Sei sulla pagina 1di 9

Economia

Calcio

Zone franche
Uno strumento
per crescere

Il Siracusa potrebbe
puntellare la difesa
col ritorno di Moi

a pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 28 ottobre 2015 Anno XXVIIi N. 242 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Il parlamentare accusato di sette ipotesi di falso in atto pubblico Presidente consiglio comunale

Truffa sui contributi Il Pd ufficializza


la candidatura
Coinvolto Coltraro di Castelluccio
Tredici le persone indagate in Terre emerse
coltraro

Si

Ho agito
secondo
la legge

In merito alle vicende

giudiziarie odierne, che


coinvolgono la mia persona, in qualit di pubblico ufficiale, dichiaro
di avere la coscienza a
posto e di aver operato
secondo legge e secondo criteri di massima
diligenza, previsti dai
protocolli notarili. Si
esprime in questi termini ilo deputato regionale
Giambattista Coltraro,
coinvolto nelloperazione Terre emerse, con
la quale la Procura della
Repubblica di Siracusa
ha chiuso il cerchio.
A pagina due

il caso

regione

Il porto
Forestali
di Augusta
Oggi
con carrette sit-in
Nonostante le assicura- Due
zioni, nonostante gli impegni assunti, nonostante la
parola data.

sit in contro lennesima in giro da parte


del Governo regionale. Li
hanno organizzati.

A pagina quattro

A pagina cinque

di Giuseppe Bianca

osservatorio

appropriavano anche
con luso delle minacce di terreni agricoli sui
quali poi chiedevano lerogazione di contributi
allAgea, lagenzia per le
erogazioni in agricoltura.
Unorganizzazione stata
disarticolata dai carabinieri della Compagnia di
Augusta, a conclusione di
unindagine portata a termine con il coordinamento della Procura.

orto di Augusta: dopo


la manifestazione niente.
Pare di rileggere il titolo di
un vecchio film: Sotto il
vestito niente.

ella riunione tenutasi tra gli esponenti del Partito Democratico di Siracusa (il Segretario provinciale, il Segretario cittadino, i Deputati nazionali e regionali, il Sindaco
di Siracusa, gli Assessori e i Consiglieri Comunali).

A pagina tre

A pagina dodici

A pagina sette

Politici
siracusani
parolai
di Salvatore Maiorca

Sicurezza nelle banche


Oggi vertice in Prefettura
Si tiene questa mat-

tina in prefettura la
riunione del comitato
provinciale per lordine e la sicurezza
pubblica, convocata
dal prefetto.
A pagina due

Cronaca di Siracusa 2
siracusa

Nessuna
proroga
alle guardie
giurate

28 ottobre 2015, mercoled

Sicilia 28 ottobre 2015, mercoled

La Cia, lazienda che gestisce la

vigilanza al palazzo di Giustizia di


viale Santa Panagia, ha risposto no
allipotesi di prorogare il servizio
per un mese, in modo tale da consentire al Comune di Siracusa e al
presidente del tribunale di organizzare un nuovo servizio allingresso
delledificio. La richiesta era stata

formalizzata dal presidente del tribunale Maiorana ma la risposta dellazienda stata negativa. Rimane,
pertanto, linterruzione del servizio
a partire dal primo novembre prossimo. Le guardie giurate perderanno,
quindi, il lavoro mentre il servizio
di guardiania sar espletato a turno
dalle forze dellordine fino a quan-

do non sar riassegnato a una nuova agenzia di vigilanza. Le guardie


giurate hanno deciso di proseguire
con la forma di protesta legata allo
sciopero della fame e al presidio
davanti al tribunale. Vogliono garanzie che chiunque sia la prossima
ditta a cui sar appaltato il servizio,
avranno un diritto di prelazione.

In

merito alle vicende


giudiziarie
odierne, che coinvolgono la mia persona,
in qualit di pubblico ufficiale, dichiaro
di avere la coscienza
a posto e di aver operato secondo legge
e secondo criteri di
massima diligenza,
previsti dai protocolli notarili. Si esprime in questi termini
ilo deputato regionale
Giambattista
Coltraro,
coinvolto nelloperazione
Terre emerse, con
la quale la Procura
della Repubblica di
Siracusa ha chiuso il
cerchio attorno a una
presunta associazione dedita alle truffe
ai danni dellAgea,
indagando complessivamente
tredici
persone a vario titolo.
Il notaio, con studio ad Augusta, si
protesta del tutto
innocente:
Reputo che alla base
del provvedimento
ci sia un problema
sull'interpretazione
giuridica delle vendite a rischio e pericolo dell'acquirente,
previste dall'ultimo
comma dellarticolo
1488 codice civile e
di aver ricevuto atti
perfettamente vali-

di e conformi alle
vigenti
normative
italiane.
Pertanto,
confido nell'operato
della
magistratura
per la risoluzione di
queste problematiche, dichiarando la
mia totale estraneit
ai fatti.
Coltraro stato eletto nellultima legislatura a Sala dErcole nella lista del
Megafono e da poco
tempo transitato

nel movimento Sicilia Democratica.


Nel dicembre dello
scorso anno risultato il pi ricco dei
deputati allArs con
un reddito dichiarato di 226 mila euro.
I magistrati hanno
puntualizzato
che
nessun
provvedimento scattato nei
confronti di Coltraro
nella sua posizione
di parlamentare regionale perch lin-

ra stato messo in atto un vero e proprio sistema che, attraverso una


serie di atti falsi, garantiva agli indagati di acquisire un notevole numero
di terreni agricoli e accaparrarsi i contributi dellAgea. In questi termini il
procuratore capo Francesco Paolo Giordano, ha sintetizzato il modus operandi da parte della presunta organizzazione che avrebbe sfruttato complicit di pubblici ufficiali, funzionari dellagenzia per lerogazione agricola

Cronaca di Siracusa

e appartenenti alle forze dellordine per trarne un vantaggio patrimoniale.


E uno spaccato complesso che ha impegnato la Procura e le forze di
polizia giudiziaria in una sinergia che ha consentito di dare delle risposte
alla domanda di giustizia proveniente da queste zone agricole della provincia, spiega con orgoglio Giordano.
Nessuna accelerazione alle indagini dopo il servizio pubblicato dalle
Iene - tiene a precisare il procuratore Giordano - anche perch la richiesta
delle misure cautelari risale al marzo scorso e soltanto a causa di tempi
tecnici, stata ottenuta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa soltanto nelle ultime ore.

cronaca. scattata allalba loperazione terreni emersi

si difende il deputato regionale coinvolto

Io ho agito
secondo
la legge
e la coscienza

Il procuratore Giordano:
In atto un vero sistema

Sicilia 3

Truffa sui fondi agricoli


Coinvolto il notaio Coltraro
di Giuseppe Bianca

Sopra, il deputato regionale Giambattista Coltraro.

terdizione si riferisce
soltanto alla sua attivit notarile. Il notaio, proprio il giorno
prima che scattasse
loperazione Terreni emersi, aveva
convocato nel suo
studio professionale
di Augusta la stampa
per ribattere a quelle che ha definito
falsit emerse nel
servizio delle Iene,
che a suo giudizio
lo avrebbero infan-

gato dietro una regia


politica che ancora
sfugge con un attacco mediatico ad
orologeria. Aveva
rilevato come i terreni in questione non
fossero stati mai sottratti ai legittimi proprietari. Aveva anche
fatto notare come vi
fosse stato un errore
nel formulare linterrogazione parlamentare da parte del
Movimento cinque

stelle confondendo
Antonino Carcione
dalla fedina penale immacolata, che
ha stipulato latto di
compravendita (arrestato in questoperazione), con quello
originario di SantAgata di Militello
coinvolto in unoperazione di mafia nel
2013, come emerge
dallinterrogazione a
tre ministri.
G.B.

convocata dal prefetto gradone

Sicurezza in banca
Riunione del comitato
oggi in prefettura

Si tiene questa mattina in prefettura la riunione del comitato

provinciale per lordine e la sicurezza pubblica, convocata


dal massimo rappresentante del governo nella nostra provincia, Armando Gradone, per affrontare il nodo della recrudescenza delle rapine e i bassi sistemi di sicurezza che molti
istituti di credito attivano a tutela del personale dipendente e
dei clienti. Il prefetto ha dato seguito alla specifica richiesta
avanzata allinizio del mese di settembre scorso dalla Fabi,
la federazione autonoma dei bancari. Oltre ai rappresentanti
di tutte le sigle sindacali di categoria, il prefetto Gradone
ha invitato a partecipare anche lassociazione delle banche
italiane.
Siamo grati al prefetto per la convocazione dellincontro afferma il segretario provinciale della Fabi, Gaetano
Motta Contiamo molto sul tavolo di confronto con lAbi
sui sistemi di sicurezza adottati nelle banche che operano in
provincia. Ci siamo fatti partecipi della preoccupazione dei

bancari che sentono la pressione per la recente escalation


di eventi criminosi ai danni delle aziende di credito. La
preoccupazione ha fondamento in una serie di episodi di
criminalit diffusa, avvenuti dalla fine di giugno fino alla
fine di agosto scorso, ai danni di alcuni istituti di credito
che operano sul territorio. Il sindacato dei bancari ritiene
non pi differibile lincremento delle misure di prevenzione e di protezione passiva, realizzate con lausilio delle pi moderne tecnologie, integrandole con il ripristino,
nelle filiali pi a rischio, della tradizionale sorveglianza
armata, ormai quasi del tutto scomparsa.
La Fabi ha chiesto al prefetto Gradone di rivedere il protocollo dintesa, sottoscritto qualche anno fa dallassociazione dei banchieri, per lattivazione dei dispositivi di
sicurezza. Bisogna ripartire da quellintesa dice il coordinatore provinciale della Fabi anche se obsoleta, per
rivedere alcune questioni che per noi diventano basilari.

