Sei sulla pagina 1di 4

GLOSSARIO DEI TERMINI PIU' COMUNI IN SANSCRITO

Termine in sanskrito
Adho Muka
Ananta
Anga
Ardha
Avidya
Baddha
Bheka
Bhuja
Bhujanga
Bramacharya
Buddha
Chakra
Chandra
Chatur
Danda
Dhanu
Eka
Garuda
Go
Hala
Hasta
Janu
Jathara
Karna
Kona
Krouncha
Kurma
Lola
Maha
Mala
Marichi
Matsya
Matsyendra
Mayura
Mudra
Mukha
Nidra
Padangustha
Padangustha
Padma
Pari
Parigha
Paripurna
Parivartana
Parivrtta
Parsva
Parvata

Traduzione
Avere la faccia rivolta verso l'alto
Uno dei nomi di Visnu
Arto o parte di esso
Met, esecuzione asimettrica di un'asana
Ingnoranza
Legato, trattenuto, preso o ritirato.
Rana
Braccio o spalla
Serpente (Cobra)
Celibato, studio religioso e autocontrollo
Illuminato
Ruota
Luna
Quattro
Bastone
Arco
Uno
Aquila anche il nome del re degli uccelli, veicolo di Visnu
Mucca
Aratro
Mano
Ginocchio
Stomaco
Orecchio
Angolo
Airone
Tartaruga
Tremante, ciondolante
Grande, Nobile
Ghirlanda
Marichi il saggio figlio del Creatore Brahma
Pesce
Uno dei fondatori dell'hatha vidya (Il Dio dei Pesci)
Pavone
Gesto
Muso
Sonno
Alluce
Piede
Loto
Invertito, girato
Trave o sbarra usata per chiudere un cancello
Intero , completo
Girarare, ruotare
Girato, voltato, ripiegato
Lato o fianco
Montagna

Esempio nome asana


Adho Muka Svanasana
Anantasana
Chaturanga dandasana
Ardha Chandrasana

Significato Asana
Posizione del cane a faccia in gi
Posizione sul lato con la gamba tenuta in alto.
Posizione prona sui 4 arti con il corpo ben dritto
Posizione della mezza Luna

Baddhakonasana
Bhekasana
Bhujapidasana
Bhujangasana
Bramacharyasana
Buddhasana
Chakrasana
Ardha Chandrasana
Chaturanga dandasana
Dandasana
Dhanurasana
Eka Pada Pranamasana
Garudasana
Gomukhasana
Halasana
Hasta Uttanasana
Janu Shirshasana
Jathara parivartanasana

Posizioni delle gambe trattenute vicino al bacino


Posizione che ricorda il movimento della rana.
Posizione di equilibrio con le gambe sulle braccia.
Posizione del cobra
Posizione ad occidente - la pinza.
Posizione dell'illuminato
Posizione della ruota.
Posizione della mezza Luna
Posizione prona sui 4 arti con il corpo ben dritto
Posizione del bastone seduti.
Posizione dell'arco
Posizione della preghiera su un piede.
Posiaione dell'aquila
Posizione che ricorda il muso della mucca
Posizione dell'aratro
Distensione delle braccia e mani verso l'alto
Posizione della testa verso il ginocchio
Torsione a terra con gambe dritte.

Trikonasana
Krounchasana
Kurmasana
Lolasana
Maha Asana
Jala Mala
Marichyasana
Matsyasana
Ardha Mastyendrasana
Mayurasana

Posizione dei tre angoli


Posizione dell'airone.
Posizione della tartaruga
Posizione della ciondolante sulle braccia.
Le posizioni principali e pi importanti
Rosario per la ripetizione dei mantra.
Torsione da seduti.
Posizione del pesce
Torsione. O posizione di Matsyendra.
Posizione del Pavone

Gomukhasana
Yoga Nidra
Padangusthasana
Padahastasana
Padmasana
Parivrtta Trikonasana
Parighasana
Paripurna navasana
Jathara parivartanasana
Parivrtta Trikonasana
Utthita Parsvakonasana
Parvatasana

Posizione che ricorda il muso della mucca


E' uno stato fra il sonno e la veglia: Coscienza e incoscienza.
Si tengono gli alluci con le mani, piegamento in avanti
Piegamento in avanti portando le mani verso i piedi
Posizione del loto
Posizione del tringolo con torsione
Posizione della trave incrociata
Posizione della barca.
Torsione a terra con gambe dritte.
Posizione del triangolo invertita
Posizione laterale distesa ad angolo
Posizione che ricorda una montagna.

