Sei sulla pagina 1di 30

2CSG445012D0901

M2M ETHERNET
Manuale interfaccia ETHERNET

M2M

IT

ABB

ABB
1 INFORMAZIONI GENERALI

2 CONFIGURAZIONE
2.1
2.2
2.3
2.4

ACCESSO ALLE PAGINE...........................................................................5


SETUP STRUMENTO..................................................................................6
IMPOSTAZIONI DI DEFAULT......................................................................8
CONFIGURAZIONE ...................................................................................8

3 FUNZIONALITA WEBSERVER ACCESSO ALLE PAGINE


3.1
3.2
3.3
3.4
3.5
3.6
3.7

10

MENU ANALIZZATORE............................................................................10
MENU TABELLA.......................................................................................13
MENU AUTENTICAZIONE........................................................................14
MENU MODBUS TCP................................................................................15
MENU LINGUA..........................................................................................16
MENU RETE..............................................................................................16
PROCEDURA AZZERAMENTO PASSWORD..........................................18

4 PROTOCOLLO MODBUS-TCP

20

4.1 FUNZIONE READ HOLDING REGISTERS (03h).....................................20


4.2 FUNZIONE WRITE MULTIPLE REGISTERS (10h)..................................28
4.3 FUNZIONE REPORT SLAVE ID (11h)......................................................29

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

IT

1.1 CONNESSIONE ALLA RETE ETHERNET.................................................4


1.2 AUTODIAGNOSTICA .................................................................................4

CAPITOLO 1

ABB
IT

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI

M2M ETHERNET un prodotto della famiglia di analizzatori di rete M2M, dotato di


interfaccia Ethernet con le seguenti principali funzionalit disponibili:
Webserver integrato per la gestione di pi accessi simultanei da browser
differenti tramite protocollo http;
Protocollo di comunicazione MODBUS-TCP.
Entrambe le funzionalit sono disponibili contemporaneamente.

1.1

CONNESSIONE ALLA RETE ETHERNET

M2M ETHERNET permette linterfacciamento verso la rete Ethernet mediante un


connettore RJ45 femmina, isolato e posizionato nella parte posteriore dellinvolucro.
Linterfaccia Ethernet dispone inoltre della funzionalit di MDI/MDX auto-crossover,
motivo per cui possono essere utilizzati indifferentemente cavi sia di tipo patch che
di tipo cross.

1.2

AUTODIAGNOSTICA

Allaccensione, M2M ETHERNET esegue la procedura di autodiagnosi dellinterfaccia


hardware.
Qualora venissero registrate anomalie nellinizializzazione dellinterfaccia hardware,
sul display dello strumento verr visualizzato il messaggio ERRORE MODULO ETH.
In questi casi si rende necessario contattare lassistenza tecnica ABB.
La procedura di autodiagnostica che lo strumento esegue allaccensione riguarda
linizializzazione dellhardware interno e non contempla dunque eventuali errori legati
allintegrazione dello strumento in rete.

ABB declina qualsiasi responsabilit per eventuali danni


a persone o cose originati da un uso improprio o da un
errato impiego dei propri apparecchi.
Questa documentazione pu essere soggetta a variazioni senza preavviso.
Questo manuale fa riferimento alle versioni firmware dello strumento V. 2.20 e
successive.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 2

ABB

CONFIGURAZIONE

2.1

CONFIGURAZIONE
ACCESSO ALLE PAGINE

IT

Laccesso alle pagine del dispositivo avviene tramite la pressione, in sequenza, dei
pulsanti di comando.
Lo schema seguente spiega come interpretare correttamente la simbologia utilizzata
in questo capitolo.

B
XXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXX

x1

x1

x1

>2s
Setup

A
B
C
D

Sequenza dei pulsanti di comando


Numero di pressioni da esercitare sul pulsante di comando
Tempo di durata della pressione del pulsante di comando
Pagina visualizzata dopo avere effettuato la sequenza del punto

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 2

ABB
2.2

CONFIGURAZIONE

SETUP STRUMENTO

IT

Il setup di M2M ETHERNET avviene in pochi e semplici passaggi di configurazione,


atti ad assegnare allo strumento una collocazione in rete e un identificativo per il
suo riconoscimento.

