Sei sulla pagina 1di 160

Indice

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa . . . 4


Larry Winget . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5
Capitolo 4 - Come Creare la Tua Vita invece
che Viverla cos come viene . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

Pensieri del Cuore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
Louise L. Hay . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Abbondanza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
Accettazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
Affermazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
Ambiente di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
Amore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37

Parole dalla Quiete . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40
Eckhart Tolle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
Il s egoico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
I Regni degli Angeli Terreni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50
Doreen Virtue . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51
Capitolo 1 - Angeli Incarnati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Tutto il bello che c . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62
Alan Cohen . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63
Capitolo 1 - Tutto il bello che c:
sempre stato dentro di te e sempre lo sar . . . . . . . . . . . . . 64

Il Nuovo Equilibrio Emozionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78


Joy e Roy Martina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
Capitolo 1 - Tutti i chakra portano al cuore . . . . . . . . . . . . . 80
Il Potere del NO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94
James Altucher . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95
Primo - Il NO per scegliere la vita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 96
Sopravvivere alla giungla quotidiana . . . . . . . . . . . . . . . . 114
Stefan Swanepoel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
Capitolo 5 - Lefficienza del ghepardo . . . . . . . . . . . . . . . . 116
Chi Cerca Trova . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 128
Esther Hicks . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 129
Avere a cuore il proprio stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 130
Ritorno allAmore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 142
Marianne Williamson . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 142
Capitolo 3 - Tu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 143

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

St Zitto, Smettila
di Lamentarti e Datti
una Mossa
Un approccio fuori dal comune
per avere una Vita Migliore

Questo non il solito libro di crescita personale. Qui non troverete nessuna delle tipiche indicazioni motivazionali o le parabole che raccontano episodi di vita vissuta. Avrete invece a
disposizione un approccio molto pi incisivo e controcorrente
che vi spinger a prendere in mano la vostra vita, a dare la svolta e a far decollare una volta per tutte gli affari e le relazioni
personali.
4

Larry Winget

Larry Winget
Larry Winget noto come il Pitbull della Crescita Personale.
un filosofo di successo dotato di un contagioso senso dellumorismo, alla base della sua analisi disincantata dei problemi
della vita e degli individui. Insegna principi universali adattabili a chiunque in ogni situazione: limportante non prendersi
troppo sul serio e non complicarsi lesistenza pi del necessario.

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

Capitolo 4

Come Creare
la Tua Vita invece
che Viverla
cos come viene
Tutte le persone si sono fatte da s. Ma
solo quelle di successo lo ammettono.

Anonimo
Tutto quello che successo nella tua vita lhai creato
tu: sia il bene che il male. Ho avuto un completo fallimento nel mio business e anche una bancarotta personale e aziendale che stata colpa mia. Ho creato io quelle
situazioni. Ho creato ogni singolo problema che io abbia
mai avuto. Ho anche creato il successo nei miei affari e la
felicit che sto sperimentando ora. Anche tu hai creato le
situazioni. semplice. Le abbiamo create con tutto quello che abbiamo pensato, detto e fatto. Quello a cui pensi,
quello di cui parli e quello che fai, determina quello che
arriva. cos che hai creato i tuoi casini e i tuoi successi.
6

Larry Winget

cos che lho fatto anchio.


Quello a cui pensi, quello di cui parli
e quello che fai, determina quello che
arriva.
Sono i tuoi pensieri, le tue parole e le tue azioni che ti
avvicinano o ti allontanano da dove vuoi essere. Queste
tre cose sono la chiave per creare la vita che vuoi e sono
state la chiave per la vita che stai vivendo ora. Capisci?
Non hai mai avuto problemi di soldi, o nelle relazioni,
o negli affari, o problemi di salute. Hai solo problemi
nel modo in cui pensi, parli e agisci. E quando sistemi i
tuoi pensieri, le parole e le azioni che fai, ogni cosa va al
suo posto. I pensieri sono creativi. Le parole sono creative. Le azioni sono creative. Sono le tre forze creative
dellUniverso. Padroneggiale e il mondo sar tuo.

Cambia i tuoi pensieri


Tutto quello che siamo
il risultato dei nostri pensieri.

- Buddha
Pensieri limitanti producono risultati limitanti. Con
risultati intendo il modo in cui vivi, quello che stai sperimentando e le cose che possiedi. I pensieri limitanti derivano da una visione limitata di chi sei. Quando espan7

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

derai la visione di chi sei tu, allora diventerai capace di


pensare in grande. Quando sarai capace di pensare in
modi diversi, a te stesso e alla tua capacit di realizzare i
tuoi desideri, allora avrai pensieri diversi anche sul resto
del mondo. Ti esprimerai e agirai in modo diverso.
Il segreto per vivere una vita di eccellenza una mera questione di fare pensieri di
eccellenza.

- Charles Swindoll
Pensa a quale sarebbe la visione pi alta di te stesso.
E mentre immagini la pi alta visione di te stesso, fermati e chiediti: Questo pensiero che sto facendo, allineato alla visione pi alta di me stesso?. Se la risposta
no, cambia il pensiero.
Dobbiamo allenare quotidianamente il
nostro pensiero a vedere solo quello che
desideriamo sperimentare; e dato che
ci stiamo trasformando in quello su cui
rimuginiamo mentalmente, dovremmo
espellere tutti i pensieri e le idee piccole e
insignificanti e vedere le cose in modo pi
ampio.

-Ernest Holmes

Larry Winget

Etichettati con le parole


Poich in base alle tue parole sarai giustificato e in base alle tue parole sarai condannato.

- Vangelo secondo Matteo 12, 37
Etichettati come vincitore. Parecchi anni fa, feci
fare una targa personalizzata per la mia auto che diceva
VINCENTE. A quel tempo, non avevo idea del tipo
dimpatto che quella scritta avrebbe avuto nella mia
vita. Ho scoperto che con la scritta che dice VINCENTE
sullauto, non riesci pi a fare a lungo le cose che eri
abituato a fare. Non puoi buttarti fuori allimprovviso
tagliando la strada ad altre persone (non che io labbia
mai fatto!). Perch no? Un VINCENTE lo farebbe? No,
solo un perdente lo farebbe. Un VINCENTE suonerebbe
il clacson a chi gli taglia la strada, o a chi parte troppo
lentamente dopo un semaforo rosso? No, un VINCENTE non lo farebbe mai, solo un perdente lo fa. Un VINCENTE guiderebbe unauto sporca? Mi dispiace, solo
un perdente lo fa. Mi sono etichettato come VINCENTE
e improvvisamente ho dovuto modificare le mie azioni per rimanere congruente con il modo in cui mi stavo
chiamando. Sono diventato pi che vincitore nella vita,
per il semplice fatto che mi ero proclamato VINCITORE a tutti quelli che mi vedevano. Chiamati in un certo
modo e lo diventerai. Definisciti stupido, sul lastrico, in9

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

capace e vivi una vita piena di non posso, non far,


dovrei avere, vorrei avere, mi sarebbe piaciuto e
se solo, e stai a vedere cosa diventerai. Scommetto che
non sarai felice del risultato.

Cambia le parole
Pensa di nuovo a quale sarebbe la visione pi alta di
te stesso. Mentre immagini la pi alta visione di te stesso, fermati e chiediti Le parole che sto usando sono allineate alla visione pi alta che ho di me?. Se la risposta
no, cambia il modo in cui ti stai esprimendo. Dire cose
tipo, Non sono mai stato capace di farlo bene avr solo
leffetto di perpetuare il fatto di non essere mai stato capace di farlo bene. Dire Non sono bravo in matematica
non ti far diventare pi bravo. Continuare a dire Il cibo
va a finire dritto sulle mie cosce far s che il risultato di
mangiare sar avere cosce grasse. Prendo sempre il raffreddore in questo periodo dellanno la via pi sicura
che conosca per prendersi il raffreddore. Quello che dici
programma ci che accade. Le tue parole attraggono sia
la vita che vuoi sia quella che non vuoi. Quando ero nel
business delle telecomunicazioni, ero arrivato al punto
che odiavo andare al lavoro. Avevo la Depressione da
Domenica Sera. Ogni domenica sera semplicemente
avevo delle sensazioni spiacevoli sapendo che la mattina
dopo avrei dovuto alzarmi per andare in ufficio e fare
qualcosa che non mi sarebbe piaciuto fare. Un giorno
dissi a mia moglie, Darei qualsiasi cosa per non doverlo
pi fare. LUniverso mi ascolt e iniziai ad attirare quel
10

Larry Winget

risultato nella mia vita. Il problema che lUniverso non


mi sent molto chiaramente. Pens che avessi detto che
avrei dato ogni cosa per non doverlo pi fare. E cos
ecco cosa fin per accadere. And a finire che diedi ogni
cosa che avevo, e non dovetti pi andare a lavorare in
quel posto. Persi tutto: il mio lavoro, la mia compagnia,
i miei soldi, la mia auto, ogni cosa. Stai attendo a cosa
dici. Accade. Invece di dire quello che non vuoi che succeda, inizia oggi stesso a proclamare quello che vuoi che
accada. Inizia con laffermazione che ti sto per dare qui.
Poi vai avanti e crea la tua versione personalizzata.

OGGI

Oggi, accetto con gratitudine tutte le cose buone che stanno per arrivare sulla mia strada. Questo
giorno ricco di entusiasmo, amore, energia, salute e
prosperit. Oggi, le persone mi chiameranno per farsi
dare i miei servizi e io risponder dandogli il meglio
di me. Oggi, penser e praticher la salute nella mia
vita, rifiutando di accettare qualsiasi cosa sia al di sotto di unottima salute. Oggi, accetto labbondanza e
la prosperit che mi spetta e la condivider volentieri
con gli altri. Oggi, mi focalizzo sul momento presente
e non dedicher i miei pensieri al passato o al futuro.
Oggi, lo trascorrer godendomi profondamente quello
che far. Riempir questo giorno di pensieri e azioni
amorevoli verso tutte le altre persone e verso me stesso. Trascorrer questo giorno apprezzando con gratitudine tutto ci che possiedo. Oggi, questora, questo
minuto, questo momento tutto ci che ho e scelgo di
viverlo celebrandolo!
11

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

Ho personalmente usato questaffermazione per parecchi anni. La leggo a me stesso quotidianamente.


Quando la mia mente dimentica di focalizzarsi sulle
cose giuste e i dubbi sinsinuano, la leggo pi volte al
giorno. Se questaffermazione non sembra adattarsi al
tuo stile, scrivi la tua. Di a te stesso le cose che hai bisogno di sentire per aiutarti a creare la vita che vuoi.
Le affermazioni sono potenti. In ogni caso, non pensare
che le affermazioni da sole cambieranno le cose per te.
Dire semplicemente qualcosa, non cambier i risultati. Laffermazione senza lattuazione auto-delusione.
Non puoi saltare la parte dellequazione relativa al fare.

Cambia le tue Azioni


Le tue azioni sono il risultato dei tuoi pensieri e delle tue convinzioni. Se agisci in modi che producono
risultati negativi, perch nutri pensieri e convinzioni che supportano quelle azioni. Pensa a quale sarebbe la visione pi alta di te stesso. Mentre immagini la
pi alta visione di te stesso, fermati e chiediti, Questa
azione allineata alla visione pi alta di me stesso?.
In altre parole, il meglio che immagino per me stesso
o posso creare qualcosa di meglio? Continua a chiedertelo finch non immagini davvero il meglio per te e
poi agisci secondo quellimmagine che hai creato. Ma
tu non capisci, questo il modo in cui faccio le cose.
Le ho sempre fatte cos. Esatto. E questo il motivo
per cui hai quello che hai. Hai quello che hai perch
hai sempre fatto le cose nel modo in cui le fai. Se vuoi
12

Larry Winget

qualcosa di diverso, devi cambiare il modo in cui


fai le cose. Quindi, cambia!
Tutti vogliono sempre sapere come cambiare, e
io sto per dirtelo. E ti prometto che la risposta non ti
piacer. Sei appena cambiato. Vedi? Ti avevo detto che non ti sarebbe piaciuta. Volevi una risposta
complicata. Un lungo ed esteso processo in passi ai
quali potresti mettere un segno di spunta man mano
che li completi. Spiacente. Non cos. Per cambiare, semplicemente cambi. Ricordi come hai fatto le
cose ieri? Oggi, non farle in quel modo. Non fare gli
stessi pensieri. Non parlare nello stesso modo. Non
agire nel modo in cui hai agito.
Fintanto che continui a fare quello
che hai sempre fatto allora,
continuerai ad ottenere quello
che hai sempre ottenuto.
Se non ti piace quello
che hai ottenuto allora devi cambiare
quello stavi facendo.

- Zig Ziglar
Non hai ancora afferrato? Non cos dura come
potresti pensare. Alcuni dicono inizia in piccolo e
aumenta progressivamente, cambiando prima le piccole cose. Sbagliato! Cambia il tuo modo di pensare,
il modo in cui parli, le persone di cui ti circondi, i
posti dove vai, le cose che leggi, il cibo che mangi,
i programmi che guardi. Cambia tutto questo. Se io
13

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

fossi sul lastrico, infelice e non di successo, sarei disposto a cambiare il modo in cui mi lavo i denti se pensassi che potrebbe fare qualche differenza. Ricorda che
le cose che fai ora hanno determinato i risultati che stai
avendo adesso. Se non ti piacciono quei risultati, allora
cambia quello che stai facendo immediatamente.
Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto,
devi fare qualcosa che non hai mai fatto.

- Mike Murdock

Smetti di Provare
Probabilmente sono appena riuscito a convincerti di
iniziare. Stai per dire:
Ok, Larry, ci prover.
Scordatelo. Non iniziare nemmeno se ci proverai e
basta. Odio la parola provare. Yoda, il piccolo verde filosofo Jedi di Star Wars Guerre Stellari, aveva ragione
quando diceva No, provare no. Fare o non fare, non c
provare. Quando qualcuno ti dice che prover a venire
alla tua festa, ti aspetti davvero che si presenti? Ne dubito. Quando dici a qualcuno che proverai a passare alla
loro festa, hai davvero intenzione di andarci? Non credo.
Provare, una parola che usi quando non hai il fegato
per dire la verit. Dovremmo semplicemente essere onesti. Tu mi chiedi:
Verrai alla mia festa?.
Io ti rispondo:
14

Larry Winget

No, non verr. Piuttosto che venire alla tua stupida e


noiosa festa mi caverei un occhio con un gambo di carota!.
Questa onest! Ma nessuno di noi lo farebbe mai,
vero? Certo che no. molto pi facile dire ci prover.
Solitamente provare una scusante che ti dai. Ti d una
scappatoia. S, lo far un impegno. Si pu essere vincolati a un impegno. Mentre non puoi vincolare qualcuno
quando ti dice ci prover perch se poi non lo fa pu
sempre offrirti la sua scusa brevettata Be, ci ho provato.
Il mio consiglio , smetti di provare e smetti di dire che
ci proverai. Semplicemente fallo o non farlo. Comunque
come fai a provare? Ora fermati e prova a raccogliere
una matita o qualsiasi cosa ci sia vicino a te. Davvero,
prova a farlo. Non puoi. Non c nessun modo di provare
a raccogliere qualcosa. O lo raccogli o non lo raccogli.
Punto. Non c una via di mezzo. Provare una scusa
per non fare. Smetti di usarla. A proposito, presto far
una festa. Per favore prova a venire!

Niente neutrale
Tutto quello che pensi, tutto quello che dici e tutto
quello che fai, conta. Tutto questo ti porta o in una direzione o nellaltra. Ogni piccolo non posso farlo ti allontana dal tuo obiettivo. Ogni conversazione, per quanto insignificante ti possa sembrare, conta molto quando
si arriva a parlare di raggiungere quello che desideri.
Quindi, mi stai dicendo che le chiacchiere oziose che
faccio con gli amici o con i colleghi nel corridoio, hanno
un impatto sul farmi diventare ricco, o in salute, o di
successo o felice?.
15

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

Esatto. Ogni parola conta. Se le tue conversazioni


sono piene di lamentale o fanno sentire a terra le persone, e se ti focalizzi su quello che ti manca, allora quelle conversazioni stanno uccidendo le tue possibilit di
avere successo. Lo stesso principio vale per ogni azione
che intraprendi. Stare seduto a guardare un altro show
televisivo invece di giocare con i tuoi bambini, o fare
una chiacchierata con il tuo consorte o il tuo partner,
non sembra avere grande importanza in quel momento,
ma conta. Dormire altri trenta minuti invece di alzarti e
fare esercizio fisico, conta. Non richiamare i tuoi clienti
allora accordata, conta. Arrivare con quindici minuti di
ritardo, conta.
Oh, andiamo! Sono solo piccole cose. Non puoi dire
sul serio.Queste cose non contano, ho fatto cose del genere per anni e non mai accaduto niente di male.
accaduto qualcosa di straordinario? Quando smetti di
lasciare scivolare le cose e inizi a sfruttare al meglio ogni
momento, allora accadono cose straordinarie. Le piccole
cose contano molto. Tutti si occupano delle cose grandi.
Pochissimi si prendono cura delle piccole cose. Questa
la ragione per cui pochi finiscono col diventare ricchi, di
successo, felici, in salute e con relazioni strepitose. Gli
altri, si preoccupano delle grandi cose e lasciano scivolare
via quelle piccole. Questo un modo assicurato per vivere una vita mediocre. Nulla di particolarmente brutto, ma
neppure nulla di particolarmente straordinario.

Tatuati per la vita

Una sera, mia moglie ed io eravamo seduti in un bar


prendendo un cocktail quando una giovane donna (circa

16

Larry Winget

sui trentanni, ma comunque una giovane donna a questo punto della mia vita) cominci a chiacchierare con
noi. Disse che scommetteva che io andassi in motocicletta. Le chiesi come potesse dirlo e lei rispose che era
per via del look: testa rasata, pizzetto, stivali e occhiali
da sole. Poi aggiunse che scommetteva anche che avevo
dei tatuaggi. Io confermai che in effetti ne ho parecchi.
Lei con orgoglio ci disse che anche lei ne aveva uno e ce
lo mostr, un cuore spezzato. Ne andava fiera. Le chiesi come mai avesse deciso di tatuarsi un cuore spezzato
sullanca. Lei disse semplicemente che pensava fosse
carino. Le chiesi come mai volesse proclamare al mondo intero e a tutti gli uomini che incontrava, oltre che a
se stessa, che aveva il cuore spezzato? Andai avanti e le
chiesi anche come stesse andando la sua vita sentimentale. Lei disse che faceva pena: non riusciva a tenersi un
fidanzato e ogni uomo nella sua vita la trattava in modo
orribile. Le chiesi quando era iniziato quellandamento.
Lei replic che era iniziato tutto circa cinque anni prima.
Le chiesi da quanto aveva il tatuaggio del cuore spezzato, e lei disse che erano passati circa cinque anni. Le
chiesi se secondo lei potesse esserci qualche correlazione fra i due eventi. I suoi occhi silluminarono e disse
Non crederete che la mia vita sentimentale vada cos
male per colpa del mio tatuaggio, vero?. Mia moglie
Rose Mary ed io, le assicurammo che in effetti era proprio quello che credevamo. Ci chiese cosa avrebbe dovuto fare e noi le rispondemmo che avrebbe dovuto far
riempire il tatuaggio il pi presto possibile. Cos facendo
avrebbe proclamato al mondo, a se stessa, e a ogni uomo
con cui sarebbe uscita che il suo cuore era intero e pieno.
17

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

Ci ringrazi, diede a entrambi un abbraccio e ci lasci


immediatamente per andare in un salone di tatuaggi.
La lezione? Stai attento che quello che proclami al mondo su te stesso sia vero, sia che tu lo faccia attraverso
le parole, le azioni o i tatuaggi. Anche le piccole cose
possono avere un enorme impatto. Scegli una vita straordinaria. Abbi cura delle piccole cose fai le cose che
la maggior parte delle persone non far mai. Sappi che,
ogni piccola cosa che pensi, dici e fai, ha un impatto considerevole sui risultati della tua vita.

Crea la tua vita


Non ottieni quello che vuoi finch non sai ci che
vuoi. Diversamente otterrai gli avanzi. Odio gli avanzi.
Voglio creare qualcosa che sia nuovo e giusto per me.
Qui di seguito troverai un questionario che ti aiuter a
determinare esattamente quello che vuoi dalla tua vita.
Prenditi subito del tempo per compilarlo. Non avere
fretta. Prenditi il tempo che ti serve e dedicagli la tua
attenzione. Non c nessuna fretta qui. Sii molto specifico nelle tue risposte. Ricorda che quella che stai creando la tua vita. Che cosa mi piacerebbe realizzare
prima di morire?

18

Larry Winget

Cosa vorrei avere che in questo momento invece non ho?


Che tipo di auto voglio veramente guidare?
In che tipo di casa voglio vivere?
In che negozi voglio andare a fare compere?
Che vestiti mi piacerebbe indossare?
Che tipo di gioielli vorrei indossare?
In che ristoranti voglio andare?
Dove mi piacerebbe viaggiare?
Come mi piacerebbe trascorrere il mio tempo libero?
Con quali persone mi piacerebbe trascorrere pi tempo?
Cosa mi piacerebbe fare davvero se tempo e denaro
non fossero un problema?
Quanto mi piacerebbe pesare?
Quanti soldi vorrei guadagnare ogni anno?
Quanti soldi mi piacerebbe aver risparmiato/investito?
Quanti soldi mi piacerebbe devolvere ogni anno?
Che tipo di relazione voglio con il mio consorte o altre
persone significative (partner/amici o amiche speciali)?
e con i miei figli?
e con la mia famiglia?
e con i miei colleghi?

19

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

e con i miei amici?


e con Dio?
Fai un riassunto della tua vita ideale nelle prossime
righe:
__________________________________________
__________________________________________
__________________________________________
__________________________________________
__________________________________________
__________________________________________

Com andata? La tua nuova vita appare molto diversa da quella che stai vivendo? Scommetto che cos.
Ora giunto il momento per un po di onest. tempo
di osservare quello che stai facendo attualmente, per far
s che queste cose accadano. Ho preparato unaltra lista
per te su cui lavorare. la lista di quello che stai effettivamente facendo per realizzare la vita che vuoi. Se non
sai da che parte cominciare, puoi iniziare rispondendo
Sto leggendo questo libro e compilando questo modulo. Ecco. Hai gi la prima risposta. Ora vai avanti.
Cosa sto facendo per realizzare la vita che voglio?
1. ______________________________________
2. ______________________________________
20

Larry Winget

3. __________________________________________
4. __________________________________________
5. __________________________________________
6. __________________________________________
7. __________________________________________
8. __________________________________________
9. __________________________________________
10. __________________________________________
11. __________________________________________
12. __________________________________________
13. __________________________________________
14. __________________________________________
15. __________________________________________

Va bene, questo quello che tu dici di star facendo. E


scommetto il costo di questo libro che non sei arrivato a
15. Pochissime persone in realt stanno facendo addirittura 15 cose per creare la vita che vogliono vivere. E ti
ho anche dato la prima! Adesso, lascia che ti dia unaltra
possibilit di dire a te stesso la verit.
21

St Zitto, Smettila di Lamentarti e Datti una Mossa

Che cosa sto realmente facendo per creare la vita


che voglio?
1. ______________________________________
2. ______________________________________
3. ______________________________________
4. ______________________________________
5. ______________________________________

Adesso ci sei. Sei andato meglio questa volta?


