Sei sulla pagina 1di 65

Lultimo Caravaggio

3 livello: 1500 parole

Federica Campanini

Lultimo Caravaggio

C ollana Italiano Facile


3 livello
a cura di A. De Giuli e C. M. Naddeo

&
ALM A Edizioni
Firenze

Ita lian o F a cile


C o lla n a d i r a c c o n ti

Progetto grafico copertina e illustrazione: Leonardo Cardini


Progetto grafico interno: Paolo Lippi
Illustrazioni interne: El Grinzio
Prima edizione: 1999
Ultima ristampa: settembre 2009
ISBN libro: 978-88-8644-025-7

A L M A E D IZIO N I
viale dei Cadorna, 44 - 50129 Firenze - Italia
Tel. +39 055 476644 - Fax +39 055 473531
alm a@ almaedizioni.it - www.almaedizioni.it
Tutti i diritti di riproduzione, traduzione ed adattamento
sono riservati in Italia e allestero
PRINTED IN ITALY
la Cittadina, azienda grafica - Gianico (BS)
www. lacittadina, it

Indice

^ u ltim o C a r a v a g g io .......................................................................... 5

Esercizi................................................................................................... 46

Soluzioni d egli e s e rcizi....................................................................61

\ l c u n i s u g g e r im e n t i p e r l in s e g n a n te .................................... 62

L 'ultim o Caravaggio

Capitolo I

BUZZZZZ BUZZZZZ BUZZZZZ...


Suona la sveglia. Sono le sette del m attino. Lorenzo si alza. Si fa
l i n a doccia e si veste. Poi scende al bar per fare colazione. E un
venerd come gli altri. Tanto lavoro e poi un fine settimana di riposo.
Le partite di calcio. Forse un cinema con gli amici. Senza tante
smozioni. A Roma piove.
-Buongiorno Nino.
- Ciao Lorenzo! - risponde il barista - Brutta giornata, eh?
- S, proprio un tempo da cani!
- Che cosa prendi, il solito?
- S, cappuccino e cornetto. Grazie.
- Senti, Lorenzo, secondo te Lady Diana ha avuto un incidente o
stata uccisa?
- Nino! M a ti sembrano dom ande da fare a questora del mattino?
- Va bene, ho capito, sei nervoso.
- S... Vado a lavorare... m eglio. Prendo anche questa cioccolata.
Quanto pago?

- Quattromilasettecentolire.
- Ok. Ciao Nino!
- Ciao Lorenzo, ci vediamo!

un tempo da cani: un tempo cattivo, molto


brutto. Es. : Il mese scorso c stato un tempo da
cani, ha piovuto sempre.

L 'ultimo Caravaggio

Capitolo II

Lorenzo un p o nervoso. Q uesta notte ha fatto un sogno molto


strano.
Ha sognato di essere molto, molto povero. Poi arrivava un uomo
a cavallo e gli regalava una candela accesa. La candela faceva u ra
luce m eravigliosa. Lorenzo la prendeva nelle sue mani...
Poi ha suonato la sveglia. Il sogno finito cos.
Ora Lorenzo esce dal bar.
Accidenti! - pensa - Ho dim enticato la borsa a casa!
Lorenzo torna indietro. Entra in casa.
D R IIIIIN N N N N D R IIIIN N N N
In quel m om ento suona il telefono.
- Pronto?
- Posso parlare con Lorenzo?
- Sono io. Chi parla?
- Ciao, Lorenzo. Sono Sofia.
- Sofia?
- S, Sono proprio io.
- Che sorpresa! Sono molto contento di sentirti.
- S, passato tanto tempo...
- Allora sei tornata!
- S. Cio... non esattam ente. Non sono a Roma, sono a Capalbio-

candela:

Note

A ccidenti!: espressione che significa oh, no!,


maledizione!. Es.: Accidenti! H o fin ito tutti i
soldi.

tc

io

. A C a p a lb io ? E c h e fai l?
S e n ti L o r e n z o , ti d e v o p arlare. Ci v e d ia m o q u e sta sera a c e n a ?

. Va bene.
- Allora ci vediam o qui a Capalbio, al C antinone . Alle otto, va
bene?
- D a c c o r d o , a sta sera .

'a

Capitolo III

Poco dopo Lorenzo sale sulla sua vecchia m oto per andare al
lavoro. M entre guida, pensa a Sofia. molto em ozionato. Sofia
sempre stata la sua passione.
- Idiota! - grida un uom o - Vuoi stare pi attento?
Accidenti! Lorenzo non laveva vistoe stava per andargli addosso.
- Mi scusi. - dice Lorenzo.
Poi riprende a guidare. Finalm ente arriva al giornale dove lavora.
- Ciao Lorenzo! - dice Marco.
Marco il m igliore am ico di Lorenzo. A nche lui lavora al giornale.
- Ciao Marco.
- Ti vedo un p o strano... Com e va, tutto bene?
- S, s. Tutto bene.
- Allora, andiam o al cinem a stasera?
- Grazie, ma stasera non posso... Devo partire.

grida - in f gridare: parlare con la voce molto alta, urlare. Es. : La mamma grida
perch i bambini non l'ascoltano.
addosso: contro, sopra. Es. : Ho avuto un incidente con la macchina: sono andato
addosso a un albero.

L 'ultimo Caravaggio

- E dove vai?
- Da Sofia.

- La tua am ica che studia storia d ellarte? Ma non in Spaglia


- No, tornata. Adesso a Capalbio. Sai M arco, proprio strano
- Eh s... E proprio strano vederti uscire con una donna!
- Ma dai M arco, non fare lo stupido! La cosa strana che stano i
ho fatto un sogno m olto particolare. E poi proprio stam attina mi h
telefonato Sofia. Dopo tre anni che non ci sentiam o. Capisci?
- Ma, veram ente... lo capisco solo che stai per rivedere Sofia e chi
sei em ozionato. Allora io e te ci vediam o u n altra sera. Va bene:
- D accordo. A desso devo andare. Il direttore mi aspetta e soiJ
gi in ritardo!

Capitolo IV

Alle sei di sera non piove pi, Lorenzo esce dagli uffici del giornale
Non c tem po per tornare a casa. Alle otto deve essere a Capalbio
per incontrare Sofia. Cos sale sulla sua vecchia moto e cor e
a llappuntamento.
Capalbio un piccolo paese medioevale in Toscana, vicino il
mare. Per arrivarci bisogna fare la via Aurelia, una strada romana
antichissim a. Da Rom a sono circa 150 chilom etri.
Mentre guida, Lorenzo pensa alla sua storia con Sofia. Si conoscor c

medioevale: del Medio Evo (periodo storico che va dal V al XV secolo d. C.)

Note

L'ultim o Caravaggio

olto tempo, dagli anni delluniversit. Sono stati fid an z ati e per
'T rio d o hanno anche abitato insieme. Una grande passione. Poi,
U" iJ e tutte le passioni, anche la loro finita. Lei partita per la
Spagna e p ertre anni non si sono pi visti. Ma Lorenzo non lha mai
dimenticata.
Alle otto Lorenzo arriva al C antinone di Capalbio. Il ristorante e
pieno di gente. Lorenzo si guarda intorno, em ozionato. Cerca i
grandi occhi verdi di Sofia, i suoi lunghi capelli rossi... Ma lei non c .
" in ritardo, com e al solito. - pensa Lorenzo m entre si siede a un
tavolo.
- Vuole ordinare? - chiede il cameriere.
- No, grazie. Solo d ellacqua minerale. Aspetto u n amica.
Le otto e un quarto, poi le otto e mezza. Sofia non si vede. M entre
aspetta, Lorenzo m angia del pane. sem pre pi nervoso. Dopo
unora Sofia non ancora arrivata. Il pane finito.
Non viene pi. - pensa.
Poi chiam a il cameriere:
- Senta, scusi!
- S. - dice il cam eriere - Vuole ordinare, adesso?
- No, grazie. La mia am ica non arrivata e a me non piace
mangiare da solo. Mi porti il conto per favore.
- Ah, le donne! Si fanno sem pre aspettare.
- Eh, s.
- Anche per anni, a volte!
- Infatti... - dice Lorenzo un p o triste.
Poi esce dal ristorante. troppo stanco per tornare a Roma. Alla
fine decide di andare a dorm ire in un albergo di Capalbio.

fidanzati: uniti da una relazione sentimentale. Es. : lo e Anna siamo stati fidanzati
due anni e p o i ci siamo sposati.

Note

L 'ultimo Caravaggio

Capitolo V

La m attina dopo, nella cam era d albergo.

Lorenzo si appena svegliato. Anche questa notte ha fatto |<


stesso sogno: lui era povero, molto povero; poi passava un uomo ;
cavallo e gli regalava una candela accesa. Lorenzo la prendeva nelld
sue mani. Ma a quel punto arrivava un dolce vento, che portava v k
la luce della candela. Lui la seguiva. Volava nel cielo e si sentiv;
libero e leggero. M entre volava, vedeva posti bellissim i...
Il sogno finiva cos, Lorenzo non ricorda pi niente.
Ora si alza. Pensa ancora a Sofa: com e mai, dopo tre anni dii
silenzio, lo aveva chiamato? Che cosa significava quell 'appuntamelito
a C apalbio? E perch, soprattutto, non era venuta al ristorante.
Tante dom ande senza risposta.
Qui non posso fare pi niente. - pensa Lorenzo - meglio
tornare a R om a.
Ma prim a di partire, telefona a casa per ascoltare i messaggi della
segreteria telefonica.
M ESSAG G IO N 1
... tu... tu t... tut...
- Ciao Lorenzo, sono la mamma. H ai sentito che fred d o ? Ti sei
capei to b en e/ Hai m angiato le m ela n za n e alla purm igiaiui

seguiva - inf. seguire: andare nella stessa direzione, fare la stessa strada. Es.: Il
bambino seguiva sempre la mamma.
segreteria telefonica: registratore dei messaggi telefonici. Es.: Aldo non c era
ma g li ho lasciato un messaggio sulla segreteria telefonica.
melanzane alla parmigiana: tipico piatto italiano, fatto con melanzana
formaggio e pomodoro.

Note

L 'ultimo Caravaggio

he ti ho p re p a r a to ? Non fa rm i preoccupare. C hiamami presto!

Ciao.
...tu t...ttu u u ...
I< Mia madre sem pre la stessa! - pensa Lorenzo - Ho pi di
->t trentanni e lei ancora si preoccupa per m e.

Il

MESSAGGIO N 2
4 i..tu...tut...tut...
- Ciao Lorenzo, sono Roberta. Dom ani sera io e Annam aria
andiamo al cinema. Andiamo a vedere "La vita brutta . L ultimo
di film di Norberto Maligni. Ti va di venire? L 'appuntam ento p er
tcj/g Otto, al cinem a Rex. Se vieni, ci vediamo l. Ciao.
I

...tut...ttuuu...

