milioni di
risparmiatori
medio-piccoli
hanno visto
scomparire
tutti i loro
risparmi
mentre lindice
di Borsa
perdeva fino al
30 per cento
del suo valore
tra giugno e
agosto: come
dire che stato
bruciato
lequivalente di
3 mila miliardi
di dollari in titoli
(dieci volte il
debito della
Grecia)
A ottobre si
riunito il
quinto plenum
del Pcc per
delineare il
piano
quinquennale
che diriger le
politiche
economiche e
sociali del
Paese tra il
2016 e il 2020
Per
rafforzare
leconomia, che
dovr crescere
a un ritmo
medio del
6,5% annuo,
il Plenum ha
stabilito, tra
laltro, di
riformare la
legge sul figlio
unico
(permessa una
seconda
nascita) e
liberalizzare lo
yuan

forto milioni di piccoli investitori cinesi e nel panico il governo di Pechino.


cominciata la caccia ai colpevoli del crollo e siccome non
si potevano addebitare le colpe
al governo, che pure fino allultimo giorno aveva incitato la
gente a convertire i risparmi in

titoli, si sono accesi fari su vari


operatori, prima osannati, ora
vituperati e additati come traditori del mercato con caratteristiche cinesi.
Xu Xiang uno di questi, il
pi famoso. Da inizio anno,
mentre lo Shanghai composite
index ha guadagnato meno del

3%, il suo fondo Zexi N1 cresciuto del 323% (complessivamente del 3.270% da quando
stato costituito nel 2010). E lo
Zexi N3 ha fatto +382% questanno e 3.945% dal 2010.
Un tipo molto riservato il finanziere Xu: di lui si sa che ha
cominciato a frequentare la
Borsa nel 1993, a diciassette anni, con un piccolo capitale di 30
mila yuan, meno di 5 mila dollari. arrivato a gestire fondi
per decine di miliardi di yuan,
con un sistema di conoscenze
altolocate che gli consentivano
di avere informazioni riservate,
troppo riservate si dice ora che
lo accusano di insider trading e
manipolazione del mercato.
Un altro punto di forza del miliardario era la rete familiare:

A New York Lo show del presidente

Sul ponte
Per fermarlo la polizia
ha chiuso al traffico
il ponte pi lungo del
mondo (36 chilometri)

Capitale
Xu ha cominciato a
bazzicare in Borsa nel
1993, a 17 anni, con 5
mila dollari di capitale

morte, un gruppo di speculatori basati a Ningbo nella provincia orientale dello Zhejiang. La
specialit di Xu era di entrare
con una quota di minoranza in
aziende quotate in Borsa a
Shanghai, spingendo con vari
sistemi pi o meno leciti il titolo al rialzo, per rivendere subito realizzando grandi profitti.
Era tanto abile che lo avevano
anche definito il Carl Icahn cinese, paragonandolo al celebre
corporate raider di New York.
Lascesa del kamikaze Xu
stata agevolata dalla grande
corsa della Borsa di Shanghai,
che in un anno aveva battuto
tutti i record guadagnando il
centocinquanta per cento. Poi,
a met giugno, la bolla si
sgonfiata, gettando nello scon-

dicono che molte operazioni


per spingere i titoli al rialzo siano state compiute usando conti intestati a parenti, dai genitori alla moglie, a uno zio.
E pare che il finanziere stesse percorrendo il ponte sulla
baia di Hangzhou, dov stato
arrestato, per andare a Ningbo,
alla festa dei centanni della
nonna.
A Xu Xiang non piaceva la
pubblicit: rifiutava le richieste
dintervista e teneva alla larga i
fotografi. Ieri una sua immagine in manette, con uno strano
camice da laboratorio, stata
diffusa su Sina.com, uno dei
portali Internet pi popolari in
Cina.
G. Sant.

I repubblicani e le guerre?Obama li prende in giro


I candidati repubblicani hanno dimostrato di non saper gestire i giornalisti in
tv, figurarsi se hanno la forza di tenere testa a Putin. Cos Barack Obama ha
replicato agli avversari che lo definiscono troppo debole in politica estera: Se si
perdono in un dibattito tv, credo che i cinesi e i russi non saranno preoccupati
da un eventuale presidente repubblicano. Cos dicendo Obama si guadagnato
gli applausi delle persone che partecipavano a una serata di raccolta fondi,
mentre la moglie Michelle (foto) cenava con i soldati in una base a Doha, in Qatar

RIPRODUZIONE RISERVATA

La Cina dopo il Plenum

Il leader cinese
e la promessa
del Centenario:
crescita al 6,5%
di Guido Santevecchi

a Cina deve continuare a crescere


almeno del 6,5 per cento allanno nei
prossimi cinque anni, per centrare
lobiettivo promesso di raddoppiare entro il
2020 il Prodotto interno lordo e il reddito pro
capite rispetto ai valori del 2010. il presidente
Xi Jinping che ha annunciato ieri la linea
stabilita nel 13 Piano quinquennale della
Repubblica popolare. La crescita cinese ha
rallentato sensibilmente rispetto agli anni
doro a doppia cifra: il terzo trimestre del 2015
si concluso ufficialmente al 6,9%, anche se
molti analisti sono convinti che il tasso reale
non sia superiore al 5, forse il 4. Xi dice che la
Cina entrata in una nuova normalit, una
condizione che avr ricadute importanti per
leconomia globalizzata, visto che lespansione
del Pil cinese rappresenta il 30% circa di quella
mondiale. Pechino impegnata in un processo
di riequilibrio della sua economia: non

potendosi pi permettere di essere la Fabbrica


del Mondo, con unindustria manifatturiera
sostenuta da investimenti immensi, il governo
punta a costituire un mercato maturo di
consumi interni e servizi. In questo processo
di riequilibrio per la crescita scende e il fatto
che ora Xi annunci lobiettivo del 6,5% rivela la
necessit di rassicurare i cinesi. Il governo sta
distillando le novit del Piano quinquennale:
gioved scorso il primo annuncio dedicato alla
fine della politica del figlio unico. Non un
ripensamento etico, ma una necessit
economica: pi figli significano pi consumi e
poi pi lavoratori giovani in una societ che
invecchia. Unaltra promessa contenuta nel
Piano la completa liberalizzazione dello yuan
sui mercati. Anche se su questo fronte
mancano per ora dettagli. Secondo il professor
Hu Angan, delluniversit Tsinghua, il piano si
concentra sullo sviluppo sociale: istruzione,
salute, pensioni. La parola dordine
costruire una societ moderatamente
prospera. Ma anche evitare la trappola del

La frenata

Obiettivo

Dati in % (sullanno precedente)


12

6,5%

10,5
10

2016-2020

9,3

7,7

7,7

2012

2013

7,4

6,9

2010

2011

*terzo trimestre

2014 2015*
dArco

reddito medio. I grandi numeri dicono che la


Cina la seconda economia del mondo, con
un Pil di circa 11 mila miliardi di dollari. Ma
anche entrata nella fase che gli economisti
definiscono trappola del reddito medio,
nella quale i Paesi emergenti perdono il
vantaggio competitivo nellesportazione di
prodotti industriali a causa dellaumento del
costo del lavoro. E cos il loro reddito pro
capite resta intrappolato tra i 10 e gli 11 mila
dollari allanno. La Cina ha un Pil pro capite di
circa 7.800 dollari lanno (sono 55.000 negli
Usa e 36.000 in Giappone). Secondo la Banca
Mondiale solo 13 dei 101 Paesi e regioni entrati
nello stadio del reddito medio a partire dagli
anni Sessanta sono sfuggiti alla trappola. Una
crescita media al 6,5% tra il 2016 e il 2020,
secondo i pianificatori cinesi, farebbe superare
la soglia. Il pericolo per che per mantenere
questo tasso di crescita il governo freni la
riconversione, aggiungendo al sistema altro
eccesso di produzione e debito.
Secondo Hans Bevers, Senior Economist di
Petercam IAM, si riveler sempre pi difficile
conciliare riforme strutturali e crescita
elevata. Ma ieri Xi ha parlato proprio di
crescita medio-alta, per tener fede al
progetto formulato anni addietro dalla
leadership di raddoppiare gli standard di vita
entro il 2020 rispetto ai dati del 2010. la
promessa del Primo Centenario: nel 2021 il
partito comunista celebrer i cento anni della
fondazione e queste ricorrenze hanno ancora
unattrazione fatale, anche in un Paese ormai
moderno, capitalista e cinico come la Cina.
RIPRODUZIONE RISERVATA

18
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

ESTERI

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

19
#

La tragedia nel Sinai

Un lampo sul jet


(visto dai satelliti)
E torna a salire
lipotesi bomba
In tinello
Il presidente
francese
Hollande
durante la
visita
fintamente
improvvisata
allinfermiera in
pensione
Lucette, 69
anni, nel suo
bilocale di
Vandoeuvre

Gaffeur
Il presidente
francese ha
collezionato
una lunga serie
di gaffe. Inizia
gi il 6 maggio
2012: dopo la
vittoria contro
Sarkozy va a
Parigi con un
aereo privato:
scelta lontana
dal presidente
modesto che
prometteva
di essere

DAL NOSTRO INVIATO

Uno strano lampo di calore. Inspiegabili rumori a bordo. Frammenti che non
centrano con laereo. I nuovi misteri del volo
9268 Metrojet aumentano al ritmo delle compagnie che rinunciano a volare sul Sinai: sono diventate undici, ultimi Etihad e i giordani, mentre
il governo americano ha vietato al suo personale
diplomatico davvicinarsi alla penisola. Tra gli
egiziani che escludono lattentato (paura di danneggiare il turismo) e i russi che escludono lincidente (paura dei risarcimenti), da Washington che rimbalzano i dubbi su come siano morti i 224 decollati da Sharm el-Sheikh. Il Pentagono ormai abbandona lipotesi del missile e
dellartiglieria antiaerea. Ma questo non significa che il terrorismo non centri: affiorano altre
verit e si scopre qualche bugia nella ricostruzione degli ultimi minuti.
Tre nuovi indizi non fanno una prova, ma provano che lindagine sar lunga. La prima rivelazione della Cnn su un satellite Usa che alle 5.14
aveva un occhio puntato sulla zona dello schianto e ha intercettato in aria un anomalo lampo di calore: dettaglio che fa pensare a una
bomba o a un motore in fiamme. Seconda novit: nelle registrazioni duna delle due scatole nere, dicono fonti egiziane, si sentono rumori di
fondo che risultano anomali su un normale volo
di linea. La terza scoperta che, tra i resti dellAirbus 321 recuperati nel deserto, ci sono elementi che non hanno nulla a che fare con la
struttura del velivolo: glinvestigatori non parlano esplicitamente desplosivo, ma vogliono capire meglio chi ci fosse a bordo, la situazione
della Metrojet che non stipendiava lequipaggio
da due mesi. E se i controlli di Sharm, allimbarco, abbiano funzionato.
Apposta o pasticciando, qualcuno ha anche
depistato. Il generale Al Sisi accenna a unoperazione di propaganda per danneggiare lEgitto.
Ma non spiega perch gli egiziani abbiano riferito dun inesistente allarme lanciato dal pilota.
Lagenzia Interfax, che ha ascoltato le ultime
conversazioni fra laereo e la torre di controllo,
sostiene che a 4 minuti dal crash risultano solo
comunicazioni standard: gli strani rumori registrati fanno ritenere che a bordo si sia creata
una situazione improvvisa e inaspettata e, di
conseguenza, i piloti non siano riusciti a inviare
un segnale daiuto. C qualche difficolt a indagare, ammettono gli esperti russi inviati nel
Sinai. E corrono mille ipotesi. A San Pietroburgo
s prolungato dun giorno il lutto e duna settimana il termine per gli esami autoptici: solo 9
vittime sono state identificate e un medico sussurra che lo stato dei corpi, cos smembrati, fa
pensare a unesplosione. Sono inappropriate le
ipotetiche illazioni che collegano questa tragedia alla nostra presenza in Siria, dice il Cremlino.
Alla conferenza stampa, chiedono al portavoce
russo perch sia stato Kerry, e non Obama, a fare
le condoglianze di rito. Risposta: Questo dovete
chiederlo alla Casa Bianca.
Francesco Battistini
GERUSALEMME

RIPRODUZIONE RISERVATA

Alle
legislative di
giugno la sua
compagna
Valrie
Trierweiler
sostiene via
twitter il rivale
di Sgolne
Royal, ex
moglie di
Hollande
Nel 2013 fa
diverse gaffe
durante le
visite di Stato,
come quando,
dopo un
incidente in un
pozzo in
Algeria, dove
muoiono dieci
giapponesi fa le
condoglianze
alla Cina.
O quando si
rallegra
pubblicamente
perch il
ministro Valls
rientrato sano
e salvo da una
visita in Algeria

di Stefano Montefiori

Caff con il presidente?


Linfermiera della Lorena
svela la farsa di Hollande
Altro che visita a sorpresa, mi hanno dettato le domande

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

Infermiera in pensione
di 69 anni, gioved scorso Lucette ha accolto nel suo bilocale di Vandoeuvre il presidente
della Repubblica francese,
Franois Hollande. Alla periferia di Nancy, in Lorena, molto
lontano dalla capitale e dagli
ori dellEliseo, la nonna di
quattro nipoti ha offerto il caff al capo dello Stato.
Nel modesto tinello i cameraman hanno ripreso il rito
delllite che si avvicina alla
massa, il momento di comunione tra il presidente e quella
signora dal nome cos dolce e
popolare, perfetto per loccasione. Lucette e Franois hanno scambiato qualche parola
su come si vive a Vandoeuvre,
il presidente ha chiesto alla signora se si trovava bene in
quella casa il tema della visita in provincia era lalloggio
e lei ha risposto di s.
Solo che poi Lucette, nella
sua innocenza, ha svelato che
lincontro non era affatto a
sorpresa. Il marted precedente delle persone dellEliseo
erano venute a trovarmi per
PARIGI

chiedermi come stavo nellappartamento, per preparare


quello che dovevo dire e soprattutto non dire ha spiegato Lucette Brochet a Bfm Tv
. Avrei voluto fare notare al
presidente che si occupa dei
migranti ma non dei barboni
che fanno la fame in mezzo alla strada. Ma su questo mi
hanno detto che era meglio lasciare perdere.
Nel video si vedr poi un

La parola
GLI SDENTATI
Sarebbe il termine con cui
il presidente francese
Franois Hollande
si riferisce ai pi poveri,
secondo le rivelazioni
del libro-vendetta Grazie
per questo momento scritto
dalla sua ex compagna, la
giornalista Valrie
Trierweiler, dopo essere
stata tradita e lasciata
per lattrice Julie Gayet.

ILLUSTRAZIONE DI VINCENZO PROGIDA

San Pietroburgo Lomaggio alle vittime dellAirbus: sullo


sfondo la foto della piccola Darina, morta a 10 mesi (Ap)

Poco dopo,
in visita in
Germania, si
imbambola sul
tappeto rosso e
strattonato
da Angela
Merkel. Lei
pare dirgli: Ti
muovi o no?

Lo scandalo

Hollande sorpreso alla vista


delle telecamere, come se lincontro fosse spontaneo e segreto. Lo sapeva che cerano i
giornalisti, ma forse non se ne
aspettava cos tanti, dice bonaria Lucette. Il presidente
mi ha fatto le stesse domande
che mi avevano posto i suoi
collaboratori tre giorni prima.
E il famoso caff? Anche
quello prefabbricato. Lo ha
portato nei termos un signore
del Comune, assieme alle tazzine. E le sedie? E quel grande mazzo di fiori? Hanno
pensato a tutto loro. Mi hanno
detto di mettere i fiori sul tavolo perch si vedessero bene.
Si rende conto che stata una
messinscena? S, forse. Ma
stato bello. Sono rimasta affascinata dallo charme del presidente.
I giorni successivi sono stati
molto pesanti per Lucette,
strumentalizzata forse dallEliseo ma anche dagli oppositori
di Hollande pronti a denunciare la vergognosa manipolazione ai suoi danni. Il caff
col presidente diventato un
caso nazionale. Indebolita e

Una mantella pied


de poule indossata
durante la visita a
Ronald Reagan a
Washington nel 1988
1.200

Limpermeabile e
la sciarpa indossati
durante la visita alle
forze britanniche in una
base Nato in Germania
nel 1986. 20.000

Uno dei tailleur


indossati alla
Camera dei
Comuni nel suo
ultimo periodo
politico

Una selezione di
borsette, tra cui la
favorita in pelle
blu della maison
londinese Launer

La cartella rossa con i dossier pi importanti,


sempre al suo fianco: con lo stemma della regina
Elisabetta, la scritta Prime Minister e il numero 1.
Valore stimato: 5.000

Il pezzo forte dellasta: la


collana Art Deco di diamanti
e smeraldi di Chaumet, anni
Trenta. 180.000

delusa, Lucette si rifugiata a


casa della figlia, dove anche
caduta dalle scale per la stanchezza e lemozione di questi
giorni, racconta lEst Rpublicain.
La polemica continuata
anche dopo la partenza di Hollande per la Cina. Ieri, in conferenza stampa da Pechino, il
capo dello Stato stato costretto a tornare sullargomento. Pensate forse che si possa
andare a casa di qualcuno senza preparativi? Io ho fiducia
nel contatto diretto. Continuer ad incontrare quanti pi
compatrioti possibile.
La visita di Hollande alla
pensionata riprende lidea di
Valry Giscard dEstaing, che
una volta al mese andava a cena nelle case dei francesi. Ma
gi quarantanni fa i rapporti
tra lite e popolo, tra genuinit
e finzione, erano complicati. Il
presidente Giscard cercava di
dare di s unimmagine meno
aristocratica, disse che il suo
piatto preferito erano semplici
uova strapazzate. Ma si trad,
aggiungendo al tartufo.
@Stef_Montefiori
RIPRODUZIONE RISERVATA

Asta da Christies

Abiti e valigetta
Il museo rifiuta
lo stile Thatcher
La valigetta rossa, con la
corona britannica e la scritta
Prime Minister e la
mantella pied de poule con
cui fu immortalata al fianco
dellamico americano
Ronald Reagan: sono alcuni
dei 350 cimeli storici e
personali di Margaret
Thatcher, morta nel 2013,
che andranno allasta da
Christies a Londra il 15
dicembre. La collezione,
rifiutata dal Victoria & Albert
Museum, unopportunit
unica di aggiudicarsi oggetti
appartenuti al premier del
Regno Unito che stato pi a
lungo in carica nel XX secolo
nonch lunica donna a
ricoprire questo incarico,
ricorda la casa daste.

20

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Cronache

Altra frana, Messina torna senzacqua


E Gela si appella a Fiorello: pensaci tu

Lintervento

Nuovo patto
per il Sud,
a disposizione
95 miliardi

Le due citt in emergenza mentre quella potabile viene dispersa in mare

ROMA Un masterplan del

Il rattoppo al vecchio
acquedotto non ha retto. Unaltra frana. Lennesima perdita
con lacqua che zampilla in
aperta campagna come petrolio
nel Texas e la citt dello Stretto
precipita di nuovo nellincubo
dei rubinetti a secco, della corsa
alle autocisterne, di riunioni e
polemiche, di liti e unit di crisi, mentre da Roma il governo
centrale manda una squadra
guidata dal capo della Protezione civile Francesco Curcio.
MESSINA

Emergenza
Nella citt dello Stretto
arriva la Protezione
Civile per garantire il
rifornimento idrico

La vicenda
A Messina
ancora
emergenza
idrica per la
rottura di una
condotta che
porta lacqua in
citt
Emergenza
anche a Gela
dove lacqua
viene erogata a
singhiozzo e
arriva nelle
case ogni
quattro giorni e
spesso
soltanto nelle
ore notturne

non c da farsi illusioni. Ma da


Gela provano a vincere la rassegnazione tre giovani donne,
due avvocate e una esportatrice
di prodotti siciliani, drammaticamente divertenti nellappello:
Fiorello adottaci tu. Eccole
Paola Giudice, avvocata come
Paola Turco, mamma di una
bimba di dieci mesi, e sua sorella, Giorgia Turco, lesportatrice: fanno rimbalzare la protesta su Horsemoon, il blog di
un altro gelese arrabbiato, Enzo
Scichilone, deciso a raccogliere
le firme contro lacqua che non
c.
E lo sa bene il sindaco di questa citt malamente cresciuta
allombra del Petrolchimico,
Domenico Messinese, a maggio
vittorioso con Grillo sul candidato di Crocetta: Noi siamo

Uno smacco per la Sicilia autonoma incapace di governare


il suo territorio, per il claudicante quarto governo regionale
fatto nascere ieri sera da Rosario Crocetta che, da ex sindaco
di Gela, si ritrova unaltra questione rovente, la mancanza
dacqua nella sua citt natale,
nei quartieri della zona alta. E
da Gela parte un altro accorato
e provocatorio appello a Fiorello, lo showman che accese i riflettori su Messina, dopo una
settimana passata senzacqua.
Considerato il replay di ieri
nellarea dello Stretto dove un
altro acquedotto, lAlcantara,
sversa cascate dacqua in mare,

vittime di un sistema perverso.


Dovrebbe assicurare lerogazione 24 ore al giorno la societ diretta da un ingegnere che ha
avuto il coraggio di vantarsi dei
suoi successi: Con me lacqua
lavete una volta ogni 4 giorni,
anzich ogni 8 giorni. Cose da
pazzi accadono in questa Sicilia....
la stessa rabbia delle tre
professioniste raccolte in una
terrazza dove campeggia una cisterna, larredo pi comune
per una popolazione come
quella di Gela, stando allamara ironia di Giulia Turco che con
Scichilone prova a scuotere tutti: Da una settimana una frana
ha messo fuori uso lacquedotto
nellarea dellospedale, ma nessuno parla.
Se a Gela lacqua a volte non

Donne
coraggio
Le promotrici
della petizione
per risolvere il
problema
dellacqua a
Gela. Da
sinistra Paola
Giudice, Paola
Turco e la
sorella di
questultima,
Giorgia. Hanno
chiesto aiuto
allo showman
Fiorello

arriva nemmeno nei campi perch anche dalla vicina diga Disueri viene spesso buttata via
verso il mare, lo stesso paradosso vive Messina con lAlcantara.
Un acquedotto gestito da Siciliacque, societ in mano ai privati e, per il 25 per cento, alla
Regione. Un acquedotto che si
sta frettolosamente cercando di
collegare con un bypass a quello rattoppato, da ieri di nuovo in
tilt, il Fiumefreddo. Lo assicura
il top manager della societ,
lingegnere Stefano Albani,
stanco delle critiche: Noi abbiamo cominciato a lavorare al
bypass quando ancora Messina
nemmeno ce laveva chiesto.
LAlcantara sempre stato disponibile per loro. Ma se non lo
chiedono non possiamo collegarci alle loro condutture. E se
le sorgenti non vengono usate
ovvio che lacqua torni al suo ciclo naturale....
Ma naturale non che lacqua finisca in mare a due passi
da una citt assetata. Prova di
un sistema senza governo. Con
polemiche legate allalto costo,
ma respinte da Albani: Le tariffe sono quella dellAutorit
per energia elettrica, gas e servizi idrici. Non le stabiliamo
noi. Questo lo scenario disastrato in cui si muovono massaie con i bidoni davanti alle autobotti, commercianti disperati, tecnici sfiniti davanti agli
zampilli.
Felice Cavallaro

Autobotte
Cittadini di
Messina si
riforniscono di
acqua da una
autobotte. Ieri
stato attivato
il bypass
tra la condotta
Fiumefreddo
e quella
Alcantara,
che ha
consentito
di aumentare
la portata
fino a 500 litri
di acqua
al secondo.
Ci vorranno
per
almeno
20 giorni
per riparare
la condotta
danneggiata
(Andrea Di
Grazia /
Lapresse)

RIPRODUZIONE RISERVATA

governo per il Mezzogiorno,


per individuare le scelte
operative nel confronto con
Regioni e citt metropolitane,
e arrivare entro lanno a 15
Patti per il Sud (uno per ogni
Regione e uno per ognuna
delle sette citt
metropolitane). Nelle linee
guida del masterplan,
elaborato da Palazzo Chigi, si
spiega preliminarmente: Una
cosa va detta con chiarezza:
non sono le risorse che
mancano, visto che circa 95
miliardi di euro sono a
disposizione da qui al 2023 per
politiche di sviluppo.
Intanto con la legge di Stabilit
del 2016, il governo ha attivato
in sede europea la clausola
investimenti, mettendo a
disposizione gi il prossimo
anno, uno spazio di bilancio
di 5 miliardi di euro utilizzabili
per spendere le risorse
nazionali destinate a
cofinanziamento dei Fondi
strutturali o di investimenti
nelle reti di rilevanza europea
o di investimenti supportati
dal piano Juncker. Questi 5
miliardi avranno un effetto
leva potenziale in grado di
mettere in gioco nel solo 2016
investimenti per oltre 11
miliardi di euro, di cui almeno
7 per interventi nel
Mezzogiorno. Per attuare il
piano, il governo ha gi agito
sul recupero del ritardo
nellutilizzo dei fondi
strutturali europei, lavvio
della programmazione 20142020 e la risposta alle crisi
aziendali emergenti. Ora
interverr anche sulla
governance. Cominciando
dalla costituzione di una
Cabina di regia Stato-Regioni
che si avvarr del
Dipartimento per le politiche
di coesione e dellAgenzia per
la coesione territoriale,
nonch di Invitalia. Tutti
lavoreranno a stretto contatto
con le amministrazioni
centrali, regionali e locali. Con
lobiettivo che i nuovi
investimenti accendano una
ripresa ancora debole tra
occupazione e export.
Al. T.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Riciclaggio, il patron della tv italo albanese fermato a Londra


Becchetti, fondatore di Agon Channel, non pu lasciare lInghilterra in attesa dellestradizione
La tv
Il canale
televisivo Agon
Channel stato
fondato in
Albania nel
2013 da
Francesco
Becchetti,
con un
investimento
iniziale di 40
milioni
Dallinizio di
dicembre 2014
Agon Channel
trasmette
anche in Italia

Pu decidere di consegnarsi
lui stesso in Albania. Oppure
aspettare la met di dicembre
quando un giudice, a Londra,
decider in maniera definitiva
sulla sua estradizione in esecuzione del mandato di cattura
internazionale emesso dalla
procura di Tirana l8 giugno
scorso. Estradizione che fonti
degli organi di giustizia del
Paese delle aquile danno per
certa.
La sezione albanese dellInterpol e la Procura generale
hanno annunciato ieri sera che
Francesco Becchetti, limprenditore italiano proprietario di
Agon Channel (la prima tv delocalizzata nellaltra parte dellAdriatico), stato fermato la

scorsa settimana dalla polizia


britannica nella capitale dove
proprietario di una villa. Becchetti accusato dai pm di Tirana di evasione fiscale, riciclaggio di denaro e falso in documentazione.
Allimprenditore attivo in
Albania nellambito non solo
dei media, ma anche dei rifiuti
e dellenergia subito dopo il
fermo stata notificata la ri-

chiesta della magistratura albanese. Luomo stato poi rilasciato ma spiega Interpol Tirana sorvegliato per evitare una possibile fuga.
Nellinchiesta, conclusa alla
fine di luglio, la Procura albanese sostiene che Becchetti, la
madre (e socia) Liliana Condomitti, il suo collaboratore Mauro de Renzis, la collaboratrice
locale Erjona Troplini e la di-

Limputazione
La Procura di Tirana
accusa il manager di
aver evaso il fisco
per 5,5 milioni di euro

La reazione
Per limprenditore
non ci sono prove,
solo una ritorsione
del governo locale

pendente di una banca di Tirana avrebbero messo in piedi


un gigantesco schema di riciclaggio che gli avrebbe fruttato alcuni milioni di euro.
Limprenditore sospettato di
aver evaso il fisco per 770 milioni di lek (5,5 milioni di euro).
Tutti elementi che hanno
portato, a giugno, al sequestro
del 60% delle azioni di Agonset
(la societ che gestisce la parte
televisiva), di Energji, Cable System, 400KV, Fuqi e
al blocco dei conti bancari di
tutti gli accusati. Poche settimane fa arrivato anche lo spegnimento della parte albanese
di Agon Channel. Resta ancora
attivo il segnale italiano del-

Chi

Francesco
Becchetti, 49
anni, un
imprenditore
nel settore dei
rifiuti
Lo scorso
giugno viene
accusato in
Albania di
riciclaggio

lemittente (che usa gli stessi


studi e le stesse strutture di
quella rivolta al pubblico del
Paese balcanico) inaugurata in
stile hollywoodiano poco meno di un anno fa.
Secondo Francesco Becchetti linchiesta e il mandato darresto delle autorit albanesi sono una ritorsione del governo
guidato dal primo ministro socialista Edi Rama. Non hanno
prove, si accaniscono perch il
mio canale libero, raccontava a met giugno dallInghilterra dove proprietario del
Leyton Orient, squadra di calcio che milita nella quarta serie
del campionato.
Leonard Berberi
RIPRODUZIONE RISERVATA

CRONACHE

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

21
#

La storia

Beni tolti ai clan

Csm: irrimediabile
perdita di prestigio
Sospesa la giudice

di Claudio Del Frate

Erano quattro amici al bar,


armati solo di una telecamera e
della curiosit dei ventanni.
Sono diventati dei piccoli eroi
borghesi in grado di smascherare gli affari della ndrangheta nella loro terra. Processo
Aemilia, 219 imputati, centinaia di faldoni di atti giudiziari.
Annegati in quel mare di carte
ci sono anche i video realizzati
dai ragazzi di Cortocircuito, associazione e web tv di Reggio
Emilia, talmente bravi che la
loro intraprendenza andata a
rafforzare le accuse contro i
clan che si erano infiltrati nella
loro regione.
Alcuni la chiamano cittadinanza attiva, altri pi romantici ci possono vedere lintramontabile sogno di chi giovane e vuole cambiare il mondo.
andata cos: un gruppo di ex
liceali oggi universitari di
Reggio Emilia ha cominciato a
porsi domande su alcuni fatti
oscuri che accadevano attorno
a loro. Di domanda in domanda hanno fatto venire a galla
elementi che hanno raccontato
il perch di roghi misteriosi, di
societ dal dubbio passato, di
personaggi che giravano armati, di sindaci e imprenditori distratti davanti a presenze poco
raccomandabili. Elementi fatti
propri dai magistrati della procura antimafia di Bologna o da
quella di Reggio Emilia.
Una bella avventura partita
da una osservazione banale.
Alla fine del liceo racconta
Elia Minari, oggi studente di
giurisprudenza, coordinatore
del gruppo ci siamo accorti

La scheda

Linchiesta della tv dei ragazzi


che ha incastrato i boss
Reggio Emilia, video sugli affari di ndrangheta agli atti del processo

219
Gli imputati
al processo
Aemilia in
corso davanti
al tribunale di
Bologna:
riguarda le
attivit di clan
in Emilia
Romagna

che la festa di fine anno si sarebbe tenuta in una discoteca


gestita da personaggi indagati
per riciclaggio. Ci siamo chiesti
se fosse giusto e ci siamo chiesti da dove arrivassero quei
personaggi.
Interrogativi allinizio riversati in un giornalino studentesco e poi in video caricati su internet. Erano quindici studenti, di vari istituti superiori reggiani, si sono appassionati al
lavoro degli investigatori. Avevamo solo una piccola telecamera ricorda Elia e il resto venuto da s. Abbiamo
proseguito chiedendoci come
mai per la costruzione della

nuova stazione ferroviaria i lavori in subappalto finissero ad


aziende del Sud Italia, perch
lo stesso meccanismo si ripeteva nella gestione dei rifiuti,
perch la prefettura revocasse
il porto darmi a personaggi
che partecipavano a cene rivelatesi il luogo dove si suggellavano patti politico mafiosi.
Con il candore di chi proclama che il re nudo i ragazzi
di Cortocircuito sono andati
avanti pubblicando le loro video inchieste sul sito internet,
girando le scuole, tenendo incontri pubblici. Fino a che anche le procure si sono accorte
di loro, nel senso che i loro vi-

deo sono finiti agli atti dellinchiesta Aemilia, messi a disposizioni della prefettura che deve decidere se sciogliere per infiltrazioni mafiose il comune
di Brescello, quello di Peppone
e don Camillo.
Noi ci limitiamo a porre
delle domande e a consultare
dei documenti spiega ancora Elia Minari a volte veniamo accolti con stupore dalle
persone a cui rivolgiamo le domande, a volte ci viene opposto
il silenzio. E spesso, quelli che
non ci vogliono rispondere, sono imprenditori che parlano
con laccento emiliano.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cortocircuito
unassociazione web tv di
Reggio Emilia
composta di ex
liceali (foto
sopra) che
hanno indagato su alcuni
fatti oscuri che
accadevano
intorno a loro.
Un lavoro
diventato
importante
per laccusa
contro i clan
della
ndrangheta,
sostenuta dalla
procura
Antimafia di
Bologna e da
quella di
Reggio Emilia
I ragazzi
hanno contribuito a far luce
su alcuni roghi
misteriosi,
su societ
dal dubbio
passato,
su personaggi
che giravano
armati,
sui rapporti
discutibili
di sindaci
e imprenditori

Silvana Saguto, ex presidente


delle Misure di prevenzione
del tribunale di Palermo,
stata sospesa dal Csm dalle
funzioni e dallo stipendio per
il pericolo che le condotte
illecite accertate possano
essere reiterate. A Saguto verr
corrisposto solo un assegno di
mantenimento pari a un terzo
dello stipendio. La Sezione
disciplinare del Csm ha
ritenuto che non fosse
sufficiente il trasferimento
dufficio chiesto dalla difesa:
Permanendo la condizione
attuale si legge
nellordinanza qualunque
funzione pubblica diverrebbe
strumentalizzabile per il
conseguimento delle
medesime utilit. Dalla
gravit delle condotte
contestate, deriva una perdita
di prestigio irrimediabile. A
Saguto il Csm contesta non
singole violazioni di regole
deontologiche, sia pure
ricorrenti, ma un vero e
proprio sistema di condotte
offensive, unificate dalla
consuetudine a vedere
nellesercizio dei pubblici
poteri la premessa per il
conseguimento di utilit
personali. Un giudizio
complessivo in cui
confluiscono una serie di
episodi, da quello pi
insignificante come il capo di
abbigliamento ritirato in
tintoria dalla scorta di polizia,
a quello pi grave, come la
ricezione di somme di
denaro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

22

CRONACHE

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Reggio Calabria

Muore colpito dal palo


crollato per la pioggia

MILANO Lunica cosa certa, dopo

la perquisizione ieri a Torino


nella societ Mala srl dello sviluppatore informatico Guido
Landi e del responsabile commerciale italolibanese Mostapha Maanna, la vaghezza
della causale formazione
professionale per i 300.000
euro pagati allazienda in chiaro con bonifico in una banca
italiana il 20 novembre 2014
dalla societ saudita Saudi Technology Development (privata ma nellorbita di un fondo
dinvestimenti sovrano). Vaghezza che perci legittima
nella Procura di Milano lipotesi investigativa che quella causale mascheri in realt il pagamento per la fornitura di servizi relativi a intrusioni informatiche, quali il software per
neutralizzare o riprodurre Remote Control System-Galileo,
cio il captatore informatico
prodotto e venduto alle forze
dellordine (per intercettare telefoni e computer altrimenti
non intercettabili) dallazienda
Hacking Team di David Vincenzetti. lazienda dalla quale
nel maggio 2014 erano burrascosamente usciti Landi e
Maanna, ora additati da Vincenzetti come possibili autori o
ispiratori dellattacco informatico che nel luglio scorso rub
ad Hacking Team e diffuse in
Rete oltre 400 gigabyte con
mail, documenti interni, password dei dipendenti, e soprattutto il codice sorgente del software Rcs Galileo.
Nellazienda torinese dei due
indagati in estate per le ipotesi di accesso abusivo a sistema informatico e rivelazione
di segreto industriale ieri il
pubblico ministero Alessandro
Gobbis manda la Polizia Postale, per una perquisizione la cui
notizia si diffonde con modalit assai istruttive di che cosa
accada attorno a una indagine
e allinformazione quando
luna e laltra devono districarsi
tra i mille interessi di chi lavora
per o negli apparati di sicurezza.
Di mattina, infatti, spyware
venduti a jihadisti la notizia
che viene accreditata come
proveniente dalla ipotesi della
Procura di Milano. Ma le cose
sono parecchio pi complicate.
Di vero c il dato iniziale, e cio
i 300.000 euro pagati a Landi e
Maanna dalla societ saudita. A
detta della difesa dei due, sarebbe una tranche di circa un
milione omnicomprensivo dei
costi di un progetto di formazione professionale di universi-

Un venticinquenne di San Roberto, comune


alle falde dellAspromonte, morto ieri dopo
essere rimasto colpito luned sera da un palo
della luce crollato per il maltempo.
Lincidente avvenuto mentre alcuni operai
stavano ripristinando lelettricit sospesa in
tutto il piccolo centro. Pasquale Princi la
seconda vittima dellondata di forti piogge
che nei giorni scorsi ha colpito la Calabria.La
Regione ha chiesto ieri lo stato di emergenza
(nella foto Ansa la ferrovia distrutta a
Brancaleone, nel Reggino). RIPRODUZIONE RISERVATA

Il software spia e il giallo dei soldi sauditi


Perquisiti due ex soci
di Hacking Team
Sospetti su un affare
da 300 mila euro

tari della durata di un anno e


mezzo, commissionato da un
cliente pubblico collocato dai
due nel mondo arabo ma
non indicato per asseriti timori
di contraccolpi commerciali:
versione per la quale, dunque,
non stupisce che nel decreto di
perquisizione il pm Gobbis trovi non verosimile che la somma versata a Mala srl sia stata
corrisposta per la formazione

professionale, apparendo pi
probabile lipotesi della fornitura di servizi informatici.
Ma nel decreto non c una
riga del pm su programmi (per
intercettazioni o anti-intercettazioni) venduti a jihadisti o
comunque a terroristi. Concetto che invece spunta da unaltra
parte, legittimamente non disinteressata: e cio nelle querela e dichiarazioni al pm di Vin-

cenzetti, il quale attribuiva appunto agli ex dipendenti, ora


suoi concorrenti commerciali,
una condotta che pu essere
ritenuta pericolosa dallintelligence nazionale, e cio la
possibile creazione di un antidoto a Rcs e la sua possibile
vendita tramite Mala srl a Paesi
ostili e a enti non governativi,
essendo facilmente intuibili i
soggetti interessati a finanziare
la creazione di un software per
difendersi dai programmi in
uso allintelligence.
Vincenzetti laveva peraltro
proposto al pm non ieri, ma nel
maggio scorso (ben un anno
dopo luscita dei due dalla sua
Hacking Team, e poco prima
dellhackeraggio), quandera
stato proprio lui a chiedere alla
Procura di procedere nellazienda torinese dei due transfughi a un sequestro probatorio (richiesta che per lart. 368
cpp il pm pu non accogliere
solo se per avvisa il gip deputato al controllo di questo diniego): la perquisizione di ieri,
dunque, nasce da questa sollecitazione della parte privata
Vincenzetti, che la Procura ha
ritenuto di accogliere non in
maggio, e neppure dopo lhackeraggio di luglio, ma dopo
che emerso il pagamento sospetto saudita. In luglio hanno spiegato i rapporti commerciali della societ Mala giustificati da contratti sostiene il
legale dei due indagati, Sandro
Clementi . Non hanno nulla
da nascondere, e sono certi che
le indagini dimostreranno che
le accuse mossegli sono bufale
diffuse da Hacking Team.
Luigi Ferrarella
lferrarella@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Roma

Caserta

Tangenti Anas
prime ammissioni
della Dama nera
con i magistrati

La bimba con lAids


inizia la scuola
Decine di mamme
protestano

Tangenti e appalti: durante 4 ore


di colloquio nel carcere di Rebibbia Antonella Accroglian, la
dirigente Anas arrestata per
corruzione il 22 ottobre scorso,
ha ammesso una parte dei fatti
ricostruiti dalla procura. La
mia cliente si sta assumendo le
sue responsabilit come promesso dice il difensore, l avvocato Giancarlo Pittelli. La Dama
nera avrebbe iniziato un percorso di collaborazione con gli
investigatori. gi fissato un
calendario di appuntamenti con
i pm Calabretta e Loy. La Accroglian sarebbe stata al centro di
una rete di rapporti fra politica
da un lato e costruttori dallaltro:
Meduri (ex sottosegretario ai
domiciliari per corruzione ndr)
li ha fatti incontrare anche con il
ministro.
Il. Sa.

