Sei sulla pagina 1di 60

9 7 7 1 1 20 604423

507 07

Anno 129 - N 159  Euro 1,20

DAL 1887

Marted 7 Luglio 2015

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

www.gazzettino.it

il Quotidiano

REDAZIONE: VIA TORINO 110


30172 - Venezia Mestre  041.665.111

G "Fronte Nordest" 7,90*


G "Guide dellEstate" 7,90*

del NordEst

* Il prezzo degli abbinamenti aggiuntivo al prezzo del Gazzettino


e fino ad esaurimento.
La promozione valida solo per larea della provincia di edizione.

Spediz. in A.P.-40% art.2 comma 20/B legge 662/96 filiale di Venezia

Allinterno il fascicolo

PADOVA

BELLUNO FRIULI VENEZIA GIULIA PORDENONE ROVIGO TREVISO VENEZIA MESTRE

PADOVA

PADOVA

IN EDICOLA

Prandina, allargata la tendopoli: Ordinanza anti-kebab, il Tar


200 posti per accogliere profughi respinge i ricorsi degli esercenti

CROAZIA

a soli 7,90
pi il prezzo del quotidiano

Rodighiero a pagina VII nel fascicolo locale

Morbiato alle pagine II e III nel fascicolo locale

Iniziativa valida per Veneto e Friuli Venezia Giulia

LA CRISI La Merkel al governo di Atene: subito nuove proposte. Intanto le banche restano chiuse

Grecia, il prezzo del no: 100 miliardi


quanto hanno perso ieri le Borse europee. Milano la peggiore: meno 4%, sospesi molti titoli del credito
IL COMMENTO

MA ORA LEUROPA
DEVE DAVVERO
CAMBIARE ROTTA

DIMISSIONARIO IL MINISTRO DELLECONOMIA

E Tsipras "sacrifica" Varoufakis

DI FRANCESCO GRILLO

Segue a pagina 21

Angela Merkel al governo di


Atene: subito nuove proposte, lEuropa gi stata
generosa. Intanto le banche
elleniche rimangono chiuse.
Amoruso, Carretta e Gentili
da pagina 2 a pagina 6

Export, il Nordest
batte anche
la Germania

l Nordest batte anche


la Germania. Secondo uno studio di Banca
Intesa, volano nel primo
trimestre le esportazioni di Veneto e Friuli
Venezia Giulia. E fanno
meglio di casa Merkel.
Crema a pagina 18

Via i sigilli, riapre Fincantieri


ma viene indagato il direttore

leggere i ritratti sui giornali


o a sentire i commenti stizziti di molti tecnici di Bruxelles (e
le malignit che serpeggiano sul
suo conto fin dentro Syriza),
stata tutta colpa dell'ego,
dell'arroganza, dello stile.

Via i sigilli, Fincantieri riparte.


Il Tribunale di Gorizia ha ricevuto listanza di dissequestro e
poco dopo i carabinieri hanno
riaperto larea produttiva di
Monfalcone. Il caso giudiziario
per non finito, perch sempre ieri il direttore dello stabilimento ha ricevuto un avviso di
garanzia per ipotesi di violazioni ambientali. Oggi Giorgio
Squinzi sar in Friuli dove
incontrer i vertici locali di
Confindustria e dellazienda.

Segue a pagina 20

Bait a pagina 12

VECCHIO E NUOVO Yanis Varoufakis, con il casco, e il nuovo ministro delle


Finanze, Euclid Tsakalotos
Pezzini a pagina 2

IL PERSONAGGIO

LIndiana Jones
delle finanze tradito
dal suo "super io"
DI FRANCESCA PIERANTOZZI

Super-caduta al Tour de France


In venti a terra, bloccata la corsa

Tavosanis a pagina 28

ECONOMIA

IL CASO Avviso di garanzia al responsabile di Monfalcone

SPORT E la prima volta nella storia. Froome in maglia gialla

Netta terza tappa del Tour de


France, super-caduta a 59 km
dallarrivo. Venti ciclisti coinvolti, alcuni sono stati costretti al
ritiro. Per la prima volta la corsa
stata interrotta per circa dieci
minuti. Dopo la ripresa, vittoria
dello spagnolo Rodriguez, il britannico Froome in maglia gialla.

Vale cento miliardi di euro


il prezzo della vittoria del no
in Grecia. quanto hanno
perso ieri le Borse europee.
Milano la peggiore con -4%:
sospesi molti titoli del credito.

G IN ATTESA

he fare dunque? Come trasformare questa crisi di legittimit nel


suo opposto: nellenergia,
nella motivazione di cui i
progetti fondati sulla Ragione hanno, periodicamente, bisogno per rinnovarsi e sopravvivere? Come superare linerzia di
incontri bilaterali e multilaterali ed evitare che finiscano sistematicamente
con un nuovo rinvio? Nel
caso dellEuropa e dellEuro, le tre parole chiave per
il rilancio sono: crescita
intelligente; flessibilit;
democrazia. Crescita perch hanno (parzialmente)
ragione Mariana Mazzuccato e Paul Krugman: la
diagnosi sulla crisi del debito fu sbagliata. Cinque
anni fa quando la crisi
cominci, scegliemmo come europei di concentrarci sulla riduzione del numeratore del rapporto tra
debito (o deficit) e prodotto interno lordo, trascurando il denominatore.

G IN PICCHIATA

VERONA

Caldo torrido,
muore nei campi
operaio di 50 anni
A pagina 10

BEFFA AGLI SCAVI

OSSERVATORIO

Nordest, per il 60%


c poco rispetto
verso gli anziani
Alle pagine 14 e 15
Bernardi
a pagina 20

Custode ammalato
chiude Ercolano
I turisti lasciati fuori
A pagina 9

PPD

PRIMO
PIANO

Marted 7 luglio 2015

TRAGEDIA
greca

DOPO IL REFERENDUM

LALTRA STRATEGIA

Via il "falco" Yanis


per ammorbidire
lEurogruppo

Una lunga telefonata


con Putin, la minaccia
di "passare" con Mosca

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Tsipras ora cerca laccordo


Renato Pezzini
ATENE

Alexis Tsipras si prepara a


volare a Bruxelles con una
nuova proposta di accordo. Ma
pi che la nuova proposta porta in dono, ai diffidenti partner
europei, la testa di Yanis Varoufakis, il falco, il ministro delle
Finanze detestato a Berlino e
in altre capitali. La notizia
arriva all'alba con un tweet
vergato in inglese dall'agnello
sacrificale: No more minister, non sono pi ministro.
Ufficialmente una scelta sua,
in realt una decisione caldeggiata proprio da Tsipras in una
lunga riunione notturna: Parlando con Alexis dice Varoufakis ho capito che la mia
presenza all'Eurogruppo potrebbe essere d'intralcio.
Il falco se ne va da eroe.
Sulla sua motocicletta viene
fermato ai semafori da gente
che si complimenta: Se ha
vinto il no merito tuo. Lui ci
aggiunge un carico di retorica:
Mi porto addosso con orgoglio
il disprezzo dei creditori internazionali nei miei confronti.
Noi della sinistra non siamo
interessati ai privilegi delle
cariche. Lo sostituisce pro
tempore - Efklidis Tsakalotos,
attuale vice ministro degli Esteri che ha guidato la delegazione greca negli ultimi incontri
con Bruxelles.
Il sacrificio di Varoufakis
un segnale di disponibilit al
dialogo, un ramoscello d'ulivo
portato al tavolo delle trattative. Tsipras vuole far capire
che la Grecia pronta a placare il clima di scontro inaspritosi nelle ultime settimane.

Il premier "sacrifica" Varoufakis e prepara una nuova bozza di intesa


La parabola di Yanis

Ascesa di Varoufakis e caduta dal Governo

gira in moto, si presenta


in t-shirt, sorriso glamour
e accattivante
guida il negoziato
si scusa per foto su Paris Match
della Grecia con i creditori
con moglie, da casa sua,
vista Partenone
da gennaio 2015
ministro delle finanze
a giugno Ue, Bce e Fmi
del governo Tsipras
non vogliono
pi trattare con lui
insegna in Inghilterra,
Australia, Usa e Grecia
laurea in matematica
e master in economia
a Essex e Cambridge

prima del referendum


accusa i creditori
di "terrorismo"

Nasce ad Atene
nel marzo 1961
(il padre un
manager pubblico)

ieri, rassegna
le dimissioni
da ministro
ANSA

Tsakalotos, il nuovo ministro,


ha fama di essere uomo malleabile che coltiva l'arte delle
mediazione. Resta da capire se
questo cambio in corsa potr
bastare per ammorbidire le
asprezze mostrate dagli altri
leader europei.
Il premier greco ha passato
la nottata a discutere con i
ministri del proprio governo.
Poche ore di sono e poi di
nuovo una maratona di incontri, riunioni, telefonate. Vuole
sedersi al tavolo europeo col
maggior numero di armi a
disposizione. Una, appunto, il
sofferto allontanamento di Varoufakis. Un'altra la porta a
casa al termine di una riunione
fiume col presidente della Repubblica e cinque partiti greci:

due della maggioranza (Syriza


e gli Indipendenti di destra),
tre dell'opposizione, i socialisti
del Pasok, Nuova Democrazia
e Potami. Insieme firmano un
documento per chiedere alla
Bce di ripristinare da subito la
liquidit di emergenza per le
banche greche in modo da
poter chiudere entro mercoled il razionamento del contan-

La richiesta
alla Bce:
ripristinare
la liquidit

ADDIO
Lex ministro alle Finanze Yanis Varoufakis con la moglie

te che da una settimana obbliga i greci a prelevare un massimo di 60 euro al giorno.


La mossa di Tsipras chiara:
vuole far capire che il referendum non ha diviso ma ha
compattato le forze politiche
elleniche, comprese quelle
dell'opposizione. La sua intenzione, secondo voci interne al
governo, sarebbe addirittura di
inserire un membro di ogni
partito nella delegazione che
dovr discutere col resto d'Europa un possibile accordo che
scongiuri l'uscita della Grecia
dal circuito della moneta unica. Alla riunione dell'Eurogruppo convocata per questo pomeriggio il leader di Syriza si
presenter con una nuova bozza di accordo in mano. Fa

trapelare ottimismo, sostiene


che le sue proposte consentiranno al proprio Paese di uscire dalla spirale di austerit e
all'Europa di avere garanzie
sull'attuazione delle riforme necessarie per raddrizzare l'economia greca, ridurre i privilegi, snellire le burocrazie. Anche se non pare che la sua
bozza di accordo sia molto
diversa da quella gi bocciata
nelle scorse settimane dagli
altri Paesi dell'Unione. Malgrado questo, si sente in grado di
spezzare il muro della diffidenza, anche perch si sente pi
forte, e non solo per il mandato
che gli elettori gli hanno dato
con il no al referendum. Fra
una riunione e l'altra riuscito
a fare una lunga telefonata con
Putin: sa che l'ipotesi di una
Grecia pronta a passare sotto
l'ala protettrice di Mosca
intollerabile per Bruxelles.
riproduzione riservata

IL PROFILO Il nuovo ministro delle Finanze un accademico formatosi in Gran Bretagna

Tsakalotos,unradicaledaitonimorbidi
ATENE - Il nuovo ministro delle Finanze
ellenico Euclid (o Evkleidis) Tsakalotos,
classe 1960, nato a Rotterdam da famiglia
greca, e come il suo predecessore Yanis
Varoufakis, un economista che si
formato principalmente all'estero, in particolare a Oxford (dove ha studiato politica,
filosofia ed economia). Master all'Universit del Sussex, poi PhD ancora a Oxford,
Tsakalotos stato ricercatore all'Universit
del Kent, vive in Grecia solo dal 1993, dove
attualmente ha una cattedra di Economia
all'Universit nazionale Kapodistrias. Ha
un lieve accento straniero quando parla
greco.
Membro del comitato centrale di Syriza,

Tsakalotos, al pari di Varoufakis, usa molto


twitter, e come lui ritiene che il debito
greco - da ristrutturare - sia il cuore della
crisi ellenica. Che nel suo ultimo saggio
attribuisce in larga parte anche alla mancanza di democrazia nell'Ue. Presenta i suoi
argomenti in maniera meno effervescente
del dimissionario Yanis, ma non meno
drastico e radicale nella critica delle ricette
economiche liberiste che hanno creato la
crisi finanziaria mondiale. considerato la
vera mente economica del partito di Tsipras. Ma da lui non si attendono particolari
concessioni ai media: un accademico pi
classico, senza nessuna concessione al glamour nell'abbigliamento.

Uno dei libri di maggior successo del


nuovo ministro "Crogiolo di Resistenza" in
cui l'anno scorso affrontava il tema della
crisi greca argomentando che questa era il
frutto di due decenni di politiche neo-liberiste che avevano portato a un ampliamento
non solo della disuguaglianza sociale, ma
anche, seguendo una tesi cara agli economisti marxisti, a un deficit democratico.
Tsakalotos non un radicale ed favorevole alla permanenza della Grecia nell'eurozona. In un discorso tenuto a marzo davanti ai
delegati del partito indipendentista irlandese, Sinn Fein, aveva detto: Non chiediamo
un trattamento speciale ma un trattamento
uguale in una Europa di uguali.

MINISTRO Euclid Tsakalotos

PRIMO
PIANO

Marted 7 luglio 2015

ATTESA

Tanti no e qualche apertura


Adesso Atene fa i conti
con i partner europei
DIFFICOLT

David Carretta
BRUXELLES

Nonostante una nuova proposta


in arrivo da Alexis Tsipras, i
leader della zona euro si preparano ad un'uscita della Grecia
dalla zona euro, dopo che il
successo del "no" nel referendum domenica ha confermato la
rottura tra Atene e i suoi creditori. "La porta resta aperta alla
discussione", ma "le precondizioni per avviare nuovi negoziati su
un programma concreto del fondo salva-Stati ESM non sono
riunite", ha avvertito ieri la cancelliera tedesca, Angela Merkel,
dopo un incontro con il presidente francese, Franois Hollande,
all'Eliseo. In vista delle riunioni
dell'Eurogruppo e dell'Eurosummit di oggi, "attendiamo proposte precise dal primo ministro
greco", ha spiegato Merkel, ricordando che l'Europa gi stata
"molto generosa" con la Grecia.
Sia Hollande, sia Merkel hanno
insistito sul fatto che la solidariet ci sar solo in cambio di
responsabilit. "Tocca al governo di Alexis Tsipras fare delle
proposte sostanziali e concrete
per fare in modo che la Grecia
resti nella zona euro", ha detto
Hollande.
L'ipotesi della Grexit stata
discussa dai tecnici dei ministeri
del Tesoro dei paesi membri in
una riunione dell'Euro Working
Group, l'organismo che prepara
l'Eurogruppo. "Il no ha ampliato
le divergenze tra la Grecia e gli
altri paesi europei" e "complicato
una soluzione", ha spiegato il
vice-presidente della Commissione, Valdis Dombrovskis, sottolineando che l'esecutivo di JeanClaude Juncker non ha "il mandato" per negoziare un nuovo pacchetto di aiuti. Secondo Dombrovksis, il futuro del paese " molto
incerto". Se le nuove proposte
greche non saranno giudicate
sufficienti, i ministri delle Finanze vorrebbero procedere con
un'uscita pilotata della Grecia
dall'euro, accompagnata da un

PPD

Le scadenze
(C) Il Gazzettino S.p.A.di
| ID: Atene
00563710 | IP: 217.57.13.50
Miliardi di euro da pagare
Il presidente
della
Commissione Ue,
Jean Claude
Juncker, valuta
il voto greco
al Parlamento
europeo (sede
di Strasburgo)

Lesecutivo
di Juncker
non ha
il mandato
per negoziare
un pacchetto
di nuovi aiuti

oggi

VENERD
LUNED
VENERD
LUNED
10 luglio
13 luglio
17 luglio
20 luglio
Atene deve
Ministri
Altri titoli Grosso rimborso
rimborsare un dell'Eurogruppo
di Stato
dovuto alla Bce:
paio di miliardi
a Bruxelles;
in scadenza
il giorno
di titoli di Stato
scade nuova
(circa 1.000
del possibile
in scadenza
rata del
milioni)
DEFAULT
prestito Fmi*
*450 milioni, da aggiungere ai 1.560 di arretrato

FACCIA A FACCIA Merkel e Tsipras

ANSA

VerticecrucialeaBruxelles
Ci aspettiamo responsabilit
Merkel: LEuropa gi stata generosa. Hollande: Vogliamo proposte concrete
Allo studio unuscita pilotata dalleuro. Berlino insiste per un piano di aiuti umanitari
piano di aiuti umanitari. L'insistenza di diversi esponenti del
governo di Berlino sull'avvio di
un programma per sostenere la
popolazione sintomo dell'intransigenza del governo Merkel.
Lo stato greco a rischio "insolvenza", ha detto il vice-cancelliere tedesco, il socialdemocratico
Sigmar Gabriel: "non possiamo
lasciare la Grecia da sola. Tutti i
paesi europei ora devono prepararsi a dare aiuti umanitari".
Nello scenario di una Grexit
pilotata, inizialmente Atene verrebbe messa in quarantena finanziaria, isolando la Grecia dal
resto della zona euro. Per pagare
stipendi e pensioni, il governo
greco dovrebbe introdurre degli
IOU (i "pagher" usati dalla California dopo il default del 2008),
mentre le banche potrebbero
essere ricapitalizzate imponendo perdite a investitori privati e
correntisti. Il ritorno alla dracma sarebbe solo questione di

tempo. Ma senza la cooperazione attiva del governo greco, in


particolare nel settore bancario,
"ci sar un'uscita caotica", spiega
una fonte europea. "E' molto
importante che il governo greco
sia onesto con i suoi cittadini
sulle possibili conseguenze delle
diverse decisioni che sta prendendo", ha detto Dombrovskis.
La sostituzione del vulcanico
Yanis Varoufakis con il pi placido Euclide Tsakalotos non basta
agli europei. Per bocca di Gabriel, la Germania ha chiesto a
Tsipras una proposta che "vada
al di l di quelle presentate
finora". La stessa posizione
condivisa da altri paesi. Dopo la
decisione della Banca Centrale
Europea di dare una stretta alla
liquidit di emergenza del programma ELA, malgrado la vittoria nel suo referendum, nell'Eurosummit di oggi Tsipras si ritrover nuovamente con le spalle al
muro.

Paesi esposti verso Atene

60

Germania

46

Francia

35,9

Italia

27

Spagna

Olanda

198

12

Totale
Eurolandia
Altri di
area Euro

GLI SCENARI

Dei "pagher" alternativi alla moneta unica


Ma il prezzo da pagare sarebbe la svalutazione
ROMA - Dal punto di vista giuridico-finanziario, la
strada pare segnata. Se le banche greche resteranno senza la liquidit della banca centrale europea cosa che avverrebbe quasi inevitabilmente dal 20
luglio in poi in assenza di un'intesa politica - Atene
inizier il percorso che porta di fatto all'uscita della
moneta unica. Se nel Paese non ci saranno abbastanza euro, il governo, impossibilitato a finanziarsi sul
mercato e senza nuovi prestiti di Stati o istituzioni,
non potr fare a meno di emettere un qualche
strumento di pagamento alternativo: pezzi di carta
pi o meno improvvisati, almeno in una prima fase.
Il precedente invocato dall'ormai ex ministro
delle Finanze Varoufakis quello dei cosidetti Iou
adottati dallo Stato della California nel 2009.
L'acronimo sta per I owe you ovvero ti devo:

Cifre in miliardi di euro

INCERTEZZA
Banche chiuse, code agli
sportelli dei bancomat
per rifornirsi di contante.
Adesso potrebbero
arrivare nuovi titoli
impossibilitato a pagare i creditori a causa di una
crisi di liquidit, lo Stato allora guidato da Arnold
Schwarzenegger emise questi titoli per un breve
periodo, ripagando poi circa due miliardi di dollari.
Ma le analogie con il caso greco non sono molte: la
crisi californiana fu indotta dalla recessione economica generale, ma anche dell'incapacit dell'assemblea legislativa di accordarsi su una adeguata
manovra di bilancio per il disaccordo tra democrati-

16,9
ANSA

ci e repubblicani. Nonostante il rifiuto dell'amministrazione federale di intervenire per garantire le


obbligazioni dello Stato, non c'era dubbio sul fatto
che la California avrebbe continuato ad usare il
dollaro come moneta.
Per la Grecia invece la nuova valuta potrebbe
essere provvisoria solo se adottata in attesa di una
soluzione politica. In caso contrario si affiancherebbe all'euro, non solo nei rapporti tra lo Stato e i suoi
creditori ma anche nelle altre transazioni tra
privati. I pagher passerebbero di mano in mano,
ma nessuno naturalmente li accetterebbe al valore
nominale in euro: il che vuol dire in concreto una
robusta svalutazione.
chiaro che prima o poi il passaggio alla nuova
valuta dovrebbe essere formalizzato in qualche
modo, dopo un periodo di doppia circolazione.
Anche in questo contesto per resta tutto da
risolvere il problema istituzionale della permanenza della Grecia nell'Eurozona. Al momento non sono
previste procedure per l'uscita, se non attraverso la
rinuncia a far parte dell'Unione europea nel suo
insieme.
riproduzione riservata

PPD

PRIMO
PIANO

TRAGEDIA
greca

Marted 7 luglio 2015

CONDIZIONE

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

La banca centrale
vuole pi garanzie
per i prestiti

FINANZA
Christine
Lagarde
(presi
dente
Fmi) e
Mario
Draghi
(presidente Bce)

Bce: stop a nuovi aiuti


il "tetto" resta a 89 miliardi
ROMA - La Banca Centrale Europea tiene ferma la liquidit di
emergenza (Ela) alle banche greche a 89 miliardi di euro dopo la
netta vittoria del no al referendum. Il consiglio direttivo di Francoforte si riunito ieri decidendo di
non chiudere l'unica fonte di finanziamento per gli istituti di credito
ellenici, evitando cos il collasso
totale del sistema finanziario del
Paese, ma alla luce dell'esito del
referendum ed in mancanza di un
accordo non ha potuto alzare il
tetto, come chiedeva Atene.
Le altre banche centrali e il
Board della Bce possono bloccare
le richieste della Banca di Grecia
con una maggioranza di due-terzi.
Al tempo stesso Francoforte ha
anche deciso di apportare una
correzione in forma di un aumento dello sconto (haircut) sul valore
dei titoli greci portati in garanzia
dalle banche per avere la liquidit
di emergenza. Con questa correzione le banche greche dovranno aumentare i titoli portati come collaterale per avere lo stesso ammontare
di prestiti. Ma gli istituti di credito
ellenici, afferma un funzionario
greco, hanno ancora abbastanza
collaterale per far fronte alle nuo-

IL REPORTAGE
Renato Pezzini
ATENE

La festa gi finita. In piena


notte il fronte del no ha sbaraccato le postazioni di piazza Syntagma, le musiche si sono spente, i
cori smorzati. L'euforia di domenica sera si tramutata in un
pacato orgoglio patrio, la piccola nazione ellenica non ha chinato il capo davanti al gigante
europeo e ne va fiera. Adesso
per di nuovo in attesa: le
incognite sul futuro sono tutte l,
il referendum non le ha cancellate. Ma non c' panico, non c'
paura. Da sei anni i greci vivono
sul filo del rasoio, ormai ci
hanno fatto il callo. Il 61,3% di
no che al resto del continente
appare come un cambiamento
epocale o nel peggiore dei casi
un punto di non ritorno, ad
Atene viene vissuto come un
gesto di dignit. Tutto come
due giorni fa. Le file ai bancomat, gli autobus gratis, i negozianti sull'uscio in attesa di clienti che non arrivano, le tv sintonizzate sui canali del dibattito politi-

ve richieste della Bce. E il governo


di Alexis Tsipras ha deciso di
tenere le banche chiuse fino a tutto
mercoled, con un prelievo massimo di 60 euro al giorno fino a
venerd prossimo.
Intanto il direttore generale del
Fondo Monetario Internazionale,
Christine Lagarde, tende una mano
ad Atene affermando che il Fondo
pronto ad aiutare Atene se il governo lo chieder, anche se tecnicamente la Grecia non pu al momento accedere ai finanziamenti del
Fmi a causa del mancato pagamento di 1,6 miliardi di dollari all'istituto di Washington. La disponibilit
del Fondo forse il risultato pi
importante che Tsipras e il suo
governo hanno incassato con il
successo del voto popolare, perch
mostra una prima incrinatura
dell'intransigenza finora esibita dalla troica nel negoziato sul debito
greco. Gi prima dell'apertura delle urne lo stesso istituto internazio-

FRANCOFORTE

La Bce non
intende
concedere
altri aiuti
alla Grecia
oltre gli 89
miliardi
gi
previsti
prima del
referendum

FONDO MONETARIO

Se Tsipras lo chiede, pronti


a tendere una mano

nale aveva ammesso che il paese


non pu ambire a far ripartire
l'economia senza una massiccia
iniezione di capitali. Il documento
elaborato dal Fmi parlava di 50
miliardi di euro necessari per i
prossimi tre anni, per consentire la
tregua necessari all'esecutivo di
Atene per poter attuare le riforme,
e allo stesso tempo venire incontro
alle scadenze dei pagamenti del
suo debito sovrano. Il Fondo il
maggiore dei creditori, e ha in
mano quasi due terzi del pacchetto
di 280 miliardi di prestiti. L'apertura della Lagarde non stata gradita
a Berlino, i cui politici vogliono
discutere l'intero pacchetto del salvataggio, prima di iniziare a parlare di nuovi finanziamenti. Comunque il portavoce del ministero per
le Finanze tedesco ha ammesso che
"non ci sono contrasti con l'istituto
di base a Washington, ma solo
"differenze di interpretazione" del
passaggio che si inaugurato dopo
il referendum. Il filo sottile della
semantica cerca quindi di tenere
insieme le posizioni dei negoziatori. Non un caso che la linea
possibilista parta da Washington,
dove la diplomazia della Casa Bianca secondo gli analisti americani

gi al lavoro per esercitare pressioni moderate sull'alleato berlinese, e


convincerlo della necessit di un
nuovo accordo transitorio.
Esprime timori sul risultato del
referendum l'agenzia Fitch, secondo cui la vittoria del "no" spinge
drammaticamente la Grecia verso
una uscita disordinata dall'euro.
Tuttavia i rischi di una crisi sistemica nell'Eurozona, che potrebbero scaturire da una Grexit, sono
diminuiti negli ultimi tre anni.

Lafestafinita,busgratuiti
eancora codeaibancomat
A Bruxelles abbiamo solo detto che meritiamo rispetto
Musi lunghi nelle zone ricche di Atene dove prevalso il "s"
co. E' mutato lo stato d'animo
generale. Che poi lo stato
d'animo di Giorgia: Nessuno
vuole uscire dall'Europa, n rinunciare all'euro. Abbiamo solo
detto che meritiamo rispetto.
Giorgia gestisce con la sorella
un piccolo ristorante a Exarhia,
rione di artisti e di anarchici. Fa
i conti: negli ultimi giorni i
clienti sono calati del 25%. Normale, con il razionamento dei
contanti. Spaventate? No, la
Grecia vuole un accordo giusto,
l'Europa non pu pi dirci di no.
Sappiamo che molte cose da noi
devono cambiare e migliorare.
Bruxelles lo capir, e fra qualche giorno tutto torner come

prima. Lei crede all'ottimismo


ostentato da Tsipras, la maggioranza dei greci ci crede. Oggi di
pi.
Due isolati pi su c' la sede
del Pasok, il partito socialista
ellenico. Pare la piccola sede
sgangherata di un circolo privato, niente insegne, le vetrine
frantumate dai periodici raid
anarchici: immagine della decadenza di un partito che a inizio
crisi stava al 44%, e a gennaio
scorso sceso al 4. Il Pasok era
per il s, come tutti i partiti
storici. La botta fa male, nessuno
che voglia parlare. Una mestizia
che racconta inequivocabilmente la fine di un'epoca politica.

In questo prima ancora che


nei rapporti con l'Europa la
Grecia ha voltato pagina. Nelle
strade intorno al Parlamento, la
zona pi ricca di Atene, i s
sono stati pi che altrove e oggi
ci sono parecchi musi lunghi in

giro. Non rabbia, rassegnazione: Molta gente ha votato per il


no perch non crede pi che le
cose possano cambiare. Magari
hanno ragione loro dice Demetrio, patron di una boutique di
lusso appena sfiorato dalla crisi.

PRIMO
PIANO

Marted 7 luglio 2015

PPD

MERCATI

NEL MIRINO

Giornata pesante
in tutte le capitali
Lo spread risale a 126

In picchiata i titoli
bancari: sospensioni
per eccesso di ribasso

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Borse,Milanomaglianera
Piazza Affari chiude con -4,03%. In Europa bruciati in tutto 100 miliardi
Roberta Amoruso
ROMA

Se sar stato pi l'effetto delle


dimissioni del ministro Yanis
Varoufakis oppure la fiducia nelle mosse Bce, questo difficile
dirlo. Ma il giorno della verit
sui mercati dopo la vittoria a
sorpresa dei no al referendum
di Atene ha lasciato meno danni
del previsto. Anche perch i
riflettori erano puntati sulle riunioni gi fissate in serata, da
quella del consiglio Bce, che ha
poi deciso di lasciare invariata la
liquidit di emergenza concessa
alle banche, ai summit politici.
Certo, Milano stata la peggiore in Europa, ma sono state

soprattutto le vendite sul finale a


portare il bilancio a -4,03%. Sotto
tiro in particolare le banche,
investite da una raffica di sospensioni al ribasso, da Intesa
(-5,98%), a Mps (-11,51%), fino a
toccare Mediolanum e Ubi
(-6,55%), Banco Popolare
(-6,59%) e Bper (-5,93%). Pi

contenute le reazioni di Madrid


(-2,22%), Parigi (-2,01%), Francoforte (-1,52%) e Londra (-0,76%).
In tutto sono andati in fumo in
Europa 100 miliardi, quasi un
terzo dei 287 miliardi bruciatiluned scorso. E Milano che dal 26
giugno ad oggi ha perso ben il
9,24%, resta comunque in pro-

pi che il s o il no, ha vinto


l'astensione. Nel referendum
che doveva cambiare la storia
uno su due non ha votato, la
storia per loro finita, la storia
non pu cambiare. Yanis aveva
tre negozi, ora vive solo in una
mansarda, i pochi spiccioli che
racimola vanno in birra:
Referendum? Boh.
Ecco, forse per evitare di
finire come sono finiti quelli di
Bafis che i greci hanno scelto di
affidarsi a Tsipras, a Varoufakis,
alle loro grida di battaglia, alla
loro sfida al mondo. Nei discorsi
della gente normale le immagini
in giro per la citt si ripetono
uguali: Davide contro Golia,
uno schiaffo ai prepotenti, voglia di ricominciare. Perso per
perso, meglio combattere che
farsi trascinare lentamente nel
gorgo della miseria: Siamo anche noi europei, vogliamo esserlo. Da domenica lo siamo ancora
di pi.

gresso del 13% da inizio anno.


Reazione composta invece a
Wall Street, in leggero calo.
A misurare le tensioni come
al solito lo spread Btp/Bund,
volato a 162 punti daI 145 di
venerd, con il rendimento in
rialzo al 2,38%. Anche su questo
fronte poteva andare peggio dopo che alla vigilia si era ipotizzato di vedere il differenziale Roma-Berlino a quota 200. Ma
evidentemento la mano della
Bce ha funzionato anche questa
volta, a una settimana di distanza dal luned nero di Atene che si
risvegliata con le banche chiuse e i listini europei, Milano in
testa, arrivati a perdere oltre il
5%.
Scontata l'impennata ieri del
decennale greco che ha sfiorato
il 17% (massimo dal 2012), con i
titoli a 2 anni di Atene che
viaggiano vicini al 50%. Mentre
l'euro in fondo ha tenuto, limitando i danni a una discesa (-0,4%) a
1,1069 dollari. Brusco risveglio
invece per il petrolio a Wall
Street affondato fino a quota
52,53 dollari al barile (-7,83%).
La lettura della giornata vista
dagli analisti dice che nonostante siano salite drasticamente le
probabilit, una Grexit non
cos dietro l'angolo. Anzi.
Ci vorranno mesi o anni
per Citigroup, prima che si
materializzi un'uscita di Atene
dall'euro. Mesi o anni in cui,
secondo gli stessi analisti assisteremo a una situazione di
Grimbo, ovvero di Greece in
limbo. Quanto sar duro questo limbo si vedr. E dipende
anche dalle prossime ore, che
potrebbero costringere Atene a
battere una moneta transitoria.
Risultato? Nonostante la gravit della situazione rimane uno
squarcio di ottimismo sui mercati rassegnati a dover digerire
una certa volatilit in attesa di
capire se arriveranno i passaggi decisivo per evitare il default
il 20 luglio. Nel frattempo, rimane valido il paracadute dei
Bund e dei titoli del Tesoro
Usa, considerati un rifugio sicuro.
Non a caso ieri il rendimento
del decennale italiano ha di
nuovo superato quello Usa, come una settimana fa. Mentre il
rendimento dei Bund sceso
fino a quota 0,77%. Per Fitch a
pagare davvero il conto dell'affare Grecia, ora spinta verso
l'uscita dell'euro, la fiducia.

riproduzione riservata

riproduzione riservata

MONETA UNICA

Leuro tiene
e limita i danni:
chiusura
a 1,106 dollari

TURISMO

Allarme degli operatori: 50mila disdette al giorno


ATENE - Decine di migliaia di arrivi in Grecia di
turisti da tutto il mondo sono stati cancellati
nella settimana precedente il referendum tenutosi ieri e in risposta ai preoccupanti sviluppi
della situazione finanziaria nel Paese nelle
ultime settimane. Lo riferisce l'edizione online
del quotidiano ateniese To Vima secondo cui le

cancellazioni procedono a una media di circa


50.000 al giorno. Mentre il vice ministro del
Turismo Elena Kountoura ha lanciato un appello
ai media affinch non danneggino il turismo
del Paese. Cosa che a molti sembrata quasi
una richiesta di autocensura circa il reale
andamento della situazione del settore)

I risultati definitivi
Votanti: 6.161.140 cittadini (62,5%)

CODE Greci
ancora in
fila per
prelevare
soldi dal
bancomat
Una cliente se ne va con un
pareo da 130 euro e ride: Dai,
non finito il mondo. Davanti
alla fermata del metro di Panipistimio la coda al bancomat della
banca del Pireo particolarmente lunga. Ancora solo 60 euro di

prelievo a testa. Il governo aveva detto che oggi finir. Non ci


crede nessuno. Marito e moglie
in attesa scherzano: Se pu
servire a far cambiare idea alla
Merkel possiamo andare avanti
cos ancora per settimane. Que-

sto ha restituito il referendum ai


greci: la voglia di resistere che
sembrava svanita, fiaccata da
anni di sacrifici che hanno distrutto la classe media, e mantenuto i privilegi assurdi di pochi.
Un paio di chilometri pi a nord,
non ci sono file ai bancomat. Non
ci sono neppure i bancomat.
Bafis una zona di degrado,
senzatetto a ogni a ogni angolo,
zingari che vendono a un euro
sacchetti di verdure appassite,
negozi sbarrati, bar deserti. Qui,

DETERMINAZIONE

Se serve, pronti
a continuare

PPD

PRIMO
PIANO

TRAGEDIA
greca

Marted 7 luglio 2015

LITALIA

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Nessun contagio
grazie alle riforme
e ai conti in ordine

Renzi: ora in Europa


basta con la burocrazia
Nel vertice di oggi il premier insister per il ritorno della politica
nelle scelte Ue e riproporr un piano Marshall per sostenere Atene
Alberto Gentili
ROMA

La Grecia deve fare la sua parte e


restare nell'euro. Oggi a Bruxelles
nessuno dovr uscirne vincitore, serve
un compromesso ragionevole. Matteo
Renzi, tra un carosello di telefonate
con i partner europei (Tsipras compreso) e un incontro mattutino con il
ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, lavora al vertice dell'Eurogruppo di questa sera. Un summit decisivo. E il premier tira un respiro di
sollievo per l'andamento dei mercati
finanziari: E' evidente che il rischio
contagio non c', lo spread aumentato
di appena 14 punti. Un'inezia guardando al passato, dicono a palazzo Chigi,
questo grazie alla riforme fatte, ai
conti in ordine e all'ombrello della Bce.
La Borsa di Milano la peggiore
d'Europa? Nulla di cui allarmarsi, Piazza Affari da sempre quella pi
volatile e con le oscillazioni maggiori.
Renzi, dopo l'incontro con Padoan,
ha lanciato un post su Fb per spiegare
la posizione del governo. Queste le
parole scelte: Ci sono due cantieri da
affrontare rapidamente. Il primo riguarda la Grecia, un Paese che in

una condizione economica e sociale


molto difficile. Gli incontri di Bruxelles dovranno indicare una via definitiva per risolvere questa emergenza. Il
secondo cantiere il cantiere dell'Europa. Da mesi stiamo insistendo per
discutere non solo di austerity e bilanci, ma di crescita, infrastrutture, politiche comuni sulla migrazione, innovazione, ambiente. In una parola: politica, non solo parametri. Valori, non solo
numeri. Se restiamo fermi, prigionieri
di regolamenti e burocrazie, l'Europa
finita.
La difficile partita, dopo aver spinto
per la convocazione dell'Eurogruppo
in modo da annacquare il bilaterale di
ieri sera tra Angela Merkel e Francois
Hollande, Renzi intende giocarla di
sponda con il Partito socialista europeo. Non a caso oggi il premier italiano

Nessuno deve
essere vincitore
ognuno faccia
la propria parte

PROGETTO Matteo Renzi esclude


categoricamente leffetto
contagio per lItalia dopo il
referendum greco. E oggi
allEurogruppo riproporr la sua
idea di un piano Marshall per
sostenere Atene a patto che
proceda con le riforme
parteciper al vertice del Pse, prima di
sbarcare a palazzo Justus Lipsius dove
si svolger il summit decisivo.
L'idea quella di rilanciare la proposta del presidente dell'Europarlamento, il socialista tedesco Martin Schulz:
un piano straordinario di aiuti e di
investimenti a favore della Grecia, sul
modello del piano Marshall del Dopoguerra, per affrontare l'emergenza e
alleviare il forte disagio sociale. E,
dall'altra parte, spingere Tsipras a
non battere i pugni sul tavolo, dimostrandosi ragionevole. Altrimenti finisce che a Bruxelles si prende qualche scapaccione, dice uno dei collaboratori di Renzi. Perch evidente,
sostiene il premier parlando con i suoi,
che bisogna proporre a Tsipras un
piano di aiuti sostenibile, ma in cambio
la Grecia deve fare le riforme strutturali per garantire sostenibilit e cresci-

ta nel lungo periodo. Tra l'altro, se non


si fa cos, passerebbe il pericoloso
precedente che chi fa il furbo ottiene
di pi e che basta organizzare un
referendum per non rispettare le regole. La stessa cosa potrebbero farla
Podemos in Spagna e la Le Pen in
Francia. Un epilogo che noi non possiamo accettare e tantomeno i tedeschi e i
Paesi come Spagna, Irlanda, Portogallo. Quelli che in cambio di aiuti hanno
rispettato gli impegni. Da annotare,
infine, il sollievo per le dimissioni del
ministro economico Varoufakis: Un
buon segnale, secondo il Tesoro. E
per l'atteggiamento meno rigido della
Merkel: La porta resta aperta, aspettiamo le proposte greche, ha detto a
Parigi la Cancelliera. Merito anche
delle pressioni di Washington che non
vuole saperne di Grexit.
riproduzione riservata

INCOGNITE Il ministro dovr considerare anche la situazione europea

Padoan fa i conti per trovare


20miliardientrolautunno
La cifra prevista dalla manovra per scongiurare gli aumenti di imposta e tappare
altri buchi potrebbe lievitare di 11 miliardi nel caso di uscita della Grecia dalla Ue
ROMA - Movimento tutto sommato contenuto
per lo spread e ancora di pi per il rendimento del Btp decennale, visto che il clima di
incertezza ha risvegliato l'interesse degli
investitori per il Bund tedesco: l'aumento
dello scarto tra i tassi dei due titoli dovuto in
buona parte al calo di quello tedesco. La
prima giornata del dopo referendum in
Grecia, pur penalizzando severamente gli
indici azionari italiani, non ha evidenziato
segnali particolarmente preoccupanti per i
conti pubblici italiani.
Per il nostro titolo decennale un livello
intorno al 2,4% non particolarmente elevato
se non in relazione a quelli quasi surrealmente bassi raggiunti nei mesi scorsi. Chiaramente le cose potrebbero andare diversamente se
l'uscita della Grecia dall'euro passer dallo

status di ipotesi non pi irrealistica a quello


di evento concreto e incombente. Ma lo
scenario prospettato dall'agenzia di rating
Standard & Poor's, che prevede per il nostro
Paese un maggior esborso per interessi sul
debito di 11 miliardi tra quest'anno e il
prossimo, appare ancora estremo. Giocano a
favore la presenza in scena della Bce di
Mario Draghi con il suo programma di
acquisto di titoli e il profilo riformatore che
almeno in parte il governo riuscito a

SNODO Compito
difficile per il
ministro Pier
Carlo Padoan:
sulla manovra
dautunno
incombe
laccordo per il
futuro della
Grecia

SOSTEGNO

Fa ben sperare il programma di Draghi


per acquistare titoli di Stato

conquistarsi.
Questo non vuol dire che la situazione sia
semplice. Non sar la stessa cosa, per il
ministro dellEconomia Padoan, imbastire la
complessa manovra in programma per questo autunno - il governo deve trovare in tutto
20 miliardi per scongiurare gli aumenti di
imposta e tappare altri buchi - in un clima
relativamente tranquillo oppure di forte turbolenza sui mercati, cio in una situazione in
cui il nostro Paese sarebbe oggettivamente
sotto osservazione. Ed in ogni caso pur in un
contesto molto diverso da quello del 2011 il
governo dovr stare molto attento a preservare la propria credibilit verso l'esterno.
Molto dipender anche dalla robustezza
che la ripresa riuscir ad esibire nei prossimi
mesi.

Marted 7 luglio 2015

PRIMO
PIANO

PARTITI
& politica

PPD

RIAMMESSO

CAMPANIA

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Il contestato
Vincenzo De Luca
ha formato
la sua giunta
regionale composta
da otto tecnici,
sei le donne

De Luca chiama
in Giunta otto tecnici,
sei sono donne

Emiliano imbarca il M5S


Il governatore della Puglia sceglie in rete gli assessori. Poi nomina 3 grilline, compresa la sfidante: tutte hanno rifiutato
ROMA - Con la nomina delle
giunte di Campania e Puglia
avvenute ieri, si conclude il
rinnovo delle sette regioni al
voto lo scorso 31 maggio. Ma
tra le due Regioni del Mezzogiorno, entrambe guidate da
governatori del Pd e da maggioranze di centrosinistra, fioccano differenze di stile e di
contenuti. Vincenzo De Luca,
il governatore della Campania
che era stato sospeso da Matteo Renzi ai sensi della legge
Severino e rimesso in sella dal
Tribunale di Napoli, ha presentato la sua squadra sorprendendo un po' tutti con otto
tecnici di cui sei donne. Per
Michele Emiliano invece, tutto il contrario. La proclamazione personale non ha avuto
problemi. Per la giunta invece
il percorso stato molto pi
complicato. Dei 10 posti previsti nella sua giunta, cinque li

APERTURA A sorpresa il governatore


pugliese Michele Emiliano nomina
tre assessori grillini

ha fatti scegliere agli iscritti


alla "sagra del programma", il
sito dei suoi fedelissimi che
avevano gi partecipato alla
stesura del programma, con
una sorta di talent dove dovevano scegliere e votare tra 10
consiglieri selezionati da Emiliano e dai partiti. Tutti maschi
per mancanza di candidate
donne. Altre due donne esterne al consiglio ma vicinissime
a lui. Infine per poter avere
una parit di genere, ha nominato, senza neppure dirglielo,
tre consigliere del M5s, compresa la sua sfidante Antonella
Laricchia.
Mentre a Bari era annunciato il talent di Emiliano per
scegliere in modo partecipativo cinque assessori, a Napoli,
subito dopo l'insediamento a
Palazzo Santa Lucia, De Luca
in conferenza stampa ha annunciato la sua squadra anco-

ra prima di poterla formalizzare, che come previsto dallo


statuto avverr dopo il primo
consiglio di gioved prossimo.
Una squadra snella con una
sola conferma rispetto alle indiscrezioni della vigilia, quella
del suo fedelissimo Fulvio Bonavitacola, come vice e pronto
a diventare reggente se il tribunale di Napoli, dopo aver accolto il ricorso del governatore
contro la sospensione della Severino, dovesse cambiare
orientamento nell'udienza del
17 luglio.
Tutto diverso quello che
accaduto a Bari dove la giunta
fatta quasi esclusivamente di
politici. Emiliano ieri ha fatto
votare i suoi fedelissimi delle
sagre su 10 consiglieri regionali che aveva selezionato insieme ai partiti, per conferire le
prime cinque deleghe: Giovanni Giannini (Pd) ai trasporti e

lavori pubblici; Raffaele Piemontese (Pd) al bilancio; Gianni Liviano, (lista Emiliano) a
turismo e cultura; Sebastiano
Leo (Noi a sinistra) a Formazione e Lavoro e Salvatore
Negro (popolari) al welfare. A
questi poi, il governatore pugliese ha nominato come previsto le due fedelissime Loredana Capone (Pd, non eletta) allo
Sviluppo economico e Annamaria Curcuruto (dirigente comune di Bari) all'urbanistica. Infine la sorpresa. Aveva promesso che avrebbe nominato la
sfidante Antonella Laricchia
all'ambiente. Trovandosi in deficit di donne nella sua giunta
ha nominato anche le sue colleghe Rosa Barone all'agricoltura e Viviana Guarini alle risorse umane. Senza il loro consenso. Tutt'e tre hanno formalmente rifiutato.
riproduzione riservata

ATTUALIT
Marted 7 luglio 2015

PPD

LA NUOVA MINACCIA

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Formate gang di jihad in Occidente, conquistate Roma


NEW YORK - Un e-book pubblicato da
jihadisti esorta i musulmani in Occidente
a raccogliersi in gang per formare movimenti di jihad al fine ultimo della conquista
di Roma, Italia. Lo riporta il sito di
intelligence americano Site che pubblica la
copertina del presunto e-book, intitolato

Muslim gangs. Sarebbe apparentemente il


primo di una serie, Musulmani in Occidente, e ha come sottotitolo come sopravvivere in Occidente. La foto quella di un
corteo di giovani che sfilano con le bandiere
nere dell'Isis. Si rafforzano cos i timori di
attentati in Italia.

Terrorismo, in cella
"mago" di internet
Firenze, marocchino di 25 anni inneggiava alla Guerra Santa sul web
Allapparenzaun "bamboccione" solitario. Gli investigatori: pericoloso
FIRENZE - All'apparenza
a met strada tra un 'bamboccione' e un Neet: non studia e
non ha un'occupazione, vive
in casa coi genitori, non frequenta la moschea. Ma in
realt secondo la Digos e gli
inquirenti della Dda di Firenze potrebbe diventare un 'lupo
solitario', che esalta l'integralismo islamico e odia l'Occidente bench viva in Italia
dall'et di 8 anni (oggi ne ha
25). Cos Jalal El Hanaoui,
marocchino, stato arrestato
ieri a Ponsacco con l'accusa di
istigazione al terrorismo e
apologia dell'Isis. Ora in
carcere a Pisa.
Gli inquirenti giudicano pericolosa la sua capacit di
fare proseliti su Internet per
combattere la Jihad, invitando i suoi contatti sul web (non
solo stranieri ma anche italiani) a compiere atti di terrorismo - stragi, omicidi, danneggiamenti pesanti, attentati contro Stati e popolazioni occidentali.
Pubblicamente fa apologia
e istiga un numero indeterminato di persone alla commissione di pi delitti, scrive il
gip, allo scopo di intimidire
la popolazione o distruggere
l'ordine costituzionale dei paesi occidentali ritenuti ostili al
fondamentalismo islamico.
L'hanno preso a casa stamani gli uomini della Digos.
Perch mi portate via?, ha

PONSACCO
La casa dove
vive Jalal
assieme alla
sua famiglia
perfettamente
integrata da
anni. Lui non
lavora e studia
il Corano
detto ai poliziotti. Sconcertati
i familiari, stranieri integrati
da anni. la stessa abitazione
da cui si collega al web. Navigazioni continue dove gli investigatori della polizia lo hanno
tracciato per mesi. Una casa

dove conduce una vita solitaria: non lavora e n cerca


occupazione, non mostra interesse per il denaro, non frequenta scuole e non svolge
attivit sportive, scrive il
gip. Non va nemmeno in moschea, che giudica centri di
"guerre di potere", quindi preferisce studiare il Corano da
s come faceva da bambino,
con un nonno, in Marocco.
Sui social interveniva con
documenti, video, immagini
che esprimono odio verso l'Occidente e faceva propaganda
'pro' integralismo islamico.
Nell'ordine di arresto segna-

DDA Un momento della conferenza stampa riguardante larresto di Jalal

Propaganda
pro integralismo
e odio contro
gli occidentali
lata anche una particolare
aggravante: aver usato strumenti informatici per finalit
di terrorismo. molto esperto di informatica e telematica
- ha spiegato il procuratore
della Dda di Firenze, Giusep-

TRAGEDIA SFIORATA A BIELLA

Condominio in fiamme, 14 intossicati


BIELLA - Paura a Cossato, in
provincia di Biella, per un incendio di vaste proporzioni divampato in un palazzo di sei piani.
Quattordici le persone rimaste
intossicate dal denso fumo sprigionato dalle fiamme, tra cui tre
vigili del fuoco, due delle quali
sono state ricoverate in ospedale.
Tra queste anche un inquilino
che, nella concitazione dei primi
soccorsi era stato dato per disperso. Una quindicina le famiglie
costrette a lasciare l'edificio, che
stato dichiarato inagibile. L'allarme intorno all'ora di pranzo di

ieri. Dai primi accertamenti dei


vigili del fuoco, il rogo divampato dall'appartamento al primo piano di un sessantenne, invalido,
che vive solo. La causa forse uno
zampirone acceso troppo vicino a
una tenda. Mi davano fastidio le
zanzare, la giustificazione biascicata dall'anziano prima di essere
portato via con l'ambulanza, anche se alcuni vicini di casa parlano delle intemperanze e dei
comportamenti stravaganti del
coinquilino. Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del
fuoco e cinque mezzi del 118.

FIAMME
Pompieri al
lavoro a Biella

pe Creazzo, in una conferenza


stampa - ed proprio attraverso il web e i social che istigava
alla jihad. Il 25enne gestiva
tre profili Facebook, ora oscurati, dove in lingua araba e
italiana, alternava commenti
e insegnamenti sulla religione
islamica e sul Corano a interventi di sostegno alla causa
islamista, con modi estremi.
Ha successo chi muore
martire, scriveva, inducendo
al martirio per la Guerra santa, appena il 9 giugno scorso,
in un suo post su Facebook. E
ancora mettendo la figura di
una decapitazione commenta:
Per alcuni sono assassini
mentre per le mamme del
Medio Oriente sono eroi. In
un altro testo scrive: Esegui
la preghiera. Essa la tua
salvezza, sotto una foto dove
spicca il vessillo simbolo dei
terroristi dell'Isis.
Montava immagini di monumenti come la Torre di Pisa,
la Statua della Libert, la
cattedrale di San Basilio, simboli dell'Occidente e "obiettivi" delle sue argomentazioni.
E ancora, parate militari, e,
affiancate, le immagini del
Parlamento europeo a Strasburgo e della Torre di Babele tentando un parallelo denigratorio. Aderiva anche a
gruppi di discussione sulla
religione islamica, capaci, insieme, di raggiungere oltre
16.000 utenti.

PALERMO Il commerciante accusato di trasferimento fraudolento di beni

Arrestato cognato del boss Messina Denaro


ALBERGHI - VILLEGGIATURE
CATTOLICA Hotel London*** Tel.
0541/961593. Sul lungomare, piscine, mini-club, Beach Village.
Offertissime

all

inclusive.

www.hotellondoncattolica.it

PALERMO - In carcere era


finito gi nel 1998. Ieri per
Gaspare Como, cognato del
boss latitante Matteo Messina
Denaro, il gip ha deciso per i
domiciliari. Quarantacinque anni, commerciante di Castelvetrano, paese del Trapanese, pregiudicato per associazione a
delinquere ed estorsione, accusato di trasferimento fraudolento di beni. La Dia gli ha
sequestrato un'azienda commer-

ciale di vendita di abbigliamento ed un immobile, in contrada


Triscina per circa 200mila euro. In libert, dopo il provvedimento restrittivo del giudice di
Marsala, resta soltanto uno dei
cognati del padrino, Rosario
Allegra e le sorelle Bice, Giovanna e Rosalia. In carcere invece
la sorella Patrizia, che, secondo
i magistrati, avrebbe preso in
mano le redini del clan nell'ultimo periodo di latitanza del capo-

mafia e che stata recentemente condannata a 13 anni per


associazione mafiosa ed estorsione, il marito Vincenzo Panicola, il fratello Salvatore, il
cognato Filippo Guttadauro e il
nipote Francesco. Como, marito
di Bice Maria Messina Denaro,
accusato di aver avviato e
gestito "occultamente" due esercizi commerciali per la vendita
al dettaglio di abbigliamento a
Castelvetrano e a Marsala.

ATTUALIT
Marted 7 luglio 2015

PPD

BARI Dopo due assenze, si presenter come testimone al processo Tarantini. Ma non parler
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Niente "accompagnamento" per Berlusconi


BARI - Dopo due assenze per
impegni vari, una delle quali
non ritenuta dal Tribunale di
Bari legittimo impedimento, Silvio Berlusconi, citato
come testimone nel processo
'escort', ha assicurato che nella prossima udienza del 10
luglio ci sar, anche se, come
da tempo anticipato dai suoi
legali, si avvarr della facolt
di non rispondere. Ricevute le
rassicurazioni necessarie, il
presidente della seconda sezione penale del Tribunale, Luigi
Forleo, ha cos revocato il
provvedimento di accompagnamento coattivo dell'ex premier come era stato chiesto

dalla difesa.
Nell'istanza l'ex Cavaliere e
i suoi legali, gli avvocati Niccol Ghedini e Francesco Paolo
Sisto, chiariscono che l'impegno a Mosca da Putin che ha
impedito a Berlusconi di essere a Bari il 25 giugno scorso
era antecedente rispetto alla
notifica della citazione. Prima
di allora l'ex premier era stato
citato per l'8 giugno. In quella
data, per, era a Lugano per la
cessione delle quote del Milan. I suoi difensori chiesero
allora al Tribunale di revocare la citazione dal momento
che Berlusconi, indagato nel
procedimento connesso sulle

presunte menzogne raccontate da Tarantini agli inquirenti


baresi che indagavano sulle
escort, si sarebbe avvalso della facolt di non rispondere.
Berlusconi, in concorso con
l'ex direttore de L'Avanti Valter Lavitola risponde per quei
fatti di induzione a mentire.
Per i giudici baresi, per, un
imputato in procedimento connesso pu avvalersi della facol-

LA "COMPRAVENDITA"

Napoli, i suoi avvocati


chiedono lassoluzione

CAVALIERE Silvio Berlusconi

t di non rispondere, ma ha
comunque l'obbligo di presentarsi dinanzi al giudice. La
sua testimonianza era stata
infatti definita rilevante e
ammissibile.
Intanto a Napoli la difesa di
Berlusconi ha sostenuto che le
scelte dei parlamentari, che
non possono essere chiamati a
rispondere dei voti cos come
delle opinioni espresse, sono
insindacabili come ha stabilito la Costituzione. E non
ipotizzabile il reato di corruzione perch non vi stato un
accordo che prevedeva il cambio di casacca in cambio di
soldi. Sono i punti centrali
della difesa di Berlusconi, accusato di corruzione al processo per la presunta compravendita dei senatori che nel 2008
avrebbe dovuto determinare
la caduta del governo Prodi.
Ieri le arringhe di Niccol
Ghedini e Michele Cerabona.

