Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Calcio

Traffico esseri
umani: arrestati
17 egiziani

In vendita 371
biglietti
per Noto-Siracusa

A pagina due

Quotidiano della Provincia di Siracusa

pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 23 ottobre 2015 Anno XXVIIi N. 238 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Politica. Nostra intervista in esclusiva al sindaco Giancarlo Garozzo

La morte di Eligia Ardita

La mia amministrazione
non nasconde niente

Esperti Ris
per quattro
ore in casa

Da due anni c un tentativo di delegittimazione


IL CASO

di Giuseppe Bianca

La mafia
sta nella
politica

Sono emersi altri particolari relativi alla conversazione tra lex presidente
del consiglio comunale,
Leone Sullo e la consigliera comunale Simona
Princiotta. Allinizio della
conversazione, avvenuta
tra il 12 e il 14 novembre
2013, Princiotta confida a
Sullo di volersi dimettere.
Princiotta: () Io mi dimetto Antonio ma resta un
amico, uno che ha avuto il
coraggio quindici giorni
prima di dirmi, Simona
vedi che sta uscendo un
poco di m. sopra di te
perch.
A pagina sette

cronaca

cronaca

Uccise
Il piemme
la madre
Assolvete
Alla sbarra Carrubba
E

entrato nel vivo il


processo a carico del lentinese Antonino Centamore
di 59 anni.

l pubblico ministero Antonio Nicastro ha dettato ieri mattina la propria


requisitoria.

A pagina cinque

A pagina quattro

IL CASO

Giancarlo Garozzo,
sindaco di Siracusa.
C' a suo giudizio un
tentativo di delegittimazione della sua amministrazione?
Abbiamo voluto ribadire lesistenza della macchina del fango che si
azion nel momento in
cui addirittura io mi candidai alle primarie per
diventare sindaco.

l nuovo bando sui rifiuti


ha perso una delle tre concorrenti. La societ campana Tekra si ritirata dalla gara. L'iter ovviamente
prosegue.

anno operato per circa quattro ore sulla scena del crimine. I carabinieri del Ris di Messina sono tornati ieri
mattina a Siracusa, per approfondire unaltra serie di indagini scientifiche nellabitazione di via Calatabiano.

A pagina tre

A pagina due

A pagina quattro

Appalto rifiuti
La Tekras
si ritira

Ruba derrate alimentari


Coppia finisce in manette
I

carabinieri dellAliquota Radiomobile


della Compagnia di
Siracusa hanno tratto in arresto, nella
flagranza del reato di
furto aggravato.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
politica

La Siam
non pu
tagliare
lacqua

23 ottobre 2015, venerd

Sicilia 23 ottobre 2015, venerd

Riteniamo

opportuno tornare
sull'annosa vicenda dell'erogazione
dell'acqua a Siracusa, soprattutto
in seguito alla sospensione, molte volte arbitraria ed immotivata, dell'erogazione effettuata dalla
Siam. Detta condotta in molti casi,
ha determinato nelle fasce pi deboli e pi indigenti conseguenze

dannose,basti considerare che interi


nuclei familiari sono stati privati
di un bene primario che non pu,n
deve mancare all'individuo. La L.
Reg.19/2015 statuisce che l'erogazione del quantitativo minimo vitale garantito non pu essere sospesa,
per i soggetti Isee, disoccupazione,
mancanza di reddito), neppure in

caso di morosit,potendo il gestore


in tal caso provvedere ad installare apposito meccanismo limitatore
dell'erogazione, idoneo a garantire
esclusivamente la fornitura giornaliera essenziale di 50 litri al giorno
per persona, salvo il diritto di agire
per il recupero delle somme dovute.
avv. Aldo Ganci

l nuovo bando sui


rifiuti ha perso una
delle tre concorrenti.
La societ campana
Tekra si ritirata dalla
gara. L'iter ovviamente prosegue. A sei mesi
dalla scadenza per la
presentazione
delle
offerte, sembra ancora
lontana la possibilit
di una aggiudicazione
provvisoria del bando
sui rifiuti, un appalto
da oltre 120 milioni
di euro per 7 anni. Visti per i tanti attuali
problemi riguardanti
la raccolta dei rifiuti urbani, non ultimo
lo sciopero bianco di
questi giorni da parte
dei lavoratori, l'amministrazione comunale,
per voce dell'assessore
all'Ambiente Pierpaolo Coppa, intenzionata a dare un imput
preciso sulla gara: "si
concluda entro l'anno!" Il bando, fin dalla sua pubblicazione
gestito dall'Urega,
l'ufficio regionale gare
e appalti.
Le presunte irregolarit nelle gare di appalto,
risaputo, sono ormai
una consuetudine se la
stessa AVCP, prima, e
lANAC (Autorit Nazionale Anticorruzione), ora, consentono
la partecipazione alle
gare pubbliche di concorrenti con requisiti

antimafia meno restrittivi di quelli imposti


dal Codice antimafia
(d.lgs. 159/2011). La
presunta vicenda delle
infiltrazioni mafiose
nella gara dappalto
digiene urbana del
Comune di Siracusa
la conferma come a
livello nazionale recentemente nelle vicende del Comune di
Roma, di una deprecabile consuetudine che
da sempre caratterizza

il modus operandi di
alcune pubbliche amministrazioni, sia per i
grandi appalti che per i
piccoli appalti e i relativi subappalti, cottimi
e forniture che ne derivano. A concorrere al
bando per la raccolta
dei rifiuti a Siracusa,
le imprese sono tre:
Igm, attuale gestore
del servizio; la societ
lombarda Ambiente
2.0 (in Associazione
temporanea di impre-

l trattamento che i dipendenti comunali pachinesi stanno ricevendo al


limite della decenza: non staremo a guardare mentre intere famiglie sono
lasciate senza nessuna certezza di veder ricompensare il lavoro puntualmente svolto da quasi tre mesi.
A fronte degli alibi addotti dal sindaco Roberto Bruno, tra cui le manovre
finanziarie e i tagli imposti dal Governo Nazionale e Regionale, vorremmo

Cronaca di Siracusa

ricordargli che tali misure sono applicate parimenti a tutti i Comuni della
provincia e dellItalia. A differenza del Comune di Pachino, tuttavia, gli
altri 21 Comuni sono tutti in regola con i pagamenti ai dipendenti comunali, come ho potuto verificare tramite personali controlli.
a questo punto inspiegabile la condotta del primo cittadino pachinese,
che a fronte di annunci e di manifestazioni con tanto di fascia tricolore, calpesta visibilmente i diritti dei suoi dipendenti comunali. Non solo
questi, infatti, sono oramai senza stipendi da tre mesi, ma le delegazioni
sindacali hanno visto frustrato ogni tentativo di dialogo e concertazione,
subendo anzi un atteggiamento autoritario e repressivo.

politica. il sindaco giancarlo garozzo risponde a ruota libera

rimangono in gara due societ

Appalto
rifiuti:
si ritira
la Tekra

I dipendenti del comune di Pachino


da tre mesi senza stipendio

Sicilia 3

La mia amministrazione
non ha nulla da nascondere
di Giuseppe Bianca

Sopra, palazzo Vermexio.

sa con la Tech servizi srl di Floridia) e


la Tekra di Salerno.
E al vaglio dell'Urega
provinciale la relativa
documentazione per
affidare la gestione e in
questo momento sono
state aperte due delle
tre buste presentate
dalle aziende. Allappello manca la terza e
i certificati antimafia,
che dovrebbero essere negativi e rilasciati
dalle relative prefettu-

re per poter proseguire


la corsa all'appalto. Ed
qui che inizia il problema per una delle
tre aziende concorrenti alla gara. Da indiscrezioni, limpresa
salermitana Tekra
correrebbe il rischio di
essere esclusa in virt di una informativa
emessa dal prefetto di
Bari il 31 luglio scorso
su una delle societ associate che ha firmato
con la stessa un con-

tratto di avvalimento:
la Avvenire srl. Per poter soddisfare i requisiti di partecipazione
alla gara, la Tekra e la
Avvenire, hanno ricorso infatti a un contratto di avvalimento:
la seconda azienda, a
quanto pare, avrebbe
prestato alcuni dei
requisiti tecnici o finanziari all'altra, per
poter garantire il soddisfacimento di quanto
richiesto nel bando.

Questa mattina in procura i dettagli

17 scafisti egiziani
arrestati a Siracusa
dopo unindagine

Condotta dalla Marina militare unoperazione di po-

lizia dalto mare. Ieri mattina alle 9 circa, un team di


fucilieri di Marina ed incursori della nave De la Penne e della nave Fasan della Marina militare, impegnate
nelloperazione Mare Sicuro, ha effettuato unattivit
ispettiva su un peschereccio con al traino una seconda
imbarcazione precedentemente impiegata in attivit di
traffico di esseri umani. Loperazione avvenuta a circa
90 miglia a nord ovest di Derna (Libia). Lintervento
di polizia dalto mare ha portato al trasferimento di 17
persone, di cui tre minori, su nave Fasan per accertamenti del caso. Le operazioni sono iniziate nella notte
quando le imbarcazioni sospette, prive di bandiera, sono
state identificate dalla nave De la Penne. Loperazione
stata condotta dalle unit della Marina militare in stretto coordinamento con la procura di Siracusa. Domani
in Procura a Siracusa saranno resi noti i dettagli dello-

perazione. Gli scafisti egiziani fermati in unoperazione del Gruppo di contrasto immigrazione clandestina
della procura di Siracusa, coordinata dal pm Antonio
Nicastro, in collaborazione con la Marina militare italiana. Alcuni degli scafisti erano gi stati arrestati nel 2011,
in unoperazione che aveva portato alla liberazione di
un gruppo di migranti tenuti prigionieri dai trafficanti
in una tonnara abbandonata sulla costa di Santa Panagia, in provincia di Siracusa. I trafficanti, partiti dalle
coste egiziane, durante la traversata avevano trasferito
478 migranti tra i quali iracheni, egiziani, siriani e varie nazionalit dellAfrica subsahariana da una nave
madre a unimbarcazione di stazza un pi piccola. Ma
la mossa non sfuggita ai pattugliamenti in corso nella
zona. Quando altri presunti trafficanti sono tornati per
riportare indietro la nave madre, e poterla cos utilizzare
per nuovi carichi mani, sono scattati gli altri 14 fermi .