Primo giorno di scuola nella


Media San Giovanni Bosco di
Trentola Ducenta (Caserta) per
la ragazzina di 11 anni malata
di Aids, la cui iscrizione era
stata rifiutata a settembre. Ieri
mattina arrivata in auto con i
genitori affidatari ed stata
affiancata da uninsegnante di
sostegno che la seguir.
Siamo contenti che tutto si
sia risolto, ora spegniamo i
riflettori su questa spiacevole
situazione, si limitato a dire
il pap. Larrivo della 11enne ha
per suscitato discussioni e
polemiche, con alcune decine
di mamme di studenti che
hanno protestato e discusso a
lungo. Sotto accusa finito il
ministro dellIstruzione,
Stefania Giannini, il cui
intervento, qualche giorno fa,
era stato risolutore.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Milano Via della Spiga, 6


RoMa Via BoRgognona, 4/a
C o R T i n a d a M p e z z o C o R S o i Ta l i a , 5 4
p e U T e R e Y. C o M

RIPRODUZIONE RISERVATA

CRONACHE

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

23
#

Il caso
di Marco Bardesono

Uccide il leone e si fa la foto


Ma questa volta un italiano

La scoperta
I resti nella Roma
di 250 mila anni fa
e la storia riscritta
dei Neanderthal

Torino, limmagine diffusa da un sito di safari. Minacce sul web


Sparare agli animali? Non incompatibile con la mia professione
Gi lo chiamano il Walter Palmer del Piemonte e lo
paragonano, la similitudine
appare calzante, al dentista statunitense che nel luglio scorso
uccise, durante una battuta di
caccia, il leone Cecil nel parco
Hawange dello Zimbabwe. Un
trofeo esibito e che ha suscitato
lindignazione e le proteste non
solo degli animalisti. Il Palmer
di casa nostra un veterinario
cinquantenne di Caluso (Torino) che non gradisce il paragone, perch la sua sarebbe tutta unaltra storia. Gli elementi
che legano le due vicende, per, sono almeno due: la carcassa del grande felino e le minacce che hanno raggiunto entrambi i cacciatori.
Il veterinario si chiama Luciano Ponzetto e la fotografia
che lo vede sorridente accanto
alla preda uccisa (In Africa,
quattro anni fa), pubblicata
sui social da un gruppo animalista della zona dove lui vive, ha attirato migliaia di commenti, ovviamente quasi tutti
di condanna e di perplessit
su come un veterinario possa
essere al contempo un cacciatore. Qualche internauta ha
anche pubblicato il testo del
giuramento che i veterinari
prestano prima di essere ammessi allalbo: Entrando a far
parte della professione e conTORINO

La difesa
Nel mio lavoro sono
stimato, anche chi mi
insulta porta i suoi
animali da me
sapevole dellimportanza dellatto che compio, prometto
solennemente di dedicare le
mie competenze e le mie capacit alla protezione della salute
delluomo, alla cura e al benessere degli animali....
Non si contano i post che
chiedono lespulsione del veterinario piemontese dallalbo
professionale. Lui si difende e
pi del paragone con Palmer,
preferisce quello con il prevosto di Lusigli, lecclesiastico
finito qualche settimana fa nel
mirino degli ambientalisti
perch cacciatore e sospettato
di pagare la licenza di caccia
con i soldi della questua. Accusa, questultima, risultata
completamente infondata. Ma
anche tra i cacciatori c chi
obietta: Il sacerdote non si
mai messo in bella mostra accanto alle sue prede.
Ieri Ponzetto, visibilmente
preoccupato per una notoriet
di cui avrebbe fatto volentieri a
meno, si recato dai carabinieri per denunciare minacce
di morte che avrebbe ricevuto
sia sul web che al telefono. Io
esercito una professione dice e nel mio lavoro sono stimato. Non sono pochi gli ambientalisti, compresi alcuni
che oggi mi insultano, che
portano i loro animali da me,
perch io li curo bene. Daltra
parte ho la passione per la caccia. Vivevo in campagna, mio
nonno era un cacciatore, cos
mio padre. Da loro ho ereditato anche questo. Il veterinario sottolinea come, dal suo
punto di vista, sia assolutamente lecito praticare un lavoro come il suo e, contemporaneamente, esercitare unattivit sportiva regolata dalle leg-

gi. Nonostante le sue


capacit, per, Ponzetto teme
che tutto questo polverone
possa nuocere alla mia professione e per evitarlo sono pronto ad andare in Tribunale.
Quelle foto, tuttavia, che lo
ritraggono con il fucile tra le
braccia e la belva morta accanto, stridono nellimmaginario
collettivo, da tempo incline a
schierarsi dalla parte della
preda anzich da quella del
cacciatore. Quellimmagine
dice era stata pubblicata
su un sito di un club internazionale di appassionati di safari al quale io sono iscritto. Io
non me ne sono mai fatto un
vanto. Una foto, tra centinaia
di altre, che documenta le attivit del club e che stata presa
e fatta circolare solo per dan-

Lo scatto Il veterinario di Caluso (Torino), Luciano


Ponzetto, con il leone appena ucciso in Tanzania
durante una vacanza

neggiarmi. Ponzetto, per,


giura che non vero che sono
tutti contro di lui: Su Internet
i commenti sono contrari, ma
non le dico il numero di persone che in queste ore mi hanno telefonato per esprimermi
solidariet. Sono persone che
preferiscono parlare con me
piuttosto che scrivere sul web
commenti che possono
esporli a critiche feroci e minacce.
Ma come Palmer negli Usa
non stato condannato, cos
Ponzetto difficilmente subir
censure da parte del suo ordine professionale. Per forza
conclude Ponzetto non
penserete mica che io sia lunico veterinario appassionato
cacciatore?.
RIPRODUZIONE RISERVATA

di Giovanni Caprara

A luglio

Lo scorso
luglio il dentista
americano
Walter James
Palmer ha
ucciso durante
la caccia in
Zimbabwe il
leone Cecil,
(insieme nella
foto), simbolo
del Parco
nazionale
Hwange

uomo di
Neanderthal, oltre al
discusso mistero
della sua scomparsa, lascia
ancora molte domande
aperte sulla sua esistenza e
diffusione. Ora si scoperto che in Italia era arrivato molto prima di
quanto finora si pensasse,
addirittura centomila anni
prima, 250 mila anni fa. Il
risultato si ottenuto studiando non tanto dei reperti ossei ma la geologia
del luogo nel quale erano
stati trovati nel 1929 e 1935:
una cava di ghiaia nella valle dellAniene di Saccopastore, a Roma. Dagli scavi
erano emersi due crani di
Homo neanderthalensis ai
quali si era attribuita unet
risalente a 125 mila anni fa.
E la datazione era gi da
record perch risultavano
essere i pi vecchi rappresentanti della specie
nella nostra Penisola. Poi
altri resti rinvenuti nella
grotta di Altamura in Puglia
erano stati ritenuti un po
pi lontani nel tempo, 150
mila anni fa. Ma tutto
stato messo in discussione
quando invece di analizzare
i reperti si indagato lambiente in cui erano stati sepolti. E studiando gli strati
geologici tenendo conto
delle variazioni del livello
del mare e del loro influsso
sulla deposizione dei materiali portati dai fiumi nellarea romana si giunti a
stabilire unepoca pi remota per la valle dellAniene, risalente appunto
a 250 mila anni fa. Le ricerche sono state condotte
da un gruppo di ricercatori
dellIstituto nazionale di
geofisica e vulcanologia
(Ingv) con la collaborazione
di studiosi di diverse specialit come paleontologi,
geocronologi e paletnologi
dellUniversit La Sapienza
di Roma e dellUniversit
americana di MadisonWisconsin. I due crani
risalivano allo stesso periodo portando let del
Neanderthal in Italia a 250
mila anni fa, contemporanea a quella riscontrata in
Europa centrale dove
furono rinvenuti i primi
resti attribuiti a questa
specie umana spiega
Fabrizio Marra dellIngv.
Lominide porta questo
nome perch le sue prime
tracce erano state scoperte
nella Valle di Neander,
vicino a Dusseldorf, in
Germania. La sua presenza
in varie regioni era stata
documentata tra i 250 mila
e 40 mila anni fa quando si
diffuso in Europa lHomo
sapiens arrivato dallAfrica,
che ha finito per prevalere
contribuendo alla
scomparsa di chi lo aveva
preceduto. Ma prima che
ci accadesse neanderthal
doveva essersi unito al
sapiens (le prove genetiche
sono ormai pesanti) e nel
nostro Dna si sarebbero
conservate tracce del
lontano e sfortunato
predecessore al quale si
attribuisce anche
linvenzione del primo
strumento musicale, il
flauto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

CRONACHE

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Paternit

Il congedo di
di Rita Querz
e Maria Silvia Sacchi
Quindici giorni di paternit
obbligatoria. Un congedo che i
padri dovranno prendere contemporaneamente alla madre
nel primo mese di vita del figlio/figlia. La misura, che sar
presentata sotto forma di
emendamento alla legge di
Stabilit entro il 7 novembre,
ha un duplice obiettivo: 1) favorire, finalmente, la cultura della condivisione dei compiti di
cura tra uomini e donne; 2)
mettere uomini e donne sullo
stesso piano di fronte alle
aziende.
Oggi in Italia il congedo di
paternit obbligatorio di un
giorno soltanto, introdotto dallex ministra del Lavoro Elsa
Fornero con un provvedimento
che scadr a dicembre di
questanno. Per non perdere
quellesperienza ma anzi fare

In Europa
Paesi

Numero di settimane

Svezia
Slovenia
Belgio
Spagna
Paesi Bassi
Lettonia
Francia
Portogallo
Finlandia
Romania
Malta
Lituania
Danimarca
Estonia
ITALIA
Grecia
Ungheria
Polonia
Regno Unito
Bulgaria

Non obbligatorio

Pagamenti

2
13
2
4
(2 giorni)
1 .5
2
4
9
1
(1 giorno)***
4
2
2
(1 giorno)
(2 giorni)
1
2
2
2

Fonte: Parlamento europeo-dicembre 2014

obbligatorio

80%
* Variabile
** Variabile
100%
100%
80%
100%
100%
Variabile
Variabile
100%
100%
100%
100%
100%
100%
100%
100%
90%
90%

Non hanno
settimane:
Germania,
Lussemburgo,
Austria, Cipro,
Rep. Ceca, Croazia,
Slovacchia, Irlanda
*In Slovenia 15
giorni al 100%
e poi per 75
giorni lo Stato
paga i contributi
previdenziali
sulla base del
salario minimo
** In Belgio
3 giorni al100 %,
poi 82 % per
il resto del periodo
*** post-parto
Corriere della Sera

Il presidente dellInps:
cos cade il disincentivo
ad assumere le donne

maria Parente. Ma anche dal


capogruppo di Forza Italia al
Senato Paolo Romani. Credo
che un congedo di paternit
pi lungo sia utile prima di tutto agli uomini che potranno
cos avere una straordinaria occasione per apprezzare a tutto
tondo il proprio ruolo, spiega
Romani.
Lallungamento del congedo
dei padri pu contare anche
sullappoggio del ministro del
Lavoro Giuliano Poletti e del
presidente dellInps Tito Boeri.
Poletti ha voluto esprimere il
suo interesse e attenzione per
la tematica e gli obiettivi del
disegno di legge. Stiamo valutando ha scritto il ministro
le modalit per la prosecuzione della sperimentazione
avviata dalla legge Fornero.
Molto esplicito il presidente
dellInps, Tito Boeri, il quale ha
ricordato in una lettera che il
congedo obbligatorio per i padri va nella direzione di un

12
Per cento
I padri che in
Italia hanno
beneficiato
del congedo
parentale
secondo gli
ultimi dati
disponibili
dellIstat. In
tutto sono
stati 33.585.
Nel Nordovest
sono stati
8.422; nel
Nordest
7.764; al
Centro 9.200,
al Sud 3.628 e
4.571 nelle
Isole

Chi la sostiene
La proposta depositata
da Valeria Fedeli e Titti
Di Salvo accolta da Inps,
ministro e parlamentari
un passo in pi, la vice presidente del Senato, Valeria Fedeli, e la vice presidente pd alla
Camera Titti Di Salvo, hanno
depositato un disegno di legge
che introduce 15 giorni di congedo obbligatorio, pagato all80% dello stipendio come per
le madri. Il ddl riprende la proposta avanzata dal Corriere della Sera in occasione del Tempo
delle donne, frutto di un lavoro
di inchiesta svolto da chi scrive
insieme con Alessandra Puato
e Monica Ricci Sargentini. Valorizzare la paternit significa
dire che il valore della maternit riguarda tutti ha spiegato
Fedeli . Se non diventa un valore la genitorialit condivisa
non si pu affrontare il problema del gap salariale fra uomini
e donne.
Il nuovo ddl parla di misure
sulla genitorialit. Non un
caso. Come accaduto con la
normativa appena varata in
Germania, lintento quello di
incentivare insieme e senza distinzioni il coinvolgimento dei
padri e delle madri in unottica
di condivisione. Il ddl stato
firmato da esponenti sia del
centrodestra che del centrosinistra. Dalla consigliera del
premier in materia di Pari opportunit Giovanna Martelli,
alla capogruppo pd in commissione Lavoro al Senato Anna-

RIPRODUZIONE RISERVATA

Liniziativa
Coding a scuola
Cos le donne
studiano informatica
di Claudia Voltattorni

Le norme
IL TESTO
Quindici giorni di congedo
obbligatorio per i neo pap
(attualmente di 1 giorno),
pagato all80% dello
stipendio, da prendere in
contemporanea alle neo
mamme entro il primo
mese dal parto. questo il
contenuto del disegno di
legge (che diventer un
emendamento alla legge di
Stabilit) presentato da
Valeria Fedeli (pd, vice
presidente del Senato) e
Titti Di Salvo (vice
presidente del gruppo pd
alla Camera).
RIPRODUZIONE RISERVATA

maggior equilibrio nella condivisione delle responsabilit parentali fra donne e uomini. I
datori di lavoro scrive Boeri
sapranno dora in poi che assumere un uomo comporta costi comprabili con quelli dellassunzione di una lavoratrice. E ancora: I dati ci dicono
che un datore di lavoro su due
nelle imprese con meno di 50
dipendenti oggi preferisce assumere uomini anzich donne.
Nelle grandi imprese invece tre
datori di lavoro su quattro si dichiarano indifferenti tra uomini e donne. Ma la realt italiana
fatta di tante piccole imprese.
Per questo opportuno aumentare, agli occhi dei datori
di lavoro, il rischio che siano gli
uomini a prendersi i congedi.
Daltra parte, finora i congedi non sono decollati, come
aveva ricordato lo stesso presidente della Repubblica Sergio
Mattarella nel messaggio inviato per lapertura del Tempo delle donne (Le nuove norme sul
congedo parentale per i padri
lavoratori non hanno ancora
prodotto gli effetti sperati e lo
squilibrio allinterno della famiglia continua a produrre limitazioni e impedimenti a carico delle donne).
Ma le leggi da sole non bastano. Per promuovere una cultura della condivisione, il premier Matteo Renzi parlando allOnu a fine settembre, ha inserito tra gli impegni del governo
una forte campagna sulle responsabilit genitoriali.

TAVOLO HYSTRIX
SEDIE TYLER - LAMPADA CRISTAL

CATTELAN ITALIA SPA


T. 0445318711 - INFO@CATTELANITALIA.COM

C AT T E L A N I TA L I A . C O M

oredana Cozzone, 18
anni, ultimo anno del
liceo scientifico: un
anno fa non aveva alcuna
idea di coding. Da oggi lo
spiega a 400 coetanee
romane e napoletane. E
sabato sar una delle
coach che le guider in
una maratona lunga 24 ore
di programmazione
informatica: un anno fa lei
vinse inventando un
videogioco con una
principessa che salva un
principe. Capelli azzurri,
occhi svegli e gran sorriso,
Loredana una delle
coding girls, il progetto
voluto dallAmbasciata Usa
in Italia con la Fondazione
Mondo Digitale e Microsoft
che porta per una settimana
il coding in 8 scuole tra
Roma e Napoli, inclusa una a
Scampia. E un messaggio:
Programmare non solo
per maschi. Si parte tutti
insieme, spiega Gloria
Berbena, consigliere
culturale dellAmbasciata,
ma il gap maschi-femmine
si ha alle superiori: pressioni
sociali e mancanza di
opportunit e le ragazze
restano indietro. E si arriva
a quel 3% europeo di
laureate in informatica. O a 9
sviluppatrici donne su 100.
Ecco perch dice Mirta
Michilli della Fondazione
cos importante dare
opportunit: si traduce in
libert di scelta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CRONACHE

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

25
#

La Carta del web


La nostra carta
dei diritti
di Internet
non sia virtuale
di Massimo Sideri

Chi

Scene (fasulle)
di vita in Rete
Ha trasformato il profilo Instagram da cui parlava ogni
giorno a oltre mezzo milione di
follower in un mea culpa per la
sua artificiosa perfezione creata per ottenere attenzione.
Essena ONeill, bionda 18enne
australiana, la prima star social di qualche successo a denunciare il sistema, per niente
autentico, che si nasconde dietro limperativo della vita autentica condivisa online. Un fenomeno molto diffuso ma su
cui c poca consapevolezza.
ONeill qualche giorno fa ha

La modella
Per un post in cui
mostravo marchi o
prodotti mi pagavano
anche 1.300 euro
annunciato lintenzione di lasciare il sito, ha cancellato oltre
duemila foto che non avevano
altro scopo se non lautopromozione e postato ovunque il
suo nuovo motto: I social media non sono la vita reale. Sullaccount sono rimaste alcune
sue foto, tutte con didascalie
corrette negli ultimi giorni:
Senza rendermene conto
rivela in una di esse ho passato la maggior parte della mia
adolescenza a essere dipendente dai social media, dallapprovazione sociale, dallo status

sociale e della mia apparenza,


dice. E spiega come momenti
apparentemente quotidiani
erano invece scatti ben studiati. Sotto unaltra foto che la ritrae in costume scrive: Stomaco trattenuto, posa strategica,
petto in fuori. Voglio solo che le
ragazze pi giovani sappiano
che questa non vita vera.
Mentre in unaltra didascalia
rivela che limmagine che la ritrae con una tazza di t nella vasca da bagno un post a pagamento e aggiunge che le foto
degli utenti pi seguiti che taggano marchi sono pagate un
bel po: quando ho iniziato mi
davano 300 dollari a post. Con i
follower che ho adesso posso
guadagnare tranquillamente
duemila dollari australiani (circa 1.300 euro) a post.
ONeill non la prima a denunciare la falsit dei social
media: lanno scorso una modella e studentessa di grafica
olandese, Zilla van den Born,
25 anni, ha finto un viaggio in
Asia manipolando con Photoshop le sue foto: Il mio obiettivo dichiar era mostrare come facile distorcere la
realt, che manipoliamo ci
che mostriamo sui social.
Al di l delle finzioni volute,
un meccanismo quasi automatico per qualsiasi utente: Si
tende a mettere online solo i
momenti migliori dice Giuseppe Riva, professore di Psicologia e nuove tecnologie del-

la comunicazione alla Cattolica


di Milano . Il selfie ne lincarnazione: immortalo un momento in cui penso di avere un
valore e lo condivido con gli altri. un costante miglioramento della propria identit sociale. Non dimentichiamo che il

Essena ONeill
lascia i social network
e 500 mila seguaci
Sembravo perfetta
ma era una finta

Finte In alto, una


foto del profilo
Socality Barbie.
Qui sopra, Zilla
van den Born

successo iniziale di Instagram


era dovuto ai filtri che rendevano le foto pi belle.
Ne deriva un effetto erba
del vicino collettivo: tutti tendono a pensare che gli altri abbiano vite molto pi desiderabili della propria (di cui inevitabilmente conosciamo i
retroscena). Molti studi hanno dimostrato che il rischio
sentirsi depressi, conferma
Riva. Non solo: le vite vere
sui social finiscono per assomigliarsi tutte. A denunciare
questa tendenza un altro account Instagram da 1,3 milioni
di follower. Si chiama Socality
Barbie e lha inventato unanonima fotografa ventenne di
Portland, negli Usa: nei selfie
posa una bambola. Lho creato per prendere in giro le persone che usavano lhashatg #liveauthentic (vivi autenticamente ndr). Tutte le loro immagini erano simili: non cos
autentiche quindi.
ONeill ha fatto lultimo passo, rivelando come dietro molti
di questi abbellimenti ci sia
un movente economico. Per
riuscirci, da maestra della comunicazione online, ha aperto
un suo sito Internet. Dove posta
i video in cui piange pentita.
Che saranno autentici ma sembrano almeno un po esagerati.
E intanto i suoi follower sono
passati da 500 mila a 840 mila.
Elena Tebano

La modella
australiana
Essena ONeill,
18 anni (sopra,
in due scatti
tratti dal suo
profilo
Instagram), da
quando ne
aveva 15
attivissima sui
social network
Postando
sue foto e
video, Essena
ha conquistato
migliaia di
follower su
Instagram e su
YouTube
Ora, per, la
ragazza ha
deciso di
rivoluzionare il
suo approccio
ai social: ne era
diventata
dipendente,
ha scritto,
facendosi
portatrice
di un ideale
di bellezza
artificioso
e disonesto
Le foto
che postava,
ha rivelato,
in apparenza
scattate in
momenti di vita
quotidiana,
erano in realt
frutto di ore
di studio, e gli
abiti venivano
scelti dagli
sponsor dai
quali Essena
era pagata

ra possiamo dire di
avere il software:
ieri la Camera dei
deputati ha approvato la
mozione sulla Dichiarazione dei diritti in Internet
che era stata adottata a fine
luglio dalla commissione
ad hoc istituita presso la
stessa Camera. Nella
Magna Carta del web si
sottolinea il ruolo di
Internet come strumento di
democrazia. I temi di cui si
dibatte a livello internazionale come la neutralit
della Rete, il libero accesso,
la riservatezza dei dati
(passaggio scottante di cui
si sta occupando la Corte
europea in relazione alluso
che ne fanno le
multinazionali Usa),
labolizione di ogni divario
digitale e leducazione a un
uso consapevole di Internet
ottengono cos in Italia
la qualit di diritti. Va
riconosciuto che il
documento ci pone
allavanguardia e potr
essere usato come
strumento di pressione
morale sul governo per
ottenere la difesa concreta
di questi diritti. Di certo
anche il segnale di una
maggiore e pi generale
sensibilit verso questi temi
(ieri stato votato
allunanimit). Allo stesso
tempo non pu sfuggire
che con la Carta abbiamo il
software ma ci manca
ancora un po lhardware,
cio una infrastruttura di
rete adeguata a quella che
la tabella di marcia
dellAgenda europea 2020.
Internet potr essere un
diritto ma rischia di
rimanere difeso da una
tecnologia del 1455 (cio
stampato a caratteri mobili
su carta) se non
diffonderemo sia dal punto
di vista tecnico sia da
quello culturale la fibra
ottica. Ricordando la
lezione sulla Leggerezza di
Italo Calvino che gi nel
1985 scriveva: Il software
non potrebbe esercitare i
poteri della sua leggerezza
se non mediante la
pesantezza del hardware.
@massimosideri
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Caff, tessuti, cultura: tutti i talenti del Piemonte


Il governatore e le imprese alla presentazione dellinserto del Corriere dedicato alla regione
TORINO Industria, cultura, servi-

zi allavanguardia. In Piemonte
il talento non da scoprire, c.
Anzi, c limbarazzo della scelta come ha sottolineato Venanzio Postiglione, vicedirettore
del Corriere della Sera, presentando ieri a Torino linserto
ItaliePiemonte del quotidiano (in edicola domani, gratis,
assieme al giornale) nel corso
di una tavola rotonda ospitata
dal Teatro Regio su risorse e talenti in regione.
Talenti come quello che ha
fatto da base per i risultati ottenuti dalle Fonti di Vinadio, che
produce lAcqua SantAnna:
Quando abbiamo iniziato non
ci credeva nessuno, solo noi ne

In edicola

Linserto di
44 pagine
dedicato al
Piemonte sar
in edicola
domani con il
Corriere. Come
gli altri speciali
della serie
Italie
gratuito

eravamo convinti, spiega Alberto Bertone, fondatore dellazienda, raccontando la sua


storia imprenditoriale. Non
che un esempio. La tecnologia
avanzata il segreto che ha svelato, in ambito di attivit culturali, Patrizia Asproni, presidente della Fondazione Torino musei. Di ecosostenibilit, invece,
ha parlato Andrea Ferrero amministratore delegato dellindustria tessile piemontese Miroglio Textile. Infine, Carolina
Vergnano, che siede nel Cda
dellazienda di famiglia del caff, ha sottolineato come il successo derivi quasi esclusivamente dalleccellenza del prodotto.

Per crescere ancora ha


detto il presidente della Regione Sergio Chiamparino dobbiamo puntare allo svecchiamento e proporre una formazione professionale al passo
con i tempi. Proprio sul tema
dello svecchiamento, Chiamparino ha ipotizzato che si deve guardare allimmigrazione e
considerarla come una risorsa.
Daltra parte Torino stata una
grande citt dellindustria, proprio grazie allimmigrazione
dal sud Italia.
I talenti ci sono, ma per farli
emergere necessario, secondo lopinione unanime dei partecipanti alla tavola rotonda,
superare difficolt che rallen-

tano il lavoro. Il primo ostacolo la burocrazia, ma un problema nazionale, poi laccesso


al credito delle imprese, anche
se in Piemonte le banche cooperative hanno svolto unim-

Lincontro
La tavola
rotonda con il
governatore
del Piemonte
(Di Marco/Ansa)

portante funzione storica. Infine, la capacit delle imprese


dello stesso settore di fare sistema.
Problematiche, concetti,
esperienze e storie di aziende e
persone (che spesso coincidono) accennate nel corso della
presentazione e sviluppate nello speciale in edicola domani
con il Corriere della Sera. Un
prodotto editoriale ha concluso Postiglione che un
vero giornale su carta e che si
occupa, cosa che i quotidiani
fanno di rado, di fatti e vicende
positive, espressioni di unItalia che cresce.
M. Bar.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Scontro Per Bergoglio c una lotta violenta tra la luce e il buio


Alle guardie svizzere ha detto che il pericolo per il Vaticano
non arriva da eserciti stranieri, ma dal diavolo che vuole dividere
Si incarna in chi tradisce la fiducia con azioni e maldicenze

ANALISI
COMMENTI

Il corsivo del giorno

di Maria Serena Natale

NUMERI E VERIT
IN OTTOBRE
I MIGRANTI
DI TUTTO IL 2014

Alto
commissariato
Onu per i rifugiati
ha aggiornato la
conta dei migranti che a
ottobre hanno preso il
Mediterraneo per
raggiungere lEuropa a
218.394: 210.265 salpati
dalle coste turche verso le
isole greche dellEgeo, 8.129
dal Nord Africa verso
lItalia. Numeri che in un
solo mese hanno raggiunto
il totale del 2014 (216 mila).
Al confronto, il faticoso
accordo tra i leader Ue sullo
smistamento di appena 160
mila richiedenti asilo in due
anni diventa la
certificazione di una
paralisi. Sotto il peso di
questi dati ieri Angela
Merkel ha ripetuto in
Parlamento la frase che
aveva segnato la sua svolta
politica e ora suona come
una preghiera: Possiamo
farcela. La cancelliera ha
citato larticolo 1 della Legge
fondamentale tedesca: La
dignit delluomo
intangibile. dovere di ogni
potere statale rispettarla e
proteggerla. lEuropa a
non crederci pi. LEuropa
che promette flessibilit di
bilancio in cambio di
accoglienza e si rassegna ai
nuovi muri consegnando di
fatto al premier ungherese
Viktor Orbn la patente di
leader sprezzante del
politicamente corretto e
tutore degli interessi
nazionali. Le paure degli
Stati e le strategie dei
governi non cambiano. Non
sono passati due anni da
quando il Gruppo di
Visegrd Ungheria,
Polonia, Slovacchia e
Repubblica Ceca insorse
contro la minaccia
britannica di limitare i
flussi migratori dal CentroEst per arginare linvasione
di bulgari e romeni, temuti
da Londra come gi il
fantomatico idraulico
polacco da Parigi. A
terrorizzare stavolta sono
dimensione e urgenza di
una sfida che richiede
regole e organizzazione. I
numeri. Eppure, come
riconobbe lo stesso
Einstein, luniverso non i
miei numeri, come si pu
mettere la Nona di
Beethoven in un
diagramma?. Come si
mette la dignit in un
bollettino di guerra?
msnatale@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Corriere.it
Puoi
condividere sui
social network le
analisi dei nostri
editorialisti e
commentatori:
le trovi su
www.corriere.it

qu la Gracia de Dios es mucha


pero el demonio est en persona.... Era questa, scrive
Gianluigi Nuzzi in Via crucis
(Chiarelettere), la battuta pi
usata nella commissione di cui
facevano parte i due corvi
vaticani. In spagnolo, la lingua
del Papa: Qui la Grazia di Dio
molta ma il demonio presente in persona. E sono tanti, oggi, a pensare: appunto
Papa Francesco batte e ribatte da tempo sul tema della
comunit, delle chiacchiere,
della zizzania. La pi netta fu
lomelia nel settembre di due
anni fa, quando invit i gendarmi della Santa Sede ad allontanare i pettegoli: C una
tentazione che al diavolo piace
tanto: quella contro lunit,
quando le insidie vanno proprio contro lunit di quelli
che vivono e lavorano in Vaticano. Il diavolo cerca di creare
la guerra interna, una sorta di

CORVI, SERPENTI, ZIZZANIA


LE BATTAGLIE DEL PAPA
di Gian Antonio Stella
guerra civile e spirituale, no?
una guerra che non si fa con le
armi che noi conosciamo: si fa
con la lingua. Poi fu ancora
pi chiaro: Qualcuno di voi
potr dirmi: Ma, Padre, noi
come centriamo qui col diavolo? Noi dobbiamo difendere la
sicurezza di questo Stato, di
questa Citt: che non ci siano i
ladri, che non ci siano i delinquenti, che non vengano i nemici a prendere la Citt. Anche quello vero, ma Napoleone non torner pi, eh? Se ne
andato. E non facile che venga un esercito qui a prendere
la Citt. La guerra oggi, alme-

Peccato
Il celebre moralista
Haring definiva questa
piaga morale
la clericas invidia

no qui, si fa altrimenti: la
guerra del buio contro la luce;
della notte contro il giorno.
Dicono Gianluigi Nuzzi ed
Emiliano Fittipaldi, che firmano i libri sul Vaticano in uscita
domani e intorno a cui lo
scandalo deflagrato come
tritolo, che hanno fatto solo il
loro mestiere. Difficile negarlo. Ma dura negare anche
che chi ha passato loro le carte, per quanto dica daverlo
fatto per aiutare il Papa, ha
tradito quel rapporto di fiducia che spinse proprio Francesco ad affidare loro un compito delicatissimo.
Non un caso che ieri lOsservatore Romano avesse un
titolone che, parlando della
Messa del Papa in suffragio dei
cardinali e dei vescovi morti,
diceva: Il serpente sulla croce. Certo, non tema nuovo
per Francesco. Ne aveva parlato a marzo partendo dallepiso-

dio biblico degli ebrei che si ribellano alle fatiche della fuga
nel deserto e cominciano a
sparlare di Dio e molti di loro
finiscono morsi da serpenti velenosi: Solo la preghiera di
Mos che innalza un bastone
con un serpente, simbolo della
Croce su cui verr appeso Cristo, diverr per chi lo guarda
salvezza dal veleno. Ed era
tornato sul tema un mese e
mezzo fa. Quello spazio ai serpenti di oggi, per, la dice lunga
Fatto , ha scritto lanno
scorso su Avvenire Stefania Falasca, la giornalista da decenni
amica di Jorge Mario Bergoglio, che forse nessun altro
Pontefice, nella storia recente,
con un linguaggio puntuto ed
efficace ha battuto tanto su
questo male. E di fatto non c
piaga dolente come questa
della maldicenza. Del resto,
proseguiva, il male biforcuto
prodotto dalla clericas invidia, come la definiva il celebre
moralista Haring ai tempi del
Concilio, ben noto. E non c
qui bisogno di scomodare
Dante che definiva linvidia
meretrice delle corti.
Batte e ribatte, batte e ribatte, il Papa: Su questo punto,
non c posto per le sfumature.
Se tu parli male del fratello, uccidi il fratello. E ancora: Noi
siamo abituati alle chiacchiere,
ai pettegolezzi. Ma quante volte le nostre comunit, anche la
nostra famiglia, sono un inferno dove si gestisce questa criminalit di uccidere il fratello e
la sorella con la lingua!.
Maledetta lingua! La lingua
che divide le parrocchie, le comunit, la Chiesa: Non vi dico
di tagliarvi la lingua ma. Insomma, quando si dice di
una persona che ha la lingua di
serpente, cosa si vuol dire? Che
le sue parole uccidono! Pertanto, non solo non bisogna attentare alla vita del prossimo, ma
neppure riversare su di lui il
veleno dellira e colpirlo con la
calunnia. tanto brutto chiacchierare! Allinizio pu sembrare una cosa piacevole, anche divertente, come succhiare
una caramella. Ma alla fine, ci
riempie il cuore di amarezza, e
avvelena anche noi.
E c chi ricorda come un
presagio il giorno in cui le colombe liberate dal Papa furono attaccate da un gabbiano e
da un corvo. Lo Spirito santo
ci liberi dai corvi, segni del
male!, scrisse una certa Ninetta sulla pagina Facebook
del Papa contro chi ricordava
che anche i corvi sono creature di Dio. Certo che Francesco ha vissuto cos male le
fughe di notizie da non potere,
oggi, sorridere della lettera
che gli mand il presidente del
San Lorenzo, la squadra di Baires per cui tifa: Saludamos el
primer Papa cuervo!. Perch
proprio il corvo, pensa un po,
il simbolo della squadra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

27

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

LAPPELLO

SERVE PI TRASPARENZA
NELLA TASSAZIONE
DELLE MULTINAZIONALI
Priorit Passato un anno
dallo scandalo Luxleaks
manca una riforma
per combattere
lelusione fiscale messa
in atto da molte aziende
LUnione Europea deve
agire subito a tutela
delle piccole imprese

l 5 novembre 2014 un consorzio internazionale di giornalisti rivel pubblicamente


che pi di 500 multinazionali avevano concluso accordi segreti con il Lussemburgo
tra il 2002 e il 2010 i cosiddetti tax rulings per abbattere la loro pressione fiscale. Nasceva cos lo scandalo Luxleaks, che ha suscitato
fortissima indignazione in Europa e nel mondo.
Alcune imprese con miliardi di euro di entrate
avevano infatti beneficiato di una tassazione effettiva di meno dell1% sui profitti trasferiti in
Lussemburgo, mentre le piccole e medie imprese non beneficiavano dello stesso trattamento di
favore e dovevano subire una concorrenza sleale.
Linchiesta resa pubblica nel novembre 2014
ha sollevato dunque un velo sulla situazione fiscale in Europa. Gli Stati europei hanno sviluppato in questi anni unimpropria competizione
nellofferta di una variet di misure fiscali, inclusi tax rulings, per attrarre imprese multinazionali e aumentare artificialmente i loro introiti.
Questa pratica sottrae per importanti entrate fiscali agli altri Paesi europei e diminuisce le risorse complessive derivanti dalla tassazione, che
potrebbero essere usate per migliorare i servizi
pubblici, la sanit o il sistema scolastico, a vantaggio di tutti i cittadini.
Un anno passato e nessun passo avanti significativo stato raggiunto per ottenere un cambiamento reale. Nonostante alcuni annunci infatti lUnione Europea non ancora riuscita a dare risposte ai suoi cittadini e alle sue piccole e
medie imprese.
Il 6 ottobre di questanno, i ministri delle finanze dellUe hanno perso anzi lopportunit di
dimostrare di aver imparato la lezione dello
scandalo di Luxleaks. Il loro accordo sullistituzione di un sistema di scambio automatico dinformazione tra i 28 Stati membri dellUe sui tax
rulings non assicura nessuna trasparenza su
questi accordi segreti e indebolisce fortemente
la gi timida proposta della Commissione.
La situazione attuale sta indebolendo pesantemente i sistemi fiscali nazionali e il progetto
europeo: un mercato unico efficace pu infatti
funzionare correttamente solo in un quadro per
la tassazione delle imprese pi trasparente, coordinato e cooperativo. Non si pu quindi continuare ad andare avanti come fatto finora: lUnione Europea deve assicurare che le multinazionali

paghino le loro tasse dove realizzano i profitti.


Noi richiediamo riforme ambiziose per contrastare evasione ed elusione fiscale, eliminare
le scappatoie legali utilizzate dalle multinazionali, sanzionare efficacemente i paradisi fiscali,
combattere la corruzione e il riciclaggio e migliorare la trasparenza e la cooperazione transfrontaliera.
In questo quadro, invitiamo pubblicamente i
governi europei a supportare lobbligo di rendicontazione Paese per Paese pubblica attualmente in discussione nella Direttiva sui diritti degli
azionisti.
Questa misura richiederebbe alle grandi imprese ed alle imprese quotate di rendere pubblici i dati su alcune loro attivit e, soprattutto, sulle tasse che pagano in ogni Paese in cui operano.
Questo permetterebbe alle autorit fiscali, agli
investitori e agli altri stakeholders, inclusi i cittadini, di intraprendere iniziative in caso di comportamenti inappropriati o illeciti da parte delle
multinazionali. Le banche europee sono gi soggette a tale requisito, che non ha diminuito la loro competitivit, come dimostrato da una ricerca ufficiale commissionata dalla Commissione
europea.
A un anno da Luxleaks, cittadini e imprese responsabili aspettano ancora risposte. C urgente bisogno di unazione coordinata a livello europeo. La rendicontazione Paese per Paese rappresenterebbe uno strumento importante per combattere evasione ed elusione fiscale e un passo
avanti significativo nella creazione di un quadro
fiscale pi trasparente in Europa.
giunta lora che gli Stati membri imparino la
lezione dello scandalo di Luxleaks e mettano fine allelusione fiscale delle multinazionali, costruendo un sistema corretto di tassazione delle
imprese. Questa una condizione necessaria per
rivitalizzare leconomia europea, a beneficio di
cittadini e imprese responsabili.
Sergio Cofferati
Relatore del Parlamento Europeo per la Direttiva sui diritti degli azionisti; Gianni Pittella,
Presidente del Gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo; Roberto
Gualtieri, Presidente della Commissione Economica del Parlamento Europeo; Romano
Prodi, ex Presidente della Commissione Europea ed ex Presidente del Consiglio italiano;
Thomas Piketty, Paris School of Economics;
Jean-Paul Fitoussi, Co-Presidente del Consiglio Scientifico della Progressive Economy;
Josep Borrell, ex Presidente del Parlamento
Europeo; Luca Visentini, Segretario Generale
della Confederazione Sindacale Europea;
Elio Di Rupo, Presidente del Partito Socialista
belga ed ex Primo Ministro; Vincenzo Visco,
ex Ministro italiano del Tesoro e delle Finanze;
Jutta Urpilainen, ex Ministro finlandese delle
Finanze; Paul Magnette, Ministro-Presidente
della Wallonia-Belgio; Virgilio Dastoli, Presidente Consiglio Italiano Movimento Europeo; Richard Murphy, Anastasia Nesvetailova e Ronen Palan, City University; Jill
Rubery, Kate Pickett, Irene Ring, Andras
Inotai, Ilene Grabel, Henning Meyer
e Heikki Patomki, Membri del Consiglio
Scientifico della Progressive Economy
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA MANOVRA E LOCCASIONE
DI UN CAMBIO DI RITMO

COMMENTI
DAL MONDO

I conti di Paul Ryan


sulla famiglia
non tornano
Ryan predica bene,

Paul
ma solo per se stesso.
Questa laccusa di Michael
A. Cohen in un editoriale del
Boston Globe. Il nuovo
presidente della Camera
aveva chiesto come
garanzia per ricoprire
lincarico che questo non
andasse a confliggere con i
suoi impegni familiari.
Peccato, sottolinea il
quotidiano, che lo stesso
uomo politico non si batta
perch lo stesso diritto sia
garantito a tutti i cittadini
americani, per i quali le leggi
sul congedo parentale sono
penalizzanti per chi decide
di conciliare lavoro e
famiglia.

Stadio a Miami
Beckham fa litigare
tutti i politici
Beckham fa

David
litigare i politici della
Florida, come sottolinea un
commento del Pas, diretto
da Javier Moreno. Lex
fuoriclasse del Manchester
United ha in progetto di
costruire un grande stadio
di calcio a Miami, citt che
gi ospita team di basket,
baseball e football
americano. Lidea di puntare
sul soccer nasce anche dalla
presenza importante di una
comunit di origine ispanica
che resta appassionata del
calcio europeo. Ma gi sulla
scelta dellarea dove
dovrebbe sorgere sta
creando divisioni e litigi tra il
sindaco di Miami e il
governatore della Contea.

a cura di Carlo Baroni

SEGUE DALLA PRIMA

uesto motivo di fondo dice che lo Stato


ormai arrivato al limite dei risparmi
possibili senza ridisegnare la propria architettura.
Se il governo vuole ridurre le tasse in modo credibile senza perdere il controllo dei conti, tra
non molto dovr ripensare le
strutture portanti del settore
pubblico. Ci sono limiti alla pura e semplice compressione delle spese, nota la Banca dItalia
nella sua relazione di ieri in Parlamento e suona come una versione pi local del vecchio motto
di Milton Friedman.
Al netto della detassazione
della prima casa, lobiettivo di
fondo di questa manovra pluriennale tagliare le tasse sul
reddito delle imprese sotto i livelli della Germania o della Spagna. Difficile non condividere,
in un Paese nel quale gli investimenti sono crollati di un terzo
dal 2007. Su questo per la Banca dItalia, lUfficio parlamentare
di bilancio, la Corte dei conti ma
anche le Regioni colpite dal 60%
dei tagli di spesa previsti nei
prossimi tre anni hanno un messaggio comune: la navigazione a
vista, fatta di limature, finita.
Non c pi spazio, come dimo-

stra la vicenda del sostegno ai


ceti deboli: con questa manovra
aumenta precisamente di 6 euro
e 28 centesimi al mese in media
per ciascuno dei dieci milioni di
abitanti oggi in condizioni di povert relativa.
Loccasione per il cambio di
ritmo, che il governo peraltro ha
in programma, ora c ed irripetibile. La Banca centrale europea sta sostenendo il debito
pubblico italiano ed europeo come mai prima. Di fatto disposta a tenere aperto per qualche
tempo un ombrello su un Paese
che deve smontare e rimontare il
proprio motore, se vuole ripartire. Il presidente della Bce Mario
Draghi lha detto con la solita efficacia: persino una nazione ad
alto debito pubblico pu crearsi
da subito lo spazio per unespansione di bilancio, a patto che faccia ci che serve per aumentare
il suo potenziale, la partecipazione al mondo del lavoro, la capacit delle imprese e dei suoi addetti di produrre valore. Se succede, con la crescita arriveranno
pi entrate anche se le aliquote
calano. Il passaggio in Parlamento della legge di Stabilit
produrr molto rumore di fondo. Ma non lasciamoci distrarre:
la posta in gioco resta questa.
Federico Fubini
RIPRODUZIONE RISERVATA

GRILLO ALLEATO DI RENZI


A DIFESA DELLITALICUM

rillo accusa i Democratici di essere antidemocratici, denuncia Renzi di volergli


sottrarre la legge
elettorale siccome teme di perdere la battaglia elettorale.
LItalicum che per i Cinquestelle era la pietra dello scandalo, lo strumento con cui il leader del Pd voleva trasformare il
Paese in un regime da ieri
diventato un baluardo da difendere contro i colpi di coda del
regime. Contrordine grillini,
non pi lora di organizzare
un referendum abrogativo: oggi la missione difendere dallabrogazione quelle stesse norme che pure erano state scritte
da Renzi con Verdini. cos
che nel Movimento si smarrisce
il senso della misura, oltre che
il limite alla decenza. Ma in fondo ai populisti non appartiene
la dote della coerenza, ogni occasione buona solo per larringa. E a Grillo questo serviva
ieri quando ha denunciato la
proposta di legge presentata
dal deputato del Pd Lauricella
esponente della minoranza
interna che con buona dose
di malizia prospetta una con-

troriforma dellattuale riforma,


un sistema di voto in base al
quale verrebbe eliminato il ballottaggio, e il premio di maggioranza sarebbe assegnato solo alla lista che supera il 40%.
Altrimenti i seggi andrebbero
distribuiti su base proporzionale. Si tratterebbe di un ritorno alla prima Repubblica, perch i governi tornerebbero ad
essere frutto di accordi tra partiti in Parlamento. Sarebbe,
questa s, la fine di Renzi e del
renzismo, che poi lobiettivo
dichiarato della minoranza
dem. Perci il premier non
avrebbe mai potuto appoggiare
una simile proposta, e infatti
non ha perso tempo a sconfessarla. A questo punto Grillo si
ritrova al fianco del suo acerrimo avversario, e se la politica avesse ancora una regola
da difensore dellItalicum dora
in poi dovrebbe sostenerne le
ragioni sul blog, nelle piazze e
in Parlamento. A meno che, anche stavolta, il capo dei Cinquestelle non chieda una deroga alla coerenza, che in fondo non
la dote richiesta ai populisti.
Francesco Verderami
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

AVVISO AL PUBBLICO

NORTHSUN ITALIA S.P.A.

DIRITTI AUDIOVISIVI
La Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica lavvio della procedura di commercializzazione dei diritti audiovisivi relativi al Pacchetto Esclusivo denominato N BETTING STREAMING relativo
agli Eventi della Competizione Campionato di Serie A da disputarsi
nelle stagioni sportive 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018.
La Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica che sono disponibili le descrizioni dei diritti in epigrafe e le condizioni alle quali saranno accettate offerte dai soggetti interessati alla loro acquisizione.
La richiesta dei documenti descrittivi dei singoli diritti in epigrafe per
i soggetti interessati alla loro acquisizione, dei requisiti e delle
condizioni generali minime per le offerte pu essere fatta alla Lega
Nazionale Professionisti Serie A - Milano, Via Rosellini n. 4 tel. 02/69910303, fax 02/69010091.
Ogni singolo documento comunque disponibile sul sito Internet
della Lega Serie A: www.legaseriea.it.
Le offerte per lacquisto dovranno essere presentate alla LNPA entro
e non oltre le ore 12.00 di luned 16 novembre 2015.