Si appropriavano anche
con luso delle minacce di
terreni agricoli sui quali poi
chiedevano lerogazione di
contributi allAgea, lagenzia per le erogazioni in agricoltura. Unorganizzazione
stata disarticolata dai carabinieri della Compagnia
di Augusta, a conclusione
di unindagine portata a termine con il coordinamento
della Procura della Repubblica di Siracusa. Tredici
le persone coinvolte per le
quali il Gip del tribunale di
Siracusa, Tripi, ha emesso
la relativa ordinanza. Laccusa di associazione per
delinquere finalizzata al
conseguimento di erogazioni pubbliche in agricoltura
e nella zootecnia nei comuni di Augusta, Carlentini e
Melilli, mediante illecita
acquisizione di terreni provate e false attestazioni sul
loro utilizzo. L'operazione,
denominata terre emerse,
scattata allalba.
Lindagine ha consentito di
accertare che il gruppo, che
faceva capo a una famiglia
tortoriciana, avvalendosi di
atti pubblici falsi, sette ipotesi dei quali contestati al
notaio Giambattista Coltraro, tra il 2011 e il 2014.
Le erogazioni pubbliche,
avvenute con la complicit
di ispettori e tecnici dellAgea, per complessivi 200
mila euro.
Come spiegato dal sostituto
procuratore Tommaso Pagano, il sistema era articolato in pi fasi. Nella prima
avveniva la selezione dei
terreni e le interferenze rispetto al godimento degli
stessi da parte dei legittimi
proprietari. La scelta dei
terreni avveniva prediligendo le terre di propriet
di persone molto anziane o

Sopra, la conferenza stampa in Procura.

in condizioni di debolezza
socio economica, prive delle risorse e delle capacit di
resistere alle condotte usurpative.
La seconda fase legata
allappropriazione dei ter-

reni di fatto e anche giuridica. Le risultanze degli atti


notarili dio compravendita,
contenenti false dichiarazioni rese da privati, sono
smentite da visure storiche
per immobile che non men-

zionano alcun passaggio di


propriet tra i reali proprietari e quelli sedicenti che
risultano privi del titolo, in
modo da consentire la stipula della compravendita
con gli acquirenti finali. La

convocata dal presidente nello musumeci

Dellinchiesta si discute
in commissione antimafia
Dell'inchiesta

che coinvolge il notaio e


deputato dell'Ars Giambattista Coltraro
si occuper questoggi la Commissione
Regionale Antimafia. Lo annuncia il presidente, Nello Musumeci. " un atto dovuto
- si limitato a dichiarare Musumeci - non
escludo che si decida di convocarlo in
audizione nei prossimi giorni". Il deputato regionale di Sicilia Democratica, Giambattista Coltraro, coinvolto nell'inchiesta
della procura di Siracusa sui terreni estorti
per incassare contributi pubblici. Secondo
gli investigatori gli indagati, avvalendosi
di atti falsi, rogati proprio dal notaio Coltraro, e con intimidazioni e danneggiamenti, avrebbero acquisito la disponibilit di
oltre duemila ettari di terreno appartenenti
ad ignari proprietari e, con la complicit di
ispettori dell'Agea, avrebbero conseguito

erogazioni pubbliche per oltre 200 mila


euro.
"Il Movimento 5 stelle, con il suo parlamentare europeo Ignazio Corrao, aveva denunciato da tempo la gestione poco chiara
dei fondi europei". Lo affermano i deputi
del gruppo all'Ars sull'inchiesta della Procura di Siracusa che coinvolge il notaio e
deputato dell'Ars Giambattista Coltraro
"In questa vicenda chiaro che la giustizia
deve fare il suo corso - aggiungono i deputati 5 stelle - certo, per, che questo Parlamento. oltre che improduttivo, rischia di
diventare davvero impresentabile. Ci sono
indagati e perfino imputati a sala d'Ercole,
ma le uniche cose che sembrano davvero
irrinunciabili per tenere alto il decoro del
Palazzo restano sempre e comunque giacca e cravatta".

terza fase relativa allutilizzo dei terreni illecitamente


acquisiti ai fini dellillecito
arrichimento. Una volta ottenuta la titolarit giuridica sui
terreni, era possibile richiedere i contributi previsti a
tutela dellagricoltura e della
zootecnia. Lultima fase del
piano criminoso oggetto di
indagine prevedeva il consolidamento del possesso
acquisito mediante lelusione sistematica dei possibili
controlli. Consapevoli che il
complesso piano architettato
avrebbe potuto essere in toto
compromesso dalla corretta attivazione del sistema di
controlli incrociati previsto
dalla normativa relativa ai
finanziamenti pubblici a favore dellagricoltura, gli indagati impedivano la corretta attuazione delle verifiche
previste.
Nel corso delloperazione i
Carabinieri hanno, altres,
sottoposto, in esecuzione di
provvedimento del Gip su
richiesta della Procura della
Repubblica, a sequestro preventivo la somma di 175.000
euro circa, quali erogazioni
pubbliche dellanno 2014, e
555 terreni agricoli tra agrumeti, uliveti, aree seminative
e terreni utilizzati a pascolo,
per un valore complessivo
di oltre 3 milioni e mezzo di
euro.
Nei confronti del notaio
Coltraro, parlamentare regionale, scattata la misura
interdittiva della sospensione
per dieci mesi dallattivit
notarile. Coltraro stato eletto nelle file del Megafono
allArs nell'ultima legislatura
e nel dicembre dello scorso
anno risultato il primo deputato in termini di reddito,
avendo dichiarato 226 mila
euro. Dio recente transitato nelle file del movimento
Sicilia Democratica, che
appoggia Crocetta.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 28 ottobre 2015, mercoled

CRONACA. lappello del deputato vinciullo

Il porto di Augusta
prigioniero di carrette
Nonostante

le assicurazioni, nonostante gli impegni


assunti, nonostante la parola
data, il porto di Augusta, dopo
oltre un anno dallarrivo di alcune grosse imbarcazioni che
trasportavano migranti, continua ad essere prigioniero delle
cosiddette carrette del mare.
Lo dichiara lon. Vincenzo
Vinciullo, presidente facente
funzioni della commissione
Bilancio e Programmazione
allARS.
Dal loro arrivo ad oggi, abbiamo interessato tutti: Ministeri,
Prefettura, Dogane, Dipartimento Regionale delle Capitanerie di Porto, ognuno per la
parte di propria competenze
e ci hanno assicurato che non
cerano problemi, questione
di giorni, qualcuno si spinto
perfino a parlare di questione
di ore.
Certo, ha proseguito lon.
Vinciullo, le ore si possono
contare in decine, centinaia,
migliaia e milioni, come in
questo caso, per anche vero
che non si pu distruggere il
Porto Commerciale di Augusta
per incapacit assoluta di garantire risposte certe a chi ha
fatto investimenti e vorrebbe
che il Porto Commerciale di
Augusta, anzich essere un
monumento allinefficienza e
allincapacit amministrativa,

In foto, il porto di Augusta.


fosse invece luogo dapprodo
per merci e. quindi per lavoro.
Una vergogna insopportabile, una dimostrazione plastica
dellinefficienza pi totale!
Nonostante ci, continuo a
chiedere a chi ha competenze
specifiche sulla questione a
pronunciarsi definitivamente
sulla vicenda.
Vorremmo vedere il bando,
linizio dei lavori o pi semplicemente che queste due
navi, anzich essere depositate nel Porto Commerciale di
Augusta, venissero depositate
in altri porti commerciali.
Augusta ha gi ampiamente

pagato per la presenza di queste navi.


Adesso, ha concluso ilo parllamentare regionale del Nuovo centro destra, Vinciullo,
paghino altre citt, altri porti,
perch cos come gli onori, anche gli oneri vanno equamente
condivisi e quindi, per lultima
volta, torno a chiedere di liberare il porto da questa prigionia che dura da oltre un anno,
altrimenti saremo costretti ad
organizzare azioni eclatanti
per liberare il Porto Commerciale di Augusta da questa lunga e sofferta prigionia.
R.L.

De Simone
La politica
dei copi bassi
Non cavalcando londa lunga

della critica facile e fine a


ste stessa, che si alzata spinta dalla corrente accusatoria
scaturita da inchiestopoli,
che ha fatto emergere ufficialmente il malcostume che vige
nellaula del Palazzo di Citt,
che dovrebbe tradurre in provvedimenti i bisogni collettivi,
il presidente della Consulta
civica, Damiano De Simone,
aveva preferito il silenzio.
Un silenzio inteso come pausa
di riflessione e non certo assenso. Visto che chi dovrebbe
rappresentarci ha dimostrato
di misconoscere il principio di
redenzione, perseverando in
condotte biasimevoli, tra cui
la scazzottata in commissione, che producono soltanto un
senso di disagio e sfiducia nella
gente comune - ha premesso
De Simone- , vorrei sottolineare che la Consulta civica unistituzione libera ed autonoma,
priva di portafoglio, immune
dalla contaminazione di interessi privati, portavoce delle
necessit del territorio, al cui
sviluppo vuole contribuire, ambiziosa ma di crescita, attraverso la partecipazione propositiva
e trasparente. Rivolgendosi
allattuale classe dirigente, che
si sta rivelando la brutta copia
del passato, il presidente De
Simone, si lascia andare al suo
commento, che poi altro non
che un invito a cambiare rotta,
per il bene pubblico perch la
citta, rimane sconfitta, dalla politica fatta di colpi bassi.

la commissione difesa esita il testo unificato per avviare le indagini

Passo avanti per Lele


al Parlamento

a Commissione Difesa della Camera esitato allunanimit il testo unificato definitivo (delle proposte di legge mia e della collega
Amoddio) per la Istituzione di una specifica commissione di inchiesta. La Commissione di merito ovvero la Difesa ha, infatti, recepito
i pareri positivi delle Commissioni Affari Costituzionali, Giustizia
e Bilancio e ha approvato il testo definitivo da portare in aula alla
Camera per il voto finale. Ora si attende solo che il presidente della
Camera, Boldrini, inserisca nel calendario dei lavori parlamentari il
provvedimento che, ragionevole ipotizzare, non incontrer difficolt per essere approvato e diventare legge esecutiva.
Il testo definitivo consta di cinque articoli; prevede una Commissione Parlamentare composta da venti deputati nominati dal Presidente
della Camera in rappresentanza proporzionale di tutti i gruppi; avr
un Presidente, un vice presidente e un segretario e entro 60 giorni
dalla conclusione dei proprio lavori presenter alla Camera una
specifica relazione.
Compiti precisi della Commissione sono quelli di stabilire la dinamica dei fatti e raccogliere gli elementi utili alla identificazione dei

Sicilia 5

28 ottobre 2015, mercoled

ue sit in contro lennesima in giro da parte del


Governo regionale. Li
hanno organizzati le segreterie provinciali di Fai
Cisl, Flai Cgil E Uila Uil.
Il primo appuntamento
fissato per questa mattina alle 9.30, davanti alla
sede provinciale dellAzienda foreste demaniali,
in via san Giovanni alle
catacombe.
Domattina, sempre a partire dalle 9.30, i lavoratori si ritroveranno in viale
Santa Panagia davanti
alla sede dellIspettorato
ripartimentale foreste.
Le segreterie provinciali di Fai, Flai e Uila
di Siracusa hanno, cos,
condiviso la decisione
delle segreterie regionali che hanno preso atto
dellulteriore presa in
giro da parte del Governo
della Regione nei riguardi dei lavoratori forestali
e del continuo stillicidio
sul versante degli avviamenti al lavoro.
E' grave e intollerabile che, nel momento in
cui i gia' precari diritti
dei lavoratori rischiano
di essere definitivamente compromessi, lunica attenzione di politica

Programmato dalle tre sigle sindacali

Operai forestali
Oggi il sit in
davanti lazienda

In foto, la protesta in atto.

