Sei sulla pagina 1di 9

Societ

Calcio

Lele Scieri: 100 mila


euro per attivare
la commissione
A pagina due

Mascara in recupero
Siracusa tra poco
torno in squadra
Quotidiano della Provincia di Siracusa

pagina sedici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 22 ottobre 2015 Anno XXVIIi N. 237 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Hanno inscenato da ieri una manifestazione di protesta

Incontro col ministro

Operatori ecologici
sul piede di guerra

Il futuro
del porto
di Augusta

Accusano il ritardo nel pagamento degli stipendi


caso eligia

Christian
in un altro
carcere

on si trova pi detenuto nellistituto di pena


di contrada Cavadonna
Christian Leonardi, luomo arrestato perch accusato di avere ucciso
la moglie Eligia Ardita
la sera del 19 gennaio
scorso. Gi da tre giorni,
infatti, lindagato stato
trasferito in un altro carcere del Nord Italia per
continuare a rimanere in
regime di custodia cautelare nellattesa che la
procura della Repubblica di Siracusa completi
le indagini sulla morte
dellinfermiera.
A pagina due

cronaca

cronaca

Tachigrafo Maltempo
taroccato e disagi
2 denunce in strada
Laumento di gravi inci- Strade
denti stradali che recentemente hanno visto coinvolti autobus.

allagate, disagio
per gli automobilisti, cartelloni divelti. Questi alcuni dei disagi.

A pagina cinque

A pagina due

I lavoratori dellIgm di
Siracusa hanno deciso di
incrociare le braccia per
uno sciopero ad oltranza
che potr mettere in gincchio la citt. La raccolta
verr quindi effettuata solo
alla fiera, ai mercati e in
ospedale. Lo sciopero dei
lavoratori impegnati nel
servizio di igiene urbana
era stato preannunciato al
termine del Consiglio comunale dopo l'interrogazione del consiglieri.

na maxi operazione della Polizia di Stato a Savona ha portato a smantellare


una vasta rete di spaccio di
sostanze stupefacenti, sequestrare sette chili.

A pagina tre

A pagina cinque

droga

Siracusano
arrestato
a Savona

Si svolto l'incontro con il ministro alle infrastruttu-

re e trasporti Graziano Delrio al quale ho partecipato


con l'ex Presidente dell'autorit portuale di Augusta
Aldo Garozzo la cui presenza ho ritenuto utile.
A pagina quattro

Il Generale Riccardo Amato


ieri in visita a Siracusa
I

l Generale Riccardo Amato, comandante interregionale


Culqualber,
ha
visitato ieri mattina
il Comando provinciale carabinieri.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
politica

100 mila euro


per indagare
sulla morte
di Lele Scieri

22 ottobre 2015, gioved

Sicilia 22 ottobre 2015, gioved

Ancora

un importante passo
avanti per la giustizia e la verit sulla morte di Lele Scieri, il
siracusano deceduto alla caserma Gamerra di Pisa nel 1999
per cause rimaste ignote.
Ieri la Commissione Bilancio
della Camera, ha espresso parere positivo sullarticolo 5 com-

ma 5 della proposta di legge per


listituzione della commissione
dinchiesta sulla morte di Emanuele Scieri garantendo la copertura finanziaria di 100mila
euro lanno per lo svolgimento
dellinchiesta.
Ieri stato il turno della Commissione Giustizia dove la par-

lamentare nazionale siracusana


del partito democratico, Sofia
Amoddio ha chiesto che tutta
la commissione esprima parere positivo alla istituzione della
Commissione di inchiesta. Dopo
queste incombenze la commissione difesa potr inviare il testo
in aula.

on si trova pi detenuto
nellistituto
di pena di contrada
Cavadonna Christian
Leonardi, luomo arrestato perch accusato di avere ucciso la
moglie Eligia Ardita
la sera del 19 gennaio
scorso.
Gi da tre giorni,
infatti, lindagato
stato trasferito in un
altro carcere del Nord
Italia per continuare
a rimanere in regime
di custodia cautelare
nellattesa che la procura della Repubblica
di Siracusa completi le indagini sulla
morte dellinfermiera siracusana e della
piccola Giulia.
La nuova destinazione del detenuto
tenuta segreta e il
trasferimento avvenuto domenica scorsa
quando gli agenti di
polizia penitenziaria
lo hanno prelevato
dal reparto protetto,
quello riservato ai
cosiddetti sex offender, posto allultimo livello della
casa circondariale di
Siracusa, dove si trovava detenuto sin dal
primo giorno della
sua carcerazione.
Nel frattempo, proseguono le indagini
per fare venire a galla
ogni aspetto di questa

complicata vicenda
legata alluccisione
di Eligia Ardita. Questa mattina atteso
larrivo dei carabinieri del Ris di Messina, che tornano sulla
scena del crimine. Gli
esperti del reparto investigazioni scientifiche, infatti, dovranno
eseguire ulteriori rilievi nellabitazione
di via Calatabiano
dove Eligia ha vissuto con il marito fino al

giorno in cui andata


incontro alla morte.
La prima volta, come
si ricorder, sono arrivati il 18 settembre
scorso, quando hanno
messo a soqquadro
labitazione, trovando le tracce e i rilievi
che dimostrerebbero
come quella sera di
nove mesi fa ci fu una
colluttazione fra i due
coniugi,
culminata
con la tragedia della
quale molti aspetti

consiglieri comunali Elio Di Lorenzo e Antonio Moscuzza, pur riconoscendosi le persone meno indicate ad intervenire sulla questione giudiziaria che ha investito il presidente Antonio Sullo per i legami fraterni che
intercorrono, esprimono la massima solidariet nei riguardi del collega,
certi che lo stesso riuscir a dimostrare nelle sedi opportune la propria
onorabilit e l'assoluta estraneit all'ipotesi di reato ascrittogli.

Cronaca di Siracusa

Manifestiamo piena fiducia nell'operato della Magistratura e delle forze


dell'ordine che, sono fiduciosi, faranno certamente piena luce sull'intera
vicenda - affermano i due consiglieri comunali della maggioranza - Non
possiamo esimerci dall'evidenziare l'elevato senso di responsabilit, manifestato dal presidente Sullo, per il rispetto nutrito nei riguardi, e a tutela,
della figura istituzionale del Presidente del Consiglio Comunale e di tutto
il Civico Consesso. Intanto questa mattina scende in campo la consigliera comunale dell'opposizione, Cetty Vinci, che ha fissato di primo mattino
una conferenza stampa per dire la sua rispetto alle vicende giudiziarie che
coinvolgono il Comune.

cronaca. iniziato uno scopero a oltranza per gli stipendi

Luxoricida in un altro istituto

Christian
Leonardi
trasferito
di carcere

I consiglieri Moscuzza e Di Lorenzo


solidali con lex presidente Sullo

Sicilia 3

Gli operatori ecologici


incrociano le braccia
Sopra, Christian Leonardi.

sono stati chiariti e


altri ancora da focalizzare meglio. I
militari dellArma si
recheranno anche nel
garage di pertinenza dellabitazione di
Leonardi alla ricerca
di altri reperti e indizi utili alle indagini,
coordinate dal procuratore aggiunto Fabio
Scavone.
I carabinieri del nucleo investigativo del
comando provinciale

stanno proseguendo
a sentire numerose
persone. Si scava,
in sostanza, nel passato della vita del
presunto uxoricida,
per
comprenderne
abitudini e frequentazioni e avere cos
un quadro quanto pi
esaustivo e aderente
alla realt dei fatti. Al
momento, Leonardi
rimane lunico indagato in questa triste
quanto assurda sto-

ria, che prospetta un


classico episodio di
violenza consumata
tra le mura domestiche. La magistratura siracusana conta
di potere chiudere a
breve le indagini in
modo da muovere le
accuse ben precise a
carico del responsabile e degli eventuali complici, semmai
linchiesta ne acclarer la presenza.
R.L.

disagi alla circolazione stradale

Nubifragio in provincia
Autostrada Sr-Ct
chiusa per allagamento

Strade allagate, disagio per gli automobilisti, cartel-

loni divelti. Questi alcuni dei disagi causati dal nubifragio che si abbattuto ieri mattina nel Siracusano,
colpendo in particolar modo le zone di Priolo
Gargallo e Melilli.
Ilo disagio maggiore si registrato nel tratto autostradale compreso tra gli svincoli di Priolo e Cava di
Sorciaro.
Decine di automobili sono rimaste imprigionate in
questo tratto di strada, completamente allagato. I
Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Augusta e della Stazione di Melilli insieme
con i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale sono intervenuti in aiuto agli automobilisti allo
svincolo per Melilli dalla strada statale 114 a causa
dellallegamento della sede stradale e lungo la strada
provinciale 95 allaltezza del cimitero di Melilli per

il crollo di alcuni muri perimetrali ed in Contrada


Bondif a causa dellallagamento di un tratto della
sede stradale. Nessun ferito e nessun pericolo per
lincolumit delle persone durante la fase critica del
nubifragio.
Il maltempo si attenuato nel giro di qualche ora,
non senza danni soprattutto per i campi allagati e
le strade impraticabili. Gran lavoro per i soccorritori che hanno dovuto in massima parte rimuovere
le auto in panne rimaste al centro delle carreggiate.
Anche le squadre dei vigili del fuoco hanno dovuto
operare per rimuovere i cartelloni pubblicitari che
il vento ha spezzato finendo lungo le strade. Strade
provinciali invase dal fango per le quali occorrer
adesso intervenire per il ripristino delle corrette condizioni di viabilit
R.L.