Sei riuscito ad arrivare a cinque cose che stai realmente facendo? Lo spero. Presto sarai capace di
riempire anche la prima lista. Quando inizi a creare la vita che vuoi semplicemente con pochi passi
dazione, scoprirai che le cose diventano pi facili
per te. Inizierai a focalizzarti sempre di pi sul creare la vita che vuoi, fino ad arrivare al punto in cui
sarai ossessionato dal vivere la vita che molte persone sognano e basta. Scoprirai di essere diventato
proprio quello della lista che avevi fatto. Ti guarderai allo specchio e vedrai te stesso con i vestiti
e i gioielli che vuoi indossare, pesando quello che
vuoi pesare. Andrai in garage e salirai sullauto che
vuoi guidare, mentre vai al ristorante dove davvero
vuoi andare. Ti godrai le tue relazioni e avrai un
22

Larry Winget

mucchio di tempo per rilassarti e goderti appieno


la vita. In altre parole, avrai creato la vita che vuoi.
Un ammonimento: la vita che vuoi ti arriva a un
prezzo. Tutto arriva a un prezzo. Niente gratis.
Non importa quale sia la vita che scegli, ci sar attaccata unetichetta con il prezzo. Vuoi essere in forma, di bellaspetto e in salute? Letichetta del prezzo
: diminuire le calorie e aumentare lesercizio fisico.
Vuoi essere ricco? Dovrai lavorare pi duramente, o
pi a lungo, o in modo pi intelligente, o probabilmente dovrai fare tutte e tre le cose. Non ci sar pi
molto tempo per la televisione. Non ci sar pi molto tempo per il golf. La ricchezza ha il suo prezzo.
Vuoi avere successo? Letichetta del prezzo
piuttosto costosa come stai per scoprire.
Vuoi essere felice? Allora devi eliminare tutto
quello che ti rende infelice.
E cosa succede se invece non vuoi niente? Anche questo ha un prezzo. Il prezzo solitamente la
povert, la malattia, la noia, lapatia, la mediocrit,
pessime relazioni e avanti cos. La realt sulla vita
che pagherai un prezzo in un modo o nellaltro. Un
prezzo ti dar esattamente quello che vuoi. Laltro ti
dar esattamente quello che non vuoi. In entrambi
i casi, hai pagato il prezzo. La buona notizia che
la vita che vuoi pi economica di quella che non
vuoi. La vita che non vuoi ti render infelice, non in
salute e sul lastrico. Per me, questo un prezzo troppo alto da pagare. pi economico essere felice, in
salute e ricco. Tuttavia, solo tu puoi scegliere quale
prezzo pagare.
23

Pensieri del Cuore

Pensieri del Cuore


Il Tesoro della Saggezza Interiore

Quando lo studente pronto, il maestro compare. Sempre al


momento giusto. Puoi fidarti della perfezione della vita e sapere che tutto segue costantemente il perfetto ordine divino.
Louise Hay
Pensieri del Cuore la raccolta delle affermazioni pi efficaci
tratte dagli insegnamenti di Louise Hay.
Aprila e leggi laffermazione che pu ispirarti per tutta la giornata, oppure consulta lindice e scegli una delle perle di saggezza di Louise. Resterai sorpreso da quanto le sue parole risulteranno importanti per te.
24

Louise L. Hay

Louise L. Hay
Louise L. Hay, autrice di Best Seller a livello internazionale,
divulga e insegna metafisica e ha venduto pi di cinquanta milioni di libri in tutto il mondo. Per oltre venticinque anni, ha
aiutato persone di diverse nazionalit a scoprire e a sfruttare
al massimo il loro potenziale per favorire la crescita personale e lautoguarigione. stata ospite del programma The Oprah
Winfrey Show e di molte altre trasmissioni televisive e radiofoniche sia negli Stati Uniti che in tutto il mondo.
Per informazioni su Louise Hay in Italia:
www.LouiseHay.it

25

Pensieri del Cuore

Pi ci soffermiamo su ci
che non vogliamo, pi lo
riceviamo.

26

Louise L. Hay

ABBONDANZA

Sono una persona positiva

o di essere tuttuno con la Vita. Sono circondato


e permeato di saggezza Infinita. Perci confido
totalmente nellUniverso, affinch mi supporti
in ogni modo positivo possibile. Sono stato creato dalla Vita e consegnato a questo Pianeta perch
soddisfacesse tutti i miei bisogni. Tutto quello di cui
potrei aver bisogno gi qui ad aspettarmi. Questo
Pianeta ha pi cibo di quanto potrei mai mangiarne.
Ci sono pi soldi di quanti potrei mai spenderne. Ci
sono pi persone di quante potrei mai conoscerne.
C pi amore di quanto potrei mai provarne. C
pi gioia di quanto potrei mai immaginare. Questo
mondo ha tutto ci di cui ho bisogno e tutto quello
che posso desiderare. tutto a mia disposizione perch io possa usarlo e possederlo. La Mente Infinita e
Unica, lIntelligenza Infinita e Unica, mi dice sempre
di s. A prescindere da ci che scelgo di credere, pensare o dire, lUniverso mi dice sempre di s. Non perdo tempo con pensieri o argomenti negativi. Scelgo i
miei s con attenzione. Scelgo di vedere me stesso
e la mia vita nel modo pi positivo possibile. Perci dico di s a opportunit e prosperit. Dico di s a
tutto il bene. Sono una persona positiva che vive in
un mondo positivo e che riceve risposta da un Universo positivo, e sono felice che sia cos. Sono grato
e pieno di gioia per essere tuttuno con la Saggezza
Universale e per essere sorretto dal Potere Universale. Grazie, Dio, per tutto ci che mi appartiene e per
tutto quello di cui posso godere qui e ora.
27

Pensieri del Cuore

Guardati allo specchio e


ripeti: Amo e accetto me stesso
esattamente come sono.
Cosa affiora nella tua mente?
Fai caso a come ti senti.
Questo potrebbe essere il
nocciolo del tuo problema.

28

Louise L. Hay

ACCETTAZIONE

Accetto tutte le parti


di me stesso

a parte pi importante della guarigione e della conquista della consapevolezza di s consiste nellaccettare tutto di noi stessi, in tutte le
molteplici parti che ci compongono. Le occasioni in
cui abbiamo agito bene e quelle in cui non lo abbiamo fatto; le occasioni in cui siamo stati terrorizzati
e quelle in cui siamo stati amorevoli; le occasioni in
cui siamo stati molto sciocchi e stupidi e quelle in
cui siamo stati molto scaltri e intelligenti; le occasioni in cui avremmo voluto morire per la vergogna
e quelle in cui siamo usciti vittoriosi. Tutte queste
cose sono parti di noi. La maggior parte dei nostri
problemi deriva dal rifiuto di determinate parti di
noi stessi, dal fatto che non ci amiamo totalmente
e incondizionatamente. Non dobbiamo guardare
indietro alla nostra vita con vergogna, ma considerare il passato come la ricchezza e la pienezza della
Vita. Senza questa ricchezza e questa pienezza non
saremmo qui oggi. Quando accettiamo tutto di noi,
diventiamo completi e guariti.

29

Pensieri del Cuore

Se non ti ami totalmente,


integralmente e completamente,
significa che a un certo punto
del tuo cammino hai imparato
a non farlo. Inizia a essere
buono con te stesso ora.

30

Louise L. Hay

ACCETTAZIONE

Accetto tutto quello che ho


creato per me stesso

mo e accetto me stesso esattamente come


sono. Mi sostengo, confido in me stesso e
mi accetto ovunque mi trovo. Posso essere
al centro dellamore del mio stesso cuore. Appoggio
una mano sul cuore e sento lamore che esso racchiude. So che c tantissimo spazio a mia disposizione per accettarmi proprio qui, adesso. Accetto il
mio corpo, il mio peso, la mia altezza, il mio aspetto,
la mia sessualit e le mie esperienze. Accetto tutto
quello che ho creato per me stesso. Accetto il mio
passato e il mio presente. Sono disposto a lasciare
che il mio futuro arrivi. Sono unespressione Divina
e perfetta della Vita e merito il meglio in assoluto. Lo
accetto ora. Accetto i miracoli. Accetto la guarigione.
Accetto la completezza. E, soprattutto, accetto me
stesso. Sono prezioso e amo chi sono. E cos .

31

Pensieri del Cuore

Quando pronunci
le affermazioni esci
dal ruolo di vittima.
Smetti di essere impotente.
Riconosci il tuo potere.

32

Louise L. Hay

AFFERMAZIONI

Sono al passo successivo


nel mio cammino
di guarigione

naffermazione un punto di partenza. Apre


la via. Quando la pronunci, come se stessi
dicendo alla tua mente subconscia: Mi assumo le mie responsabilit; So che c qualcosa
che posso fare per cambiare.
Se continuerai a ripetere laffermazione sarai pronto
a lasciar andare, qualunque cosa sia. Laffermazione
diventer vera, oppure aprir per te una nuova strada. Potresti avere idee illuminanti, oppure un amico potrebbe chiamarti e dirti: Hai provato questa
cosa?. Verrai condotto al passo successivo, avvicinandoti alla guarigione.

33

Pensieri del Cuore

Tutto ci che fa parte della


nostra vita uno specchio di
noi stessi. Se l fuori succede
qualcosa che ci turba, dobbiamo
guardarci dentro e dire: In che
modo sto creando tutto questo?
Cosa dentro di me crede che io
meriti questa esperienza?.

34

Louise L. Hay

AMBIENTE DI LAVORO

Ho lo spazio perfetto

entre cammino in questo edificio sono pieno di gratitudine e di riconoscenza. Vedo


uno spazio dalle dimensioni ottimali e
delle perfette attrezzature per le spedizioni e il trasporto; gli uffici commerciali sono disposti in modo
perfetto, c unarea per le riunioni delle dimensioni
giuste, tutte le attrezzature necessarie sono al loro
posto e il personale forma un gruppo armonioso di
persone che simpegnano in quello che fanno. Gli
uffici sono belli, ordinati e tranquilli. Gioisco del lavoro che faccio a sostegno della crescita spirituale e
della guarigione e armonizzazione del nostro mondo. Vedo anime aperte e ricettive essere attratte dalle
attivit sponsorizzate da questa azienda. Sono grato
per il flusso abbondante e costante di rifornimenti
che arriva a questa azienda, in sostegno alla sua missione. E cos .

35

Pensieri del Cuore

Uno dei vantaggi dellamare te


stesso che ti sentirai bene.

36

Louise L. Hay

AMORE

Il mio amore illimitato

cos tanto amore nel mondo e c cos tanto


amore nei nostri cuori, ma a volte ce ne dimentichiamo. A volte pensiamo che non ce
ne sia abbastanza, o che ce ne sia solo una piccola
quantit. Cos lo teniamo da parte o abbiamo paura
di lasciarlo andare: abbiamo paura a esprimerlo. Ma
chi di noi disposto a imparare comprender che,
quanto pi amore permettiamo di far fluire fuori di
noi, tanto pi ce ne sar dentro di noi e tanto pi ne
riceveremo. Lamore infinito ed eterno. Lamore
davvero la forza di guarigione pi potente al mondo: senza amore non potremmo proprio sopravvivere. Molti pensano di poter sopravvivere senza amore, ma non cos. Lamore per noi stessi la forza
che ci guarisce. Esercitati ad amarti il pi possibile.

37

Pensieri del Cuore

Almeno tre volte al giorno,


spalanca le braccia e di: Sono
disposto a far entrare lamore.
sicuro far entrare lamore.

38

Louise L. Hay

AMORE

Merito di essere amato

on devi guadagnarti lamore, cos come non


devi guadagnarti il diritto di respirare. Hai
il diritto di respirare perch esisti; hai il diritto di essere amato perch esisti. Questo tutto ci
che devi sapere. Meriti il tuo stesso amore. Non permettere ai tuoi genitori, alle opinioni negative della
societ o ai soliti pregiudizi di farti pensare che non
sei abbastanza bravo: la verit del tuo essere che
meriti amore. Sappi questo e accettalo. Se lo fai, scoprirai che le persone ti trattano come qualcuno che
merita di essere amato.

39

Parole dalla Quiete

Parole dalla Quiete

Una raccolta di frasi suggestive e dispirazione che racchiude


lessenza degli insegnamenti di Eckhart Tolle per trovare la
pace interiore.
Tolle comprende i disagi spirituali del nostro tempo e attinge dalle diverse tradizioni, rivisitandone i principi in modo
illuminante.

40

Eckhart Tolle

Eckhart Tolle
Eckhart Tolle considerato uno tra i principali maestri spirituali
del momento, i suoi libri hanno venduto oltre 10 milioni di copie e sono #1 New York Times bestseller.
spesso ospite nei principali talk show americani ed molto
amato in tutto il mondo. Dopo essersi laureato allUniversit di
Oxford, ha lavorato come ricercatore allUniversit di Cambridge. A ventinove anni, una profonda trasformazione spirituale ha
praticamente dissolto la sua vecchia identit cambiando in modo
radicale il corso della sua esistenza. Dedic gli anni successivi alla
comprensione, integrazione e approfondimento di quella trasformazione, che segn linizio di un intenso viaggio interiore.
Per informazioni su Eckhart Tolle in Italia: www.EckhartTolle.it
41

Parole dalla Quiete

IL S EGOICO
*

a mente alla costante ricerca non solo


di cibo per i pensieri, ma anche di cibo
per la propria identit, per la propria
percezione di s. cos che lego prende
vita e continua a ricreare se stesso.

*
Quando pensi o parli di te, quando dici io, ci
a cui di solito ti riferisci me e la mia storia.
Questo lio che caratterizza le tue preferenze e le cose che non ti piacciono, le tue paure
e i tuoi desideri, quellio che non resta mai
soddisfatto a lungo. una percezione di chi sei
costruita dalla mente, condizionata dal passato
e in cerca della propria realizzazione nel futuro.
Riesci a vedere che questo io effimero, temporaneo, come unonda che increspa la superficie dellacqua?
Chi che vede questo? Chi consapevole della
fuggevolezza della tua forma fisica e psicologica? LIo Sono. Questo lio pi profondo che
non ha nulla a che fare n con il passato n con
il futuro.
42

Eckhart Tolle

*
Che cosa rester di tutta la paura e di tutte le
mancanze associate alla tua situazione esistenziale problematica e che ogni giorno catturano
gran parte della tua attenzione? Un trattino,
lungo quattro o cinque centimetri, tra la data di
nascita e quella di morte sulla tua lapide.
Per il s egoico, questo un pensiero deprimente. Per te, una liberazione.

Quando ogni pensiero assorbe completamente


la tua attenzione, significa che ti identifichi con
la voce nella tua testa. Allora il pensiero viene
investito di senso di identit. Questo lego,
un io creato dalla mente. Questo s costruito
dalla mente si sente incompleto e precario. Ecco
perch paura e mancanza sono le sue emozioni
prevalenti e le sue forze motrici.
Quando riconosci lesistenza di una voce nella
tua testa che finge di essere te e che non smette mai di parlare, ti risvegli dallidentificazione
inconscia con il flusso di pensiero. Quando noti
quella voce, ti rendi conto di non essere la voce
(chi pensa), ma colui che ne consapevole.
43

Parole dalla Quiete

Riconoscere te stesso come la consapevolezza


che sta dietro la voce libert.

*
Il s egoico sempre impegnato nella ricerca.
Cerca sempre pi di questo o di quello da aggiungere a se stesso per sentirsi pi completo. Ci spiega la preoccupazione compulsiva
dellego per il futuro.
Tutte le volte che diventi consapevole del fatto che stai vivendo per listante a venire, sei
gi uscito da quello schema mentale egoico, e
contemporaneamente emerge la possibilit di
scegliere di concentrare tutta la tua attenzione
sul presente.
Focalizzandoti sul presente, una intelligenza
molto pi grande della mente egoica entra nella tua vita.

*
Quando vivi attraverso lego, riduci sempre il
presente a un mezzo, non a un fine. Vivi per il
futuro, e una volta raggiunti i tuoi obiettivi, essi
non ti soddisfano pi, o almeno non a lungo.
44

Eckhart Tolle

Quando presti pi attenzione a ci che fai, invece che al risultato futuro che vuoi raggiungere
tramite quellazione, interrompi il vecchio condizionamento egoico.
Le tue azioni, allora, diventano non solo molto
pi efficaci, ma anche infinitamente pi appaganti e gioiose.

*
Quasi tutti gli ego contengono almeno un elemento di ci che potremmo chiamare identit
da vittima. Alcune persone hanno unimmagine di se stesse talmente da vittima che questo
elemento diventa il centro del loro ego. Risentimento e lamentele formano una parte fondamentale del loro senso di identit.
Anche se le tue lamentele sono del tutto giustificate, hai costruito unidentit per te che
pi simile a una prigione le cui sbarre sono
fatte con forme di pensiero. Guarda quello
che ti stai infliggendo, o piuttosto quello che ti
sta facendo la tua mente. Senti lattaccamento
emotivo che hai nei confronti della tua storia
da vittima e diventa consapevole della compulsione a pensarci o a parlarne. Sii la presenza testimone del tuo stato interiore. Non devi
fare niente. Con la consapevolezza giungono
trasformazione e libert.
45

Parole dalla Quiete

*
Lamentarsi e agire per reazione sono gli schemi
mentali preferiti attraverso cui lego si rafforza. Una larga parte dellattivit mentale-emozionale delle persone consiste nel lamentarsi e
nel reagire a questo o a quello. Cos facendo,
si mettono gli altri o una situazione dalla parte
del torto, mentre si tiene la ragione dalla propria. Sentendoti nel giusto, ti reputi superiore,
e sentendoti superiore, rafforzi il tuo senso didentit. In realt, ovviamente, stai solo rafforzando lillusione dellego.
Riesci a osservare questi schemi dentro di te, a
distinguere la voce lamentosa nella tua testa e a
riconoscerli per ci che sono?

*
Il senso egoico di s ha bisogno di conflitti perch il suo senso di identit separata si rafforza
lottando contro questo o quello, e dimostrando
che questo sono io, questo invece no.
Abbastanza spesso, trib, nazioni e religioni
rafforzano il proprio senso di identit collettiva con lidea di avere dei nemici. Chi sarebbe
il credente se non ci fosse il non credente?
46

Eckhart Tolle

*
Nelle tue interazioni con gli altri, riesci a distinguere sottili sentimenti di superiorit o inferiorit nei loro confronti? Significa che stai osservando lego, che vive di confronti.
Linvidia un sottoprodotto dellego, che si
sente sminuito se succede qualcosa di bello agli
altri, o se qualcuno ha di pi, sa di pi o sa fare
pi cose di te. Lidentit dellego dipende dal
confronto e si alimenta di comparativi di maggioranza. Si attacca a qualsiasi cosa. Se tutto il
resto fallisce, puoi rafforzare il tuo senso didentit fittizio considerandoti pi malato di un
altro o trattato pi ingiustamente di un altro.
Quali sono le storie, le finzioni, da cui attingi il
tuo senso didentit?

*
Insito profondamente nella struttura dellio egoico c il bisogno di opporsi, resistere ed escludere per mantenere il senso di separatezza da cui
dipende la sua sopravvivenza. Perci c un io
in opposizione a un altro, noi contro loro.
Lego ha bisogno di essere in conflitto con qualcosa o qualcuno. Questo spiega perch cerchi
la pace, la gioia e lamore, ma non riesci a tol47

Parole dalla Quiete

lerarli a lungo. Dici di volere la felicit, ma sei


dipendente dalla tua infelicit.
In ultima analisi, la tua infelicit non proviene
dalle circostanze della vita, ma dal condizionamento della mente.

*
Provi senso di colpa per qualcosa che hai fatto
(o che hai mancato di fare) in passato? Una cosa
certa: a quel tempo hai agito in base al tuo
livello di consapevolezza, o piuttosto di inconsapevolezza. Se fossi stato pi consapevole, pi
cosciente, avresti agito diversamente.
Il senso di colpa un altro tentativo dellego di
crearsi una identit, un senso di s. Allego non
importa che quel s sia negativo o positivo. Ci
che hai fatto o che hai mancato di fare stato
una manifestazione di incoscienza, di umana
incoscienza. Lego, tuttavia, lo personalizza e
dice: Ho fatto questo, cos tu ti crei unimmagine mentale negativa di te stesso.
Nel corso della storia, gli esseri umani si sono
inflitti lun laltro innumerevoli violenze, atti
di crudelt e sofferenza, e continuano a farlo.
Devono essere tutti condannati; sono tutti colpevoli? O non sono quegli atti semplici espressioni di incoscienza, di uno stadio evolutivo da
cui stiamo uscendo pi maturi?
48

Eckhart Tolle

Le parole di Ges: Perdonali perch non sanno quel che fanno si applicano anche a te.

*
Se stabilissi degli obiettivi egoici allo scopo
di liberarti, di rafforzare te stesso o il tuo senso dimportanza, anche se li realizzassi, non ti
soddisferebbero.
Stabilisci pure degli obiettivi, ma sappi che raggiungerli non la sola cosa importante. Quando nulla sorge dalla presenza, significa che questo istante non un mezzo per un fine: il fare
appagante gi di per s in ogni istante. Non stai
pi riducendo lAdesso a un mezzo per un fine,
che la coscienza egoica.

*
Nessun ego, nessun problema disse il maestro buddista quando gli fu chiesto di spiegare
il significato pi profondo del buddismo.

49

I Regni degli Angeli Terreni

I Regni degli
Angeli Terreni

Angeli incarnati,esseri elementalie altri operatori di luce ...


come riconoscerli ed entrare in contatto con loro
Ti piacerebbe sapere a che regno di angelo terreno appartieni
e soprattutto individuare quello degli altri?
In questo manuale Doreen Virtue, considerata la principale
esperta di angeli al mondo, ti spiega in modo pratico e concreto come riconoscere i regni degli angeli terreni, le loro curiosit
e caratteristiche.
Imparando a conoscere il tuo regno, puoi comprendere pi a
fondo la tua personalit e il comportamento degli altri.
50

Doreen Virtue

Doreen Virtue
Doreen Virtue una psicologa e scrittrice americana nota in tutto
il mondo come la massima esperta in Angeli e di psicologia
spirituale.
Frequenta il corso in streaming online
Certificazione sui Regni degli Angeli Terreni
www.mylife.it/angeliterreni
Per informazioni su Doreen Virtue:
www.DoreenVirtue.it
Gruppo Facebook ufficiale:
Doreen Virtue Italia
51

I Regni degli Angeli Terreni

Capitolo 1
ANGELI INCARNATI

probabile che tu sia un Angelo Incarnato se:


nel tuo cuore nutri un amore puro e incondizionato per gli altri (spesso, per, ti autoescludi da questo amore);
hai problemi di peso;
hai un bel viso a forma di cuore (anche se
pensi di dover dimagrire);
i tuoi occhi brillano di amore puro;
ti schiarisci spesso i capelli;
ami gli angeli,
sei loquace;
spesso ti senti dire: Sei veramente un angelo!;
preferisci conoscere le regole e tendi sempre a seguirle;
svolgi (o vorresti svolgere) un lavoro orientato allaiuto, come linfermiere, lassistente
di volo, loperatore sociale, linsegnante e
cos via;
hai avuto diverse relazioni o matrimoni con
persone che dovevano essere aggiustate;
tendi a scusarti molto e a nutrire preoccupazioni e sensi di colpa;
52

Doreen Virtue

rimani in relazioni tossiche molto pi a lungo di quanto farebbe chiunque altro.


Le notizie relative agli Angeli Incarnati risalgono quanto meno allepoca dellApostolo Paolo,
che scrisse agli ebrei: Non dimenticate di essere
ospitali con i forestieri: cos facendo alcuni, senza
saperlo, hanno accolto degli angeli. In molti dei
miei libri sugli angeli, racconto storie di persone che hanno incontrato degli Angeli Incarnati in
forma umana. Alcuni angeli assumono per breve
tempo una forma umana per evitare una tragedia, poi spariscono senza lasciare traccia prima
che le persone interessate riescano a ringraziarli.
Ma esistono altri Angeli Incarnati che scelgono
di vivere tutta la loro vita in un corpo umano, e
probabilmente sono tra gli operatori di luce pi
amorevoli che si possano immaginare.
Quando guardi negli occhi un Angelo Incarnato,
vedi amore incondizionato, dolce e puro.

Come accennato nellIntroduzione, ogni regno


ha specifiche caratteristiche oculari. Gli occhi degli Angeli Incarnati comunicano pura e dolce
innocenza. Irradiano amore incondizionato, proprio come gli occhi di un cerbiatto.

Spesso mi chiedono degli Angeli Reincarnati.