e burocrazia sia rivolta


a risolvere alchimie di
partito, trascurando gli
interessi reali delle popolazioni e del territorio

siciliano. Contro tale atteggiamento


umiliante
ed arrogante Fai, Flai e
Uila regionali hanno proclamato lo sciopero ge-

nerale della categoria ad


oltranza con iniziative di
lotta sin da subito articolate in tutto il territorio
regionale, con presidi in

tutte le province e il cui


sbocco sar la confluenza
di tutti gli operai forestali
a Palermo nei prossimi
giorni.
Tenuto conto che tutti gli
impegni sottoscritti e le
assicurazioni date si sono
sistematicamente rivelate
non vere ed ingannevoli e
dunque tali da determinare una situazione di gravi
tensioni tra i lavoratori
che non potranno effettuare le giornate di garanzia occupazionali.
n appello ai lavoratori
forestali da parte del presidente Crocetta appena
giunto a Tunisi, dove si
recato per sostenere alcune decine di imprese siciliane nella loro attivit di
internazionalizzazione.
Voglio rassicurarvi che
governo e parlamento
dice il governatore - stanno seguendo con attenzione le vostre vicende
per avviarvi immediatamente al lavoro e trovare
una soluzione definitiva.
Il fatto che la copertura
delle spese per i lavoratori forestali sia stata prevista con autorizzazione
dei fondi Cipe, ritarda sul
piano burocratico l'immediata risoluzione.

cultura si terr domani alla biblioteca comunale

Flash mob Dante a mezzogiorno

Si terr domani dalle 12 alle 13 in piazza Duomo,


il flash-mob Dante a mezzogiorno, organizzato
dalla Biblioteca Comunale in collaborazione con
le scuole di secondo grado e lettori volontari.
I partecipanti forniti della propria copia della Divina Commedia, leggeranno versi tratti dallInferno.
Liniziativa Leggere Dante a mezzogiorno
stata promossa dal Centro per il libro e la lettura
del Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e
del Turismo e il progetto Compita (Competenze
dellItaliano) del Ministero dellIstruzione, Universit e Ricerca insieme allADI, Associazione
Degli Italianisti per celebrare il 750 anniversario
dalla nascita del poeta fiorentino.

responsabili. La Commissione procede alle indagini e agli esami


con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dellautorit giudiziaria.
Considero il passaggio di oggi davvero decisivo e determinante
perch si esita il testo finale e si ottiene tale risultato con il voto
espresso in commissione alla unanimit", ha commentato il parlamentare nazionale, Pippo Zappulla.

Cronaca di Siracusa

genti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa, hanno arrestato Happy
Blessed 32 anni, nigeriana, in quanto,
dopo essere stata espulsa dal territorio nazionale, con decreto di espulsione emesso
dal Prefetto di Roma nel 2007, vi faceva
rientro prima dei dieci anni senza alcuna
autorizzazione.
Nel capoluogo gli Agenti in servizio alle
Volanti della Questura di Siracusa, hanno denunciato in stato di libert un uomo
L.C. 29 anni, siracusano, per inosservanza
agli obblighi della sorveglianza speciale
cui sottoposto. A Lentini nella giornata
di ieri, Agenti servizio al Commissariato
a seguito dindagine svolta per il furto di
tre ciclomotori, hanno denunciato in stato

Per partecipare alliniziativa come lettore volontario o ascoltatore, basta contattare la Biblioteca
Comunale telefonando al numero 0931445689.
Il progetto rientra nelliniziativa "Libriamoci",
letture ad alta voce promosse dal Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con la Direzione
generale dello studente, nellambito del protocollo dintesa MiBACT-MIUR, iniziativa alla quale
la Biblioteca partecipa con lEsposizione dedicata al Libro antico, inaugurata il 20 ottobre, grazie
allinvito dellassociazione Dueppi, organizzatrice dell' incontro con delle classi dellInsolera in
Biblioteca.
R.L.

I decreto risaliva al 2007 emesso a Roma

Arrestata una nigeriana espulsa


di libert un uomo C.A. 57enne, per il reato di ricettazione e il complice A.S. 34enne,
entrambi lentinesi, per il reato di furto di ciclomotore.
In particolare, il C.A. dichiarava di aver acquistato uno dei ciclomotori oggetto di furto
da A.S. per la somma di 150 euro.
A Pachino ieri gli Agenti in servizio al
Commissariato a seguito di indagini, hanno
denunciato in stato di libert un giovane V.S.
22enne, residente a Pachino, gi noto alle
forze di Polizia, per i reati di tentata rapina e

rapina consumata ai danni di un anziano nei


mesi scorsi di giugno e luglio.
In particolare, il giovane, a bordo di uno scooter, si avvicinava allanziano e con mossa
fulminea gli staccava una collana vincendo
con violenza la resistenza della vittima. Il
giovane a distanza di un mese, tentava una
rapina nellabitazione dello stesso anziano
non andata a buon fine per la pronta reazione
della vittima. A Pachino denunciato un uomo
F.P. 33 anni, per il reato di furto in unautovettura.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 28 ottobre 2015, mercoled

28 ottobre 2015, mercoled

Uffici al lavoro per garantire un servizio ottimale

Commemorazione
dei defunti, la citt
si organizza
U

ffici comunali al lavoro per rendere pi agevole e sicura la visita al


Cimitero in questo fine
settimana dedicata alla
Commemorazione dei
defunti. Diversi i provvedimenti che sono stati
adottati, primo fra tutti il
potenziamento dellattivit della Polizia municipale, con laumento delle
pattuglie impiegate nel
controllo del traffico cui
se aggiunger unaltra in servizio allinterno dellarea cimiteriale,
come gi avvenuto in
occasione delle festivit pasquali; sar inoltre
in funzione un mini bus
elettrico con pedana al
servizio delle persone diversamente abili. Predisposti, infine, un servizio
di pronto intervento con

4 ambulanze, una per


ogni cancello dingresso ed una allingresso
principale; mentre nel
lato destro della piazzola
dingresso sar allestita
una tenda da campo per
dare assistenza in eventuali casi di necessit.
Questi servizi saranno
funzionanti dalle 7 alle
19 nelle giornate di sabato 31 ottobre, domenica
1 e luned 2 novembre.
Dal 29 ottobre torna la
tradizionale Fiera dei
morti che si terr in
Ortigia fino al 2 novembre. Ledizione 2015 sar
ospitata nellampia area
di Riva Nazario Sauro,
dove a partire dalle 15 di
gioved e fino alla mezzanotte di luned, nel lato
antistante il Palazzo
delle Poste ove insiste

il parcheggio linee blu,


viger il divieto di sosta
con rimozione forzata.
43 le postazioni assegnate, divise nei due settori merceologici: quello
tipico della ricorrenza,
cio venditori di dolciumi e prodotti tipici
dellagroalimentare,
e
quello dei giocattoli ed
abbigliamento.
Per quanto concerne i
collegamenti con il Cimitero, sabato 31, domenica 1 e luned 2 novembre, il servizio dellAst
sar ulteriormente potenziato. Nel dettaglio
linee, percorsi ed orari:
Linea Belvedere-Cimitero-Belvedere:
Rotonda Citt Giardino,
via Ionica, via De Gasperi, via Bonanno, via
DellIndipendenza, via

Pirandello, via Siracusa,


Sp 46, villaggio Miano,
viale Epipoli, via Forlanini, via Necropoli
Grotticelle, via Romagnoli, via Cavallari, viale Orsi, SS 124, cimitero,
SS 124, Sp 77, traversa
Sinerchia, contrada Tremilia, viale Epipoli, via
Siracusa, Belvedere, Rotonda Citt Giardino.
Partenza da Belvedere:
8, 9.30, 11, 12.30, 13.30,
15, 16.30.
Transito dal Cimitero:
8.40, 10.10, 11.40, 13.10,
14.10, 15.40, 17.10
Linea Cassibile-Cimitero-Cassibile:
Piazza delle Primule, SS
115, via Elorina, via Columba, SS 124, Cimitero,
SS 124, autostrada uscita
Cassibile, SS 114, via
Nazionale, piazza delle

Primule.
Partenza da Cassibile: 8,
9.30, 11, 12.30, 13.30,
15, 16.30.
Transito dal Cimitero:
8.40, 10.10, 11.40, 13.10,
14.10, 15.40, 17.10.
Linea via Rubino-Cimitero-via Rubino:
via
Rubino,
corso Umberto, via Foro
Siracusano, corso Gelone, viale Orsi, SS 124,
Cimitero, SS 124, autostrada svincolo Canicattini Bagni, Sp 14, viale
Orsi, corso Gelone, via
Catania, piazza Marconi,
via Rubino.
Partenza da via Rubino:
8, 9, 10, 11, 12, 13, 14,
15, 16, 17.
Transito dal Cimitero:
8.25, 9.25, 10.25, 11.25,
12.25, 13.25, 14.25,
15.25, 16.25, 17.25.

La mafia unidea ispirato alla rivista di Pippo Fava I Siciliani, fondata nel 1982

Far conoscere alle nuove generazioni una fetta di storia della nostra terra

Torna in scena La Mafia un'idea, di e con

Massimo Tuccitto. Lo spettacolo porta avanti


la tesi secondo la quale, se si estromette dai
propri pensieri quello della mafia, questa
destinata a scomparire e sar sul palco del
Piccolo Teatro del Mercato Ragusa Ibla mercoled alle 21.
Lo spettacolo teatrale La mafia unidea
ispirato alla rivista di Pippo Fava I Siciliani, fondata nel 1982. un dovere morale
far conoscere alle nuove generazioni questa
fetta di storia della nostra terra sottolinea
Tuccitto - Gli scritti di Pippo Fava trasudano
ironia gentile e netta, in altri casi seriet ed in
altri ancora addirittura farsa; questo lo stile

che lo spettacolo vuole proporre: una visione


della mafia non pi intesa come imponente
sovrastruttura che ci governa direttamente e
indirettamente, ma come quello che rappresenta realmente, vale a dire, unespressione
dellinesperienza, della fame e del grottesco
tentativo di identificarsi, di una parte del popolo siciliano, in qualcosa che apparentemente sembra possa garantire benessere. La
mafia unidea porta in scena una storia, reale, con gli attori Tuccitto, Laura Giordani e
Luigi Maria Rausa. I tre, accompagnati dalle
melodie di Mimmo Aiola, riescono a dare una
visione della mafia priva di quel mito creato
dalla filmografia internazionale ma rappre-

a priolo Un opera pubblica attesa da 20 anni

Inaugurazione
del parcheggio
di via Dora

Inaugurato a Priolo, il parcheggio di via


Dora, adiacente alla scuola di via Salso. Ha avuto un costo complessivo di
280.000 euro, con un notevole risparmio
rispetto alla spesa prevista grazie al ribasso dasta. Al parcheggio annesso anche

il campo di basket e calcetto. Un opera


pubblica attesa da 20 anni, che elimina
rischi per l bambini e per i loro genitori
dice il sindaco di Priolo, Antonello Rizza finora costretti a parcheggiare nella
pericolosa via Salso, arteria interessata
da un notevole flusso veicolare, specie
di mezzi pesanti. Adesso,per, occorre
che i genitori si abituino alla nuova opportunit, parcheggiando esclusivamente
in via Dora. Con questa ennesima opera
pubblica inaugurata dallamministrazione che mi onoro presiedere, si conclude
un iter abbastanza complesso, che stato avviato nel 2009 continua il sinda-

sentata com realmente, ciononostante una


parte piccola del popolo siciliano pensi
che possa garantire benessere.
co Rizza - iniziato con la procedura dell
esproprio del terreno a dei privati, con
una variante progettuale Nella prima
progettualit non era prevista la realizzazione del campo di basket e di calcetto sottolinea ancora Rizza - ma con
orgoglio, adesso, dico che ne valsa la
pena. Mentre i nostri "cortesi" avversari politici, non avendo nulla da dire al
riguardo, da dietro un pc, si soffermano
su banali e populistiche considerazioni,
con interminabili ed asfittiche parole su
parole, conclude il sindaco di Priolo noi facciamo i fatti e siamo tutti i giorni
al lavoro, per migliorare il decoro del paese, lefficienza dei servizi e la sicurezza
di noi genitori e dei nostri figli.

