Sei sulla pagina 1di 13

Prova di verifica n.

6
Verifica di fine modulo.
La gestione dellimpresa: patrimonio e reddito
1. SCELTA MULTIPLA
Indicare le risposte corrette, tenendo presente che alcuni quesiti possono avere pi risposte
esatte
1.La gestione dellimpresa:
a) formata da fatti interni e fatti esterni
b) nelle aziende profit oriented finalizzata allottenimento di un utile
c) costituita da una serie di operazioni scollegate tra loro
d) coincide con il processo produttivo
2.Il patrimonio dellimpresa:
a) sempre riferito a un periodo di tempo
b) formato solo da beni strumentali
c) costituito dai beni di diritto e di fatto a disposizione dellimprenditore
d) immutabile nel tempo
3. Il patrimonio di funzionamento:
a) il patrimonio dellimpresa alla fine dellesercizio
b) formato da crediti, debiti, costi e ricavi
c) evidenziato nella Situazione patrimoniale
d) calcolato come differenza tra attivit e passivit
4.Le immobilizzazioni materiali:
a) sono costituite da fattori produttivi a breve ciclo di utilizzo
b) sono costituite da fattori produttivi a medio/lungo ciclo di utilizzo
c) sono beni a fecondit ripetuta
d) sono beni a utilit semplice
5.Il patrimonio netto:
a) costituito dai finanziamenti a titolo di capitale proprio
b) costituito dai finanziamenti a titolo di capitale di debito
c) costituito da tutte le passivit consolidate
d) costituito da tutte le disponibilit liquide
6.Il reddito di esercizio:
a) determinato come differenza tra ricavi e costi di esercizio
b) viene sempre riferito a un intervallo temporale
c) sempre formato dai beni a disposizione dellimprenditore per svolgere lattivit futura
d) sempre positivo
7.Per il principio della competenza economica, un fitto semestrale pagato anticipatamente l1/10/n1:
a) deve essere attribuito interamente allesercizio n1
b) deve essere attribuito interamente allesercizio n2
c) non deve essere attribuito a nessuno dei due esercizi
d) deve essere attribuito in parte allesercizio n1 e in parte allesercizio n2
8.La manifestazione finanziaria di un costo o ricavo determina:
a) una variazione nella liquidit
b) una variazione nella liquidit o nei crediti e debiti
c) una variazione nei costi e ricavi
d) una variazione nel patrimonio netto
9.Un ricavo a cavallo di due esercizi con manifestazione finanziaria posticipata, determina:

a) un rateo attivo
b) un rateo passivo

c) un risconto attivo
d) un risconto passivo

10. Un ricavo a cavallo di due esercizi con manifestazione finanziaria anticipata, determina:
a) un rateo attivo
b) un rateo passivo
c) un risconto attivo
d) un risconto passivo
11.Le rimanenze di merci di fine esercizio sono:
a) costi di esercizio
b) costi pluriennali
c) costi sospesi
d) ricavi sospesi
12.Le rimanenze di merci di fine esercizio:
a) sono rimanenze finali anche nellesercizio successivo
b) vengono registrate tra i costi di esercizio
c) entrano a far parte del patrimonio di funzionamento
d) vengono registrate tra i ricavi di esercizio
13.Lammortamento di un bene strumentale:
a) rappresenta la suddivisione di un costo pluriennale in pi esercizi
b) formato dalla somma delle quote di ammortamento annuali
c) viene calcolato sul costo storico del bene
d) rappresenta il valore contabile del cespite patrimoniale
14.Una plusvalenza:
a) deriva anche dalla cessione di un bene strumentale
b) viene calcolata come differenza tra valore contabile e valore di realizzo
c) pu essere ordinaria o straordinaria
d) pu essere anche passiva
2. VERO O FALSO
Indicare se le seguenti affermazioni sono vere o false; se falsa suggerire la corretta
formulazione
1. Gli impieghi sono costituiti da attivo corrente e attivo circolante.
V
F

2. Le rimanenze di fine esercizio fanno parte dellattivo circolante.


V
F

3. Le passivit correnti sono costituite da debiti da pagare entro lanno.


V
F

4. Il totale delle attivit costituisce il patrimonio netto.


V
F

5. Quando le attivit superano le passivit limpresa ha un deficit patrimoniale.


V
F

6. Lincremento che il patrimonio netto subisce da un anno allaltro coincide sempre con lutile di
esercizio.
V
F

7. Le sopravvenienze consistono in aumenti di attivit o di passivit.


V
F

8. La quota di ammortamento annua di un bene strumentale deve essere calcolata tenendo conto del
presunto valore di realizzo del bene.
V
F

9. Le merci in rimanenza al 31/12 costituiscono le esistenze iniziali all1/01 dellanno successivo.


V
F

10. La somma delle esistenze iniziali di merci e degli acquisti effettuati durante lanno costituisce il
costo delle merci vendute.
V
F