Menu comunicazio
Accedi?
x1

x4

x1

>2s
Setup

Nel MENU COMUNICAZIONE possibile abilitare/disabilitare il DHCP (Dynamic


Host Configuration Protocol) selezionando:

DHCP

Abilitato

Setup

Abilitato per abilitare lindirizzamento dinamico del dispositivo in rete;


Disabilitato per disabilitare lindirizzamento dinamico del dispositivo in rete
e assegnargli un indirizzo statico.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 2

ABB

CONFIGURAZIONE

IT

Indirizzo IP
172.29.101.68

Setup

Qualora il DHCP risultasse disabilitato, sar possibile impostare lindirizzo IP dello


strumento, navigando il MENU COMUNICAZIONE con il pulsante 3 fino alla
schermata INDIRIZZO IP.
Quando il DHCP risulta abilitato, in questa pagina viene mostrato lindirizzo IP
ottenuto dal DHCP.

Host name
ANALYZER-001

Setup

Navigando nel MENU COMUNICAZIONE con il pulsante 3 fino al menu di


configurazione dellHost name possibile assegnare un identificativo testuale allo
strumento.
E possibile variare gli ultimi 3 caratteri numerici con range 001 999; lHost name
risulter quindi ANALYZER-xxx (con xxx = 001 999). LHost name viene utilizzato
per poter accedere allo strumento tramite nome anzich tramite indirizzo IP, utile
soprattutto quando lindirizzo ottenuto dinamicamente (DHCP abilitato).

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 2

ABB

CONFIGURAZIONE

IT

NOTE:
Lo strumento non accetta un indirizzo IP del tipo: 0.0.0.0;
Ogni qualvolta sullo strumento viene scollegato il cavo di rete o se, con DHCP
abilitato, questo non raggiungibile o finch non ha assegnato un indirizzo,
lindirizzo IP viene impostato automaticamente a 255.255.255.255;
LHost name gestito dal servizio di NetBios. Nelle reti che non dispongono
di tale servizio, possibile accedere allo strumento soltanto tramite il suo
indirizzo IP.
Tutte le impostazioni di setup sono configurabili anche tramite interfaccia Ethernet
via browser, accedendo al menu Rete del Webserver.

2.3

IMPOSTAZIONI DI DEFAULT

Le impostazioni di default dello strumento sono le seguenti:


DHCP
= Disabilitato
IP
= 192.168.1.239
Host name = ANALYZER-001

2.4

CONFIGURAZIONE

In sede di prima configurazione dello strumento possibile procedere in uno dei


seguenti modi:
1) Abilitare dal menu di setup dello strumento il DHCP, collegare M2M ETHERNET
alla rete Ethernet e quindi accedere allo strumento mediante un qualunque
Browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, ecc.) da un PC anchesso
collegato alla rete, digitando http://analyzer-001 (Host name di default).

Laccesso allo strumento mediante il suo Host name


sar possibile solo qualora risulti abilitato sul PC il
servizio di NetBios.
A questo punto sar possibile cambiare opportunamente i diversi parametri di
configurazione. Nel caso lHost name non fosse disponibile, verificare dal menu
di setup dello strumento lindirizzo IP assegnatogli (pagina INDIRIZZO IP del
menu MENU COMUNICAZIONE) ed utilizzarlo per laccesso.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 2

ABB

CONFIGURAZIONE

IT

2) Configurare preliminarmente il PC con indirizzo IP = 192.168.1.xxx, dove


xxx deve essere un valore diverso da 239 e Subnet mask = 255.255.255.0.
Per fare questo accedere a Pannello di controllo Rete e connessioni
remote Connessione alla rete locale (LAN) Propriet Protocollo
Internet (TCP/IP) (Propriet) e selezionare Utilizza il seguente indirizzo IP.
Impostare IP e Subnet mask con i valori precedentemente indicati, premere OK
e confermare tutte le impostazioni. Riavviare quindi il PC per rendere operative
le modifiche effettuate.