NAPOLI Situazione paradossale in uno dei gioielli archeologici dove gli impiegati della vigilanza sono 36 in cinque turni

Custode malato, chiude Ercolano

Beffa per i turisti: costretti a rinunciare alla visita programmata per lassenza improvvisa di un addetto
NAPOLI - Uno degli addetti
alla vigilanza si ammalato
all'improvviso e gli scavi di
Ercolano, uno dei siti archeologici pi visitati di Italia, hanno dovuto chiudere
ieri i battenti in anticipo,
con numerosi turisti costretti a rinunciare alla visita
programmata.
La vicenda ha fatto riemergere la questione della carenza degli addetti alla vigilanza: sono 36 distribuiti su
cinque turni. E cos basta
un'assenza inaspettata, proprio come avvenuto ieri,
che la situazione si complica, fino far prendere decisioni estreme.
La situazione - spiega il
soprintendente per i Beni
archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, Massimo
Osanna - gi all'attenzione
del Ministero per i Beni, le
Attivit Culturali e il Turismo e con il ministro Franceschini si sta provvedendo a
mettere a punto una convenzione per Ercolano, al fine
di garantire una soluzione
definitiva e assicurare, oltre
alla tutela, anche la massima offerta di visita dell'area
archeologica.
Nell'amareggiarsi per i
disagi causati ai visitatori,
la Soprintendenza ha sottolineato la criticit della situazione che da tempo ormai
grava sui siti archeologici
vesuviani.
Negli scavi di Ercolano si
pu disporre di un massimo
di 6-7 custodi per turno per
un'area di 4,5 ettari, dotata
di tre ingressi, anch'essi da
sottoporre a controllo. Numeri del personale di vigilanza che consentono normalmente, secondo la Soprintendenza di garantire

RISOLTO IL GIALLO

Legizianotrovatonel sacco
strangolatodal cugino
che gli ha rubato 5mila euro

VILLA PAPIRI
Uno dei luoghi
pi suggestivi
della citt
sepolta dalla
lava, ieri chiusa
per mancanza
di personale

la tutela del monumento, ma


non l'ottimale pubblica fruizione, obbligandoci nel migliore dei casi a un'apertura
a rotazione di alcune delle
pi significative domus del
sito.
Ogni anno a visitare gli
scavi di Ercolano sono circa

300 mila persone, per la


maggior parte stranieri.
L'area archeologica di Ercolano dal 1997 stata inserita, insieme agli Scavi di
Pompei e alle ville di Oplontis, nella lista dei siti del
Patrimonio dell'umanit redatta dall'Unesco.

TORINO

Vannoni genio e criminale


Il Pm chiede 2 anni per truffa
TORINO - Davide Vannoni rischia una
condanna a due anni con l'accusa di
tentata truffa alla Regione Piemonte.
La richiesta, formulata ieri dal pm
torinese Giancarlo Avenati Bassi, potrebbe portare in carcere il patron
della Stamina Foundation, che ha gi
patteggiato la pena di un anno e dieci
mesi nel procedimento sulle cure
mediante cellule staminali somministrate a numerosi pazienti affetti da

malattie neurodegenerative gravi. Il


magistrato ha chiesto che non gli
vengano concesse le attenuanti generiche. Nel 2007 Vannoni present una
richiesta di contributo per 500 mila
euro all'ente. Il contributo fu concesso e poi revocato. Secondo il pm,
Vannoni un genio, ma anche un
criminale che ha presentato una
richiesta truffaldina all'ente a fini di
arricchimento personale.

ROMA - Quei cinquemila euro di affitto


arretrato li ha pagati lasciando il proprietario sulla porta, perch dentro il negozio
c'era il cadavere del cugino, ammazzato
per prendergli i soldi che gli servivano.
una storia nera di famiglia l'omicidio
dell'ex cuoco egiziano trovato legato in un
sacco abbandonato in strada, sabato scorso a Roma. Secondo la polizia che l'ha
fermato stato il cugino della vittima a
compiere il delitto per pagare due mensilit di affitto arretrato per la frutteria che
si apprestava ad aprire a Monteverde.
Non si tratterebbe quindi di racket dei
commercianti
maghrebini n
di usura, in base alla ricostruzione
della
squadra mobile, per un delitto che ha fatto
rabbrividire
un quartiere
popolare e multietnico non
molto lontano dal centro storico.
Hashem El Sayed Gaafar, 47 anni,
sarebbe stato strangolato, legato alle
mani e al collo con una corda quando era
ancora vivo. A incastrare il parente e
connazionale i tabulati delle telefonate
tra i due e alcune incongruenze tra la
testimonianza del presunto omicida e
quelle di alcuni testimoni, secondo gli
investigatori. Il movente del crudele
assassinio sarebbe una rapina. Il killer si
sarebbe impossessato di una cospicua
somma di denaro, circa cinquemila euro,
che il cugino aveva indosso al momento
della scomparsa. L'omicida ne aveva
bisogno per pagare l'affitto di una frutteria che avrebbe dovuto aprire nei prossimi giorni.

I soldi servivano
per pagare
laffitto
di una frutteria

10

ATTUALIT
Marted 7 luglio 2015

PPD

A VENEZIA

Un turista
straniero
viene colto
da un malore

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Mucche assetate
la produzione
di latte in calo
ANCONA - Fa troppo
caldo, anche per le
mucche. Sono sotto
stress e producono meno latte. A sottolinearlo la Coldiretti. Per le
mucche il clima ideale
fra i 22 e i 24 gradi,
temperatura superata
in tutta la penisola:
oltre questo limite gli
animali mangiano poco, bevono molto e producono meno latte.
Stiamo registrando
un calo nella produzione di latte fino al 20
per cento denuncia
lassociazione.

NELLA MARCA

Bimba chiusa
in unauto
viene salvata
dai pompieri
PADOVA
Turisti e passanti cercano
refrigerio immergendosi
nella grande fontana
di piazza delle Erbe
nel cuore della citt

Caldo,muoreoperaiodi50anni
Lo stagionale romeno lavorava in un frutteto nel Veronese e ha cercato inutilmente riparo allombra
VERONA - Il suo corpo aveva
raggiunto i 43 gradi. morto
cos, ucciso dal caldo torrido di
questi giorni, un operaio rumeno di 50 anni che, ieri, a
Belfiore nel Veronese, stava
lavorando in un terreno agricolo. lui la prima vittima di
quest'ondata di caldo tropicale
in Veneto che sta mettendo a
dura prova i pronto soccorso
dell'intera regione. Una vicenda che rientra nel capitolo
nero dei tanti lavoratori immigrati che arrivano a lavorare
nei campi del Vento per sfuggire alla miseria.
Il poveretto, lavoratore stagionale in regola, ieri era impegnato nella plantumazione di
un frutteto quando, probabilmente verso le 12, deve essersi
sentito male, visto che stato
trovato da dei passanti riverso
ai margini del campo, all'ombra di una vecchia corte agricola, dove aveva cercato di trovare riparo.
Questo suo tentativo, per,
non bastato a salvarlo: le
condizioni in cui l'uomo stato
rinvenuto dal dottore dell'automedica dell'ospedale di San
Bonifacio erano drammatiche:
la temperatura corporea
dell'uomo aveva raggiunto i 43
gradi. I sanitari del 118 di
Verona hanno cercato per quasi 45 minuti di rianimarlo, ma
iI poveretto morto l, ai
margini del campo su cui stava
lavorando, in via Str a Belfiore.
Poco dopo, sul posto sono
arrivati anche i Carabinieri del
nucleo radiomobile della Compagnia di San Bonifacio che
hanno cercato subito di mettersi anche in collegamento con la
famiglia dell'uomo in Romania.
Sul caso stato comunque
aperto un fascicolo dall'autorit giudiziaria che ha disposto
anche l'autopsia sul poveretto

per verificare se il decesso sia


stato dovuto al colpo di calore,
come pare probabile, o a sue
pregresse condizioni di salute.
Molte le segnalazioni in tutto
il Nordest. Un turista straniero
stato ricoverato in unit coronarica dell'ospedale di Venezia colpito da malore a causa
del grande caldo. Qualche pro-

zappare l'orto a mezzogiorno.


Le telefonate giunte al 118
sono state pi di cento nell'arco
di tutta la giornata. Ai vigili del
fuoco ha chiesto aiuto, a Canizzano, alla periferia della citt,
una mamma che ha chiuso
inavvertitamente il bimbo di 7
mesi nellauto. Il piccolo piangeva disperato. Pochi minuti e
il piccolo era in salvo grazie allapertuIl caldo a Nordest
ra della portiera.
A Padova l'insonVENETO E FRIULI VENEZIA GIULIA RIMANGONO NELLA MORSA DEL CALDO
nia dovuta al gran
Almeno fino a domani mattina Tra domani e gioved una fase di
caldo ha permesso
l'anticiclone di origine africana
instabilit influenzer anche il Nordest
invece di sventare
manterr il tempo ben soleggiato con portando rovesci e temporali sparsi
il furto di una bicitemperature ben sopra la media del dalla montagna in estensione
cletta. successo
periodo.
alla pianura, con marcato calo
domenica notte in
termico, specie nelle massime.
via Pizzolo, a due
LO SCARTO
passi dalla chiesa
Maggiore rispetto alla norma
La minima stata di 8.4C,
dell'Arcella. Una
(9.0C) stato riscontrato sulla
a fronte di un valore normale
donna riuscita,
Marmolada a Punta Rocca (3.256 m.) di -0.6C.
grazie all'udito fine
e all'istinto, a evitaMINIME E MASSIME DI IERI
MINIME E MASSIME
re il furto della sua
IN MONTAGNA
DI IERI
mountain bike di
MIN
MIN
MAX
MAX
alta qualit. Si era
VENETO
VENETO
distesa sul divano
Asiago
Belluno
22
33
15
27
con l'aria condizioAgordo
Padova
22
33
19
32
nata, sperando di
Arabba
Rovigo
21
35
16
27
addormentarmi
Cortina d'Ampezzo
Treviso
22
33
17
29
guardando la televiPieve di Cadore
Venezia
24
31
19
30
sione. Ma ha sentiSappada
Verona
21
34
16
28
to i rumori del canVicenza
22
35
FRIULI VENEZIA GIULIA
cello. Ha controllaFRIULI VENEZIA GIULIA
Forni di Sopra
18
30
to e ha visto un
Monte Lussari
Pordenone
23
32
16
22
ladro incappucciaPiancavallo
Udine
22
32
16
25
to intento a sistemaTarvisio
Grado
25
31
17
32
re la bicicletta appena sottratta dalMonte Zoncolan
Lignano
26
32
16
22
la veranda. stato
messo in fuga.
MARMOLADA A Punta Rocca, a quota 3256 m.
A Pordenone, per portare
la temperatura minima soltanto di 8,4 gradi aiuto a 130 anziani a rischio
con effetti sulla coltre nevosa residua gi monitorati, il Comune ha
attivato una rete di associazioni di volontariato pronte a
intervenire con chi non pu
contare sui propri familiari.
(Ha collaborato
Massimo Rossignati)

blema si registrato alla casa


di riposo Contarini di via Asseggiano dove tra venerd e
sabato problemi all'impianto
di condizionamento hanno fatto patire il caldo agli ospiti.
Denunciano alcuni familiari:
In stanza si arrivava anche a
29 gradi.
Nel trevigiano sono state al-

EMERGENZA

LItalia nella morsa


Oggi punte massime
ROMA - L'Italia stretta nella morsa del
caldo, che si prevede durer e si intensificher sino a mercoled prossimo. Una
quindicina le citt con condizioni di rischio
per la salute che da mercoled saliranno a
una ventina. Sono state 660 le missioni da
mezzanotte fino alle 14 di ieri (mediamente
sono 900 sulle 24 ore) effettuate dalla Sala
operativa del 118 in Milano e provincia. Il
ministero della Salute ha attivato un numero gratuito, il 1500, con personale esperto
per fornire consigli e indicazioni. Ai telefoni, per richieste pi complesse, risponderanno dirigenti sanitari (medici, veterinari,
farmacisti, biologi e psicologi).
Per condizionatori d'aria rotti, a Roma
hanno protestato un centinaio di dipendenti
della Procura, ma dall'ufficio hanno spiegato che per risolvere la situazione sarebbe
necessario un milione di euro di stanziamenti. A Milano, invece, sempre per un
guasto all'impianto di condizionamento,
giudici, pm e avvocati hanno celebrato le
udienze senza indossare le toghe in aula a
causa di una serie di blackout elettrici.
Il tenace anticiclone africano, soprannominato 'Flegetonte', sta attanagliando soprattutto il centro-nord con caldo intenso e
afa. L'apice della prolungata ondata di
calore - affermano gli specialisti di 3bmeteo - sar raggiunto tra oggi e domani con
temperature massime che supereranno i 34
gradi su molte delle zone interne del
centro-nord e con punte sino a 36-38 gradi.

meno una decina le persone


colte da malore a causa delle
alte temperature (ovunque pi
di 40 gradi percepiti a causa
del tasso di umidit) che si
sono registrate in tutta la Marca. Fra loro anziani, operai
costretti a lavorare nei cantieri, ma anche chi ha avuto la
non brillante idea di mettersi a

EMERGENZA ANZIANI A PORDENONE

Il Comune attiva una "rete"


di associazioni solidali

riproduzione riservata

ESTERI
Marted 7 luglio 2015

PPD

11

GUERRA ALLISIS La coalizione punta ad estendere la presenza a cavallo con lIraq


(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Papa in Ecuador
I miracoli
si fanno con
quello che c

Siria,lItaliapronta
ainviareicarabinieri

Missione con Inghilterra e Usa contro il Califfato


Dopo la strage a Tunisi, Londra forza lintervento
Marco Ventura
ROMA

Italia pronta a intervenire anche


in Siria, oltre che in Iraq. Obiettivo della missione: stabilizzare le
citt conquistate dall'Isis, liberate dalla coalizione guidata dal
generale statunitense John Allen. I carabinieri, un'eccellenza
mondiale di polizia militare, in
prima linea. Dietro le quinte dei
contatti ufficiali e ufficiosi che si
intrecciano fra le capitali (fondamentale la visita in Italia del
generale Allen lo scorso 11 giugno), l'Italia sta rimodulando il
proprio contributo alla coalizione, in linea con la volont dei
britannici di sconfiggere il Califfato sul terreno, e in particolare
di David Cameron di estendere i
raid dall'Iraq alla Siria, al fianco
degli americani. A catalizzare i
propositi bellicosi di Londra, l'assalto di Seifeddine Rezgui, studente di 23 anni affiliato all'Isis
(che ha rivendicato l'attentato),
all'Hotel Imperial di Sousse, Tunisia, e la strage di 38 turisti (30
dei quali britannici). Ma gi da
tempo l'avanzata del Califfato
aveva indotto Cameron a rafforzare la capacit militare della
coalizione in Siria, oltre i confini
con l'Iraq, in base alla semplice
considerazione che l'Isis non
distingue tra i due Paesi e non
riconosce confini.
L'ostacolo rappresentato per
gli occidentali dal fatto che mentre il governo iracheno riconosciuto e ha espressamente chie-

sto l'intervento internazionale in


propria difesa, in Siria il regime
di Assad lo stesso per il quale
nel 2013 Cameron chiese (senza
ottenerlo) il via libera del Parlamento a bombardarne le posizioni. La strage di britannici per
mano dell'Isis a Tunisi autorizza
ora Londra a difendersi e contrattaccare. E l'Italia, sondata
nelle ultime settimane, pronta
a fare la sua parte.
Negli ultimi giorni, i laburisti
di Ed Miliband che avevano
impedito a Cameron di sforare
con i Tornado oltre il confine con
la Siria, si sono ricreduti e non si
oppongono a un'estensione del
mandato. Critiche da destra sono arrivate dal conservatore
Daily Telegraph, che in un
commento di Fraser Nelson (direttore dello Spectator) ha de-



Che bello dire quel


che si pensa di una
persona. Anche se
se ne pensa bene

IL COMPITO

Addestrare le forze
curde e irachene

IRAN

Slitta laccordo sul nucleare,


differenze ma anche ottimismo
TEHERAN - L'accordo sul nucleare iraniano slitta ancora. Alla vigilia
della nuova scadenza del 7 luglio, sembra ci sia bisogno di
qualche altro giorno per i negoziati tra Iran e membri permanenti
del Consiglio di sicurezza Onu pi la Germania. Perlomeno fino
all'8, se non 9 luglio - ultima data utile per Obama per accorciare i
tempi di un esame da parte del Congresso Usa, che in questo caso
avrebbe bisogno solo di 30 e non di 60 giorni per approvare.
La possibilit di un rinvio emerge anche dalle dichiarazioni delle
ultime ore, che confermano il persistere di problemi sui temi pi
critici. Il ministro degli Esteri Javad Zarif ha rimarcato che ci sono
ancora differenze, ma prevale comunque lottimismo.

l Libro dei fatti, la Bibbia dellinformazione, ha compiuto venticinque anni. Non solo un testo unico: un
testo fondamentale, indispensabile. Un
uomo di cultura (scusate lespressione)
e uno studente non possono farne a
meno. Io, alla mia et patriarcale, posso
rinunciare a tutto, ma non a questa
chicca, che una cornucopia degli
eventi non solo dellanno, di oggi, ma
anche di ieri e dellaltroieri. Lo porto
con me ovunque anche se a fatica, per la
sua mole e per il suo peso. Novecentosessanta pagine non sono poche, ma non ce
n una di pi n una di meno. Non si
legge dun fiato come un romanzo, ma si
legge con pi profitto di un romanzo.
Come faccia a compendiare in quasi
mille pagine il mondo intero un arcano
che solo il suo deus ex machina Pippo

IL GRILLO PARLANTE

IL TERRORE
Lavanzata
dellIsis e il
killer di Sousse
nunciato la perdita di un terzo
della capacit militare britannica in cinque anni. I nostri sforzi
persino sul lato iracheno delle
operazioni sono stati patetici. Gli
americani hanno scaricato una
cinquantina di bombe al giorno
sulle posizioni dell'Isil; noi siamo riusciti ad arrangiarne una o
due.
L'Italia, per la precisione,
presente in Iraq con 525 soldati
e 250 avieri in Kuwait e, appunto, 280 uomini tra Baghdad e
Erbil. Si tratta di forze speciali
che addestrano le forze curde e
irachene. La richiesta del generale Allen tre settimane fa
stata precisa: stabilizzare le citt
che la coalizione, una dopo l'altra, riconquista. Operazione delicatissima, difficile, per la quale i
nostri carabinieri costituiscono
un'eccellenza mondiale, molto
apprezzata dagli alleati.
riproduzione riservata

tupertu

di Roberto Gervaso

Il libro dei fatti


Marra pu svelare. Ministro della Pubblica istruzione e lei, presidente Renzi,
che tutto pu se tutto vuole (e vuole
tutto), fate adottare questa gemma dellinformazione nelle scuole. Costa 12
euro e 50.
In Italia abbiamo tanti editori, ne abbiamo troppi e non pochi sarebbe meglio
che cambiassero mestiere. Pippo Marra, per quello che ha fatto e per quello
che far, merita non solo una nicchia di
proscenio nel pantheon del giornalismo
italiano cui tanto ha dato, e continua a
dare.
Io, questo Pulitzer dei nostri giorni,
lo conosco dal secolo scorso, da
almeno cinquantanni, quando cominciammo a frequentarci. un
uomo del passato, del presente e del
futuro. Del passato perch la sua
non stata unascesa facile, ma
unimpervia scalata. Del presente

perch come Argo vede tutto, controlla


tutto, senza inquinarlo con dogmatici
pregiudizi, tarli ideologici. La sua agenzia un Niagara di notizie, una fucina di
scoop, materia prima dei mass media,
cartacei e on line. un uomo del futuro
perch, sacerdote onorario delloracolo
di Delfi, non solo azzecca previsioni, ma
le anticipa.
Qualche malalingua insinuer che io
dico quel che dico, scrivo quel che
scrivo di Pippo perch sono un suo
vecchio amico. Lo sono, ma non
lantica confidenza che fa sgorgare dalla
mia penna tanti elogi. Ho un mucchio di
difetti, palesi e occulti, ma non sono un
adulatore. Pippo come lo descrivo io.
Ma una cosa non gli perdono: di essere
pi elegante di me. Non sono mai stato
in vacanza con lui e non lho mai visto in
bermuda o in costume da bagno, ma in
doppiopetto non ha niente da invidiare a

GUAYAQUIL - l'Ecuador di Guayaquil, la metropoli sul Pacifico dove


il Papa scende dai 2800
metri di Quito nel suo
secondo giorno in Sud
America, a tributargli
una accoglienza calorosissima, con bagni di folla e
tifo accesissimo, nonostante il caldo afoso, sia
nel santuario della Divina
Misericordia sia nel Parque de Los Samanes, dove celebra la messa, sia
lungo le strade.
E a Guayaquil il Papa
latinoamericano lancia
l'invito a una nuova stagione per le famiglie, a livello sociale, spirituale, umano. Accenna a molti dei
temi del prossimo sinodo,
chiede misericordia, chiede il riconoscimento sociale di quanto la famiglia fa
quotidianamente: la famiglia l'ospedale pi vicino, la prima scuola dei
bambini, il punto di riferimento imprescindibile
per i giovani, il miglior
asilo per gli anziani.
Lo fa meditando sulle
nozze di Cana: I miracoli
si fanno con quello che
c', con quello che siamo,
che uno ha a disposizione
e persino quello che a noi
sembra impuro, che ci
scandalizza o ci spaventa,
Dio lo pu trasformare in
miracolo. Su cosa si debba intendere per impuro in rapporto al prossimo sinodo, ognuno si pu
sbizzarrire, il portavoce
padre Federico Lombardi
fa osservare che papa
Francesco non ha citato
alcuna situazione specifica.

Lord Brummell, di cui lord Byron disse:


Avrei preferito essere lord Brummell
che Napoleone. Nei suoi abiti, firmati
da un vecchio sarto calabrese come lui,
tutti rigorosamente a doppio petto, c
quello stile e quella classe che io non ho
mai avuto, e che tanto (ma ormai
troppo tardi) vorrei avere.
Gentile e affettuoso con gli amici (e ne
ha tanti) cortese con i nemici, che mi
auguro non gli manchino. Perch
giusto che un uomo che tanto successo
ha avuto, sgobbando venti ore al giorno,
ne abbia. Lui tutto calabrese, io a met
(mio padre era di Catanzaro) e forse
anche questo ci accomuna, anzi, ci
affratella. Purtroppo, ci vediamo di
rado, ma quando ci vediamo come se ci
fossimo appena lasciati. C chi maligna
che siamo amici perch ci vediamo
poco. No: siamo amici perch siamo
amici. Se ci vedessimo di pi non lo
saremmo meno. Un giorno, caro Pippo,
se decidessi di raccontare la tua straordinaria vita, affidala a me. Ma non perdere tempo. La mia, come sai, appesa a
un filo, anche se di ferro. virtualmente
una vita postuma.
riproduzione riservata

12

Marted 7 luglio 2015

PPD

TREVISO - (P. Cal.) Remo


Sernagiotto lascia Forza Italia. L'europarlamentare, ed
ex assessore regionale al Sociale, in queste ore ha deciso
uno strappo nell'aria da tempo. Il diretto interessato non
commenta ancora, intende
infatti ufficializzare la sua
uscita nei prossimi giorni.
Ma ormai la decisione
presa. Sernagiotto ha deciso
di seguire la strada intrapresa da Raffaele Fitto, ex gover-

TREVISO
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Leuroparlamentare Sernagiotto lascia Forza Italia e va con Fitto


natore della Puglia e ministro berlusconiano, che in
primavera ha rumorosamente divorziato da Silvio Berlusconi e adesso punta a creare un proprio gruppo in Parlamento. In Veneto gi Leonardo Padrin, ex capogruppo regionale nella passata
legislatura, aveva annuncia-

LAPPUNTAMENTO

to l'addio dalle truppe berlusconiane per seguire i riformisti di Fitto. E adesso arriva anche Sernagiotto, piuttosto deluso della piega che
Forza Italia ha preso in questi ultimi mesi. La sua pare
una decisione irrevocabile e
l'avrebbe gi comunicata Silvio Berlusconi durante un

incontro avuto nel fine settimana. Non la prima volta


che Sernagiotto dimostra di
anelare a un movimento di
centrodestra pi dinamico e
riformatore. Per molto tempo ha provato a lottare per il
cambiamento dentro Forza
Italia.
riproduzione riservata

EX AZZURRO Remo Sernagiotto

NORDEST
IN AGENDA

MARGHERA - Expo Aquae - Seminario Russia e


Csi, organizzato da Unioncamere del Veneto e
Veneto Banca.
Ore 15

TREVISO - Provincia - Conferenza stampa su


Patto dei Sindaci: Protocollo d'Intesa
sull'Attuazione della Politica Energetica Europea al
2020. Ore 11.30

STRA (VENEZIA) - Villa Foscarini Rossi Convegno Sace RE-start. La sfida possibile di
un'Italia pi internazionale.
Ore 16.30

Viai sigilli,Fincantieririparte
Maurizio Bait
NOSTRO INVIATO

TRIESTE - andata. Dopo sei


giorni di tribolazioni e timori,
nello spazio di un mattino il
Tribunale di Gorizia ha ricevuto
listanza di dissequestro delle
aree di Fincantieri a Monfalcone alla luce del decreto approvato venerd sera dal Governo, il
presidente Giovanni Sansone ha
raccolto il parere favorevole della Procura e ha ordinato ai
Carabinieri del Noe di rimuovere i sigilli. LArma, in poche
battute, si presentata al cantiere e ha eseguito. Ma intanto
arriva un nuovo avviso di garanzia per ipotesi di violazioni ambientali: per lattuale direttore
dello stabilimento Attilio Dapelo.
La societ ha richiamato in
servizio tutti i dipendenti per
oggi, a cominciare dal primo
turno delle 6. A suggellare il
lieto fine di unesperienza drammatica per quasi cinquemila
famiglie sar oggi in Friuli Venezia Giulia il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, che a
Ronchi dei Legionari incontrer
i vertici confindustriali locali e
Giuseppe Bono, lamministratore delegato di Fincantieri che
guida Confindustria Fvg. Certa
anche una sua visita al cantiere
navale di Monfalcone.
Domani si avr una misura di
certezza dal Ministero del lavoro e dalla Regione sulla cassa
integrazione da corrispondere
per i giorni di blocco. Tuttavia
ieri anche la Fim nazionale ha
condiviso la prospettiva che lapplicazione dei fondi per la cassa
in deroga possa rivelarsi una via
maestra, sebbene non sia da
scartare la praticabilit della
cassa ordinaria dopo la revoca
del sequestro in forza di una
novazione normativa.
Linchiesta per una presunta
gestione irregolare degli scarti
di lavorazione continuer senza

Ma il caso giudiziario non finito: avviso di garanzia al direttore di Monfalcone


la gogna del sequestro cautelare. Sono indagati a Gorizia un ex
direttore dello stabilimento monfalconese e sei responsabili di

altrettante imprese che operano


nel cantiere in regime di subappalto. tuttavia probabile che
alla luce della norma appena

varata dal Governo cadano anche le ipotesi di reato: ora infatti, modificando il Testo unico
ambientale, stata chiarita la

Dopo 6 giorni
richiamati
in servizio tutti
i dipendenti

legittimit dello stoccaggio provvisorio degli scarti in attesa


dello smaltimento e sono stati
forniti termini pi ampi per il
conseguimento dellautorizzazione integrata ambientale (Aia).
Proprio per
questo Fincantieri accoglie
con sorpresa
la notizia che
contemporaneamente alla
notifica del decreto di dissequestro stato notificato al direttore dello stabilimento un avviso
di garanzia relativo ad un procedimento per asserite violazioni
della disciplina in materia di
Aia.
Intanto la societ annuncia
che in un anno e mezzo ha
assunto 110 persone, di cui 10
diplomati e 90 laureati, grazie
allaccordo sullorario plurisettimanale sul fronte delle navi
mercantili. Lintesa, siglata a
inizio 2014, stata rinnovata il
30 giugno.

Oggi Squinzi
in Friuli incontrer
i vertici della locale
Confindustria
MONFALCONE
I cantieri navali
della
Fincantieri che
riaprono i
battenti. Oggi
visita del
presidente di
Confindustria
Giorgio Squinzi

riproduzione riservata

INFRASTRUTTURE Lannuncio di Tosi. Entro lautunno lok del Comitato interministeriale

Accordo con Trento, disco verde alla Valdastico Nord


ROVIGO - Molti si attendono risposte dalla Valdastico Sud, ma la vera
partita giocata in questi mesi stata
quella per la parte nord dell'autostrada. Dopo quasi 40 anni di ferma
opposizione i trentini hanno detto s
alla Valdastico Nord. La notizia era
nell'aria da giorni, ma ad annunciarlo ufficialmente stato ieri pomeriggio il presidente della Societ Brescia-Padova Flavio Tosi. Il primo
cittadino di Verona stato ospite a
Badia nelle vesti di numero uno

della "Serenissima", affiancato dalla


senatrice Emanuela Munerato. Della necessit di sbloccare lo stallo
della Valdastico Nord se ne parl
proprio durante la cerimonia con
l'ex ministro Lupi, che annunci la
ferma volont di giungere a una
soluzione. Ora l'accordo sembra esserci. Tosi parso assai sicuro,
elencando i termini dell'intesa. Dal
rinnovo della concessione dell'A22
Autobrennero, fino alla promessa di
non trasformare la Valsugana in

autostrada. Il ministro Delrio - ha


raccontato - ha confermato che questa la linea del Governo. Adesso
l'unico aspetto individuare la modalit per garantire alla Provincia
di Trento che la Nuova Valsugana
non si far. Non ha senso portare
avanti il progetto della Nuova Valsugana - ha continuato Tosi - Anche la
Regione d'accordo. Entro lautunno atteso il disco-verde del Comitato interministeriale.
riproduzione riservata

SERENISSIMA
Flavio Tosi

NORDEST
Marted 7 luglio 2015

PPD

13

SCIENZA Imprenditore veneziano e medico bellunese uniscono le forze per la ricerca. A partire dallacido butirrico
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Il "made in Veneto"
che salva i bovini
e cura la colite
Elisio Trevisan

LA SOSTANZA

MESTRE

Due eccellenze italiane made


in Veneto. Uno cura pazienti da
tutta Italia colpiti da patologie
croniche gravi, spesso invalidanti, e sempre pi diffuse tra
giovanissimi e bambini. L'altro
uno dei maggiori esportatori
di acido butirrico negli Stati
Uniti, dove sono molto preoccupati dall'eventuale nascita di un
super batterio resistente agli
antibiotici con i quali trattano i
milioni di capi di bestiame che
allevano.
Il professor Paolo Sossai un
bellunese di 56 anni, libero
docente all'Universit di Camerino e primario di Medicina
all'ospedale di Urbino, una di
quelle unit operative che non
si vedono pi nei nostri ospedali, diventati cattedrali della sanit con sempre meno ricoverati, perch ha una cinquantina di
posti letto e molti pi pazienti
da seguire ricoverati in altri
reparti (fino a settanta).
Maurizio Lorenzon, 56 anni,
vive a Noale dove nei primi
anni Novanta ha fondato la Sila
cui fanno capo due fabbriche.
Il caso e la passione per la
scienza e l'economia li ha fatti
incontrare e la loro collaborazione ha portato al brevetto del
Butyrose, da poco approvato e
in commercio, classificato dal
ministero della Sanit come un
alimento destinato a fini medici

Dal burro rancido


contro il superbatterio
L'acido butirrico conosciuto da secoli, si trova
soprattutto nel burro rancido, nei formaggi
stagionati (come Parmigiano Reggiano e Grana
Padano), nel vomito e nei frutti del Ginkgo
biloba. Gi nel 1861 Pasteur scopr il metodo di
fermentazione eseguito da organismi anaerobici. Il problema che le sue propriet benefiche
spesso sono tali solo in teoria perch l'acido
butirrico ingerito viene distrutto dalle difese
dell'apparato digerente prima che arrivi nel
colon e nel retto. Il brevetto della Sila, l'azienda
di Lorenzon che ha sede nella zona produttiva di
Noale, ha risolto proprio questo problema, cos i
manzi americani e i pazienti italiani ne possono
trarre beneficio. Sull'acido butirrico sono inoltre
in corso studi per utilizzarlo nelle malattie
ematologiche, metaboliche e neurologiche, nonch in alcuni tipi di tumori. (e.t.)
speciali per la dieta di pazienti
con esigenze nutrizionali specifiche, dettate da motivi clinici
come le patologie del colon. E
Paolo Sossai - il primo in Italia
a usare il Butyrose, un anno in
anticipo rispetto al rilascio sul
mercato - a Urbino cura, appunto, persone colpite da malanni
cronici come il morbo di Crohn,
la Rettocolite ulcerosa e vari
altri problemi. Li cura, tra i
pochi in Italia, anche con farmaci biotecnologici che richiedono capacit ed esperienze speci-

RICERCA Da sinistra Maurizio Lorenzon e Paolo Sossai

SANIT

Dai prodotti
per i bovini Usa
allalimento
a fini clinici

fiche a causa dei possibili effetti collaterali, ma che restituiscono ai pazienti vite normali,
tanto che alcune donne colpite
da rettocolite, iniziata la terapia si dimenticano della malattia e sfornano bambini che
altrimenti non potrebbero avere.
Dopo che imprenditore e medico si sono conosciuti, si
creata subito una forte intesa e
amicizia che da allora non si
pi interrotta.
Ci che sta cercando di realiz-

zare il governatore del Veneto


Luca Zaia da poco rieletto,
ossia garantire l'eccellenza alla
sanit del territorio nonostante
le risorse pubbliche sempre pi
ridotte, Paolo Sossai e Maurizio
Lorenzon lo stanno mettendo in
pratica da anni convinti che
non pu esistere un buon sistema sanitario senza una sana
economia. Sossai ricerca e cura
e Lorenzon, che ha da poco
aperto una fabbrica anche in
Svizzera per le medicine effervescenti, investe e brevetta so-

luzioni.
Uno amante della montagna, e aiuta il prossimo anche
arrampicando perch membro del Soccorso alpino (oltre
che medico di pronto intervento per i tecnici che operano
nelle piattaforme petrolifere in
giro per il mondo e del Cirm Centro Internazionale Radiomedico che presta assistenza ai
naviganti), l'altro sponsorizza i
Black Lions Venezia, squadra
di hockey per disabili su sedie a
rotelle elettriche, e ha la passione per i motori e la campagna:
ha investito i suoi primi soldi
per ricomprarsi il trattore del
padre rimettendolo a nuovo da
solo, ed uscito quasi illeso
dopo essere volato fuori strada
con una Porsche e aver tranciato a met un palo della luce, ma
soprattutto ama la matematica
e la storia dei geni che l'hanno
praticata.
Sono entrambi ci che Zaia, o
anche il premier Renzi, definiscono eccellenze italiane e, come quasi tutte le eccellenze,
capita che vengano presi a
pesci in faccia e ostacolati in un
Paese dove spesso gli incompetenti sono premiati: Sossai era
stato licenziato poco dopo la
nomina a primario per un errore formale presente nel bando
ma il Tribunale, cui si rivolto
con l'avvocato bellunese Maurizio Paniz, lo ha reintegrato
perch di titoli ne ha da vendere; Maurizio Lorenzon combatte contro la burocrazia nostrana sulla quale non serve dilungarsi, basti dire che lui ha
aperto le sue fabbriche facendole funzionare con generatori
diesel perch, se aspettava i
permessi, a quest'ora era ancora un insegnante di chimica
all'istituto di Agraria di Mirano.
Eppure continuano, pervicaci, a restare qui perch il
nostro Paese, e la parte buona
che, nonostante tutto, ci vive e
lavora senza raccomandazioni
o affiliazioni di ogni genere,
tra le migliori al mondo.
riproduzione riservata

AIR SHOW Durante lesibizione di domenica prossima la pattuglia presenter per la prima volta una nuova manovra

Frecce Tricolori, acrobazie ineditea Lignano


Enea Fabris
LIGNANO SABBIADORO

Frecce Tricolori s, ma non le solite. E


sar super spettacolo. Questanno lAir Show 2015, tradizionale appuntamento meglio conosciuto come "Viva
Lignano", riserva una sorpresa per i
molti turisti affezionati alla localit
balneare friulana. Per festeggiare il
55 anniversario della loro costituzione, domenica le Frecce introdurranno
nelle loro acrobazie dal cielo una
nuova manovra che verr poi consolidata nel programma ufficiale della
Pan. Il mare lignanese, che dinverno
fa da "palestra" per gli addestramenti
della formazione, vedr quindi nascere questa nuova acrobazia, che assieme alla nuova livrea del velivolo - si
tratta del MB339PAN - una delle
novit introdotte questanno. Levento
sar presentato alla stampa a Lignano
sabato prossimo in anteprima dal

comandante, il tenente colonello Jan


Slangen. L'Aeronautica militare, parteciper alla manifestazione con la dimostrazione dell'elicottero da ricerca e

soccorso HH139 del 15 Stormo di


Cervia.
La manifestazione (che inizier alle
16.20) si terr sopra lo specchio d'ac-

PATTUGLIA ACROBATICA Le Frecce Tricolori a Lignano presenteranno un nuovo programma

qua antistante Sabbiadoro, mentre il


quartier generale avr sede sul tratto
di arenile davanti allundicesimo ufficio spiaggia. un evento molto sentito
e atteso per cui previsto l'arrivo di
una grande folla. Nel corso della
riunione di domani, sindaco e prefetto
dovranno definire l'organizzazione
dell'ordine pubblico (che non sar
facile) ma sar senz'altro all'altezza
della situazione. Gi da giorni sono
stati mobilitati a Lignano per l'ordine
pubblico carabinieri, polizia e volontari della protezione civile che vigileranno su tutti gli incroci che portano al
lungomare Trieste. Anche i vigili del
fuoco saranno presenti a dare man
forte. L'Aeronautica in occasione del
55 delle Frecce ha annunciato gi
una grande manifestazione aerea per i
prossimi 5 e 6 settembre, cui parteciperanno i migliori team acrobatici
militari e civili, italiani ed esteri.
riproduzione riservata

14

Marted 7 luglio 2015

PPD

LA DOMANDA
DELLA SETTIMANA

La societ contemporanea e gli anziani

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Valori percentuali - Nord Est

Li tratta bene

Secondo Lei,
in generale,
la nostra societ
come si comporta
nei confronti
degli anziani?

34

42

34

Li tratta male

18

42

19

indifferente

2010

2015

Non sa, non risponde


2010

2015

2010

2015

2010

2015

Uomini e donne
Valori percentuali in base al genere

osservatorio

Uomini

Donne

TUTTI

Li tratta bene

27

41

34

Li tratta male

24

14

19

indifferente

45

38

42

Non sa, non risponde

A cura Adriano Favaro

Il rispetto per gli anziani


Valori percentuali - Nord Est

67

Maggiore rispetto
per gli anziani
Minore rispetto
per gli anziani
Sono considerati
allo stesso modo
Non sa,
non risponde

12
2010

SOLTANTO
IL 34 PER CENTO
DEL CAMPIONE
RITIENE
CHE I PIU VECCHI
SIANO
TRATTATI BENE

61

16

16
2015

2010

2015

2010

19

2015

2010

2015

Gli anziani a Nordest?


Una vita tra lindifferenza

Per sei intervistati su dieci, oggi la societ rispetta i "capelli grigi" meno di una volta
Natascia Porcellato
La societ come considera gli
anziani oggi? Secondo i dati
elaborati da Demos per lOsservatorio Nordest del Gazzettino, il giudizio dellopinione
pubblica sul trattamento riservato ai pi attempati piuttosto netto. Il 34% ritiene che la
societ si comporti bene con
loro, mentre il 19% esprime la
percezione opposta: i pi, per, convergono sullindifferenza (42%). Pensando al passato,
la maggioranza dei nordestini
giudica la societ attuale meno
rispettosa (61%), mentre una
minoranza a ritenere che gli
anziani vengano considerati allo stesso modo (19%) o con pi
(16%) apprezzamento.
Qualche mese fa, durante
unudienza generale, Papa
Francesco, riprendendo le parole di Benedetto XVI, sosteneva che la qualit e la civilt di
una societ si giudica da come
sono trattati gli anziani e dal
posto loro riservato nel vivere
comune. Nel corso di quella
appassionata orazione, il Papa
lasciava un monito: se in una
societ non c' posto per gli
anziani, sono scartati perch
creano problemi, questa societ porta con s il virus della
morte, cos dichiaro. Una presa di posizione dura e ferma,
che mette al centro una delle
questioni pi spinose che la
contemporaneit deve affrontare: la crescita della componente anziana e il ruolo che si

deve immaginare per lei nella


comunit.
Lopinione pubblica del Nordest sembra condividere con il
Pontefice lidea che sia lindifferenza il sentimento prevalente verso gli anziani. il 42%,
infatti, a ritenere che la societ

sia noncurante nei loro confronti, mentre il 34% ritiene


che siano trattati bene. Una
minoranza, poi, rileva un comportamento negativo (19%).
Guardando a cinque anni fa,
osserviamo come sostanzialmente nulla sia cambiato, se-

gno che la riflessione sociale


sulla questione , quantomeno,
ferma. Il giudizio dei generi,
per, rivela come siano soprattutto le donne (41%) a mostrare di apprezzare il modo in cui
la societ tratta gli anziani,
mentre tra gli uomini tende ad

CAMBIAMENTO
Rispetto al
passato la
maggiornza della
societ ritiene che
gli anziani godano
di meno
deferenza

NOTA INFORMATIVA
L'Osservatorio sul Nord Est curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il
sondaggio stato condotto nei giorni 5-7 maggio 2015 e le interviste
sono state realizzate con tecnica CATI (Computer Assisted Telephone
Interviewing) da Demetra. Il campione, di 1008 persone
(rifiuti/sostituzioni: 6473), statisticamente rappresentativo della
popolazione, con 15 anni e pi, in possesso di telefono fisso, residente in
Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per area
geografica, sesso e fasce d'et (margine massimo di errore 3.08%). I dati
fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia
Giulia. I dati sono arrotondati allunit e questo pu portare ad avere un
totale diverso da 100. Natascia Porcellato, con la collaborazione di
Ludovico Gardani, ha curato la parte metodologica, organizzativa e
l'analisi dei dati. Beatrice Bartoli ha svolto la supervisione dell'indagine
CATI. L'Osservatorio sul Nord Est diretto da Ilvo Diamanti. Documento
completo su www.agcom.it.

LA STATISTICA

Un quarto della popolazione


nel 2030 avr pi di 65 anni
Se ormai diventa sempre pi difficile definire perfino la parola anziano
e di conseguenza quella di vecchio termini che si sottraggono da tempo
alle considerazioni puramente statistiche non altrettanto difficile
invece il calcolo di quello che il
prossimo futuro destiner alle fasce
di et pi mature. Per i nati negli
anni tra il 1960-75, cos come quelli
degli anni 50 che entrano in questi

tempi nella fasce di pensionamento,


non si devono infatti fare considerazione per limmigrazione. La classe
degli over 65 una fascia det da
tempo a sotto osservazione in
continua crescita. Nel Nordest e in
Italia fra 15 anni un quarto della
popolazione avr pi di 65 anni: nel
2030 la popolazione del Veneto
dovrebbe aggirarsi attorno ai 4,2
milioni di unita`. Questo porter un

indice di vecchiaia (il rapporto


tra i numero di persone oltre i 64
anni ogni 100 giovani con meno di
15) a livelli considerevoli: nel 210
questo indice era di 143 mentre
salir a 202 nel 2030. Le stime degli
studi pi recenti vedono differenze
significative tra le tre regioni confinanti: sempre nel 2030 nel Trentino
Alto Adige lindice di vecchiaia
dovrebbe toccare quota 170.

Marted 7 luglio 2015

PPD

LINTERVISTA

La percezione delle generazioni


Valori percentuali
in base alla classe d'et

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

15-24 25-34 35-44 45-54 55-64 65 anni


anni
anni
anni
anni
anni e pi TUTTI

Maggiore rispetto
per gli anziani
Minore rispetto
per gli anziani
Sono considerati
allo stesso modo
Non sa,
non risponde
Totale

15

15

20

11

25

16

60

66

65

55

67

55

61

20

25

18

23

19

14

19

100

100

100

100

100

100

100

Gli anziani tra ieri e oggi


Bene

Valori percentuali
in base a come
la societ tratta
gli anziani oggi

TUTTI

Male
31

39

83

27

10

1
Non sa,
non risponde

indifferente
16

25

61

73

35

19

16

21

19

essere pi presente una visione negativa (24%) o che sottolinea lindifferenza (45%) che
viene loro riservata.
Se confrontato a 30 anni fa,
com cambiato il rispetto che
viene riservato ai pi attempati? Il 61% pensa che oggi gli
anziani godano di meno deferenza, il 16% di pi e il 19%
ritiene siano considerati allo
stesso modo. Guardando ai
dati rilevati nel 2010, osserviamo una crescita sia della componente che giudica accresciuto il rispetto sia di quella che
ritiene sia rimasto simile (rispettivamente: +4 e +3 punti
percentuali). Ad essere diminuiti, infatti, sono coloro che
percepiscono un minore riguardo (-6). La visione pi
positiva della considerazione
che viene riservata oggi agli

15

anziani osservabile tra le


persone tra i 45 e i 54 anni e tra
gli over-65 (rispettivamente:
20 e 25%). Il minore rispetto,
invece, viene sottolineato da
quanti hanno tra i 25 e i 44
anni e dagli adulti tra i 55 e i 64
anni (65-67%), ma sottolineiamo che la quota non scende
mai sotto la soglia del 50%. Se
consideriamo congiuntamente
le due dimensioni, osserviamo
che quanti ritengono che gli
anziani siano trattati bene sono anche pi propensi a riconoscere un maggiore o uguale
rispetto nel tempo (31 e 27%).
Chi invece pensa che oggi la
societ tratti male questa sua
componente ha anche una visione nettamente negativa della quota di stima che le viene
riservata attualmente (83%).
riproduzione riservata

Inonni,dariferimento
a generazione schiacciata
Per effetto delle trasformazioni sociali la terza et compressa
dalle esigenze dei figli, dei nipoti e dei genitori molto vecchi
Annamaria Bacchin
Difficile sondare ed appurare i limiti del
trattare bene o male gli anziani. Cos come
risulta arduo definire la percezione esatta
dellindifferenza. Sembra, invece, pi utile alla
lettura del sondaggio indagare il cambiamento
demografico strutturale di una societ, in cui le
prospettive di vita si sono allungate e hanno
dato vita ad una nuova "composizione" familiare
con altre dinamiche che nulla hanno che vedere
con il passato. Ne convinta Paola Milani,
Professoressa di Pedagogia della Famiglia allUniversit di Padova che spiega: si fatta strada
una diversa rete familiare in cui i vecchi e,
soprattutto i grandi vecchi, sono aumentati
numericamente ed hanno delineato nuovi scenari in cui lanziano pi che una risorsa, come un
tempo, diventa un problema, complice anche un
Welfare incapace di sostenere, attraverso i
servizi, gli anziani e le famiglie in generale .
Unevoluzione non troppo virtuosa nel dialogo
tra generazioni.
E il cambiamento demografico strutturale,
ripeto, che ha prodotto questa evoluzione. A
met dellOttocento la vita media di una donna
era di 36 anni con un tasso di mortalit
elevatissimo nei parti. Il primo figlio si faceva
tra i 15 e i 20 anni e avere dei nonni,
considerando la media della vita di allora che
non superava i 40 anni, non era poi una
situazione cos diffusa. Anzi. Per tale ragione la
rarit e il privilegio di poter essere un anziano
portava alla valorizzazione della saggezza e
dellesperienza di questa figura. Il nonno diventava un punto di riferimento per tutti i giovani e
i bambini. Ora lo scenario si , a dir poco,
trasformato. Una donna ha il primo figlio in
media tra i 30 e i 40 anni, i nonni hanno unet
compresa tra i 60 e i 70 anni e, in molti casi,

hanno dei genitori - i bisnonni - di cui prendersi


cura. Ecco perch quella dei nonni di oggi viene
definita la generazione schiacciata; perch
compressa tra le esigenze dei figli e dei nipotini,
e quella dei genitori molto anziani.
Cos i nonni di oggi non si possono neppure
permettere il lusso di vivere la loro senilit
serenamente, limitandosi a fare i saggi e
magari a prendersi cura dei nipotini.
Certamente non possono fare i nonni alla
stregua dei loro predecessori in passato. I
nonni di oggi sono nati nel periodo della guerra
o del dopoguerra che hanno avuto i figli a 20-30
anni e che hanno ancora un ruolo attivo nella
societ. Non ultimo per le nonne, quello di fare
ancora da mamme. Tant che i bimbi, ora, si
dice abbiano tre mamme: e cio la mamma, la
nonna materna e quella paterna.
Ma mentre i nonni sono molto pi numerosi
rispetto a qualche decennio fa e, ancor pi
rispetto allOttocento, diminuisce invece il
tasso di natalit.
Vero. Oggi in Italia la media di 1,3 figli per
donna. Tra lOttocento e i primi decenni del
Novecento ogni donna aveva una media di 10-12
gravidanze, nelle quali, per, 7-8 nascevano vivi
e solo 4 arrivavano a sopravvivere alla propria
madre, perch il tasso di mortalit infantile era
elevato. Malattie come il morbillo uccidevano
moltissimi piccoli.
Chi si prendeva cura di questi bimbi, considerando che i nonni difficilmente avevano aspettative di vita lunghe come oggi?
Vivevano insieme pi nuclei familiari. E
quando i nonni non cerano, allora intervenivano, le zie e le prozie. Ora le nuove coppie
scelgono di vivere vicino ai genitori, ma non
insieme. In media scelgono una distanza di 800
metri da una delle case dei suoceri.
riproduzione riservata

16

Marted 7 luglio 2015

PPD

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Marted 7 luglio 2015

METALMECCANICO

La trevigiana Galdi
festeggia i 30 anni
e 20 milioni di fatturato

17

PPD

TREVISO - Galdi festeggia i trentanni dia ttivit e guarda sempre di


pi allestero. Lazienda di paese
20| ID:
milioni
di| IP:
fatturato
(C)n(Treviso),
Il Gazzettino S.p.A.
00563710
217.57.13.50
(90% dexport), fondata nei primi anni 70 da Galdino Candiotto, che
progett e realizz una macchina riempitrice per la piccola latteria
di famiglia, diventata un punto di riferimento nel settore delle
macchine confezionatrici e riempitrici per le industrie alimentari del
settore lattierocaseario fresco, dei succhi di frutta e delle bevande
non gassate. Il core business e nel confezionamento in cartoncini tipo
gable top (70%), settore nel quale l'azienda e leader europea. Da oltre
ventfanni Galdi collabora con i colossi mondiali del settore del
confezionamento come Tetra Pak ed ELopak, con i quali ha stipulato
contratti di partnership per lo studio e sviluppo di nuovi impianti e
macchinari. Da segnalare il brevetto UCS (Ultra Clean System),
sviluppato in collaborazione con l'Universita di Udine.

MASCHIO GASPARDO

Mirco Maschio nuovo presidente del gruppo


CAMPODARSEGO - Mirco Maschio nominato nuovo
presidente del gruppo Maschio Gaspardo. Giorgio Maschio
confermato alla vicepresidenza.
La nomina avvenuta in seguito all'improvvisa scomparsa, lo scorso 24 giugno, del presidente Egidio Maschio
cofondatore nel 1964 dellazienda insieme al fratello
Giorgio. Il nuovo Consiglio di Amministrazione composto
da: Mirco Maschio, Giorgio Maschio, Massimo Bordi
(amministratore delegato), Andrea Maschio, Martina Maschio e Franco Biasutti di Friulia.

ECONOMIA
IL MIGLIORE

Stmicroelectronics....................+ 1,72%

IL PEGGIORE
RIBASSO

RIALZO

Banca Monte Paschi................ - 11,51%

Ft Italia All Share


Ft Italia Mib Stori
Ft Italia Star
Ftse Mib

-3,84%
-2,81%
-1,29%
-4,03%

Francoforte
Londra Ft. 100
Tokio Nikkei
Dow Jones

-1,51%
-0,76%
-2,08%
-0,25%

FINANZA Nel portafoglio del "Dragone" gi presenze in Terna, Saipem, Generali, Eni, Enel, Telecom

La Cina entra anche in Unicredit e Mps

La banca centrale di Pechino ha investito quasi 800 milioni per il 2% dei due istituti di credito italiani
MILANO - Sempre pi Cina
in Piazza Affari. Proprio mentre la Borsa di Shanghai
sotto scacco per una bolla
speculativa che non ha eguali
- sono andati in fumo quasi
3.000 miliardi di dollari - la
Peopls bank of China, ovvero la Banca centrale della
Repubblica Popolare Cinese,
fa il suo ingresso nel capitale
di due delle principali banche
italiane: si tratta di UniCredit
(in Borsa -6,12% a 5,68 euro)
e del Monte Paschi di Siena
(-11,5% a 1,53 euro). Le operazioni, datate 29 e 30 giugno e
comunicate alla Consob in
giornata, riguardano, rispettivamente, il 2,005% di UniCredit e il 2,010% di Mps. Sulla
base dei valori espressi alla
chiusura dei mercati di venerd scorso dai due istituti italiani le quote in mano a Pechino
valgono circa 770 milioni di
euro.
Con queste mosse, quindi,
aumenta di misura il peso di
Piazza Affari nel portafoglio
dell'istituto centrale cinese. Il
"Dragone" risulta infatti azionista dallo scorso gennaio di

Crediti deteriorati,
deducibilit migliore

MONTE DEI PASCHI La banca centrale cinese ha acquisito il 2% di Mps


Terna e Saipem con quote del
2%, mentre in precedenza
aveva gi rilevato partecipazioni simili in Generali, Eni,
Enel, Prysmian e Telecom.
Tirando le somme l'esposizione del Celeste Impero ammonterebbe a quasi 4 miliardi di euro. Da segnalare, inoltre, che la Banca centrale
risultava anche nella compagine azionaria della Fiat: la

Ikea, primo sciopero nazionale sullintegrativo


Muro contro muro tra sindacati e azienda

COMMERCIO

ROMA - Primo sciopero nazionale per i negozi Ikea in Italia


sabato 11 luglio. A dare battaglia sono i sindacati del commercio: la protesta stata
infatti proclamata unitariamente da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, in difesa del contratto integrativo e
dei diritti dei lavoratori, dopo
la "fumata nera" dell'ultimo
incontro con l'azienda e dopo

partecipazione era precedente al trasloco del Lingotto in


Olanda e adesso potrebbe risultare nell'azionariato della
nuova Fiat Chrysler Automobiles (Fca).
Non vanno dimenticate, infine, altre operazioni made in
China verso il nostro Paese.
La recente maxi-acquisizione
da due miliardi di euro messa
a segno da State grid corpora-

ROMA - Il decreto varato dal governo per


la soluzione dei crediti deteriorati bancari
produrr per l'erario,
con la deducibilit a 1
anno, un effetto zero
quest'anno e piccoli effetti positivi a partire
dal 2016, mentre favorisce gli istituti che
decidono una pulizia
dei bilanci a parziale
scapito di quelli che lo
hanno fatto negli ultimi anni. quanto si
ricava dalla relazione
tecnica al provvedimento, che contiene
anche diverse norme
per accelerare il recupero crediti. Il decreto, che scade a fine
agosto, comincia l'iter
di conversione alla Camera.

tion of China (Sgid), colosso


statale delle utility, del 35%
di Cdp reti, a cui fanno capo
proprio le due reti per la
distribuzione di energia e
gas, Terna e Snam. E l'ingresso non molto tempo prima
della Shangai electric nel capitale di Ansaldo Energia col
35%. La raffica di operazioni
targate Cina dunque la conferma dell'attenzione con cui
il Paese guarda l'Italia da
diverso tempo. Pechino, dopo
avere piantato radici profonde in continenti come l'Africa, sta aprendo nuove strade
di crescita a livello internazionale, che bilanciano ritmi di
sviluppo meno eclatanti del
passato sul mercato interno.
Per questo l'Europa viene considerata con attenzione e l'Italia di certo tra i Paesi pi
adatti per verificare sul campo possibilit concrete di
espansione. Sia perch la
grande crisi apre varchi notevoli all'afflusso di capitali sia
perch si tratta di un mondo
pi aperto rispetto ad altre
realt nel Vecchio Continente.

PADOVA Ikea: la protesta di giugno


l'altro sciopero ma a livello
territoriale, fatto in alcuni punti di vendita a giugno. Il colosso svedese dell'arredamento

low cost respinge questa presa


di posizione, sostenendo che
l'intransigenza del sindacato
non aiuta il confronto e ribadendo di mettere in campo
proposte concrete per garantire a tutti i propri collaboratori
un buon posto di lavoro. Al
centro c' la trattativa per il
rinnovo del contratto integrativo aziendale, dopo la disdetta.
Sono circa seimila i dipendenti

in Italia, 21 i punti vendita da


nord a sud. I sindacati attaccano il gruppo per la pervicace
insistenza a riproporre tagli
lineari al salario dei lavoratori, attraverso la decurtazione
della maggiorazione domenicale e festiva e la variabilizzazione del premio aziendale. L'ultimo incontro, venerd scorso,
non servito a far avvicinare
le posizioni, che al contrario

restano ancora troppo distanti. In ballo ci sono tagli


insostenibili, sostengono Filcams, Fiasascat e Uiltucs. La
multinazionale replica, invece,
che le sue proposte muovono
dalla necessit di assicurare
un futuro solido e sostenibile
alla presenza in Italia e di
poter continuare il piano di
espansione attraverso l'apertura di nuovi punti vendita.