Giancarlo Garozzo, sindaco di Siracusa. C' a


suo giudizio un tentativo
di delegittimazione della
sua amministrazione?
Abbiamo voluto ribadire
lesistenza della macchina
del fango che si azion nel
momento in cui addirittura
io mi candidai alle primarie per diventare sindaco,
poi fecero le elezioni e poi
sindaco. Da li stato tutto un susseguirsi di eventi
che ha tentato sempre di
screditare questa amministrazione. Noi abbiamo
denunciato 4 mesi fa tutte queste situazioni degli
organi competenti tra cui
anche questioni appunto
che riguardano il comune
di Siracusa di unaggressione secondo noi milionaria di parecchi soggetti
che hanno interessi e che
da quando governiamo
noi non hanno pi le porte
aperte al Vermexio. Dopo
di che evidente che questa cosa, questa denuncia
faranno il loro corso ma
io spero di avere riscontri
nei prossimi mesi. Ci sono
delle attivit di indagine e
capite bene che non posso
assolutamente dire nulla.
- Eppure non pare ci sia
la percezione nellopinione pubblica di quello
che si fatto per la citt...
Ho chiesto scusa sostanzialmente ai cittadini siracusani perch abbiamo
peccato di comunicazione.
Troppo oberati dal lavoro
e troppo concentrati sulle
cose da fare. Io posso dire
che in due anni sono state
fatte parecchie cose, probabilmente non bastano
per quella che lopinione
pubblica e mi rendo conto
perch le esigenze sono

Sopra, il sindaco Garozzo durante la conferenza stampa di ieri mattina.

davvero tante. Ha detto lei


stesso il dopo macerie che
difficile andare a dare
risposte a 360 su tutti gli
argomenti. Questa mancanza di comunicazione pensiamo di colmarla
stando molto pi attenti a
voi giornalisti, agli organi
di stampa e al trasmettere
appunto alla cittadinanza
quelle che sono le buone
iniziative
dellamministrazione, ma pensiamo
anche di colmarla nel
mese di dicembre mandando a spese del sindaco
e degli assessori e non del
comune di Siracusa, una
brochure con le cose fatte
nei due anni.
- Da alcune ore a questa parte che il governo
nazionale ha bocciato
la proposta della legge
sullacqua regionale. Insomma le da conforto di
aver proseguito su unazione soprattutto quella
di aver salvato novanta
dipendenti?
Io volevo salvare 150 dipendenti che erano lintero bacino, non stato possibile perch servivano 11

comuni e noi alla fine siamo solo due i comuni in


gestione di questo servizio
idrico. Spero che ci siano
le condizioni nel tempo
per poter riassorbine questo personale al quale do
la mia solidariet e sono
vicino. Fatto sta che 90 famiglie le abbiamo, come
dire, salvate, ma non
solo quello, avere dato in
gestione un servizio idrico alla citt di Siracusa
che rischiava di non esserci e di compromettere
anche dal punto di vista
igienico quello che era
la situazione in citt. Ci
siamo riusciti anche con
laiuto di quella straordinaria persona che il Prefetto di Siracusa che ci ha
dato una mano in maniera
importante nel risolvere
questa problematica. Ora
si pone il problema, perch noi avevamo fatto una
gara di un anno aspettando
una legge della Regione,
dispiace perch lo stesso
assessore contraffatto del
Pd che poi anche un magistrato aveva detto in tutte le salse che quella legge

una legge anticostituzionale. Il governo Regionale lha voluta approvare


comunque, lha mandata
al Nazionale che non pu
ratificare leggi che sono
contro la costituzione italiana e quindi sostanzialmente siamo di nuovo al
punto di partenza. Quindi
nel mese di aprile quando
scadr questo anno di contratto si dovr capire bene
come muoversi. Abbiamo
la possibilit di andare in
proroga per un successivo anno, o due anni, per
certo che il servizio a
Siracusa deve esserci e
questi lavoratori vanno tutelati.
- Fantassunzioni, voi vi
siete costituiti adesso
parte civile, e poi, quella
degli asili nido, in essere
c unazione giudiziaria, e non ultima quella
del presidente Sullo che
si dimesso quindi anche qui si pone il problema della reggenza del
Consiglio Comunale
Sulla reggenza del Consiglio Comunale io ho
dato la mia solidariet a

Sullo, vedremo poi questi


fatti come andranno avanti e cosa emerger. Sulla
questione presidenza del
Consiglio Comunale una
discussione che deve essere fatta prima allinterno
del Pd e poi condivisa con
il resto della maggioranza. Sugli asili nido ho dato
nomi e cognomi di chi votava le proroghe con fatti
formali e con delibere di
giunta che vanno dal 2006
al 2012, poi nel 2013 subentriamo noi. Nel 2013
quello che so per certo
che noi proroghe non abbiamo date. Abbiamo fatto
una gara di appalto che
stata espletata e che ora ha
dei nuovi gestori e quindi
dal punto di vista nostro
siamo con la coscienza apposto su quello che andava
fatto. Dovrebbero giustificare chi per 12 anni ha
dato proroghe perch dava
proroghe e non faceva le
gare. Per le fantassunzioni
abbiamo ritenuto, stata
per una svista dellavvocatura comunale, avevo dato
mandato di costituirci parte
civile, ho chiamato lavvocatura comunale dopo che
cera stata la prima fase
sostanzialmente e in quella
occasione mi stato detto
purtroppo, labbiamo dimenticato, colmeremo il
gap successivamente.
- Quindi massima legalit
dal Vermexio?
Il Vermexio - conclude il
primo cittadino siracusano - , torno a ribadire, non
ha assolutamente nulla da
nascondere. Se c stato
qualcuno prima di noi che
aveva qualcosa da nascondere auspico che la procura
faccia luce al quale contesteremo i disservizi causati
dalla protesta. LIgm risponde delle azioni dei suoi
dipendenti".

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 23 ottobre 2015, venerd

23 ottobre 2015, venerd

CRONACA. ieri mattina in tribunale la requisitoria del pm Nicastro

Vicenda Oikothen: il piemme


Assolvete Massimo Carrubba
I

l pubblico ministero Antonio


Nicastro ha dettato ieri mattina
la propria requisitoria sollecitando al tribunale penale di Siracusa
un verdetto di assoluzione nei
confronti dellex sindaco di
Augusta Massimo Carrubba, finito sottaccusa per i reati di tentata
concussione nei confronti di un
dirigente del Comune e di abuso
dufficio per avere partecipato
alla conferenza dei servizi per il
rilascio delle autorizzazioni per
la realizzazione della piattaforma
polifunzionale per rifiuti speciali denominata Oikothen, che
avrebbe dovuto essere realizzata
nel territorio di Augusta.
Il rappresentante della pubblica
accusa ha ritenuto, quindi, non
essere stati dimostrati nel corso
dellampia e articolata istruttoria
dibattimentale quelle accuse per
le quali stato imbastito il processo penale, iniziato nel dicembre del 2010 e adesso in dirittura
darrivo. Nella stessa udienza di
ieri stata la volta dellavvocato Maria Spurio, rappresentante
della parte civile costituita, esprimere la propria posizione, che
difforme rispetto alle conclusioni
a cui pervenuto il pubblico ministero, chiedendo la condanna
nei confronti di Carrubba.
I fatti risalgono, come si ricorder, a dieci anni fa e sono emersi
a seguito della denuncia sporta
dall'ex dirigente del comune di

In foto, il pm Antonio Nicastro e lex sindaco di Augusta, Massimo Carrubba.


Augusta, Roberto Passanisi, che
disse di avere subito pressioni
dallallora primo cittadino megarese per il rilascio dellautorizzazione alla costruzione dellimpianto.
In quella vicenda giudiziaria,
stata stralciata la posizione dell'ex
vice-sindaco Nunzio Perrotta,
il quale aveva ottenuto di essere
giudicato separatamente e che nel
2013 stato assolto con formula
piena per non aver commesso il
fatto. L'avvocato augustano era
stato tirato in ballo dallo stesso
dirigente comunale, quando era
vice-sindaco della prima giunta Carrubba. Nella precedente

udienza, le ultime battute dellistruttoria dibattimentale sono state dedicate allesame di alcuni testi, due dei quali hanno contribuito
a convincere il pm a propendere
per lassoluzione dellimputato.
In particolare, sono stati esaminati lex dipendente comunale Anna
Bucceri, moglie di Passanisi, e
gli ex assessori Gaetano Gulino
e Attilio Salerno. Questi ultimi
hanno smentito di avere detto che
le intenzioni di Carrubba fossero
quelle di emarginare la Bucceri a
causa dei dissapori con il Passanisi.
La parola passa adesso alla difesa
dellimputato. Gli avvocati Fio-

rella Intrepido e Francesco Favi


esporranno la propria arringa in
occasione delludienza, fissata per il 28 gennaio prossimo.
Subito dopo toccher ai giudici
del tribunale ritirarsi in camera
di consiglio per emettere la sentenza di questo processo che ha
avuto una gestazione lunga e difficile anche con la rinnovazione
del dibattimento a causa del cambio di un giudice, mentre stato
ammesso a testimoniare anche il
collaboratore di giustizia, Fabrizio Blandino, ex consigliere comunale ad Augusta, sentito alludienza del cinque dicembre dello
scorso anno in videoconferenza.

ricostruita la dinamica del litigio

I carabinieri del Ris


per 4 ore a casa Eligia

anno operato per circa quattro ore sulla scena del crimine. I carabinieri del Ris di Messina sono tornati ieri mattina a Siracusa, per
approfondire unaltra serie di indagini scientifiche dentro labitazione di via Calatabiano, dove hanno vissuto Eligia Ardita, linfermiera siracusana, che ha perso la vita la sera del 19 gennaio scorso
insieme con la figlioletta che portava in grembo, e il marito Christian Leonardi, oggi accusato delluccisione della consorte.
Gli esperti del reparto investigazioni scientifiche si sono recati nel
garage di pertinenza dellabitazione di Eligia, sito in Ronco Maletto, da dove hanno prelevato alcuni reperti, che dovranno essere
analizzati in sede di laboratorio. Poi sono risaliti al terzo piano del
palazzo di via Calatabiano per ristudiare i luoghi in cui si consumato il delitto. In particolare, hanno ricostruito la dinamica della
colluttazione partendo dal divano nel soggiorno, dove sarebbe avvenuta la prima discussione dai toni accesi tra i due coniugi.
A seguire le diverse operazioni dei carabinieri stato il padre di Eligia, Tino Ardita, insieme con il legale difensore, avvocato Francesco Villardita. Intorno alle ore 15 di ieri, i carabinieri hanno lasciato

entrato nel vivo il


processo a carico del lentinese Antonino Centamore di 59 anni, accusato
del reato di omicidio a
danni della madre Rosmilia Virgilio, oltre che
di maltrattamenti in famiglia, minacce gravi contro
i genitori. Per questi fatti,
Centamore, che assistito dallavvocato Maria
Grazia Aric, che adesso
denunciato a piede libero, fu arrestato il 13 giugno 2012 dai poliziotti del
commissariato di Lentini.
Alludienza di ieri mattina sono stati sentiti alcuni
testimoni, a cominciare
dal medico di famiglia,
Francesco Rossitto. Rispondendo alle domande
del pubblico ministero,
Antonio Nicastro, questi
ha riferito di non avere
mai avuto il sentore che la
vittima fosse in uno stato
di malnutrizione. Quelle
volte che si recato a fare
visita, ha trovato la casa in
ordine.
Alludienza di ieri sono
stati sentiti altri due testi, Giovanni Scuderi e
Sebastiano Butera i quali
hanno confermato le periodiche liti che limputato avrebbe avuto con il

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

il fatto avvenne nel maggio 2012

Uccise la madre
Sotto processo
59enne lentinese

In foto, Antonino Centamore.

padre. La vicenda giudiziaria legata ai rapporti


burrascosi che sarebbero
intercorsi tra Centamore
e i genitori ai quali avreb-

be chiesto soldi e per tale


motivo denunciato in diverse circostanze.
Il periodo preso in considerazione dagli inquirenti

risale dal 2010 fino al 19


maggio 2012 quando la
madre di Centamore stata trovata morta sul letto
di casa.