Una volta riavviato il PC, con DHCP dello strumento sempre disabilitato, possibile
accedere al Webserver in uno dei seguenti modi:
Collegando il PC direttamente a M2M ETHERNET mediante un cavo di rete,
realizzando dunque un collegamento punto-punto;
Collegare il PC alla rete Ethernet, qualora non siano presenti in rete dispositivi
con indirizzo IP = 192.168.1.239 e 192.168.1.xxx (con xxx = indirizzo
precedentemente impostato sul PC).
Successivamente sar possibile accedere allo strumento mediante un qualunque
Browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, ecc.) digitando http://192.168.1.239
oppure http://analyzer-001.
A questo punto sar possibile cambiare opportunamente i diversi parametri di
configurazione.
Qualora venissero riscontrati problemi nellapertura della pagina Web, verificare che
il server proxy sia disabilitato.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 3

ABB
IT

FUNZIONAMENTO

FUNZIONALITA WEBSERVER
ACCESSO ALLE PAGINE

Lo strumento dispone di un Webserver interno per rendere disponibile allutente


alcune pagine di visualizzazione e configurazione.
Il Webserver rende di fatto disponibile uno strumento virtuale sul PC dellutente
remoto. possibile accedere allo strumento mediante un qualunque Browser (Internet
Explorer, Mozilla Firefox, ecc.) digitando http://indirizzo-IP-strumento oppure
http://host-name-strumento.
La prima pagina visualizzata dopo laccesso allo strumento risulta essere il MENU
ANALIZZATORE, dalla quale possibile navigare lo strumento con la stessa modalit
di navigazione sul campo.

3.1

MENU ANALIZZATORE

Navigazione nelle pagine di visualizzazione mediante


pressione dei tasti sullo strumento, nella stessa modalit
utilizzata sullo strumento reale.

10

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 3

ABB

FUNZIONAMENTO

IT

Alcuni esempi di visualizzazioni dal browser vengono riportati negli esempi successivi.
Qualora venissero riscontrati errori nella comunicazione, verr presentato il relativo
messaggio di errore.

Visualizzazione Tensioni di linea


La visualizzazione delle tensioni fase-neutro avviene premendo una volta il pulsante
sulla maschera di navigazione dello strumento.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

11

CAPITOLO 3

ABB

FUNZIONAMENTO

sulla maschera

IT

Visualizzazione energie attive


La visualizzazione delle energie avviene premendo il pulsante
di navigazione dello strumento.

12

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 3

ABB

FUNZIONAMENTO

3.2

MENU TABELLA

IT

Selezionando in alto a sinistra il MENU TABELLA possibile visualizzare le principali


grandezze misurate da M2M, mostrate in formato tabellare.

I parametri in tabella rappresentano, seguendo lordine di presentazione:


Tensioni di linea;
Tensioni concatenate;
Correnti;
Potenza attiva;
Potenza reattiva;
Potenza apparente;
Bilancio energia parziale;
Bilancio energia totale.
Il bilancio di energia totale rappresenta la differenza tra energia assorbita e generata,
mentre il bilancio di energia parziale rappresenta la differenza tra energia assorbita
e generata limitatamente a un lasso di tempo definito dallutente sullo strumento
sul campo.
Qualora la funzione di misura su quattro quadranti non fosse attiva e quindi lo
strumento predisposto per la misura della sola energia assorbita o consumata,
i bilanci di energia parziale e totale rappresentano la sola energia prodotta o
consumata.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

13

CAPITOLO 3

ABB
IT

3.3

FUNZIONAMENTO

MENU AUTENTICAZIONE

I menu ANALIZZATORE e TABELLA sono menu per laccesso alla visualizzazione


dei parametri elettrici misurati da M2M sul campo. Laccesso a queste due pagine
possibile collegandosi tramite browser nelle modalit descritte nel capitolo 2.
Laccesso ai menu MODBUS TCP, LINGUA e RETE protetto da autenticazione
tramite Nome utente e Password in quanto permettono laccesso a pagine di
configurazione.
Selezionando il MENU AUTENTICAZIONE possibile visualizzare la pagina di
modifica Password e Nome utente.