Paryanka
Paschima
Pida
Pinda
Prasarita
Purva
Salabha
Salamba
Sama
Sarva
Setu
Siddha
Siddhi
Simha
Sirsa (Shirsha)
Sthiti
Supta
Svana
Tada
Tola
Trikona
Ubhaya
Ugra
Upavistha
Urdhva
Urdhva Muka
Ustra
Utkata
Uttana
Utthita
Vajra
Vasistha
Vidya
Vira
Virabhadra
Vrksa
Vrtti
Numeri
Eka
Dwi
Tri
Chatur
Pancha
Shat
Sapta
Ashta
Nava
Dasa

Divano, letto
Occidente
Dolore, sconforto, afflizione.
Embrione (Ricorda un sacchetto)
Esteso, allungato
Est
Locusta
Sostegno
Dritto, in piedi
Tutto, completo
Ponte
Essere semidivino con grande purezza e santit
Poteri psichici
Leone
Testa
Stabilit, fermezza
Sedendersi
Cane
Montagna
Bilancia
Triangolo (tri=3 Kona=angolo)
Entrambe
Formidabile, potente e nobile
Seduto
Eretto, alto sopra, in su
Avere la bocca in su
Cammello
Potete e fiero
Intenso stiramento (ut=intenso Tan=allungare)
Esteso, allungato
Fulmine (Arma di Indra re degli Dei)
Famoso saggio o profeta
Conoscenza
Eroe, guerriero campione.
Potente eroe agli ordini di Shiva generato dai suoi capelli
Albero
Movimento
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque
Sei
Sette
Otto
Nove
Dieci

Paryankasana
Paschimottanasana

Posizione seduta, sdraiata con le braccia indietro.


Posizione ad occidente - la pinza.

Prasarita padottanasana
Purvottanasana
Salabhasana
Salamba sirsasana
SamaSthiti
Sarvangasana
Setu Bandha Sravangasana
Siddhasana

Le gambe ben tese in appoggio sui piedi paralleli.


Tensione di tutta la parte anteriore del corpo.
Posizione della locusta
Posizione sulla testa con sostegno sulle mani
La montagna
Posizione della candela.
Posizione del ponte.
Posizione perfetta, dell'adepto, del saggio.

Simhasana
Sirsasana
SamaSthiti
Supta udarakharsasana
Urdhva Muka Svanasana
Tadasana
Tolasana
Trikonasana
Abhaya Padangustasana
Ugrasana
Upavistha Konasana
Urdhva Muka Svanasana
Urdhva Muka Svanasana
Ustrasana
Utkatasana
Hasta Uttanasana
Utthita trikonasana
Vajrasana
Vasisthasana

Posizione del leone (incarnazione dell'uomo- leone di Visnu)


Posizione sulla testa
La montagna
Torsione da sdraiati.
Posizione del cane a faccia in su
La montagna
Posizione della bilancia
Posizione del triangolo
Seduti in equilibrio tenendo gli alluci.
Posizione ad occidente - la pinza.
Seduto in avanti con le gambe larghe e le mani ai piedi
Posizione del cane a faccia in su.
Posizione del cane a faccia in su
Posizione del cammello
Posizione della potenza conosciuta anche della sedia
Distensione delle braccia e mani verso l'alto
Posizione del triangolo allungato
Posizione del fulmine
Posizione laterla con gamba alzata.

Virasana
Virabhadrasana
Vrksasana
Parivrtta Trikonasana

Posizione seduta.
Posizione del Guerriero
L'albero
Posizione del tringolo con torsione

Yama e Nyama
Ahimsa
Non violenza (fa parte degli Yama)
Satya
Sincerit (fa parte degli Yama)
Asteya
Liberazione dall'avidit (fa parte degli Yama)
Bramacharya
Celibato, studio religioso e autocontrollo (fa parte degli Yama)
Aparigraha
Liberazione dal superfluo (fa parte degli Yama)
Saucha
Pulizia (fa parte di Nyama)
Santosa
Appagamento (fa parte di Nyama)
Tapas
Ardore (fa parte di Nyama)
Svadhyaya
Studio di s (fa parte di Nyama)
Ishvara-pranidhana
Abbandono al Divino (fa parte di Nyama)
Caste, Fasi della vita, scopi della vita.
Sudra
Prima Casta : I braccianti.

Un principiante di Yoga deve lavorare duramente per imparare (Prerogativa dei braccianti). Non certo per la fatica
fisica , ma per limpegno, la costanza, la disciplina che deve mettere nella pratica. Accade infatti che alcuni allievi
non siano costanti, saltando o spostando le lezioni periodiche, o non effettuino giornalmente il sadhana che il
Mestro gli ha dato.
Quando il praticante sar diventato bravo potr guadagnarsi da vivere ed esprimere s stesso con linsegnamento
(Prerogativa dei mercanti).