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

Politica
Simona
La conferma
del nomina- Princiotta
si sospende
tivo
emersa in da cariche
occasione
di partito
della riuIeri non ho partenione dei
cipato volutamente
quadri del
alla riunione degli
organismi di partito
partito
perch dai vari coa firma di
democratico municati
consiglieri comunali
siracusano e di altri esponenti di
In foto, la consigliera
Carmen Castelluccio.

Il Pd lancia Castelluccio
a presidente del consiglio

ella riunione tenutasi ieri sera tra


gli esponenti del
Partito Democratico
di Siracusa (il Segretario provinciale, il
Segretario cittadino,
i Deputati nazionali
e regionali, il Sindaco di Siracusa, gli
Assessori e i Consiglieri Comunali), si
convenuto sulla necessit di affrontare
con responsabilit ed
equilibrio la delicata
fase politica che vive
la citt di Siracusa
anche alla luce delle recenti indagini
condotte dalla magistratura. Il partito
ribadisce la totale
fiducia nei confronti
dellautorit giudiziaria augurandosi
che possano essere
chiarite le vicende
riguardanti i rappresentanti istituzionali
coinvolti, evitando
processi mediatici.
Il Partito Democratico consapevole
delle responsabilit
politiche che derivano dallessere, in
questo momento storico, soggetto di governo tanto a Roma,
quanto a Palermo e
a Siracusa. Per queste ragioni dice il
segretario Alessio
Lo Giudice riteniamo che sia necessario un rilancio
dellazione politica
e amministrativa con

lobiettivo di proseguire con sempre


maggiore efficacia
nella realizzazione
del programma politico che gli elettori
hanno premiato alle
elezioni del 2013.
Il percorso politico
unitario e condiviso,
che si avviato con
lelezione del nuovo
segretario
provinciale, e del Segretario cittadino, deve
orientare, cos come
gi sta avvenendo
in provincia, le azioni di tutti gli attori
della realt cittadina
siracusana.
Tutto questo comporta
limmediato
ripristino della fisiologia dei rapporti

tra Amministrazione
Comunale, Gruppo
Consiliare e Partito
nellottica di un regolare e permanente
confronto, sui pi
importanti temi della
vita cittadina, volto
a definire azioni politiche condivise a
beneficio dei cittadini. Comporta altres
lassoluto rispetto,
da parte di tutti, e a
maggior ragione da
parte di chi appartiene al Partito, dei
ruoli, oltre che della dignit di tutti gli
esponenti del PD.
A questo proposito,
non verranno tollerati dagli organi
dirigenti del Partito
comportamenti lesi-

vi dellonore e della
storia personale dei
nostri iscritti e rappresentanti in seno
alle istituzioni.
Il rinnovato rapporto tra Partito e Amministrazione dice
Lo Giudice consentir di evitare i
dissidi e i danni politici prodotti proprio
dallassenza di un
tale rapporto negli
anni passati. Solo
questo spirito di autentica condivisione,
nel rispetto comunque dellautonomia
di ruoli tra partito e
tutti gli eletti, potr
condurre a una fase
di rilancio e discontinuit politica oggi
necessaria. A questo

proposito, riteniamo
che il primo atto di
discontinuit debba
compiersi in Consiglio Comunale con
lelezione del nuovo
presidente.
Siamo
infatti convinti che
il Partito Democratico abbia il dovere
di proporre alle forze
della maggioranza
e dellintero Consiglio una propria
candidatura in grado di ridare serenit
al consesso civico,
garantendo responsabilit, equilibrio e
un costruttivo dialogo tra maggioranza
e opposizione. In
pratica una volata
a favore di Carmen
Castelluccio

Se n parlato a palazzolo acreide

Zone franche: strumento o.k.


U

no strumento efficace e ben finanziato


in condizione di rilanciare le zone montane che rappresentano il 25% del territorio
siciliano. il disegno di legge sulle zone
franche montane che stato presentato nel
corso di un incontro organizzato a Palazzolo
Acreide dalla segreteria provinciale del partito democratico. Nella sala consiliare del
Comune, messa a disposizione dal sindaco
Carlo Scibetta, presente all'incontro, hanno
relazionato lon. Bruno Marziano, presidente
della commissione Attivit Produttive all'Ars
e primo firmatario del disegno di legge
981/2015, lon. Marika Cirone di Marco,
componente della Commissione Territorio e
Ambiente allArs, il segretario del Circolo Pd

di Palazzolo Acreide, Paolo Rametta, Cristina


Santacroce del circolo Pd di Palazzolo e il
segretario provinciale Pd Alessio Lo Giudice.
L'incontro stato moderato dal responsabile
delle Attivit produttive della segreteria provinciale del Pd Carlotta Zanti. Il bilancio
delliniziativa senza altro positivo ha
detto Carlotta Zanti alla fine dellincontro
-. Con questo disegno di legge viene creata
una cornice che dalla fiscalit di vantaggio
al rilancio delle caratterizzazioni tipiche di
ogni territorio consentir a vaste aree della
nostra regione di avere nuovi strumenti per
favorire l'economia. Un disegno di legge che
prevede una copertura attingendo alle risorse
europee e nazionali.

partito era gi chiaro


quale sarebbe stato
lesito dellincontro
afferma Simona
Princiotta. Una riunione che non doveva servire a sviscerare le problematiche
dellamministrazione
Garozzo bens un
banale incontro dove
ipocritamente si ricompattano le forze.
Questo partito, infatti, capace di alzare
i toni del confronto e
di spaccarsi quando
si tratta di occupare
una poltrona, dimostrando invece lincapacit ad affrontare a
viso aperto problemi
seri come le vicende
giudiziarie che hanno
investito consiglieri,
dirigenti, assessori e
sindaco in questultimo periodo continua la consigliera
del Pd. Durante la
riunione stata cristallizzata la richiesta
unanime di votare
Carmen Castelluccio
come presidente del
consiglio comunale.
La Princiotta continua dicendo: La
consigliera non incasser il mio voto in
quanto la persona che
guider lassise della
mia citt non pu essere frutto di un accordo di compensazione fra le varie aree
di partito.
Per quanto espresso
la Princiotta comunica la sua autosospensione degli organismi
di partito quale: direzione provinciale ed
assemblea cittadina.
Io non sono un politicante, non vivo di
politica, non miro ad
alcuna poltrona dunque rimango indifferente allisolamento.

SOCIET 8

Sicilia 28 OTTOBRE 2015, MERCOLED

Madre natura
lo ha penalizzato non partorendo persone
di capacit
intellettive
a livello
di statista, cio
coloro che
sappiano
leggere
il presente,
intuitivamente
al futuro

di Salvatore Fontana
Abbiamo pi volte
scritto, e oggi confermiamo, che i guai del
mondo
occidentale
sono genesi. Madre
natura lo ha penalizzato non partorendo persone, tanto per
intenderci,di capacit
intellettive a livello
di statista, cio coloro
che sappiano leggere
il presente, intuitivamente al futuro. Giulio Cesare , Augusto,
Napoleone, Churchill
o De Gaulle.In questa scala dei valori,
purtroppo, la pi penalizzata LItalia.
Sera affaciato alla
finestra Bertino Craxi
e tutti sappiamo dove,
come e perch ha concluso la sua esistenza terrena. Vogliamo
sperare di riuscire a
dimostrare quanto sopra.
La modestia la culla della societ e della
concretezza.
Quando
abbiamo
ascoltato, per televisione il discorso di
Zanda, capogruppo
al senato del PD, ci

28 ottobre 2015, mercoled

Abbiamo pi volte scritto, e oggi confermiamo,


che i guai del mondo occidentale sono genesi
sorta una sensazione;
una durissima arringa
quasi mussoliniana,

contro le opposizioni, stessi suoi comportacolpevoli di non avere menti parlamentari e


le sue stesse idee e gli facilitare la fretta e le
inclinazioni di Matteo
Renzi.
Circa novantanni orsono, Mussolini, che
non sopportava discorsi di ispirazione
democratica a Motecitorio dissese avessi voluto, avrei potuto
fare di questa camera
tetra e grigia un bivacco di camice nere.
Zanda s lagnato
perch lopposizione,
e siamo in regime democratico, cos dicono, non va allineato
e coperto con la sua
democrazia (con me
o contro di me). Nella
circostanza il tema era
la riforma costituzionale del Senato, dettata da Renzi.
Ci viene da pensare le
parole di Virgilio rivolte a Dante: vuolsi
cos col dove si puote ci che si vuole, e
pi non dimandare
siamo nel 1300. Testo
Divina
Commedia.
Ma a voi lettori, non
viene da pensare che
andiamo,con questo
comportamento e con
la riforma della costituzione dettata da
Renzi, e se a questa
aggiungiamo la legge
elettorale, sempre det-

tata da Renzi, non ci


stiamo avviando verso
un regime autoritario,
se non dittatoriale?!
Facciamo un passo
indietro nella storia, e
troviamo la risposta.
1953, legge elettorale
che la sinistra defin
legge truffa, per il
premio di maggioranza al primo partito
uscito dalle urne.1922
Vittorio Emanuele III,
convoca Benito Mussolini per conferirgli
l incarico a formare
il governo. Questi accetta e pone una condizione: Carta bianca, Conferita. Perch
questo?
Perch la sinistra,
gruppi maggioritari in
Parlamento non riusciva a dare un governo allItalia. Nasce il
primo governo Mussolini. Si deve legittimare, il Parlamento
era a scadenza. 1924.
Legge elettorale Acerbo, che spalanc le
porte alla dittatura,
con premio di maggioranza al primo partito. Legge elettorale
Acerbo e legge elettorale conosciuta Italicum.
Vogliamo fare accostamenti fra le citate
leggi, la situazione e i
rispettivi periodi e cir-

costanze. Il governo in
carica (1924) propone
una legge elettorale
per rinnovare il Parlamento, la quale come
gi detto prevedeva un
premio di maggioranza al primo partito
uscito dalle urne. Da
ricordare che erano
in lizza due coalizioni, la sinistra e il
cos detto listone,
dove accettarono di
entrare personaggi illustri, come Vittorio
Emanuele Orlando,
Benedetto Croce, e
molti altri. Va ricordato che il listone fu
formato dal partito di
Governo, inserendo i
nominativi, senza voti
di preferenza. Lesito
fu a maggioranza di
fascisti e/o simpatizzanti. Dunque la legge
Acerbo legittim un
potere forte nelle mani
di Mussolini,poi dittatura.
Quando
riflettiamo
cosa successo nel
periodo 2009-2012,
con la presidenza di
Giorgio Napolitano,
lo spiega agli italiani e
al mondo onestamente democratico, Alan
Freidman nel suo libro Ammazziamo il
gattopardo, vengono
i brividi. Lasciamo
la parola agli storici
veri. Procedamus,
Italicum, confezionato e imposto da Renzi
alla minoranza dem e
ai bisaccieri al servizio dello stesso.
Premio di maggioranza al primo partito
della coalizione, cio
al capo piovuto dall
alto non conosciuto dallelettorato, ma
voluto dal Presidente della Repubblica, e siamo in regime
democratico,
come
scritto nella Carta,
non in regime monarchico, dove il monarca decide a modo suo.
Sfileranno i bisaccieri
di cui sopra sotto le
finestre del Nazareno,
bandiere e drappi mille colori al vento, al
grido: Renzi sei tutti
noi. In miniatura ricorda le oceaniche adunate a piazza Venezia.
I bisaccieri, Alfano
e Verdini fra i primi,
speranzati, allordine,
sognano la ciliegina.
Renzi in Parlamento
hai una larga maggioranza vai avanti Iddio
salvi gli italiani!.