I lavoratori dellIgm di
Siracusa hanno deciso di
incrociare le braccia per
uno sciopero ad oltranza
che potr mettere in ginocchio la citt.
La raccolta verr quindi
effettuata solo alla fiera,
ai mercati e in ospedale.
Lo sciopero dei lavoratori impegnati nel servizio
di igiene urbana era stato
preannunciato gi nella serata di ieri al termine del
Consiglio comunale, dopo
l'interrogazione del consigliere Loredana Spuria, su
una presunta inadempienza dell'ente nel pagamento
delle somme all'azienda.
Nonostante le rassicurazioni dell'assessore al Bilancio, Gianluca Scrofani, che
aveva riferito in aula l'impegno dell'ente di saldare
la prossima settimana le
spettanze, i lavoratori hanno ritenuto insufficienti tali
risposte.
Resta ancora da capire la
durata di questa eclatante
forma di protesta, dato che
i lavoratori si dichiarano
disposti di proseguire a oltranza, almeno fin quando
non avranno una data certa
sul percepimento degli stipendi arretrati.
Proprio in merito alla situazione dei lavoratori interviene l'assessore al Bilancio , Gianluca Scrofani:
"ho grande rispetto per il
lavoro e i lavoratori Igm
- ha detto -, verso cui questa amministrazione ha pi
volte dimostrato sensibilit
e vicinanza, tant' che per
ben due volte ha fatto ricorso ad anticipazioni di tesoreria, pagando anche interessi passivi. Il problema
di cassa: su un servizio di
30 milioni, noi il primo incasso della Tari lo abbiamo
ottenuto nella prima decade
di ottobre, cosa che ci espo-

Sopra, operatori ecologici dellIgm.

ne a un oggettivo problema
di disponibilit di liquidit, ma noi abbiamo pagato
a vario titolo 1 milione e
360 mila euro all'azienda la
scorsa settimana come gi
ribadito in consiglio e dal

26 completeremo le spettanze di agosto. Ci aspettiamo che anche la ditta faccia


il proprio dovere, anticipando le spettanze, perch oggi
troppo semplice rifarsi
solo sull'ente". L'incontro

tra azienda e sindacati non


andato a buon fine: l'Igm
ha confermato di non avere
liquidit per pagare le spettanze e per questo motivo i
lavoratori continueranno a
scioperare a oltranza anche

in caso di eventuale precettazione, stufi di ricevere gli


stipendi sempre in ritardo.
"Ci dispiace - fanno sapere i
lavoratori - ma il rischio di
passare il ponte dei morti con
cumuli di spazzatura per le
strade". L'impresa si difende
assicurando di aver avvisato i dipendenti che "entro il
30 ottobre gli stipendi verranno pagati", contestando
l'ente municipale per i ritardi sul pagamento del canone
mensile, mentre l'assessore
all'Ecologia Pierpaolo Coppa
chiede all'impresa di anticipare di tasca propria e ricordando che qualsiasi forma di
protesta riguardante i servizi
pubblici essenziali deve seguire un iter preciso disciplinato dettagliatamente dalla
legge.
"Ognuno si assumer le responsabilit delle proprie
azioni - dice l'assessore - il
nostro interlocutore l'affidatario del servizio.

in corte dappello attesa adesso larringa dei difensori

Veleni alla Procura di Siracusa: in aula


i patrocinatori delle parti civili costituite
E stata la volta dei patrocinatori delle parti civili dettare
le proprie conclusioni al processo scaturito dai cosiddetti
veleni alla procura di Siracusa, in corso di svolgimento
dinanzi alla corte dappello di Messina.
Alludienza di ieri, infatti, lavvocato Francesco Favi, in
rappresentanza dellex sindaco di Augusta Massimo Carrubba, ha prodotto ai giudici una memoria. E intervenuto
in aula, invece, lavvocato Fiorella Intrepido, nellinteresse dellex assessore del comune di Augusta, Nunzio Perrotta, e di Maria Teresa Costanzo. Questultima era stata
iscritta nel 2008 nel registro degli indagati della Procura
della Repubblica di Siracusa per calunnia e violenza privata in un procedimento penale poi oggetto della contestazione da parte dei magistrati della procura di Messina per
abuso dufficio.
A conclusone dellintervento in aula, la parte civile si
associata alle conclusioni della Procura generale di Messina, chiedendo la condanna per lex procuratore capo di
Siracusa, Ugo Rossi, nei confronti del sostituto procura-

tore Maurizio Musco e per lispettore di polizia giudiziaria presso il Nictas, Giancarlo Chiara. Alludienza di ieri
era presente anche lavvocato Giovanni Giurdanella del
Foro di Modica, che assiste il magistrato Marco Bisogni,
fino allo scorso anno sostituto procuratore al tribunale di
Siracusa, oggi in servizio alla Dda di Catania, il quale
partecipa al processo in qualit di parte offesa.
Il processo approdato in secondo grado dopo che il gup
del tribunale peloritano, nel febbraio dello scorso anno
aveva emesso sentenza di assoluzione nei confronti di tutti gli imputati. Sentenza impugnata dal procuratore Guido
Lo Forte, ritenendo errata la decisione del giudice di primo grado e con la richiesta di assunzione di nuove prove,
tra le quali quella del collaboratore di giustizia Fabrizio
Blandino, sottoposto ad esame e controesame alludienza
del mese di settembre passato.
La discussione stata aggiornata alludienza del 4 novembre prossimo per le arringhe dei legali della difesa.
R.L.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 22 ottobre 2015, gioved

economia. lex presidente aldo garozzo dellautorit portuale e lon. Prestigiacomo

Porto di Augusta: illustrata


al ministro la sua potenzialit
Si svolto l'incontro con il mini-

stro alle infrastrutture e trasporti Graziano Delrio al quale ho


partecipato con l'ex Presidente
dell'autorit portuale di Augusta
Aldo Garozzo la cui presenza ho
ritenuto utile per meglio rappresentare quanto era stato avviato
negli anni passati in termini di
progetti e iniziative oggi purtroppo ferme a causa di un inspiegabile commissariamento che ancora perdura. stata avanzata la
richiesta, peraltro scontata, che la
sede dell'Autorita di sistema fosse Augusta non solo in ossequio
alle indicazioni delle Commissioni Europee, quanto piuttosto
per le peculiarit di questo porto. Questo assodato ed una sua
modificazione andrebbe spiegata
in modo convincente.
L'ingresso del porto di Augusta
nelle reti TEN-T, passando in
soli 18 mesi dalla rete secondaria
alla rete CORE, significativo
del lavoro fatto con scrupolosit
e visione strategica mettendo in
evidenza, oltre alle attivit in essere nel porto, anche e soprattutto
le sue potenzialit con la stesura
di un innovativo piano regolare
dove convivono attivit storiche,
nuove opportunit per i cantieri,
movimentazione di merci e persone in un contesto ambientale risanato e riqualificato che utilizza
aree industriali dismesse.
Se per l'Europa premia le idee

In foto, il ministro Delrio.


innovative, specie se in linea con
i suoi parametri e le sue politiche,
concedendo i co-finanziamenti
per implementarle con progetti,
dall'altra parte chiede che essi
siano realizzati in tempi consoni
alla loro complessita' per poi essere fruibili dagli utenti per creare crescita e sviluppo. A causa del
commissariamento ad Augusta
purtroppo non andata cos.
Quando gli investimenti vanno a
rilento non solo non si raggiungono gli obiettivi concordati e prefissati, ma si da l'impressione di
incapacit ed inefficienza.
La bassa rendicondazione della
spesa dei progetti in via di realiz-

zazione nel porto (notata pure dal


Ministro) ed al momento il mancato inserimento,di nuovi progetti nella nuova programmazione
2014-2020, stanno a dimostrare
le difficolt di gestione che deve
affrontare un'Autorit come quella di Augusta se la governance
non di alto livello.
Il porto di Augusta movimenta
merci per oltre 25 milioni di tonnellate anno con circa 2600 navi
assistite da servizi portuali locali. Le attivit che vi si svolgono
danno un gettito per tasse portuali di oltre 13 milioni di ,oltre 3
milioni per tasse di ancoraggio ed
oltre 3 milioni per canoni di con-

cessione demaniale su oltre 100


pratiche anno.
stato fatto notare che se si fosse
superata un assurda e miope visione politica ed imprenditoriale
che risale la prima volta a circa
15 anni fa,quando mi stata negata la possibilit di fare sistema
con Siracusa e pi recentemente
quando tale possibilit stata negata anche dalla stessa Autorit
portuale, il peso di un sistema
Siracusa -Augusta unificato, sarebbe oggi ben diverso.
Ai numeri sopra indicati andrebbero ad aggiungersi quelli del
pontile di Santa Panagia, aumentando gli incassi dell'Autorit
portuale ad oltre 25 milioni di
euro all'anno con un movimentato di quasi 40 milioni di tonnellate/anno. Risorse oggi, quelle prodotte dal pontile di Santa
Panagia che Siracusa nemmeno
vede perch vengono incassate
direttamente dal Tesoro e non 1
euro torna sul territorio!
Una tale AP, avrebbe numeri,
completezza di operazioni portuali, possibilit di sviluppo anche con il riutilizzo di aree dismesse e bonificate, cos come
previste dal redigendo piano regolatore del porto, che non troverebbe uguale in Italia . Magari
allargando alla provincia di Ragusa con il porto di Pozzallo, che
inserito in un contesto pi ampio
darebbe risultati migliori.

operato per una lesione al timpano

Calciatore dellAvola
aggredito da avversario

a foto mostra la sofferenza del calciatore seduto per terra e


soccorso dai sanitari dopo avere avuto uno scontro con un difensore dellAci SantAntonio. La vittima dellaggressione,
avvenuta a fine dellincontro di calcio, il siracusano Gaetano
Rossitto, centrale dellAvola e di professione avvocato, il quale
ha riportato una lesione al timpano per la quale ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico. Una lesione che lo terr fuori
dai campi di calcio per almeno un mese.
Lepisodio avvenuto domenica scorsa, quando in un normale
scontro di gioco, Rossitto finito per terra. Lavversario mi venuto incontro e tirandomi per un orecchio mintimava a rialzarmi
perch a suo giudizio stavo fingendo. Io ho reagito strattonandolo
e lui, per tutta risposta, finito per terra, simulando laggressione. La scena stata vista dallassistente, il quale ha riferito tutto
allarbitro. Il direttore di gara mi ha espulso, mentre lavversario,
che aveva cominciato a provocarmi, ha ricevuto solo un cartellino giallo. Sembrava tutto finito, invece, a fine gara i due si sono
incontrati nuovamente nellarea vicina agli spogliatoi. Mi ero

Laumento

di gravi incidenti stradali che recentemente hanno visto


coinvolti autobus ed automezzi pesanti, hanno
indotto il Comandante
della Polizia Stradale di
Siracusa, Antonio Capodicasa, a incrementare i
controlli ai predetti mezzi,
con particolare attenzione
alla verifica del rispetto
dei periodi di guida e di
riposo, nonch dei limiti
di velocit.
La normativa vigente
impone lobbligo a tali
veicoli delluso di apparecchio cronotachigrafo,
cio una sorta di scatola
nera sulla quale vengono
registrati tutti i dati relativi allautomezzo. In uno
dei servizi, la Polstrada
ha accertato lillecita manomissione di un cronotachigrafo digitale, installato su un trattore stradale
di propriet di unazienda
di autotrasporto con sede
nella regione Campania.
Lepisodio si verificato
il 12 ottobre scorso durante un normale controllo su strada effettuato da
una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale
di Lentini in servizio di
vigilanza stradale. Allat-

22 ottobre 2015, gioved

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

la scoperta fatta dalla polstrada

Tachigrafo starato
su un trattore
Due denunciati

In foto, controlli della Polstrada.

to del controllo dei dati


contenuti nel report stampato dal cronotachigrafo,
il personale constatava
la presenza di anomalie

quali la mancanza dei chilometri percorsi e delle


relative velocit. Le successive verifiche effettuate presso lofficina auto-

rizzata permettevano di
rinvenire allinterno della
cabina di guida, in una
nicchia adiacente al posacenere un porta fusibile

di produzione artigianale,
con relativo cablaggio,
che serviva ad azionare
un dispositivo nascosto
allinterno del cruscotto
atto ad alterare i tempi di
guida e della velocit.
Per tale reato il conducente del veicolo ed il titolare della ditta di trasporto,
sono stati deferiti alla Procura, per aver manomesso
unapparecchiatura atta a
prevenire infortuni sul lavoro. Sanzionati per aver
circolato con cronotachigrafo, limitatore di velocit alterati e sigilli manomessi che prevedono una
pena pecuniaria, totale,
di 6050 euro, oltre alla
sospensione della patente
di guida per il conducente
e la revoca della licenza
al trasporto per la ditta.
A riguardo si rappresenta
che lelevata mole di dati
estrapolati dalle apparecchiature installate sul
trattore stradale in argomento, attualmente oggetto di verifiche da parte
di questufficio. Tutti gli
illeciti amministrativi che
verranno riscontrati, saranno nei prossimi giorni
notificati al titolare della
societ proprietaria del
veicolo.

cronaca portata a termine dai poliziotti a savona

Una maxi operazione antidroga


In manette anche un siracusano

na maxi operazione della Polizia di Stato a Savona


ha portato a smantellare una vasta rete di spaccio di
sostanze stupefacenti, sequestrare sette chili e mezzo di
eroina, un chilo e mezzo di hashish, due etti e sessanta
di cocaina, e allarresto di tre albanesi e un uomo originario di Siracusa.
Gli agenti della Questura di Savona da tre settimane avevano avviato un attivit di osservazione di una alloggio
in via Parodi a Quiliano, insospettiti dal continuo via
vai che vi era allinterno. In particolare frequentavano
lo stabile Erma Pregjal, 36 enne albanese regolare sul
territorio, e Ilir Verljaj, 24 enne clandestino, conviven-

ti in un appartamento di via XXV aprile Vado Ligure.