18

PPD

ECONOMIA
& FINANZA

Marted 7 luglio 2015

DISTRETTI Studio di Banca Intesa. Buono landamento in Usa e Cina. Ottimi risultati in Polonia e Regno Unito
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Il Nordest batte anche la Germania


Nel primo trimestre volano le esportazioni venete (+ 8,6%) e del Friuli Venezia Giulia (+ 6,9%)
Maurizio Crema
VENEZIA

valore assoluto cinque sono veneti.


Spiccano, in particolare, locchialeria
di Belluno, in forte progresso negli
Stati Uniti e in Cina, e il tessile e
abbigliamento di Treviso che, dopo
anni di forte crisi, mostra segnali di
vitalit e ottiene risultati positivi in
tutti i suoi principali sbocchi commerciali (Germania, Spagna, Francia).
Buone performance sono state ottenute anche dalloreficeria di Vicenza,
dalla concia di Arzignano, dal tessile
e abbigliamento di Schio-Thiene-Valdagno, dalla calzatura sportiva di
Montebelluna, dal prosecco di Cone-

Il Nordest batte la Germania. Un


titolo che farebbe sorridere anche
Giuseppe Bortolussi, il compianto segretario della Cgia di Mestre che per
tanti anni ha analizzato con attenzione e originalit Veneto e Triveneto,
cio le patrie delle piccole e medie
imprese. Vessate del Fisco e dalla
Burocrazia, ma sempre capaci di
colpi di ripresa e di sviluppo. Lultima
analisi di Banca Intesa Sanpaolo conferma questo ineguagliabile spirito
imprenditoriale: export dei distretti triveneti Il caldo a Nordest
+ 5,8% a fine
VENETO E FRIULI VENEZIA GIULIA RIMANGONO NELLA MORSA DEL CALDO
marzo di queAlmeno fino a domani mattina Tra domani e gioved una fase di
stanno, meglio
l'anticiclone di origine africana
instabilit influenzer anche il Nordest
della media itamanterr il tempo ben soleggiato con portando rovesci e temporali sparsi
liana (+ 3%). E
temperature ben sopra la media del dalla montagna in estensione
periodo.
alla pianura, con marcato calo
anche della Gertermico, specie nelle massime.
mania della Merkel, - 0,4%.
LO SCARTO
I distretti veLa minima stata di 8.4C,
Maggiore rispetto alla norma
neti hanno moa fronte di un valore normale
(9.0C) stato riscontrato sulla
Marmolada a Punta Rocca (3.256 m.) di -0.6C.
strato un progresso molto soMINIME E MASSIME DI IERI
MINIME E MASSIME
s t e n u t o
IN MONTAGNA
DI IERI
(+8,6%) e sono
MIN
MIN
MAX
MAX
tornati a essere
VENETO
VENETO
la locomotiva
Asiago
Belluno
22
33
15
27
italiana: 19 diAgordo
Padova
22
33
19
32
stretti su 23 in
Arabba
Rovigo
21
35
16
27
crescita. Quelli
Cortina d'Ampezzo
Treviso
22
33
17
29
del Friuli VenePieve di Cadore
Venezia
24
31
19
30
zia Giulia sono
Sappada
Verona
21
34
16
28
cresciuti del
Vicenza
22
35
FRIULI VENEZIA GIULIA
6,9%, una delle
FRIULI VENEZIA GIULIA
Forni di Sopra
18
30
dinamiche miMonte Lussari
Pordenone
23
32
16
22
gliori in ambito
Piancavallo
Udine
22
32
16
25
italiano. Lieve
Tarvisio
Grado
25
31
17
32
calo per il TrenMonte Zoncolan
Lignano
26
32
16
22
tino Alto Adige
sempre vicini
al massimo storico. Spiccano le ottime performance di crescita delle
mele del Trentino che hanno toccato
un nuovo record.
Tra i primi dieci distretti italiani
per crescita delle esportazioni in

LE PREVISIONI

Nella seconda parte


dellanno ripresa in Europa

gliano-Valdobbiadene, dal mobile di


Treviso e dai dolci e dalla pasta
veronesi. Insomma, tutto il Veneto
doc va a gonfie vele allestero. E in
particolar modo negli Stati Uniti (+
23,8%) e in Cina (+ 19,4%). Poi arriva
lEuropa: Germania (+ 10%) e del
20% circa nel Regno Unito. Si poi
verificato un forte balzo delle vendite
in alcuni nuovi mercati ad alto potenziale, come la Polonia (+33,2%), la
repubblica coreana (+31,2%), il Sudafrica (+56%) e il Messico (+29,7%).
E stato cos possibile superare brillantemente le difficolt incontrate in
Russia e Ucraina, dove si ulteriormente accentuato il crollo subito nel
2014.
In crescita anche i distretti del
Friuli-Venezia Giulia, che sono fortemente condizionati dal peso e dallelevata volatilit della componentistica e
termoelettromeccanica
friulana.
Grandi commesse che influenzano il
dato generale, soprattutto se trimestrale. In ogni caso spicca il mobile di
Pordenone, che tra il primo trimestre
del 2014 e il primo trimestre del 2015
ha guadagnato 24,2 milioni di euro
(+16,5%), pur rimanendo lontano dai
picchi toccati nel 2008. Tassi di crescita sostenuti hanno caratterizzato anche lexport di coltelli e forbici di
Maniago, vini del Friuli e prosciutto
di San Daniele. Stati Uniti, Regno
Unito ed Emirati Arabi Uniti hanno
guidato la crescita dei distretti friulani sui mercati esteri. Sul mercato
americano si sono messe in evidenza
le sedie e i tavoli di Manzano, mentre
nel Regno Unito e negli Emirati Arabi
Uniti spiccano le performance del
mobile di Pordenone.
Previsioni di Banca Intesa: nella
seconda parte dellanno gli Stati Uniti
continueranno a trainare le esportazioni dei distretti italiani e triveneti.
Un sostegno alla crescita dei distretti
potr venire poi dalla ripresa della
domanda europea e dalla debolezza
relativa delleuro. Debole la Russia e
anche gli altri nuovi mercati.

PARTECIPATE Si valutano le offerte

VenetoNanotech:
spiragli per la cessione
diramidazienda
VENEZIA - Uno spiraglio per Veneto
Nanotech potrebbe arrivare dai privati. La societ partecipata dalla Regione
Veneto e sorta nel 2003 per coordinare
le attivit del distretto hi-tech per le
nanotecnologie applicate ai materiali,
potrebbe infatti cedere alcuni rami
dazienda a terzi. Pare ci siano delle
manifestazioni di interesse e solo nelle
prossime settimane si potr capire se
le evoluzioni saranno positive.
Altrimenti la strada sar segnata:
ieri lassemblea dei soci
(con il socio
maggioritario, la Regione, rappresentato dal
funzionario
dellente
Massimo Picciolato) ha
deciso la messa in liquidazione della
societ, nominando liquidatore lattuale amministratore unico Gabriele Vencato. Spetter a questultimo verificare
se esistono sviluppi sul mercato nei
confronti della societ alla luce di
alcune manifestazioni di interesse per
determinati rami dazienda.
Marted scorso proprio Vencato aveva depositato al Tribunale di Padova
domanda di "concordato in bianco" per
poter presentare un accordo di ristrutturazione dei debiti o, in alternativa,
un concordato preventivo. Il 1 luglio
era poi stata notificata istanza di fallimento da alcuni creditori.

I soci
deliberano
la messa
in liquidazione

riproduzione riservata

riproduzione riservata

CALZATURE La finanziaria della Regione acquisisce una quota di minoranza del gruppo trevigiano specializzato in scarpe da outdoor

GarmontscalaimercatiestericonVenetoSviluppo
(m.cr.) Garmont, il rilancio
completo con Veneto Sviluppo
nel motore. La finanziaria controllata al 51% dalla Regione
Veneto e al 49% dalle banche
del territorio acquisir una quota intorno al 25-30% del capitale dellazienda trevigiana erede di una storia prestigiosa e
lanno scorso rinata grazie allimprenditore
Pierangelo
Bressan.
La societ calzaturiera trevigiana nota per le sue scarpe da
montagna e da trekking rilevata da Bressan nellaprile dellanno scorso ha perfezionato il
rilancio con 8-9 milioni di fatturato a fine 2014 e la prima
puntata allestero negli Usa
non lontano dalle montagne del

New Hampshire dove a gennaio ha aperto una filiale commerciale affidata a Bill Dodge, ex
Salamon e Merrell. Garmont
International, 16 addetti, sede
a Volpago del Montello (Treviso) cura il know how (progettazione e campionario), la produzione della calzature da outdoor viene fatta in Romania o in
Asia. Ma non escluso che
una parte della produzione in
futuro possa essere riportata in
Italia, aveva dichiarato Bressan, tra i soci anche della
nuova Gta Moda, titolare della
Prisma 2 Srl, societ specializzata nel design e nello sviluppo
di abbigliamento outdoor, e
cofondatore di VeNetWork.
Veneto Sviluppo supporter

GARMONT
La sede di
Volpago del
Montello
(Treviso)

lo sviluppo di unazienda che


ha potenzialit enormi sui mercati esteri, Stati Uniti in particolare. Societ che ripartita
strutturata, con ambizioni di

crescita che hanno bisogno di


capitale per evitare pesi che
potrebbero rendere la navigazione pi lenta e macchinosa.
Meglio basi pi solide dal punto di vista finanziario e quando
Garmont sar a quota di crociera si potr fare leva sulla
finanza dei prestiti dalle banche.
A Volpago del Montello c
grande ottimismo e si punta a
superare gli obiettivi di 12
milioni di fatturato a fine anno.
Domani una conferenza stampa spiegher i dettagli di quella
che si annuncia una operazione
pilota per il Nordest e per la
finanziaria guidata da Giorgio
Grosso e Gianmarco Russo.
riproduzione riservata

BORSA &
MERCATI

Marted 7 luglio 2015

Borsa telematica dei titoli azionari


LUNED

18461,6

Prezzo Var. %
chiu. pr. chiu

Min.
anno

Max
anno

A2a

1,034 -3,18 0,7993

1,169

1871936

Acea

10,990 -2,31 8,950 13,034

10289

Acotel

10,150 -3,33 10,084 15,391

264

Acsm-agam
Aedes

1,320 -2,87

1,058

0,4840 -6,74 0,3071

Aeffe

1,790 -2,72

1,792

1,437

2489

1,030

209874

2,732

14152

MERCOLED
Min.
anno

Max
anno

Quantit
trattate

37,74 -0,16

26,72 39,33

13811

Brioschi

0,0864 -4,74 0,0854 0,1219

39952

Brunello Cucinelli

16,720 -0,59 16,206 19,905

6718

Buzzi Unicem

12,600 -2,85 9,693 14,706

73098

Eukedos

Buzzi Unicem R Nc

7,900 -1,86

1808

Eurotech

1,643 -5,03

2,216

12424

Exor

41,95 -3,59 33,39 45,39

45482

0,7330 -2,91 0,6913 0,9353

6519

5,915

C. Valtellinese

1,085 -7,26 0,7310

2,970 0,00

2,180

2,976

744

Cad It

4,126 -4,14 3,654

Alerion

2,692 -0,96 2,366

3,291

692

Cairo Comm.

4,310 -4,77

0,4937 -0,78 0,3563 0,5952

Amplifon

6,935 -1,35 4,930

7,251

3485
23067

9,011

Alba Private Eq.


Ambienthesis

1,340

772003

5,113

577

4,195 5,968

8559

0,8300 0,00 0,8068

1,030

315

Campari

6,665 -2,56 4,983 7,304

122415

Carraro

2,000 -0,99

1,817

2,401

4026

1,762 2,450

13865

Cattolica Ass.

6,600 -5,38 5,493 8,667

117970

Astaldi

8,200 -2,84 4,496 8,625

87706

Cembre

13,860 -1,35 10,345 16,591

612

24,86 -5,55 17,378 28,94

6194

Cementir Hold

5,620 -2,77 4,955 7,094

231370

Cent. Latte To

3,250 -1,93

168034

B
B&c Speakers

6,800 0,00 5,639

B. Carige

1,595 -4,43

7,789

328

1,546 2,338 1548708

B. Carige Risp

130,00 0,00

73,73 198,99

N.R.

B. Desio

3,230 -2,12 2,024 3,352

3227

B. Desio R Nc
B. Finnat

2,688 -1,03 2,064

2,979

0,4656 -4,14 0,3929 0,6051

B. Generali

30,36 -3,92 22,22

B. Ifis

33,16

18,280 -5,68 13,629 20,53

B. Intermobiliare
B. Popolare

24543
10069

3,216 0,50 3,006 3,545

5441
500484

0,2793 -1,76 0,2773 0,4110

B. Sard. R Nc

10,580 0,00

B.P. E.Romagna
B.P. Milano

17369

13,880 -6,59 8,969 15,705

B. Profilo

B.P. Etruria E L.

190

9,613

7,535 -5,93 4,808

11,213

74310
58

8,381

566341

0,5830 0,00 0,3599 0,6133

N.R.

0,8965 -5,48 0,5404

1,017 15756067

B.P. Sondrio

4,134 -4,35 2,900 4,546

B.P. Spoleto

1,794 0,00

1,796

1,796

102485
N.R.

Exprivia

1,638

Cerved
Chl

2,674

6,700 0,98 4,083

4,410

10339
1956

1,145

1,104 -1,69 0,8777


-1,01 9,569

1,266

4523

Credem

7,155 -3,44 6,242 8,290

28229

Csp

1,270 -2,31

1,265

1,909

1519

Cti Biopharma

1,771

1,556

2,611

53339

-1,12

D-E
D'amico

0,5690 -2,90 0,4366 0,6469

53086

D'amico 16 Warr W

0,0746 0,00 0,0542 0,0865

N.R.

Dada

2,478 -4,47 2,404 3,074

Damiani

1,260 -1,33

1,200

1,558

988
4425

56087

Fila

10,300 0,49

7,519 10,292

588

Moleskine

1,420

Finecobank

6,280 -5,42

Finmecc.
Fnm

11,030

-1,21 0,6816 0,8531

Generali
Geox
Grandi Viaggi

7,131

Hera

1,620

2,133

3846

Monrif

1,521

13615

Monte Paschi Si

34

2,976 3,944

460

15,700 -3,27 15,806 19,032

1393311
50291

1,258

42269

2,437

156667

I-J-L
Il Sole 24 Ore
Ima
Imm. Grande Dis.

0,6800 -2,86 0,5612 0,9195

18440

42,83 -0,23 35,48 49,54

6159

0,7830 -2,43 0,6426 0,9604

89179

Intek Group

0,3474 -0,69 0,3170 0,3811

9706

Intek Group Rnc

0,5585 -0,53 0,5509 0,6301

29028
22318
999797

0,3436

0,61 0,3141 0,4256

5495

Ovs

5,700 0,00 4,065

5,677

51851

Panariagroup I.C.

2,444 -0,24

1,251

2,715

2562

Parmalat

2,330 -1,52 2,325

2,516

50037

Pierrel
Pininfarina
Piquadro
Pirelli & C R Nc

1,321 -2,15

1,314

1,504

1108

2,944 -3,79

2,401

3,115

51696

0,7435 -1,78 0,6776

1,013

25235

4,274 -3,39 3,073 5,947

3294

1,610 -2,07

1,426

1,918

4109

14,920 -0,73 9,856 15,714

1526

15,100 -0,79 10,738 15,589

283801
2311

Datalogic

12,760

-3,11

3095

Inwit

3,950 -1,69 3,903 4,059

78502

Poligrafica S.F.

8,770 13,503

Iren

1,160 -3,65 0,8708

1,345

344789

1,398

6,300 -1,33

5,610

7,740

Prelios

0,3569 -3,20 0,2529 0,5240

Premuda

0,1809

-1,15 0,1391 0,2806

9835

Delclima

2,182 0,93

1,767 2,434

8233

Isagro

1,512 -1,69

1,379 2,064

2600

Prima Ind.

15,860 -2,40 13,445 19,693

346

Diasorin

40,55 -1,27 33,26 43,39

6636

Isagro Azioni Svilu

1,149 -2,13

1,132

2517

Prysmian

18,710

Digital Bros

9,560

5,11 3,039 9,503

Dmail Gr.

2,020 -4,08

1,986 2,880

15328
154

-1,16

1,421

It Way

1,877

1,421 2,587

1593

Italcementi

5,840 -1,93 4,647 7,453

88879

Be

0,5280 -0,38 0,4840 0,6644

30249

Ed. Espresso

0,8990 -2,44 0,8911

1,290

33754

Italmobiliare

32,74

401

Beghelli

0,4179 -0,50 0,3858 0,4987

25451

Edison R

0,7030 -2,29 0,6810 0,8704

22250

Italmobiliare R Nc

15,970 -2,56 14,143 20,78

1491

Ivs Group

657133

Eems

0,0905 -5,33 0,0637

0,1711

92740

25,10 -1,68 17,382


7,480

0,07 6,348

7,691

1068

Ei Towers

53,05 -1,58

41,47

56,77

3861

Ivs Group 16 Warr W 0,0960

0 0,274

N.R.

0,0621

7856

El.En

33,70 -4,67

27,62

41,37

752

Juventus Fc

-1,91 0,2185 0,3378

101193

0,4255 -0,58 0,4179 0,5604

8758

Elica

1,914 -2,15

1,687 2,320

3920

Biesse

14,900

0,47 9,634 16,918

10610

Emak

0,8995 -0,44 0,8467 0,9714

4090

Bioera

0,4699 -2,10 0,2486 0,6764

32589

Enel

Boero

19,940 0,00 18,270 20,84

N.R.

Bolzoni

3,300 -0,18 2,570

3,715

1469

Bon. Ferraresi

23,00 -3,73 22,90

27,51

261

1,810 2,423

635

Bialetti

0,4938 -3,18 0,4845 0,6157

Biancamano

0 0,922 0,0600

Olidata

0,2780 -3,47 0,2233 0,3785

332

0,7495 0,00 0,7092 0,7970

130

Poligr. Ed.

2,317

0,6960

1,188

Pirelli & C.

1,720

Borgosesia Rnc

0,8300 -3,49 0,7024

10809

1,990 -0,50

Borgosesia

Novare

0,07 0,3997 0,5912

Irce

2,160 -0,28

N.R.

3,050 -5,98 2,268 3,464 19854104

6683

Best Union Co.

Noemalife 15 Warr W 0,2000 0,00 0,0736 0,2000

0,4199

17020

0,6570 -2,95 0,5688 0,7649

291

4,513

Invest. E Svil.

21,88

2226

1561

Intesa Sanpaolo

1,640

Beni Stabili

6,940 -0,86 4,694 8,355

8664

1,388 -1,56

673

590

1,599 2,566 19183451

12384

20,30 -1,69 14,853

7,136

1,538 -11,51

1,72 13,280 16,910

Dea Capital

6,140 -3,15 5,843

0,2840 -1,29 0,2735 0,3836

0,28 17,844 23,99

De' Longhi

Bco Santander

22381

18,010

2990

267,10 -0,04 197,63 332,68

3,972

14,230

62690

Bb Biotech

1,616

26660

Danieli R Nc

4,013

1,682 2,456

2,220 -3,06

1,165

Danieli

5,120 0,39 5,037 6,603


1,652 -2,82

0,9500 -4,23 0,8323

6,118

Piaggio

3,012

31867

5,740 -1,37

2266

1,999

1,590

Noemalife

0,4447 -0,07 0,3081 0,5478

2,658 -6,93

1,21 0,9906

1081

Industria E Inn

Intesa Sanp. R Nc

5244

2,600 -0,76 2,596 3,383

Parmalat 15 Warr W

0,07 11,620 15,747

1,725

Nice

24415

14,940

1,190

N-O-P

0,5765 -4,16 0,5507 0,7200

3,868 -2,57 3,902

3,800 -2,51 2,245 4,030

Mutuionline

Immsi

Interpump

N.R.

78621

0,9310 -5,86 0,7278

1,930

0,1552 0,00 0,0931 0,1819

15,940 -2,15 10,746 17,774

Mondo Tv

2,184 -3,28

8,391

Moncler

27306

3,448 -1,49 2,596 3,684

5,104

116596

0,5350 -4,12 0,5126 0,7035

0,5870 -5,32 0,5845

1337157

188035

Mondadori

-1,13

3,194 4,829

0,3680 -3,54 0,3277 0,4650

381207

-2,11

7,377

725

Molmed

12,211

1,810

-1,61

4,471

1,488

92719

Banzai
Bastogi

4,350 -3,25

1,488 -3,75

Banca Sistema
Basicnet

0,9650 -1,88 0,7325

Mittel

0,8820 -4,39 0,8528

0,3048 -1,26 0,2339 0,3633

3162

6781

Cir

Conafi Prestit

Massimo Zanetti Bev 10,600 -2,30 10,641 11,673

4,737 7,460

3,162

N.R.

3420

4,642 -6,79
0,6915

168721

-1,71 14,572 17,890

Mediaset

15,530

Fiera Milano

Gefran

3057

Marr

1,638 3,072

556200

N.R.

0,0481 0,00 0,0487 0,0487

2,930 -2,46

7,065 -6,55

0,2413 0,00 0,2089 0,2438

0,4222 -2,47 0,4006 0,5272

Maire Tecnimont

4156

Mediolanum

Ciccolella

Cogeme

0,1200 -1,48 0,0848 0,1241

31,98

3,662 -2,35 3,405 4,330

Cofide

M&C

719307

Gasplus

334919

8,460 -3,31 6,489 9,470

349

8,491

3450

Mediobanca

0,2467 -2,03 0,2215 0,3568

8,225 -2,61 6,347

0,7465 -4,29 0,6794 0,9374

Meridie

Fincantieri

Min.
anno

16,011 1252840

Cia

Cnh Industrial

Sabaf

3010

Gabetti Prop. S.

15750

82630

9,215

Fullsix

1,319

58,50 -2,34 44,72 62,48

2,872

37100

0,7775 -4,37 0,7702

Lventure Group

Quantit
trattate

6,780 -2,52

0,0405 -0,98 0,0353 0,0545

Class

Luxottica

Max
anno

Fidia

28524

86549

56275

VENERD

Prezzo Var.%
chiu. pr. chiu

Mediacontech

Falck Renewables

6,977

1,116

1120

F-G-H
25,67 -2,32 20,02

2,154 -1,28

Azimut H.

0,9700 -2,02 0,9023

Ferragamo

Ascopiave

302

11329

5,772 10,125

1515

N.R.

18,220 -0,76 15,008 18,965

3005

7,045 -2,29

1,784 2,448

0,0051 0,00 0,0051 0,0051

Autostrade M.

0,0100 9,89 0,0076 0,0189

Esprinet

2,210 -2,64

Arena

293874

Ergy Capital 16 War

Caltagirone

301494

6,108 9,288

24037

12,680

8,185 9,528

7,350 -1,67

0,0947 -4,05 0,0857 0,1304

Fca-fiat Chrysler A

9,380 0,00

Autogrill

Ergy Capital

1068

Ansaldo Sts

25,31

Quantit
trattate

1,392

Caltagirone Ed.

21,43 -3,21 19,183

Max
anno

1,095

104071

Atlantia

Min.
anno

1,130 -0,26

7,590 -4,35 3,833 8,294

11,630 -1,52 9,386 13,316

Prezzo Var.%
chiu. pr. chiu

Caleffi

Anima Holding

Astm

GIOVED

Prezzo Var. %
chiu. pr. chiu
Brembo

INDICE MIB STORICO (2.1.04=19483)

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

MARTED

Quantit
trattate

Enel Green Pw

19

PPD

3,944 -4,23 3,445

4,451 7550715

1,717 -2,61

1,647

1,911

954624

Enervit

3,246 -1,58

3,189

4,165

348

Engineering I.I.

55,60 0,09 36,67 60,42

1746

0,2664

K
K.R.Energy

0,7995 -1,24 0,7422 0,9947

Kinexia

0,9430 -3,92 0,9128

1,538

1228
14346

I-J-L
La Doria

11,740 -1,68 8,396 17,099

6806

N.R.

Eni

15,180 -3,50 13,519 17,447 2048495

Landi Renzo

0,9530 -2,46 0,9173

1,282

17946

0,6960

Erg

10,280 -2,28 9,055 12,987

Lazio

0,5600 -2,27 0,4870 0,9039

10833

31397

-3,11 14,509 20,94

117
72906
4145
1643
122286

R
Rai Way

4,234 -1,49

3,163 4,507

Ratti

2,546 -0,08

2,267

2,673

190

Rcs Mediagroup

1,038 -7,40 0,8241

1,283

274898

18,660 -1,69 12,959 19,607

14402

Recordati
Reno De Medici
Reply

0,3440

4828

-1,21 0,2748 0,4240

14066

90,90 0,50 59,42 95,57

617

Prezzo Var.%
chiu. pr. chiu

Max
anno

Quantit
trattate

11,510 -6,42 10,621 13,177

2824

Saes G.

6,605 -3,58 5,844 8,543

3176

Saes G. R Nc

5,955 -0,50

Safilo Group

12,500

Saipem
Saipem Risp

Saras

1,855

360255

Save

12,360 -1,90 12,184 13,620

1015

Seat P. G.

0,0039

91,05 174,90

N.R.

Servizi Italia

4,150 -0,24 4,004 5,452

2175

Servizi Italia 15 W

0,3200 0,00 0,2695 0,4633

N.R.

Sesa

14,950 -0,33 12,374 17,189

716

9,550 -2,55 7,888 10,897

15825

0,0505 -3,07 0,0500 0,0799

2763

Sias
Sintesi
Snai

1,245 -3,19

1,238

1,761

14171

Snam

4,268 -3,00

3,917 4,825

1491438

Sogefi

2,372 -1,58 2,062 3,290

33728

Sol

7,150 -1,79 6,607 8,674

475

Sorin

2,490

1,896 2,985

46329

Stefanel

0,2839 -5,37 0,2831 0,3647

1720

Stefanel R

145,00 0,00 145,00 146,00

N.R.

Stmicroelectr.

7,380

-1,11

1,72

6,124

9,174

494162

T-U
Tamburi Inv.

3,326 -1,48 2,598 3,659

19071

Tas

0,4550 -2,78 0,3328 0,5706

703

Tel. I. Media R Nc

0,4500 0,00 0,4300 0,6600

15

Telecom I. Media

0,8295 -1,83 0,8305

Telecom Italia
Telecom Italia R

1,073

1,109 -3,98 0,8594

1905

1,191 9660772

0,8890 -4,36 0,6829 0,9433 2550439

Tenaris

11,530 -3,43 11,278 14,999

261016

Terna

3,922 -3,02 3,585 4,379

979837

Ternienergia

1,661 -3,82

1,411

1,982

4185

Tesmec

0,6430 -5,79 0,5666 0,7838

41261

Tiscali

0,0510 -3,23 0,0502 0,0723

1129607

Tod's

83,15 -0,83

Toscana Aeroporti

16,110 -0,62 13,174 17,091

Trevi

1,890 -5,31

1,903 3,467

Txt E-solutions

7,250 -2,36

6,819 9,378

Ubi Banca

6,775 -6,55 5,300

Unicredito

5,680 -6,12

4,941 6,532 11267236

Unicredito R

8,140 -2,05

7,720 9,328

Unipol

4,290 -3,03 3,880 5,357

408995

Unipolsai

2,108 -4,18

1075813

70,18 96,88

2,119

7,718

2,796

13694
59
82766
2377
1746513
335

V-W-Z
Valsoia

23,01 -2,71 14,927 28,08

Vianini I.

1,090 0,00

451

1,057

1,314

1255

Vianini L.

6,780 -0,07 4,886

6,817

1244

Vittoria

9,885 -1,45

8,195 10,196

680

World Duty Free

10,090 -0,20 8,088

11,140

76633

28,19 -2,69 15,882

32,41

78550

5,330 -0,47

5,914

6603

0,0393 -4,61 0,0402 0,0608

111834

Roma A.S.

0,5130 -0,77 0,4983 0,5714

18288

Yoox

N.R.

2,63 0,0025 0,0051 5586037

152,10 0,00

49441

0,0380 0,00 0,0382 0,0382

1,575 -2,48 0,7977

Seat Pg R

0,1295 -2,12 0,0926 0,2115

S.S.B.T. - Screen S

N.R.
20

Risanamento

532052
127055

5012

305

7,290 12,757

15,300 0,00 15,300 18,050


4,331

0,2460 -5,78 0,2058 0,3219

1,421

10425

3,942 -1,99 2,805

Ricchetti

1,134

-2,11 10,473 15,093

9,400 -2,08 9,064 10,549

27845

1,32

516

Salini Impregilo Rn

0,5580 -3,38 0,5579 0,6871

1,224

7,201

9,015 -3,06

5,061

Salini Impregilo

Retelit

Rosss

Min.
anno

V-W-Z
Zignago Vetro
Zucchi

4,910

LE QUOTAZIONI QUOTIDIANE DEI FONDI COMUNI SONO REPERIBILI SUL NOSTRO SITO: WWW.GAZZETTINO.IT

CAMBI IN EURO
Dollaro Usa
Yen giapponese
Sterlina inglese
Franco svizzero
Corona svedese
Corona norvegese
Corona danese
Dollaro canadese
Dollaro austral.
Fiorino Ungherese
Corona Ceca
Zloty Polacco
Dollaro Neozeland.
Rand Sudafricano
Renminbi Cinese
Shekel Israeliano
Real Brasiliano
Peso Messicano

Quotaz.
1,1008
135,1100
0,7080
1,0422
9,3699
8,9095
7,4610
1,3914
1,4688
316,1300
27,1350
4,2005
1,6440
13,6731
6,8337
4,1622
3,4659
17,4537

INDICI ITALIANI
Var.%
-0,793
-0,931
-0,310
-0,420
-0,029
0,672
0,004
-0,337
-0,400
0,206
-0,037
0,119
-0,850
0,273
-0,754
-0,321
0,217
0,170

FONDI SICAV
Euro

Var. %

Anima Fix Obb.Bt A

10,761

-0,01

Anima Fix Obb.Glob A

10,865

0,28

Anima Fix Obb.Mlt A

7,016

0,39

Anima Rend.Ass.Obb.A

5,789

0,02

Ft Italia All Share


Ft Italia Small Cap
Comit Storico
Comit Storico2
Ft Italia Mib Stori
Mediobanca Generale
Intesa Mercato Rist
Ft Italia Mid Cap
Ft Italia Star
Ft Italia Micro Cap
Ftse Mib
Ftse Mib2
Ftse Mib3

Ieri
23099,4
18485,4
1200,24
1200,24
18461,6
62,85
N.R.
31271,3
23994
18827,7
21600,7
21600,7
21600,7

TITOLI DI STATO
Var.%
-3,847
-1,897
-2,819
-2,819
-2,817
-3,129
0,000
-2,671
-1,294
-1,168
-4,031
-4,031
-4,031

INDICI ESTERI
Parigi Cac. 40
Francoforte
Londra Ft. 100
Amsterdam aex
Zurigo Smi
Bruxelles -bel 20
Hang Seng Index
Tokyo Nikkei
Dow Jones (prov.)
Nasdaq Comp (prov.)

Ieri
4711,54
10890,6
6535,68
467,25
8862,78
3536,87
25236,3
20112,1
17630,7
4974,55

Var.%
-2,011
-1,517
-0,761
-1,453
-0,562
-1,534
-3,176
-2,082
-0,561
-0,692

Descrizione

Cedole lorde
in corso
Btp 01/12/15 2,75%
2,750
Btp 01/11/15 3%
3,000
Btp 01/08/15 3,75%
3,750
Btp 15/07/15 4,5%
4,500
Btp 15/12/16 1,5%
1,500
Btp 15/09/16 2,1%
2,100
Btp 15/05/16 2,25%
2,250
Btp 26/03/16 2,45%
2,450
Btp 22/10/16 2,55%
2,550
Btp 15/11/16 2,75%
2,750
Btp 11/06/16 3,55%
3,550
Btp 01/08/16 3,75%
3,750
Btp 15/04/16 3,75%
3,750
Btp 15/09/16 4,75%
4,750
Btp 15/05/17 1,15%
1,150
Btp 15/09/17 2,1%
2,100
Btp 12/11/17 2,15%
2,150
Btp 22/04/17 2,25%
2,250
Btp 01/11/17 3,5%
3,500
Btp 01/02/17 4%
4,000
Btp 01/05/17 4,75%
4,750
Btp 01/06/17 4,75%
4,750
Btp 15/05/18 0,25%
0,250
Btp 15/01/18 0,75%
0,750
Btp 15/09/18 1,7%
1,700
Btp 01/06/18 3,5%
3,500

Prezzo Rend. eff.


in corso % netto
101,06
N.R.
100,92
N.R.
100,24
N.R.
100,08
N.R.
101,72
0,110
102,43
N.R.
101,78
N.R.
101,11
N.R.
102,30
0,140
103,22
0,020
102,92
N.R.
103,74
N.R.
102,82
N.R.
105,32
N.R.
101,33
0,290
104,52
N.R.
103,15
0,420
102,61
0,280
106,69
0,140
105,65
N.R.
107,80
N.R.
108,10
N.R.
98,78
0,650
100,30
0,540
104,65
0,180
107,96
0,290

BOT
Scadenza
14 Lug 2015
14 Ago 2015
14 Set 2015
14 Ott 2015
13 Nov 2015
14 Dic 2015
14 Gen 2016
12 Feb 2016
14 Mar 2016
14 Apr 2016
13 Mag 2016
14 Giu 2016

Giorni
6
37
68
98
128
159
190
219
250
281
310
342

ORO E MONETE
Prezzo
100,000
100,003
99,998
99,995
100,029
100,004
99,976
99,956
99,985
99,948
99,919
99,862

Rend.
0,000
0,000
0,010
0,020
0,000
0,000
0,050
0,070
0,020
0,070
0,000
0,150

Prezzi indicativi al lordo commissione e ritenuta fiscale

EURIBOR
360

365

1 settimana

-0,1290

-0,1310

2 settimane

-0,1160

-0,1180

1 mese

-0,0680

-0,0690

2 mesi

-0,0380

-0,0390

3 mesi

-0,0160

-0,0160

6 mesi

0,0490

0,0500

9 mesi

0,1010

0,1020

12 mesi

0,1640

0,1660

Oro Fino (per Gr.)


Argento (per Kg.)
Sterlina (v.C)
Sterlina (n.C)
Sterlina (post.74)
Marengo Italiano
Marengo Svizzero
Marengo Francese
Marengo Belga
Marengo Austriaco
20 Marchi
10 Dollari Liberty
10 Dollari Indiano
20 Dollari Liberty
20 Dollari St.Gaude
4 Ducati Austria
100 Corone Austria
100 Pesos Cile
Krugerrand
50 Pesos Messico

Denaro
32,44
394,34
241,45
242,34
242,34
191,11
187,28
185,94
185,93
185,93
240,46
517,59
522,19
1062,93
1092,13
458,65
1007,04
606,09
1030,36
1222,04

Lettera
34,12
452,65
275,02
286,17
286,17
213,45
212,84
209,99
209,88
209,88
274,34
588,77
593,94
1151,71
1156,87
516,43
1092,59
655,98
1121,74
1331,43

Pagina in collaborazione con


Fonte dati Radiocor

20

Marted 7 luglio 2015

PPD

LETTERE
O

email:
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

direttore@gazzettino.it
Fax:

041.665266
Posta:

&

Via Torino 110 - 30172 Mestre


CONTATTI

OSSERVATORIO

Le lettere inviate al Gazzettino per


fax, posta o e-mail devono sempre
essere firmate con nome, cognome,
indirizzo e numero di telefono

Le lettere inviate in forma anonima


verranno cestinate. Le foto, anche
se non pubblicate, non verranno
restituite

PINIONI

Si prega di contenere il testo


in circa 1500 battute,
corrispondenti a
25 righe di 60 battute

LETTERE AL DIRETTORE

Giovani e anziani
lo "strappo"
tra generazioni
DI ULDERICO BERNARDI

consolata considerazione di quando i nostri


vecchi eternavano nei proverbi modelli culturali e stili di vita: "Un pare mantin diexe fioi, e
diexe fioi no x boni de mantignr un pare!". In
altre societ c tuttora il culto degli antenati. In
Occidente, il passaggio alla modernit ha coinciso invece con un progressivo degrado delle
relazioni tra le generazioni. Per un concorso di
cause, ciascuna delle quali ha il suo peso nella
rottura vistosa che si prodotta ai nostri giorni
tra anziani e giovani. Una, almeno in questa fase,
lo spiazzamento che si prodotto con laccelerazione delle innovazioni tecnologiche. Tutti questi
strumenti di comunicazione sociale hanno stretto
dentro una rete ragazzi e adulti in et produttiva,
lasciando fuori gran parte dei nati in altra epoca.
Aggiungiamo poi che i giovani nei nostri Paesi
avanzati avvertono con sempre maggior timore
il peso delle generazioni a carico. Lenfasi
posta sulla precariet, sul tutto e subito, sui diritti
avanti a tutto e i doveri avvertiti solo come
costrizione, allontana ancora pi dal costume
daltri tempi. Tra le materie di studio, la storia,
linteresse per ci che stato (della famiglia,
della nazione, dellumanit) sembra ai pi inutile.
La continuit non pi un valore. Evaporati
nellindifferenza i legami parentali. Per chi ne ha
la possibilit, la custodia dei vecchi viene delegata alle badanti.
LOsservatorio del Nordest, con la sua indagine
riportata nelle pagine precedenti, ci mostra con i
dati che un fronte di resistenza a questa disumanizzazione rappresentato dalle donne. Da sempre custodi della tradizione e dotate di buon senso
assai pi dei maschi. Nello Stato moderno a molte
incombenze soccorrono i servizi sociali, ma
laffetto, la condivisione dei ricordi, la gratitudine
verso chi ti ha messo al mondo non rientrano tra
le mansioni delle aziende socio-sanitarie.
riproduzione riservata

ROBERTO PAPETTI

Caro direttore,
i grandi festeggiamenti in Grecia, dopo la netta vittoria dei no al
referendum, lasciano un certo
smarrimento anche negli osservatori pi ottimisti. Non sono riuscito
a capire, infatti, cosa ci sia da
festeggiare in un Paese allo sbando
finanziario da tempo e dove disoccupazione, povert, debito pubblico e lesposizione di banche e
istituzioni verso creditori internazionali alle stelle. Credo che solo
con grandi sacrifici e aiuti concordati si potr aprire qualche spiraglio; sicuramente non con brindisi
e balli in piazza.
Vittorio De Marchi
Albignasego (Pd)

GRECIA /1

IL REFERENDUM?
ESITO SCONTATO
Come si pu chiedere alla
popolazione con un "referendum" se giusto o no, pagare ad esempio i debiti con
Equitalia, o gli interessi sul
mutuo ecc. quello che
successo in Grecia e cosa
volete che rispondessero i
tartassati greci, presi in giro da questa razza di politicanti imbroglioni? Non si
possono indire referendum
si temi cos delicati, che
neanche gli esperti ci capiscono nulla! Anche in Italia,
soltanto un serio piano di
riforme e di riduzione dei
privilegi e della spesa pubblica pu salvare il paese.
Non come il Renzi di casa,
che parla e parla e intanto il
debito cresciuto di oltre

Grecia, la resa dei conti ci sar


e non sar indolore. Per tutti
Caro lettore,
quello greco un popolo non
troppo rigoroso nel controllo della
spesa, ma certamente assai orgoglioso. Il no al referendum stata per
molti una riaffermazione identitaria,
una dimostrazione di fierezza contro
un'Europa vissuta come usurpatrice
e arrogante. Le scene di giubilo
dell'altra notte si spiegano cos. In
realt l'esito del referendum era
abbastanza prevedibile. Del resto
sarebbe stato come se in un palazzo
dove, per una decina di anni, quasi
nessuno ha pagato le spese di condo-

200 miliardi in tre anni,


come tutto il debito della
Grecia.
Mario Pasetti

GRECIA / 2

FRA TRAGEDIA
E COMMEDIA
I fatti che coinvolgono Grecia ed Europa andrebbero
visti con minor apprensione
e con un maggior senso
della realt. Basterebbe
non dimenticare che sono
stati proprio i greci ad inventare le arti teatrali, dalla
commedia alla tragedia,
compreso l'avvento finale
del "deus ex machina", atto
a risolvere ogni problema
umano. La rottura delle relazioni di Tsipras con l'Eurogruppo avviene nel momento in cui sono da sborsare
1,6 miliardi di euro, quale

minio, si fosse chiesto: preferite


saldare i debiti o proviamo ad ottenere un bello sconto? La risposta della
maggioranza dei condmini sarebbe
stata scontata. In Grecia, fatte le
debite proporzioni, accaduta pi o
meno la stessa cosa. Ora per, svanita l'euforia, in molti da Atene a
Salonicco, si renderanno conto che
da festeggiare non c' proprio nulla.
Il primo ad averlo capito stato
proprio il premier Tsipras che, infatti, come prima mossa, ha dovuto
sacrificare il suo pi stretto collaboratore, il dimissionario ministro

rata in scadenza per finanziamenti ricevuti. la stessa situazione di un debitore


che non voglia presentarsi
al saldo. Cosa pu fare costui, se non inventarsi una
scusa, magari spostando
l'appuntamento al mese
successivo? Tanto, alla reazione del creditore, stufo di
un comportamento a lui gi
noto, si pu aprire una parentesi, spostare l'attenzione altrove, ad esempio chiamando in causa altri interlocutori o il popolo. Pur "sovrano" ma sempre composto da mille sfacettature,
cio diviso da vari gradi di
preparazione, sia politica
che culturale. Tsipras, messo alle strette, si solo
inventato un semplice impasse, atto a prendere tempo. A referendum svolto,
rimane sempre la prossima
scadenza del dover pagare

il 20 luglio altri 3,2 miliardi


di euro. Ecco, allora, le
dimissioni, forse gi orchestrate e concordate con l'interessato, del ministro delle
Finanze. Cos l'attenzione
del pubblico si sposter sul
"deus ex machina" che verr a sostituirlo. Oltre a concorrere all'abbassamento di
tensioni e toni, intanto, il
nuovo arrivato scongiurer
la tragedia di minare profondamente la stabilit delle Borse, col risultato che il
debitore potr continuare a
spostare "sine die" gli impegni, relativi a prima e successive rate. Finale: la conoscenza della letteratura greca, quella che ha tormentato i nostri anni giovanili a
scuola, a volte serve. E
sembra vederne digiuni i
panzer tedeschi e del nordEuropa.
Aldo Martorano

seguedallaprimapagina

LINDIANA JONES
Insomma Yannis Varoufakis se n' dovuto andare a causa delle sue camicie. O peggio: a causa
dell'ultima t-shirt, molto sudata e commentata,
con cui si presentato sul palco a Atene a
celebrare il trionfo del suo no. E' stato in realt
l'ultimo sgarro, imperdonabile: prendere la parola in piazza con tono trionfalista e altisonante
prima di Alexis Tsipras, che aspettava pazientemente nel suo ufficio per confezionare un
messaggio misurato e un appello all'unione
nazionale. E cos la prima vittoria di Varoufakis
ministro sar stata anche l'ultima. Alle 7 e mezzo
di ieri mattina ha annunciato di lasciare il posto.
Lo ha fatto a modo suo, in inglese, col punto
esclamativo, sul blog (modestamente intitolato
Yanis Varoufakis, pensieri per il mondo post
2008) che tanti livori ha provocato a Bruxelles e
imbarazzi a Atene: Minister no more!, non
sono pi ministro! Dalla spiegazione che lui
stesso fornisce ne esce da eroe e martire
dell'ingranaggio tecnocratico europeo, vittima

sacrificale sull'altare dei negoziati: Poco dopo


l'annuncio dei risultati del referendum mi hanno
informato che diversi membri dell'Eurogruppo e
loro partner associati avrebbero gradito una
mia assenza dalle riunioni... un'idea che il
premier Tsipras ha giudicato potenzialmente
utile al raggiungimento di un accordo. Per
questo lascio il ministero delle Finanze.
Non solo gli eurocrati e i loro compagni del
Fmi o della Bce, (per non parlare dei soliti
tedeschi) ma anche Tsipras e qualche compagno
di Syriza si sentirebbero per sollevati dalle
dimissioni. Secondo il politologo greco Elias
Nikolakopoulos, Tsipras e Varoufakis hanno
negoziato per trovare un compromesso e consentire a Varoufakis di fare questa dichiarazione
che salva il suo onore, ma in realt Tsipras era
furioso, non ne poteva pi, e il modo in cui il suo
ministro si comportato la sera del risultato del
referendum, stata la goccia che ha fatto
traboccare il vaso.
Raramente un politico maschio stato tanto
osservato nel fisico e nei vestiti. Ma a parte
camicie, t-shirt, motocicletta, zainetto, sorriso

alla Bruce Willis e arie da Indiana Jones della


Macroeconomia, Varoufakis, 53 anni, stato a
detta di molti uno dei ministri pi brillanti e
preparati su cui la Grecia in crisi abbia potuto
contare. E, paradosso solo in apparenza, difficilmente il paese ne avrebbe potuto avere uno pi
moderato con Syriza al governo, un neoclassico
con una credibilit accademica internazionale,
un keynesiano di formazione che ricorre a Marx
occasionalmente, come ama precisare. Il suo
libro pi venduto, Una modesta proposta per
risolvere la crisi dell'euro porta in Francia la
prefazione di Michel Rocard, non un comunista
rivoluzionario, ma il padre della deuxime
gauche francese socialdemocratica. Lodato dal
premio Nobel Joseph Stiglitz (pochi ministri
delle Finanze al mondo sono tanto bravi in
economia), Varoufakis proponeva, con qualche
anno d'anticipo, di rilanciare la crescita in
Europa attraverso la Banca europea d'investimento, idea ripresa oggi dal presidente della
Commissione Juncker.
Greco-australiano, studi in Inghilterra, matematico con una passione per la statistica, docen-

Marted 7 luglio 2015

21

PPD

Le notizie pi lette su gazzettino.it

LA DOMANDA
IL COMMENTO
S 54% Bimba di 11 anni mutilata: il padre
la costringe a fare l'infibulazione
No 37.9%
Oggi ho sentito in tv un giornalista che ha detto la
Non so 8.1% notizia cos: "Il cittadino ghanese residente da anni

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

La vittoria dei No
al referendum
porter la Grecia
fuori dall'euro?

Casa sfitta a Jesolo: base per clandestini


Occupazioni abusive in pieno centro a Jesolo, la Polizia locale scova
due giovani immigrati in un appartamento disabitato in via Bafile
dopo una segnalazione: i clandestini dormivano per terra e avevano
involucri con 50 grammi di hashish e 46 grammi di marijuana.
Sempre sparsi a terra anche un coltello da cucina, dei cacciaviti, un
avvitatore, pinze e due tv, stereo e altra merce rubata.

AVVERTENZA - Le rilevazioni online del Gazzettino.it non hanno un valore


statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un
campione elaborato scientificamente. Hanno quindi lunico scopo di
permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualit.

nel vicentino integrato costringe la figlia 11enne


all'infibulazione: ora verr indagato". In pratica si
salva facile grazie alla lentezza della nostra giustizia.
Carlo, Raffa e Giorgia

SEGUE DALLA PRIMA PAGINA


dal 1887

Direttore responsabile
Vice Direttore province
Vice Direttore
Ufficio centrale

dell'economia Yanis Varoufakis, nella speranza di facilitare la riapertura delle trattative con l'Europa. Ci
che accadr ora non facile da
prevedere. I conti della Grecia sono
da fallimento. Ma se il fallimento di
un'impresa abbastanza semplice
da gestire, quello di un Paese, e di
un Paese legato ad altri dalla stessa
moneta, lo molto meno. Un nuovo
accordo tra il governo di Atene e
l'Europa dunque inevitabile. Ma il
no al referendum non ha cancellato
l'enorme debito della Grecia, ha solo
spostato in l nel tempo le modalit
e i contenuti della resa dei conti.
Che comunque dovr esserci. E non
sar indolore per il popolo greco. E
neppure per il resto d'Europa.

GRECIA / 3

NON CI SAR
SOLUZIONE
Le scene di giubilo dei sostenitori del no al referendum
greco non mi sorprendono
pi di tanto. Ora i due personaggi che hanno preso per i
fondelli l'Europa in questi
ultimi tempi si sentono autorizzati a dire ai numerosi
creditori di aver cancellato il
30% delle somme dovute. Non
solo: poich le banche sono
vuote di contante si aspettano
che la Bce faccia l'ennesima
inezione di liquido, senza alcuna garanzia che questa ennesima trasfusione di denaro
non si trasformi in un'altro
credito inesigibile. Ci sono
"rumors" secondo i quali nella
prevista riunione dei responsabili economici dellarea Euro ci sar qualcuno che alzer
la voce a cominciare dalla

Presidente
Vice Presidente
Amministratore Delegato
Consiglieri
Alessandro Caltagirone
Gaetano Caltagirone
Fabio Corsico

Roberto Papetti
Vittorio Pierobon
Pietro Rocchi
Vittorino Franchin (responsabile)
Franco Soave, Marina Zuccon
Azzurra Caltagirone
Albino Majore
Franco Fontana
Mario Delfini
Gianni Mion

Registrazione Tribunale Venezia, n. 18 dell1/07/1948

che la democrazia non un lusso ed ancora lui a


paragonare via tweet l'Eurozona all'Hotel California da cui non si esce mai che cantano gli
Eagles. Il 24 aprile, a una riunione dei ministri
delle Finanze a Riga fa perdere le staffe a tutti
colleghi con le sue arie da professorone. Ci viene
a fare lezione, dimentica che Atene ad avere
bisogno di noi e non il contrario sbotter un
funzionario. Lui ribatte facendo sapere che ha le
prove di non aver fatto nessuna brutta figura visto
che registra sempre tutte le riunioni. Cosa proibita che provoca ulteriori frizioni. Anche dentro
Syriza, movimento radicale espressione delle
classi popolari, considerato un outsider. Lui e il
bellissimo appartamento con vista sul Partenone
dove vive con la nuova compagna, l'artista Danae
Stratou. Con lei, alla vigilia dell'esplosione della
crisi economica, era partito da globetrotter dal
Kosovo alla Palestina per un reportage fotografico.
Varoufakis ha molte anime, troppe per un
ministro delle Finanze di un paese in bancarotta.
Francesca Pierantozzi

ersino laccordo proposto la settimana scorsa da Fmi,


Commissione Europea e Bce e respinto dal popolo greco,
cominciava con laumento dellIva, colpendo peraltro (come
per uninvolontaria provocazione) ristoranti, alberghi e isole
allinizio della stagione estiva. Mentre dalla crisi, dalla crisi
greca, ad esempio, si esce puntando sugli investimenti che
possono portare pi e non meno fatturato e occupazione
allindustria turistica, aumentando, dunque, per questa via
(nonch quella di una forte semplificazione del sistema fiscale
in maniera da scoraggiare levasione) la entrate tributarie.
Gli investimenti devono essere intelligenti, per. Perch,
molti neo keynesiani (incluso la Mazzucato e Krugman)
sembrano, a loro volta, dimenticare quanta acqua passata
sotto i ponti costruiti negli anni del New Deal e che in
unEuropa con un rapporto tra spesa dello stato e Pil mai
inferiore al 50%, bisogna essere estremamente selettivi.
Unidea potrebbe essere quella di cominciare, finalmente, a
raccogliere con eurobond garantiti congiuntamente dagli
Stati, le risorse per un grande piano di ammodernamento
delle infrastrutture fisiche e digitali.
Per lEuro ci vorr, per, anche molta pi flessibilit. Uno dei
problemi pi grandi che lUnione monetaria come un
matrimonio che non prevede alcuna clausola di divorzio. Ed
questo elemento che ha reso tragici il default della Grecia e
lipotesi di una sua uscita dallEuro. Ed, invece, se vogliamo
dare forza allintesa tra gli Stati, pi laicamente, dobbiamo
prevedere un meccanismo che consenta allUnione di sopravvivere ad un fallimento; ad un Paese di poter uscire dallEuro
senza traumi; agli altri di poterglielo chiedere se si verificano
le condizioni per farlo.
Anche questa per una scelta non solo tecnica: lEuropa fu
costruita portandosi dietro lequivoco hegeliano degli Stati
destinati a durare per sempre, dimenticandosi che, invece,
anche lo Stato moderno e lEuro come tutte lo costruzioni
umane durano fintantoch esse convengono.
Infine, allEuropa servir fare, finalmente, i conti con quella
cosa per la quale abbiamo combattuto per secoli e che negli
ultimi anni abbiamo dimenticato: la democrazia. Fa bene
Romano Prodi a ricordare che tutti i cambiamenti sono
parziali se non accompagnati da una vera e propria integrazione politica in grado di superare la paralisi dei veti. Tuttavia,
ci non pu per definizione avvenire se non abbandoniamo
la sindrome che ci ha perseguitato per gli ultimi due decenni:
lidea che lEuropa una cosa troppo complicata per essere
spiegata alla gente. Ed incredibile con quanto disprezzo sia
stata accolta questa mossa senzaltro azzardata, forse
disperata di Alexis Tsipras di tenere un referendum per
chiedere ai cittadini greci se se la sentivano di pagare il conto
che la Commissione Europea chiedeva per estendere il piano
di salvataggio. verissimo che un pescatore di Patrasso non
aveva alcuna possibilit di capire (in una settimana) cosa
voglia dire il Fondo Monetario Internazionale con lanalisi
sulla sostenibilit del debito del suo Paese; ma non altres
pi accettabile che si facciano trattati europei con lobiettivo
(a volte, persino, dichiarato) di non farsi capire da nessuno di
quelli la cui vita sar pesantemente condizionata da quei
trattati.
C bisogno di cambiare rotta prima di andare a sbattere sugli
scogli: luscita di scena di Varoufakis toglie un pretesto a chi
puntava sullinerzia. difficile, del resto, che lEuropa
risponda a questo No con un altro No. La Grecia confina
(polemicamente) con la Turchia e nella Turchia stanno
sfondando, con due milioni di rifugiati, la Siria e il califfato
nero. LEuropa si sta confrontando non solo con la crisi
dellEuro, ma con la guerra e nemici spregiudicati. E, tuttavia,
solo con un pragmatismo simile a quello dei leader visionari
da cui part lEuropa, che si risponde al sonno della ragione
che, in questo momento, sembra circondarci da tutti i lati.
Francesco Grillo

riproduzione riservata

riproduzione riservata

Il Gazzettino S.p.A.
Direzione, redazione e amministrazione:
Via Torino, 110 - 30172 Venezia-Mestre tel. 041 665.111 - fax 041 665.386
Sede legale: Via Barberini, 28 - 00187 Roma
Copyright Il Gazzettino S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati

TIPOGRAFIA e STAMPA:
CSV Centro Stampa Veneto S.p.A. - Via Torino 110, Venezia-Mestre - tel. 041665111
PUBBLICIT: Piemme S.p.A. - Concessionaria di Pubblicit: Via Montello, 10 - 00195
Roma, tel. 06377081 - Via Torino, 110 -30172 Venezia-Mestre, tel. 0415320200
LISTINO ABBONAMENTI ITALIA edizioni Venezia, Treviso, Padova, Rovigo, Belluno e
Pordenone - annuale: 7 numeri settimana 350 - 6 numeri 295 - 5 numeri 250;
semestrale: 7 numeri 180 - 6 numeri 155 - 5 numeri 130; trimestrale: 7 numeri
95 - 6 numeri 80 - 5 numeri 65. Solo edizione Friuli - annuale: 7 numeri 235 - 6
numeri 200 - 5 numeri 170; semestrale: 7 numeri 120 - 6 numeri 105 - 5 numeri
90; trimestrale: 7 numeri 65 - 6 numeri 55 - 5 numeri 45.
C.c.p. 23497456 - Tel. 041/665271 - Fax 041/665167. E-mail: abbonamenti@gazzettino.it.
Una copia arretrata 2,50. Tel. 041/665297.
Certificato n. 7373 del 10/12/2012
La tiratura de IL GAZZETTINO delledizione del 6 luglio stata di 76.632 copie.