COMUNE DI FIRENZE

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta


(l.r. 15/2015)
gi
Provincia Regionale di Caltanissetta
Codice Fiscale e Partita IVA: 00115070856
ESTRATTO BANDO DI GARA
Si rende noto che il giorno 15 dicembre 2015,
alle ore 9,30, sar espletata gara a procedura
aperta ex art. 55 co.5 del D.Lgs.vo 163/06 con
il criterio di aggiudicazione previsto dallart.
83 dello stesso D. Lgs (offerta economicamente pi vantaggiosa) per appalto del servizio
di trasporto casa scuola e viceversa agli
alunni disabili frequentanti gli istituti distruzione secondaria superiore, di competenza
del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, e lUniversit - CIG 6398654053. Importo a base dasta massimo complessivo di
1.547.232,69 cos articolato: - servizio dal
01/01/2016 al 31/12/2016: 515.744,23 di cui
416.205,50 quale spesa incomprimibile non
soggetta a ribasso dasta, oltre IVA al 10%; servizio dal 01/01/2017 al 31/12/2018 (estensione del servizio con apposito atto previo reperimento delle risorse finanziarie necessarie):
1.031.488,46 di cui 832.411,00 quale
spesa in-comprimibile non soggetta a ribasso
dasta, oltre IVA al 10%. Le offerte e la documentazione prescritta dovranno pervenire
entro le ore 11,30 del giorno 14/12/2015. Il
bando di gara integrale pubblicato allAlbo
Pretorio del Comune di Caltanissetta, sito internet www.provincia.caltanissetta.it e per
estratto sulla G.U.R.S. n. 44 del 30/10/2015.
Il RUP - Gisella Trapani

Direzione Istruzione
ESTRATTO BANDO DI GARA
Il Comune di Firenze indice una procedura
aperta ex D.Lgs 163/06 con oggetto: Servizio di pulizia scuole dellinfanzia comunali CIG 6413920638.
Importo a base di gara: 327.868,86 i.v.a.
esclusa.
Durata: 190 giorni distribuiti durante lanno
2016.
Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente pi vantaggiosa ex art. 83 D.Lgs
163/06.
Termine per la ricezione delle offerte: ore
12.00 del 13/11/2015.
Sopralluogo: obbligatorio.
Il bando stato inviato alla GUUE in data
21/10/2015 e pubblicato in GURI n. 125 del
23/10/2015.
Bando di gara pubblicato in Albo Pretorio e
Rete Civica del Comune di Firenze al sito:
http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/bandi/elenco_bandi.html
e su SITAT al sito https://webs.rete.toscana.it/PubbBandi/GetElencoBandi.do?
pagina=1.
Firenze, 26/10/2015
Il Dirigente
(Dott. Giovanni Bonifazi)

AUTORITA PORTUALE
DI PALERMO

VENEZIA INFORMATICA E SISTEMI


VENIS S.P.A.

AVVISO DI GARA
LAutorit Portuale di Palermo ha indetto
la procedura aperta con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa
per lappalto del servizio di vigilanza
annata dei varchi portuali e delle aree
non in concessione entro la cinta
del porto commerciale di Palermo
(CIG 642725529D) dellimporto di
3.680.960,00 per la durata di quattro
anni. Le offerte dovranno pervenire
entro le ore 13,00 del 30.11.2015. Ulteriori informazioni sono disponibili sul
sito www.portpalermo.it.
Il Responsabile del Procedimento
Ing. Luciano Caddemi

Estratto bando di gara


CIG 6420352214
Venis S.p.A. ha indetto una gara a
procedura aperta (criterio di aggiudicazione dellOfferta economicamente
pi vantaggiosa), per laffidamento di
un Accordo Quadro per lappalto dei
servizi di telefonia mobile per il Comune di Venezia e le Societ partecipate.
Durata dellAQ: 48 mesi. Importo:
4.300.000,00 + IVA. Termine ricezione
offerte: 23/11/2015 ore 12.00. Apertura
offerte: 24/11/2015 ore 10.00. Invio alla
GUCE: 07/10/2015. Il bando integrale disponibile sul sito: www.venis.it.
R.U.P.: dott. Enrico Boni.
Il Direttore Generale
Dott.ssa Alessandra Poggiani

COMUNICAZIONE DI AVVIO DELLA PROCEDURA


DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE
La Societ NORTHSUN ITALIA S.P.A. con sede legale in Roma - via Ludovisi, 16 - c.a.p.
00187, comunica di aver presentato in data 14/10/2015 al Ministero dellambiente e
della tutela del territorio e del mare, ai sensi dellart. 23 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.
istanza per lavvio del procedura di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto
ISTANZA DI PERMESSO DI RICERCA PER IDROCARBURI LIQUIDI E GASSOSI CONVENZIONALMENTE DENOMINATO ZANZA - COMUNE DI COPPARO E FORMIGNANA
- PROVINCIA DI FERRARA
compreso tra quelli elencati nellAllegato II alla Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006
e ss.mm.ii., Al punto 7) prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi sulla
terraferma e in mare
Il progetto localizzato nella Regione Emilia Romagna, Provincia di Ferrara, Comuni di
Copparo e Formignana, con estensione di 4,89 kmq.
E oggetto di valutazione il programma dei lavori di acquisizione di dati geofisici che si
potrebbe rendere necessario per lindividuazione e la definizione di nuove riserve di gas
naturale. Tale acquisizione verr attuata solo nel caso in cui non si riterranno sufficienti
i dati geologici e geofisici al momento disponibili. I principali impatti ambientali potenziali legati allattivit proposta e comunque paragonabile allattivit agricola gi presente
nellarea, potrebbero riguardare localmente i suoli e latmosfera circostante in maniera
lieve e comunque temporanea e reversibile; non sono prevedibili impatti sulla fauna.
Nel caso le attivit sopra descritte diano risultati positivi, nellambito del permesso di
ricerca verr perforato un pozzo esplorativo per il quale sar attivata una ulteriore procedura di Valutazione di Impatto Ambientale dedicata.
Il progetto definitivo, lo studio di impatto ambientale e la sintesi non tecnica, sono depositati per la pubblica consultazione presso:
- Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione Generale
per le valutazioni ambientali, Via Cristoforo Colombo, 44 - 00147 Roma
- Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo - Direzione Generale per il
paesaggio, le belle arti, larchitettura e larte contemporanee, Via di San Michele, 22 00153 Roma
- Regione Emilia Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilit
Ambientale, Viale della Fiera, 8 - 40127 Bologna
- Provincia di Ferrara - Unit Operativa Semplice VIA e AIA, C.so Isonzo, 26 - 44121
Ferrara
- Comune di Copparo, Via Roma, 28 - 44034 Copparo (FE)
- Comune di Formignana, Via Vittoria, 31 - 44035 Formignana (FE)
La documentazione depositata consultabile sul sito web del Ministero dellAmbiente
e della tutela del territorio e del mare allindirizzo www.va.minambiente.it.
Ai sensi dellart. 24 comma 4 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, chiunque abbia interesse
pu prendere visione del progetto e del relativo studio ambientale, presentare in forma
scritta proprie osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi, indirizzandoli al Ministero dellAmbiente e della tutela del territorio e del mare;
linvio delle osservazioni pu essere effettuato anche mediante posta elettronica certificata al seguente indirizzo: DGSalvaguardia.Ambientale@PEC.minambiente.it.
Il legale rappresentante - Sara Edmonson

Sede in Roma, Piazza Monte Grappa n. 4


finmeccanica@pec.finmeccanica.com
Capitale sociale euro 2.543.861.738,00 i.v.
Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale n. 00401990585
Partita IVA n. 00881841001
RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015
In ottemperanza alla normativa vigente, si rende noto che il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015, approvato dal Consiglio di Amministrazione
di Finmeccanica in data 3 novembre 2015, a disposizione del pubblico
presso la sede sociale, presso Borsa Italiana S.p.A., sul sito internet della
Societ www.finmeccanica.com (sezione Investitori/Bilanci e Relazioni), nonch sul sito internet del meccanismo di stoccaggio autorizzato NIS-Storage
(www.emarketstorage.com).
Roma, 4 novembre 2015

ESTRATTO AVVISO DI GARA


Si rende noto che in data 29.10.2015 stato trasmesso alla GUUE per la pubblicazione lAvviso
di gara mediante procedura aperta relativo allaffidamento del servizio di noleggio full-service di
palmari industriali all-in-one. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso ATM
S.p.A. - Direzione Acquisti - Appalti di Servizi Viale Stelvio, 2 - 20159 Milano tel. 02 48038313
fax 02 6887778. Lavviso di gara integrale consultabile sul sito Internet http://www.atm.it.
DIREZIONE ACQUISTI
(Ing. Stefano Canzian)

Comune di Salerno

Avviso
Ai sensi dellart. 123 del D.lgs. n. 163 del 12.4.2006 lAmministrazione comunale
di Salerno rende noto che intende avvalersi, per lanno 2016 della procedura ristretta semplificata, per laffidamento dei lavori di importo inferiore ad
.1.500.000,00= I.V.A. esclusa. A) Tipologia dei lavori: OG - tutte le categorie, OS
- tutte le categorie. B) Soggetti Ammessi e requisiti: sono indicati nel disciplinare
di procedura che, unitamente alla domanda di partecipazione ed alla modulistica
sono reperibili sul sito internet: https://albofornitori.comune.salerno.it/Portale
Appalti/it/homepage.wp. Il termine scadr alle ore 12:00 del 15.12.2015.
Il Dirigente del Servizio Appalti, Contratti, Assicurazioni, Demanio e Patrimonio
f.to Avv. Domenico Leone

AUTORITA PER LENERGIA ELETTRICA


IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

Comune di Salerno

PROCEDURA APERTA - Avviso


Aggiornamento Albo operatori economici per laffidamento di lavori, forniture/servizi
ed incarichi tecnici - 3 aggiornamento.
LAmministrazione Comunale di Salerno in attuazione della propria norma regolamentare,
procede, per lanno 2016, allaggiornamento dellAlbo degli operatori economici ai sensi
degli artt. 57, 90, 91 e 125, del decreto L.g.s. 163/06. Le modalit discrizione e la documentazione richiesta, sono dettagliatamente indicate nel bando integrale che pubblicato
allAlbo Pretorio dellEnte - Sez. Bandi e concorsi allindirizzo https://albofornitori.comune.salerno.it/ PortaleAppalti/it/homepage.wp dai quali prelevabile tutta la documentazione e la relativa modulistica. Il termine scadr alle ore 12:00 del 31.12.2015.
Il Dirigente del Servizio Appalti, Contratti, Assicurazioni, Demanio e Patrimonio
F.to Avv. Domenico Leone

Per la pubblicit legale e finanziaria


rivolgersi a:

RCS MediaGroup S.p.A.


Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

FINMECCANICA - Societ per azioni

Via Rizzoli, 8
20132 Milano
Tel. 02 2584 6665
Fax 02 2588 6114

Vico II San Nicola


alla Dogana, 9
80133 Napoli
Tel. 081 49 777 11
Fax 081 49 777 12

Via Campania, 59 C
00187 Roma
Tel. 06 6882 8650
Fax 06 6882 8682

C.so Vittorio Emanuele II, 60


70122 Bari
Tel. 080 5760 111
Fax 080 5760 126

AZIENDA GENERALE SERVIZI MUNICIPALI


DI VERONA SPA

ESTRATTO DI BANDO DI GARA


1) ente appaltante: AGSM Verona S.p.A. Lungadige Galtarossa 8 - 37100 Verona - tel.
045/8677678 - fax 045/8677568 - sito Internet
www.agsm.it (area fornitori). 2) oggetto: polizza di assicurazione responsabilit civile.
3) importo: Euro 2.100.000,00.=. 4) condizioni di partecipazione: si rimanda al bando
integrale. 5) procedura di aggiudicazione: negoziata - prezzo pi basso. 6) termine ricevimento domande di partecipazione: entro le
ore 12:00 del 12 novembre 2015. 7) informazioni: il bando integrale disponibile presso il
sito Internet di AGSM.

AVVISO DI SOSPENSIONE
Con riferimento alla procedura di gara - rif. 384/2015/A
avente CIG 63826411FA - indetta dallAutorit per lenergia
elettrica il gas e il sistema idrico (di seguito denominata:
Autorit) al fine di selezionare un apposito e qualificato operatore economico con il quale stipulare un contratto di appalto avente ad oggetto lo svolgimento di servizi per
lelaborazione dei cedolini paga e dei servizi relativi agli
adempimenti previdenziali, fiscali ed amministrativi per la
gestione del personale dellAutorit, ivi compreso la rilevazione ed elaborazione delle presenze/assenze del personale,
si comunica che - giusta determinazione del Direttore
della Direzione Affari Generali e Risorse dellAutorit, n.
62/DAGR/2015 del 26 ottobre 2015 - la medesima procedura stata sospesa al fine di procedere, in autotutela, alladeguamento degli atti di gara alle decisioni della sentenza
del Consiglio di Stato n. 103/2015. LAutorit proceder,
successivamente alladeguamento degli atti di gara, al riavvio della procedura di gara rideterminando i nuovi termini
della procedura ivi compreso quelli di presentazione delle
offerte. Lavviso stato pubblicato in data 30 ottobre 2015
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 5 Serie
speciale n. 128, nonch sul profilo del committente dellAutorit: www.autorita.energia.it/bandi_gara.htm.
Il Direttore della Direzione Affari Generali e Risorse
(Alberto Grossi)

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta


(l.r. 15/2015)
gi
Provincia Regionale di Caltanissetta
Codice Fiscale e Partita IVA: 00115070856
ESTRATTO BANDO DI GARA
Si rende noto che il giorno 18 dicembre 2015,
alle 9,30, sar espletata gara a procedura ex art.
55 co.5 del D.Lgs.vo 163/06 con il criterio di aggiudicazione previsto dallart. 83 dello stesso D.
Lgs (offerta economicamente pi vantaggiosa)
per appalto del servizio di assistenza igienico
personale agli alunni disabili frequentanti gli istituti distruzione secondaria superiore, di competenza del Libero Consorzio Comunale di
Caltanissetta, e lUniversit - CIG 63986225E9.
Importo a base dasta massimo complessivo di
3.155.106,24 cos articolato: - servizio dal
01/01/2016 al 31/12/2016: 1.051.702,08, di
cui 956.092,80 quale spesa incomprimibile
non soggetta a ribasso dasta, oltre IVA al 4%;
- servizio dal 01/01/2017 al 31/12/2018 (estensione del servizio con apposito atto previo reperimento delle risorse finanziarie necessarie):
2.103.404,16, di cui 1.912.185,60 quale
spesa incomprimibile non soggetta a ribasso
dasta, oltre IVA al 4%. Le offerte e la documentazione prescritta dovranno pervenire entro le
ore 11,30 del giorno 17.12.2015. Il bando di
gara integrale pubblicato allAlbo Pretorio
del Comune di Caltanissetta, sito internet
www.provincia.caltanissetta.it e per estratto
sulla G.U.R.S. n. 44 del 30.10.2015.
Il RUP - Gisella Trapani

29

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

99

Economia

Lo spread Btp-Bund

Broker Online dal 2001

alla chiusura di ieri. Il quantitative


easing, calcola la Bce, ha fatto ridurre il
rendimento sui bond statali di 100 punti
in Italia e Spagna e di 70 nellEurozona

Niel, summit di tre ore con la Consob


Lo scalatore svela le quote in Telecom

Indice delle Borse

Dati di New York aggiornati alle ore 20


FTSE MIB
22.459,45 -0,10%
Dow Jones
17.939,83
0,62%
Nasdaq
4.721,05
0,36%
S&P 500
2.111,63
0,36%
Londra
6.383,61
0,34%
Francoforte
10.951,15
Parigi (Cac 40)
4.936,18
Madrid
10.465,20
Tokyo (Nikkei) BorsaChiusa
1 euro
1 euro
1 euro
1 euro
Titolo

Cambi

1,0976
132,6500
0,7131
1,0869

dollari
yen
sterline
fr.sv.

Titoli di Stato
Ced.

Btp 14-15/05/17

0,00%
0,41%
0,45%
-

-0,51%
-0,28%
-0,01%
-0,15%

Il nodo dei diritti di voto. Cassa depositi e prestiti: non abbiamo avuto incontri

Quot. Rend.eff.
03-11 netto%

1,150%

101,69 -0,10

Btp 15-01/11/20 0,650%

100,01 0,57

Btp 14-01/03/30 3,500%

118,08 1,64

Btp 14-01/09/46 3,250%

112,67 2,28

SPREAD BUND / BTP 10 anni:

98p.b.

La Lente
di Michelangelo Borrillo

Michelin taglia
in Europa
E in Italia
chiude Fossano

re poli da chiudere in
Europa. Con 1.500
posti di lavoro a
rischio, di cui 578 in Italia.
Sono i numeri del piano
strategico 2016-2020 di
Michelin. In Italia prevista
la chiusura dello
stabilimento di Fossano
(Cuneo) con il taglio di 400
posti, a causa del calo dei
volumi di produzione (45%): pi conveniente
acquistare i cavi metallici
che produrli. Gli altri
esuberi ad Alessandria (30),
Torino (120) e Tribano
(Padova, 28). Annunciate
per oggi quattro ore di
sciopero per ogni turno.
Con il sito di Fossano, entro
il 2016 chiuder anche
quello di Oranienburg in
Germania (180 dipendenti)
e nel 2018 quello di
Ballymena in Irlanda del
Nord (860 posti).

La vicenda
La scorsa
settimana il
miliardario
Xavier Niel,
principale
azionista del
gruppo internet
francese Iliad,
ha reso noto di
essere entrato
in Telecom
Italia con una
quota del 15%
potenziale
Lacquisto
avvenuto per il
5% attraverso
un equity swap
(un derivato),
mentre il
restante 10%
controllato
sotto forma di
opzioni di
acquisto (call)
esercitabili in
varie tranche
fino a
novembre
2017
Dentro
Telecom Italia
esiste un altro
importante
socio francese:
Vivendi,
colosso
guidato dal
finanziere
Vincent Bollor,
che ha il 20%
Fra i due
gruppi non ci
sarebbero
collegamenti,
hanno
dichiarato. La
Consob indaga

RIPRODUZIONE RISERVATA

Un anno a Piazza Affari

IERI 1,263
-0,55%
1.207
1.119
1.031

2015
Gennaio

Marzo

Maggio

0,854
Luglio

Settembre

Novembre

0,788
dArco

ROMA Un incontro di tre ore per

decifrare le intenzioni di Xavier Niel. Il fondatore di Free e


titolare di una quota potenziale
pari al 15,1% di Telecom ha trascorso buona parte di ieri mattina a Roma negli uffici della
Consob. I funzionari della
Commissione di vigilanza sono interessati a capire sia i contorni delloperazione, che ha
portato il miliardario francese
delle tlc a fare ingresso nellazionariato di Telecom, sia le
modalit tecniche adottate.
Curiosit correlata, del resto, al
destino sullassetto proprietario del gruppo presieduto da
Giuseppe Recchi. Lo sbarco di
Niel in Telecom infatti avvenuto per lo pi attraverso opzioni di acquisto sottoscritte da
un veicolo di nome Rock Investment, controllato da una finanziaria personale (Njj holding). Le opzioni sono, tra laltro, esercitabili secondo una
tempistica e un prezzo diversi.
Si aggiunga che il blitz di Niel
non era previsto dal vertice del
gruppo telefonico.
Quanto basta per spingere
Consob a chiedere lumi e precisazioni. Niel accompagnato
dai legali di Bonelli-Erede ha
cos fornito i dettagli agli uffici
di Vegas. Negli incontri di ieri il
patron di Iliad e socio del quotidiano Le Monde ha risposto
ai responsabili divisione corporate governance, divisione

mercati e divisione informazione emittenti, rispettivamente Maria Letizia Ermetes,


Maria Antonietta Scopelliti e
Guglielmina Onofri. I quesiti
sono serviti a delineare loperazione, che ha portato il pacchetto potenziale di Niel a ridosso della quota del 20% di
Telecom detenuta da Vincent
Bollor. In dettaglio, si tratta
della specifica sulla partecipazione sotto forma di opzioni e
derivati e del tipo di strumenti
finanziari utilizzati (contratti

Auto

Fca, balzo del 15%


delle vendite Usa,
oltre le attese
Le vendite di Fiat Chrysler
Automobiles sul mercato
statunitense sono cresciute a
ottobre del 15% rispetto allo
stesso mese del 2014: il
maggior incremento stato
quello del marchio Jeep
(+33%). Il risultato superiore
alle attese degli analisti che si
aspettavano un aumento del
13%. In crescita anche le
vendite in Canada (+0,4% su
ottobre 2014): il 71esimo
mese consecutivo di crescita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

di tipo americano o europeo). Cos come stato chiesto


a Niel se abbia sottoscritto accordi con altri soggetti coinvolti nelloperazione, e a quanto
esattamente ammonti il pacchetto azionario opzionato.
Una batteria di domande,
compresa leffettiva disponibilit di titoli con diritti di voto, a
cui il diretto interessato dovr
rispondere anche agli occhi
del mercato. Il termine per
rendere note queste informazioni, tramite un comunicato
ufficiale di Niel, fissato per
lapertura delle Borse di questa
mattina. Le indicazioni fornite
serviranno a chiarire i contorni
di unoperazione tuttora da decifrare. Un elemento lo ha gi
fornito il presidente di Telecom Recchi, tratteggiando, allindomani dellincontro con
Niel, liniziativa come unoperazione non ostile. Resta che il
governo italiano potrebbe assumere un ruolo attivo nella
partita, destinata a rimescolare
lazionariato della societ proprietaria della rete nazionale.
Un asset indispensabile per il
piano sulla banda larga, caldeggiato dal premier Matteo
Renzi. Tanto che per lintera
giornata di ieri si sono susseguiti rumors su un abboccamento tra Niel e Cdp. Voci tuttavia smentite in serata.
Andrea Ducci

Google Market Finder, Consumer Barometer e Translate. Cos ogni piccola azienda
pu diventare una micro-multinazionale,
spiega Brittin. Daltronde ed stata la
stessa Commissione Europea a segnalarlo
in un recente rapporto entro il 2020 ci
saranno 900mila posti di lavoro che non
verranno coperti per mancanze digitali,
denuncia Brittin. Ecco perch Google senIl profilo
Matt Brittin
presidente area
Emea Business e
Operation di
Google. Ha studiato
alla London School
of Economics.
Ha lavorato
in McKinsey

Vigilanza
In alto, il
fondatore del
gruppo internet
francese Iliad,
Xavier Niel, che
ieri in Consob,
dove stato
ascoltato dalla
commissione
di vigilanza
presieduta da
Giuseppe
Vegas (nella
foto sotto)

ella riunione del


consiglio della Banca
centrale europea di
dicembre sar necessario
riesaminare il grado della
politica monetaria
accomodante. Lo ha
sottolineato ieri il
presidente della Bce Mario
Draghi (nella foto) in
occasione dellapertura
delle Giornate della
cultura a Francoforte.
Ricordando i timori per i
rischi al ribasso delle
prospettive di crescita e
inflazione, Draghi ha poi
precisato che la Bce ha la
volont e la capacit di
agire utilizzando tutti gli
strumenti a disposizione.
La politica monetaria della
Banca centrale europea,
comunque, non pu
risolvere tutto: Ma ha
aggiunto Draghi
necessario agire con
riforme che rendano le
nostre economie pi
inclusive, flessibili e
innovative. Per questo i
governi devono attuare
riforme strutturali capaci di
trasformare le nostre
economie in Europa. Poi,
ha concluso Draghi, un
rialzo prematuro dei tassi ci
avrebbe fatto ricadere in
recessione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Con Youth Guarantee il colosso hi-tech insegna gli strumenti per le imprese
Google-formatore. Una funzione
pedagogica al servizio delle imprese. Il
nuovo corso di Mountain View lo spiega
Matt Brittin, presidente area Emea Business e Operation di Google. Il manager
di passaggio a Milano ha individuato
nellItalia (e nella Spagna) i Paesi su cui investire in termini di competenze digitali. A
far da volano va detto il programma
comunitario Garanzia Giovani che ha desti
nato al nostro Paese circa 1,5 miliardi di euro per ridurre la disoccupazione giovanile.
Nellultimo mese abbiamo formato circa
34mila giovani dice Brittin e pi di
1.200 aziende hanno offerto tirocini. Si
tratta di corsi di 50 ore in cui Google insegna i giovani registrati al portale del governo a migliorare le proprie competenze digitali sugli strumenti che mette a disposizione delle imprese, vedi Google Trends,

Draghi: a dicembre
la Bce riesaminer
la politica monetaria

0,942

Google-pedagogo, 34mila giovani formati


MILANO

Tassi

te il dovere di attenuare lo spread in termini di capitale umano anche a fini di business. Con la potenza segnala il manager
dello smartphone. Con unapplicazione
sul proprio telefonino possibile monitorare le ricerche online di qualunque categoria di prodotto. Con Trends possibile
in sostanza fare unempirica ricerca di
mercato divisa per Paese. LItalia secondo Brittin un buon osservatorio per
capire le potenzialit di Google. Soprattutto per la straordinaria riconoscibilit del
marchio Italia. Del made in Italy. Con eccellenze in digitale abbiamo scommesso
sul vostro Paese nei settori della moda, la
cucina, il design, il vino, osserva. Ora servono soltanto giovani digitali. Formati.
Fabio Savelli
@fabiosavelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sicuro sia tutta


colpa della Cina?
Chiama MoneyFarm per un check-up
gratuito dei tuoi investimenti.
Un consulente dedicato
a tua disposizione dalle 8 alle 21.
Contattaci al numero verde

800 034 453

MoneyFarm.com

30

ECONOMIA

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Nove mesi

Finmeccanica ha chiuso i primi nove mesi del 2015 con un


risultato netto ordinario di 150 milioni di euro, rispetto alla
perdita di 54 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.
Il dato non include il settore trasporti, ovvero AnsaldoBreda
e Sts, appena cedute ai giapponesi di Hitachi. Altrimenti
lutile netto di 160 milioni, contro la perdita di 24 milioni di
un anno fa. I ricavi di Finmeccanica sono invece saliti nei
nove mesi del 4,6% a 9.001 milioni di euro. Sulla base di
questi numeri il gruppo conferma gli obiettivi per
questanno e alza le stime sulla redditivit.

La svolta di Finmeccanica
Il ritorno alla redditivit
e il varo della one company

Il consiglio di amministrazione di Finmeccanica ha poi


varato la nuova struttura organizzativa sul modello one
company, articolata in quattro settori e sette divisioni, ed
ha preso atto dei referenti nominati per ogni settore ed ogni
divisione dallamministratore delegato Mauro Moretti (nella
foto). Per il settore Elicotteri Daniele Romiti, Filippo Bagnato
al settore Aeronautica, Fabrizio Giulianini per Elettronica,
Difesa e Sistemi sicurezza, Luigi Pasquali per il settore
Spazio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Intesa, utile record a quota 2,7 miliardi


Messina pronto ad alzare il dividendo

Panorama

Saipem, Fsi paga


463 milioni a Eni

Il consigliere delegato: I mutui sono raddoppiati, riportate in bonis 22.500 aziende


Carlo Messina presenta al
mercato i conti dei nove mesi
chiusi con un utile netto di 2,7
miliardi (722 milioni nellultimo trimestre), il miglior risultato di sempre per Intesa
Sanpaolo e promette un maxi
dividendo in contanti, superiore ai 2 miliardi gi previsti nel
piano dimpresa.
Le parole (molto attese) del
consigliere delegato sul super
dividendo ridanno fiato al titolo in Piazza Affari, dove i realizzi avevano spinto i prezzi gi fino al 4%. In chiusura la perdita
ridotta all1,3% a 3,14 euro.
Sono pronto a pagare un dividendo extra - dice Messina ma serve la delibera del board. Il piano prevede la distribuzione di 2 miliardi per il
2015, 3 miliardi per il 2016, 4
per lanno successivo. Nel frattempo, la superbanca avr
cambiato modello di governance, passando al monistico e
a un solo consiglio di amministrazione, ma limpegno di
Messina rester quello di con-

Carlo Messina

solidare la posizione di testa


guadagnata in Europa in questi
primi 2 anni del suo mandato.
Il rallentamento di interessi
e commissioni nellultimo trimestre impensieriscono la
Borsa per qualche ora. Sui nove
mesi, per, la crescita delle
commissioni del 12,6% a 5,57
miliardi. Questo incremento

proseguir il prossimo anno,


assicura il consigliere delegato,
e pone Intesa al primo posto a
livello europeo; dunque per
Messina la prima reazione ai
conti al 30 settembre pare dovuta al fatto che a volte lumore un po pazzo sui mercati.
Il manager sottolinea lefficienza gestionale con un cost/

Il budget

Cariplo, 152 milioni alla filantropia nel 2016


Pi fondi per loccupazione giovanile e le periferie
(pa.pic) La Fondazione Cariplo
aumenta a 152 milioni nel 2016 le
risorse destinate allattivit filantropica.
I progetti ambientali saranno sostenuti
con 11,2 milioni, larte e la cultura con
30 milioni, i servizi alla persona con
45,4 milioni, la ricerca scientifica con
22,6 milioni. Proseguiamo nel solco
della continuit - ha commentato il
presidente Giuseppe Guzzetti - anzi
abbiamo un margine di incremento,

rispetto alla base di 150 milioni annui


che ci siamo dati come obiettivo.
Ai nuovi quattro grandi programmi
intersettoriali a forte impatto sociale
(periferie, recupero delle aree montane, impresa sociale e occupazione
giovanile) stato destinato per il 2016
un budget complessivo di 7,5 milioni,
che saliranno a 10 nei tre anni
successivi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

income del 46,5% e il conseguente balzo del 52% del risultato prima delle imposte. Il Paese in netta ripresa e la
banca ne rappresenta lacceleratore. Il dato cui guardare
lerogazione di 29 miliardi di
credito a medio lungo termine
nei primi nove mesi dellanno
in corso a famiglie e imprese.
Eroghiamo il doppio dei mutui dello scorso anno; di questi
il 30% andato a coppie giovani, sostiene Messina. Dallinizio del 2014 22.500 aziende sono state riportate in bonis.
Mentre le altre banche dovranno fondersi, ristrutturare,
chiudere filiali e licenziare conclude - io sar pronto ad accogliere i clienti in uscita da
questi istituti, osserva infine
ricordando che nellultimo
trimestre sono stati acquisiti
25 mila nuovi clienti. Dal bilancio rispunta a sorpresa la vicenda Imi Sir e un incasso inaspettato di 210 milioni.
Paola Pica
RIPRODUZIONE RISERVATA

722
milioni
Lutile netto
di Intesa
Sanpaolo
nel terzo
trimestre 2015.
Era 483 milioni
nello stesso
trimestre 2014

2
miliardi
Lammontare
dei dividendi
previsto dal
piano per il
2015. La
cedola sar
alzata dopo i
risultati record

Il Fondo strategico italiano


verser a Eni per il 12,5% di
Saipem 463.238.681,60 euro.
Il prezzo per azione sar pari
a 8,3956 euro. La forchetta
individuata dal contratto era
tra 7,40 e 8,83 euro ad
azione.

Snam, nuovo bond


da 750 milioni
Snam ha lanciato un nuovo
bond a otto anni da 750
milioni destinato a un
potenziale scambio con
quattro obbligazioni
sempre di Snam, su cui ha
lanciato unofferta
dacquisto Bnp Paribas.

Europex riconferma
Ricci alla guida
Europex, che riunisce le
Borse europee dellenergia,
ha riconfermato come
presidente Massimo Ricci
del Gme (Gestore dei
Mercati Energetici)

ECONOMIA

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

31
#

King passa a Activision


Le caramelle italiane
di Candy Crush vanno agli Usa
Per 5,9 miliardi di dollari

Intervista
di Sergio Bocconi

La prima buona notizia che una ex startup come King


Digital, quella delle caramelle Candy Crush, cofondata da un
italiano, Riccardo Zacconi, stata venduta per 5,9 miliardi di
dollari. La seconda buona notizia che essendo Zacconi
socio con il 9,91% la sua quota vale quasi 600 milioni di
dollari. La terza notizia (che per a livello di sistema
potrebbe anche avere una connotazione negativa) che un
pezzo di industria europea, che peraltro va molto bene,
quella del gaming, finita negli Usa. A comprare stata
Activision Blizzard, gigante statunitense (World of Warcraft

e Call of Duty) che per era relegato alla Xbox di Microsoft e


alla Sony PlayStation. Con King la societ Usa ha comprato
due biglietti: uno per i giochi-app per tablet e smartphone,
segmento in grande crescita, e un altro per il mercato
europeo. Activion ha pagato 18 dollari ogni azione di King
Digital, il 16% in pi della quotazione a Wall Street del
giorno prima. Zacconi, ceo, continuer a dirigere la societ
ma in un dipartimento indipendente.

Massimo Sideri
RIPRODUZIONE RISERVATA

De Castries: il Monte dei Paschi?


S al piano, pi tempo per la fusione
Il numero uno di Axa: nel 2018 lascio. La successione? Abbiamo ottimi manager

Tassi negativi, mondo digitale, big data, clima e grandi rischi: oggi per guidare una compagnia di assicurazioni sembra
siano necessarie competenze di
finanza, ma soprattutto di tecnologia e geopolitica. Impressione confermata dal colloquio
con Henri de Castries, numero
uno di Axa, secondo player
mondiale del settore per asset
con oltre 92 miliardi di ricavi,
1.300 miliardi di patrimonio gestito e 100 milioni di clienti nel
mondo. Forse anche per questo
il top manager, che proviene da
unantica famiglia della nobilt
francese, presiedente del
gruppo Bilderberg, alle cui conferenze i megatrend sono abituali, e dellInstitut Montaigne,
think tank sullinnovazione fondato da Claude Bbar.
Come si sopravvive nellera dei tassi negativi e del
Quantitative easing?
Limpatto dei tassi per noi
graduale perch i nostri investimenti sono di lungo termine e
quindi meno sensibili. Lavoriamo su pricing e mix offerto: i
prodotti unit in quattro anni sono passati dal 15-20% al 30% della raccolta (con un aumento del
22% negli ultimi nove mesi)
mentre il peso delle gestioni separate, le polizze pi classiche,
sceso dal 40% al 15%. Detto questo, le politiche espansive della
Bce sono benvenute: senza, il
declino sarebbe inevitabile. Devono per essere accompagnate
da riforme strutturali.
Che voto d allItalia, anche come investitore importante in bond governativi (a fine giugno 22 miliardi a valore
di mercato)?
A partire dal governo Monti,
poi con Letta e in modo accelerato con Renzi, la volont di riforma chiara, come dimostrano Jobs act e Senato.
Come valuta la vicenda Telecom, che rinnova vecchie
questioni finanziarie (e non
solo) fra Italia e Francia?
Il business di Axa proteg-

Accordi fiscali

Nel mirino Ue
Pfizer, Gsk, Kraft
e Microsoft
MILANO Non solo Fiat e

Starbucks. Nel mirino


dellAntitrust europeo, guidato
da Margrethe Vestager, sono
finiti anche gli accordi fiscali
preventivi (tax rulings)
raggiunti da Pfizer,
GlaxoSmithKline, Kraft Foods
e Microsoft con lOlanda. Lo
riferisce il quotidiano
olandese Trouw. I servizi
della Concorrenza hanno
chiesto i testi degli accordi per
verificare se violano le norme
europee sugli aiuti di Stato.
Sono ancora aperti i casi che
coinvolgono Amazon e il
Lussemburgo e Apple e
lIrlanda.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Henri de Castries, amministratore delegato del


gruppo assicurativo francese Axa, azionista di Mps

gere i propri clienti, non le telecomunicazioni!.


Lei stato critico verso Solvency II. Conferma?
E un sistema imperfetto con
il quale dobbiamo convivere.
Non ci consente di svolgere pienamente il ruolo di investitori di
lungo periodo, con i contributi a
crescita e societ.
I maggiori player assicurativi investono risorse in digital e
big data. Voi a che punto siete?

Digital e big data stanno


cambiando alla radice il nostro
mestiere. Non rimpiazzano gli
agenti, anzi. Sono strumenti a
loro disposizione che rivoluzionano il rapporto con i clienti, e
sono fondamentali per la comprensione dei rischi e delle necessit dei consumatori. Nella
trasformazione digitale abbiamo investito 950 milioni negli
ultimi tre anni. A San Francisco
e a Shanghai operiamo con Axa

3,17
per cento La
quota che Axa
possiede nel
Montepaschi.
La compagnia
ha anche il
50% della joint
venture AxaMps

Lab, strumento per essere connessi con le regioni pi innovative del mondo e costruire digital partnership. A Parigi e Singapore opera Data innovation lab,
centro di eccellenza del gruppo
nei big data.
Il mercato mondiale assicurativo poco concentrato: la
vostra quota del 3%. Si va verso aggregazioni?
Anzitutto non sempre chi
pi grande migliore. E poi la
rivoluzione digitale suggerisce il
contrario: siamo al passaggio
dal cavallo allautomobile, perch comprare un altro cavallo?
Noi vogliamo crescere con il digitale e diventare la Ferrari delle
assicurazioni.
Puntate sullAsia, Cina in
particolare. Piani?
Lobiettivo 100 milioni di
clienti in Asia, gran parte dei
quali in Cina, entro il 2030.
E la crisi cinese? La strategia non cambia?
No.
Axa sponsor di Cop21, la
Conferenza internazionale sul
clima a Parigi in dicembre.
Quali sono i vostri impegni?
Entro il 2015 disinvestiamo
dalle societ pi legate al carbone per 500 milioni ed entro il
2020 triplicheremo a 3 miliardi
gli investimenti green. Del resto spinte di mercato e regolamentari faranno perdere valore
agli asset pi inquinanti. Un impegno condiviso da altri investitori come il fondo sovrano norvegese.
E il petrolio?
Beh, diverso dal carbone e
un ragionamento sulle societ
oil richiede pi tempo.
Quando scadr il suo mandato nel 2018 non si candider
per il rinnovo. Sar una successione interna come nel passaggio da Bbar a lei?
Nel 2018 avr 64 anni. Abbiamo piani di successione
strutturati, un management team molto forte e numerosi talenti.
Quindi?
Lo vedrete quando sar il
momento.
In Montepaschi siete il terzo
socio con il 3,17%. Cosa farete
in caso di aggregazione?
Fabrizio Viola e Alessandro
Profumo hanno ristrutturato, la
banca ha un business profittevole, la rete buona e legata al
territorio. Il problema il portafoglio sofferenze. Va cercata una
soluzione ma alla banca va dato
il tempo necessario per trovare
un partner. Noi diamo supporto
pieno al presidente Massimo
Tononi e al board.
La Bce per spinge per
unaggregazione rapida.
A capo della Bce c una persona molto ragionevole.
Volete crescere ancora in
Italia?
Siamo molto soddisfatti di
quanto gi fatto: la combinazione di rete agenziale, joint venture con Mps e Quixa ci posiziona
estremamente bene. Sforzi e investimenti sono diretti a offrire
servizi migliori e pi competitivi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

ECONOMIA

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

33
#

CorriereInnovazione

Droni, chip, laser e telemetrie


Apre lautostrada intelligente

Smart economy

Niente caselli sulla Pedemontana per evitare code e aiutare lambiente

unga e diritta correva la


strada. Poi per tutti fermi
al casello. Corsia gialla del
Telepass inclusa. Eccolo, lincubo ricorrente dellautomobilista seriale: la coda in uscita
dallautostrada. Almeno fino
allo scorso primo di novembre,
quando in Italia entrato in
funzione il free flow system.
Otto di mattina. Cassano Magnago, Varese. Sullasfalto tirato a lucido della nuova Pedemontana, di caselli e casellanti
nemmeno lombra. Da Lomazzo, provincia di Como, sono
pochi minuti per coprire la
trentina di chilometri della prima autostrada intelligente
dEuropa: il tratto aperto al
pubblico dellopera che, una
volta completata, collegher
con il nome di A36 il pedemonte lombardo da Bergamo a Varese. Tratto sul quale, appunto,
dopo un periodo di gratuit
durato dieci mesi, da domenica scorsa entrato in servizio il
nuovo sistema di pagamento.
Non abbiamo fatto altro che
eliminare le barriere che rallentano la mobilit e generano
inquinamento, sostituendole
con uniniezione di tecnologia spiega Massimo Sarmi, ad
della concessionaria Milano
Serravalle-Milano Tangenziali
e da giugno presidente di Autostrada Pedemontana Lombarda.
In attesa lauto senza guidatore di Google passi da specialty a commodity, lo spazio che
si sono meritate alcune startup
giovani ma con le idee molto
chiare allo Smart Mobility World di Monza appena conclusosi
conferma come lattenzione
sulla mobilit intelligente anche in Italia sia ormai alta. il
caso, ad esempio, di Data from
Sky, un sistema che, attraverso
una flotta di droni, in grado
di analizzare in tempo reale i
flussi di traffico con precisione
scientifica e i tragitti alternativi
in tempo reale. Oppure Roadchecker, unapp che sfrutta il
modello di condivisione social
per rilevare, anche qui con infallibile tempismo, buche e irregolarit dellasfalto. E, ancora, Easy Rain, startup friulana
che ha brevettato un microsensore nascosto nel paraurti in
grado di evitare laquaplaning

SULLE STRADE DEL FUTURO

Chi

Un laser riconosce le auto e calcola il pedaggio

Come funziona: al passaggio, il sistema rileva se lauto dispone di Telepass.


In caso contrario, legge la targa e riconosce il tipo di veicolo. Il cervellone centrale
elabora tutti i dati di transito dei veicoli e calcola il pedaggio da applicare.
possibile pagare con accredito automatico su carta di credito o entro 15 giorni

Come funziona: attraverso un sistema avanzato di calcolo che segue le traiettorie dei veicoli,
il numero dei passaggi, lutilizzo delle corsie, il rilievo di anomalie, viene creata una stima
di alcuni parametri. Tra questi, per esempio, il tempo di immissione
e le accelerazioni laterali dei veicoli

Un microcomputer
combatte l' aquaplaning

Come funziona: un sensore individua le pozzanghere,


la dimensione e la profondit. Una pompa
sotto il paraurti spruzza aria ad alta pressione
ed elimina lacqua da sotto gli pneumatici

Un'app rileva buche e irregolarit


sull'asfalto
Come funziona: il sistema crea una mappa
aggiornata del manto stradale e avverte se c
una buca o una irregolarit sullasfalto. Il guidatore
pu rallentare e condividere con gli altri
le informazioni ricevute

Lo cyber-pneumatico che parla con lauto

TITLE TEXT HERE


%

Come funziona: una gomma intelligente che, grazie


a un sensore inserito allinterno in grado di leggere la strada
e parlare con lautomobile, prevenendo cos eventuali pericoli

Massimo Sarmi
nato a
Malcesine
(Verona)
67 anni fa.
Ingegnere
elettronico,
stato il primo
direttore di Tim
e nel 2002
diventato ad di
Poste Italiane.
Dallottobre
2014 ad
di Milano
Serravalle
dallo scorso
giugno
presidente
di Autostrada
Pedemontana
Lombarda

Ppparra

eliminando le pozzanghere da
sotto le gomme semplicemente soffiandole via. Infine (ma la
lista potrebbe continuare) lo
pneumatico intelligente della
Scuola SantAnna di Pisa, che
piaciuto molto agli svedesi di
Scania perch sa compiere
unautodiagnosi sul suo stato
di usura.
Tutti tasselli di un nuovo
modo di viaggiare di cui Pedemontana, malgrado le perples-

Il cervellone
La nuova A36 gestita
da un super-pc che
processa 100 gigabyte
di traffico ogni giorno

Premio ai giovani

Sviluppa unapp e vinci 10 mila euro


Un premio da 10 mila euro per il migliore progetto di app che
faciliti lincontro tra domanda e offerta di lavoro. Lo potr
vincere chi, con et compresa tra 15 e 29 anni, partecipa a
GaranziaHackla maratona hi-tech promossa dal ministero del
Lavoro. Iscrizioni entro il 25 novembre. Ulteriori informazioni,
sul sito di Corriere Innovazione, alla voce Agevolazioni e
incentivi, realizzata con il portale Finanziamenti news.