Usciti dalla palazzina di Quiliano i due abitualmente si
recavano in centro a Savona, dove incontravano Albert
Mustavataj, 32 enne albanese , e Corrado Barbarino,
42 originario di Siracusa, entrambi residenti nella citt
della Torretta. Barbarino, assieme ad Verljaj, si recato a Torino per acquistare dello sostanza stupefacente.
Dopo aver incontrato una persona su cui gli agenti stanno facendo i dovuti accertamenti, sono tornati a Torino.
I due sono poi tornati a Savona, dove dopo aver fatto
diversi giri in citt, si sono recati in via Roveda, dove
abita litaliano e sono stati raggiunti alla spicciolata.

vista al comando provinciale carabinieri

Il generale Amato a Siracusa


I

avvicinato per salutare il tecnico dellAci SantAntonio, Lucio


Tosto racconta Rossitto - quando il giocatore mi ha affrontato
e mi ha steso con due pugni, uno dei quali allorecchio sinistro.
Non so se il commissario di campo abbia visto quanto accaduto,
ma personalmente ho sporto querela.

l Generale Riccardo Amato, comandante interregionale Culqualber,


ha visitato ieri mattina il Comando
provinciale carabinieri di Siracusa.
A ricevere lalto ufficiale stato il comandante Luigi Grasso, gli ufficiali ed
i comandanti di stazione della provincia, una rappresentanza dei delegati
Cobar e dei carabinieri in congedo.
E stato un confronto sullattivit
operativa svolta dal Comando Provinciale soffermandosi sugli impegni

che lArma di Siracusa ha dovuto affrontare negli ultimi tempi col grande
sforzo compiuto giornalmente nellaccoglimento dei migranti. Nella sua visita alla citt di Siracusa, il generale
Amato ha incontrato anche il prefetto
di Siracusa, Armando Gradone, il presidente del Tribunale, Antonio Maiorana, il procuratore capo, Francesco Paolo Giordano, il Procuratore Aggiunto,
Fabio Scavone, e il questore, Mario
Caggegi.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 22 ottobre 2015, gioved

22 ottobre 2015, gioved

Al via stamane
il Progetto Pon Gas
Ambiente
O

nazionale governance e azioni di sistema


2007-2013 (finanziato del Fondo sociale
europeo).
Un obiettivo in linea
con il Green Act che
il ministero sta definendo e che sar
centrale nell'elaborazione della prossima
Strategia di sviluppo
sostenibile dell'Italia.
La
valutazione
dellimpronta
ambientale di prodotti e organizzazioni,
infatti, cos come
la conoscenza dei
flussi di materia e il
loro inserimento in
unquadro integrato,
costituiscono un presupposto essenziale
per la valutazione e il
controllo delle pres-

sioni che il sistema


economico esercita
sull'ambiente naturale.
La Conferenza, coerentemente con le
altre iniziative sinora
realizzate, rivolta in
maniera prioritaria ai
rappresentanti della
pubblica amministrazione delle Regioni
dellObiettivo Convergenza (Campania,
Calabria, Puglia e
Sicilia), ma aperta
anche a liberi professionisti del settore e
ad altri stakeholders.
Nella giornata di
apertura dei lavori si
far il punto sui nuovi indirizzi nazionali
ed europei nellambito
delleconomia
circolare e sul ruolo

strategico della misurazione dellimpronta ambientale dei


prodotti e delle organizzazioni.
In particolare nella
mattinata di oggi sar
dedicata alle misure
che lUnione europea sta mettendo in
atto per realizzare la
transizione dalleconomia lineare a quella circolare. Inoltre
sar presentato il
programma italiano
per la valutazione
dellimpronta
ambientale, con lanalisi
di alcuni casi particolarmente virtuosi.
Per il pomeriggio del
di oggi previsto un
focus sullo sviluppo
degli appalti pubblici verdi. Si analizze-

ranno anche casi di


sinergie tra strumenti
di finanziamento europei per progetti di
economia circolare.
La giornata di domani sar aperta da un
intervento del Direttore della Direzione
generale per lo sviluppo sostenibile del
ministero dellAmbiente, Francesco La
Camera, Capo negoziazioni
internazionali sul clima di
Parigi 2015, e sar
interamente dedicata
allanalisi e alla contabilit dei flussi di
materia ed energia e
alla loro importanza
ai fini di una strategia
regionale, nazionale
ed internazionale di
sviluppo sostenibile.

sequestrata discarica sulla Via Ascari; ad essere stata presa di mira larea del vecchio ristorante La Stalla

Lotta alle discariche abusive, operazione di polizia provinciale

La polizia provinciale di Siracusa, nellam-

bito delle attivit finalizzate al contrasto allillecito smaltimento di rifiuti che ha raggiunto
limiti intollerabili, ha proceduto nei giorni
scorsi al sequestro di due aree nel territorio di
Siracusa ove venivano smaltiti rifiuti speciali
pericolosi e non.
In un relitto della strada provinciale n. 14
Siracusa-Canicattini, nei pressi dellautodromo e della traversa Palma, venivano smaltiti rifiuti di varia tipologia fra cui pneumatici
fuori uso, beni di arredamento, scarti vegetali,
rifiuti provenienti dallattivit edilizia ed eternit; gli stessi, recentemente, erano stati ammassati con lausilio di un mezzo meccanico

probabilmente per fare spazio per ulteriori


abbandoni.
Larea, di propriet del Libero Consorzio Comunale, di circa 200 mq e i rifiuti in essa
smaltiti nel tempo sono di circa 10 mc.
Ben pi consistenti i rifiuti smaltiti nellaltra discarica sequestrata che insiste sulla
Via Ascari; qui ad essere stata presa di mira
larea del vecchio ristorante La Stalla ove
nel tempo sono stati smaltiti beni durevoli di
arredamento, ingenti quantitativi di scarti vegetali, in particolare tronchi di palme, inerti
provenienti da demolizione ed eternit.
Larea sequestrata di circa 1.400 mq ed i rifiuti smaltiti ammontano a mc 50 circa.

pessimisti sulla possibilit che lopera venga finanziata

Solo nubi sulla


Catania, Siracusa
Ragusa

Importante riunione a Lentini per cercare


di verificare lo stato dellarte dei lavori sulla Catania-Siracusa-Ragusa alla luce anche
delle ultime dichiarazioni rese dal Ministro
alle Infrastrutture alla Camera dei Depurtati in data 13 ottobre. Lo comuinica lon.

Vincenzo Vinciullo, Presidente f.f. della


Commissione Bilancio e Programmazione
allARS Sono assolutamente pessimista sulla possibilit che lopera venga finanziata e
vengano trovate le soluzioni idonee per consentire al pi presto linizio dei lavori.
Siamo di fronte a un assoluto disinteresse
nei confronti della Sicilia e lunico mio desiderio quello di essere smentito da parte
del Governo Nazionale firmando il decreto
di finanziamento della Catania-SiracusaRagusa che, ha concluso lon. Vinciullo,
ricordo avere anche un partner privato pronto a investire su questa arteria che di fondamentale importanza per lo sviluppo della
Sicilia.

Cronaca di Siracusa

Scuola
Vinciullio:
Nellambito
della cam- Nessuno
tocchi la sede
pagna di
comunica- siracusana
zione sono
state previ- di riscossione
ste giornate La sede della Riscossione
Sicilia
tematiche
s.p.a. in provincia
Siracusa non a
nelle scuole dirischio
chiusura n
delle nove sono a rischio trasferimento i lavoratori.
province
questa la conclu-

L'evento organizzato dal Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare

ggi e domani una


due giorni al Castello
Maniace si svolger a
Siracusa il22 e 23 ottobre, nellambito del
Progetto PON GAS
Ambiente, la Conferenza
Impronta
ambientale e analisi e
contabilit dei flussi
di materia ed energia nel contesto della
sfida delleconomia
circolare. Levento
si terr presso la sede
del Consorzio Plemmirio, al Castello
Maniace.
Liniziativa si inserisce nella linea di
intervento Sviluppo
sostenibile, azione
7A Azioni orizzontali per l'integrazione
ambientale del Programma
operativo

Sicilia 7

In foto, un momento
dellincontro
di ieri a Lentini.

Al Moncada di Lentini
lezioni sulla salute

LIstituto

professionale A. Moncada
di Lentini ha ospitato ieri mattina la
giornata
tematica
del progetto educativo Io comunico
la salute promosso dallAssessorato regionale della
Salute nellambito
della campagna di
sensibilizzazione
ed
informazione
dei cittadini per la
promozione di scelte consapevoli in
materia di salute,
salubrit, sicurezza
e stili di vita finanziata con il Po Fesr
Sicilia 2007-2013.
Nellambito della
campagna di comunicazione sono state
previste nove giornate tematiche nelle
scuole delle nove
province siciliane
per la presentazione da parte degli
studenti di primo e
secondo grado del
lavoro svolto sui
comportamenti salutari e sulle dipendenze.
Alla giornata tematica
destinata
alla provincia di
Siracusa hanno partecipato
insieme,
sia gli alunni dellIstituto
Moncada
che dellXI Istituto
comprensivo Archia
con gli insegnanti e
i dirigenti scolastici rispettivamente

Maria Carla Di Domenico e Salvatrice


Nicosia che hanno
presentato i prodotti
realizzati nellambito del concorso La
scuola comunica la
salute.
La giornata, moderata dalla coordinatrice del progetto
educativo Giovanna
Perricone insieme
con Irene Sorrente,
direttore
creativo
del progetto, stata
caratterizzata dalla integrazione tra

lEnte Scuola, rappresentato dal referente dellUfficio


Scolastico provinciale Giuseppe Cappello e lAzienda
sanitaria provinciale
di Siracusa che ha
partecipato
allevento con gli interventi della referente
della Rete civica
della Salute Lavinia
Lo Curzio, del referente Educazione
alla Salute Salvatore
Tondo, del referente
per il Contrasto alle

Dipendenze Riccardo Gionfriddo e del


presidente del Comitato
consultivo
Pierfrancesco Rizza.
Prima della presentazione dei lavori
degli studenti, i relatori hanno approfondito i temi della sana
alimentazione,
di
uno stile di vita salutare e del contrasto alle dipendenze
patologiche nonch,
pi in generale, della salute come bene
psicofisico e sociale.