Spagna, come altri Paesi che


in questi anni hanno accettato i pesanti sacrifici chiesti da
Bruxelles per riportare ordine nei conti. Non credo che i
greci diventeranno improvvisamente da inaffidabili levantini a rigorosi prussiani. Come direbbe Tot, "ma mi
facci il piacere!".
Carlo Maschio
Selvazzano Dentro (Pd)

GRECIA / 4

ANGELA COME
MARGARET
La tesi dominante addossa
alle istituzioni europee la responsabilit del disastro greco e pone l'accento su una
presunta sudditanza della politica europea ai potentati economici. Di pi, denuncia la
sudditanza della politica
all'economia. Ho avuto occasione di ascoltare parecchie

te a Cambridge, (che lascia al terzo mandato della


Thatcher: quando troppo troppo), poi
insegnante all'Universit di Sydney, di Atene e di
Austin in Texas, ha anche lavorato per il colosso
americano di videogiochi Valve, dove ha sperimentato sul campo la teoria dei giochi, la scienza
matematica che studia come anticipare le azioni
di soggetti rivali e prendere la migliore decisione
possibile in situazioni di conflitto. Scienza che non
gli per stata utile a Bruxelles.
Varoufakis non ha certo fatto molti sforzi per
accreditare l'immagine di un politico ragionevole,
n tantomeno per adeguarsi al bon ton europeo o
al codice di buona condotta dei negoziati bruxellesi. L'ultima uscita stata alla vigilia del referendum, quando ha trattato i creditori come terroristi: un passo verso il non ritorno al tavolo di
qualsiasi negoziato.
Era stato sempre lui a dichiarare, unilateralmente, il decesso della Troika, lui a esasperare
Fondo Monetario internazionale & compagnia
tenendo dotte lezioni di macroeconomia invece di
discutere i programmi di riforme, lui a ricordare
da buon professore ai colleghi dell'Eurogruppo

Ma ora lEuropa
deve davvero
cambiare rotta

interviste rilasciate dalla signora Merkel e lo ho confrontate con alcuni discorsi di


Margaret Thatcher. Entrambe le statiste conservatrici
trattavano argomenti economici ma descrivendoli attraverso la "lente di ingrandimento" della filosofia e della
politica. Entrambe, infatti,
parlano di responsabilit e
pragmatismo. Responsabilit
e pragmatismo grazie ai quali
una famiglia o una nazione
non possono spendere pi di
quello che incassano. Non
stupisce che tutti i populisti
d'Europa sostengano Tsipras
e la sua scelta referendaria:
la fantasia pi affascinante
della realt e le vacanze sono
pi divertenti del lavoro. Peccato che per governare servano lavoro e realismo: Angela
e Margaret non mentono.
Lorenzo Martini
Stanghella (Pd)

22

Marted 7 luglio 2015

PPD

VENEZIA 72

MUSICA

Il manifesto punta su Nastassja Kinski

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Organi Callido,
mappa tecnologica
e quattro concerti

VENEZIA - dedicato al cinema d'autore, con le immagini


di Antoine Doinel-Jean-Pierre Laud (richiamo allanno
precedente) e in primo piano dell'attrice Nastassja Kinski,
il manifesto di Venezia 72, ideato e realizzato per il quarto
anno da Simone Massi. Questa volta, il film potrebbe essere
"Paris, Texas di Wim Wenders". Sullo sfondo, il protagonista del manifesto precedente, ispirato invece dall'inquadratura finale de "I 400 colpi" di Franois Truffaut.
Simone Massi l'autore della sigla che dal 2012 introduce
le proiezioni ufficiali della Mostra.

IN MOSTRA
Il manifesto
di Venezia 72

Quattro concerti tra il padovano e il rodigino, tra il


10 e il 17 luglio, concludono il progetto web sugli
organi Callido, che ha al centro la piattaforma
innovativa www.callidoproject.it, dellAvam, premiata tra i 10 migliori progetti di innovazione
culturale a VECulT 2014. Gaetano Callido
(1727-1813), fu il pi celebre tra gli organari
veneti. Nella sua lunga vita firm 430 strumenti,
destinati principalmente alle chiese del Veneto e
delle Marche, spingendosi anche in Istria e
Dalmazia. "Callido Project" si propone di catalogare tutta la sua produzione, con geolocalizzazione,
multimedialit, aggiornabilit e condivisione dei
contenuti.Liniziativa sar estesa ad altri organari.

CULTURA&SOCIET
TRA VILLE E GIARDINI

LIGNANO

PADOVA

Mamme suocere e vajasse il titolo


dello spettacolo che Rosalia Porcaro col
Trio nema propone domani alle 21.30
a Villa Schiatti Giglioli a Ficarolo (Ro).

Dal 20 al 24 luglio torna la scuola di


scrittura creativa diretta da Alberto
Garlini, con Erica Barbiani, Roberto
Cescon, Angelo Floramo, Laura Pagliara

Ferdinando Sandi, fra i pi orafi e gemmologi padovani, espone fino al 6 agosto al


Caff Pedrocchi i suoi gioielli anelli
creati in tema con lExpo 2015 sul cibo.

IL CENTENARIO
Assieme a Firenze e Pesaro
un fitto calendario di eventi,
concerti, mostre e convegni

Federico Bettuzzi
TREVISO

Un secolo fa nacque uno dei


maggiori interpreti contemporanei della lirica. Era il 27
luglio del 1915 quando a
Firenze, dove era stato trasferito il padre Ettore ufficiale di cavalleria, venne
alla luce Mario Del Monaco.
Un nome che col passare
degli anni sarebbe diventato
simbolo nel mondo dell'opera ma anche della cultura
trevigiana, nonostante un
rapporto di conflittuale incomprensione tra il grande
artista, che nascondeva la
timidezza in abiti sgargianti, ed il territorio in cui
aveva scelto di vivere. Se
infatti Firenze fu la citt
natale, e Pesaro la sede della
sua formazione
musicale, Villorba (Tv) fu il
luogo dove l'artista trascorse
con la famiglia
la maggior parte della sua vita.
Se la titolazione anni fa del
Teatro Comunale fu un primo
tentativo di riconciliazione
postuma tra la memoria del
cantante e la cittadinanza
che non l'aveva pienamente
compreso, Treviso e Villorba vogliono ora rimediare
ricondando il centenario della nascita del grande tenore
con una sequela di appuntamenti che si inseriscono in
un calendario di eventi nazionale che comprende anche la natia Firenze e le
Marche (Pesaro e Jesi) della formazione artistica giovanile.
Mio zio stato ben pi di
un artista - ha ricordato ieri
la nipote Donella Del Monaco alla presentazione delle
iniziative - stato un ambasciatore della musica nel
mondo, dagli inviti di Krusciov e di Tito oltrecortina
alla storica rottura del protocollo in Giappone. Ed stato
anche un esempio didattico
per generazioni di cantanti,

TENORE
Mario Del
Monaco con
Vittorio De Sica.
Sotto il
cantante nel
costume di
Otello, il ruolo
preferito

MarioDelMonaco
oraTrevisoloesalta
grazie alla tecnica imparata
a Pesaro dal maestro Arturo
Melocchi. Mario Del Monaco stato tutto questo, oltre
che divulgatore a livello mediatico.
La leggenda del grande
tenore prosegue ancora og-

gi. Treviso e Villorba, il suo


angolo di Veneto, lo ricorderanno con cinque iniziative
differenti che racconteranno l'uomo, l'artista ed il suo
lascito musicale.
Si inizier sabato 11 luglio
con un doppio appuntamen-

CAORLE Si svolger dal 23 al 31 luglio nelle giornate dedicate allo scrittore

Premio Hemingway per giovani giornalisti


Arriva un altro premio legato a
Hemingway (nella foto), dopo
quello che gli dedica Lignano.
A promuoverlo l'Associazione
culturale "Cinzia Vitale" a Caorle. Si chiamer "Premio Giornalistico Papa Ernest Hemingway", dal soprannome dato
allo scrittore da un amico, e si
svolger tra il 23 e il 31 luglio
nel corso delle giornate "Hemingway, il Nobel nella laguna di
Caorle". Obiettivo del riconosci-

mento, riservato a studenti universitari e frequentatori delle


scuole di giornalismo, valorizzare i giovani aspiranti giornalisti o scrittori. Il premio, patrocinato dall'Ordine dei giornalisti
del Veneto con il contribuo del
nipote dello scrittore, John Hemingway, punta a far risaltare
il rapporto di "Papa" con il
Veneto. Presidente della giuria
il giornalista della Rai, Sergio
Canciani.

to. Alle 16.30 a Palazzo dei


Trecento si terr una conferenza sulla storia e la tecnica di Mario Del Monaco,
tenuta dal critico musicale
Giancarlo Landini, dal direttore della rivista "L'Opera"
Sabino Lenoci e dalla biografa ufficiale del tenore Elisabetta Romagnolo. Alle 18
nell'androne di C Sugana
Donella Del Monaco presenter la mostra fotografica
dedicata allo zio: documenti, fotografie, immagini che guideranno il
visitatore attraverso
i vari momenti della
vita del maestro; la
collezione,
proveniente dall'archivio
del regista teatrale
Giancarlo Del Monaco, sar successivamente digitalizzata e
messa a disposizione
del Dams di Bologna
per scopi didattici.
Luned 27 luglio,
centenario della nascita, nel parco di
Villa Giovannina, a
pochi chilometri dalla residenza personale di Del Monaco,
undici giovani tenori
selezionati nei conservatori veneti, di
Firenze e di Udine si esibiranno in un concerto intitolato "Buon Compleanno Mario". Il consueto concerto di
Ferragosto, in piazza Santa
Maria Maggiore a Treviso
con l'Orchestra Regionale
Filarmonia Veneta, sar anch'esso dedicato a Mario Del
Monaco.
Chiusura il 16 ottobre,
33esimo anniversario della
scomparsa del maestro: al
Comunale la Filarmonia diretta dal maestro Ommassini
eseguir un concerto commemorativo di chiusura del calendario delle celebrazioni.
riproduzione riservata

CULTURA
& SPETTACOLI

Marted 7 luglio 2015

Non realista chi non crede nei


miracoli. Cos ripeteva Franco
Scaglia, scomparso ieri a Roma,
pensando al suo luogo del cuore,
la Terra Santa, a cui aveva
dedicato (tra gli altri) "Il custode
dell'acqua", con cui ha vinto il
Premio Campiello nel 2002.
Scrittore, giornalista, autore
di teatro, uomo di televisione e
di radio, per quasi dieci anni
presidente di Rai Cinema, Scaglia aveva da poco compiuto 71
anni. Nato in Liguria, a Camogli

PPD

SCRITTORI

PREMIATO Franco Scaglia


al Campiello del 2002

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Addio a Franco Scaglia: da Rai Cinema al Campiello


(Ge) il 27 marzo del 1944, figlio
del direttore d'orchestra Ferruccio, aveva iniziato la sua carriera da giornalista in quotidiani
come Il Piccolo, LAvanti!, Il
Tempo, Il Messaggero, L'Unit,
per poi passare alla Rai, dove
rimase 40 anni fino a diventare
vicedirettore di Radio Rai, condirettore di Rai International, vice

23

Flaiano per la TV, nel 2012.


Nei suoi molti romanzi ambientati in Terra Santa ("Il gabbiano di sale", "L'oro di Mos")
l'eroe il francescano Padre
Matteo, una sorta di Indiana
Jones in tonaca, ispirato all'amico archeologo Padre Michele
Piccirillo. Lascia la moglie Mascia Musy.

presidente di RAI SAT, presidente di New.Co Rai International


fino alla presidenza di Rai Cinema, dal 2004 al 2013.
L'amore per il palcoscenico,
per cui ha scritto numerose
pice, nel 2010 lo ha portato
anche alla Presidenza del Teatro di Roma. Fra i suoi molti
riconoscimenti anche il Premio

LecartediEleonoraDuse
musadellActorsStudio
Donata alla Fondazione Cini la collezione di autografi e documenti raccolti
daldirettoredellascuoladirecitazioneLeeStrasberg,affascinatodallattrice
Maria Teresa Secondi
VENEZIA

Mi sento assai stupida e la vita


di citt mi pare pi assurda e
crudele che mai. Noia atroce,
noia atroce. Chi sa comprendere, impara ogni giorno a comprendere": sono brani di lettere
di Eleonora Duse, parte della
collezione di Lee Strasberg
(1901-1982, direttore dellActors
Studio di New York) donata dalla
famiglia Alliata, che li aveva
ricevuti in dono dalla moglie
Anna Strasberg, alla Fondazione
Cini. Si tratta di fotografie e
autografi, programmi di sala,
locandine, francobolli, articoli di
giornale, lettere nella bella calligrafia dellattrice. Materiale eterogeneo, inedito, tra cui alcuni
scritti all'insegnante di canto e
impresario Henry Russell col
quale l attrice collabor per la
realizzazione di una stagione
d'opera e prosa al New Waldorf
Theatre di Londra.
Nella suggestiva stanza di Eleonora Duse, a San Giorgio, il
corpus occupa le quattro teche
centrali. Si tratta di documenti e
testimonianze raccolte e conservate lungo tutta la sua vita da
Strasberg, colpito dal fascino
dell'attrice, quando giovanissimo
assistette alle rappresentazioni
ibseniane de "La donna del mare"
e di "Spettri", che gli cambiarono
la vita. La donazione dimostra

Una passione
trasmessa ai suoi
allievi, tra i quali
ci fu Marilyn Monroe

DONAZIONE La presentazione della collezione, con Anna Strasberg. In alto


lultima foto dellattrice, a fianco un francobollo sovietico a lei dedicato
l'amore di Lee Strasberg per
l'attrice italiana - come ha raccontato la moglie Anna -, che
trasmise poi ai suoi allievi
dell'Actors Studio, tra cui Marilyn Monroe e altri celebri attori.
Noi eredi del bisnonno siamo
orgogliosi di seguire le orme del
fondatore ha detto Fabrizio
Alliata, pronipote di Vittorio Cini, alla firma dell'atto di donazione, ringraziando la Fondazione

Cini per l'altro profilo che contraddistingue le sue attivit culturali, e in particolare Maria
Ida Biggi, direttore del Centro
Studi sul Teatro, per la sua
competenza. L'aspettavamo da
anni. La nostra felicit stata
grandissima; tutti amiamo Eleonora Duse ha detto la Biggi,
sottolineando lo spirito della mostra, che quello di diffondere
la memoria, anzi, la celebrazione

di una grande attrice, imprenditrice, intellettuale straordinaria, come ha evidenziato Anna


Strasberg, sottolineando l'italianit dell'artista, e felice che i
materiali appartenenti a lei e al
marito siano valorizzati in modo
che questo messaggio di amore
per la recitazione venga trasmesso ai giovani.
Dunque un altro tassello
andato ad arricchire la gi ricca

collezione di oggetti, costumi,


documenti, fotografie dell'artista, nell'archivio permanente.
Un fondo che costituisce un
esempio per coloro che vogliono
intraprendere questo lavoro, dato che la mission della Fondazione Cini quella di incoraggiare
la ricerca, gli studi, lavorare con
i giovani che possono fruire di
tanta documentazione nelle
stanze di studio o nella quiete
del parco, come ha ribadito il
segretario generale della Fondazione Pasquale Gagliardi. Presenti alla cerimonia, tra gli amici e la famiglia Alliata, le attrici
Marisa Laurito e Ottavia Piccolo. La mostra visitabile solo su
prenotazione. Info 041 2710236.
riproduzione riservata

RIFORMA DEL TEATRO Riconoscimento alla storica compagnia vicentina

LaPiccionaiaunicocentrodiproduzioneveneto
La Piccionaia ufficialmente un
Centro di Produzione Teatrale.
La storica compagnia vicentina
ha ottenuto infatti il riconoscimento a seguito della valutazione della Commissione Consultiva per il Teatro sul suo progetto
triennale. Si tratta dellunica
struttura del Veneto a rientrare
nella lista dei 28 Centri di Produzione italiani, accanto ai 7 Teatri
Nazionali (fra cui lo Stabile del
Veneto) e ai 19 Teatri di Rilevan-

te Interesse Culturale, sostenuti


dal MiBACT. La compagnia vicentina stata ritenuta idonea
sulla base di unarticolata serie
di requisiti quantitativi e qualitativi, che valorizzano linnovativit e la multidisciplinariet del
suo progetto, ma anche i sui
risultati quantitativi: 63 dipendenti nel 2015, 64.300 spettatori,
360 spettacoli organizzati.
Il progetto 2015/2017 ha
lobiettivo di costruire una piatta-

forma che sostenga in termini


culturali, di impresa, e di relazione col territorio un Centro di
Produzione per le nuove generazioni. Il suo cardine sono proprio i bambini, i giovani e le
famiglie, sottolinea Carlo Presotto, coordinatore artistico. Nel
2015 saranno coinvolti a vario
livello artisti appartenenti al nucleo storico della compagnia tra
cui lo stesso Presotto, Ketti Grunchi, Paola Rossi, Titino Carrara

e Armando Carrara, altre realt


venete significative del Teatro
Ragazzi come Gianni Franceschini e Pippo Gentile, alcuni tra
i nuclei artistici pi innovativi

del teatro contemporaneo veneto quali Babilonia Teatri e Fratelli Dalla Via e il premio Ubu
Mario Perrotta col suo percorso
sulla Grande Guerra.

24

Marted 7 luglio 2015

PPD

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Marted 7 luglio 2015

PPD

25

il lotto
diMario "Barba"

pagina a cura di Stefano Babato


(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50
Con la consulenza
della ricevitoria n. 2335,
Piazzale Roma 497/D, Venezia

Taglia i capelli
con una spada

on ci sono pi aggettivi
per descrivere la fortuna di Mario "Barba" che per la
quarta settimana consecutiva
ha centrato un altro favoloso
terno su ruota secca!
Infatti dal sistema per la
ruota Nazionale che al primo
colpo aveva gi regalato due
splendidi ambi su ruota secca, sabato uscito il terno
4-31-58 sempre
proprio per la
NUMERI RITARDATARI
ruota.
Azzeccati inolBA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NAZ
tre sei fantastici
7 62 22 55 67 90 82 79 14 82 51 118 58 112 4 77 31 75 14 94 15 62
ambi su ruota
secca pi altri 60 59 75 50 12 75 70 64 28 79 56 89 80 85 28 71 74 70 17 60 64 54
dieci su tutte le
ruote. Al primo 82 51 52 47 65 68 26 48 88 74 6 53 3 66 14 64 11 68 1 59 18 50
colpo immedia- 34 45 34 42 19 62 73 47 1 69 3 46 39 62 5 55 72 49 73 59 87 50
tamente marted il bellissimo 58 45 64 39 47 56 79 46 19 66 89 45 17 58 62 55 40 47 28 56 38 45
7-35 accompa- 77 14 13 35 5 55 66 41 31 63 90 42 67 53 63 52 17 43 57 56 3 43
gnato sabato dallaltrettanto bel- 43 39 67 33 18 47 45 40 76 62 69 41 75 43 23 46 55 39 53 52 6 43
lissimo 2-70 pro- 71 38 6 32 34 43 13 38 3 59 5 39 16 42 61 40 59 39 84 50 90 43
prio su Cagliari,
la ruota del siste- 27 35 54 32 84 43 20 35 44 53 14 36 66 41 22 37 14 37 87 47 50 41
ma della setti- 33 34 60 32 30 42 21 31 7 51 27 35 42 39 78 37 36 34 56 43 61 41
mana.
Al primo colpo
uscito anche il 18-36 su Bari azzeccati gli ambi: 12-72 e
dai numeri buoni per tutto 42-53 proprio su Roma, la
luglio mentre subito gioved ruota del sistema e 22-8 prouscito il 38-71 su Genova dal prio su Firenze, la ruota della
detto della luna piena. Centra- curiosit della vespa pi granta gioved anche la terzina de del mondo addomesticata.
17-30-88 dal sistema Supere- Poi il 16-52 uscito proprio su
nalotto della settimana.
Venezia nuovamente dalla riDai consigli precedenti tra cetta "paste conse co i bisi", il
marted e sabato sono stati 2-56 su Bari, il 38-56 su Roma

Loriginale tecnica usata


da un parrucchiere giapponese
Centrato un altro super terno
e il 2-70 su Cagliari dalla
Luna nuova e nuovamente
anche il 6 (la luna porta
fortuna), 90 (la vittoria) dalla
giocata per il nuovo sindaco
di Venezia.
Infine per gli amici che scrivono sono usciti gli ambi
21-73 su Palermo per Giorgia
di San Don e il 12-66 su
Torino ancora una volta per
Annamaria di Martellago, il
2-70 su Cagliari per Giovanna
di Pordenone e il 22-75 su
Venezia per Ornella di Quinto di Treviso. Complimenti ai
numerosissimi vincitori. E
per Mario che dire? Non ci
sono parole!
Sperando sempre nella sua
dea bendata, questa settimana Mario ha subito smorfiato

ilSistema
Figura 2 e controfigura 8 per Torino: ecco le quaterne in gioco
Ecco il sistema del Lotto che
Mario "Barba" sviluppa in quaterne da giocare con ambo e terno.
Questa settimana la combinazione va giocata per Torino: ne
fanno parte la figura 2 (assente
da 24 estrazioni) e la controfigura
8 (che manca esattamente da 36
sortite). Combinati assieme i numeri danno origine a 27 giocate
con la spesa minima di 27 euro.

TORINO
TORINO

2 8 11 19

2 8 20 29

3 2 30 65 74

4 2 38 52 85

5 2 41 63 83

6 2 47 56 66

7 8 30 56 83

8 8 38 63 66

9 8 41 52 74

10 8 47 65 85

11 11 19 41 47

12 11 20 52 56

13 11 29 66 74

14 11 30 63 85

15 11 38 65 83

16 19 20 83 85

17 19 29 63 65

18 19 30 52 66

19 19 38 56 74

20 20 29 30 38

21 20 41 65 66

22 20 47 63 74

23 29 41 56 85

24 29 47 52 83

25 30 38 41 47

26 52 56 63 65

27 66 74 83 85

Superenalotto
Il 6 gioca a nascondino
Ha superato
i 20 milioni di euro
Questa la combinazione vincente dellultimo concorso
del
Superenalotto:
8-30-38-51-62-66. Numero jolly: 14. Numero Superstar: 2.
Non si registrata alcuna
vincita con il 6 e nemmeno
con il 5+1. Nessun 5 Superstar. I 6 giocatori che hanno
realizzato il 5 vincono 37.918
euro ciascuno. Il jackpot per
il 6 sale cos a 20.400.000
euro.

NUMERI IN GIOCO
2
7 10 11 13 18 21 26 34 37 39
45 50 52 57 63 67 72 75 79 85 89

delle buone giocate da una


ricorrenza proprio del 7 luglio. Lo stesso giorno, ma del
1931, venne piantato il primo
palo sul ponte translagunare,
a fianco del vecchio ponte
ferroviario, per congiungere
Venezia alla terraferma per
via automobilistica. Dopo 84
anni tra qualche giorno il
ponte vedr anche il modernissimo tram e noi intanto
giochiamo
2-38-74-83 e
19-63-66-74 con ambo e terno
su Venezia, Genova e tutte
nonch i terni 1-37-73 e
16-25-69 con ambo su Venezia, Milano e tutte. Buonissimi terni ricavati da Mario
ancora per il mese di luglio:
14-44-50 e 3-39-74 con ambo
su Venezia, Roma e tutte.

Da giocare anche questa curiosit: il famoso parrucchiere giapponese Hoang Hung


usa per tagliare i capelli alle
sue clienti nientemeno che
una spada katana al posto
delle forbici. Con questa tecnica fa dei tagli... esclusivi.
Mario convinto che i mitici
samurai si stiano rivoltando
nelle tombe: 9-20-53 e
21-29-90 con ambo su Venezia, Genova e tutte.
Per le vostre lettere e i
vostri sogni potete scrivere
al seguente indirizzo:
Il Gazzettino, rubrica "Il Lotto di Mario Barba", via Torino
110, 30170 Venezia-Mestre.

Lotto&Sogni

Lottoatavola

Il cagnolino
scodinzolava
e faceva le feste

Le squisite
"polpetine
de pesse"

Caro Mario,
ho sognato il mio
vecchio caro cagnolino con cui ho trascorso la mia infanzia.
Nel sogno era vivace,
scodinzolava e mi faceva un sacco di feste. Poi si aperta la
porta di casa ed
entrato un gatto grigio che non avevo
mai visto. Poi il sogno
svanito. Che numeri
mi
consigli
di
giocare?
Anna R. (Rovigo)
Cara amica, proviamo a giocare questi
numeri sperando nella Dea bendata:
14-32-76-88 da giocare con ambo e terno
per le ruote di Venezia, Napoli e tutte.
Questi invece i numeri per lamica Giorgia
di Mestre che ha sognato
la
zia:
2-33-65-71 con ambo
e terno per le ruote di
Milano, Bari e tutte.

Molto vecchia e ritrovata da Mario in un ricettario "de casada" la ricetta


delle "polpetine de pesse". Si puliscono bene
dalle spine 400 grammi
di polpa di qualsiasi pesce (branzino, orata, coda di rospo, nasello...), si
trita per due volte al
tritacarne poi si aggiunge sale e pepe, noce
moscata, cipolla, aglio e
prezzemolo; il tutto ben
tritato, poi 50 grammi di
pane grattugiato, due uova, due dita di vino bianco. Si mescola bene e si
aggiungono anche dei filetti di acciuga a pezzetti. Con questo composto
si formano delle polpettine, si passano nella farina, poi nelluovo sbattuto ed infine nel pan grattato e si friggono in olio
bollente. Vanno servite
caldissime con delle fette di limone: 15-22-37-70
con ambo e terno su
Venezia, Milano e tutte.
Mario "Barba"

26

Marted 7 luglio 2015

PPD

RADUNO UDINESE

Colantuono: Voglio
ritmo e aggressivit
Dal Napoli arriva Zapata

UDINE - Ritmo e aggressivit. Saran- arrivi. Edenilson, che l'anno scorso


no le caratteristiche su cui il nuovo
haS.p.A.
fatto
un buon
campionato, che
(C) Il Gazzettino
| ID: 00563710
| IP: 217.57.13.50
tecnico bianconero Stefano Colantuo- pu giocare sia a destra che a
no intende plasmare l'Udinese per sinistra, e Ali Adnan un terzino
costruire una squadra che faccia un che pu adeguarsi a quinto di sinibuon calcio e ritrovi nel Friuli il suo stra a centrocampo. A Udine si
fortino. Lo ha detto nella conferen- attende l'arrivo di Di Natale, che
za stampa seguita alla prima seduta dovr essere gestito pi con un
di allenamento nel pre-ritiro al cen- lavoro di qualit che di quantit
perch vogliamo sfruttarlo per la sua
tro "Bruseschi".
In attesa dell'arrivo dei nazionali, a pericolosit vicino alla porta.
Ma inevitabile guardare al mercui stato concesso qualche giorno
di vacanza in pi, comincia a cono- cato. Colantuono dice di aspettare
scere i giocatori, compresi i nuovi una punta adatta al 3-5-2 e in

LAZIO - Lazio al via senza capitano. Nel giorno di


apertura dei lavori della nuova stagione slitta la firma
del contratto da parte di Stefano Mauri. Lotito gli ha
offerto un milione a stagione, ma il giocatore chiede
un ingaggio pi alto e ieri non si allenato.

serata viene accontentato con la


definizione dellarrivo di Duvan Zapata, in prestito biennale dal Napoli.
Un antipasto dello scambio che dovrebbe portare a Pozzo anche Britos,
Inler e 11 milioni in cambio di Allan.
Colantuono intanto chiede alla
squadra voglia di fare e attaccamento fin dal periodo di ritiro. Lo
stadio diventa un catino -aggiunge -.
Dobbiamo costruire le nostre fortune in casa.
riproduzione riservata

GRINTA
Stefano
Colantuono

SPORT

SASSUOLO - Primo allenamento del Sassuolo che

riparte in serie A per il terzo anno consecutivo. Partito


Zaza, sono attesi oggi Politano e Pellegrini. Giocatori
interessanti su cui crediamo - dice il tecnico Di
Franecsco -. Sono convinto che andremo alla grande.

MCILROY KO - La passione per il


calcio ha tradito il n.1 del golf mondiale
Rory McIlroy, che in una partitella tra
amici si rotto il legamenti di una
caviglia e dovr stare fermo a lungo.

UFFICIALE LADDIO AI BIANCONERI

Il saluto di Pirlo: Avevo bisogno di nuovi stimoli


TORINO - Lo slang americano diventa la lingua
ufficiale del "maestro". Andrea Pirlo ha scelto i
New York City per proseguire una carriera gi
ricca di stelle. Bye-bye alla Juventus, dopo
quattro stagioni indimenticabili, come le ha
definite il presidente Andrea Agnelli. E un enorme
thanks al club bianconero, che lo avrebbe pure

tenuto volentieri un altro anno. Decidere non


stato semplice - dice Pirlo - ma avevo bisogno di
nuovi stimoli e nuove motivazioni. Pirlo sbarcher il 20 luglio nella Grande Mela, dove gi stato
in vacanza con i figli e la nuova compagna nelle
scorse settimane, e il 21 luglio sosterr il primo
allenamento agli ordini di mister Jason Kreis.

Marchisio, Juve a vita


Investituradaleader
TORINO - Dai rinnovi di Massimiliano Allegri e Claudio Marchisio, all'addio di Andrea Pirlo.
Giornata ricca di emozioni alla
Juventus, che saluta una leggenda e ne incorona un'altra. Ma
non scioglie il nodo Pogba. Incedibili lo si soltanto il primo
settembre, nel calcio non c'
nulla di assoluto, la filosofia del
presidente Andrea Agnelli.
Pronto a ricominciare per nulla
sazio dopo i quattro scudetti
consecutivi: Ogni primo luglio
si riparte da zero e siamo tutti
alla pari - sostiene - Se vogliamo
costruire una nuova stagione di
vittorie, il lavoro sar tanto e
duro.
La tristezza per l'addio di un
campione che in bianconero ha
scritto quattro anni indimenticabili, come il maestro Pirlo,
si mescola all'orgoglio delle proprie scelte. Devo fare un plauso a Marotta, Paratici e Nedved
per come hanno saputo ringiovanire la squadra - osserva il
presidente juventino - Hanno
inserito tanti giovani, sia nel
recente passato che in questa
campagna trasferimenti, costruendo la Juve 2015-2016 con
un'ottica di medio-lungo periodo.
E cos salutato Pirlo ecco
Marchisio, 29 anni, che Agnelli
definisce il punto di contatto

Contratto fino
al 2020. Agnelli:
Spiegher ai nuovi
cos il nostro club
tra la Juventus di ieri, di oggi e
quella di domani. Lui ci
che ogni bambino vorrebbe essere - prosegue il presidente bianconero - entrato alla Juve
quando aveva sette anni, ha

compiuto tutta la trafila nel


settore giovanile sino ad arrivare in prima squadra e a indossare la fascia di capitano. Un
percorso pi unico che raro,
che gi una leggenda, avendo
superato le 300 presenze con la
Juventus ha gi la sua maglia
nel museo.
Il centrocampista, che prima
dell'arrivo di Allegri sembrava
sul punto di lasciare la Juventus, ha firmato un contratto di
cinque anni, fino al 2020, a 3
milioni e mezzo all'anno pi
premi. Sar lui il nuovo uomo
d'ordine in mezzo al campo,

Il presidente:
Pogba incedibile?
Solo a settembre
Allegri prolunga
mentre nello spogliatoio avr il
compito di spiegare cos' la
Juventus ai nuovi giocatori. Un
simbolo del passato e del futuro
che non si sente arrivato. un
giorno bellissimo, pieno di emo-

LA FIERA CHIEDE CHIARIMENTI

Nuovo stadio rossonero, fumata grigia


MILANO - Serve ancora qualche giorno per
sbloccare il braccio di ferro fra lo stadio del
Milan e "Milano Alta", lo spazio polifunzionale
verde, con albergo, ristorante e attivit ludiche
proposto da Vitali, ossia gli ultimi due progetti
rimasti in corsa per la riqualificazione
dell'area del Portello. Fondazione Fiera Milano
ha rinviato la decisione, che era attesa ieri
pomeriggio ma, a quanto filtra, potrebbe arrivare entro domani, data che coincide con l'ultimatum fissato giorni fa da Barbara Berlusconi. Da
parte di Fiera c' l'impegno a chiudere nel
minor tempo possibile la trattativa finale. La
nuova fumata grigia, dopo quella di due

settimane fa, arrivata dopo tre ore di riunione


del Comitato esecutivo. Subito dopo il Consiglio generale, che avrebbe dovuto ratificare la
decisione, ha dato mandato unanime al presidente Benito Benedini di incontrare nuovamente e senza indugio Milan e Vitali, per
ottenere una risposta definitiva ed esauriente
ai punti che risultano ancora non definiti da
parte dei concorrenti al bando di riqualificazione del Portello. Barbara Berlusconi spera fino
all'ultimo di poter realizzare l'impianto da
48mila posti a due passi dalla sede. Altrimenti
dovr pensare a un'altra location, come l'area
di Expo a Rho-Pero o Sesto San Giovanni.

zioni, come quella del '93 quando a sette anni mi presentai al


primo allenamento. Questo non
un punto d'arrivo, ho tanta
voglia di ricominciare e di continuare a vincere. Se con o senza
Pogba sar il mercato a dirlo.
Una conferenza stampa per
Paul come questa? Di acqua
sotto i ponti ne deve passare...,
taglia corto Agnelli. Anni fa ricorda - c'era la ferma volont
di trattenere Vieri. L'Avvocato,
mio zio, telefon a Luciano Moggi e quest'ultimo gli assicur che
era incedibile. Due giorni dopo
venne ceduto all'Atletico Madrid. Respinta l'offerta del Barcellona (80 milioni di euro) la
sensazione comunque che il
centrocampista francese indosser anche la prossima stagione
la maglia della Vecchia Signora.
Abbiamo gi speso tante parole, la Juventus non intende privarsi di giocatori importanti in
rosa, ribadisce l'a.d. Beppe Marotta, che si tiene stretto anche
Vidal. Le voci dal Cile sono
utopistiche, dice.
Oggi, intanto, sar il giorno di
un altro annuncio, quello dell'ufficialit dell'addio di Tevez.
Con lui i rapporti sono sempre
stati trasparenti, gi a gennaio
ci ha detto che voleva tornare in
Argentina per problemi familiari, ha rivelato Agnelli.

SPORT
Marted 7 luglio 2015

PPD

27

MONDIALE DONNE
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Pioggia di gol e bacio gay, il trionfo della nazionale americana


NEW YORK - Una valanga di gol, spettacolo e
un bacio gay a sigillare il trionfo. La nazionale
statunitense di calcio femminile fa la storia.
per la terza volta campione del mondo e mostra
al mondo il nuovo volto dell'America. Quello di
un Paese che vuole essere all'avanguardia sul
fronte delle libert e dei diritti civili.
Il capitano della squadra, Carli Lloyd, autrice di una memorabile tripletta l'eroina della
serata di Vancouver e del 5-2 in finale al

Giappone. Anche Barack Obama la ringrazia


su Twitter e la invita, insieme alle sue compagne, alla casa Bianca. Ma c' un'altra immagine
che rester un ricordo indelebile di questa
vittoria: la corsa di Abby Wamback, la stella
della nazionale Usa, che a fine partita vola
verso Sarah Huffman, la donna che ha sposato
alle Hawaii nel 2013 per un bacio appassionato
in diretta mondiale. Un calcio molto distante da
quello degli uomini dove resistono certi tab.

Intrigo Salah: andr


inritirocolChelsea
Lannuncio dellagente dopo la rottura con la Fiorentina,
lInter in agguato. Milan: ufficiale larrivo di Jos Mauri
Carlo Repetto
Il caso Salah assume i contorni di una telenovela. Dopo la
rottura con la Fiorentina che
minaccia di adire le vie legali,
avendo esercitato nei termini
previsti il rinnovo del prestito,
legiziano ha fatto sapere tramite il suo agente che dopodomani voler a Londra per
iniziare il ritiro con il Chelsea,
detentore del suo cartellino. I
viola non ci stanno e pretendono si presenti in sede, in caso
contrario la vicenda rischia di
finire davanti alla Fifa. Salah
si appella a una scrittura privata firmata a suo tempo coi
toscani, in base alla quale
spetterebbe a lui lultima parola sul trasferimento. Scrittura
che non stata depositata in
Lega dal club di Della Valle,

per il quale non ha valore


giuridico.
La mossa di tornare al Chelsea suona come una provocazione, perch legiziano sa di
non rientrare nei piani di Mourinho e vede Londra solo come
transito verso unaltra destinazione: tutti gli indizi portano
allInter che avrebbe da tempo laccordo col giocatore, ma
la Fiorentina ha minacciato di
denunciare anche i nerazzurri.
Sulla questione intervenuto Paulo Sousa: Salah in queste settimane ha ricevuto consigli da tutte le parti e quando
non sei tranquillo puoi prendere decisioni sbagliate. Sappiamo quanto ha dato alla squadra in questi mesi, ma il mio
pensiero va a chi comprende il
valore di questa maglia e non



VELENO

Sousa punzecchia
legiziano: io penso
a chi capisce i valori
di questa maglia

STRAPPO Lesterno dattacco egiziano Salah: non vuole restare a Firenze


a chi ha un piede dentro e uno
fuori, le parole del nuovo
tecnico viola.
Per evitare di alimentare
nuove polemiche, lInter non
si pronuncia sul tema ma assiste interessata agli sviluppi,
battendo unaltra pista parallela: quella che porta a Jovetic,
principale alternativa allegiziano nel caso in cui le parti
andassero in tribunale. Peraltro il montenegrino d segni
dimpazienza e pretende una
risposta da Thohir entro questa settimana. Qualche intoppo anche per Perisic, che il
Wolfsburg non intende cedere
in prestito: la richiesta allInter del club tedesco sarebbe
scesa da 20 a 17 milioni, ma li
vuole tutti e subito.
Il Milan ha ufficializzato
lingaggio di Jos Mauri (con-

tratto di 4 anni per il centrocampista italo-argentino, svincolato dal Parma) e prepara


lassalto a Romagnoli, il difensore in cima alla lista di
Mihajlovic che lanno scorso
ha allenato alla Sampdoria: 18
milioni lofferta alla Roma,
proprietaria del cartellino.
Nel frattempo i giallorossi
hanno iniziato la trattativa col
Manchester City per Dzeko
(gi daccordo con Garcia) e
confidano in un ripensamento
di Destro che potrebbe accettare il Monaco, dopo le iniziali
titubanze. Fumata nera tra
Mauri e la Lazio per il rinnovo: le parti torneranno a vedersi oggi. Ufficiale il trasferimento di Fernando alla Sampdoria, che verser 8 milioni
allo Shakhtar.

RELAZIONI SOCIALI-CENTRI RELAX


A BIBIONE, ragazza di classe, senA CASTELFRANCO VENETO, Anna,
sibile e servizievole, cerca amici. Tel. bellissima ragazza, stuzzicante, ine334 2630694
briante, incantevole, intrigante, cerca
amici.
Tel. 347 7313254
A CAERANO SAN MARCO, Annamaria, bellissima ragazza, di classe, efA CASTELFRANCO VENETO, bellisfervescente, simpatica, cerca amici. Tel. sima ragazza, simpatica, dolce, cerca
366 9949108
amici. Tel. 345 2557066
A CAERANO SAN MARCO, Angela
A CASTELFRANCO VENETO, Shae Sasa, bellissime ragazze, affascinanti, ron, meravigliosa ragazza, appena arraffinate, simpatiche, cercano amici. rivata, stuzzicante, intrigante, simpatica
Tel. 327 0013111
in amb. clim. cerca amici. Tel. 331
A CAMPOSAMPIERO, Anna, bellis- 5062778
sima ragazza, dolcissima, raffinata, di
A CASTELFRANCO VENETO, Veroclasse, simpatica, cerca amici. Tel. 333 nica, bellissima ragazza, simpatica, di
9258629
classe, affascinante, solare, cerca
A CASELLA D'ASOLO, Chao, bellis- amici. Tel. 380 5960862
sima ragazza, dolcissima, cerca amici.
A CONEGLIANO, Luna, bella raTel. 389 9560788
gazza, carina, dolce, gentile, educata,

A DOLO APERTURA
ASIA CENTRO BENESSERE
massaggio con vasca buon
relax. Via G. Matteotti, 39
Tel. 366 3003664

A MESTRE APERTURA
NUOVO CENTRO BENESSERE
con massaggi orientali ed olistici,
con vasca, in Via Cavallotti, 28.
Tel. 331 2706420

elegante, di classe, cerca amici tutti i


giorni. Tel. 333 1531898
A CONEGLIANO, Sarah, bellissima
ragazza, simpatica, effervescente, sbarazzina, cerca amici. Tel. 345 5884400
A FAVARO, affascinante, gioiosa e
signorile Tel. 333 2698799
A FELTRE, stupenda ragazza, intrigante, favolosa, simpaticissima, sbarazzina, splendente, cerca amici.Tel.
327 6968443
A JESOLO LIDO, Carol ed Ines, meravigliose ragazze, simpaticissime, solari, intriganti, cercano amici. Tel. 347
6411521
A LIGNANO PINETA, Anna, bellissima ragazza, gentile, raffinata, cerca
amici. Tel. 389 0559683

NUOVA APERTURA
CENTRO BENESSERE ORIENTALE
YANHUA
depilazione - massaggi - vasca
Via Carbonera, 6 - Tel. 334 7425930
SAN DONA DI PIAVE (VE)

A MESTRE (centro), Silvia, ragazza


A PADOVA, Sofia nuova e gioviale
locale, classe, dolcezza, fascino, riser- ragazza, cerca amici. Tel. 331 7229136
vatezza, cerca amici. Tel. 348 6943099.
A PIOVE DI SACCO, Natalia, nuovisNo anonimi.
sima ragazza, appena arrivata, dolcisaffascinante,
elegante,
A MESTRE, Suli, ragazza simpatica, sima,
servizievole, solare. Tel. 327 2451438
carina, cerca amici. Tel. 349 1191801

riproduzione riservata

Treviso, Viale IV Novembre, 28


Tel. 0422582799
Fax 0422582685
A TREVISO, bellissima ragazza, dolcissima, affascinante, raffinata, cerca
amici. Tel. 366 5249228

A TREVISO, Daniela, gentile signora,


stuzzicante, dolcissima, simpaticissima,
intrigante. Cerca amici. Tel. 388
A PONTE DI VIDOR, Sofia, magni- 1172816
A MONTEBELLUNA, bella ragazza,
fica
ragazza, radiosa, superlativa, stuzA TREVISO, Vick trans, nuovissima,
dolce, simpatica, raffinata, di classe,
zicante,
sorridente,
effervescente,
cerca
magnifica,
dolcissima, stuzzicante, intricerca amici. Tel. 388 0774888
amici. Tel. 340 9820676 amb. riservato. gante, strepitosa, amabile. Tel. 389
A MONTEBELLUNA, Lorena, bellisA SOTTOMARINA, Monica, bellis- 7889241
sima ed affascinante ragazza, vivace,
sima ragazza, solare, raffinata, stuzziA VILLA D'ASOLO, appena arrivata,
stuzzicante, spensierata, incantevole,
cante, effervescente, deliziosa, cerca dolce, raffinata, di classe, simpatica,
cerca amici. Tel. 320 9635361
amici. Tel. 351 0823100
cerca amici. Tel. 388 9863133
A MONTEBELLUNA, Sofia e Lilli, belA SPILIMBERGO, per la prima volta,
ONE' DI FONTE, bellissima e servilissime ragazze, simpatiche, raffinate, Waikiki, dolcissima, affascinante ra- zievole, amabile, cerca amici. Tel. 333
eleganti, cercano amici. Tel. 388 gazza, dolce come il miele, ti far so- 7328353
3794131
gnare. Tel. 349 0686213
TREVISO (Zona Stiore) Alessia, bella,
A ONE' DI FONTE, Angelica, strepiA SPRESIANO, bella ragazza, carina, stuzzicante, di classe, superlativa, effertosa, simpatica, esuberante, efferve- dolce, gentile, educata, elegante, di vescente, cerca amici. Tel. 340 3914075
scente, cerca amici. Tel. 351 0726527 classe, cerca amici tutti i giorni. Tel. 334
VOGLIA DI EVADERE dalla solita
A PADOVA zona Stanga, amabile ra- 2841756
routine? bella signora del luogo in amgazza, magnifica e servizievole. Tel. 333
A TREVISO SUD (vicinanze Pregan- biente raffinato e climatizzato. Tel. 346
ziol), Lin, cerca amici. Tel. 339 3489523 0477740 num. vis.
9450305

RELAZIONI SOCIALI-CENTRI RELAX

Treviso, Viale IV Novembre, 28


Tel. 0422582799
Fax 0422582685

28

SPORT
Marted 7 luglio 2015

PPD

TENNIS

BASKET
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Va a Serena il derby delle sorelle Williams

A Lignano lItalia apre lEuropeo Under 20

Ottavi a Wimbledon: Serena Williams vince la sfida in famiglia con


la sorella Venus per 6-4, 6-3 portando sul 4-2 lo score degli scontri
diretti sui prati di Church Road.
Tra i big in campo maschile tutto
facile per Federer (6-2, 6-2, 6-3)
con Bautista-Agut, mentre servono
4 set a Murray per eliminare Karlovic, 7-6 (7), 6-4, 5-7, 6-4. Lincontro

(ld) - Da oggi al 19 luglio, Lignano Sabbiadoro il teatro


dell'Europeo giovanile di maggior prestigio: l'Under 20 maschile. Per l'Italia di Pino Sacripanti, che trionf due anni fa, il
debutto alle 21 contro la Croazia (SkySport3), le altre
antagoniste del girone A sono Bosnia, Belgio e Francia: le
prime tre andranno alla seconda fase, le altre dovranno evitare
la retrocessione in Division B. Tra i 12 convocati, i leader sono
Fontecchio, Flaccadori (protagonisti in Serie A), Vedovato
(brillante a Treviso), pi l'ex veneziano Nicola Akele e
l'udinese Giacomo Zilli, che giocano al college negli Stati Uniti.

tra Djokovic e Anderson stato


sopeso per loscurit sul due pari.
Nel doppio la Pennetta, in coppia
con la cinese Hsieh ha superato con
gran fatica la tedesca Groenefeld e
la statunitense Vandeweghe(3-6,
6-0, 9-7) mentre la Vinci e la Knapp
sono state eliminate da DellacquaShvedova col punteggio di 4-6, 6-2,
8-6.

SORELLE
Serena Williams, a
sinistra, abbraccia Venus

TOUR DI FRANCE Il britannico in giallo con un attacco sulla salita finale

Il muro lancia Froome


Tappa a Rodriguez, Nibali perde 17". Maxicaduta: bloccata la corsa
Bruno Tavosanis
Nel giorno della maxicaduta e
delle conseguenti polemiche,
Chris Froome lancia un segnale forte al Tour de France. Il
capitano del Team Sky viene
battuto solo dallottimo Joaquim Rodriguez nella tappa
conclusa sul tremendo Muro di
Huy (classico arrivo della Freccia Vallone) e per un solo
secondo conquista la maglia
gialla. Non solo: considerando
anche l'abbuono, Froome guadagna 17" su Nibali (non brillantissimo nell'arrampicata finale ma comunque settimo) e
Quintana, 23" su Contador (in
difficolt).
Di certo il keniano bianco ha
dimostrato di essere in grande
condizione, dando ragione a
chi alla vigilia gli offriva qualche chance in pi rispetto agli
altri "fab four". Non avrei mai
creduto di prendere la maglia
al termine di questa tappa dice Froome - Sono felicissimo
e non mi preoccupa il fatto di
doverla difendere. Meglio esse-

re primi che dover recuperare


molto terreno.
Un chiaro messaggio rivolto
in particolare a Nibali e Quintana, ora lontani rispettivamente1'38" e 1'56", distacchi pesanti, soprattutto se Froome manterr questo stato di forma fino
a Parigi. La terza tappa stata
per caratterizzata soprattutto
dalla bruttissima caduta ad
oltre 60 km/h verificatasi a 59
km dall'arrivo; oltre venti i
ciclisti coinvolti, alcuni dei qua-

li hanno effettuato un volo


pauroso, trovando sulla loro
strada anche un palo dell'illuminazione. Nomi noti come Dumoulin (terzo in classifica) e
Gerrans (prima maglia rosa al
Giro) sono stati costretti al
ritiro, ma sono finiti gi anche
Rui Costa, Pozzato, Caruso,
Oss, Matthews e soprattutto
Fabian Cancellara, che pur in
precarie condizioni ha comunque stoicamente portato al traguardo la maglia gialla conqui-

GIRO DONNE

A Mantova Cecchini terza in volata


(bt) Nordest protagonista nella tappa pi lunga del Giro
d'Italia femminile, la Curtatone-Mantova di 136 km.
Al termine di una fuga a nove si imposta l'olandese
Lucinda Brand, che in volata ha preceduto la veronese
Valentina Scandolara e la friulana campionessa d'Italia
Elena Cecchini.
Nel gruppo di testa anche Chiara Pierobon, ventiduenne di
Santa Maria di Sala, staccatasi nel finale e nona al
traguardo. In classifica generale comanda sempre l'americana Megan Guarnier.