Audiradio e la difesa
dello status quo analogico

I droni prevedono il traffico e le emissioni inquinanti

di Massimo Sideri

sit sul meccanismo di aggiudicazione degli appalti sollevate dal presidente dellAnticorruzione Raffaele Cantone,
forse lesempio finora pi concreto. Niente vignette, come
invece avviene in Austria e in
Svizzera prosegue Sarmi ,
qui un sistema di 1.500 laser e
sensori posizionati sul tracciato a riconoscere la targa del veicolo e la sua classe dappartenenza. Poi un cervellone centrale capace di elaborare cento
gigabyte di dati al giorno definisce i pedaggi, che lutente
pu pagare con Telepass, o automaticamente con accredito
su conto e carta (sono gi 15
mila, a ieri, gli abbonati, ndr),
oppure comodamente da casa,
entro due settimane.
Benvenuto a bordo, futuro
prossimo venturo.
Massimiliano Del Barba
mdelbarba@corriere.it

un fratello minore dellAuditel di


cui non si parla spesso, nonostante
valga 304 milioni lanno.
lAudiradio. O, meglio, le sue ceneri.
LAudiradio societ partecipata da
emittenti pubbliche, private e
dallonnipresente Upa, dunque con lo stesso
meccanismo dellAuditel in potenziale
conflitto dinteressi aveva un nucleo
talmente litigioso che finita in liquidazione
nel 2011. La storia nota: dopo quel fatto
spiacevole lAgcom era scesa in campo per
cercare di fare da paciere e spingere verso
una soluzione. Oggi le rilevazioni vengono
fatte da Gfk-Eurisko (quelle dellAuditel
sono affidate alla concorrente Nielsen) ma a
sentire i meccanismi c da mettersi a
piangere: il panel audite, audite viene
contattato ancora oggi al telefono (si chiama
tecnica Cati, acronimo di computer assisted
telephone interviewing, cio un normale call
center...). Le domande sono di questo tono:
Si ricorda che canale radiofonico stava
ascoltando ieri, per esempio alle 16?. Il
bello viene se la risposta no. a questo
punto che le radio vengono suggerite da una
lista... Insomma, un bel metodo digitalizzato
e trasparente al passo con i tempi. In passato
si tenevano separare le emittenti
radiofoniche di mamma Rai da quelle
private, tanto che come ricorda ancora
qualcuno quando lo steccato venne gi
laudience di Radio Rai scese. Quando
vengono forniti i dati? Ogni due-tre mesi.
Non un refuso. Ora vero che i palinsesti
radiofonici dal luned al venerd non
cambiano. Ma unindustria da 304 milioni di
euro non pu rimanere appesa a quattro
numeri lanno. Da pochi giorni, peraltro, Gfk
Eurisko e Ipsos hanno presentato la prima
ricerca di base sulla radio per andare a
cogliere gli aspetti multiformi, ora analogici,
ora digitali, della trasmissione radiofonica.
Sicuramente un passo avanti. La parte pi
interessante per deve ancora venire: dopo
la fase critica della liquidazione
dellAudiradio erano stati tentati diversi test
tra cui quello dellintroduzione di un
meter di rilevazione che se per la tv
preistoria per la radio sarebbe il futuro. Fu
sperimentata anche la strada dellapp sullo
smartphone su cui punta Ipsos.
Lapplicazione non ha mai convinto il
settore. Ma, in ogni caso, va riconosciuto che
un tentativo di cambiamento cera stato ed
era stato ucciso in culla per un preciso
motivo: ogni volta che cambia la
metodologia cambiano drasticamente i
risultati dellaudience. Ecco perch continua
a prevalere lo status quo (analogico) sia nel
fratello maggiore che in quello minore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Data analyst, cos formiamo gli specialisti per le aziende


Universit come Bocconi, Luiss e Pisa organizzano corsi e master dedicati a una professione del futuro

partire dal 2016 luniversit Bocconi lancer un


nuovo corso di laurea
triennale in Economics, management e computer science.
Lobiettivo formare data
analyst, professionisti capaci di
analizzare i grandi numeri prodotti nel mondo digitale: dalle
mail agli acquisti fino alle ricerche in Internet. Si tratta di
esperti molto richiesti dalle
imprese: questa tra le professioni considerate vincenti nel
futuro. Ma i big data vanno
studiati e inseriti in un contesto, spiega Emanuele Borgonovo, responsabile del corso,
da questa massa enorme di
cifre bisogna estrarre un signi-

ficato utile per chi deve prendere decisioni, manager o politici. Altrimenti restano soltanto numeri. Occorrono persone
preparate. Oltre a quello milanese, altri atenei sono attivi nel
settore, con il sostegno di im-

Emanuele
Borgonovo
della Bocconi
(a sinistra nella
foto) e Michele
Costabile della
Luiss (sopra)

prese o istituzioni. Luniversit


di Pisa organizza un master di
secondo livello in Big Data in
collaborazione con il Cnr, a Milano la business school Mip del
Politecnico ne proporr uno
(da marzo) con Ibm, in febbraio nellateneo di Roma Tor Vergata prender il via un corso
per formare data scientist realizzato insieme ad Accenture.
Sempre a Roma si muove anche la Luiss, su vari livelli, a
partire da un master realizzato
con Oracle (pi stage in azienda), mirato a colmare lo skill
gap degli studenti, afferma
Michele Costabile, docente di
management, mentre a met
novembre nascer il centro stu-

di Xite sui comportamenti dei


consumatori: lanalisi dei big
data sar fondamentale.
Quali sono i campi in cui potranno operare i data analyst?
Ad esempio la distribuzione
commerciale, per capire che
cosa acquistano al supermercato quei milioni di clienti che
hanno carte fedelt. E lanciare
cos promozioni personali. Altre applicazioni interessano le
assicurazioni: con la diffusione
delle scatole nere possono
conoscere il comportamento
dei clienti e differenziare le tariffe. Naturalmente, si pongono problemi di privacy, sostiene Borgonovo, li affronteremo con gli studenti.

Sul mercato la richiesta di


data analyst crescente. A livello europeo lo testimonia un report della societ di consulenza Idc che stima entro il 2020
una crescita di almeno 1,5 milioni di professionisti. In Italia,
u n a r i ce rca re a l i z z a t a d a
Face4job, portale che fa matching tra domanda e offerta di
lavoro, ha individuato posizioni aperte in Lombardia, Lazio,
Piemonte ed Emilia Romagna.
Le aziende offrono un contratto a tempo indeterminato,
dice Alessio Romeo, ad di
Face4job, cercano giovani con
qualche anno di esperienza.
Fabio Sottocornola
RIPRODUZIONE RISERVATA

I numeri
In Europa, i
data workers
passeranno da
6,1 milioni del
2014 a 7,6
milioni (2020)
se lo scenario
economico
sar difficile.
Saliranno
invece a 11,7
milioni in caso
di robusta
ripresa. Lo
stima Idc,
societ di
consulenza

34

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

ATTICI nuova costruzione, adiacenze


via Losanna, balconi/terrazzi, box. APE
B - 33,26 Kwh/mqa. 02.88.08.31 codice T22 filcasaimmobili.it

Milano Via Solferino, 36


tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

CONTABILE pluriennale esperienza,


libera subito, anche part-time. Tel.
392.41.27.134
inforete2014@gmail.com
RAGIONIERE pluriennale esperienza co.ge, clienti/fornitori, Iva, banche,
bilanci. Offresi. 340.62.20.076

A Milano ampliamento organico impieghiamo 3 ambosessi per amministrazione magazzino, marketing e distribuzione. 02.24.01.154
SEMAN & ASSOCIATI seleziona
venditori per Milano e provincia. Elevate provvigioni. Tel. 02.33.40.53.06

INTERMEDIARIO alla vendita dei diritti commerciali del "Libro del Lotto"
cercasi 345.29.26.595

APPARTAMENTO grande rappresentanza mq. 420, adiacenze Brera,


edificio storico, scaloni monumentali,
affreschi, grandi spazi artisticamente
restaurati. Fitness golf indoor. APE D 104,5 Kwh/mqa. 02.88.08.31 - codice
P05 - filcasaimmobili.it

Nome

Data

Valuta

Quota/od.

RERA loft/appartamento
mq. 150, minipiscina, terrazzo.
590.000,00. CE in corso.
331.43.23.979
DE AMICIS trilocale in ristrutturazione. Mq. 107, euro 524.000,00. Posto
auto. APE F - 154,25 Kwh/mqa.
02.88.08.31 - codice T08 - filcasaimmobili.it
MM BRENTA nuova costruzione, bilocale 44 mq. Minimo anticipo, mutuo
euro 527/mese. APE B - 41,31 Kwh/
mqa. 02.88.08.31 - codice B04 - filcasaimmobili.it
MM PRECOTTO via Rucellai, appartamenti nuovi, varie tipologie, vendonsi. CE: B> - IPE: 37 kWh/mqa
02.25.71.50.01 Granvela.it
VIALE MONZA nuovissimo bilocale
60 mq. APE B - 33 Kwh/mqa.
02.88.08.31 - codice B30 - filcasaimmobili.it
CORSICO centro. Bilocale, 51 mq con
giardino. Minimo anticipo, mutuo euro 450/mese. APE B - 42,09 Kwh/mqa.
02.88.08.31 - codice B12 - filcasaimmobili.it

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

16,713
17,451
5,153
5,357
14,888
15,116
4,640
4,816
17,498
17,802
15,272
15,868
12,193
12,851
23,251
24,199
8,961
8,962
6,365
6,649
3,942
4,128
5,241
5,412
6,055
6,246
21,350
21,839

ACQUISTIAMO,
VENDIAMO,
PERMUTIAMO

OROLOGI MARCHE PRESTICARPIANO Linate: vendesi palazzina


900 mq. direzionale, ascensore, capannone 1.200 mq. CE: G - IPE:
132,19 kWh/m3a. Immobiliare Bernazzoli 348.41.54.155 - maurizio.bernazzoli@icloud.com
NEGOZIO ufficio sette luci, Valtellina-Farini. 650 mq oltre sottonegozio,
box triplo. APE F - 147,22 Kwh/mqa.
02.88.08.31 - codice N15 - filcasaimmobili.it
VIA MECENATE vendesi palazzina
2.500 mq, uso ufficio/showroom, climatizzata, area esterna (15 auto). CE:
E - IPE: 52,47 kWh/m3a. Immobiliare
Bernazzoli 348.41.54.155

GIOSE, gioielli firmati, brillanti,


coralli. www.ilcordusio.com 02.86.46.37.85

ACQUISTO sculture, oggetti antichi e


da collezione, design e elementi decorativi. 388.80.92.428

PUNTO D'ORO

compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi,


moderni, orologi prestigiosi, oro, diamanti. Sabotino
14 - Milano. 02.58.30.40.26

ACQUISTIAMO
RIVIERA DEI FIORI: posti barca.
Nelle Marine Resort Portosole/Aregai/
San Lorenzo disponibilit di posti barca esclusivi. gruppocozziparodi.it 800.013.531

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

Saldi Eventi

Outlet

Locali Ristoranti

Quota/pre. Nome

16,416
17,139
5,212
5,418
14,879
15,106
4,623
4,798
17,485
17,788
15,184
15,775
12,131
12,784
23,178
24,121
8,962
8,962
6,336
6,619
3,925
4,109
5,219
5,389
5,996
6,185
21,151
21,635

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

EUR
EUR
EUR
GBP
EUR
EUR

132,610
118,990
99,260
100,220
120,600
116,970

132,590
118,980
98,340
99,820
119,940
116,350

Invictus Global Bond Fd


Invictus Macro Fd
Sol Invictus Absolute Return

27/10
28/10
29/10

EUR
EUR
EUR

108,796
64,984
104,393

107,596
63,760
104,761

www.azimut.it - info@azimut.it
28,449
7,635
7,274
11,436
11,497
12,816
12,868
11,613
12,053
12,091
10,828
10,818
7,285
9,301
9,521
6,937
15,313
15,046
21,724
8,667
10,190
32,643

28,439
7,640
7,284
10,841
10,898
12,410
12,463
11,466
12,039
12,076
10,686
10,674
7,338
9,314
9,530
6,950
15,462
15,036
21,692
8,646
10,196
32,715

5,559
5,555
5,199
5,343
5,970
4,172
3,870
4,307
5,741
5,909
4,917
5,392
5,462
4,746
5,392
5,994
5,201
5,535
5,026
5,234
4,977
4,798

5,555
5,551
5,201
5,344
5,996
4,175
3,910
4,300
5,747
5,921
4,918
5,408
5,462
4,746
5,404
5,993
5,200
5,537
5,027
5,235
4,977
4,800

Data

AZ F. Bond Target 2018 Eq Op CLD DIS


AZ F. Bond Target 2018 Eq Op DIS
AZ F. Bond Target Giugno 2016 ACC
AZ F. Bond Target Giugno 2016 DIS
AZ F. Bond TargetSettem.2016 ACC
AZ F. Bond TargetSettem.2016 DIS
AZ F. Cash 12 Mesi
AZ F. Cash Overnight
AZ F. Carry Strategy ACC
AZ F. Carry Strategy DIS
AZ F. Cat Bond ACC
AZ F. Cat Bond DIS
AZ F. CGM Opport Corp Bd
AZ F. CGM Opport European
AZ F. CGM Opport Global
AZ F. CGM Opport Gov Bd
AZ F. Commodity Trading
AZ F. Conservative
AZ F. Core Brands ACC
AZ F. Core Brands DIS
AZ F. Corporate Premium ACC
AZ F. Corporate Premium DIS
AZ F. Dividend Premium ACC
AZ F. Dividend Premium DIS
AZ F. Emer. Mkt Asia
AZ F. Emer. Mkt Europe
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am.
AZ F. European Dynamic ACC
AZ F. European Dynamic DIS
AZ F. European Trend
AZ F. Formula 1 Absolute ACC
AZ F. Formula 1 Absolute DIS
AZ F. Formula 1 Alpha Plus ACC
AZ F. Formula 1 Alpha Plus DIS
AZ F. Formula Target 2015 ACC
AZ F. Formula Target 2015 DIS
AZ F. Formula 1 Conserv.
AZ F. Global Curr&Rates ACC
AZ F. Global Curr&Rates DIS
AZ F. Global Sukuk ACC
AZ F. Global Sukuk DIS
AZ F. Hybrid Bonds ACC
AZ F. Hybrid Bonds DIS
AZ F. Income ACC
AZ F. Income DIS
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 ACC
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 DIS
AZ F. Institutional Target ACC
AZ F. Institutional Target DIS
AZ F. Italian Trend ACC
AZ F. Italian Trend DIS
AZ F. Lira Plus ACC
AZ F. Lira Plus DIS
AZ F. Macro Dynamic
AZ F. Opportunities
AZ F. Pacific Trend
AZ F. Patriot ACC
AZ F. Patriot DIS
AZ F. Qbond
AZ F. Qinternational
AZ F. QProtection
AZ F. Qtrend
AZ F. Real Plus A-AZ
AZ F. Real Plus B-AZ
AZ F. Renminbi Opport
AZ F. Reserve Short Term
AZ F. Short Term Gl High Yield ACC
AZ F. Short Term Gl High Yield DIS
AZ F. Solidity ACC
AZ F. Solidity DIS
AZ F. Strategic Trend
AZ F. Top Rating ACC
AZ F. Top Rating DIS
AZ F. Trend
AZ F. US Income

30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10

Valuta
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

Quota/od.
4,966
4,695
5,699
4,973
5,935
5,290
5,427
5,312
4,968
4,921
5,273
5,176
6,176
7,295
7,124
5,731
2,789
6,689
6,100
5,930
5,502
5,031
6,305
5,234
7,838
2,850
3,739
5,544
5,387
3,703
5,831
5,647
5,643
5,518
6,190
5,386
5,079
4,403
3,932
6,168
5,721
5,318
4,951
6,350
5,709
4,612
4,102
5,913
5,666
4,138
4,059
4,648
4,037
6,297
6,019
4,866
7,828
6,727
5,351
5,173
5,256
5,260
3,964
3,965
5,221
6,305
5,182
4,893
6,486
5,792
6,308
5,232
5,185
7,110
6,473

per promuovere
tutto ci che
ti rende Speciale!

Quota/pre. Nome
4,968
4,697
5,697
4,971
5,932
5,288
5,427
5,312
4,970
4,923
5,328
5,252
6,175
7,292
7,121
5,731
2,768
6,694
6,102
5,933
5,506
5,035
6,306
5,235
7,915
2,845
3,780
5,539
5,382
3,700
5,836
5,652
5,643
5,523
6,191
5,386
5,091
4,409
3,938
6,212
5,761
5,318
4,951
6,353
5,712
4,621
4,110
5,920
5,672
4,131
4,053
4,640
4,030
6,305
6,008
4,849
7,841
6,738
5,351
5,173
5,257
5,262
3,944
3,944
5,201
6,305
5,181
4,891
6,495
5,800
6,316
5,234
5,187
7,124
6,518

Num tel: 178 311 01 00


www.compamfund.com - info@compamfund.com
Active Dollar Bond M
Active Emerging Credit M
Active European Credit M
Active European Equity A
Active European Equity M
Active Liquid Bond M
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A
SB Bond B
SB Equity B
SB Flexible B

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
28/10
02/11
02/11
02/11

USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

1023,036
141,943
154,910
1470,326
129,185
113,015
66,604
1052,340
1246,061
1027,658

1022,012
141,710
154,908
1467,848
128,960
113,041
66,594
1052,063
1241,117
1027,947

BOND-A
BOND-B
DYNAMIC EQUITY
EQUITY- I
F. STRAT. TAA COMPARTO BOLZANO
F. STRAT. TAA COMPARTO TRENTO
PRINCIPAL FINANCE 1

30/09
30/09
30/09
30/10
30/06
30/06
30/06

EUR 850043,702 847632,350


EUR 850043,702 847632,350
EUR 318082,741 351526,837
6316,620
6327,068
EUR
EUR 97335,270 98948,208
EUR 99146,784 99101,875
EUR 64683,476 63071,121

Tel: 848 58 58 20
Sito web: www.ingdirect.it
Dividendo Arancio
Convertibile Arancio

02/11
02/11

EUR
EUR

57,830
70,890

57,370
70,860

Data

02/11
28/10
28/10
28/10
28/10
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

Cedola Arancio
Borsa Protetta Agosto
Borsa Protetta Febbraio
Borsa Protetta Maggio
Borsa Protetta Novembre
Inflazione Pi Arancio
Mattone Arancio
Profilo Dinamico Arancio
Profilo Equilibrato Arancio
Profilo Moderato Arancio
Top Italia Arancio

Valuta
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

Quota/od.
59,520
62,440
63,010
64,530
63,450
58,370
57,650
72,480
68,920
62,380
52,410

Quota/pre. Nome
59,650
61,380
62,310
63,010
63,460
58,700
57,520
72,480
68,930
62,430
52,330

Data

KIS - Multi Str. UCITS P-USD


KIS - Multi-Str. UCITS D
KIS - Multi-Str. UCITS P
KIS - Real Return D
KIS - Real Return P
KIS - Risorgimento D
KIS - Risorgimento P
KIS - Risorgimento X
KIS - Selection D
KIS - Selection P
KIS - Selection P-USD
KIS - Selection X
KIS - Selection Y
KIS - Selection Y-USD
KIS - Sm. Cap D
KIS - Sm. Cap P
KIS - Sm. Cap Y
KIS - Sm. Cap X

30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10

ASIAN OPP CAP RET EUR


ADWISE L/S CAP RET EUR
FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR
HIGH GROWTH CAP RET EUR
ITALY CAP RET A EUR
SELECTED BOND DIS RET EUR
SELECTED BOND CAP RET EUR
ACTIVE SH TERM CREDIT CAP RET EUR

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

Valuta

Quota/od.

USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR

157,860
115,950
119,680
99,080
99,460
110,630
145,840
146,840
119,450
122,640
168,220
124,440
99,620
99,630
104,860
111,260
113,520
113,440

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
JPY
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD

22,980
14,250
13,150
13,870
9,845
14,830
9,570
12,043
7,028
12,372
6,153
17,041
12,630
11,079
5,524
60,500
14,880
11,536
47,060
11,043
13,270
11,846
45,440
10,492
44,770
3777,000
19,910
17,900
13,810
19,970
14,040
17,560
16,540
10,421
11,179
15,090
11,592
9,655
31,710

23,030
14,290
13,190
13,850
9,893
14,870
9,610
11,988
7,032
12,369
6,167
17,034
12,638
11,079
5,526
60,650
14,920
11,561
47,370
11,053
13,276
11,852
45,340
10,531
45,110
3844,000
19,770
17,770
13,720
19,950
14,020
17,420
16,410
10,442
11,198
15,160
11,586
9,699
31,810

Tel: 02 77718.1
www.kairospartners.com
Kairos Multi-Str. A
Kairos Multi-Str. B
Kairos Multi-Str. I
Kairos Multi-Str. P
Kairos Income
Kairos Selection
KAIROS INTERNATIONAL SICAV
KIS - America D
KIS - America P
KIS - America P-USD
KIS - America X
KIS - Bond D
KIS - Bond P
KIS - Bond Plus D
KIS - Bond Plus D-Dist
KIS - Bond Plus P
KIS - Bond Plus P-Dist
KIS - Bond Plus X
KIS - Bond Plus Y
KIS - Bond P-USD
KIS - Bond Y-USD
KIS - Dynamic D
KIS - Dynamic P
KIS - Dynamic P-USD
KIS - Emerging Mkts D
KIS - Emerging Mkts P
KIS - Emerging Mkts P-USD
KIS - Europa D
KIS - Europa P
KIS - Europa X
KIS - Europa Y
KIS - Global Bond P
KIS - Global Bond P-USD
KIS - Italia D
KIS - Italia P
KIS - Italia X
KIS - Italia X-Dist
KIS - Italia Y
KIS - Key D
KIS - Key D-Dist
KIS - Key P
KIS - Key P-Dist
KIS - Key X
KIS - Key Y
KIS - Liquidity D
KIS - Liquidity P

31/08
31/08
31/08
31/08
30/06
02/11

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

955058,422
619495,447
647537,701
580266,293
6,674
10,750

962231,821
624493,110
652130,344
584895,159
6,676
10,734

30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

201,290
204,720
290,590
207,420
125,060
130,420
134,200
99,740
138,020
122,960
102,710
102,210
176,440
100,960
121,820
124,580
175,010
119,460
122,620
163,450
138,630
143,440
145,570
114,450
101,550
138,410
107,540
147,780
148,060
104,260
111,850
108,590
106,970
156,480
147,490
157,490
111,890
100,730
104,490

201,410
204,830
290,740
207,540
125,050
130,410
134,190
99,730
138,020
122,960
102,710
102,210
176,420
100,950
121,790
124,540
174,940
119,290
122,440
163,230
138,430
143,220
145,340
114,270
101,570
138,440
107,380
147,560
147,890
104,110
111,690
108,360
106,740
156,140
147,170
157,210
111,650
100,690
104,450

TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA


Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: 7,92; n. 3 Dirigenti:
7,92; n. 4 Avvisi legali: 5,00;
n. 5 Immobili residenziali compravendita: 4,67; n. 6 Immobili
residenziali affitto: 4,67; n. 7
Immobili turistici: 4,67; n. 8
Immobili commerciali e industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e
rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di
cura e specialisti: 7,92; n. 15
Scuole corsi lezioni: 4,17; n.
16 Avvenimenti e Ricorrenze:
2,08; n. 17 Messaggi personali:
4,58; n. 18 Vendite acquisti e
scambi: 3,33; n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e
investigazioni: 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi: 5,00; n.
22 Chiromanzia: 4,67; n. 23
Matrimoniali: 5,00; n. 24 Club
e associazioni: 5,42.

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

15,462
105,782
111,901
134,045
26,973
5,562
122,971
91,951

Quota/pre. Nome
157,350
115,590
119,300
99,070
99,440
110,350
145,460
146,460
118,990
122,160
167,560
124,050
99,240
99,240
105,040
111,450
113,700
113,620

La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia


disponibile sul sito www.invesco.it
Invesco Funds
Asia Balanced A
Asia Balanced A-Dis
Asia Consumer Demand A
Asia Infrastructure A
Asian Bond A-Dis M
Balanced-Risk Allocation A
Balanced-Risk Select A
Em. Loc. Cur. Debt A
Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M
Em. Mkt Corp Bd A
Euro Bond A-Dis
Euro Corp. Bond A
Euro Corp. Bond A-Dis M
Euro Short Term Bond A
Glob. Bond A-Dis
Glob. Equity Income A
Glob. Equity Income A-Dis
Glob. Inv. Grade.Corp. Bd A-Dis M
Glob. Structured Equity A-Dis
Glob. Targeted Ret. A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E-Dis
Greater China Eq. A
India Bond A
India Equity E
Japanese Eq. Advantage A
Pan European Eq. A
Pan European Eq. A-Dis
Pan European Eq. Inc. A-Dis
Pan European High Inc A
Pan European High Inc A-Dis
Pan European Struct. Eq. A
Pan European Struct. Eq. A-Dis
Renminbi Fix. Inc. A
Renminbi Fix. Inc. EUR A-Dis
US Equity A EH
US High Yield Bond A
US High Yield Bond A-Dis M
US Value Equity A

Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport con le edizioni


stampa e digital offrono quotidianamente agli inserzionisti una
audience di oltre 8 milioni di lettori, con una penetrazione sul
territorio che nessun altro media
in grado di ottenere.
La nostra Agenzia di Milano a
disposizione per proporvi offerte
dedicate a soddisfare le vostre
esigenze e rendere efficace la vostra comunicazione.

RICHIESTE SPECIALI
Data Fissa: +50%
Data successiva fissa: +20%
Per tutte le rubriche tranne la 21,
22 e 24:
Neretto: +20%
Capolettera: +20%
Neretto riquadrato: +40%
Neretto riquadrato negativo: +40%
Colore evidenziato giallo: +75%
In evidenza: +75%
Prima fila: +100%
Tablet: + 100
Tariffa a modulo: 110

agenzia.solferino@rcs.it

Financial Credit I
Financial Credit R
Financial Equity B
Financial Equity B
Financial Income I
Financial Income R

AZIMUT CAPITAL MANAGEMENT SGR - tel.02.88981


30/10
Azimut Dinamico
EUR
30/10
Azimut Formula 1 Absolute
EUR
30/10
Azimut Formula Target 2017 Eq. Opt.
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Crescita
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Crescita Cl. C
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Equilibrato
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Equilibrato Cl. C
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Garantito
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Protetto
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Protetto Cl. C
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Obbli.
EUR
30/10
Azimut Prev. Com. Obbli. Cl. C
EUR
30/10
Azimut Reddito Usa
EUR
30/10
Azimut Scudo
EUR
30/10
Azimut Solidity
EUR
30/10
Azimut Strategic Trend
EUR
30/10
Azimut Trend America
EUR
30/10
Azimut Trend Europa
EUR
30/10
Azimut Trend Italia
EUR
30/10
Azimut Trend Pacifico
EUR
30/10
Azimut Trend Tassi
EUR
30/10
Azimut Trend
EUR
AZ FUND MANAGEMENT SA - tel.00352 2663811
30/10
AZ F. Active Selection ACC
EUR
30/10
AZ F. Active Selection DIS
EUR
30/10
AZ F. Active Strategy
EUR
30/10
AZ F. Alpha Man. Credit
EUR
30/10
AZ F. Alpha Man. Equity
EUR
30/10
AZ F. Alpha Man. Them.
EUR
30/10
AZ F. American Trend
EUR
30/10
AZ F. Asia Absolute
EUR
30/10
AZ F. Asset Plus
EUR
30/10
AZ F. Asset Power
EUR
30/10
AZ F. Asset Timing
EUR
30/10
AZ F. Best Bond
EUR
30/10
AZ F. Best Cedola ACC
EUR
30/10
AZ F. Best Cedola DIS
EUR
08/10
AZ F. Best Equity
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2015 ACC
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2015 DIS
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2016 ACC
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2016 DIS
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op ACC
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op DIS
EUR
30/10
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op ACC
EUR

AFFARE Sardegna 3 minuti mare privato costretto svendere nuovo mai abitato 2 locali zona cucina bagno balcone solo Euro 49.000 ma anche meno. Atto subito. Telefona per vedere
035.47.20.050 (CE: B - IPE: 43 kWh/
mqa).
DIANO MARINA costruttore vende
appartamento di rara eleganza,
220.000 euro. Palazzina trifamiliare,
pannelli solari, no spese condominiali.
348.88.72.838
LIGURIA Riomaggiore centralissima
nuova casetta ligure due piani 6 locali,
3 bagni, portici, verande, giardino frutteto. Autentica rarit: siamo in centro
con vista mare. Consegna 2016 richiesta da Euro 349.000 volendo ampio
mutuo. Telefona per vedere
035.47.20.050 (CE: B - IPE: V.D.P.).

Temporary Shop

AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89


info@acomea.it
AcomeA America (A1)
AcomeA America (A2)
AcomeA Asia Pacifico (A1)
AcomeA Asia Pacifico (A2)
AcomeA Breve Termine (A1)
AcomeA Breve Termine (A2)
AcomeA ETF Attivo (A1)
AcomeA ETF Attivo (A2)
AcomeA Eurobbligazionario (A1)
AcomeA Eurobbligazionario (A2)
AcomeA Europa (A1)
AcomeA Europa (A2)
AcomeA Globale (A1)
AcomeA Globale (A2)
AcomeA Italia (A1)
AcomeA Italia (A2)
AcomeA Liquidit (A1)
AcomeA Liquidit (A2)
AcomeA Paesi Emergenti (A1)
AcomeA Paesi Emergenti (A2)
AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1)
AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A1)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A2)
AcomeA Patrimonio Prudente (A1)
AcomeA Patrimonio Prudente (A2)
AcomeA Performance (A1)
AcomeA Performance (A2)

BANCHE e multinazionali ricercano


immobili in affitto o vendita a Milano.
02.67.17.05.43
MULTINAZIONALE cerca per dipendente bilocale/trilocale in Milano
zona servita. 02.67.47.96.25

RICERCHIAMO soci per apertura e


sviluppo franchising immobiliare. Info:
legradiagnes@ingatlandoktor.com

Una nuova vetrina: prima di tutto... prima di tutti!


Corsi
Mostre

oppure nei giorni feriali


presso lagenzia:

TTICO Moscova 65 mq nuda


propriet. Terrazzo vista ineguagliabile. CE in corso.
info@solferinoimmobiliare.it
ATTICO nuovo Giulio Cesare. Soggiorno, pranzo, cucina, bicamere, biservizi, terrazzo. APE B - 34,78 Kwh/
mqa. 02.88.08.31 - codice T30 - filcasaimmobili.it

Spettacoli

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it

CHIRURGO estetico cerca urgentemente a Milano appartamento prestigioso incaricata Sarpi Immobiliare
02.76.00.00.69

Viaggi

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

ORVIETO cascina con terreno dominante mq. 6000, piantagioni vigneti,


posizione incantevole da Euro 89.000
anche permuta, anche altra cascina.
Telefona per vedere 035.47.20.050
(CE: da progetto)
RIVIERA DEI FIORI: immobili turistici. Appartamenti esclusivi, immersi
nel verde, in collina o sul mare, tutti
con vista mare. gruppocozziparodi.it 800.013.531

15,639
105,342
111,857
133,488
26,906
5,557
122,857
91,907

www.multistarssicav.com multistars@pharus.ch
T. +41 (0)91 640 37 80
Alexander
Biotech A
Biotech E
Biotech I
Emerging Mkt Local Curr Debt A
Emerging Mkt Local Curr Debt B
Emerging Mkt Local Curr Debt F
Orazio Conservative A
Sparta Agressive A

27/10
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR

1161,380
182,850
113,640
1882,400
952,230
966,270
944,910
105,440
103,410

1149,150
176,720
109,840
1819,180
948,870
962,800
941,490
105,270
103,030

Data

Valuta

Quota/od.

Quota/pre.

Tel: 0041916403780
www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com
PS - Absolute Return A
PS - Absolute Return B
PS - Absolute Return C
PS - Absolute Return F
PS - Algo Flex A
PS - Algo Flex B
PS - Best Global Managers A
PS - Best Global Managers B
PS - Best Gl Managers Flex Eq A
PS - Bond Opportunities A
PS - Bond Opportunities B
PS - Bond Opportunities C
PS - EOS A
PS - Equilibrium A
PS - Fixed Inc Absolute Return A
PS - Global Dynamic Opp A
PS - Global Dynamic Opp B
PS - Global Dynamic Opp C
PS - Inter. Equity Quant A
PS - Inter. Equity Quant B
PS - Liquidity A
PS - Liquidity B
PS - Liquidity E
PS - Opportunistic Growth A
PS - Opportunistic Growth B
PS - Prestige A
PS - Quintessenza A
PS - Target A
PS - Target B
PS - Target C
PS - Target F
PS - Target H
PS - Titan Aggressive A
PS - Total Return A
PS - Total Return B
PS - Valeur Income A
PS - Value A
PS - Value B
PS - Value C

30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
12/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10
30/10

EUR
EUR
USD
CHF
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
CHF
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
CHF
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD

117,440
124,620
97,660
96,710
114,020
109,760
103,020
107,930
120,380
161,470
120,960
99,200
138,030
72,720
96,290
115,160
116,940
106,050
128,820
132,730
125,190
100,760
99,120
98,490
105,620
90,270
100,920
96,500
97,010
93,720
93,950
95,020
115,480
105,050
100,310
112,650
112,820
115,610
110,580

117,540
124,720
97,720
96,790
113,970
109,700
102,980
107,890
120,550
161,400
120,910
99,140
137,630
72,750
96,470
115,220
117,000
106,100
129,540
133,470
125,200
100,760
99,130
98,480
105,600
90,550
101,170
96,520
97,030
93,720
93,960
95,030
115,830
105,120
100,380
112,630
112,920
115,720
110,680

106,220
106,910
103,990
104,320
105,520
102,540

106,370
107,070
104,150
104,490
105,620
102,640

97,810
138,140
414,920
404,700
320,410
110,420
157,060
86,750
94,930
152,680
196,780
143,040
107,540
194,800
215,080

98,250
138,770
414,420
404,230
319,690
111,070
157,970
85,680
93,770
155,660
200,630
142,260
106,960
191,510
211,450

www.pegasocapitalsicav.com
www.newmillenniumsicav.com
Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475
NM Augustum Corp Bd A
NM Augustum Extra Euro High Qual Bd
NM Augustum High Qual Bd A
NM Balanced World Cons A
NM Euro Bonds Short Term A
NM Euro Equities A
NM Global Equities EUR hdg A
NM Inflation Linked Bond Europe A
NM Italian Diversified Bond A
NM Italian Diversified Bond I
NM Large Europe Corp A
NM Market Timing A
NM Market Timing I
NM Total Return Flexible A
NM VolActive A
NM VolActive I

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
30/10
02/11
02/11

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

194,060
105,780
148,200
141,620
139,700
53,300
76,270
107,090
115,520
118,930
137,440
108,700
111,120
123,780
97,540
99,560

AUGUSTUM EQUITY EUROPE I


AUGUSTUM G.A.M.E.S. A
AUGUSTUM G.A.M.E.S. I

02/11
02/11
02/11

EUR
EUR
EUR

119,640
125,190
167,960

02/11
EUR
02/11
USD
02/11
EUR
193,880
02/11
USD
105,650
02/11
EUR
148,360
02/11
EUR
141,430
139,740
52,940
75,610
107,430
115,540
118,950
137,450
108,580
110,980
www.vitruviussicav.com
123,790
96,780
98,780 Asian Equity B
02/11
EUR
02/11
Asian Equity B
USD
02/11
Emerg Mkts Equity
USD
02/11
Emerg Mkts Equity Hdg
EUR
02/11
European Equity
EUR
02/11
Greater China Equity B
EUR
02/11
Greater China Equity B
USD
02/11
Growth Opportunities
USD
119,320 Growth Opportunities Hdg
02/11
EUR
124,570 Japanese Equity
02/11
JPY
167,120 Japanese Equity Hdg
02/11
EUR
02/11
Swiss Equity
CHF
02/11
Swiss Equity Hdg
EUR
02/11
US Equity
USD
02/11
US Equity Hdg
EUR
Strategic Bond Inst. C
Strategic Bond Inst. C hdg
Strategic Bond Retail C
Strategic Bond Retail C hdg
Strategic Trend Inst. C
Strategic Trend Retail C

Numero verde 800 124811


www.nextampartners.com-info@nextampartners.com
Nextam Bilanciato
Nextam Obblig. Misto
BInver International A
Cap. Int. Abs. Inc. Grower D
CITIC Securities China Fd A
Fidela A
Flexible GA A
Flexible GA B
Income A
International Equity A
Italian Selection A
Liquidity A
Multimanager American Eq.A
Multimanager Asia Pacific Eq.A
Multimanager Emerg.Mkts Eq.A
Multimanager European Eq.A
Strategic A
Usa Value Fund A
Ver Capital Credit Fd A

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
03/09
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

7,701
8,054
6,337
6,242
6,436
5,849
9,655
96,253
5,757
8,690
7,241
5,344
5,957
4,594
4,304
5,056
5,600
6,905
5,636

7,693
8,051
6,296
6,213
6,397
5,846
9,615
95,856
5,762
8,639
7,202
5,344
5,936
4,538
4,295
5,045
5,595
6,790
5,631

Tel 0332 251411


www.ottoapiu.it
8a+ Eiger
8a+ Eiger I
8a+ Eiger R
8a+ Gran Paradiso
8a+ Kilimanjaro R
8a+ Kilimanjaro I
8a+ K2
8a+ K2
8a+ Latemar
8a+ Matterhorn
8a+ Tibet

02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
02/11
30/10
02/11

Legenda: Quota/pre. = Quota precedente;

7,045
7,001
EUR
111,750
111,040
EUR
143,830
142,930
EUR
5,273
5,281
EUR
84,420
84,130
EUR
84,660
84,360
EUR
102,100
102,100
EUR
97,000
97,000
EUR
6,115
6,101
EUR
EUR 939179,636 959241,379
100,920
100,970
EUR

Quota/od. = Quota odierna

1337B3FB www.kneip.com

ECONOMIA/MERCATI FINANZIARI

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

35
#

Sussurri & Grida

Piazza Affari

Acea, il Tar: il sindaco non pu dare lacqua ai morosi


di Giacomo Ferrari

In calo Mps, Bper e Ubi


Tenaris e Saipem su con il greggio

l rialzo del prezzo del greggio ha


consentito alle Borse europee di chiudere
in leggero progresso una seduta senza
particolari spunti. Fa eccezione Piazza Affari,
dove il Ftse-Mib (-0,1%) non riuscito a
ritrovare la parit a causa delle vendite sul
comparto bancario dopo i risultati
trimestrali di Intesa Sanpaolo (che ha
recuperato sul finale chiudendo a 1,13%
grazie alla prospettiva di un extradividendo). Mps ha ceduto invece il 2,73%,
seguita da Bper (-2,28%), Banco Popolare (1,6%) e Ubi (-1,34%). Sugli scudi i petroliferi
(Tenaris +4,03%, Saipem +3,71%), mentre
Moncler cresciuta dell1,96%.
Fra i titoli minori, infine, balzo di Rcs
MediaGroup (+5%).
RIPRODUZIONE RISERVATA

(fr.bas.) I sindaci non possono far riallacciare


lacqua agli utenti morosi con unordinanza. Il
Tar del Lazio ha accolto un ricorso di Acea Ato 5
contro il Comune di Cassino (Frosinone). La
sentenza, che far discutere, stabilisce che il
sindaco non pu intervenire con lordinanza
perch in questo caso si realizza uno sviamento
di potere, che vede il Comune, estraneo al rapporto contrattuale gestore utente. E dunque
non pu impedire al medesimo gestore di azionare i rimedi di legge tesi ad interrompere la
somministrazione di acqua nei confronti di
utenti non in regola con il pagamento della prevista tariffa, e ci a prescindere dallimputabilit
di siffatto inadempimento a ragioni di ordine
sociale. Nella zona del Frosinone e del basso
Lazio il tasso di morosit del 18% a 24 mesi, tra
le pi elevate dItalia (la media nazionale del
4%). Vuol dire che i cittadini indigenti rischiano
di trovarsi senzacqua? La legge Galli 1994 stabilisce che ogni Ato (lambito territoriale integrato)
istituisca un Fondo di Solidariet per i casi di indigenza. Per lAto 5 del Lazio non lha mai istituito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BORSA ITALIANA
Nome Titolo

Tel. Prezzo
Rif.
(euro)

RIPRODUZIONE RISERVATA

(s.rig.) Sar la crisi, o il tramonto del posto fisso come ideale


lavorativo. Fatto che lAifi, lassociazione italiana del private equity, sembra
aver interpretato unesigenza. Viviamo in un
contesto dice il presidente Innocenzo Cipolletta
(foto) in cui in molti giovani maturano idee imprenditoriali che non riescono ad arrivare ad una
progettualit definita. Cos con il Fondo Italiano
di investimento abbiamo creato VentureUp,
uniniziativa e un sito (ventureup.it) che guardano agli startupper italiani, per avvicinarli al mercato dei capitali. In poco pi di un mese allAifi
sono arrivate 600 progetti a caccia di finanziamenti. Ieri, a Milano, 360 di questi hanno avuto il
primo contatto con il mondo dei venture capitalist: 18 soggetti finanziari e finanziatori. In pi c
il sito, gi online. L c la sezione Market place dice Anna Gervasoni, dg dellAifi - dove lo startupper pu caricare i dati del proprio progetto
imprenditoriale, che verr poi visionato dai fondi

Max
Capitaliz
Anno (in milioni
(euro) di euro)

Nome Titolo

Tel. Prezzo
Rif.
(euro)