Sicilia 9

societ

Lincontro si tenuto presso lOrdine degli architetti

Presentato il bando
di concorso progettuale
per la rifunzionalizzazione
N

ella sede dell'Ordine


degli Architetti PPC della Provincia di Siracusa,
stato presentato ieri
pomeriggio il "Concorso di Progettazione per
la rifunzionalizzazione
del parco lineare costiero
con l'individuazione di
aree come luoghi per la
cultura contemporanea".
Un lavoro per il quale
il Comune di Siracusa
ha promosso il progetto
ReBuilding the Future
Spunti darte contemporanea per trapassare il
futuro del territorio , in
risposta al bando pubblico di selezione Po - Fesr
Sicilia 2007/2013, Asse
III, Obiettivo Operativo
3.1.3, Linea di Intervento.
All'incontro, aperto a tutti i professionisti, hanno

partecipato l'assessore
alla Cultura e Turismo
del Comune di Siracusa
Francesco Italia, il responsabile Unico del
Concorso (Rup) Arch.
Giuseppe Di Guardo e lo
staff della segreteria or-

ganizzativa, per illustrare la filosofia del concorso e fornire i necessari


chiarimenti tecnici del
bando.
L'Ordine Architetti Pianificatori, Paesaggisti e
Conservatori della Pro-

vincia Siracusa, che da


tempo sollecita le amministrazioni di tutto
il territorio provinciale
affinch
promuovano
procedure concorsuali
per realizzare progetti di
qualit su aree sensibili

xxxxxxx

e complesse delle citt,


''accoglie positivamente
l'iniziativa afferma la
presidente dell'Ordine,
Arch Lilia Cannarella e in considerazione dei
tempi stretti previsti dal
bando di concorso per la
consegna degli elaborati
ha inteso organizzare un
confronto con l'amministrazione per chiarire
gli aspetti anche pi di
dettaglio della procedura
concorsuale''. Il 19 ottobre, infatti, l'avviso stato pubblicato sul sito internet del Comune aperta
a ingegneri e architetti,
il 29 ottobre si terr una
visita guidata sui siti del
concorso, il 19 novembre
la scadenza per presentare un progetto preliminare. Il 29 novembre la giuria sceglier il vincitore.

incontri e dibattiti con maestri della comunicazione visiva e fotografica

Med Photo Fest 2015, a Noto e Siracusa riflettori puntati sulla fotografia d'autore

Il Med Photo Fest 2015, la kermesse interna-

zionale dedicata alla fotografia d'arte in programma nella Sicilia sud orientale fino al 29
novembre, far tappa anche a Noto e Siracusa
con un ricco calendario di eventi, mostre di
fotografi italiani e stranieri, incontri e dibattiti
con maestri della comunicazione visiva e fotografica, presentazioni di libri e workshop.
Si comincia venerd 30 ottobre alle ore 16.00
con l'inaugurazione di due mostre fotografiche,
Chicago lights del giapponese Satoki Nagata e Errances di Yasmine Laraqui (Marocco),
allestite nelle sale espositive dell'ex Convitto
Ragusa (Corso Vittorio Emanuele 31) a Noto.
Chicago lights una sequenza di ritratti di

strada, in bianco e nero, di persone catturate


nell'atmosfera invernale della metropoli americana: attraverso la particolare illuminazione
l'artista giapponese ne coglie la complessit
sociale e culturale. Errances, invece, mette
insieme scatti realizzati dall'autrice in diverse
citt europee vagando di notte e senza meta,
quasi come sotto l'effetto dell'alcool. Attraverso le doppie esposizioni e le immagini evanescenti la Laraqui riesce a esprimere lo stato di
semi-coscienza alcolica. Le mostre si potranno
visitare fino al 15 novembre (orari: da luned
a sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.00). Sempre venerd, alle ore 18.00, nella sala convegni
della Biblioteca comunale in Via Nicolaci 18

racconta il presente come fosse un tempo eterno

Libro di Marcello Fois


Luce perfetta
alla libreria Gab

Giorno

4 Novembre alle 18:30 sar ospite alla Libreria Gab di Corso Matteotti,38
(Ortigia) lo scrittore Marcello Fois , che insieme a Francesco Ortisi, ci parler del suo libro
"Luce perfetta" Giulio Einaudi Editore.
Due ragazzi si conoscono

da sempre. Ma una ragazza, che il destino


mette in mezzo alla loro amicizia, travolge i
sensi, mette in dubbio certezze e valori, scatena passioni anche crudeli. Sono loro, questi
tre personaggi, gli eroi (im)perfetti, intensi,
dilaniati, del nuovo romanzo di Marcello
Fois, Luce perfetta, che conclude idealmente
la trilogia composta da Stirpe e Nel tempo
di mezzo (finalista al premio Strega e Campiello) e aggiunge un nuovo tassello allaspra
saga della famiglia Chironi, dall800 a
oggi, attraverso sentimenti, mestieri, sogni di
vita, duello con una terra a volte dolce madre
a volte distaccata matrigna. Marcello Fois

a Noto, si terr la presentazione del libro fotografico Storia di un'amicizia di Giuseppe


Leone (Postcart edizioni) a cura di Giuseppe
Prode e Claudio Corrivetti. Il libro racconta
lamicizia della triade siciliana di Gesualdo
Bufalino, Vincenzo Consolo e Leonardo Sciascia, attraverso i ricordi e gli scatti del celebre
fotografo ragusano. Una narrazione di vite
diverse, unite dallarte, dalla letteratura e da
un forte legame personale, illustrata e narrata con episodi, aneddoti e fotografie. La Galleria Ortigia Island Photography di Siracusa
(Via Duca degli Abruzzi 11), partner ufficiale
dell'iniziativa, dal 3 all'11 novembre ospiter
la mostra fotografica Idem.

racconta il presente come fosse un tempo eterno, dando vita a una storia che ha il sapore di
unantica tragedia dove il desiderio e la vendetta, la colpa e il perdono, si fondono inestricabilmente nei disegni del fato. Sullo sfondo,
si staglia la Sardegna degli Anni Ottanta con
prove di speculazione edilizia mescolati alle
canzoni di Gazebo e al Conte di Montecristo. Un esercizio crudele eppure necessario,
per sentire addosso quella luce perfetta che
ammanta i ricordi e le nostre identit perdute.
Marcello Fois, nato a Nuoro nel 1960, vive
e lavora stabilmente a Bologna. Qui sotto,
pubblichiamo un dialogo con Michela Murgia
altra voce di spicco della Sardegna e della letteratura contemporanea.

SPECIALE 10

Sicilia 28 OTTOBRE 2015, MERCOLED

28 OTTOBRE 2015, MERCOLED

Levento a celebrato la cultura e le tradizioni legate al mare

Zaira si classifica prima a Gallipoli


nel Gozzo International Festival
In gara il gozzo del siracusano Santino Marsala
gi vincitore del Trofeo Archimede 2014-2015
Si chiusa qualche giorno fa, con
grande successo,
la prima edizione
del Gozzo International Festival,
in programma dal
15 al 18 ottobre
nella splendida
cornice di Gallipoli, la location
prescelta per la
prima edizione
del Gozzo International Festival,
evento culturale
dedicato al Gozzo,
ai pescatori, agli
artigiani ed ai maestri d'ascia che
andato ad arricchire il programma della Settimana della Cultura
del Mare (dal 16
al 22 ottobre) che
invece ha celebrato, quest'anno,
le ricorrenze del
150 anno di fondazione del Corpo
delle Capitanerie
di Porto-Guardia Costiera, del
Centenario della
Grande Guerra e
del Settantesimo
anniversario della
fine della Seconda
Guerra Mondiale.
A mare, le imbarcazioni si sono
esibite agonisticamente in regata.
Il primo Gozzo
International Festival vedr coinvolte le barche
pugliesi del Museo delle Imbarcazioni Tradizionali
del Porto Museo
di Tricase facente capo all'Associazione Magna
Grecia Mare: la
sardara Scirocchietto di Francesco Ferraro ed

Igino Zaccaria, lo
schifaretto Mariagrazia di Salvatore Baglivo e la lancia Santalucia di
Lamberto Probo
e si impreziosir
ulteriormente con
la partecipazione
dei gozzi a vela
latina provenienti
da Campania e
Sicilia: A Ciaciona Mia di Ciccio
Landi (Salerno),
Don Giovanni di
Carmine De Donato (Salerno),
S. Anna di Nino
Aprea e Giovanni
Caputo (Sorrento), Santa Rosa di
Renato Antonelli
(Sorrento), Vera di
Guglielmo Maraziti (Salerno), Vichinga 2 di Francesco Bonanno
(Marsala), Zaira
di Santino Marsala (Siracusa).
Ricordiamo che

Santino Marsala 75enne larmatore di Zaira,


splendido gozzo
siracusano costru-

ita a Siracusa nel


1950 dal mastro
d'ascia Aliffi e
curata dallo stesso
Marsala come si

cura una persona.