RUZZOLONE
La paurosa
caduta che ha
portato al
momentaneo
blocco della
corsa a 60 km
dal traguardo.
Coinvolto
anche Pozzato
stata domenica. In serata lannuncio del ritiro per una frattura a livello delle vertebre lombari. Polemiche per la decisione della direzione di corsa di
stoppare la corsa per circa 10',
motivandola con il fatto che
tutti i mezzi sanitari erano
impegnati nei soccorsi ai caduti e quindi mancavano le condizioni di sicurezza per proseguire. Una scelta non gradita ad
alcune squadre, Astana e Sky
in particolare.
KARRIVO: 1. Rodriguez
(Spa) 3h26'54", 2. Froome
(Gbr) st, 3. Vuillermoz (Fra) a
4", 7. Nibali (Ita) a 11", 9.
Quintana (Col) st, 12. Contador
(Spa) a 18", 26. Martin (Ger) a

RiparelliinsegueMennea
Sognoilrecorddei100
Con 10"11 il padovano diventato il quarto italiano
di sempre: Un tempo costruito in casa. Ora a Pechino
PADOVA - Jacques Riparelli vola al
quarto posto all time. Il velocista padovano dell'Aeronautica ha La Chaux-de-Fonds (Svizzera) ha chiuso la batteria dei
100 in 10"11, tempo che lo colloca
appunto ai piedi del podio nelle prestazioni italiane di tutti i tempi, dietro a
Carlo Boccarini (10"08 nel 98), Simone
Collio (10"06 nel 2009) e ovviamente
Pietro Mennea, che nel 1979 a Citt del
Messico stabil il primato italiano in
10"01. Il giorno dopo il nuovo record
europeo di 9"86 del francese Vicaut per
Riparelli c' anche il quinto tempo

continentale dell'anno.
Mi aspettavo il personale, avevo
10"21, magari di arrivare al minimo per
i mondiali di 10"15, ma non questo
tempo - racconta -. In gara ho avuto
sensazioni non straordinarie e quindi
penso che forse si potrebbe migliorare
un altro po. E poi in finale cera un forte
vento contrario e non mi sono potuto
ripetere. A 32 anni Riparelli, nato a
Yaound da padre italiano di Vigonovo e
madre camerunese, si tolto intanto
una soddisfazione: Mi sarebbe spiaciuto chiudere la carriera con un personale
sopra i 10"20 - rivela - Adesso penso ai
mondiali, nella gara individuale. La

riproduzione riservata

SCUOLA VENETA
Jacques Riparelli, 32
anni, pap di Vigonovo
e madre camerunese,
cresciuto nel Cus
Padova ed allenato da
Adriano Benedetti

ATLETICA/IL PERSONAGGIO

Massimo Zilio

40", 188. Cancellara (Svi) a


11'43".
KCLASSIFICA GENERALE: 1. Froome 7h11"37", 2.
Martin a 1", 3. Van Garderen a
13", 8. Contador a 36", 13.
Nibali a 1'38", 17. Quintana a
1'56".
KOGGI. E' il giorno del pav, ovvero dell'attesissima Seraing-Cambrai di 223.5 km,
con sette settori pari a 13.300
metri di ciottolato. Per Nibali,
che l'anno scorso sulle pietre si
esalt, c' l'obbligo di riguadagnare parte del tempo perduto.
K IN TV. Diretta dalle 14 su
Raisport 1, dalle 14.15 su Eurosport, dalle 15.15 su Raitre.

staffetta deve ancora qualificarsi, a


questo punto penso che rientrer nei
piani della nazionale anche se non ero
stato chiamato ai precedenti raduni.
Cresciuto nel Cus Padova, Riparelli
continua a allenarsi nella sua citt,
Padova, con il tecnico che l'ha scoperto,
Adriano Benedetti: Credo che anche
qui in Italia ci siano tecnici validi spiega - Quello che manca forse
l'aggiornamento costante. Credo che in
questi anni sia io come atleta che
Adriano come allenatore siamo cresciuti proprio su questo fronte, incontrando
e confrontandoci anche con tecnici stranieri. Anche perch il cambio di guida

tecnica non sempre


facile da assorbire:
Un allenatore ha bisogno almeno di un paio
di stagioni per imparare a conoscerti. Cambiare vuol dire perdere due anni. Inoltre io
e Adriano abbiamo un
rapporto che va oltre
quello normale tra atleta e tecnico, dato che lui mi ha visto
crescere.
Al di l dei mondiali di Pechino,
Riparelli mira a traguardi importanti:
Il mio obiettivo principale tecnico. Io
ho sempre avuto grande potenziale fisico, ma non sino mai riuscito a sfruttarlo
per dei limiti nella tecnica di corsa.
Voglio arrivare a correre come i migliori a livello internazionale. Poi i tempi
arrivano d conseguenza. Mi piacerebbe
scalare ancora la classifica all time,
magari avvicinare il sogno di ogni
sprinter, i 10 netti: con questo 10"11 non
sembra pi un traguardo cos lontato.
riproduzione riservata

Marted 7 luglio 2015

29

PPD

programmi TV

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

RaiUno

RaiDue

RaiTre

Canale5

Italia1

Rete4

6.45 Unomattina Estate (Attualit)


10.55 Relazione annuale del
Presidente dellAutorit
Garante delle Comunicazioni
(AGICOM) (Attualit)
11.55 Mezzogiorno italiano
(Attualit. Condotto da
Arianna Ciampoli, Serena
Magnanensi)
12.25 Don Matteo 8 (Miniserie)
13.30 Telegiornale (Informazione)
14.00 Tg 1 Economia (Rubrica di
economia)
14.05 Estate in diretta (Attualit.
Condotto da Eleonora
Daniele, Salvo Sottile)
Che tempo fa (Informazione)
16.40 Tg 1 (Informazione)
16.50 Che Dio ci aiuti 2 (Serie Tv. Di
Francesco Vicario. Con Elena
Sofia Ricci, Francesca
Chillemi, Lino Guanciale,
Miriam Dalmazio)
17.45 La posta del cuore (Rubrica)
18.50 Reazione a catena (Gioco)
20.00 Telegiornale (Informazione)
20.30 TecheTecheT con tutti i sentimenti (Videoframmenti)
21.20 Ricatto damore (Film
Commedia. Di Anne Fletcher.
Con Sandra Bullock, Ryan
Reynolds, Mary Steenburgen)
23.50 Tutto Dante (Show. Con
Roberto Benigni)
1.00 TG1 Notte - Che tempo fa
(Informazione)
1.35 Sottovoce (Rubrica)

10.00 TG2 Insieme (Attualit)


10.45 Tg 2 (Informazione)
10.50 Cronache animali Estate
(Rubrica. Condotto da Lisa
Marzoli)
11.20 Il nostro amico Kalle
(Telefilm)
12.10 La nostra amica Robbie
(Telefilm)
13.00 Tg 2 Giorno (Informazione)
13.30 TG2 Tutto il bello che c
(Rubrica di costume)
13.50 Medicina 33 (Rubrica)
14.00 La carta del destino (Film Tv
Giallo)
15.35 Senza traccia (Telefilm)
17.00 Guardia Costiera (Telefilm)
17.50 Rai Parlamento Telegiornale
(Informazione)
17.55 Tg 2 Flash L.I.S. (Info)
18.00 Rai Tg Sport (Info)
18.20 Tg 2 (Informazione)
18.50 Il commissario Rex
(Telefilm. Con Tobias Moretti)
20.30 Tg 2 20.30 (Informazione)
21.00 I nostri cari vicini (Comiche)
21.05 LOL :-) (Serie Tv)
21.15 Criminal Minds Lapprendista
- Dedicato a... (Telefilm. Con
Joe Mantegna, Thomas
Gibson, Shemar Moore)
22.50 Bates Motel (Telefilm)
0.25 Tg 2 (Informazione)
0.40 Un colpo british style (Film
Azione. Di Paris Leonti. Con
Xavier Anderson)

6.00 Rai News 24 (Attualit)


8.00 Agor Estate (Attualit)
10.10 Scandali al mare
(Film Commedia)
11.50 Pippo e la partita di Basket
(Cartoni)
12.00 Tg 3 (Informazione)
12.15 The Cooking Show - Il mondo
in un piatto (Rubrica)
12.45 Pane quotidiano (Rubrica)
13.10 Il tempo e la storia (Rubrica)
14.00 Tg Regione - Meteo (Inf.)
14.20 Tg 3 - Meteo 3 (Informazione)
14.55 TGR Expo News (Rubrica)
15.05 Tg 3 L.I.S. (Informazione)
15.10 TGR Piazza Affari (Rubrica)
15.15 Tour de France 2015: 4 tappa:
Seraing - Cambrai (Ciclismo).
Allinterno Tour Replay
18.00 Geo Magazine 2015 (Docum.)
19.00 Tg 3 (Informazione)
19.30 Tg Regione - Meteo (Inf.)
20.00 Blob (Attualit)
20.10 Kebab for Breakfast (Serie Tv)
20.35 Una mamma imperfetta
(Miniserie)
20.40 Un posto al Sole (Teleromanzo)
21.15 Ballar (Attualit. Condotto
da Massimo Giannini)
0.00 Tg Regione (Informazione)
0.05 Tg 3 Linea Notte (Informazione)
0.35 Meteo 3 (Informazione)
0.40 Rai Parlamento Telegiornale
(Informazione)
0.50 Gap - La nuova didattica
(Rubrica)

6.00 Tg 5 Prima pagina (Attualit)


8.00 Tg 5 Mattina (Informazione)
8.45 Io e Max Minsky
(Film Commedia. Di Anna
Justice. Con Zoe Moore, Emil
Reinke, Adriana Altaras,
Jan Josef Liefers)
11.00 Forum (Rubrica di costume.
Condotto da Barbara
Palombelli)
13.00 Tg 5 - Meteo.it (Informazione)
13.40 Beautiful (Soap Opera.
Con Katherine Kelly Lang,
John Mccook, Hunter Tylo,
Winsor Harmon)
14.10 Una vita (Telenovela.
Con Sheyla Farina, Roger
Berruezo, Sara Miquel)
15.05 Il segreto (Telenovela. Con
Megan Montaner, Alex Gadea,
Maria Bouzas)
16.15 Il cammino per la felicit (Film
Tv Drammatico. Di Christine
Kabisch. Con Elmar Wepper)
18.45 Avanti un altro! (Quiz)
19.55 Tg 5 Prima pagina (Attualit)
20.00 Tg 5 - Meteo.it (Informazione)
20.40 Paperissima Sprint (Show)
21.10 Temptation Island (Real Tv.
Condotto da Filippo Bisciglia)
23.50 Top Secret (Informazione.
Condotto da Claudio Brachino)
1.00 Tg 5 Notte - Meteo.it
(Informazione)
1.20 Paperissima Sprint (Show)
(Replica)
1.50 Caro maestro (Miniserie)

6.05 Til death - Per tutta la vita


(Telefilm)
6.25 Mediashopping (Televendita)
6.55 The Middle (Telefilm)
7.40 Spank tenero rubacuori
(Cartoni)
8.05 Sailor moon e il cristallo del
cuore (Cartoni)
8.30 Che campioni Holly e Benji!
(Cartoni)
9.00 Whats my destiny Dragon
Ball (Cartoni)
9.30 Smallville (Telefilm)
11.25 Chuck (Telefilm)
12.20 #Dai un bacio (Musicale)
12.25 Studio Aperto - Meteo.it
(Informazione)
13.00 Sport Mediaset (Inf.)
13.45 I Simpson (Cartoni)
14.35 American Dad (Cartoni)
15.05 Futurama (Cartoni)
15.30 Due uomini e 1/2 (Sit-Com)
16.20 Camera Caf (Sit-Com)
16.30 Royal Pains (Telefilm)
18.30 Studio Aperto - Meteo.it
(Informazione)
19.25 C.S.I. Miami (Telefilm)
21.10 Cowboys & Aliens (Film
Thriller. Di Jon Favreau. Con
Daniel Craig, Harrison Ford,
Olivia Wilde, Abigail Spencer)
23.40 Levocazione - The Conjuring
(Film Horror. Di James Wan.
Con Patrick Wilson)
1.55 Studio Aperto - La giornata
(Informazione)

6.10 Mediashopping (Televendita)


6.40 Miami Vice (Telefilm. Con Don
Johnson, Philip Michael
Thomas, Saundra Santiago)
9.15 Cuore ribelle (Telenovela)
9.45 Ricette allitaliana (Rubrica)
10.30 Dalla vostra parte (Attualit)
11.30 Tg 4 - Meteo.it (Informazione)
12.00 Detective in corsia (Telefilm.
Con Dick Van Dyke, Victoria
Rowell, Charlie Schlatter)
13.00 La signora in giallo (Telefilm.
Con Angela Lansbury)
14.00 Lo sportello di Forum
(Rubrica)
15.30 Hamburg distretto 21
(Telefilm. Con Sanna Englund,
Rhea Harder, Peer Jger)
16.35 Ieri e oggi in Tv (Show)
16.40 Django spara per primo
(Film Western. Di Alberto De
Martino. Con Glenn Saxson,
Evelyn Stewart, Fernando
Sancho, Nando Gazzolo)
18.55 Tg 4 - Meteo.it (Informazione)
19.30 Tempesta damore
(Soap Opera)
20.30 Dalla vostra parte (Attualit)
21.15 Alive - La forza della vita
(Rubrica. Condotto da
Vincenzo Venuto)
0.30 I bellissimi di Rete 4 (Rubrica)
0.35 The White River Kid (Film
Commedia. Di Arne Glimcher.
Con Bob Hoskins, Antonio
Banderas, Ellen Barkin)
2.10 Mediashopping (Televendita)

La7
6.00 Tg La7 Morning New
(Informazione)
7.00 Omnibus - Rassegna Stampa
(Attualit)
(Diretta)
7.30 Tg La7 (Informazione)
7.50 Meteo (Informazione)
7.55 Omnibus dibattito (Attualit)
(Diretta)
9.45 Coffee Break Estate
(Attualit) (Diretta)
11.00 LAria dEstate (Attualit)
(Diretta)
13.30 Tg La7 (Informazione)
14.00 Tg La7 Cronache
(Rubrica)
14.40 Commissario Navarro
(Serie Tv)
16.20 Ironside (Telefilm)
18.10 Commissario Cordier
(Telefilm)
20.00 Tg La7 (Informazione)
20.35 In Onda
(Attualit. Condotto da
Gianluigi Paragone,
Francesca Barra)
23.00 Sex Crimes - Giochi pericolosi
(Film Thriller. Di John
McNaughton. Con Matt Dillon,
Neve Campbell, Denise
Richards, Kevin Bacon)

7 Gold
7.00
8.00
12.30
13.30
14.30
18.00
19.00
19.30
20.00
20.30
21.10

23.15

0.30

Aria pulita (Attualit)


Tg7 (Informazione)
Tg7 (Informazione)
Attualit (Rubrica)
Pomeriggio con
CasaLotto (Rubrica)
Due chiacchiere in cucina (Rubrica)
Tg7 (Informazione)
TG7 Sport (Rubrica)
(Diretta)
CasaLotto (Rubrica)
TG7 Sport (Rubrica di
sport) (Diretta)
Wanted vivo o morto
(Film Azione. Di Gary
Sherman. Con Rutger
Hauer, Gene Simmons,
Robert Guillaume)
Diretta Stadio... Speciale
calcio mercato
(Rubrica di sport)
Wildlife (Documentario)

Dal Satellite

Mtv

Cinema

Intrattenimento

Ragazzi

Sport

21.00 American Hustle Lapparenza inganna (Film


Drammatico. Di David O.
Russell. Con Christian
Bale, Amy Adams, Bradley
Cooper) Sky Cinema Cult
Tre scapoli e una bimba
(Film Commedia. Di Emile
Ardolino. Con Tom Selleck,
Steve Guttenberg, Ted
Danson, Nancy Travis)
Sky Cinema Family
Il sapore della vittoria (Film
Drammatico. Di Boaz
Yakin. Con Denzel
Washington, Will Patton,
Wood Harris) Sky Cinema
Max
21.10 Colpa delle stelle (Film
Drammatico. Di Josh
Boone. Con Shailene
Woodley, Ansel Elgort, Nat
Wolff) Sky Cinema 1
Rio 2 - Missione
Amazzonia (Film
Animazione. Di Carlos
Saldanha) Sky Cinema
Hits

20.10 Mako Mermaids Disney


Channel
Criminal Minds Fox Crime
20.25 Big Time Rush Rai Gulp
20.30 I Thunderman
Nickelodeon
20.35 Hannah Montana Disney
Channel
I Simpson Fox
20.50 Big Time Rush Rai Gulp
21.00 Hannah Montana Disney
Channel
Cera una volta Fox
Drop Dead Diva Fox Life
21.05 NCIS Fox Crime
21.15 House Of Anubis Rai Gulp
21.25 Buona fortuna Charlie!
Disney Channel
House Of Anubis Rai Gulp
21.40 House Of Anubis Rai Gulp
21.50 Austin & Ally Disney
Channel
Drop Dead Diva Fox Life
House Of Anubis Rai Gulp
21.55 NCIS Fox Crime
Cera una volta Fox
22.05 Spooksville Rai Gulp
22.20 Violetta Disney Channel

18.10 Clarence Cartoon Network


18.15 Mr. Bean Boomerang
Teenage Mutant Ninja
Turtles - Tartarughe Ninja
Nickelodeon
18.20 Mia And Me Rai Gulp
18.35 Teen Titans Go! Cartoon
Network
18.40 Mr. Bean Boomerang
SpongeBob Nickelodeon
18.50 SpongeBob Nickelodeon
19.00 E..state con Bugs: The
Looney Tunes Show
Boomerang
Teen Titans Go! Cartoon
Network
19.05 SpongeBob Nickelodeon
19.15 SpongeBob Nickelodeon
19.25 E..state con Bugs: The
Looney Tunes Show
Boomerang
19.30 Adventure Time Cartoon
Network
Nicky, Ricky, Dicky, and
Dawn Nickelodeon
19.55 Adventure Time Cartoon
Network
20.00 Henry Danger

9.00 Ginnastica artistica: Finali


Universiadi. Diretta
Eurosport
12.30 Tennis: 8a giornata
Wimbledon. Diretta Sky
Sport 1
13.30 Tennis: Studio
Wimbledon. Diretta Sky
Sport 1
14.00 Ciclismo: Lemond on Tour.
Diretta Eurosport
Ciclismo: Tour De France
2015: Anteprima Tour - 4a
Tappa RaiSport 1
Tennis: 8a giornata
Wimbledon. Diretta Sky
Sport 1
14.15 Ciclismo: Seraing Cambrai Tour de France.
Diretta Eurosport
15.10 Ciclismo: Tour De France:
Tour In Diretta - 4 Tappa
RaiSport 1
17.45 Ciclismo: Lemond on Tour.
Diretta Eurosport
19.30 Calcio: Olanda - Russia
Campionato Europeo U19.
Differita Eurosport

Antenna3
8.00 Shopping in poltrona
(Televendita)
12.05 Oroscopo + Gli speciali di
A3 + Notes (Show)
12.30 Telegiornale del Nordest
(Informazione)
13.05 Oasi di salute (Rubrica)
13.40 Shopping in poltrona
(Televendita)
18.30 Informazione con il TG
Regionale (Informazione)
19.00 Informazione con il TG
Venezia (Informazione)
19.30 Informazione con il TG
Treviso (Informazione)
20.10 Miss A3 Pillole (Show)
20.30 Informazione con il TG
Regionale (Informazione)
21.00 Informazione con il TG
Treviso (Informazione)
21.40 Informazione con il TG
Venezia (Informazione)
22.00 Top News le principali
notizie di oggi (Inf.)

CanaleItalia
6.00 Notizie Oggi
(Informazione)
7.00 Il Meteo (Informazione)
7.05 La mattina con Canale
Italia (Rubrica)
10.00 Shopping in Tv
(Televendita)
12.00 Canta Italia (Rubrica)
14.00 Shopping in Tv
(Televendita)
20.00 Lady Cipria
20.30 W lItalia Italia
(Musica)
21.00 Cantando e Ballando
(Variet. Condotto da
Sabrina Borghetti)
23.30 Cantando e Ballando
Story (Variet)
0.00 Notte Canale Italia
(Rubrica)

TeleVenezia
12.00 Non ne posso pi
(Rubrica)
13.15 Tg Notiziario (Inf.)
13.30 Pomeriggio insieme
(Rubrica)
14.15 Tg Notiziario (Inf.)
14.30 Pomeriggio insieme
(Rubrica)
18.00 Non ne posso pi
(Rubrica)
18.10 Oggi le comiche
19.00 Tg Notiziario (Inf.)
19.25 Non ne posso pi
(Rubrica)
19.30 Tg Notiziario (Inf.)
21.00 Non ne posso pi
(Rubrica)
21.10 Film (Film)
23.00 Tg Notiziario
(Informazione)
23.25 Servizi speciali
(Rubrica)
1.00 Programmi notturni

TeleNuovo
6.45 Informazione locale
(Rubrica)
9.30 Incontri istituzionali
(Rubrica)
12.00 Studio News (Inf.)
12.25 Tg Veneto (Informazione)
12.50 Rosso & Nero (Attualit)
14.15 Telegiornale Regionale
(Informazione)
18.30 Studio News (Inf.)
18.45 Tg Padova (Inf.)
19.20 Antologia Tot
(Comiche)
20.05 Studio News
(Informazione)
20.20 Lopinione (Rubrica)
20.30 Telegiornale
(Informazione)
21.00 Tg Biancoscudato
(Informazione)
21.15 Una botta di vita (Film)
22.45 Film
23.30 Telegiornale notte
(Informazione)

12.10
12.15
12.30
12.45
13.00
13.10
13.15
13.45
15.00
17.15
18.25
18.30
18.50
19.15
19.45
20.25
20.30
20.50
21.05
23.00

7.30 The Ex And The Why Ritorniamo Insieme? (Show)


8.30 Teleshopping (Televendita)
10.30 Teen Cribs (Show)
10.50 Ginnaste - Vite Parallele
(Show)
11.35 16 Anni e Incinta (Show)
12.20 Catfish: False Identita (Serie)
13.10 Modern Family (Telefilm)
14.05 American School (Film
Commedia. Di Amy Heckerling.
Con Jason Biggs, Mena Suvari,
Zak Orth, Greg Kinnear)
16.00 16 Anni e Incinta Italia (Show)
16.50 16 Anni e Incinta (Show)
17.40 Catfish: False Identita (Serie)
18.30 Diario di una nerd superstar
(Telefilm)
19.50 Modern Family (Telefilm)
20.15 Surfers (Show)
20.30 Il Testimone (Reportage)
21.10 In Her Shoes - Se fossi lei (Film
Commedia. Di Curtis Hanson.
Con Cameron Diaz, Toni
Collette, Shirley MacLaine)
23.00 Acapulco Shore (Show)
23.55 Gandia Shore (Show)
0.50 South Park (Cartoni)
2.00 Speciale MTV News
(Informazione)

Reteveneta

TeleFriuli

In tempo (Rubrica)
Tg Padova (Inf.)
Tg Treviso (Inf.)
Tg Bassano (Inf.)
Tg Venezia-Mestre
(Informazione)
In tempo (Rubrica)
Linea diretta (Rubrica)
Lezioni di pittura (Rubrica)
Santo rosario (Religione)
Shopping Time
(Televendita)
In tempo (Rubrica)
Tg Padova (Inf.)
Tg Bassano (Inf.)
Tg Treviso (Inf.)
Tg Venezia-Mestre (Inf.)
In tempo (Rubrica)
Tg Bassano (Inf.)
Tg Padova (Inf.)
Focus (Talk show)
(Diretta)
Tg Bassano (Inf.)

13.00 Il Punto (Rubrica) (R)


13.15 Isonzo News (Rubrica)
(Replica)
13.45 Medicina Friuli (Rubrica)
(Replica)
14.30 Mechander Robot (Rubrica)
15.30 Il Campanile Della
Domenica (Rubrica)
(Replica)
16.30 Bianconero (Rubrica) (R)
18.00 Robottino (Cartoni)
18.30 Impresa Lavoro (Rubrica)
(Replica)
19.00 Telegiornale F.V.G. (Inf.)
19.40 Che Aria Che Tira (Rubrica)
20.15 Scuola media dello sport
(Rubrica)
20.30 Telegiornale F.V.G.
(Informazione) (Replica)
21.00 Speciale Sport (Rubrica)
22.30 Telegiornale F.V.G.
(Informazione)
23.00 Passione Musica
(Rubrica)

30

Marted 7 luglio 2015

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50


Sereno Variabile

SOLE
oggi sorge alle
tramonta alle

05.29
21.02

Pioggia

LUNA

oggi sorge alle tramonta alle 11.50

nel Nord-Est

Rovesci
isolati

Rovesci Temporale Grandine

Neve

Nebbia

Calmo

Poco
mosso

Mosso

Forza
1-3

Forza
4-6

Forza
7-9

in Italia
Dati:
OSMER

Belluno
Trento

Pordenone

Treviso

Padova

18

23

Bruxelles

11

18

Bucarest

21

35

Copenaghen

11

17

Francoforte

17

23

Gerusalemme

13

30

Gijon

16

20

31

Hong Kong

25

30

20

34

Il Cairo

19

37

Reggio Calabria

22

35

Istanbul

18

30

Roma Fiumicino

23

31

Lisbona

16

28

Torino

23

32

Londra

12

18

Madrid

22

38

Mosca

14

25

New York

24

30

Parigi

14

21

Praga

17

27

Stoccolma

13

18

Vienna

20

30

Zurigo

14

23

33

Bari

22

37

Gorizia

25

33

Bologna

25

36

Padova

24

36

Cagliari

24

35

Pordenone

23

33

Firenze

21

34

Rovigo

24

38

Genova

22

29

Trento

23

36

Milano

23

35

Trieste Treviso

24

34

Napoli

22

33

Trieste

25

34

Palermo

23

Udine

24

31

Perugia

Venezia

25

35

Verona

26

37

Vicenza

25

34

Dati:
iLMeteo.it

Friuli Venezia Giulia

Situazione generale

Nelle prime ore tempo stabile e


ben soleggiato, in seguito da
variabile a instabile. Dalle ore
centrali aumento della nuvolosit.
Venti: Deboli e generalmente da
nord-est.
Mari: Moto ondoso in aumento.
Tendenza: Da nuvoloso a
parzialmente nuvoloso.

Molto instabile con tratti


soleggiati alternati ad
addensamenti sempre pi fitti;
rovesci e temporali probabili gi
dalla tarda mattinata, pi intensi
in serata.
Tendenza: Soleggiato; possibile
qualche isolato rovescio o
temporale pomeridiano.

In montagna cielo da variabile a


nuvoloso con probabili temporali.
Su pianura e costa al mattino cielo
poco nuvoloso con caldo e afa
opprimente, in giornata saranno
probabili dei temporali.
Tendenza: Nella notte possibile
qualche rovescio residuo.
In giornata cielo poco nuvoloso.

Nord: Sole prevalente e caldo intenso


ovunque. Locali temporali su Alpi e
Prealpi centro-orientali, specie nelle ore
pomeridiane e in pianura entro
sera/notte. Temperature sempre
infuocate.

concorsi

Ariete

Toro

Gemelli

dal 21 marzo
al 20 aprile

dal 21 aprile
al 20 maggio

dal 21 maggio
al 21 giugno

Improvvisa, ma non inaspettata, arriva


un'onda romantica dal mare dei Pesci, dove
Luna si congiunge a Nettuno, vivete con
trasporto l'amore e la passione. Ricordiamo che
il relax migliore, a differenza degli altri anni,
in posti mare. Eventi nei mercati creano
apprensione, ma avete i vostri discreti vantaggi.

Luna di mattina ancora pesante, in


Pesci manda fuori controllo anche i
vostri superiori, datori di lavoro,
personalit politiche e imprenditoriali.
Personalmente positivi i contatti in
rete, Urano avr gi in serata vicino
la Luna, domani potrete recuperare.

Cancro

Leone

Vergine

dal 22 giugno
al 22 luglio

dal 23 luglio
al 22 agosto

dal 23 agosto
al 22 settembre

La distanza tra voi e certe persone,


ambienti, si allarga. Vedete se non sia il
caso di interrompere qualche rapporto.
Problemi potrebbero nascere anche nei
rapporti con il lontano (estero), perch in
serata comincia a calare la Luna in
Ariete. Ma la fortuna c'.

Luna ancora stressante in Pesci, ultimi


influssi negativi di Mercurio dal Gemelli
(quest'anno stato davvero impossibile e
inconcludente), godetevi il vostro relax in
compagnia degli amici pi cari, sotto una
pergola di glicine o viti. Marte passionale,
profumo di mosto selvatico in amore.

Bilancia

Scorpione

Sagittario

dal 23 settembre
al 23 ottobre

dal 24 ottobre
al 21 novembre

dal 22 novembre
al 21 dicembre

Quando gli altri sono preda del caos,


voi trovate le vostre energie nascoste e
tirate fuori tutte le qualit, prima
fra tutte, l'intuito. Straordinario
aspetto sin dal primo mattino,
Saturno-Luna, per affari bancari e
simili, per importanti lavori-casa.

Luna migliora verso sera quando entra in


Ariete, domani e gioved sar ultimo quarto,
quindi positiva anche per le questioni
domestiche. Perch rischiare questa mattina,
quando in Pesci e quadra Mercurio?
Cautela alla guida, durante i viaggi. Soldi:
non state male, non siete al verde, calmatevi.

Capricorno

Acquario

Pesci

dal 22 dicembre
al 20 gennaio

dal 21 gennaio
al 19 febbraio

dal 20 febbraio
al 20 marzo

Questo matrimonio deve essere in qualche


modo rigenerato. Non tanto sotto il profilo
passionale, Marte bello o Marte brutto non vi
impedisce di esibire le vostre tante qualit
amatorie, difetta nel rapporto una
condivisione pi ampia su cose da fare,
mantenere, staccare. Affari favoriti.

ulteriore aumento, tra 33 e 36, ma con


punte fino a 37, come a Pescara. Venti
deboli o moderati da Ovest o da Sud.

Sud: Tanto sole e caldo in aumento


ovunque. Temporali pomeridiani tra
Potentino e Cosentino. Temperature
Centro: Sole dominante e clima molto
massime comprese tra 31 e 33, ma con
caldo ovunque. Temperature massime in punte estreme fino a 37, come a Bari.

loroscopo di branko

Incontro importante nelle prime ore del giorno,


tutte le iniziative importanti (specie
economiche) vanno intraprese quando la Luna
in Pesci fa trigono con Saturno, aspetto che in
un certo senso vi salva dalle intromissioni
esterne. Completo relax in serata, Luna da
amica diventa piuttosto nemica.

Berlino

21

Trentino Alto Adige

Tempo di riforme anche per il vostro segno, ma


con questa Luna che inizia a calare in Ariete,
questa sera, e che diventer ultimo quarto,
meglio attendere un cielo meno complicato.
Intendiamoci, non siete voi soltanto ad essere
penalizzati, ma chiss perch dovete pagare
pi degli altri. Donne di casa.

35

Bolzano

Veneto

Finch la barca va, canta per tutta la mattinata


la Luna in Pesci, in trigono a Saturno - remate
il pi possibile, dovete arrivare in porto e
fermare un'occasione che si presenta oggi, e che
domani potrebbe non essere pi la stessa. Amore:
nessuno vi lascer, siate pi sicuri del vostro
fascino, la vostra incertezza imbarazzante.

22

34

Rovigo

Avete una costituzione forte e resistente che non


richiede particolari cure, ma quando Sole e
Marte sono contro, il fisico non quello di
sempre. Fate le cose con calma, in previsione
dell'arrivo di un'impegnativa Luna, per la
famiglia e per il successo, che porter agitazione
a tutto l'ambiente professionale (come previsto).

Atene

26

Venezia

Variabile

17

Ancona

Vicenza
Verona

realizzazione:

14

29

Gorizia

Agitato/
Grosso Tempesta

Amsterdam

22

Udine
Udine

Molto
mosso

nel mondo

Belluno

Bolzano
Bolzano

Dati:
ARPAV

Poco
Molto
nuvoloso Nuvoloso nuvoloso

VENTO MARE

CIELO

PPD

Miracolo economico, miracolo d'amore? Quello


che sicuro che tutto appare pi bello e pi
armonioso in questa penombra azzurra creata
dalla Luna nel segno quasi tutto il giorno. Il
mattino ha l'oro in bocca, Saturno eccezionale
se volete iniziare una nuova impresa,
societ. Abbandonatevi poi all'amore.

I ritardatari
XX numeri

XX estrazioni di ritardo

NAZIONALE

15

62

64

54

87

50

18

50

Bari

60

59

82

51

58

45

34

45

Cagliari

36

63

22

55

75

50

52

47

Firenze

67

90

12

75

65

68

70

68

Genova

82

79

70

64

26

49

73

47

Milano

14

82

28

79

88

74

69

Napoli

51

118

56

89

53

46

Palermo

58

112

80

85

66

39

62

Roma

77

14

64

65

58

55

Torino

31

75

74

70

11

68

72

49

Venezia

14

94

17

60

59

73

59

Marted 7 luglio 2015

31

PPD

Cesare De Michelis

Luned
6 luglio | IP: 217.57.13.50
(C) Il Gazzettino S.p.A.
| ID: 00563710

Il giorno 5 luglio

e Marsilio Editori

si addormentato serenamente

ci ha lasciato

partecipano

nella Fede della Resurrezione

Quattro anni fa ci ha lasciato

al dolore
dei familiari,
ricordando

MARIO BERNARDI

ANTONIO FOSCATO
Lo annunciano
Massimo, Susi,
Marco, Elena

e la sua passione

e parenti tutti.

per i libri.
Mercoled 8 luglio
Venezia, 7 luglio 2015

lo saluteremo alle 9.00


a S. Giovanni in Bragora.

Il Presidente Vittorio Bonacini


e l'Associazione

Eventuali offerte

Veneziana Albergatori tutta

in suffragio

esprimono il proprio dolore

al Collegium Tarsicii

per la scomparsa di

DINO PADOAN
di anni 87
Ne danno
il triste annuncio

Venezia, 7 luglio 2015

i famigliari.

Alfredo e Maria Camilla

I funerali avranno luogo

ricordandone

con Maurizio Tobia Elena

mercoled 8 luglio

l'impegno in difesa

sono vicini con amicizia

delle imprese

e con affetto a

GIUSEPPE BORTOLUSSI

Massimo Susy
Venezia, 7 luglio 2015

Marco Elena
ricordando

Claudio Scarpa e Famiglia


esprimono il loro profondo dolore
per la scomparsa di

GIUSEPPE BORTOLUSSI

ANTONIO FOSCATO
carissimo amico di sempre.

ricordandone
Stefano ed Enrico

generosit e di tenacia.

sono accanto
a Massimo e Susy,

Ti sia lieve la terra Bepi


Venezia, 7 luglio 2015

nella chiesa parrocchiale


S. Carlo di Mogliano Veneto.

IOF Santinello - tel. 049 802.12.12

Roberta Zanga
con Tessa
e Sabina

Si ringraziano fin d'ora


quanti
vorranno partecipare
al suo ricordo.

Con immutato amore


ricordano

GIANNANTONIO ZANGA

Un ringraziamento particolare
Paola e Elio,
e Puntin.
Mogliano Veneto, 7 luglio 2015

a Marco ed Elena
nel triste momento

La moglie lo ricorda
con immenso affetto.

alle ore 10.30

Fam. Zolli

le grandi doti di umanit,

Professore di geofisica
Universit di Padova

Padova, 7 luglio 2015

a Raffaella, Olga,
Venezia, 7 luglio 2015

VITTORIO ILICETO

O.F. Grando Paolino snc - Tel. 041 5903006

della scomparsa
del caro

Marito
padre
e nonno
esemplare
Una messa
sar celebrata
il giorno 7 luglio
alle ore 19
nella Chiesa S.Stefano
di Venezia

Il Presidente Aldo Bottin,


il Direttivo della Associazione
Consiglieri Regionali del Veneto
partecipano

Nonno

ANTONIO

al dolore della famiglia


per la scomparsa del collega
ed amico

GIUSEPPE BORTOLUSSI
Consigliere regionale
dal 2010 - 2015
Venezia, 7 luglio 2015
Il Presidente,
il Consiglio di Amministrazione
ed i Soci tutti

Venezia, 7 luglio 2015

E
ANNIVERSARI

Padova, 7 luglio 2015

PARTECIPANO AL LUTTO:
- FIORE E ANTONIO

Nel terzo anniversario


I fratelli,

della scomparsa

i nipoti

della cara

e i parenti tutti
annunciano

GIUSEPPA BARRESI

la scomparsa di
il figlio Giovanni

della Fondazione

LOREDANA MARASCALCHI

Think Tank Nord Est

di anni 86

ricordano

la ricorda
con immutato dolore
e rimpianto.

Concessionaria di Pubblicit
Servizio di:

NECROLOGIE - ANNIVERSARI
PARTECIPAZIONI

SPORTELLO ADIUVANDUM
Tel. 041 0990455
adiuvandum@piemmeonline.it

800.893.428
FAX 041.5321195
necro.gazzettino@piemmeonline.it

SERVIZIO TELEFONICO
tutti i giorni dalle ore 09:00 alle 19:30

con profonda stima

I funerali

ed affetto

avranno luogo
venerd 10 luglio

GIUSEPPE BORTOLUSSI

TRIGESIMI

Ringraziamo
tutte
le testimonianze di affetto
ricevute
non potendo farlo a tutti
personalmente

alle ore 9.00

SPORTELLI PIEMME

Una S.Messa

Dal Luned al Venerd orario


10:00 - 13:00 - 15:00 - 17:30

in suffragio

MESTRE Via Torino, 110


Tel. 041 53.20.200 - Fax 041 53.19.805
PADOVA Via Longhin, 103
Tel. 049 98.16.100 - Fax 049 98.16.060
PORDENONE Corso Garibaldi, 47
Tel. 0434 18.30.017 - Fax 0434 03.02.24
TREVISO Via IV Novembre, 28
Tel. 0422 58.27.99 - Fax 0422 58.26.85
TAVAGNACCO (UD) - Via G. Galilei, 9
TEL. 0432 1792231 - FAX 0432 1792238

sar celebrata
Mercoled 8 Luglio

nella Chiesa di

alle ore 18.30

socio ispiratore

S.Maria della Consolazione

nella Chiesa

e fondatore,

nel cimitero di Mestre.

di Santa Rita.

promotore di grandi iniziative


e di nuove idee.

Mestre, 7 luglio 2015

Padova, 7 luglio 2015

Marcon, 7 luglio 2015

I.O.F. BUSOLIN s.n.c. - Tel. 041.5340744

IOF Santinello - tel. 049 802.12.12

SPORTELLO BUFFETTI
BUSINESS
Dal Luned al Venerd orario
9:00 - 12:30
15:00 - 18:00
VENEZIA Cannaregio, 3707/8
Tel. 041 52.23.334 - Fax 041 52.86.556

Abilitati allaccettazione delle carte di credito

32

Marted 7 luglio 2015

PPD

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Marted
7 Luglio
2015

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

www.bellettiascensori.it

IL PROVERBIO

IL SANTO DEL GIORNO

IL SOLE

L'uomo propone, la sorte dispone

Beato Oddino Barotti


A Fossano in Piemonte, parroco povero e di vita
austera, mentre imperversava la peste, spese
notte e giorno tutte le sue forze a favore degli
ammalati e dei moribondi.

sorge alle
5.31

tramonta alle
21.04

minima 25
massima 37
vento: debole

IL TEMPO OGGI

IL TEMPO DOMANI

Redazione: 35122 Padova, via Squarcione 5 -  049/8756011 - fax 041/665174 - padova@gazzettino.it

LEMERGENZA Alla Prandina ieri arrivati i primi 20 profughi. E prosegue il presidio dei residenti

La tendopoli si allarga: 200 posti


I 70 letti non bastano, il sindaco chiede lispezione dellUlss: Se manca igiene io la chiudo
G ULTIMI SBARCHI

Da ieri operativa la
tendopoli allestita allinterno dellex caserma
Prandina. Settanta i posti,
venti dei quali sono stati
subito occupati con gli
ultimi profughi assegnati
a Padova. Ma entro questa sera la tendopoli arriver ad accogliere 200
persone.

STAZIONE / RESPINTI I RICORSI CONTRO LE CHIUSURE ANTICIPATE DEI LOCALI

PADOVA

Ordinanza anti-kebab, il Tar dice s

Si sveglia
per il caldo:
scopre il ladro

SENTENZA
Kebab, negozi
etnici e
distributori
automatici
nella zona
della stazione
dovranno
continuare a
chiudere alle
20. Il Tar ha
infatti respinto
i ricorsi dei
gestori contro
lordinanza
anti-kebab di
Bitonci.

G IL COMUNE

E mentre prosegue il presidio di protesta di attivisti della Lega e di residenti, ieri ritornato allattacco il sindaco Massimo Bitonci che ha chiesto ufficialmente allUlss di effettuare unispezione sanitaria: Se ci sono problemi
di igiene chiudo la tendopoli.

Zilio a pagina IV

SELVAZZANO

Ex seminario:
Ici, la Diocesi
deve pagare
Turetta a pagina XII

ALBIGNASEGO

Rodighiero
a pagina VII

Morbiato alle pagine II e III

Babygangarruolatadaglispacciatori
Tunisino diciottenne, assieme al complice 17enne, rapinava cellulari ai coetani e li vendeva ai trafficanti
ANGUILLARA

NOVENTA

Fogli rosa falsi,


autoscuola
nella "bufera"

Borse e scarpe
di lucertola:
maxi sequestro

Il titolare di una scuola


guida accusato di aver
falsificato i fogli rosa dati
ai propri allievi. Dubbi
anche su un esame.

Ispezionate nove aziende,


sequestrate pelli di coccodrillo e varano, ma anche
di lucertola, destinate e
diventare borse e scarpe.

Lava a pagina XVIII

Andolfatto a pagina X

G Una baby gang da oltre un mese rapinava

LE RAPINE
Adolescenti
minacciati con
il coltello

nei parchi pubblici gli adolescenti dei loro


telefoni cellulari. Smartphone che poi
venivano venduti agli spacciatori. I componenti della banda, due tunisini di 18 e 17
anni, sono stati fermati dalla polizia. Il
primo, il capo, finito in carcere, il
secondo stato denunciato e riconsegnato
al padre. Spingevano e minacciavano con
un coltello le loro vittime. Il boss, clandestino e senza fissa dimora, dormiva e
mangiava allinterno dellex scuola media
Cellini di via Bajardi a Mortise

Slot machine
accese solo
a fasce orarie
Cavallaro a pagina IX

LA POLEMICA

Trolese: Opv,
una gestione
trasparente
A pagina VI

Aldighieri a pagina V

LA TRAGEDIA Il figlio dellimprenditore suicida da ieri nuovo presidente

Mirco Maschio: Ora guardiamo avanti


Da ieri Mirco Maschio, figlio di Egidio, limprenditore suicida, il nuovo presidente del consiglio di amministrazione. Ora guardiamo avanti - dice -, per me
un grande onore e sono
pronto a seguire lo straordinario percorso iniziato dal
pap oltre cinquantanni
fa.
Levorato a pagina XIX

LA "GUERRA" DELLACQUA

Autoriduzione
delle bollette,
il Cvs pronto
a chiudere
i rubinetti
Garavello a pagina XVI

II

PD

PrimoPiano

EMERGENZA
sbarchi

Marted 7 luglio 2015

IL PRIMO OSPITE

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Nigeriano soccorso per strada


e trasportato al Centro per le cure:
aperto un punto sanitario

Attesa l"ondata":
pronti 200 posti
allex Prandina

Entro stasera la capienza sar quadruplicata. Ieri arrivati venti profughi


Allestito un maxi tendone-ristoro. La permanenza potrebbe durare giorni
Luisa Morbiato
Grande fermento ieri per tutta
la giornata all'ex caserma Prandina. Fin dal mattino giardinieri e operai hanno lavorato per
rendere utilizzabile un altro
grande spiazzo e per aumentare il numero di box doccia e
bagni chimici. Entro stasera
infatti la tendopoli dovrebbe
aumentare di molto la capienza
e ospitare 200 posti letto. Ieri
ne erano disponibili, nelle cinque tende della Protezione Civile di Venezia, montate dalla
Croce Rossa, oltre 70.
Forse non tutti i 200 posti
verranno occupati contemporaneamente ma la capienza che
si ritiene necessaria in vista di
nuovi arrivi. I primi ospiti sono
arrivati alle 17,15. Il pullmam
sbucato da via Orsini e subito
la polizia ha provveduto ad
aprire il portone. Una veloce
manovra, la corriera entrata
in retromarcia e i due pesanti
battenti in
ferro sono
stati subito
richiusi. A
bordo una
ventina o poco pi di giovani che osservavano
dai finestrini semioscurati le poche persone
che stazionavano davanti all'ingresso.
I
profughi
erano in citt gi da ieri mattina ma sono stati ospitati nella
struttura di un'associazione dove hanno anche pranzato e
dove sono rimasti fino al trasfe-

rimento.
All'interno dell'ex caserma, oltre alle tende, stato allestito
un altro grande tendone, a
ridosso del muro che separa lo
spazio della tendopoli dal Parco Prandina affacciato su corso
Milano: sar destinato a spazio
ristoro. Una struttura semicelata alla vista dalle fronde dei
grandi alberi ma il cui colore
bianco spicca a tratti tra le
fronde. Un tendone dove i nuovi arrivati si sono subito recati
per una primissima accoglien-

za. Poco lontano sono stati


sistemati i prefabbricati che
ospitano le docce e un punto di
assistenza medico-sanitaria. Intorno alle 16,45 vi stato
accompagnato anche un giovane nigeriano soccorso in citt
dall'unit di strada dell'associazione "Noi Famiglie". Al volontario stata indicata proprio
l'ex Prandina quale luogo dove
accompagnare il giovane in
quanto era presente un medico
in grado di soccorrerlo velocemente. Il volontario si quindi

allontanato e, di fatto, il ragazzo diventato il primo ospite di


ieri del centro definito di "prima accoglienza e transito".
Gli immigrati che vi approdano dovrebbero rimanervi per il
tempo strettamente necessario
a trovare un'accoglienza pi
stabile. In citt, dove a giorni
aprir un'altra struttura della
cooperativa sociale Percorso
Vita onlus di don Luca Favarin,
o nei Comuni della provincia
non ancora saturi. Molto probabilmente per gli ospiti della

Prandina potrebbero rimanere


nella tendopoli anche alcuni
giorni, considerato lelevato numero di posti letto totali e la
difficolt di reperire nuovi alloggi.
Durante il giorno alcuni camion avevano attraversato il

LASSISTENZA

Moltiplicati docce
e bagni chimici

LA MAPPA DELLACCOGLIENZA IN PROVINCIA

IlrecorddirifugiatiaBattaglia,
ilsindaco: MalAlta non si tocca

SERVIZI
Alcuni dei
nuovi bagni
chimici
installati

Battaglia Terme a detenere il


primato provinciale di profughi
ospitati rispetto alla popolazione.
Sono un centinaio fra l'appartamento di viale Roma, l'albergo Al
Catajo e l'hotel Terme Euganee.
Siamo strapieni, non ci sono altri
spazi disponibili, commenta il
sindaco Massimo Momolo. Secondo il primo cittadino il Comune
sempre tenuto all'oscuro di tutto.
Una cosa fa per riflettere: nessun paese dell'Alta Padovana sta
ospitando profughi. Troppo facile
scaricare questa patata bollente.
A Mezzavia di Due Carrare risiedono invece 32 profughi.
Nell'Estense ci sono circa 70
profughi, in strutture private. I
salesiani dell'istituto Manfredini
di Este ne gestiscono una trentina. Altri 10 sono in una casa della
parrocchia del Duomo, grazie a
una cooperativa. A Rivadolmo,

frazione di Baone, ce ne sono altri


15: fanno capo a "Percorso vita" di
don Luca Favarin e sono rifugiati
politici. Altri due gruppi di 14
persone sono in abitazioni private, affittate da cooperative, a Stanghella e Villa Estense. I sindaci
della Bassa sono contrari a estendere l'ospitalit agli ospedali dismessi.
Il Comune di Monselice uno
dei pochi enti della provincia in
cui stata data accoglienza ai
profughi in una struttura comunale: il cinquecentesco Venetian
Hostel di via Santo Stefano. E,
dato che l'amministrazione di
Francesco Lunghi di centrodestra, la cosa fa discutere. Il sindaco ha per pi volte puntualizzato: Premetto che ad oggi il Comune non ospita alcun profugo. La
gestione dell'accoglienza interamente a carico della cooperativa

e da parte nostra non abbiamo


alcuna intenzione di accogliere
nessuno. Sono una cinquantina
ad essere ospitati nell'ostello di
via Santo Stefano. ancora balletto di cifre invece sul numero di
profughi nella villa in via Abate
Barbieri a Torrreglia, di un privato. Quellimmobile - dichiara il
sindaco Filippo Legnaro - non ne
pu ospitare pi di 26. La cooperativa sociale Ecofficina dichiara
invece che ve ne sono 47: la
situazione non chiara. Potremmo anche impegnarci come Comune nel trovare altre soluzioni
se il numero fosse inferiore alla
trentina. Ma la Prefettura deve
capire che deve esserci un'equa
ripartizione fra le comunit.
dallautunno che la Casa di
accoglienza San Domenico Savio
della parrocchia di Rovolon, gestita dall'associazione "Per un sorri-

LA PROTESTA
I primi cittadini
della provincia
sono
esasperati. Si
sentono
esclusi dalle
scelte rispetto
allaccoglienza
e le loro
cittadine
stanno
ospitando,
ssecondo loro,
gi troppi
migranti

Marted 7 luglio 2015

PrimoPiano

PD

III
ORE 17.15
Dopo quelli di
venerd,
trasferiti
altrove, ecco la
prima ventina
di profughi
arrivati ieri
nella caserma
ex Prandina.
Sono arrivati in
pullman e fatti
passare
velocemente
dai cancelli
presidiaticome
sempre dalle
forze
dellordine. Ne
sono attesi
molti altri

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

ATTACCHI E POLEMICHE

Il sindaco: Ispezione dellUlss,


senoncigienechiusotutto
Bitonci torna a contestare la Prefettura: Tendopoli nel degrado
Comune tenuto alloscuro: impossibili controlli sanitari e di polizia
cancello, rimasto sempre accuratamente chiuso e presidiato
a turno da polizia e carabinieri
24 ore su 24, trasportando i
prefabbricati delle docce e il
materiale necessario a completare il centro di accoglienza. I
giardinieri hanno sistemato la

LA SISTEMAZIONE

Sempre pi difficile
reperire gli alloggi

porzione di prato, ieri sera


ancora spoglia: qui probabilmente verranno piazzate altre
tende. I lavori sono proseguiti
fino al tardo pomeriggio proprio per i tempi ristretti nei
quali deve essere completato
l'allestimento definitivo.
All'esterno continua intanto il
presidio della Lega Nord che
ieri non ha montato il consueto
gazebo. Diversi militanti e cittadini si sono comunque dati il
cambio lungo via Orsini rimanendo fino alla tarda serata.

(L.M.) Il sindaco Massimo Bitonci ha annunciato di aver richiesto all'Ulss un controllo


delle condizioni igienico-sanitarie dell'ex caserma Prandina. Ripeto da giorni che
quell'area presenta problemi dal punto di
vista igienico e sanitario. La Croce Rossa lo ha
ribadito domenica quindi ho scritto all'Ulss e
per conoscenza alla Prefettura, questo controllo - ha affermato Bitonci - una richiesta che

materassi. Le imposte e le porte sono inesistenti se non per qualche pezzo di legno che
ancora penzola dagli stipiti e gli ormai ex tetti
presentano vistose crepe. Di fronte alla prima
parte di questo fabbricato fatiscente sono stati
installati, per ora, un paio di bagni chimici.
Il problema sanitario esiste, nel primo
gruppo di immigrati sono 8 quelli che sono
stati accompagnati al pronto soccorso per
problemi urgenti. Ci stato
riferito che uno di loro stato
anche ricoverato - chiude Bitonci - quindi ribadisco che, anche
in base a questo fatto, ho chiesto il controllo dell'Ulss. Non
si placa intanto lo scontro politico sulla questione immigrati. Il
capogruppo della Lega, Davide
Favero, e quello della civica
Lista Bitonci, Alain Luciani,
replicano alle affermazioni degli esponenti del PD Massimo
Bettin segretario provinciale,
Gianni Berno consigliere comunale e Claudio Sinigaglia consigliere regionale. Secondo Bettin, Berno e Sinigaglia, se il
prefetto Patrizia Impresa ha
piazzato una tendopoli in centro, nell'area della ex caserma
Prandina, la colpa del sindaco, Massimo Bitonci - dicono spieghino anche di chi la
colpa se la stazione di Treviso,
dove il sindaco il PD Gianni
Manildo, diventata un centro
di smistamento di clandestini. Sar mica
"testardo" anche lui? Parrebbe di s, visto che
al centro delle critiche del prefetto Morcone,
tanto quanto il sindaco di Padova. E se lo , i
tre esponenti del Partito Democratico con chi
stanno? Con Manildo o con Morcone? - chiedono - l'Italia l'unico Paese in Europa a non
saper affrontare il problema immigrazione. A
chi obietta che la posizione geografica non ci
aiuta, ricordiamo che i nostri vicini spagnoli e
francesi, stanno governando l'emergenza con
armi tutt'altro che spuntate, proprio perch i
rappresentanti eletti dai cittadini hanno assunto in pieno il loro ruolo, senza timori e senza
scaricare a valle, cio sui sindaci, il problema.

I CONSIGLIERI FAVERO E LUCIANI CONTRO IL PD

Padova far la fine di Treviso:


un centro di smistamento
so", accoglie una quindicina di
profughi. A Sarmeola di Rubano
una novantatreenne ad aver
affittato la sua abitazione alla
cooperativa "Percorso Vita" di
don Favarin. Qui sono una decina i profughi accolti. E altri venti
alloggiano nella Casa di Abramo
a Bosco, della cooperativa Citt
Solare. Sulla questione dei profughi il sindaco del Pd di Vigodarzere Francesco Vezzaro resta
sulla posizione espressa all'indomani della notizia del probabile
arrivo di 100 profughi nell'ex
base dell'aeronautica, quando

aveva minacciato le dimissioni.


Non possono decidere senza
interpellare il Comune ed il sindaco, l'accoglienza va coordinata
e gestita e non imposta. Circa
45 migranti si trovano poi tra
Terrassa e Bagnoli di Sopra.
Leccezione: in nessun comune dell'Alta Padovana previsto
l'arrivo di profughi.
(Hanno collaborato Camilla
Bovo, Francesco Cavallaro, Michelangelo Cecchetto, Ferdinando Garavello, Eugenio Garzotto,
Lorena Levorato, Barbara Turetta)

naturalmente faccio in quanto, come sindaco,


sono il responsabile per la citt sia della
sicurezza che per la sanit. Una verifica
igienico sanitaria si rende necessaria in
quanto l'ex caserma Prandina un'area militare dismessa da anni. I fabbricati all'interno
sono inagibili dal punto di vista urbanistico ed
l'area deputata a divenire parcheggio a
servizio della citt. Gli edifici prospicenti le
tende montate dalla Croce Rossa sono in
pratica ex alloggi ormai semi diroccati e
pericolanti. Al loro interno si vedono ancora i
resti di quelle che un tempo erano le cuccette
dei soldati ridotte a un ammasso di ferro
ruggine e ancora in alcune delle stanze si
vedono parti di quelli che un tempo erano i

IV

PD

Padova

Marted 7 luglio 2015

Imbrattarono di vernice il leader di Casa Pound


Condannati a 8 mesi quattro giovani no global

SAN GAETANO

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Lino Lava
Sono responsabili di violenza
privata aggravata in concorso. Otto mesi di reclusione
la pena che il giudice monocratico ha inflitto a quattro no
global. Sono gli autori del
blitz al San Gaetano del 18
dicembre 2012, quando un
folto gruppo di no global aveva fatto irruzione allinterno
del centro culturale, dove
cera la rassegna su Quirino
De Giorgio, e un quartetto
aveva aggredito Alessio Tarani, leader di CasaPound, buttandolo fuori dal locale e
imbrattandolo di vernice. La
telecamera di via Altinate li

IL LEADER Alessio Tarani


aveva immortalati con precisione.
Le condanne sono state inflitte a Marco Compagnin,

LIRRUZIONE

Durante la rassegna
su Quirino de Giorgio

trentaduenne, residente a Padova, a Filippo Rigotti, ventitreenne, residente a Trento


ma domiciliato al Portello, a
Zeno Rocca, pure ventitreenne, residente a Pescantina,
nel veronese, anchegli con
domicilio al Portello, e a Enrico Zulian, trentenne, residente a Padova.
Erano una ventina i no
global, armati di bombolette
spray e striscioni, che il pomeriggio del 18 dicembre 2012
avevano fatto irruzione allinterno del centro culturale,
dove cera la rassegna su
Quirino De Giorgio, urlando
slogan antifascisti.
Erano saliti al secondo pia-

no dove era ospitata la mostra


fotografica "Padova Razionalista" e avevano staccato le
immagini per infilarle in uno
scatolone. Nella sala, al secondo piano dellex Tribunale,
cera la fidanzata di Tarani.
La ragazza, spaventata per
quanto stava accadendo, aveva chiamato al cellulare il
compagno che era subito accorso. Tarani da poco era
guarito a seguito di un'operazione ad una gamba. Terminato il raid i no global erano
usciti e avevano incrociato
Alessio Tarani, il leader del
movimento CasaPound che
aveva promosso lesposizione
sulle bellezze architettoniche

di inizio '900 a Padova e


sull'opera e lo stile di Quirino
De Giorgio.
Lo avevano affrontato gridandogli "fascista", lo avevano imbrattato di vernice e lo
avevano trascinato fuori. Poi
se nerano andati. I filmati
acquisiti dalla Digos avevano
permesso di accertare le singole responsabilit. Compagnin, Rigotti e Zulian avrebbero affrontato Tarani mentre
Zeno Rocca gli avrebbe cosparso il capo di vernice di
colore rosso. Per tutti gli altri
no global presenti al blitz e
identificati dalla polizia, la
Procura era stata chiesta larchiviazione.

ARCELLA Incappucciato tenta di rubare una mountain bike. Alla vista della donna scappa

A tu per tu con il ladro in veranda


La padrona di casa: Vivo nel terrore. Per paura chiudo tutte le finestre anche se caldo
Massimo Zilio
L'insonnia dovuta al gran
caldo ha permesso di sventare il furto di una bicicletta.
successo domenica notte
in via Pizzolo, a due passi
dalla chiesa dell'Arcella, in
una delle tanti bifamiliari
che caratterizzano la parte
pi vecchia del quartiere.
Una donna
riuscita, grazie all'udito fine e all'istinto, a evitare il
furto
della
sua mountain
La polizia durante un
bike di alta
controllo del territoqualit che un
rio, laltra notte sul
ladro
stava
piazzale della staziocercando di
ne, ha sorpreso un
portare a tercittadino moldavo di
mine poco dopo le due.
39 anni davanti ad
Faceva calalcune biciclette. Gli
do e non riuagenti lo hanno blocscivo a dormicato prima che tentasre - racconta
se di rubarne uno.
la protagoniAllinterno dello zaista della vino che portava in
cenda - Mi sospalla, i poliziotti hanno messa in
no trovato e sequedivano
con
strato un tronchese.
l'aria condizioIl moldavo stato
nata, speranidentificato e poi dedo di addornunciato a piede libementarmi
ro per il possesso di
guardando la
arnesi atti allo scastelevisione.
so.
Ho sentito dei
rumori che
mi capita di
sentire spesso, quelli di un
cancello aperto e chiuso.
Pensavo fosse il vicino che
rientrava. Alzatasi per controllare comunque quello
che succedeva, a sorpresa
la donna ha visto un ladro
intento a scappare con la
bicicletta appena sottratta
dalla veranda della casa:
Ho alzato la tapparella e
ho visto un ragazzo di colo-

re, incappucciato, tutto vestito di nero. Io la bicicletta


non la vedevo perch era
coperta, ho visto che armeggiava. Stava cercando di
sistemare la bici che aveva
il manubrio storto. Quando
mi ha visto uscire scappato. Ho provato a gridargli
qualcosa, ma era gi fuggito.

Il giovane riuscito a far


perdere le proprie tracce
prima che sul posto potessero arrivare gli agenti di
polizia, subito chiamati dalla padrona di casa. Nella
zona si sono registrati altri
tentativi di rubare biciclette
nelle case. Furto evitato,
mountain bike ancora a casa per futuri giri per i

IN VIA PIZZOLO
Un ladro
incappucciato
ha tentato di
rubare una
bicicletta in
una veranda di
una casa
bifamiliare

Zaino con tronchese


moldavo denunciato

sentieri di colli e montagne,


ma comunque paura per
l'accaduto.
Quando ho visto - riprende la donna - che aveva
provato a rubare la mia bici
ho capito che era arrivato
quasi in casa. Se avessi
avuto voglia di fumare una
sigaretta sarei uscita in veranda e lo avrei trovato
all'opera. Era tutto chiuso
solo perch fa caldo e c'era
l'aria condizionata. Ma adesso sar sempre tutto chiuso.
Uno spavento fortunatamente senza conseguenze,
che per ha messo in guardia la malcapitata protagonista, suo malgrado, della storia. Soprattutto in questi
mesi estivi: Adesso la bici
la tengo in casa, come gli
americani - conclude - La
cosa che per mi ha sconcertato di pi il fatto che
siano arrivati praticamente
fino in casa. La sensazione
di insicurezza non data
tanto dal fatto che potevano
rubarmi una bicicletta di
valore, ma che sono arrivati
davvero vicini.

Brucia centralina Enel, blackout in zona Fiera


Corrente sparita per dieci minuti. Il guasto ha mandato in tilt condizionatori e ascensori
Una centralina dellEnel in via
Rismondo, ieri notte intorno alle 2,
si surriscaldata creando un
blackout di dieci minuti. Sul posto
sono intervenuti i vigili del fuoco
che hanno evitato lesplosione di un
incendio. La mancanza di corrente
ha per mandato in tilt una serie di
elettrodomestici tutto attorno alla
zona della Fiera. E cos ieri mattina
molti lavoratori entrando in ufficio
hanno trovato le stanze caldissime,
perch durante la notte i condizio-

natori sono andati in blocco. Cos


come si sono fermati gli ascensori e
i garage elettrici hanno smesso di
funzionare. Il disagio durato per
quasi un paio dore, poi verso met
mattinata tutti i dispositivi elettrici
hanno ripreso a funzionare. Il guasto della centralina dellEnel, secondo una prima ricostruzione dei
fatti, si sarebbe verificato per un
surriscaldamento causato anche
dallelevata temperatura di questi
giorni.

Marted 7 luglio 2015

Padova

PD

CRIMINALIT In manette un tunisino di 18 anni, il complice 17enne denunciato a piede libero


(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Rapine nei parchi pubblici,


incastrata una babygang
Le vittime tutti ragazzini italiani a cui rubavano i telefoni cellulari
Spinte e minacce con un coltello. Gli smartphone rivenduti agli spacciatori

IL COVO
Il rapinatore
clandestino
tunisino di 18
anni dormiva e
mangiava
allinterno
dellex scuola
media "Cellini" di
via Bajardi 1. Su
un terrazzino
dello stabile si
vedono alcuni
panni stesi al
sole. Lex
istituto
diventato una
"Casa del
popolo"

Marco Aldighieri
In poco pi di un mese hanno rapinato
decine di adolescenti. In un caso anche un
ragazzino di appena dieci anni. Li derubavano dei telefoni cellulari nei parchi della
citt, riuscendo a intimorirli con minacce,
spinte e con un coltellino a serramanico.
Due tunisini, un diciottenne e un diciassettenne, hanno messo in piedi una baby
gang di tutto rispetto, che sabato nel tardo
pomeriggio arrivata al suo epilogo con
larresto del capo e la denuncia a piede
libero del minorenne.
LE INDAGINI - I due hanno iniziato a
rapinare i loro coetanei circa un mese fa e
sabato pomeriggio hanno commesso una
serie di errori. Prima intorno alle 15
hanno derubato un sedicenne del suo
iPhone 6 al parco Iris. Quindi un paio di

IL BOSS

Orecchini e cappellino da rapper


dormiva nellex scuola media Cellini

ore pi tardi, sempre muovendosi in


bicicletta, hanno rapinato un diciassettenne del telefono cellulare fermo alla fermata dellautobus davanti al centro Auchan
alla Stanga. A questo punto la polizia ha
iniziato a pedinarli e il diciassettenne
stato pizzicato in via Maroncelli, nei
pressi di una sala scommesse, in compagnia di uno spacciatore. Stava vendendo
per 50 euro a M.K., poi denunciato per
ricettazione, liPhone 6 appena rubato. I
due sono stati bloccati dagli uomini della
Squadra mobile, insieme agli agenti delle
"Volanti", e sono stati accompagnati in
Questura. Qualche minuto pi tardi gli
inquirenti sono andati ad arrestare
Zahran Ben Mohamed Salah tunisino di
18 anni. Il complice 17enne invece stato
denunciato a piede libero e restituito al
padre.
IL COVO - Zahran la polizia lo ha
trovato allinterno dellex scuola media
"Cellini" di via Bajardi 1. Da settimane
dormiva e mangiava in unala dello stabile. Lex istituto scolastico utilizzato
come "Casa del popolo" da alcuni residenti
di Mortise. Il diciottenne, senza fissa

dimora e clandestino, girava con un


cappellino da rapper dei Chicago Bulls.
Poi su entrambi i lobi e sul sopracciglio
destro porta dei vistosi orecchini. Inoltre
si creato il profilo Facebook "Zahran
Zazza Junior". Il suo complice vive in zona
Mortise con la famiglia e come il boss
indossa un cappellino da rapper americano. Gli inquirenti credono che in alcune
rapine i due non abbiano agito da soli, ma
insieme ad altri loro coetanei. La Squadra
mobile infatti sta cercando un terzo ragazzino. Il capo, gi nella giornata di ieri,
stato riconosciuto da altre due vittime. In
passato ha gi commesso rapine e ha
fornito alle forze di polizia numerosi alias.
I COLPI - Oltre alle due rapine messe a
segno sabato secondo gli investigatori,
coordinati dal pm Federica Baccaglini, la
baby gang avrebbe commesso il colpo del
13 giugno in piazzale San Giuseppe. Le
due rapine del 24 giugno in via Bortignon
e in via Friburgo. Due giorni dopo in via
Alessio. Poi il primo luglio un trittico di
rapine in via Zanchi ai danni di un
ragazzino di 10 anni, in via Boccaccio e al
parco Santa Rita.

