Sei sulla pagina 1di 17

Campo magnetico rotante

www.die.ing.unibo.it/pers/mastri/didattica.htm
(versione del 17-3-2006)

Definizione
Campo magnetico rotante = campo magnetico avente intensit
costante e direzione che ruota attorno ad un asse con velocit
angolare costante
Un campo magnetico rotante pu essere prodotto facendo
ruotare con velocit angolare costante un magnete permanente
o un solenoide percorso da corrente costante
E possibile generare un campo magnetico rotante anche
mediante un insieme di avvolgimenti fissi, opportunamente
disposti e percorsi da correnti sinusoidali opportunamente
sfasate tra loro

Campi controrotanti
Solenoide percorso da una corrente sinusoidale i(t ) = I M cos(t )
Si considera il campo in un punto P dellasse del solenoide
Il campo magnetico ha direzione assiale e varia con legge sinusoidale

H(t ) = H M cos(t )

Il campo magnetico pu essere scomposto nella somma di due vettori


di modulo HM/2 che ruotano, uno in senso opposto allaltro, con velocit
angolare attorno al punto P in un piano passante per lasse del
solenoide
Hd = campo diretto rotazione in senso orario
Hi = campo inverso rotazione in senso antiorario
3

Campi controrotanti
Una rotazione in ritardo di un angolo della fase della corrente produce
rotazioni di un angolo , in senso opposto tra loro, dei campi Hd e Hi

i(t ) = I M cos(t )

i(t ) = I M cos(t )

H(0) = H M

H(0) = H M cos
4

Campo magnetico rotante


prodotto da due correnti in quadratura
Si considerano due solenoidi identici, posti alla stessa distanza
dal punto P
Agendo sulle fasi delle correnti e sullorientamento dei due solenoidi possibile fare in modo che essi producano nel punto P
campi diretti in fase tra loro
campi inversi in opposizione
In pratica occorre
che la corrente del secondo solenoide sia in quadratura in
ritardo rispetto alla corrente del primo
che lasse del secondo solenoide sia ruotato in senso orario di
90 rispetto allasse del primo
I campi inversi si elidono, mentre i campi diretti si sommano
Viene generato un campo magnetico rotante
5

Campo magnetico rotante


prodotto da due correnti in quadratura
i1 (t ) = I M cos(t )

i 2 (t ) = I M cos t
2

i1 + i 2 = 0
6

Campo magnetico rotante


prodotto da un sistema di correnti trifase
In alternativa si pu ottenere un campo rotante mediante tre
solenoidi identici
ciascuno avente lasse ruotato di 120 in senso orario rispetto
al precedente
percorsi da una terna equilibrata diretta di correnti trifase
Per i campi diretti, gli effetti della rotazione del solenoide e della
rotazione della fase si compensano
I campi diretti si sommano
I campi inversi formano una terna simmetrica
i campi inversi si elidono

Campo magnetico rotante


prodotto da un sistema di correnti trifase

i1 (t ) = I M cos(t )

i 2 (t ) = I M cos(t 23 )
i 3 (t ) = I M cos(t + 23 )

Struttura di una macchina rotante

RS >>
RR >>

RS RR R =

RS + RR
2
9

Struttura di una macchina rotante

Lo statore e il rotore sono costituiti


da lamierini di materiale ferromagnetico sovrapposti
I lamierini hanno forma di corona
circolare e recano una serie di
cave nelle quali hanno sede gli
avvolgimenti

10

Avvolgimenti di statore
La corona di statore viene divisa in un numero pari 2p di settori poli
p = numero di coppie polari

2R
= lunghezza del tratto di traferro corrispondente ad un polo
2p
passo polare
Ciascun settore suddiviso a sua volta in m parti corrispondenti alle
fasi dellavvolgimento (m = 3 per una macchina trifase)
Ciascuno di questi settori contiene q cave
q = numero di cave per polo per fase

Lavvolgimento formato da spire aventi due lati rettilinei (lati attivi)


paralleli allasse della macchina
I lati attivi di una spira attraversano due cave poste alla distanza di un
passo polare
Attraverso ciascuna cava viene fatto passare uno dei lati attivi di n spire
n = numero di conduttori per cava
11

Avvolgimenti di statore
Lavvolgimento formato da matasse costituite da n spire
Ciascuna matassa viene collocata inserendo i suoi lati attivi in due cave
che occupano la stessa posizione in due poli adiacenti
Tutte le matasse che costituiscono lavvolgimento di una fase vengono
collegate in serie tra loro
Numero di spire per fase:

NS = pqn

Numero di conduttori per fase:

N = 2pqn

12

Avvolgimenti di statore

p=2
m=3
q=4

13

Avvolgimenti di statore
Avvolgimento della prima fase
Statore

Rotore

14

Avvolgimenti di statore
Avvolgimento completo
Statore

Rotore

15

Ipotesi sul campo magnetico


La permeabilit del ferro pu essere considerata infinita

H pu essere considerato nullo allinterno del ferro


Per la condizione di interfaccia, la componete tangente di H sulle
superfici che delimitano il traferro deve essere nulla
La distribuzione del campo magnetico identica in tutti i piani perpendicolari allasse della macchina
Si trascurano gli effetti di bordo in prossimit
delle estremit assiali dello statore e del rotore
Nel traferro landamento delle linee di campo
radiale
Si ritengono trascurabili gli effetti dovuti alla
deformazione delle linee di campo in prossimit delle cave
16

Campo generato da una fase con una cava per polo


Statore

Rotore

Si considerano inizialmente solo i conduttori che occupano la prima


cava sotto ogni polo
Dato che lo spessore del traferro molto piccolo si pu trascurare la
curvatura delle superfici dello statore e del rotore
Linsieme dei conduttori di una cava viene rappresentato come un unico
conduttore percorso da una corrente ni
(i = corrente nellavvolgimento)

17

Campo generato da una fase con una cava per polo


Statore

Rotore

Si applica la legge della circuitazione magnetica alle linee 1 2 3 4


Sia assume come verso positivo per H quello diretto dal rotore allo
statore
I tratti allinterno del ferro danno contributo nullo
Dato che molto piccolo si pu ritenere H costante nei tratti di linea
che attraversano il traferro

18

Campo generato da una fase con una cava per polo


Statore

Rotore

1 : H A H B = 0
2 : H A H C = ni
3 : H A H D = 0
4 : H A H E = ni

H A = H B = H D = H'
H C = H E = H"
H' H" =

ni

Sotto ogni polo il campo costante


Il campo assume a poli alterni i due valori e H e H
19

Campo generato da una fase con una cava per polo


Per determinare i valori di H e H occorre un ulteriore vincolo
Si utilizza la legge della solenoidalit dellinduzione magnetica
Si considera una superficie cilindrica che racchiude il rotore
Il flusso attraverso le basi del cilindro nullo se si trascurano gli effetti
di bordo
Deve essere nullo il flusso attraverso la superficie laterale

0 plH' + 0 plH" = 0

H' H" =

ni
2
ni
H" =
2
H' =

H' = H"
ni

20

Campo generato da una fase con una cava per polo

Andamento del campo magnetico

21

Campo generato da una fase

22

Campo generato da una fase


I conduttori nelle altre cave generano campi con andamento identico a
parte uno spostamento pari a C (passo di cava)
Sovrapponendo i contributi si ottiene un andamento a gradini che, se il
numero di cave abbastanza grande, si pu approssimare con una
sinusoide, cio

x
H( x) = H MT cos

avendo posto lorigine in uno dei punti in cui H(x) massima


(punto centrale della fase)
Lampiezza della sinusoide vale H MT = k a qH M 1

2 ni
= ampiezza della prima armonica del campo
prodotto da una fase con una cava per polo
ka = fattore di avvolgimento (ka < 1) che tiene conto degli
sfasamenti tra i contributi dei conduttori posti in cave diverse

HM1 =

23

Campo magnetico pulsante


Si assume che la corrente nella fase sia sinusoidale

i(t ) = I M cos(t )
Espressione del campo
x
H( x, t ) = H MM cos(t ) cos

2 nq
H MM = k a
IM

In ogni punto del traferro il campo varia nel tempo con legge
sinusoidale
Lampiezza delloscillazione varia a sua volta con legge
sinusoidale al variare del punto lungo il traferro

24

Campo magnetico pulsante

k = 0,1,

Lampiezza delloscillazione nulla per x = (2k + 1) /2


Lampiezza massima (pari ad HMM) per x = k

(k intero)

25

Campi controrotanti
Il campo pulsante pu essere scomposto nella somma di due campi
controrotanti

x
H( x, t ) = H MM cos(t ) cos =

x 1
x
1

= H MM cos t + H MM cos t + =
2

2

x 1
x
1
H MM cos t + H MM cos t +
2
v 2
v
444
14442 4443
14442
3
H d ( x, t )
H i ( x, t )