Il padre se nera andato


di casa da qualche tempo,
in rotta con il figlio, con
il quale avrebbe litigato
in pi duna circostanza
per le continue pressioni e
le richieste di denaro che
limputato avrebbe formulato. Laccusa si sofferma, quindi, sul periodo
in cui la madre rimasta
sola in casa e il figlio lavrebbe trascurata al punto
da lasciarla denutrita, non
prestandole delle cure essenziali.
La presenza di diverse ecchimosi in varie parti del
corpo, ha indotto il magistrato a fare eseguire lautopsia sul cadavere della
vittima.
Il quadro clinico che ne
emerso ha descritto una
possibile morte per cause volente: il corpo della donna presentava una
frattura al costato e varie
tumefazioni, che non lasciavano dubbi agli inquirenti sul fatto che non si
fosse trattato di una morte
per cause naturali. Riosservando il caso e notando
che fra il figlio e i genitori
erano intercorsi in passato
problemi e numerosi litigi, oltre che denunce.
R.L.

cronaca sconta due anni

Rapina a Floridia
Priolese arrestato

Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dallUfficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Siracusa,
hanno tratto in arresto Antonio Nicosia, di 24 anni, dovendo questi espiare la pena di anni due e mesi dieci di reclusione, nonch ottemperare al pagamento di una multa
di euro seicento, poich responsabile dei reati di rapina,
furto aggravato e danneggiamento commessi a Floridia
negli anni 2008 e 2009. Al termine delle formalit di rito,
il giovane stato associato presso lIstituto di Detenzione per Minori Bicocca di Catania in quanto minorenne
allepoca dei fatti. dai due albanesi.

in manette finita una coppia di siracusani

Rubano derrate alimentari


labitazione, che ancora sotto sequestro, per recarsi al comando
provinciale dei carabinieri in viale Tica, dove stato fatto un breafing con i militari del reparto investigativo, che stanno eseguendo
lapprofondimento delle indagini. E a proposito dindagini, nei
giorni scorsi stata sentita dai carabinieri una donna che avrebbe
avuto un legame sentimentale con Leonardi. Questoggi, invece,
attesa negli uffici della Procura Elisa Ardita, la sorella di Eligia, che
sintratterr a colloquio con il procuratore aggiunto Fabio Scavone.
Il titolare dellinchiesta sulla morte dellinfermiera e della figlioletta
Giulia, sentir nelle prossime ore nuovamente il fratello dellindagato, Pierpaolo.

carabinieri dellAliquota Radiomobile


della Compagnia di Siracusa hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di
furto aggravato in concorso, Stefano Formisano, siracusano di 44 anni, e Camilla
Eusepi, marchigiana dorigine ma senza
fissa dimora da tempo in questo centro, di
24, entrambi pregiudicati e con precedenti
specifici di polizia.
I due sono stati sorpresi dai militari
dellArma alluscita di un supermercato
di via Elorina dal quale avevano trafugato

delle derrate alimentari occultandole allinterno di una borsa. Giunti alla cassa avevano pagato regolarmente una confezione di
chewing gum per non attirare lattenzione
sulla merce rubata. Usciti dal supermercato
si sono imbattuti nei Carabinieri che, insospettiti dallatteggiamento guardingo della
coppia, si sono fermati per identificarli rinvenendo lintera refurtiva, restituita allavente diritto. Al termine delle formalit di
rito, la coppia stata sottoposta al regime
degli arresti domiciliari.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 23 ottobre 2015, venerd

23 ottobre 2015, venerd

Legalit democrazia
e convivere
civile sul territorio
terr nel pomeriggio nellaula del
Consiglio comunale
di Canicattini Bagni,
il Convegno - Dibattito Legalit Democrazia e Convivere
Civile,
promosso
dallingegnere Salvatore Ricupero e da
alcuni cittadini, al
quale ha dato ladesione il sindaco Paolo
Amenta e lAmministrazione comunale,
per un confronto sugli episodi di criminalit che da qualche
tempo si stanno verificando nella cittadina.
Una recrudescenza
(tra furti, rapine e intimidazioni) che sta
colpendo, le attivit
commerciali, le im-

prese e singoli cittadini, che ha portato


il Sindaco Amenta a
chiedere al Prefetto
Armando Gradone e
al Comitato provinciale per la Sicurezza
e lOrdine Pubblico
maggiori
controlli

da parte delle Forze


dellOrdine e maggiore attenzione per
il fenomeno che rischia di destabilizzare il vivere civile.
Controlli, da parte dei
Carabinieri e delle
altre Forze dellOrdi-

ne, in particolare nelle ore notturne con


pattu-gliamenti anche da parte della Polizia Municipale, che
sono gi stati attivati
e che richiedono comunque una sempre
maggiore collaborazione da parte dei cittadini, per evitare che
vengano vanificati.
Nel corso dellincontro, coordinato e moderato dallingegnere
Salvatore Ricupero,
si parler di:
Significato di comunit e convivenza
civile;
La democrazia quale strumento di partecipazione;
Solidariet e responsabilit;
La crisi economica

quale elemento di disgregazione atomizzazione della societ;


La responsabilit
della politica nella
costruzione di una
comunit solidale e
felice;
Azioni ed interventi
possibili per far fronte alla situazione. Interverranno:
Paolo Amenta - sindaco di Canicattini
Bagni;
Cettina Di Pietro avvocato e sindaco di
Augusta;
Sebastiano Ficara avvocato;
Ezechia Paolo Reale
- avvocato e direttore
dellIsisc, Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali di Siracusa.

Il servizio organizzato dalla Direzione del Distretto sanitario di Siracusa

Farmaci per il primo ciclo terapeutico al Pta aretuseo

LAsp di Siracusa estende ad altri ambulato-

ri specialistici del PTA di Siracusa il servizio


di erogazione diretta dei farmaci per il primo
ciclo terapeutico gi attivo per alcuni ambulatori.
Le specialit del Poliambulatorio di Siracusa
coinvolte oggi nellerogazione del primo ciclo terapeutico riguardano Cardiologia, Ortopedia, Medicina dello Sport, Fisiatria, Reumatologia, Odontoiatria e Diabetologia. Via
via si aggiungeranno altri ambulatori.
Il servizio organizzato dalla Direzione del
Distretto sanitario di Siracusa diretto da Antonino Micale in collaborazione con lUnit
operativa Farmaceutica diretta da Giuseppe

Caruso e tende ad evitare ai pazienti ambulatoriali, dopo la prima visita specialistica,


di recarsi dal proprio medico di famiglia ed
in farmacia per la prescrizione e il ritiro dei
medicinali cos come avviene negli ospedali
al momento della dimissione. La consegna
dei farmaci di primo ciclo in ambulatorio al
termine della visita sottolinea il direttore
generale Salvatore Brugaletta rappresenta
una comodit per il paziente, soprattutto per
gli anziani, ed una garanzia di appropriatezza della cura, senza tralasciare laspetto
del risparmio economico derivante dal minor
prezzo di acquisto dei medicinali che vengono erogati direttamente dallAzienda.

FORUM FINALE GRANDE CONVENTION DEI GIOVANI

Al via stamane
la Settimana
del libro antico

Questa mattina alle dieci presso la sala multimediale E. Vittorini via Brenta si terr il forum finale del progetto Settimana del libro
antico. Ci aspettiamo una grande convetion In foto, Sergio Pillitteri.
dei giovani, una grande partecipazione, del- prendere ed essere protagonista del proprio
la citt che vuole conoscere, partecipare, ap- futuro nella propria citt, nella propria terra.

stata una settimana intensa, Siracusa ha


bisogno di questi momenti di confronto, un
progetto utile ai cittadini giovani e non solo,
la nostra associazione a servizio della collettivit. Importanti messaggi sono stati lanciati dai relatori che si sono alternati nei vari
focus nelle differenti biblioteche. I libri al
centro dell'attenzione, i libri antichi, il nostro patrimonio bibliotecario, l'importanza
del leggere e la tutela dei nostri tesori letterari. Una partecipazione attenta e motivata
da parte dei tanti giovani coinvolti. Un plauso conclude Pillitteri va ai funzionari delle
rispettive biblioteche, il cui lavoro emerso
in maniera eccellente. A tutti i giovani partecipanti all'intera settimana di studio verranno consegnati degli attestati.

Cronaca di Siracusa

Il caso
Crisi irrigua
Prime
indiscrezioni a Catania
sul dialogo e Siracusa
tra Princiot- risposte positive
ta e Sullo
per agricoltori
avvenuto
nel novem- Sono state indivisoluzioni per
bre del 2013 duate
questioni importanti

un convegno promosso dalla collettivit di canicattini bagni

Si

Sicilia 7

In foto, Simona Princiotta e Leone Sullo.