ARRESTATO
Zahran Ben
Mohamed
Salah. Quindi le
biciclette
rubate con cui
si muoveva la
baby gang per
scappare dopo
le rapine. Sopra
alcuni
spacciatori ai
cui la banda di
ragazzini
vendeva i
telefoni
cellulari rubati
nei colpi ai
danni di
adolescenti
italiani

VI

PD

Padova

Furtoalcentroestivoparrocchiale:
ibambinifannocatturareilladro

ALLA NATIVIT

(M.A.) Un furto si consumato,


ieri nel primo pomeriggio, ai
danni dei ragazzini del centro
estivo della parrocchia della
Santissima Nativit in via Bronzetti. Un uomo, indisturbato, si
infilato negli spogliatoi della
struttura parrocchiale dove
riuscito a scassinare alcuni armadietti, anche di adulti, e a
rubare oltre 700 euro. La sua
presenza per non passata
inosservata e ad accorgersi del
ladro stato un gruppetto di
bambini, che ha segnalato quanto stava accadendo a unanimatrice del centro estivo. La donna
ha chiamato il 112 e in via
Bronzetti intervenuta una pat-

Marted 7 luglio 2015

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

CHIESA
La parrocchia
della Nativit in
via Bronzetti
dove c stato
il furto di 700
euro durante il
centro estivo

CHI

Specializzato
nei colpi in chiesa

tuglia dei carabinieri del Nucleo


radiomobile. I militari hanno
individuato e bloccato luomo,
che ha opposto resistenza. Ammanettato stato accompagnato
in caserma e arrestato per furto
aggravato e oltraggio a pubblico

ufficiale. Questa mattina sar


processato con il rito della direttissima. Lui Mario Baretta
Rossetti cinquantenne vicentino
residente in via Monte Cengio
13. Si tratta di un ladro professionista e specializzato nei colpi ai
danni delle parrocchie. Nel maggio del 2012 ha tentato di rubare
nella chiesa di San Girolamo in
via Brigata Padova. Nella notte
armato di bastone ha sfondato
una porta-finestra delloratorio,
ma passata una pattuglia della
polizia ed stato arrestato. Nel
giugno del 1993 stato arrestato
dagli uomini della Mobile per
spaccio di cocaina. Nel marzo

del 2003 ha tentato di rapinare


lincasso del cinema "Biri".
stato arrestato dopo una colluttazione con le maschere e alcuni
agenti delle "Volanti". Nel settembre dello stesso anno stato
ancora arrestato per tentato furto. Nel maggio del 2005 finito
ancora in manette per un tentato furto alla trattoria da "Scarso"
di via Chiesanuova. Nel gennaio
del 2008 finito dietro le sbarre
per un tentato furto dauto vicino al Duomo. Infine nel settembre del 2010 stato arrestato
per avere rubato allinterno del
bar "Tre Scalini" e in un appartamento.

ORCHESTRA NELLA BUFERA Il vicepresidente Trolese ribatte alle lettere di sindacati e professori

Opv,nessunaguerra
Gestione senza ombre
LE RICHIESTE

Alberto Rodighiero
Non c' nessuna guerra nellOrchestra di Padova e del
Veneto. A dirlo il vicepresidente dell'Opv Vittorio Trolese che interviene dopo alcune
lettere inviate dal sindacato
Slc-Cgil, dai professori d'orchestra e dai dipendenti pluridecennali al governatore Luca Zaia, al sindaco Massimo
Bitonci e al presidente della
Provincia Enoch Soranzo. Lettere in cui si chiede una
chiarimento sul licenziamento (avvenuto lo scorso 28
maggio) del direttore artistico Clive Britton. E a licenziarlo sarebbe stato proprio Trolese.
All'origine del licenziamento di Britton ci sarebbero, tra
le altre cose, le difficolt
nell'organizzazione della stagione concertistica 2015-2016
e le incertezze nell'individuazione degli sponsor. Un licenziamento che avrebbe acuito
le tensioni allinterno dell'orchestra. Alcuni orchestrali

Chiarimenti
sul benservito
al direttore
Clive Britton
avrebbero fatto anche presente che una decisione come
quella del licenziamento del
direttore artistico dovrebbe
essere presa dal consiglio generale (congelato nelle settimane scorse per la mancanza
del rappresentante della Regione) e non dal vicepresidente.
Tutte accuse che per vengono vigorosamente respinte
al mittente dal vicepreside
dell'Opv. "Il nostro ente non
affatto in stato di guerra e in
procinto di colare a picco - si
legge in una nota - Va precisato che il funzionamento
dell'Orchestra di Padova e
del Veneto, da ormai diversi

POLEMICHE
Il
vicepresidente
dellOrchestra di
Padova e del
Veneto replica
alle critiche
rispetto al
"licenziamento"
del direttore

anni, si sta contraddistinguendo per trasparenza di gestione ed ora, pi che mai, per la
chiarezza e onest intellettuale del nostro vicepresidente
professor Vittorio Trolese.
Il nostro ente, che ha per
scopo quello di contribuire
alla diffusione della musica,
nel corso di 50 anni di attivit
si affermato come una delle
principali orchestre da camera italiane esibendosi nelle
pi prestigiose sedi concertistiche in Italia e all'estero,
tanto da essere stato riconosciuto dallo Stato come l'unica istituzione concertistico-orchestrale operante nel Veneto, afferma il vicepresidente
dell'orchestra padovana che
conclude: In virt di questo,
respingiamo al mittente ogni
riferimento a situazioni riferite alla nostra istituzione. Allo
stesso tempo, respingiamo anche le affermazioni infondate
legate alla ricostruzione dei
fatti legati alla risoluzione del
rapporto contrattuale con il
direttore.

Via i quotidiani dallemeroteca


Bettin: Servizio da ripristinare
(Al.Rod.) Stop ai quotidiani all'emeroteca di via dAcquapendente. A denunciarlo il consigliere del Pd Massimo
Bettin. Dallo scorso primo luglio, sono
stati disdetti gli abbonamenti ai quotidiani - dice l'esponente democratico Voglio capire le ragioni che hanno
portato a interrompere di punto in
bianco questo prezioso servizio aperto a
tutta la cittadinanza e utilizzato da tante
persone quotidianamente. Far un'interrogazione in consiglio comunale e mi
attiver presso gli assessorati competenti per chiederne l'immediato ripristino aggiunge - Di certo questo abbandono di
servizio la dice lunga sulla dozzinalit
con cui vengono gestite alcune esperienze positive nei nostri quartieri.

QUARTIERI Nasce il coordinamento "Rete Arcella Viva". Gi raccolte 900 firme contro larea commerciale di 7mila metri

Basta cemento, salviamo il parco Fantasia


(I.Sca.) Nasce "Rete Arcella Viva",
un coordinamento di comitati civici, associazioni e gruppi che operano nel Quartiere 2, con l'obiettivo
della salvaguardia del territorio e
della promozione della qualit della vita. Aderiscono alla nuova
organizzazione, che stata presentata durante un incontro al parco
Fantasia di via Ticino, le seguenti
realt: Angoli di Mondo, cooperativa Progetti Uomo, Caff culturale

di quartiere, Gruppo territoriale


Padova 2020, Albero del Miele,
Popoli Insieme, Osteria Fuori Porta, Amici dei Popoli, Singoli che
vivono e lavorano nel quartiere 2,
Piano T, e i comitati denominati
Ansa Borgomagno, Vivere Bene
San Bellino, Avanzo, Piazza San
Carlo, Via Guicciardini, Via Dupr
contro i parcheggi, Anima Critica
e Miglio d'oro dell'Arcella.
Fra le priorit del coordinamen-

to - sottolineano i portavoce Silvia


Marcuz, Lucia Romagnoli e Marco
Sangati - c' la tutela del verde,
evitando l'avanzare di nuovo cemento all'Arcella, e la valorizzazione di spazi che possano diventare
punti d'incontro per gli abitanti,
anche con il recupero di aree
dismesse. Al proposito, Rete Arcella ha annunciato che nei prossimi giorni consegner all'amministrazione un documento corredato

dalle firme di oltre 900 persone,


contenente osservazioni sulla recente delibera del consiglio comunale che prevede la costruzione di
un parco commerciale in via Ticino, ad Ansa Borgomagno, al posto
dei 7mila metri quadrati del giardino Fantasia e degli spazi occupati
da centro Pedro e coop Progetti
uomo.
Vogliamo salvare il parco Fantasia e chiediamo la revoca della
delibera e l'apertura di un confronto attraverso pubbliche assemblee
con i residenti, per valutare assieme come riqualificare l'ansa Borgomagno, concludono i cittadini.

SOS
Comitati e
associazioni si
sono "alleate"

Marted 7 luglio 2015

Padova

PD

VII

LA SENTENZA Respinto il ricorso degli esercenti in zona Stazione contro la chiusura alle 20
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Ordinanza anti-kebab, via libera del Tar


Bitonci: Riconosciuto che lapertura prolungata alimenta traffici illeciti e insicurezza urbana
Micalizzi(Pd):
Nienteeventi,
iparchisono
nellabbandono
(Al.Rod.) Evidentemente a questa amministrazione non interessa assolutamente nulla delle
aree verdi. Ad andare
all'attacco il consigliere del Pd Andrea Micalizzi che punta il dito
contro la giunta Bitonci,
"colpevole" di non aver
organizzato quest'anno
la manifestazione "Vivi
il parco".
Da 20 anni nella bella stagione i parchi di
Padova erano animati
dalle iniziative di "Vivi il
Parco". Stiamo parlando
di duecento eventi a stagione, che significa almeno due iniziative al
giorno e migliaia di cittadini padovani che vi partecipavano. Nelle ultime
edizioni siamo arrivati a
30mila persone - scandisce Micalizzi - In passato tutte le amministrazioni sia di destra sia di
sinistra hanno sempre
mantenuto queste attivit perch avere cura delle aree verdi non n di
destra n di sinistra, ma
un interesse di tutti.
Dovrebbe essere un interesse di tutti: per Bitonci evidentemente no.
Il sindaco parla di riappropriarsi degli spazi,
parla di presidio del territorio: argomenti condivisibili, ma poi bisogna
anche passare ai fatti e
non limitarsi ad usare
questi argomenti per farsi belli o scatenare polemiche, rincara Micalizzi che conclude: La
giunta Bitonci sta abbandonando le aree verdi
della citt in tutto e per
tutto: da subito sotto
l'aspetto della manutenzione, e infatti abbiamo
visto parchi pi sporchi
e meno curati con erba
alta, e adesso sotto il
profilo sociale. In questo
modo i parchi si svuoteranno e se non si interviene questo vuoto verr
occupato dall'abbandono e dal degrado. inutile che Bitonci se la prenda con il governo, con gli
immigrati o con la precedente amministrazione,
se poi il primo ad
abbandonare luoghi importanti per la citt.

(Al.Rod.) Il Tar d ragione al


Comune: l'ordinanza anti kebab legittima. Il Tribunale
amministrativo del Veneto venerd scorso ha respinto entrando nel merito - il ricorso di sette esercenti della
zona stazione (sei stranieri, ai
quali si aggiunta la societ
Agenzia Ippica di Padova srl),
che si erano opposti all'ordinanza sindacale in merito alle
chiusure anticipate.
Il dispositivo, firmato all'inizio di aprile dal sindaco, prevede la chiusura di kebabbari, negozi e self service automatici alle 20. Tutti gli altri
locali di piazzale Stazione devono invece abbassare le saracinesche allo scoccare delle
22. Un dispositivo che ha
creato non poche proteste.
Oltre agli esercenti della zona, in questi mesi a protestare
sono stati anche rappresentanti dell'opposizione e le associazioni di categoria. Nonostante
questo, la giunta Bitonci non
ha abbassato la guardia e
neanche il ricorso al Tar di
alcuni commercianti ha fatto
fare un passo indietro a palazzo Moroni.
La sentenza del Tribunale
amministrativo del Veneto
storica - commenta soddisfatto il sindaco Massimo Bitonci
- Il Tar ha riconosciuto come
"oggettivo" che la presenza di
esercizi aperti sino a tarda
ora favorisca lo stazionamen-

SODDISFAZIONE

Indispensabile
intervenire
a tutela
dei cittadini

to di persone di dubbia moralit, inclini a delinquere, comunque fonte di turbamento


della sicurezza urbana della
zona. Il provvedimento
quindi risulta adeguatamente
motivato dalla necessit di
intervenire con nuove misure
che consentano di ridurre o
attenuare la presenza di perso-

ne pericolose, dedite ad attivit illecite - dice ancora il


primo cittadino citando la sentenza pubblicata ieri - Ero
certo che il Tar ci avrebbe
dato ragione e avrebbe riconosciuto che il ruolo del sindaco
non quello di mero spettatore, nelle questioni che riguardano la sicurezza, come blaterato per anni dai miei predecessori a palazzo Moroni, ma
pu e deve legittimamente
intervenire, al fianco dei cittadini.
Sono soddisfatto perch i
residenti e, in genere, tutti i
padovani e quanti arrivano
nella nostra citt in treno,
hanno apprezzato il provvedimento e notato un sostanziale
miglioramento della situazione negli orari in cui in
vigore - conclude Bitonci Dopo quella sulle slot machine, questa un'altra ordinanza che far scuola in tutto il
Paese. Sono disposto a condividerla con quanti, fra i sindaci, ne faranno richiesta. Il
prossimo 15 luglio invece il
Tar dovr esprimesi nel merito sul ricorso presentato dalla
parrucchiera nigeriana Gloria assurta alla cronaca per il
suo listino prezzi "su base
etnica". L'esercente si appellata alla giustizia amministrativa contro la chiusura del suo
locale di via Tommaseo imposta per un mese dal Comune.

Disordinemotorioneibimbi:impulsialcervello
Primo impianto di elettrostimolazione cerebrale in Italia su due pazienti affetti da rara malattia metabolica
Un dispositivo di neurostimolazione cerebrale profonda stato
impiantato per la prima volta in
Italia all'Azienda Ospedaliera di
Padova, in bambini affetti da
una rara malattia metabolica.
La distonia, di cui erano affetti i pazienti, unalterazione del
funzionamento di alcune cellule
nervose poste nelle strutture
profonde del cervello. Le forme
giovanili e pediatriche rispondono di norma in modo positivo ai
trattamenti farmacologici, somministrati per via orale. Non
stato cos per i due piccoli
pazienti. Lo scompenso metabolico acuto che si manifestato
ha richiesto allquipe padovana
soluzioni alternative, rapide e
mai effettuate prima dora. I
due bambini avevano sviluppato
acutamente uno stato distonico,
un disordine del movimento che
se protratto nel tempo puo causare scompensi gravissimi, spesso letali.
Lintervento stato effettuato
dal Dipartimento di Salute della
Donna e del Bambino dellA.O.
di Padova, direttore professor
Giorgio Perilongo, presso la
Neurochirurgia Pediatrica diretta dal professor Domenico dAvella in collaborazione con il

professor Angelo Antonini, direttore dellUnit Operativa per i


Disturbi del Movimento dellOspedale San Camillo di Venezia.
Ai piccoli pazienti stato
impiantato un neurostimolatore
(generatore impiantabile di impulsi - Ipg) che emette stimolazioni le quali arrivano al cervello attraverso due sottili elettrocateteri, lo sollecitano a impartire specifici comandi ai muscoli
per favorire il coordinamento
dellattivit motoria. Il sistema
utilizzato presenta vantaggi concreti sia per i medici che effettuano limpianto sia per i pazienti. Il punto di forza sta nella
durata e ricaricabilit delle batterie che possono durare, in
molti casi, fino a 25 anni. Enormi quindi sono i vantaggi sia
fisici che psicologici per il paziente.
Limpianto del dispositivo
stato effettuato in precedenza
solo su pazienti distonici adulti o
affetti da gravi forme di Parkinson. Claudio Dario, direttore
generale dellAzienda Ospedaliera di Padova, commenta:
stato il risultato di una sinergia
consolidata, dimostratasi ancora una volta vincente.

DONAZIONE ALLO IOV

Oltre 16mila euro da Piccoli Punti


per curare le metastasi cutanee
(F.Capp.) L'associazione "Piccoli punti" di Padova ha consegnato
un maxi assegno di 16.400 euro allo Iov. La bella cifra stata
raccolta grazie ai suoi ambasciatori in occasione del Charity
Program della Venice Marathon 2014 e permetter di finanziare
un progetto che aiuter a migliorare la qualit della vita di 70
persone malate di melanoma e tumore al seno con metastasi
cutanee. Alla cerimonia hanno partecipato Simona Bellometti,
direttore sanitario dello Iov, Carlo Riccardo Rossi, chirurgo oncologico, e Paolo
Castorina, presidente di "Piccoli punti". I
fondi sono per il progetto portato avanti da
Luca Giovanni Campana dell'Unit operativa complessa di Chirurgia oncologica
diretta da Rossi, e permetteranno di
acquistare i kit di anticorpi e i kit per
l'immuno-coloratore necessari a studiare i
tumori trattati con elettrochemioterapia,
un'innovativa ed efficace modalit di somministrazione della chemioterapia. La raccolta fondi stata realizzata grazie alla
collaborazione con la piattaforma "Rete del dono" e ha visto
protagonisti dodici runner solidali che hanno sposato la causa di
"Piccoli punti" e che hanno corso indossando il pettorale dell'associazione padovana alla Venice Marathon. Questi i loro nomi: Anita
Bilato, Lucia Camporese, Andrea Casotto, Nicola Berti, Luca
Venturini, Alfio Tripoli, Giovanni Tripoli, Stefano Rognini, Laura
Magro, Andrea Barzon, Luca Stigliani e la famiglia Soligon.

VIII

PD

PadovaEconomia

Marted 7 luglio 2015

VILLA CONTARINI

delegazione cinese, invece, composta da circa 120


delegati,
di | cui
68 rappresentanti aziendali e vari
(C) Il Gazzettino S.p.A.
| ID: 00563710
IP: 217.57.13.50
rappresentanti governativi e del mondo della ricerca.
Focus principale il settore agricolo - agroalimentare agroindustriale, con forti interessi anche per i comparti edile, turistico e tessile. Si tratta di un appuntamenOggi villa Contarini di Piazzola sul Brenta sar chiusa to promosso dalla Regione nellambito di Destinazioal pubblico: la Regione Veneto ospiter una delegazio- ne Veneto, progetto per Expo 2015 di internazionalizne economico istituzionale della Provincia cinese del zazione delle imprese venete.
Jiangsu, guidata dal vicegovernatore esecutivo Li
La conclusione della giornata sar dedicata alla
Yunfeng, con lobiettivo di rafforzare i reciproci firma di accordi tra Veneto Promozione e Veneto
rapporti di scambio e collaborazione. Le numerose Agricoltura e i corrispettivi enti della Provincia del
attivit di incontro e confronto, che si svolgeranno in Jiangsu, atti a rafforzare ulteriormente la collaborazioVilla vedranno coinvolte circa 60 aziende venete. La ne in settori strategici per entrambe le aree.

Una delegazione istituzionale cinese


per nuovi accordi di scambio

EDILIZIA In sette anni di crisi, in Veneto si sono


perse 7.107 imprese, per 37 mila posti di lavoro

IL COORDINAMENTO Tra associazioni di categoria,


sindacati, ordini, per un nuovo impulso al settore

Urbanmeta, citt da rigenerare


Eva Franceschini

COSTRUTTORI ANCE

Dal 2008 ad oggi il mercato


delle costruzioni ha perso un
quarto del valore di mercato
in un contesto in cui, secondo
l'ultimo censimento Istat, le
imprese edili rappresentano
il 58,7% del tessuto imprenditoriale veneto, e danno lavoro al 29% degli occupati della
regione. In 7 anni di crisi
sono andate perdute 7.107
imprese, per un totale di
37.480 posti di lavoro. In
questo contesto il tema della
"rigenerazione urbana" viene
considerato, dagli operatori
del settore, l'unica strada percorribile per far uscire dalla
crisi un comparto che ha
perso molto dello smalto originario e, nel contempo, rispondere a nuove esigenze di
sviluppo sostenibile determinate da decenni di consumo
sconsiderato del suolo.
questo il centro del programma di Urbanmeta, il coordinamento regionale di 18
soggetti tra ordini professionali, associazioni di categoria
e sindacati, primo esempio di
questo tipo a livello nazionale, che si pone l'obiettivo di
avviare il Veneto sulla strada
della rigenerazione urbana,
dalla quale dovrebbe poi partire un nuovo modello di
sviluppo sociale ed economico dell'intera regione se non,

Salta lassemblea annuale


Si sarebbe dovuta tenere, come da tempo
annunciato, al centro congressi de La Piroga
gioved prossimo. Ed invece il presidente dei
costruttori Ance Padova, Luigi Ometto, ha
comunicato che "causa motivi organizzativi
interni, l'assemblea annuale rinviata". Su
quale nuova data non dato sapere. In realt,
sembra che le adesioni ricevute fossero cos
esigue da consigliare la sospensione.

SINERGIE Uniti per lutilizzo delle risorse UE


addirittura, dell'intero Paese.
Tra i percorsi imprescindibili da seguire c' la fruizione
delle risorse provenienti
dall'Unione europea.
Da qui al 2020 il Veneto
avr a disposizione 2,2 miliardi - dice Romain Bocognani,

dell'Ance nazionale, che ha


seguito uno studio relativo ai
Fondi Sociali Europei -. Urbanmeta intende sollecitare
le istituzioni, Regione in primis, ad utilizzare le risorse
per dare avvio al processo di
rigenerazione urbana sosteni-

bile. Una rigenerazione che


si dovrebbe ripercuotere positivamente anche sull'occupazione del settore edile e di
tutto l'indotto. In pochi anni
l'edilizia ha perso il 50% degli
addetti, in Veneto - dichiara
Rudi Perpignano, di Filca

Cisl -. Per noi sindacati la


rigenerazione significa anche rilancio del settore e
dell'occupazione. Dal 2008
ad oggi abbiamo assistito ad
uno sgretolamento dell'edilizia, con cifre incredibili che
evidenziano una situazione
intollerabile. Bisogna cambiare nettamente ottica, ripensando urbanisticamente
il nostro territorio agendo
sulla base di modelli del
Nord Europa, innovativi e
rispettosi dell'ambiente.
Nel corso della campagna
elettorale per le elezioni regionali tutti i candidati hanno
sottoscritto il patto per la
rigenerazione proposto da Urbanmeta. Ora il coordinamento chiede alla Regione di
rispettare gli impegni presi.

AGRICOLTURA - SOLFANELLI "AVVICENDATO"

Giovanni Pasquali il nuovo direttore Coldiretti


Avvicendamento alla direzione
di Coldiretti Padova: Simone
Solfanelli passa il testimone a
Giovanni Pasquali. Nato 53 anni
fa a Sabbioneta, nel mantovano,
da una famiglia di coltivatori
diretti, il neo direttore di
Coldiretti Padova arriva dalla
vicina Federazione Coldiretti di
Vicenza, che ha diretto negli
ultimi due anni. Sposato e con

un figlio, Pasquali ha maturato


unesperienza di oltre trentanni
in Coldiretti. Gli esordi con i
primi cinque anni da collaboratore di zona, quindi i 17 da
segretario di zona seguiti dal
passaggio ad incarichi di maggiore responsabilit: due anni
da vice direttore della Federazione di Mantova, unaltro da
vice direttore della Federazione

di Venezia, quattro e mezzo da


direttore della Federazione di
Reggio Emilia fino allarrivo a
Coldiretti Vicenza e, ora, a Padova. Mi metto da subito a disposizione degli associati dichiara
Pasquali - per affrontare insieme le problematiche del settore,
per condividere le sfide che ci
aspettano gi dalle prossime
settimane.

COMMERCIANTI - IL SONDAGGIO

Mercatini? Con prudenza,


selezione e specializzazione,
altrimenti solo concorrenza
I mercatini? Vanno bene se sono
dellartigianato artistico, dellusato o
dellantiquariato o, al massimo, se
prevedono la commercializzazione di
generi alimentari regionali o monotematici (il cioccolato, la frutta, ecc.).
Pollice verso, invece, nei confronti di
quelli di abbigliamento, tessile in
generale e pelletteria.
Lo dicono gli operatori di attivit
commerciali, artigianali e della ristorazione del centro (campione di 138

titolari di esercizi ubicati in via Altinate, Zabarella, piazza Eremitani, corso


Umberto, Piazze e Salone e via Santa
Lucia) intervistati da Ascom nel mese
di giugno in merito allutilit dei
mercatini come strumento di vitalizzazione di una determinata area. Risultati, se non proprio sorprendenti, sicuramente interessanti se non altro perch
confutano lidea che la reiterata e
quasi settimanale presenza dei mercatini sia la panacea di tutti i mali.

Per pi della met degli intervistati,


infatti, la frequenza ideale dei mercatini deve essere limitata a non pi di
due, massimo tre volte lanno, e deve
comunque essere collegata a festivit
ed eventi particolari. Un po pi possibilista un altro 21%, che ritiene che
possano essere proposti non pi di una
volta al mese. Infine solo un numero
inferiore al 19% non pone limiti.
Ma quando un mercatino reputato
utile? Per la quasi totalit degli intervistati deve essere tematizzato ed organizzato per composizione, tenendo conto per degli esercizi esistenti in loco
che, peraltro, devono anche essere
daccordo con liniziativa. In altre
parole: bene, purch non sia concorrenziale e (lo dichiara circa un esercente su sei), deve essere adeguatamente comunicato sia per ci che
riguarda lorganizzazione che, soprat-

tutto, per la promozione.


Sullutilit dei mercatini vi poi la
cosiddetta percezione. In questo
caso lo percepiscono come utile a
determinate condizioni circa il 43%
degli intervistati contro una quota di
poco inferiore al 30% che lo reputa
utile tout court ed un quasi 24% che
invece si colloca sul fronte opposto:
nessuna utilit. Infine poco meno del
3% dice di non avere esperienze in
merito ed un residuale zero virgola
non risponde.
Dal sondaggio commenta il presidente dellAscom, Patrizio Bertin
emergono alcune indicazioni che possono essere ricondotte a tre verbi:
consultare, programmare, comunicare. Solo in questo modo i mercatini
vengono percepiti dagli operatori economici come fattori in grado di rivitalizzare le aree.

Marted 7 luglio 2015

IX

PD

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Albignasego

SLOT MACHINE
Pronto il nuovo
regolamento per
limitare il
proliferare di sale
da gioco dazzardo

DUE CARRARE La protesta

I genitori: Erba alta nel parco,


i bambini non possono giocare
(f.cav.) Nei parchi di Due
Carrare l'erba troppo alta.
Non possibile portare a
giocare i nostri bambini.
Quand' che il Comune provveder allo sfalcio?. La segnalazione arriva da alcuni
genitori. Hanno pubblicato
sul gruppo facebook dei Carraresi foto molto eloquenti: si vedono
panchine letteralmente sommersa
dall'erba. O aiuole piene zeppe di
arbusti. Da qui la
protesta per la
scarsa manutenzione. C' chi
non ha la possibilit di andare in
DUE CARRARE
ferie ed solito
Erba alta nel parco trascorrere qualche ora nei giardini pubblici - spiegano mamme e pap - Peccato che non

NUOVE REGOLE

In consiglio
arriva il piano
con i vincoli
da rispettare
TUTELE PER I MINORI

Orari di apertura
molto rigidi,
distanza da
scuole e incroci
Francesco Cavallaro
ALBIGNASEGO

Ad Albignasego sale slot ad


almeno 500 metri di distanza
da scuole, patronati, chiese e
centri anziani. E a 300 metri
da banche e sportelli bancomat. Il nuovo "Regolamento
per la disciplina delle sale
da gioco e dei giochi leciti",
proposto dal gruppo locale
M5S e dal circolo del Pd, in
dirittura d'arrivo. Ha gi avuto il nulla osta in termini di
legittimit amministrativa
dal segretario comunale; ora
al vaglio della commissione consigliare competente.
Salvo intoppi, a breve entrer in vigore. Secondo il documento i locali devono anche
rispettare la normativa in
materia di superamento delle barriere architettoniche.
Vietata ogni forma di pubblicit. Cos come vietato
l'utilizzo di parole quali casin, slot machine o che richiamino il gioco d'azzardo. Le
sale potranno tenere aperti i
battenti tutti i giorni, festivi
compresi, dalle 10 alle 13 e
dalle 17 alle 22. Durante le

si riesca nemmeno a camminare tanto alta l'erba. Per


non parlare degli insetti che
si riproducono. Ci auguriamo
che il Municipio preveda adeguate manutenzioni. Ne va
della vivibilit di tutto il paese. Il sindaco Davide Moro,
insediato poco pi di un mese
fa, replica affermando che
l'amministrazione al corrente della situazione incresciosa connessa al mancato
sfalcio dell'erba. Si tratta di
una questione che abbiamo
preso in mano subito dopo le
elezioni. Secondo il primo
cittadino il ritardo dipeso
da diversi fattori. In particolare per la mancanza di fondi e
di programmazione degli stessi interventi. Ora ci siamo.
Venerd scorso il responsabile di servizio mi ha confermato che in questi giorni partiranno in maniera sistematica
gli sfalci delle aree verdi.

Slot machine a fasce orarie


UN ANNO FA IN CONSIGLIO

M5S e Pd chiesero il censimento dei locali


(f.cav.) Il tema della regolamentazione delle
sale slot ad Albignasego stato portato in
consiglio comunale un anno fa dal M5S e
dal Pd. Entrambi i gruppi di opposizione
hanno chiesto formalmente un censimento
ore di non funzionamento
gli apparecchi saranno spenti tramite l'apposito interruttore elettrico. Occhio alle
sanzioni
amministrative:
vanno dai 50 ai 500 euro. I
relativi proventi verranno incamerati direttamente dal
Comune di Albignasego che
li utilizzer, per una quota
non inferiore al 70%, a favo-

dei locali che ospitano videopoker. Dopo


una serie di sollecitazioni la risposta
ufficiale: in tutto sono trentadue. Tredici di
questi insistono lungo la centralissima via
Roma.

re di campagne di informazione e sensibilizzazione per


la prevenzione e il trattamento della dipendenza dal gioco d'azzardo. O, in alternativa, per il supporto a progetti
con obiettivi di solidariet,
sostegno e reinserimento sociale per persone affette da
ludopatia.
Desideriamo porre all'at-

tenzione delle istituzioni


competenti la questione dei
videopoker, commenta Maria Cristina Cavallarin, consigliere del M5S. Abbiamo
a cuore la tutela della salute
dei nostri cittadini. A questo
proposito vorremmo che
l'amministrazione si impegnasse a portare avanti adeguate politiche di prevenzio-

ARTIGIANI Subentra ad Andrea Turetta

ne. Occorre inoltre adottare


al pi presto il regolamento
proposto. Trentadue le sale
slot presenti ad Albignasego. Le due pi grandi si
trovano in via delle Industrie, per un totale di 250
metri quadrati di superficie,
e in via Roma, 248 metri
quadrati. Stando ai dati forniti dall'Istat il 50% dei disoccupati presenta forme pi o
meno gravi di dipendenza
dal gioco; risultano affetti da
ludopatia (gioco d'azzardo
patologico) il 25% delle casalinghe e il 17% dei pensionati e degli studenti. E sono
pesantissimi i dati relativi
alle perdite economiche:
l'85% dei giocatori butta via,
in media, 40 euro al giorno.

VARIANTI VERDI

Lunardi nuovo presidente Upa

C tempo fino al 30 agosto


per togliere ledificabilit

(f.cav.) Davide Lunardi il nuovo presidente dell'Unione provinciale artigiani


del mandamento di Albignasego (comprende anche i Comuni di Maser, Casalserugo e Due Carrare). Subentra allo
storico dirigente Andrea Turetta. Lunardi
- 42 anni, originario di Conselve -
entrato nell'azienda fondata dal padre
come collaboratore. Dal 1995 alla guida,
a fianco del fratello Simone, del mobilificio Lunardi Snc che si occupa di progettazione e realizzazione di arredamenti per

(f.cav.) C' tempo fino al 30 agosto per chiedere


la trasformazione di un terreno edificabile (o
parte di questo) in area verde senza capacit
edificatoria o la diminuzione dell'indice edificabile. Ci consentir un significativo abbattimento
della tassazione Imu sulle aree edificabili interessate - commenta il vicesindaco Filippo Giacinti E, in termini generali, un'ulteriore contrazione
della volumetria del piano regolatore. Le
manifestazioni di interesse saranno poi valutate
dalla Giunta.

interni. Associato dal 1995, ha frequentato la scuola per dirigenti dell'Unione


artigiani e ha ricoperto diversi ruoli nella
medesima associazione: consigliere mandamentale ad Albignasego e consigliere
del sistema di categoria Legno. Siede per
la prima volta nel Consiglio generale che
si insediato marted scorso. Il mandamento di Albignasego si sempre distinto
per le battaglie contro il fenomeno
dell'abusivismo, soprattutto in questo peri- PRESIDENTE UPA
Davide Lunardi
odo di crisi economica.

PD

NoventaSaonara

Marted 7 luglio 2015

A Noventana velocit folli, pi controlli

NOVENTA Dal 17 al 18 luglio


La festa del Ponte compie 25 anni

(C. Arc.) Lamentele continue da parte dei residenti di Noventana legate alla sicurezza stradale. I cittadini segnalano che lungo
la strada che porta verso i confini veneziani soprattutto la notte
facile imbattersi in automobilisti che superano di parecchio i
limiti di velocit imposti dal Codice della strada. In quel punto il
limite posto a 50 chilometri orari. C' chi dice che alcune auto
sfreccino addirittura a 100 chilometri orari. Chiediamo
all'amministrazione comunale e alle forze dell'ordine regole pi
ferree. Bisogna intervenire - hanno riferito i residenti di
Noventana - prima che qualcuno si faccia male seriamente.

(C. Arc.) Si avvicina a grandi passi la tradizionale Festa sul Ponte


che quest'anno taglier il traguardo della venticinquesima
edizione. L'appuntamento per il 17 e il 18 luglio lungo l'argine
del fiume Piovego. Ad organizzare l'evento, sotto la supervisione
del Comune, saranno i volontari della Pro loco. Previsti migliaia
di visitatori. Nel programma dell'evento non mancher lo
spettacolo pirotecnico, buona musica, bancarelle e stand gastronomici. Imponenti i servizi di controllo per scongiurare situazioni di pericolo per i visitatori. Disagi alla viabilit inevitabili con il
blocco di via Roma a due passi dal ponte sul Piovego.

NOVENTA La protesta dei residenti

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

VELOCIT Carabinieri in via Noventana

NOVENTA Ispezionate nove aziende a campione della Riviera sullutilizzo di animali consentiti

Sequestrate pelli di coccodrillo e varano


Non diventeranno borse e cinture. Sono rettili protetti. Denunciati i titolari di due aziende
Monica Andolfatto
MESTRE

Nove aziende ispezionate a


campione lungo lasse della
Riviera del Brenta, a cavallo
delle province di Padova e
Venezia, da Noventa a Stra, nel
settore della trasformazione e
commercializzazione di pellame. Lobiettivo? Verificare il
rispetto delle normative Cites
in materia di commercio di
animali (vivi, morti, parti e
prodotti derivati) in via destinzione e per questo protetti
appunto dalla Convenzione di
Washington. Sotto sequestro finiscono oltre 80 chilogrammi
di pelli, fra cui molte intere, di
coccodrillo e pitone (129 pezzi), di lucertole (200) e di
varani (200). Il valore al grezzo

si aggira sui 50mila euro, destinato a lievitare al dettaglio


quando vengono offerti nelle
vetrine dei negozi come pregiatissime calzature, borse, cinture. Lingente quantitativo di
merce stata scoperta in due
imprese che si limitano a vendere le pelli, entrambe situate
nel territorio di Noventa Padovana: inevitabile per i titolari
la denuncia penale. Gli agenti
del Comando regionale del Corpo Forestale hanno infatti contestato loro lassoluta mancanza della documentazione obbligatoria che attesti la legittima
provenienza delle pelli, dato
che va riportato negli appositi
registri, cos come quelli riguardanti limportazione e lorigine. la prima operazione
del genere in Veneto, spiega il

commissario capo Elisabetta


Tropea, responsabile del Servizio territoriale regionale Cites,
che ha impegnato il personale
in una serie di controlli tesi
appunto a individuare eventuali situazioni di illegalit per
quanto riguarda la materia di
nostra competenza. Delle nove
attivit passate al setaccio, tre
potevano commerciare in regime Cites e come abbiamo visto
due sono risultate operare in
totale violazione. Tutte le pelli,
compresi i numerosi ritagli,
erano appunto prive dei certificati che ne comprovassero la
regolare detenzione. Lindagine solo allinizio ora si dovranno scoprire i canali di approvvigionamento delle pelli sullo
sfondo del mercato nero internazionale.

NOVENTA Maxi sequestro di pelli di animali protetti in due aziende

PONTE SAN NICOL

SAONARA Successo in piazza di "Musiche dal mediterraneo al Medioriente"

Unpianopubblico-privato
anti barriere architettoniche

Ritmi internazionali per favorire lintegrazione


Cesare Arcolini
SAONARA

(C. Arc.) Eliminare le barriere architettoniche presenti a Ponte San Nicol. Permettere a
tutti i residenti costretti a muoversi in sedia a
rotelle di potersi muovere liberamente sul
territorio. questo il pensiero comune
dell'amministrazione comunale diretta dal
sindaco Enrico Rinuncini. Da tempo, ha
detto il primo cittadino, siamo in stretto
contatto con le associazioni che curano questo
tipo di problematiche. Siamo loro vicini.
Vogliamo contribuire a donare un territorio
accessibile a tutti, anche a quelli con problemi
di salute gravi.
Ma cosa prevede il progetto? L'obiettivo
quello di unire le forze dei privati alla
collaborazione del Comune. Acquistare dei
passaggi per sedie a rotelle da posizionare
davanti a tutti gli esercizi commerciali del
territorio comprese le poste e gli istituti di
credito. Per arrivare a questo obiettivo servono risorse economiche non indifferenti. Per
questo si sta cercando di aprire un dialogo tra
pubblico e privato per giungere a una soluzione del problema.
A Ponte San Nicol ci sono parecchie
persone costrette a muoversi in sedia a rotelle
e a loro va il pensiero del sindaco: Non ci
devono essere distinzioni - ha concluso - tutti
devono avere la possibilit di muoversi in
piena libert. Far in modo che l'ambizioso
progetto per eliminare le barriere architettoniche possa finalmente prendere il volo e
portare i risultati auspicati. Positive novit
potrebbero gi arrivare a fine agosto con la
riapertura delle aziende e l'avvio delle scuole.

Si chiusa con un pieno successo di pubblico la kermesse musicale a Saonara che ha visto per
tre distinte serate salire sul
palco gruppi musicali stranieri.
Il gran finale si svolto in piazza
Zambelli dove un gruppo folcloristico romeno ha animato la
serata di fronte a 200 persone.
Tra i presenti numerosi romeni
abitanti a Saonara che hanno
voluto festeggiare la serata con i
propri connazionali musicisti.
Era proprio il nostro obiettivo, ha detto il sindaco Walter
Stefan: creare questo tipo di
situazioni all'insegna dell'integrazione e dell'allegria. E devo
dire che il risultato stato
ottenuto in pieno. Con lassessore alla Cultura Caterina Rigato
che ha seguito la kermesse nei
dettagli, abbiamo inviato a casa
di tutti i cittadini romeni del
paese un invito a partecipare.
Stefan ha precisato: Bisogna
immaginare il nostro futuro senza confini. Premesso che le regole devono essere rispettate e
non ammetto situazioni di degrado nel territorio che amministro, voglio comunque dire che
la nostra colonia romena formata da famiglie oneste, che

MUSICHE DAL MONDO Uno dei gruppi che si esibito

lavorano e mandano i figli nelle


nostre scuole. Insomma, c' la
volont da parte nostra di creare situazioni di integrazione per
migliorare la qualit della vita
di tutti i residenti, a prescindere
dalla nazione di provenienza.
La serie di concerti promossa
dal Comune a cavallo tra giugno
e luglio ha avuto come titolo
"Musiche dal Mediterraneo al
Medioriente". Il tutto stato
ammortizzato con una spesa di
5300 euro. Ci stiamo gi organizzando - ha concluso il sindaco
- alle iniziative musicali della
prossima estate.

SAONARA

M5S al Comune: Niente diserbanti nei parchi e


sui marciapiedi. Pericolosi per bimbi e animali
(C. Arc.) Il Movimento Cinque stelle di Saonara lancia un appello al Comune
affinch limiti l'utilizzo di diserbanti lungo i marciapiedi e i parchi pubblici. Sono
un'insidia per la salute di animali domestici e bambini, fanno sapere i Grillini,
d'estate pi frequente vedere animali e famiglie con giovani figli a passeggio e il
rischio di rimediare un'intossicazione pi elevato. Siamo convinti - hanno
concluso - che si possano utilizzare prodotti alternativi e meno tossici per
l'ambiente e i suoi fruitori. Di fatto il comune di Saonara, come del resto gli altri
territori della provincia di Padova hanno potenziato in questi giorni l'utilizzo di
prodotti per scongiurare invasioni di ratti e zone con percentuali di zanzare troppo
elevate. Anche per le piantagioni sono aumentati gli accorgimenti per evitare che
gli alberi possano ammalarsi. Il Comune ha appreso della richiesta del movimento
dei Grillini. Gi nei prossimi giorni le parti si incontreranno attorno ad un tavolo
per riuscire ad individuare una soluzione che metta tutti d'accordo.

Marted 7 luglio 2015

XI

PD

Green Night
Festival:
un successo

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

(l.lev.) Green Night Festival:


buona, anzi, buonissima la
prima. Un successo di
pubblico e visitatori per la
prima edizione della
manifestazione con i negozi
aperti fino a mezzanotte,
organizzata dall'associazione
Botteghe di Cadoneghe con la
collaborazione del Comune.
Strade chiuse con spettacoli
e intrattenimenti per tutta la
serata di venerd fino a notte
fonda.

Vigonza
BIBLIOTECA

Ultimi acquisti per i ragazzi


(l.lev.) Speciale estate ragazzi in biblioteca.
Sono arrivati gli ultimi acquisti di libri per le
letture dedicate ai ragazzi per le vacanze estive
disponibili per essere presi in prestito.
La biblioteca di Vigonza rimarr aperta al
pubblico, come di consuetudine, per tutti i mesi
estivi. Inoltre dal 7 al 31 luglio sar ampliata
l'offerta al pubblico con il prolungamento
dell'orario di apertura tutti i marted e i venerd
dalle 15 alle 21.

Incendio sul Frecciargento, per prova

Simulato un incidente sulla linea ferroviaria: esercitazione con salvataggio dei passeggeri anche disabili
Lorena Levorato
VIGONZA

A fuoco la prima carrozza del Frecciargento proveniente da Padova e


diretto a Venezia. Alcuni viaggiatori
restano bloccati e imprigionati dalla
densa coltre di fumo che invade
anche gli altri vagoni. Tra loro anche
disabili e persone con patologie cardiache. Questo lo scenario che si
sono trovati a gestire le squadre dei
soccorsi nell'esercitazione di Protezione civile di sabato notte a Vigonza. La simulazione, preannunciata
da diversi mesi, stata coordinata
dalla Prefettura di Padova, con la
partecipazione dei Comuni di Vigonza e Pianiga, Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, Polfer, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, SUEM 118,
Carabinieri e Polizia municipale.
L'allarme scattato poco dopo le
23.30 di sabato sera e le operazioni si
sono concluse circa tre ore dopo.
L'esercitazione stata organizzata
lungo la linea ferroviaria Padova-Mestre all'altezza della stazione di Vigonza-Pianiga. Sul posto sono immediatamente arrivate le squadre dei
vigili del fuoco, alcune squadre dei
volontari della Protezione civile del
Distretto Padova Nordest (Campodarsego, Cadoneghe, Vigonza, Noventa Padovana; Vigodarzere), i medici del Suem e le forze dell'ordine.
L'emergenza che hanno dovuto affrontare stata la gestione dei passeggeri feriti e intrappolati dal fumo,
e le messa in sicurezza della linea
ferroviaria. Alcuni figuranti, anch'essi appartenenti alla Protezione civi-

Con la protezione
civile 60 volontari,
vigili del fuoco e
quattro ambulanze

INCENDIO SUL
TRENO
In alto, il punto
di primo
soccorso per i
passeggeri
coinvolti

le, hanno avuto il compito di fingersi


i viaggiatori feriti; ed stata ipotizzata la presenza di disabili e di persone
con patologie cardiache. I soccorritori li hanno fatti uscire dalle carrozze
e li hanno accompagnati nell'area di
triage allestita nelle vicinanze della
fermata di Vigonza-Pianiga, adiacente la linea ferroviaria.
Particolare attenzione stata riservata alla verifica della rapidit ed
efficacia nell'attivazione delle procedure per la gestione delle emergenze, nonch la capacit di azione e la
tempistica per il ripristino del funzionamento della linea ferroviaria.
L'esercitazione rientra tra le iniziative programmate periodicamente per
monitorare l'efficacia della catena di

coordinamento e dei flussi comunicativi fra le strutture coinvolte. L'obiettivo stato quello di testare, collaudandone l'applicazione sul campo, il
Protocollo d'intesa tra Protezione
Civile Veneto e il Gruppo FS Italiane
per i sistemi di intervento a tutela
della sicurezza, delle persone, delle
cose e dell'ambiente. La simulazione
stata preceduta da una sessione
informativa sui rischi specifici in
area ferroviaria rivolta ai soggetti
esterni partecipanti. Al termine del
test i soggetti intervenuti hanno
analizzato e valutato positivamente
le varie fasi dell'esercitazione che si
svolta senza alcuna ripercussione
sulla circolazione dei treni passeggeri.

(l.lev.) Una sessantina i


volontari allertati e pronti
ad intervenire. Quattro le
ambulanze appostate nelle vicinanze della stazione dei treni e diversi mezzi dei vigili del fuoco.
Sostanziosa la macchina dei soccorsi messa in
piedi per l'esercitazione e
decine i mezzi in dotazione ai cinque gruppi comunale della protezione civile del Distretto Padova
Nordest. La sede operativa del gruppo di Vigonza
rimasta aperta dalle 23
di sabato alle 3 del mattino di domenica per coordinare i diversi interventi. Per consentire le operazioni di messa in sicurezza del treno e per garantire l'operativit di tutte le
squadre e delle forze
dell'ordine impegnate nella simulazione, le vie di
accesso alla stazione dei
treni di Vigonza sono state chiuse al traffico.

CADONEGHE I residenti temevano traffici illeciti di notte

RimessoillucchettoalsottopassodiviaAugusta
(l.lev.) Sistemati il lucchetto
della sbarra accanto al sottopasso di via Augusta a Cadoneghe. Lo chiedevano da tempo i
residenti della zona che lamentavano la rottura della chiusura che di fatto dava il via libera
al transito incontrollato a veicoli e moto lungo la strada complanare di accesso al sottopasso. Il timore di coloro che
abitano nelle vicinanze di via

Augusta era che la via fosse


utilizata per passaggi e traffici
poco legali, sopratutto di notte.
E cos nei giorni scorsi, a
seguito di alcuni interventi di
sistemazione del sottopasso,
stato anche riparato il lucchetto. Ringraziamo il competente
servizio manutenzioni del Comune di Cadoneghe per l'intervento che ha posto in essere
sulla sbarra della viabilit com-

planare con accesso dal sottopasso di via Augusta, hanno


detto i residenti. Aderendo a
numerose segnalazioni abbiamo chiesto al Comune di Cadoneghe di attivarsi con gli organi competenti per sistemare i
problemi alla infrastruttura
del sottopasso di via Augusta.
Ora i lavori siano stati ultimati
ed effettuati e ora il lucchetto
chiuso.

SOTTOPASSO PRECLUSO Messo il lucchetto alla sbarra

XII

Marted 7 luglio 2015

PD

Selvazzano

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

ATTIVIT IMMOBILIARE
Il rendering dellarea
dellex seminario di
Tencarola venduta
dalla Curia per 11
milioni di euro

RUBANO

Con lauto abbattono il cancello


ma sfuma il furto della cassaforte
(Ba.T.) Hanno usato un'auto come ariete riuscendo ad
abbattere la cancellata del negozio Brico Io di via Della
Provvidenza a Sarmeola. Ma il furto della cassaforte non
andato a buon fine. A mettere in fuga i ladri l'entrata in
funzione dell'allarme. I ladri sono entrati in azione verso le 4
di luned. Una volta abbattuto il cancello carraio hanno
forzato la porta d'ingresso del grande negozio di bricolages.
La banda entrata nel punto vendita dove ha tentato di
scassinare la cassaforte ancorata al pavimento. Ma l'allarme
ha messo in fuga i ladri. Sul posto i carabinieri per le
indagini.

Barbara Turetta
SELVAZZANO

un parere del tutto politico


quello che i gruppi di maggioranza hanno dato all'atto con
cui il Comune di Selvazzano
ha deciso di resistere in appello contro il Seminario vescovile di Padova impugnando la
sentenza della Commissione
tributaria provinciale che ha
dichiarato esente l'ex seminario di Tencarola dal pagamento dell'Ici per l'anno 2008.
Condividiamo la scelta di
questa amministrazione, hanno detto Rudi Baldin (Selvazzano Viva), Giorgio Zoppello
(Lega Nord), Martina Lazzarini (Cittadini per Selvazzano)
e Giacomo Rodighiero, perch riteniamo che non debbano esistere disparit tra i
cittadini. Ed analizzando l'atto sottolineato: tutto ruota attorno alle pagine 9 e 10 dove
si evidenzia lo stato di avanzamento dei preliminari di vendita stipulati dalla Curia di
Padova con la Cascina Torre
srl e la Trifoglio spa. In tali
preliminari, che vedono una
prima stesura il 30 maggio
2003, si osserva che le societ

EX SEMINARIO La maggioranza d un valore tutto politico al ricorso del Comune

La Curia fa lucro, paghi lIci


Giusto resistere alla sentenza della Tributaria provinciale
fossero impegnate a versare
al Seminario Vescovile di Padova una somma di 11 milioni
di euro - precisano i capigruppo - ad oggi, a titolo di caparra
o acconto, la Curia, per l'immobile su cui chiede l'esenzione, ha gi ricevuto la bella
somma di 10 milioni di euro,
circa il 90%. In aggiunta a
questo, si legge che l'accordo

di cessione prevede "un'integrazione premiale del prezzo


di vendita qualora l'area su
cui sorge il bene ottenga,
prima della cessione, un mutamento dello strumento urbanistico per divenire residenziale. In tal caso il Seminario
Vescovile di Padova potr trattenere, oltre al prezzo, una
cubatura residenziale pari a

35mila metri cubi". Per la


maggioranza questo mette a
conoscenza i cittadini del fatto che oltre al pattuito, il
Seminario Vescovile di Padova, si comporta come una
normale azienda che opera
nell'ambito immobiliare.
In pratica - precisano ancora - l'immobile costruito con i
soldi raccolti casa per casa

frutter al Seminario 11 milioni di euro e che se vi saranno


modifiche dello strumento urbanistico competente, potr
trattenere per s una cubatura residenziale. lecito pensare che questa potenzialit aggiunta di incasso abbia frenato il completo passaggio di
propriet bloccando la riqualifica dell'immobile in attesa di
un "ipotetico" intervento politico che, con il nostro arrivo,
completamente naufragato.

LIMENA Lavori nellarea del Donatore

Saccolongo
Educazione
alla legalit

Per la sagra dellAssunta


il pra sar a "prova dacqua"
(Ba.T.) Un intervento che render pi accessibile per il
parcheggio l'area adiacente al
Pra del Donatore, l'area verde di Limena deputata ad
ospitare numerose manifestazioni. Entro il 15 di agosto,
data del via della sagra dell'Assunta, il campo adiacente al
Pra avr una tenuta a prova
di acquazzone permettendo cos alle macchine di parcheggiare. Bastavano poche gocce per
rendere quasi completamente
inutilizzabile quest'area, costringendo cos i partecipanti
alle manifestazioni a cercare
parcheggio nelle strade limitrofe con forti disagi per i
residenti e la circolazione.
Entro l'avvio della prossima
sagra dell'Assunta, spiega il
sindaco Giuseppe Costa,
provvederemo a sistemare il
parcheggio rendendolo "a prova di acqua". Un intervento da
18mila euro che prevede lo
sbancamento di un'area di circa 2mila metri quadrati e la
posa di materiali drenanti, che
permetteranno di evitare il

formarsi del fango. Negli ultimi tre anni l'area stata


oggetto di diversi interventi e
manutenzioni straordinarie
che hanno visto l'ampliamento
della superficie utilizzabile
per le manifestazioni e l'allestimento di spazi al coperto pi
ampi. Interventi realizzati dalla Confraternita dei Bigolo e
dall'associazione Donatori di

PRA DEL DONATORE


La festa campestre
Sangue. Le manifestazioni richiamano ogni anno diverse
migliaia di persone, conclude
l'assessore Stefano Tonazzo,
e richiedono uno sforzo e un
impegno organizzativo che ha
come riscontro un importante
ritorno di immagine per il

nostro Comune. Non solo. Sono anche momenti importanti


di socializzazione e svago per
la nostra comunit. Una volta
terminati i lavori sar ripensato il sistema di parcheggi
dell'area, rendendo vietata la
sosta lungo via Magarotto.

(Ba.T.) Riproposto anche


quest'anno dall'amministrazione di Saccolongo il
progetto di educazione al
senso civico e alla legalit rivolto ai ragazzi delle
classi terze media e di
prima e seconda superiore. Alla fine del percorso
i ragazzi riceveranno un
buono per un viaggio pi
alloggio in una citt d'Italia. L'iniziativa si terr
dal 13 al 24 luglio.

VILLAFRANCA Ok del Comune al progetto, lavori a cura di Etra

Parte la ciclabile da Tagg Sotto al capoluogo


(Ba.T.) Approvato dall'amministrazione comunale di
Villafranca Padovana il
progetto definitivo per la
realizzazione della pista ciclabile lungo la provinciale 12. Un intervento che
nella sua interezza prevede il collegamento in sicurezza del capoluogo con la
frazione di Tagg Sotto,
dove attualmente esiste un

percorso ciclabile, per una


spesa di 1 milione e 750mila euro, dei quali 400mila a
carico del Comune e di
questi 100mila coperti da
un contributo provinciale.
Intervento che verr realizzato in due stralci, e si sta
provvedendo alla stesura
del progetto esecutivo del
primo stralcio che interessa il tratto di ciclabile lun-

go la provinciale nel tratto


compreso fra l'incrocio con
via Madonna fino ad arrivare a via Cappellaro a Tagg
di Sopra dove c' il depuratore. Una volta terminata
la fase di esproprio, iter
che come la progettazione
rimasto bloccato per due
anni in seguito ad un ricorso al Tar da parte di un
privato e che stato vinto

dal Comune di Villafranca,


la gare del l'avvio dei lavori potr essere bandita entro la fine dell'anno. Ad
occuparsene sar Etra con
cui il Comune ha un accordo che prevede la sostituzione della condotta della
fognatura nera lungo la
provinciale, e contestuale
la realizzazione della pista
ciclabile.

