Sei sulla pagina 1di 1

IL TESTO UNICO IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUI LOUGHI DI

LAVORO (D.Lgs. 81/08): SOMMARIO DELLE LEGGI ABROGATE


Il Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 (D.Lgs. 81/08), il cosiddetto TESTO UNICO SICUREZZA, approvato ai
sensi della Legge 123/07, ha aggiornato, integrandola, e sostituito, abrogandola, una parte rilevante della previgente
normativa in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
In particolare il D.Lgs. 81/08 ha abrogato il D.Lgs. 626/94, la norma di riferimento per antonomasia da oltre un
decennio per la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.
Nella tabella n. 1 sono riportate le norme abrogate dal D.Lgs. 81/08 a decorrere dal 15 maggio 2008 (data di entrata
in vigore del D.Lgs. 81/08, con alcune eccezioni di cui parleremo nel prossimo numero di questa newsletter).
Tab. 1 Norme abrogate dal D.Lgs. 81/08
NORMA
D.P.R. 547/55
D.P.R. 164/56
D.P.R. 303/56

AMBITO
Articoli abrogati
Prevenzione degli infortuni sul lavoro
Tutti
Prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni
Tutti
Norme generali per l'igiene del lavoro
Tutti, tranne art. 64
Rischi derivanti da esposizioni ad agenti chimici, fisici e
D.Lgs. 277/91
Tutti
biologici durante il lavoro
Miglioramento della sicurezza e della salute dei
D.Lgs. 626/94
Tutti
lavoratori
D.Lgs. 493/96
Segnaletica di sicurezza e/o di salute sul luogo di lavoro Tutti
Prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare
D.Lgs. 494/96
Tutti
nei cantieri temporanei o mobili
Esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti da
D.Lgs. 187/05
Tutti
vibrazioni meccaniche
D.L. 223/06
Misure urgenti per il contrasto del lavoro nero e per la
Art. 36 bis, commi 1, 2
(conv. L. 248/06) promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro
Misure in tema di tutela della salute e della sicurezza sul
L. 123/07
lavoro e delega al Governo per il riassetto e la riforma Artt. 2, 3, 5, 6, 7
della normativa in materia
Ogni altra disposizione legislativa e regolamentare, nella materia disciplinata dal D.Lgs. 81/08,
incompatibile con tale decreto legislativo
Commissione Sicurezza, Ambiente e Igiene del Lavoro
Fiorenzo Pietrobono

LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE


La nuova direttiva macchine (2006/42/CE) deve essere recepita dagli stati membri entro il 29/06/2009 ed
entrer in vigore dal 29/12/2009. Tra le novit introdotte vi la definizione di quasi-macchine, ad indicare
una categoria di prodotti non del tutto chiara. Alcuni stati membri propongono differenti interpretazioni
della norma, specie riguardo alle trasmissioni meccaniche. A coloro che sono produttori o utilizzatori di
dette trasmissioni, lAssiot (organo competente italiano) suggerisce di attendere la pubblicazione delle linee
guida prima di intraprendere qualunque modifica dello status quo.
Commissione Sicurezza, Ambiente e Igiene del Lavoro
Alessandro Maggioni