10

Roberta e Annam aria sono due ragazze molto simpatiche. Lorenzo

va spesso al cinem a con loro.


la |
M ESSAGGIO N 3
...tu...tut...tut...
- C iao L o ren zo , so n o Sofia. S cu sa se non so n o venuta
all'appuntamento. Sono a Capalbio. A l Residence "Valle del
i B uttero. L 'indirizzo : Piazza Magenta, numero 7. 77 aspetto!
11 Vieni al pi presto, cosi ti spiego tutto. Ciao.
tut...ttuuu...
Ma che cos questa storia? - pensa Lorenzo - Uno scherzo?

Note

L ultimo Caravaggio

Capitolo VI

Piazza M agenta, qualche m inuto dopo. Lorenzo davant i


Residence "Valle del Buttero . Suona al num ero 7. Una bell
ragazza dai capelli rossi apre la porta. Sofia. Finalmente.
- Ciao Lorenzo! Vieni, entra dentro.
- Sofia! Finalm ente ti rivedo. M a perch non sei venuta ieri se>al
Mi sono preoccupato molto.
- Ho paura ad uscire da sola. C un uom o che mi segue.
- Un uom o? E chi ? 11 tuo amante?
- Ma no, no. Adesso ti spiego...
- S, s. Voglio sapere tutto. Cosa hai fatto tutto questo tempo
Dove sei stata? Con chi?

- Lorenzo, ti prego, non fare il geloso. Sono andata in Spagna pel


fare delle ricerche. L ho scoperto che in questa zona, vicini
C apalbio, c un quadro antico molto im portante. Ma nessuno sj
dove si trova esattamente.
- E luom o m isterioso, chi ?
- Si chiam a Ugo Polli. E non il mio amante! un uom o basso
grasso e con pochi capelli. Non il m io tipo, stai tranquillo. ir
mercante d arte. Anche lui cerca il quadro per venderlo a un ricci
uomo d affari giapponese che lo vuole comprare.
- Questi giapponesi... V ogliono com prare tutto!
- Guarda cosa ho trovato in Spagna!
- Che co s?
am ante: chi legato a unaltra persona da una relazione amorosa, innamorato. EiTina ha lasciato il marito ed andata a vivere con il suo nuovo amante.
m ercante: venditore, commerciante. Es.: Ho comprato questo tappeto da
mercante arabo.

Note

EET

L 'ultimo Caravaggio

una mappa antica. Questi sono i posti dove possiam o cercare


il quadro.

Che significa possiam o ?

' cj-rn ifica che ho bisogno del tuo aiuto! Ho organizzato una
oSjzione a Roma, alla Galleria Borghese. 11 quadro deve essere
H per luned mattina. Oggi sabato, abbiam o solo due giorni.
. Tu sei tutta matta!
- Non fare lo stupido... - dice Sofia, m entre guarda un punto sulla
mappa - Lo vedi questo? i 1Duomo di Orbetei lo. C om incerem o da
l.

Capitolo VII
t

Mezzora pi tardi, Lorenzo e Sofia sono davanti al Duomo di


Orbetello, u n antica chiesa in stile gotico.
- Allora Sofia, mi dici perch questo quadro cos im portante?
( - del 1600.
ir - E allora? In Italia ci sono m olte opere di quel periodo!
- S, vero. Ma il quadro che cerco stato dipinto da M ichelangelo
Merisi.
- E un pittore famoso?
- Famosissimo. Hai mai sentito parlare di Caravaggio?
- Certo. Perch me lo chiedi?
nappa: pianta, carta geografica. Es. : Nella mappa della citt ci sono tutte le strade.
e stat<>dipinto - inf. dipingere: disegnare, fare un quadro. Es. : Monna Lisa
s>ato dipinto da Leonardo.
pittore: artista che fa quadri. Es.: Leonardo un grande pittore.

Note

L 'ultimo Caravaggio

- Perch Caravaggio e M ichelangelo Merisi sono la stessa person


M ichelangelo M erisi il vero nome di Caravaggio. Non lo sapi. J]
- No, faccio il giornalista, non lo storico deHarte. L unica cosa eh
so che Caravaggio era un genio. Com e Leonardo e Raffaello
- Esatto. Per la vita di C aravaggio m olto pi interessante. [ J
un personaggio particolare: passionale, violento, un p o pazzo. ||
avuto avventure di ogni genere: stato in prigione, scappate. J
innam orato di molti uomini...
- Era om osessuale?
- Non esattam ente. Ha avuto anche delle donne. Il suo caratteri
passionale lo ha portato a vivere in m odo eccessivo. Ha anelli
ucciso un uomo.
- Interessante.
- Per scappare alla giustizia venuto a nascondersi in quest
zona. Ma non si sa bene dove. In Spagna ho scoperto che mentre
era qui ha dipinto il suo ultim o quadro. Poi si am m alato ed morte!
- Ho capito. Ma che c entra la Spagna con C aravaggio?
- Nel 1600 in Italia c era la dom inazione spagnola, quindi moli
opere d arte e molti docum enti italiani sono in Spagna.
- ...e tu in Spagna hai scoperto dei docum enti che dicono che quel
quadro ancora qui.
- Esatto.
- A desso com incio a capire perch sei stata via tutto questo tempo
Io credevo che tu avessi un amante...
- Ma tu vedi amanti dappertutto!
prigione:

eccessivo: esagerato, che va oltre il limite. Es


silo stile di vita eccessivo: beve, fum a, gioca m
poker, va tutte le sere in discoteca.
nascondersi: rendersi invisibile, non farsi vedert
Es. : P er fa r e uno scherzo alla mamma, il
bam bino andato a nascondersi sotto il letti

V bene non parliam one p i . Per c ' ancora una cosa che non
* 3 come mai, se quel quadro cosi im portante, nessuno sa
caplSC0'

dT e lo dico dopo. - dice Sofia - Adesso entriam o nel Duomo.

Capitolo V i l i

Nel Duomo, subito dopo.


- una chiesa del XIV secolo. - dice Sofia - molto bella.
- Qui ci sono dei quadri. - dice Lorenzo - Forse c anche
Caravaggio.
- No, queste sono opere di pittori del 1300, i1loro stile completamente
diverso da quello di Caravaggio. Si vede subito.
- Scusa, ma com e fai a essere cos sicura?
- Lorenzo! Sono una storica d ellarte, non una giornalista! E poi,
guarda, c anche scritto sopra: pittura del XIV secolo!
Lorenzo ride. Sofia continua:
-In ogni caso lo stile di Caravaggio inconfondibile. I suoi quadri
hanno una luce particolarissim a.
- Stai parlando del chiaroscuro, giusto?
- Bravo! Si chiam a proprio cos: chiaroscuro. un uso particolare
di luci e di ombre. C aravaggio stato il prim o pittore a usare questa
tecnica. Ma tu com e lo sai?

inconfondibile: che non si pu confondere, molto riconoscibile. Es.: Frank


Sinatra ha una voce inconfondibile, nessuno canta come lui.
ombre: zone scure, il contrario di luci . Es. : Le ombre della sera scendono sulla
citt.

Note

L 'ultimo Caravaggio

- Lo so, lo so... Sono un giornalista, per non cos stupido corr,


pensi!
- Va bene, scusa... In ogni caso il quadro che cerchiam o non qUj
Lorenzo e Sofia escono dal Duomo. Vicino alla m oto c un uom
basso e grasso, con un coltello in mano.
- Ma... ma quello Polli! - dice Sofia.
- E chi ? - chiede Lorenzo.
- luomo che mi segue, il m ercante d arte. Guarda, sta cercand(
di bucare le ruote della moto!
Lorenzo e Sofia corrono verso la moto. Q uando li vede. Polli ce c;
di salire su una m acchina nera. M a Lorenzo riesce a fermarlo.
- Che fa Lei qui? Che vuole da me?- chiede Sofia.
- Lo sai benissim o, Sofia, lo voglio il quadro. Lo devo vendere. .
- M a quella u n opera d arte! Le opere d arte non si vendono.
- Questo lo dici tu. A me 1arte non interessa. A me interessano si >k
i soldi!
- Sei un bastardo!
- Stai attenta a come parli, Sofia. E d i al tuo am ico di lasciarmi ;
andare.
- Stava bucando le ruote della m ia moto! - dice Lorenzo.
- Non ho fatto niente. - risponde Polli. - Ora lasciami o chiamo la
polizia.
Lorenzo lo lascia. Polli sale in m acchina e se ne va.
- assurdo! - dice Lorenzo - Tutto questo per un quadro...
- Non un sem plice quadro. - dice Sofia - l ultim o quadro di
Caravaggio. Ora capisci perch non sono venuta ieri sera? Avevo
paura di Polli. Per avere quel quadro, pronto a tutto.
- S, quel Polli proprio un crim inale. Per adesso sono pi
tranquillo.

Note

L 'ultimo Cara vaggio

- E perch?
- Perch un uom o cos non pu essere il tuo amante...
- Ancora! Ma u n ossessione! Com e te lo devo dire che n< n (
amanti?
- Va bene, scusa... Stavo scherzando.

Capitolo IX

Lorenzo e Sofia salgono sulla moto.


- Spiegami una cosa sul quadro. - dice Lorenzo. - Se hai detto eh
nessuno sa do v , com e potevi pensare di trovarlo in una chiesi
com e questa, insiem e a tante altre opere esposte al pubblico
- La m ie ricerche dicono che il quadro in questa zona, in un,
chiesa. Potrebbe essere esposto con il nom e di un altro pittore meni
im portante di Caravaggio.
- Per uno sbaglio?

- Esatto. gi successo m olte volte che un quadro che t itti


credevano poco im portante era invece di un grande artista. E poi i
Duom o di Orbetello era sulla m ia mappa.
- E co saltro dice la tua m appa?
- Dice che qui vicino, ad Ansedonia, c u n altra chiesa.
- Ci vuoi andare?
- Certo, ma solo con te, am ore mio. Dai, partiam o subito, noi
perdiam o altro tempo.

esposte, in esposizione, che si possono vedere. Es, : N ei musei italiani si I


esposte molte opere d arte.

Note

L 'ultimo Caravaggio

Allscc on

a m ezzora dopo. Un piccolo paese vicino al mare.


arrivan0 davanti a una chiesa. La messa appena

L renZAlcune persone stanno uscendo.


fnlta o la chiesa, delle vecchie signore vestite di nero pregano
^ n t i allim magine della M adonna. Una donna sta accendendo
.Ielle candele.
Vedi qualcosa? - chiede Lorenzo.
' Niente d interessante. - risponde Sofia - Proviam o a chiedere a
quel prete.
Lorenzo e Sofia si avvicinano:
- Buongiorno! - dice la ragazza.
- B uongiorno signorina.