Il primo termine (campo diretto) si muove nel senso delle x crescenti


Il secondo (campo inverso) si muove nel senso delle x decrescenti
Per entrambi la velocit

v=

26

Campi controrotanti

27

Campi controrotanti
La velocit angolare dei campi controrotanti legata alla
pulsazione della corrente dalla relazione
C =

v
=
=
R R p

Quindi il numero di giri al minuto


60
60
C =
nC =
f
2
p

f = frequenza della corrente =


2

Coppie
polari

Giri al
minuto

3000

1500

1000

750

600

f = 50 Hz

28

Campo generato da un avvolgimento trifase


Si assume che le correnti nelle tre fasi costituiscano una terna diretta
equilibrata

i1 (t ) = I M cos(t )

i 2 (t ) = I M cos(t 23 )
i 3 (t ) = I M cos(t + 23 )

Tenendo conto delle fasi delle correnti introducendo in H2 e H3 gli


sfasamenti necessari per spostare lorigine nel centro della prima fase,
i campi delle tre fasi diventano

H1 ( x, t ) = H MM cos(t ) cos( x )

H 2 ( x, t ) = H MM cos(t 23 )cos( x 23 )
H 3 ( x, t ) = H MM cos(t + 23 )cos( x + 23 )

29

Campo generato da un avvolgimento trifase


Si scompone ciascuno dei campi delle tre fasi nella somma di un campo
diretto e un campo inverso

H1 ( x, t ) = H MM cos(t ) cos( x ) =

= 12 H MM cos(t x ) + 12 H MM cos(t + x )
14442444
3 14442444
3
H d 1 ( x, t )
H i1 ( x, t )

H 2 ( x, t ) = H MM cos(t 23 )cos( x 23 ) =

= 12 H MM cos(t x ) + 12 H MM cos(t + x 43 )
14442444
3 1444424444
3
H d 2 ( x, t )
H i 2 ( x, t )

H 3 ( x, t ) = H MM cos(t + 23 )cos( x + 23 ) =

= 12 H MM cos(t x ) + 12 H MM cos(t + x + 43 )
14442444
3 1444424444
3
H d 3 ( x, t )
H i 3 ( x, t )
30

Campo generato da un avvolgimento trifase


I campi inversi formano una terna simmetrica
hanno risultante nullo
H i1 ( x, t ) + H i 2 ( x, t ) + H i 3 ( x, t ) = 0

I campi diretti sono in fase tra loro


Il campo risultante dato dalla somma dei tre campi diretti

H( x, t ) = H d 1 ( x, t ) + H d 2 ( x, t ) + H d 3 ( x, t ) = H M cos t x

HM =

3
3 nq
3 2 nq
H MM = k a
IM =
ka
I

(I = valore efficace delle correnti)


31

F.E.M. indotta in una fase dal campo rotante

Si considera una spira di larghezza pari al passo polare collocata sullo


statore
Il flusso dovuto al campo rotante concatenato con la spira varia con
legge sinusoidale
Il valore massimo coincide con il flusso del campo magnetico attraverso
la superficie di un polo (flusso per polo P)
32

F.E.M. indotta in una fase dal campo rotante

Il flusso per polo vale


/ 2

/ 2


2
2


= BM l = 0 H M l
P = BM cos x ldx = l BM sen x


/ 2
/ 2

2
BM = valore medio di B in un polo

33

F.E.M. indotta in una fase dal campo rotante


La forza elettromotrice indotta in una spira (ideale) avente il centro
coincidente con il centro della fase (spira centrale) vale

e = j P
La forza elettromotrice indotta nelle spire di una fase che occupano una
coppia di poli adiacenti vale

P = k a qne = jk a qn P
Ep in fase con la f.e.m. indotta nella spira centrale

la sua ampiezza inferiore alla somma delle ampiezze delle f.e.m.


indotte nelle spire perch le f.e.m. di spire poste in cave diverse non
sono in fase tra loro
il fattore di avvolgimento ka lo stesso che compare nellespressione
del campo magnetico

La forza elettromotrice totale indotta in una fase si ottiene sommando i


contributi di tutte le coppie polari (che sono in fase tra loro)

= pE P = jk a pqn P = jk a N S P
34