Lavinia Lo Curzio
ha rivolto ai partecipanti il saluto del
direttore generale
dellAsp di Siracusa
Salvatore Brugaletta
che si complimentato per liniziativa e
per la partecipazione attiva dei ragazzi, ed ha illustrato
la costituzione della
Rete civica della salute quale strumento
di partecipazione diretta dei cittadini al
miglioramento del
sistema sanitario.

Lex sindaco era accusato di mobbing

I danni del comune di Priolo


dopo la condanna di Toppi

l sindaco di Priolo, Antonello Rizza,


sottolinea, in un suo intervento, il danno
economico e morale subito dal Comune
dopo la condanna per mobbing dellex
sindaco Toppi. La sentenza dappello della
Corte dei Conti ha, infatti, condannato la
pubblica amministrazione ad un ulteriore
esborso di denaro per ripagare i danni della
dipendente mobbizzata che ha denunciato
il sindaco del tempo.
Rizza, adesso, riferendosi al fratello dellex
sindaco Toppi, si chiede come egli possa
continuare ad attaccare la sua amministrazione, quando, nel passato, anche se adesso
vorrebbe muoversi da moralizzatore, stato vicinissimo ed ha sostenuto unamministrazione condannata per mobbing.
Questo, comunque, il testo dellintervento
di Antonello Rizza:
proprio vero, la giustizia lenta ed ine-

sorabile. E sotto gli occhi di tutti la documentazione relativa alla sentenza dappello
della Corte dei Conti, con la quale si condanna il Comune di Priolo e lallora sindaco Toppi per mobbing, (recita testualmente
il vocabolario: il mobbing una forma di
terrore psicologico sul posto di lavoro, esercitato dai superiori sui subalterni). Nella
sentenza riportato, inoltre, il debito fuori
bilancio con il quale i consiglieri comunali
di questa maggioranza si sono sobbarcati
lonere e la responsabilit di pagare, circa
24.000 euro, che la Corte dei Conti ha riconosciuto al dipendente. A queste somme
vanno aggiunti i 12.000 euro riconosciuti
in primo grado, oltre le spese legali e gli
oneri accessori per altre 15.000 euro circa.
Per un totale di quasi 60.000 euro, soldi dei
cittadini di Priolo.
R.L.

sione a cui si giunti


ieri in Commissione
Bilancio in seguito a una riunione da
me convocata a cui
hanno partecipato il
Presidente, i componenti del Consiglio
di Amministrazione
e i rappresentanti dei
lavoratori. Lo comunica lon. Vincenzo
Vinciullo.
chiaro che la societ, nellambito delle
proprie competenze,
ha il potere di organizzare le proprie
sedi per ottimizzare
le spese e contenere i
costi e ci non rientra nelle competenze
della politica. A noi
interessa, ha proseguito lon. Vinciullo,
che i cittadini e la
provincia di Siracusa
possano avere una
sede dove recarsi,
a noi interessa che i
lavoratori non siano
costretti ad andare a
Catania, cosa che
stata ampiamente assicurata.
Nel corso della riunione, ha continuato
lon. Vinciullo, sono
emerse alcune criticit sui conti della
societ,
difficolt
nella gestione del
personale che il presidente Fiumefreddo
si impegnato ad affrontare e risolvere,
consegnando, di qui
ad una settimana, alla
Commissione Bilancio una dettagliata
relazione sul piano
di rientro, dato che
noto che la societ
in sofferenza, anche a causa dei costi
spesso eccessivi che
sono stati sostenuti,
in modo particolare,
per la logistica e le
sedi. Un risultato positivo.

SOCIET 8

Tesori

Sicilia 22 OTTOBRE 2015, GIOVED

dalla
Sicilia. Gli ori del
British Museum
a Siracusa. Questo il titolo della
mostra che sar
inaugurata
venerd 23 ottobre,
con inizio alle
ore 17, al Museo
Paolo Orsi, alla
presenza dellassessore regionale
dei Beni culturali e dellidentit
siciliana
Antonio Purpura, che
nelloccasione
incontrer i giornalisti.
Lesposizione si
inquadra nellambito degli accordi
di collaborazione
stipulati nel 2012
fra la Regione
Sicilia e il Britsh
Museum. Il suo
obiettivo duplice.
Far ritornare temporaneamente nel
loro luogo dorigine tesori si- nese e, nel conciliani conservati tempo, mostrarli
nel museo londi- accanto ad altri

22 ottobre 2015, gioved

Torna per la
prima volta
nella nostra
isola anche la
coppa aurea di
SantAn- gelo
Muxaro (VII secolo a.C.), per
esse- re esposta
insieme ai due
pesanti anelli
doro

Tesori dalla Sicilia. Gli ori


del British Museum a Siracusa
preziosi
reperti dallo stesso amprovenienti dallo bito culturale, ristesso contesto, o masti nella nostra
isola e conservati
al Paolo Orsi.
Tornano cos, per
la prima volta, i
gioielli del ripostiglio di Avola,
che
saranno
esposti accanto al
piccolo gruzzolo
di monete doro
(dieci in tutto delle oltre trecento
trovate forse in
origine) facenti
parte del ripostiglio con materiali di IV secolo
a.C. scoperto nel
1914.
Accanto ai monili di Avola torna
in Sicilia (la lasci gi nel Settecento, quando
fu venduta dagli
eredi del vescovo Lucchesi Palli
allambasciatore
inglese sir William Hamilton)
la coppa aurea
con torelli
di
SantAngelo
Muxaro (VII secolo a.C.). Sar
esposta assieme
ai due anelli-sigillo doro, rin-

venuti nelle necropoli del sito


agrigentino nei
primi
decenni
del
Novecento
e conservati nel
museo siracusano
perch legati alla
figura di Paolo
Orsi e alle ricerche da lui condotte a SantAngelo Muxaro negli
ultimi anni della
sua lunga carriera
in Sicilia.

Fanno da corona
allesposizione
altri tesori conservati da tempo
tra le collezioni
del museo: piccoli, ma interessanti
ripostigli di monete doro e dargento provenienti
da Siracusa (area
del Santuario della Madonna delle
Lacrime),
dalla sua provincia
(Akrai) e da altri
siti della Sicilia
centro-orientale
(Morgantina
e
Adrano), databili
complessivamente tra la fine del
IV ed il II secolo
a.C.
Ritorna, infine,
stabilmente
in
mostra in occasione di questo
evento il servizio
dargento di et
tardo-repubblicana di Megara
Hyblaea, rinvenuto nella colonia greca durante
gli scavi francesi
degli anni Cinquanta del Novecento, esposto
a lungo nelloriginario museo di
Piazza Duomo,
ma solo occasionalmente presentato al pubblico
dopo il trasferimento delle collezioni nellattuale sede.

Sicilia 9

societ

L'evento organizzato dal Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Al via stamane
il Progetto Pon Gas
Ambiente
L

avoro,
sviluppo,
legalit. I sindacati si
mobilitano e il prossimo 23 ottobre si ritroveranno nella sede
della Cassa Edile per
organizzare la manifestazione unitaria
del 31 ottobre.
Ieri mattina nella sala
conferenze della Uil
in via Arsenale 38, le
categorie della Uil si
sono ritrovati con i rispettivi segretari generali per preparare
l'incontro di venerd
prossimo, propedeutico alla manifestazione del 31. Diversi
i punti che i sindacati
affronteranno e sottoporranno al governo
regionale:
lotta all'evasione;
riorganizzazione di

riscossione
Sicilia;
superamento
delle
addizionali regionali
misure di inclusione sociale e contrasto
alla povert
finanziamento degli

ammortizzatori
sociali
creazione della centrale unica degli acquisti; costi standard
e taglio delle consulenze e degli sprechi

riforma e ammodernamento dell'amministrazione regionale


superamento dell'impasse sulla riforma
delle Province
velocizzazione delle
procedure autorizzative per investimenti
produttivi nei settori
strategici (bonifiche,
petrolifere, dell'automotive e della cantieristica meccanica ed
edile)
programmazione dei
12 miliardi d'investimenti Ue per il prossimo decennio
misure di sostegno al
turismo e per la fruizione dei beni culturali; fondi per teatri e
attivit culturali
riforma della Formazione professionale e

degli sportelli multifunzionali


interventi di tutela
del territorio e riordino della forestazione,
dei consorzi di bonifica e di ricerca, dell'Esa
riorganizzazione piano dei rifiuti e dell'acqua
interventi per le infrastrutture (collegamenti stradali e ferroviari)

implementazione
della banda larga e
della rete elettrica
stabilizzazione del
precariato
adeguamento degli
organici nelle strutture
sanitarie e nei servizi
di medicina nel territorio, per una sanit
pi vicina alle esigenze dei cittadini.

le misurazioni hanno infatti lo scopo di evidenziare le escursioni giornaliere, stagionali e annuali

A dicembre si sapr se il Caravaggio potr ritornare nella Chiesa di Santa Lucia

Entro il mese di dicembre si concluder il

monitoraggio microclimatico che i laboratori di fisica del Centro Regionale del Restauro
stanno effettuando dal 19 dicembre 2014. Lo
comunica lon. Vincenzo Vinciullo.
Come si ricorder, ha proseguito lon.
Vinciullo, nel corso di questi anni ho presentato diverse interrogazioni parlamentari, la n.
249, la n. 1688 e la n. 2571 e vari Ordini del
Giorno con i quali ho sempre chiesto le ragioni per le quali la tela di Michelangelo Merisi
sul Seppellimento di Santa Lucia non torna
nella Chiesa per la quale fu pensata e realizzata.
Con labituale solerzia, ha continuato lon.

Vinciullo, il Centro Regionale del Restauro ci


aggiorna sullo stato del monitoraggio e ci fa
sapere che lo stesso si concluder nel prossimo mese di dicembre in quanto la campagna
di monitoraggio deve essere eseguita nellarco temporale di un anno; le misurazioni hanno infatti lo scopo di evidenziare le escursioni
giornaliere, stagionali e annuali di temperatura e umidit relativa allinterno dellambiente, che vanno confrontati con quelli dellambiente esterno e i limiti previsti dalla norma
per la corretta conservazione di manufatti di
interesse storico artistico. Pertanto la verifica
dei valori ambientali (temperatura e umidit
relativa) si concluder entro il mese di di-

cembre 2015. Solo dopo, ha concluso lon.