EEMS............................................................... (EEMS)
El.En. *................................................................(ELN)
Elica *..................................................................(ELC)
Emak *.................................................................(EM)
Enel................................................................... (ENEL)
Enel Green Pw ............................................(EGPW)
Enervit................................................................(ENV)
Engineering * ................................................ (ENG)
Eni ......................................................................... (ENI)
Erg........................................................................(ERG)
Ergy Capital ..................................................... (ECA)
Ergy Capital 16w.................................(WECA16)
Esprinet * .........................................................(PRT)
Eukedos.............................................................(EUK)
Eurotech *........................................................(ETH)
Exor......................................................................(EXO)
Exprivia *..........................................................(XPR)
F Falck Renewables *............................(FKR)
FCA-Fiat Chrysler Aut................................. (FCA)
Ferragamo .....................................................(SFER)
Fidia *.................................................................(FDA)
Fiera Milano *...................................................(FM)
Fila ....................................................................... (SPA)
Fila warr.........................................................(WSPA)
Fincantieri .........................................................(FCT)
FinecoBank......................................................(FBK)
Finmeccanica..................................................(FNC)
FNM................................................................... (FNM)
Fullsix.................................................................. (FUL)
G Gabetti Pro.S......................................... (GAB)
Gas Plus.............................................................(GSP)
Gefran * ...............................................................(GE)
Generali.................................................................. (G)
Geox ....................................................................(GEO)
Gr. Waste Italia............................................... (KNX)
Gruppo Edit. L'Espresso................................. (ES)
H Hera ...........................................................(HER)
I I Grandi Viaggi........................................ (IGV)
IGD........................................................................(IGD)
Il Sole 24 Ore...................................................(S24)
Ima *...................................................................(IMA)
Immsi.................................................................. (IMS)
Industria e Inn. ..................................................(IIN)
Intek Group........................................................(IKG)
Intek Group rnc .............................................(IKGR)
Interpump * ........................................................ (IP)
Intesa Sanpaolo...............................................(ISP)
Intesa Sanpaolo rnc....................................(ISPR)
Invest e Sviluppo.............................................(IES)
Inwit ....................................................................(INW)
Irce * .....................................................................(IRC)
Iren.........................................................................(IRE)
Isagro *............................................................... (ISG)
Isagro Azioni Sviluppo ...............................(ISGS)
IT WAY * ............................................................ (ITW)
Italcementi............................................................(IT)
Italmobiliare.................................................... (ITM)
Italmobiliare rnc ......................................... (ITMR)
IVS Group............................................................(IVS)
IVS Group 16 warr......................................(WIVS)
J Juventus FC.......................................... (JUVE)
K K.R.Energy...............................................(KRE)
L La Doria *...................................................(LD)
Landi Renzo *....................................................(LR)
Lazio.....................................................................(SSL)
Luxottica ........................................................... (LUX)
Lventure Group............................................(LVEN)

Var.
Var.
Min
Rif. 02/01/2015 Anno
(in %) (in %) (euro)

Max
Capitaliz
Anno (in milioni
(euro) di euro)

0,118 +1,11 -31,62 0,062 0,188


5,1
42,150 +0,57 +49,47 26,530 43,800 202,1
1,911 -0,73 +14,02 1,666 2,324 122,3
0,815 -0,85 -6,11 0,778 0,979 134,4
4,214 -0,61 +14,51 3,442 4,464 39539,1
1,956 -0,15 +12,35 1,578 1,959 9767,0
3,094 -0,19 -10,06 2,940 4,190
54,9
55,700 -0,54 +46,35 36,830 60,800 694,3
15,010 +1,08 +2,88 13,140 17,430 54142,5
12,690 -0,47 +34,86 9,020 13,460 1916,8
0,093 +14,34 +0,97 0,082 0,131
14,7
0,007 +28,30 -43,33 0,005 0,019

8,310 +1,71 +41,57 5,730 10,260 435,5


1,199 -0,83 +22,35 0,918 1,220
21,9
1,718 -1,26 +3,37 1,610 2,230
60,3
44,860
+30,29 33,150 47,180 11039,0
0,786 -1,63 +11,74 0,696 0,918
41,3
1,140 -0,87 +19,87 0,874 1,270 332,8
13,430 +0,22 +38,81 9,465 15,800 17237,9
24,550
+20,82 19,760 31,850 4163,5
7,155 +0,42 +145,88 2,894 9,210
37,6
4,288 +0,52 -32,68 4,018 7,490 178,9
10,110 +0,40 +34,46 7,519 10,300 324,9
2,578 +5,22
1,751 2,557

0,488 -1,71 -36,65 0,488 0,847 831,9


6,840 +0,66 +44,30 4,438 7,805 4149,5
11,790 -1,26 +52,52 7,350 13,540 6886,6
0,505 -1,08 -8,60 0,475 0,700 221,3
1,793 +0,50 +5,10 1,612 2,148
20,1
0,906 -1,09 +10,76 0,730 1,503
40,1
3,944 +1,96 +3,79 3,400 4,290 175,6
2,556 -0,78 -14,80 2,290 3,934
36,2
17,480 +0,98 +2,58 15,260 19,070 27280,8
4,308 -0,28 +57,23 2,572 4,320 1105,7
0,910 -0,05 -9,05 0,852 1,520
50,8
1,020 -0,49 +5,10 0,853 1,295 427,9
2,414 -0,82 +24,37 1,921 2,448 3619,4
0,815 +1,05 -29,37 0,560 1,257
38,8
0,902 +0,22 +37,40 0,643 0,968 681,6
0,655 -1,58 +11,03 0,560 0,920
27,8
47,760 +0,42 +28,04 35,210 49,700 1785,7
0,501 +0,10 -8,82 0,450 0,714 169,7
0,379 +1,07 +4,67 0,311 0,550
9,0
0,280 -1,13 -15,09 0,269 0,379
96,1
0,440 -0,90 -25,80 0,429 0,636
22,1
13,780 +0,36 +15,12 11,460 15,820 1495,2
3,144 -1,13 +28,12 2,248 3,596 49311,4
2,870 -1,71 +36,02 1,972 3,116 2654,6
0,311 -0,77 -35,21 0,308 0,610
2,2
4,600 -0,65
3,908 4,726 2769,8
1,979 -0,55 +11,24 1,720 2,320
55,7
1,494
+61,34 0,873 1,520 1756,4
1,520 +1,40 +4,83 1,376 2,068
37,1
1,140 +1,42 -6,79 1,085 1,422
15,9
1,603 -1,66 +8,83 1,417 2,500
12,6
10,120 +0,10 +102,72 4,582 10,160 3531,4
40,670 +1,42 +114,05 17,310 40,670 888,4
25,700 +2,80 +76,63 13,990 27,400 414,6
8,380 +0,06 +14,01 6,350 8,465 328,0
0,045 -2,81 -77,50 0,037 0,275

0,265 +0,65 +18,93 0,218 0,338 265,3


0,737 +0,96 -15,19 0,718 1,018
24,3
11,930 -5,69 +37,68 8,110 16,350 389,7
0,785 +0,77 -20,87 0,710 1,249
87,9
0,553 -0,72 +12,17 0,486 0,899
37,5
61,700 +0,65 +37,88 44,355 67,450 29665,9
0,711 -0,56 +1,94 0,632 0,916
12,4

Nome Titolo

Tel. Prezzo
Rif.
(euro)

RIPRODUZIONE RISERVATA

valuta al 05-11-15
Pr.Netto Rend.

Scadenza GG.

Pr.Netto Rend.

13.11.15
14.12.15
14.01.16
12.02.16
14.03.16
14.04.16

100,001
100,017
100,021
100,028
100,034
100,040

13.05.16
14.06.16
14.07.16
12.08.16
14.09.16
14.10.16

100,027
100,022
100,029
100,024
100,027
100,025

190
222
252
281
314
344

Max
Capitaliz
Anno (in milioni
(euro) di euro)

M Maire Tecnimont....................................(MT) 2,600 -2,18 +40,69 1,625 3,186 801,7


Management e C..........................................(MEC) 0,136 -1,38 +50,89 0,086 0,141
65,2
MARR *......................................................... (MARR) 18,580 -0,38 +24,70 14,260 18,850 1231,1
Massimo Zanetti Beverage * .................(MZB) 8,910 +1,89
6,970 11,630 304,5
Mediacontech............................................... (MCH) 0,900
+12,92 0,721 1,479
16,8
Mediaset.............................................................(MS) 4,680 -0,85 +36,36 3,172 4,886 5587,8
Mediobanca ..................................................... (MB) 9,330 +1,08 +35,91 6,465 9,940 8044,7
Mediolanum.................................................. (MED) 7,450 -0,60 +38,99 5,090 8,400 5528,1
Meridie.................................................................(ME)

Mid Industry Cap........................................... (MIC)

Mittel................................................................... (MIT) 1,700 -0,47 +40,26 1,165 1,729 149,3


Moleskine *....................................................(MSK) 1,658
+63,19 0,990 1,748 352,8
MolMed ...........................................................(MLM) 0,375 -1,16 -0,58 0,327 0,467 158,9
Moncler ........................................................(MONC) 15,050 +1,96 +35,95 10,680 18,910 3731,6
Mondadori ........................................................(MN) 1,120 +0,99 +28,00 0,825 1,169 292,5
Mondo Tv *.....................................................(MTV) 5,690 -21,89 +234,97 1,609 7,285 163,5
Monrif...............................................................(MON) 0,294 +1,20 +3,67 0,275 0,380
43,9
Monte Paschi Si. ........................................(BMPS) 1,641 -2,73 -16,23 1,423 2,562 4855,4
Moviemax......................................................(MMG)

0,026 0,028

Mutuionline *................................................(MOL) 8,390


+77,00 4,700 8,800 330,1
N Nice * ...................................................... (NICE) 2,500 -2,72 -6,72 2,500 3,390 293,1
Noemalife........................................................(NOE) 6,500
+43,05 4,482 6,600
50,4
Noemalife 15 warr ............................(WNOE17) 0,710
+446,15 0,074 0,699

Novare ................................................................. (NR)

O Olidata....................................................... (OLI) 0,235 +2,00 -28,00 0,215 0,429


7,9
OVS......................................................................(OVS) 6,380 +0,39
4,070 6,465 1435,3
P Panariagroup * ....................................(PAN) 2,940 +2,80 +131,31 1,245 3,010 132,3
Parmalat ............................................................(PLT) 2,380 +0,42
2,240 2,528 4374,4
Parmalat 15w.......................................(WPLT15) 1,370
-0,51 1,243 1,504

Piaggio................................................................ (PIA) 2,266 +0,98 -5,58 2,122 3,116 820,6


Pierrel................................................................. (PRL) 0,640 -0,08 -9,42 0,630 1,010
30,5
Pierrel 12w.............................................(WPRL12)

Pininfarina...................................................... (PINF) 5,010 -0,30 +56,17 3,060 6,015 151,6


Piquadro ............................................................. (PQ) 1,463 +0,07 -0,07 1,405 1,910
73,4
Pirelli & C..............................................................(PC) 14,970 -0,13 +34,38 10,680 15,650 7122,2
Pirelli & C. rnc..................................................(PCP) 14,760 -1,27 +48,34 9,860 15,700 182,9
Poligr. S.Faustino *....................................... (PSF) 6,390 -1,46 +4,84 5,660 7,560
55,1
Poligrafici Editoriale.....................................(POL) 0,275 +0,95 +21,15 0,225 0,379
37,3
Poste Italiane.................................................. (PST) 6,580 -0,30
6,410 6,700 8614,4
Prelios.................................................................(PRS) 0,333 +0,12 +23,87 0,250 0,526 167,7
Premuda ..............................................................(PR) 0,235 +16,50 +39,11 0,138 0,282
39,5
Prima Industrie * ........................................... (PRI) 15,210
+9,58 13,150 19,630 160,3
Prysmian...........................................................(PRY) 19,440 -0,15 +27,81 14,430 22,230 4216,2
R R. De Medici *..........................................(RM) 0,342 -0,06 +25,24 0,271 0,429 130,3
Rai Way.......................................................... (RWAY) 4,658 -1,85 +45,38 3,166 4,980 1265,3
Ratti..................................................................... (RAT) 2,388 -2,13 -0,50 2,320 2,678
65,8
RCS Mediagroup ...........................................(RCS) 0,767 +5,00 -20,94 0,723 1,284 395,3
Recordati........................................................... (REC) 22,710 -0,66 +73,89 12,850 23,780 4761,5
Reply *............................................................... (REY) 119,800 +1,53 +97,69 59,050 119,800 1118,6
Retelit ...................................................................(LIT) 0,595 -0,08 +0,42 0,526 0,680
96,5
Risanamento..................................................... (RN) 0,134 -7,29 +34,85 0,093 0,216 251,9
Rosss.................................................................. (ROS) 1,036
-12,05 0,990 1,415
11,8
S Sabaf S.p.a. *.........................................(SAB) 12,110 -1,54 +8,42 10,640 13,440 140,1
Saes *....................................................................(SG) 8,150 -0,61 +32,31 5,810 8,550 118,8
Saes rnc *.........................................................(SGR) 7,200 +0,21 +39,00 5,035 7,245
53,0
Safilo Group......................................................(SFL) 11,270 +0,09 +3,02 10,080 15,100 706,0
Saipem..............................................................(SPM) 8,670 +3,71 -1,25 6,950 12,770 3790,8
Saipem risp..................................................(SPMR)

Salini Impregilo.............................................. (SAL) 3,850 +0,42 +25,49 2,740 4,542 1911,1


Salini Impregilo rnc ................................... (SALR) 9,005 -0,94 -11,72 8,750 10,620
14,5
Saras...................................................................(SRS) 1,810 -0,28 +118,47 0,794 2,492 1729,2
Sat........................................................................ (TYA) 15,370 -0,58 +14,70 13,010 17,000 286,6
Save...................................................................(SAVE) 13,310 +0,60 -0,22 12,170 13,720 734,8
Seat PG.................................................................(PG) 0,004
+30,00 0,002 0,005 250,7
Seat PG 16 warr .................................... (WPG16) 0,001 +20,00
0,001 0,001

Seat PG r ...........................................................(PGR) 232,000 -1,69 +154,81 85,050 272,700


1,6
Servizi Italia * ...................................................(SRI) 4,038 +0,10 +0,70 3,728 5,480 114,5
Sesa *................................................................. (SES) 14,500
+12,40 12,400 17,370 226,3
SIAS.......................................................................(SIS) 10,460 +0,29 +30,42 7,850 10,880 2379,2
Sintesi.................................................................... (SII) 0,049 -9,26 -8,24 0,024 0,080
2,1
Snai .................................................................... (SNA) 1,088 -1,09 -14,80 1,060 1,778 126,2
Snam Gas .........................................................(SRG) 4,854 -0,21 +19,09 3,910 4,864 17033,7
Sogefi *................................................................ (SO) 2,260 +2,26 +7,11 1,790 3,300 265,2
Sol ........................................................................(SOL) 7,355
+10,35 6,575 8,655 670,4
Space2............................................................ (SPA2) 9,930 +1,33
9,600 10,090 303,3
Space2 warr .............................................(WSPA2) 0,720

0,600 0,950

Stefanel ...........................................................(STEF) 0,273 +2,09 -8,54 0,259 0,364


23,2
Stefanel risp ...............................................(STEFR)

STMicroelectr.................................................(STM) 6,430 +1,10 +3,21 5,710 9,265

T Tamburi......................................................(TIP) 3,508 -0,90 +35,25 2,542 3,688 520,1


Tamburi 13w...........................................(WTIP15)

0,557 1,580

Tamburi 20 warr....................................(WTIP20) 0,523 -5,94


0,532 0,715

TAS........................................................................(TAS) 0,450 -0,66 +20,00 0,335 0,547


18,6
Telecom IT ..........................................................(TIT) 1,263 -0,55 +44,18 0,850 1,270 17115,4
Telecom IT rnc ...............................................(TITR) 1,028 -0,87 +47,60 0,680 1,037 6228,1
Tenaris ...............................................................(TEN) 11,870 +4,03 -4,51 9,970 15,020

Terna.................................................................. (TRN) 4,660 -0,43 +24,40 3,556 4,680 9398,7


TerniEnergia * ................................................ (TER) 1,590 +0,32 +12,13 1,418 1,970
59,5
Tesmec *........................................................... (TES) 0,713
+20,56 0,565 0,785
76,0
Tiscali....................................................................(TIS) 0,062 +0,81 +17,65 0,050 0,072 115,1
Tod's................................................................... (TOD) 76,000 -0,13 +5,48 69,450 97,350 2324,5
Trevi Fin.Ind........................................................(TFI) 1,280 +6,40 -55,68 1,036 3,492 206,6
TXT e-solution *........................................... (TXT) 8,400 +0,84 +18,84 6,709 9,364 108,9
U UBI Banca ................................................(UBI) 6,625 -1,34 +8,87 5,315 7,810 5968,6
Unicredit............................................................(UCG) 5,825 -1,10 +7,18 4,910 6,550 34768,9
Unicredit risp................................................(UCGR) 8,530 -0,23 +5,96 7,720 9,400
21,1
Unipol..................................................................(UNI) 4,244 -1,30 +1,63 3,834 5,310 3066,3
UnipolSai..............................................................(US) 2,260 +0,89 +0,89 1,902 2,790 6283,0
V Valsoia .......................................................(VLS) 22,760 +1,25 +47,22 14,880 29,000 242,0
Vianini Industria .............................................(VIN) 1,242 -0,24 +1,80 1,060 1,325
37,3
Vianini Lavori .................................................. (VLA) 6,800
+21,43 4,870 7,245 297,8
Vittoria Ass. *.................................................. (VAS) 10,050 +0,30 +13,56 8,225 10,250 675,3
W World Duty Free...................................(WDF) 10,230 -0,29 +26,06 7,965 11,200 2607,5
Y Yoox Net-A-Porter G. *................ (YNAP) 31,510 +0,03 +74,86 15,730 32,480 2649,9
Z Zignago Vetro *....................................... (ZV) 5,830 -0,85 +14,09 4,918 5,940 515,4
Zucchi .................................................................(ZUC) 0,046 -0,65 -12,57 0,039 0,059
17,5
Zucchi 14 warr......................................(WZUC14)

Zucchi rnc.......................................................(ZUCR) 0,118


-30,01 0,118 0,172
0,4
* Titolo appartenente al segmento Star.

Scadenza GG.

-0,16
-0,11
-0,10
-0,10
-0,09

(fr.bas.) Generali uscita dalla classifica delle nove assicurazioni pi importanti a livello sistemico
nel mondo, il cui fallimento potrebbe nuocere al
sistema finanziario. Il Financial Stability Board
(Fsb), organismo creato dal G20, ha aggiornato la
lista delle assicurazioni ritenute di importanza sistemica a livello globale, aggiungendo lolandese
Aegon e cancellando litaliana Generali. Tra le istituzioni finanziarie considerate troppo grandi per
fallire, Fsb ha aggiunto listituto cinese China Construction Bank e cancellato la spagnola Bbva. La lista comprende le banche che, secondo le autorit
competenti, devono avere cuscinetti di capitale
aggiuntivi per via della loro importanza per la stabilit del sistema finanziario mondiale.

Var.
Var.
Min
Rif. 02/01/2015 Anno
(in %) (in %) (euro)

Dati a cura dellagenzia giornalistica Radiocor. Monete Auree: ConFinvest F.L. Milano

8
39
70
99
130
161

Generali esce dalla lista


dei gruppi too big to fail

Quotazioni in diretta sul telefonino: invia QUOTA <sigla titolo>, ad esempio: QUOTA ACE al numero 482242. Costo 0,5 Euro per SMS ricevuto. Info su www.corriere.it/economia
Var.
Var.
Min
Rif. 02/01/2015 Anno
(in %) (in %) (euro)

A A.S. Roma ................................................(ASR) 0,590 -0,92 +6,03 0,499 0,666 235,6


A2A......................................................................(A2A) 1,244 -0,88 +48,89 0,792 1,263 3894,0
Acea.....................................................................(ACE) 13,070 -0,91 +43,47 8,900 13,190 2789,5
Acotel Group *................................................(ACO) 8,750 +0,46 -14,38 8,480 15,500
36,2
Acsm-Agam....................................................(ACS) 1,528 +1,60 +41,35 1,061 1,535 116,3
Aedes.....................................................................(AE) 0,518 -1,15 +52,25 0,307 1,030 166,6
Aedes 20 warr.........................................................() 0,055 +0,55
0,051 0,079

Aedes 20 warr.........................................(WAE20)

Aeffe *................................................................ (AEF) 1,509 +2,31 -31,60 1,330 2,710 161,3


Aeroporto di Bologna.................................(ADB) 5,870 +1,38
5,610 6,255 207,9
Alerion...............................................................(ARN) 2,516 -2,33 -11,16 2,386 3,290 109,3
Ambienthesis..................................................(ATH) 0,487 -2,58 +24,13 0,353 0,614
45,8
Amplifon *...................................................... (AMP) 6,965 -1,83 +42,14 4,884 7,705 1580,6
Anima Holding ............................................(ANIM) 8,730 -0,29 +109,35 3,800 9,490 2606,3
Ansaldo Sts *.................................................. (STS) 9,695 +0,10 +15,55 8,190 9,720 1934,8
Arena..................................................................(ARE)

Ascopiave * .....................................................(ASC) 2,186 -0,27 +20,11 1,760 2,460 508,4


Astaldi * ............................................................(AST) 7,285 -0,88 +51,39 4,410 10,880 718,0
Atlantia...............................................................(ATL) 25,110 -0,28 +25,93 19,150 25,580 20749,8
Autogrill.............................................................(AGL) 8,385 -0,77 +31,32 6,060 9,315 2136,6
Autostrada To-Mi............................................ (AT) 12,000 -1,23 +24,89 9,265 13,266 1061,3
Autostrade Mer.......................................(AUTME) 17,680 +0,17 +12,33 14,890 19,090
77,0
Azimut...............................................................(AZM) 21,780 -0,09 +21,31 17,232 28,880 3125,7
B B&C Speakers * ...................................(BEC) 7,580 -0,26 +24,67 5,670 8,000
83,5
Banca Generali..............................................(BGN) 27,820 -0,57 +19,40 22,230 33,360 3240,7
Banca Ifis * ...........................................................(IF) 23,310 +3,37 +63,69 13,620 23,310 1246,5
Banca Pop. Emilia R.....................................(BPE) 7,075 -2,28 +26,79 4,804 8,585 3424,4
Banca Pop. Sondrio ................................. (BPSO) 4,096 -0,58 +31,37 2,840 4,750 1875,1
Banca Sistema * ...........................................(BST) 4,224 -1,31
3,754 4,810 347,5
Banco Popolare ................................................(BP) 12,910 -1,60 +25,34 8,915 16,330 4718,6
Banco Popolare w10............................(WBP10)

Banzai * ........................................................ (BANZ) 4,944 +0,41


4,650 6,570 202,0
Basicnet............................................................(BAN) 4,024 +0,25 +77,90 2,226 4,270 245,9
Bastogi.....................................................................(B) 1,640 -0,61 -26,92 1,566 2,440 199,2
BB Biotech * ..................................................... (BB) 265,000 +0,38 +33,77 196,700 329,200

Bca Carige ........................................................(CRG) 1,643 -0,48 -4,63 1,416 2,335 1375,6


Bca Carige r...................................................(CRGR) 105,000 +1,94 -4,06 72,850 198,988
2,6
Bca Finnat * .................................................... (BFE) 0,499 +0,30 +20,82 0,395 0,604 181,2
Bca Intermobiliare........................................(BIM) 2,988 -4,48 -15,59 2,650 3,546 459,7
Bca Pop.Etruria e Lazio .............................. (PEL)

Bca Pop.Milano.............................................. (PMI) 0,857 +0,59 +50,35 0,534 1,024 3749,3


Bca Pop.Spoleto ............................................(SPO)

Bca Profilo....................................................... (PRO) 0,272 -0,69 -16,87 0,255 0,405 184,4


Bco Desio-Brianza......................................(BDB) 3,034 -2,94 +39,30 2,030 3,520 360,0
Bco Desio-Brianza rnc...........................(BDBR) 2,698 -1,10 +25,61 2,012 2,978
35,5
Bco Santander.............................................(SANT) 5,155
-26,98 4,592 7,125

Bco Sardegna rnc.......................................(BSRP) 9,975 -1,04 +2,05 9,580 11,230


65,8
Bee Team..........................................................(BET) 0,534 -2,82 +6,80 0,478 0,660
75,5
Beghelli.................................................................(BE) 0,440 +1,29 +10,29 0,389 0,500
87,0
Beni Stabili...................................................... (BNS) 0,749 +0,67 +27,60 0,568 0,766 1695,3
Best Union Co. ............................................. (BEST) 2,250 +0,90 +12,50 1,830 2,416
21,3
Bialetti Industrie............................................. (BIA) 0,402 +0,78 -26,34 0,326 0,580
43,3
Biancamano *...............................................(BCM) 0,381 +1,60 -19,31 0,370 0,567
13,6
Biesse *.............................................................(BSS) 15,080 -1,37 +57,58 9,360 18,260 419,1
Bioera...................................................................(BIE) 0,430 +11,35 +59,19 0,248 0,704
15,0
Boero Bart....................................................... (BOE) 18,600 +1,09 -8,12 17,200 20,840
80,0
Bolzoni * ........................................................... (BLZ) 3,900 +1,04 +42,86 2,608 3,900 100,7
Bon.Ferraresi......................................................(BF) 23,040 +0,44 +0,96 21,720 27,880 129,0
Borgosesia .........................................................(BO) 0,634
-20,45 0,602 0,800
24,0
Borgosesia rnc ..............................................(BOR)

Brembo *..........................................................(BRE) 40,630 -0,95 +46,77 26,510 42,240 2698,7


Brioschi............................................................... (BRI) 0,087 -0,46 -2,90 0,082 0,122
69,3
Brunello Cucinelli.............................................(BC) 16,900 +1,99 -6,37 15,780 19,900 1149,9
Buzzi Unicem ..................................................(BZU) 15,410 +0,20 +46,76 9,630 16,450 2555,2
Buzzi Unicem rnc........................................(BZUR) 9,255 +0,43 +42,38 5,880 9,980 376,8
C Cad It * .................................................... (CAD) 4,168
+9,68 3,610 4,996
37,4
Cairo Comm. *................................................. (CAI) 4,500 -1,27 -9,13 4,100 5,960 358,1
Caleffi ..................................................................(CLF) 0,921 +0,44 -33,27 0,860 1,380
14,2
Caleffi 20 warr.......................................(WCLF20) 0,102 -4,03
0,101 0,133

Caltagirone ....................................................(CALT) 2,422 -0,08 +30,92 1,810 2,768 290,0


Caltagirone Ed................................................(CED) 1,000
+16,41 0,810 1,129 125,1
Campari.............................................................(CPR) 7,835 +0,51 +55,30 4,930 7,920 4537,3
Cape Live ..........................................................(APE) 3,060 +2,68 +34,80 2,150 3,098
30,3
Carraro............................................................(CARR) 1,889 +1,23 -0,58 1,590 2,400
86,0
Cattolica As................................................... (CASS) 7,230 -0,62 +24,33 5,500 8,655 1265,5
Cell Therap......................................................(CTIC) 1,283 +1,91 -34,21 1,247 2,542

Cembre * .........................................................(CMB) 14,200


+36,54 10,210 16,600 242,6
Cementir *.......................................................(CEM) 5,160 -0,29 -1,34 4,678 7,120 827,4
Cent. Latte Torino *.......................................(CLT) 3,278 -1,86 +21,50 2,684 4,174
32,8
Ceram. Ricchetti...............................................(RIC) 0,246 +0,24 +11,43 0,209 0,325
19,5
Cerved............................................................. (CERV) 7,005 -0,43 +62,00 4,040 7,600 1363,1
CHL......................................................................(CHL) 0,039 +0,26
0,036 0,054
10,3
CIA......................................................................... (CIA) 0,246 +10,77 +3,84 0,221 0,359
22,9
Ciccolella .............................................................. (CC)

Cir...........................................................................(CIR) 1,043 -0,19 +16,41 0,802 1,118 833,2


Class Editori ......................................................(CLE) 0,838 -0,12 -9,89 0,726 1,329
78,6
CNH Industrial..............................................(CNHI) 6,335 +1,44 -3,80 5,700 8,880 8592,2
Cofide .................................................................(COF) 0,461 -0,86 +6,69 0,397 0,530 334,6
Conafi Prestito'.............................................. (CNP) 0,280 +0,04 +15,23 0,235 0,367
12,9
Cred. Artigiano ...............................................(CRA)

Cred. Emiliano ...................................................(CE) 6,435 -1,00 +1,66 6,075 8,355 2149,8


Cred. Valtellinese.........................................(CVAL) 1,128 -0,62 +37,56 0,720 1,340 1277,1
Csp.......................................................................(CSP) 1,160 +4,22 -18,31 1,019 1,922
38,7
D D'Amico *................................................. (DIS) 0,708 -1,12 +52,26 0,432 0,770 300,6
D'Amico 16 warr................................... (WDIS16) 0,080 -4,64 +17,45 0,054 0,100

Dada *.................................................................. (DA) 2,224 +0,36 -14,79 2,158 3,040


36,7
Damiani...........................................................(DMN) 1,330 -2,21 +6,57 1,205 1,557 110,8
Danieli...............................................................(DAN) 19,960 +3,10 -2,97 17,170 24,040 809,4
Danieli rnc ....................................................(DANR) 14,140 +1,14 +2,84 12,910 16,990 571,5
Datalogic *.......................................................(DAL) 15,600 -0,76 +75,68 8,800 15,720 923,6
De'Longhi .........................................................(DLG) 22,200 -0,58 +48,99 14,730 24,180 3302,6
Dea Capital *...................................................(DEA) 1,478 +0,20 +4,75 1,250 1,634 452,0
Delclima ............................................................(DLC) 4,440 -0,09 +127,93 1,805 4,460 663,9
Diasorin..............................................................(DIA) 41,740 +0,55 +24,56 33,330 44,390 2332,4
Digital Bros * ...................................................(DIB) 9,975 -2,87 +210,75 3,030 14,220 141,5
Dmail Group..................................................(DMA) 2,384 -2,69 +3,92 1,350 3,300
3,7
DMT *...................................................................(EIT) 55,100 -0,09 +30,17 41,310 59,050 1556,6
E Edison r ................................................ (EDNR) 0,732 -1,28 -14,94 0,688 0,871
80,9

B.O.T.

aderenti allAifi, nel rispetto di un vincolo di riservatezza. A quel punto, se il progetto sar giudicato interessante, ci sar il contatto tra le parti.

LAifi spinge online


le start-up

-0,04
-0,04
-0,03
-0,03
-0,03

Monete auree
03 nov
Sterlina (v.c)
Sterlina (n.c)
Sterlina (post.74)
Krugerrand
Marengo Italiano
Marengo Svizzero
Marengo Francese

Denaro Lettera
232,47 269,07
234,53 271,66
234,53 271,66
1.000,89 1.105,22
185,35 208,18
183,64
207,75
183,32 205,03

Oro
Mattino

Oro Milano (Euro/gr.)


Oro Londra (usd/oncia)

33,33
33,39
1.130,90 1.124,96

Argento Milano (Euro/kg.)


Platino Milano (Euro/gr.)
Palladio Milano (Euro/gr.)

Tassi

Euribor

03 nov

-------

Sera

469,79
29,92
20,14

Per.
1 sett.
1 mese
2 mesi
3 mesi
4 mesi
5 mesi
6 mesi

T.360
-0,150
-0,121
-0,086
-0,069
0,003

365
-0,152
-0,123
-0,087
-0,070
0,003

Per.
T.360
7 mesi
8 mesi
9 mesi
0,044
10 mesi
11 mesi
12 mesi 0,106

365
0,045
0,107

Sconto Interv
Belgio
Canada
Danimarca
Finlandia
Francia
Germania

0,05
0,50
0,00
0,05
0,05
0,05

0,05
0,50
0,00
0,05
0,05
0,05

Sconto Interv
Giappone
Irlanda
Spagna
USA
Svizzera

0,30 0,10
0,05 0,05
0,05 0,05
0,25 0,25
-0,25 -0,75

BORSE ESTERE
A New York valori espressi in dollari, a Londra in
pence, a Zurigo in franchi svizzeri. Dati di New York e
Toronto aggiornati alle ore 20
indici
MERCATI.........................................03-11
Amsterdam (Aex)...........................466,85
Brent Index...........................................48,42
Bruxelles-Bel 20.........................3.609,80
DJ Stoxx Euro.....................................358,19
DJ Stoxx Euro50...........................3.442,68
DJ Stoxx UE ........................................378,36
DJ Stoxx UE50...............................3.243,39
FTSE Eurotr.100...........................2.981,02
Hong Kong HS...........................22.568,43
Johannesburg ...........................45.919,42
Londra (FTSE 100)....................6.383,61
Madrid Ibex35...........................10.465,20
Oslo Top 25 .......................................558,67
Singapore ST ................................2.999,56
Sydney (All Ords)........................ 5.291,18
Toronto (300Comp) ............... 13.700,93
Vienna (Atx)..................................2.443,54
Zurigo (SMI)..................................8.935,50

var.%
+0,49
+1,94
-0,40
+0,17
+0,24
+0,43
+0,63
+0,51
+0,89
+0,20
+0,34
+0,45
+1,20
+0,85
+1,34
+0,57
+0,41
-0,01

selezione
FRANCOFORTE .............................03-11
Adidas.....................................................81,20
Allianz ..................................................160,40
Bayer Ag .............................................122,45
Beiersdorf .............................................85,13
Bmw.........................................................93,57
Commerzbank Ag..............................10,62
Deutsche Bank n ...............................25,84
Deutsche Post..................................... 27,09
Deutsche Telekom n.........................16,97
Dt Lufthansa Ag.................................13,81
Hugo Boss Ag......................................93,54
Metro Ag................................................ 27,94
Siemens n .............................................92,27
Volkswagen Ag ................................111,00
PARIGI.............................................03-11
Air Liquide..........................................120,65
Alstom.....................................................29,77
Axa SA.....................................................24,54
Bnp...........................................................55,31
Cap Gemini...........................................81,36
Carrefour ...............................................29,82
Casino .....................................................54,10
Crdit Agricole.....................................11,74
Danone...................................................63,73
L'Oral ..................................................165,60
Michelin..................................................92,10
Peugeot S.A..........................................16,15
Renault...................................................90,24
Saint-Gobain.......................................39,15
Sanofi-Synthelab..............................91,80
Socit Gnrale................................42,51
Sodexho Alliance ...............................80,39
Total .........................................................46,24
NEW YORK.....................................03-11
Amazon Com ....................................625,05
American Express..............................74,11
Apple Comp Inc................................123,15
At&T.........................................................33,68
Bank of America.................................17,22
Boeing ................................................. 147,81
Carnival ..................................................52,64
Caterpillar Inc ......................................75,02
Cisco Systems......................................28,59
Citigroup Inc.........................................54,25
Coca-Cola Co.......................................42,15
Colgate Palmolive...............................67,74
Dow Chemical .....................................52,30
DuPont ...................................................64,56
Exxon Mobil..........................................87,26
Ford Motor ............................................14,83
General Electric ..................................29,65
General Motors...................................35,72
Goldman Sachs ...............................191,52
Hewlett-Packard...............................14,35
Honeywell..........................................103,91
Ibm ........................................................142,59
IGT ............................................................16,49
Industrie Natuzzi Sp.................................. Intel Corp ...............................................34,24
Johnson & Johnson........................101,90
JP Morgan .............................................66,01
Lockheed Martin.............................218,83
Luxottica Grp Spa.............................. 67,85
McDonald's........................................111,80
Merck & Co............................................54,99
Microsoft................................................54,13
Monsanto Co........................................95,63
Morgan Stanley..................................33,46
Nike Inc. Cl. B.....................................131,35
Occidental Pet..................................... 77,31
Pfizer........................................................34,88
Philip Morris.........................................88,16
Procter & Gamble..............................76,84
Unilever NV..........................................45,29
Walt Disney .......................................116,17
Whirlpool ............................................160,09
Xerox...........................................................9,77
Yahoo Inc...............................................35,02
LONDRA..........................................03-11
3i Group ..............................................501,50
Anglo American...............................561,90
AstraZeneca...................................4176,47
Barclays Plc .......................................232,92
BP ..........................................................403,25
British Telecom................................461,80
Burberry Group ............................1342,60
Glaxosmithkline ...........................1376,50
Marks & Spencer.............................520,50
Pearson Plc........................................862,50
Prudential ....................................... 1547,50
Rolls Royce.........................................695,50
Royal & Sun All.................................419,17
Royal Bk of Scot...............................321,50
Schroders Plc.................................2983,22
Unilever Plc.....................................2875,00
Vodafone Group..............................214,32
ZURIGO ...........................................03-11
Nestl......................................................75,35
Novartis..................................................89,30

var.%
+0,50
+0,50
-0,12
-1,16
-0,84
-0,47
-0,17
-0,18
+2,11
-0,15
-0,27
-0,13
-1,51
var.%
+1,00
+0,71
+0,35
-0,07
-0,62
+0,29
+2,35
+0,38
+1,16
+0,27
+0,12
-0,83
+1,00
+0,55
-0,03
-0,50
+0,49
+3,63
var.%
-0,53
+0,23
+1,63
+0,21
+0,94
-0,40
-1,70
+0,91
-0,63
+0,78
-0,21
+0,37
+1,38
+0,97
+2,32
+0,54
+0,85
+0,42
+0,97
+3,76
-0,26
+1,58
+1,54
+0,38
-0,26
+0,72
-0,80
-0,10
-0,28
-0,22
+1,67
+2,66
-0,06
+0,12
+2,29
-0,51
-0,73
+0,31
-0,24
+0,98
-0,69
+0,83
-0,72
var.%
-0,20
+3,23
+0,16
-1,08
+3,86
-0,39
+0,67
-1,47
+0,10
+0,12
+1,24
+0,51
-0,74
-0,50
+0,03
-0,17
+0,23
var.%
+0,40
-0,17

36
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

37

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Cultura

La commemorazione a Erice

Lo storico del diritto


Francesco Calasso
ricordato dagli allievi

Sono trascorsi cinquantanni dalla


scomparsa di Francesco Calasso
(1904-1965). Tra i grandi storici del
Novecento, docente di Storia del diritto
italiano nelle universit di Urbino,
Catania, Firenze, e alla Sapienza di
Roma, la figura di Calasso verr
celebrata nellambito del convegno
sullo Ius criminale (da oggi all8
novembre) a Erice (Trapani), presso la

Foundation and Centre for Scientific


Culture Ettore Majorana. Domani
la commemorazione: sotto lAlto
patronato del Presidente della
Repubblica, durante lapertura dei
lavori del XXXV Corso della
International School of Ius Commune,
Francesco Calasso sar ricordato dai
suoi allievi e da un gruppo di giovani
storici del diritto.

Anteprima In La bambina e il sognatore (Rizzoli) la scrittrice sceglie per la prima volta un protagonista maschile. Con successo

Dacia Maraini: la forza dei sogni


Un maestro che ha perso la figlia, adorato dai suoi allievi. Un idealista pronto a combattere
di Francesco Cevasco

ice Dacia: Per la prima volta ho preso come protagonista di un


mio romanzo una figura maschile e questa novit
mi mette un poco di agitazione. E non solo protagonista
ma anche io narrante... Ma
tranquilla, gentile signora Maraini: lesperimento riuscito.
Dunque, il maschio del romanzo La bambina e il sognatore (Rizzoli) un maestro di
scuola. Ancor giovane e di bellaspetto. Si lasciato un po andare perch ha sofferto molto.
La figlia di otto anni morta di
leucemia. La moglie, che come
lui non ha saputo superare
quel dolore insuperabile, lo ha
lasciato. Vive lo strazio della solitudine. Solitudine che non si
scelto, ma gli piombata addosso. Fortuna che ha i suoi
alunni. Lo amano perch sa
raccontare storie affascinanti.
Riesce a trasformare in storie anche la geografia, lastronomia e la matematica. E i ragazzini, quando lui parla, la
smettono di smanettare sui telefonini. Ovviamente un maestro che a volte non rispetta
larido protocollo della burocrazia scolastica. E per questo
ogni tanto si prende una padellata in testa dalla preside.
Il maestro anche il sognatore del titolo del romanzo.
Sognatore non soltanto perch
sillude che possa esistere un
mondo migliore fatto di verit
e giustizia. Ma anche perch
sogna davvero. Come quella
notte in cui vede una bambina che assomiglia tanto a sua
figlia. Che come lei cammina
con passo da papera. Ma i
passi della bambina non portano la piccola alunna a scuola, la
stessa scuola dove insegna il
maestro sognatore. La portano
in un misterioso nulla in cui lei
scompare. Il guaio che, poche
ore dopo quel sogno, il sogno
si avvera. Allora in cui la bambina doveva entrare a scuola
sparisce come una piccola Ali-

Il libro
La bambina
e il sognatore di
Dacia Maraini
sar in libreria
da domani,
pubblicato,
come la
maggior parte
dei suoi
romanzi, da
Rizzoli (pagine
260, e 20)

ce, la ragazzina delle meraviglie inghiottita da un pozzo


profondo.
La coincidenza fa esplodere
nel cuore e nella mente del maestro una volont invincibile:
cercare quella bambina sparita.
A distrarlo da questo scopo che
rid un senso alla sua vita non
basta nemmeno la sua cattiva
coscienza. Il maestro la materializza in un uccellaccio un
ibrido tra un pollo e un rapace
calvo e sgraziato che ogni
tanto gli si appiccica a una spalla e gli d lezioni vita. Come il
grillo parlante di Pinocchio,
saccente e antipatico. Non
proprio cattivo, ma come la
maggioranza di noi esseri
umani: egoista, cinico, pragmatico. Che cosa tintigni a
cercare quella bambina che sar stata sequestrata, stuprata,
uccisa e sepolta da un bruto; e
nessuno la trover mai pi. Sai
quante ne succedono di cose
cos?!.