- Senta, io cerco un quadro del 600... Secondo le mie ricerche,


l'ultimo quadro di Caravaggio...
- E lo cerca proprio in questa chiesa? - chiede il prete.
- S. - dice Sofia - Secondo le m ie ricerche...
- Mi dispiace per Lei. Qui non c nessun quadro.
- Ma io sono sicura che esiste!
- Forse esiste, ma non qui. Oggi gi venuta u n altra persona a
cercarlo, ma io gli ho detto la stessa cosa.
- un uomo basso e grasso con pochi capelli?
- S, esatto.
- Accidenti, ancora Polli!
- Come, scusi? Ha visto dei polli? No, guardi, sono i piccioni, a
volte entrano in chiesa dalla piazza... Dove li ha visti?
messa: cerimonia religiosa dei cristiani. Es. : La Domenica i cattolici vanno a
messa.
Pregano - inf. pregare', parlare, comunicare con Dio. Es. : I musulmani pregano
: lnc/ue volte al giorno.
n rete

piccioni: uccelli che vivono nelle citt.

'M

'

Note

L 'ultimo Caravaggio

- No, no. Non im porta, non ho visto niente. - dice Sofia - G ra/,L>
stesso.
- Prego. Arrivederci.

Capitolo X

Lorenzo e Sofia escono dalla chiesa.


- Secondo me, il prete non ha detto la verit. - dice Sofia.
- E perch? E un uom o di chiesa...
- Lorenzo, ma dove vivi? Nessuno dice sem pre la verit, neanch
i preti!
- Va bene, forse com e dici tu: gli uom ini di chiesa sono pers mi
com e noi. Ma nel nostro caso, che interesse aveva il prete a noi
parlare del quadro?
- Vedi Lorenzo, non ti ho ancora detto tutto.
- Che altro c ?
- Devi sapere che C aravaggio era un artista molto particolai
suoi modelli erano le prostitute, la gente del popolo...
- Ho capito: per la societ dei suoi tem pi, Caravaggio non era ur
artista norm ale .
- Esatto. E il suo ultimo quadro, quello che noi stiam o cercando.;
il m eno norm ale di tutti.
- Perch, che cosa rappresenta?

prostitute: donne che vendono il loro corpo. Es. : Alcuni uomini pagano I'
prostitute p e r avere rapporti sessuali.

Note

L 'ultimo Caravaggio

La circoncisione di Ges.
' ^ cjrconcisione... - dice Lorenzo - Ma non una cosa che fanno
,i; ebrei ?

Esatto! Ma la Chiesa C attolica non ha mai voluto pensare a Ges

a un norm ale ebreo. Per questo ha nascosto il quadro per


ttro c en to anni. Per io sono sicura che esiste.

'UVuoi dire che il prete sta nascondendo il quadro?


N o n io so . In ogni caso prim adi tornare qui, forse meglio visitare
atte le altre chiese che sono sulla mappa.
- S cu sa Sofia, ma quante chiese ci sono ancora sulla tua mappa?
. C in q u e, sei... Non lo so. Perch?
- B eh, e c c o ... C om incio a essere stanco. E ho anche un p o fame,
eri sera non ho m angiato...
- Non c tempo per m angiare. Dobbiam o trovare assolutam ente
iuel quadro prima di luned, il giorno d inizio dellesposizione. E poi
in po di digiuno ti far bene, te l ho detto che sei ingrassato?
- Ingrassato io? Non vero.
- Ma s, la verit! Q uando sono partita, tre anni fa, eri pi magro.
- Pi magro, dici? Sei sicura? Io veram ente...
- Dai Lorenzo, non fare quella faccia! Mi piaci anche cos, stai
ranquillo. Adesso accendi la moto. Ti prom etto che stasera, quando
ivremo trovato il quadro, ti preparer una cena buonissim a.

circoncisione: taglio della pelle dellorgano sessuale maschile. Es.: Gli ebrei e i
'insilimani praticano la circoncisione.
ebrei: popolo di Israele. Es. : Gli ebrei seguono la religione giudaica.
digiuno: stare senza mangiare. Es.: Il Ramadan dei musulmani un periodo di
'giuno.

Note

L 'ultimo Caravaggio

- No, no. Non im porta, non ho visto niente. - dice Sofia - G ra/,0
stesso.
- Prego. Arrivederci.

Capitolo X

Lorenzo e Sofia escono dalla chiesa.


- Secondo me, il prete non ha detto la verit. - dice Sofia.
- E perch? E un uom o di chiesa...
- Lorenzo, ma dove vivi? Nessuno dice sem pre la verit, neanch
i preti!
- Va bene, forse com e dici tu: gli uomini di chiesa sono pers m
com e noi. Ma nel nostro caso, che interesse aveva il prete a noi
parlare del quadro?
- Vedi Lorenzo, non ti ho ancora detto tutto.
- Che altro c ?
- Devi sapere che Caravaggio era un artista molto particolai
suoi modelli erano le prostitute, la gente del popolo...
- Ho capito: per la societ dei suoi tempi, Caravaggio non era ui
artista norm ale .
- Esatto. E il suo ultimo quadro, quello che noi stiam o cercando.!
il meno norm ale di tutti.
- Perch, che cosa rappresenta?

prostitute: donne che vendono il loro corpo. Es. : Alcuni uomini pagano I'
prostitute p e r avere rapporti sessuali.

Note

2 1

L ultimo Caravaggio

L a c i r c o n c i s i o n e di Ges.
' ^ cjrconcisione... - dice Lorenzo - Ma non una cosa che fanno

i: ebrei?
Esatto! Ma la Chiesa Cattolica non ha mai voluto pensare a Ges

a un norm ale ebreo. Per questo ha nascosto il quadro per


t' n^ rocento anni. Per io sono sicura che esiste.
** Vuoi dire che il prete sta nascondendo il quadro?
N o n io s o . In ogni caso prima di tornare qui, forse meglio visitare
tutte le altre chiese che sono sulla mappa.
- S cu sa Sofia, ma quante chiese ci sono ancora sulla tua mappa?
- C in q u e, sei... Non lo so. Perch?
- Beh, ecco... Com incio a essere stanco. E ho anche un p o fame.
Ieri sera non ho m angiato...
- Non c tempo per m angiare. Dobbiam o trovare assolutam ente
i]uel quadro prima di luned, il giorno d inizio dellesposizione. E poi
un po di digiuno ti far bene, te l ho detto che sei ingrassato?
- Ingrassato io? Non vero.
- Ma s, la verit! Q uando sono partita, tre anni fa, eri pi magro.
- Pi magro, dici? Sei sicura? Io veram ente...
- Dai Lorenzo, non fare quella faccia! Mi piaci anche cos, stai
tranquillo. Adesso accendi la moto. Ti prom etto che stasera, quando
avremo trovato il quadro, ti preparer una cena buonissim a.

circoncisione: taglio della pelle dell'organo sessuale maschile. Es. : Gli ebrei e i
'"usuimani praticano la circoncisione.
ebrei: popolo di Israele. Es.: Gli ebrei seguono la religione giudaica.
digiuno: stare senza mangiare. Es.: Il Ramadan dei musulmani un periodo di
ligiuno.

Note

L 'ultimo Caravaggio

Capitolo XI

sera Lorenzo e Sofia hanno visitato altre chiese, hanno parlato


tante p ersone, ma non sono riusciti a trovare il quadro. Ora

tornano a C a p a lb io .

Mentre la luce della luna scende sul mare, la m oto corre veloce
sulla strada che porta al paese. L ontano, m olto lontano, si
\ odono le luci di una barca. Tutto calm o, tranquillo.
. bellissimo. - dice Lorenzo, m entre ferm a la m oto per guardare
meglio il mare - Non ti sem bra di essere in un sogno? Io e te, da soli,
come ai vecchi tem pi, il mare, la luna...
Sofia non risponde. Sta pensando al quadro, allesposizione...
- Ma coshai? - chiede Lorenzo - Ho detto qualcosa che non va?
- No, scusa... Sono solo un p o stanca.
- Sei preoccupata per il quadro, vero?
-S.
- Non essere pessim ista. A bbiam o ancora dom ani. Vedrai che lo
troveremo, te lo prom etto.
- Sei un amore. - dice Sofia.
Finalmente, dopo qualche minuto, arrivano al residence. Accendono
il camino, preparano da m angiare. Poi, dopo cena, si siedono
davanti al fuoco. Parlano com e due persone che non si vedono da
tanto tempo. Scherzano, ridono. Per un m om ento, Sofia riesce
anche a non pensare al quadro.
Perch, invece di parlare sem pre dei miei amanti che non
L'sistono, non mi dici qualcosa di te? - chiede Sofia - Cosa hai fatto

L ultimo Caravaggio

in questi tre anni? Ti sei innam orato di altre donne?


- Non ci sono altre donne nella m ia vita, lo sai che am o solo
- Bugiardo.
1
- E la verit. Ho pensato tante volte di venire a cercarti in Spamy
- Ma non l hai fatto.
- E come potevo? Sei partita senza lasciarmi neanche un indi ri/,
C redevo di non rivederti pi...

Lorenzo e Sofia parlano a lungo. Hanno ancora tante cose (


raccontarsi. Stanno cos bene insiem e, che sem bra non si siano m
separati. A desso i loro occhi si incontrano per un lungo momei to
Poi un abbraccio, un bacio, un altro ancora...

Capitolo XII

D om enica mattina. una bella giornata. Un p o fredda, m a pier


di sole. Sofia si appena svegliata. Lorenzo, vicino a lei, sta ancoi
dormendo.
- Lorenzo, svegliati! Sono le dieci, tardissim o! - dice Sofia.
- Eh? Cosa?
- Ho detto che tardi, dobbiam o alzarci. Non abbiam o pi molt
tem po per trovare il quadro.
- Quadro? Quale quadro?
- Dai, non fare lo stupido. Lo sai benissimo.
- M a io ho sonno, voglio dorm ire...

B ugiardo : persona che non dice la verit. Es. : Non credere a quello che dice l &
un bugiardo.

Note

L 'ultimo Caravaggio

' u n a l t r a v o lta . A d e s s o a s c o lta m i, h o una c o s a im p ortan te

' 001111'o u e s t a n o tte h o fa tto u n o stra n o s o g n o : h o so g n a to un


da dU" i c a v a l l o , c o n u n a lu n g a barba b ia n c a .
v e c c h i0
^
A n c h io da m o lte n o tti s o g n o un u o m o a c a v a llo . E

^ p e n s o anche lui ha la barba bianca.