Marted 7 luglio 2015

XIII

PD

Abano

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

VERDE PUBBLICO
I tecnici
procedono
allabbattimento di
tre pini malati al
parco Pescarini

VERDE PUBBLICO

Abbattuti 3 pini al parco Pescarini


Erano malati. E cos siamo a 18
(Al.Ma.) Abbattuti tre pini marittimi del Parco Pescarini.
L'intervento di messa in sicurezza stato portato a
termine ieri dagli operai della ditta incaricata dal
Comune. I tre alberi presentavano infatti un elevato
rischio schianto. un'estate di intenso lavoro di
taglialegna ad Abano. Gli ultimi tre abbattimenti fanno
seguito ai quindici effettuati la settimana scorsa nel
Parco di Villa Bembiana a Monterosso. Una recente
determina prevede il taglio di altri tre Pini Marittimi: uno
nel parco San Daniele e due in via Palma il Giovane:
Dispiace sempre dover abbattere degli alberi, afferma
il consigliere delegato al verde Massimo Barcaro, ma si
tratta di piante malate e pericolose. Un pino del
Pescarini era inclinato al punto che si appoggiava su
un'altro.

Eugenio Garzotto
ABANO TERME

C' preoccupazione fra le categorie economiche di Abano


per gli ultimi atti di vandalismo verificatisi. I due incendi
dolosi appiccati nella notte fra
sabato e domenica hanno ulteriormente alzato il livello di
allarme nella citt termale. A
farsi portavoce del disagio
crescente, il
presidente
dell'Ascom aponense Michele
Ghiraldo che ha voluto commentare i roghi che hanno
distrutto il motorino del proprietario di un esercizio pubblico del centro e l'ombrellone
di un altro bar nel quartiere di
Monteortone. Credo che ci
troviamo di fronte a dei semplici, anche se esecrabili, atti
vandalici, esordisce, ma ci
non toglie che ultimamente
dalle nostre parti non si respiri una bella aria. Abano purtroppo
appare
oramai come una
realt fuori controllo. Sono parole pesanti, quelle di Ghiraldo.
Che per tiene a
sottolineare un
punto importante: Non in discussione la reattivit delle forze
dell'ordine che,
se avvertite, in- VANDALI Incendio davanti al bar Venezia di Abano
tervengono in maniera tempestiva. Questo non zia: anche le pattuglie della
va mai dimenticato. Il proble- Guardia di Finanza sono impema - continua - di ordine gnate nei controlli. Un panoragenerale. Il monitoraggio del ma ben diverso da quelle
territorio carente. Serve l'im- delle Terme. La speranza
piego di pi uomini e un che l'ormai prossimo avvio, si
maggiore coordinamento fra
carabinieri e polizia locale.
Fa quindi l'esempio di un'altra realt turistica. L'altro
ieri mi trovavo a Caorle e ho
avuto modo di osservare un
altro tipo di situazione. Nessun mendicante, nessun venditore senza licenza che importuna i turisti e una presenza
capillare delle forze di poli-

LALLARME Dopo gli atti vandalici, i commercianti denunciano lemergenza

Centro fuori controllo

Ghiraldo: Manca un monitoraggio e una prevenzione del fenomeno

Passanti importunati
dagli accattoni, turisti
vittime di taccheggi,
e ora i piromani: basta

spera questa volta in via definitiva dopo tante traversie


che ne hanno limitato la piena
operativit, del distretto termale della cinque polizie municipali di Abano, Torreglia,
Teolo, Galzignano e Battaglia
possa rappresentare una prima, efficace risposta. Perch
l'elenco delle criticit, a giudizio
del
numero
uno
dell'Ascom cittadina, lungo
e oramai noto ai responsabili
della sicurezza locale. Gli
accattoni continuano a infastidire i passanti; cos come non
conosce sosta il viavai di strani personaggi che, in pieno
giorno, fotografano con il cellulare gli ingressi dei negozi,
gli stessi magari poi bersaglio
di ripetuti taccheggi. Ora il
riapparire di misteriosi piromani che, puntualmente, scelgono la nostra citt come
teatro delle loro scorrerie.
Non pu essere questa - conclude Ghiraldo - l'immagine
che d di s una citt che vive
e vuole continuare a vivere di
turismo.

TORREGLIA Le analisi riscontrano alcol e droghe

Patente ritirata a un mese dallincidente


(E.G.) Patente ritirata e denuncia per guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto della droga.
arrivata un mese dopo l'incidente che lo ha visto protagonista
la sanzione a carico di S.S.,
imprenditore 48enne di Torreglia. Il tempo di effettuare gli
esami per accertare la presenza nel suo organismo di sostanze che avrebbero potuto alterarne lucidit e riflessi alla guida.

L'esito, sfortunatamente per


lui, stato positivo. L'uomo
aveva nel sangue un tasso alcolico pari a 2,5 grammi/litro; gli
sono state inoltre riscontrate
tracce di cocaina e cannabinoidi. Il pomeriggio dello scorso 6
giugno, S.S. era stato visto da
alcuni passanti procedere a zigzag alla guida della sua auto che
stava percorrendo via Montegrotto in direzione di Torreglia.

Una corsa terminata con lo


schianto contro un camion in
sosta sulla carreggiata. L'uomo
aveva riportato la frattura a una
clavicola e alcune contusioni.
In ospedale aveva ottenuto una
prognosi di trenta giorni. Nel
frattempo i carabinieri, oltre ai
rilievi del sinistro stradale, avevano disposto gli accertamenti
medici il cui esito ha fatto
scattare ieri la denuncia.

SOSTA IN CENTRO

Oggiultimogiorno
periparcometri
Ma non tutti spariranno
(Al.Ma.) Oggi termina l'incarico
di gestione dei Parcometri della
Cooperativa Giotto di Padova.
Domani per le macchinette
che emettono i biglietti potrebbero non sparire del tutto. A
sorpresa, secondo alcune accreditate indiscrezioni, potrebbero rimanere delle limitate aree in cui la
sosta rimarr a pagamento. Tutto verr chiarito dal sindaco Luca Claudio
in una conferenza
convocata nella prima mattinata di
mercoled. Si pu
immaginare che le aree dove si
continuer a pagare il parcheggio siano quelle pi critiche,
ovvero quelle dove maggiore
la richiesta di parcheggio. Ad
esempio negli immediati dintorni della Casa di Cura o nei
parcheggi pi prossimi all'isola
pedonale. Se cos sar per qualcuno potrebbe essere una delusione e una promessa realizzata
a met dover continuare a pagare la sosta proprio laddove pensava di poter parcheggiare l'auto gratuitamente. L'impegno
elettorale del sindaco Luca Claudio, eliminazione della sosta a
pagamento, non prevedeva deroghe o eccezioni. Se ci saranno

sar con ogni probabilit dovuto


ai dati dello studio effettuato
dalla Polizia Locale che hanno
sconsigliato l'amministrazione
di adottare una abolizione totale
dei parcometri. Una abolizione
che l'Ascom aveva criticato facendo presente che il rischio,
soprattutto nelle zone critiche,
era quello che a causa di autoveicoli lasciati tutto il giorno nelle
piazzole bianche non fosse possibile ricambio. Il sindaco Luca
Claudio fino allo scorso 22 giugno, giorno dell'incontro pubblico per i residenti di Abano
Bagni, sembrava assolutamente
determinato a mettere fine alla
sosta a pagamento. Rispondendo a un commerciante che aveva sottolineato come nei periodi
in cui il pagamento del parcometro era stato sospeso si sia
potuto verificare l'effetto indesiderato di piazzole di sosta occupate dalla mattina alla sera,
aveva replicato che quella sorta
di test non faceva testo. Diverso
avere la sosta regolata a disco
orari che non avere regola. Lasciare delle piazzole a pagamento potrebbe anche essere la
soluzione al problema di quei
residenti con abitazioni prive di
garage o che lavorano ad Abano
e fino ad oggi hanno potuto
contarci grazie agli abbonamenti.

XIV

Marted 7 luglio 2015

PD

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Marted 7 luglio 2015

XV

PD

Este

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

AUTOSTRADA
Tosi ha
annunciato
presto il
battesimo della
Valdastico Sud

VERDE PUBBLICO

Potature e pulizie di alberi,


cantiere mobile in due quartieri
(F.G.) Partono a Este le operazioni di sfalcio
del verde pubblico. Il Comune ha affidato i
lavori a una cooperativa specializzata, che
da ieri sta gi potando alberi e frasche.
Sino alla fine di questa settimana il
cantiere mobile interesser due quartieri
residenziali: il personale sar al lavoro nella
zona della Salute e al Pilastro. Sono previste anche
operazioni di sfalcio nei settori della Padana inferiore che
attraversano il territorio municipale. Il programma completo
dell'intervento a disposizione sul sito web dell'Amministrazione.

Federico Rossi
ESTE

Valdastico Sud in ritardo, ma


ormai manca poco. L'autostrada verr completata entro agosto. Cos almeno ha
garantito Flavio Tosi, che
non ha perso tempo durante
l'incontro a Badia, in provincia di Rovigo. Imbeccato
dall'ex assessore regionale
Renzo Marangon, il presidente della societ autostradale
Brescia-Padova ha voluto iniziare il suo intervento aggiornando sui lavori all'infrastruttura pi vicina. L'ultimo
tratto mancante, quello tra
Noventa e Agugliaro, sar
inaugurato entro la fine
dell'estate. Ci sono stati dei
ritardi - ha ammesso il sindaco di Verona - Pensavamo di
farcela per fine luglio, ma
dovremo rimandare di qualche giorno. Entro la prima
met di agosto o intorno al 20
del mese gli ultimi sette
chilometri saranno terminati. Insomma, tra un mese
avremo la Valdastico Sud e
poi penseremo alla Valdastico Nord.
L'incontro con Tosi stato

AUTOSTRADA Conto alla rovescia per lopera, sar terminata in un mese

Valdastico Sud pi vicina


Il sindaco di Verona Tosi: Entro agosto gli ultimi sette chilometri
l'occasione per una riflessione sulla viabilit in Polesine.
Il padrone di casa, il sindaco
di Badia Gastone Fantato, ha
rilanciato su una delle sue
battaglie: la necessit di accelerare sulla trasformazione in autostrada della Transpolesana. La Nogara-Mare
- ha sottolineato Fantato -

non serve solo a noi, ma a


tutto il Polesine e al Delta.
Senza collegamenti adeguati
non ci sar mai sviluppo
turistico. Se i tempi fossero rispettati - ha risposto
Tosi - penso che per la fine
dell'anno prossimo i lavori
potrebbero iniziare. Ma la
convenzione - tirando in bal-

lo la Regione - ferma da
nove mesi. Un aspetto non
secondario poi la partita
con la Cispadana. E chi prima arriva, meglio allogger.
Si pure accennato all'ipotesi Romea Commerciale. Oggi un giorno di buone
notizie - ha chiosato il presidente della Provincia Marco

CIRCOLAZIONE Campagna di asfaltatura

Guccini
presenta
il suo libro

Lavori in centro,
traffico paralizzato
(F.G.) Altro inizio di settimana, altra giornata di
passione per gli automobilisti atestini. Ieri mattina
si spostata in centro
l'operazione di asfaltatura
delle strade comunali varata a maggio: operai e
mezzi hanno lavorato per
tutto il giorno nel tratto di
via Martiri compreso fra
la rotatoria di via Papa
Giovanni e quella del castello carrarese. Il passaggio, che rappresenta uno
dei tre accessi principali
al centro storico cittadino,
viene percorso ogni giorno da migliaia di auto e
centinaia di camion.
E il periodo estivo non
ha diminuito di molto il
flusso, tanto da creare lunghe colonne e disagi per la
circolazione. Nelle ore di
punta la situazione si
fatta complicata, ma la
logistica della ditta che
sta conducendo i lavori ha
evitato che tutto il traffico
cittadino andasse in tilt.

La settimana scorsa il cantiere aveva causato qualche problema sul rond


della Komatsu, intasando
la viabilit minore per tre
giorni.
Comprendiamo i disagi cui possono andare incontro automobilisti e trasportatori - ammette il
vicesindaco,
Stefano
Agujari Stoppa, che ricopre anche il ruolo di assessore ai lavori pubblici ma il mio pensiero va agli
operai che con queste temperature lavorano in modo impeccabile anche negli orari pi caldi.
Dal Comune fanno sapere che probabilmente gi
oggi il cantiere verr spostato in un'altra area e che
quindi i disagi finiranno.

IL BLOCCO

Disagi fino
a stasera

Trombini, riferendosi all'accordo con Trento per la Valdastico Nord - Come amministratore penso alla Romea e
al fatto che sta diventando
sempre pi un cimitero. La
questione non pi soltanto
amministrativa, ma morale.
Per questo bisogna trovare
una soluzione.

(F.G.) C' grande attesa per la terza serata


delle Parole d'autore,
che sta portando
all'ombra della porta
vecchia autori di rilievo. Sabato arriver a
Este Francesco Guccini. Il cantautore emiliano presenter alle 21
in piazza Trento il suo
"Nuovo dizionario delle cose perdute". L'ingresso libero.

CANTIERI
Continuano i
lavori di
asfaltatura

MONTAGNANA Presto il piano delle acque

Scoli e condotte "fotografati"


(F.G.) A Montagnana arriva
il Piano delle acque: lo ha
deciso la giunta cittadina,
che intende spendere 20 mila euro per avere una "fotografia" esatta della situazione degli scoli montagnanesi.
Il piano uno strumento
ricognitivo su scala comunale, che permetter all'amministrazione di programmare

e gestire le problematiche
relative alla rete di smaltimento delle acque meteoriche: nel fascicolo finiranno
fossi consortili, scoli privati
e condotte delle acque bianche. Il progetto consentir
l'individuazione delle criticit idrauliche del territorio e
le possibili soluzioni, dando
anche un ordine di priorit

agli interventi. Il primo passo sar dare il via a una fase


ricognitiva, seguita da un
iter conoscitivo. Seguir un
passaggio progettuale, quindi si passer alla regolamentazione e alla concertazione
definitive. Entro breve si
andr in gara, poi il complesso studio verr affidato a un
esperto.

XVI

PD

(Ca.B.) Nei giorni scorsi si


riunito il consiglio comunale di
Solesino. Ci sono volute oltre
quattro ore per discutere e
votare i 23 punti all'ordine del
giorno. Tra questi: l'approvazione delle linee guida e dei criteri
generali da applicare agli accordi pubblico-privati in ambito urbanistico, l'aggiornamento
del piano delle alienazioni e
valorizzazioni immobiliari, la
definizione per l'anno 2015 delle aliquote Imu, Tasi e addizio-

MonseliceSolesino

Marted 7 luglio 2015

Consiglio contro il gioco dazzardo

A Monselice
"Divina Indifferenza"

nale comunale Irpef (confermate le stesse agevolazioni dello


scorso anno per locali destinati
a negozi in attivit e famiglie
con portatori di handicap), il
Piano Finanziario per la gestione dei rifiuti urbani. Il consiglio stato chiamato a votare
anche tre mozioni presentate
dal gruppo di maggioranza So-

(Ca.B.) Primo appuntamento


della stagione teatrale, organizzata da Cast, gioved sera
nel giardino dell'Ercole del
Castello. Alle 21.15 la compagnia Zagreo di Masi porter
in scena Divina Indifferenza
e Ulisse, tratto dai "Dialoghi
con Leuc" di Cesare Pavese.
Biglietto unico 3 euro.

SOLESINO
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

lesino Progresso. Una di queste impegna il sindaco a contrastare il gioco d'azzardo, diventato ormai un'emergenza; un'altra a richiedere un tavolo di
lavoro sovracomunale di programmazione della rete distributiva commerciale per definire il giusto rapporto tra piccole
e grandi strutture di vendita.

MUNICIPIO Riunito il consiglio

BASSA Centro veneto servizi, nessuna "intimidazione"


ma si prospetta il taglio dellutenza per chi non paga

Acqua, bollette ridotte:


ilCvsalcontrattacco
Ferdinando Garavello
BASSA

ACQUA Bollette autoridotte, interviene il Centro veneto servizi

Il Centro veneto servizi non


ha fatto telefonate intimidatorie agli utenti che praticano
l'autoriduzione della bollette.
Anzi, a chi ha deciso di ridurre autonomamente le bollette
come segno di continuit verso il risultato del referendum
sull'acqua, il gestore degli
acquedotti della Bassa Padovana ha evitato l'avvio automatico della procedura per
morosit. Ma chi continuer

MONSELICE

Centro impiego, sala dedicata a Luciana Raise


(Ca.B.) A nove anni dalla scomparsa di
Luciana Raise, venerd prossimo, alle
10.30, la sala riunioni del centro per
l'impiego di Monselice (dove lavorava)
le verr intitolata. Sar una cerimonia
breve e semplice, alla presenza del
sindaco Francesco Lunghi, per ricordare Luciana, distintasi nella comunit

monselicense per il suo spendersi in


tante attivit di volontariato. La signora partecipava alle attivit pastorali,
insegnava catechismo e collaborava
nell'organizzazione dei viaggi indetti
dall'Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e Santuari
Internazionali (Unitalsi), Inoltre faceva



COMITATO

Respinte
le accuse
di telefonate
ai consumatori

parte dell'Avo, l'associazione dei volontari ospadalieri. A spingerla un amore


sconfinato per il prossimo, che traboccava anche nella sua attivit lavorativa quotidiana. Nell'ultimo periodo, - la
ricordano i colleghi - pur gravata dalla
malattia ha continuato a prodigarsi
per i suoi simili lasciando di s un
ricordo indelebile. Anche la giunta
comunale ha avuto modo di riconoscere le grandi doti professionali e umane
di Luciana.

MONSELICE La proposta arriva dallassessore allo Sport Andrea Tasinato

Impianto per il tennis in carrozzina


Camilla Bovo
MONSELICE

Monselice potrebbe ospitare,


in un futuro non troppo lontano, il primo impianto sportivo
per la pratica del tennis in
carrozzina. Ad annunciarlo
l'assessore allo sport Andrea
Tasinato, che ha fatto della
lotta alle barriere architettoniche uno dei segni distintivi
della sua attivit amministrativa. L'idea nata dall'analisi
del piano degli investimenti,
sul quale stiamo lavorando in
vista della presentazione del
bilancio 2015. - spiega l'assessore Tasinato - A disposizione
dell'assessorato allo sport l'am-

ministrazione ha infatti concesso una discreta sommetta dagli


avanzi di bilancio dello scorso
anno. Pensando alle esigenze
degli impianti sportivi presenti
sul territorio, ho deciso di investire questa somma nella realizzazione di un "pallone pressostatico", per la copertura del
terzo campo da tennis dell'im-

TENNIS Anche in carrozzina

pianto di via Castello. Ma


tutto questo come si collega al
progetto di un campo utilizzabile anche da soggetti diversamente abili, costretti in
carrozzina? Pensando al terzo
campo da tennis dell'impianto
di via Castello, subito parsa
evidente la necessit di realizzarvi un'adeguata superficie e
abbiamo quindi previsto un
campo sintetico. - continua a
spiegare Tasinato - Una superficie, cio, che potrebbe essere
solcata anche dalle persone in
carrozzina, le quali potrebbero
muoversi senza trovare alcun
impedimento. Perch l'impianto possa essere frequentato quotidianamente da chi

costretto in sedia a rotelle occorre per un ulteriore passaggio. Ovviamente diventa necessario anche adeguare gli
spogliatoi esistenti, affinch siano privi di barriere architettoniche. - spiega per l'appunto
l'assessore allo sport - Per
questo abbiamo deciso di partecipare ad un bando promosso
dalla Fondazione Cariparo, con
la speranza di ottenere il finanziamento necessario alla concretizzazione di questo bel progetto. Se il Comune vincer il
bando, aggiudicandosi il contributo della Fondazione Cariparo, nel giro di poche settimane
potrebbero cominciare i lavori
nell'impianto di via Castello.

a ridursi la bolletta va incontro a guai seri come il distacco dellutenza. Il Cvs era stato
infatti accusato dal comitato
"S acqua bene comune" di
aver dato vita a una dura
campagna telefonica nei confronti degli utenti che si sono
autoridotti la bolletta. Ma il
comitato, alle cui proposte
avrebbero aderito nell'area a
sud dei colli Euganei centinaia di persone, sostiene che il
centro servizi non abbia restituito in bolletta la somma
dovuta in seguito al referendum del giugno 2011. Il gestore della rete acquedottistica
sostiene invece di aver gi
restituito dal maggio dell'anno passato un milione 634
mila euro e spiccioli, che sono
stati inviati ai 100 mila utenti
che avevano un contratto attivo al 31 dicembre del 2011. A
stabilire la somma era stato il
consiglio di bacino dell'Ambito Bacchiglione, che con una
delibera del dicembre 2013
aveva attuato le indicazioni
dell'Autorit per l'energia
elettrica e il gas. L'Autorit,
in seguito, ha riformulato la
tariffa, che oggi non comprende pi la remunerazione del
capitale investito - spiegano
dalla sede monselicense del
Cvs - non sono quindi dovuti
ulteriori rimborsi. La struttura sottolinea come sia impossibile evitare le indicazioni emesse dall'autorit e come non ci siano possibilit di
modificare la tariffa, come
richiesto invece da chi si
autoriduce la bolletta. Per
quanto riguarda le telefonate
effettuate agli utenti che praticano la cosiddetta autoriduzione della bolletta, se il Comitato le definisce intimidatorie
l'intento stato completamente frainteso - spiega una nota
emessa ieri dal Cvs - l'alternativa, infatti, sarebbe stato procedere allo stacco delle utenze per morosit. Ma non
giusto accollare questo costo
ai cittadini che pagano puntualmente.

Marted 7 luglio 2015

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

NEGOZI
Shopping serale
per incentivare gli
acquisti

Monselice
ASSESSORE PAROLO

Sportello Camera di commercio


un servizio reso dal Comune
(Ca.B.) Mentre lo sportello
monselicense della Camera
di Commercio si prepara a
chiudere per le ferie estive
dal 13 al 27 luglio, l'assessore al bilancio Andrea Parolo
fa il punto sui primi mesi di
gestione comunale dello
sportello. Il presidio territoriale attivo dal 2 marzo
scorso, quando l'ufficio Suap
di palazzo Tortorini ha fatto
propria l'attivit dello sportello dopo la chiusura della
sede camerale di Monselice
a seguito di razionalizzazione delle sedi. In base agli
accordi raggiunti e all'operativit consentita dalla normativa e dall'organizzazione
della Camera di Commercio, ad oggi il servizio del
Comune di Monselice ha portato al rilascio di visure e
copie atti, alla ricezione e
riconsegna di libri soggetti a
bollatura, alla richiesta e

M5S

Gli operai
forestali
integrati
nel personale
(Ca.B.) Gli operai forestali
stagionali del Parco regionale
dei colli Euganei devono essere assunti in pianta stabile,
punto e basta: non si pu
accettare che i lavoratori e le
loro famiglie siano snobbati
da anni dalla politica regionale. A parlare Jacopo Berti,
capogruppo del Movimento 5
Stelle nel consiglio regionale
veneto, il quale annuncia venti di cambiamento. E non tutti
sarebbero favorevoli. Le ultime novit parlerebbero infatti di un'attivazione dei progetti legati al Parco che dovrebbe arrivare a ottobre. Una
beffa per i forestali, che lavorerebbero solo un paio di
mesi nel 2015. - esclama Berti
- Non so come, in queste
condizioni, le loro famiglie
potranno arrivare a fine anno. Come cambiare le cose?
Gli operai forestali vanno
integrati nel personale e l'ente deve ottenere i finanziamenti per gestire a dovere un
patrimonio ambientale inestimabile, che senza l'opera degli operai specializzati rischia di crollare come un
castello di carte. - afferma
perentorio l'esponente grillino - Porteremo la vicenda in
consiglio prima possibile. E
conclude: La salvaguardia
del territorio e della fauna in
una regione dove a fare le
spese dell'avidit di pochi
stato spesso l'ambiente, e
quindi i veneti tutti, non pu
essere messa in discussione conclude Berti - si parla tanto
di sicurezza in questa regione. Per noi questo tipo di
sicurezza prioritario.

XVII

PD

rilascio di firme digitali. spiega Parolo - Lo sportello


aperto al pubblico dal
luned al venerd, dalle 10
alle 12, e il servizio garantito da due impiegate che vi si
dedicano alternativamente
all'attivit come Suap, anche
in base alla quantit di pubblico che accede al servizio. Con cadenza settimanale, inoltre, un incaricato del
Comune si reca a Padova
presso la sede della Camera
di Commercio per consegnare e ritirare i registri bollati
e vidimati. Ci sembra giusto evidenziare - conclude
Parolo - che, da parte
dell'utenza, non vi la percezione che il servizio reso
dal Comune di Monselice. E
sottolineo che il Comune ne
sostiene tutti i costi e l'organizzazione, assumendosi anche l'onere di subire i reclami.

COMMERCIO Negozianti scontenti: meno affari rispetto allo scorso anno

Il caldo soffoca anche i saldi

E lAscom propone per tutto il mese lo shopping serale con spettacoli in centro
Camilla Bovo
MONSELICE

I saldi stentano a decollare


per le attivit della citt della
Rocca. il primo, e provvisorio, bilancio dell'Ascom di
Monselice, basato su un sondaggio fatto "a caldo" tra i
commercianti del centro storico alla conclusione del primo
giorno di saldi, ovvero sabato
scorso. L'impressione comune stata quella di minori
affari conclusi dai commercianti durante la giornata rispetto al primo giorno di saldi
dell'anno scorso. Secondo
l'Ascom, per, a incidere mol-

to sul minor afflusso di acquirenti e sul calo degli acquisti


stato il caldo, giudicato
eccessivo per invogliare la
passeggiata lungo le vie della
citt nelle ore centrali della
giornata. A supporto di questa teoria, i negozi si sono
progressivamente riempiti in
serata, in occasione della Notte dei saldi, mentre il centro
si popolava per la manifestazione Vivi la piazza. E finalmente si sono cominciati a
battere pi scontrini. Per aiutare le attivit commerciali
delle vie principali, Ascom ha
quindi deciso di tornare a
proporre per il mese di luglio

CASA DI RIPOSO Polemiche sulle nomine di Lunghi

Cda, bacchettate dal Pd


(Ca.B.) Il Pd interviene polemicamente sul nuovo cda
della casa di risposo, nominato di recente dal sindaco
Francesco Lunghi. Il primo
cittadino ha infatti dovuto
rimediare all'assenza di
una donna nel cda: ha "licenziato" il dottor Paolo Giarin,
inserito Valeria Rocca, e
confermato gli altri quattro

membri del consiglio. Spiace constatare che si sia


deciso di escludere l'unico
componente con una provata e duratura esperienza in
ambito sanitario. - rileva il
Pd - A questo punto per
rimangono comunque molti
dubbi sulle scelte del sindaco: persiste la mancanza di
un rappresentante degli

ospiti, si conferma un consiglio d'amministrazione fortemente politicizzato e inoltre nessuna rappresentanza stata concessa all'opposizione di centrosinistra. Rimane inoltre un'incompatibilit professionale che potrebbe costringere il presidente a doversi dimettere
entro pochi mesi.

(in collaborazione con l'amministrazione comunale) lo


shopping serale, scegliendo
come giorno appropriato il
marted. Gi questa sera, dunque, le serrande dei negozi
aderenti rimarranno alzate
fino alle 24. L'iniziativa, ribattezzata Summer shopping,
si ripeter anche nei giorni
14, 21 e 28 luglio. Ma non ci
saranno solo i negozi aperti.
In piazza Mazzini e in via 28
Aprile ogni marted sera sar
allestito un ricco mercatino
creativo, con tanti artisti del
territorio chiamati ad esporre le proprie creazioni. Inoltre, con lo scopo di invogliare

la gente a passeggiare in
piazza il marted sera e a fare
acquisti, di settimana in settimana saranno organizzati
spettacoli e, pi in generale,
momenti di intrattenimento.
In particolare marted prossimo, 14 luglio, la piazza e le
vie del centro saranno riempite dalla magia dello Spettacolo delle bolle, per la gioia di
grandi e piccini. Il marted
successivo, 21 luglio, la piazza ospiter invece dalle 21.15
la quinta edizione del Concerto per Federica, con la presenza dei Menthis Esperience,
interpreti di Aretha Franklin
e di musica soul.

VANDALISMI

Lex chiesa di San Tommaso


imbrattata di vernice verde
(Ca.B.) Vandali in azione qualche giorno fa davanti all'ex
chiesa di San Tommaso (conosciuta anche come San
Tomio), sulle pendici della Rocca. Hanno agito probabilmente di notte, per non incontrare i volontari della
Compagnia Lupo Passante, la cui sede proprio
all'interno dell'ex chiesetta, della quale si sono assunti il
ruolo di custodi. Dopo una bella scarpinata, i vandali
hanno imbrattato con della vernice verde lo spazio
antistante l'edificio. Il mattino seguente ai volontari non
rimasto che intervenire per rimuovere gli imbrattamenti.

XVIII

Marted 7 luglio 2015

PD

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

FOGLI ROSA
Le indagini sono
state condotte dai
carabinieri di
Bagnoli di Sopra

BASSA

Ruba allecocentro batterie


Marocchino finisce nei guai
La chiamata di un cittadino ha consentito di sventare un
furto all'ecocentro di Taglio di Po (Rovigo) e denunciare a
piede libero un marocchino di 34 anni residente nella
Bassa. Quando stato sorpreso dalla pattuglia del
Radiomobile di Adria il giovane aveva gi caricato su un
furgone batterie di auto esauste, alcuni motori da
climatizzatore e cavi e materiale elettrico vario. Pare che
fosse riuscito a entrare nell'area dell'ecocentro sfruttando
un buco nella recinzione che ne delimita il perimetro. Una
volta scoperto il giovane stato portato alla caserma dei
carabinieri.

Lino Lava
PADOVA

La presunta truffa ha dei contorni oscuri. Gli inquirenti non


riescono a capire il motivo per
il quale il titolare di unautoscuola bene avviata, ereditata
dal padre, si mette a falsificare
i fogli rosa dei clienti. E poi
inventarsi, con la complicit di
un cugino, addirittura, incontri
in autoscuola con il presunto
ingegnere-esaminatore.
Truffa e falso sono le accuse
che il pubblico ministero Francesco Tonon contesta a Pierluigi De Marchi, quarantaduenne,
residente a Candiana, titolare
dellautoscuola De Marchi di
Anguillara. Indagato, con laccusa di usurpazione di funzioni
pubbliche, c anche il cugino
Andrea De Marchi. I carabinieri di Bagnoli di Sopra hanno
indagato a lungo sullattivit
dellautoscuola De Marchi di
Anguillara. Le accuse che vengono contestate, a diverso titolo, ai due indagati riguardano
fatti avvenuti tra la primavera
2013 e lestate 2014. Oltre ai
fogli rosa falsi, per intascare i
conpensi delle guida, ci sarebbero anche un esame inventato.
A luglio 2013 una ragazza si
era presentata ai carabinieri di
Bagnoli di Sopra per denunciare una serie di stranezze capitate durante l'esame pratico per
conseguire la patente. Dopo
inspiegabili ritardi nella fissazione della prova, era stata

PiovediSacco

ANGUILLARA C uninchiesta per truffa e falso sullautoscuola De Marchi

Fogli rosa falsi e esami inventati


Indagati il titolare e un cugino, le denunce partono dal luglio 2013
bocciata da un ingegnere il cui
comportamento le suscitava
dei sospetti. I militari accertano che quel giorno nessun funzionario della Motorizzazione
aveva valutato iscritti di
quell'autoscuola. Chi era, quindi, l'esaminatore che aveva dato il giudizio negativo? Il coperchio della presunta truffa si era
sollevato completamente un
mese dopo, quando i carabinieri della stazione di San Martino
di Venezze (Rovigo) rilevarono
un incidente stradale. Uno dei
giovani coinvolti risultava in
possesso di un foglio rosa rilasciato dalla stessa autoscuola.
Ma era palesemente contraffat-

to. A settembre, la terza segnalazione. Questa volta era stato il


padre di un iscritto a raccontare una storia che aveva dell'incredibile. Il figlio, assieme ad
altri tre frequentanti, era stato
accompagnato da De Marchi
negli uffici della Motorizzazione per effettuare l'esame finale.
I quattro avevano atteso per
ore. Per poi sentirsi dire dal
titolare di essere stati tutti
promossi d'ufficio. I carabinieri
avevano scoperto che quel giorno non era in programma alcuna prova desame. Tutta una
messa in scena. Intanto sono
cinque le denunce per il foglio
rosa falso.

SCUOLA Fornitura dei testi agli alunni delle elementari

Acquisto libri con il Comune


(N.B.) Il comune di Piove di
Sacco detta nuove regole
per la fornitura dei libri di
testo agli alunni residenti in
citt e che frequentano le
scuole elementari in altri
comuni. Fino all'ultimo anno scolastico, concluso da
poco, infatti, tutti i comuni
della Saccisica hanno compensato tra loro le spese
sostenute anche per gli acquisti dei testi scolastici dei
bambini iscritti nelle scuole
del capoluogo della Saccisica, ma qui non residenti.
Sono parecchi infatti i figli
di persone che per motivi di
lavoro si recano tutti i giorni
a Piove di Sacco e per una
migliore gestione della famiglia scelgono di iscrivere i
propri figli ad una delle
scuole pubbliche o provate
di Piove. Il meccanismo si
rivelato molto laborioso e a
costi amministrativi e conta-

bili eccessivi, tanto da suggerire la scelta di trovare una


diversa
soluzione.
Da
quest'anno scolastico quindi, il comune di Piove di
Sacco provvede direttamente all'acquisto dei libri scolastici per i propri residenti,
anche se frequentano scuole
in altri comuni. Di conse-

LIBRI Fornitura comunale

guenza i genitori dei bambini residenti a Piove di Sacco


che frequentano scuole in
comuni diversi dal capoluogo ove risiedono, devono
rivolgersi alla scuola prescelta per farsi indicare i
testi l adottati e recarsi al
PoliSportello per la segnalazione. Dai competenti uffici
si fa sapere che in tempo
utile saranno invitati a ritirare i testi scolastici. Ovviamente, lo stesso adempimento sar seguito anche dagli
altri comuni per i loro residenti frequentanti scuole
elementari a Piove di Sacco.
Maggiori informazioni possono essere acquisite sul
sito del comune alla voce
del Polisportello, o accedendo di persona agli uffici
aperti dal luned al venerd
dalle 8.30 alle 12.30, il sabato fino alle 12 e il marted
pomeriggio dalle 15 alle 18.

CASALSERUGO

Cinema parrocchiale,
domani la demolizione
Quartiere pi bello
Nicola Benvenuti
CASALSERUGO

Domani una data storica per Casalserugo. Alle 9, alla


presenza del parroco don Federico Fortin e del sindaco
Elisa Venturini, verr dato l'avvio della demolizione della
vecchia sala cinema (nella foto) che d su piazza Cesarotto.
Sicuramente molti cittadini avranno ricordi legati al cinema
parrocchiale, che risale ai primi anni cinquanta. Il parroco
del tempo scelse una alternativa tra la costruzione della
nuova sala cinema e l'edificazione del campanile, propendendo per la prima soluzione,
anche perch all'epoca la sala
cinematografica aveva una
funzione sicuramente sociale.
Dalla fine degli anni Settanta
del secolo scorso la progressiva decadenza dello stabile,
soppiantato dalla nascita delle
televisioni private, dalle videocassette prima e dai Dvd poi, fino alla completa chiusura
oltre 25 anni fa. La struttura infatti un vero e proprio
pugno nell'occhio per chi si trova a passare dal centro del
paese, ridotto com' ad un rudere, "un colombaro" suggerisce qualche passante ammiccando ai vetri rotti che
consentono ai colombi appunto di poter entrare ed uscire
dalla struttura. Le amministrazioni comunali che si sono
succedute negli anni alla guida di Casalserugo hanno
sempre sottolineato la necessit di porre mano alla struttura, ma trattandosi di propriet della parrocchia, si dovuto
attendere che maturassero le condizioni. L'arrivo del nuovo
parroco ha sicuramente aiutato la scelta che stata presa
all'interno della comunit parrocchiale, con il coinvolgimento di tutti gli organismi di partecipazione, dal consiglio
pastorale a quello per gli affari economici. Una volta
abbattuto il manufatto la parrocchia decider il seguito da
dare all'area: si tratta molto probabilmente dell'area pi
appetibile del paese, che pu trovare diverse destinazioni.
Soddisfatta il sindaco Elisa Venturini, che elogia la scelta
della parrocchia e afferma con orgoglio Casalserugo sar
ancora pi bella, un luogo dove venire a vivere.

Marted 7 luglio 2015

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

PRESIDENTE
Mirco Maschio,
secondogenito del
patron Egidio, alla
guida del Gruppo
Maschio Gaspardo

Camposampiero
BORGORICCO

Lega: Contributi agli stranieri


solo se residenti da tempo
(L.Lev.) Contributi agli stranieri
solo se residenti da tempo a
Borgoricco. questa la proposta
contenuta nell'interrogazione presentata dal consigliere della Lega
Nord Alberto Stefani in merito
all'assegnazione dei contributi assistenziali agli stranieri. I cittadini stranieri nel 2014 erano il
10% dei residenti a Borgoricco - scrive il consigliere - e le
integrazioni per le rette scolastiche a loro destinare sono
state di 14.414 euro contro i 6.480,50 ai residenti italiani. A
questo proposito chiediamo la possibilit di inserire nell'apposito regolamento, come criteri di priorit, la residenza sul
territorio per un certo periodo di tempo e la cittadinanza
italiana.

Lorena Levorato
CAMPODARSEGO

Nel segno della continuit, Mirco Maschio, secondogenito del


patron Egidio, stato eletto nuovo Presidente del Gruppo Maschio Gaspardo. Confermato, invece, alla vicepresidenza Giorgio Maschio, fratello di Egidio e
cofondatore nel 1964 dell'azienda di famiglia. Questo quanto
stato deciso dal Consiglio di
amministrazione di Maschio Gaspardo che si riunito a seguito
alla tragica scomparsa, la mattina del 24 giugno scorso, del
presidente Egidio Maschio, che
si ucciso nell'ufficio dello stabilimento di Cadoneghe. Secondo
figlio di Egidio, Mirco Maschio,
38 anni, ha cominciato a lavorare nell'azienda nel 1998. Ha ricoperto vari ruoli affiancando il
padre e maturando significative
esperienze in ogni ambito aziendale. Entrato nel Consiglio di
amministrazione nel 2001, dal
2003 in qualit di amministratore delegato della Maschio Gaspardo Romania, si occupato
della realizzazione e dello sviluppo del nuovo stabilimento produttivo romeno, ad Arad, portandolo a diventare nel 2011 il
primo costruttore di attrezzature agricole del Paese. Ringrazio
tutto il Consiglio di amministrazione per la fiducia accordatami
- ha dichiarato Mirco Maschio a
margine della nomina - per me
un grande onore ricoprire questo ruolo. Sono consapevole

XIX

PD

CAMPODARSEGO Mirco Maschio, figlio di Egidio, eletto presidente del gruppo

Ora guardiamo avanti

Seguo lo straordinario percorso iniziato da nostro padre oltre 50 anni fa


dell'impegnativo compito che sono chiamato ad assolvere ma
adesso bisogna guardare avanti
e continuare lo straordinario percorso iniziato da nostro padre
oltre 50 anni fa. La riunione del
Consiglio di amministrazione ha
rinnovato la sua composizione:
Mirco Maschio (presidente),
Giorgio Maschio (vicepresidente), Massimo Bordi (amministratore delegato), Andrea Maschio
(consigliere di amministrazione), Martina Maschio (consigliere di amministrazione) e Franco

Biasutti di Friulia (consigliere di


amministrazione). Il Gruppo Maschio Gaspardo oggi impegnato nella realizzazione di un piano
strategico che garantir sia il
consolidamento del Gruppo che
un'ulteriore nuova fase di sviluppo. Dopo il 2009, in un periodo in
cui molte aziende italiane hanno
perso competitivit e ridotto gli
investimenti, il Gruppo Maschio
Gaspardo ha continuato a investire crescendo in termini di fatturato, posti di lavoro e quote di
mercato.

VILLA DEL CONTE Lattacco del consigliere Zanarello

Fiera della disperazione


(G.C.) finita tra le polemiche la Fiera di Villa del
Conte, appuntamento fra i
pi importanti nell'Alta
padovana durante il periodo estivo, che stata apostrofata dal consigliere
Emanuele Zanarello sulla
sua pagina Facebook "la
fiera della disperazione".
Lungo via Roma - scrive
Zanarello - le bancarelle
erano deserte in orario di
punta e le poche persone
che incontravo si lamentavano. Invano ho cercato
indorare la pillola elogiando la pista da ballo, i
complessi famosi, i capannoni megagalattici, ma si
sollevato un coro di
critiche contro l'amministrazione comunale. Si sa
che la politica vive di
consenso ma il consenso,
per colpa delle stravaganze di qualche assessore,

non c' pi. Colpa


dell'opposizione? No. Colpa di un sindaco e delle
idee balzane di qualche
assessore; colpa di un vicesindaco che non si impone. La fiera stata chiaramente un disastro politico
- continua il consigliere
Zanarello, che mesi fa ha
rinunciato alle deleghe

che gli erano state conferite dal sindaco -. Per anni


si era detto di togliere la
politica dalle associazioni
e cosa si fatto? La si
mandata fuori dalla porta
per farla rientrare dalla
finestra. E il risultato
sotto gli occhi di tutti. Mi
auguro solo che questa
esperienza serva da lezione e che magari per il
prossimo anno questo importante evento venga veramente affidato a qualche persona fuori dai giochi politici; magari a qualche giovane volonteroso
che di certo far meglio.

IN VIA ROMA

Le bancarelle
erano deserte

ALTA PADOVANA

"Azioni di inclusione"
Disabili e disoccupati
nel mondo del lavoro
(M.C.) Una 41enne, disoccupata da pi di 24 mesi e
affetta da una forma di
depressione legata alla mancanza di lavoro, ha svolto
un
tirocinio,
uscendo
dall'isolamento, imparando
il lavoro di addetta alle
pulizie. Un 61enne, di origine straniera, disoccupato
da pi di 24 mesi e decisamente sfiduciato sul futuro,
con il tirocinio ha imparato
un nuovo lavoro e la ditta
nel quale lo ha svolto gli ha
offerto un contratto a tempo
determinato. Sono alcuni
dei casi pi emblematici
del primo progetto "Nessuno escluso, azioni di inclusione nell'Alta Padovana",
che ha coinvolto da gennaio
2014 ad aprile 2015 80 persone, come disabili e disoccupati di lungo periodo, anche ultra 50enni, con situazioni economiche critiche.
In totale: 19 occupati (di cui
7 a tempo indeterminato),
un imprenditore, 2 start-up
avviate e 12 tirocini prolungati, alcuni ancora in corso.
Il progetto, coordinato da
IsfidPrisma e dalla cooperativa Il Sestante, enti accreditati dalla Regione per la
formazione continua e come agenzie per il lavoro,

stato finanziato con oltre


500 mila euro, per la maggior parte stanziati dal Fondo sociale europeo, mentre
il resto cofinanziato dal Fondo straordinario di solidariet e da Etra, con il coinvolgimento di una rete fra
16 partner aziendali (cooperative e ditte del territorio)
e 11 partner di rete tra cui
l'Ulss 15, i comuni dell'Alta
Padovana, Confcommercio,
Confcooperative e Cia.
Tramite le segnalazioni
della Caritas, degli assistenti sociali e dell'unit Sil
dell'Ulss 15 (il servizio di
integrazione lavorativa che
si occupa dei disabili) sono
state selezionate 80 persone
residenti nell'Alta Padovana per le quali sono stati
elaborati dei piani individuali tradotti in tirocini lavorativi o in attivit di formazione. Per noi sono risultati molto importanti affermano Chiara Bragagnolo (Il Sestante) e Chiara
Cozzi (IsfidPrisma) - Questo progetto ha permesso a
molti di riagganciare la rete
sociale che avevano perso,
per motivi personali o economici legati, soprattutto,
alla perdita del lavoro da
molto tempo.

XX

Marted 7 luglio 2015

PD

Fontaniva
Vince due
biglietti
per gli Ac/Dc

Cittadella

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

(M.C.) il fontanivese
Emanuele Bergamin il
vincitore dei 2
biglietti, ormai
introvabili, per l'unico
concerto italiano degli
Ac/Dc a Imola. Messi
in palio da Tiziana,
titolare dell'8 Eight bar
di Fontaniva, nella
serata live con The
Warriors.

PIAZZOLA

Al via la rassegna di teatro allaperto


(M.C.) Al via la rassegna di teatro all'aperto, ideata e
organizzata da Teatro Bresci con il patrocinio della Citt di
Piazzola sul Brenta e la collaborazione della Pro loco, nei 4
gioved di luglio alle 21,15 in piazzetta della Filatura. Il 9
Trincee, di e con Andrea Pennacchi e con Giorgio Gobbo, il 16
Cancaro alla roba, da Ruzante, con Laura Cavinato e Valerio
Mazzucato, regia Giorgio Sangati, il 23 Viviamoci, di e con
Giorgia Gigia Mazzucato e il 30 Malabrenta con Giacomo
Rossetto, drammaturgia e regia Giorgio Sangati. Biglietto
unico 7 euro.

Avviato l'iter per la decadenza di Pan


E la nomina a sindaco del vice Luca Pierobon. Il consiglio comunale vota il passaggio delle consegne
Michelangelo Cecchetto
CITTADELLA

Attacco di Pd, M5S e civiche:


la decisione non spetta al consiglio comunale. Pan: tutto regolare. Entro luglio il passaggio
delle consegne. Con 10 voti
favorevoli e 3 contrari, ieri
sera il consiglio comunale ha
avviato l'iter della decadenza
del sindaco Giuseppe Pan, nominato dal governatore Zaia il
29 giugno scorso, assessore
regionale esterno ad agricoltura, caccia e pesca. Incarico
incompatibile con quello di sindaco - stato eletto nel maggio
2012 - pertanto con l'approvazione della delibera si ufficialmente informato il primo cittadino della causa di incompatibilit, invitandolo a scegliere entro i prossimi 10 giorni se
rimanere alla guida di Cittadella o se sedere in Giunta regionale. Ufficiosamente Pan ha
gi scelto, ma dovr scriverlo
nero su bianco e nella successi-

CONSIGLIO COMUNALE Minoranze scatenate sulla competenza delliter


va seduta, il consiglio ne prender atto. Proprio sulla competenza del consiglio comunale
cittadellese ad avviare l'iter si
svolta la discussione da parte
delle opposizioni - a tratti accesa - con la maggioranza. Secondo pareri legali, l'iter deve
essere attivato dal presidente
della Regione non dal consiglio
comunale, sono stato informa-

to della seduta in tempi brevissimi, ha detto Giovanni Brotto


delle civiche Cittadella Futura
e Noi Cittadellesi. Il consiglio
incompetente in questa materia, la delibera rischia di essere nulla come pure tutti gli atti
conseguenti, ha dichiarato Serenella Vallotto capogruppo
del Pd. Pan doveva portare a
termine il mandato anzich

fare il sindaco finch fa comodo, ha detto Loris De Poli,


lasciando il consiglio e sedendosi tra il pubblico.
Pan ha rassicurato: C' il
parere dell'ufficio legale della
Regione, azioni identiche di
altri consigli comunali, indicazioni dei prefetti e giurisprudenza, che l'iter regolare.
Scegliendo l'assessorato rischio, non ho il paracadute da
consigliere, se non sar all'altezza Zaia pu lasciarmi a casa
quando vuole. Appuntamento
con tutta probabilit - ha indicato il consigliere anziano Maurizio Balsamo nelle veci di
presidente del consiglio comunale (il presidente Filippo De
Rossi in viaggio di nozze) mercoled 22 luglio. Gi in
questa data potrebbe avvenire
il definitivo passaggio di carica
tra Pan e Luca Pierobon che
diverrebbe primo cittadino fino alla prima convocazione dei
comizi elettorali e comunque
non oltre 12 mesi dalla decadenza.

GRANTORTO Torna dalle ferie e trova il suo certosino morto

Da mesi avvelenano i gatti


Germana Cabrelle
GRANTORTO

Un rientro dalle ferie amaro per Sabrina Pasin, quarantenne residente in via
Giassara, che ieri mattina
ha trovato la propria gattina Puma, una certosina di
tre anni agonizzante per
avvelenamento. L'hanno
soccorsa i vicini - racconta
Sabrina - che sono intervenuti dopo averla vista contorta dai dolori e con la
schiuma alla bocca. L'hanno immediatamente portata dal veterinario di Carmignano di Brenta, il quale le
ha fatto una iniezione di
antidoto, rasato la zampetta per metterle la flebo ma
oramai era troppo tardi,

purtroppo, il veleno era gi


in circolo e la micina non
ce l'ha fatta. La prima diagnosi del veterinario - continua Sabrina - stata "avvelenamento da lumachicida", con un quantitativo
che avrebbe potuto uccidere un animale di 40 chili.
Cos ho deciso di portarla
al distretto Ulss di Fontaniva per farle fare l'autopsia.
Fra una ventina di giorni
avr il referto definitivo e a
quel punto sporger denuncia. Dell'episodio stato
informato anche il sindaco
di Grantorto, Luciano Gavin, "taggato" nel post che
Sabrina Pasin ha scritto sul
proprio profilo Facebook.
Puma il terzo gattino
che muore cos, in pochi

mesi - si legge nel post mentre altri due sono stati


salvati in extremis. Il numero di avvelenamenti alto e
ho informato tutte le autorit competenti e appena sar in possesso del certificato dell'autopsia scatteranno
le denunce! Io ho il sospetto di chi tu sia - scrive la
Pasin rivolgendosi all'anonimo autore del gesto quindi, attento, che ti tengo
d'occhio, ma non solo io,
anche le autorit. Sabrina
Pasin appassionata di gatti, ne ha altri due e alcune
persone che non riescono a
tenere i cuccioli glieli affidano perch sanno del suo
amore per i felini. Ora
come faccio - si chiede
Sabrina - se nei dintorni di

GATTINA stata trovata avvelenata


casa mi succede questo e
non mi posso fidare di lasciarli liberi? C' chi ha
messo anche scatole con
ultrasuoni che emettono fischi per infastidire i gatti e
fungere da deterrente, allontanandoli. Ma il veleno
per ucciderli no, intollerabile e voglio agire contro
questa crudelt.

Street food
e saldi,
debutto
di successo
(M.C.) Il binomio notte
dei saldi e street food
stato un successo oltre
ogni miglior aspettativa.
Il temporale in prima serata non ha rovinato assolutamente l'evento di sabato
scorso, che certamente
da ripetere. Nel centro
storico, vero e proprio centro commerciale sotto le
stelle, si sono riversate
non meno di 10 mila persone. Questo in sintesi il
commento sostanzialmente univoco dell'Ascom cittadellese rappresentata
da Enrico Baggio e dell'associazione di esercenti e
commercianti Vivi Cittadella. Per la prima volta,
accanto all'apertura fino a
mezzanotte dei negozi nel
primo giorno di saldi, 14
locali suddivisi nelle vie e
nelle piazze cittadellesi
(anche in piazza Martiri
del Grappa con il Caff
Milano, il Caff Duomo e
il Malib Caf) hanno ampliato la loro offerta proponendo delle particolarit
culinarie. Dal fritto ai piatti vegetariani, dalle torte
alla frutta, dai vini biologici al kebab, e molto altro,
sono stati letteralmente
presi d'assalto. Non ci
aspettavamo una risposta
del genere - spiega Lago bene aver tenuto aperti i
parcheggi degli spalti.
Una grande partecipazione di pubblico che ci d
soddisfazione e premia le
proposte di qualit secondo un percorso cominciato da quasi 5 anni - dice
Baggio - Possiamo definirlo un debutto che ritorner, migliorato.

Marted 7 luglio 2015

XXI

PD

SPORT

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

CALCIO PADOVA Piacciono molto Arcidiacono, Fabiano e De Risio

Capitan Cunico firma:


Qui per vincere ancora
Solo una formalit: laccordo cera gi. Sono soddisfatto
Pierpaolo Spettoli
Sono andato a firmare il
contratto, si trattato solo di
una formalit. Le parole sono di Marco Cunico, che ieri
andato in sede all'Euganeo
per mettere il sigillo sul rapporto che lo legher per un
altro anno al Padova. Un
accordo, tra il capitano e la
societ, che era stato raggiunto nelle scorse settimane. Ci
eravamo gi guardati in faccia, ero tranquillissimo. Abbiamo formalizzato ci che ci
eravamo detti. Sono contento
e soddisfatto di essere ancora
qui, magari per vincere ancora. Per il biancoscudato sono ancora giorni di vacanza
in attesa della partenza per il
ritiro a Pieve di Cadore (sabato 18 luglio), appuntamento
al quale vuole farsi trovare
pronto. Mi sto allenando in
modo da arrivare con una
condizione fisica sufficiente
per affrontare i carichi di
lavoro. Pi passano i giorni e
pi si entra nella mentalit
del ritiro: c' curiosit, ma
anche la consapevolezza che
reciteremo la nostra parte.
Intanto, Fabrizio De Poli
concentrato anche sulle operazioni in entrata. Sono diverse le trattative imbastite dal
direttore sportivo. Si tratta
di chiudere la quadra, mi
auguro che da mercoled o
gioved ci possa essere qualche novit. Proprio domani
quasi certamente il diesse
incontrer Gerry Palomba,
agente di tre giocatori che
piacciono molto: l'esterno offensivo Arcidiacono, il difensore centrale Fabiano e il
centrocampista De Risio. Vi
vedrete a Milano? Non penso, ma da qualche parte ci
troveremo. Sulla triplice
operazione sembra trapelare

CONFERMATO
Marco
Cunico ieri
andato in
sede
all'Euganeo
per mettere il
sigillo sul
rapporto che
lo legher
per un altro
anno al
Padova

un certo ottimismo, anche se


non bisogna dare nulla per
scontato. Su Arcidiacono ha
messo gli occhi anche il Benevento, che ha in mano tra
l'altro il cartellino di De Risio. Con riguardo al centrocampo piace anche Del Pinto, che potrebbe coesistere in

Per lattacco
sempre viva la
pista che porta
a Neto Pereira

Lad Bonetto: Grosse


novit per i nostri tifosi
(P.Sp.) Sul fronte societario invece si
lavorato in questi giorni per mettere a
punto anche la campagna abbonamenti
in vista del prossimo campionato di
Lega Pro. Ci siamo incontrati con le
delegazioni dei tifosi - spiega l'amministratore delegato Roberto Bonetto - ed
quasi gi tutto definito. Ci sar qualche
novit, e comunque ci saranno delle
proposte interessanti per i nostri tifosi.
La campagna abbonamenti 2015-2016
sar presentata probabilmente la prossima settimana, o al pi tardi quella
successiva. Sempre con riguardo alla
societ, si avvicinano le date che
scandiscono altri passaggi importanti:
luned in programma il consiglio
d'amministrazione per l'approvazione
del bilancio della stagione passata, e il
giorno seguente nello studio del notaio
Doria si proceder all'aumento di capitale e all'ingresso dei nuovi soci Poliero,
Salot e Tosetto.

un'eventuale accoppiata in
mediana con De Risio. Sviluppi sono attesi in settimana
anche su altri fronti, tra i
quali quello con il difensore
centrale Bizzotto, un obiettivo messo nel mirino da tempo. Mentre in attacco sempre viva la pista che porta a

Neto Pereira, legato attualmente al Varese che per a


rischio iscrizione, pi complicata appare la situazione che
porta ad Altinier per la concorrenza di Mantova e Cremonese. Occhio poi all'ipotesi Torromino che sotto contratto con il Crotone.