Lo hai capito che


la mafia la politica

Sono

emersi altri
particolari relativi
alla conversazione
tra lex presidente del consiglio
comunale, Leone
Sullo e la consigliera
comunale
Simona Princiotta. Allinizio della
conversazione, avvenuta tra il 12 e il
14 novembre 2013,
Princiotta confida a
Sullo di volersi dimettere.
Princiotta: () Io
mi dimetto Antonio
ma resta un amico,
uno che ha avuto
il coraggio quindici giorni prima di
dirmi, Simona vedi
che sta uscendo un
poco di m. sopra
di te perch
Sullo: Tu non ti
dimetti da niente.
Princiotta:
No,
Antonio, io non
centro non Ma
Antonio tu me lo
devi dire. Ma io
che cosa ho fatto
per meritarmi tutta sta cosa che mi
stanno
buttando
addosso.
Sullo:
Niente,
niente. Lo hai capito che la mafia
sono i politici. Hai
capito dove siamo
andati a finire? Hai
capito dove siamo
andati a finire?.
La
consigliera
Princiotta fa riferimento a un articolo

uscito dieci giorni


prima sul settimanale Il Diario
relativamente alle
sue frequentazioni
giovanili.
Princiotta: No, ma
dico, una guerra.
Io non mi posso
andare a comprare
Guastella. Io non
ce lho questa possibilit, Antonio. Io
ho sbagliato a non
ascoltare il tuo avvertimento ma anche, Antonio per,
parliamoci
chiaro, magari avessi
avvisato che cosa
dovevo fare. Mi
metto con questa
gentaglia, divento
ricattabile ogni secondo?
Sullo: Tu dovevi
andare avanti a toccare le tue cose. Allora ti racconto un
particolare: quando io sono entrato
a fare il consigliere comunale come
te
Princiotta: Intanto, lunica cosa che
mi interessa ringraziarti. Io non ti
metter mai in difficolt.
A quel punto, la
Princiotta
entra
nellargomento degli appalti al Comune.
Princiotta: Ascoltami Antonio. Io
pensavo di toccare
cretinate.
Perch

tu lo sai che gli interessi sono nelle


cose
Sullo: Naturale,
quello il business
che hai toccato:
come loro si mantengono,
ancora,
ma ti vuoi svegliare, amore mio?
Princiotta:
No,
non sono adatta
io
Sullo: Sei una
madre di famiglia,
sei.
Princiotta: Infatti,
i miei figli vivono a
Siracusa.
Sullo: Poich tutta
questa
spavalderia c timidezza
in te, io sono un
sensitivo.
Tutta
questa spavalderia
fino a quando era
dentro i tuoi limiti, tu sei andata a
toccare interessi di
magnacci. Ti sto
raccontando
un
particolare, quando
sono arrivato io a
fare il, come te, la
prima riunione al
bilancio, vedendo
gli affitti m
dissi, tutti sti soldi
di affitti
Princiotta: E io
ora sto lavorando
su questo e penso
che loro gi lo sanno che sti lavorando sugli affitti.
Sullo: Certo che
lo sanno perch
quando () c
linfiltrato non ti

preoccupare, vicino a noi c gente


che mantengono a
500 euro per sapere
quello () ha capito?
Princiotta: Cio gli
danno 500 euro a
qualcuno per sapere
io dove vado a prendere le carte?
Sullo:
Qualche
consigliere comunale che dice ()
Princiotta:
Ama
io non mi sbilancio
perch io parlo con
tutti poich ()
Sullo: E comincia
a capire chi sono gli
amici o qualcuno,
amici non ce n.
La discussione sincentra poi sugli asili
nido.
Princiotta: Chiaramente, Vinciullo
non vuole che mi
dimetto, che tutto
sto bordello, mentre vuole capire,
perch neanche lui
sta capendo. Loro
pensano che venga,
penso, dal sindaco,
da che viene da
qualcuno lo capiscono ()
Sullo: Ma scusa, il
sindaco che intenzioni hanno sugli articoli sportivi e sugli
asili nido?
Princiotta: Non sai
cosa Magari
dire lopposizione
che rompe le scatole
unatra cosa
Sullo: No, perch

lopposizione non
hai votato insieme
allopposizione su
fatto del
Princiotta: Ma io
non Antonio, io
se la maggioranza
dice una cosa giusta, io la voto. Non
me ne frega nulla di
nessuno
Sullo: Ma lhanno
votato tutti. Che to
sto dicendo i tuoi
amici che ti hanno
spinto.
Princiotta: A me
Cavarra, si alzato e mi ha detto: io
non sono daccordo
su contenuto ma la
commissione vuole
pi tempo. Io lho
ritenuto giusto Antonio.
Sullo: Benissimo,
dice s, perch la Castelluccio
Princiotta: Ma la
Castelluccio. Ma lo
sai perch io ho fatto
un passo in avanti?
Perch la Castelluccio schiava di Di
Mauro senza che se
ne rende conto, perch sai ancora dove
sono arrivati? Gli
asili nido perch a Di
Mauro c caduto il
tetto dellasilo nido.
Amo agire a fare i
sopralluoghi e abbiamo fatto i muratori noi altri, ma chi
sinteressa degli asili
nido, io? E allora ci
areniamo in m.
R.L.

come lo sblocco di
unopera essenziale,
cio il canale di collegamento con linvaso
Pizzillo, e il completamento della Diga
Pietrarossa i cui lavori sono stati fermati
per motivi amministrativi e burocratici
ad un passo dalla conclusione: con un decreto del presidente
della Regione sar
ora possibile completarli. Lo ha detto Bruno Marziano,
presidente della commissione Attivit produttive allArs, dove
questa mattina si
tenuta una audizione
in merito alla crisi irrigua nel Catanese e
nel Siracusano.
In commissione sono
intervenuti amministratori locali e rappresentanti dei comitati spontanei degli
agricoltori, che hanno
evidenziato i problemi gestionali dei
Consorzi di Bonifica
ed hanno evidenziato
come la stagione irrigua, che dovrebbe
andare da maggio a
settembre, sia stata
caratterizzata da interruzioni del servizio
dovute ad interventi di manutenzione,
con la distribuzione
dellacqua che in alcuni casi iniziata a
fine luglio.
Per Anthony Barbagallo, deputato regionale del PD, che
questa mattina ha
partecipato ai lavori
della
commissione
Attivit
Produttive
allArs bisogna ottimizzare la gestione e
lutilizzo del personale dei Consorzi di Bonifica delle province
di Catania e Siracusa:
inaccettabile che gli
agricoltori continuino
a pagare per un servizio che non ricevono,
o ricevono solo in
parte.

SOCIET 8
Un viaggio che diventa unesperienza
alla scoperta del polo
greco della Sicilia del
Sud Est. E il progetto Mythos promosso dal Ministero dei
Beni e delle Attivit
Culturali e del Turismo che si pone come
obiettivo la scoperta
dei miti, dei sapori, delle tradizioni e
dellimmenso patrimonio storico, artistico e ambientale del
Val di Noto. Un nuovo modo di concepire
il proprio viaggio con
il turista che si pone
al centro della propria
idea di vacanza. Grazie al progetto Mythos e a un portale
web dedicato (www.
mythosturismo.it)
sar possibile creare
la propria vacanza su
misura, scegliendo i
servizi alberghieri o
residenziali, le escursioni, le degustazioni,
i servizi di ristorazione e intrattenimento.
Ad essere coinvolti
sono numerosi Comuni ricadenti tra le
province di Ragusa
e Siracusa. Il polo

23 ottobre 2015, venerd

Sicilia 23 OTTOBRE 2015, VENERD

Avviati
i primi
confronti
con
i vertici
istituzionali
e con gli
operatori
del
territorio

Il turismo a portata di click con il progetto


Mythos dedicato al polo della Sicilia Greca
greco della Sicilia
infatti quellunicum che possibile

rintracciare e sco- di Avola, Buccheri,


prire allinterno dei Buscemi, Cassaro,
territori dei Comuni Comiso, Ferla, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Noto,
Pachino, Palazzolo
Acreide, Portopalo di
Capo Passero, Pozzallo, Ragusa, Rosolini, Scicli, Siracusa,
Sortino. Il progetto
finanziato dal Mibac
nell'ambito del Poin
2017/2013 stato affidato sul territorio al
Centro Studio Ibleo e
a Nova Demetra con
lo scopo di rafforzare
l'offerta turistica integrata del territorio. E
gi nei giorni scorsi
sono stati avviati i
confronti di natura
istituzionale e alla
presenza degli operatori turistici e della
ricettivit da coinvolgere attivamente. I primi incontri
si sono svolti presso
laula consiliare del
Comune di Portopalo
di Capo Passero alla
presenza degli operatori turistici della citt dei due mari e del
Comune di Pachino.
Coinvolti dalla dott.
ssa Costanza Messina del Centro Studi
Ibleo, gli operatori del settore hanno
manifestato grande
interesse per il pro-

getto che, in modo


integrato,
consente di costruire, step
dopo step, la propria
vacanza. Una sinergia che ha lo scopo
di rafforzare l'offerta
turistica integrata del
territorio supportando direttamente gli
operatori del settore
e promuovendo le at-

di Gianni Drovetti e
Gisella Cal, rispettivamente assessori al
turismo di Portopalo
e Pachino che vedono
nel progetto unoccasione per creare la
giusta sinergia anche
rispetto alle singole
politiche turistiche
gi avviate. Il territorio cresce se lavoriamo insieme. Lo
spirito del progetto
esattamente quello
che da tempo proponiamo per le nostre
citt e che adesso
viene rilanciato in un
circuito pi ampio.
Questo il futuro per
un territorio come il
nostro che pu essere meta privilegiata
in Europa riuscendo
a
destagionalizzare il pi possibile,
dicono allunisono
Drovetti e Cal che
hanno voluto organizzare insieme l'incontro operativo per
il lancio del progetto
sul polo della Sicilia greca nell'ottica
della sinergia e della
collaborazione supportata dal sindaco di
Portopalo, Giuseppe
Mirarchi, dagli assessori Gennuso e Lentinello e dal Consiglio
comunale. Il progetto
Mythos, attraverso
il suo portale web, oltre ad essere un vero
e proprio catalogo dei
servizi turistici dispo-

nibili, nei fatti una


mappa turistica facilmente fruibile anche
attraverso le app scaricabili dagli store per
iOS e Android, con
allinterno
notizie,
immagini e i punti di
interesse dei principali attrattori turistici,
geolocalizzati e georeferenziati.

societ

INAUGURATO LANNO DI STUDI 2015/2016 DELLA SCUOLA DI POLIZIA TRIBUTARIA DELLA GUARDIA DI FINANZA

Ricozzi: La scuola
di polizia tributaria
una missione
A

Roma, presso la Caserma Gen. Sante Laria del Comando Generale della Guardia di
Finanza, alla presenza
del Ministro dellEconomia e delle Finanze,
Prof. Pier Carlo Padoan e del Comandante
Generale della Guardia
di Finanza, Gen. C.A.
Saverio Capolupo, si
svolta la cerimonia di
Inaugurazione dellAnno di Studi 2015/2016
della Scuola di Polizia
Tributaria.
Levento, che come
ogni anno avvia ufficialmente il ciclo di
studi di alta specializzazione
economico finanziario presso
lIstituto di Istruzione del Corpo, stato
aperto dal Generale di

Divisione Carlo Ricozzi, Comandante della


Scuola, che ha evidenziato come la qualit
del servizio distituto dipende, oltre che
dallefficienza organizzativa, dal livello culturale e professionale
raggiunto dal personale: quel capitale umano
che la Scuola di Polizia
Tributaria, per sua mis-

sione, chiamata a valorizzare.