11. I fondi oneri futuri vengono costituiti per far fronte a probabili perdite future connesse alle
operazioni aziendali.
V
F

12. I ratei sono debiti o crediti che misurano costi o ricavi gi maturati ma con manifestazione
finanziaria nellesercizio o negli esercizi successivi.
V
F

13. I debiti per TRF possono essere anche di importo inferiore al TFR annuo.
V
F

14. Il patrimonio netto e i fondi ammortamento dei beni strumentali sono passivit improprie.
V
F

3. COMPLETAMENTO
Completare le seguenti frasi inserendo i termini sottoriportati, tenendo conto che alcuni di essi
sono distrattori e che uno stesso temine pu essere utilizzato anche pi volte.
1. Il reddito di esercizio viene calcolato come differenza tra il ..dei valori economici
e il . dei valori economici .. scaturenti dalle
operazioni di gestione dell amministrativo.
2. Un ricavo si considera di di un esercizio se in quellanno il processo
del bene o servizio stato completato e lo avvenuto.
3. Un costo di considera di .. di un esercizio se in quellanno ha dato la sua
e se presenta un ricavo a esso .. .
4. I risconti sono quote di o che hanno gi avuto la loro
manifestazione .. ma economicamente sono di . futura.

5. Il deperimento fisico di un bene strumentale si definisce ..


6. Nelle imprese collettive il patrimonio .. formato dal capitale ..,
dalle e dal di esercizio.
attivi, commerciale, competenza, correlato, costi, economica, entrate, esercizio, finanziaria, flusso,
fondo, lordo, negativi, netto, obsolescenza, passivi, pertinenza positivi, produttivit, produttivo,
reddito, ricavi, riserve, scambio, senescenza, sociale, versato, uscite, utile, utilit.
4. CORRELAZIONI 1
Classificare gli elementi del patrimonio come indicato nella tabella
Elemento patrimoniale

Immobilizzazioni
Immateriali

Materie di consumo
Mutui attivi
Terreni e fabbricati
Denaro in cassa
Partecipazioni
Crediti v/clienti
Merci
Impianti e macchinario
Brevetti industriali
Assegni
Banche c/c attivi
Automezzi
Software
Avviamento
Crediti tributari
Prodotti finiti
Cambiali attive

Materiali

Attivo circolante
Finanziarie

Rimanenze

Crediti

Liquidit

Risconti attivi
Ratei attivi
Costi di ricerca e sviluppo

5. CORRELAZIONI 2
Associare a ogni elemento del patrimonio il criterio di valutazione appropriato.
Elemento
patrimoniale

Impianti e
macchinari
Debiti v/fornitori
Materie prime
Crediti v/clienti
Denaro in cassa
Assegni
Debiti diversi
Automezzi
Merci
Cambiali attive
Banche c/c attivi
Banche c/c passivi
Software
Debiti per TFR
Mutui passivi
Prodotti finiti
Fabbricati

Valore nominale

Presunto valore di
realizzo

Costo storico
diminuito delle
quote di
ammortamento

Minor valore tra


costo di acquisto o
produzione e
valore di realizzo
di mercato

Presunto valore di
estinzione

C/c postali
Attrezzature
Debiti tributari
6. ESERCIZI DI APPLICAZIONE

Calcolo di un rateo
L1/09/n1 limpresa individuale Giacomo Santini stipula un mutuo quinquennale di 80 000 euro con
la Banca delle Marche, con interessi pagabili posticipatamente con cadenza semestrale al tasso 6%.
Calcolare il rateo al 31/12/n1 e compilare la Situazione economica e la Situazione patrimoniale
limitatamente ai dati desumibili dallesercizio. Rispondere poi alle domande.
Costo di competenza esercizio n1 misurato dal

..

1/09/n1

Costo di competenza esercizio n2


non ancora maturato

31/12/n1

euro . x x
36 000

1/03/n2

= euro (rateo )

Situazione economica dellesercizio n1


Costi
.

Ricavi
..
Situazione patrimoniale al 31/12/n1

Attivit

Passivit e netto
.

..

..

..

1.Perch viene calcolato un rateo?

2.Perch la Situazione economica riferita allesercizio n1, mentre la Situazione patrimoniale al


31/12/n1?

7. ESERCIZI DI APPLICAZIONE
Calcolo di un risconto
Il 15/7/n1 limpresa individuale Massimiliano Mori stipula un contratto di assicurazione annuale
relativa a furti e incendi per 2 190 euro, rilasciando un assegno bancario.
Calcolare il risconto al 31/12/n1 e compilare la Situazione economica e la Situazione
patrimoniale limitatamente ai dati desumibili dallesercizio. Rispondere poi alle domande.
Costo di competenza esercizio n1

15/07/n1

Costo di competenza esercizio n2


. .