^

ene! Q u a lc o sa m i d ic e c h e fo r s e G u g lie lm o sa d o v e p o s s ia m o

trovare il quadro.
Chi G u g lielm o?

' il v ec ch io del paese, e ha la barba bianca, proprio com e 1 uomo


del sogno.
.
Ma come fai a conoscere il vecchio del paese/
. Lho conosciuto ieri al bar. Qui tutti si conoscono. 11paese molto
P-CHo capito. Ma perch il vecchio del paese dovrebbe sapere dove
si trova il quadro?
- P erch lui sa tutto di questi posti. E poi, non hai detto che hai
sognato anche tu un vecchio con la barba?
- E allora? Pu essere una coincidenza...
- Non capisci, Lorenzo? Queste non sono coincidenze!
- E cosa sono, allora?
- Sono dei segni del destino! Qualcosa o qualcuno, lass in cielo, ci
sta dicendo che dobbiam o andare a parlare con Guglielmo!
- Tu sei matta... Hai passato tutti questi anni in Spagna a studiare
documenti e ora mi dici che per trovare il quadro dobbiam o credere
ai sogni... Scusa, m a non mi sem bra un m odo serio di fare una
ricerca.
- Senti Lorenzo, la ricerca seria l abbiam o fatta: abbiam o visitato
barba: )

coincidenza: cosa casuale, fatto insolito, straordinario.


E s.: Ciao! Anche tu qui? Che coincidenza!

Note

L 'ultimo Caravaggio

tutti i posti che erano sulla mappa, abbiam o parlato con tanta ^ n
Ma non servito a niente. Perci adesso proviam o cos, a c ^
punto non abbiam o niente da perdere. Allora, mi accompyn *
parlare con Guglielm o?
c
- Va bene, va bene... Prima per facciam o colazione.

Capitolo XIII

U n ora dopo. Lorenzo e Sofia stanno andando da Guglielmo


- Tra poco vedrai un posto bellissim o. - dice Sofia.
- Perch, dove mi stai portando?
- Al Giardino dei Tarocchi. G uglielm o lavora l.
- E co s questo G iardino dei Tarocchi?
- E un posto con delle sculture grandissim e.
- E un m useo?
- Non esattam ente, un giardino. Qualche anno fa un artista i i hi
m esso queste sculture e ora diventato un posto m olto particolare
Ecco, siam o arrivati.
Lorenzo e Sofia entrano nel giardino. In m ezzo agli alberi, ci sono
delle grandi sculture colorate. Ogni scultura rappresenta una cart
dei Tarocchi. Alcuni turisti le stanno fotografando.
Seduto sotto un albero, un vecchio sta giocando con delle carte. Ha
un cappello in testa e una lunga barba bianca. Guglielm o.

I arocchi: antiche carte da gioco, usate anche per leggere il futuro. Es.: Alani
persone credono che il loro futu ro sia scritto nei Tarocchi.
scu ltu re:

L'ultimo Caravaggio

Cia

G ug'ieln10 com e Stai? ' dice Sofia'


,
m olto felice di rivederti.

* V ediam o... - dice G uglielm o m entre guarda le carte - Stai


parlando del quadro m isterioso, giusto?

-Si. incredibile!
- Ieri gi venuto un uomo un p o ' grasso a chiedere inform azioni.
- Polli, ancora lui! Arriva sem pre prim a di noi! E tu che gli hai
detto?
- Stai tranquilla, Sofia, lo non gli ho detto niente. Non mi piacciono
le persone come lui!
- Ah, per fortuna!
-A te invece, posso dire di andare da un mio caro amico. E un fra te
spagnolo. Si chiam a Juan. Lui ama larte italiana ed anche un
bravissimo pittore. Le carte mi dicono che pu aiutarti.
- E dove lo posso trovare?
- Abita nel convento sopra il m onte Argentario. Gli puoi dire che
ti mando io.
' Va bene Guglielm o, ti ringrazio tantissim o.
Irate:

convento: il posto dove abitano i frati. Es.: Nel


convento i frati,pregano, studiano e lavorano.

Note

L 'ultimo Caravaggio

- Prego, prego. stato un piacere. Io sono contento di aiu


1
persone. Soprattutto gli innamorati. Voi due siete molto i n n a n ^
Io lo vedo. Buona fortuna, ragazzi...
r3

Capitolo XIV

- Che tipo strano questo Guglielm o! - dice Lorenzo, quando


Sofa sono usciti dal giardino.

]u j

- strano, per sim patico. Te l avevo detto che ci poteva aiutari


- Ma tu credi veram ente a quello che ha detto?
- Certo! Perch no? Dai, andiam o al m onte Argentario, la nostr
ultima possibilit.
I due ragazzi prendono la moto e partono. Il m onte Argentarle no
molto lontano, ma per arrivarci bisogna fare una strada stretta
piena di curve. Il sole caldo della m attina adesso non c pi. Ni
cielo sono arrivate delle nuvole scure. In pochi minuti comim ia
piovere. Per non bagnarsi, Lorenzo e Sofa decidono di fermarsi n
una trattoria lungo la strada.
- M angiate qualcosa? - chiede il cameriere.
Io prendo un piatto di lasagne. - dice Lorenzo.
- Io invece voglio del pesce. - ordina Sofia.
Poco dopo il cam eriere tom a con i piatti. In quel m om ento nell3
trattoria entra un uom o basso e grasso. Ugo Polli, il mere; nt*
d arte.

L ultimo Caravaggio

o ancora Polli! - dice Sofia.

' h 9No quest0 Pescc "dice '*camerierc Ma se la si8norina


* tedel Poll g 'iel posso PortareVl No g ra zie , non voglio del pollo. Va bene cos.
f iu si avvicina al tavolo dei due ragazzi.
A llo ra Sofia, come vanno le tue ricerche?
Non cap isco perch Lei continua a seguirm i, signor Polli.
" Ma io non ti sto seguendo, Sofia. Il m ondo piccolo e ogni tanto
ccede di incontrarsi. Specialm ente quando si cerca la stessa cosa.
Ti dispiace se mi siedo? Cos possiam o parlare meglio.
E di cosa? Io e Lei non abbiam o niente da dirci.
Ti sbagli, Sofia. Io ho una proposta da farti. Ascolta: tu trovi il
quadro, io lo vendo al giapponese e poi io e te dividiam o i soldi...
- Lei matto. Io non sto cercando il quadro per venderlo, ma per
metterlo in un m useo e dare a tutti la possibilit di vederlo.
-Questi sono discorsi stupidi. Pensaci bene Sofia, sono tantissimi
soldi...
- Le ho gi detto cosa penso, signor Polli: la m ia risposta no.
Adesso ci lasci m angiare, per favore.
- E va bene. Ma ricordati: quando io voglio una cosa, posso
diventare molto, m olto cattivo...
Poi. senza dire altro, Polli se ne va.
- matto. - dice Sofia.
- S, per ha parlato di tanti soldi... - dice Lorenzo - Forse non era
una cattiva idea.
Lorenzo! Mi stai dicendo che anche tu venderesti il quadro.
Beh, forse, non so... Se c un ricco giapponese che contento
Pagare... perch no?

Note

L ultimo Caravaggio

- Perch 1 arte di tutti ! Ecco perch! E poi non possiam o ve


un quadro che non nostro... contro la legge!
- Va bene, va bene... Ho sbagliato, d accordo. Stavo
scherzando...
s<
Dai, finisci di m angiare. A desso non piove pi e
ripartire.

Capitolo XV

Pi tardi.
Lorenzo e Sofia sono arrivati in moto ai piedi del monte Argentari
Sopra, m olto in alto, si vede il convento.
- La strada finisce qui. - dice Lorenzo. - Non possibile anda;
avanti.
- Lasciam o la m oto e continuiam o a piedi. - dice Sofia. - S
cam m iniam o veloci, in m eno di u n ora arriverem o al convento.
- Vuoi cam m inare per u n ora?
Certo, siam o arrivati fino a qui e adesso non voglio mica tornai
indietro. Dai, un p o di sport ti far bene!
Finalm ente, dopo u n ora di cam m ino, Lorenzo e Sofia a rr iv a n o !
convento. Sono stanchi, salire fino l non stato facile.
11convento un antica costruzione a tre piani, in m ezzo agli al >eri
C una grande pace, tutto calm o e silenzioso. A llentrata c' m
vecchio frate.
- Chi siete? - chiede il frate.

Note

rinmo. siam o amici di Juan.


' r Tosa volete da lui?
- E c0 n0 siam o venuti per... per salutarlo. Possiam o entrare?
I

* ECC non giorno di visite, mi dispiace.


mo fatto tutta questa strada... - dice Sofia. - Non possiam o
.y\bbKm
I,rio un m om ento/
uesta lora della m editazione. - dice il frate - Non posso

.^turbarlo.
Ma noi possiam o aspettare. Per favore...
E va bene. Aspettate in questa stanza, lo vado a chiam are Juan,
ma non so quando potr venire. Ve lho detto, oggi non giorno di
visite!

Il frate esce e chiude la porta.


Ma che tipo! proprio antipatico. - dice Lorenzo.
^ Questi frati non sono abituati a ricevere visite. - risponde Sofa.
Passa ancora u n ora. Poi la porta si riapre ed entra un giovane
frate. Ha gli occhi scuri e un bel sorriso. Juan, lam ico di
Guglielmo.
- Eccomi qua! Io sono Juan.
- Ciao Juan. Io sono Sofa e lui Lorenzo.
- Benvenuti nella mia casa. Scusate il ritardo, ma stavo facendo la
meditazione e non potevo venire prima. Cosa posso fare per voi ?
- Ecco, io sono una storica d elfa rte. - dice Sofa - Da molti anni sto
tacendo delle ricerche su un quadro del 600... La circoncisione di
(ies" di Caravaggio.
Lultimo quadro di Caravaggio. - dice Juan - Molti dicono che non
esiste.

meditazione: esercizio del pensiero. Es. : Voglio andare in India a studiare lo


"Su e la meditazione.