Ma il termine Incarnati pi preciso di Reincarnati. Un angelo pu aver vissuto pi di una vita
53

I Regni degli Angeli Terreni

in forma umana, ma se la sua vita pi recente in


forma angelica, gli indizi rivelatori enfatizzano la
loro vera origine spirituale.
Molti Angeli Incarnati devono fronteggiare
problemi di salute, specialmente la fibromialgia,
la stanchezza cronica, problemi al seno e complicazioni ginecologiche. Louise Hay, autrice di
Guarisci il tuo corpo (My Life), spiega che i problemi di salute femminili derivano dalla negazione del s e dal rifiuto della femminilit e che
le cisti e i tumori fibrosi derivano da una ferita ricevuta da un compagno e da un duro colpo
allego femminile.
Questi sintomi si possono applicare anche agli
Angeli Incarnati maschili che spesso aiutano gli
altri tanto quanto trascurano la propria salute e i
propri bisogni personali.
La mia esperienza con i clienti che soffrono
di complicazioni ginecologiche, malattie al seno
o problemi alla prostata minduce a credere che
essi abbiano la sindrome degli uomini e donne
che amano troppo. In realt non esiste un eccesso di amore. Ma quando una persona ama e
prova risentimento perch non apprezzata o ricambiata, la rabbia repressa pu manifestarsi in
sintomi fisici.
Quando conoscono altre persone, gli Angeli
Incarnati vanno oltre le apparenze e quando conoscono qualcuno di nuovo, riescono a vedere le
sue doti innate, la sua divinit e il suo potenziale.
Gli Angeli Incarnati condividono queste caratteristiche con gli angeli del mondo spirituale, che
si concentrano solo sulla bellezza interiore e inci
54

Doreen Virtue

tano gli umani a sviluppare i loro talenti naturali


per rendere il mondo un posto migliore.
Spesso gli Angeli Incarnati hanno amici e
compagni che mascherano il loro potenziale con
qualche dipendenza. Gli Angeli Incarnati vivono
queste relazioni come un compito, perci cercano di aiutare gli altri a superare i dubbi e a focalizzarsi sui propri talenti e sulla propria forza
interiore. Purtroppo questo approccio causa relazioni frustranti per entrambe le parti. Gli Angeli
Incarnati si sentono frustrati nel loro tentativo di
guarire e aggiustare il compagno. E il compagno si chiede: Perch cerchi di cambiarmi e di
controllarmi?. Molti Angeli Incarnati immaginano che, se si impegnano abbastanza per il loro
compagno o gli danno abbastanza amore, il compagno alla fine guarir. Questo approccio pu
funzionare a condizione che questi compagni
siano convinti di aver bisogno di guarire e siano
pronti a farlo.
Molti Angeli Incarnati hanno storie di relazioni violente, perci se trattengono emozioni tossiche legate a questi abusi, va a finire che il loro
corpo protesta manifestando un disturbo.

Energia, peso e cibo


Una predisposizione verso la sindrome da
stanchezza cronica offre altri indizi sulla natura degli Angeli Incarnati, perch tutti coloro che
appartengono ai regni degli Angeli Terreni sono
estremamente sensibili allenergia. Ma gli Angeli
Incarnati, per la loro propensione di uomini e
55

I Regni degli Angeli Terreni

donne che amano troppo, possono essere particolarmente vulnerabili alle energie tossiche e ai
prosciugamenti energetici. Rispetto ad altre categorie di Angeli Terreni, infatti, gli Angeli Incarnati sono molto pi orientati verso le persone e
pi propensi a lavorare in grandi gruppi.
Gli Angeli Incarnati hanno bisogno di praticare
la schermatura energetica e altre tecniche di depurazione che verranno descritte pi avanti. Altrimenti come se stessero in mezzo a una bufera senza una giacca. Kelly, un Angelo Incarnato,
racconta che questa pratica lha aiutata enormemente. Spiega: Ogni volta che un certo collega
mi passava accanto o si fermava per parlare con
me, mi sentivo completamente prosciugata. Potrei
giurare che mi rubava lenergia. Poco dopo, ho letto che alcune persone hanno dei ganci nel loro
campo energetico, con i quali ti succhiano lenergia. Dopo aver osservato che questo era effettivamente ci che accadeva, ho usato gli esercizi del
libro per schermare la mia energia. Subito dopo
questuomo ha smesso di ronzarmi intorno.
Prendersi cura della propria energia aiuta gli
Angeli Incarnati a evitare di ricorrere al cibo per
sostenere la propria vitalit. Molti Angeli Incarnati mangiano in modo eccessivo e compulsivo,
perci accade di frequente che siano in sovrappeso. Yasmin, un Angelo Incarnato, racconta: La
mia dipendenza dal cioccolato mi fornisce ogni
giorno deliziosi assaggi del paradiso; di conseguenza molto difficile per me farne a meno.
Il cibo offre agli Angeli Incarnati un modo di
ancorarsi a terra quando si sentono smarriti; ed
56

Doreen Virtue

anche uno sfogo per lo stress, specialmente quando si tratta di cibi croccanti e salati, come le patatine e i popcorn.
Sembra che il motivo per cui molti Angeli Incarnati sono in sovrappeso non dipenda tanto
dal fatto che mangiano troppo, ma perch usano il grasso corporeo come schermatura energetica. Hanno difficolt a dimagrire, anche con
una dieta ferrea o con lattivit fisica. Questo
particolarmente vero per gli Angeli Incarnati che
lavorano come fisioterapisti, o che svolgono altre
pratiche di guarigione basate sul tatto. Assorbono le emozioni tossiche dei clienti e i loro corpi si
espandono come spugne che assorbono lacqua.
Con i loro corpi voluttuosi, i volti bellissimi e
le chiome voluminose gli Angeli Incarnati femminili sembrano reginette di bellezza extralarge.
Spesso si sentono dire: Hai un viso cos bello. Se
solo riuscissi a dimagrire saresti uno schianto!.
Le attrici Delta Burke ed Elizabeth Taylor esemplificano le caratteristiche fisiche degli Angeli Incarnati.
Gli Angeli Incarnati maschili sono corpulenti e hanno un aspetto da orsacchiotti, come lattore John Goodman; oppure hanno volti dolci e
infantili, come lattore John Dye (che interpreta
Andrew nel programma televisivo Touched by an
Angel [Toccato da un angelo]).

La schermatura
Prima di uscire in una giornata di pioggia, ti
metti un impermeabile. Allo stesso modo, ne57

I Regni degli Angeli Terreni

cessario che indossi un impermeabile energetico ogni volta che ti appresti ad aiutare unaltra
persona. Quando apri il tuo cuore agli altri, ti apri
anche a ricevere il residuo di energie basate sulla
paura che gli altri riversano nella tua direzione.
Ci non significa che non devi prestare aiuto, ma
come se porgessi una mano a chi stato a lungo
sotto la pioggia: forse ricoperto di fango e non
giova a nessuno che quel fango si trasferisca su
di te. In altre parole, quando aiuti gli altri a ripulirsi dei loro pensieri ed emozioni, per reazione rilasciano tossine che potrebbero schizzare su
tutti coloro che li circondano, compreso te, che li
stai aiutando.
Gli Angeli Incarnati tendono a essere i cuori sanguinanti dei regni degli Angeli Terreni, e
se appartieni a questa categoria devi ricordare di
usare le tecniche di schermatura prima di svolgere qualunque lavoro legato alla guarigione.
Altrimenti potresti accumulare del grasso superfluo per isolarti. Il grasso superfluo non causato da unalimentazione smodata e non riesci a
eliminarlo neanche con le diete e lattivit fisica.
Quei cuscinetti sono una forma di difesa che puoi
sostituire con uno strato di energia protettiva, o
schermatura.
Impiegherai solo un momento per la schermatura energetica. Lideale che tu lo faccia prima
di ogni sessione di aiuto e/o guarigione, a prescindere se sia una sessione volontaria o a pagamento. Non importa se la persona che stai aiutando un estraneo, un cliente, un membro della
tua famiglia o un amico. E non importa quanto
58

Doreen Virtue

dura la sessione: pu durare solo un minuto o diversi giorni. Ogni volta che stai per aiutare qualcuno, schermati.
Se dimentichi di schermarti prima della sessione, sappi che puoi farlo in qualunque momento
durante. Non mai troppo tardi per schermarsi,
ma se lo fai in corso dopera, probabilmente avrai
gi assorbito detriti psichici, perci sar meglio
praticare la depurazione una volta terminato. (Nella prossima sezione descritto questo processo.)
Basta mantenere lintenzione di schermarsi
con uno strato protettivo di luce ed energia per
proteggersi in modo efficace. Non puoi sbagliare
e non ti sar mai negato laccesso allo schermo
di luce o di energia. Chiunque mantenga questa
intenzione ottiene risultati immediati, senza eccezioni.
Schermarsi significa visualizzarsi, sentirsi e/o
pensarsi circondati da un bozzolo di luce. Questa
luce lessenza degli angeli; come se invocassi la protezione di unentit vivente, amorevole
e intelligente. Non hai motivo di preoccuparti.
Questa luce deriva sempre dalla Luce Divina del
nostro Creatore. Le cosiddette forze oscure non
hanno accesso a questa luce e dunque non possono condividerla con gli altri (non potrebbero
neanche se volessero). Perci non esiste il rischio
di invocare per errore unenergia inferiore quando ti schermi.
Puoi schermarti con luci di vari colori, a seconda delle tue intenzioni. Lo ripeto: sappi che la
tua intenzione di circondarti di questa luce non
ti sar negata. Chiunque chieda la luce, la rice59

I Regni degli Angeli Terreni

ve (anche se lego a volte cerca di convincerci del


contrario: ti prego, non ascoltare quella voce!).
I diversi colori sono:
luce bianca: invoca gli angeli intorno a te affinch ti circondino continuamente. Gli angeli ti proteggono e ti assicurano vigilanza
e protezione;
luce rosa: la luce da invocare se sei con una
persona negativa ossessionata dai propri
problemi. La luce rosa invia energia amorevole allesterno verso chiunque parli con te,
e simultaneamente invia energia amorevole
allinterno, verso di te. Nulla pu penetrare
questo schermo di luce rosa se non pensieri
ed energie amorevoli;
luce verde smeraldo: sentiti o visualizzati
circondato da questa luce ogni volta che vuoi
guarire qualche squilibrio nel corpo fisico. Il
tuo organismo assorbe questa luce ogni volta che ha bisogno di energia guaritrice;
luce viola: immaginati avvolto in una luce
viola che eleva la tua frequenza spirituale
e ti permette di innalzarti al di sopra dei
problemi e di entrare in contatto con i livelli
superiori della guida Divina. La luce viola,
inoltre, devia le energie inferiori e le entit
o gli spiriti legati alla Terra;
luce arcobaleno: senti o visualizza di indossare un cappotto a strisce arcobaleno, che
incrementa la tua capacit di svolgere un
lavoro di guarigione energetica su di te o su
altre persone.
60

Doreen Virtue

Se lo desideri, puoi schermarti con strati di


luce multicolore per invocare tutti gli effetti benefici dei vari colori. Per esempio, puoi visualizzare
un triplo strato di luce: il primo di luce bianca ed
energia angelica, seguito dalla luce verde per la
guarigione e poi dalla luce viola per elevare la
tua coscienza alla verit superiore.
Puoi anche usare la schermatura per proteggere le persone che ami, la tua casa, i tuoi mezzi
di trasporto, la tua citt, il tuo Paese o il mondo
intero. Usa gli stessi metodi, visualizzando questi individui, oggetti, luoghi o aree circondati da
luce guaritrice.

61

Tutto il bello che c

Tutto il bello che c


Raggiungi la felicit attraverso la semplicit

Se anche tu, come molte altre persone, hai dedicato tempo ed


energie nella ricerca del maestro, della tecnica o della filosofia
capaci di aggiustare quello che non funziona nella tua vita e
di garantirti una costante evoluzione allinsegna della crescita
personale, troverai finalmente quello che cerchi in questo libro
illuminante, sincero e dinamico.
Inoltre, il libro ti offre 30 chiavi di attivazione per creare la tua
vita e 27 esercizi di esplorazione del S per metterle in pratica.
Tutto il bello che c risveglia la consapevolezza della perfezione insita in ciascuno e ti ricorda che le risposte a tutte le tue
domande sono gi dentro di te.
62

Alan Cohen

Alan Cohen
Alan H. Cohen autore di celebri libri motivazionali, tra cui il
best seller Tutto il bello che c (Edizioni My Life). I suoi libri
sono stati tradotti in sedici lingue. membro del consiglio di
facolt dellOmega Institute, il pi grande centro americano
per leducazione olistica. Alan ha tenuto conferenze in diverse
societ negli Stati Uniti, in Europa, in Russia, in Indonesia, in
Grecia, in Sud America e in Giappone.

63

Tutto il bello che c

Capitolo 1

Tutto il bello che c:


sempre stato dentro di te
e sempre lo sar
Non questa rude pelle;
creature luminose siamo!
Yoda

Cosa faresti se qualcuno giurasse che conoscevi il segreto


della vita e ti mettesse su un palcoscenico per raccontarlo? Lo spettacolo televisivo Totally Hidden Video [Telecamere nascoste] inscen uno scherzo proprio su questo tema.
Ai fini della gag, venne chiesto a un corriere della Federal
Express di recapitare un pacco in un tempio religioso (creato ad arte dalla troupe dello spettacolo televisivo). Allinsaputa del corriere, gli ideatori dello scherzo gli avevano
scattato una foto e lavevano duplicata ricavandone un dipinto che ritraeva il giovane con addosso le insegne reali
della setta fittizia.
Quando il fattorino arriv, i discepoli (attori ingaggiati
dalla trasmissione) gli lanciarono unocchiata e iniziarono
a mormorare tra loro in modo concitato. Lo accompagnarono di fronte al santuario e lo invitarono a sedersi su un
elegante cuscino donore. Poi gli rivelarono che era leletto,
il profeta a lungo atteso predetto dalle loro scritture. Per
dissipare qualsiasi dubbio, un servitore scost la tenda che
copriva laltare dove, attenzione, era appeso il maestoso ritratto del fattorino dipinto da un visionario secoli prima.
Per favore, lo preg uno dei discepoli, donaci qualche parola di saggezza. Il fattorino esamin il ritratto e
alz lo sguardo sulla folla di devoti in attesa. Il silenzio
scese sugli accoliti. Luomo si sedette sul cuscino, fece un
64

Alan Cohen

respiro profondo e disse: La vita spieg, come un


fiume.
Sulla scia di quellaffermazione, i discepoli proruppero
in esclamazioni di gioia, pendendo con fervore dalle sue
labbra a ogni parola sacra.
A volte la vita scorre liscia come lolio, altre invece sincontrano scogli e rapide, spieg il guru, ma se avrete perseveranza e fede, giungerete alloceano dei vostri sogni.
Di nuovo i discepoli andarono in estasi e ci furono altre
esclamazioni di giubilo. Quello era il giorno che attendevano da sempre!
Bene, questo quanto, concluse brevemente Swami
Fedex, ora devo andare, ho ancora qualche altra consegna
da fare.
Con riluttanza i devoti si alzarono, sinchinarono con
reverenza e timidamente fecero largo al consacrato. Tra la
manifesta venerazione degli astanti, il fattorino si diresse
verso la porta.
Ecco ora il seguito sorprendente della storia: in base al
programma lo stesso tiro fu giocato a diversi corrieri Fedex, ognuno dei quali trov parole profonde nel momento
in cui si trov seduto sul cuscino donore. Linvito a parlare con profondit fece emergere la saggezza interiore di
questi modesti individui.
Nel profondo del proprio cuore, ciascuno di noi sa qual
la verit. Le risposte che cerchiamo, le capacit che ci
sforziamo di acquisire e il riconoscimento che tentiamo di
ottenere sono gi dentro di noi. Se ce ne viene data lopportunit (una volta che sediamo sul cuscino donore) o
ci troviamo di fronte a una prova (siamo con le spalle al
muro), sappiamo cosa c bisogno di sapere, e sappiamo
fare ci che serve.

Il cambiamento fondamentale
Chi sei?
Forse nella vita sei giunto al punto in cui ti stai ponendo questa domanda cruciale. Stai attento a come rispondi,
65

Tutto il bello che c

perch la risposta racchiude il tuo destino. Se pensi di non


essere un granch, di essere oppresso o senza valore, il tuo
mondo confermer questa convinzione. Se ti consideri un
essere creativo e completo, venuto al mondo per esprimere
gioia, dare e ricevere amore e portare un contributo alla
vita sul Pianeta, allora limmagine di te sar confermata.
Come osservava Henry Ford: Sia che pensi di farcela o di
non farcela, avresti ragione in entrambi i casi.
Passepartout

Siamo creature spirituali


che vivono unesperienza materiale

Tu e io siamo pi dei nostri corpi, delle nostre emozioni,


dei nostri pensieri e delle nostre esperienze. Prima di venire al mondo vivevamo in spirito e vivremo in spirito dopo
che avremo lasciato questo mondo. Anche ora che siamo
sulla Terra viviamo in spirito, ma se crediamo di essere limitati, non godremo della nostra grandezza. Lo scopo pi
nobile della nostra vita ricordarci della natura spirituale che
possediamo, a dispetto dei condizionamenti e delle apparenze che
ci vorrebbero fatti di sola materia.
La nostra natura spirituale la sola cosa in cui il mondo non possa interferire o che non possa portarci via. Non
importa quali esperienze affrontiamo, cosa conquistiamo
o perdiamo nel dramma terreno, quali persone entrino a
far parte della nostra vita o ci lascino: il nostro vero s rimane integro, intatto e perfetto. Labbiamo sempre avuto,
e sempre lo avremo.

Oh, Dio!
Affrontiamo subito la questione di Dio. La parola suscita
ogni genere di reazioni. Come molte persone appartenenti
alla nostra cultura, potresti essere allontanato da qualsiasi
cosa abbia a che fare con Dio o con la religione. Molte religioni, specialmente nellambito della tradizione giudaico-cristiana, hanno dipinto limmagine di un Dio feroce,
rabbioso e vendicativo; un vecchio con la barba bianca,
66

Alan Cohen

distante, seduto su una nuvola, allerta, pronto a colpire i


peccatori che non si conformano alle sue regole.
Ti suona familiare?
Il Dio cui ci riferiamo in questo libro non quello di cui
con tutta probabilit hai appreso ai corsi di catechismo o
in chiesa. Il Dio che viene nominato qui un Dio di puro
amore. Lui, Lei o qualunque sia il modo in cui preferisci
definirlo, vive dentro di te, si esprime attraverso di te, proprio come se fosse te. Questo Dio di puro amore dimora
dentro il tuo cuore, ti parla attraverso le tue pi profonde
inclinazioni e ti guida verso una pi completa realizzazione. Lo Spirito che io conosco non un trafficante di sofferenza, ma colui che la rimuove.
Se non ti piace la parola Dio, non utilizzarla. Non mi
interessa se la usi, n tanto meno interessa a Dio. Se preferisci sostituirla con la parola Amore, Spirito o Zio Luigi,
fai pure! Fortunatamente, Dio non cos attaccato a questo
particolare appellativo quanto lo sono alcune delle religioni che vi sono sorte intorno. Diciamocelo chiaramente:
scriteriati rappresentanti di quelle religioni hanno procurato a Dio una cattiva fama. Ora giunto il momento di
ripristinare la bellezza e la dignit del potere dellamore, a
prescindere dal nome con cui lo conosci.
Facciamo chiarezza anche sulla relazione che esiste fra
spiritualit e religione. Tutte le religioni hanno esordito
con slancio spirituale, entusiasmo ed esuberanza per il
miracolo della vita. A un certo punto, tuttavia, molte religioni si sono appesantite del fardello di dogmi e principi
istituzionali che hanno finito per smorzare gravemente lo
spirito con cui lorganizzazione era stata fondata. Oggi i
profeti e le personalit illuminate sarebbero molto delusi
delle religioni che sorsero sulle loro orme. Ciononostante, la gran parte delle religioni ospita ancora sette (relativamente piccole) che mantengono vivo lo spirito delle
origini.
Il cammino spirituale si basa sulla tensione e sullanelito e non sulla sua forma, sullessenza pi che sullapparenza, sul cuore prima ancora che sul dogma. Mentre la
67

Tutto il bello che c

religione tende a essere ristretta e competitiva, il cammino


spirituale abbraccia ogni cosa. Si dice che la religione insegni lobbedienza e che la spiritualit insegni lautodisciplina. Si dice anche che la religione sia per coloro che temono
linferno, mentre la spiritualit sia riservata a coloro che
ci sono gi stati. Molti fra quanti si sono incamminati sul
sentiero spirituale sono passati attraverso la religione e si
sono ritrovati a dichiarare: Devesserci d pi nella vita di
quanto vedo praticato qui. a quel punto che comincia
lavventura spirituale.
Il viaggio che intraprenderemo insieme non esclude la
religione (anzi, abbraccia quanto di pi alto la religione possa offrire), ma nemmeno si attiene a un credo in particolare. La nostra odissea non ci vincoler a ulteriori etichette; al
contrario, ci liberer dalle identit riduttive che abbiamo accettato. Non ci lamenteremo pi di noi stessi, ma andremo
alla scoperta di chi siamo davvero. Non stiamo tentando di
liberarci di qualche aspetto di noi, ma stiamo imparando a
essere felici proprio in virt di ci che siamo.
Questo viaggio un invito a osservare chi sei e come
stai vivendo la tua vita. Sulle prime, unanalisi di questo
tipo potrebbe sembrarti inquietante, ma non fermarti. Al
contrario, se hai paura di guardarti dentro, allora questo
libro stato scritto apposta per te; ti dimostrer che meriti
tutto lamore che c.
E ora proseguiamo con la nostra avventura...

Non sparare sullo schermo!


Quando il cinema si diffuse nel mondo, un gruppo di cowboy si rec in una citt del Montana per andare a vedere per la prima volta un film. La proiezione giunse a una
scena in cui una banda di indiani stava sequestrando una
giovane pioniera e la stava trascinando allaccampamento.
Nel vedere il rapimento, un cowboy in fondo alla sala si
alz in piedi e spar allimpazzata una raffica di proiettili
in direzione dello schermo. La proiezione del film venne
interrotta, si accesero le luci e il pubblico rise trovandosi di
fronte a uno schermo bianco con sei fori di proiettile.
68

Alan Cohen

Veniamo tratti in inganno allo stesso modo quando ci


basiamo sul film della vita (proiettato sullo schermo della
mente) per valutare la nostra identit o misurare il nostro
valore. Se credi di essere la persona che i genitori, gli insegnanti, i preti o certe pubblicit dicono che sei, potresti
rimpicciolire al punto da sentirti estremamente limitato e
impotente. Se invece lotti, ferisci o reagisci contro quelli
che non riconoscono il tuo valore, non fai altro che sprecare le tue cartucce. Lo sforzo di dimostrare agli altri il tuo
valore inutile quanto sparare sullo schermo.
Se conosci il tuo valore non hai bisogno che nessun altro
lo confermi e se non riesci a riconoscerlo, non lo acquisterai di certo cercando di ottenere lapprovazione altrui. Se
non ti piace il film che stai guardando, non scomodarti a
sparare sullo schermo; piuttosto, cambia film, o meglio ancora, accendi la luce.
Il mondo come una sequenza di film lungo la quale
passiamo noi. Ti sar capitato di andare a vedere un film
drammatico o di un thriller che ti ha coinvolto emotivamente. Potresti aver pianto, gridato, riso, stretto il bracciolo tra le dita per la tensione o essertela persino fatta addosso. Le immagini sullo schermo potrebbero averti fatto
provare eccitazione, tristezza, paura, rabbia, trasporto romantico o sessuale. Tuttavia, ai titoli di coda, e quando le
luci si sono riaccese, ti sei ricordato che era solo un film.
Per quanto fossi temporaneamente immerso nellazione, il
vero te rimasto imperturbabile di fronte alle immagini
che ti scorrevano davanti.
Sebbene le esperienze ci sembrino reali quando le viviamo, ne emergiamo intatti. Ne prova il fatto che sei
ancora qui. Ripensa a tutte le cose folli e sfrenate che hai
fatto, ai pericoli che hai superato e alle paure che hai
vinto. Sei ancora qui seduto a leggere questo libro. Sei
qui. Con il tuo vero s che sempre stato con te e sempre
ci sar. Dopo che tutto stato detto e fatto, rimane un
Io che vive al di l del personaggio rappresentato sullo schermo. Siamo creature spirituali che attraversano
unesperienza materiale.
69

Tutto il bello che c

Battelli che passano nella notte


Alle scuole medie mi presi una cotta mostruosa per una ragazza di nome Kathy MacKenzie. Io frequentavo la seconda,
Kathy la terza e il suo armadietto si trovava allaltra estremit dellatrio rispetto al mio. Dal momento in cui vidi Kathy
fui subito un caso disperato. Era splendida, con uno smagliante sorriso Durbans, ed era lincarnazione vivente della
Tipica-Ragazza-Americana-della-Porta-Accanto-Cheerleader-Miss Popolarit-Barbie Reginetta del Ballo-la Ragazza
dei Sogni. Le mie giornate passavano nella speranza di riuscire a vedere Kathy nellatrio e sognavo a occhi aperti che
un giorno lei potesse essere mia. Scrivevo poesie dedicate
ai suoi occhi scintillanti, disegnavo le sue trecce doro e nei
pomeriggi camminavo nella sua via per vedere se era a casa.
Cupido mi aveva infilzato con la sua freccia, grandioso.
Purtroppo, non lessi mai a Kathy le mie poesie, n le mostrai mai i miei disegni o bussai alla sua porta. E nemmeno
le rivolsi mai la parola. Ogni volta che mi avvicinavo, vedi,
diventavo un ammasso invertebrato di ginocchia tremolanti, cuore palpitante e lingua annodata. Diventavo cos
goffo e dolorosamente consapevole di ogni mio gesto che
non riuscivo nemmeno a tentare un approccio. Dubitavo a
tal punto di me, e temevo moltissimo il suo rifiuto, che mi
sembrava molto pi prudente amarla a distanza. La seconda media trascorse in fretta e la ragazza dei miei sogni pass alle scuole superiori senza di me. Kathy, se leggi queste
righe, chiamami.
Ripensando a questo dramma adolescenziale, mi trovo
a riconsiderare il concetto dellessere consci di s. Ora
mi rendo conto che con tutta la mia ansia e il mio imbarazzo, non ero affatto conscio di me. Ero conscio delle mie
paure, del giudizio che avevo di me, delle mie fantasie su
un possibile rifiuto e del nido di pipistrelli coperto di ragnatele che rappresentava le mie oscure convinzioni su ci
che ero, nessuna delle quali aveva nulla a che vedere con
il mio s pi vero.
Quella che chiamiamo coscienza di s una definizione terribilmente impropria. Essere davvero consci di s
70

Alan Cohen

significa essere consapevoli di Dio. Per millenni, i mistici hanno ripetuto: Io sono lessere, la consapevolezza e
la beatitudine. Ges proclam: Io e il Padre siamo una
cosa sola. La nostra vera identit ha il suo fondamento nello Spirito; qualunque altra cosa fugace. Il nostro
passaggio come un grande battello a vapore che solca
il mare attraverso una notte nebbiosa. Progressivamente,
limbarcazione fende la foschia, mentre tutte le attivit
della nave proseguono senza intralci. Il mattino verr, e si
alzer la nebbia. Nel frattempo, il battello avanza verso il
porto di destinazione.