CALCIO DILETTANTI Classe 1988, nelle ultime due stagioni con il Thermal in serie D

Merlano il nuovo portiere del Campodarsego


(p.sp.) Giorgio Merlano il nuovo portiere del Campodarsego, neopromosso in
serie D, salvo clamorosi dietro front
dell'ultimo momento. Il direttore generale Attilio Gementi ha raggiunto l'intesa
con il giocatore, e oggi attesa la firma.
Merlano, classe 1988, reduce dalle
ultime due stagioni con il Thermal (68
partite) in serie D, e in precedenza ha
giocato anche in Lega Pro con Treviso,
Viareggio, Canavese e Melfi. Insomma,
un numero uno che garantisce una buona
dose d'esperienza tra i pali. Lo avevamo
gi contattato qualche settimana fa -

spiega Gementi - ma dovevamo ancora


decidere se puntare su due portieri
giovani o su un giovane e un esperto.
Avendo optato per quest'ultima soluzione insieme all'allenatore, siamo tornati
su Merlano che la nostra prima scelta.
Oltre a essere un portiere che pu
garantire un buon numero di punti
durante la stagione, anche un ragazzo

CALCIO GIOVANILE

Torna il memorial "Bruno Pescia" a Vigonza


(m.zi.) Torna il Memorial di calcio
giovanile intitolato ad Andrea Pescia. Per la nona volta l'associazione
che porta il suo nome, che vede il
prima fila il padre Bruno, ricorder il
giovane padovano ucciso nel 2006 a
Fortaleza, in Brasile, con un torneo
di calcio della categoria giovanissimi. Il 30 agosto sul terreno del
comunale di Busa di Vigonza le

LA SOCIET

formazioni dell'Altovicentino, del Cittadella, ella Liventina, dell'Unidese,


del Padova e i padroni di casa della
Virtus Vigontina daranno vita ad un
evento benefico a favore proprio
dell'Associazione Andrea Pescia
Onlus. L'associazione si occupa infatti di ricordare Andrea proprio attraverso dei progetti benefici a favore
dei bambini di strada di Fortaleza.
UNA SICUREZZA Giorgio Merlano, portiere

molto serio. Ora andremo su un portiere


giovane per completare la coppia, e si
giocheranno il posto. Quanto a quest'ultimo, gli indizi portano a Marco Vanzato,
classe 1996, del Padova.
In casa Abano a un passo la fumata
bianca con l'ex biancoscudato Dan Thomassen. Siamo molto vicini - spiega il
direttore sportivo neroverde Andrea Maniero - Questione di dettagli, penso che
un accordo lo troveremo. Sempre con
riguardo agli aponensi oggi firmeranno
un altro ex biancoscudato, il centrocampista Nicola Segato, e l'attaccante Luca
Munarini. Intanto, il Dipartimento interregionale ha reso noto che sono venti le
societ che hanno presentato domanda
di ripescaggio al campionato nazionale
dilettanti, tra le quali figura anche la
Luparense San Paolo. Ogni richiesta, con
la documentazione allegata, sar esaminata dalla Covisod che ne comunicher
l'esito. In Eccellenza, la Piovese ha
praticamente definito l'ingaggio dell'attaccante Ivo Bez, classe 1980, che nell'ultima stagione stato in forza alla Triestina fino a fine novembre (quattro sigilli),
per poi approdare all'Adriese. Il giocatore ha trovato l'intesa con il club biancorosso, e gioved sar il giorno della
fumata bianca con la firma sul contratto.

XXII

PD

Padovasport

Marted 7 luglio 2015

CALCIO CITTADELLA Il difensore, classe 93, 45 presenze in granata, ceduto a titolo definitivo allAscoli
(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Via Percorini, Paolucci sulla scia


Il centrocampista, sotto contratto, ha chiesto di poter giocare in serie B. In porta piace DallAmico
Simone Prai

TIRO CON LARCO

Ieri arrivata l'ufficialit della cessione a titolo definitivo


di Simone Percorini all'Ascoli. La notizia sul sito del
Cittadella, che ringrazia il
difensore classe 1993 augurandogli un brillante proseguimento di carriera. Contestualmente, l'Ascoli annuncia l'arrivo di Pecorini sul proprio
profilo Twitter. Il giocatore
nelle due stagioni trascorse in
granata ha totalizzato 45 presenze e realizzato 1 gol.
Impiegato con maggiore frequenza nel primo anno, nell'ultimo campionato ha trovato
pochissimo spazio per mettersi in evidenza, adesso la nuova avventura all'Ascoli, dove
trover l'ex compagno di squadra ai tempi del Cittadella,
Leonardo Perez: per l'attaccante stato raggiunto da
tempo l'accordo tra le due
societ, Perez rimarr ancora
in terra marchigiana.
Partenze. Nelle ultime ore
emerso il desiderio di Andrea
Paolucci di poter continuare
la carriera in serie B, lontano
da Cittadella, quindi. Il proprio agente Gerry Palomba a
Padovagoal ha confermato
che ci sono due squadre cadette interessate a Paolucci, e ad
Andrea piacerebbe continuare a giocare in serie B. Il
prossimo passo sar il confronto con la societ granata:
il centrocampista, lo ricordiamo, sotto contratto con il
Cittadella, toccher quindi a
Stefano Marchetti l'ultima parola sull'eventuale trasferimento. Su Paolucci c' l'interesse concreto del Como, neo
promosso in B.
Sul fronte arrivi, invece,
dopo l'ingresso di Pascali il
prossimo "colpo" potrebbe essere quello del portiere. Rimasto orfano dei due titolari
dell'ultima stagione - Pierobon ha smesso con il calcio
giocato, Valentini rientrato
dal prestito allo Spezia - non
ancora certo se Vaccarecci,
arrivato a gennaio, possa o
meno restare in rosa. Ecco
allora che almeno un portiere
dovr arrivare in granata: confermato l'interesse per Nicola
Ravaglia, nell'ultima stagione

Gallazzo e Guendalina Sartori


in ritiro pre-mondiale a Berlino

SI SENTE UN EX Andrea Paolucci ha chiesto di essere ceduto: va al Como?


a Cosenza, inseguito pure dalla Cremonese che sembra in
vantaggio sui granata, si regi-

Confermato
l'interesse per
per lestremo
Nicola Ravaglia

strano pure sondaggi per


Alex Dall'Amico dell'Arzichiampo, classe 1995, che ha
ben impressionato nell'ultima
stagione di serie D. Gigante
da 202 centimetri per 100
chilogrammi
di
peso,
Dall'Amico cercato pure dal
Vicenza e dal Bassano. A
proposito di portieri, l'ex numero uno granata Di Gennaro
sarebbe destinato al Cesena,
si attende il s del calciatore.

(G.P.) Da ieri e fino all'11 luglio


otto arcieri italiani del ricurvo
sono in raduno pre-mondiale a
Berlino. Fra questi i padovani
Marco Galiazzo e, soprattutto,
Guendalina Sartori (nella foto),
entrambi dell'Aeronautica Militare. Il primo, dalla vittoria olimpica con la squadra, a Londra nel
2012, non ha pi ottenuto grandi risultati, la seconda, invece, ha dimostrato, in questi ultimi
tempi grande continuit a buoni livelli. Infatti, non a caso, prima di
partire per la capitale tedesca, ha gareggiato a Maniago
ottenendo un buon 1.329 sulle quattro distanze (70/60/50/30
metri). La scelta di potersi confrontare prima dell'appuntamento
iridato con nazioni come la Germania, l'Olanda e l'Ucraina conferma la Sartori - in un luogo storico dello sport mondiale, il
Centro di preparazione olimpica della Germania stata ottima.
Sono previste - aggiunge la campionessa di Monselice, classe
'88 - simulazioni di gare, anche con la televisione e gli spettatori.
Era giusto approfondire il lavoro per arrivare al meglio ai
mondiali, che saranno validi per la qualificazione alle prossime
Olimpiadi. Rientrati in Italia, poi, tutti a Cantalupa, vicino Torino,
presso il Centro Tecnico Federale per gli ultimi incontri prima di
partire per Copenaghen, il prossimo 24 luglio. L sar presa la
decisione in merito alla composizione delle due squadre, che
dovranno essere formate da tre elementi, invece, nella capitale
tedesca sono in quattro, - dunque uno rester in Italia - ovvero
Marco Galiazzo, Michele Frangilli, Mauro Nespoli e David
Pasqualucci, in campo maschile, ed in quello femminile, la stessa
Sartori, con Elena Tonetta, Sara Violi e Natalia Valeeva.

TENNIS Il Tc Padova dovr vedersela con Foggia, Villa Aurelia Roma e Garden Milano

Lasquadraover45allefinalfourscudetto
Andr a giocare a Prato la squadra over
45 del Tennis club Padova che in virt
del successo ottenuto domenica a Cremona ha centrato la qualificazione per la
Final four che assegner lo scudetto di
categoria. Nell'occasione la compagine
padovana dovr vedersela con Tennis
club Foggia, Villa Aurelia Roma e Garden Milano per la conquista del tricolore. La squadra del Tc Padova formata
da Nicola Mutto, Federico Lago, Andrea
Riello, Luca Carmignoto, Michele Mosele, Paolo De Rossi e Giuseppe Sartori. Si
sono svolte all'hotel Commodore di Montegrotto le final four giovanili che hanno
incoronato le squadre regine del Veneto.
Ecco i risultati delle compagini padovane. Nella categoria under 10 misto terzo

TRICOLORE VICINO Gli over 45 del Tc Padova

PODISMO Doppio appuntamento domenica a Carbonara di Rovolon

Campionato provinciale Fiasp con la Retrorunning


(P.S.) Doppio appuntamento domenica a Carbonara di Rovolon.
in programma il 26. Raduno
provinciale Fiasp, manifestazione podistica ludico motoria amatoriale valida per il concorso
nazionale. Partenza libera dalle 8
alle 9.30 agli impianti sportivi
(via San Giovanni Battista) e

percorsi di 2, 6, 12 e 18 chilometri. La quota di partecipazione


di due 2 per i singoli e 1,5 euro
per i gruppi. Per informazioni,
Maurizio Zilio (392-6993377). Si
corre anche la 2. Sali in retro
organizzata
dall'associazione
sportiva Retrorunning. Partenza
dalle 10.30 alle 11 e percorsi di 1

e 2 chilometri. Per informazioni,


Dario Vettorato (348-1214034).
La giornata proseguir a pranzo
con il pasta party, mentre nel
pomeriggio si terr l'iniziativa
percorso pulito al termine del
quale seguir il saluto finale con
uno spritz offerto dal comitato
Fiasp.

posto per il Tc Padova con Tommaso


Parpaiola, Elena Manzoni e Umberto
Ciato (vittoria 3-0 con il Plebiscito,
sconfitte 2-1 con Montecchio e Santorso)
e quarto il Plebiscito con Andrea Pavia,
Andrea Martellato ed Emma Tancredi.
Nell'under 12 femminile terzo posto per
il Plebiscito con Diletta Mungo, Sofia
Formenti e Marina Criscuolo; nell'under
14 maschile terzo posto per il Tennis
club Trebaseleghe; nell'under 16 femminile quarto posto per il Plebiscito con
Melissa Valerio e Rebecca Orler; nell'under 16 maschile gradino del podio pi
alto e titolo di campione regionale per il
Plebiscito con Alberto Zani, Alberto
Martellato e Marco Scapin. Per la seconda volta quest'anno una tappa del circuito regionale Young boys nella quale i
giovani atleti di casa si sono messi in
grande evidenza: nella under 10 maschile Jacopo Menegazzo ha battuto in finale
nel derby il compagno di squadra Alberto Scapolo; nell'under 12 femminile
Elena Camera si arresa in finale con
Alice Folletti; nell'under 14 femminile
successo per Angelica Giurisato che ha
conquistato il titolo battendo in finale
Camilla Donata; nell'under 16 maschile
affermazione per Alberto Laratta che ha
avuto la meglio con Marco Lovato.
Intanto, da venerd a domenica ancora
un appuntamento al circolo di via Libia
dato che ospiter le Final four nazionali
over 55.

Marted 7 luglio 2015

Padovasport

TRIATHLON Ai tricolori age group "no draft" mette in fila 900 concorrenti

CANOTTAGGIO

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Rigoni mette il turbo


campione italiano
Il 21enne della Padovanuoto: Fin dal nuoto abbiamo spinto
e il percorso di ciclismo era duro: ho finito stanco e disidratato
Massimo Zilio
Festeggia il titolo tricolore Stefano Rigoni, portacolori della
Padovanuoto Triathlon, primo
assoluto fra 900 concorrenti sul
traguardo di Revine Lagoa ai
campionati italiani age group di
triathlon olimpico no draft,
cio senza la possibilit di utilizzare la scia nella frazione di
bici. Siamo partiti molto forte racconta il 21enne, categoria S1
- Fin dal nuoto abbiamo spinto,
perch eravamo divisi in batterie e non si poteva rischiare. Il
percorso di ciclismo era molto
bello, ma duro. Il caldo e la
fatica si sono fatti sentire e
dopo la corsa ero molto stanco,
disidratato. Al di l della fatica, dovuta anche alle condizioni
ambientali, Rigoni ha dato comunque una bella prova di
efficienza: Nel no draft si vede
la condizione perch non
possibile fare gruppi - spiega Questo risultato mi dice che sto
bene. Adesso il mio obiettivo
sono i campionati italiani di
acquathlon (corsa, nuoto e corsa, ndr) che ci saranno il 2
agosto. Poi dopo la pausa estiva
penser alle ultime prove di
Coppa Italia e agli italiani di
sprint. Rigoni nella stagione

2014 ha vinto la Coppa Italia


under 23 e agli italiani assoluti
di acquathlon ha chiuso terzo,
risultato che prover a migliorare quest'anno. Il giovane padovano ha iniziato con il nuoto
nella piscina della Padovanuoto, alternando l'attivit con il

AZZURRO
Stefano
Rigoni, 21
anni,
padovano,
portacolori
della
Padovanuoto

triathlon fino ai 17 anni, quando


ha scelto definitivamente la
multidisciplina. I suoi allenatori sono Cristina Maschera per il
nuoto, Mirco Morello per la bici
e Nicola Sorgato per la corsa,
coordinati da Michele Mondini
e Leonardo Beggio. Nella prova
organizzata dalla Silcra Ultralite di Vittorio Veneto vittoria,
nella prima giornata di gare,
anche per un altro portacolori
della Padovanuoto Triathlon,
Nicol Ragazzo, che ha dominato la gara riservata agli Youth e
Junior, bissando il successo ottenuto in giugno agli italiani di
acquathlon. Ancora nella gara
age group invece podi di categoria per Carlo Biaggioni (Padovanuoto Triathlon), secondo negli
M1, BVirna Stavla (Padovatriathlon), terza nelle M3 e Annalisa Bertelle (Padovanuoto Triathlon), terza nelle S2. Vittoria di
categoria nelle M5 per Lorenza
Rigato del Cus. Sabato il triathlon, e tutto lo sport, padovano
ricorder invece Linda Scattolin. A Verona, sul parco acquatico del Garda, infatti prevista
la Corri con Linda, manifestazione che vuole ricordare la
specialista dell'ironman, padovana di adozione, scomparsa in
un incidente in allenamento in
Sud Africa in marzo.

Under 14 padovani
in luce a Viverone
(g. pin.) stato quello scorso un fine
settimana dal punto di vista climatico
terribile. I ragazzi hanno gareggiato a
Candia su lago di Viverone a 35C e con
molta umidit - spiega Alberto Lentola,
responsabile tecnico degli under 14 della
Canottieri Padova - quindi hanno sofferto,
ma stata una grande festa del canottaggio. Il nostro era un gruppo di venti
elementi, che hanno vissuto per tre giorni
in campeggio, perch l mancano le strutture alberghiere e, poi, si fa cos per permettere a tutti - erano oltre duemila - di poter
socializzare pi facilmente. Infatti al di l
delle competizione, la prima motivazione
di questo appuntamento legata alla
promozione. Non a caso noi abbiamo diviso
alcuni spazi con i ragazzi della Canottieri
Bardolino, della provincia di Verona, e
l'evento servito per avere conferma che
l'investimento in risorse umane che hanno

fatto i nostri dirigenti hanno dato i frutti


sperati, tanto che i risultati tecnici - anche
se non sono state cronometrate le gare sono stati perfettamente in linea con quelli
che attendavamo nel senso del lavoro sulle
capacit motorie dei singoli, dunque abbiamo motivi per essere soddisfatti. Tutti
hanno fatto gare molto belle ed interessanti
ma, fra coloro che mi hanno impressionato
di pi, - conclude Lentola - devo citare
Sven Marcus Ascani e Giuseppe Ravagnan, classe 2003, che hanno partecipato al
doppio ed al singolo, Guido Muzzolon e
Paolo Del Re, molto motivati che hanno
partecipato anch'essi al doppio, poi al
quattro di coppia, con Teo Rubin e Filippo
Buzzarello. Infine Guglielmo Martorelli e
Filippo Levorin, non male.

NUOTO Ai campionati italiani master di Riccione monopolio nella "Fascia C"

Doppietta agli assoluti: prima la Nuotatori


(m.zi.) Padovani in prima
fila a Riccione, che ha
ospitato un'edizione da record dei campionati italiani master di nuoto. Sono
sempre di pi infatti le
persone che continuano a
dedicarsi al nuoto con impegno anche nelle gare al
di fuori dei circuiti agonistici classici e i numeri
dei tricolori 2015 lo confermano: 3.500 atleti di
tutta Italia, che hanno
messo assieme 8.700 presenze gara, con il numero
assolutamente incredibile
di 1.413 iscritti nella gara
principe dei 100 stile libero. A livello di squadra,
Padova fa doppietta nella
fascia C (formazioni da 26
a 40 atleti) con la Nuotatori Padovani che chiude al
primo posto davanti alla
Padovanuoto, con le due
squadre a festeggiare as-

ASSIEME SUL PODIO 1. Nuotatori Padovani, 2. Padovanuoto


sieme sul podio. Nella Fascia D (41-70 atleti) ancora un secondo posto, questa volta della 2001 Padova, che mette assieme atle-

XXIII

PD

ti del Plebiscito e del Nuoto 2000. A livello individuale Luciano Cammelli


Padovani) si imposto
nella classifica superma-

ster (una sorta di combinata) nella categoria M70.


Per Cammelli successi
nei 200 (2'4247), nei 400
(5'4992) e negli 800
(11'5027) stile libero. Negli 800 stile vittoria anche
per Lisa Vettorello (2001)
tra le F40 in 10'4937. Tre
podi per Monica Vcccari
(Padovanuoto) nelle F50:
seconda nei 50 (3108), e
nei 100 stile (1'0855) e
terza nei 50 farfalla
(3297). Sempre nei 50
stile secondo Andrea Florti (Padovanuoto) negli
M55 in 2812 e terza Giulia Polettini (Padovani)
nelle F55 in 3531. Nei
100 stile F55 terzo posto
per Manuela Catanzaro
(2001) in 1'1802 e infine
30"85 e terzo posto nei 50
dorso M40 per Filippo
Turrin della Padovanuoto.

BASKET

Il pivot Jacopo Vedovato


convocato in nazionale
per gli europei Under 20
(g.pell.) Ancora soddisfazioni per Jacopo Vedovato.
Il giovane pivot di Campodarsego (2.05, classe '95),
nei giorni scorsi ceduto in
prestito da Treviso alla Proger Chieti di A2, figura tra i
convocati del ct Pino Sacripanti per i campionati europei che la Nazionale Under
20 disputa da oggi al 19
luglio a Lignano Sabbiadoro (l'altro padovano Leonardo Marini, invece, stato
uno degli ultimi tre tagli).
Gli azzurrini faranno il
loro esordio questa sera
alle ore 21 contro la Croazia (dretta su Sky Sport 3);
queste le altre gare della
prima fase (tutte trasmesse
in diretta su Italbasket
HD): domani ore 21, ItaliaBosnia Erzegovina; gioved, ore 21 Italia-Belgio; sabato, ore 21 Italia-Francia.

XXIV

Marted 7 luglio 2015

PD

CINEMA ESTATE - ARENA ROMANA

GIARDINI DELLA ROTONDA

Le storie pazze di Damian Szifron

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Con la grottesca e divertente commedia prodotta da Pedro


Almodovar, davvero da non perdere, proseguono le
proiezioni del Grande Cinema Estate dellArena Romana di
Padova (entrata da piazza Eremitani) curato dalla
Promovies. In programma questa sera, alle 21.30, Storie
pazzesche diretto da Damian Szifron. Lopera interpretata
da Ricardo Darin, Leonardo Sbaraglia, Dario Grandinetti e si
compone di sei quadri che scherzano sul tema comune della
violenza e della vendetta, tanto che la pubblicit del film
invita il pubblico a ridere con moderazione!

Per notizie, commenti e segnalazioni


e-mail: pdcultura@gazzettino.it
www.gazzettino.it

"Un piccione riflette sullesistenza"


CinemaUno Estate e Progetto Giovani presentano questa
sera ai Giardini della Rotonda, in piazza Mazzini, nello
spazio bar del Buscaglione Estivo, lincontro di
presentazione delledizione 2015 di CorToselli, la rassegna
dedicata ai cortometraggi e curata dagli operatori del Punto
Video Toselli. Alle 21.30 proiezione del film Un piccione
seduto su un ramo riflette sullesistenza di Roy Andresson
(Leone dOro al Festival di Venezia 2014). La proiezione
sar preceduta dal cortometraggio Amore di carta
(laboratorio a cura di Luca Ferraris).

PADOVA
E

VENTI

Lex Oasis domani sera a Piazzola con il suo gruppo di rock


"alternativo" fondato nel 2010, dopo lallontanamento dal fratello

Il Gallagher ribelle
sbarca allHydrogen
NAVIGLI

Un panino record
lungo 292 metri
(P.B.) Il Naviglio conquista un altro
record. Il ritrovo sulla rive gauche del
Piovego ha il nuovo primato del panino
alla porchetta pi lungo del mondo.
L'altra sera stato creato, e misurato
da un avvocato per la certificazione
ufficiale, un filone lungo 292 metri che
correva sui tavoli disposti sulla promenade. La lunghezza totale
sarebbe di
300 metri confessa l'organizzatore
della manifestazione che
ha animato al
serata insieme al dj Pippo
Grossi -. Ci
siamo tenuti
dei metri "buoni" per ritentare il guinness
della Porcata PORCATA In beneficenza
del Naviglio
l'anno prossimo in occasione del nostro
decennale. Questo il secondo record
che ci riguarda: vantiamo gi la passerella pi lunga del mondo che le
concorrenti di Miss Naviglio hanno
percorso 6 volte con tre cambi di vestiti
per un totale di 1.800 metri. I 2.500
panini preparati e messi uno accanto
all'altro sono stati presi d'assalto da
tantissimi curiosi, che hanno fatto un'offerta prima di mangiare. Abbiamo
pensato di raccogliere fondi in favore di
Cuamm Medici con l'Africa. Ai due
ingressi abbiamo posizionato due damigiane con il cartello "Un euro pu
bastare". I 500 euro incassati andranno
tutti per le missioni umanitarie.

I "Noel Gallaghers High Flying


Birds", il gruppo alternative
rock inglese fondato da Noel
Gallagher nel 2010, dopo lo
scioglimento degli Oasis, sbarcano domani allHydrogen Festival di Piazzola, tappa italiana
del tour indoor che li sta portando nelle principali citt europee, prima di approdare in Asia,
Canada e Stati Uniti. Quella di
Gallagher non una band in
senso stretto, non potendo contare su una formazione stabile e
consolidata, bens un "collettivo"
soggetto a mutamenti. La formazione attuale vede, oltre a Noel
Gallagher (voce e chitarra solista) i "turnisti" Jeremy Stacey
(batteria), Mikey Rowe (tastiera), Tim Smith (chitarra ritmica, cori), Russell Pritchard (basso, cori).
Il tour dei Noel Gallaghers
High Flying Birds segue la pubblicazione del nuovo album,
"Chasing Yesterday", uscito su
etichetta Sour Mash Records lo
scorso 2 marzo, il secondo album senza il fratello Liam, che
nel frattempo ha sciolto la sua
band, i Beady Eye. Lalbum,
disponibile su CD, Deluxe CD,
vinile e in digitale, segue lenorme successo dellalbum di debut-

NOEL
Presenter a
Piazzola
lultimo suo
album
"Chasing
Yesterday"

to della band, doppio platino


certificato, che ha venduto
770.000 copie solo nel Regno
Unito, e un lungo tour che ha
visto
Noel
Gallaghers
High Flying
Birds esibirsi in 32 paesi
e 143 concerti in 15 mesi.
Di questo secondo album
solista (che
lui continua
a trincerare
dietro il nome Noel Gallaghers High Flying Birds), parla come
"un azzardo, unavventura
verso nuovi lidi sonori, tra
sax e jazz psichedelico". Lo
stesso concerto di Piazzola
stato aperto ieri alla Summer
Arena di Assago a Milano da
Omar Pedrini, che lo aprir
anche nella data romana, gioved.

EUGANEA FESTIVAL

Nuove location per


la seconda settimana
Tanti appuntamenti e tante
nuove location nella seconda
settimana di Euganea Film
Festival, il festival itinerante
organizzato da Euganea Movie
Movement dedicato alla
settima arte che, da mercoled
8 a domenica 12 luglio far
tappa a Baone, Rovolon, Este,
Teolo, Abano Terme e
Montegrotto Terme. Sar
lAzienda Agricola Vignale di
Cecilia di Baone a ospitare,
nella serata di mercoled 8
luglio, il primo appuntamento
settimanale. Le proiezioni
prenderanno il via alle 21.30.

Incroci di Jazz - Oggi Pietro Tonolo


(M.C.) Oggi doppio concerto nel
Teatro Giardino di Palazzo
Zuckermann in corso Garibaldi
dalle 21.30. Ospite il trio
composto da Marcello Tonolo al
pianoforte, Mimmo Santaniello al
contrabbasso e Massimo
Chiarella alla batteria, che
proporr un repertorio tratto
dalle pagine operistiche di
Giacomo Puccini e Alexander
Scriabin, con arie e brani

strumentali rivisitati in chiave


jazzistica nel progetto "Puccini e
Scriabin in Jazz". A seguire
l'Orchestra Jazz del Veneto,
diretta da Maurizio Camardi, che
presenter in prima assoluta il
primo cd "In Itinere" edito da Blue
Serge. L'orchestra riunisce in un
organico stabile i pi importanti
jazzisti veneti. In caso di
maltempo il concerto sar al
centro San Gaetano.

Il Marc Abrams Quintet il


protagonista al bar Primavera in
via Cernaia, del concerto di
mercoled alle 21. La loro una
ricerca degli standards del
periodo Blue Note anni '60. Per la
prima volta assieme, Marc
Abrams al contrabbasso, Enrico
Dal Bosco al sax alto, Maurizio
Scomparin alla tromba, Massimo
Niero alla chitarra ed Enzo
Carpentieri alla batteria. Gioved

Marted 7 luglio 2015

CAVA BOMBA

Visite sospese
Sono temporaneamente sospese le visite al Museo di
Cava Bomba a Cinto Euganeo
e al Castello di San Martino a
Cervarese S.Croce, per lavori
di manutenzione e inventario
periodico del materiale in
esposizione. Per informazioni: Provincia di Padova 049
8201446 - 348 7012694.

PADOVA PRIDE VILLAGRE

Domani le selezioni
per Drag Factor"
La settimana da domani a
sabato del Padova Pride Village
in Fiera vedr Alessandro
Fullin, Francesca Vecchioni,
Vincenzo Patan e le selezioni
per il triveneto del Drag
Factor. Mercoled il palco del
Village ospiter lattore
teatrale, scrittore e comico
Alessandro Fullin, impegnato,
insieme alla compagnia
NuoveForme, in Piccole
Gonne. Infeltrimento teatrale
di un classico della letteratura
americana, rilettura tagliente
e ironica del libro Little
Women" di Mary Alcott.

PD

PICCOLO TEATRO

VILLA VESCOVI

(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Le Tavole Tauriliane
per la supercena
Un convivio nella classicit
architettonica dellentroterra
della Serenissima dove la
natura e il paesaggio,
unitamente al gusto per le
cose buone dei colli Euganei,
sanavano lo spirito e
gratificavano il palato di alti
prelati del 500. questo
quanto propone la serata di
domani fra gli spazi
architettonici di Villa dei
Vescovi, raccogliendo linvito
dei dodici ristoranti delle
Tavole Tauriliane,
lassociazione fra i ristoranti
pi noti di Torreglia che, grazie alla
collaborazione con il Fai, animeranno i
cinquecenteschi luoghi. Preparando,
ognuno per propria parte e dalle cucine
mobili racchiuse da eleganti banchetti di
degustazione, un lungo elenco di
preparazioni culinarie. Piatti creati
allinsegna della tradizione Euganea,
debitamente rivisitata per il gusto dei
palati doggi giorno, da accompagnare ai
vini doc e docg selezionati e proposti dal
Consorzio Tutela Vini Colli Euganei.
Luoghi dal fascino inimitabile dove la
vocazione alla viticoltura di casa come lo
il piacere per la buona tavola e i cibi di
un territorio generosamente prodigo di
leccornie e bellezze paesaggistiche.
Luoghi racchiusi ai nostri giorni dai
confini del parco regionale che non a caso,
pi di 5 secoli fa, venivano scelti da nobili,
patrizi e da personaggi come Francesco
Petrarca. O, come avvenne per i sinuosi
declivi di Luvigliano di Torreglia, dalla
curia di Padova, per offrire al vescovo una
sontuosa casa di villeggiatura estiva.
Insomma un vero e proprio monumento
dell'architettura del '500 al quale i
ristoratori di Torreglia, uniti sotto il
gonfalone delle Tavole Tauriliane,
rendono omaggio anno dopo anno.
Organizzando un altrettanto sontuosa cena
per raffinati appassionati della miglior
cucina della tradizione Euganea.
Sapientemente rivisitata e proposta nei
piatti che ogni commensale pu gustare
avvicendandosi fra le diverse postazioni,
allestite lungo il perimetro interno del
giardino della villa. Un elegante salotto
dai morbidi pavimenti erbosi che si
trasformano in comodi triclini anticipando
il fascino dei loggiati e del terrazzo dove
pure ci si pu accomodare e che prelude al
piano nobile. Visitabile, come il resto della
villa, anche con la guida dei volontari del
Fai, con offerta libera e su prenotazione
che si effettuano la sera stessa.
Il ticket per la serata di 45 euro,
compreso l'ingresso alla Villa dei Vescovi,
le decine e decine di piatti preparate dai
dodici ristoranti, le degustazioni dei vini
Doc e Docg, il caff l'acqua minerale e la
bisaccia con il calice consegnata
all'ingresso della Villa dalle 20 in poi.

Torreglia
A Luvigliano, in villa dei
Vescovi, domani il
banchetto preparato da 12
ristoranti della zona

Impegnata nella registrazione e


lancio del primo cd con un tour
europeo, venerd alle 22 nell'hotel

"Shaun, vita pecora" di Peter Lord


Oggi alle 21.30 cinema all'aperto al Piccolo Teatro
di via Asolo con il film di animazione "Shaun, vita da
pecora" dei registi Marc Burton e Richard Starzack.
Il film che fa seguito alla seguitissima serie tv di
Shaun prodotto da Peter Lord, fondatore e regista
della Aardman Animations, presente a Padova nei
giorni scorsi. La vita alla fattoria Mossy Bottom
diventata piuttosto noiosa, ma quando Shaun decide
di divertirsi, la situazione degenera e diventa un po
pi movimentata del previsto. Ingresso 5,50 euro.

FESTIVAL SHOW

In Prato la carica
dei venticinquemila
I pi giovani in delirio per i Kolors di Amici
Applauditissima anche la padovana Chiara
Michelangelo Cecchetto
Venticinque, trenta o quarantamila gli spettatori domenica
sera in Prato della Valle al
Festival Show? Risposta incer-

MAXIPRA
In decine di
migliaia laltra
sera ad
applaudire i
cantanti del
Festival Show

a palazzo Zuckermann
al Cockney London pub di
Correzzola, sede del Padova Jazz
Club, Secret Gig : suona il Jure
Pukl trio dal nome del
sassofonista sloveno newyorkese
d'adozione, con Nikola Matosic al
contrabbasso e Gasper
Bertoncelj alla batteria.

XXV

Terme Prestoriche di
Montegrotto per la rassegna Jazz
by the pool, ecco la formazione
olandese Zadeno Trio con Claudio
Jr De Rosa al sax tenore e
soprano, Alessio Bruno al
contrabbasso e Jacopo Zanette
alla batteria. Possibilit di cena.
Si comincia alle 22. Sabato mini
crociera sul Burchiello da Padova
a Stra e ritorno con le note della
Mestrino Dixieland Jass Band.

ta, ma quello che certo che


Padova ha risposto alla grande
nonostante la giornata dal clima torrido, alla seconda tappa
della 16^ edizione dello spettacolo itinerante benefico che
unisce musica di big e nuove
proposte. Lo zoccolo duro dei
fan gi a met pomeriggio per
assicurarsi le prime file per
essere pi vicini ai The Kolors,
young band rivelazione di Amici. Un vero e proprio delirio, in
piazza e nel backstage, per il
trio. Grande lavoro per la sicurezza delle Pantere.
Ma gli applausi sono stati
sempre geneorosi fin dal preshow ed ancor pi quando a
fianco del presentatore Paolo
Baruzzo apparsa abbronzatissima ed in uno splendido abito
rosso la madrina Giorgia Palmas. A Padova sono sempre

stata di passaggio. Ho sentito


parlare di Prato della Valle, ma
adesso che l'ho visto bene sono
emozionatissima, ha rivelato
dietro le quinte accompagnata
dal compagno Vittorio Brumotti. Una scaletta
studiata per un
pubblico eterogeneo: due set per
la cantante di casa Chiara Galiazzo, Anna Tatangelo, Deborah Iurato (vincitrice
Amici 2014), Dodi Battaglia chitarrista dei Pooh, I Vianella, ossia Edoardo Vianello e Wilma
Goich, tutti rigorosamente dal vivo. Grande musica anche dall'Orchestra ritmico
sinfonica italiana diretta dal maestro Diego Basso e poi i balli
della Crew guidata da Etienne
Jean-Marie. Soddisfatto il patron del circuito Bellla& Monella Roberto Zanella. Grande la
generosit pro Citt della Speranza. Accanto alla musica anche la bellezza, quella del concorso di Miss Diadora Glam Fit
organizzato da Mauro Casarin.
La vittoria a Sabina Lupu, 16
anni di Vicenza che con la
seconda Nicole Manzato, 18
anni di Villafranca di Verona,
accede alla finalissima del 9
settembre in Arena di Verona.
L'evento pi importante
nell'estate di Padova - ha detto
in chiusura sul palco il vicesindaco Eleonora Mosco - Una
festa meravigliosa, grazie a voi
che avete creato questa atmosfera e un'accoglienza pazzesca.

XXVI

Marted 7 luglio 2015

PD

MUSEO INTERNAZIONALE DELLA MASCHERA DI ABANO


(C) Il Gazzettino S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50

Dimostrazione spettacolo con Donato Sartori e Felice Picco


Proseguono gli appuntamenti serali al Museo
Internazionale della Maschera in via Savioli 2 ad
Abano Terme. Il Centro Maschere e Strutture
Gestuali propone per questa sera alle 21 la
conferenza dimostrazione spettacolo con Felice
Picco e Donato Sartori "Il gioco delle Maschere",
con lobiettivo di creare interesse verso la maschera, divulgarne la conoscenza ed il rispetto, intesa
come patrimonio unico ed immenso che fa parte
delle radici culturali della nostra storia e della

nostra tradizione. Lattore interpreter maschere


realizzate da Amleto e Donato Sartori. Verranno
trattate ed interpretate soprattutto maschere neutre, espressive e di carattere da parte di Donato
Sartori (scultore e performer, figlio di Amleto di
cui si festeggia questanno il centenario della
nascita e creatore lui stesso di maschere teatrali in
cuoio) e Felice Picco, diplomato attore allActors
Studio di Londra, creatore e coordinatore dello
storico Teatro del Sole di Milano.

PADOVA
E

VENTI

Solisti Veneti, Luca Bastianello e Alessandro Cesaro insieme


per una serata di memoria, nel palazzo dove si firm lArmistizio

Villa Giusti, concerto


sullaGrandeGuerra
Ines Thomas

AL PEDROCCHI

Sandi: cinque gioielli


per cinque piatti
(I.Th.) Cinque anelli per cinque piatti
italiani: li ha creati Ferdinando Sandi,
il gioielliere padovano che incarna una
delle eccellenze padovane nel mondo
dell'arte e del gioiello. Recuperando
all'interno dei ricordi delle prime collezioni, Sandi ha ripreso un anello indimenticabile, riproducente una matassa
di "tagliatelle" in oro giallo
lucente. Da qui nato il progetto dei cinque anelli che riproducono, in miniatura, cinque
piatti tipici italiani.In una bacheca nella sala centrale del
caff Pedrocchi, si possono
ammirare le cinque composizioni, create appositamente
dall'artista padovano sul tema
dell'Expo 2015, cio il cibo e la
nutrizione, dal titolo "Il Menu
prezioso Expo '15 di Ferdinando Sandi. Gioielli a tavola".
L'idea, che l'artigiano-gioielliere ha tradotto, quella di
dedicare ad Expo 2015 i cinque anelli
che sono costruiti come cinque "piatti";
su ognuno, Sandi ha messo cinque
pietanze, le pi caratteristiche dell'Italia, da Nord a Sud. L'omaggio al Veneto
un anello che rappresenta un piatto
di tagliolini al nero di seppia, in oro e
smalto nero con diamanti taglio brillante; per l'Emilia Romagna, l'orafo padovano ha scelto le tagliatelle alla bolognese, in oro bianco e giallo con
brillanti; la Puglia simboleggiata
dalle orecchiette alle cime di rapa, in
oro bianco smaltato di blu; per la
Campania, Sandi ha voluto la pizza
Margherita, in oro con smalti verde,
bianco e rosa; la Lombardia presente
con il risotto alla milanese, in oro rosso
e giallo.

ANELLI
Ecco le
creazioni di
Sandi dedicate
ad Expo 2015:
cinque anelli
ispirati ad
altrettanti piatti

Un concerto per ricordare la Prima


Guerra Mondiale: sul palco, montato
per l'occasione sul prato di Villa Giusti
del Giardino-dell'Armistizio alla Mandria, gioved alle 21, nel contesto delle
commemorazioni della Grande Guerra
e nell'ambito di Veneto Festival, tre eccellenze padovane si incontreranno per
regalare al pubblico una
serata speciale. I Solisti
Veneti diretti da Claudio
Scimone; l'attore Luca Bastianello, allievo della
Scuola di teatro di Alberto
Terrani; il pianista Alessandro Cesaro, vincitore
del premio del Concorso
Mondiale di Ginevra accenderanno i riflettori sulla
storia italiana legata al Primo Conflitto Mondiale; in
particolare, su Padova che
fu in prima fila nelle trattative di pace:
lo faranno con testi poetici, storici e
musicali.
Il via alla serata lo daranno gli
squilli di tromba dell'esercito italiano;
si proseguir con diverse manifestazio-

PROTAGONISTI
Luca
Bastianello. In
alto i Solisti
Veneti con
Claudio
Scimone

ni di arte: musica, prosa, poesia, teatro


con brani legati alla guerra mondiale.
Il concerto dedicato alla grande
tragedia che fu premiata dalla vittoria
ma che caus tante vittime ha spiegato il maestro Scimone. Un'occasione
per riflettere sul ruolo svolto da Padova nella partecipazione all'armistizio
ha sottolineato Federica Pietrogrande,
presidente del Consiglio Comunale.
Il programma della serata vario e
alterner momenti di musica e recitativi. Luca Bastianello consegner al
pubblico le parole e gli echi di chi era
al fronte, leggendo sia alcuni documenti ufficiali del conflitto, alcune lettere
dal fronte e brani delle poesie di
Ungaretti, Apollinaire, Aragon, Zanzotto sulla Grande Guerra. Il programma
musicale prevede: Tartini, "Il trillo del
diavolo"; Ravel, "Tombeau de Couperin", dedicato a sette caduti francesi;
Grieg, "L'ultima primavera"; Debussy,
"Berceuse historique", in omaggio a
S.M. Alberto del Belgio e ai suoi
soldati; Locatelli, "Il labirinto Armonico"; Vivaldi, Concerto in Do Maggiore
RV 537. (biglietti da Gabbia in via
Dante; da Coin Ticket Store in via
Altinate; da Ente Padova Veneto a
Piazzale Pontecorvo 4-a). Ines Thomas

La prima Borsa del Turismo Religioso


LAssessorato alla Cultura e Turismo del Comune ha voluto promuovere una Borsa del Turismo Religioso Internazionale per valorizzare e comunicare i numerosi siti che
la citt nei secoli propone come
mete di visita internazionale: dalla
Basilica del Santo alla Basilica di
Santa Giustina, con il corpo dellevangelista San Luca, al confessore San Leopoldo Mandic, alle numerose realt francescane e mariane
diffuse in citt e provincia.
La BTRI sar ospitata nel salone
pensile del Palazzo della Ragione
dal 3 al 7 ottobre, organizzata da

Rete System Srl, presieduta da


Nicola Ucci, ed ha il patrocinio
della Cei-Conferenza Episcopale
Italiana e dellEnit-Agenzia Nazionale del Turismo.
La BTRI aprir i battenti il
pomeriggio di sabato 3 ottobre con
linaugurazione dellarea espositiva nel Palazzo della Ragione, con
circa 40 stands dedicati a enti
pubblici, religiosi, associazioni e
aziende che sar visitabile da tutti
gratuitamente sino al 7 ottobre.
Seguiranno, nei giorni successivi,
educational e press tour per stampa specializzata e buyer italiani ed

esteri, alla scoperta di Padova e del


Veneto.
Per il luned 6 ottobre previsto
il workshop BTRI Across Veneto, che vedr impegnati operatori
turistici veneti, rappresentanti dellospitalit alberghiera, e non, che
avranno modo di presentare la
ricca offerta regionale ai 70 buyer ,
italiani ed esteri, accreditati e presenti presso il Palazzo della Ragione, dalle 9.00 alle 14.00. Nelle
serate del 4, 5, 6 e 7 ottobre sono
previsti spettacoli sul tema dellevento presso il Teatro Verdi e il
Teatro Geox.

Marted 7 luglio 2015

PD

Le lettere inviate al Gazzettino per


fax, posta o e-mail devono sempre
essere firmate con nome, cognome,
indirizzo e numero di telefono

email
(C) Il Gazzettino
S.p.A. | ID: 00563710 | IP: 217.57.13.50
padova@gazzettino.it

PIOVEGO

laFarmacie

ERBACCE E RIFIUTI,
UNA VERGOGNA
Roma 61; POLVERAA - San
Fidenzio Chinello, via Volparo
12.

ULSS 15

ULSS 16
Aperte fino alle 21: ALLANGELO
- piazza delle Erbe 54, tel.
049-8758486; COMUNALE
CIAMICIAN - via Monte Ceva 5,
tel. 049-620845; ZILLI - via
Guizza 200, tel. 049-684355.
Aperta fino alle 24: FORNASIERI
- via San Francesco 157 (angolo
via Ospedale), tel. 049-666325.
Aperta 24 ore su 24: NUOVA
MAGGIONI - via Reni 94 (Arcella),
tel. 049-605071.

CINTURA URBANA
Aperte fino alle 21: PADOVA Alla Mandria, via Armistizio
288/A, tel. 049-8670470;
SALBORO PADOVA - Perin, via
Bembo 178/C, tel. 049-8010186;
SAONARA/VILLATORA - Casotto,
via Mazzini 7/D, tel. 049-640311;
SELVAZZANO/SAN DOMENICO San Domenico, via Solaroro 2,
tel. 049-8055399.
Aperta 24 ore su 24: ABANO
TERME - San Lorenzo, via
Matteotti 91, tel. 049-811118.

PIOVESE
Aperta 24 ore su 24: PIOVE DI
SACCO - Monaco, via Roma 121.
Turno di appoggio:
PONTELONGO - Paolucci, via

pdcultura@gazzettino.it
Lettere
La posta dei lettori
via Squarcione, 5
35100 Padova

Aperte 24 ore su 24:


FONTANIVA - AllAngelo, piazza
Nicghele 24, tel. 049-5941994;
SAN MARTINO DI LUPARI Pinzerato, piazza XXIX aprile 6,
tel. 049-5952008; CAMPODORO
- Campodoro, via Roma 24, tel.
049-906514; BORGORICCO Occari, via Desman 159, tel.
049-5798005; PIOMBINO DESE Pajetta, piazza De Gaspari 8,
tel. 049-9365189.

Il lungargine del Piovego dovrebbe essere custodito come un tesoro, soprattutto destate quando i
turisti viaggiano sulle loro biciclette oppure sulle houseboat. Invece,
erbacce alte, lattine, avanzi di cibo
ovunque. Se un privato tenesse il
proprio giardino in quella condizioni i vigili urbani, regolamento alla
mano, farebbero scattare una raffica di multa. E non solo. Che senso
ha provvedere alla disinfestazione
anti-zanzare del proprio giardino
se poi il Comune lascia il verde
pubblico in condizioni simili?
una vergogna.
Lettera firmata

PALAZZO MORONI

ULSS 17
Aperte sabato festivi:
MONSELICE - Giovannoli, via
Roma 6, tel. 0429-72221.
Aperte fino alle 21: MERLARA Codifava, via Roma 9. tel.
0429-85063.
Aperte 24 ore su 24: ESTE Mantovanelli, via Principe
Umberto 2, tel. 0429-2240;
CONSELVE - Merlo, via Vittorio
Emanuele II 21, tel.
049-5384165; STANGHELLA MArtini nc, via Nazionale 65, tel.
0425-95020.

PADOVA
REDAZIONE: Via Squarcione, 5
Tel. (049) 8756011 - Fax (041) 665174
E-mail: padova@gazzettino.it
CAPOCRONISTA:
EGLE LUCA COCCO
Vice capocronista:
Antonio Bochicchio
Redazione: Marco Aldighieri, Alberto Beggiolini, Maria Grazia Bocci, Nicoletta
Canazza, Nicoletta Cozza, Mauro Giacon,
Luca Ingegneri, Lino Lava, Domenico
Lazzarotto, Claudio Malagoli, Giovanni
Piva, Graziano Tavan, Donatella Vetuli

LODI: AI CONSIGLI
IO SONO PRESENTE
In merito all articolo pubblicato sul
vostro giornale vorrei precisare
che il sottoscritto partecipa assiduamente ai consigli comunali come
da mandato degli elettori, ma non
partecipa alle commissioni in quanto le stesse ovviamente vengono
svolte nei giorni settimanali lavorativi. Avendo un attivit professionale da seguire mi trovo nellimpossibilit pratica di poter partecipare.
Mi preme comunque sottolineare
che nel titolo dellarticolo vengo
equiparato a Rossi che in un anno
si presentato in consiglio una
volta soltanto...
Nicola Lodi

RISPARMI

COOPCA, LA NOSTRA
MOBILITAZIONE
In queste ultime settimane si fatto
un gran parlare della crisi della
Coopca e delle ripercussioni che le
procedure concorsuali concordato
preventivo, fallimento o liquidazione coatta avrebbero creato sul
territorio della Regione, gi gravemente colpita dalla crisi degli ultimi anni. La posizione dei c.d. soci
sovventori, categoria di cui fa parte
chi vi scrive, finita pi volte sotto i

XXVII

LA PDOSTA
L
EI ETTORI

riflettori soprattutto in ragione del


considerevole numero di risparmiatori perch questo sono fondamentalmente i sovventori interessati
dalla procedura e dallentit dei
risparmi bruciati a causa della
mala gestione di cui si reso
responsabile il management dellazienda carnica. E notizia degli
scorsi giorni, che i CdA di Coop
Estense, Coop Adriatica e Coop
Consumatori Nordest hanno deliberato unerogazione liberale per i
soci sovventori di CoopCa che restituir loro il 50 per cento del prestito
sociale nellarco di tre anni. Lannuncio, pur positivo, non certamente risolutivo del grave danno
arrecato alle migliaia di risparmiatori che avevano, in qualche caso,
affidato tutti i loro risparmi ad un
management quello di CoopCA
che fino a pochi giorni prima del
tracollo, inviava agli ignari soci
allettanti inviti a versare somme
nelle casse societarie con la promessa di una lauta remunerazione garantita da tassi di interesse sempre
maggiori. Quando la realt emersa in tutta la sua drammaticit, si
appreso che i soci risparmiatori
avevano sostanzialmente perso ben
26,5 milioni e che il passivo era
lievitato nei mesi precedenti alla
presentazione del concordato in
bianco presso il Tribunale di Udine.
Ad oggi, quindi, nonostante la lodevole iniziativa delle altre Coop, il
danno subito dai sovventori ammonta ad oltre 10 milioni di euro. La
speranza di ottenere un rimborso
ancorch parziale dalla procedura
concorsuale assai flebile. Il Commissario Giudiziale ha gi dovuto
dimezzare la percentuale di attivo
da destinare ai soci prestatori di
capitali senza poter, al contempo,
sbilanciarsi in merito alle somme
ipoteticamente realizzabili. La procedura concorsuale, per quanto ci
stato riferito correttamente dagli
Organi preposti, sta bruciando le
disponibilit liquide ma ci male
necessario per non dispendere il
valore dellazienda. Chiudere i punti vendita avrebbe effetti ben peggiori. In poche parole, dal concordato otterremo solo le briciole! Quello
che ci chiediamo se qualcuno

pagher per questa ulteriore vergognosa pagina che, ancora una volta,
colpisce (anche se con proporzioni
pi ristrette) uno dei pochi veri
punti di forza del nostro Paese: il
risparmio dei cittadini! Sappiamo
che sono in corso delle indagini da
parte della Magistratura, in particolare della Procura della Repubblica
di Udine, volte ad accertare eventuali profili di responsabilit penale
in capo a chi doveva gestire con
oculatezza la Coopca ed i soldi di
migliaia di famiglie e non stato in
grado di farlo, e di chi doveva
vigilare e non lha fatto o lha fatto
male. Per quanto ci riguarda, abbiamo lintenzione di non lasciare nulla
di intentato e di andare fino in
fondo: vogliamo capire chi ha sbagliato, se possibile, presentargli il
conto e riprenderci ci che ci
stato sottratto. Inquieta, col senno
di poi, rileggere gli inviti provenienti dalla Coopca volti ad incentivare i
sovventori a conferire ulteriori risparmi mentre la nave era gi
pericolosamente inclinata a causa
della voragine presente nei conti.
Com stato possibile tutto ci? Chi
il responsabile? Chi aveva lonere
di vigilare, cosha da dire su questa
faccenda? Queste sono le domande
che ci poniamo e che porremo alle
Autorit competenti al solo fine di
ottenere giustizia per noi e per tutti
coloro che dalla crisi della CoopCa
hanno subito un danno che difficilmente potr essere integralmente
risarcito. A tal fine abbiamo costituito un comitato che nei prossimi
giorni presenter un esposto alla
Procura della Repubblica di Udine
al fine fornire tutto il materiale
idoneo quello che noi riteniamo un
raggiro perpetrato a nostro danno.
Allo stato, stiamo valutando di proporre unazione in sede civile, in
forma collettiva, per ottenere la
restituzione di quanto abbiamo conferito alla CoopCa, agendo nei confronti dei responsabili dello stato di
dissesto. Se altri sovventori volessero unirsi vi forniamo il recapito di
posta
elettronica
sos.
sovventoricoopca@libero.it sul quale inviarci le vostre richieste, materiale o semplici informazioni.
Maria La Torre

16.30 - 19.00 - 21.30.


TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 16.40 19.10 - 21.30.
DURI SI DIVENTA di E.Cohen V.M. 14 : ore
17.00 - 19.10 - 21.15.
FURY di D.Ayer : ore 17.15 - 21.10.
POLTERGEIST di G.Kenan : ore 17.30 - 19.30
- 21.30.
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 17.30 20.30.
TORNO INDIETRO E CAMBIO VITA di
C.Vanzina : ore 17.50.
UNFRIENDED di L.Gabriadze : ore 17.50 19.40 - 21.30.
POLTERGEIST di G.Kenan- 3D : ore 18.30.
UNFRIENDED di L.Gabriadze : ore 19.40 21.30.
CONTAGIOUS - EPIDEMIA MORTALE di
H.Hobson : ore 21.15.

PREDESTINATION di M.Spierig : ore 17.40 20.15 - 22.30.


INSIDIOUS 3 di L.Whannell : ore 17.40 20.15 - 22.35.
POLTERGEIST di G.Kenan : ore 17.40 22.30.
CONTAGIOUS - EPIDEMIA MORTALE di
H.Hobson : ore 17.45 - 20.15 - 22.30.
DURI SI DIVENTA di E.Cohen V.M. 14 : ore
17.45 - 22.40.
JURASSIC WORLD di C.Trevorrow : ore
18.00 - 21.30.
ALBERT E IL DIAMANTE MAGICO di
K.Kiilerich : ore 18.30.
BIG GAME di J.Helander : ore 18.35.
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 19.15 21.45.
JURASSIC WORLD di C.Trevorrow : ore
19.50 - 22.40.
RUTH & ALEX di R.Loncraine : ore 20.15.
POLTERGEIST (3D) di G.Kenan : ore 20.15.
UNFRIENDED di L.Gabriadze : ore 20.30.
TORNO INDIETRO E CAMBIO VITA di
C.Vanzina : ore 20.40 - 22.45.
LA RISPOSTA E' NELLE STELLE di G.Jr : ore
22.30.
Ore 20.00-22.30: Rassegna cinematografica

alCinema
PADOVA

ARENA ROMANA PROMOVIES


corso del Popolo Tel. 049 8718617
STORIE PAZZESCHE di D.Szifron : ore 21.30.
DON BOSCO
via S. Camillo De Lellis, 4 Tel. 049 8021666
Chiusura estiva
ESPERIA
via Chiesa Nuova, 90 Tel. 049 8722711
Chiusura estiva
IL LUX
via Cavallotti, 9 Tel. 049 715596
Chiusura estiva
MPX MULTISALA PIO X
via Bonporti, 22 Tel. 049 8774325
LA REGOLA DEL GIOCO di M.Cuesta : ore
18.30.
MUSEI VATICANI : ore 18.30 - 21.00.
YOUTH - LA GIOVINEZZA di P.Sorrentino :
ore 18.40.
ACRID di K.Asadizadeh : ore 21.10.
BOTA CAFE' di I.Logoreci : ore 21.15.
MULTIASTRA
via T. Aspetti Tel. 199318009
FURY di D.Ayer : ore 20.30.
E' ARRIVATA MIA FIGLIA di A.Muylaert : ore
20.45.
NAPOLISLAM di E.Pagano : ore 21.00.

PORTO ASTRA
via S. Maria Assunta, 20 Tel. 199318009
JURASSIC WORLD di C.Trevorrow : ore 17.10
- 19.55 - 22.30.
GHOST IN THE SHELL ARISE : ore 17.15 20.30.
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 17.20 20.05 - 22.25.
LA GRANDE ARTE DEL CINEMA: GLI
IMPRESSIONISTI : ore 17.30 - 21.00.
THE JUDGE di D.Dobkin : ore 17.30 - 21.00.
TENERAMENTE FOLLE di M.Forbes : ore
17.40 - 20.00.
RUTH & ALEX di R.Loncraine : ore 17.45 20.20 - 22.20.
DURI SI DIVENTA di E.Cohen V.M. 14 : ore
22.10.
REX
via S. Osvaldo, 2 Tel. 049 754116
GHOST IN THE SHELL ARISE : ore 21.00.
ARENA CINEMAUNO GIARDINI DELLA
ROTONDA
Giardini della Rotonda P.zza Mazzini Tel.
0498071933
UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO RIFLETTE
SULL'ESISTENZA di R.Andersson : ore 21.30.
PICCOLO TEATRO DON BOSCO
Via Asolo, 2 Tel. 0498827288

Chiuso per ferie


ARENA PICCOLO TEATRO DON BOSCO
Via Asolo n. 2 Tel. 049.8827288
SHAUN THE SHEEP di M.Starzack : ore
21.30.

CITTADELLA

MULTISALA CINECENTRUM
Viale dell'Artigianato n. 4 Tel. 049 5973390
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 19.30 21.45.
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 20.15 22.30.
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 21.30.
UNFRIENDED di L.Gabriadze : ore 19.40.
UNFRIENDED di L.Gabriadze : ore 20.20.
CONTAGIOUS - EPIDEMIA MORTALE di
H.Hobson : ore 21.15.
UNFRIENDED di L.Gabriadze : ore 21.15.
CONTAGIOUS - EPIDEMIA MORTALE di
H.Hobson : ore 21.30.
CONTAGIOUS - EPIDEMIA MORTALE di
H.Hobson : ore 22.10.

DUE CARRARE

CINEPLEX DREAM PARK


via A. De Curtis, 14 Tel. 049 9125999
ANNIE - LA FELICIT CONTAGIOSA di
W.Gluck : ore 16.30 - 18.55 - 21.20.
JURASSIC WORLD di C.Trevorrow : ore

LIMENA

THE SPACE CINEMA CINECITY


VIA BREDA 15 Tel. 049 7663400
BIG GAME di J.Helander : ore 17.15.
FURY di D.Ayer : ore 17.15 - 20.00 - 22.45.
ANNIE - LA FELICIT CONTAGIOSA di
W.Gluck : ore 17.25 - 20.00 - 22.30.
TED 2 di S.MacFarlane V.M. 14 : ore 17.30 20.00 - 22.30.

XXVIII

PD

Marted 7 luglio 2015