Note

L 'ultimo Caravaggio

- Lo so, ma io sono sicura che invece esiste. Secondo \Q


ricerche deve essere in questa zona, in una chiesa o in un eoi
G uglielm o, il vecchio che lavora al Giardino dei Tarocchi
detto che tu potevi aiutarmi.
111'*
Juan sorride:
-11 vecchio Guglielm o... Com e al solito non sa c o s il silen /
- Che vuoi dire?
- 11 quadro che cerchi qui. M a un segreto, solo noi frat
sappiamo.
- Davvero? A llora avevo ragione! - grida Sofia - Hai visi
Lorenzo? L abbiam o trovato!
- Sssshhh... Silenzio... - dice Juan - Siamo in un convento. D >vel
parlare piano...
- Scusa, Juan...
- Dovete sapere che il quadro qui da moltissim i anni. - contini
Juan - I frati lo hanno sem pre nascosto perch dicono che]
un'opera troppo scandalosa.
- Ma davvero cos scandalosa? - dom anda Lorenzo.
- No. Secondo me solo un bellissim o quadro, il pi beHo<
Caravaggio. - risponde Juan.

scandalosa: che va contro la morale, immorale. Es. : La pornografa scandi lo \

Note

L ultimo Caravaggio

C apitolo XVI

sp agnolo continua a parlare con i due ragazzi:


frat<te a n c h i o sono venuto qui in Italia per cercare il quadro. Poi,
; S f o , h0 trovato, sono rim asto qui. Amo troppo questi posti.
qlan ti Juan, - dice Sofia - io ho organizzato u n esposizione delle
1' SeDdi Caravaggio alla Galleria Borghese di Roma. Domani
"

fll&riggi0 c' sara 1 inaugurazione. Mi piacerebbe tanto portare


^ che quel quadro, sarebbe una cosa bellissim a.
^ C a p is c o c h e per te molto im portante, ma non possibile. - dice
luan - Il quadro non pu uscire dal convento.

. Io penso che dobbiam o trovare un modo per portarlo fuori. Le


opere d arte sono di tutti, non giusto tenerle nascoste!
Per un momento Juan rim ane in silenzio. Pensa alle parole di Sofia.
- Forse hai ragione. Sofia. - dice alla fine - Il quadro cos bello!
Non giusto tenerlo chiuso qui!
- Bene! Ma com e facciam o a portarlo fuori? Se gli altri frati ci
vedono, non ci lasceranno andare...
- Beh, veram ente... io ne ho una copia.
- Miracolo! - grida Lorenzo.
- Davvero? - chiede Sofia.
- Si, lho fatta appena sono arrivato qui nel convento. Io sono un
pittore e ho studiato a lungo lo stile di Caravaggio. La copia che ho
fatto m olto simile. Posso m etterla al posto delloriginale per
qualche giorno. N on se ne accorger nessuno.
inaugurazione: cerimonia che si fa per celebrare linizio di qualcosa. Es.: Ogni
unno a Venezia c una grande festa p er I inaugurazione dei festiva! del cinema.
se ne accorger - inf. accorgersi', rendersi conto, capire. Es.: Ho usato la
'"occhino di mio padre; quando se ne accorger, si a r r a h h ie r n w ltis s m u ^ ^ ^

Note

- Ma fantastico! Allora possiam o prenderlo?


- S. Ma non adesso, dom ani mattina.
- Dom ani?
S, dom ani m attina alle cinque c la m editazione. D
m editazione i frati vanno tutti nelle loro stanze. In quel momem
sostituir il quadro con la copia e ve lo dar.
- Allora dobbiam o tornare dom ani m attina alle cinque? Lorenzo - Q uesto significa che ci dobbiam o svegliare prestissiJ
per arrivare qui ci vuole u n ora di camm ino.
- Non vi preoccupate. - dice Juan - Potete passare la notte qui
convento, ma dovrete fare m olta attenzione: se gli altri frati]
scoprono, io avr molti problem i.
- Per me va bene. - dice Sofia - Non c altra soluzione. Dormian
qui. E tu Lorenzo, sei d accordo?
- S, va bene.
- Perfetto. - dice Juan - Adesso venite dietro di me. Ma non
rumore.

fa

Juan accom pagna i due ragazzi dentro il convento. Attraversai!


m olte sale, salgono delle scale. Infine arrivano in una piccola si ina
- Ecco. - dice Juan - Q uesta notte potete stare qui. Per non dovei
uscire, nessuno vi deve vedere. Va bene?
- S, si. A bbiam o capito.
- Qui c tutto quello che vi serve per la notte. Ci vediam o domai
mattina. B uonanotte ragazzi.
- B uonanotte Juan.
Il frate esce.
Sofia e Lorenzo guardano la loro stanza: un piccolo armadio, uni
sedia, un tavolo e un letto. tutto.
- Ma questa una prigione! - dice Lorenzo.
- Cosa ti aspettavi? - chiede Sofia - un convento, non un alberg

Note

L ultimo Caravaggio

C apitolo XVII

,alche ora dopo.


tte S o fia e Lorenzo sono ancora svegli.
isMi riesco a dormire. - dice Lorenzo.
r X n e h io. Sono troppo nervosa. - dice Sofia m entre si alza dal

'

. vieni, andiam o a fare un giro.

k Ma dove vuoi andare?

Voglio uscire da questa stanza!


. Sei matta?
No. V o g lio andare a vedere il quadro di Caravaggio. Ho pensato
che m e g lio fotografarlo. Cos, se non riusciam o a prenderlo,
avremo d e lle foto. Non si sa mai cosa pu succedere!
- Ma no, aspetta... Juan ha detto...
- Senti Lorenzo, se tu hai paura, rimani qui. lo vado da sola, ci
vediamo dopo.
Sofia esce dalla stanza.
"Non si pu stare mai tranquilli.' - pensa Lorenzo.
Intanto Sofia scende le scale e attraversa un lungo corridoio. C
un grande silenzio. Da una porta aperta arriva la luce di alcune
candele. la cappella del convento, dove i frati vanno per pregare.
Sofia si guarda intorno, non c nessuno. Cos entra dentro. In pochi
minuti visita tutta la cappella: ci sono opere che rappresentano la
Madonna con il bam bino, e altre dove si vedono gli angeli del
Paradiso, ma il quadro di Caravaggio non c . Sofia decide di tornare
indietro ma, m entre sta per uscire, sente delle voci.
Oh, no! Sta arrivando qualcuno! - pensa.

''appella: piccola chiesa, piccola sala che si usa per le cerimoni<Mjeligi^^^^^W


p>e,e ha celebrato la messa nella cappella.

Note

Subito si nasconde dietro laltare. Da qui vede entrare d


che si siedono e iniziano a pregare. Dopo qualche minuto uno ' | ^
frati si alza. Va verso l 'altare. Sofia rim ane ferma, quasi non ,ei<*
A desso mi vede... - pensa.
Ma per fortuna il frate si ferm ato davanti allaltare solo pe J
qualche preghiera. Poi torna indietro ed esce dalla cappella iu J
all altro. Finalm ente Sofia pu alzarsi.
Uhff... Che paura... - pensa.
Ora la strada libera e pu uscire anche lei dalla c a p p j
A ttraversa di nuovo il corridoio, scende delle altre scale. Dopo
po arriva davanti a un'altra porta. la cucina dei frati. Sofia em
In quel m om ento sente un rum ore dietro di lei. Si gira, sta per grida
ma qualcuno le m ette una m ano sulla bocca.
Sofa, stai tranquilla. Sono io, Lorenzo. Non gridare
- Lorenzo, ma sei m atto? Mi hai fatto m orire di paura!
- Ssssshh... Parla piano...
- Ma che fai qui?
- Ho cam biato idea. Voglio venire con te.
- Finalmente! Sono contenta.

altare: il tavolo che si usa per le cerimonie religiose. Es. : Durante la m


prete mette sull altare il p ane e il vino.

Note

essa i

L'ultim o Caravaggio

Capitolo XVIII

, ,1a cucina, poco dopo.


fame9 - chiede Sofia.

, Hai tam e^
c

'

tanta. E t u .
h io. G u ard a, q u i c e q u a lc o s a da m a n g ia r e .

" ^ n taVOio c una pentola con della zuppa. C anche del


,miaggio e un p o di pane.
Ouesta zuppa buonissim a. - dice Lorenzo.
' ^ nche questo form aggio non male, probabilm ente lo fanno qui
,i convento.

Non trovi che molto rom antico? U na cena in un convento, io e


,c da soli, alla luce delle candele...
Lorenzo, non mi sem bra il m om ento di fare questi discorsi.
Finiamo di m angiare, prim a che arrivi qualcuno.
- Va bene, va bene, con te non si pu mai scherzare...
Qualche minuto dopo Sofia e Lorenzo escono dal la cucina. M entre
salgono le scale, sentono una m usica dolcissim a. Qualcuno sta
suonando l o rgano.
- Ma in questo convento non dorm e nessuno! - dice Sofa.
-S sssh h h .... Ascolta la musica, bellissim a. Dev essere lo Stabat
Mater di Pergolesi.
- Ma che dici, Lorenzo! Tu di m usica sacra non hai mai capito
niente! Questo il Salve Regina di Vivaldi!

zuppa: acqua calda con olio, legumi o


verdure. Es. : D inverno mangio spesso la
zuppa con i fagioli.
''sano: strum ento m usicale cne ai so u io si usa pt
Es--' J. S. Bach ha scritto molta musica per organo.

Pentola:

Note

L ultimo Caravaggio

- Scom m ettiam o?
- S. Scom m ettiam o che se non ce ne andiam o subito da
qualcuno ci vede. Vieni, entriam o l.
Sofia apre una grande porta. 1 Aula Dei, la grande saia di
ueiJ
riunioni. 1 due ragazzi entrano. Dentro buio, non si vede niem
- Accidenti! - dice Sofia - Non abbiam o neanche una can le]
- Ti sbagli, eccola qui. - dice Lorenzo - L ho presa dalla n0si
stanza prim a di uscire. Ricorda: non si gira mai in un convento
notte senza candele!
- Ah, Lorenzo... Sei un am ore... Com e farei senza di te?
Lorenzo accende la candela. Finalm ente si vede qualcosa: ei
grande tavolo con delle sedie intorno. Al centro della sala, un quadi
- Eccolo! - dice Sofia - L abbiam o trovato! Che em ozione'
- E questo?
- S, non m eraviglioso?
- Hai ragione: bellissim o.
Lorenzo e Sofia rim angono a lungo a osservare il quadro. Fani
delle foto. Sofia molto em ozionata, Lorenzo non lha m ai vist co)
felice.
- Forse m eglio tornare nella nostra stanza. - dice Lorenzo dopi
un p o - Potrebbe arrivare qualcuno.
- No, aspetta, ancora un m om ento...
- M a Sofia, non possiam o stare qui tutta la notte!
In quel m om ento, fuori della porta, si sente un rum ore.
- Aiuto! - dice Sofia - Sta arrivando qualcuno.
- Hai visto? Te l avevo detto...
- E adesso che facciam o?
Scommettiamo - inf. scom m ettere: fare una scommessa, fare una gara Pe
indovinare qualcosa. Es.: Secondo me vince il Milan, secondo te la Juventlli
scommettiamo che ho ragione io ?