Dietro la maschera
Il maestro della letteratura fantascientifica Ray Bradbury
diede una valutazione ironica di William Styron, un critico
che Bradbury riteneva essere un po troppo pieno di s.
Bradbury osserv: Il suo unico problema che pensa di
essere William Styron.
La concezione che ho di me non coincide con chi sono
davvero. C molto di pi in me della sola personalit.
Il termine personalit viene dalla parola greca persona,
che significa maschera. Posso presentare una maschera
al mondo ed essere spettatore delle maschere altrui, ma
lattore non va scambiato con il costume che indossa. Posso ingannare gli altri (e me stesso) inducendoli a credere
che io sia limmagine che presento loro, ma questo non fa
s che lillusione diventi realt. Possiamo creare coreografie intricate e far danzare le maschere e i ruoli che esibiamo allesterno, ma dietro tutte le immagini e le apparenze
il nostro s interiore rimane intatto.
Uno dei modi con cui manteniamo in vita lillusione
della mediocrit consiste nella identificazione con beni
limitati. Stai attento a ci a cui ti riferisci quando dici il
mio s. Noi tendiamo a definire come nostro s ogni
genere di cose che non hanno nulla a che fare con quel che
realmente siamo. Gi durante i primi anni di vita ci hanno
insegnato a identificare il nostro s con le singole parti del
corpo. Quando stavi imparando lutilizzo del gabinetto,
71

Tutto il bello che c

probabilmente tutte le volte che ti alzavi dal vasino, i tuoi


genitori ti avranno domandato: Ti sei pulito?. Se ti coglievano a giocare con i genitali ti avranno sgridato: Non
devi toccarti in quel modo. Se ti sbucciavi un ginocchio,
tua mamma ti avr domandato con apprensione: Ti sei
fatto male?.
Venendo continuamente identificati con il nostro corpo
(e in seguito con le nostre caratteristiche sociali), non c
voluto molto perch cominciassimo a spostare lidentit
percepita dal nostro s interiore, in quanto essere spirituale, al nostro s esterno sotto forma di corpo, emozioni e carattere assegnatoci culturalmente. Non un caso che una
volta cresciuti, e successivamente da adulti, abbiamo inventato degli insulti che ci identificano con le singole parti del corpo. Mentre chiunque si offenderebbe sentendosi
chiamare stronzo o testa di cazzo o faccia di culo, da
bambini ci stato insegnato in modi pi sottili che questo
quel che siamo.
Un passo importante verso il recupero della nostra identit e del nostro potere spirituali riformulare il linguaggio
che esprime il s. Ci riferiamo a qualcosa di preciso quando
diciamo il mio pene, il mio ginocchio o la mia professione piuttosto che il mio s. Organi sessuali, ginocchia
e professioni cambiano, il s no.

Dammi in cambio quel catorcio


Poich da bambini abbiamo accettato identit riduttive, illusorie e contraddittorie rispetto al s, oggi molti di noi attraversano gravi crisi didentit. Alcuni sono stati costretti
a scavare fino alle pi profonde radici del loro essere per
stabilire nuovamente chi sono e cosa stanno facendo della
loro vita. La ricerca del vero s si intensificata a causa
della tremenda instabilit del mondo esterno. Matrimoni,
famiglie, carriere, religioni, ordinamenti politici, economie, sistemi di prevenzione e cura della salute e costumi
sociali non offrono pi la sicurezza che un tempo pretendevano di garantire. Sullonda di terribili sconvolgimenti
72

Alan Cohen

sociali, laggravarsi della nostra sete di autoconoscenza ci


ha portato sullorlo del crollo e dellapertura di un baratro.
Tale instabilit psichica non sorprende. Una crisi didentit lovvio risultato causato dallidentificazione di
noi stessi con fatti mutevoli. Poich ci siamo definiti in
base ai ruoli che impersoniamo e alle cose che possediamo, quando il mondo esterno muta non siamo pi sicuri di chi siamo. Ma noi non siamo qualcosa che si possa
toccare o nominare. Siamo creature spirituali che attraversano unesperienza materiale. Nulla che abbia forma
rimane uguale a se stesso per sempre. Lo Spirito la sola
costante.
Una crisi didentit un dono del cielo. Una falsa identit una costruzione pericolosa da mantenere, in quanto
ci distrae dal nostro vero s e ci induce a credere che siamo
pi limitati di quanto non siamo. Se stai vivendo una crisi
didentit, non devi deprimerti, ma gioire. Sulle prime potresti avere paura ed essere confuso, ma non precipiterai
nelloscurit. Anzi, ne sarai liberato. Sarai in grado di scoprire che sei pi di ci che pensavi di essere.
Una crisi didentit una magnifica opportunit per barattare il catorcio della vecchia immagine di te e averne in
cambio una nuova che ti si addica meglio. Non aggrapparti,
in preda alla paura o alla disperazione, a unaltra mediocre
identit per sostituire subito quella che sta venendo meno.
Ci equivarrebbe a cambiare una casa troppo piccola con
unaltra delle stesse dimensioni. Lunico scopo del tuo disagio motivarti a cercare un alloggio pi spazioso. La paura
cercher di persuaderti che la perdita del vecchio ti lascer
a mani vuote; in realt avr sgombrato il campo in vista di
qualcosa di meglio, e avrai tutto da guadagnarci.
Anzich resistere al cambiamento che hai a portata di
mano, usalo per esercitarti a vivere alla grande. Il carattere
della lingua cinese per indicare la parola crisi una combinazione di altri due caratteri: pericolo pi opportunit. Focalizzando meglio entrambe le prospettive, avrai
una visuale pi ampia su quel cammino. Vai verso la porta
che si sta aprendo piuttosto che restare aggrappato a quel73

Tutto il bello che c

la che si sta chiudendo; soltanto allora abbandonerai lidea


che hai di te in favore del tuo vero s.

Il mito del miglioramento di s


Non potresti migliorare te stesso neanche se ci provassi. Il
tuo vero s, lo Spirito, non ha bisogno di miglioramento.
Il vero te pi forte e profondo di qualunque altro aspetto
della tua vita suscettibile di correzioni. Se qualcosa in te
pu essere migliorato, non il tuo Spirito. Potresti perfezionare il tuo rovescio a tennis, raddrizzare i denti, affinare le tue capacit oratorie, essere pi assertivo, stabilire
obiettivi pi definiti e far calare di qualche centimetro il
tuo giro vita: ma questi sono tutti aspetti della tua persona,
non rappresentano il tuo essere pi intimo, il quale continua a vivere oltre le apparenze. Non c nulla che tu possa
fare per aggiungere o togliere qualcosa al tuo vero s.
Molti di noi si sono sforzati e hanno sudato per anni
(forse per una vita) per rimediare ai propri punti deboli. Siamo a pezzi e allora partiamo per un lungo e frustrante viaggio per colmare il vuoto che abbiamo dentro.
Ma non ne abbiamo bisogno: ci che dobbiamo fare
risvegliarci. Quanto pi cerchiamo di risolvere le nostre
questioni, pi ne scopriamo altre a cui rimediare. Se hai
mai posseduto una casa (o unauto sportiva inglese) probabilmente avrai dovuto affrontare una serie interminabile di riparazioni e migliorie. Non appena completato
un progetto, se ne presentava uno nuovo che richiedeva
la tua attenzione. Chi possiede una barca ti dir quanto
denaro ed energia occorrano per mantenere a galla anche
solo unimbarcazione modesta. Cercare di mantenere a
galla unimmagine di s persino pi arduo. Al pari di
Sisifo, figura della mitologia greca, hai come la sensazione di spingere un enorme masso in cima a una collina,
per vedertelo nuovamente rotolare addosso quando sei
quasi arrivato alla sommit. Non riuscirai a risolvere i
problemi della tua vita un po alla volta; non possiamo
soddisfare la nostra fame spirituale con delle soluzioni
74

Alan Cohen

di carattere materiale. la nostra anima che abbiamo bisogno di nutrire.


Una cantante country paragona i timidi tentativi del suo
amante di migliorare se stesso allatto di riaggiustare sedie
sul ponte di una nave che affonda. Mentre il partner ritocca il suo aspetto esteriore, le sue fondamenta fanno acqua.
Ecco in cosa consistono molti dei regimi di miglioramento
di s. Intervengono sullimmagine esterna, ma raramente
arrivano a toccare linteriorit della persona, il nucleo dal
quale pu prendere avvio una trasformazione durevole.
I programmi di perdita di peso che hanno successo, per
esempio, sono quelli che trattano limmagine di s del cliente insieme ai sottostanti bisogni emozionali che causano
leccessivo consumo di cibo o abitudini nutrizionali errate.
La maggior parte dei casi di sovralimentazione nasce da un
senso di denutrizione emozionale. Il cibo materiale sostitutivo di una soddisfazione di natura psichica, e si mette su
peso per proteggersi dai sentimenti di insicurezza. Considerando limportanza di questo fattore, potete ben vedere
quanto siano superficiali e futili i tentativi di perdere definitivamente peso limitandosi a cambiare la propria dieta
o mangiando meno. Questo il motivo per cui la maggior
parte delle persone che perde peso facendo leva sulla privazione, finisce per riprendere il peso che ha perso (e a volte
per guadagnarne anche di pi). Queste persone possono
aver eliminato i chili di troppo, ma non hanno affrontato
prima di tutto latteggiamento mentale che fa aumentare di
peso. La chiave per perdere peso (o qualunque altra abitudine indesiderata) non il sacrificio di s, ma laffermazione
di s. Significa riaccendere la nostra relazione amorosa con il
s che apprezzavamo prima che ci rivolgessimo al cibo per
compensare lansia. Se sei in grado di riscoprire la bellezza
interiore con cui sei stato creato, farai un importante passo
avanti verso lobiettivo di perdere peso o verso qualunque
altra impresa di automiglioramento. Alla fin fine guariamo
solo riuscendo a conoscere e ad amare il s che gi siamo.
La via per uscire dentro ciascuno. Il cammino verso la libert consiste nel tornare alla tua fonte. Al centro di te vive
75

Tutto il bello che c

una creatura cos radiosa e magnifica che contemplandola riderai di cuore del tentativo di migliorare ci che Dio
ha creato nella sua interezza. Allora sarai libero di gioire
di ci che sei. Rinuncia allo sforzo di diventare perfetto
accettando la perfezione che ti contraddistingue fin dalla
nascita.

Grandezza svelata
Qual allora la forza trainante che sta dietro la grossa
spinta allautomiglioramento? In nome di che cosa ci sforziamo di leggere manuali di autoaiuto, di frequentare seminari, di seguire programmi di guarigione e di sottoporci
alle terapie?
Siamo su un cammino alla scoperta di noi stessi. C una
fondamentale differenza fra miglioramento di s e scoperta di s. Il miglioramento di te stesso parte dalla premessa che sei incompleto e che hai bisogno di colmare
un vuoto a livello di personalit. Linterezza, dalla prospettiva del miglioramento di s, un ideale verso cui
dobbiamo continuamente tendere, ma che in realt non
raggiungiamo mai.
Dallaltra parte, la scoperta di s presuppone che siamo
gi interi, e che il nostro scopo sia conoscere ed esprimere
maggiormente quel che siamo. Il germe di tutto ci che
puoi essere e sarai gi ora dentro di te. Un feto femminile
contiene gi tutte le uova che produrr una volta diventato
una donna. Per esprimere il tuo potenziale, sposta lattenzione dal riparare ci che rotto allabbandonare le convinzioni limitanti che offuscano la visione della tua innata
perfezione. Il sentiero della realizzazione di s unavventura che va da forza a maggior forza, da buono a migliore
a ottimo.
Swami Muktananda ha scritto un libro dal titolo Getting Rid of What You Havent Got [Liberarsi di ci che non
si ha]. Passiamo un bel po di tempo a cercare di risolvere
problemi che non sono dei veri problemi. Nel suo delizioso componimento, If I Had my Life to Live Over [Se potessi
rivivere la mia vita], lottantacinquenne Nadine Stair os76

Alan Cohen

servava: Avrei qualche problema reale in pi, e molti di


natura immaginaria in meno. Un corso in miracoli le fa eco
insegnando che non abbiamo tanti piccoli problemi, come
la nostra mente divisa vorrebbe farci credere, ma un solo
problema: lidea che siamo separati da Dio e gli uni dagli
altri. Correggi questunico errore di consapevolezza e tutto
ci che credevi fosse sbagliato in te si dissolver nella luce
come rugiada al sole del mattino.
Non siamo qui per rintracciare le cause della nostra patologia; abbiamo intrapreso questo oscuro viaggio tante
volte e si rivelato vano. Conosciamo i nostri problemi
troppo bene, siamo degli esperti, abbiamo ormai una certa dimestichezza con i nostri mali. Quello che ci occorre,
invece, acquisire familiarit con la nostra natura divina.
Dobbiamo cogliere il filo doro della nostra perfezione e
seguirlo fino alla sua dimora nel paradiso che dentro
di noi. La storia della nostra vita non una lotta contro il
male o la sfortuna; grandezza svelata.

77

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

Il Nuovo Equilibrio
Emozionale
Cos - Perch ci rende felici

I chakra costituiscono una via semplice e molto pratica per incanalare lenergia e la consapevolezza in aree specifiche del corpo e della vita, e in questo libro Joy e Roy Martina tinsegnano
come evolvere passo dopo passo a livelli superiori di coscienza.
Imparerai a riconoscere le ombre che non ti permettono di essere davvero te stesso. Anche le persone abituate a meditare
progrediscono lentamente perch magari credono che la meditazione da sola funzioni e non conoscono il potere dei chakra.
Se vuoi davvero guarire e liberarti dei fardelli che porti fin dalla
giovane et questo metodo ti faciliter le cose!
78

Joy e Roy Martina

Joy e Roy Martina


Joy Martina Omega life coach, ipnoterapeuta, esperta di proiezione oleografica dellintenzione (Psycho-informationology,
metodo sviluppato dal professor Ignatenko), ha la qualifica di
visore a distanza.
Roy Martina autore di numerosi best-seller tradotti in sei
lingue e ha dedicato la sua vita alla ricerca di nuove strade per
la cura di stati di disagio e malattie croniche.
Scopri le date del prossimo corso in Italia nel sito:
www.RoyMartina.it
Diventa fan sul gruppo Facebook ufficiale:
Roy Martina Italia

79

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

Capitolo 1

Tutti i chakra portano al cuore


Come esseri umani siamo sempre stati affascinati dal nostro corpo e dal suo meccanismo. Esistono infinite teorie e idee su come funziona. I
cinesi hanno scoperto il qi, la forza vitale che ci
avvolge e scorre attraverso determinati canali.
Nella tradizione indiana la stessa energia definita prana. Fino a oggi la medicina occidentale
ha rifiutato queste teorie e continua a basare il
proprio approccio sullanatomia e la biochimica. Deve ancora scoprire le energie sottili, il vero
segreto della medicina preventiva. In Cina, lattenzione si concentra sulla longevit e sulla vitalit anche in et avanzata. In India, linteresse
rivolto alla spiritualit e alla ricerca della via per
lilluminazione, il pi alto livello spirituale. Una
volta che si dominato il corpo possibile superare tutti i processi tipicamente umani come
il pensiero, la necessit di nutrirsi, le pulsioni
sessuali ed entrare in collegamento con i propri
sentimenti. Ci si fonde completamente con lenergia Divina dello spirito e si riesce a vivere in
uno stato perenne di amore, pace e beatitudine.
In India stata anche identificata unenergia pi
sottile, la Kundalini. un tipo di energia che sale
a spirale dalla parte inferiore della colonna vertebrale verso la sommit del capo. Si sposta da
un punto a un altro; questi punti sono i chakra.
80

Joy e Roy Martina

Le teorie sui chakra sono diventate molto popolari negli anni Novanta e in molti ne parlano ancora. Nel mio sogno mi stato svelato un
altro significato dello scopo che hanno questi
punti energetici.
La parola chakra deriva dal sanscrito e significa ruota o disco. I chakra sono invisibili, ma
alcuni li immaginano come il centro di una serie di spirali energetiche che ruotano incessantemente nel corpo eterico (allesterno del corpo materico), localizzati approssimativamente
allaltezza delle ghiandole (sistema endocrino)
nel corpo materico. Esistono sette chakra principali e quattordici minori; ognuno ha caratteristiche proprie, un colore, un suono e una propria velocit vibrazionale energetica. Inoltre, a
ogni chakra corrisponde una parte specifica del
corpo e uno stato emozionale dipendente da
quellarea. Essi agiscono anche come antenne
che possono ricevere e trasmettere informazioni. come se avessimo sette ricetrasmittenti su
diverse frequenze simili a una radio. Evolvendoci e rivolgendoci maggiormente al nostro
cuore non reagiremo pi dimpulso e capiremo
chi siamo veramente.
Il quarto il chakra del cuore e si trova esattamente a met strada fra i tre chakra inferiori
legati alla terra e al corpo (elementi materiali)
e i chakra superiori legati invece alla mente e
allanima (elementi immateriali). I tre superiori hanno vibrazioni energetiche pi intense dei
tre inferiori.
81

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

Il chakra del cuore il ponte che collega la terra


(materiale) e il cielo (immateriale).
I chakra costituiscono una via semplice e molto
pratica per incanalare lenergia e la consapevolezza in aree specifiche del corpo e della vita.
In questo libro ti insegneremo come evolvere
passo dopo passo a livelli superiori di coscienza. Imparerai a riconoscere le ombre che non ti
permettono di essere davvero te stesso. Ogni
chakra rappresenta uno strato di coscienza che
deve essere trattato e attraversato per raggiungere un livello superiore di evoluzione. Anche
le persone abituate a meditare progrediscono
lentamente perch magari credono che la meditazione da sola funzioni e non conoscono il
potere dei chakra, non sanno quante altre cose
possono fare per favorire la propria crescita
personale e spirituale.
Se vuoi davvero guarire e liberarti dei fardelli che porti fin dalla giovane et (o addirittura
dalle vite passate) questo metodo ti faciliter le
cose! Se vuoi un aiuto pi strutturato abbiamo
preparato un programma online che ti guider
nel processo con video dedicati, sessioni audio
(meditazioni guidate) e compiti da svolgere da
solo. Ti aiuter a lavorare seguendo il nostro
metodo e ti permetter di ottenere i massimi
risultati nella tua crescita personale e nella tua
evoluzione spirituale.

82

Joy e Roy Martina

Senso di colpa
Noi siamo convinti che il senso di colpa abbia
radici profonde. Leggi la storia che segue di Jeanine, una donna di trentacinque anni. Soffriva
di attacchi di panico da quando aveva perso il
padre a causa di un infarto, cinque anni prima.
Sentiva forti dolori al petto, quindi pens di
avere un problema cardiaco. Si sottopose a tutti i test cardiologici immaginabili, ma i medici
non trovarono niente. Diversi psicologi e medici
alternativi la trattarono senza ottenere risultati
significativi. A quel punto decise di rivolgersi
a noi. Per prima cosa, Joy entr in connessione
cuore a cuore con lei e percep il gran peso che
portava dentro. Joy si concentr su questo sentimento che le sembrava un rimorso e le chiese:
Che cosa ti fa sentire cos in colpa?. Jeanine ci
pens su per qualche istante, poi rispose: Sono
arrivata troppo tardi! Ho sentito un tonfo al
piano superiore, ma stavo lavando i piatti e anche se ho avuto la netta sensazione che dovevo salire a vedere, non mi sono mossa. Poich
mio padre non era malato, non aveva niente, ho
ignorato quellintuizione. Quando lho chiamato per bere una tazza di t, non mi ha risposto.
Sono salita a controllare e lho trovato steso a
terra. Era gi morto. Mi sento malissimo perch
penso che se solo avessi reagito prima, forse sarebbe sopravvissuto. Mi sento in colpa.
Ora era chiaro il motivo per cui soffriva di attacchi di panico. Ogni volta che sentiva un rumore sordo le veniva una crisi. Era arrivato il
83

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

momento per lei di guarire il proprio cuore e


perdonare se stessa per non essere stata in grado di salvare il padre.
Ecco una cosa tipicamente umana: ci colpevolizziamo perch non siamo supereroi perfetti, e
questo ci causa un dolore inutile. Dopo la seduta, quando Jeanine cap il legame fra le sue condizioni, la morte del padre e il senso di colpa,
non ebbe mai pi un attacco di panico.
Infliggiamo a noi stessi molti dolori perch
non cogliamo fino in fondo come funzioni il
mondo e quale sia lo scopo della nostra vita.
Ci lasciamo intrappolare da emozioni inutili
come il senso di colpa, la vergogna, una bassa
autostima, limpotenza e il vittimismo. ora
di svegliarsi e guarire. Il miglior punto di partenza il cuore.

Il cuore il centro del nostro mondo


Che cosa significa ascoltare il cuore? Spesso
sentiamo gli altri dire: Segui il tuo cuore e andr tutto bene. Sei troppo razionale, dovresti
ascoltare di pi il tuo cuore. Apri il tuo cuore e cos via.
Anche nella quotidianit facciamo riferimento
al cuore come a una guida essenziale. Quando
parli di te, in genere punti il dito al cuore, non
alla testa. Ci significa che a livello inconscio
accettiamo lidea che siamo pi connessi con il
cuore che con il cervello. In molte culture, quan84

Joy e Roy Martina

do le persone vogliono dimostrare lamicizia


toccano la zona del cuore con una mano, piegano la testa in avanti e tendono laltra mano a
chi hanno di fronte. Quando siamo innamorati
disegniamo due cuori che si intersecano o un
cuore trafitto dalla freccia di Cupido. risaputo
che il cuore simboleggia lamore. parte integrante della nostra vita e di numerose culture.
Il cuore spezzato metafora dellabbandono da
parte di qualcuno che ci piace o che amiamo
molto. Il cuore la parte in cui sentiamo lamore e se non lo percepiamo emergono sensazioni
di frustrazione, rifiuto, abbandono, non accettazione e disprezzo. Esistono migliaia di canzoni
damore che parlano del cuore. Non possiamo
sfuggire al potere del nostro cuore. Alcuni sono
vicini al nostro cuore, altri molto lontani. innegabile che sia il centro dei nostri sentimenti
e il mezzo con cui ci connettiamo con gli altri.