Ma il maestro non si arrende. Deve affrontare lostilit di


tutti: la polizia, gli abitanti della piccola citt in cui vive, il
prete; persino i genitori della
bambina scomparsa sono diffidenti e sospettosi. Solo gli
alunni sono suoi complici. E
tra loro ci sar chi parteciper
in maniera importante alle in-

Lautrice
Dacia Maraini in un ritratto
di Nino di Buono/Maki Galimberti

dagini. Perch questo anche


un libro investigativo. Una vera
e propria storia nera. Il racconto di un viaggio alla scoperta di
uno e pi mondi criminali.
Dacia Maraini riesce a calarsi
nella psiche maschile non soltanto del buon maestro, ma anche in quella di una torbida canaglia che, sentendosi un
prolungamento del caro Marcel, insegue fanciulle in fiore.
Ma La bambina e il sognatore non soltanto una storia nera. anche una storia sociale.
DellItalia di oggi e del mondo
che ci circonda. La scuola e i
suoi intrecci con i nuovi temi
aperti dallimmigrazione. Come quel padre islamico che
non vuole che la figlia continui
a studiare, perch secondo lui
le ragazze che vanno a scuola
non saranno mai delle buone
madri. O quel padre, nel
senso di prete, che si scandalizza perch il maestro insegna
libert galit fraternit, le tre

parole magiche della rivoluzione francese poi riprese dal comunismo russo.
E poi, seguendo i fili che annodano la trama del libro, timbatti nella crudele realt delle
bambine ridotte a schiave per
soddisfare il lurido piacere dei
buoni padri di famiglia che diventano turisti del sesso in
Cambogia. O nella incredibile
gioia anche per un maschio
di avere un figlio o di desiderarlo, come diceva Pavese:
Questuomo vorrebbe lui
averlo un bambino e guardarlo
giocare. O nellincredibile dolore di vederlo morire con dei
piccoli tubi e rubinetti piantati
nel corpo nellinutile sforzo di
vederlo guarire; ma non cos.
Oltre alla bambina, quella
sparita e quella portata via dalla leucemia che poi sono la
stessa, ci sono altre due figure
femminili pirandelliane che
segnano la vita del maestro. La
moglie che lo ha lasciato, ma
che riaffiora nei momenti pi
imprevisti: sembra irrimediabilmente dura perch provata
dallingiustizia della vita, ma
avr anche un altro volto. E poi
la maschera della preside leopardata, come la chiama lui.
Severa, burocratica, vestita come una squincia con giacche
da cowgirl e pantaloni volgari.
Ma che sotto la maschera nasconde la tenerezza di conoscere linfelicit dellamore.
La bambina e il sognatore
un libro nitido come la scrittura che lo tiene insieme, una
scrittura senza acrobazie, ma
che non ti d respiro. Ed un libro torbido come la storia le
storie che racconta. Sono le
storie con cui la realt ci accoltella ogni giorno. Ma, intanto
come direbbe luccellaccio
che fa il nido sulla spalla del
maestro siamo anestetizzati e non proviamo pi dolore;
che ci vuoi fare? non puoi fare
niente; fatti gli affari tuoi e non
cercar guai inutili. Ma, per
fortuna, dice Dacia, ci sono ancora persone come il maestro
sognatore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Biografia
Dacia
Maraini nata
a Fiesole (Fi)
nel 1936.
Figlia di Fosco
Maraini,
esordisce con
La vacanza
(1963), cui
segue let
del malessere
(1963). La sua
prima raccolta
poetica
Crudelt allaria
aperta (1996).
Negli stessi
anni, la
scrittura
teatrale si
intreccia al
femminismo:
Storia di Piera
(1980) verr
trasposto in
film da Ferreri.
La sua
produzione
narrativa e
saggistica
vastissima: tra
romanzi i pi
recenti: La
lunga vita di
Marianna Ucria
con cui vince
il premio
Campiello nel
1990, Bagheria
(93) e i
racconti Buio
(99) con cui
vince lo Strega.
Tra gli ultimi
usciti, Chiara di
Assisi (2014)

Nellimmagine
grande, Le due
bambine di Felice
Casorati (1912)

38
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

CULTURA

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

39
#

Innovazione

La voce digitale
di Palazzo Grassi
ospite donore al Maxxi

Palazzo Grassi in trasferta al Maxxi di


Roma. Prende il via oggi, nel museo della
capitale, la prima edizione di Digital
think-in. La voce digitale dei musei,
appuntamento dedicato allinnovazione
tecnologica negli spazi dedicati allarte.
Palazzo Grassi Punta della Dogana,
invitato dal Maxxi, partecipa a questo
incontro e presenta la propria esperienza:
il programma di attivit didattiche st_art,

alla settima edizione, e Palazzo Grassi


Teens, la prima piattaforma digitale per
larte contemporanea creata dai ragazzi
per i ragazzi. Un cammino, nato nel 2013,
che ha lobiettivo di creare un ponte di
comunicazione con il mondo degli
adolescenti e che nel 2014 ha coinvolto i
giovani nella creazione del sito
teens.palazzograssi.it dedicato allarte
contemporanea e in particolare agli artisti

I giovani del progetto Teens


(foto Matteo De Fina)

della Pinault Collection. Limpegno di


Palazzo Grassi prosegue questanno con il
progetto Lavorare al Museo nellambito
dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.
Marina Rotondo, responsabile dei servizi
educativi a Palazzo Grassi, spiega: Il
lavoro si fonda sullequilibrio tra gli
strumenti digitali e lesperienza reale della
visita al museo. Perch solo attraverso
lincontro fisico che lopera parla.

Parigi, vince il romanzo Boussole

Al Mig di Castronuovo di SantAndrea (Potenza) lopera grafica di due protagonisti del Novecento

Premio Goncourt
allOriente perduto
di Mathias Enard

Ricordati che sei giapponese


Il sodalizio tra Marini e Azuma

dal nostro corrispondente


Stefano Montefiori

Lincontro

PARIGI Bisogna avere laudacia di scrivere un

libro di erudizione straordinaria come questo,


e laudacia anche di leggerlo, dice il presidente della giuria Bernard Pivot a proposito
del romanzo che ha vinto il Goncourt 2015,
Boussole di Mathias Enard, edito da Actes
Sud. Al primo piano del ristorante Drouant,
che dal 1914 ospita il premio letterario pi
importante di Francia, i cameraman e i fotografi si spintonano come sempre attorno alla
tavola dove sono seduti Pivot e i giurati (tra
loro Pierre Assouline, Rgis Debray, Franoise
Chandernagor, Patrick Rambaud) e dove poco
dopo le 13 arriver lemozionato vincitore,
giunto ieri a Parigi da Algeri.
Ho capito di avere vinto dice Enard
quando nella casa editrice dove mi trovavo
tutti hanno cominciato a saltare di gioia. Nel
taxi che mi portava qui ho avuto il tempo di
inviare un messaggio a mia figlia dicendole
puoi essere fiera di tuo padre, ce lho fatta.
Spero che grazie a questo premio il libro potr
trovare molti lettori. Da Pivot allautore stesso, non pochi nutrono
qualche dubbio sul successo di pubblico di Boussole,
lodato dalla critica unanime, ma certo non un romanzo facile, a cominciare
dallincipit: ununica frase
che occupa tutta la prima
pagina, senza punti. Prodezza comunque di gran
lunga inferiore rispetto al
precedente Zona (Rizzoli,
2011), che di pagine senza
punti ne aveva 487.
Enard scrive cos, un
flusso di coscienza tra
lonirico e il nostalgico in
ricordo di unOriente che
non terrorismo e Isis, ma
ricchezza di lingue e cultuIl vincitore (in alto) re, territorio di conoscenze
e ricordi per il 43enne
Mathias Enard e il
scrittore che innanzitutto
grande escluso,
un grande erudito. Enard
Boualem Sansal
ha insegnato larabo in
catalano a Barcellona dopo avere vissuto a
Beirut, Damasco, Teheran, Venezia, Roma.
Boussole la storia di un musicologo misantropo, chiuso nel suo appartamento viennese, che riceve la notizia di essere gravemente malato. La notte gli fa ripercorrere i soggiorni in Siria, nelle citt di Palmira e Aleppo
ancora sontuose, e lamore per lamata Sarah,
avventuriera perduta nella giungla malese.
La vittoria di Enard fa notizia quasi quanto
la sconfitta di 2084 dellalgerino Boualem
Sansal, pubblicato da Gallimard, a lungo giudicato il grande favorito, ma poi neanche entrato nella selezione finale. Alcuni giurati
giudicavano la sua favola politico-religiosa
troppo feroce e islamofoba, lindiscrezione
che ha accompagnato la sua esclusione. Se
lOriente di Enard quello amato e spesso
dimenticato dellinfluenza feconda sullEuropa e sulla cultura mondiale, lOriente di Sansal
una distopia orwelliana centanni dopo, dove
lislamismo totalitario ha trionfato e nel sanguinario impero di Abistan si prega nove
volte al giorno.
LOriente era presente anche in altri due
finalisti del Goncourt: Les Prpondrants
(Gallimard) del franco-tunisino Hdi Kaddour, ambientato nel Nordafrica del 1920, e Ce
pays qui te ressemble (Stock) di Tobie Nathan,
racconto dellEgitto della sua infanzia, dove
ebrei e musulmani vivevano in armonia, fino a
quando i primi vennero espulsi da Nasser a
seguito della crisi di Suez. Nella stanza accanto, sempre al ristorante Drouant, stato assegnato il premio Renaudot: lo ha vinto Delphine de Vigan con il bestseller Daprs une histoire vraie (JCLatts), storia di una scrittrice
parigina come lei in preda al blocco creativo
dopo un primo successo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marino
Marini (Pistoia,
1901
Viareggio,
1980) stato
scultore,
pittore,
incisore.
Docente di
scultura prima
alla Scuola
darte della
Villa Reale di
Monza e
allAccademia
di Brera,
premiato alla
Biennale di
Venezia nel
1952, le sue
opere sono
state esposte
in tutto
il mondo

Kengiro
Azuma
(Yamagata,
1926)
scultore e
pittore. A 17
anni entra nella
marina come
pilota. Nel
1956 si
trasferisce a
Milano. Allievo
di Marino
Marini
allAccademia
di Brera, in
seguito ne
diventa
assistente (foto
sopra: Marino e
Kengiro negli
Anni 70
nellaula di
scultura
dellAccademia)

di Sebastiano Grasso

vevo trentanni,
u ne t o g g i
inimmaginabile per iscriversi
allAccademia di Belle arti di
Brera; ma lo feci con determinazione e serenit. Sapevo che
era quella la strada da seguire
per diventare un vero artista,
scrive Azuma, nel gennaio
2005 (Lorgoglio di essere artista) sulla rivista Colophon.
Nato a Yamagata nel 1926, il
giapponese Kengiro Azuma (in
italiano Kengiro vuol dire secondogenito e Azuma mia
moglie) approda a Milano nel
1956 con una borsa di studio
del governo italiano. Alle spalle
si lascia un ciclo di studi interrotto a 17 anni per arruolarsi
nelle truppe dassalto della Marina. Segue i corsi per piloti di
aerei siluranti, che, finite le torpedini, si trasformano in
kamikaze.
Eroi a tutti i
costi: gli insegnano che
limperatore
un dio per il
quale un
onore immolarsi. E per evitare ripensamenti, viene fornito il carburante di
sola andata. La guerra finisce
nel 1945, un paio di giorni prima della partenza senza ritorno
di Kengiro ed egli riprende gli
studi.
Fra i suoi insegnanti alluniversit di Tokyo, due allievi di
Despiau e Maillol che hanno
seguito i corsi dei due scultori a
Parigi gli aprono nuovi orizzonti sullarte europea. Un altro, Atsuo Imaizumi, di cui
Azuma allievo e assistente, lo
ospita nella propria casa in
cambio di lavoretti in giardino
e di qualche commissione. Nel
52, il docente visita a New York
una mostra di sculture di Marino Marini cui, proprio quellanno, assegnato il Gran premio
per la Scultura alla Biennale di
Venezia; e trasmette al giovane
il suo entusiasmo. Che diventa
ammirazione incondizionata

Sopra, a sinistra: Goccia (acquaforte, 2010) di Kengiro Azuma. A destra: Cavallo e cavaliere (litografia, 1957) di Marino Marini

quando, lanno dopo, lartista


italiano espone a Tokyo.
A Kengiro i cavalli di Marino
Marini ricordano quelli dei palazzi imperiali e delle tombe
orientali; le pomone diventano
il punto di riferimento per le
sue prime figure femminili.
Cos, al momento di chiedere
una borsa di studio per lEuropa, Azuma opta per Milano invece dellidea originaria di Parigi. Marino non ha figli e gli fa
tenerezza questo giapponesino
che ad unet in cui non si entra
allAccademia, ma se ne esce,
ha deciso di seguire il suo corso di scultura a Brera.
Kengiro, nato in una famiglia di artigiani di bronzo, porta ancora i segni dello choc bellico, ma volont e testardaggine lo aiutano. Marino lo prende come assistente personale.
Ma non avevo unidentit,
scolpivo come Marino Marini,
ero una specie di ridicolo doppione. Lui non mi diceva di
non copiare. Per ogni tanto, se
ne usciva cos: Azuma, ricordati che sei giapponese. Poi,
un giorno, nella stanza dove il
giovane abita, frana una pila di
cassette da bruciare. La casuale
disposizione gli suggerisce una
nuova cadenza ritmica.

il periodo, questo, del sodalizio con Lucio Fontana. Cos


se dello scultore toscano Azuma capta lhumus, dellitalo-argentino fiuta la geometria. Ma
il ritmo, limpronta di triangoli,
cubi, spirali, coni e quantaltro
sono suoi. Cos egli si reimpossessa della natura. Piante e metallo si integrano. I suoi racconti in giardino (La scultura come un canto che avverto
dentro) creano una sorta di
recitativo con gesti e movimenti appena percettibili degli attori del teatro No. Lazione interessa uomini, uccelli, alberi, foglie, canne. Elementi estetici e
spirituali testimoniano della
capacit dellartista di far convivere la cultura del Sol Levante
con quella europea.
Marino felice che lallievo,
con cui ha un rapporto paterno, artisticamente si sia staccato da lui ed abbia trovato la propria strada. Capisce che non ha

Come uno di famiglia


Azuma, che a marzo
compir 90 anni, era
come un figlio per
Marini: lo vide spirare

pi nulla da insegnargli. Kengiro gli sempre allato. Come


assistente? Piuttosto, come
uno di famiglia (ha chiamato la
prima figlia Mami, unendo le
prime due lettere di Marino e
Milano). Un sodalizio durato
sino alla scomparsa dello scultore toscano, avvenuta il 6 agosto 1980, a 79 anni. Quando
mor ricorder con commozione Azuma volle che mentre spirava gli fossi accanto, assieme a sua moglie, a tenergli
la mano: lei da un lato e io dallaltro. Una sorpresa gli verr
dal testamento: Marino gli lascia la propria casa milanese di
via Cernaia.
Tra qualche mese (in marzo)
lo scultore compir 90 anni. E il
Mig (Museo internazionale
della grafica) di Castronuovo di
SantAndrea, in Basilicata, ha
deciso di dedicare (sino al 5 dicembre) ai due maestri unantologica della loro opera grafica a partire dagli anni Settanta,
cui si aggiungono degli ol di
Marino degli anni Trenta. Al
mondo arcaico dello scultore
toscano fanno da pendant i misteri orientali dun orientale
occidentalizzato.
sgrasso@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Esposti a Trieste i ritratti realizzati dal fotografo

Gli occhi della Resistenza negli scatti di De Marco


La mostra

di Gianluigi Colin

L
Partigiani
di unaltra
Europa
di Danilo De
Marco. Palazzo
Gopcevich, a
Trieste, sino
all8 dicembre.
Catalogo
Forum, e 24

a messa a fuoco solo negli occhi. Occhi che hanno


aiutato a percorrere il
sentiero dei nidi di ragno, occhi che hanno visto la morte dei
compagni di strada, occhi che
hanno conosciuto lesperienza
della libert. Ma con la libert,
anche la disillusione, per alcuni
una sconfitta nello scoprire un
mondo altro, lontano dalle speranze e le utopie della giovent.
Partigiani di unaltra Europa
la mostra che Danilo De Marco
ha realizzato a Trieste (a Palazzo
Gopcevich, sino all8 dicembre)
una esposizione con quasi 60
potenti ritratti che rappresenta-

no non un lavoro sulla memoria


della Resistenza come visione
nostalgica ma sul potere della
fotografia, come linguaggio per
testimoniare la necessit di riflettere sul presente.
Da circa dieci anni Danilo De
Marco ha realizzato oltre 1200
ritratti di uomini e donne di tutta Europa che hanno combattuto nella guerra di Liberazione,
dando cos vita a unoperazione
che ha una doppia lettura: antropologica e artistica. Da una
parte, infatti, insieme ai volti intensi, dai nomi di battaglia incredibili (Cid, Walchiria, Annick, Mameli, Baska Attila) scopriamo la storia di una umanit
che in un momento tragico della storia ha fatto la scelta pi dif-

ficile; dallaltra troviamo una ricerca artistica di altissima qualit formale capace di restituire
immagini simulacro, assolute e potenti. Non a caso, Arturo
Carlo Quintavalle, nel testo di
presentazione al catalogo scrive

degli occhi antichi di questi


volti: Guardate quei neri dai
toni scalati, quei chiari che corrodono gli scuri, la densit di
ogni dettaglio, guardate, guardate e datevi il tempo che serve
per poter entrare dentro una
storia.
Il segreto per capire questa
mostra (antiretorica) sulla Resistenza sta proprio nellantiretorica della bellezza: siamo di
fronte a volti fermati nella vecchiaia presente in tutta la sua
cruda verit. Ma in quei volti,
come ha ricordato Gian Paolo
Gri gli occhi esprimono consapevolezza di aver scelto giusto,
esprimono bisogno di verit, bisogno di libert.
RIPRODUZIONE RISERVATA

40
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

41

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Spettacoli

Su SkyArte
Le citt e la letteratura, in tv BookLovers
Cosa sono i generi letterari e quanto ci condizionano? A queste e ad
altre curiosit cerca di rispondere BookLovers, il nuovo
programma condotto dal giornalista sportivo Giorgio Porr (foto), al
via da marted 10 alle 21.10 su Sky Arte. Otto puntate tra storie,
personaggi e autori che in diverse citt italiane hanno utilizzato un
genere letterario in particolare. Nella prima puntata Milano e il noir
(ospiti Carlo Lucarelli e Gianni Canova), nella seconda Torino e il
romanzo psicologico, nella terza Roma e la fantascienza.

Lanima di Frankenstein

Riletture

Soffre per le violenze della genetica nel nuovo film di Rose


Dal bruto Karloff a De Niro, cos cambia un mito del cinema

tavolta nascer dal nulla. O meglio da una


stampante 3D. Cellula
dopo cellula, strati di
pelle, vasi sanguigni e
terminazioni nervose assemblati uno via laltro Nella Los
Angeles di oggi due scienziati,
un uomo e una donna, immettono tutti i dati nel computer,
poi premono il pulsante. E la
Creatura spunta l, sul tavolo
del laboratorio, perfettamente
formata. Come sei bello, mormora lei stupefatta, come una
madre che per la prima volta
vede il suo bimbo. In effetti
Adam, il giovanotto bio stampato si presenta bene: biondo,
aitante, bocca da baciare. Niente a che vedere con il vecchio
Mostro originario, ricucito alla
buona con pezzi di cadavere
riesumati. Il nuovo Frankenstein di Bernard Rose, che ieri
ha aperto il 15esimo Festival
della Fantascienza di Trieste,
lascerebbe ben sperare sui progressi della scienza, che con il
3D gi sta sperimentando pezzi
di ricambio umani.
Ma non tutte le cyber cellule
riescono con il buco. Il bel neonato non fa in tempo a svezzarsi, a passare dal biberon alla
pappetta, che sulla sua cute
perfetta spuntano bubboni e
pustole repellenti. Un crescendo inarrestabile di tumori e
piaghe che convincono i suoi
improvvidi demiurghi a lasciar
perdere e sopprimerlo. Ma
liniezione letale non basta ad
archiviare il meccanismo della
vita. Sul tavolo dellautopsia
Adam si risveglia. Sfigurato, furibondo, deciso a chieder conto di tanto dolore a chi lha
messo al mondo.
Xavier Samuel, attore austra-

Celebrit

Boris Karloff
Lattore (1887
1969) nellhorror
del 1931 diretto
da James Whale

Christopher Lee
Il divo (1922
2015) nel 1957
in La maschera
di Frankenstein

Robert De Niro
Nel 1994 in
Frankenstein
di Mary Shelley
di Branagh

liano gi uso a ruoli dark (era il


vampiro Riley in The Twilight
Saga: Eclipse) usa bene i suoi
tratti gentili e deformi per rendere lamore e lodio di una povera Creatura verso un Creatore
sconsiderato. Di questa storia
terribile, scritta 200 anni fa da
Mary Shelley, mi interessava il
punto di vista del Mostro
spiega Bernard Rose, gi regista di Candyman e Il violinista
del Diavolo . Volevo entrare
nella sua testa, sentire la sua
confusione e il suo dolore. Da
povero essere spaventato, scaraventato in un mondo sconosciuto, usato come cavia da
uno dei tanti dottor Frankenstein di oggi, pronti a giocare
con la genetica. Mentre lui ha
una sua vita interiore. vivo,
prova emozioni come noi. E
noi proviamo compassione per
lui, per lingiustizia della sua
nascita, per le violenze e che
deve subire, per la sofferenza
nel sentirsi rifiutato.
Il farsi creatore, sogno e incubo ricorrente dellumanit,
mai come ora, sostiene il regista inglese, diventato reale. I
dottor Frankenstein di oggi
sembrano davvero sul punto di
sostituirsi a Dio. Far nascere artificialmente la carne, riprodurre pezzi di corpo umano,
non pi fantascienza. La parola creare assume ormai un
nuovo senso, ma le domande
restano le stesse: chi sono? Da
dove vengo? Perch sono qui?.
Frankenstein torna a interrogarci. Moderno Prometeo, ci
mette in guardia sulla presunzione di una scienza che, stordita dallonnipotenza, spesso
dimentica il rispetto per lessere vivente. Anche il pi disgraziato. Un tema cardine, non a

zioni, anche il Mostro cambia


sembianze e anima. Da bruto
senza barlume di intelligenza,
modello Karloff, Lon Chaney jr,
Christopher Lee, agli infiniti
Frankenstein di grottesca ottusit anni 50 e 60, quando il nostro eroe rattoppato si ritrovava
a carico di volta in volta una
moglie, un figlio, una figlia, sfidava Dracula e mostri spaziali.
Ci voleva il genio di Mel Brooks
per mostrare in Frankenstein
Junior linatteso lato comico di
un Mostro di scarso cervello
ma di enorme schwanzstuck, termine yiddish dal significato facilmente intuibile.

Emozioni
Anteprima al Festival
della Fantascienza
Il regista: volevo
entrare nella sua testa

caso ripreso cos tante volte dal


cinema ricorda Rose . Boris Karloff, prima leggendaria
Creatura del grande schermo,
ha segnato il nostro immaginario. Ma quel film del 1931 an-

che il pi lontano dal celebre


racconto di Mary Shelley. Dove
non si parla di rianimare cadaveri ma di creare la vita.
E se Frankenstein spinge
sempre pi in l le sue tenta-

Contemporaneo
Xavier Samuel (31
anni) nel poster di
Frankenstein
diretto da Bernard
Rose

Di fine anni 90 il Frankenstein di Branagh, con De Niro


Creatura sfregiata nel volto e
nellanima, malata di infelicit.
Preludio di una riabilitazione
esistenziale del Mostro.
Che ora, in un altro film
prossimamente in uscita,
Victor Frankenstein di Paul
McGuigan, metter a confronto lo scienziato che lo mette al
mondo, James McAvoy, con il
suo assistente Igor, qui Daniel
Radcliffe, rileggendo la vicenda dal punto di vista di questultimo. Che gobbo e malandato qual , si sente pi vicino
alla Creatura che al suo maniaco datore di lavoro. Perch alla
fine quel Mostro siamo noi.
Giuseppina Manin
RIPRODUZIONE RISERVATA

Show dei Foo Fighters a Cesena. E la citt diventa un set


Documentario sul concerto di ieri. A luglio il video-appello di mille fan: venite a suonare in Romagna
Liniziativa
Rockin1000
liniziativa
ideata da Fabio
Zaffagnini che il
26 luglio
scorso ha
radunato al
parco
Ippodromo di
Cesena mille
musicisti che
hanno suonato
contemporaneamente
Learn to Fly
Il video
dellesibizione,
che ha fatto il
giro del mondo,
ha convinto i
Foo Fighters ad
aprire proprio a
Cesena il loro
tour europeo

DAL NOSTRO INVIATO

Limpresa dei millini


ha molto di garibaldino. la dimostrazione che si pu portare
in Romagna la rock band pi
credibile del mondo senza usare lo scalpello dei promoter n
la calamita di uno stadio gremito ad accoglierli. Basta chiedere. O meglio, suonare.
In mille, tutti insieme appassionatamente, generando musica e non caos. Se ora i Foo Fighters sono a Cesena per
lapertura del tour europeo,
grazie a Rockin1000, il video
appello ideato da Fabio Zaffagnini che lo scorso luglio ha radunato qui mille musicisti che
hanno suonato contemporaneamente la loro Learn to Fly. I
pi aridi lhanno definita
unoperazione mediatica. Dave
Grohl, il leader, invece si
commosso ed eccolo nonostante la gamba ingessata aprire le danze proprio con Learn
CESENA

Sul palco Lappello ai Foo Fighters


di Fabio Zaffagnini, ideatore del
Rockin1000 lo scorso luglio. A
fianco Dave Grohl (ex batterista
dei Nirvana) in un momento del
concerto di ieri (Foto Prandoni)

to Fly. Volete cantare una


canzone? chiede prima di accendere la miccia sapendo che
la risposta sarebbe stata un coro da stadio. Il matrimonio (col
pubblico) celebrato.
Le sedie formato teatro hanno avuto la prudenza di toglierle: il palco si mangia quasi tutto

il parterre. Come da tradizione,


i cinque di Seattle shakerano la
scaletta per non risultare mai
uguali a se stessi e pescano dal
passato remoto: Breakout,
Big Me, My Hero in un palazzetto formato bomboniera,
fatto di 3 mila spettatori. In
centro invece il Teatro Verdi

stato trasformato in set per 24


ore: un documentario in cui
ogni millino si racconta prima di partecipare ad unaltra
enorme jam session al gusto di
rimpatriata a tarda notte. Dave mi ha confessato che a loro
non era mai successa una cosa
del genere: siamo stati la tribu-

te band pi numerosa della


storia, spiega Zaffagnini.
Qualcosa cambiato da
quando i Foo Fighters passarono da Cesena la prima volta, nel
1997. Prima ancora un giovanissimo Grohl visse non lontano da qui, a Bologna, quando
prima di sedersi alla batteria
dei Nirvana frequentava una
ragazza italiana.
Il concerto di ieri suona un
altro record: la prima volta
che i Foos aprono un tour europeo in Italia (torneranno il 13 a
Bologna e il 14 a Torino). Un
concerto intimo, per quanto lo
possa essere un concerto dei
Foo Fighters. Everlong il
pezzo che Dave Grohl (per il
pubblico solo Davide) e soci
scelgono come arrivederci al
loro pubblico. Ultimo binario
di una locomotiva rock che
viaggia a fari accesi nella notte
dei miracoli.
Stefano Landi
RIPRODUZIONE RISERVATA

42
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

SPETTACOLI

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

43
#

Pop-Hoolista

Il ministero dello Sviluppo economico ha dichiarato


fuorilegge la copertina del mio album!. la denuncia di
Fedez, che su Facebook adombra lo spettro della censura.
In un video il rapper spiega che il marchio Pop-Hoolista
(foto), titolo del suo ultimo lavoro, ritenuto contrario
allordine pubblico perch ritratto un poliziotto e al buon
costume perch vomito un arcobaleno. Unazione che, a
esser buoni, ha il sapore dellottusit retrograda e, a voler
essere maliziosi, puzza di censura. Immediata la replica da
parte del ministero dello Sviluppo economico: nessuna

Fedez : censurata
la mia copertina
Replica del ministero:
solo un chiarimento

censura, ma solo chiarimenti sul marchio che il cantante


chiedeva di registrare: I contenuti del marchio, ed in
particolare limmagine di un poliziotto che sembra picchiare
un personaggio che sta vomitando, sono sembrati
allUfficio italiano dei marchi e dei brevetti come non
rispondenti alla normativa che regola la tutela dei brand.
stato chiesto a Fedez di illustrare meglio la sua domanda di
tutela del marchio. La legge prevede che abbia 2 mesi di
tempo, prorogabili fino a 6. Nel frattempo ovviamente il suo
album potr tranquillamente circolare ed essere venduto.

Quei dubbi su Adele


Usa le parole di Waits

questa sia lidea: volevamo fare


qualcosa di molto franco, che
parlasse di dove si trova ora lei.
E lei voleva fare qualcosa che
fosse vero e credibile. Si tratterebbe allora pi di unispirazione, quasi un omaggio allartista americano, che non di
unoperazione da copia e incolla. O potrebbe addirittura trattarsi di un ideale sequel di
Martha. Il testo di Tom Waits
recita pi o meno cos: Centralino, mi passi questo numero, per favore / E passato tanto
di quel tempo / Si ricorder

In Rete le proteste dei fan del cantautore americano:


la popstar ha copiato la canzone Martha del 73
Autore

Tom Waits
nato in
California il 7
dicembre
1949. Artista
poliedrico
(anche per il
cinema e il
teatro), ha
debuttato nel
1973 con
Closing
Time.
Secondo i suoi
fan Hello di
Adele sarebbe
una copia di
Martha del
1973

on il record storico di
oltre un milione di
download per un solo
brano (registrati nel giro di appena una settimana),
difficile che Adele si stia dannando lanima per quelle accuse che in sostanza la descrivono come una ladra di idee. Il
pomo della discordia? Proprio
la canzone entrata nel guinness
dei primati, Hello, pezzo che
fa da apripista a 25, terzo album della cantautrice britannica la cui uscita (dopo quattro
anni dallultimo 21) prevista per il 20 novembre.
Insomma, tanti numeri per
far festa. E ironia della sorte
giusto un numero ad aver acceso la miccia delle polemiche.
Pi precisamente quel numero di telefono che Adele Laurie
Blue Adkins fa capire che compone in Hello. Un gesto come tanti per raccontare la storia di un amore finito chiss
quanto tempo fa e che la prota-

gonista del brano prova a ripercorrere cercando di rintracciare lex fidanzato diventato ormai solo unombra della memoria. Bene, lo stesso artificio
letterario lo ha utilizzato anche
Tom Waits nel 1973 per tratteggiare in Martha unaltra passione spezzata. E questa similitudine ai fan del cantastorie
con la voce che graffia pi di
una lima non per nulla piaciuta. Cos in Internet hanno
cominciato a twittare cose del
tipo: La nuova canzone di
Adele (che ho finalmente sentito) essenzialmente Martha
di Tom Waits. Oppure: Hello
di Adele praticamente unaltra versione di Martha di Tom
Waits.
Tuttavia nessuno parla di
plagio, perch la parte squisitamente strumentale non per
nulla sovrapponibile. Lunico
tratto in comune il pianoforte
che in entrambi i pezzi fa la
parte del leone. Per il resto la

Album
Adele nel video
di Hello,
il nuovo singolo
uscito il 23
ottobre che
anticipa luscita
del suo terzo
album di
inediti,
intitolato 25
(in vendita dal
20 novembre).
La cantante
nata a Londra
il 5 maggio
1988 e ha gi
pubblicato due
album: 19
e 21

Hello
Il produttore: lei non
voleva pezzi facili,
abbiamo parlato di
Tom e di altri narratori

melodia quella che ci si


aspetta da un mel in musica,
struggente e malinconica.
Dunque, solo mugugni di qualche purista? C chi avanza questa ipotesi, anche perch Greg
Kurstin, il produttore di Adele,

PRIMA VISIONE

parlando del nuovo disco ha


detto: Lei non voleva assolutamente scrivere pezzi pop seguendo una formula convenzionale. Allora abbiamo parlato di Tom Waits e di altri narratori come lui. E penso che

della mia voce / Mentre mi


scappa da piangere / Pronto,
pronto, sei tu Martha? / Sono il
vecchio Tom Frost / Chiamo da
lontano.... E queste invece sono le parole scelte da Adele per
la sua Hello: Ciao, sono io /
Mi chiedevo se dopo tutti questi anni volessi incontrarmi /
Per parlare di tutto quanto....
Ma con Ciao, sono io...
non inizia litalianissima Buonasera dottore? Sta a vedere
che adesso se la prenderanno
con Adele anche i fan di Claudia Mori.
Pasquale Elia
RIPRODUZIONE RISERVATA

44

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Flavia con Lavinia e Cecilia, Luciana, Gaia e Antonio con Andrea Leonida e Margherita danno il
triste annuncio della scomparsa del loro adorato

Massimiliano Meriggioli

Fausta, Patrizia, Vivia, Ornella, Pierluigi, Alessandra, Betty partecipano con immenso affetto al
dolore di Gaia e della sua famiglia per la perdita
del fratello

Massimiliano Meriggioli

Il funerale avverr nella chiesa Nuova in piazza


della chiesa Nuova gioved 5 novembre ore 10.Non fiori, gradite donazioni allA.I.L.
- Roma, 4 novembre 2015.

- Roma, 3 novembre 2015.

Zia Giuliana, Cristiano e Noretta, Barbara e Sergio, Daniela e Veronica, Lorenzo, Rosalia e Giuseppe piangono ladorato Massi

Georgia e Giampi abbracciano affettuosamente


Flavia, Lavinia e Cecilia in questo momento triste.
- Roma, 3 novembre 2015.

Massimiliano Meriggioli

che sar sempre nei loro cuori.


- Roma, 4 novembre 2015.

Livio e Marina Muzi Falconi con Ottavio e Margot, Anna, Fabio e Cristina, Cecilia e tutti i nipoti
si stringono addolorati a Flavia, Lavinia e Cecilia
nel ricordo di

Massimiliano

- Roma, 2 novembre 2015.

Con tanta tristezza Giovanna, Lorenzo, Cristina,


Stefano e Andrea partecipano al dolore di tutti, per
la scomparsa di

Massimiliano

carissimo ragazzo, solare e generoso che ci mancher per sempre.- Abbracciamo con tanto affetto
Flavia, Lavinia, Cecilia e Marina con Livio e tutta la
famiglia. - Milano, 3 novembre 2015.
Partecipa al lutto:
Annamaria Aureli Vaccarino.
Toni, Simona, Marco, Filippo e Marion si stringono forte a Flavia, Cecilia e Lavinia per la scomparsa improvvisa di

Massimiliano

- Milano, 3 novembre 2015.

Giancarlo, Adriana, Edoardo e Martina Fontana


Rava commossi ricordano con affetto lamico di
sempre

Massimiliano

e stringono in un grande e forte abbraccio Flavia,


Lavinia, Cecilia e tutta la loro famiglia.
- Milano, 4 novembre 2015.
Francesco e Dominique sono profondamente vicini a Flavia, Lavinia e Cecilia nel grande dolore
per la perdita di

Massimiliano

- Milano, 3 novembre 2015.

Piero Cristina con Olimpia e Francesco sono vicini a Flavia Lavinia e Cecilia nel dolore per la perdita dellamato

Massimiliano

- Roma, 2 novembre 2015.

Gustavo e Carla, Marco e Anita, Lorenzo e Cristina sono vicini con tanto affetto a Flavia, alle figlie e alla famiglia nel ricordo del carissimo

Massimiliano

- Milano, 4 novembre 2015.


Ciao

Massi

amico di sempre, compagno di mille avventure.Nicol e Maria, con Filippo, Matilde e Cecilia ti abbracciano e abbracciano forte Flavia, Lavinia e Cecilia.- Sarai la nostra stella.- Buon vento, comandante. - Milano, 2 novembre 2015.

Massimiliano

ricorderemo e rimarranno sempre nel nostro cuore


e nei nostri occhi, i momenti e le giornate belle e
spensierate trascorse in amicizia a Montemarcello.- Massi era una persona semplice, bella, perbene, con un sorriso dolce, pieno di vita e di attenzione per le persone, marito e padre esemplare.Ci stringiamo con tutto il nostro affetto e la nostra
amicizia a Flavia, Lavinia e Cecilia per questa tragedia cos improvvisa ed inaspettata.- Alberto, Romana, Andrea, Francesca e Lorenza.
- Milano, 4 novembre 2015.

Massimiliano

Si spenta serenamente
Lo annunciano addolorati Anna, Roberto, Elisa,
Danila, Matteo, Gianni.- Ciao nonna bis.
- Milano, 3 novembre 2015.
Siamo vicini ad Irving e alla sua famiglia per la
dolorosa perdita del loro caro

Ildefonso Torriani

Gli amici di Rothschild.


- Milano, 4 novembre 2015.

Nel ricordo di

Massimiliano Meriggioli
Partecipano al lutto:
Ornella e Catharin Noorda.
Roberto, Luciana e Federico sono vicini allamico
Maurizio per la perdita della mamma

Teodora Rancati Cazzani

- Milano, 3 novembre 2015.

Partecipa al lutto:
Lo Studio Notarile Roberto Bossi.

Prof. Giuseppe De Bernardi


di Valserra

Senza di te non vivo pi.- Aiutami a ritrovare un


po di pace.- Il tuo riposo sia dolce.- Tua Renata.
- Milano, 4 novembre 2015.
Fernanda, Paolo e Benedetta ringraziano di cuore tutti gli amici che hanno dimostrato il loro affetto
e la loro stima nei confronti del loro caro

Lionello Radici

Con grande affetto e tristezza nel ricordo di

Maxi

condividiamo con Flavia, Lavinia, Cecilia, Marina,


Livio e tutta la famiglia questo triste momento e
abbracciamo tutti con immenso affetto.- Cesare e
Sonja. - Milano, 3 novembre 2015.

4 novembre 2013 - 4 novembre 2015

Ada (Duccia) Pellegri Lasagna

Roberto Giori

Stefania, Margherita, Simona e Lucia abbracciano


Luisa e Armando. - Milano, 4 novembre 2015.
Marzio Breda e Pasquale Elia abbracciano per
lultima volta il fraterno amico

Mario Riccio

Lui sar sicuramente orgoglioso di tutti voi.- Grazie! - Padova, 4 novembre 2015.

di

4 novembre 1965 - 4 novembre 2015


Nel cinquantesimo anniversario della scomparsa

Matilde Boniello Bardelli

i figli, le nuore ed i nipoti tutti la ricordano con


immutato affetto.- Una messa di suffragio sar celebrata gioved 5 novembre alle ore 13.15 nella
chiesa di Santa Maria al Castello a Milano.
- Milano, 4 novembre 2015.

Stefano Rossetti

La nuova Sala degli Orologi


del Museo Poldi Pezzoli
Dal 16 ottobre 2015

Prof. Carlo Arata

Precious Time

4 novembre 1994 - 4 novembre 2015


Nel ventunesimo anniversario della sua morte, i
suoi familiari Laura, Enrico, Dario, Marina, Alice,
Lauretta ed i suoi cari lo ricordano con grande nostalgia e amore. - Cormano, 4 novembre 2015.

- Milano, 3 novembre 2015.

Tempo Prezioso

Amore mio, che dolore infinito, struggente il nostro


discorso rimasto improvvisamente spezzato.- Rosi.
- Vigevano, 4 novembre 2015.
1995 - 2015

Gianmaria Bariona

Sempre nel pensiero.- Augusta.


- Milano, 4 novembre 2015.

The new Clock Room


at the Poldi Pezzoli Museum
From October 16, 2015

Alberto e Paola Balducci si stringono con affetto


allamico Maurizio per la scomparsa della cara
mamma

Teodora Rancati Cazzani

RCS MediaGroup S.p.A. - Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

- Milano, 3 novembre 2015.

I partner ed i collaboratori dello Studio Legale e


Tributario MDM partecipano al lutto che ha colpito
il Geometra Maurizio Cazzani per la scomparsa
della mamma, signora

Teodora Rancati Cazzani

- Milano, 3 novembre 2015.

Il Collegio Sindacale di Cazzani SpA partecipa al


lutto del Presidente della societ per la scomparsa
della signora

Teodora Rancati Cazzani

- Milano, 3 novembre 2015.

Laura Bolgiani

ci ha prematuramente lasciati: una giovane donna


sempre colma di energia e coraggio che rimarr
sempre nel cuore dei genitori Piero e Liliana, della
sorella Paola con Tony, del cugino Carlo con Elisabetta e Valeria, dei cugini torinesi con Ersilia e Cristina Cinque.- Le esequie avranno luogo gioved 5
novembre alle ore 11, a Milano, nella chiesa Santa
Maria delle Grazie sul Naviglio, via Alzaia Naviglio
Grande 34.- Pierangelo Liliana e Paola Bolgiani.
- Milano, 3 novembre 2015.

Laura Bolgiani
Partecipano al lutto:
Fabio Sandrini e famiglia.
I collaboratori di Casa Milano Srl.
Giuseppe e Nada Calcerano, con Laura e Giovanna, sono affettuosamente vicini alla famiglia
del caro

Ing. Paolo Galgani

- Roma, 3 novembre 2015.

I condomini e lamministratore del condominio


di via Leopardi n. 5, Milano, partecipano al dolore
della famiglia per la scomparsa del custode

sig. Tonino Melis

- Milano, 3 novembre 2015.

Liliana Ferrario ved. Barbetta

Ciao zia Liliana, ti ricordiamo con affetto.- Il nipote


Roberto Ferrario, la cognata Erminia Gherzi e famiglia. - Milano, 3 novembre 2015.

SERVIZIO ACQUISIZIONE NECROLOGIE


ATTIVO DA LUNEDI A DOMENICA 13.30-19.30

Tel. 02 50984519

www.necrologi.corriere.it
e-mail: acquisizione.necrologie@rcs.it

PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO


Corriere della Sera
TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :
PER PAROLA:

Necrologie: 6,50
Adesioni al lutto: 13,00

I testi verranno pubblicati anche sul sito

www.necrologi.corriere.it

possibile richiedere servizi aggiuntivi,


disponibili solo on line

TARIFFE ONLINE (Iva esclusa) :


Partecipazioni al lutto online

20

Fotograa

15

Biograa

50

Abbonamento annuale pagina defunto

60

Fotograa + biograa + abbonamento


annuale pagina defunto

100

Gazzetta dello Sport

Anniversari e ringraziamenti a modulo

TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :

Corriere della Sera Gazzetta dello Sport

PER PAROLA:

Necrologie: 2,50
Adesioni al lutto: 5,50

300,00 a modulo

185,00 a modulo

Con il sostegno di Nina Stevens


in ricordo di Patrick Heiniger
With the support of Nina Stevens
in memory of Patrick Heiniger

Diritto di trasmissione: pagamento differito 5,00

Servizio sportello: Via Solferino 36 Milano (luned-venerd orario continuato 9/17.30)

Con il patrocinio di / Under the patronage of:

Con il patrocinio e il contributo di /


With the patronage and support of:

In collaborazione con / In collaboration with:

Sponsor tecnici / Technical sponsor:

Servizio fatturazione necrologie:


tel. 02 25846632 mercoled 9/12.30 - gioved/venerd 14/17.30 - fax 02 25886632
e-mail: fatturazione.necrologie@rcs.it
Laccettazione delle adesioni, richieste via web, e-mail e chiamate da cellulari sono subordinate al pagamento con carta di credito

45

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Risponde Sergio Romano

COME TERMINARE LA GUERRA


IL CASO DI VITTORIO VENETO

di Gian Antonio Stella

I concorsi su misura
e la circolare che manca

LETTERE
AL CORRIERE

POLONIA
Politica e valore militare
Caro Romano, dopo la vittoria
del partito euroscettico e
nazionalista Diritto e
Giustizia in Polonia, lei ha
giudicato negativamente i
risultati delle elezioni politiche
in Polonia. Poi ho letto la
lettera dellambasciatore
polacco con la sua risposta.
Dimentica che la storia
polacca fra le pi travagliate
dEuropa? Le truppe di quel
Paese si sono battute sempre
valorosamente: per esempio, a
Montecassino, durante
lultima guerra mondiale,
persero la vita migliaia di
soldati polacchi.

Le lettere firmate con


nome, cognome e
citt, vanno inviate a
Lettere al Corriere
Corriere della Sera
via Solferino, 28
20121 Milano
Fax: 02-62827579

@
lettere@corriere.it
www.corriere.it
sromano@rcs.it

Adele Galbiati

Lodi
Cassino soltanto una delle
grandi pagine scritte dal coraggio polacco. Ma la saggezza politica e il valore militare non sono sempre e necessariamente
virt complementari. Quando
il cardinale di Rohan disse a
Machiavelli che gli italiani non
si intendevano di guerra, lautore del Principe replic che i
francesi non si intendevano di
politica.