Note

L ultimo Caravaggio

un a ltra porta. Vieni, usciam o da l!


.L. ce cofia escono velocemente d a ll A u la Dei. Subito dopo un

L0ltl re la Prima porta c<l en,ra neMa Sala ma n0" S acc0rge


frate
J;
nie^e
1
fniainie"

zzi corrono attraverso il corridoio. Salgono le scale,


arrivano nella loro stanza,
_
Sofa _ Grazie Lorenzo, mi hai salvato!

Che pu

LX

^ ^ s e i rim asta l com e un pesce lesso!

stupido, vieni qui. Dammi un bacio.

Capitolo XIX

Qualche ora dopo. Sofia e Lorenzo sono nella loro stanza. Stanno

dormendo. Dalla finestra entra la luce del prim o m attino. Juan apre
la porta:
-Ragazzi, svegliatevi!
- Eh? Cosa?
- Svegliatevi! ora di alzarsi.
- Ah, Juan, sei tu! - dice Lorenzo.
- Ciao Juan. - dice Sofia.
- Sono le sei e mezza. - dice Juan - Non abbiam o molto tempo.
Mettetevi questi vestiti da giardinieri. Poi andate in giardino e
aspettatemi l. lo arrivo tra dieci minuti.
Pesce lesso: persona molto lenta, poco intelligente (lesso significa bollito ,
cotto nellacqua bollente).
giardinieri persone che s, occupano del giardino. E s , 1 g i a r ^ c c m ^ n o
nmi di tutte le piante.

L 'ultimo Caravaggio

- Va bene, ci vediam o dopo.


Juan va via.
- Sto m orendo di sonno... - dice Lorenzo - Non si potrebbe ;
un caff?
- Certo. - risponde Sofia - Con cornetti caldi, pane, burr
m arm ellata. Te li porto subito.
- Davvero?
- M a Lorenzo! Dove hai la testa? Stavo scherzando! Dai, alzji
Juan ci aspetta.
Dieci m inuti dopo Sofia e Lorenzo sono in giardino. Hanno mesi
i vestiti da giardinieri. In quel m om ento qualcuno li chiama (
frate:
-E h i, voi!
- S.. ss? - dice Lorenzo.
- Avete tagliato l e rb a del giardino?
- S, s.
- Bene. Scusate se vi ho disturbato, continuate a lavorare. Siete de]
bravi ragazzi! Arrivederci.
Il frate rientra nel convento.
- Hai visto? - dice Lorenzo - Sembriamo proprio due veri giardinieri,
- Tu un giardiniere? - dice Sofia - M a se non sai d istin g u e r uni
rosa da una m a rg h e rita !
Lorenzo sta per rispondere, m a un altro frate esce dal conventoj
Ha qualcosa nelle mani. Juan.
- Ecco, ragazzi. Questo il quadro. Fate attenzione. Potete tenerlo]
per una settimana, non di pi. Poi dovete riportarlo qui.
erba:

distinguere: capire la differenza tra due cost # 1


L etica insegna a distinguere il bene dal mah
m arg h e rita :

Note

- Stai tranquillo. - dice Sofia.


Adesso andate via subito. E... buona fortuna!
- Grazie, Juan. Sei un vero amico!
- Ciao ragazzi. A presto!

Capitolo XX

Poco dopo.
- stata una fortuna incontrare Juan. - dice Sofia, m en tre J
Lorenzo scendono dal m onte A rgentario con il quadro.
- S, stato gentile, per adesso non voglio pi sentire pariarei
conventi per molto tempo. Sem brava di essere tornati nel med levi
niente doccia, niente tv, niente corrente elettrica... Ma come si fal
vivere in un posto cos?
- Sei un m aterialista...
- M aterialista io? Solo perch voglio una doccia e buona colazione!
Non mi sem bra di chiedere molto.
- Va bene, scusa, non ti arrabbiare...
Finalmente, dopo circa u n ora, arrivano alla moto.
- Nooo! - dice Lorenzo.
- Che succede? - chiede Sofia.
- A bbiam o la ruota bucata!
- Guarda, c un biglietto: IL VOSTRO VIAGGIO ROM ANT ICO
FINISCE QUI! ADDIO.
- Polli...

m aterialista: persona che pensa solo alle cose materiali. Es.: Marco *
materialista, pensa solo a mangiare, a bere e a fa r e soldi.

H WKHBM

L ultimo Caravaggio

1 b a s t a r d o ... E adesso com e facciam o?


' j f tia m o chiedere un passaggio a qualcuno.
' P-Sancora m olto presto e sulla strada a quellora non ci sono
Nla h'ne Nel silenzio, si sente solo il canto degli uccelli,
r
no i minuti. Sofia, nervosa e stanca, com incia a piangere.
[ paSS^0 ia prende fra le sue braccia, cerca di calmarla.
\ C arda, sta arrivando qualcuno. - dice Lorenzo dopo un po .
Sulla strada sta passando un c a rre tto con un cavallo. Il carretto

, ieno di formaggio. Sopra c un uomo.


Ehi! - grida Lorenzo.
Luomo si ferma.
-Buongiorno.
B u o n g io r n o . Senta, ci pu dare un passaggio?
- Va bene, salite, ma state attenti al mio formaggio!
I - Grazie.
Ma che fate qui, a questora? - chiede l uomo.
Beh, una lunga storia...
Sofia comincia a raccontare...
Lorenzo invece stanco. Si siede sul formaggio, chiude gli occhi

e inizia a sognare...
Nel sogno un uomo poverissim o. Poi passa un uomo a cavallo e
gli regala una candela accesa. Lorenzo la prende nelle sue mani. A
quel punto inizia a soffiare un dolce vento. La luce della candela vola
'ia. Lorenzo la segue. Vola nel cielo e si sente libero e leggero.
Mentre vola v e d e posti bellissimi, meravigliosi. Lorenzo felice. Poi
"'le su una barca. Anche la barca inizia a volare...

carretto:

L 'ultimo Caravaggio

Capitolo XXI

BUZZZZZ BUZZZZZ BUZZZZZ...


Suona la sveglia. Sono le sette del m attino. un venerd inatti
com e tutti gli altri... Lorenzo apre gli occhi. nel suo letto. A R0J
piove.
- NOOO! - dice Lorenzo - Sofia, am ore mio, dove sei? \ 0J
possibile... E stato solo un sogno!
S, proprio cos : il ritorno di Sofia, il quadro, Juan, il convento. .. tmj
questo stato solo un lunghissim o sogno. In realt tutto ut aale
prima: non c nessun quadro da trovare, Sofia non tornata
Lorenzo ancora solo.
M a com e possibile? - si chiede - Sem brava tutto cos reale!
O ra si guarda intorno. Q uella proprio la sua stanza, non ci soi
d u b b i. E la sveglia, vicino al letto, dice che sono le sette di veneri
mattina. B isogna alzarsi, andare a lavorare...
Che tristezza! - pensa.
Finalm ente si alza. M entre fa la doccia pensa a Sofia: non la vedi
da anni, da quando partita per la Spagna. Chiss dove sar adesso
probabilm ente con un altro uomo. Lorenzo si veste. l uom ) pi
triste del mondo. Passer tutto il giorno negli uffici del giornale,
lavorer fino a sera, poi andr a cena dalla m adre, forse a n c,r al
cinem a con qualche amico. Senza tante em ozioni, com e sempre
N iente cambiato.
Ora apre la porta, sta per uscire ma...

dubbi: incertezze, insicurezze. Es: una persona molto sicura di s, non In ll,a
dubbi.

Note

L ultimo Caravaggio

ES

I ttTNNNNN DR11I1NNNN
pi*11
0 in quel m om ento suona il telefono.
r r0p" Sofia? Sei tu? - risponde Lorenzo.
| J i r i a - - Come fai a saperlo?
' Ti h r af c h " o d h o lognato: cercavam o un quadro, eravam o in

Strano,

ui convento.....

FINE*

Questo un racconto di pura fantasia. Caravaggio non ha mai dipinto


il nome La circoncisione di Ges.

Esercizi

ESERCIZI

Capitoli I - II - III
A - Le frasi sono vere o fa ls e ? Rispondi con una X.
V
1 - N ino fa il barista.

2 - Sofia tornata a Roma.

3 - Lorenzo e Sofia non si vedono da molto tempo.


4 - M arco e Lorenzo lavorano insieme.

F
U

B - Riordina il dialogo. La fr a s e n. 1 al posto giusto.


1 - Ciao M arco.
2 - E dove vai?
3 - S, s. Tutto bene.
4 - Ti vedo un p o strano... Com e va, tutto bene?
5 - Grazie, m a stasera non posso... Devo partire.
6 - No, tornata. Adesso a Capalbio. Sai M arco, propri
strano...
7 - Da Sofia.
8 - Allora, andiam o al cinem a stasera?
9 - Eh s... E proprio strano vederti uscire con una donna!
10 - La tua am ica che studia storia d ellarte? M a non in Spagli

Scegli il verbo giusto.


flZ0 un p o ' nervoso. Questa notte faceva/ha fatto/far un
1 0molt strano- Sognava/Sogner/H a sognato di essere molto,
5% o povero. Poi arrivava un uomo a cavallo e gli ha regalato/
,dlava/regala una candela accesa. La candela faceva/far/fa
r" luce m eravigliosa. Lorenzo la aveva presa/prendeva/avr
un
)|.esa nelle sue mani...
suoner/ha suonato/suonava la sveglia. Il sogno sar finito/
finir/ finito cosi.

Capitoli IV - V
A - Le fr a s i sono vere o fa lse ? Rispondi con una X.
V

1- Sofia la ex m oglie di Lorenzo.


2 - Sofia arriva in ritardo allappuntam ento.
3 - Quando esce dal ristorante, Lorenzo decide di
tornare a Roma.

4 - La m attina dopo, Lorenzo ascolta alcuni


messaggi nella segreteria telefonica.

5 - Sofia aspetta Lorenzo in un residence.

B - Completa il testo con la preposizione giusta.


sulla - alla - dell' - alle - dagli (2)- al - all'
A lle sei di sera non piove pi, Lorenzo esce
m^
.
w I
giornale. N on c tem po per tornare a c a s a .________otto d~
essere a C apalbio per incontrare Sofia. Cos sale
vecchia m oto e corre ________ appuntamento. Capalbio d

piccolo paese m edioevale in Toscana, v ic in o ________mare


arrivarci bisogna fare la via Aurelia, una strada romana antich ssii
Da Roma sono circa 150 chilom etri. M entre guida, Lorenzo pe
________ sua storia con Sofia. Si conoscono da m olto ;rrr
anni
universit.

C - Scegli il pronom e giusto.