Vinciullo, saremo nelle condizioni di poter
esprimere un giudizio sulla possibilit di poter effettuare il trasferimento della tela del
Caravaggio dalla Chiesa di Santa Lucia alla
Badia a quella di Santa Lucia Extra Moenia.

la professoressa Graziella Seminara, docente presso il dipartimento di scienze umanistiche dell'universit di Catania

Si presenta il libro
Il labirinto e lintrico
dei viottoli
Domani alle ore 17,30, in colla-

borazione con il museo del Papiro


Corrado Basile, sito in via Nizza n.
14, la professoressa Graziella Seminara, docente presso il dipartimento

di scienze umanistiche dell'universit


di Catania, presenter il volume Il
labirinto e l'intrico dei viottoli.
Verklrte Nacht di Arnold Schnberg
di Alessandro Maria Carnelli, Maestro - Direttore d'orchestra che sar
presente.
Inoltre il film di giorno trenta ottobre (I colori dell'anima - Modigliani,
2004) verr proiettato alle ore diciasette, presso la pizzeria l'Ottavo Peccato (ex Villa Cassandra, con ampio
parcheggio) sita in Contrada Sinerchia 1/f. al termine del film seguir
un giropizza.

societ 10

Sicilia 22 ottobre 2015, gioved

Lavoro in provincia, vera


emergenza sociale
L'obiettivo
quello di iniziare insieme, un
cammino per
trovare le giuste
soluzioni alle
problematiche
che affliggono
il comparto

avoratori formazione professionale si sono incontrati


con la deputazione
regionale e i rappresentanti sindacali provinciali di
categoria.
Hanno
risposto
all'invito il deputato on. prof. Vincenzo
Vinciullo
e i sindacalisti P.
Italia e A. Galioto,
rispettivamente di
Flc-CGIL e UGL.
Ovviamente,
il
dato che allarma
il gran numero di
defezioni in seno
a
chi dovrebbe
presenziare, anche
solo per un dovere
morale, un invito,
dove l'obiettivo
quello di iniziare
insieme, un cammino per trovare
le giuste soluzioni
alle problematiche

22 ottobre 2015, gioved

Gennuso: Trazzera
dei grillini pericolosa,
chiediamo la chiusura

Ieri lincontro con i rappresentanti dellassociazione di volontariato in seno allassemblea dei soci

LIgp Pachino tra i sostenitori


del progetto Dopo di noi

tutti gli atti posti


in essere da questo
Governo Regionale, risultano unicamente indirizzati,
alla cancellazione
del Sistema, colpendo in maniera
esclusiva i lavoratori.
Preso atto delle falle, che l'incompetenza di chi
amministra siamo
stati presenti, con
una delegazione,
in Audizione c/o
la II Commissione,
dove attraverso il
confronto con gli
Assessori al ramo,
intendiamo definire quel tragitto, che
tutti insieme dobbiamo percorrere
per uscire da questa palude.
Oramai si parla di
vera
emergenza
sociale, ci sono mi-

gliaia di lavoratori
che ad oggi risultano: licenziati, sospesi, con richiesta
di Cassa Integrazione, tutte formule ricordiamo,
non previste dal
Ns C.N.N.L., che
per la loro fragilit
economica, sono
facili prede degli
usurai.
La celerit della
ricerca della soluzione una condicio sine qua non,
ogni giorno che
passa, contraddistingue sempre di
pi la tragicit del
momento.
A tutti i mezzi di
comunicazione
chiediamo la massima solidariet, la
massima vicinanza, diffondendo la
nostra richiesta di
giustizia.

a trazzera dei grillini va chiusa con


misure urgenti e improrogabili, perch rappresenta un pericolo per tutti coloro che la
percorrono.
Lallarme viene lanciato dal Deputato Regionale Giuseppe Gennuso, che dopo un sopralluogo ha potuto constatare personalmente lo
stato di pericolo in cui la trazzera ridotta a
causa delle piogge autunnali.
In una Sicilia ridotta in ginocchio in tema
di viabilit questo tratto di strada ben rappresenta tutta la vergogna a cui siamo sottoposti.
Ho gi parlato con lAssessore Regionale
Giovanni Pizzo- aggiunge Gennuso- che
condivide le mie preoccupazioni e si attiver
al pi presto per verificare le condizioni di
percorribilit della trazzera.
Ma lallarme, purtroppo, non si ferma al
tratto di autostrada per raggiungere Palermo.
Le condizioni della Catania-Messina, dopo
la recente frana del costone, e della linea
ferrata tra Agrigento e Palermo, ha ridotto
la Sicilia a tanti territori frammentati, con
difficolt enormi a spostarsi. Ho gi chiesto
un incontro la prossima settimana al Ministro
delle Infrastrutture e i Trasporti Graziano Del
Rio per sollecitare un intervento importante
del Governo, non solo finalizzato alla singola
emergenza. Questa situazione evidentemente responsabilit del Governatore Rosario
Crocetta, che nella sua incapacit politica di
creare legami stabili ha gettato la Sicilia in
un continuo rimpasto senza frutto. I risultati
sono evidenti a tutti i Siciliani: i problemi si
accumulano su problemi e a nessuno si trova
risoluzione. infamante ridurre una Regione
al collasso: il Presidente Crocetta dovrebbe
semplicemente fare i conti in maniera onesta
e realistica e rassegnare le sue dimissioni.

societ

attivit

Forum Terzo
settore
a Siracusa
mancato avvio
La finalit di ultimare la struttura che accoglier assistenza
la comunit famiglia per diversamente abili psichici Asacom
C

Il Consorzio di Tute-

che affliggono il
comparto.
Tutto questo, non
ha
rappresentato per noi alcun
ostacolo , anzi, i
contorni di questo
enigma
cominciano lentamente
a delinearsi, Noi
porgiamo il nostro
volto, altri invece
decidono stranamente di fuggire
dalle proprie responsabilit.
I lavori sono stati
altamente proficui,
quella sorta di bavaglio,
imposto
ai Lavoratori, oggi
stato finalmente
rimosso. Abbiamo
fatto e detto le cose
che c' eravamo prefissati, esaminando
insieme ai presenti,
con dati oggettivi,
con l'ausilio di documentazione, che

Sicilia 11

la Igp Pachino punta


alla diffusione della
responsabilit sociale
dimpresa e lo fa scegliendo lassociazione
Agape e il progetto
Dopo di noi come
beneficiario dei proventi della Festa del
Pomodoro 2015.
stato consegnato ieri,
in seno allassemblea
dei soci, lassegno dei
proventi raccolti con
le degustazioni della
Festa del Pomodoro
2015, svoltasi in agosto. Una scelta, come
hanno sottolineato i
membri del direttivo,
che va nellottica di
affiancare alle azioni
di tutela e valorizzazione la sensibilit
della responsabilit
sociale dimpresa.
Presente ieri per ricevere il contributo
Giuseppe Vassalli,
presidente dellassociazione Agape, che
da molti anni si occupa di terzo settore e
volontariato. In particolare i fondi finan-

zieranno il progetto
Dopo di Noi, ovvero
la costruzione di un
istituto dove avr sede
una comunit famiglia per diversamente
abili psichici che non
possono contare sul
sostegno dei familiari,
o che rimangono senza
punti di riferimento
dopo la scomparsa dei
genitori.
Da anni ci occupiamo
di disabili psichici
che, usciti dai circu-

iti scolastici, rimangono relegati a una


vita privata spesso
di semi-reclusione,
organizzando attivit
culturali, sportive,
lavorative- ha raccontato Vassalli-. Lesigenza a cui vogliamo rispondere con
il progetto Dopo di
Noi quella comune
a molte persone che,
dopo la scomparsa dei
genitori, rimangono
senza nuclei familiari

di riferimento. La costruzione dellimmobile di tre piani a cui


lavoriamo da anni in
uno stadio avanzato,
ma occorre ancora rifinirlo e arredarlo, per
poter finalmente essere attivi. Grazie ai contributi di privati, enti
e istituzioni possiamo
farcela a trasformare
questo sogno in realt,
dotando la provincia
di Siracusa del primo
centro di questo tipo.

Lasp in collaborazione con lassociazione azione per famiglie Nuove Sicilia

Il comportamento dei disturbi alimentari


a causa di avverse condizioni meteoclimatiche
LAmbulatorio

dei disturbi del


comportamento alimentare dellAsp
di Siracusa di cui responsabile
Marina Morelli ha organizzato in
collaborazione con lassociazione
azione per famiglie Nuove Sicilia,
marted scorso nei locali dellIstituto
superiore O.M. Corbino di via Luigi
Monti., il convegno dal titolo Progetto Ali-Menti, dal fare al dire: 5
anni di esperienza nella prevenzione
e nella cura dei DCA.
Il convegno ha avuto lobiettivo
di diffondere la conoscenza delle
prospettive di prevenzione, terapia e
riabilitazione nonch delle cause dei
disturbi alimentari legati a modelli
culturali e stili di vita non equilibrati

che colpiscono milioni di giovani.


I lavori sono stati aperti dal saluto
del direttore generale dellAsp di
Siracusa Salvatore Brugaletta e dagli interventi del direttore sanitario
Anselmo Madeddu, del dirigente

scolastico dellIstituto Corbino


Carmela Fronte, del dirigente dellufficio scolastico territoriale Giovanna
Criscione, del direttore dellunit
operativa dipendenze patologiche
dellAsp di Siracusa Roberto Cafiso
e della rappresentante dellAssociazione Giuseppina Amore. Nel
corso del convegno sar presentata
lesperienza di Chiara Andreola,
giornalista e autrice del libro Fame
damore la mia anoressia. Levento si concluso con una tavola
rotonda alla quale hanno partecipato
rappresentanti dellufficio scolastico
provinciale, dellAsp di Siracusa,
degli insegnanti, degli studenti e dei
genitori.

ome Forum provinciale del Terzo settore ci


importa poco se i soldi
sono stati stanziati, se ci
sono delle promesse di pagamento, o se ci sono delle
assicurazioni future. A noi
importa solo che ad oggi ai
nostri ragazzi, un centinaio
almeno di studenti, non
stato garantito il diritto allo
studio. La scuola iniziata
da un mese e il servizio
Asacom non ancora cominciato.
Francesco Di Priolo, portavoce del Forum provinciale del Terzo settore, che
riunisce 46 associazioni,
denuncia il rimpallo delle
competenze su un servizio
di assistenza allautonomia
e alla comunicazione per
gli alunni diversamente
abili che frequentano gli
istituti scolastici superiori
della provincia. Un servizio
che spetta allex Provincia
regionale, oggi Libero
Consorzio, far partire.
LAsacom prevede la presenza in classe di un tutor
educativo che accompagna
il giovane per tutte quelle
attivit che riguardano lo
scambio comunicativo e
quindi lintegrazione nel
gruppo classe e lapprendimento delle autonomie
di base ed integranti
Oltre a dover fronteggiare
tutti i giorni una disabilit
i nostri giovani sono costretti anche a fare i conti
con burocrazia e leggi. E
un disagio nel disagio. Tra
laltro non una novit,
ma si ripete ogni anno.
Qualche funzionario ci
prende in giro dicendo che
ormai dovremmo essere
abituati, ma le famiglie
sono stanche. C chi fa
qualche forzatura, c chi
ha trovato soluzioni alternative, chi ancora non ha
mandato il figlio a scuola.
Non dimentichiamo che
lassistenza destinata ai
casi gravi.
Il costo per tutto lanno
di circa un milione di
euro. Sembra che il Libero
Consorzio avesse novanta
mila euro, sufficienti per
il servizio per meno di un
mese. La scorsa settimana
sarebbero stati promessi
circa 200 mila euro, che
quindi potrebbero permettere di far partire il servizio
ed assicurarlo solo fino al
31 dicembre.