DIPENDENTI PUBBLICI
Timbrature false
Il ministro Marianna Madia
ha affermato che un
dipendente pubblico che
timbra il cartellino della
presenza ma non va al lavoro,
deve essere licenziato. la
prima volta che sentiamo una
dichiarazione cos categorica e
ci auguriamo che alle parole
seguano i fatti. Ci auguriamo
inoltre che i sindacati non
proteggano i furbetti. Come
pure ci auguriamo che la
magistratura non reintegri al
lavoro chi ha commesso una
truffa (perch di truffa si
tratta). In passato casi del
genere erano stati
innumerevoli. Che stia
cambiando laria?
Maura Bressani, Trieste

Le proposte
di oggi
su Corriere
digital
edition
Aerei in leasing,
un business
Leonard
Berberi spiega
il boom degli
aerei in leasing
(come quello
russo caduto)

Ecco il nuovo
Hunger Games
Paolo Baldini
presenta il
quarto
episodio della
saga, oggi in
anteprima a
Berlino

Il punto su
Mafia Capitale
Paolo Foschi
riassume
linchiesta che
ha terremotato
Roma

Nella sua risposta a un lettore su Caporetto e


le sue conseguenze, lei afferma che giusto
parlare delle molte verit su Caporetto, ma non
giusto che questo offuschi quella di Vittorio
Veneto. Se lei intende che le pi belle vittorie
dellesercito italiano nella Prima guerra
mondiale furono le battaglie sul Piave e sul
Grappa che inchiodarono linvasore e in
definitiva lo portarono al collasso, sono
daccordo. Se invece intende levento bellico
della battaglia di Vittorio Veneto, qui mi
pare che di gloria ve ne ben poca. Sin dal 29
ottobre gli austriaci avevano chiesto lapertura
immediata per la cessazione delle ostilit.
Subito, dallinizio delle trattative a Villa
Giusti, gli austriaci si dissero disponibili alla
resa incondizionata. Il 3 novembre il generale
austriaco Viktor Weber von Webenau annunci
che il suo esercito aveva deposto le armi, ma
Badoglio, che capeggiava la delegazione
italiana, fu irremovibile: la firma della
cessazione delle ostilit sarebbe avvenuta solo
il 4 novembre. Webenau scrive:
Le operazioni militari non possono essere
arrestate da alcuna nostra offerta e, quindi,
neppure da una resa incondizionata, lesercito
italiano vuole entrare a Trento e Trieste come
vincitore di una battaglia finale. Cos
accadde. Gli italiani assalirono lesercito
austroungarico oramai in fuga, e quella fu la
battaglia di Vittorio Veneto, localit, che
non a caso, prima non esisteva. Esistevano
Ceneda e Serravalle che furono unite con un
nuovo nome, appunto Vittorio Veneto e, a
distanza di quasi 100 anni anche se fanno parte
di uno stesso comune, come che non lo
fossero, anche questo non casuale. Quindi,
a mio sommesso parere, la gloria italiana
nella Prima guerra mondiale fu al Piave e al
Grappa, la battaglia di Vittorio Veneto, dubito
che fu vera gloria. Infine le confesso che io
sono fra quelli che ritiene che aveva ragione

PRESIDENTE

Luciano Fontana

Maurizio Costa

VICEDIRETTORE VICARIO

CONSIGLIERI

Barbara Stefanelli
VICEDIRETTORI

Daniele Manca
Antonio Polito (ROMA)
Venanzio Postiglione
Giampaolo Tucci

Gerardo Braggiotti, Laura Cioli,


Paolo Colonna, Teresa Cremisi,
Dario Frigerio,
Tom Mockridge, Stefano Simontacchi
DIRETTORE GENERALE DIVISIONE MEDIA

Alessandro Bompieri

RIPRODUZIONE RISERVATA

NEW YORK
Milanese alla maratona

Ci risiamo. I tagli e le riduzioni


delle tasse prospettati sono
giudicati insostenibili dalle
varie strutture burocraticoamministrative, locali e non,
per non ridurre i servizi.
Perch nessuno di questi
signori pensa che possa essere
il livello dellimposizione
totale (mai cos alto) a essere
insostenibile per la maggior
parte dei cittadini?
Antonio Fusi, Milano

Chi arriva a Venezia capisce


dopo pochi metri quanto alti
siano i costi della
manutenzione urbana. Ma in
quegli stessi metri vede decine
di avvisi per alloggi e bed and
breakfast. I proprietari anche
solo di un appartamentino
sono ormai albergatori
bonsai. troppo chiedere
che paghino una tassa?

So che una notizia di poco


conto, ma vorrei segnalare il
successo di un italiano
qualunque alla maratona di
New York di domenica scorsa.
Stefano Pizzi, milanese di 50
anni, corridore per passione,
ha ottenuto il 5 posto nella
sua categoria con un tempo di
tutto rispetto a soli 2 minuti
dallolimpionico Baldini!

Lorenzo Picunio

Anna Maria Rossi

lorenzo.picunio@gmail.com

Milano

guardia continua sia necessaria) possono garantire la presenza di


quasi 4 unit al giorno, ciascuna delle quali, nel turno assegnato,
deve svolgere un carico assistenziale effettivo commisurato alla
durata della sua presenza al lavoro. C una soluzione sola a me
pare, fare quello che si pu con le risorse che abbiamo e farlo nel
miglior modo possibile, afferma lautore. Su questo concordiamo
in pieno, ma questa soluzione implica (prima di dover assumere il
personale necessario) un impegno a riparametrare le dotazioni
organiche in base ai reali carichi di lavoro, Uo per Uo, specialit per
specialit, quantificati in un impegno orario che non pu, ormai,
certo continuare ad essere autogestito come pare e piace a
ciascun professionista o al suo direttore. Chiunque voglia stare in
reparto o solo stare l a studiare oltre a quanto previsto
contrattualmente, e/o a quanto necessario, lo faccia pure, ma
senza far gravare sulla dotazione organica di un ospedale la
propria presenza in termini di surplus orario, di riconoscimenti
retributivi, e quindi senza impedire un ottimale utilizzo delle
risorse umane, anche per quanto riguarda il turnover. Altrimenti, si

2015 RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Caro Rambaldi,
l numero di coloro che erano contrari
alla guerra lei potrebbe aggiungere il
nome di Benedetto Croce. In un libro
pubblicato dopo la fine del conflitto
(LItalia dal 1914 al 1918. Pagine sulla guerra), il
filosofo spieg la sua posizione e aggiunse le ragioni patriottiche per cui, dopo lintervento, aveva deciso di tacere. In realt il numero dei non
interventisti fu pi alto di quanto si creda. Ma i
monarchici tacquero per un sentimento di lealt
verso il sovrano e i pacifisti, allora, rappresentavano una componente alquanto minoritaria della societ italiana. Particolarmente imbarazzati
furono i neutralisti cattolici. Le simpatie filoaustriache di Pio X erano note e impopolari anche
negli ambienti contrari alla guerra.
Quanto alle trattative sullarmistizio, caro
Rambaldi, devo ricordare che la guerra non un
torneo di scherma o di tennis dove il comportamento degli atleti formalmente impeccabile e
signorile. una combinazione di passioni e interessi. Quando chiesero larmistizio, gli austriaci
occupavano ancora il territorio conquistato dopo la rotta di Caporetto. AllItalia, in quel momento, la vittoria non bastava. Occorreva renderla palese e tangibile con un evento che avrebbe riscattato lumiliazione di Caporetto. Se avesse potuto, lesercito italiano si sarebbe spinto
sino a Vienna. Ma non poteva almeno rinunciare
ad apparire conquistatore delle due maggiori
citt irredente. Il 3 novembre le truppe italiane
entrarono a Trento e un distaccamento di bersaglieri sbarc a Trieste. Larmistizio fu firmato il
giorno dopo e la cessazione delle ostilit fu fissata per le 3 del pomeriggio.

VENEZIA
Tanti albergatori bonsai

Orari e carichi di lavoro dei medici negli ospedali


Nellarticolo del prof. Giuseppe Remuzzi (Corriere, 1 novembre) vi
sono alcuni concetti condivisibili, e altri molto meno. Certo
volontariato di presenza in certi reparti ospedalieri (in termini
attuali: Unit operative) nasconde, in certi casi, motivazioni legate
a scelte personali che poco hanno a che fare con le reali esigenze
assistenziali o comunque legate ai carichi di lavoro di certe Uo. Ci
vale soprattutto per quelle Uo le cui attivit sono da tempo in
progressiva deospedalizzazione, senza che finora siano mai
stati rivisti i carichi di lavoro in base ai quali devono essere
parametrate le dotazioni organiche delle Uo. In una minoranza di
Uo le dotazioni organiche non sono affatto sottodimensionate
rispetto a quelle asfittiche di cui dispongono altre Uo, che una
guardia h.24/365 giorni allanno implica 6 medici, e che pertanto i
restanti 5 di una Uo di 11 unit (ammesso e non concesso che la

FONDATO NEL 1876

Giovanni Giolitti e torto Salvemini, Albertini,


Mussolini , ma questa unaltra storia.
Angelo Rambaldi
Bologna

MAI COS ELEVATA


Tassazione

INTERVENTI E REPLICHE

DIRETTORE RESPONSABILE

Tuttifrutti

Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano


Registrazione Tribunale di Milano n. 5825 del 3 febbraio 1962
Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Luciano Fontana
privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205.8011
COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere
riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar
perseguita a norma di legge.
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 - Tel. 0262821

EDIZIONI TELETRASMESSE: RCS Produzioni Milano S.p.A. 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-6282.8238 RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma - Via
Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 RCS Produzioni Padova S.p.A. 35100 Padova Corso Stati Uniti 23 - Tel. 049-87.00.073 Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l.
70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 Societ Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 LUnione Sarda
S.p.A. Centro stampa 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo, 5 - Tel. 070-60.131 BEA printing sprl 16 rue du Bosquet - 1400 Nivelles - Belgium Speedimpex USA, Inc. 3010 Review Avenue, Long Island City, NY 11101 - USA CTC Coslada Avenida de Alemania, 12 28820 Coslada (Madrid) - Spagna Miller Distributor Limited Miller House, Airport
Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 - Malta Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd
208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI: *Non acquistabili separati, il venerd Corriere della Sera + Sette 2,00 (Corriere
1,50 + Sette 0,50); il sabato Corriere della Sera + IoDonna 2,00 (Corriere 1,50 +
IoDonna 0,50). A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + Cor.
Como 1,30 + 0,20; ven. Corsera + Sette + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20; sab.

PREZZI DI VENDITA ALLESTERO: Albania 2,20; Austria 2,20; Belgio 2,20; Canada CAD 3,50; CH Fr. 3,00; CH Tic. Fr. 3,00 (quando
pubblicato con Style Magazine Fr. 3,50); Cipro 2,20; Croazia Hrk 17; CZ Czk. 64; Francia 2,20; Germania 2,20; Grecia 2,50; Irlanda 2,20;
Lux 2,20; Malta 2,20; Monaco P. 2,20; Olanda 2,20; Portogallo/Isole 2,50; SK Slov. 2,20; Slovenia 2,20; Spagna/Isole 2,50; Hong

RIPRODUZIONE RISERVATA

rischia di legittimare il baronato. Per evitare questo rischio,


sarebbe il caso di invitare i luminari della medicina a fare ci che
loro riesce meglio, cio occuparsi di scienza, e a non mirare, come
ultimamente fanno in troppi, soprattutto di certa estrazione
universitaria, a delegittimare (anche loro!) i sindacati nellambito
dellorganizzazione del lavoro nel Ssn. La Legge 161/2014 risale a
un anno addietro, e in un anno di tempo le Istituzioni competenti,
oltretutto continuando con tagli indiscriminati di personale, non
hanno predisposto alcun serio provvedimento per evitare il rischio
di criticit e di disservizi a danno di medici e cittadini, rischio che
deriva non dalla normativa europea, ma dallaverla ignorata
finora. I medici possono e devono mettere al servizio del Ssn le
loro competenze e il loro lavoro, ma non possono essere chiamati
a raccolta per porre rimedio, n in modo volontaristico n
missionario, a questa ennesima dimostrazione di incapacit di
gestione politica e amministrativa del Ssn.
Alessandro Vergallo, presidente Aaroi-Emac
Riccardo Cassi, presidente Cimo

DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A.


Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306
PUBBLICIT
RCS MediaGroup S.p.A. Dir. Communication Solutions
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-25846543
www.rcscommunicationsolutions.it

A.

A.A. Cercasi dirigente alto 1,78,


carnagione chiara, capelli bruni,
occhiali montatura corno di
bufalo, tifoso Roma, amante bucatini. Se
potessero, molti uffici pubblici andrebbero a
scegliersi i nuovi assunti cucendo loro addosso
un concorso su misura per prendere lamico
Pietro Ottagono, il cugino Gennaro Quadrato o
la cognata Giovanna Triangolo. Ma la legge
sarebbe chiara. Per le amministrazioni dello
Stato () lautorizzazione allavvio di nuove
procedure concorsuali () subordinata alla
verifica: a) dellavvenuta immissione in
servizio, nella stessa amministrazione di tutti i
vincitori collocati nelle proprie graduatorie
vigenti di concorsi pubblici per assunzioni a
tempo indeterminato. Traduzione dal
burocratese: prima di fare un concorso per
prendere qualcuno ogni ente pubblico deve
andare a pescare nellelenco dei vincitori dei
concorsi precedenti. Ovvio. Ci mancherebbe
altro. Tanto pi dopo il blocco del turnover che
per un decennio ha chiuso laccesso a unintera
generazione di giovani. Lha ribadito lo stesso
Consiglio di Stato: lo scorrimento di
graduatoria la strada prioritaria. Ma c chi
non si rassegna. In particolare nel caso di
nuovi dirigenti e funzionari. Come spiega il
senatore del Ncd Tonino Gentile, la dirigenza
e il comparto (cio i funzionari e i gradi
inferiori) sono divisi in tre grandi aree:
tecniche, professionali e amministrative.
pacifico che se un ente ha una graduatoria
aperta per ingegneri ma ha bisogno di un
geologo fa benissimo a indire un concorso. Se
ha una graduatoria aperta per ginecologi e
deve assumere radiologi pacifico che
bandisca un nuovo concorso. Nel caso degli
amministrativi, per, la faccenda cambia.
Come ha gi chiarito il Tar del Veneto infatti
non ci sono specializzazioni cos nette.
Infatti, come denunciano i precari in attesa
per accedere al grado di funzionario (D)
bisogna avere la laurea in legge, scienze
politiche o economia, mentre per essere
dirigente bisogna avere lo stesso tipo di laurea
pi 5 anni di anzianit di servizio grado D.
Senza distinzioni ulteriori. Eppure, landazzo
questo: troppi enti sinventano una
specializzazione ulteriore, denunciano le
migliaia di vincitori dei vecchi concorsi, per
poter aggirare le graduatorie. Colpa di una
certa ambiguit della legge, dicono.
Basterebbe una circolare esplicativa del
governo, spiega un emendamento di Gentile, e
tutto sarebbe risolto. Arriver? O andremo
avanti nellincertezza o peggio ancora coi
concorsi su misura?

Corsera + IoDonna + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20. In Campania, Puglia, Matera e
prov., non acquistabili separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. 1,00 +
0,50; m/m/g/d Corsera + CorMez. 1,00 + 0,50; ven. Corsera + Sette + CorMez. 1,00
+ 0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorMez. 1,00 + 0,50 + 0,50. In Veneto,
non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorVen. 1,00 + 0,50; ven. Corsera +
Sette + CorVen. 1,00 + 0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. 1,00 + 0,50
+ 0,50. In Trentino Alto Adige, non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 + 0,50; ven. Corsera + Sette + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 +
0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 + 0,50 + 0,50.
A Bologna e prov. non acquistabili separati: l/m/m/g/d Corsera + CorBo 0,66 +
0,84; ven. Corsera + Sette + CorBo 0,66 + 0,50 + 0,84; sab. Corsera + Io Donna +
CorBo 0,66 + 0,50 + 0,84. A Firenze e prov. non acquistabili separati: l/m/m/g/d
Corsera + CorFi 0,66 + 0,84; ven. Corsera + Sette + CorFi 0,66 + 0,50 + 0,84; sab.
Corsera + Io Donna + CorFi 0,66 + 0,50 + 0,84.

ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7971 del 9-2-2015

La tiratura di marted 3 novembre stata di 382.177 copie

Kong HK$ 45; Thailandia THB 190; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 700; U.S.A. USD 5,00. ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti
nazionali e per lestero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815). ARRETRATI:
info@servizi360.it. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con Sette 3,00; con Io Donna 3,00; con Style Magazine 3,50; con Living 5,40; con la Lettura 2,00; con Star Wars Legends 11,49; con Grandangolo 7,40; con Divina Callas 14,40; con Lucky Luke 7,49; con John Green 9,40; con Dragon Ball 11,49; con Giallo Svezia 9,40; con Paolo Villaggio. 40 anni di risate 11,40; solo a Milano e provincia con Vivimilano EXPO 2 2,00; con Agatha Mistery 7,49; con Pier Paolo Pasolini 10,40; con Dinosauri. 160 milioni di anni
11,49; con Savana Disney 9,49; con Spongebob 8,49; con Magazine Masha e Orso 5,00; con Diabolik. Nero su nero 8,49; con Gianni Rodari 9,40; con La scienza come un romanzo 9,40; con Agatha Christie Miss Marple 7,49; con Vignaioli e Vini dItalia 2016 14,40; con Maigret 8,40; con Skylanders 9,49; con Topolino Story 8,49; con Agenda la Lettura 2016 11,40; con Sturmtruppen 6,40; con Mazinga 11,49

46

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Sport

Serei B
Pescara k.o. a Novara. Lanciano penalizzato

Formula 1
Sei mesi allinvasore del Gp di Singapore

Nel recupero della 10 giornata di serie B, il Pescara cade contro il


Novara che vince 1-0 con un gol di Evacuo. Per inadempienze
Covisoc, la Figc ha penalizzato di un punto il Lanciano e inibito per 3
mesi lAmministratore Univo della societ Claude Alain Di Menno Di
Bucchianico. Classifica: Cagliari e Cesena 23; Crotone 21; Livorno 20;
Bari 19; Pescara 18; Brescia, Spezia 17; Novara (-2) 16; Vicenza 14;
Avellino, Entella, Latina, Trapani 13; Perugia, Modena 12; Salernitana,
Pro Vercelli 11; Ascoli, Ternana 10; Lanciano (-1) 9; Como 7

Yogvitam Pravin Dhokia, il giovane inglese che ha interrotto il Gran


premio di Singapore entrando in pista, stato condannato a sei
settimane di carcere. Il 27enne, che stato accusato di
comportamento pericoloso, lo scorso 20 settembre aveva voluto
filmare con il suo cellulare la sua prodezza sul circuito di Formula 1
di Marina Bay. La pena retroattiva al 16 ottobre, quando era
tornato volontariamente alla custodia cautelare nella speranza di
ridurre la durata di una possibile condanna.

Champions I bianconeri resistono allerrore di Chiellini e al rosso a Hernanes, dopo il Borussia la strada in Europa in discesa

Gol pesante Stephan Lichsteiner, 31 anni, al ritorno in campo dopo i problemi al cuore, segna il pareggio con questo tiro in diagonale. Una rete pesantissima per il cammino della Juve in Champions (Reuters)

Juve quasi fatta

Le pagelle
DA UNO DEI NOSTRI INVIATI

Juventus
Lo scavetto di Pogba
7,5 Buffon Ancora una volta
la prima palla che tocca gi dentro
la rete. Una maledizione senza
logica: dopo quattro parate attente,
tira fuori quella da campione su
Stindl. Il salva Juve, stavolta con
laiuto anche della traversa,
ancora lui.
7 Lichtsteiner Dalla croce rossa alla
croce bianca della Svizzera: segna il
primo gol in Champions con un tiro
al volo, libero e bello. A 40 giorni
dallo stop per aritmia una favola da
raccontare in tutte le lingue che
conosce.
6,5 Bonucci Finisce disarcionato un
paio di volte dai Fohlen (puledri). Si
rialza.
5 Chiellini Preso in controtempo
sul cross di Wendt da cui nasce
il gol, cerca di chiudere in modo
goffo e ottiene leffetto peggiore.
Prova a tirarsi su, andando anche
vicino al gol. Ma soffre la velocit
tedesca.
5,5 Evra Serata complicata
soprattutto al cospetto di Traor.
6 Sturaro Accenni di pressing che
spariscono nelloccasione del gol del
Borussia. Poi ricompaiono.
6 Marchisio Quando il Borussia
abbassa il ritmo rialza la testa in
mezzo al campo.
6,5 Pogba Lo scavetto-assist per
Lichtsteiner un colpo di genio.
Conferma il momento positivo.
4,5 Hernanes Il trequartista con
doppio piede a martello non una
specie molto apprezzata in Europa.
5 Morata Tanti movimenti, poca
intesa con Dybala e soci. A parte lo
scarico per Pogba sullazione del gol.
6 Dybala Lui sembra pi al centro
del gioco offensivo, anche se incide
poco.
6 Cuadrado Pochi svolazzi, si
sacrifica parecchio.
6 Allegri LEuropa in discesa, ma
gli equilibri di (grande) squadra
sono ancora tutti da consolidare.

Paolo Tomaselli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lichtsteiner
Volevamo
vincere
ma visto
come
andata la
partita va
bene cos
Per me
tornare e
fare gol
stato molto
importante

Allegri
Abbiamo
rischiato
e preso gol
Dopo il pari
sembrava
facile,
poi il rosso
ha rimesso
tutto in
discussione
Ma siamo l,
manca poco

DA UNO DEI NOSTRI INVIATI

La Grande
Incompiuta salva la pellaccia
nel gelido Borussia Park e si avvicina agli ottavi di finale della
Champions League. Il bello di
una serata difficile sta nel ritorno di Lichsteiner con un gol
dopo loperazione al cuore e
soprattutto nel risultato: l1-1 in
rimonta fa perdere alla Juventus il primo posto nel girone,
ma la qualificazione dietro
langolo. Paradossalmente la
banda Allegri pu centrare
lobiettivo pure perdendo la
prossima partita casalinga con
il City, di sicuro pareggiando
nellultima giornata a Siviglia.
Max per torna a casa con i soliti cattivi pensieri che gli frullano nella testa. La Juve d limpressione di essere a met del
guado, alla ricerca di se stessa,
di un senso compiuto di squadra. Prima rischia di essere travolta, poi riesce a rimettere in
piedi la partita e allinizio del
secondo tempo mostra personalit e forza per completare il
sorpasso. Ma Hernanes, facendosi espellere, labbandona sul
pi bello e nel finale tocca ancora alleterno Buffon salvare i
suoi compagni da una sconfitta
dolorosa.
Per mezzora la Vestfalia
linferno bianconero. Il Borussia gioca ad un ritmo ossessivo
che fa saltare i piani di Allegri e
mette in croce la Signora troppo compassata per fronteggiare gli omini verdi fosforescenti,
creature che sembrano arrivare
non dalla Bundesliga ma da un
altro pianeta, tanto volano negli spazi attaccando alla perfezione la profondit. I ragazzi di
Schubert fanno tutto bene: recupero palla altissimo con un
pressing forsennato e verticalizzazioni da togliere il fiato. La
squadra di casa passa in vantaggio dopo 18 minuti: Vendt
MOENCHENGLADBACH

Favola Lichtsteiner, dal cuore matto al gol


I bianconeri conquistano un punto doro
Borussia M.
Juventus

1
1

Marcatori: Johnson 18, Lichsteiner 44


p.t.
BORUSSIA (4-2-3-1): Sommer 6,5;
Nordveit 6,5, Christensen 6, Alvaro
Dominguez 5,5, Wendt 6,5; Dahoud 6,5,
Xhaka 6; Traor 7, Stindl 6,5, Johnson 7
(T. Hazard s.v. 40 s.t.); Raffael 7. All.:
Schubert 6,5
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon 7,5;
Lichsteiner 7, Bonucci 6,5, Chiellini 5,
Evra 5,5; Sturaro 6 (Lemina s.v. 42 s.t.),
Marchisio 6, Pogba 6,5; Hernanes 4,5;
Morata 5 (Barzagli s.v. 30 s.t.), Dybala 6
(Cuadrado 6 18 s.t.). All.: Allegri 6
Arbitro: Kuipers (Olanda) 6
Espulso: Hernanes 9 s.t.
Ammoniti: Marchisio, Dybala, Sturaro
Recuperi: 1 pi 3

scarica un cross basso e teso da


sinistra che Chiellini, con un
tocco maldestro, trasforma in
un pallone doro per il sempre
presente Raffael. Il brasiliano
lucido ad allargare per Johnson
che fulmina Buffon con un diagonale imprendibile. Lo stesso
Chiellini si riscatta, chiudendo
tempestivamente il cross da
destra dello scatenato Traor
sullennesimo contropiede a
mille allora.
La Juve in ginocchio. Ma
quando i tedeschi abbassano il
ritmo, viene fuori la tecnica
dei campioni dItalia. Sommer
con un balzo toglie dallangolo
linzuccata di Evra, Lichsteiner
invece chirurgico a trasformare in oro lassist da campione di Pogba. Il pari una storia
bella: lo svizzero torna titolare
dopo 40 giorni e unoperazione al cuore: sar un rinforzo

Avanti se

La Juventus
si qualifica agli
ottavi di finale
se vince la
prossima
partita o se
pareggia e il
Siviglia non
vince

Il commento
La cattiva coscienza del Carpi, torna Castori
di Domenico Calcagno

F
Sanguigno
Fabrizio Castori

abrizio Castori ha vinto il campionato di serie B con una


rosa da 3,5 milioni di euro (di stipendi). Dopo la storica
promozione, il Carpi ha rifatto mezza squadra. Le stelle:
Fedele (prestito con diritto di riscatto dal Grasshopper, spesa
zero euro) e Borriello (svincolato). Dopo 6 giornate il Carpi lo
ha cacciato: solo 2 punti daccordo, ma non che Castori avesse
a disposizione Messi o Ronaldo. Al suo posto ecco Sannino, 5
partite e 4 punti. Un po meglio, ma niente di che. E dal
momento che a Carpi pi o meno tutti rivolevano Castori, il
tecnico stato richiamato. Una sceneggiata che si poteva
evitare perch vero che nel calcio la riconoscenza non esiste,
ma un limite dovrebbe comunque esserci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

prezioso da qui in avanti.


Il pareggio d coraggio e forza ai bianconeri e i puledri tedeschi non sanno riannodare i
fili della partita. Nel momento
di massimo sforzo per la Juve
resta in dieci per lespulsione di
Hernanes. Lo sciagurato brasiliano entra con le gambe a martello su Alvaro Dominguez e
anche se non prende il rivale
larbitro decide di punire il gesto. Cos la partita gira ancora e
torna nelle mani del Borussia.
Allegri inserisce Cuadrado sulla linea di Morata, in una sorta

Buffon decisivo
Ancora una volta
decisivo Buffon,
soprattutto nel finale
con la squadra in 10
di 4-3-2 e affida al colombiano
il compito di innescare il contropiede.
Ma i tedeschi sono tornati
diavoli scatenati, come allinizio e spinti dai 50 mila del Borussia Park tentano lultimo assalto per provare a rientrare in
gioco. Johnson sfiora la doppietta con un sinistro da dentro
larea che va sopra la traversa.
Buffon un gigante nel soffertissimo finale, prima deviando
distinto il colpo di testa ravvicinato di Stindl e poi spingendo sulla traversa limprovviso
tiro da fuori di Hazard. LEuropa bianconera in discesa, ma
gli equilibri di squadra sono
ancora tutti da trovare.
Alessandro Bocci
RIPRODUZIONE RISERVATA

SPORT

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

47
#

Champions League Il Real batte il Psg e si qualifica agli ottavi con il Manchester City
Gruppo A
V Shakhtar-Malmoe

ieri
4-0

Gruppo B
ieri
V Manchester Utd-Cska 1-0

Gruppo C
V Astana-Atl. Madrid

ieri
0-0

Gruppo D
ieri
V Borussia M.-Juventus 1-1

V Real Madrid-Psg

1-0

V Psv Eindh.-Wolfsburg 2-0

V Benfica-Galatasaray

2-1

V Siviglia-Man. City

Classifica
Manchester United 7; Psv
Eind. e Wolfsburg 6; Cska 4

Classifica
Benfica 9; Atletico Madrid 7;
Galatasaray 4; Astana 2

Classifica
Real Madrid 10; Psg 7;
Malmoe e Shakhtar D. 3

1-3

Classifica
Manchester City 9; Juventus
8; Siviglia 3; Borussia M. 2

Gruppo E
oggi, 20.45
V Barcellona-Bate Borisov
Premium Calcio 1
V Roma-Bayer Leverkusen
Canale 5, Premium Sport
Classifica
Barcellona 7; B. Leverkusen
4; Bate Borisov 3; Roma 2

Gruppo F
oggi, 20.45
V Bayern Monaco-Arsenal
Premium Calcio 2
V Olympiacos-D. Zagabria
Premium Calcio 3
Classifica
Bayern e Olympiacos 6;
Arsenal e Dinamo Zagabria 3

Gruppo G
oggi, 20.45
V Maccabi Tel Aviv-Porto
Premium Calcio 5
V Chelsea-Dinamo Kiev
Premium Calcio 4
Classifica
Porto 7; Dinamo Kiev 5;
Chelsea 4; Maccabi Tel Aviv 0

Roma senza alternative alla vittoria


per gli ottavi e per un mercato ricco

Gruppo H
oggi, 20.45
V Lione-Zenit S. Pietroburgo
Premium Calcio 6
V Gent-Valencia
Premium Calcio 7
Classifica
Zenit 9; Valencia 6;
Gent e Lione 1

Basket

Battere il Bayer Leverkusen e solo dopo pensare al derby di domenica con la Lazio
ROMA Per una volta non c spa-

zio per la pretattica. La Roma,


per non dire addio alla Champions League dopo 4 partite,
stasera deve battere il Bayer Leverkusen. Per questo si affida a
Daniele De Rossi, lo schermo davanti alla difesa, per
prendere qualche gol in meno,
mantenendo lefficacia offensiva. Fin qui i giallorossi hanno
segnato 25 gol in campionato e
7 in Champions, ma ne hanno
anche subiti 13 e 8. A Leverkusen, due settimane fa, De Rossi
stato il simbolo: ha segnato
una doppietta, ma non riusci-

Conta solo questa


Garcia si affida a De
Rossi: Per me non c
partita oltre a quella
contro il Leverkusen
to ad evitare il 4-4 finale.
Garcia, contrariamente al
solito, ha dato un indizio:
Seydou Keita non pronto.
Per me non c nessuna partita
oltre quella contro il Bayer Leverkusen e De Rossi giocher.
Chiaro il riferimento al derby di
domenica prossima che, soprattutto dopo la sconfitta di
San Siro contro lInter, ha acquistato ancora pi importanza. Ma la Champions non concede altre occasioni e, perci,
non si pu risparmiare nessun
giocatore.
Il passaggio agli ottavi di finale vale circa 20 milioni, tra
diritti tv, premi Uefa (la Roma,
tra Borisov e landata a Leverkusen, ha lasciato sul campo
anche 2,5 milioni di euro) e incassi da botteghino. Nel business plan giallorosso, natural-

Rifinitura
Lultimo
allenamento
della Roma
prima della
sfida
al Bayer
Leverkusen
(Afp)

mente, la promozione non


stata prevista, perch il conteggio si fa sempre con lo scenario
peggiore. Quei soldi, per,
farebbero molto comodo per
gennaio, dove si dovr riparare
un mercato estivo che ha pensato solo allattacco e lasciato
un solo centrale di difesa affi-

dabile (Manolas) e un solo terzino sinistro (Digne).


Garcia potrebbe dare un turno di riposo a Florenzi, schierando Torosidis terzino destro,
mentre il centrocampo sar
quello titolare: Nainggolan, De
Rossi e Pjanic, che squalificato per il derby dopo lespulsio-

Roma, ore 20.45

Numeri

Roma
Bayer Leverkusen
4-3-3
4-4-2
25 Szczesny
1 Leno
35 Torosidis
26 Donati
44 Manolas
4 Tah
2 Ruediger
5 Papadopoulos
3 Digne
18 Wendell
4 Nainggolan
38 Bellarabi
16 De Rossi
44 Kampl
15 Pjanic
23 Kramer
19 Brandt
27 Gervinho
9 Dzeko
11 Kiessling
7 Hernandez
11 Salah
Arbitro: Karasev (Russia)
Tv: ore 20.45 Canale 5, Premium Sport

Quarto
confronto tra
Roma e Bayer
Leverkusen, nei
3 precedenti 2
pari e una
vittoria per
i tedeschi

ne di San Siro. In attacco favorito il tridente Salah-Dzeko-Gervinho. Il centravanti bosniaco,


che in campionato ha segnato
finora una sola rete (contro la
Juve alla seconda giornata) cerca il gol in Champions che gli
manca dal 27 novembre 2013
(Manchester City-Viktoria Plzen 4-2). Serve un cambio di
marcia anche per Rudi Garcia
che, in 9 gare di Champions
sulla panchina della Roma, ne
ha vinta una sola, la prima, il 17
settembre 2014 (Roma-Cska
Mosca 5-1).
Solo verso le 23 si potr pensare al derby che, per la prima
volta, sar senza le due curve.
Gli ultr protestano contro il
prefetto Franco Gabrielli, ma
anche contro i club che, a loro
dire, non li hanno difesi. Torrido era stato lultimo derby del
25 maggio 2015. A De Rossi a
alla Roma sono arrivate due
ammende da 7.500 euro per i
gestacci verso i tifosi della Lazio a fine gara. Gesti dettati
dalla gioia per la vittoria, non
premeditati o preordinati alla
istigazione alla violenza.
Luca Valdiserri

La Roma ha
vinto solo una
delle ultime 7
partite giocate
contro squadre
tedesche in
Champions
(2 pari e 4
sconfitte)
Compreso
il turno
preliminare, il
Bayer non ha
ancora vinto
una partita
fuori casa. In 4
gare ha infatti
ottenuto un
pari e 3
sconfitte
segnando un
solo gol. Non
ha neppure mai
vinto in Italia: in
4 trasferte 2
pari e 2
sconfitte (Opta)

RIPRODUZIONE RISERVATA

Berlusconi-Thohir, nuova alleanza per la Lega


Nel summit di Arcore confronto tra i presidenti di Milan e Inter su diritti tv e leadership
MILANO Come mai Erick Thohir

nel suo blitz a Milano durato


minuto pi minuto meno 36
ore ha dedicato la serata di luned alla cena in salsa derby
con lo stato maggiore milanista? Risulta difficile credere
che lincontro ad Arcore si possa derubricare a semplice visita di cortesia come i presenti
hanno tentato di ridimensionare. pur vero che il tycoon
indonesiano dal giorno del
suo insediamento ai vertici interisti non aveva mai conosciuto Silvio Berlusconi e da tempo
aveva espresso il desiderio di
poterlo incontrare. Finora si
erano limitati a uno scambio
di battute a distanza. Il presidente Berlusconi, a met maggio, in piena campagna elettorale, per sottolineare lo scetticismo su Mr Bee aveva sentenziato: Moratti ha ceduto a
questo Thohir, che non sembra che abbia le capacit per
apportare i capitali in modo da

rendere di nuovo lInter una


protagonista italiana ed europea. Zen era stata la risposta
del dirimpettaio: Non ci sono
problemi, in passato mi hanno
dato del filippino.
Ma allombra del Duomo, si
sa, le rivalit fra i due club non
sono acerrime, anzi propiziano partnership (le due milanesi si sono affrontate nel Trofeo
Berlusconi e replicheranno il
25 novembre a Bari) e sinergie.
Nei grandi temi di politica

Derby
Silvio
Berlusconi
e Erick Thohir:
la cena di
luned stato
il loro primo
contatto
ravvicinato
(Epa, Getty
Images)

sportiva (dallelezione del presidente federale alla battaglia


per i diritti tv) le due societ
hanno sempre mostrato sintonia e identit di vedute. Marco
Fassone, di recente separatosi
dallInter, era il referente nerazzurro nei corridoi della Lega Calcio, dove due settimane
fa per la prima volta ha esordito Michael Bolingbroke (presente a Villa San Martino come
Adriano Galliani). Era necessario perci un confronto per
saldare e rinnovare lalleanza
geopolitica fra i due club considerando che presto scoppier in via Rosellini il dibattito
sui criteri di ripartizione dei
proventi da diritti tv relativi al
triennio 2015-2018. Non solo,
la posizione di Infront e di
Marco Bogarelli, indagato per
turbativa dasta, cos come il
futuro delle istituzioni calcistiche sono state oggetto di attenta riflessione da parte dei
presenti.

Nelle tre ore di colloquio


Thohir che in passato aveva
discusso della questione stadio solo con Barbara Berlusconi ha affrontato largomento
Meazza con lex Cavaliere. Naufragato il progetto rossonero
di costruire un nuovo impianto al Portello, le due squadre si
avviano al piano di convivenza
forzata a San Siro. Eppure nonostante la specificit della
materia, Barbara era assente.
Ufficialmente per febbre: dal
suo entourage trapela che ieri
mattina il pap lha relazionata
sulla volont di Thohir di effettuare un restyling al Meazza e
appena il progetto sar pronto
lo esamineranno insieme. Ma
non un mistero che dopo il
dietrofront del presidente di
costruire lo stadio di propriet, Barbara ha scelto di assumere un ruolo pi defilato.
Monica Colombo
Arianna Ravelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il blitz milanese
di Erick Thohir
durato 36 ore
Il presidente
nerazzurro
non ha incontrato
la squadra,
ma andato
a pranzo con
Massimo Moratti,
che ha intenzione
di vendere
le sue quote
dellInter (pari
al 29,4 per cento)
e a cena a Villa
San Martino
con Silvio
Berlusconi
Sinergie
Con Berlusconi,
Thohir ha
discusso di
possibili future
strategie comuni
Non una vera e
propria alleanza,
ma qualcosa
di abbastanza
simile

Pianigiani lascia
la Nazionale
ma non lo stipendio
Arriva Messina
Dopo sussurri e grida, arriva la
conferma ufficiale:
Considerato concluso il ciclo
di lavoro con la nazionale
maggiore che quindi non sar
allenata da Simone Pianigiani
nel torneo preolimpico di
luglio. Questo si legge nel
comunicato della Fip, diramato
nella serata di ieri. Tuttavia: Il
presidente Fip Giovanni
Petrucci e Simone Pianigiani
sempre nello scarno
comunicato si sono
incontrati a Roma e hanno
deciso consensualmente di
continuare il rapporto per
quanto riguarda la supervisione
tecnica di tutte le nazionali e gli
indirizzi dei Centri tecnici
federali, portando cos a
compimento i progetti che
stanno creando eccellenze e
risultati. Cerchiobottismo di
altissimo livello. Che fa
convergere due rette parallele e
(molto) distanti. Da un lato la
frattura insanabile tra Petrucci e
Pianigiani, dallaltro la volont
del c.t. di non transare
rispettando il termine
contrattuale, previsto per la fine
del 2016. Il compromesso
servito. Simone Pianigiani
lascia la nazionale dopo 6 anni,
durante i quali una montagna
di apprezzato lavoro ha,
purtroppo, partorito il topolino
dei risultati (8 posto agli
Europei del 2011 e 2013,
mancata qualificazione
allOlimpiade del 2012 e ai
Mondiali 2014). Al suo posto,
arriver Ettore Messina (foto),
56 anni, che ha gi allenato gli
azzurri dal 92 al 97 (argento
agli Europei 97 di Barcellona),
il nostro Lancillotto, per far
quadrare la tavola rotonda della
nazionale. Il prode Ettore (4
Eurolega, 2 con la Virtus
Bologna e 2 con il Cska), che nel
dualismo con Zelimir
Obradovic (8 Eurolega) ha
trovato consacrazione e
condivisione di miglior
allenatore dEuropa, per,
legato fino al 2017 ai San
Antonio Spurs, come primo
assistente di Greg Popovic. Del
quale Messina seguir
lesempio del part-time: anche
Popovic, infatti, appena stato
nominato coach degli Usa. Tra
un volo e laltro, tra il Texas e
Roma, il nuovo c.t. con molta
probabilit si avvarr della
collaborazione di Frank Vitucci,
suo storico assistente ai tempi
di Treviso. Cambiato il
generale, alla Fip rimane ora
larduo compito di conquistare
il campo di battaglia,
sostenendo la candidatura di
Torino a sede del preolimpico.
Giocarlo in casa, vista la
concorrenza, non sarebbe male.
Werther Pedrazzi
RIPRODUZIONE RISERVATA

48

SPORT

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Lintervista

Blatter una brava persona


ma i troppi soldi rendono avidi
Constantin, presidente del Sion e coscienza critica dellex numero della Fifa

Il giorno dello schiaffo, la sospensione di Sepp Blatter da


parte del Comitato etico della
Fifa, il reuccio apriva la porta
dellufficio di Zurigo solo a un
amico di vecchia data. Presidente dellFc Sion, architetto,
Christian Constantin, 58 anni,
la coscienza critica dellex padrone del calcio. Ci conosciamo da quando giocavo portiere
nel Neuchatel Xamax in cui
Blatter muoveva i primi passi
da dirigente racconta monsieur le president da Sion
ma non ho mai taciuto di avere
opinioni opposte alle sue. La
polpetta avvelenata per Platini,
un senso di onnipotenza patologico. Questa la storia di una
discesa agli inferi.
Parere da architetto: la Fifa
ha fondamenta solide?
difficile ricostruire sulle
rovine, soprattutto se le basi
sono marce come le attuali. Gli
imprenditori del calcio sono le
societ. Le federazioni si sono
ridotte a un ruolo organizzativo
e gestionale. Le societ pagano
infrastrutture e giocatori, investono : i soldi del calcio dovrebbero servire ad aiutarle, non a
ingrassare i dirigenti.
Le caratteristiche del presidente ideale?
Appassionato e conoscitore di calcio ma anche esperto di
economia. Lo scopo principale
non arricchirsi: dovr lavorare sullo sviluppo del gioco e saper dialogare. Servono spirito

Architetto

Christian
Constantin,
58 anni, un
architetto
svizzero,
proprietario
e presidente
del Sion
Constantin,
vanta un
passato di
giocatore:
stato portiere
del Lugano
Ha fama
di mangia
allenatori (a
Sion passato
anche Gattuso)
e il suo club
stato sospeso
nella stagione
2011-12
dallUefa

Scandali e tangenti in Germania

Mondiali 2006
perquisita
la federazione

La procura di Francoforte ha disposto perquisizioni


nella sede della Federcalcio tedesca (nella foto Getty
Images), e negli appartamenti del presidente
Niersbach e del suo predecessore Zwanziger
nellambito delle indagini su un sospetto caso di
evasione fiscale in occasione dei Mondiali 2006.

diniziativa, la ferma volont di


modernizzare il calcio e farlo
crescere in modo giusto e imparziale.
Come valuta le candidature? Sexwale uomo di Blatter?
Penso che si potesse esprimere di meglio. Per ciascuno
bisogna porsi la domanda della
legittimit.
Platini, da lei definito Re
Buffone, fuori dai giochi ?
Ho avuto unammirazione
senza confini per il calciatore.
Al contrario, come dirigente.