Apri il tuo cuore


Che cosa significa chiudere il cuore? Significa
escludere qualcuno dallamore del nostro cuore e non permettere al sentimento che abbiamo dentro di manifestarsi quando pensiamo
a quella persona. Spesso sostituiamo lamore
(che c sempre!) con la rabbia, la frustrazione
e il rifiuto. Riponiamo grandi aspettative negli
altri, ma queste vengono in gran parte deluse
perch pretendiamo troppo. La dipendenza
dallamore uno dei problemi pi gravi che
dobbiamo affrontare, perch non ci accorgiamo
85

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

che tutto ci che cerchiamo fuori esiste gi dentro di noi. Se impareremo a liberarci di ci che
non ci fa vivere con un cuore aperto, allora guariremo. Questo libro tratta esattamente questo
argomento: come aprire il tuo cuore a te stesso
e agli altri. Il perdono il mezzo per guarire e
rompere i legami energetici che ti tengono ancorato al passato.

I problemi cardiaci:
fra le prime cause di morte femminile
In passato gli uomini morivano pi spesso per
problemi cardiaci rispetto alle donne. Oggi non
pi cos. Essi uccidono pi donne che uomini
con unincidenza superiore a tutti i tipi di cancro messi insieme e senza discriminazione di
et. Lattacco di cuore il serial killer pi subdolo: solo negli Stati Uniti colpisce una donna
ogni minuto! Come stata possibile questa rimonta repentina delle donne sugli uomini? La
ragione semplice: lo stress! Le donne sono in
competizione con gli uomini e devono lottare
pi duramente per conquistare una certa posizione, stanno lentamente guadagnando terreno
e ottengono ruoli fino a poco tempo fa riservati alluniverso maschile, ma hanno un fardello
ulteriore: devono prendersi cura dei figli. Purtroppo sulla maggior parte degli uomini non si
pu fare affidamento per la gestione dei figli. I
salti mortali che fanno le donne per conciliare
carriera e famiglia costituiscono un peso enor86

Joy e Roy Martina

me. Inoltre, quando una donna riscuote pi


successo del proprio compagno si crea una crepa nella relazione e molte donne preferiscono
rimanere sole piuttosto che accompagnarsi a
uomini immaturi.
Joy: prima di incontrare Roy ero convinta che
sarei rimasta sola per il resto della mia vita. Ero
gi stata sposata, avevo avuto alcune relazioni
importanti, ma avevo deciso di crescere i miei figli da sola piuttosto che con un uomo giusto per
poter dire di avere un compagno. Semplicemente
non credevo che l fuori ci fosse un uomo alla mia
altezza. A essere onesta consideravo gli uomini
un peso. Avevo la mia attivit, lavoravo sodo per
vivere e, pi di ogni altra cosa, volevo dedicare ai
miei figli tempo di qualit. Non avevo alcun interesse a prendermi cura anche di un uomo. Mi ero
ridotta cos. Conoscevo solo uomini che avevano
la tendenza a diventare emotivamente dipendenti da me quando dimostravo che li amavo, non disposti o incapaci di alleviare i miei problemi (occuparsi della mia attivit, pulire casa, cucinare,
curare i bambini eccetera), anzi ne aggiungevano di nuovi con la loro immaturit sentimentale
(dipendevano da me chiedendomi di dimostrare
quanto tenessi a loro ed erano cos insicuri da
diventare possessivi e gelosi senza motivo), ma
soprattutto cercavano una domestica che pulisse
e cucinasse per loro. Potr sembrarti unesagerazione, ma dopo molti anni passati in questo ruolo
stereotipato ero stufa di continuare la commedia.
87

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

Ora, non fraintendermi: amo gli uomini e so riconoscere le loro qualit e i loro punti di forza.
Non sto dicendo che non esistono compagni maturi e solidali, forti e amorevoli! Ma io non ne
conoscevo e a quellepoca non avevo intenzione
di condividere la mia vita con un uomo capace
solo di frenare il mio bisogno di libert e indipendenza o di rubare il tempo che avrei potuto
dedicare ai miei figli e facendo ci che amavo. Era
tutto pianificato alla perfezione: avevo solo alcuni buoni amici con cui mi trovavo pi o meno
bene e che amavo a distanza. Non pensavo fosse
possibile unaltra soluzione ed ero abbastanza
serena al pensiero di vivere sola con i miei figli.
Poi arrivato Roy. Potremmo scrivere un libro,
e un giorno lo faremo, che racconti il modo in
cui luniverso si preso gioco di noi per farci
incontrare e tutti gli eventi e le coincidenze al di
l di ogni immaginazione che si sono susseguiti
dopo il nostro incontro. Innamorarmi di Roy ha
sconvolto la mia vita; ha scombussolato tutto e il
mio piano geniale andato a rotoli. Nel giro di
nove mesi ho venduto la mia attivit, mi sono lasciata tutto alle spalle e mi sono trasferita in un
altro Paese per vivere con luomo dei miei sogni
di bambina. Lamore intenso e incondizionato
che provavo per lui era cos travolgente che non
potevo tirarmi indietro. Ora capisco ci che ho
fatto in passato: il mio accanirmi sullindipendenza e sullinutilit di una relazione vera
era causato dalle esperienze dolorose che avevo
vissuto nelle relazioni precedenti. Per evitare di
rimanere ancora ferita e delusa avevo chiuso una
88

Joy e Roy Martina

parte del mio cuore. Era il mio modo di sopravvivere e ha funzionato bene per un certo periodo,
ma ora dovevo seguire il mio cuore anche se lidea mi spaventava. Ed ero davvero terrorizzata!
Avevo lasciato tutto ci in cui credevo e in cui
avevo investito, avevo tre figli a cui pensare e
nessun progetto per il futuro uno dei salti nel
buio pi incredibili che abbia mai fatto (non sapevo che ne avrei fatti molti altri!). Ripensando
a quel periodo di cambiamenti radicali mi chiedo
come abbia potuto affrontarli. Ma ce lho fatta ed
stata la decisione migliore che abbia mai preso
in tutta la mia vita. E sai una cosa? Non solo ne
valsa la pena, ma mi ha reso pi coraggiosa,
forte e capace di sperimentare pi amore. Oggi,
quando affrontiamo un periodo difficile e dobbiamo prendere decisioni importanti, rischiose e che
ci spaventano possiamo trarre esempio da una
lunga lista di salti nel buio. Sappiamo che quando decidiamo di seguire il nostro cuore e lasciamo
che ci guidi, allora non sbagliamo. Andr tutto
bene un giorno, in un modo o nellaltro.
Quando chiudi il tuo cuore ai sentimenti, lo
chiudi anche allenergia. Ci provoca un consumo eccessivo di energia del cuore e problemi
fisici, come un attacco cardiaco. Ti consigliamo
di tenere sotto controllo il cuore dopo i trentacinque anni, di mangiare sano e praticare regolarmente attivit fisica. Assicurati di dedicare
abbastanza tempo alla cura di te stesso. Rinunciare ai propri spazi (fisicamente non rimanen89

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

do mai soli ed emotivamente, spiritualmente,


non impegnandosi in attivit che facciano bene
al cuore) ci rende pi vulnerabili alle malattie.

Esercizio: trova il tempo per te stesso


Trova del tempo da dedicare a te stesso in tre
modi.
1. Esercizio fisico: pu trattarsi di una camminata quotidiana di venti minuti o lattivit
svolta in palestra o a casa. Noi siamo fissati
con lattivit fisica perch sappiamo che
un investimento per il futuro e consideriamo il nostro corpo il regalo pi prezioso che
ci sia stato offerto. Dovresti fare ginnastica
ogni giorno per almeno mezzora aggiungendo anche dieci minuti di stretching. Lo
yoga, il qi gong e il tai chi sono pratiche
orientali perfette per controbilanciare uno
stile di vita frenetico.
2. Meditazione: trovare un momento per meditare , per la maggior parte di noi, pi difficile che fare ginnastica. Molti hanno difficolt
a stare seduti immobili e senza fare niente,
ma di questi tempi esattamente ci che
dobbiamo fare. Esistono vari modi per connetterti con il tuo s superiore, per esempio
potresti sederti a bere una tazza di t mentre
rifletti sulla tua vita. Prendersi una pausa e
ristabilire un contatto con se stessi fondamentale per mantenere in salute il cuore e
90

Joy e Roy Martina

condurre una vita appagante. Per disintossicare il corpo potresti anche fare un pisolino
di un quarto dora. Abbiamo realizzato una
serie di sessioni audio eccezionali che puoi
sfruttare per rilassarti, eliminare lo stress e
ricaricarti. Prendi il tuo mp3, ascolta la registrazione per una decina di minuti tutti i
giorni e ti sentirai meglio!
3. Distacco: prima di addormentarsi necessario eliminare tutto lo stress accumulato.
Non andare mai a letto arrabbiato, frustrato
o preoccupato. Lascia andare tutto, libera la
mente. Un metodo efficace tenere un diario; scrivendo degli appunti e riportando gli
eventi della giornata prendi le distanze da
ci che successo. Unaltra tecnica tornare
mentalmente ai momenti in cui ti sei sentito
stressato e immaginarli come avresti voluto
che si svolgessero. Puoi farlo ponendoti delle
domande: come avrei reagito se mi fossi concentrato sul mio cuore e non mi fossi lasciato
influenzare da vecchi dolori o convinzioni
limitanti? Come sarebbe andata se avessi seguito il mio lato amorevole, avrei cambiato
atteggiamento? Che cosa farebbe il mio s
pi amorevole e saggio? Immagina per un
istante di rivivere la stessa situazione da un
altro punto di vista. In questo modo alleni il
cervello e il subconscio ad accedere al tuo s
pi intimo. Stai programmando il tuo sistema nervoso a un livello energetico vibrazionale superiore. Se farai questi esercizi prima
di addormentarti procederai velocemente
91

Il Nuovo Equilibrio Emozionale

nella tua evoluzione. Anche in questo caso


abbiamo realizzato delle sessioni audio efficaci che ti aiuteranno e faciliteranno la pratica. Un altro approccio che ti raccomandiamo
prenderti del tempo la mattina appena sveglio concentrandoti su ci per cui sei grato.
Anche questa tecnica aumenta le tue vibrazioni e produce energia positiva sufficiente
per tutta la giornata.
Se tu svolgessi questi tre semplici esercizi quotidianamente la tua vita cambierebbe subito
in meglio. Sono estremamente facili, ma noi li
abbiamo resi ancora pi accessibili. I prossimi
capitoli contengono strategie per ripulire, allenare e guarire i tuoi chakra. Ricorda che tutti i
chakra portano al cuore! Partendo dai chakra
principali, con il tempo accrescerai le tue vibrazioni fino a raggiungere il potere pi alto, sarai
cio connesso con la saggezza, lamore e il sapere dellintero universo.

Riassunto
Il cuore ha un ruolo chiave nella nostra vita e
rappresenta metaforicamente lamore e ci che
siamo. Spesso chiudiamo il nostro cuore per
proteggerci dal dolore e dal rifiuto. In questo
modo ci isoliamo dalla fonte dellamore Divino
che in noi e attorno a noi, e ci provoca un
disturbo. Dobbiamo imparare a vivere con un
92

Joy e Roy Martina

cuore disponibile al perdono e a lasciar andare


le emozioni negative per rimanere connessi con
la pi potente energia delluniverso. In questo
capitolo ti abbiamo spiegato tre metodi per accrescere il potere del tuo cuore. Aprendo i chakra ed eliminando i blocchi, la tua evoluzione
personale raggiunger nuovi livelli e ti sentirai
pi felice e sereno.

93

Il Potere del NO

Il Potere del NO

Perch una piccola parola pu portare


salute, abbondanza e felicit
difficile dire di no: ci vuole coraggio.
Quante volte sei stato costretto a pronunciare un rifiuto con
conseguenze disastrose, ossia angoscia, disperazione, litigi o
preoccupazioni? Anche le ore, i giorni, i mesi che precedono
un no sono pieni di agitazione: Sar il caso?; Faccio bene?;
Che cosa succeder?. Dire di no un tuo diritto e questo
libro ti aiuter a esercitarlo in modo completo.
Il Potere del No ci rende liberi dalla societ, dalle consuetudini, dagli amici, dai partner, dai colleghi, dai capi e dai sistemi
di valori che tentavano di rinchiuderci in una gabbia, da tutti
quelli che hanno cercato e cercano ancora di controllarci.
94

James Altucher

James Altucher
James Altucher un imprenditore di successo e scrittore. Ha
ispirato le persone, attraverso centinaia di eventi, a superare le
proprie paure, lo stress, lansia. apparso sulle pi importanti
testate televisive americane (ABC, CNBC) e per importanti
giornali (Wall Street Journal, Forbes).

95

Il Potere del NO

PRIMO:
IL NO PER SCEGLIERE LA VITA
Hai il diritto di proteggere
e vivere la tua vita

96

James Altucher

CLAUDIA: Voglio morire la frase pi utilizzata nelle ricerche su Google con cui gli utenti
arrivano al blog di James. molto triste, vero? Mi
chiedo, per: davvero tanta gente vuole morire?
Dopo molti anni, sono arrivata alla conclusione che la vita non semplice per nessuno. Dallet
di due anni, forse perfino prima, tutti possono gi
raccontare di aver trascorso dei momenti difficili.
La mamma andata al supermercato e io ho pensato che
mi avrebbe lasciata sola per sempre... Tutti mi ignorano
perch porto lapparecchio e c gente che posta su Instagram alcune foto orribili su di me... Sono divorziato,
sono senza soldi e ho tanta paura.
Le difficolt, a volte, sono cos numerose da
diventare insostenibili. Spesso, per, sono un
provvidenziale campanello dallarme che indica
cosa dobbiamo eliminare per poter tornare a essere noi stessi.
Ogni volta che mi sono trovata a pensare questa
frase Voglio morire, non volevo la morte fisica,
ma un altro tipo di morte. La morte che ho sempre
voluto la fine delle vecchie abitudini, dei comportamenti e degli schemi mentali che non sono
pi consoni alle mie esigenze, degli atteggiamenti
e delle reazioni che mi fanno girare in tondo senza
concludere niente. La morte che ho sempre voluto
la fine di tutto quello che, dentro di me, deve finire affinch io possa trovare una nuova vita.
In molte circostanze, questo processo ha comportato il riconoscimento che il suicidio non era
la risposta giusta. una lezione che ho imparato
presto, eppure non mi ha convinto a desistere da
vari tentativi (e lo stesso vale per James).
97

Il Potere del NO

Lo spirito vuole insegnarci ci che siamo destinati a imparare. Se la pensiamo in questottica,


troviamo un senso, la sofferenza si trasforma, siamo pronti allascolto e ad agire su ci che in nostro potere.
Siamo pronti a vivere.

Come il Potere del No mi ha salvato la vita:


la dimensione fisica
JAMES: Nel momento pi buio, quando non
mi era rimasto pi nulla, pensai al suicidio.
Avrei potuto simulare una morte accidentale,
cos almeno i miei figli avrebbero riscosso i soldi
dellassicurazione sulla vita e il mondo sarebbe diventato un posto migliore.
Non avevo pi voglia di sopravvivere.
Erano le 3 di notte, lora in cui gli incubi vanno
a braccetto con la realt.
Una delle mie bimbe si alz dal letto e venne
nella stanza in cui mi trovavo. Pap mi disse,
ho fatto un brutto sogno.
Torna a letto, amore. Non ci riesco, ho paura. Conta le pecorelle fino a cento.
Si stava asciugando gli occhi. Non funziona disse.

98

James Altucher

Allora prova cos le risposi. Al posto delle


pecorelle, pensa a cento cose che ti rendono felice.
un bel modo per addormentarsi.
Va bene disse e torn nella sua camera.
Feci un respiro profondo e iniziai anchio a
elencare tutte le cose che mi rendevano felice.
La gratitudine il ponte che collega il mondo
degli incubi al mondo in cui siamo liberi di dire
di no, il mondo delle illusioni al mondo della
creativit.
la forza che dalla morte riporta in vita, che
trasforma la povert in ricchezza e la rabbia in
comprensione.
Ho detto no al suicidio e sono ancora vivo.

ESERCIZIO

SALVATI LA VITA
Se sei a rischio di suicidio, ti invito a fermarti immediatamente e a fare lunica cosa necessaria: chiedere aiuto.
Cerca qualcuno e digli chiaramente: Ho bisogno del tuo
aiuto perch ho intenzione di farmi del male.
Fallo subito, perch impossibile ragionare con lucidit
quando si soli e la rabbia che si prova viene rivolta contro se stessi.
Non un segno di debolezza, anzi: la cosa pi coraggiosa che tu possa fare.
Se invece non sei a rischio, se hai i piedi ben piantati a
terra e sei pronto a continuare il viaggio, sappi che la
gratitudine sa come distoglierci dai pensieri ossessivi per

99

Il Potere del NO

gettarci di nuovo nel fiume della vita. Perch ci ricorda


quante cose meravigliose gi possediamo.
Attivit: Questa settimana, scrivi tutti i giorni une-mail a
qualcuno che ti ha fatto un favore una volta nella vita,
spiegando il motivo per cui scrivi.
Non aspettarti che ti rispondano, ma raccogli tutte le tue
lettere e le eventuali risposte in un diario.
Che tu ci creda o no, non si tratta soltanto di un esercizio
spirituale, ma anche un esercizio per labbondanza. Abbondanza e spiritualit vanno di pari passo.
Se hai in abbondanza, diventi una fonte inesauribile alla
quale gli altri possono dissetarsi. Se sei spirituale, luniverso ti ricompensa con i suoi doni. Sono due aspetti legati
a doppio filo.
Nel terzo livello di NO vedremo altri metodi per reinventarsi e diventare una nuova persona. Lesercizio dei messaggi e-mail ti aiuta a ringraziare le persone buone che
hai incontrato nella tua vita e a capire pi facilmente a
chi dire di s e a chi dire di no. In molti casi questo il
primo passo.

Come il Potere del No mi ha salvato la vita:


la dimensione emotiva
JAMES: La prima ragazza che frequentai dopo
la separazione dalla mia prima moglie mi chiese
quanto pensassi di valere mezzora dopo che ci
eravamo conosciuti.
100

James Altucher

Le risposi con sincerit. Lei mi disse che era


troppo poco.
In unaltra occasione le chiesi come mai non
mi avesse ancora presentato ai suoi amici.
La sua risposta fu: Perch sei matto.
Mi sembra giusto. Agli amici matti non si fanno conoscere gli amici normali. E uno dei suoi
amici era infatti candidato a senatore o a governatore, non ricordo di preciso. Avrebbe avuto un
sacco di grane se si fosse fatto vedere in compagnia di un matto. Forse per mi avrebbe proposto
di diventare vicepresidente, se mai fosse arrivato
tanto in alto.
Unaltra volta lei se ne usc dicendo che i
suoi amici potevano schiacciare come formiche
i miei amici.
Non credo proprio. Allora quasi tutti i miei
amici erano morti viventi e nei film si vede spesso
che il governatore non pu nulla contro lesercito
dei morti viventi.
Non potevo dirglielo per, altrimenti avrei
svelato la mia vera identit.
Ci siamo lasciati. Sarebbe bello pensare di essere stato io a lasciarla, non fosse per quella telefonata in cui lei mi disse: Non sono pronta per stare
con te. Mi serve tempo. Tanto tempo.
Fu allora che la lasciai.
In quel momento io mi trovavo in una libreria,
lei era alla prima cerimonia di insediamento del
presidente Obama. Avevo ancora un BlackBerry.
Con quei pulsanti grandi che basta appena
sfiorarli. Ci stavamo scambiando messaggi, ricordo di aver digitato L a s c i e poi il ta101

Il Potere del NO

sto indietro. Avete presente come funziona. Quanto mi manca il BlackBerry.


Allora anche solo una briciola di cibo cinese
era sufficiente per raggiungere lilluminazione.
Tutti erano invasati di politica e il Paese stava precipitando verso lApocalisse.
Nulla aveva importanza per me, a parte il fatto che ero solo, mangiavo hot dog per colazione,
vivevo nel terrore di restare al verde e saltavo da
una libreria allaltra cercando qualcuno con cui
passare del tempo.
Stavo perdendo la mia famiglia. Avevo gi perso il lavoro. Persi anche la casa. Dopo aver perso,
riguadagnato e perso di nuovo milioni di dollari.
Fu come se una lastra di vetro sporco, appannato, ricoperto di crepe e di ghiaccio diventasse
allimprovviso trasparente. Ero gi morto. Dovevo rifiutare la vita che avevo costruito fin dalla
nascita. Una vita che, semplicemente, non aveva
funzionato.
Iniziai quindi a dire di no alle persone che non
erano adatte a me e a tutto quello che non mi andava di fare.
Se c una mosca nella tua minestra, inutile aggiungere altro brodo o insaporire con sale e
pepe: ci sar sempre una mosca nella tua minestra.
Erano venti anni che dicevo di s alle cose
sbagliate.
Nel giro di sei mesi la mia vita cambi radicalmente. Conobbi Claudia e andai a vivere in un
appartamento quasi dignitoso. Stavo realizzando alcune idee che, incredibilmente, mi facevano
guadagnare. E per essere felice mi bastava sempre
102

James Altucher

meno. Questo il vero minimalismo. Questo il


Potere del No.
Da allora la mia vita viene rivoluzionata ogni
sei mesi. Anche negli ultimi giorni, alla data in cui
scrivo, mi sono successe cose straordinarie. Ad
esempio ho intervistato Wayne Dyer per il mio
programma. A volte mi chiedo come mi sia potuta capitare unoccasione tanto meravigliosa. Oltre
al fatto che non concede molte interviste, lui non
aveva mai sentito parlare di me in precedenza.
Quando si inizia a dire di no alle cose negative, i s si accumulano tutti i giorni. Si accumulano
automaticamente, come gli interessi di un conto
in banca.
Spesso pensiamo che non possibile dire no
a un lavoro insoddisfacente, a una famiglia problematica o a una situazione in cui sono coinvolte
molte persone. Prova per a seguirmi e continua
a leggere. C sempre una soluzione, magari non
immediata ma comunque realizzabile.
Quando quella donna mi chiese quanto valessi, avrei semplicemente potuto dire di no e andarmene, evitando cos di sprecare tre mesi della mia
vita. Sembra facile a dirsi, ma a quei tempi non
sapevo come fare.
Adesso lo so: sono libero. Ho buttato la vecchia minestra e posso finalmente assaggiare quella che ho appena preparato.

103

Il Potere del NO

Dire di no a una morte precoce


JAMES: Chi non ha mai provato a seguire un
metodo infallibile per conquistare il successo, per
trovare lo stimolo giusto e per trovare la giusta
motivazione?
Scrivi un elenco delle attivit da svolgere,
Fai questo e fai quello, Prendi queste pillole e
chiamaci domattina!.
Lindustria delleterna giovinezza fatta cos:
per vivere pi a lungo, bisogna svolgere un elenco
interminabile di attivit. Noi non vogliamo assegnarti altri compiti, perch a volte importante
non fare nientaltro, anche se si ritiene che queste
azioni potranno migliorare la nostra vita. Abbiamo gi tanti impegni: perch aggiungere stress
allo stress? Per avere una vita completa, a volte
conta fare di meno.
Ma importante cercare di vivere pi a lungo,
perch cos hai pi tempo per mettere in pratica le
indicazioni contenute in questo libro!
C un segreto molto semplice per allungare
la vita, che non ha nulla a che vedere con il fatto
di impegnarsi in altre attivit. Un segreto di una
semplicit quasi imbarazzante: evita tutto ci che
pu causare la tua morte.
Punto. Per quanto in tuo potere, rimanda il
momento della tua morte.