Laccesso al MENU AUTENTICAZIONE anchesso protetto in accesso, in modo


da consentire la modifica delle credenziali solo a utenti amministratori.
Le credenziali di accesso impostate di default sono:
Nome utente: admin;
Password: admin.
Successivamente allinserimento dei dati corretti per laccesso, validi per la sessione
aperta del Browser, sar possibile modificare eventualmente Password e Nome
utente ed accedere agli altri menu di configurazione.

14

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 3

ABB
IT

FUNZIONAMENTO

Se avete dimenticato la Password, possibile effettuare un reset della password


alle impostazioni di default.
Per la procedura di azzeramento della password fare riferimento al paragrafo 3.7.

3.4

MENU MODBUS TCP

Selezionando il MENU MODBUS TCP (menu protetto da password) possibile


abilitare il protocollo sullo strumento e configurare lindirizzo della Porta TCP (valore
di default = 502).
Abilitando la comunicazione Modbus TCP permette di dialogare con M2M ETHERNET
tramite software realizzato appositamente in conformit alle specifiche del protocollo
Modbus TCP.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

15

CAPITOLO 3

ABB
IT

3.5

FUNZIONAMENTO

MENU LINGUA

Selezionando il MENU LINGUA (menu protetto da password) possibile modificare


la lingua di visualizzazione dellinterfaccia (di default inglese) caricando i file di lingua
con estensione .bin, disponibili sul sito ABB (http://www.abb.com/AbbLibrary/
DownloadCenter); scaricare il file di interesse sul proprio PC e successivamente
selezionarlo nella pagina indicata nella figura successiva.

3.6

MENU RETE

Selezionando il MENU RETE (menu protetto da password) possibile modificare i


parametri della scheda di rete dello strumento: Host name, Indirizzo IP, ecc.

16

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 3

LHost name viene utilizzato per poter accedere allo strumento tramite nome anzich
tramite indirizzo IP, utile soprattutto quando lindirizzo ottenuto dinamicamente
(DHCP abilitato). LHost name gestito dal servizio di NetBios; nelle reti che non
dispongono di tale servizio, possibile comunque accedere allo strumento tramite
il suo indirizzo IP.
Disabilitando invece il DHCP si devono inserire manualmente i parametri di rete.

I parametri Primary DNS e Secondary DNS non sono


utilizzati.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

17

IT

ABB

FUNZIONAMENTO

CAPITOLO 3

ABB
IT

3.7

FUNZIONAMENTO

PROCEDURA AZZERAMENTO PASSWORD

Le credenziali di default per laccesso alle pagine di configurazione sono:


Nome utente = admin;
Password
= admin.
Nel caso di smarrimento della password e/o del nome utente, per poterli resettare
al valore di default necessario eseguire la procedura di Reset totale nel menu di
setup dello strumento sul campo.
E per necessario valutare che oltre a tutti i parametri di configurazione dello
strumento, il comando azzera anche i valori di picco, i valori medi e tutti i contatori
di energia dello strumento.
La procedura consiste nellaccedere al menu reset:

Menu reset
Accedi?
x1

x2

x1

>2s
Setup

Reset totale?
Accedi?

Setup

Premere il pulsante
fino alla visualizzazione della pagina RESET TOTALE.
Premere successivamente il pulsante
per confermare laccesso alla pagina di
reset totale.

18

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 3

ABB

FUNZIONAMENTO

IT

Conferma reset t
<-esc OK conf.

Setup

Premere infine il pulsante

per confermare il reset totale.