SPECIALE 12

Sicilia 22 OTTOBRE 2015, GIOVED

22 OTTOBRE 2015, GIOVED

la cerimonia di premiazione si svolta a Torino nella splendida cornice del Grand Hotel Sitea

Premio letterario CISAF 2015


allo scrittore siracusano Candelari
Con il suo racconto Non sar l'ultimo consiglio riuscito a strappare
un meritatissimo secondo posto a una numerosa e agguerrita concorrenza
V

enerd scorso si
svolta a Torino, nella
splendida cornice del
Grand Hotel Sitea in
pieno centro storico, la
cerimonia di premiazione del premio letterario
CISAF 2015, coincisa
anche con i festeggiamenti del decimo anno
dalla fondazione. Lo
scrittore siracusano
Francesco Candelari,
dopo la vittoria del
2011, riuscito a strappare un meritatissimo
secondo posto a una
numerosa e agguerrita
concorrenza. Il suo
racconto di fantascienza "Non sar l'ultimo
consiglio" ambientato
nello storico quartiere
Santa Lucia, con tutti i consiglieri della
circoscrizione come
indiscussi protagonisti,
riuscito ad ammaliare
gran parte della giuria.
"Ho voluto ambientare
questo mio ultimo racconto alla Borgata per
rendere omaggio a un
quartiere, ma soprattutto alla sua popolazione
che nei due anni e
mezzo dal mio insediamento come vice
presidente, ha sempre
saputo regalarmi un sincero e incondizionato
affetto. Ho anche avuto
l'immensa fortuna di
ritrovarmi a collaborare
con un presidente e dei
consiglieri veramente
fuori dal comune, che
a prescindere dai loro
colori politici d'appartenenza, hanno saputo
mettere le loro doti
umane e professionali
al servizio della collettivit. Da qui la mia
decisione di onorare
l'impegno e l'amicizia
che ci unisce, ambientando questo racconto
di fantascienza nel bel
mezzo di una seduta
consiliare, durante la
quale si materializzer
un ambasciatore alieno
dalle intenzioni tutt'al-

tro che pacifiche il quale, nella convinzione di


essere giunto nella sede
dell'Assemblea delle
Nazioni Unite, consegner un ultimatum di
resa senza condizioni
rivolto all'intero genere
umano. Ma la Borgata
non di certo l'ONU,
i suoi giovani consiglieri non brillano per
diplomazia e la loro
corale risposta non si
far attendere. Qui di
seguito pubblichiamo
il suo racconto.
Non sar l'ultimo
consiglio
di Francesco Candelari
Che schifo di tempo!
sbott Fabio Rotondo,
Presidente del Consiglio di Quartiere Santa
Lucia, mentre entrava fradicio di pioggia
allinterno dellaula
consiliare. Incroci
gli occhi di Francesco
Candelari, il vicepresidente, comodamente
seduto nel suo solito
posto, che lo accolse
con un sorriso ironico

mentre continuava a
tamburellare distrattamente con la penna sul
proprio cellulare. Siamo a novembre, cosa ti
aspettavi? E poi, per due
gocce di pioggia!
Due gocce? Sembra
il diluvio universale!
Comunque, buonasera
a tutti disse rivolgendosi ai nove consiglieri
presenti su dieci.
Ho gi fatto lappello
comunic Candelari,
facendolo accomodare
nel posto che gli spettava di diritto, e cio tra lui
e il segretario Giuseppe
Naccarato, un competente burocrate laureato
in giurisprudenza che
curava la stesura dei
verbali dassemblea e
delle delibere.
Quei giovani, che si
riunivano due volte alla
settimana nella piccola
ma accogliente aula
consiliare, erano gli
amministratori eletti del
quartiere Santa Lucia,
meglio conosciuto con
il nome di Borgata;

un quartiere storico di
Siracusa, nato nella
seconda met dellOttocento e famoso per
la sua chiesa di Santa
Lucia al Sepolcro fuori
le mura, luogo in cui
la leggenda narra che
avvenne il martirio di
Lucia, vergine e martire, patrona di tutti i
siracusani.
Rotondo si guard in
giro: Chi manca?
Christian Garofalo
rispose con prontezza
Naccarato. Ha appena
telefonato: dice che ritarder qualche minuto.
Con questa pioggia
viale Scala Greca
diventato un fiume in
piena.
Per fortuna quella
zona non appartiene
alla Borgata osserv
Simona Schiavone,
la sola e bellissima
ragazza del Consiglio,
quando, allimprovviso, un fulmine illumin la sala, seguito da
un tuono il cui boato
fece tremare i vetri

delle finestre per alcuni secondi. Rotondo


imprec sottovoce, poi
pass subito allordine
del giorno. Il primo
punto di oggi riguarda
il manto stradale della
via Agrigento, ormai da
rifare ex-novo. Se non
erro, questa problematica stata sollevata dal
consigliere Calcinella.
Non erra affatto, Presidente rispose questi
con voce pacata e roca.
Luigi Calcinella era soprannominato da tutto il
gruppo il Senatore,
per let anagrafica
alquanto avanzata, ma
anche perch poteva
vantare un numero di
legislature superiore a
quello di tutti gli altri
consiglieri. Infatti da
mesi che sto cercando
di convincerne il Vice
Sindaco Italia sulla
necessit...
Un fulmine pi brillante
e intenso illumin laula
e i volti dei presenti di
una luce bianco-azzurrina cos splendente da
mostrare tutti in una
trasparenza innaturale.
Segu un boato tanto
assordante da trafiggere
i timpani e togliere il
respiro; lintera stanza
vibr parecchi secondi, come scossa da un
terremoto. Gli sguardi
dei consiglieri sincrociarono accompagnati
da eloquenti espressioni
di silenzioso e interrogativo terrore.
Poi il buio pi pesto
e profondo li fagocit
nel suo impenetrabile grembo tenebroso.
Candelari si alz per
dirigersi a tentoni verso
luscita: come allinterno dellaula, anche
fuori regnava loscurit
pi totale. Non si vede
assolutamente nulla rifer. Il temporale deve
aver interrotto lerogazione elettrica in tutta
la Borgata.
Andiamo bene! com-

ment Rotondo con


voce rassegnata. Vedrete domani i giornali:
due gocce dacqua e il
Quartiere Santa Lucia
resta al buio per ore.
Non mi resta che tenere
spento il cellulare tutto
il giorno.
A proposito di cellulari sintromise Luigi
Iacono, il mio non
funziona pi.
A turno i consiglieri
Gambuzza, Midolo,
Navanteri, Fiducia e
Ardita, accertatisi che
i propri telefoni non
davano pi segni di vita,
confermarono lo strano
fenomeno.
Qualcuno mi d un
accendino? La richiesta di Rotondo rimase
senza risposta, poich
al centro dellaula si era
improvvisamente acceso un fioco grumo di
luce ambrata, sospeso a
un metro da terra, che si
ingigant centuplicando
la propria massa iniziale
e accompagnando quella crescita vertiginosa
con migliaia di scintille
dorate in vorticoso movimento.
Gli esterrefatti consiglieri sgranarono ancor
di pi gli occhi, quando
al centro di quellipnotico mulinellare di
particelle luminose si
materializz dun tratto
un essere umanoide,
spaventosamente ricoperto da una pesante
e finemente decorata
corazza metallica dai
luminosi riflessi violacei. Sono Harak-t,
Ambasciatore dellImpero Vorgon esord
con voce metallica e
autoritaria. Sollev di
poco il capo, mettendo pi in evidenza lo
splendido elmo crestato, percorso in tutta la
circonferenza da oscuri
arabeschi. Sono stato
inviato su questo pianeta per prendere contatto
con il rappresentante
dellistituzione chiamata Nazioni Unite. Chi di
voi due il presidente?
domand indicando
Rotondo e Candelari,
gli unici seduti dietro
una scrivania, quindi,
secondo le fredde logiche deduzioni dellalieno, quelli con il pi alto
grado di comando, visto
che il segretario Naccarato aveva raccolto
le sue carte e si era gi
defilato alla chetichella
di un paio di metri dai

Il suo racconto di fantascienza "Non sar


l'ultimo consiglio" ambientato nello storico
quartiere Santa Lucia,
con tutti i consiglieri
della circoscrizione
come indiscussi protagonisti, riuscito ad
ammaliare gran
parte della giuria
due politici.
Presidente dellONU? rispose sconvolto
Rotondo. Guardi, non
ho la pi pallida idea
n di chi sia lei, n tantomeno di chi labbia
mandata fin qui, ma sappia che finito proprio
nel bel mezzo dellaula
consiliare del Quartiere
Santa Lucia di Siracusa.
Altro che ONU!
Candelari si sporse e,
osservando con fare
curioso il cinturone
dellalieno, pieno di
strumenti ipertecnologici, non pot trattenersi: Complimenti
per il gioco di luci, ma
il vostro teletrasporto
una vera schifezza:
lONU ha sede a New
York, dallaltra parte
del pianeta. Non avete
un navigatore satellitare? sghignazz.
Basta! Lalieno sbatt con violenza il pugno sulla scrivania e
allistante la corazza
aument lemanazione violacea, quasi a
voler indicare lira e il
disappunto del proprietario.Smettetela, noi
Vorgon non sbagliamo
mai! ovvio che sono
giunto nel posto giusto.
Boh! esclam Rotondo rassegnato. Se
le fa piacere crederlo,
faccia pure. Comunque
io sono il presidente di
questa assemblea, e lui
il mio vice aggiunse
indicando Candelari.
Molto bene sorrise
mettendo in evidenza
due sinistre file di denti
aguzzi. Ora che abbiamo chiarito i ruoli,
posso procedere con il