104

James Altucher

Vediamo di approfondire questo aspetto. Ti


accorgerai man mano che questo esempio si pu
applicare a svariati ambiti della vita.
Sul sito dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, disponibile allindirizzo www.
CDC.gov, riportato lelenco delle prime dieci cause di morte negli Stati Uniti per lanno 2013:
1. Cardiopatia
2. Cancro

3. Patologie croniche delle basse vie


respiratorie
4. Ictus (patologie cerebrovascolari)
5. Incidenti (ferite accidentali)
6. Morbo di Alzheimer
7. Diabete

8. Nefrite, nefropatie e nefrosi

9. Influenza e polmonite

10. Atti di autolesionismo (suicidio)

Sono informazioni importanti. La morte dei


tuoi nonni pu esser stata causata da una patologia cardiaca, quindi ci potrebbe essere una predisposizione alle cardiopatie nella tua famiglia.
Non sarebbe bello se potessimo evitare i problemi cardiaci?
Certo. Significa che dovremmo bere vino,
prendere medicine per rendere pi o meno fluido
il sangue, o sottoporci a un intervento chirurgico?
105

Il Potere del NO

No. Significa che si pu scegliere di dire no a


tutto ci che provoca i problemi cardiaci.
Tabagismo


Ipertensione (prova a trovare dei modi


per alleviare lo stress e sciogliere le
tensioni)

Stile di vita sedentario (cammina almeno


10 minuti al giorno, fai una pausa ogni 40
minuti mentre lavori)

Dieta ipocalorica (mangia frutta e


verdura, ancora meglio se frullati)

Obesit

Abuso dalcol

Dieta ipersodica

E questo quanto. Se nella tua famiglia ci sono


casi pregressi di cardiopatie ed eviti le cause elencate sopra, vivrai pi a lungo di quanto non avresti vissuto altrimenti.
Non metto in dubbio che sia difficile rinunciare di punto in bianco a tutte queste cose. Scegline
una sola, per adesso. Pi avanti ne sceglierai due e
un giorno ci ringrazierai.
Questo metodo si pu applicare in tutti i campi. Pensa a qualcosa che per te importante: il
conto in banca, il tuo matrimonio, il rapporto che
hai con i tuoi figli o con gli amici.
In tanti ci chiedono: Come si fa a incontrare la
donna (o luomo) ideale?.
106

James Altucher

Non ne abbiamo idea! I sogni, poi, fanno in


fretta a trasformarsi in incubi.
Prepara un elenco di tutte le attivit che stai
facendo e che timpediscono di incontrare i tuoi
peggiori incubi. Parti da qui.

ESERCIZIO

DIRE DI NO ALLO STRESS


A volte abbiamo bisogno di prenderci una pausa, di stabilire dei confini netti, di fare meno cose. Quando dimentichiamo che anche noi, come la natura (perch anche
noi facciamo parte della natura), abbiamo ritmi e cicli,
finisce che forziamo la mano, lavoriamo troppo, restiamo
senza energie e compiamo scelte inadeguate, perch
siamo stanchi.
In questo esercizio troverai dei metodi utili per salvaguardare la tua serenit interiore, la fonte della saggezza che
consente di prendere tutte le decisioni.
Pensa a qualcosa che per te molto importante. Pu essere qualsiasi cosa: larte se sei un artista, il sesso, il rapporto che hai con la comunit locale, il lavoro e cos via.
Elenca tutte le cose a cui dire di no per migliorare questo aspetto della tua vita. Tenere bassi i livelli di stress, ad
esempio, molto importante.
Ecco cinque situazioni a cui dire di no per vivere con serenit e senza stress:
1. No a tutto quello che interferisce con le tue attivit
quotidiane, indipendentemente da quanto possa
sembrare IMPORTANTE.

107

Il Potere del NO

2. No a tutto quello che non ti consente di stare seduto in silenzio, per un certo periodo di tempo, tutti i
giorni.
3. No ai telegiornali, in TV o su internet (siamo ci che
assimiliamo mentalmente).
4. No alle persone che sai che non ti rispettano o ti
mortificano.
5. No ai conflitti con gli altri. Se ti pu servire per risparmiare tempo ed energie, di loro che hanno ragione.
Se pensiamo allenergia in questi termini, riusciamo a stabilire in quali casi occorre tracciare un confine o chiedere
aiuto.

Dire di no al brusio dei pensieri negativi


Il Potere del No proviene dal centro del nostro
essere.
Occorre capacit di riflessione per imparare
a scorgere la trama di credenze che
dominano la tua vita.

Occorre empatia per capire quando rischi


di ferire gli altri con il tuo potere.

108

James Altucher

Occorre salute per avere le energie


necessarie a costruire la vita che desideri.
Chi non vuole bene o non cerca di voler bene
ai propri figli, al proprio coniuge, ai propri amici?
Quasi tutte le persone cercano di prendersi cura
dei propri cari e di sostenerli.
A volte, per, ci sentiamo in prigione. Le responsabilit si scontrano con i desideri pi autentici e profondi, desideri che non possono essere
trascurati.
Rimaniamo bloccati nel brusio dei pensieri negativi, che commenta in diretta la nostra vita quasi come il conduttore di un Tg, impegnato tutto il
giorno a dare brutte notizie.
Ecco alcuni esempi di pensieri negativi: Come
ha potuto farmi questo?; Guarda quello l, che
faccia da idiota!; Sono brutto?; Come faccio a
sopravvivere a questa giornata di lavoro?; Riuscir a pagare tutte le bollette?. E via di seguito.
I dubbi ci assalgono in ogni momento della
giornata. Forse non capita a tutti, ma di sicuro
capita spesso a James e Claudia, gli autori di questo libro.
Ad esempio, pensiamo a qualcuno che in passato ci ha fatto un torto e andiamo su tutte le furie. Questa rabbia potrebbe perfino trasformarsi in
unossessione.
Oppure ci preoccupiamo per qualcosa che deve
ancora verificarsi e veniamo presi dalla paura.
Per molti di noi, lottare contro lansia e linsicurezza un esercizio quotidiano.
109

Il Potere del NO

Spesso ci autopuniamo con una ferocia con cui


non puniremmo mai qualcuno che ci sta a cuore.
Questa la forma di crudelt peggiore. Dobbiamo
allenarci quotidianamente a riconoscere i momenti in cui si verifica questa situazione e a dire a noi
stessi: Sono qui per te. Ti voglio bene e mi prendo
cura di te.

ESERCIZIO

TRE METODI PER PORRE FINE


AL BRUSIO DI PENSIERI NEGATIVI
Il primo metodo consiste nel prendere coscienza del momento in cui si inizia a provare rabbia. Con la rabbia non
si ottiene mai quello che si desidera.
Il secondo metodo consiste nel trattare se stessi come si
tratterebbe una persona amata. Se non si riesce, bisogna
almeno provare a fare finta. Pensando a qualcuno che si
ama, immagina che cosa gli diresti e dillo a te stesso.
Coccolati come una madre coccolerebbe il proprio bimbo.
Il terzo metodo consiste nel trattare gli altri con amore.
Senza il primo e il secondo metodo, che spiegano come
fare, il terzo metodo molto pi difficile da mettere in
pratica, ma rimane comunque importante. Vuoi continuare a provare rabbia o vuoi esercitare lempatia? La
scelta spetta a te, anche se noi speriamo che tu scelga
lempatia.

110

James Altucher

A COSA SERVONO QUESTI ESERCIZI..


Il motivo per cui ti proponiamo tutti questi esercizi e metodi che permettono di puntare a un effettivo cambiamento di vita, molto semplice: cambiare difficile.
Da quando siamo nati, ci viene inculcato ci che giusto e ci che sbagliato. La nostra mente, ora, si sta
aprendo a nuove prospettive con cui guardare la realt.
Grazie a questi metodi, un potere smisurato entra nella
nostra vita per dare il via a un concreto cambiamento.
I metodi, infatti, sono pensati per fare spazio allabbondanza, al benessere, allamore e alla creativit, e tutti si
basano sulla fiducia. Abbi fiducia che un motivo c, se
stai leggendo questo libro.

Cosa fai quando tocchi il fondo?


JAMES: Ho venduto la mia prima azienda a
un prezzo altissimo, un successo che si trasformato nel peggiore dei miei incubi. Nei primi anni
2000 la mia azienda realizzava siti web per societ
del settore dellintrattenimento, come Bad Boy Records, Miramax, Time Warner, HBO, Sony, Disney,
Loud Records, Interscope, Con Edison e cos via.
Lho venduta quando ho scoperto che alle superiori si insegnava il linguaggio HTML.
Ho comprato un appartamento che costava
milioni di dollari e lho ricostruito da capo secon111

Il Potere del NO

do i principi del Feng Shui. Compravo opere darte, giocavo spesso a poker. Ho iniziato a investire
in varie societ, distribuendo un milione di dollari
a destra, centinaia di migliaia a sinistra.
Poi ho fondato altre aziende, ho continuato a
comprare senza limiti e sono diventato dipendente. Sto parlando della peggiore delle dipendenze.
Dal giugno del 2000 al settembre del 2001 ho
probabilmente perso un milione di dollari alla
settimana.
Non riuscivo a fermarmi. Volevo tornare sulla
cresta dellonda, essere amato, avere cento milioni
di dollari in modo che gli altri mi amassero.
Vivevo nel rimpianto: avevo tutte le carte in
regola per riuscire e invece avevo rovinato tutto.
Quando provavo rimpianto, viaggiavo nel
tempo, ossia mi allontanavo dal presente per rivivere ancora e ancora il passato.
Mi sembrava di morire. Lo zero equivaleva
alla morte. Non riuscivo a credere di essere stato
cos stupido. Persi tutti gli amici, nessuno mi ritelefonava. Allo sportello del bancomat scoprii di
avere solo 143 dollari sul conto.
Non avevo un lavoro, non avevo pi niente.
Un fine settimana, quando il mio conto era sceso a 0 dollari, chiamai i miei genitori per chiedere un prestito, ma si rifiutarono. Fu lultima volta
che parlai con mio padre, che scomparve sei mesi
dopo per un ictus.
Per ritrovare la tranquillit provai con la meditazione, ma non funzion. Avevo la mente paralizzata dallansia. Non dormivo. Persi 13 chili:
sono alto un metro e ottanta e da 72 chili scesi
112

James Altucher

a 59. Non riuscivo a parlare con nessuno, non


riuscivo ad agire, non avevo pi idee. Piangevo
tutti i giorni.
Non cera un istante in cui non mi sentissi
uno schifo. Avevo deluso i miei figli: quando fossi
morto, si sarebbero dimenticati di me.
Insieme alla mia ex moglie e ai miei figli, ci trasferimmo ottanta miglia a nord di New York con
quel poco che ricavammo dalla vendita del nostro
appartamento, che eravamo stati costretti a cedere
per un prezzo irrisorio. Non uscii di casa per tre
mesi: ero depresso. Riacquistai i chili che avevo
perso e ne presi altri 13. Ero al bivio: o morire, o
dar da mangiare alla mia famiglia. Fui costretto a
scegliere me stesso.
Per prima cosa, per, dovevo recuperare lequilibrio.
Non lho capito da un momento allaltro. Non
successo che da un momento allaltro ho capito di non avere pi nulla da perdere e quindi mi
sono sentito infinitamente felice. Non si passa dalle stalle alle stelle in un secondo. Forse qualcuno ci
riesce, ma per me non stato cos.
Dovevo partire dalle cose pi semplici. Dovevo allenare i muscoli che servono per vivere una
vita sana, dal punto di vista fisico, emotivo, mentale e spirituale. Dovevo farlo per il mio bene. Impegnarmi ad avere una vita sana era anche la cosa
migliore che potessi fare per le persone che avevo
accanto, le persone che amavo.

113

Sopravvivere alla giungla quotidiana

Sopravvivere alla
giungla quotidiana

Le sette capacit per padroneggiare il business e la vita


Per sopravvivere alleconomia in continuo cambiamento serve
molto pi di un buon intuito. Questo libro, unico nel suo genere, ti offre gli strumenti per realizzare i tuoi sogni e superare gli
ostacoli, anche quelli che appaiono insormontabili.
E allora nessun deserto potr pi frapporsi tra te e i tuoi progetti di successo! Quando dormiamo la nostra mente cosciente
viene messa a tacere, in modo da renderci pi ricettivi verso
queste informazioni: perci, quando sogniamo, diventiamo canali per quella guarigione, quella comprensione e quella crescita di cui abbiamo bisogno.
114

Stefan Swanepoel

Stefan Swanepoel
Stefan Swanepoel nato nel Serengeti (Kenya, Africa) e ha
trascorso i primi trentacinque anni della sua vita tra Kenya,
Hong Kong e Sudafrica. In quanto figlio di diplomatico portato a viaggiare e dispone di esperienze di prima mano raccolte
in oltre trenta paesi.
Le sue qualifiche accademiche spaziano da una laurea in scienze, un master in economia aziendale, a diplomi in arbitrati, fusioni e acquisizioni, mercato immobiliare, informatica e
marketing. stato direttore generale di sette societ e di due
associazioni senza fini di lucro. Oggi un importante speaker motivazionale in grado di catturare sempre lattenzione del
pubblico; finora ha tenuto oltre settecento conferenze in tutto
il mondo davanti a quattrocentomila persone.
115

Sopravvivere alla giungla quotidiana

Capitolo 5

LEFFICIENZA
DEL GHEPARDO

profili smussati e sparpagliati dei kopjes,


formazioni granitiche di origine vulcanica,
sono frutto dellerosione del sole e dellacqua; la discesa sullo sterrato si rivel un
percorso decisamente pi accidentato rispetto
alla strada che costeggiava il fiume.
Guardate laggi! url Zachariah.
Sean prese di nuovo il potente binocolo per
dare unocchiata nella direzione indicata da
Zachariah, ma non vide altro che termitai a perdita docchio. Dove? chiese.
Il termitaio che si trova esattamente nel bel
mezzo della pianura, a circa 150 metri da qui.
Che animale stiamo cercando?.
In quel preciso istante una macchia dorata
sfrecci dietro i fili derba per poi balzare in
cima al termitaio: era una splendida femmina
di ghepardo, che rest seduta lass a scrutare
attentamente i dintorni; nessuno disse una sola
parola per quella che parve uneternit. Il ghepardo, che poteva essere lungo dai 180 ai 210

116

Stefan Swanepoel

cm, aveva un muso tondo, una bella coda lunga


e orecchie pronunciate; il petto ampio si assottigliava sempre pi verso il bacino. Ma soprattutto spiccavano laspetto slanciato e il bellissimo manto maculato, perfetto per mimetizzarsi
tra lerba secca della savana.
un maschio o una femmina? chiese Ashley
mentre il muso incorniciato dal binocolo sembrava fissarla dritta negli occhi.
una femmina, e una mamma. a caccia e sta tenendo docchio quel gruppo di gazzelle che stanno brucando a circa 100 metri pi sulla destra.
davvero magnifica, da togliere il fiato. Sean,
guarda che aspetto longilineo. Guardate! Ci
sono anche due cuccioli che stanno salendo sul
termitaio. Oh cielo, sono davvero adorabili.
Zachariah pos il binocolo e indic un gruppo
di alberi verso lorizzonte. Guardate laggi,
allombra di quellacacia: li vedete i leoni? La
loro giornata lavorativa finita e da qui al tramonto non faranno pi niente. Sembrano sazi,
come il branco che abbiamo visto prima, e ora
trascorreranno il resto della giornata al riparo
dalla canicola: sotto lalbero, infatti, la temperatura anche di venti gradi pi bassa rispetto a
dove appostato il ghepardo.
Questa vasta distesa erbosa un territorio perfetto e quel termitaio un ottimo punto strategico: ecco perch i ghepardi prediligono le
pianure aperte; inoltre, mentre i leoni e le iene
dormono, hanno la savana tutta per loro.
117

Sopravvivere alla giungla quotidiana

Se abbiamo pazienza credo che molto probabilmente la vedremo entrare in azione disse
Zachariah.
Che strana commistione di opposti, pens Sean:
un attimo prima avevano osservato la furia del
fiume, poi avevano attraversato unoasi di pace
e infine avevano assistito a una corsa per la sopravvivenza. Anche la sua vita a Los Angeles
non era altro che una casuale serie di eventi e
una continua lotta per la sopravvivenza?
Le gazzelle, con le code sventolanti, continuavano a brucare e non sembravano minimamente intimorite dallo sguardo del ghepardo fisso
sul branco.
Poich ci vuole parecchio tempo prima che
raggiungano la maturit, i cuccioli dipendono
dalla madre pi o meno fino ai diciotto mesi,
per quanto riguarda cibo e protezione. esattamente a questo che il ghepardo sta pensando
mentre studia attentamente le gazzelle; ora che
ha capito che noi non rappresentiamo una minaccia vedrete che far la sua mossa.
Allimprovviso i cuccioli smisero di giocare e si
sdraiarono nellerba, apparentemente in risposta
a un tacito ordine della madre, la quale si acquatt nellerba alta e scomparve. Il suo movimento
pass inosservato mentre laria faceva vibrare i
fili derba; Zachariah indic un enorme affioramento roccioso a circa trenta metri dalle gazzelle.
Si sta avvicinando alle gazzelle ed l che
diretta: la roccia si trova sottovento e ci le per118

Stefan Swanepoel

metter di farsi sempre pi vicina al branco.


Lei, pi che allolfatto, si affida alla vista per individuare la preda. una cacciatrice solitaria e
il fattore sorpresa molto importante.
Osservarono il ghepardo emergere seminascosto dallerba alta e strisciare dietro una seconda
roccia, mantenendosi sempre fuori dalla visuale. Il felino valut il terreno e la distanza che lo
separava dalla preda. Il mondo parve fermarsi
e si poteva quasi sentire la tensione muscolare dellanimale pronto allattacco. Le gazzelle
continuavano a essere ignare dellimminente
pericolo e sembrava che il ghepardo ne avesse
individuata una che si era allontanata dal gruppo. Il predatore acceler rapidamente, raggiungendo la velocit massima nel giro di pochi secondi e coprendo una distanza di trenta metri
in un batter docchio. Meno di un minuto pi
tardi teneva la gazzella per il collo: continu a
stringerle la gola per cinque minuti, finch non
lebbe uccisa.
Mentre una folata di aria calda soffiava sulla
pianura la sabbia sollevata dallinseguimento,
la femmina di ghepardo trascinava lentamente
la preda verso i cuccioli, continuando a scrutare
in ogni direzione alla ricerca di chiunque fosse
intenzionato a rubarle il cibo. Sean e Ashley, seduti, osservavano rapiti la famigliola che consumava il pasto.
Fu Zachariah a rompere il silenzio: Sono davvero pochi gli animali che sopravvivono agli
attacchi del ghepardo. Qui nel Serengeti non
119

Sopravvivere alla giungla quotidiana

ci sono limiti di velocit da rispettare e, con i


suoi 110 km allora, il ghepardo il predatore
pi veloce in assoluto sulla terraferma. Il muso
minuto, il corpo snello e le zampe potenti e
slanciate gli permettono di raggiungere tale velocit. Il ghepardo, inoltre, riesce a girarsi immediatamente senza vacillare grazie alla lunga
coda che lo aiuta a non perdere lequilibrio.
Sean si protese in avanti, appoggi il binocolo e
con tono incuriosito chiese: Per quanto tempo
riesce a mantenere questa velocit?.
Non per molto. Per correre alla velocit di punta consuma un sacco di energia e di conseguenza
la temperatura corporea e il battito cardiaco aumentano rapidamente. per questo che adesso
respira affannosamente e se ne sta sdraiata accanto ai piccoli senza mangiare: aver consumato tutte quelle energie in un lasso di tempo cos
breve la costringe a riposarsi per almeno venti
minuti per riprendere fiato e ripristinare valori
corporei nella norma. In questo momento indifesa agli occhi degli altri predatori, motivo per
cui continua a guardarsi in giro. Per il ghepardo
uccidere la preda rappresenta soltanto una parte
del lavoro: adesso deve difendere il bottino da altri animali che non avrebbero la bench minima
esitazione a depredarla mentre sta recuperando
le forze. Il ghepardo va a caccia nelle ore pi calde del giorno perch ci sono poche possibilit di
incrociare altri predatori; si potrebbe dire che occupa un posto che altrimenti rimarrebbe vuoto.
Come si suol dire: La natura rifugge il vuoto.
120

Stefan Swanepoel

Sean appoggi la schiena e allung le gambe,


mentre col pensiero ripercorreva lintera scena:
limmagine di un ghepardo che, pi veloce della luce, inseguiva la sua preda a 110 km allora lo emozionava ancora. Not che Ashley, dal
canto suo, non riusciva a distogliere lo sguardo
dai cuccioli, che stavano mangiando mentre la
madre teneva la situazione sotto controllo.
Gli americani hanno un debole per la velocit,
visto che comunemente sinonimo di vittoria.
Non lo nego: essere veloci ha molti vantaggi,
ma ne ha ancora di pi quando si unisce allefficienza. Provate a immaginare di ottenere il risultato sperato o di finire un lavoro nel pi breve
tempo possibile sprecando pochissime risorse.
La nostra femmina di ghepardo non pu tenere
quella velocit per sempre, quindi le sue risorse
sono tuttaltro che infinite disse Zachariah.
Lefficienza lottimizzazione
delle risorse per raggiungere il miglior
risultato possibile.
Gli esseri umani non sono poi cos diversi
dagli animali. Per noi lefficienza dipende dal
modo in cui riconosciamo e reagiamo di fronte
a fattori sia interni sia esterni: le interruzioni, le
distrazioni, gli errori, la fatica fisica e mentale e
la mancanza di esperienza o competenze possono farci perdere di vista il vero obiettivo.
121

Sopravvivere alla giungla quotidiana

una bella lista, Zachariah! Stai dicendo che


lefficienza ha la meglio sulla velocit? chiese
Sean a Zachariah come per metterlo alla prova.
Posto che fuori discussione che si debba dimostrare polso con la gestione del tempo, non
si pu essere duri a discapito della produttivit
e dellefficacia. Per quanto sia il predatore pi
fulmineo del Serengeti, il ghepardo sa benissimo che la sua velocit non vale niente se si lascia
scappare la preda; non pu permettersi di lanciarsi allinseguimento se rischia di esaurire tutte le risorse prima di aver concluso il compito.
Per noi invece spesso e volentieri vale lesatto
contrario: di tanto in tanto le nostre presunzioni
irrealistiche possono impedirci di prendere la decisione giusta. Corriamo per rispettare le scadenze, ci distraiamo, perdiamo la concentrazione, da
incoscienti diamo fondo alle nostre risorse e poi
portiamo a termine il compito prima della scadenza prevista, ma con un mare di errori grossolani.
Sean non pot fare a meno di dirsi daccordo.
Negli ultimi due anni capitato parecchie volte, sia a livello governativo sia allinterno della mia societ, e ultimamente diventato una
specie di epidemia: i margini di miglioramento
sono enormi, direi.
Zachariah si diresse verso il retro della jeep, apr
il frigorifero portatile e bevve mezza bottiglietta
dacqua prima di proseguire. Lefficienza la
capacit di portare a termine un compito senza
errori lavorando il meno possibile e consuman122

Stefan Swanepoel

do meno risorse possibili. Per questo motivo un


team, come pu essere il tuo, non pu essere del
tutto efficace se lavora sempre a ritmi serrati.
Verissimo, ma con tutte le scadenze che dobbiamo gestire pi facile a dirsi che a farsi.
Sono pienamente daccordo. Velocit ed efficienza sono due competenze ben distinte, che
per formano una miscela esplosiva se vengono amalgamate nel modo giusto; il problema
trovare la giusta combinazione.
Un po come il nostro ghepardo continu Zachariah. Se ogni minuto avesse inseguito una
gazzella diversa, molto probabilmente sarebbe
rimasto a bocca asciutta.
Giusto rispose Ashley. Anche il circolo scolastico per cui lavoravo era organizzato male:
perseguiva pi obiettivi alla volta, motivo per
cui in genere non concludevamo mai i progetti
in tempo o entro il budget previsto.
Come prima cosa bisogna individuare le prassi
che non funzionano allinterno di una societ e
sostituirle con abitudini pi efficaci spieg Zachariah. Dopodich le nuove metodologie possono essere integrate nella quotidianit lavorativa
per cambiare i processi mentali e le consuetudini
professionali della propria squadra di lavoro.
Tu te la cavi gi abbastanza bene con la gestione del tempo, Sean! osserv Ashley.
Sean ripens alle sue abitudini quotidiane:
Ashley non si sbagliava. Era un fermo sosteni
123

Sopravvivere alla giungla quotidiana

tore del lavoro intelligente pi che del lavoro


duro: gli piaceva servirsi di checklist, lultimo
ritrovato della tecnologia in materia di gestione del flusso di lavoro, e in genere sfruttava al
massimo tutte le risorse disponibili. Ciononostante aveva lasciato che la sua societ cadesse vittima delle scadenze quotidiane. Cera un
fondo di verit nelle parole di Zachariah: avere
un piano, tenere duro, cogliere ogni opportunit ed essere efficienti erano tutte abilit necessarie per sopravvivere anche nella vita reale.
Pur essendone consapevole, sapeva benissimo
che le cose andavano diversamente gi da un
pezzo e la lezione che aveva imparato quel
giorno era che doveva tornare a concentrarsi
sui princpi fondamentali.
Ora, prima che inizi a preoccuparti di come
fare per incrementare lefficienza della tua societ, apri la mente alla capacit di sopravvivenza pi singolare che il Serengeti possa mai
insegnarci disse Zachariah.
Sarebbe a dire? domand Sean.
Dunque, si tratta di unabilit che, pur essendo utile a tutti, indispensabile se si riveste il
ruolo di leader, anche se spesso ci sfugge.
E qual ? chiese Ashley.
Calma, calma. Non dimenticate che fondamentale osservare ogni specie nel suo habitat
naturale. Torniamo alla jeep e raggiungiamo
quella fila di alberi, dopodich finalmente ve
lo dir.
124

Stefan Swanepoel

CAPACIT N. 4: EFFICIENZA
Riassumendo
Come per il ghepardo, anche per noi efficienza significa portare a termine un lavoro nel pi breve tempo possibile e sprecando pochissime risorse ed energie.