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

19

CAPITOLO 4

ABB
IT

PROTOCOLLO

PROTOCOLLO MODBUS-TCP

4.1

FUNZIONE READ HOLDING REGISTERS (03h)

Nelle pagine seguenti vengono riportate le grandezze che lutente pu leggere dallo
strumento mediante la funzione READ HOLDING REGISTERS (03h).
La funzione READ HOLDING REGISTERS legge singole WORD; Signed Long e
Unsigned Long rappresentano 2 WORD consecutive.
Per formato Unsigned Long si intende un numero binario di 2 word (32 bit) senza
segno.
Per formato Signed Long si intende un numero binario di 2 word (32 bit) che, se
negativo, espresso con notazione in complemento a 2.
A titolo di esempio, per la lettura della tensione trifase equivalente, si rende necessario
leggere consecutivamente i registri 1000h e 1001h, dove il registro 1000h il MOST
significant e il registro 1001h il LEAST significant.
In generale, con eccezione per quanto riportato per il fattore di potenza, se una
grandezza non calcolabile o eccede il range di misura ammesso in ingresso, viene
inviato il valore nullo FFFF FFFFh, condizione che a display si presenta come - - -.
Registro
1000h
1002h
1004h
1006h
1008h
100Ah
100Ch
100Eh
1010h
1012h
1014h
1016h

20

Grandezza
Tensione trifase
equivalente
Tensione fase-neutro
L1
Tensione fase-neutro
L2
Tensione fase-neutro
L3
Tensione concatenata
L12
Tensione concatenata
L23
Tensione concatenata
L31
Corrente trifase
equivalente
Corrente Linea 1
Corrente Linea 2
Corrente Linea 3
Fattore di potenza
trifase equivalente

Unit di misura

Variabile

Unsigned Long

Unsigned Long

Unsigned Long

Unsigned Long

Unsigned Long

Unsigned Long

Unsigned Long

mA

Unsigned Long

mA
mA
mA

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

Millesimi

Signed Long

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 4

Registro
1018h
101Ah
101Ch

Grandezza
Fattore di potenza
Linea 1
Fattore di potenza
Linea 2
Fattore di potenza
Linea 3

Unit di misura

Variabile

Millesimi

Signed Long

Millesimi

Signed Long

Millesimi

Signed Long

IT

ABB

PROTOCOLLO

Nel leggere i registri inerenti al fattore di potenza importante osservare che:


In caso di fattore di potenza induttivo il valore sar positivo, mentre in caso di
fattore di potenza capacitivo il valore sar negativo;
Quando il fattore di potenza non definito (corrente nulla), i registri relativi al
fattore di potenza restituiscono il valore 2000 ad indicare questa particolare
condizione; sul display di M2M questa condizione si traduce nella visualizzazione
dellinformazione ---.
Registro
1026h
1028h
102Ah
102Ch
102Eh
1030h
1032h
1034h
1036h
1038h
103Ah
103Ch
103Eh
1040h
1046h
1060h
1062h

Grandezza
Potenza apparente
trifase equivalente
Potenza apparente
Linea 1
Potenza apparente
Linea 2
Potenza apparente
Linea 3
Potenza attiva trifase
equivalente
Potenza attiva Linea 1
Potenza attiva Linea 2
Potenza attiva Linea 3
Potenza reattiva trifase
equivalente
Potenza reattiva Linea
1
Potenza reattiva Linea
2
Potenza reattiva Linea
3
Energia attiva trifase
Energia reattiva trifase
Frequenza
Corrente L1 massima
Corrente L2 massima

Unit di misura

Variabile

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

Signed Long

W
W
W

Signed Long
Signed Long
Signed Long

Var

Signed Long

Var

Signed Long

Var

Signed Long

Var

Signed Long

Wh * 100
Varh * 100
mHz
mA
mA

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

21

CAPITOLO 4

ABB
Registro
1064h

IT

1066h
1068h
1070h

PROTOCOLLO
Grandezza
Corrente L3 massima
Potenza attiva trifase
equivalente massima
Potenza apparente
trifase equivalente
massima
Potenza attiva trifase
equivalente media

Unit di misura
mA

Variabile
Unsigned Long

Signed Long

VA

Unsigned Long

Signed Long

A titolo di esempio, se la lettura del registro 103Eh (Energia attiva trifase) riporta il
valore 325, lenergia attiva equivale a 32500 Wh.
Registro
1072h
1074h
1076h
1078h
107Ah
107Ch
107Eh
1080h
1082h
1084h
1086h
1088h
108Ah
108Ch
108Eh