M ESSA GGIO N 1
- Ciao Lorenzo, sono la m am m a. Hai sentito che freddo? Ti/Te/
Si/Lo sei coperto bene? Hai m angiato le m elanzane alla parm iianj
che g li/ti/P /le ho preparato? N on farti/m i/si/lo preoccupare.
C hiam am i/ti/le/m e presto! Ciao.
M ESSA G G IO N 2
- Ciao Lorenzo, sono Roberta. Domani sera io e Annai aria
andiam o al cinema. Andiam o a vedere La vita brutta. L'ultimo
film di Norberto Maligni. Ci/La/Ti/Noi vadi venire? L'appuntar cnto
per le otto, al cinem a Rex. Se vieni, si/ci/glielo/gli vediamo laCiao.

^|SSA L o r d ilo , ^ o n o S o fia. S cusa se non sono v enuta


U n ta m e n te ,. Sono a Capalbio. Al Residence Valle del Buttero.
LlfapP /Z0 ' Piazza M agenta, num ero 7. L/T i/L a/Lo aspett .
'^"l pi presto, cos ti/m i/te lo/lo spiego tutto. Ciao.

C ap ito li VI - VII - VIII


4 , J frasi sono vere o fa lse? Rispondi con una X.
V

. Sofia non andata all'appuntam ento perch


a paura di Ugo Polli.
1- Sofia vuole andare in Spagna a cercare un
iuadro antico.
; . Sofia sta cercando l ultim o quadro di
Michelangelo M erisi.
4 - Caravaggio non ha avuto una vita tranqui a.
5 - Caravaggio m orto in Spagna.
6 | Caravaggio un pittore del XIV secolo.
1- Polli non am a l arte.

B - Riordina il dialogo. La prim a e l ultim a fr a s e sono c


giusto.
' /'o,S(
1) - Ciao Lorenzo! Vieni, entra dentro.
2) - Ma no, no. Adesso ti spiego...

3) - Si chiama Ugo Polli. E non il mio amante! un uoiru


grasso e con pochi capelli. Non il mio tipo, stai tranquillo 6L
mercante d arte. Anche lui cerca il quadro per venderlo a u r J
uomo d affari giapponese che lo vuole comprare.
4) - Sofia! Finalmente ti rivedo. Ma perch non sei venuta ieri s 1
Mi sono preoccupato molto.
5) - Un uomo? E chi ? Il tuo amante?
6) - E luomo misterioso, chi ?
7) - S, s. Voglio sapere tutto. Cosa hai fatto tutto questo temnl
Dove sei stata? Con chi?
8) - Ho paura ad uscire da sola. C un uomo che mi segue.
9) - Lorenzo, ti prego, non fare il geloso. Sono andata in Spagna per
fare delle ricerche. L ho scoperto che in questa zona, icino
Capalbio, c un quadro antico molto importante. Ma nessuno sa
dove si trova esattamente.
10) - Questi giapponesi... Vogliono com prare tutto!

com e - ma (2) - mai - mentre - perch (3) - per - poi

allora -

allora Sofia, mi dicii___________ questo quadro cos importante?


g del 1600.
? In Italia ci sono m olte opere di quel periodo!
il quadro che cerco stato dipinto

vero.
Michelangelo Merisi.
>
^ttorp fnmnsn?
un pittore
famoso?
_____________sentito parlare di Caravaggio?
Famosissimo. H ai___

me lo chiedi?
. Certo.____________
C aravaggio e M ichelangelo M erisi sono la
ssa persona. M ichelangelo M erisi il vero nom e di Caravaggio.
\on lo sapevi?
No. faccio il giornalista, non lo storico dellarte. L unica cosa che
s o che Caravaggio era un g e n io ._________________ Leonardo e
Raffaello.
. Esatto.
'a vita di Caravaggio m olto pi
teressante. Era un personaggio particolare: passionale, violento,
1po pazzo. Ha avuto avventure di ogni genere: stato in prigione,
scappato, si innam orato di molti uom ini...
Era om osessuale?
Non esattam ente. Ha avuto anche delle donne. 11 suo carattere
passionale lo ha portato a vivere in m odo eccessivo. Ha anche
ucciso un uomo.
________________ scappare alla giustizia
attuto a nascondersi in questa zona. Ma non si sa bene dove. In
pagna ho scoperto c h e __________________ era
dipinto il
suo ultim o q u a d r o .______________
si am m alato ed m orto.

Esercizi

D - Completa il dialogo con i verbi.


- C he fa Lei qui? C he (volere)
da
- chiede Sofia.
- Lo ( s a p e r e ) ___________ __
benissim o, S o fia
(v o le re )__________ _____________il quadro. Lo devo ven<lerJ
- M a quella u n opera d arte! Le opere d arte non si (vende
cre )

- Q uesto lo (dire)
(interessare) _____

tu. A m e l ari non


_ . A m e (interessare)

solo i soldi!
- Sei un bastardo!
- Stai attenta a com e parli, Sofia. E (dire)________________
al tuo am ico di lasciarmi andare.
- Stava bucando le ruote della m ia moto! - dice Lorenzo.
-N o n (fa re )____________________n ien te .-risp o n d e P o lli. Ora|
(lasciare/m e) __________________ o chiam o la polizia.

Capitoli IX - X - XI
A - L e fr a s i sono vere o fa lse ? Rispondi con una X.
F
1 - Il Duomo di Orbetei lo e la chiesa di Ansedonia
sono sulla m appa di Sofia.

2 - Polli stato ad A nsedonia prim a di Sofia e


Lorenzo.

3 - Sofia non crede alle parole del prete.

S o fia dice che nel suo ultimo quadro


JJ a v a e g io ha dipinto la circoncisione di Ges.
"i -, sera Sofia e Lorenzo tornano a Capalbio

0n il quadro.

g . Completa il dialogo con le parole della lista.


,rtista (2) - circoncisione - C hiesa - chiese - ebrei - ebreo iap p a ' P0 P* ' Prete ' prostitute - quadro (3) - societ

Devi sapere che C aravaggio era u n --------------------------- rnolto


rticolare. I suoi m odelli erano l e __________________ la gente del
Ho capito: per l a ____________

dei-suoi tem pi, C aravaggio

era u n _________________ norm ale .


- Esatto. E il suo u ltim o _________________ >quello che noi stiamo

non

cercando, il meno "norm ale di tutti.


Perch, che cosa rappresenta?
.L a
di Ges.
- La circoncisione... - dice Lorenzo - Ma non una cosa che fanno
g

- Esatto! M a l a __________________C attolica non ha m a. voluto


ansare a G es com e a un norm ale
Per
luesto ha nascosto i l __________________ Per quattrocento anni.
ero io sono sicura che esiste.
- Vuoi dire che il ____________________ sta nascondendo il
?
-Non lo so. In ogni caso prim a di tornare qui, forse meglio visitare
atte le altre

che sono su lla _________

C - Completa il testo con le preposizioni.


sera. Lorenzo e Sofia hanno visitato altre chiese, hanno par| J
_________ tante persone, ma non sono riu sc iti_______ ___ trov 3
il quadro. Ora to rn a n o _________ Capalbio. M entre la luce Je[
luna scende _________ m are, la m oto corre v e l o c e
strada che p o r t a _________ paese. Lontano, m olto lontaT ^B
vedono le l u c i __________una barca. Tutto calm o, tranquillo 1
Finalm ente, dopo qualche m inuto, arri v an o _________ residenci !
A ccendono il cam ino, p re p ara n o _________ m angiare. Poi, ,0p j
cena, si siedono davanti _________ fuoco. Parlano come due
persone che non si v e d o n o __________ tanto tem po. Scher; ino
rid o n o ._________ un m om ento, Sofia riesce a n c h e __________non
p e n s a re _________ quadro.

Capitoli XI I - XI I I
A - L e fr a s i sono vere o fa ls e ? Rispondi con una X.

1 - Sofia ha fatto lo stesso sogno di Lorenzo.


2 - Lorenzo non crede ai sogni.
3 - G uglielm o e Sofia si conoscono da m olto
tempo.
4-1 1 Giardino dei T arocchi un m useo con
m olti quadri.
5 - Guglielm o gioca a carte con il signor Tarocchi.
6 - Polli stato da G uglielm o il giorno prima.
7 - Guglielm o ha detto a Polli di andare da Juan.

[|C om piei il testo con i verbi.


J m e n ic a m attina. una b ella giornata. Un po' fredda, ma piena
^ 0le. Sofia (svegliarsi) ----------------- a p p e n a ------------------
1 finzo, vicino a lei, sta ancora (dorm ire)-----------,
Loren/
g ono ie dieci, e
.Lorenzo, (svegliarsi) _------------------------------g i s s i m o ! - dice Sofia.
gh? Cosa?
Ho detto che tardi, dobbiam o (a lz arsi)-------------------0I1 abbiam o pi m olto tem po per trovare il quadro.
B u a d ro ? Q uale quadro?
B
.
,c x
. Dai, non (fare) _ _ ------------------inissimo.
- Ma io ho sonno, voglio dorm ire...

lo stupido.
lu

Lo sai
v

u n altra volta. A desso


( D o r m ir e ) ____________________
ho una cosa im portante
iscoltare/me)
_______ uno strano
la dirti. Q uesta notte ( f a r e ) ---------un vecchio a cavallo,
ogno: (s o g n a re )_______________
on una lunga barba bianca.
I In te r e s s a n te . A n e h io d a m o lte n o tt, (s o g n a re
________ un uomo a cavallo. E ora che ci (pensare)
anche lui ha la barba bianca.

Esercizi

C - Riordina il dialogo. La frase n. 1 al posto giusto.


1 - Tra poco vedrai un posto bellissim o.
2 - Al Giardino dei Tarocchi . Guglielm o lavora l.
3 - E un posto con delle sculture grandissim e.
4 - Perch, dove mi stai portando?
5 - E co s questo Giardino dei Tarocchi?
6 - N on esattam ente un giardino.
7 - E un museo?

Capitoli XIV - XV - XVI


A - L e fr a s i sono vere o fa lse ? R ispondi con una X.
V
1 - Lorenzo e Sofia si ferm ano in una trattoria
perch piove.

2 - Sofia non vuole vendere il quadro perch Polli


non offre molti soldi.

3 - Juan molto antipatico.

4 - 1 frati hanno tenuto il quadro nel convento per


molto tempo.

5- Nel convento non c loriginale, ma solo la


copia del quadro.

6- Lorenzo e Sofia vanno a dorm ire in albergo.