Vasaya

Seconda casta: i mercanti.

Kasatrya

Terza casta: i Guerrieri.

Con l'avanzare della pratica sar inevitabile sottrarsi alla competizione con i colleghi (Prerogativa dei guerrieri).
Non si parla di competizione intesa dalla mente occidentale. Nello Yoga infatti non c competizione con s stessi o
gli altri, ma un continuo confrontarsi per la propria crescita.

Brahamana

Quarta casta: i sacerdoti.

Nellultimo periodo lallievo penetra profondamente lessenza dello Yoga per attingervi il nettare della sua
realizzazione spirituale.

Bramacharya

Prima fase della vita

La fase delleducazione in senso lato e delleducazione religiosa.

Garhastaya

Seconda fase della vita

La fase della vita nella famiglia

Vanaprastha

Terza fase della vita

La fase della preparazione alla rinuncia alle attivit familiari.

Sanyasa

Quarta fase della vita

La fase del distacco dalle cose di questo mondo e della devozione al servizio del Divino.

Dharma

Primo scopo nella vita

La disciplina degli obblighi etici, sociali, e morali.

Artha

Secondo scopo nella vita

Kama

Terzo scopo nella vita

Lacquisizione dei beni temporali, che significa guadagnarsi da vivere per mantenere il corpo in buona salute e non
accaparrare ricchezze inutili.
I piaceri della vita. In questo stadio della vita si impara a liberarsi dai piaceri del mondo e a procedere verso la
realizzazione di s stessi.
Libert dalla schiavit dei piaceri del mondo. Secondo Patanjali questa liberazione pu giungere solo in assenza di
malattia, apatia, dubbio, negligenza, pigrizia, sofferenza ecc

Moksa

Comprensione tradizionale del concetto del Divino


Braham
Il Divino assoluto

E laspetto assoluto, lo Zero metafisico, luno senza secondo. E al di l del linguaggio e dello stesso pensiero.
Viene anche detto Nirguna Brahman, cio Divino senza attributi. Si pu raggiungere con Nirvikalpa Samadhi.
Nella tradizione Cinese si potrebbe paragonare con il TAO del quale Lao Tzu nel Tao The Ching dice che Il tao di cui
si pu parlare non il vero Tao.
Noi occidentali potremmo dire che Dio, e altre religioni il Brahman lo vedranno nel loro Dio. Resta il fatto che
nessuno potr mai descriverlo o cercare di capirlo
Si pu invece cercare di trovare delle risposte, anche se risposte non ci sono, negli effetti che la sua ricerca ha sulla
vita spirituale delluomo. Segue una tabella in cui a destra troviamo laspetto pi materiale, fisico ed energetico del
Divino sulluomo (macrocosmo umano), ed a sinistra lo stesso aspetto e in relazione alla spiritualit (microcosmo
umano). La tabella va letta dal basso verso lalto: dallaspetto pi fisico e grossolano delluomo da una parte,
mentre dallaltra si va dall ignoranza del culto ad una ricerca spirituale interiore spirituale fino al Samadhi e
oltre al Nirvikalpa Samadhi.

Microcosmo Umano
ASPETTO IMPERSONALE

Macrocosmo Umano

BRAHMAN SAGUNA

CORPO CAUSALE COSCIENZA


La coscienza pura sorgente del Mondo e delle forme, che potrebbe vedere la realt per quello che ma oscurata
Il Divino detto con attributi che risiede nelluomo. E lAtman cio il Divino
da Avidya.
del quale abbiamo perso la consapevolezza e col quale non siamo in
contatto. Trascende il corpo e la mente nello stato di sonno profondo senza
Pjvara
sogni Prajna e lo si pu raggiungere con il Samadhi
ASPETTO PERSONALE

AKARA

Questo anche lo stato di sonno con i sogni, detto Taljasa. Qui al Divino
viene data una forma: non certo fisicamente ma storicamente nella
tradizione indiana sono figure mitologiche. Shiva, Kal ecc.
Lindividuo raggiunge Akara tramite ladulazione la fede, le cerimonie ecc.
ASPETTO AVATARICO

CORPO SOTTILE

JIVA

E la coscienza individuata, lanima che si pu liberare (Jiva Mukti) quando si in stato di Yoga abbattendo Avidya.
Hiranyagarbha

AVATARA
CORPO FISICO

Il Divino prende la forma umana del Messia o Avatar, appunto. Lindividuo


pu toccare e vedere la divinit (Ges). Nasce cos lidolatria, il culto ma
non ci si mette in rapporto o alla ricerca del Divino interiore.

PRANI

E il corpo fisico, tempio che ospita Purusha, Atman e Brahman (sempre il Divino a livelli vibrazionali differenti)
Virat