1090h

22

Grandezza
Potenza apparente
trifase equivalente
media
Energia attiva L1
Energia attiva L2
Energia attiva L3
Energia reattiva L1
Energia reattiva L2
Energia reattiva L3
Massimo della potenza
attiva media trifase
THDF di tensione
Linea 1
THDF di tensione
Linea 2
THDF di tensione
Linea 3
THDF di corrente
Linea 1
THDF di corrente
Linea 2
THDF di corrente
Linea 3
Massima domanda
potenza attiva
Linea 1
Massima domanda
potenza attiva
Linea 2

Unit di misura

Variabile

VA

Unsigned Long

Wh * 100
Wh * 100
Wh * 100
Varh * 100
Varh * 100
Varh * 100

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

Signed Long

Centesimi

Unsigned Long

Centesimi

Unsigned Long

Centesimi

Unsigned Long

Centesimi

Unsigned Long

Centesimi

Unsigned Long

Centesimi

Unsigned Long

Signed Long

Signed Long

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 4

Registro
1092h

1094h

1096h

1098h

109Ah

109Ch

109Eh

Grandezza
Massima domanda
potenza attiva
Linea 3
Massima domanda
potenza apparente
trifase
Massima domanda
potenza apparente
Linea 1
Massima domanda
potenza apparente
Linea 2
Massima domanda
potenza apparente
Linea 3
Potenza attiva media
da ingresso impulsi
CH1
Potenza reattiva media
da ingresso impulsi
CH2

Unit di misura

Variabile

Signed Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

Unsigned Long

Var

Unsigned Long

IT

ABB

PROTOCOLLO

Qualora il THDF non sia calcolabile, lo strumento restituisce due word uguali a FFFFh
corrispondenti ad un dato non valido; questa particolare condizione si presenta sul
display come - - -.
Registro
10A0h
10A2h
10A4h
10A6h
10A8h
10AAh
10ACh
10AEh

Grandezza
Energia attiva da
ingresso impulsi CH1
Energia reattiva da
ingresso impulsi CH2
Soglia in corrente per
attivazione Timer 2
Energia apparente
trifase
Energia apparente
Linea 1
Energia apparente
Linea 2
Energia apparente
Linea 3
Energia attiva trifase
generata

Unit di misura

Variabile

Wh * 100

Unsigned Long

Varh * 100

Unsigned Long

mA

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

Wh * 100

Unsigned Long

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

23

CAPITOLO 4

ABB
Registro
10B0h

IT

10B2h
10B4h
10B6h
10B8h
10BAh
10BCh
10BEh
10C0h
10C2h
10C4h
11A0h

11A2h
11A4h

PROTOCOLLO
Grandezza
Energia attiva generata
Linea 1
Energia attiva generata
Linea 2
Energia attiva generata
Linea 3
Energia reattiva trifase
generata
Energia reattiva
generata Linea 1
Energia reattiva
generata Linea 2
Energia reattiva
generata Linea 3
Energia apparente
trifase generata
Energia apparente
generata Linea 1
Energia apparente
generata Linea 2
Energia apparente
generata Linea 3
Rapporto di
trasformazione
di corrente
Rapporto di
trasformazione
di tensione
Peso impulsi in uscita

Unit di misura

Variabile

Wh * 100

Unsigned Long

Wh * 100

Unsigned Long

Wh * 100

Unsigned Long

Varh * 100

Unsigned Long

Varh * 100

Unsigned Long

Varh * 100

Unsigned Long

Varh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

VAh * 100

Unsigned Long

Unit
(range 1-2000)

Unsigned Long

Unit
(range 1-600)

Unsigned Long

Unit
(range 1-4)

Unsigned Long

Il registro 11A4h (Peso impulsi in uscita) presenta i seguenti possibili valori:


1: 10 Wh/Varh per impulso;
2: 100 Wh/Varh per impulso;
3: 1000 Wh/Varh per impulso;
4: 10000 Wh/Varh per impulso.
Nel caso in cui lo strumento utilizza le uscite digitali in modalit Allarme e quindi
non usa la funzione di impulsi, il registro restituisce comunque il valore di peso
programmato in precedenza.
Registro
1200h