Scegli l'espressione giusta.


agenti Juan, - dice Sofia - io ho organizzato unesposizione delle
pere di Caravaggio alla G alleria Borghese di Roma. Domani
,0nieriggio ci sar linaugurazione. M i/Lo/M e lo piacerebbe tanto
urtare anche quel quadro, sarebbe una cosa bellissim a.
-Capisco che per m e/lui/te molto im portante, m a non possibile,
dice Juan -11 quadro non pu uscire dal convento.
. lo penso che dobbiam o trovare un m odo per portarm i/le/lo fuori,
e opere d arte sono di tutti, non giusto tenerle/lo/si nascoste!
. Forse hai ragione, Sofia. Il quadro cos bello! Non giusto
cnerle/lo/li chiuso qui!
- Bene! Ma com e facciam o a portarne/lo/si fuori? Se gli altri frati
ci vedono, non si/ci/le lasceranno andare...
| Beh, veram ente... io la/n e/lho una copia. L/Ne/Lei ho fatta
ippena sono arrivato qui nel convento. Io sono un pittore e ho
,tudiato a lungo lo sti le di Caravaggio. La copia che ho fatto molto
Ornile. Posso m etterlo/la/ne al posto delloriginale per qualche
;iomo. Non se ne/se lo/si accorger nessuno.

Esercizi

C a p i t o li X V I I - X V I I I - X I X

A - L e fr a s i sono vere o fa lse ? Rispondi con una X.

1 - Sofia va nella cappella per pregare.


2 - Sofia e Lorenzo cenano insiem e ai frati
nella cucina del convento.
3-11 quadro di Caravaggio nellAula Dei.
4 - La m attina Juan porta la colazione ai due
ragazzi.
5 - Sofia e Lorenzo possono prendere il quadro
m a devono riportarlo dopo una settimana.

B - Completa il testo con le pa ro le della lista.


altare (3) - candele - cappella (3) - corridoio - frati (3) M adonna - preghiera
Sofia scende le scale e attraversa un lu n g o ______________
.
C un grande silenzio. Da una porta aperta arriva la luce di alcune
__________________ . l a ___________________ del convento, dove
i __________________vanno per pregare. Sofia si guarda intori \
non c nessuno. Cos entra dentro. In pochi minuti visita tutta la
___________________ : ci so n o o p e re ch e ra p p re s e n ta n o la
_________________ con il bam bino, e altre dove si vedono gli angeli
del Paradiso, m a il quadro di Caravaggio non c . Sofia decide di
tornare indietro ma, m entre sta per uscire, sente delle voci. Subi o
si nasconde dietro 1_________________ . D a qui vede entrare due
_________________ , che si siedono e iniziano a pregare. Dopo

Esercizi

jilc h e m inuto uno dei d u e __________________si alza. Va verso


_____________ . Sofia rim ane ferma, quasi non respira.
Adesso mi vede... - pensa.
IVia per fortuna il frate si ferm ato davanti a ll_________________
i0lo per dire q u a lc h e _________________ . Poi torna indietro ed
sce d a lla __________________ insiem e a llaltro.

C - Completa i dialoghi con i verbi all 'imperativo.


1.
[Sofia, (stare)____________________ tranquilla. Sono io, Lorenzo.
4n (g rid a re)____________________ .
I Lorenzo, ma sei m atto? Mi hai fatto m orire di paura!
Ssssshh... (P arla re)_____________________ piano...

2.
Che paura! - dice Sofia. - Grazie Lorenzo, mi hai salvato!
I Ah, ah, sei rim asta l com e un pesce lesso!
I Stupido, (venire) _____________________ qui. (D are/a me)
un bacio.
3.
I Ragazzi, (sv eg liarsi)_____________________!
I Eh? Cosa?
(S v eg liarsi)_____________________! ora di alzarsi.
I Ah, Juan, sei tu! - dice Lorenzo.
Ciao Juan. - dice Sofia.
Sono le sei e mezza. - dice Juan - Non abbiam o molto tempo.
(M ettersi)_____________________ questi vestiti da giardinieri. Poi
(andare) _____________________ in giardino e (aspettare/m e)
l. Io arrivo tra dieci minuti.

Esercizi

C a p ito li X X - X X I

A - Le fr a s i sono vere o fa lse ? Rispondi con una X.

1 - Lorenzo e Sofia tornano a C apalbio in moto.


2 - Lorenzo ha sognato tutto.
3 - Dopo il sogno, Sofia telefona veram ente a
Lorenzo.

B - Completa il testo con i verbi al futuro.


andare (2) - essere - lavorare - passare
Lorenzo si alza. M entre fa la doccia pensa a Sofia: non la vede 'a
a n n i, da q u a n d o p a rtita p e r la S p a g n a . C h iss dove
_____________________ adesso, probabilm ente con un altro uomo.
L o re n z o si v e s te . l u o m o
p i t r i s t e
d el m ono >.
______________________ tutto il giorno negli uffici del giornale,
______________________ fino a sera, poi ________________
a cena dalla m adre, f o r s e _____________________ al cinem a con
qualche am ico. Senza tante em ozioni, com e sem pre. Niente
cambiato.

Soluzioni

SOLUZIONI DEGLI ESERCIZI


Capi t ol i I - II - III

Vero 1, 3, 4; Falso 2
B: 1 - 4 - 3 - 8 - 5 - 2 - 7 - 1 0 - 6 - 9
C: ha fatto; Ha sognato; regalava; faceva; prendeva; ha suonato;

finito

Capi t ol i I V - V

A: Vero 4, 5; Falso 1, 2, 3
B: dagli; Alle; sulla; all; al; alla; dagli; dell
C: N 1: Ti; ti; farmi; Chiamami. N 2: Ti; ci. N 3: Ti; ti
Capi t ol i VI - VI I - V i l i

Vero 1, 3,4, 7; Falso 2, 5, 6


B: 1 - 4 - 8 - 5 - 2 - 7 - 9 - 6 - 3 - 10
(C; perch; allora; Ma; mai; Perch; Perch; Come; Ma; Per; mentre; Poi
D: vuole; sai; voglio; vendono; dici; interessa; interessano; di; ho fatto; lasciami

A:

Capi t ol i I X - X - X I

A: Vero 1, 2, 3, 4; Falso 5
B: artista; prostitute; popolo; societ; artista; quadro; circoncisione; ebrei; Chiesa;
bfeo; quadro; prete; quadro; chiese; mappa
I E: con; a; a; sul; sulla; al; di; al; da; al; da; Per; a; al
Capitoli XI I - X I I I

\: Vero I, 2, 6; Falso 3. 4, 5, 7
B: si ... svegliata; dormendo; svegliati; alzarci; fare; Dormirai; ascoltami; ho fatto;
sognato; sogno; penso
C: 1 - 4 - 2 - 5 - 3 - 7 - 6
Capi t ol i X I V - X V - X V I

A: Vero 1, 4; Falso 2, 3, 5, 6
B: Mi; te; portarlo; tenerle; tenerlo; portarlo; ci; ne; L; metterla; se ne
Capi t ol i X V I I - X V I I I - X I X

Vero 3, 5; Falso 1, 2, 4
B: corridoio; candele; cappella; frati; cappella; Madonna; altare; frati; frati; altare;
tare; preghiera; cappella
Me; 1: stai (sta); gridare; Parla. 2; vieni; Dammi. 3; svegliatevi; Svegliatevi; Mettetevi;
date; aspettatemi
Capi t ol i X X - X X I

A: Vero 2, 3; Falso 1
B: sar; Passer; lavorer; andr; andr

Alcuni suggerimenti per l insegnante

A L C U N I S U G G E R I M E N T I P E R L I N S E G N A N T E

Gli esercizi di questo libro possono essere svolti sia in classe, sia a ca i
dallo studente in autoapprendimento. Qui di seguito sono riportate invece
alcune attivit destinate specificamente al lavoro in classe.
Attivit 1

Linsegnante divide la classe in gruppi. Poi consegna a ogni gruppo u :i


busta contenente dei fogli, su ognuno dei quali c una parte (alcune righe,
una pagina o anche un intero capitolo) del racconto che gli studenti non
hanno ancora letto. Mettendo i fogli nellordine giusto, gli studenti devo
ricomporre il testo.
Attivit 2

Linsegnante divide la classe in gruppi di tre o quattro studenti. A ogni


studente viene dato un foglio con una parte diversa del racconto (uni
pagina o anche un intero capitolo) che gli studenti non hanno ancora lettu
Gli studenti hanno un tempo stabilito per leggere solo la loro parte.
Dopodich allo scadere del tempo copriranno il foglio e a turno riferiram
ai propri compagni di gruppo quello che hanno letto. Attraverso lo scambio
di informazioni, cercheranno tutti insieme di ricostruire il testo mettendo
le varie parti nellordine giusto. importante che ogni studente legga so
la propria parte e nei tempi stabiliti dallinsegnante. Naturalmente dopo il
primo confronto di gruppo linsegnante potr valutare lopportunit di far
procedere gli studenti a una seconda lettura solitaria e quindi a un nuo\
confronto con i compagni. Alla fine dellattivit linsegnante far leggere
agli studenti lintero testo.
Attivit 3

Da fare dopo la lettura di uno o pi capitoli. Linsegnante divide la clas


in gruppi. Ogni gruppo prepara su un foglio delle domande su quanto letto

Alcuni suggerimenti per t insegnante

3 le consegna al gruppo vicino. Esempio: se ci sono tre gruppi A, B e C, A


prepara le domande per B, B per C e C per A. Quando i fogli tornano indietro
lon le risposte, ogni gruppo corregge laltro.
r Attivit 4
' Da fare prima di leggere lultimo capitolo. Linsegnante divide la classe
in gruppi. Consegna a ogni gruppo un foglio con lultimo capitolo, da cui
per stata eliminata la parte finale (il capitolo si interrompe allo squillo del
telefono, prima che Lorenzo risponda). Gli studenti dovranno immaginare
jun loro finale. Lattivit pu essere svolta sia come produzione orale sia
come produzione scritta. Al termine ogni gruppo esporr alla classe la
propria versione.
Attivit 5
Da fare dopo la lettura di tutto il racconto. Linsegnante divide la classe
n due gruppi. Ognuno dei due gruppi propone allaltro una lista di dieci
parole tratte dal racconto. Il compito dei due gruppi di comporre un dialogo
0 un testo utilizzano almeno 5 delle parole contenute nella lista proposta dal
gruppo avversario.
1 Attivit 6
I Drammatizzazione. Gli studenti (divisi in coppie o in gruppi a secondo del
numero dei personaggi) mettono in scena un dialogo del racconto, cercando
di ripetere il pi fedelmente possibile le battute del testo.
Variante: linsegnante consegna ad ogni gruppo (o coppia) un foglio con
opra un dialogo del racconto da cui sono state tolte alcune battute. Gli
tudenti devono completare il dialogo e poi metterlo in scena.