compito che mi stato


assegnato dal Sacro Imperatore: non sono qui
per negoziare la vostra
resa, che avverr senza
condizioni.
Di quale resa stiamo
parlando? domand
Federico Di Franco
Gambuzza, il diplomatico del gruppo. E che
vorrebbe dire senza
condizioni? Si discutono sempre i termini
di una resa!
Lalieno si volt nella
sua direzione, propinandogli unocchiata al
vetriolo. Per tutti i vulcani del Sacro Crestor!
Non ti permettere pi
dinterrompere lambasciatore Vorgon, razza
dimbelle primitivo! O
scoprirai per la prima
volta sulla tua fragile
pelle il significato del
dolore allo stato puro.
Torn a parlare ai due
politici, che, nonostante
tutto, continuavano a
guardarlo con lespressione di chi si trova
davanti un malato di
mente in pieno delirio.
Tra poche decine danni
il nostro Impero sinteresser a questo settore
galattico e quindi anche
al vostro miserabile
pianeta. Per quel tempo
dovrete farvi trovare
docili e sottomessi.
Ogni minima forma di
resistenza sar punita
con lannientamento
di interi gruppi sociali.
A occupazione avvenuta, gli uomini abili
verranno resi schiavi e
deportati nelle miniere
sparse per la galassia e
nelle nostre industrie
belliche a lavorare fino

alla morte, per la gloria


di Vorgon! Le donne in
et riproduttiva saranno
sottoposte a fecondazione forzata per
dare allImpero Vorgon
braccia lavoro sempre
fresche e disponibili.
Nel frattempo Garofalo, il consigliere in
ritardo, fece il suo
ingresso bagnato come
un pulcino, ma con gli
occhi fissi sullalieno e
il suo classico sorriso
sardonico dipinto sul
viso.Ciao ragazzi
esord allegro. Cos
tutta sta luce viola? Si
vede addirittura dalla
strada. E questo chi
? domand indicando il Vorgon. Avete
invitato i Cavalieri dello
Zodiaco?
Christian, per lamor
del cielo stai zitto!
Lammonimento di
Giuseppe Fiducia, il
consigliere a lui pi vicino, non serv a nulla:
un violento manrovescio dellambasciatore
colp il nuovo arrivato
in pieno volto, facendolo rovinare oltre la
scrivania. Avete preso
il numero di targa?
furono le sue ultime
parole, prima di perdere
i sensi.
Lalieno torn a parlare
come se nulla fosse
successo. Ora, per
esser certo che abbiate
recepito le volont del
Sacro Imperatore, vi
far conoscere il destino cui sono andati
incontro i popoli ribellatisi ai Vorgon.
Una bolla olografica fece improvvisa
comparsa al centro
dellaula: allinterno
era visibile un pianeta
molto simile alla Terra,
circondato da decine
di astronavi. Mentre
lultimo degli incrociatori ribelli precipitava
in fiamme allinterno
dellatmosfera, sotto i
colpi delle invincibili
corazzate imperiali Vorgon, lintera superficie
del pianeta veniva illuminata da migliaia di
esplosioni pi accecanti
del Sole. I consiglieri
dovettero distogliere
lo sguardo, poich tale
luminosit non era pi
sopportabile.
Quando fu loro possibile tornare a guardare,
il pianeta azzurro aveva
lasciato il posto a una
visione da incubo: gli
oceani erano evaporati,

le nuvole scomparse,
lintera crosta terrestre
era completamente nera
e calcinata, tranne nelle
zone dimpatto delle
bombe, dove a causa
delle altissime temperature il terreno, ancora liquefatto, era colorato di
un sinistro rosso rubino,
dai cui crateri andavano
diramandosi cremisi
venature ricolme dincandescenti e mortali
sostanze radioattive
che avrebbero reso il
pianeta inospitale alla
vita per leternit.
La bolla scomparve e
nellaula cadde un tale
silenzio da poter persino percepire il respiro
affannato di qualcuno.
La pausa venne presto
interrotta dalla voce
carica dautorit del
Vorgon: Credo che
queste immagini valgano pi di mille discorsi.
Non daccordo con
me, Presidente?
Rotondo non rispose,
troppo impegnato ad
ascoltare ci che il
suo vice Candelari gli
stava freneticamente
comunicando sottovoce
allorecchio. S, Francesco rispose con tono
complice forse questa
lunica cosa giusta
da fare.
Cosa vi siete detti?
domand furioso lalieno. Niente colloqui
privati in mia presenza.
Stia sereno, Ambasciatore disse Candelari con un ambiguo
sorriso che non lasciava
presagire nulla di buono. Noi umani avremo
un gran rispetto per la

Sicilia 13

sua razza, quando arriver. Sa qui sulla Terra


come vi potremmo
chiamare? Nazisti!
Nazisti? Chi sarebbero
costoro?
Degli uomini che a
loro modo hanno lasciato un segno indelebile
nella storia dellumanit.
Rotondo interruppe il
suo vice e si rivolse
al segretario: Dottor
Naccarato, mi vorrebbe
gentilmente passare il
cacciavite dentro quel
cassetto?
Subito Presidente
rispose senza indugio.
Cosa avete intenzione
di fare con quellarnese? chiese lalieno con
tono circospetto.
Ma alla domanda non
segu risposta; a un
cenno di Rotondo tutti
i consiglieri gli saltarono addosso schienandolo sulla scrivania.
La Schiavone gli sfil
lelmo crestato; Iacono
e Midolo lo tennero
stretto per i polsi; Navanteri, il pi forzuto
del gruppo, gli stacc
da dosso pezzo dopo
pezzo lintera armatura
con il solo ausilio delle
mani. Cosa volete
farmi? Ho limmunit
diplomatica: non mi potete nemmeno sfiorare!
Mi dispiace, signor
Ambasciatore rispose
Rotondo. Lei non pu
venire a casa nostra,
mostrarci filmati di
mondi in fiamme, minacciarci, deriderci e
sperare di farla franca.
Non qui alla Borgata!
concluse passando il

speciale

cacciavite a Candelari
A te lonore.
Il vice afferr lattrezzo e senza pensarci su
due volte lo affond
con fredda precisione
chirurgica nella cavit
oculare destra dellalieno, per poi estrarne il
suo occhio sanguinante.
Maledetti! Maledetti
selvaggi! Lira Vorgon
sar tremenda. Vi pentirete per ci che mi avete
appena fatto.
Lo scintillante vortice
che lo aveva teletrasportato fece la propria
ricomparsa al centro
della sala.
Lasciatelo andare ordin Rotondo. Lalieno,
privo dellarmatura e
con il volto ricoperto di
sangue, si tuff dentro il
tunnel di luce ambrata
senza pi osare voltarsi.
Candelari sfil locchio
dal cacciavite e con
un lancio da manuale
lo pass al giovane
consigliere Ardita, che
stazionava vicino al
vortice. Buttaglielo
dentro! gli url.
Questi, lungi dallafferrare il viscido bulbo con
le mani, lo intercett
stoppandolo con un
piede e dopo un paio
di lesti palleggi glielo
calci dentro con una
rovesciata degna del
Pel dei tempi migliori,
subito accompagnata
dagli applausi di tutti i
consiglieri.
Il tunnel spar implodendo su se stesso e
pochi istanti dopo torn
la luce.
Cosa abbiamo fatto?
si domand Rotondo,
facendosi dun tratto
serio.
Candelari losserv per
un instante, poi gli pose
una mano sulla spalla
e replic: Abbiamo
salvato lumanit. Anzi
no, forse le abbiamo
concesso qualche anno
in pi per prepararsi:
adesso, grazie a noi,
i Vorgon ci temono.
Pensa cosa sarebbe
successo se quellessere
si fosse veramente materializzato alle Nazioni
Unite.
Si sarebbero immediatamente calati le
braghe e gli avrebbero
consegnato le chiavi del
pianeta.
Infatti.
Doveravamo rimasti?
La via Agrigento:
devessere riasfaltata.
Gi!

CULTURA 14

Sicilia 22 OTTOBRE 2015, GIOVED

Gran finale allExpo


con i Pupi di Siracusa

l sipario sta per


calare su EXPO
Milano 2015, lEsposizione Universale che lItalia
sta ospitando. Il
pi grande evento mai realizzato
sullalimentazione e la nutrizione.
Per sei mesi Milano si trasformata in una vetrina
mondiale in cui i
Paesi stanno mostrando il meglio
delle proprie tecnologie per dare
una risposta concreta a unesigenza vitale: riuscire
a garantire cibo
sano, sicuro e sufficiente per tutti i
popoli.
Il grande evento globale che ha
coinvolto l'intero territorio ha
in serbo alcune
chicche nel fitto
programma culturale che condurr alle fasi finali
dell'Esposizione
universale.
La famiglia Vaccaro-Mauceri
di Siracusa sar
presente dal 23
al 25 ottobre con
i propri spettacoli
tradizionali dell'opera dei
pupi,
portando
vanto per la citt
di Siracusa.
Presso il padiglione Coldiretti
- Cardo sud i pupari di Siracusa
mostreranno agli
ospiti dell'EXPO
la loro ineccepibile arte, tra i
profumi e i sapori della terra di
Sicilia.
Diversi
appuntamenti di
spettacolo, incontri con il pubblico
e estemporanee
attivit impegneranno i VaccaroMauceri
reduci
da uno strepitoso

La famiglia Vaccaro-Mauceri di Siracusa sar presente dal 23 al 25 ottobre con i propri


spettacoli tradizionali dell'opera dei pupi, portando vanto per la citt di Siracusa

anno di successi
con il loro piccolo teatro.
Dice
Alfredo
Mauceri, direttore artistico del-

ci ha fatto, questa
partecipazione a
EXPO ci consentir di mostrare ad
un largo pubblico
la nostra arte ed

ne sorprese .
La
Compagnia
dei pupari che
opera a Siracusa
da ben trentasette
anni si accinge a

ni e di pubblico,
la presenza di
spettatori sempre maggiore di
anno in anno e
ci ci spinge a

La Compagnia dei pupari che opera a Siracusa


da ben trentasette anni
si accinge a
chiudere un
anno ricco di
successi

la compagnia e
nipote dell'indimenticato puparo
Alfredo Vaccaro:
Siamo
molto
felici dell'invito
che la Coldiretti

un orgoglio per
me rappresentare la mia citt,
Siracusa, in quel
contesto. Abbiamo preparato per
l'occasione alcu-

chiudere un anno
ricco di successi. Continua il
puparo Alfredo
Mauceri: Il 2015
stato un anno
ricco di emozio-

perseverare nel
nostro cammino
artistico. Il nostro
piccolo
teatro
ospita
tantissime persone e di
recente abbiamo

avuto il piacere di
ospitare il regista
John Landis, che
ha diretto una pietra miliare del cinema "The blues
brothers" oltre ad
aver curato la regia di alcuni video di Michael
Jackson. Il regista
rimasto incantato dai nostri pupi.
Non l'unico VIP
che abbiamo ospitato, molti attori
inglesi e americani sono stati ospiti
del nostro teatro,
la loro umilt a
volte disarmante. Stanno
seduti tra il pubblico accanto a
gente
comune
senza pretendere
trattamenti di favore. E' stato davvero un bell'anno
ma siamo gi concentrati sui progetti per il prossimo".
Il 2016 riserva
per la compagnia
di pupari siracusani interessanti
progetti quali ad
esempio un film
i cui attori saranno i loro pupi, un
libro sulla tradizione pupara che
verr distribuito a
livello internazionale e l'apertura
del nuovo teatro
che consentir di
ospitare una maggiore affluenza di
pubblico.
Conclude Mauceri: "EXPO ci
dar senz'altro la
possibilit di promuovere i nostri
progetti futuri ma
non solo la nostra
attivit. Saremo
un tramite per
promuovere tutto
il territorio siracusano, con la speranza il 2016 sia
un anno fruttuoso
per tutta la citt .