Il Comandante Generale della Guardia di
Finanza, nel corso del
suo intervento, ha sottolineato che laccrescimento culturale e
professionale del personale parte integrante della realizzazione
della strategia operativa del Corpo, che pone

il cittadino al centro del


sistema, incoraggiando
ogni forma di dialogo.
Il Ministro dellEconomia e delle Finanze,
Prof. Pier Carlo Padoan, nella sua prolusione
ha evidenziato come
Nell'ultimo anno sono
cambiate molte cose
nell'attivit di contrasto all'evasione fiscale:
abbiamo attuato la delega fiscale, abbiamo
raggiunto accordi bilaterali e multilaterali
contro la sottrazione
di reddito imponibile e
contro prassi aggressive di riallocazione dei
profitti, abbiamo introdotto reverse charge e
split payment e incentivi
all'adempimento
spontaneo. Ora stiamo
avviando una revisione

delle prassi dell'amministrazione fiscale per


aumentare la capacit
di prevenzione, in coerenza con una nuova
visione del rapporto
tra fisco e contribuenti,
improntato a principi di
collaborazione. Nuove leve di investigatori tributari in grado di
utilizzare metodologie
sofisticate e strumenti
tecnologici soprattutto nel l'incrocio di dati
da fonti diverse saranno essenziali per dare
efficacia a questo approccio che sta gi producendo risultati apprezzabili in termini di
gettito. Al termine del
suo intervento, il Ministro ha ufficialmente
dichiarato aperto lanno di studi 2015/2016.

numerose segnalazioni per il miglioramento ed il potenziamento del servizio ferroviario relativo al nostro territorio

Quando la societ civile fa da pungolo alla politica

Italia Nostra si compiace dellesito positivo

che hanno avuto le sue numerose segnalazioni per il miglioramento ed il potenziamento


del servizio ferroviario relativo al nostro territorio. Infatti, dopo svariati interventi sulla
stampa, da questa estate la fermata del treno
di Fontane Bianche illuminata da ben 10
pali.
Poi, a seguito del cedimento del viadotto
Himera, la Sezione aretusea di Italia Nostra
pi volte intervenuta per lattivazione del
collegamento diretto Siracusa-Palermo cos
come era stato per tanto tempo.
Finalmente oggi comunica lon Vincenzo Vinciullo di avere avuto assicurazione

dallingegnere Mancarella che con lentrata


in vigore dellorario invernale avremo il tanto
agognato diretto Siracusa-Palermo.
Bene ha fatto il deputato regionale Vinciullo
e Trenitalia per avere finalmente sollevato i
siracusani dal disaggio del trasbordo alla stazione di Catania (bambini, anziani, bagagli
da un treno allaltro in pochi minuti) e dalle
disavventure delle mancate coincidenze dovute ai ritardi.
Le numerose criticit della viabilit isolana
stanno inevitabilmente rivalutando il treno
come mezzo di trasporto. La politica ne prenda atto. Italia Nostra lha gi fatto in tempi
non sospetti nel rispetto della storia, della cul-

L'evento stato organizzato dall'associazione sociale Astrea

tivit. Sono gi stati


identificati prodotti,
pacchetti e servizi capaci di includere tutti
gli operatori, non solo
turistici, nell'ottica
di una promozione e
vendita del territorio
nella sua interezza
e nella totalit della
sua filiera. Tra gli interventi anche quelli

Sicilia 9

Oggi la giornata
mondiale
della Dislessia

Oggi

ricorre la giornata mondiale sui


disturbi specifici dell'apprendimento, in
particolare sulla dislessia. L'evento stato organizzato dall'associazione sociale
Astrea, nata in memoria di Stefano Biondo, si terr al liceo Quintiliano per le 11.

tura e dellambiente. Lo strepitoso successo


di iniziative turistico-culturali quali Il Treno
del Cioccolato e Il Treno del Val di Noto
dimostrano che anche le tratte storiche sottoutilizzate o dismesse hanno un loro futuro.
E' prevista la partecipazione dell'attrice
romana Rosa Pianeta. In Italia la dislessia ancora poco conosciuta, anche se si
stima che ci sia almeno un alunno con un
DSA per classe.
Leggere, scrivere e calcolare per noi sono
atti cos semplici ed automatici che risulta difficile comprendere le difficolt che
riscontrano i bimbi o i ragazzi dislessici.
Spesso questi ragazzi vengono erroneamente considerati svogliati e la loro intelligenza spiccata d il via a valutazioni
come " intelligente ma non si applica".
Questi ragazzi non hanno problemi cognitivi legati alla comprensione e, al di
l dello studio, sono intelligenti, vivaci,
socievoli e creativi.

societ 10

Sicilia 23 ottobre 2015, venerd

La pista ciclabile Rossana Maiorca


una risorsa per la nostra citt
Lo afferma
Alessandro
Maiolino ritorna su alcune
problematicit
che interessano la pista

Il consigliere comunale
Arangio restituisce due
gettoni di presenza...

la competente Soprintendenza ha reiterato la richiesta di intervento sul complesso monumentale

Augusta, Castello Svevo


Verranno finanziati i lavori
In particolare, lAssessorato ha riscostruito liter
che ha portato alla perdita del finanziamento

Rispondendo ad una in-

Alessandro Maiolino

l presidente del
comitato Giovani
per Siracusa, Alessandro Maiolino
ritorna su alcune
problematicit che
interessano la pista
ciclabile Rossana
Maiorca.
Non la prima
volta che intervengo sulla pista ciclabile in quanto la
ritengo una risorsa
per la nostra citt
anche per la sua
posizione sul mare
che le conferisce
bellezza e splendore.
In questi giorni mi
sono recato alla
pista e ho riscontrato delle anomalie pur costatando
che molto lavoro
stato fatto come
la
compilazione
dellilluminazione
serale di tutta la

23 ottobre 2015, venerd

pista ciclabile, avvenuta nel marzo


2014 cos come da
me sempre auspicato e di questo ne
sono lieto ma quello che oggi porto
allattenzione
dellamministra-

zione e della citt


la mancata manutenzione ordinaria
in quanto erbacce,
alberi non curati,
buche e segnaletica
divelta non offrono
di certo un bel cartellino da visita.

Mi appello alla
sensibilit
delle
istituzioni competenti affinch si effettui un sopralluogo e si intervenga
immediatamente
perch la pista rappresenta un luogo
dove le famiglie,
gli anziani, i giovani si recano per
trovare un po di
serenit.
Unultima proposta lancio conclude Maiolino - un
concorso di idee rivolto ai giovani di
Siracusa che tanto
talento hanno, per
scolpire una scultura alla memoria di
Rossana Maiorca a
cui la pista intitolata perch tramite
questa possa essere
degnamente onorata e ricordata dalla
Sua citt.

l consigliere comunale di Priolo Gargallo,


Patrizia Arangio, appartenente all'area riformista del Pd, ieri sera in aula ha deciso di
restituire limporto dei gettoni di presenza
che le sono stati riconosciuti e liquidati in
occasione delle sedute di Consiglio Comunale svolte il 22 e 23 settembre 2015.
"I motivi di questa scelta dice Patrizia
Arangio - sono da ritrovarsi in un fatto:
sarebbe bastata una sola seduta di Consiglio
Comunale per ottenere il provvedimento
invece delle tre occorse. Uno spreco che
ripugna sia la mia coscienza di Consigliere
Comunale sia di cittadina giacch ritengo
che le risorse pubbliche non debbano essere sprecate, ma utilizzate per i bisogni
della parte pi svantaggiata della comunit
priolese".
"Mi rammarica - prosegue Arangio - che
la mia scelta in aula stata seguita da toni
molto aspri, dove mi si accusa di screditare, di offendere e di lenire limmagine
dei consiglieri e delle istituzioni. Una nota
che hanno condiviso i consiglieri presenti
in aula; una nota che dipende con quale
prospettiva e stato danimo si legge, pu
essere intesa come una forma di intimidazione. Alcuni hanno pensato che fosse solo
gesto demagogico volto a creare scompigli
e problemi".
Per questo motivo - conclude il consigliere
comunale - ho pi volte ribadito che la mia
scelta assolutamente libera e spontanea,
e che non volevo offendere in alcun modo
i colleghi consiglieri. Ho agito in assoluta
buona fede ritengo anzi dessere stata offesa dal presidente del Consiglio comunale,
mentre doveroso ringraziare il consigliere
Giannetto, unico in aula a spendere delle
parole a mio supporto.

terrogazione parlamentare
n.1865 del 10 marzo 2014,
lAssessorato dei Beni
Culturali ha finalmente
fatto pervenire la risposta
definitiva e positiva sulla
volont della Regione di
realizzare i lavori del Castello Svevo di Augusta. Lo
comunica lon. Vincenzo
Vinciullo. In particolare,
lAssessorato ha riscostruito liter che ha portato alla
perdita del finanziamento,
facendo osservare quanto
segue: nel 2013 la Soprintendenza beni culturali di
Siracusa predisponeva il
progetto per un primo lotto
di lavori relativi al Castello
Svevo di Augusta, per un
importo pari a 2.000.000 di
euro, su un totale complessivo previsto di 10.000.000
euro. Il progetto prevedeva listituzione di un
polo museale denominato
Museo del Mediterraneo
Moderno allinterno del
detto Castello Svevo. In
sede di programmazione il
progetto veniva ammesso
alla misura ma non veniva
finanziato per insufficienza
delle risorse disponibili.

Nel corso di una audizione, ha proseguito lon.