Zaira dipinta di
colori vivaci: verde, giallo, rosso ed
azzurro e con una
fascia bianca decorata da simboli
floreali; a prua
l'occhio vigile di
Santa Lucia.
Tra le varie vincite
vogliamo ricordare quella della
prima edizione del
Trofeo Archimede
2014-2015. Lequipaggio di questo splendido gozzo formato da:
Santino Marsala,
Ivan Marsala e
Rosario Campo.
A terra, il ricco
programma si
articolato tra La
Galleria dei Due
Mari del Castello
Angioino, lo Scalo e la Banchina
del Canneto, che
sono diventate teatro di dimostra-

zioni d'arte marinaresca, attivit


culturali, eventi
enogastronomici
ed esposizioni di
gozzi a vela latina.
Tre sono state le
rubriche proposte:
vita di bordo, con
in primo piano i
gozzi a vela latina;
vita del porto, con
rappresentazioni
teatrali, mostre,
collezioni ed esibizioni dedicate
alle attivit di pesca e delle lavorazioni artigianali;
cambusa del marinaio, con degustazioni a base di
pesce.
Il Festival, dunque, ha alzato il
sipario gioved 15
ottobre alle 19.30
con il Cocktail di
Benvenuto presso la Galleria dei
due Mari, ospite
la platea di istituzioni ed equipaggi
partecipanti all'evento.
Si proceduto
con l'inaugurazione della mostra fotografica "Il
Gozzo nel Mediterraneo" di Francesco Rastrelli e
della collezione
di Ferdinando
Attanasio, Presidente dell'Associazione Il Lanternino, su "Gli
arnesi di un tempo
e le arti della pesca di Gallipoli",
concludendo il
programma della prima giornata
con la pice teatrale "Le Voci della
Tonnara", interpretata da Luigi
Mba P Tricarico
su testi del giornalista Giuseppe
Albahari.
Giorno 16 alle
9.30 presso il Teatro Garibaldi, si
svolto il convegno
sulla sostenibilit
"Ambiente vuol
dire", moderato dal giornalista
Fernando D'Aprile, e la presentazione della raccolta di lemmi e

Il Festival si articolato in tre sezioni


dedicate alla vita di
bordo, alla vita del
porto e alla cambusa del marinaio
ospitate presso la
Galleria dei Due
Mari, lo Scalo del
Rivellino e la Banchina del Canneto
poesie sul tema "Il
Mare e l'Autunno"
svolta dagli studenti dell'Istituto
Vespucci.
Alle 13 hanno preso il via le regate
e al rientro si tenuto l'Happy Hour
al Bellavista Club,
arricchito dall'animazione video
di Francesco Rastrelli su scatti
tratti tra i suoi pi
pregevoli lavori
"Wood and Waves", "Mare Forza Venti", "Prore
Sorrentine", "Into
the Blue".
Alle 19, presso il
foyer del Teatro
Italia si tenuta
l'inaugurazione
della mostra del
pittore Salvatore
Mercuri incentrata sulla tela (6x3)
dedicata ai Migranti del Mare.
Alle 21, cena al
Bellavista Club
a cura dello Chef
Onofrio Terrafino.
Sabato 17 l'appuntamento stato fissato alle 10
sul Lungomare
Marconi per lo
scoprimento delle
Targhe intitolate
al Corpo delle Capitanerie di Porto,
mentre alle 11.30,
presso lo Scalo del
Rivellino per la
rubrica vita di porto stata la volta di
una esibizione di

arte marinaresca
con varo e armo a
vela latina a cura
di Nino Aprea e
Giovanni Caputo
dell'antico Cantiere del legno
Giovanni Aprea
di Sorrento.
Alle 13, di nuovo veleggiate ed
Happy Hour pomeridiano al Bellavista Club con
lo slide show a
cura di Francesco
Rastrelli ed alle
19.30 chiusura
del programma

del Gozzo International Festival


alla Galleria dei
due Mari con la
replica della pice
teatrale "Le Voci
della Tonnara", la
Premiazione degli
equipaggi e con
la rubrica cambusa del marinaio

che ha proposto
la "Degustazione
di pesce & sapori
di contorno" guidata dall'esperta
Ivana Pisaniello e
dal giornalista gastronomo Nunzio
Pacella.
Un programma
intenso, spiega il

Sicilia 11

dott. Attilio Caputo, Presidente del


circolo capofila
nell'organizzazione del Festival il
Club Velico Ecoresort Le Siren,
che trova esecuzione grazie alla
sinergia che siamo
riusciti a creare tra

speciale

il comparto turistico e gli operatori


della marineria e
dei circoli velici
sportivi. Un evento che ci auguriamo possa essere
l'inizio di un ritorno di Gallipoli a palcoscenico
degli sport velici
nei diversi periodi
dell'anno. Il Gozzo International
Festival incorpora
la cultura e l'enogastronomia del
territorio, l'abilit
dei maestri d'ascia
e la tradizione. Un
ringraziamento a
tutti i circoli che
hanno messo a
disposizione le
proprie competenze per la buona
riuscita di questa
prima edizione e
le istituzioni scolastiche, in particolare l'istituto
nautico di Gallipoli.
Il Gozzo International Festival si
svolto con l'appoggio istituzionale di Comune
di Gallipoli, Capitaneria di Porto e
Guardia Costiera,
Federazione Italiana Vela, Assonautica di Lecce;
con l'organizzazione dei Circoli Partner Club
Velico Ecoresort
Le Siren, Magna
Grecia Mare, Circuito delle Sirene
e Vela Latina Trapani, Lega Navale
Italiana sez. di
Gallipoli, Sezione Sport Nautici
dell'IISS "Amerigo Vespucci", Il
Lanternino Club
Nautico Gallipoli, Associazione
"Scalenove"; con
la partecipazione dell'Istituto
di Istruzione Superiore Amerigo
Vespucci e con la
sponsorizzazione
di La Dispensa di
Caroli Main Sponsor, Camer Petroleum Europa, Caroli Hotels, Inmare, Puglia&Mare.

attualit 12

28 ottobre 2015, mercoled

Sicilia 28 ottobre 2015, mercoled

LOSSERVATORIO

Porto di Augusta decapitato senza sede dellAutorit portuale

Qui politici soltanto parolai


a Catania esponenti di peso

Non c un personaggio capace di sostenere glinteressi del territorio

di Salvatore Maiorca

Porto di Augusta: dopo

la manifestazione niente. Pare di rileggere il


titolo di un vecchio film:
Sotto il vestito niente.
Cos per la politica
nostrana. C stata la
manifestazione dei sindaci (neanche tutti) e dei
parlamentari di Roma e
di Palermo. E poi? E poi
niente. Sotto la patina
di una manifestazione
non c nientaltro, non
c nulla concreto, tanto
meno di efficace. Soltanto chiacchiere senza
risultati. E le chiacchiere stanno a zero.
Cera stato, qualche
giorno prima, un solo
passo concreto: lincontro dellex ministro
Stefania Prestigiacomo
e dellex presidente
dellAutorit portuale di
Augusta, Aldo Garozzo,
con lattuale ministro

Una manifestazione fatta in casa. E nulla


pi. Soltanto chiacchiere senza risultati.
E qui restano i barconi dei migranti
delle Infrastrutture, Del
Rio. Ma non si andati
oltre lesposizione delle ragioni di Augusta.
Nessun impegno, nessuna garanzia da parte

di Del Rio. E il porto


di Augusta rischia di
rimanere decapitato:
senza la sede dellAutorit portuale.
E un fatto: la sede

dellAutorit portuale
per la Sicilia occidentale stata gi decisa:
Palermo; quella per la
Sicilia orientale ancora da decidere. Perch?

Ovvio: la decisione gi
presa ma sar resa nota
allultimo momento.
La sede dellAutorit
portuale per la Sicilia
orientale sar Catania.
E catanese ne sar la governance: catanese sar
il presidente, catanese
sar la maggioranza del
Comitato portuale. Con
buona pace della inetta
e inconcludente politica
nostrana.
Intanto nel porto di
Augusta restano i barconi dei migranti che
intralciano la operativit dello scalo. Lo
ha denunciato pi volte il nostro direttore
Giuseppe Bianca. Lo
ribadisce il deputato regionale Vincenzo
Vinciullo, presidente
della commissione Bilancio e Programmazione dellAssemblea
regionale.
Nonostante le assicu-

societ Tagliato il 30 per cento delle indennit degli assessori comunali

Gli

assessori del
Comune di Ragusa hanno tagliato le
proprie
indennit
del 30 per cento. E
hanno ricavato da
questo taglio una
somma di sedicimila euro che hanno
donato allamministrazione comunale.
La quale li ha subito
investiti per allestire un impianto sportivo in una scuola. I
politici del Comune
di Siracusa invece
stanno spogliando
la Citt con le loro
ardite operazioni
ormai
definitivamente
denominate gettonopoli e
rimborsopoli. E
queste operazioni
son finite agli onori
delle cronache nazionali gettando una
valanga di fango
non soltanto sugli
arditi politici ma
anche sulla intera

I politici del Comune di Ragusa


fanno donazioni alla loro citt

Quelli di Siracusa arraffano con gettonopoli e rimborsopoli

Sicilia 13

A Catania, per parlare col ministro Del Rio,


ci sono due personaggi come il sindaco Enzo
Bianco e Anna Finocchiaro, capogruppo del Pd
al Senato. La provincia di Siracusa invece non
ha nessuno in grado di farsi ascoltare l dove si
fanno le scelte e si prendono le decisioni
razioni e glimpegni
incalza Vinciullo - il
porto di Augusta da
oltre un anno continua
ad essere prigioniero
delle cosiddette carrette
del mare. Non si pu
distruggere il porto per
incapacit assoluta di
garantire risposte certe a
chi ha fatto investimenti
e vorrebbe che lo scalo,
anzich un monumento
allinefficienza e allincapacit amministrativa, fosse un approdo

per merci e quindi per


lavoro. Vorremmo, pi
semplicemente, che
queste due navi venissero depositate in
altri porti commerciali.
Augusta ha gi pagato
per la presenza di queste
navi. Adesso paghino
altre citt, altri porti.
Ma che ne del collegamento del porto di
Augusta con la stazione
ferroviaria? Che ne
del collegamento della
stazione ferroviaria di

Bicocca con laeroporto


di Catania? Che ne
dellutilizzo dellautoporto di Melilli?
Per lautoporto di Melilli c un presidente, c
un consiglio di amministrazione, ci sono spese
di gestione del nulla. E
poi? E poi nulla. Anche
qui: sotto letichetta
nulla. E invece sarebbe questo il naturale
interporto per lo scalo
megarese. La struttura
c. Gli organi di ge-

Citt. Daltra parte


la Citt intera la sua
responsabilit
ce
lha: quella di averli
eletti.
Anzich tagliare le
proprie indennit,
in considerazione
dei tempi di crisi e
del pesante indebitamento del Comune, assessori e
consiglieri comunali le hanno invece
incrementate queste
indennit.
Hanno
infatti moltiplicato
il numero di sedute
delle commissioni
consiliari. Anche in
pieno mese di agosto. E quando il giochino stato scoperto hanno cambiato
gioco in due tempi:
in un primo tempo
stato dimezzato
il numero di consiglieri componenti le
commissioni consiliari (bel gesto, ma
solo apparente) e
successivamente
stato raddoppiato il

numero delle commissioni consiliari.