Sei una persona efficiente

se ti riconosci nelle seguenti


abitudini e caratteristiche:

Cerchi sempre il modo pi efficiente di


raggiungere lobiettivo senza sprecare
energie preziose, ti adatti e rispondi
ai continui cambiamenti; allo stesso
tempo prendi atto dei fattori che si ripercuotono, in positivo e in negativo,
sullefficienza.
Fai il possibile per evitare un consumo
eccessivo delle risorse a tua disposizione, riconoscendo i limiti personali
che portano a un tale spreco.
Pianifichi la tua giornata, assegni e rispetti le priorit aggiustando regolarmente la lista delle cose da fare e adottando una prassi rigorosa per quanto
riguarda la gestione del tempo. Spezzetti i progetti pi complessi in parti
pi piccole e pi semplici da gestire.
125

Sopravvivere alla giungla quotidiana

Sei un ottimo time manager in grado di


valutare e affrontare gli ostacoli che
si frappongono tra te e lobiettivo da
raggiungere, come possono essere per
esempio le interruzioni auto-generate.
Osservi una perfetta routine di avvio/chiusura a inizio e fine giornata
per non perdere di vista lobiettivo e
sfruttare in modo pi efficace i picchi
personali di performance.
Sei consapevole del fatto che il tempo
la tua risorsa pi preziosa, ma anche
quella pi limitata: non puoi continuare a prendere tempo, ma se lo sfrutti in
modo efficiente darai una determinante impronta alla tua vita.

Massimizzare questa capacit


Cerca di riconoscere i tuoi limiti e di mantenerti fisicamente in salute. importante
anche adottare sempre un atteggiamento
mentale positivo: in fin dei conti la chiave
per lefficienza sta nel concludere un compito o una missione in tempo e con ottimi
risultati senza logorarti la vita.
Per essere efficiente devi sempre tenere
alta la guardia e cercare le inefficienze
insite nella pianificazione o tipiche del
tuo modo di fare:
126

Stefan Swanepoel

Tieni sotto controllo i motivi di divergenza di natura personale, come interruzioni e distrazioni (e-mail, sms, telefonate, internet e cos via).
Non perdere mai di vista lintero processo e fa la cosa giusta al momento giusto.

Soprattutto, devi adottare

un approccio proattivo prendendo


i seguenti provvedimenti:

Fa una cosa alla volta e impara a dire


di no.
Delega qualche compito agli altri ogni
volta che lo ritieni opportuno.
Vaglia ogni possibile miglioramento
da apportare ai sistemi e alle procedure di lavoro (chi fa cosa e come) e
incrementa la produttivit cercando di
fare la cosa giusta gi la prima volta
piuttosto che continuare a rifarla male
e velocemente.
Assicurati che le risorse, intese sia
come forza lavoro sia come beni materiali, siano utilizzate efficacemente.
Lo scopo consiste nellottenere lo stesso
risultato con meno fattori di produzione,
oppure un risultato migliore utilizzando
le medesime risorse.
127

Chi Cerca Trova

Chi Cerca Trova


Cosa succede quando la saggezza e lesperienza di un grande
maestro in questo piano desistenza sincontrano con la saggezza e lintelligenza onnicomprensiva universale?
Nasce un dialogo illuminante per chi partecipa e ascolta.
Cos tu hai loccasione unica di leggere e condividere il contenuto del confronto e dellunione di due menti brillanti: Wayne
W. Dyer e Abraham, la Coscienza Collettiva canalizzata da
Esther Hicks.

128

Esther Hicks

Esther Hicks
Esther Hicks riconosciuta a livello mondiale come principale
divulgatrice della Legge dellAttrazione. Tiene seminari in tutto il mondo condividendo la saggezza della coscienza collettiva
Abraham.
www.abraham-hicks.com
www.estherhicks.it

129

Chi Cerca Trova

Avere a cuore
ilproprio stato

Devi stare costantemente attento ai tuoi


pensieri? Voglio dire, arrivano e
No, per devi stare attento a come ti senti. Perch se lo fai, quando intraprenderai la
strada che ti allontana dalla Sorgente, sentirai il vuoto. La metafora del vuoto una
buona descrizione, perch proprio ci che
. Ti sei allontanato da ci che la Sorgente
pensa.
incredibile perch anni fa, quando ho
comprato per la prima volta un telefono
cellulare, ho dovuto comporre un messaggio di risposta per la segreteria (ero molto
130

Esther Hicks

preso dal vostro lavoro a quel tempo). Il


messaggio diceva: Avete contattato Wayne Dyer. Voglio stare bene. Perci se il
vostro messaggio ha lintento di perseguire uno scopo diverso, sappiate che avete
composto il numero sbagliato. Forse volevate chiamare il dottor Phil o qualcun altro
disposto ad ascoltare brutte notizie. Ed
lo stesso messaggio che ho sulla segreteria
telefonica ancora oggi, perch voglio stare
bene.
Questo il messaggio che ha anche la
Sorgente.
Bene. Perci, quando abbiamo pensieri che non ci fanno stare bene abbiamo
una relazione con qualcuno che non ci fa
stare bene, svolgiamo un lavoro che non
ci fa stare bene lEnergia Sorgente ci offre esperienze che combaciano con ci che
pensiamo e che ci fa stare male, che ci fa
stare in modo orribile?
Non la Sorgente a darti questo. Non
vengono impartite lezioni.

131

Chi Cerca Trova

Be, intendo dire che certe persone compaiono nella tua vita e accadono altre simili coincidenze.
Le cose sono sempre al lavoro per te,
sempre.
Quindi come se la tua scala di misurazione avesse il compito di rilevare le tue
sensazioni. Come mi fa sentire questa cosa
a livello fisico? Se non mi fa stare bene,
devo tornare subito al pensiero che permette alla Sorgente di attivarsi?
Ci piace spiegarlo cos: quando offri un
pensiero su qualcosa, la Sorgente, che cammina sempre al tuo fianco, pensa con te,
vive con te, fa un pensiero sulla stessa cosa.
molto importante ascoltare questo.
Quando ti senti bene, il tuo pensiero
sincronizzato con il modo in cui la Sorgente
pensa; quando ti senti male, sei fuori strada
rispetto a ci che la Sorgente sa. Tanto per
cominciare, devi anche capire che sei stato
tu ad aver lanciato il desiderio: sei tu quello che ha detto alla Sorgente chi-sei e cosa
vuoi. In altre parole, sei tu il creatore della

132

Esther Hicks

tua stessa realt. La Sorgente mantiene la


frequenza vibrazionale di quello che chiedi.
Non possibile per te desiderare qualcosa che sia dannoso per gli altri e sentirti
bene allo stesso tempo, perch, se esprimessi unintenzione di questo tipo, ti allontaneresti dalla vibrazione della Sorgente e sentiresti il vuoto.
Perci dipende tutto dallaver cura di
come ti senti, dal pensare pi intenzionalmente e dal fare attenzione alle ragioni per
cui ti senti in un certo modo.
E se non ti senti bene?
Non preoccuparti, diventer pi grande.
Cosa diventer pi grande?
Il pensiero diventer pi grande, e anche
la consapevolezza di esserti allontanato da
chi-sei-veramente. La tua sensazione di disagio si rafforzer.
E alla fine fuggirai via? Uscirai da quella situazione? Sto pensando ancora al film
su Steve Jobs che ho visto questo pomeriggio. Jobs non si sentiva bene per come
stavano andando le cose nella sua azienda.
133

Chi Cerca Trova

Lui aveva una conoscenza assoluta di come


fare le cose, che la stessa che ho avuto io
per tutta la vita: io, che sono pi gentile di
lui, ascolto pazientemente le persone che
mi dicono come dovrei fare, ma dentro di
me c questa conoscenza assoluta da cui
non posso divergere.
I veri maestri hanno trovato il modo per
accedere allEnergia che crea i mondi. Sanno come il suo potere ti fa sentire e ne sono
dipendenti. Quando ti abitui alle cose che
si muovono in grande perch hai avuto
accesso a questa Energia, perch hai capito
come smettere di tirarti la zappa sui piedi
e hai fatto pratica, permettendo allo slancio
di accumularsi poi, quando ti allontani, te
la vedi brutta e lo sai.
Steve Jobs, come succede a molti di voi,
raggiunse quel luogo dove semplicemente
sei stanco di cercare di convincere le persone che sono su dischi vibrazionali diversi
dal tuo. In altre parole, raggiunse il luogo
dove cap, nel dettaglio, che se avesse cercato di convincere gli altri di come era giusto
fare le cose per lui, avrebbe perso il suo stesso allineamento. E non era disposto a farlo.
Perci se ne and, cre unazienda da zero e
134

Esther Hicks

trov lallineamento vibrazionale. Alla fine


i conti sono tornati.
Ci piace spiegare questa cosa dicendo
che la maggior parte degli esseri fisici vive
in un mondo dove si cerca di compiacersi a
vicenda. Le persone, ormai, hanno ceduto
da lungo tempo il proprio Sistema di Guida.
Perch quando tua madre o qualcun altro
concentra la propria attenzione su di te,
approvando quello che fai, tu ti senti bene:
per questo cerchi continuamente di fare
cose che suscitino lapprovazione degli altri
e che ti facciano stare bene, senza renderti
conto che, a ogni passo lungo questa strada,
cedi la potenziale consapevolezza della tua
Guida personale che viene da dentro. Quindi molte persone giungono a credere allazione, alle parole e al consenso del gruppo.
Ovviamente queste cose possono creare, ma
fino a un certo punto: in confronto a coloro
che attingono al Flusso di Energia, si tratta di un processo creativo assai mediocre! E
invece ci sono tante persone che imparano,
semplicemente, a stare bene, perch quello
che ci si aspetta da loro. Con ci non vogliamo dire che non puoi stare bene in tutte le
situazioni, ma che normale sentirsi male
135

Chi Cerca Trova

quando si focalizzati su qualcosa che


lopposto di chi-siamo-veramente e di ci che
vogliamo. Non possibile convincersi di
stare bene quando non cos.
Ed proprio ci di cui sei stato testimone guardando quel film documentario. Jobs
non era disposto a fingere di non avere quel
potere a cui si era abituato, quando ci che
pensava non corrispondeva alla realt. Cos
fece un passo indietro e disse: Bene, fate
come volete. State seguendo un ritmo diverso dal mio. Alla fine tornarono da lui
supplicandolo di aiutarli, perch non avevano lenergia, la lucidit e il potere che la
sua focalizzazione aveva infuso a tutta lesperienza.
Dopo aver dichiarato che non avrei scritto un altro libro e che avrei chiuso con la
scrittura, che ero stanco e che non ero tenuto a continuare, scrissi per cinque mesi di
fila ogni singolo giorno. E adesso sono gi
allopera su un altro testo, mentre il precedente non stato ancora pubblicato.
Non c fine ai tuoi libri. Arrenditi. Non
devi fare altro che arrenderti.

136

Esther Hicks

In uno dei capitoli di Il mio sacro destino


spiego come, da ragazzo, mentre tutti guardavano Milton Berle e i suoi programmi di
intrattenimento, io guardavo una rubrica
tenuta da un vescovo cattolico, il vescovo
Sheen: si intitolava Life is Worth Living
[Vale la pena di vivere]. Avevo dodici anni,
forse tredici, e prendevo appunti durante il
programma perch lo adoravo. Per qualche
anno ho avuto un patrigno cattolico, che
metteva su questa rubrica, perci non esisteva nessun Milton Berle dove vivevo. E
io non vedevo lora del marted sera. Sono
affascinato dal fatto che a unet cos giovane prendessi appunti guardando un programma intitolato Life is Worth Living.
Perch?
Be, ho scritto quaranta libri che potrebbero avere questa frase per sottotitolo.
Ma avevi tredici anni e lo facevi perch
Perch, facendo un passo indietro, mi
sembra che a quellet non lo sapessi
Quello che vogliamo dire che, a quel
tempo, lo facevi perch ti faceva stare bene.

137

Chi Cerca Trova

Ero l per quello.


Era la chiarezza. Cera un uomo sintonizzato, connesso, acceso, che offriva una vibrazione. Tu lo hai ascoltato sufficientemente a lungo da avvertire una certa risonanza.
Hai sentito il suo richiamo. Ha avuto una
parte molto importante nellevoluzione di
ci che sei: ti stava facendo sintonizzare con
la frequenza della tua Sorgente.
Era una guida celeste?
Lo sempre. Lo sempre. Nessuno di voi
qui da solo. Tutti voi siete potenti creatori.
Tutti voi siete importanti e valete. Tutti voi
siete venuti al mondo con una grande ragione per esistere e un grande scopo, e se non
vi sentite a meraviglia significa che avete
deviato dal cammino di chi-siete-veramente.
ora di svegliarvi al mattino e di salire sul
disco ad alta quota, di abituarvi a esso per
essere chi-siete.
Perci per tutti, per voi che ci state guardando, per voi che siete qui, come quando qualcosa dentro ci chiama io la considero come una chiamata.
Ma per poter riuscire a sentire la chia138

Esther Hicks

mata, dovete prima abituarvi alla frequenza. Allora la chiamata di cui parli sembrer
come unispirazione. In altre parole, ci
avviene quando inizi a rendertene conto,
quando capisci. Nel momento in cui senti
la chiamata, sei gi sintonizzato con quella frequenza da tempo sufficiente per poter
iniziare a tradurla in qualcosa di importante per te. come un corso da autodidatta.
Proprio cos. Ed interessante, perch
adesso sto lavorando a questa cosa: ho preso la Bhagavad Gita, un famoso poema
scritto circa 2.300 anni fa, e ho raccolto le
mie interpretazioni su di essa in un libro,
cominciando il giorno in cui ho compiuto
sessantacinque anni. Ora, io vivo sullisola
di Maui, nelle Hawaii. Avevo quattro cose
da fare. Dovevo fermarmi in cartoleria per
comprare qualche biglietto dauguri perch stavo per vedere i miei figli. Dovevo
fermarmi al bancomat a prelevare.
Perch stavi per vedere i tuoi figli.
Perch stavo per vedere i miei figli. Devi
prelevare un sacco di soldi in questi casi.
Dovevo fermarmi in erboristeria a prende139

Chi Cerca Trova

re degli integratori, perch stavo per fare


un viaggio questa una parte di quel
viaggio. Poi volevo fermarmi anche in un
altro negozio che vende una cosa chiamata poke, un fantastico cibo hawaiano che
adoro. E poi sarei andato a casa. Questo
era il mio piano. Invece stata la mia auto
a guidarmi. Non ero io a guidare. Non so
nemmeno bene come dirlo. Stavo solo
Eri ispirato a comportarti in un modo che
non dipendeva dalla mente cosciente, perch eri in armonia vibrazionale con la Prospettiva pi Ampia, che sa chi-sei-veramente
e dove sei diretto.
Esatto. La mia auto mi port da Barnes &
Noble [Ndt: Catena di librerie americane],
ed ero quasi uscito dalla macchina quando
allimprovviso ho pensato: Cosa ci faccio
da Barnes & Noble? Devo tornare indietro.
Ho un aereo da prendere. Ma invece di andare verso laeroporto, mi sono ritrovato con
questo classico tra le mani: si intitola Bhagavad Gita ed stato scritto circa 2.300 anni fa.
Ora proiettati in avanti nel tempo di un
po e immagina di avere la chiarezza che
hai adesso: immagina di camminare per la
140

Esther Hicks

libreria e di sapere che c qualcosa di veramente importante l per te, di sentirlo con
chiarezza. In altre parole, ti sei imbattuto
in esso e lo hai riconosciuto quando lo hai
visto, ma non ti piacerebbe avere la stessa
chiarezza a ogni passo del tuo cammino?
Mi piacerebbe. In effetti ho quella chiarezza, ma non a ogni passo. Comunque
sempre molta pi di quanta ne avessi in
passato. Cos sto passando in rassegna
diverse cose sulla Bhagavad Gita, perch
chiaramente si tratta di una chiamata. Penso proprio che questo antico testo sia stato
mal interpretato in molti modi.
Come tutti i testi antichi. Potresti lasciar
perdere i testi antichi, visto che adesso hai
accesso allEnergia Sorgente. Proprio ora,
tutti voi.

141

Ritorno allAmore

Ritorno allAmore

Come creare Miracoli vivendo con Amore la vita di tutti


i giorni. Riflessioni sui principi di Un Corso in Miracoli
Una guida spirituale basata sulle riflessioni dellautrice su Un
corso in miracoli e sulle sue intuizioni relative allapplicazione
dellamore nella ricerca della pace interiore.
Tutti noi possiamo trasformarci in creatori di miracoli accettando ed esprimendo amore nella vita di tutti i giorni. Malgrado le sofferenze individuali nelle relazioni, nel lavoro o nella
salute, tramite la forza dellamore possiamo arricchire la nostra
esistenza di esperienze appaganti che ci guidino verso la pace,
creando un mondo migliore per le generazioni che verranno.
142

Marianne Williamson

Marianne Williamson
Marianne Williamson, autrice e speaker di fama internazionale, ha fondato diverse organizzazioni benefiche al servizio dei
malati e delle fasce pi deboli della societ.

143

Ritorno allAmore

CAPITOLO 3

Tu

Il Pensiero che Dio ha di te come una stella,


immutabile nel cielo sempiterno.

1. IL TUO IO PERFETTO

Ancora una volta, niente di ci che pensi, desideri o fai


necessario per stabilire il tuo valore.

Tu sei un figlio di Dio. Sei stato plasmato in un lampo


accecante di creativit, un pensiero primordiale nel quale
Dio ha esteso se stesso nellamore. Tutto quello che hai
accumulato da l in poi inutile.
Quando Michelangelo si sent chiedere come facesse a
creare una scultura, rispose dicendo che la statua esisteva
gi nel marmo. Dio stesso aveva creato la Piet, il David, il
Mos. Il lavoro di Michelangelo, secondo il suo punto di
vista, consisteva nelleliminazione del marmo in eccesso
che circondava la creazione divina.
Lo stesso vale per te. LIo perfetto non qualcosa
che devi creare, perch questo lo ha gi fatto Dio. Il tuo
lavoro consiste nel permettere allo Spirito Santo di rimuovere i pensieri carichi di paura che lo circondano,
proprio come leccesso di marmo circondava la statua
perfetta di Michelangelo.
Ricordare di essere parte di Dio, di essere amato e
amabile, non segno di arroganza ma di umilt. Pensare
di essere qualsiasi altra cosa arrogante, perch implica
che sei altro rispetto alla creazione di Dio.
Lamore immutabile e cos sei tu. Niente di ci che
hai fatto o che farai pu intaccare la tua perfezione agli
occhi di Dio. Ai Suoi occhi tu appari meritevole per quel
che sei e non per quel che fai. Ci che fai o non fai non
determina il tuo valore essenziale; forse incide sul tuo svi144

Marianne Williamson

luppo, ma non sul tuo valore. Ecco perch Dio ti approva


e accetta completamente, cos come sei. Che cosa dovrebbe disprezzare? Non sei stato creato nel peccato; sei stato
creato nellamore.

2. LA MENTE DIVINA

Dio in persona ha illuminato la tua vita e continua


a farlo con la Sua Luce perch la Sua Luce la tua mente.

Lo psicologo Carl Jung introdusse la nozione di inconscio collettivo, una struttura mentale innata che abbraccia le forme del pensiero universale di tutta lumanit.
La sua idea era che in profondit, nella tua mente e nella
mia, si trova un livello condiviso. Il Corso fa un passo
ulteriore e afferma che scendendo abbastanza in profondit scopriamo di avere tutti la stessa mente. Il concetto di
una mente divina o di Cristo significa che al centro, in
profondit, non solo siamo identici, ma siamo in effetti
lo stesso essere. Affermare che Esiste un solo Figlio unigenito, non significa che solo alcuni ne sono coinvolti.
Significa che lo siamo tutti. Siamo solo un tuttuno.
Siamo come i raggi di una ruota che si irradiano dallo
stesso centro. Se ci definisci in base alla posizione sul cerchione, sembriamo separati e distinti luno dallaltro. Ma
se ci identifichi in base al punto di partenza, alla sorgente
(il centro della ruota), siamo una sola identit condivisa.
Se scavi a fondo nella tua mente e nella mia, limmagine
la stessa: alla base di tutto, ci che siamo amore.
La parola Cristo un termine psicologico. Nessuna
religione detiene il monopolio della verit. Cristo si riferisce al filo comune dellamore divino ed il fulcro e
lessenza di ogni mente umana.
Lamore in uno di noi lamore in ciascuno. Non esiste un luogo dove Dio finisce e cominci tu, n uno dove
tu finisci e io comincio. Lamore energia, un continuum
infinito. La tua mente si estende nella mia e in quella di
ciascuno. Non resta conchiusa nel tuo corpo. Un corso in
miracoli ci paragona a raggi del sole che pensano di esse
145

Ritorno allAmore

re separati, o a onde che pensano di essere divise dalloceano. Proprio come un raggio di sole non pu separarsi
dal sole, e unonda non pu separarsi dalloceano, noi non
possiamo separarci luno dallaltro. Siamo parti di un vasto mare damore, una mente divina indivisibile. una
verit assoluta, solo che ce ne dimentichiamo. Ci identifichiamo con lidea di un piccolo s separato invece che con
lidea di una realt condivisa con gli altri.
Non sei quello che pensi di essere. Non sei contento?
Non sei i tuoi voti, n le tue credenziali, o il tuo curriculum, o la tua casa. Non siamo affatto queste cose. Siamo
esseri sacri, cellule individuali nel corpo di Cristo. Un corso in miracoli ci ricorda che il sole continua a splendere e
che loceano continua a fluire, inconsapevoli del fatto che
una frazione della loro identit ha dimenticato ci che .
Noi siamo esattamente come ci ha creati Dio. Siamo uno,
siamo lamore stesso. Accettare Cristo non altro che
un cambiamento nella percezione di s. Ci svegliamo dal
sogno che ci vuole creature finite e isolate e riconosciamo di essere spiriti magnifici infinitamente creativi. Ci
svegliamo dal sogno di essere deboli e accettiamo che il
potere delluniverso risieda dentro di noi. Molti anni fa,
pensai che dovevo essere assai potente per riuscire a incasinare tutto quello che toccavo, ovunque andassi e con
quella sorprendente costanza. Intuivo che doveva esserci
un modo per applicare quella forza mentale, allora insita
nelle mie nevrosi, in modo pi positivo. Gli orientamenti psicologici pi comuni di oggi analizzano ci che ci
oscuro, teorizzando che se ci focalizziamo sulle nostre nevrosi origini e sviluppi saremo in grado di spingerci
oltre. Le religioni orientali ci dicono che se cerchiamo Dio,
abbandoneremo tutto quello che non coincide autenticamente con noi stessi. Cerca la luce, e loscurit svanir.
Focalizzarsi su Cristo significa concentrarsi sulla bont e
sul potere insito in noi, al fine di manifestarli ed esprimerli. Viviamo la vita sulla quale ci focalizziamo. Mantenere
un focus costante sulloscurit ci porta, come individui
e collettivamente, sempre pi nelloscurit. Focalizzarci
sulla luce ci porta nella luce.
146

Marianne Williamson

Accetto il Cristo dentro di me, significa accetto la


bellezza dentro di me che ci che sono davvero. Io non
sono la mia debolezza. Non sono la mia rabbia. Non sono
la mia meschinit. Sono molto ma molto di pi. E sono
disposto a ricordarmi chi sono davvero.