22 ottobre 2015, gioved

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Si tratta di un portiere, di un centrale di difesa e di un attaccante

Per rendere la rosa pi competitiva


tre elementi nel mirino del Siracusa
La spiccata tendenza a migliorare la squadra rappresenta
un segno di discontinuit rispetto al passato e depone
per la volont di riportare gli azzurri ai fasti di un tempo

a singolarit di
questo
Siracusa
risiede nello sforzo costante di migliorarsi per adeguarsi alle asperit
di un campionato
come quello di
quarta serie che
in molti ritengono pi difficile
della Lega Pro e
della stessa serie
B. Questa la possibile chiave di
lettura dellarrivo
del responsabile
dellarea tecnica,
Antonello Laneri,
che, insieme ad
Andrea Sottil, costitu la mente e
il braccio di quel
non dimenticato
Siracusa edizione 2011/2012 che

tante soddisfazioni diede ai sostenitori azzurri. Un


binomio che non
si lasciato impressionare dalla
serie positiva, peraltro suscettibile di allungarsi, e
che in prospettiva
futura ha rappresentato alla societ quelle che potrebbero essere le
ulteriori esigenze
per completare i
quadri tecnici della squadra.
E senza nulla togliere ai componenti dellorganico attuale, ritenuti
tutti titolari, pare
che le indicazioni
riguardino tre ruoli: quello di por-

tiere, di centrale
difensivo e di attaccante. Tre ruoli
per coprire i quali la societ gi
al lavoro con le
idee chiare, consapevole che da
qui alla riapertura
delle liste di gennaio lunica fonte
di approviggionamento costituita
dai giocatori svincolati e da quelli
ancora in attesa di
contratto, un comparto che richiede
tuttavia conoscenze specifiche, perch al punto in cui
siamo e a campionato inoltrato non
si pu correre il rischio di sbagliare.
Dei tre ruoli, quel-

lo pi urgente sicuramente quello


del guardiapali, un
ruolo in grado di
condizionare nel
bene e nel male
lintera difesa se
non proprio lintera squadra che
dalla sensazione
di avere o meno
le spalle coperte
pu far discendere la qualit delle
proprie
prestazioni. Non meno
importanti,anche
se
sicuramente
meno urgenti, la
copertura degli altri due ruoli. Per
quello di difesa si
cerca un elemento
in grado di ricoprire bene tanto
il ruolo di centra-

Lusinghiero successo per la scherma


Siracusa al campionato italiano

Raggiunto

un lusinghiero risultato gli


atleti del Club Scherma siracusa e le sue
giovani lame. Federico Pistorio si classificato secondo alla prima prova campionati italiani cadetti, disputata la scorsa
settimana a Foggia.
Un risultato importante per il club, reso
ancora pi prestigioso dal sesto posto
dell'altro atleta aretuseo, Carmelo Fallica.

Il Club Scherma Siracusa, allenato dai maestri Cannarella e Barrera stato l'unica
societ a piazzare due propri atleti in finale, segno che la nuova linfa portata proprio
da Barrera, una volta conclusa la propria
carriera agonistica, sta iniziando a portare
buoni frutti e nuovi stimoli a tutto il club.
"Bello rivedere i colori di Siracusa sul podio - ha commentato Barrera -. Sono davve-

In foto, Antonello Laneri.

le difensivo che
quello di play-maker di centrocampo. Il terzo elemento oggetto di
ricerca sarebbe un
giovane attaccante, possibilmente un under di
buona scuola, che
potrebbe arrivare
dal vivaio di una
grande societ con
cui Laneri da
tempo in contatto. In tutto questo,
come non leggere
la chiara impronta
di unapprezzata
discontinuit rispetto al recente

passato? In altri
tempi la societ
si sarebbe limitata a considerare
con soddisfazione
il presente, caratterizzato dal buon
momento
della
squadra.
Oggi nelle stesse circostanze si
guarda al futuro
per far s che sia
ancora
migliore
del presente. Ed
un altro bel passo
avanti per una societ gi matura
per altri pi importanti traguardi.
Armando Galea

ro felice per i ragazzi e sono orgoglioso di


poterli allenare anche perch nessuno a
conoscenza dei sacrifici che quotidianamente facciamo per realizzare tutto ci.
Ma per le lame aretusee non ancora
tempo per rilassarsi.
Il prossimo fine settimana inizia infatti
il Gran premio giovanissimi di scherma,
nella sua fase regionale, che qualificher
gli ammessi al Campionato Nazionale in
programma a Riccione nel mese di maggio 2016. Tre prove regionali da svolgersi
a Modica, Caltanissetta e Mazara riservate ai giovani dai 10 ai 14 anni nelle tre
armi del fioretto, della spada e della sciabola.
Per il club scherma Siracusa scenderanno in pedana i giovani: Mattia
Loreto,Alessandro Magnano, Pierluigi
Rapisardi, Ferdinando scalora Filippo
Borgese,Salvo Rossitto, Lorenzo Pagliaro, Antonio Papandrea,Seba Trigili, Gabriel Giardinelli, Bruno Pagliaro, Domenico Mazza, tutti impegnati nel fioretto
maschile. Nel fioretto femminile saranno invece impegnate: Ludovica Leggio,
Anna Cannarella, Sveva Forenze, Maya
La Macchia, Paola Linguanti.
Nella spada maschile a confrontarsi con i
pari categoria, saranno: Luca Di Mauro,
Luca Santomauro, Gabriele Coccia, Riccardo Raffaele, Angelo Scalora,Valerio
Chiaramonte, Andrea Di Mauro, Francesco Gentile e Matteo Russo.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 22 ottobre 2015, gioved

Per me oggi
motivo
di orgoglio
vedere che
gli spalti del
De Simone
sono gremiti
come avvenuto domenica scorsa
contro la
Reggina

In foto, Mascara nel corso


della conferenza stampa

Beppe Mascara: Siracusa


aspettami, sto ritornando
D

a due giorni
tornato a correre
e ad allenarsi sul
terreno di gioco
del De Simone.
Si allena a parte
aumentando progressivamente i
carichi di lavoro
in modo da verificare le condizioni del ginocchio
che stato sottoposto a intervento chirurgico.

Lontano dai campi, Mascara sta seguendo


la squadra dalla tribuna

Beppe Mascara
ha tanta voglia di
tornare in campo.
La riabilitazione
sta
procedendo
molto bene dice
Mascara Devo
ringraziare
lequipe medica della clinica azzurra
e lo staff medico

del Siracusa per


quanto fatto in
questa circostanza. Oggi sono
tornato ad allenarmi e la prossima
settimana
far un nuovo
controllo per verificare che tutto
vada per il giusto

Il Noto torna a casa, il derby col


Siracusa si gioca al G. Palatucci
LUsd Noto calcio
comunica
che il derby con
il Siracusa verr
disputato domenica 25 Ottobre
2015 allo stadio
G. Palatucci.
Stamani avvenuto
lultimo sopralluogo
allinterno della struttura e il
conseguente ok
della Lega Nazionale
Dilettanti permetter
ai granata di ritornare a casa e
poter disputare
le gare interne

e gli allenamenti
allo
stadio
G. Palatucci.
Dopo un anno e
mezzo, lintera
scorsa stagione e
linizio di quella
attuale, in cui il
Noto stato costretto a disputare le gare interne
e gli allenamenti
in strutture sportive fuori citt,
adesso i granata potranno fare
rientro a casa.
Il nuovo manto
erboso del G.
Palatucci verr
inaugurato con

una gara importante, valida


per la decima
giornata di Serie D girone I,
quella tra Noto e
Siracusa. Un derby che manca da
oltre quarantanni, una sfida tra
due squadre di
territori
confinanti, una partita
tra le compagini di due centri
abitati
distanti
pochi chilometri, un incontro
in cui previsto
il pubblico delle
grandi occasioni.

verso. Io conto di
tornare in campo
per il primo novembre anche se
opportuno non
affrettare i tempi
per evitare fastidiose ricadute.
Lontano
dai
campi,
Mascara sta seguendo
il Siracusa dalla
tribuna.
Questa squadra sta
dimostrando
le
proprie
qualit
dice Non
un caso se nelle ultime cinque
partite abbiamo
mostrato un bel
gioco e abbiamo
anche il migliore
attacco del girone. Cosa non sia
andato con il precedente tecnico
non lo so. Per,
con mister Sottil, chiaro che
abbiamo messo
a frutto quanto
potenzialmente
riusciamo a fare.
Non vedo lora di
tornare in mezzo
al capo per dare il
mio apporto alla

squadra.
Uno
sguardo al recente passato. Io ho
scommesso
su
questo Siracusa.
Quando ho accettato la proposta del presidente Cutrufo ho
messo nel conto
di dovere scalfire la diffidenza
dei tifosi. Per me
oggi motivo di
orgoglio vedere
che gli spalti del
De Simone sono
gremiti come avvenuto domenica
scorsa contro la
Reggina. Unultima annotazione
sul gol di domenica scorsa di Lucas Longoni, che
da centrocampo,
avendo notato il
portiere fuori dai
pali, ha calciato un tiro alla
Mascara per beffarlo. Mi rendo
conto che non
sono gol facili da
fare afferma il
fantasista
calatino E Longoni ha dimostrato
non soltanto con
quel tiro di essere
un calciatore di
qualit.

Roberto
Camelia ha
ritirato il riconoscimento nazionale
al merito
sportivo
Nel corso della
cerimonia
sportiva
sul
palco
del Gran Gal
del
Pugilato,
ospitato dal teatro Traiano di
Civitavecchia,
Roberto Camelia ha ritirato il
riconoscimento nazionale al
merito sportivo. E lunico
giudice-arbitro
di boxe autorizzato a salire sulr ing con
la protesi alla
gamba.
Una
storia di sacrificio e volont
quella del siracusano Roberto, invitato e
premiato anche
oltreoceano per
la sua straordinaria determinazione. A premiarlo stato
Patrizio Oliva,
monumento del
pugilato italiano mentre un
altro grandissimo, Nino Benvenuti, applaudiva convinto.
Il
Comitato
Organizzativo
del Gran Gal
del Pugilato ha
voluto riconoscere a Roberto Camelia la
menzione speciale di Pugile
DOro
2015
per la sua storia umana che
vale come un
esempio e per
le qualit tecniche sempre
dimostrate sul
ring.

Potrebbero piacerti anche