Perch non allaltezza del


ruolo, secondo lei?
Faccio fatica a lasciarmi
convincere dal comportamento di chi ha transato 2 milioni
alla vigilia di unelezione presidenziale (e ne reclamava 4!)
per una consulenza di anni prima per cui aveva gi ricevuto 35
mila euro al mese....
Cosa dice al suo amico
Blatter, oggi?
Conosco bene la difficolt
dei club a non sforare i budget
e a rispettare gli obblighi finanziari. Blatter vive nel suo mondo: non al corrente di questa

7
i candidati
alle prossime
elezioni per
la presidenza
della Fifa, la
federcalcio
internazionale,
che si terrano
il prossimo
26 febbraio

realt spicciola. Gli ho sempre


detto in faccia quello che penso e lui si sempre affrettato a
dimenticare le mie parole.
Gli riconosce dei meriti?
La passione per il calcio:
penso che, sotto sotto, lo ami
veramente. Ma negli anni il potere lo ha completamente disconnesso dalla realt.
Sbarrata la strada a Platini,
qual il piano di Blatter per
garantirsi un futuro?
Blatter non il solo a dubitare delle qualit di Platini come dirigente. Molti nel Comitato esecutivo e nella Fifa pensano che Platini non abbia il
profilo del presidente.
Lelezione del 26 febbraio
sar la fine di Blatter?
Fuori dalla stanza dei bottoni, molte cose cambieranno.
Blatter ha fatto pi bene o
male alla Fifa?
Non estraneo alla crisi e ai
metodi che sono stati svelati e
denunciati: limmagine del calcio ne soffre e pesa sul bilancio
del suo lavoro.
La Fifa una multinazionale: non era meglio un manager?
Penso che siano i club a dover prendere in mano la Fifa:
senza le societ, sarebbe poca
cosa. Quando i club difenderanno correttamente i loro interessi, tutto cambier.
Come occuper Blatter le
sue giornate?

un uomo di 80 anni, con


una carriera alle spalle....
Lei lo consola? Cerca di riportarlo coi piedi per terra?
Non si reso conto della
gravit dei danni, la cui ampiezza ancora non ci nota.
un uomo disonesto, cattivo o solo dallego enorme?
Nel cuore, probabilmente,
una brava persona. Ma labbondanza di soldi ha reso alcuni avidi e altri stupidi.
Lei come guarirebbe il calcio da corruzione e mazzette?
Cercherei di ridargli nobilt danimo. Metterei in piedi un
sistema giuridico coerente e
onesto. Mi sforzerei di aiutare
le societ finanziariamente,
chiedendo loro di esercitare un
ruolo sociale: nei 209 paesi dove si gioca a pallone, il calcio
garante di un legame collettivo
forte e sa suscitare emozioni.

vero, ho definito Platini


Re Buffone. Ho avuto
unammirazione senza
confini per il giocatore,
ma come dirigente...
Preserviamolo: la societ civile
ha solo da trarne vantaggio.
Lei ha definito la Fifa una
societ di malfattori: come
faremo a fidarci dellonest
del nuovo Esecutivo?
Le cose possono cambiare
in fretta. Guardi il Vaticano: il
nuovo Papa ha portato pulizia e
ridato speranza.
Lultima volta che ha sentito Blatter dovera?
Nel suo ufficio. Gli ho parlato. Lui mi ha ascoltato. Ma
sfortunatamente temo che non
mi abbia sentito.
Gaia Piccardi
RIPRODUZIONE RISERVATA

SPORT

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

49
#

HONDA
Marquez stava
rialzando la moto
per evitare il contatto con
Valentino, ma la leva del freno
ha improvvisamente ricevuto
un colpo che ha provocato
il bloccaggio della ruota
anteriore, questa la ragione
della caduta. Crediamo che
il motivo di questa pressione
sia il calcio di Rossi

YAMAHA

Non siamo
daccordo con le parole
utilizzate dalla Honda
per descrivere lincidente fra
Rossi e Marquez.
Si accusa Valentino
di aver dato un calcio alla moto
di Marc, vale a dire qualcosa
che non stato provato
dallinchiesta
della direzione di gara
PRO ROSSI

CONTRO ROSSI
Jorge Lorenzo, compagno nel team Yamaha
Per Rossi le regole non valgono,
doveva essere squalificato per lincidente
di Sepang

Fonsi Nieto, ex pilota


Marquez ha sbagliato, doveva stare al suo posto.
Deve rispettare chi si sta giocando il mondiale,
ha gareggiato solo per rallentare Rossi

Casey Stoner, ex pilota


Se in Malesia ci fosse stato un altro
pilota al posto di Valentino, gli avrebbero
dato la bandiera nera.
Non ci sono dubbi

Il caso

Il duello

Campione se...
Valentino Rossi
pu ancora
vincere il suo
10 titolo
nellultima
gara
a Valencia,
dove arriver
a + 7 su
Jorge Lorenzo
e partir ultimo
in griglia
(in attesa della
decisione del
Tas sul ricorso).
Con Jorge 1
Vale deve
finire 2, le altre
combinazioni
favorevoli
sono:
2/3; 3/6;
4/9; 5/11;
6/12;
7/13;
8/14; 9/15
In caso di arrivo
in parit,
Lorenzo
sarebbe
campione
perch ha vinto
pi Gp (6-4)
La gara
domenica
alle 14.00
Cos in tv
diretta
su Sky
e Cielo)

Le carte bollate pi veloci


delle moto, i comunicati pi affilati delle carene che tagliano
il vento, intrighi e veleni, proclami da ultr sui social
network soffocano laria nella
notte pi lunga del motociclismo.
Segni di pace allorizzonte
neanche a parlarne: il gran finale di Valencia domenica assomiglia sempre di pi a una
guerra di bande, a una rissa da
bassifondi di Caracas dove nessuno sembra disposto ad arretrare di un centimetro. Anzi la
sfida sportiva rischia di sconfinare in campo commerciale. I
vertici Honda entrano duri
contro la Yamaha per difendere
Marquez. Va in scena lo scontro
fra il primo costruttore mondiale di moto e il secondo, pi
di qualche top manager in
Giappone preoccupato per i
contraccolpi economici che la
bagarre potrebbe innescare.
Al jaccuse del vicepresidente Honda Shuei Nakamoto
Marquez caduto perch Valentino gli ha dato un calcio,
siamo pronti a fornire i dati
della telemetria a chi ce li chiede la squadra del nove volte
campione del mondo risponde
sdegnata. La patada non c
stata, lo hanno messo nero su
bianco i commissari dopo il finale arroventato di Sepang, dicono dal team: Parlare di calcio nel descrivere lincidente
fra Rossi e Marquez equivale a
dire qualcosa che non stato
provato dallinchiesta della direzione di gara. Respingiamo
le parole utilizzate nei comunicati della Honda che non corrispondono ai risultati dellindagine. Valentino infatti stato
punito per aver portato fuori
traiettoria Marquez.
Un diretto, quello della scuderia di Iwata, per smontare la
ricostruzione dei rivali di quei
frenetici secondi alla curva 14
di Sepang, secondo la quale
MM sarebbe finito a terra dopo
che la gamba del Dottore ha
colpito la leva del freno anteriore della sua moto causando
il bloccaggio della ruota davanti. Segue un invito ad abbassare
i toni: Non abbiamo voglia di
entrare ulteriormente nella discussione di questa sfortunata
vicenda, pensiamo a concludere la stagione nel miglior modo
possibile. Al di l delle posizioni ufficiali tanti dubbi restano: perch per esempio la

Loris Reggiani, ex pilota


Marc si comportato come un bambino
delle elementari che fa i dispetti. In Malesia
la sua condotta di gara stata inaccettabile,
ha fatto di tutto per difendere Lorenzo

Yamaha con Rossi, fastidio per Lorenzo


La replica alla Honda: Mente,
nessun calcio di Rossi a Marquez
E poi si dissocia dalla mossa
dello spagnolo che si appella al Tas

Honda non mostra i dati sulla


gara di Marquez a Phillip
Island, quella in cui parole
di Rossi lo spagnolo ha favorito Lorenzo nella lotta per il
titolo?
In attesa della risposta, il
conflitto interno in Yamaha divampa. Rossi e Lorenzo vivono
separati da un muro di 7 punti
e di rancore. Il maiorchino lu-

ned, attraverso i suoi legali, si


inserito nella richiesta al Tas
di Valentino sulla sospensione
della penalit che lo far partire ultimo il verdetto atteso
per venerd, giorno delle prove
libere chiedendo di essere
sentito. I giudici di Losanna
hanno respinto listanza ma
hanno accettato alcuni elementi informativi forniti dal
suo staff che potrebbero essere
valutati: Volevamo informare
il Tas che c una terza parte che
pu essere pregiudicata dalla
decisione, un pilota che sta lottando per il Mondiale con fair
play e con un comportamento
esemplare in pista fa sapere
Albert Valera, il manager di Lorenzo, che aggiunge: Sapevamo che difficilmente ci avrebbero permesso di partecipare
allappello, il nostro obiettivo
non presentare un ricorso
personale n chiedere lina-

Respinto
Jorge chiede al
tribunale di Losanna di
essere ascoltato, ma la
sua richiesta respinta
sprimento della sanzione ma
soltanto aiutare i giudici nel caso.
Lazione di disturbo, fatta
a insaputa della Yamaha, ha lasciato tutti increduli, il team si
dissocia dalliniziativa. Fonti vicine alla scuderia parlano di
fastidio e irritazione per
lennesima mossa controcorrente del suo pilota. In Malesia
Lin Jarvis, numero uno della
Yamaha in MotoGp, lo aveva
criticato apertamente per i
commenti nel dopo gara e per
il fatto di aver contestato il ricorso in favore di Rossi. Se non
rottura immediata poco ci
manca: il divorzio sarebbe questione di giorni, al di l di come
andranno le cose domenica al
Ricardo Tormo.
Il clima si annuncia incandescente, in Spagna Rossi pur
vantando ancora migliaia di tifosi, il bersaglio numero uno.
Su Internet partita persino
una petizione che ha raccolto
1.600 firme per rimuovere la
sua stella dalla Walk of Fame
di Jerez de la Frontera. Il promotore un suo ex fan.
Daniele Sparisci
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il ricorso
Durante la
gara di Sepang
Rossi fa cadere
Marquez e
viene punito
dai giudici
con tre punti
di penalit
sulla licenza:
a Valencia
parte ultimo
Rossi si
appella al Tas
di Losanna
contro la
sanzione:
lobiettivo
ridurla o
sospenderla
per prendere
parte alle
qualifiche
normalmente.
I giudici per
potrebbero
inasprirla
Jorge
Lorenzo,
compagno
di squadra
e rivale nella
lotta al titolo
chiede
di essere
sentito dal Tas.
Listanza
respinta
ma vengono
accolti alcuni
elementi
informativi
da lui forniti
che potrebbe
essere valutati
nel caso Rossi
Il team
si dissocia
dalliniziativa
del pilota
La decisione
del Tas attesa
entro venerd,
1 giorno di
prove libere

50

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera

Tv
RAI 1

TELERACCOMANDO

RAI 2

RAI 3

RETE 4

CANALE 5

ITALIA 1

LA 7

7.00
7.10
7.35
8.00
8.25
10.25
12.25
12.55
13.05

I PUFFI Cartone
REM Cartone
BELLE E SEBASTIEN Car.
HEIDI Cartone
SETTIMO CIELO Telelm
ROYAL PAINS Telelm
STUDIO APERTO Inform.
METEO.IT Informazione
SPORT MEDIASET

6.00 TG LA7 MORNING NEWS

13.45
14.05
14.30
14.55
15.25
15.55
16.45

GRANDE FRATELLO Reality


I SIMPSON Cartone
FUTURAMA Cartone
BIG BANG THEORY Sitcom
2 BROKE GIRLS Sitcom
HOW I MET YOUR MOTHER
LA VITA SECONDO JIM

17.45
18.15
18.30
19.20
19.25
21.10

MIKE & MOLLY Sitcom


CAMERA CAF Sitcom
STUDIO APERTO Inform.
METEO.IT Informazione
C.S.I. SCENA DEL CRIMINE
FILM MI PRESENTI I TUOI?

di Maria Volpe

Corinna e Sarah:
sfida in atelier
sullabito nuziale

6.00
6.30
6.45
6.55
7.00
9.35
9.55
10.00
10.55

12.00
13.30
14.00
14.05
15.00
16.30
18.45
20.00
20.30
21.20

IL CAFF DI RAIUNO Att.


TG 1 Informazione
UNOMATTINA Attualit
RAI PARLAMENTO Inform.
TG 1 Informazione
LINEA VERDE Attualit
TG 1 Informazione
STORIE VERE Documenti
QUIRINALE: CERIMONIA DI
CONSEGNA DELL INSEGNE
DELLORDINE MILITARE
DITALIA
LA PROVA DEL CUOCO Var.
TG 1 Informazione
TG 1 ECONOMIA Inform.
LA VITA IN DIRETTA Att.
TORTO O RAGIONE?
IL VERDETTO FINALE Att.
TG 1 Informazione
LEREDIT Quiz
TG 1 Informazione
AFFARI TUOI Variet
COS LONTANI, COS VICINI

Variet.
Con Paolo Perego
e Al Bano.

23.30 PORTA A PORTA

stagione del
Q uarta
programma con le
famose wedding stylist
Corinna e Sarah (foto) che
tornano ad aprire le porte
del loro atelier milanese
alle mamme e alle suocere
che accompagneranno le
spose nella scelta dellabito
nuziale. A chi spetter
lultima parola?
Chi Veste La Sposa - Mamma
contro Suocera
Lei (Sky 129), ore 22

Nuove ipotesi
sul mistero Straccia

oberto Straccia sarebbe


morto per uno scambio
di persona. Si spiegherebbe
cos il mistero della morte
dello studente
marchigiano, sparito
quattro anni fa mentre
faceva footing sul
lungomare di Pescara: 24
giorni dopo il suo corpo
venne ritrovato in mare
sulle coste baresi. Di questo
e delle ultime novit sul
caso Bozzoli, limprenditore
bresciano scomparso
dentro la sua azienda, si
parla stasera con Federica
Sciarelli.
Chi lha visto?
Rai3, ore 21.05

Poletti e Camusso
ospiti di Vespa

a Bruno Vespa un
confronto a tutto
campo tra il ministro del
lavoro Giuliano Poletti e la
sindacalista Susanna
Camusso, segretario
generale della Cgil.
Porta a Porta
Rai1, ore 23.30

Attualit.
Conduce Bruno Vespa.
TG 1 NOTTE Informazione
CHE TEMPO FA Attualit
MOVIEXTRA Documenti
SOTTOVOCE Documenti

1.05
1.35
2.45
3.15
3.45 MILLE E UNA NOTTE...

Musicale

4.30 DA DA DA Variet

6.00
7.20
8.05
9.30
10.30

DETTO FATTO
IL TOCCO DI UN ANGELO Tf.
LE SORELLE MCLEOD Tf.
TG 2 INSIEME Inform.
CRONACHE ANIMALI

11.00
13.00
14.00
16.15

I FATTI VOSTRI Attualit


TG 2 GIORNO Inform.
DETTO FATTO Variet
SENZA TRACCIA

ANDROMEDA Telelm
STAR TREK ENTERPRISE Tf.
RAI NEWS Informazione
ROBIN HOOD Telelm
BEAUTY AND THE BEAST Tf.
REIGN Telelm
SUPERNATURAL Telelm
VIKINGS Telelm
FILM IMMORTALS
FILM RAMPART
RAI NEWS Informazione

Informazione

17.55 TG 2 FLASH L.I.S.

Informazione

18.00 RAI TG SPORT

Informazione
18.20 TG 2 Informazione
18.50 HAWAII FIVE-0

Telelm
19.40 N.C.I.S. Telelm
20.30 TG 2

Informazione
21.00 LOL ;-) Sitcom

21.15 CRIMINAL MINDS

Telelm.
Con Matthew
Gray Gubler.
23.15 TG 2 Informazione
23.35 GENERAZIONI Documenti
0.40 TG 2 Informazione
0.55 2NEXT ECONOMIA
E FUTURO Attualit
1.55 METEO 2 Informazione
2.00 FILM THE BIG BANG

Azione (Usa, 2010).

RAINEWS24 Informazione
RASSEGNA STAMPA
TGR BUONGIORNO ITALIA
AGOR Attualit
SPAZIOLIBERO Attualit
MI MANDA RAITRE Att.
ELISIR Attualit
TG 3 Informazione
TG 3 FUORI TG Inform.
PANE QUOTIDIANO Doc.
IL TEMPO E LA STORIA

14.00
14.20
15.00
16.05
16.10
16.40
18.10
19.00
19.30
20.00
20.15
20.35

TG REGIONE Informazione
TG 3 Informazione
QUESTION TIME Attualit
TGR PIAZZA AFFARI Inform.
ASPETTANDO GEO Doc.
GEO Documenti
METEO 3 Informazione
TG 3 Informazione
TG REGIONE Informazione
BLOB Variet
SCONOSCIUTI Variet
UN POSTO AL SOLE

Doc.

Fiction

21.05 CHI LHA VISTO?

24.00
0.10
1.00
1.05

Attualit.
Conduce Federica
Sciarelli.

TG 3 LINEA NOTTE Inform.


TG REGIONE Informazione
METEO 3 Informazione
RAI PARLAMENTO

Informazione

1.15 RES 14-18

Documenti

MTV

RAI 5

15.45 GOT TO DANCE NATI


PER BALLARE UK
Talent
17.30 HELLS KITCHEN USA
Talent
19.15 HOUSE OF GAG Talent
21.10 FILM BOB UN
MAGGIORDOMO
TUTTOFARE
23.00 BRITAINS GOT TALENT
Talent

16.10 FILM A CAVALLO


DELLA TIGRE
18.05 RAI NEWS Informazione
18.10 PASSEPARTOUT Rubrica
18.40 IL GIRO DEL MONDO IN 80
MERAVIGLIE Documenti
19.40 ART OF PAESI BASSI Doc.
20.35 PASSEPARTOUT Rubrica
21.15 RICCARDO MUTI: PROVE
DORCHESTRA Musica
23.35 LO STATO DELLARTE Mag.

REAL TIME

CIELO
15.15 MASTERCHEF NUOVA
ZELANDA Spettacolo
16.15 FRATELLI IN AFFARI Reality
17.15 BUYING & SELLING Reality
18.15 LOVE IT OR LIST IT Reality
19.15 AFFARI IN GRANDE Reality
20.15 AFFARI DI FAMIGLIA Reality
21.10 FILM LURLO DELLA TERRA
23.00 FILM AFTER PORN ENDS
01.00 HUSTLER: IL PORNO
SECONDO LARRY FLYNT

Telelm

17.45 RAI PARLAMENTO

RAI 4
15.50
16.30
17.15
17.20
18.05
18.50
19.35
20.20
21.10
23.00
0.45

Documenti

6.00
6.30
7.00
8.00
10.00
10.10
11.00
12.00
12.25
12.45
13.10

14.45
15.45
17.15
19.10
20.10
21.10

MA COME TI VESTI?! Doc.


ABITO DA SPOSA CERCASI
QUATTRO MATRIMONI Doc.
CHI DIAVOLO HO SPOSATO?
ALTA INFEDELT Doc.
IL FAVOLOSO MONDO
DI WHITNEY Documenti
23.05 SEX ER: TUTTA COLPA
DEL SESSO Documentario
0.05 ER: STORIE INCREDIBILI
Documentario

RAI STORIA
15.05
16.05
17.00
18.00
19.00
19.30
20.25
20.45
21.30
23.25
23.50

I GIORNI E LA STORIA Doc.


LA GUERRA DI CRIMEA Doc.
1939 Documenti
14 Documenti
STORIE DELLA LETTERATURA
SPECIALI STORIA Documenti
IL GIORNO E LA STORIA Doc.
IL TEMPO E LA STORIA Doc.
ANNIVERSARI Documenti
BELLA STORIA Documenti
NOTIZIARIO Informazione

6.00 TG 4 NIGHT NEWS Inform.


6.50 RESCUE SPECIAL
OPERATIONS Telelm
9.10 CUORE RIBELLE Fiction
9.40 R.I.S. DELITTI IMPERFETTI
10.45
11.30
11.55
12.00
13.00
14.00

Telelm

RICETTE ALL ITALIANA Att.


TG 4 Informazione
METEO.IT Informazione
DETECTIVE IN CORSIA Tf.
LA SIGNORA IN GIALLO Tf.
LO SPORTELLO DI FORUM

19.05 A PROPOSITO DI HENRY


Drammatico (Usa, 1991).
Di Mike Nichols.
Sky Cinema Passion
19.10 MILANO 2015
Documentario (Ita, 2015).
Di Elio, Roberto Bolle.
Sky Cinema Cult
19.15 STRANGE MAGIC
Animazione (Usa, 2015).
Di Gary Rydstrom.
Sky Cinema 1
DIETRO LE LINEE
NEMICHE-SEAL TEAM 8
Azione (Usa, 2014).
Di Roel Rein.
Sky Cinema Max

SERIE TV

17.05 FRIENDS Fox


17.10 GHOST WHISPERER
Fox Life
17.30 CRIMINAL MINDS
Fox Crime
17.35 FRIENDS Fox
19.10 GREYS ANATOMY
Fox Life
19.15 BONES Fox Crime
20.05 GREYS ANATOMY
Fox Life

19.20 SORORITY BOYS


Commedia (Usa, 2002).
Di Wallace Wolodarsky.
Sky Cinema Comedy
19.25 PICCOLE PESTI VANNO
IN GUERRA
Tv-movie (Dan, 2010).
Di Martin Miehe-Renard.
Sky Cinema Family
21.00 RAPPRESAGLIA
Drammatico (Ita, 1973).
Di George P. Cosmatos.
Sky Cinema Classic
BLADE RUNNER
Fantascienza (Usa, 1982).
Di Ridley Scott.
Sky Cinema Cult

COLPI DI FORTUNA
Commedia (Ita, 2013).
Di Neri Parenti.
Sky Cinema Comedy
DREAMER
Drammatico (Usa, 2005).
Di John Gatins.
Sky Cinema Family
CONFESSIONI DI UNA
MENTE PERICOLOSA
Thriller (Usa, 2002).
Di George Clooney.
Sky Cinema Max
21.10 BUONI A NULLA
Commedia (Ita, 2014).
Di Gianni Di Gregorio.
Sky Cinema 1

20.10 2 BROKE GIRLS Fox


21.00 RECKLESS
Fox Crime
21.00 TYRANT Fox
21.00 EMPIRE Fox Life
21.50 TYRANT Fox
21.55 RECKLESS Fox Crime
21.55 NASHVILLE Fox Life
22.45 TYRANT Fox
22.50 NCIS Fox Crime
23.35 2 BROKE GIRLS Fox

18.50 K.C. AGENTE SEGRETO


Disney Channel
18.55 AMERICAS NEXT TOP
MODEL Sky Uno
19.20 LIV E MADDIE
Disney Channel
19.45 X FACTOR DAILY
Sky Uno
19.45 JESSIE Disney Channel
20.10 THE NEXT STEP
Disney Channel

INTRATTENIMENTO

10.00
11.00
13.00
13.35
13.40
14.10
14.45

Attualit

TG 5 Informazione
FORUM Attualit
TG 5 Informazione
METEO.IT Informazione
BEAUTIFUL Soap
UNA VITA Soap
UOMINI E DONNE

Talk Show

Attualit

16.00 GRANDE FRATELLO

Telelm

16.10 IL SEGRETO Soap


17.00 POMERIGGIO CINQUE

15.30 HAMBURG DISTRETTO 21


16.35 FILM IL LADRO CHE VENNE
A PRANZO

Commedia (Usa, 1973).


Allinterno: Meteo.it
18.55 TG 4 Informazione
19.25 METEO.IT Informazione
19.30 TEMPESTA DAMORE

Fiction

20.30 DALLA VOSTRA PARTE

Attualit

21.15 FILM THE LEGEND


OF ZORRO

Avventura (Usa, 2004).


Allinterno: Meteo.it
Di Martin Campbell.

24.00 FILM CAPE FEAR IL PROMONTORIO


DELLA PAURA

Thriller (Usa, 1991).

1.25 TG 4 NIGHT NEWS

Informazione

Reality

Attualit

18.00 TG 5 MINUTI Informazione


18.45 AVANTI UN ALTRO! Quiz
19.55 TG 5 PRIMA PAGINA

Informazione
20.00 TG 5 Informazione
20.20 METEO.IT Informazione

20.25 STRISCINA LA NOTIZINA

Variet

20.40 CHAMPIONS LEAGUE:


ROMA-BAYER
LEVERKUSEN

Diretta dallo stadio


Olimpico di Roma.

22.45 VIAGGIO DA CAMPIONI


23.30
0.45
1.00
1.05

Informazione

MATRIX Attualit
TG 5 NOTTE Informazione
METEO.IT Informazione
STRISCINA LA NOTIZINA

RAI MOVIE
12.30 FILM MILANO ODIA: LA
POLIZIA NON PU SPARARE
14.05 FILM QUESTIONE DI CUORE
15.55 FILM PASSENGERS
17.30 RAI NEWS Informazione
17.35 FILM LUOMO DEL CONFINE
19.20 FILM I NUOVI MOSTRI
21.15 FILM IN & OUT
22.50 MOVIE MAG Magazine
23.20 FILM 88 MINUTI
1.10 RAI NEWS Informazione

16.00 HULK E GLI AGENTI


S.M.A.S.H Cartoni
16.25 ULTIMATE SPIDERMAN Car.
16.55 STAR WARS REBELS Cartoni
17.25 WINX CLUB Cartoni
18.25 MIA AND ME Cartoni
18.55 VICTORIOUS Telelm
19.45 VIOLETTA Telelm
20.35 BIG TIME RUSH Telelm
22.15 I MAGHI DI WAVERLY Tf.
23.05 GULP ODEON Magazine

13.15 FILM PERRY GRANT, AGENTE DI FERRO


15.15 FILM I GIORNI DELLIRA
17.20 FILM LA CITT GIOCA
DAZZARDO
19.15 RENEGADE Telelm
20.05 WALKER TEXAS RANGER Tf.
21.00 FILM LA BELLEZZA
DEL SOMARO
23.10 FILM I GIORNI
DELLABBANDONO

SPORT

AGENTE 007 - SI VIVE


SOLO DUE VOLTE
Azione (Gb, 1967).
Di Lewis Gilbert.
Sky Cinema Hits
22.45 BENVENUTI AL NORD
Commedia (Ita, 2012).
Di Luca Miniero.
Sky Cinema 1
IL BAMBINO DORO
Avventura (Usa, 1986).
Di Michael Ritchie.
Sky Cinema Comedy
22.50 ANELLO DI SANGUE
Drammatico (Usa, 1970).
Di Gilbert Cates.
Sky Cinema Classic

06.30 CICLISMO: GIRO


DEL LAGO TAIHU
5^ TAPPA
Diretta Eurosport 2
10.30 TENNIS: ATP PARIGI
3^ GIORNATA
Diretta Sky Sport 2
17.00 BASKET: EUROCUP 4^
GIORNATA NIZHNY NEPTUNAS KLAIPEDA
Diretta Eurosport 2
19.30 TENNIS: ATP PARIGI
3^ GIORNATA
Diretta Sky Sport 2
19.55 CALCIO: LEGA PRO 9^
GIORNATA ANDATA
Diretta Rai Sport 1

20.20 INK MASTER: TATUAGGI


IN GARA Sky Uno
20.40 AUSTIN & ALLY
Disney Channel
21.10 ZACK E CODY SUL
PONTE DI COMANDO
Disney Channel
21.30 DISNEY TOPOLINO
Disney Channel
21.35 BUONA FORTUNA CHARLIE!
Disney Channel

20.50 TOM & JERRY TALES


Boomerang
21.05 PETER PAN DeaKids
21.15 TOM & JERRY TALES
Boomerang
21.30 WINX CLUB DeaKids
21.40 BE COOL, SCOOBY-DOO!
Boomerang
21.55 WINX CLUB DeaKids
22.30 VITA DA GIUNGLA
Boomerang

RAGAZZI

Sitcom

Commedia (Usa, 2004).


Di Jay Roach.
Allinterno: Meteo.it

Commedia (Usa, 2006).


Allinterno: Meteo.it
1.55 LIVE A CASA TUA Musicale

2.30 PREMIUM SPORT

Informazione sportiva

2.55 STUDIO APERTO


LA GIORNATA

Informazione

Nel programma Meteo,


Oroscopo, Trafco, Movie
Flash e Rassegna Stampa

7.30 TG LA7

Informazione

7.50 OMNIBUS

Meteo

9.45 COFFEE BREAK

Attualit

11.00 LARIA CHE TIRA

Attualit

13.30 TG LA7

Informazione

14.00 TG LA7 CRONACHE

Informazione

14.20 TAGAD Attualit


16.15 IRONSIDE Telelm
18.20 IL COMMISSARIO CORDIER

Telelm

20.00 TG LA7 Informazione


20.35 OTTO E MEZZO

Attualit.
Conduce Lilli Gruber.

21.10 LA GABBIA

Attualit.
Conduce Gianluigi
Paragone.

24.00 TG LA7

Informazione

0.10 OTTO E MEZZO (R)

Attualit

0.45 COFFEE BREAK (R)

Attualit

2.00 LARIA CHE TIRA (R)

Attualit

GAZZETTA TV

RAI PREMIUM
15.10 UN MEDICO IN FAMIGLIA
Serie tv
17.00 LEGMI Soap
17.45 RAI NEWS Informazione
17.50 VALERIA Soap
18.35 LA SIGNORA IN ROSA Soap
19.25 TERRA NOSTRA Soap
20.15 IL RESTAURATORE Serie tv
21.20 PECHINO EXPRESS Reality
23.40 MISTER PREMIUM Rubrica
0.35 JO Telelm

RAI YOYO
17.00 PEPPA PIG Cartoni
17.45 VITA DA GIUNGLA ALLA
RISCOSSA! Cartoni
18.00 SHAUN VITA DA PECORA Car.
18.35 MOFY Cartoni
19.00 MASHA E ORSO Cartoni
19.35 DOTTORESSA PELUCHE Car.
20.00 SOFIA LA PRINCIPESSA Car.
20.30 MASHA E ORSO Cartoni
21.00 PEPPA PIG Cartoni
21.30 KUNG FU PANDA Cartoni

Informazione sportiva

23.30 FILM MOLTO INCINTA

RAI GULP

IRIS

SKY

CINEMA

6.00 PRIMA PAGINA Attualit


7.55 TRAFFICO Informazione
8.45 MATTINO CINQUE

TV 2000
15.20
17.30
18.00
18.30
19.00
19.35
20.00
20.30
21.05
21.15
23.05

SIAMO NOI Attualit


DIARIO DI PAPA FRANCESCO
ROSARIO DA LOURDES
TG 2000 Informazione
ATTENTI AL LUPO Attualit
IL MIO MEDICO Documenti
ROSARIO DA LOURDES
TG TG Informazione
DIARIO DI PAPA FRANCESCO
FILM MERRY CHRISTMAS
LA CLASSE Documenti

20.00 BASKET:
EUROCUP
4^ GIORNATA
ALBA BERLINO GRAN CANARIA
Diretta Eurosport
20.30 VOLLEY: CEV
CHAMPIONS LEAGUE
MASCHILE
CIVITANOVA ROESELARE
Diretta Fox Sports
00.45 CALCIO: COPA
SUDAMERICANA
SPORTIVO LUQ. INDEPENDIENTE
Diretta Fox Sports

DOCUMENTARI

21.00 IL TRIANGOLO MALEDETTO DELLALASKA


The History Channel
21.05 COME FATTO
Discovery Science
21.55 AUTOSTRADA
PER LINFERNO.
MISSIONE EUROPA
National Geographic
22.00 ALIEN MYSTERIES
Discovery Science

15.50
16.15
16.40
17.05
18.00
18.30
19.00

OFFSIDE Documenti
TUTTOCALCIO Documenti
OFFSIDE Documenti
LE LEGGENDE DEL CALCIO
GOAL INDIMENTICABILI
MOMENTI LEGGENDARI
GAZZETTA NEWS
Informazione
20.30 LO SPOGLIATOIO Documenti
23.00 GAZZETTA NEWS
PRIMA PAGINA Inform.

DMAX
15.55 NELLA TERRA DEI SERPENTI
A SONAGLI Documenti
16.50 COME FATTO Documenti
18.35 AFFARE FATTO! Documenti
19.30 CONTAINER WARS Do.
20.20 AFFARI A QUATTRO RUOTE
Documenti
21.10 SUPER GRATTACIELI
Documenti
22.00 MEGACOSTRUZIONI: CINA
Documenti

MEDIASET
PREMIUM

18.45 DUE UOMINI E 1/2


Sitcom Joi
18.49 SMALLVILLE Telelm Steel
18.55 OBSESSION
Film Studio Universal
19.08 MIKE & MOLLY Sitcom Joi
19.21 IL MIO AMICO NANUK
Film Premium Cinema
19.31 SUITS
Telelm Premium Stories
19.34 REVOLUTION Telelm Steel
19.35 UNA MAMMA PER AMICA
Telelm Joi
20.23 NEW GIRL Telelm Joi
20.59 RED CARPET
S-news Premium Cinema
21.15 IZOMBIE Telelm Steel
21.15 ALLEGIANCE
Telelm Premium Stories
21.15 BABY DADDY Sitcom Joi
21.15 GAMBIT
Film Premium Cinema
21.15 IL COLORE VIOLA
Film Studio Universal
22.05 STATE OF AFFAIRS
Telelm Premium Stories
22.07 HART OF DIXIE
Telelm Joi

51

Corriere della Sera Mercoled 4 Novembre 2015

Sul web
Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso
Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv

A FIL DI RETE di Aldo Grasso

La cattura del boss, fiction che funziona nella fase investigativa

Vincitori e vinti

ualcosa si muove. La Lux Vide, per


esempio, per almeno due puntate ha
abbandonato i suoi santi e le sue tonache per affrontare un tema duro: la
cattura del grande capo clan camorrista
Antonio Iovine, detto O ninno, per anni protetto e
nascosto nel suo territorio, a Casal di Principe.
Sotto copertura, la miniserie scritta da Maura
Nuccitelli, Salvatore Basile, Umberto Gnoli, sceneggiata da Basile con Francesco Arlanch e diretta da
Giulio Manfredonia, sottost alle regole del genere,
con imprestiti attinti da Gomorra e dai polizieschi di Taodue: inseguimenti, sparatorie, persino
scene damore abbastanza esplicite.

SOTTO COPERTURA
Claudio Gio
Camorra contro Mafia:
per la miniserie di Rai1
5.849.000 spettatori,
21,7% di share
SQUADRA ANTIMAFIA 7
Marco Bocci
Mafia conto Camorra:
per la serie di Canale 5
3.434.000 spettatori,
per una share del 13,4%

Meteo

IL SOLE
Sorge alle

BA

PA

BO

FI

TO

6:25

6:33

6:53

6:52

7:09

blimare nella missione le disfunzionalit affettive e


la vita scombinata.
Anche Anna (Dalila Pasquariello), giovanissima
vivandiera (e non solo) di Iovine, si redime per
lamore di Emilio (Filippo Scicchitano), in modo tale che il risvolto umano e le supreme aspirazioni
facciano da contraltare alla rudezza dellaction.
Insomma una miniserie divisa a met: quando
in gioco la fase investigativa il prodotto funziona
(anche se non tutti gli interpreti sono allaltezza),
quando invece tocca al cot sentimentale il racconto si affloscia, il tono diventa moralistico. Per
qualcosa si mosso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NA ROMA
6:34

6:44

MI

GE

VE

7:04

7:03

6:52

LA LUNA

DOMANI

A cura di

VENERD

Primo quarto

Nuova

12 ottobre

20 ottobre

Ultimo quarto

Piena

Tramonta alle 16:45 17:05 17:00 17:02 17:14 16:56 17:01 17:07 17:10 16:55

OGGI

LE PREVISIONI

Sotto copertura racconta lattivit investigativa


che ha condotto alla decapitazione dellorganizzazione criminale gestita dal clan dei Casalesi grazie
al commissario Michele Romano (Claudio Gio),
ispirato a Vittorio Pisani, il vero capo della Squadra
Mobile di Napoli che effettu la cattura di Antonio
Iovine, il boss dei casalesi interpretato da Guido Caprino (Raiuno, luned e marted, 21.20).
Gli agenti Arturo (Simone Montedoro), Salvo
(Antonio Gerardi), Rosanna (Raffaella Rea) e il giovane Carlo (Antonio Folletto) dedicano giorno e
notte a una missione investigativa considerata impossibile dalla procuratrice (Iaia Forte). Naturalmente devono sacrificare gli affetti familiari e su-

27 ottobre

SABATO

3 novembre

DOMENICA

Trento
Trieste

Aosta

Milano

Venezia

Torino
Bologna
Genova
Ancona

Firenze
Perugia

Una modesta perturbazione atlantica raggiunge, oggi, la Sardegna, la Toscana, il Nord Appennino, l'Emilia-Romagna e il Nordest con pi nubi e locali piogge.
Prevale il bel tempo soleggiato sul resto del Paese. Per il resto della settimana, la pressione prevista in aumento su tutto il territorio con tempo in
prevalenza stabile e soleggiato. Vanno computate, per, nebbie e nubi basse diffuse al mattino, in particolare al Centronord.

L'Aquila
ROMA

Campobasso

Bari

IN EUROPA
Una moderata
circolazione instabile
atlantica, porta pi nubi
e locali piogge sull'Ovest
Europa, localmente no
al Mediterraneo centrale.
Perturbazioni pi fredde,
di origini artiche,
interessano il Centronord
della Scandinavia, con
piogge e anche qualche
nevicata no a bassa
quota; prevale l'alta
pressione con bel tempo
e sole sul resto del
continente, salvo qualche
pioggia su Est
Mediterraneo.

Napoli
Potenza

Catanzaro

Cagliari

TEMPERATURE
Aosta
Torino
Milano
16 Trento
14 Venezia
16 Trieste

18
14
18

16
16
16

16
16
18

Genova
Bologna
Firenze
Perugia
Ancona
L'Aquila

Roma
Campobasso
Napoli
Bari
Potenza
Catanzaro

21
17
21
18
16
19

Palermo

R. Calabria
Catania
Palermo
Alghero
Cagliari
Olbia

25
24
22
22
22
21

VENTO
Sole

Nuvolo

Coperto

Pioggia

Rovesci Temporali

Neve

LE TEMPERATURE DI IERI IN ITALIA


min

Alghero
Ancona
Aosta
Bari
Bologna
Bolzano
Brescia

max

15
7
5
7
6
4
5

22
16
13
18
15
22
15

S Cagliari
S Campobasso
P Catania
S Crotone
S Cuneo
N Firenze
N Genova

min

max

19
5
16
12
6
5
13

21
16
22
20
11
18
17

min

max

min

S Imperia

Amsterdam
Atene

S=Sereno

3
8

max

13
7
11
17
5
12
18

S L'Aquila
N Lecce
S Messina
P Milano
S Napoli

LE TEMPERATURE DI IERI ALLESTERO


min

DEBOLE MODERATO FORTE MOLTO FORTE


forza 0/3 forza 4/5 forza 6/7 forza 8/9

Nebbia

S Olbia

min

13 B Berlino
0
9 B Istanbul
21 N Bruxelles
2
16 S Londra
P=Pioggia
N=Nuvoloso
T=Temporale

9
10

max

min

17
18
19
22
14
21
22

S Palermo
N Perugia
S Pescara
B Pisa
S Potenza
N R. Calabria

max

min

16 S Madrid
13 S Mosca
C=Coperto

max

23
15
17
16
18
16
24

min

S Roma

Estrazioni di marted 3 novembre 2015

BARI
CAGLIARI
FIRENZE
GENOVA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
ROMA
TORINO
VENEZIA
NAZIONALE

28
88
88
30
50
29
50
58
43
19
63

4
39
9
20
22
27
86
88
56
41
80

5
35
21
72
43
88
53
84
2
74
7

77
30
37
3
38
65
36
53
17
53
71

27
61
81
35
32
50
32
59
20
11
11

10eLotto
I numeri vincenti
4
30
5
35
9
39
19
41
20
43
21
50
22
56
27
58
28
86
29
88
28 Numero Oro

N Torino
N Trento
S Trieste
S Udine
S Venezia
S Verona

21
12
19
17
16
17
16

30

41

47

71

79

N
S
S

7
14 S
1
8 S
B=Nebbia

28

max

Ai 5 stella:
Ai 4 stella:
Ai 3 stella:
Ai 2 stella:
Agli 1 stella:
Agli 0 stella:
www.corriere.it/giochiepronostici
Ai 6:
Ai 5+:
Ai 5:
Ai 4:
Ai 3:

32.105,39
444,96
22,18

44.496,00
2.218,00
100,00
10,00
5,00

1 6 3
7
4 1
7
8

4
1 8
2
8 4 9

7
1 5
9 3 8

LA SOLUZIONE DI IERI
1
3
4
5
9
8
6
7
2

5
2
8
6
3
7
1
9
4

2
7
1
4
6
3
5
8
9

4
5
6
9
8
1
3
2
7

9
8
3
7
5
2
4
6
1

3
1
7
2
4
6
9
5
8

8
4
5
3
7
9
2
1
6

14
Madrid
21

6
9
2
8
1
5
7
4
3

Shanghai

Bangkok

6
8

Come si gioca
Bisogna riempire la
griglia in modo che ogni
riga, colonna e riquadro
contengano una sola
volta i numeri da 1 a 9
Altri giochi su www.corriere.it

19

Algeri

Los Angeles

19
Citta del Messico

Tunisi

Chicago

New York

22

10-15

18

15-20

Ankara

20-25

Santiago

18

Fronte
Caldo

Fronte
Freddo

25-30
30-35
>35

Fronte
Occluso

AFRICA
Casablanca

25
24

Bassa
Pressione

5-10

27

24

Lima

San Francisco

Giacarta

0-5

Atene

SUD AMERICA

18

Kiev

20
21

-13

Vancouver

Sydney

21

Alta
Pressione

-5-0

Stoccolma

Barcellona 20

Caracas

Tokyo

32

-10-5

Helsinki
8

10
Copenaghen
Berlino 8
14
9
14
Varsavia
Amsterdam
Londra
12
Parigi
Vienna
14
16
Bucarest
Milano
16
Tirana
Roma
17

Edimburgo

Lisbona

NORD AMERICA

13 N Parigi
9 N Vienna
R=Rovesci

10
6
V=Vento

Delhi

min

2 8
3

7
6
9
1
2
4
8
3
5

10

16

max

86

83 Numero Jolly
78 Numero SuperStar
Jackpot indicativo prossimo concorso: 24.700.000,00

Dublino

Pechino

9 6 3

Superenalotto - Combinazione vincente del 3-11-2015

ASIA AUSTRALIA

max

9
5
5
7
4
3
2

GIOCHI E PRONOSTICI SUDOKU DIFFICILE


Lotto

7
Oslo

CALMO
MOSSO
AGITATO
poco mosso Molto mosso Molto agitato

15
5
7
7
8
4
14

S Parma

<-10

Rio
de Janeiro r
San Paolo
Buenos Aires

Il Cairo

21

25
28
Lagos

Nairobi

Luanda

29
Citt del Capo

24

52
#

Mercoled 4 Novembre 2015 Corriere della Sera