3. LEGO

Lego letteralmente un pensiero di paura.

Da bambini ci hanno insegnato a essere bravi, il che implicava ovviamente che non lo eravamo. Ci hanno insegnato che eravamo bravi se mettevamo in ordine la nostra stanza, o se prendevamo buoni voti. A pochissimi stato insegnato che siamo gi essenzialmente bravi e buoni. Pochissimi
di noi hanno ricevuto unapprovazione incondizionata e la
sensazione di essere preziosi in virt di quel che siamo e non
di quello che facciamo. E questo non perch siamo stati cresciuti da dei mostri, ma da persone che a loro volta sono
state educate allo stesso modo. A volte, infatti, sono state
proprio le persone che pi ci amavano a considerare come
loro responsabilit quella di abituarci a lottare.
Perch? Perch il mondo cos com duro e loro volevano che noi facessimo bene. Dovevamo diventare folli
quanto il mondo per trovare il nostro posto. Dovevamo
farcela, prendere buoni voti, entrare ad Harvard. Quel che
strano che assumendo quel punto di vista non abbiamo imparato la disciplina, ma abbiamo contribuito a spostare da dentro a fuori il nostro senso di potere. Abbiamo
perso il senso stesso del nostro potere. Abbiamo appreso
la paura di non essere abbastanza bravi.
La paura non favorisce lapprendimento. Ci deforma. Ci
blocca. Ci rende nevrotici. Nelladolescenza molti di noi sono stati rovinati. Il nostro amore, i nostri cuori, il nostro vero
s sono stati costantemente sviliti sia dalle persone che non
ci amavano che dai nostri affetti. Senza amore abbiamo iniziato, lentamente ma inesorabilmente, a cadere a pezzi.
Anni fa dissi a me stessa di non preoccuparmi del male.
Ricordo di aver pensato che il Pianeta non era perseguita
147

Ritorno allAmore

to e che le forze del male esistevano solo nella mia mente.


Poi ho capito che non era affatto una buona notizia. Dal
momento che ogni pensiero crea esperienza, non potevano trovarsi in un posto peggiore. Malgrado sia vero che
l fuori non ci sia il maligno pronto ad afferrare le nostre
anime, c per una tendenza nelle nostre menti, che pu
essere sorprendentemente forte, a percepire senza amore
lesistenza che ci circonda.
Dal momento che ci hanno insegnato fin da piccoli che
siamo esseri separati e limitati, abbiamo serie difficolt
quando si parla di amore. Lamore suona per noi come
un vuoto che minaccia di sopraffarci e questo perch in
un certo senso lo e lo fa. Sommerge il nostro piccolo s,
il nostro solitario senso di separatezza. Dal momento che
crediamo di essere quella separatezza, sentiamo che senza moriremmo. In realt, quello che morirebbe la mente
spaventata, mentre lamore dentro di noi avrebbe finalmente la possibilit di respirare.
Secondo la terminologia del Corso, la rete di tutte le
nostre percezioni piene di paure derivanti dalla falsa convinzione della nostra separazione da Dio e dagli altri si
chiama ego. La parola ego qui viene usata diversamente rispetto alluso che se ne fa nella moderna psicologia.
Viene impiegata allo stesso modo dei greci, per esprimere
lidea di un s piccolo e separato. una falsa credenza su
noi stessi, una bugia su chi e cosa siamo davvero. Anche
se quella bugia la nostra nevrosi, e viverla causa di
terribile ansia, sorprendente quanto ci opponiamo al risanamento della frattura.
Il pensiero separato dallamore una profonda aberrazione. la nostra stessa forza rivolta contro di noi. Nellistante in cui la mente si allontana dallamore (quando il
Figlio di Dio dimentica di ridere), si manifesta un mondo
fatto solo di illusioni. Un corso in miracoli chiama questo
momento il nostro viaggio nella paura oppure separazione da Dio.
Lego ha una pseudo vita tutta sua e, come tutte le
forme di vita, lotta duramente per la sopravvivenza. Per
quanto la nostra esistenza possa essere insopportabile,
148

Marianne Williamson

dolorosa o persino disperata a volte, la vita che viviamo


lunica che conosciamo e ci aggrappiamo a ci che
vecchio e conosciuto piuttosto che esplorare qualcosa di
nuovo. Per una ragione o laltra, la maggior parte di noi
stufa di s. incredibile con quanta tenacia ci aggrappiamo a ci da cui desideriamo essere liberati. Lego come un virus nel computer che attacca il sistema centrale.
Sembra mostrarci un oscuro universo parallelo, un regno
di paura e dolore che non esiste davvero ma che sembra
reale. Lucifero era langelo pi bello del Paradiso prima
della caduta. Lego lamore per noi stessi trasformato in
odio per noi stessi.
Lego come un campo di forza gravitazionale costruito con una miriade di pensieri pieni di paura, che ci allontana dallamore nei nostri cuori. Lego la nostra forza
mentale rivolta contro di noi. intelligente come noi e
parla in modo suadente come noi, manipolativo come
noi. Ricordi tutto quel parlare del demonio dalla lingua
melliflua? Lego non viene da noi dicendoci: Ciao, sono il disprezzo che provi per te. Non stupido, perch
noi non lo siamo. Invece, dice cose del tipo: Ciao, sono
il tuo s adulto, maturo e razionale. Poi continua consigliandoci di badare a noi stessi a spese degli altri. Ci
insegna legoismo, lavarizia, il giudizio e la meschinit.
Ma, ricorda, siamo un tuttuno qui: quello che diamo agli
altri lo diamo a noi stessi. Ci che neghiamo agli altri lo
neghiamo a noi stessi. In ogni istante, quando scegliamo
la paura al posto dellamore, neghiamo a noi stessi lesperienza del Paradiso. Nella misura in cui abbandoniamo
lamore, sentiremo che lamore ha abbandonato noi.

4. SPIRITO SANTO

Lo Spirito Santo il richiamo a svegliarsi e a essere felici.

Il potere della mente di per s neutrale. il potere che


Dio ci ha donato. Abbiamo il libero arbitrio di pensare
ci che vogliamo, ma nessun pensiero neutrale. Non esistono pensieri oziosi. Tutti i pensieri creano una forma a
149

Ritorno allAmore

un certo livello. Nulla pu privarci della nostra creativit. Siamo personalmente responsabili della direzione che
le imprimiamo.
Quindi, assumerci la responsabilit delle nostre vite
significa assumere la responsabilit dei nostri pensieri.
Pregare Dio di salvare le nostre vite significa pregarlo
di salvarci dai nostri pensieri negativi.
Dal momento che solo Dio esiste, e tutto il resto illusione, allora gli effetti della mancanza di amore si manifestano solo allinterno delle allucinazioni dellego. La
parola peccato significa percezione priva di amore.
un termine legato alla disciplina del tiro con larco. Significa che hai mancato il bersaglio. Quindi Dio non
arrabbiato per via dei nostri peccati, perch non sono
reali. Egli non vede peccati, ma solo errori di percezione.
Egli non vuole punirci ma guarirci, e lo fa tramite la forza
della coscienza chiamata Spirito Santo.
Il Corso insegna che lo Spirito Santo nacque nellistante
in cui ebbe origine il primo pensiero di paura. In quanto
amore perfetto, Dio corregge tutti gli errori nellistante in
cui si manifestano. Egli non pu forzarci a tornare verso
lamore, perch lamore non esercita costrizioni. Tuttavia
crea delle alternative. Lo Spirito Santo lalternativa di
Dio alla paura.
Lo Spirito Santo la risposta di Dio allego. leterna
connessione comunicativa di Dio con i Suoi Figli separati, un ponte per ritornare ai pensieri positivi, il grande
Trasformatore della Percezione. Spesso ci si riferisce allo
Spirito Santo come al Consolatore. Dio non pu farsi
strada con la forza dentro ai nostri pensieri, perch ci significherebbe violare il libero arbitrio. Ma lo Spirito Santo
una forza della coscienza che ci libera dallinferno,
o dalla paura, ogniqualvolta glielo chiediamo in modo
consapevole. Agisce con noi a livello Causale, trasportando i nostri pensieri dalla paura allamore. Non possiamo
invocarlo invano. Essendo una creatura di Dio, incorporato nel computer. Si presenta sotto molte forme: dalla
conversazione con un amico, a un impegnativo cammino
spirituale; dai versi di una canzone, a un eccellente tera150

Marianne Williamson

peuta. la spinta inesorabile verso la totalit che esiste


in noi, a prescindere da quanto siamo disorientati o folli.
Qualcosa dentro di noi anela sempre la strada verso casa,
e lo Spirito Santo quel qualcosa.
Lo Spirito Santo ci guida verso una percezione differente della realt, basata sullamore. La sua correzione
della nostra percezione viene definita Espiazione. Ci ricorda che, in ogni situazione, lamore che hai donato
reale quanto lamore che hai ricevuto. Non esiste altro.
Qualsiasi altra cosa diversa dallamore illusione. Per
fuggire dallillusione e trovare la pace interiore, ricorda
che solo lamore reale. Il resto un errore e non esiste.
Deve essere dimenticato. Dobbiamo essere consapevolmente disposti a lasciarlo andare.
Lunica cosa che ci manca la consapevolezza dellamore. Chiedendo aiuto allo Spirito Santo esprimiamo il
desiderio di percepire ci che ci circonda in modo diverso. Rinunciamo alle nostre personali interpretazioni e
opinioni e chiediamo che vengano sostituite con le Sue.
Quando soffriamo preghiamo: Mio Dio, sono disposto a
vedere le cose in modo diverso. Rimettere una situazione a Dio significa consegnare a Lui i pensieri che la riguardano. Ci che offriamo a Dio, Egli ce lo rende rinnovato
attraverso la visione dello Spirito Santo. Alcune persone
credono che se ci arrendiamo a Dio, rinunciamo alla responsabilit personale. Ma vero il contrario. Ci assumiamo la responsabilit ultima di una situazione quando
riconosciamo di essere responsabili dei nostri pensieri a
riguardo. Siamo sufficientemente responsabili da sapere
che, quando lasciamo fare alla nostra mente, reagiamo
istintivamente con la paura. Siamo responsabili abbastanza da chiedere aiuto.
Talvolta la gente pensa che invocare Dio significhi invitare nelle nostre esistenze una forza che renda tutto pi
roseo. In verit, significa invitare tutto quello che ci costringer a crescere (e crescere pu essere davvero difficile). Lo scopo della vita progredire verso la perfezione.
Quando invochiamo Dio, ci che poteva farci arrabbiare
ci ostacola. Perch? Perch il punto in cui ci apriamo alla
151

Ritorno allAmore

rabbia, anzich allamore, rappresenta il nostro muro. Se


sono le situazioni a farci reagire, significa che non abbiamo ancora la capacit di amare in modo incondizionato.
compito dello Spirito Santo attirare la nostra attenzione
e aiutarci ad andare oltre.
Le nostre comfort zone sono aree limitate in cui facile
amare. compito dello Spirito Santo non rispettarle e smantellarle. Non raggiungeremo la cima della montagna fino a
che esistono comfort zone. Lamore non tale fino a che non
incondizionato. Non sperimentiamo chi siamo veramente
fino a quando non sperimentiamo lamore perfetto.
Per garantirci lavanzamento verso lilluminazione,
lo Spirito Santo ha un percorso altamente specifico per
ciascuno. Ogni incontro, ogni circostanza pu essere
usata da Lui per i Suoi fini. Ogni occasione un tramite
tra il nostro perfetto s cosmico e la nostra follia terrena. Penetra nellillusione e ci conduce oltre. Usa lamore
per crearne di nuovo e reagisce alla paura come richiesta damore.
LOlocausto non stato volont di Dio, n lAIDS. Entrambi sono i prodotti della paura. Quando invitiamo lo Spirito
Santo a discendere in queste situazioni, tuttavia, Egli le sfrutta come opportunit per raggiungere quel livello di amore
profondo attraverso il quale tali situazioni vengono sradicate
dalla Terra. Lo Spirito Santo ci sfida ad amare pi in profondit di quanto abbiamo mai fatto prima.
Se desideriamo davvero una risposta morale allOlocausto, dobbiamo fare tutto quanto in nostro potere per
creare un mondo in cui non possa accadere unaltra volta.
Come sa bene ogni individuo pensante, Hitler non ha agito da solo. Non avrebbe potuto fare ci che ha fatto senza
il sostegno di migliaia di persone che, malgrado non condividessero la sua visione malvagia, non possedevano la
fibra morale per dire di no. Cosa ci farebbe fare in questo
caso lo Spirito Santo? Sebbene non possiamo garantire che
non nasca un altro Hitler, possiamo per creare un mondo
in cui, anche se dovesse nascere una persona come lui, ci
sarebbe cos tanto amore che difficilmente qualcuno lo starebbe a sentire o cospirerebbe con lui.
152

Marianne Williamson

Il cammino spirituale quindi non altro che il viaggio


della nostra vita. Tutti lo percorriamo; la maggior parte
della gente per non lo sa. Lo Spirito Santo una forza
nella mente che ci conosce nel nostro stato naturale di perfetto amore (che noi invece abbiamo dimenticato); entra
nel mondo della paura e dellillusione con noi e usa le
nostre esperienze terrene per ricordarci chi siamo. Lo fa
mostrandoci la possibilit di un fine amorevole in tutto
quello che pensiamo e facciamo. Rivoluziona il senso del
perch siamo al mondo. Ci insegna a vedere lamore come
la nostra unica funzione. Tutto quello che facciamo nelle
nostre vite verr usato, o interpretato, dallego o dallo Spirito Santo. Lego sfrutta ogni elemento per gettarci sempre
pi nellansia. Lo Spirito Santo sfrutta ogni elemento per
condurci verso la pace interiore.

5. ESSERI ILLUMINATI

Lilluminazione non altro che un riconoscimento, non


un cambiamento.

Sono sempre state persone completamente guarite dallo


Spirito Santo. Hanno accettato lEspiazione. In tutte le
religioni ci sono storie di santi e profeti che hanno fatto
miracoli. Questo perch quando la mente ritorna a Dio
si trasforma in uno strumento del Suo Potere. Il potere di
Dio trascende le leggi di questo mondo. Santi e profeti,
accettando lEspiazione, hanno accolto il Cristo dentro di
loro. Sono stati purificati dai pensieri di paura e nelle loro
menti rimasto solo lamore. Questi esseri purificati sono
chiamati Illuminati. Luce significa comprensione. Comprensione illuminata.
Gli Illuminati non hanno nulla in pi di noi. Hanno
amore perfetto dentro di loro, esattamente come noi. La
differenza che loro non hanno nientaltro. Gli esseri illuminati, Ges e gli altri, esistono in uno stato che per noi
solo potenziale. La mente di Cristo non altro che la
prospettiva dellamore incondizionato. Tu e io possediamo
la mente di Cristo proprio come Ges. La differenza che
153

Ritorno allAmore

noi siamo tentati di negarla. Lui invece al di l di questo. Ogni suo pensiero e azione deriva dallamore. Lamore
incondizionato, o il Cristo dentro di lui, la verit che ci
rende liberi, perch la prospettiva che ci salva dai nostri
stessi pensieri di paura.
Ges e gli altri maestri illuminati sono i nostri fratelli
maggiori lungo il percorso evolutivo. In base alle leggi
dellevoluzione, una specie si sviluppa secondo una certa
direzione fino a che quello sviluppo non pi utile per
la sua sopravvivenza. A quel punto, occorre una mutazione. Malgrado la mutazione non coinvolga la maggioranza delle specie, rappresenta lo strumento adatto per la
sopravvivenza. I discendenti da una mutazione rappresentano gli esseri viventi che sopravvivranno.
La nostra specie in pericolo perch combattiamo
troppo. Lottiamo contro noi stessi, luno con laltro, contro il Pianeta e contro Dio. I nostri atteggiamenti infestati
dalla paura minacciano la sopravvivenza della specie cui
apparteniamo. Una persona piena di amore rappresenta
una mutazione evolutiva che genera un essere capace di
mettere lamore al primo posto ed quindi in grado di
creare la situazione adatta per i miracoli. Alla fine, si tratta dellunica cosa intelligente da fare. lunica direzione
da seguire per favorire la nostra sopravvivenza.
Le mutazioni, quelle illuminate, mostrano il nostro potenziale evolutivo. Segnano la strada da seguire. C differenza tra unindicazione stradale e un sostegno. A volte
le persone affermano di non avere bisogno di un sostegno
come Ges. Ma Ges non un sostegno; un maestro.
Se vuoi fare lo scrittore, leggi i classici. Se vuoi fare ottima musica, ascolti quella composta dai grandi musicisti
del passato. Se vuoi diventare un pittore, unottima cosa
studiare i grandi maestri. Se Picasso entrasse nella stanza
mentre stai imparando a disegnare e dicesse: Salve, ho
un paio dore libere vorresti qualche consiglio?, gli diresti di no?
Lo stesso vale per i maestri spirituali: Ges, Budda o
qualsiasi altro essere illuminato. Il loro modo di usare la
mente e il cuore era geniale proprio come Beethoven con
154

Marianne Williamson

la musica, o Shakespeare con le parole. Perch non imparare da loro, seguire il loro esempio, studiare ci che
hanno fatto?
Un corso in miracoli usa la terminologia tradizionale cristiana in modo non tradizionale. Parole quali Cristo, Spirito Santo, salvezza, Ges ecc., vengono usate per il loro significato psicologico pi che religioso. In quanto studiosa
e insegnante di Un corso in miracoli ho imparato molto sulla
resistenza di tanta gente nei confronti dei termini cristiani. Da ebrea, pensavo che solo gli ebrei avrebbero avuto
problemi con la parola Ges. Ma mi sbagliavo. Non sono
solo gli ebrei a innervosirsi quando sentono il suo nome.
Pronuncia la parola Ges davanti a un gruppo di cristiani moderati ed probabile che ci sar la stessa resistenza
allargomento che troveresti in chiunque altro.
La ragione mi chiara. Come dice il Corso di lui stato fatto un idolo crudele, mentre voleva solo essere fratello del mondo. Molti termini cristiani sono stati usati per
creare e perpetuare il senso di colpa, tanto che numerosi
sono coloro che hanno deciso di rifiutarli in toto. In diversi casi, infatti, il problema pi evidente tra i cristiani
che non tra gli ebrei. Ai bambini ebrei di solito non viene insegnato nulla sui termini cristiani. Invece, per molti
bambini cristiani queste parole rappresentano il senso di
colpa, la punizione e la paura dellinferno.
Le parole sono solo parole e se ne possono creare di
nuove che sostituiscano quelle che ci feriscono. Nel caso di
Ges, per, il problema non cos semplice. Non ha senso
fare finta che il suo nome sia un altro. Respingendo Ges
e il suo nome, come alcuni cristiani tradizionalisti, molte
persone hanno fatto di tutta lerba un fascio. In relazione a
Un corso in miracoli e ad altre presentazioni esoteriche della filosofia di Cristo, in tanti hanno rifiutato su due piedi
tutto il materiale basato su quel linguaggio. Sono caduti
in una trappola mentale che nellAnonima Alcolisti viene
chiamata condanna prima delle indagini.
Anni fa, ero a una cena a New York. Largomento della
conversazione a tavola verteva su un romanzo pubblicato
da poco. Qualcuno mi chiese se lo avessi letto. Non lavevo
155

Ritorno allAmore

fatto, ma avevo sfogliato la recensione sul New York Times.


Mentii e dissi: S. Ero sconvolta dal mio comportamento.
Non avevo letto il libro ma possedevo sufficienti informazioni per fingere di averlo letto. Ero disposta a lasciare che
lopinione di qualcun altro parlasse per me.
Poco tempo dopo, pensai a quellincidente mentre stavo decidendo se leggere o meno un libro che aveva a che
fare con Ges, in effetti proprio Un corso in miracoli. Da
bambina non me ne avevano mai parlato. Mi era stato detto soltanto che noi non leggiamo certe cose, tesoro. Ma
gli ebrei sono famosi per incoraggiare la crescita culturale
dei loro bambini. Mi era stato insegnato (malgrado non lo
avessi detto la sera di quella cena) di leggere e pensare con
la mia testa, e cos feci. Per me, Un corso in miracoli non
un libro su Ges. Sebbene gli insegnamenti contenuti nelle sue pagine derivino da lui, detto molto chiaramente
che puoi essere un ottimo studioso del Corso senza essere
personalmente legato a lui.
Il Corso comprende le nostre resistenze ma non le accoglie. giunto il momento di una grande rivoluzione nella
nostra lettura della filosofia di Cristo, e soprattutto nella
nostra comprensione di Ges. La religione cristiana non
ha il monopolio sulla figura di Cristo, o su quella di Ges.
Ogni generazione deve riscoprire la verit.
Chi Ges? un simbolo dello Spirito Santo. Essendo
stato guarito dallo Spirito Santo, Egli diventato tuttuno con Lui. Non lunico aspetto assunto dallo Spirito
Santo. uno dei suoi volti. Di certo arrivato in cima alla
montagna, ma non il solo a trovarsi lass.
Ges ha vissuto in questo mondo di paura e ha percepito solo amore. Ogni sua azione, parola, pensiero era
guidata dallo Spirito Santo invece che dallego. Era un
essere completamente purificato. Pensare a lui significa
pensare e invocare il perfetto amore dentro di noi.
Ges ha raggiunto la completa attualizzazione della
mente di Cristo e Dio gli ha conferito il potere di aiutarci a raggiungere quel posto dentro di noi. Come dice nel
Corso: Sono a capo del processo di Espiazione. Condividendo la visione delle cose di Dio, diventato egli stes156

Marianne Williamson

so quella visione. Ci vede come Dio, innocenti e perfetti,


amorevoli e amabili, e ci insegna a guardarci nello stesso
modo. cos che ci conduce fuori dallinferno verso il Paradiso. Guardare con i suoi occhi significa espiare i nostri errori di percezione. Questo il miracolo che compie
nelle nostre vite, la luce mistica che ci sprigiona dentro
lanima. Le nostre menti sono state create come altari al
figlio di Dio. Egli rappresenta il Figlio di Dio. Adorare
Lui adorare il potenziale di amore perfetto che risiede
dentro di noi.
Le fiabe sono allusioni mistiche al potere del s interiore, tramandate di generazione in generazione. Sono storie
di trasformazione. Fiabe quali Biancaneve e La bella addormentata nel bosco sono metafore della relazione tra lego e
la mente divina. La matrigna cattiva, che lego, pu far
addormentare la Bella Addormentata o il Cristo dentro
di noi, ma non pu distruggerli. Ci che stato creato da
Dio indistruttibile. La cosa pi distruttiva che pu fare
gettare su di noi un incantesimo per far addormentare
la bellezza. Ed quello che fa. Ma lamore dentro di noi
non muore; solo che si assopisce per lungo tempo. In ogni
fiaba arriva il Principe Azzurro. Il suo bacio ci ricorda chi
siamo e perch siamo venuti al mondo. Il Principe Azzurro lo Spirito Santo e sopraggiunge in varie forme e
travestimenti per risvegliarci con il suo amore. Proprio
quando sembra che non ci sia pi speranza e che il male
abbia trionfato, il nostro Salvatore compare e ci prende
tra le braccia. Ha molti volti e uno quello di Ges. Non
un idolo, n un sostegno. il nostro fratello maggiore.
un dono.

157

ENTRA NELLA COMMUNIT Y


My Life la Community #1 in Italia per la Crescita Personale

Guarda gratis 500 ore di video su www.mylife.it/tv


la prima WebTV italiana di Self Help
con oltre 50 milioni di video visualizzati

Iscriviti al canale You Tube:


www.youtube.com/mylifetvit

Unisciti ora al gruppo Facebook di My Life


per essere aggiornato in tempo reale:
www.facebook.com/edizionimylife

sei tu a scegliere...
Per informazioni
Telefono: +39 0541 341038
Email: segreteria@mylife.it

SEGUI I CORSI
My Life la Community #1 in Italia per la Crescita Personale

Dal vivo in sala


www.mylife.it/eventi

Subito in streaming
www.mylife.it/streaming

Con i video corsi in DVD


www.mylife.it/videocorsi

sei tu a scegliere...
Per informazioni
Telefono: +39 0541 341038
Email: segreteria@mylife.it

E B O O K G R AT U I T I

Visita:
e scarica gratis

Buona lettura ;-)