24

Grandezza
Bilancio parziale
energia attiva

Unit di misura

Tipo

Wh * 100

Signed Long

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 4

Registro
1202h
1204h
1206h
1208h
120Ah
120Ch
120Eh
1210h
1212h
1214h
1216h
1218h
121Ah
121Ch
121Eh
1220h
1222h
1224h
1226h
1228h
122Ah
122Ch
122Eh

Grandezza
Bilancio parziale
energia reattiva
Bilancio parziale
energia apparente
Fattore /energia
Fattore CO2/energia
Timer 1 free running
Timer 2 count-down
Potenza attiva media
Linea 1
Potenza attiva media
Linea 2
Potenza attiva media
Linea 3
Potenza reattiva trifase
equivalente media
Potenza reattiva media
Linea 1
Potenza reattiva media
Linea 2
Potenza reattiva media
Linea 3
Potenza apparente
media Linea 1
Potenza apparente
media Linea 2
Potenza apparente
media Linea 3
Massimo della potenza
attiva Linea 1
Massimo della potenza
attiva Linea 2
Massimo della potenza
attiva Linea 3
Massimo della potenza
apparente Linea 1
Massimo della potenza
apparente Linea 2
Massimo della potenza
apparente Linea 3
Configurazione di
inserzione

Unit di misura

Tipo

Varh * 100

Signed Long

VAh * 100

Signed Long

Centesimi /kWh
Centesimi CO2/kWh
hh*100 + mm
hh*100 + mm

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Signed Long

Signed Long

Signed Long

Signed Long

Var

Signed Long

Var

Signed Long

Var

Signed Long

Var

Signed Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

Signed Long

Signed Long

Signed Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

VA

Unsigned Long

Unit
(range 1-4)

Unsigned Long

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

IT

ABB

PROTOCOLLO

25

CAPITOLO 4

IT

ABB

PROTOCOLLO

Registro

Grandezza

Unit di misura

1230h

Stato

1232h
1234h
1236h

Indirizzo IP
Host Name
Slave-ID + Ver. FW
Corrente trifase
massima
Corrente trifase minima
Corrente L1 minima
Corrente L2 minima
Corrente L3 minima
Tensione trifase
equivalente
massima
Tensione L1 massima
Tensione L2 massima
Tensione L3 massima
Tensione trifase
minima
Tensione L1 minima
Tensione L2 minima
Tensione L3 minima

Unit
-

Tipo
Unsigned Long
( 4 bytes )
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

mA

Unsigned Long

mA
mA
mA
mA

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

Unsigned Long

V
V
V

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

Unsigned Long

V
V
V

Unsigned Long
Unsigned Long
Unsigned Long

1238h
123Ah
123Ch
123Eh
1240h
1242h
1244h
1246h
1248h
124Ah
124Ch
124Eh
1250h

Il registro 122Eh (Configurazione di inserzione) presenta i seguenti possibili valori


1: Inserzione generica;
2: Inserzione trifase;
3: Inserzione trifase equilibrata;
4: Inserzione monofase.

26

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 4

ABB

PROTOCOLLO

BYTE

Bit7

Bit6

Bit5

Bit4

Non usati

Bit3

Bit2

Bit1

Bit0

Stato
OUT3

Stato
OUT2

Stato
OUT1

Stato
OUT0

Non usati

Non usati

Non usati

DHCP

Stato OUTX = 1 uscita-X attiva


Stato OUTX = 0 uscita-X non attiva
DHCP = 1 DHCP abilitato
DHCP = 0 DHCP disabilitato
I bit 2 e 3 (OUT2 e OUT3) riportano il valore 0 in quanto il modello M2M ETHERNET
non dotato delle uscite elettromeccaniche 3 e 4.
Il registro 1232h (Indirizzo IP) formato da 4 byte, ognuno dei quali descrive un
campo dellindirizzo IP.
A titolo di esempio, lindirizzo 192.168.1.10 sar cos composto:
Byte 3 = 10;
Byte 2 = 1;
Byte 1 = 168;
Byte 0 = 192.
Il registro 1234h (Host Name) un numero composta da 1 a 3 cifre da accostare al
nome dello strumento per il servizio Host-Name (NetBios).
A titolo di esempio, lanalizzatore con Host Name ANALYZER-014 restituir il valore 14.
Il registro 1236h (Slave_ID + ver. FW) si compone dei seguenti campi corrispondenti
ai quattro byte che compongono il dato Unsigned Long.
BYTE