In pratica, anzich
togliere la polvere la
si coperta con tappeto. E i siracusani
hanno
inghiottito
il rospo. Qualche
critica sui giornali.
Poi silenzio. La vita
continua, il debito
del Comune cresce,
i politici singrassano. Non cresce invece la Citt, che si
ormai in una spirale di degrado senza
fine.
Rimborsopoli
laltra
operazione
ardita. I politici
comunali che hanno
dichiarato di essere
lavoratori dipendenti non vanno al lavoro perch dichiarano
di essere impegnati ogni giorno, per
tutto il giorno, al
Comune. A fare che
cosa?
Lazienda
dalla quale hanno
dichiarato di essere
dipendenti continua

a pagar loro lo stipendio. E si tratta


di stipendi considerevoli: sono tutti di
alta qualifica questi
consiglieri nelle rispettive aziende. E
poi il Comune rimborsa
allazienda
limporto di questi
stipendi. Ecco servita
loperazione
rimborsopoli.
Oltre al debito del
Comune cresce anche la sfiducia. Nessuno investe pi su
questo territorio: n
sulla zona industriale n su zone dichiarate turistiche ma
interdette a qualsiasi
insediamento turistico.
Per di pi il Comune
adotta lo scriteriato
criterio dei due pesi
e due misure. Esempi classici i casi
della Pillirina e di
Ognina. No assoluto
e indiscutibile per la
Pillirina. Per Ognina
vedremo.

Da sinistra i porti di Augusta, Catania e Messina. Su tutti incombe


l'egemonia di Catania. A prescindere dalle motivazioni di ognuno

stione pure. Ma questi


organi non gestiscono
nulla. Costano soltanto.
Per i collegamenti ferroviari basterebbero un
chilometro di binario fra
il porto e la stazione di
Augusta e un altro chilometro fra la stazione
di Bicocca e laeroporto. E lintermodalit
sarebbe gi fatta. Anzi
il costo di questo pezzo
di binario potrebbe essere sostenuto proprio
dallAutorit portuale,
la quale i mezzi economici li ha. Il porto
di Augusta, ha pure
ricordato Garozzo, ha
gi progetti e fondi per
nuovi investimenti: per
ampliare ulteriormente
i gi ampi piazzali, per

dragare ancor pi i gi
alti fondali, e altro ancora. Si tratta soltanto
di strappare questi fondi
dalle maglie della burocrazia e della politica.
Per di pi torniamo a
ricordare che quello
di Augusta lunico
porto Core della Sicilia inserito nelle reti
Ten-T (Trans European
Networks- Transport,
ovvero Reti europee di
trasporto). E ricordiamo
ancora che il traffico e il
risultato economico del
porto di Augusta sono
di gran lunga superiori
a quelli del porto di
Catania.Ecco, ancora
una volta, i dati:
Entrate: Catania
4.437.158, Augusta

21.030.113.
Risultato di amministrazione: Catania
6.818.548, Augusta
112.644.894.
Risultato economico:
Catania 1.466.190,
Augusta 37.692.192.
Patrimonio netto: Catania 7.519.181, Augusta
100.436.736.
A questo punto c
poco da analizzare su
caratteristiche strutturali e infrastrutturali,
risultati economici, riconoscimenti ottenuti e
quantaltro. La verit
che a Catania, per parlare col ministro Del Rio,
ci sono due personaggi
come il sindaco Enzo
Bianco e Anna Finocchiaro, capogruppo del

Da sinistra Palazzo Vermexio, sede di sprechi, e il Comune di Ragusa virtuoso

Quel che importa


che si continui ad
alimentare
gettonopoli e rimborsopoli e che i
parlamentari si becchino una ventina di
migliaia di euro al
mese.
Tuttavia,
chiss,
forse, se glinvestitori discutessero
i loro progetti con
certi politici che

contano,
magari mostrassero disponibilit, chiss,
forse, qualcosa si
muoverebbe.
Il guaio che qui
non si muove pi
nulla. Questi politici non soltanto
arraffano tutto quel
che riescono ad arraffare dalle ormai
esauste casse pubbliche (sottolineia-

mo sempre questi
politici, non i politici in generale) ma
per di pi bloccano
tutto. Ma signori (si
fa per dire) se bloccate tutto, prima
o poi, non avrete
pi cosa arraffare.
Daltra parte ognuno di costoro non
pensa al futuro.
Pensa soltanto: io
oggi ci sono, do-

attualit

Pd al Senato. Il sindaco Bianco soprattutto.


Mentre la provincia di
Siracusa non ha nessuno
in grado di farsi ascoltare l dove si fanno le
scelte e si prendono le
decisioni: nessuno; ha
soltanto parlamentari,
politici pi in generale,
capaci soltanto di far
polemiche e bla bla bla
tra le mura domestiche, ma appena fuori
casa tacciono o sono
obbligati a tacere: della
serie ragazzino, fatti
pi in l.
Lo ricordava la settimana scorsa Aldo Garozzo,
ex presidente dellAutorit portuale di Augusta:
la provincia di Siracusa
non ha pi un personaggio di spicco, capace di
far sentire a Palermo,
a Roma, a Bruxelles la
sua voce e quella del
territorio rappresentato.
E quindi risultati qui non
ne arrivano.
A questo punto, in queste condizioni, solo un
miracolo potrebbe portare ad Augusta la sede
dellAutorit portuale
per la Sicilia orientale.
Ma di miracoli, in provincia di Siracusa, ce
n stato gi uno il 29
agosto 1953: la lacrimazione della Madonna. E
i miracoli, come diceva
quel vecchio film, non si
ripetono.
mani chiss; e allora intanto arraffo,
poi si vedr. E cos
danaro
pubblico
arraffato,
investimenti bloccati, e si
vive sullorlo del
baratro. E i giovani? Quali prospettive possono avere
i giovani di questa
citt e di questa provincia? Una sola: la
valigia per il treno
del Nord. Purtroppo
poi, ad ogni campagna elettorale, scattano i soliti meccanismi: in pratica io
do un cosa a te, tu
dai una cosa a me.
Il pastrocchio si ricompone. E chi c
comincia daccapo.
Torna sempre in
mente
il
titolo
dellultimo libro di
Pietrangelo Buttafuoco: Buttanissima Sicilia. E non
rimane che aggiungere: buttanissima e
perdutissima.
s. m.

CULTURA 14

Sicilia 28 OTTOBRE 2015, MERCOLED

Presentato il progetto turistico Mythos


dedicato al polo della Sicilia Greca

Alla scoperta della Sicilia del Val di


Noto con il progetto
turistico Mythos
finanziato dal Mibact. Baster un click
per poter scegliere
la propria vacanza
ideale trasformata in
esperienza da vivere
sul territorio.
Per il turista un
nuovo modo di programmare il proprio
viaggio e tramite il
portale web dedicato (www.mythosturismo.it) potr scegliere non solo dove
pernottare ma anche
i luoghi da visitare e
da scoprire insieme a
buon cibo, ambiente,
storia, eventi ed intrattenimenti vari. E
il polo della Sicilia
greca ad essere protagonista del progetto
finanziato dal Ministero dei Beni e delle
Attivit Culturali e
del Turismo con lobiettivo di favorire
unofferta turistica
integrata attraverso i
territori dei Comuni
di Avola, Buccheri,
Buscemi, Cassaro,
Comiso, Ferla, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Noto,
Pachino, Palazzolo
Acreide, Portopalo di
Capo Passero, Pozzallo, Ragusa, Rosolini, Scicli, Siracusa,
Sortino. Gli attrattori
turistici del polo della
Sicilia greca, saranno fruibili, grazie al
progetto Mythos,
anche attraverso una
mappa turistica territoriale interattiva che
raccoglie oltre 500
punti di interesse turistico, o attrattori,
organizzati per tema:
natura, arte, tradizione, cultura, spettacolo, gusto e benessere.
Attraverso le app scaricabili dagli store per
iOS e Android, il progetto Mythos pu
infatti diventare una
vera mappa a portata
di mano del turista
in cui possibile effettuare scelte secondo i propri interessi
culturali. Il progetto,

Incontro al comune di Noto: La vacanza diventa


lesperienza da vivere sul territorio
realizzato dal Centro
Studi Ibleo e da Nova
Demetra, stato ufficialmente presentato
stamani nella sala degli specchi di Palazzo Ducezio, sede del

anche offrire lopportunit di fruire


del patrimonio rurale
diffuso in un habitat
naturale rappresentato dalle masserie, dai
muri a secco, dagli

Vincenzo Palazzolo
e il rappresentante di
Nova Demetra, Biagio Calvo, si stanno
creando i presupposti
per far fruire a 360
gradi il patrimonio

progetto non trascura tra le attrazioni


quelle museali la cui
rete vanta numerose
istituzioni pubbliche
e private che racchiudono un vasto

Baster un
click per
poter scegliere la
propria vacanza ideale
trasformata
in esperienza
da vivere sul
territorio

Comune di Noto, alla


presenza del sindaco
Corrado
Bonfanti.
Per i Comuni della
Sicilia del Sud-Est
rafforzare lofferta
turistica integrata del
territorio vuol dire

alberi del carrubo,


dalle vacche di razza
modicana, dallasino
ragusano. Insomma,
come hanno spiegato allunisono il
presidente del Centro Studi Ibleo, prof.

artistico con in primo


piano il tardo barocco ed i suoi siti archeologici, ma anche
le tradizioni locali,
i sapori, le location
scelte per essere set
cinematografici. Il

patrimonio storico,
culturale ed artistico, proveniente dalla
millenaria storia di
questi luoghi dellisola. Visitare luoghi
e territori comporta
un legame stretto con

la cultura gastronomica in cui ben noto


l'incontro di culture
diverse come quella
greca e araba e quella
italica e normanna.
Non da meno lapproccio con i prodotti
della tradizione tra cui
il vino, lortofrutta, il
cioccolato, i formaggi e il pesce. Stamani
anche il sindaco di
Noto, Corrado Bonfanti, ha rimarcato la
valenza del progetto
direttamente collegato al Mibact: Un
territorio cresce solo
se si intraprendono
progetti comuni e si
uniscono varie sinergie.
Da parte dei presenti
emersa la soddisfazione per liter del
progetto che offre la
possibilit nel prossimo imminente futuro, di poter pensare
ad una sinergia tra
il progetto in s e le
varie iniziative organizzate dai Comuni
ricadenti nella Sicilia
del Sud-Est. Evidenziate, da parte del
presidente del Centro
Studio Ibleo, Vicenzo
Palazzolo alcuni dei
molteplici attrattori
turistici del polo della Sicilia greca : Un
posto di rilievo, che
rafforza sicuramente lofferta turistica
del territorio senza
dubbio il mare e la
fascia costiera ha
detto - con 200 km di
spiagge perfettamente balenabili e caratterizzati da incantevoli borghi marinari.
Ed ancora le riserve
naturali con ambienti
unici sia per la loro
rilevanza naturalistica che per linteresse
scientifico che suscitano. Calvo ha parlato delle prospettive
future: Il nostro territorio, grazie a Mythos, innovativo progetto che racchiude in
un unicum le attrazioni di questa parte di
Sicilia, pu diventare
uno dei poli turistici
di grande attrazione
per lEuropa.