Vinciullo, da me convocata
in Commissione Bilancio,
lAssessore aveva assicurato che In fase di programmazione PON Grandi
Attrattori 2014-2020, la
competente Soprintendenza ha reiterato la richiesta
di intervento sul complesso
monumentale che questo
Dipartimento ha ammesso
a finanziamento.
Avevo pertanto chiesto
allAssessore di assume-

re formale impegno per


iscritto che era intendimento dellAssessorato
accogliere la proposta della
Soprintendenza e reinserire
il progetto fra quelli immediatamente finanziabili.
Con la risposta ora acquisita
dallAssemblea Regionale
Siciliana e che quindi
diventa un atto pubblico
non pi rinviabile n tantomeno non eseguibile
dagli eventuali successori dellattuale Assessore,
lAssessorato dichiara:

Ad oggi il Competente
Servizio Programmazione
di questo Dipartimento sta
procedendo alla revisione
degli elaborati progettuali
per la definitiva autorizzazione dipartimentale e
il conseguente avvio delle
procedure di realizzazione
dellintervento.
Due settimane fa, ha continuato lOn. Vinciullo, non
avendo avuto ancora questa
risposta accreditata presso
lAssemblea Regionale, ero
stato costretto a riformulare
ulteriore interrogazione
con la quale riproponevo
alla Regione lo stesso
quesito.
Ora, ha concluso lon.
Vinciullo, posso essere soddisfatto perch abbiamo la
certezza assoluta che il progetto verr finanziato, che il
Castello verr recuperato e
soprattutto che nessun altro
Assessore o altro Governo
potr mettere in discussione
la realizzazione di questopera che di fondamentale
importanza tanto per la
citt di Augusta quanto per
ricostruire quel fantastico
mondo federiciano che tutti
ci invidiano.

Il comune di Siracusa ha ricevuto una segnalazione di eccellenza per il progetto


Anticorruzione, legalit e trasparenza nellamministrazione pubblica

Convegno della pubblica amministrazione,


riconoscimenti anche per il Comune e al Verga

Il Comune e una scuola di Siracusa


tra gli enti che ha ricevuto il premio
Filippo Basile, assegnati ogni
anno a chi si distinto nell'ambito
della pubblica amministrazione e
intitolato al dirigente della Regione
siciliana ucciso a Palermo il 5 luglio
del '99. I riconoscimenti sono stati
consegnati nel salone Paolo Borsellino di palazzo Vermexio, ed
stato uno dei momenti conclusivi
del dodicesimo Convegno nazionale
dei formatori della pubblica amministrazione.
L'evento iniziato nella sede di
Impact Hub di via Miralbella, con i
laboratori tematici ed proseguito
a palazzo Vermexio. Il tema come

migliorare la pubblica amministrazione attraverso le nuove tecnologia


smart.
Il comune di Siracusa ha ricevuto
una segnalazione di eccellenza per
il progetto Anticorruzione, legalit
e trasparenza nellamministrazione
pubblica. Al IV istituto comprensivo Giovanni Verga di Siracusa
stato assegnato un premio speciale
per l'attivit formativa svolta.
Gli altri premi Filippo Basile sono
andati: al comune di Palermo per la
sezione Reti formative; allI.T.E.
"Libero De Libero" di Fondi per i
Sistemi formativi; allAzienda per i
Processi formativi; allAzienda sanitaria locale di Biella per i Progetti

formativi. I premi speciali sono andati


anche a Premio Speciale Amministrazione Faro della Formazione e
Premio Speciale Formazione Sanit e
assegnato allASL BI - Azienda Sanitaria Locale di Biella. A quest'ultima
sono andati anche i premi speciali
Faro della formazione e Formazione
sanit; allI.T.E. "Libero De Libero"
di Fondi consegnato anche il premio
speciale del Comitato scientifico. I
lavori del XII convegno nazionale
sono stati aperti domani dal sindaco,
Giancarlo Garozzo, dal direttore
generale del Comune, Vincenzo
Migliore, e dal presidente dell'Aif
(Associazione italiana formatori),
Antonello Calvaruso.

Sicilia 11

societ

infrastrutture

Appello
dellAnce
Sicilia a Renzi:
assegni fondi
per lemergenza

Ance Sicilia ha inviato


una lettera al premier Matteo Renzi per chiedergli
di prevedere, allinterno
della Legge di Stabilit,
un intervento straordinario per superare il blocco
dei collegamenti in Sicilia
causato dalle piogge che
continuano a interrompere
strade e ferrovie e a dividere
lIsola in quattro parti, e
di dichiarare lo stato di
emergenza nominando una
gestione commissariale che
sia in grado di utilizzare
immediatamente i fondi
necessari che sottolinea
il presidente facente funzioni di Ance Sicilia, Santo
Cutrone - potrebbero essere
eventualmente reperiti fra
gli introiti di antiche e non
pi attuali accise sui carburanti. In Sicilia muoversi
ormai un inferno, sono
interrotti tutti i principali
assi stradali e ferroviari
lungo le quattro dorsali di
collegamento. Ancora non
si riusciti a rimediare al
crollo del viadotto Himera
sulla Palermo-Catania,
che non sar riaperto verosimilmente prima di
gennaio 2016, e non sono
pi percorribili neanche
tutte le altre alternative: si
rinnovata la frana lungo la
Catania-Messina; sul versante meridionale, stata
chiusa per un tratto, causa
smottamento, lautostrada
di Siracusa; vi sono poi i
cantieri lungo la PalermoAgrigento; e sono interrotte
persino le linee ferrate
Palermo-Catania (senza
che si riesca ad organizzare un sufficiente servizio
sostitutivo con pullman) e
Palermo-Agrigento.
Numerose sono infine le
arterie secondarie inondate
da fango che non viene
rimosso per giorni. Insomma, da qualunque zona
impossibile raggiungere
le altre parti della Sicilia e
diverse aree urbane interne
sono isolate. Questa condizione dura da troppo tempo
mettendo in ginocchio
lintera Isola. Pendolari e
autotrasportatori, aziende
e turisti subiscono le conseguenze di una sottovalutazione della prevenzione,
di una disorganizzazione
della macchina dei primi
interventi e di una approssimazione e lentezza delle
procedure.

SPECIALE 12

Sicilia 23 OTTOBRE 2015, VENERD

23 OTTOBRE 2015, VENERD

I rappresentanti dellONA sono stati ricevuti dalle forze politiche ed istituzionali

Mobilitazione dellOsservatorio
Nazionale sullAmianto-Regione Sicilia

La Sicilia stata terra di conquista del Nord industrializzato che ha collocato


in questa isola meravigliosa tutte le attivit pi inquinanti e dannose per la salute
In Toscana come in
Sicilia, in Veneto come
in Sardegna, il 20 ed
il 21 ottobre 2015
sono stati giorni di
mobilitazione di tutte
le strutture territoriali
dellOsservatorio Nazionale sullAmianto
innanzi limmobilismo
delle istituzioni nazionali, regionali e territoriali, per la tutela della
salute e dellambiente,
per il risarcimento delle
vittime e la punizione
dei colpevoli.Anche
lONA - Coordinamento Regione Sicilia - ha
mobilitato tutte le sue
strutture territoriali
e quindi il giorno 21
ottobre 2015 a partire
dalle ore 10,30 fino alle
ore 18,00 si tenuta a
Palermo presso la sede
dellAssemblea Regionale Siciliana davanti
a Palazzo dOrleans la
manifestazione voluta
dallAvv. Ezio Bonanni, dallavv.to Maria
Calderone, dal Coordinatore Regionale
Calogero Vicario e dal
Coordinatore di Gela
Salvatore Granvillano
che hanno chiamato
tutti gli iscritti ed i
simpatizzanti alla partecipazione, che stata
massiccia, con pi di
mille persone.
La Sicilia stata terra
di conquista del Nord
industrializzato che
ha collocato in questa isola meravigliosa
tutte le attivit pi
inquinanti e dannose
per la salute negando
tutti i diritti e tentando
anche di sottrarre alle
vittime inconsapevoli
ed incolpevoli anche
la loro dignit ed per
questi motivi che lONA sollecita i politici
siciliani ad assumere

delle iniziative concrete per alleviare le


sofferenze delle vittime
dellamianto.
Questo stato di cose
inaccettabile per cui
alla manifestazione
che lOsservatorio Nazionale sullAmianto
- Regione Sicilia hanno partecipato tutti i
cittadini ed i lavoratori
e le vittime ed i famigliari di coloro che
pesantemente esposti
nelle centrali Enel e
nei petrolchimici di
Gela, Milazzo, Priolo
Melilli Augusta,
Termini Imerese, nei
cantieri navali e nelle
officine metal meccaniche siciliane.
I rappresentanti dellONA, Calogero Vicario,
Salvatore Granvillano,
lAvv.to Maria Calderone e lavv.to Alessandro Scuderi, sono
stati ricevuti dalle forze
politiche ed istituzionali, e quindi dai diversi

gruppi consiliari, tra i


quali quello di Forza
Italia, quello del Partito
Democratico ed infine
dal Presidente della
Commissione Ambien-

te della Regione Sicilia,


On.le Trizzino.
La piattaforma rivendicativa dellONA stata
cos presentata:
LONA auspica che la

politica affronti e risolva il problema amianto


in Sicilia come in Italia
attraverso le linee di
indirizzo per lesercizio delle funzioni amministrative e rispetto
ai lavoratori esposti e
vittime dellamianto
disponga lemissione
di atto di indirizzo
regionale al fine del
riconoscimento dei benefici contributivi utili
per il prepensionamento fino al 02.10.2003.
Che ci sia un protocollo
dintesa per leffettiva
tutela dei lavoratori e
familiari esposti e vittime dellamianto e degli
altri agenti patogeni e
cancerogeni, utilizzati
in modo scriteriato
dalle imprese del nord
sugli inermi lavoratori
siciliani, che furono
tenuto alloscuro del
rischio per loro e per
le loro famiglie.
Questa da sempre
una battaglia di giustizia che lONA, lAvv.

Ezio Bonanni, il coordinatore regionale Sig.