31/12/n1
2 190

365

15/07/n2
X

euro . x = euro (risconto)


365
euro (.. ) = euro (costo assicurativo di competenza)
Situazione economica dellesercizio n1
Costi
.

Ricavi
..
Situazione patrimoniale al 31/12/n1

Attivit

Passivit e netto

. ..
1. Perch viene calcolato un risconto?

2. Come si fa a stabilire se un risconto attivo o passivo?

8. ESERCIZI DI APPLICAZIONE
Calcolo di quote di ammortamento
Limpresa individuale Marta Santini al 31 /12/n1 calcola la prima quota di ammortamento costante
al 10% di un impianto del costo storico di 120 000 euro.
Calcolare la quota di ammortamento al 31/12/n1 e compilare la Situazione economica e la
Situazione patrimoniale limitatamente ai dati desumibili dallesercizio. Compilare la
Situazione economica e la Situazione patrimoniale al 31/12/n6, sempre relativamente ai dati
desumibili dallesercizio. Rispondere poi alle domande.
euro (. x ..%) = euro .. (quota di ammortamento)
euro (. x ) = euro . (fondo ammortamento al 31/12/n6)

Situazione economica dellesercizio n1


Costi

Ricavi

..
Situazione patrimoniale al 31/12/n1

Attivit

Passivit e netto

. ..

..

Situazione economica dellesercizio n6


Costi
.

Ricavi
..
Situazione patrimoniale al 31/12/n6

Attivit

Passivit e netto

. .. .

..

1.Qual la differenza tra ammortamento e fondo ammortamento?

2. Come viene calcolato e che cosa esprime il valore contabile di un bene strumentale?

9. ESERCIZI DI APPLICAZIONE
Cessione di un bene strumentale

Limpresa individuale Sergio Ruffini il 10/01/n1 vende un automezzo del costo storico di 78 000
euro, ammortizzato al 90%, al prezzo di 7 000 euro.
Dopo aver calcolato la minusvalenza subita o la plusvalenza realizzata, inserire detto valore
nella Situazione economica redatta al termine dellesercizio.
euro (.. x ..%) = euro (fondo ammortamento)
euro (.. . = euro (valore contabile)
euro (. ) = euro .. ( )
Situazione economica dellesercizio n1
Costi

Ricavi

. .. ..

10. ESERCIZI DI APPLICAZIONE


Compilazione di Situazione patrimoniale e di Situazione economica
Compilare la Situazione patrimoniale e la Situazione economica dellimpresa individuale Gino
Mazzaferri, inserendo nei prospetti i valori sotto riportati. Le immobilizzazioni vanno inserite
al netto dei fondi ammortamento.
Merci c/acquisti
Fabbricati
Interessi passivi bancari
Fondo ammortamento fabbricati
Arredamento
Oneri sociali
Fondo ammortamento arredamento
Debiti per TFR
Debiti v/fornitori
Ammortamento macchine dufficio
Crediti v/clienti
Merci c/rimanenze finali
Denaro in cassa
Interessi passivi v/fornitori
Banche c/c passivi
Ammortamento arredamento
Merci
Interessi passivi su mutui
Debiti tributari
Resi su acquisti
Macchine dufficio
Costi per servizi
Fondo ammortamento macchine dufficio
Riconti attivi

920 000
300 000
6 000
108 000
150 000
126 000
90 000
256 000
200 000
16 000
305 000
180 000
20 000
14 000
60 000
22 500
180 000
4 000
1 500
24 000
160 000
280 000
48 000
5 000

Patrimonio netto all1/01


Merci c/esistenze iniziali
Ratei passivi
Plusvalenze ordinarie
Interessi attivi v/clienti
Mutui passivi
Assegni
Ammortamento fabbricati
Salari e stipendi
Merci c/vendite
Utile desercizio
Ribassi e abbuoni passivi
TFR
Imposte dellesercizio
Cambiali attive

300 000
150 000
8 500
35 000
18 000
50 000
15 000
9 000
420 000
1 814 000
43 000
15 000
37 000
8 500
30 000

Situazione patrimoniale al 31/12/n1


Attivit
Immobilizzazioni

Passivit e netto
Patrimonio netto

..

..

..

.. .

.. Totale patrimonio netto

Totale immobilizzazioni

.. Debiti a medio/lungo termine

Attivo circolante

..

.. .

..

.. Totale debiti a medio/lungo

.. Debiti a breve termine

..

..

...

..

.. .

...

...

...

Totale attivo circolante

... .

...

Totale debiti a breve

Totale attivit

.. Totale passivit e netto

919 000

Situazione economica dellesercizio n1


Costi

Ricavi

..

..

..

..

..

..

..

..

..

..

..

..

..

Totale costi

Totale a pareggio

2 071 000 Totale ricavi