Bit7

Bit6

Bit5

Bit4

Bit3

Ver. FW (Low Byte)

Ver. FW (High Byte)

Slave ID

00h

Bit2

Bit1

Bit0

A fini di visualizzazione, il campo Ver. FW deve essere diviso per 100.


A titolo di esempio, linformazione 0047 012Ch corrisponde a:
Slave ID = 71 (0047h )
Ver. FW = 3.00 (012Ch / 100)

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

27

IT

Il registro 1230h (Stato) segue le seguente logica:

CAPITOLO 4

ABB
4.2

PROTOCOLLO

FUNZIONE WRITE MULTIPLE REGISTERS (10h)

IT

La seguente tabella descrive i possibili comandi che lutente pu inviare allo strumento
mediante la funzione WRITE MULTIPLE REGISTERS (10h).
Registro
11B0h
11B2h
11B4h
11COh
11A0h

11A2h

11A4h

Grandezza
Comando Reset
Energie
Comando Reset Picchi
min/max
Comando Reset Medie
Comando Set stato
uscite
Rapporto di
trasformazione di
corrente
Rapporto di
trasformazione di
tensione

Unit di misura

Tipo

2 Word

2 Word

2 Word

2 Word

Unit
(range 1-2000)

Unsigned Long

Unit
(range 1-600)

Unsigned Long

Unit
(range 1-4)

Unsigned Long

Peso impulsi in uscita

Per eseguire un Comando di Reset o pilotare unUscita (Comando Set stato uscite),
lutente dovr utilizzare il comando Write Multiple Register (Funzione 10h) agli indirizzi
sopra, scrivendo il valore specifico indicato nella tabella successiva:
Registro

Word

Descrizione

MS Word

LS Word

11B0h

Reset energie

11B0h

55AAh

11B2h

Reset Picchi

11B2h

55AAh

11B4h

Reset Medie

11B4h

55AAh

11C0h

Attiva Uscita 1

11C0h

55B1h

11C0h

Attiva Uscita 2

11C0h

55B2h

11C0h

Disattiva Uscita 1

11C0h

55A1h

11C0h

Disattiva Uscita 2

11C0h

55A2h

A titolo di esempio, per attivare lUscita 1, si dovr scrivere allindirizzo 11C0h il valore
11C055B1h (297817521 decimale).
In generale, se viene inviato un valore diverso da quelli prescritti nella tabella, lo
slave risponde con messaggio 03 ILLEGAL DATA VALID.

28

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

CAPITOLO 4

Per la gestione delle Uscite, valgono le seguenti note:


Le uscite si possono comandare solo singolarmente.
Le uscite possono essere comandate solo se nello strumento sono state
impostate come funzione Allarmi (e non come uscite a impulsi).
Unuscita pu essere pilotata solo se non gi attivata per causa di allarme;
se luscita in allarme non pu essere disattivata da comando remoto.

4.3

FUNZIONE REPORT SLAVE ID (11h)

E possibile ricavare lidentificativo dello strumento interrogato mediante la funzione


REPORT SLAVE ID (funzione 11h).
Tramite questa funzione possibile ottenere lID e la versione del FW.
Il formato il medesimo riportato alla Funzione 3, alla locazione 1236h, con nota
descrittiva.
Lo strumento M2M ETHERNET ha Slave ID = 71 (47h).

M2M ETHERNET
Rev. 1.0

29

IT

ABB

PROTOCOLLO

Contatti

2CSG445012D0901

ABB SACE
A division of ABB S.p.A.
Viale dellIndustria, 18
20010 Vittuone (MI)
www.abb.com

Power and productivity


for a better world

ABB