Calogero Vicario, il
coordinatore dellONA
di Gela Sig. Salvatore
Granvillano, il pull di
legali siciliani, Avv.
Maria Calderone, Avv.
Alessandro Scuderi,
Avv. Lucio Greco, e tutti i componenti portano
avanti da pi di 6 anni
nellisola martoriata.
La delegazione ha pertanto richiesto alla
Regione Sicilia di stipulare un protocollo
dintesa che si avvalga
della collaborazione
dellONA per le seguenti richieste:
1. Lapplicazione, della
L.R. 29 aprile 2014, n.
10 "Norme per la tutela
della salute e del territorio dai rischi derivanti
dall'amianto".
Istituzione, presso
lAssessorato regionale della famiglia, delle
politiche sociali e del
lavoro, del Registro
Regionale dei lavoratori esposti allamianto,
cosi come previsto
allArt. 5 comma 9.
Istituzione, presso
lOspedale E. Muscatello di Augusta del
Centro di riferimento
regionale per la cura e
la diagnosi, anche precoce, delle patologie
derivanti dallamianto
cosi come previsto
allArt. 8 comma 1.
2. Riconoscimento
delle maggiorazioni
contributive per esposizione qualificata ad
amianto dei lavoratori
siciliani operanti dentro i siti ad alto rischio
ambientale e/o dei lavoratori siciliani con
esposizione qualificata
perch possano andare
in prepensionamento e
coloro che sono gi in
quiescenza ottenere la
rivalutazione delle loro
prestazioni.
Atti di indirizzo
equipollente sullamianto in Sicilia, in
forza dellart. 1 commi 20, 21 e 22 Legge 247/2007, e della
Sentenza TAR Lazio
n. 5750/09, nella quale si fa riferimento
ai lavoratori esposti
allamianto residenti
e che hanno svolto at-

Le istituzioni regionali si sono


impegnate, per il prossimo 17
novembre, ad istituire un tavolo
per mettere a punto un protocollo
attraverso il quale permettere lemanazione di atti di indirizzo per i
benefici contributivi per il prepensionamento, con laumento contributivo fino al 2003 per i lavoratori
siciliani operanti dentro i siti ad
alto rischio ambientale
tivit lavorativa in siti
ubicati nelle regioni a
statuto speciale, per le
quali allatto di indirizzo ministeriale viene
a sostituirsi, o sono
equiparati analoghi od
equipollenti atti certificativi, emessi dagli
enti e/o uffici regionali.
3. Stanziamento fondi
europei statali e regionali per fini di risarcimento danni per morti e
malati per esposizione
ad amianto in Sicilia.
4. Protocolli di intesa e
organismi permanenti
dotati di competenze
qualificate che producano una legislazione
coerente e strumenti
politici ed economici
a partire anche dalle
leggi di bilancio atti
a tutelare i diritti dei
lavoratori e dei cittadini esposti e dei
lavoratori e cittadini
morti e malati per
amianto per costruire
una nuova giustizia
sociale che preserva i
diritti degli stessi contro ogni disuguaglianza
e sperequazione (art. 3
Costituzione) a tutela
del diritto al lavoro (art.
1 Costituzione).
5. Promozione di ogni
strumento politico che
realizzi il lavoro quale
presupposto per fruire
dei diritti inviolabili
della persona umana,
(art. 2 Costituzione)
promozione dello sviluppo sostenibile della
sicurezza della libert
e dignit umana, pro-

mozione della tutela


allambiente, promozione del diritto alla
salute, alla vita e alla
sicurezza sul lavoro,
promozione dei diritti
di maggiorazione contributiva per amianto
nel rispetto del principio della Solidariet
Sociale che principio
sovraordinato ad ogni
legislazione e ad ogni
forma giurisdizionale.
Si esige rispetto dei doveri collettivi da patto
sociale che gravano anche sullo Stato e sugli
Enti pubblici derivati,
sorti per Contratto Sociale nei confronti dei
lavoratori contraenti

deboli e dei cittadini


esposti
6. Adempimento degli
obblighi costituzionali:
diritto al lavoro, diritto
ambiente salubre, diritto alla salute e alla
vita, diritti patrimoniali
ai benefici amianto,
diritto al risarcimento
dei danni per amianto
alle vittime di amianto
ed ai loro eredi, diritto
alla prevenzione, sicurezza sanit nel posto di
lavoro e alla protezione
e corretta informazione
sui rischi
7. Adempimento degli
obblighi giuridici sopra
indicati scaturenti da
Cedu, Convenzione
Europea, Costituzione
ed anche di ogni pi
umano senso di giustizia e di Piet.
Limpegno dellassociazione proseguir
in tutti i campi ed in
tutti i settori, come
fondamentale presidio
di tutela ed assistenza,
prima di tutto preventiva, e poi indennitaria
e risarcitoria, nella
consapevolezza che
soltanto la prevenzione
primaria potr evitare, per il futuro, altre
migliaia e migliaia di
morti
Finalmente, le istituzioni siciliane sembrano essersi risvegliate
dal loro torpore per
ascoltare le ragioni del-

le vittime dellamianto
e dei loro familiari,
a migliaia nellisola,
un tempo conosciuta come il granaio
dellimpero romano e
trasformata in cimitero
dalla moderna civilt e
soprattutto dalla dette
di profitto.
Torpore che era stato
scosso dagli energici
interventi dellOn.le
Pippo Gianni, il quale
con caparbiet e con
il sostegno di lavoratori e cittadini aveva
trovato unanime consenso nellassemblea
siciliana per una nuova
legge, purtroppo rimasta ancora sulla carta.
"Le istituzioni regionali si sono impegnate
ad istituire un tavolo
per mettere a punto un
protocollo attraverso
il quale permettere
lemanazione di atti
di indirizzo per i benefici contributivi per
il prepensionamento,
con laumento contributivo fino al 2003;
pensionamento dei lavoratori affetti da malattie asbesto-correlate,
anche nel caso in cui
non raggiungessero
let pensionabile sta-

Sicilia 13

bilita dalla Ministra


Fornero a quasi 70 anni,
incurante delle diverse
situazione e dei lavori
usuranti; salvaguardia
degli esodati, ancora
numerosi; salite nei
luoghi di lavoro attraverso la sorveglianza
sanitaria e le bonifiche".
Ove la piattaforma ri-

speciale

vendicativa dellONA
non dovesse trovare
accoglimento, la mobilitazione si trasformer
in protesta ghandiana
con lo sciopero della
fame di alcune delle
vedove cui lINAIL rifiuta il riconoscimento
dei loro giusti diritti
ed ha reso necessaria
lazione giudiziaria.

CULTURA 14

Sicilia 23 OTTOBRE 2015, VENERD

Feste e tradizioni
autunnali degli Iblei

alorizzare le feste
e le tradizioni iblee
della stagione autunnale, ad iniziare
dalla Festivit dei
Morti, per rievocare
quelle tradizioni che
rischiano di scomparire ma che appartengono alla memoria e
al bagaglio cul-turale
della comunit iblea.
Questi gli obiettivi
della collaborazione
del Museo Civico
TEMPO di Canicattini Bagni (Museo
del Tessuto, dellEmigrazione e della
Medicina Popolare)
con la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di
Siracusa e la Rete
dei Musei della Cultura Iblea. Un calendario di eventi nella
stagione autunnale,
quello redatto, che
vedr il primo appuntamento
luned 26 Ottobre 2015
alle ore 11,00 nella
Sala Caravaggio di
Piazza Duomo 14 a
Siracusa, dedicato
alla Festivit dei
Morti. Alla presentazione interverranno Rosalba Panvini,
Soprintendente per i
Beni Culturali e Ambientali di Sira-cusa,
Rita Insolia, Responsabile
dellUnit
Operativa per i Beni
Demoetnoantropologici, i Sindaci dei
Comuni della Rete
dei Musei con i relativi Responsabili:
I luoghi del lavoro contadino di
Buscemi; il Museo
Civico TEMPO di
Canicattini Bagni; il
Museo Etno-grafico
Nunzio Bruno di
Floridia; il Museo
Francesco
Lombardo di Floridia;
e il Museo Aretuseo dei Pupi di
Siracusa.
A festa re murticieddi levento
che vedr protagonista dal 26 Ottobre al
28 Novembre 2015
al Museo Civico
TEMPO di Canicattini Bagni, in via XX

Gli eventi al Museo Civico Tempo di Canicattini Bagni


A festa dei murticieddi
Settembre 132 - via
De Pretis 18 (dalle
ore 17:00 alle 20:00
o su prenotazione),
con esposizione di
giocattoli e pupi di
zucchero.

e studiosa palermitana Sara Favar.


E il risultato della
ricerca condotta sul
tradizionale e ben
noto canto siciliano,
riguardante la storia

allaspetto di denuncia sociale per le


condizioni disagiate
in cui si trova-vano
a lavorare i minatori
della Sicilia dellOttocento,
laltro

un destino di miseria e ineguaglianza


sociale. Alla presentazione del libro, con
lautrice Sara Favar, interverranno:
Paolo Amenta -

Esposizioni giocattoli e pupi di zucchero dal 26 Ottobre al


28 Novembre 2015;
La Messa negata.
Storia di Vitti na
crozza; Presentazione del libro Sara
Favar - Luned 2
Novembre ore 18:00
In foto, Sara Favar

In questambito
previsto per Luned
2 Novembre alle ore
18:00 la presentazione del libro La
Messa ne-gata. Storia di Vitti na crozza, della scrittrice

dei mina-tori ai quali la Chiesa negava


la messa per il loro
funerale, in quanto
morti nel sottosuolo e quindi indegni
di ricevere lultima
benedizione. Oltre

aspetto che emerge


quello legato al fenomeno migratorio che
coinvolgeva un gran
numero di famiglie
siciliane, costrette
a lasciare la propria
terra per sfuggire ad

Sindaco di Canicattini Bagni;


Giovanna Giaraffa
- gi Dirigente scolastica, Ricercatrice
e Scrittrice; (*)
Enzo Rinella - Attore,
protagonista

dell'atto unico di
Sara Favar Dal
ventre della terra,
che con lautrice si
esibir in una breve
anticipazione del lavoro teatrale tratto
dal libro La Messa
negata - Sto-ria di
Vitti nacrozza.(**)
Seguir un intervento musicale e la
lettura scenica della
canzone Vitti nacrozza interpretata
dallattrice Elisa Golino.
2.
(*) Giovanna Giaraffa
Dirigente scolastico in pensione, ha
pubblicato per la
Fabbri, con Salvatore Li Puma, Dagli
obiettivi ai con-cetti
percorsi didattici
integrati, per la casa
editrice La spiga,
Guida alla costruzione del portfolio,
e il te-sto per laboratorio didattico di
lettura, Il topo di
campagna e il topo
di citt, La medusa
editrice.
(**) Enzo Rinella
Esibendosi tra spazi
monumentali, teatri,
auditorium RAI ha
interpretato in numerosi monologhi il teatro civi-le. Ha preso
parte a varie edizioni
del Pirandello Stabile Festival, con opere di grandi autori
come Qualcuno ha
ucciso il generale
di Matteo Collura,
conclusasi al teatro
Pirandello di Agrigento,
ricevendo
il riconosci-mento
come migliore attore
protagonista.
Dopo il successo
allauditorium RAI
di Palermo e a Torino, salone internazionale del libro, con
la rappresen-tazione
teatrale Dal ventre
della terra di Sara
Favar. Oggi si presenta ancora allauditorium col Gruppo
Arte Sikelia in una
veste non solo drammatica ma anche
burlesca.