Sicilia 15

28 ottobre 2015, mercoled

SPORT SIRACUSA

Sotto i riflettori anche il filtro di centrocampo e la validit degli incontristi

Siracusa, allarme difesa


in tilt sulle palle inattive

La societ sul mercato per trovare le pedine giuste


che diano pi sicurezza al reparto e per trovare valide
alternative per lattacco, oggi al sesto posto fra tutti i gironi

Si, vero, non si


possono
vincere
tutte le partite. Ma
non si pu neanche
rischiare di perderle, sempre per
le stesse disattenzioni, per le stese
distrazioni e, quel
che pi fa rabbia,
sempre nelle stesse
circostanze di palle
inattive che mandano regolarmente
in tilt mezza squadra. E allora bisogna andare alle origini della tremarella
che si impadronisce
di difensori esperti
come quelli di cui
dispone il Siracusa
in occasione dei
calci piazzati e il
primo motivo plausibile sembra la

presenza fra i pali


di un portiere giovane, e anche bravo
e capace a giudicare
da alcuni prodigiosi interventi, ma che
non riesce ancora a
dare, specialmente
nelle uscite, la necessaria sicurezza.
E il limite di tutti
i portieri giovani
che hanno bisogno
di tempo per maturare, un limite che
purtroppo poco si
concilia con il buon
funzionamento di
un reparto delicato come la difesa
in cui elementi di
grande
esperienza come Chiavaro e Vindigni, fino
allanno scorso colonne portanti della

difesa
dellAkragas,, possono accusare un certo disorientamento.
Una concausa di
questi
frequenti
sbandamenti in difesa potrebbe ricercarsi anche nella scarsa copertura
degli incontristi a
centrocampo, ma
sta ad Andrea Sottil
individuare le reali
cause di queste continue ricadute e trovare il prima possibile gli adeguati
rimedi per evitare
che occasioni di
guadagnare terreno
in classifica, come
quelli di domenica
scorsa, svaniscano
nel nulla. A queste
lacune fino a questo

In foto, Davide Moi, si prospetta un gradito ritorno.

momento ha fatto
da contraltare lattacco che si segnala come il sesto per
prolificit di tutti e
nove gironi dei Dilettanti.
Ma non sempre i
miracoli si ripetono. Prima per di
far ricorso a soluzioni esterne che
graverebbero sensibilmente sul bilancio societario
doveroso
tentare
con le risorse di cui
la squadra dispone,
anche se voci ricorrenti danno per certo linteressamento

Calcio promozione, il Belvedere cala


il poker al Real Aci e torna a sorridere
Torna a sorridere il Belvedere rifilando un poker al Real Aci ed a respirare, nuovamente, aria d'alta classifica, anche se l'obiettivo della squadra
di Nicola Bonarrivo rimane quello di
raggiungere la salvezza quanto prima
possibile.
In gol sempre Carrabbino (terzo centro stagionale), il capitano Bruno e
Salvo Formica che ha realizzato una
doppietta. "Ci voleva proprio, era
da tanto che non segnavo - ha detto
l'attaccante floridiano - e sono soddisfatto per la prestazione di tutta la
squadra, oltre che di quella personale. Abbiamo dimostrato carattere e
grinta e i sacrifici che stiamo facendo
durante la settimana sono poi ripagati
con prestazioni del genere. I miei gol?
Spero non siano gli ultimi - continua
sorridendo - perch vorrei contribuire ancora con le mie reti ai risultati
del Belvedere. Siamo davvero un bel
gruppo, lo eravamo anche lo scorso
anno, e queste cose servono perch
contribuiscono ad ottenere risultati
migliori. Questi gol li voglio dedicare
alle persone pi care ma anche a chi

della societ per un


centrale difensivo,
al cui proposito si
fa anche il nome di
Davide Moi, attualmente al Catanzaro,
per un portiere e
per un attaccante.
Sempre in tema di
lacune impressione comune che il
Siracusa soffra anche le ripartenze in
velocit. E accaduto con la Vibonese,
con la Palmese e col
Reggio Calabria e
riteniamo sia giunto
il momento di affrontare questa evenienza, accentuan-

Calcio a 5 A1/F, inarrestabile Ark


espugna anche il campo di Noci

non ha creduto in me, pensando che


dopo un periodo di inattivit per scelta
mia, fossi oramai un giocatore finito.
Insomma, penso di aver dato una bella
risposta a tante persone".
Il Belvedere adesso riprender la preparazione in vista del derby di Pachino di domenica prossima. Da valutare
le condizioni di alcuni giocatori come
Pasqualicchio e De Luca, mentre per
Mirko Saraceno, i tempi di recupero
saranno pi lunghi visto che il difensore dovr operarsi al crociato.

do magari il gioco
di anticipo sul portatore di palla. Se il
Siracusa giocasse in
A o in B, ci sarebbe
seriamente da preoccuparsi
perch
offrirebbe il fianco
alle
contromosse
dei tecnici avversari. In quarta serie,
queste lacune, grazie al cielo, si possono colmare con
minori danni. O se
proprio non si pu,
si possono, quanto
meno, mimetizzare
e attutire con i dovuti accorgimenti.
Armando Galea

narrestabile la corsa delle calcettiste


aretusee che rimangono ancorate alla
vetta della classifica l'unica squadra nel
girone C ancora a punteggio pieno, altri
tre punti conquistati sul campo del Noci.
Con il punteggio di 3-2, l'Ark Siracusa,
batte le avversarie pugliesi con doppietta
di Steno e goal di Guardo. "Una partita
cominciata benissimo ma che vede calare
la concentrazione nel secondo tempo. Non
possiamo permetterci distrazioni di questo tipo se vogliamo mantenere il primo
posto in classifica". Queste le parole del
mister che volta subito pagina per poter
gi pensare alla prossima gara e cio al
derby di domenica con il Vittoria.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 28 ottobre 2015, mercoled

Archiviata
la bella vittoria contro
i Briganti,
la Syrako si
prepara per
il prossimo
match contro il Padua
Ragusa

Rugby, la Syrako riparte


alla grande contro i Briganti
D

opo la sconfitta
il Nissa, la Syrako
era chiamata
al
riscatto, anche per
fare
rifornimento di autostima in
vista del campionato e c riuscita
alla grande contro i Briganti. Nel
primo tempo, gli
ospiti sono sembrati
imballati,
volenterosi,
ma
confusionari. Data
la netta superiorit
in mischia chiusa,

Dopo la prima sconfitta stagionale, ripartita dall'esordio casalingo


contro i Briganti di Librino con una vittoria netta per 52 a 12
si poteva pensare che i padroni di
casa potessero gi
archiviare la partita
nel primo tempo.
In realt sono soltanto alcune iniziative personali che
fanno la differenza:
lesordiente Tovar
sostituisce degnamente
lassente
dellultimora Da-

gata. Anche se bastano pochi minuti


alla Syrako per
sbloccare il match,
gli ospiti non demordono per quasi
tutto il primo tempo, rendendo la
partita bella e combattuta. Le sostituzioni nella ripresa
non hanno indebolito la Syrako, anzi

hanno rinvigorito
certi reparti, dove
ormai la stanchezza era evidente. Il
gruppo di questa
stagione, consente
a mister Buscema
di
intercambiare
gli interpreti senza
mai stravolgere gli
equilibri. Oltre ai
soliti noti sul tabellino, come i fratelli

Al Match Ball Siracusa primo incontro:


Non solo tennis, sport cultura
Si tenuta nella club house del Tc Match
Ball di Siracusa il primo incontro "non solo
tennis, sport cultura " organizzato dal Maestro Nico De Simone Direttore Sportivo
del Match Ball con Relatore Dott. Feliciano
Di Blasi, Mental Coach di svariate squadre
calcistiche di caratura internazionale coadiuvato dalla dottoressa Di Blasi Giulia e
accompagnato dalla presenza del presidente
provinciale delle Federazione Italiana Tennis Adriano Sammatrice. Temi dellincontro: Sviluppo psico-fisico dellatleta nellet
evolutiva; Rapporto genitore/atleta/tecnico;
Problem solving. L'argomento trattato ' di
estrema importanza per la crescita sana
del giovane tennista spesso accompagnato
seguito dal genitore dichiara il M De Simone. Frenetici ritmi dello sport odierno e

dei conseguenti dispendi psico-fisici dellatleta, potrebbero determinare nel genitore,


l'incapacit di interagire positivamente con
il proprio figlio, questo incontro e altri che
ne seguiranno, fanno parte di un progetto di
formazione culturale del genitore e del giovane tennista affinch siano consapevoli che
non sufficiente allenarsi bene, ma con che
approccio quotidiano lo si fa e quale spazio
tutto ci prende nella vita di una famiglia
moderna e sportiva. Sviluppo psico-fisico e
partecipazione familiare. - laspetto tecnico/
atletico, -importanza intrinseca dellaspetto mentale. Il Dott Di Blasi ha con estrema
semplicit e in un clima gioioso e partecipe
esposto particolari slide strategie intelligenti
per controllare sempre e con cognizione la
crescita dei propri figli.

Castello o Fazzino,
troviamo anche il
veterano Carta, che
dopo qualche anno
di assenza si rimesso a disposizione del gruppo.
Non ha sfigurato nemmeno laltro esordiente di
giornata, Thomas
Reyes, che ha dato
man forte alla prima linea.
Alla fine saranno otto le mete di
giornata, e tutte di
pregevole fattura :
spesso per la marcatura arrivata
dalla difesa poco
attenta, e non dalla
consistenza dellattacco. Adesso gi
momento di pensare alla prossima: il
campionato possiede tempi serratissimi, quindi non c
molto tempo per
fermarsi a festeggiare o a piangersi addosso.
Testa gi al Padua
Ragusa, che domenica prossima
giunger a Siracusa
per dimenticare la
prima sconfitta stagionale, rimediata
in quel di Messina.

Calcio, per il
Palazzolo nove
punti in tre
partite. Felicetti: Prossimi impegni
decisivi

re vittorie consecutive, i gol di


Strano e di Filicetti ed una posizione di classifica
decisamente
pi
consona alle ultime prestazioni dei
gialloverdi, i quali,
nelle prossime settimane, sono attesi da due impegni
fondamentali che
diranno molto sulle
reali ambizioni della squadra, la trasferta col Taormina
e la gara interna
con lAcireale. Al
di l degli aspetti
tecnici e dei risultati - tiene a sottolineare il fantasista del Palazzolo
Filicetti - stiamo
crescendo parecchio, soprattutto a
livello caratteriale.
Nove punti nelle
ultime tre partite ci hanno fatto
compiere un bel
balzo in classifica,
vero, ma bisogna
stare con i piedi
per terra e continuare a lavorare
sodo. Prepareremo
le prossime partite, a cominciare da
quella di Taormina, con il massimo
impegno, cosa che
del resto abbiamo
fatto anche la settimana scorsa in
vista della partita
con lOrlandina,
che non dovevamo
sottovalutare e ci
ha visti scendere in
campo con grande
attenzione. stato
proprio lapproccio
alla gara a fare la
differenza e, conoscendo il carisma
e la personalit del
mister, non poteva
essere altrimenti".