23 ottobre 2015, venerd

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Grande attesa nel Giardino di Pietra per latteso incontro col Siracusa

Per il Noto ritorno al Palatucci


nel clima arroventato del derby
Profilo basso di Cacciola che vuole una squadra operaia
e medita il colpaccio nei confronti della squadra di Sottil
che dal canto suo chiede ai suoi il massimo impegno

Noto-Siracusa

gi
cominciata.
Da marted scorso
quando alla ripresa
degli allenamenti i
due allenatori hanno parlato chiaro alle rispettive
squadre. Sottil, per
sottolineare
che
della partita col
Reggio bisogna ricordarsi pi della
paura di perderla
che della gioia per
averla vinta e Gaspare Cacciola per
presentarla come
la partita della
svolta. Una partita
dalla quale pu dipendere il riavvicinamento col pubblico e il punto di
partenza per quel
processo di auto-

stima di cui una


squadra come il
Noto non pu fare
a meno per esaltarsi nei momenti
difficili. Ma che
squadra questo
Noto che dopo tanto peregrinare da
un campo allaltro,
finalmente ritorna
dopo diciotto mesi
al Palatucci ?
Una squadra fatta
con i pochi mezzi di cui la societ
granata disponeva,
una squadra senza
troppi grilli per la
testa e con lunico
obiettivo di raggiungere la quota
salvezza, magari
con qualche giornata di anticipo
rispetto alla fine

del
campionato.
Obiettivo che potr essere raggiunto solo seguendo
le indicazioni di
Cacciola che ha
gi formulato alla
societ precise richieste relative ai
punti deboli
riscontrati e alla lacune da colmare.
Suggerimenti che
la societ dal canto suo ha fatto
propri, tanto che
per realizzarli ha
riportato al suo
posto di direttore
sportivo Strianese
che con la rete di
conoscenze di cui
dispone pu dare
un contributo determinante. Attualmente la squadra

In foto, Gaspare Cacciola allenatore del Noto

dispone di due moduli. Quello esterno un 4-5-1, che


in casa solitamente evolve in 4-42. Ma poich ogni
regola ha le sue
eccezioni, dettate
soprattutto dal valore dellavversario, non unipotesi peregrina quella
di un Noto pi coperto per contenere in qualche
modo il miglior
attacco del girone.
Squadra
granata
quindi gi fatta al
novanta per cento
con capitan Ferla

fra i pali, Peluso e


Gallipoli esterni di
difesa, con Arena
e Cerra centrali.
Centrocampo con
Bertolo e Lupo
al centro, Assenzio,
lelemento
pi tecnicamente
dotato, a dettare
i tempi nelle due
fasi di difesa e attacco e Grasso a
presidiare la fascia
di competenza con
licenza di proiettarsi in avanti se
le fasi della partita
lo consentiranno.
Attacco
ancora
in alto mare, con

Cozza fermato per


tre turni dal giudice sportivo e con
Ficarotta, Manfr
e il giovane Musumeci in ballottaggio per i due posti
ancora disponibili.
Si messa intanto
in moto la macchina dei biglietti.
Gi quasi esaurita
la disponibilit del
Palatucci
grazie
anche ai tifosi in
arrivo da Siracusa.
Col cassiere granata che finalmente
potr tirare un sospiro di sollievo.
Armando Galea

Karate, oro per laugustana Laura Pasqua ai campionati Tennistavolo, passo falso
a Terni per lAsd Vigaro
internazionali di Salisburgo di Premier League
Dopo loro nel kata a squadre femminile,
splendida Medaglia dOro anche per Laura Pasqua, Fijlkam National Team, nei 61
kg di kumite che dopo 5 incontri sale sul
gradino pi alto del podio superando in finale la Francese Ignace Lucie per 8 a 0. Un
prestigioso risultato questo di grande rilevanza anche per la Asd Rembukan Karate
Augusta societ in cui Laura si formata e
dove continua ancora ad allenarsi. Ancora una volta dice orgoglioso e soddisfatto il maestro Franco Pasqua Laura un
esempio da seguire per tutti i nostri atleti
e la citt di Augusta. La premier League
tra le gare di livello internazionali pi
ostiche del calendario europeo. E stato
quello di Salisburgo un importante test per
Laura Pasqua in preparazione ai prossimi
mondiali del 2016. Nelle altre competizioni, Ottimo risultato anche per Gabriele Petroni, Spazio Sport Forte dei Marmi. Nel
Kata maschile che si aggiudica una splendida Medaglia di Bronzo. Ha effettuato
ben 6 incontri superando in finale per il
3 posto Abdulhusain Sayed Mohammad
(Kkf,Kuw). 3 posto anche per Angelo
Crescenzo dello Shirai club san Valentino,
60 kg m., superando in finale per il bron-

zo il Francese Sofiane Agoudjil per 1 a 0.


Ottimo 5 posto per Alessandra Hasani della
Polisportiva Nakayama nei 55 kg femminili.
Ottima prova ai campionati italian Esordienti
B disputati ad Ostia, per due atleti megaresi
della scuderia Pasqua. Asia Agus nella categoria 42 Kg ha conquistato un ottimo terzo
posto, sfortunata la prestazione, invece, per
Lorenzo Caramagno che non sono riusciti a
bissare la prestazione dello scorso anno.

E andata male la prima trasferta stagionale per lAsd Vigaro. Nella seconda
giornata del campionato di A2 maschile
di tennistavolo, i siracusani sono stati
sconfitti con il punteggio di 4-2 dalla formazione del Campomaggiore Terni. Del
nigeriano Babatunde Mayowa i due punti
ottenuti contro gli umbri, mentre sconfitte
per Mollica e Gamuzza.
"Dispiace - spiega Giuseppe Gamuzza volevamo dare continuit allottimo pari
conquistato con il Falcon Palermo, ma
abbiamo sbagliato tanto. Adesso la sosta
servir a riordinare le idee e a presentarci
pi agguerriti contro il Tifernum nella
gara interna del prossimo 1 novembre".

Sicilia

SPORT PAGINA 16 23 ottobre 2015, venerd

Una
sconfitta
per
Syrako
contro
una
squadra
costruita
per
vincere

Rugby, debutto amaro per la Syrako


Club 1989 contro la corazzata Nissa
Parte

male lavventura
della
Syrako sul manto erboso del
Tomaselli nella sfida contro i
padroni di casa
del Nissa. Nessuna novit di
formazione,
se
non lesordio del
nuovo
acquisto
Bukadrokadroka. Pizzo vince il
ballottaggio con
Roberto Castello,
e parte titolare.
Chi pensava che
la Nissa avrebbe
avuto vita facile,
rimasto sicuramente deluso. La
formazione ospite si oppone ai
padroni di casa,
con fermezza. Le
ondate
portate
avanti da Palmieri e compagni,
vengono arginate per gran parte
del primo tempo,
tranne in una sola
occasione, dove
lo stesso capitano
nisseno, si trova
a varcare la linea
di meta con il pal-

Al "Tomaselli" di Nissa gli aretusei, ancora in rodaggio, commettono tanti errori in fase
conclusiva, lasciando la vittoria ai padroni di casa del neo allenatore Garozzo

lone in mano. La
prestazione della
Syrako si impreziosisce, quando
nonostante linferiorit numerica,
per lammonizione di Orefici, il
punteggio
resta
invariato. Segno
di solidit difensiva e organizzazione. Il lato oscuro
del primo tempo

rappresentato
da Fazzino, che
si ritrovato tra i
piedi palloni pesanti da piazzare, e nonostante
le posizioni non
siano state cos

proibitive, il risultato non stato


quello
sperato.
Secondo tempo
che vede la Nissa protagonista:
non tanto per un
gioco avvolgente
o per una supremazia territoriale
schiacciante, ma
solo per il cinismo e la concretezza dimostrate.
I ragazzi del neo
allenatore Garozzo, hanno saputo
approfittare degli
errori individuali
degli avversari,
e sono arrivati a
quota ventiquat-

tro. Solo nel finale arriva la meta


degli ospiti, con
Fazzino che capitalizza lottimo
lavoro del pacchetto di mischia
aretuseo, con tanto di trasformazione. Alla fine
della
giornata,
la Syrako torna
a casa con zero
punti.
Ma quella che
esce dal Tomaselli, una squadra
rinvigorita
nel fisico e nello
spirito.
Perdere brucia, ma a
fine gara si ha la
consapevolezza
di aver giocato
contro una squadra , quella nissena, che stata
costruita per un
solo obiettivo, la
vittoria del campionato. Giocatori che hanno militato in categorie

superiori, hanno
dimostrato
di
avere quel pizzico di esperienza
in pi per portare
a casa la vittoria.
La Syrako adesso deve guardare
avanti, e ripartire
dalle cose buone
viste, cercando di
lavorare su quelle
meno buone.
Appuntamento
adesso a domenica 25 ottobre,
quando la Syrako
ospiter i Briganti
di Librino.
Salvatore Cavallaro
Classifica
alla prima giornata

Calcio a 5
A1/F, Ark
a punteggio pieno
in trasferta
a Noci

Dopo

un inizio
partita ad un ritmo
nella media, forse
qualche rete mancata o qualche palla
persa, fanno s che
il gioco si faccia
duro per le calcettiste aretusee. Ne
approfittano le avversarie che non
mollano un attimo.
La grande voglia
di confermare i risultati precedenti,
conquistando
la
terza vittoria consecutiva, tiene unita la squadra che
grazie ad un goal
di Guardo, ad un
minuto dalla fine
della partita, si
porta in vantaggio
conquistando quei
3 punti che la portano in solitaria al
vertice della classifica. "Un grande
risultato
contro
una squadra molto
ostica", commenta
Mr Spadaro. "Forse non e' stata una
grande partita sotto
il profilo tecnico,
ma sicuramente di
grande cuore e abnegazione, siamo
solo alla terza giornata, abbiamo tutto
il tempo per lavorare e correggere
gli errori fatti".
Adesso per le aretusee gara esterna,
domenica prossima
in casa dellostica
New Team Noci a
quota quattro punti
in classifica, vincendo tra le mura
amiche nella gara
desordio contro il
Monopoli e pareggiando in trasferta
contro il Vittoria
e con una gara in
meno avendo gi
scontato la sosta
a i box prevista dal
campionato .